01APR2014
intervista

Intervista ad Andrea Marcucci sulla riforma del Senato

INTERVISTA | di Claudio Landi ROMA - 00:00. Durata: 4 min 9 sec

Player
"Intervista ad Andrea Marcucci sulla riforma del Senato" realizzata da Claudio Landi con Andrea Marcucci (senatore, Partito Democratico).

L'intervista è stata registrata martedì 1 aprile 2014 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Costituzione, Germania, Governo, Istituzioni, Legge Elettorale, Parlamento, Regioni, Renzi, Riforme, Senato.

La registrazione audio ha una durata di 4 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti Iva Radicev
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale abbiamo qui con Andrea Marcucci senatore del PD dunque il Governo il Governo Renzi ha proposto la riforma del Senato e anche del Titolo quinto che cosa ne pensano
Io credo che non si possa più rimandare il superamento del bicameralismo perfetto perché è uno dei meccanismi di nativi nella Carta costituzionale per dei motivi specifici storici che tutti noi conosciamo bene però che poi nel tempo ci sono servite lato un meccanismo che rallenta la capacità di prendere delle decisioni in un momento nel quale oggi il mondo invece va molto in fretta quindi bisogna
Provvederei fare il superamento della proposta mi sembra proposta interessante
Che trasforma radicalmente le funzioni del Senato diciamo prende spunto da altre realtà europee
Secondo me migliorandone e c'è un forte coinvolgimento delle regioni e dei Comuni c'è la disponibilità da parte del Governo a confrontarsi una logica dialettica con alcuni
Paletti molto precisi ecco lei ha detto appunto superamento del bicameralismo perché
Do paritario va beh ma perché allora un Senato comunque non elettivo perché si prepara e col Senato elettivo con una diversa con diverse funzioni rispetta la mia
Si teoricamente sì però osseo
Diciamo il corpo elettorale e lo stesso non si capirebbe perché i poteri dovrebbe essere invece un corpo elettorale che proviene e diciamo dai creditori quindi le amministrazioni comunali armi dalle regioni italiane e con un'elezione di secondo grado
Diciamo da una rappresentanza diversa e anche il stanze e interessi
Tra i diversi provenienti da un corpo elettorale che è quello appunto delle istituzioni anzi pari qui non c'è rispettare un dice dalla Conferenza Stato Regioni poco allargata
Ma io non credo di no anche se non sottovaluto il fatto positivo che forse la Conferenza Stato-Regioni diciamo possa essere sostituita positivamente
Da un Senato delle autonomie funzioni e quindi quella potrebbe essere sicuramente una delle funzioni però poi si parla di funzioni costituzionali di garanzia
Ma delle nomine degli organi di questioni legate alle modifiche della carta e anche i rapporti internazionali mi sembrò
Funzioni importanti che possono essere svolte tranquillamente da un Senato che abbia quelle caratteristiche del resto
La Francia e la Germania in modo
Molto diverso l'una dall'altra
Bacini insegnano che questo è possibile ecco in Germania è un punto è stato e che proprio l'espressione delle realtà regionali degli Stati ragionare lasciamo perdere diverse vicende storiche d'Italia di Germania
Però in Germania il Bundestag cioè la Camera bassa quella che dà la fiducia al Governo eletto con un meccanismo corso rare non avremo l'accoppiata meccanismo con un premio di maggioranza particolarmente forte alla Camera e un Senato di secondo grado
E questa annunciare non
Intanto contesto del premio di maggioranza sia particolarmente forte perché alla fine il il la lezione che vincerà avrà una maggioranza di parlamentari non sarà così elevata è sicuramente meno elevata di quella attuale
Perché Sandra poco sopra il cinquanta per cento quindi non è che c'è un ma una per l'emergenza che porta il partito di maggioranza relativo a vere averi e il il sessanta per cento dei seggi neanche Vezzoli uno due c'è un doppio turno nel caso in cui non si raggiunga una soglia si ipotizza un doppio turno quindi un meccanismo elettorale che in realtà da solidità questa a maggioranza il combinato vestiti sposto invece a me appare abbastanza
Equilibrato idea e il coinvolgimento
Aree in particolare delle modifiche costituzionali e dell'elezione degli organi costituzionali del sei
Altro mi sembra proprio loro nella logica del Palanza dei poteri chiarissimo ringrazio come sempre Andrea Marcucci delle perdite è un saluto come sempre da Radio Radicale