06APR2014
dibattiti

Liberal PD. Costruire il presente per progettare il futuro - terza e conclusiva giornata

CONVEGNO | Amelia - 10:15. Durata: 2 ore 30 min

Player
Seminario di primavera promosso dai Liberal PD nei giorni 4, 5 e 6 aprile 2014.

Convegno "Liberal PD. Costruire il presente per progettare il futuro - terza e conclusiva giornata", registrato a Amelia domenica 6 aprile 2014 alle 10:15.

L'evento è stato organizzato da Partito Democratico.

Sono intervenuti: Enzo Bianco (sindaco del Comune di Catania e presidente dei LIberal PD, Partito Democratico), Ernesto Paolozzi (professore, Partito Democratico), Gianfranco Passalacqua (vice segretario di Amelia, Partito Democratico), Uwe Staffler (rappresentante dei Liberal PD del Sud Tirolo, Partito
Democratico), Francesco Marano (rappresentante dei Liberal PD della Sicilia, Partito Democratico), Luigi Gentile (rappresentante dei Liberal PD dell'Umbria, Partito Democratico), Andrea Ronchi (rappresentante dei Liberal PD della Lombardia, Partito Democratico), Francesco Santocono (rappresentante dei Liberal PD della Sicilia, Partito Democratico), Costantino Condorelli (coordinatore dei Circoli Liberal PD, Partito Democratico), Amedeo Pingitore (rappresentante dei Liberal PD della Calabria, Partito Democratico), Mariano Paolozzi (rappresentante dei Liberal PD della Campania, Partito Democratico), Corrado Besozzi (rappresentante dei Liberal PD della Toscana, Partito Democratico), Nicola Terracciano (rappresentante dell'Associazione Liberalsocialisti), Sandro Gozi (deputato, Partito Democratico), Ludina Barzini (vice presidente dei Liberal PD, Partito Democratico).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Associazioni, Berlusconi, Centro, Democrazia, Destra, Governo, Italia, Liberalismo, Maccanico, Mezzogiorno, Nord, Partito Democratico, Politica, Pse, Renzi, Riforme, Riformismo, Sinistra, Sud, Territorio, Ue.

La registrazione video di questo convegno ha una durata di 2 ore e 30 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

10:15

Organizzatori

Partito Democratico

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Va bene va bene
Se prendete posto allora iniziamo
L'ultima sessione dei nostri lavori
Il ventitré aprile dell'anno scorso quindi
Quasi
Un anno fa
A Roma
In una clinica
Scompariva
Antonio Maccanico
Dei prossimi giorni Liberal PD
Organizzerà
Proprio
In occasione della anniversario
La presentazione di uno straordinario testo che sta per essere pubblicato se non ricordo male dal Mulino
Con
I diari di Antonio Maccanico
I diari di Antonio Maccanico nei sette anni in cui Antonio
Per tutti noi
Tonino
Accompagnò
Sandro Pertini
In quella
Straordinaria esperienza che fu la Presidenza della Repubblica
Del Vecchio partigiana
Credo che il modo migliore
Per
Ricordare Antonio Maccanico sia esattamente quello che mi io rimanderei a quella occasione
Il nostro
Ricordo
Mi limito soltanto
A
Per riassumere
Brevemente
La biografia
Di Antonio Maccanico ricordando
Che gli fu sino all'ultimo impegnato dei Liberal PD e anzi
Confesso
Che una delle persone che
Mi ha più incoraggiato
A dar vita a un movimento a un'associazione
Che tenesse invita
E rianimata se
Nel dibattito politico
Di questi anni
Il ruolo
Che nella mutata condizione poteva avere la nostra tradizione del pensiero democratico in tutte le sue articolazioni
Quella liberale quella repubblicana quella liberalsocialista quell'azionista direi anche quella ambientalista di ispirazione liberali
è stato proprio Antonio Maccanico
Ricordo una
Lunga bella appassionata discussione
Nel suo studio
A Civita
Con questa terrazze questa vista stupenda sui sul foro
Questa sua grande passione per la valorizzazione dei beni culturali che è stata una delle
Passione in cui ha speso gli ultimi anni della sua vita
Fu proprio Antonio Maccanico a incoraggiare mi e a dire che dovevamo metterci insieme un gruppo di donne e di uomini della sensibilità culturale politica cresca che a partire questa tradizione perché
Il Paese le forze politiche avevano bisogno di sentire questa voce
E Consiglio anche di non farlo nel modo per l'Italia di formare l'ennesimo partitino da prima Repubblica
Ma ci consigliò con forza impegnarci all'interno di uno schema bipolare
Nel partito che dovrà essere il partito di tutti i riformatori italiani
Tonino aveva speso tutta la sua vita
Fin dalla laurea in giurisprudenza del quarantasei
A Pisa la scuola superiore di Sant'Anna
Del quarantasette
Superò il primo concorso per entrare alla Camera dei deputati come funzionario parlamentare
Prima ancora delle elezioni del quarantotto quindi sostanzialmente nella fase
Costituente
Egli che era stato vicino al Partito d'azione del quarantasette aderì al partito comunista italiana
Ma subito dopo l'invasione dell'Ungheria
Lascio immediatamente il PC e aderì al Partito repubblicano
Del sessantadue
Ugo La Malfa lo chiamò a dirigere l'ufficio legislativo del Ministero del Bilancio
E fu uno di coloro
Che aiutarono La Malfa
A scrivere la nota aggiuntiva
Nel periodo appunto del Ministero del Bilancio in cui è tracciata una idea
Di Governo dell'economia
Che sposare tradizioni del cura cultura del pensiero occidentale
E che di linea il ruolo di una forza di sinistra democratica all'interno del quadro occidentale
Rientrò alla Camera deputati nella
Quarta legislatura
Divenne le sessantaquattro direttore del servizio delle Commissioni
Nel settantadue
Vice Segretario generale
Il ventidue aprile del mille novecentosettantasei fu promosso segretario generale della camorra dei deputati
Appena due anni dopo Sandro Pertini eletto Presidente della Repubblica lo chiamo a ricoprire il ruolo di Segretario generale della Presidenza della Repubblica
Ebbene molte altre esperienze
Lascio l'incarico nell'ottantasette
Fu nominato presidente di Mediobanca
Subentrando ad Antonio Monti
Ebbe anche una intensa attività politica
Parlamentare
Fondo nel mille novecentonovantacinque l'Unione democratica
Cioè fu uno di coloro i quali ebbero in mente come costante del suo impegno politico idea
Che dovessimo andare verso un sistema bipolare
E che all'interno del sistema bipolare
Quello che poi sarebbe diventato
Il Partito Democratico dovesse essere il punto diciamo fondamentale
E beh spero Henze naturalmente di Governo
Ministro delle comunicazioni
Con il Governo di Romano Prodi il primo Governo di Romano Prodi
Ministro dei rapporti al Parlamento della riforma
Burocratica
Parlamentare
Eletto nei Democratici nell'esperienza dell'Asinello
E poi naturalmente confluito dell'esperienza della Margherita
E infine
Del Partito Democratico del gruppo parlamentare dell'Ulivo
Quando decidemmo di dar vita
Ad alla
Movimento dei Liberal PD
Antonio accettò di impegnarsi in prima persona e voglio ricordare non mancò mai
A nessuno degli appuntamenti dei seminari di primavera
Con questo spirito di commossa gratitudine a uno dei grandi protagonisti del processo di crescita del nostro Paese
I Liberal PD a un anno dalla sua scomparsa gli rivolgono il più affettuoso e sincero saluto grazie
Allora i lavori della mattina si articoleranno in questo modo adesso pregherei
Gli amici
Ernesto Paolozza sino

Di
Prendere la parola
E di
Ricordare
Questa mattina
Due
Esponenti autorevoli del pensiero
Liberale Orazio Petracca e Paolo Battistuti siccome l'abbiamo definiti due liberali moderni interverrà anche Gianfranco Passalacqua
Subito dopo daremo invita a un dibattito sciolto rapido
Interventi da cinque minuti l'uno
Con gli amici che rappresentano il mondo orientare verranno
Sulle questioni che e si riterranno più opportuno
Poi interverremo nella fase delle conclusioni politiche
Del nostro confronto prego il resto
Grazie ed io
Ringrazio moltissimo Enzo Bianco David
Gianfranco Sandel Ludina perché minano l'opportunità di ricordare due e cari amici innanzitutto facevo prima parlo dei MAG conto e commemorare diciamo quelle che sono stati per noi di padri
E i maestri forse più amaro e difficile ricordare quelli con i quali si è stati invece amici insomma
Se non proprio coetanei quasi in questo comporta anche un come dire un qualcosa di commosso che bisogna cercare di ratti mere il più possibile
Sono due ho sbagliato
Capita così magari
Glielo dico
E io Orazio e Paolo erano due caratteri completamente diversi Orazio Maria vedrà che era un carattere forte
Diciamo molto polemico in qualche modo anche eccentrico
Lui nacque adroni anche un piccolo paese della Molise fra
Isernia e Campobasso
Anzi si contendono un po'la nascita è un altro piccolo paese vicino il seme per cui rifacendo ricerche troverete che lo classifica Donato in tutte e due questi Paesi ma
Un accertamento che ho fatto in questi giorni è nato a duro
C'è un segno a Salerno
è una cattedra importantissima affollatissima
Si incontrano ancora oggi persone ormai sessantenne che ricordano tutti conosco lo stesso aggettivo professore
Carismatico carismatico Orazio Maria Petra faceva lezione certe volte colà
Falla ma con la cravatta così
Che sembrava
Come dire aveva un sapore antico invece Luis fra modernissima devo dire
In quegli anni forse anche più moderno di quando molti di noi che incominciamo a avvicinarsi al mondo liberale ritenevamo essere in generale il mondo liberale il mondo liberaldemocratica in camera
è stato
Alla scuola di giornalismo della LUISS ma ha fatto soprattutto il giornalista che penso che era una delle cose che più
Piaceva la ratio grande Corriere della Sera ecco il Sole ventiquattro Ore
è stato anche collaboratore con il mio amico Antonio D'Amato
In Confindustria
E prima anche diciamo Damato avesse voi in qualche modo una visione politica che si discosto dalla
Purtroppo dal mio punto al nostro punto di vista perché D'Amato partiva come un industriale progressista poi in qualche modo fu preso anche lui dalla ventata berlusconiana ma Orazio serpente detenere nel suo ruolo di di consigliere
I punti fermi della sua impostazione di liberale fu quello che tento con una riforma che è riuscito soltanto a metà di regionalizzare non poi è arrivato il Titolo quinto la Confindustria la Confindustria si trovava a doversi riadattare
Sul territorio
Era
Indubbiamente un personaggio eccentrico rispetto alla cultura tipica della liberal democrazia italiana per esempio fu fra i primissimi a riuscire a importare in Italia
Diciamo che è una podista accademico già questo in parte accadeva ma non sull'arca Scala ma quello che oggi chiameremmo la politologi a dei Liberal americani a cominciare per esempio da dallo il grandissimo teorico della democrazia negli Stati Uniti d'America
In quei tempi parliamo degli anni sessanta settanta inizia nota non è scontato che questi testi fossero veramente conosciuti
In Italia queste poi bisognerebbe tentare di
Soprattutto per i più giovani cercare di capire cosa erano gli anni in cui operava Orazio
E aderito al Partito Liberale
E questo poi in Commissione cercano di
Dei capire perché è molto importante aderito quando Zarnoune compiti quella svolta che
Forse i libri di storia ancora non non mettono in rilievo nel portare come si disse all'epoca il Partito Liberale dalla centrodestra diremmo oggi out centro sinistra
Quella frase famosa molti dicono costo sacco di volte al Partito Liberale anche però ci convocò nella modernità se da questo momento il partito liberale non è più
A destra della decima è fra la DC e Partito Socialista
E infatti di lì a poco si fece anche questo è un fatto che nessuno ricorda il primo primo Governo italiano in cui liberale e socialiste governare no insieme questo è un fatto storico al di là della siamo per
Perché per i repubblicani la tradizione invece
Di Governo insieme alle forze progressiste era era molto più antica e radicata
Per illiberale fu dopo l'era ma la quotidiana un grandissimo sforzo e qui vengo ricordare Paolo
Con Paolo il rapporto fu diverso che il mio rapporto rispetta Orazio razze era comunque un intellettuale con Paolo per così dire lavoravamo in maniche di camicia stavamo
Nello stesso partito da sempre attraversavamo i nostri corridoi durante i congressi con tutto ciò che comporta che ha fatto politica sa che cosa significa una battaglia congressuale
E e Paolo infatti ha fatto tutto il suo corso diciamo del politico nato ad Alessandria però è stato eletto consigliere comunale per quali motivi familiari ad Udine
Ed è stato come
Nostro
Bianco segretario della Federazione giovanile liberale corrente è stato segretario dei giovani Repubblica sia dei mercenari quindi
Debba Trisciuzzi prima e nel nel sessantaquattro dovette sottigliezze per i più giovani dico oggi
Può sembrare poco questo ma con la strutturazione dei grandi partiti piccoli ma grande come tradizione nell'epoca della partitocrazia essere Segretario di un'organizzazione giovanile insomma era una cosa di grande impegno di grande importanza
Fu un vice segretario di Malagodi e vice Segretario di Zanonato
Questo potrebbe sembrare una contraddizione ma cercheremo di capire che non è così
Fu deputato consigliere comunale di Roma ma tenne sempre Paolo a rimanere giornalista che lui era in realtà un dirigente della RAI
E infatti io credo che uno dei migliori prodotti ma lo ricorderò dopo
Fu la
Più invenzione diciamo di un giornale liberale agire fresco modernissimo anche nella grafica che era un'opinione la nostra gloriosa OP opinione
Commemorando ricordando almeno qualche tempo fa quando il figlio Andrea io scrissi poche parole che vorrei
Citare di nuovo
Questo accadeva a proposito di un libretto che veniva ristampato che è un libro di racconti che aveva scritto voi
E io dicevo citando Paolo quella di Tocqueville è una libertà colorata una libertà che non porta dell'urto
Basta questa intuizione dicevo Di Paolo a illuminare il volumetto di Lauri e di limoni e quale ruolo politico e giornalista liberale
Prematuramente scomparso morì molto giovane compresi ANCI dei delicati racconti riassume e mostra la sua passione per i libri la sua capacità di narrare la realtà il suo costante impegno per la libertà
Per dirla ancora quanto più il
Il suo gusto della libertà il gusto della
Fra le tante iniziative che negli anni di depressione del liberalismo eravamo una specie di ghetto allora non è come ore sono tutti liberali da Fini a D'Alema insomma
è questa malato e dei Liberali c'erano rimasti pochissimi
Mediante di depressione del liberalismo Paolo intraprese nel settantacinque la iniziativa dell'opinione alla quale che ci può eseguire una piccola casa editrice entra pubblicato libri preziosissimo
Compreso un libro su quello ci richiamava verifica a verifica su Croce negli anni in cui quando qualcuno diceva che aveva letto più di due libri di crociere mia considerata grossomodo un passionale nelle università
Italiana
Perché ne dobbiamo ricordare questo se non ci si rende conto della Porzio credo che la io liberamente ringrazio dell'operazione di fare Liberal PD sta essendomi significa
Moltissimo nell'Italia nell'Italia di oggi
Ma una commemorazione di due amici non ha senso se uno non cerca di capire che cosa ecco di riportarli nella contemporaneità
Cosa significa per Paolo per esempio che fondava per uguaglianza democratico ricordi Gianfranco se lo ricorderà benissimo
Che cosa significava perorazione portare dall'America certe posizioni liberali
Questo significò a mio modo di vedere mettere le basi per quello che ne stiamo facendo
Presentando il bellissimo libro di Sandro Gozi a Napoli playlist vitale facendo un po'di di propaganda ma libro bellissimo a un certo punto tacchi abituata avere a che fare con
Io
Con con un pubblico
Percepiti che qualcuno soprattutto quelli che provenivano dalla sinistra poteva pensare
Che
Attaccando la burocrazia eccetera fossimo quasi di liberale berlusconiana
E tu devi Radio RAI se CAI dire capiamo che cos'è la Sinistra liberale cerchiamo di capire cos'è la sinistra
E qui i nostri maestri fra i nostri maestri c'è Paolo Battistotti la Sinistra liberale quella ricordava prima l'unico Maccanico benissimo e quella che
Può avere nel suo Pantheon Giovanni Amendola
Che è veramente il punto di contatto fra e liberali repubblicani e tutta la cosiddetta rara abbia laica
L'Unione democratica di Maccanico ricorda da ricordare ovviamente Tania Maynard Maccanico ha conosciuto benissimo che era di Avellino e quindi
Se ci vediamo spesso
Significa e quindi io ancora mi rivolgo ai più giovani mettere in primo piano nella nostra organizzazione politica dei temi che nella sinistra storia italiana sono sempre stati tutto sommato laterale per esempio tutti i grandi temi di diritti civili
O di quelli che chiameremo oggi con parola riassuntiva banalizzando nel modo di vedere la i temi della bioetica
Ricordavo questo dovremo farlo caro Gianfranco che io credo che la svolta laica del Paese
La svolta della modernità dell'Italia quando l'Italia veramente esce da
Essere una Paese arretrato e contadina divenga un Paese moderno avviene con la grande battaglia sul divorzio
Grazie e settantatré e questa battaglia porta la firma di un socialista ma di un liberale Antonio Bassolino
Che ricorderemo qua dovremo organizzarci per ricordare
Pur
Ove la battaglia stava in questo Pannella che era più bravo televisivamente di voi i comunisti inseguire ma questa battaglia ma è la inseguire l'aver Antonio due cosa meglio di me
Per subito a retrocedere quando qualche anno dopo Berlinguer proponeva il compromesso storico con quella democrazia iniziali in Campania aveva fatto una battaglia retrograda contro il divorzio addirittura violente
Ecco la grandezza di Paolo Battisti e di capire in quell'epoca che noi dovevamo collocarci anche come forza politica su quella che chiamiamo così genericamente Sinistra liberale da una forte connotazione
Io o sfido veramente tutti i partiti italiani cosiddetti progressisti a misurarsi con i Liberal PD
Su questi temi diciamo così della
Della di di diritto intendo generale vedere chi è più progressista diciamo prima con gli amici caro Enzo forse la grande funzione che potremo avere con questo gruppo
E quello di essere in questo momento uso una vecchia parola dei comunisti un'avanguardia culturale del movimento terra insista sul piano politico secondo me molto brillantemente combatte
Ma rendono il forse qualche strumento in più di analisi oltre che di azione e possiamo svolgere
Quello che si potrebbe dire una quelle una politica di riconquista di un'egemonia culturale che nel Paese non c'è ancora traccia quindi la funzione di Liberal PD può essere fondamentale
Chiudo rubando vi è una citazione che fa così do ti do anche la possibilità di intervenire subito una citazione che spesso fa Gianfranco passava con una citazione di Paolo batte struzzi
Diceva la sinistra o illiberale o non è
Solo con i liberali la sinistra sarà tale
Io sono convintissimo beh che la forza vera oggi come del resto in tutte le altre parti d'Europa della del Partito Democratico sarà quello di diventare
Liberale naturalmente quando dico liberale intendo albero democrazia le cui repubblicani radicali eccetera sono parte cospicua
Nel senso più ampio più grande del del terreno sia sui i grandi problemi dell'economia perché noi non siamo dei liberisti cose diciamo da dottrinari
Ma sia soprattutto su questo grande fronte dei diritti civili che credo nella nostra cultura e come dire ormai come se fossimo nati già predisposti ad accogliere insomma una volta costante vere autentica per la libertà vi ringrazio
Bravo brevissimo Ernesto grazie e adesso iniziamo gli interventi degli amici che operano
Del territorio li abbiamo chiamati così ma in realtà
Prego entrarci perché
Per settori
Metto
Diciamo
Quando si ricordano Bianchini ancorché nel caso specifico per quanto riguarda le fratelli maggiori come Orazio vedrà che poi Batistuta sì trattenere l'emozione diventa
Operazione quasi più più difficile che individuare in modo giusto di ricordarle soprattutto contestualizzati in una sede come questa in cui in qualche modo almeno per quanto riguarda me molti amici ci siamo anche grazie
Alla al loro lavoro
Io mi limito a a ricordare
Due episodi
Che danno il senso della anche della straordinari originalità di queste
Due figure di liberali che abbiamo definito moderni e la modernità non era contestualizzata solamente al momento in cui operavano ma è una modernità
Del nel loro modo di intendere l'essere liberali Orazio Petracca negli anni Cinquanta teorizzò da scienziato politico è da liberale che la liberal democrazia
Era il sale di una sinistra moderna e io ricordo che quando
Riorganizziamo Sinistra liberale
In prospettiva della costruzione del Partito Democratico ci sono molti degli amici qua presenti che sono stati grande parte di quella operazione
Credo che sia stata l'ultima uscita pubblica violazioni Orazio Petrarca e disse una cosa che è rimasta assolutamente per quanto mi riguarda si staglia diciamo così nel nel mio modo di concepire l'impegno politico a sinistra da liberale
Dice la
La differenza da sinistra di origine marziana e liberali ecco assolutamente in due parole la sinistra marziana è
Un'ideologia forte ed un pensiero debole
Il liberalismo è un pensiero forte ed una ideologia debole noi siamo nel entrati finalmente alla modernità la modernità ha bisogno di pensieri forti e
In qualche modo idea
Di dei teologi Zare il proprio approccio di dai dogma bizzarro
Questo di questo io ringrazio Orazio Petrarca e
Parlando facevano Battistutti con cui anche per ragioni generazionale se proprio si è morto a cinquantasette anni
Quello che ricordo è questo quando penso ricorderà Alleanza democratica anzi verso Alleanza democratica è stata un'operazione
La cui grandezza consiste nel fatto di
Essere andata molto il cuore oltre l'ostacolo è andato oltre qualsiasi ostacolo potesse essere ipotizzato perché
Enzo Bianco piuttosto del Polo Battistuti sì aveva la consapevolezza che si andava in un terreno sconosciuto in cui si
Dei dei dei laici dei dei liberali autentici davano indicazione alla sinistra di come doveva essere un Paese moderno
E ricordo che questa riunione Paolo era Presidente il gruppo liberale alla Camera
Ricorderà insomma noi ci vedemmo e in una sera noi organizziamo una associazione che si chiama Liberal
Democratici scritto in modo diverso perché
Quello che si vuole accentuare era la natura Liberal e democratica di quei di quel gruppo di
Liberali e aderimmo
Il giorno dopo alla iniziativa verso Alleanza democratica che era in quel momento cordiale Prato Enzo Bianco questo lo fece
Con una
Linearità che in qualche modo fa premio della
Del delle scelte diciamo di opportunità politica nel senso che in quel momento lui si rese conto come
Quando ricorda
Enzo scelse
E in diciamo sì in qualche modo in modo assolutamente originale
Di sostenere Francesco Rutelli contro contro Fini quando questa cosa non era considerato assolutamente scontata lo fece con la sua naturalezza ed è stato
Bene ricordava Ernesto la la sua impegnate come amministratore ma è stato un Assessore alla cultura a Roma straordinario
Perché era un Assessore alla cultura non rivolto alle passerelle ma apportare veramente la cultura nelle nelle realtà della della periferia
Chiudo semplicemente perché non volevo rubare tempo ma
Ritenevo doveroso un un omaggio personale anche a nome di tanti amici che hanno condiviso con
Con Orazio e Paolo dei percorsi di vita peraltro
Un piccolo inciso se c'era una cosa che ci legava partirà articolarsi ora lo faccio più io almeno fino a trenta hanno usato normalmente il papillon probabilmente questo necessità l'hanno mai la magrezza aiutava nel caso di di Orazio no anzi diciamo sì all'accentuava però
No concludo perché mi pare che non so se Ernesto ha citato Stewart mille ma
Quando penso a ad amici a maestri dico io fratelli maggiori come Orazio vedrà come lo Battistuti simile sempre mente questa frase John Stewart mille
Che mi permettete di di legge
E poiché la tendenza generale del mondo va verso il per riunire la mediocrità bisogna stimolare l'eccentricità la capacità critica di ribellarsi al dispotismo della consuetudine questo è il mio modo di ricordarli grazie
Che chi viene
Molto naturale Carlo Gian Franco perché un pizzico di eccentricità la consigliera Mazzetto senza nessuna fatica
Nota che ci sia
Ci piace molto tra l'altro questo grazie se manco scusami
Adesso darei la parola agli amici che stanno nel territorio dando vita all'esperienza dei Liberal PD vorremmo dare
Una caratteristica veloce al nostro dibattito quindi pregherei di contenere gli interventi dei cinque minuti e di dare naturalmente ognuno di sottolineare il tema che richiede
Più opportuno comincerei dal profondo Nord dando la parola ha uno staff sulla
Che a dato vita di recente al Circo Liberal PD di Bolzano Südtirol
Prego
Grazie grazie mille mi sento un po'inadeguato intanto la prima volta che sono qui grazie anche
Dell'invito a della possibilità di parlare poi
Rappresento la Provincia le Province sono state tutte abolite tranne due lì nel profondo mozzarelle dal Presidente
Mi sa che rimarranno ancora per un po'
E soprattutto adesso non c'è David oggi ma sordi averli procurato un piccolo dispiacere
Perché leggendo il mio nome mi sperava che non arrivassero Messere peloso del nord ma una bella signorina
Credo Ludina che in verità lui con quello sperava di rimpinguare un po'le fila femminile invece insomma
Ha detto tocca essendo uomo anche uno che si chiama uguale
Noi abbiamo
Purtroppo in in Alto Adige una una situazione veramente un po'complicata di
Il tutto il dibattito politico e ancora oggi in quindi nato da questo dalla dalla convivenza tra
Persone di diversa lingua che parlano in tedesco e l'italiano in parte addirittura anche un'altra lingua minoritaria che ella vino
Bene in quel contesto noi abbiamo il PD peggiore del del Paese è un un PD che ha festeggiato l'anno scorso alle elezioni politiche un nove cinque per cento partendo dal sedici e sei dell'ultima volta anzi se dicitura dispiaccia
E poi pochi mesi fa nel mese di acqua di ottobre ha festeggiato il sei sette per cento che in un contesto peraltro di testa completamente
Squagliata il sole è un risultato né cattivissimo come si spiega si spiega
Perché dalle con con il fatto che anche il nostro partito come tutti i partiti nazionali ritengono di doversi rivolgere soltanto alla popolazione di madrelingua italiana
Gli italiani sono venticinque ventisette per cento quindi insomma fate voi è molto difficile entrare veramente nel nel nel dibattito politico e della società di di di di di quella di quella strana zona
Da quel punto di vista certo punto abbiamo detto no non si può andare avanti così che facciamo con un con pochi amici devo dire tra l'altro di provenienza repubblicana convenienza
Comunista DS nel mio caso provenienza ambientalista abbiamo deciso di dare vita intanto a Sinistra liberale
Bene abbiamo fatto due tre piccole iniziative che hanno subito avuto un'incredibile riscontro nell'opinione pubblica perché perché la prima volta che si parla di temi non etnici non legati al territorio medico eccetera ma che vanno oltre
Gianfranco Passalacqua Sandro Gozi
Un mese e mezzo fa
Due mesi fa adesso non mi ricordo esattamente sono faceva freddo ma faceva freddo anche a Roma Caro
Son venute o va a Bolzano abbiamo fatto una visita al carcere abbiamo fatto una bella iniziativa all'Accademia europea di Bolzano abbiamo fatto un incontro pubblico politico con il partito tutto il partito e poi la fine abbiamo
Presentato anche il libro di di di stando a Bolzano questa piccola iniziativa ha avuto un'incredibile riscontro poi non magari subito con grandi numeri
Nel nel negli incontri però del devo dirvi la verità poi insomma abbiamo
Avuto giornalisti intellettuali eccetera che hanno cominciato a cercarci e dire ma perché non
Non insistete un po'di più questi sono tutti temi
Dei quali noi abbiamo un bisogno incredibile in quel contesto abbiam detto va bene andiamo avanti stiamo mettendo in piedi Presidente adesso Liberal PD ancora non l'abbiamo fatto credo che saremo pronti
Per la fine del mese adesso vediamo anche di organizzare in quel contesto una una una bella iniziativa
Anche in questo contesto devo dire ringrazio molto di questa boccata d'ossigeno che che che che permea insomma sarebbe anche per gli altri che purtroppo non sempre tutto potuti venire
E che sono questi tre giorni qui via ad Amelia che sono e il seminario
Di Primavera dei Liberal PD
Perché lì
Può uscire qualcosa
Che mi sembra importante
Rispetto alla condizione dell'Alto Adige ciò riflettuto un po'questi giorni
è di Vittorio anche qualcosa di simile dalle esperienze che poi portate da Catania in particolare
Da quello che tu Presidente più volte hai detto e da quello che anche detto Livio l'altro giorno che mi ha colpito molto mai siamo ai margini del Paese
E quando sei al margine tu hai bisogno e voglia di due cose in particolare credo di scambiare molto informazioni buone pratiche idee eccetera
E di fungere da ponte per il tuo Paese che sono due cose bellissime in Alto Adige in particolare noi siamo destinati credo a fungere da ponte
Voi lo fate nel contesto mediterraneo noi nel contesto alpino in particolare con il mondo di lingua tedesca vuol dire Austria Svizzera Germania
Dove ci sono tantissime cose che potrebbero essere messe a profitto anche del nostro Paese e poi scambiare all'interno dell'Italia queste buone pratiche verso lo Stato un mese fa Catania
Dove ho avuto un bellissimo incontro con l'Assessore Bosco perché
Nella mia vita diciamo professionale
Lavoro con casa prima che è un un ente pubblico che fa certificazione energetica degli edifici
Quel formazione eccetera eccetera e credo che metteremo in piedi adesso una una una bella collaborazione che è utile non soltanto a Bolzano o a Catania ma può essere utile veramente a tutto tutto il Paese
Ultima ultimo appunto che faccio che in parte
è stato richiamato prima perché abbiamo detto che Liberal PD anche un'anima ambientalista c'è anche l'ambientalista l'ambientalismo migliore che poco e si ritrova
Ieri Pistorio l'ha anche detto che la green economy è un po'l'est l'assente
Adesso sanno non c'è ma nel nella
Priorità di questo Governo io credo che se noi riuscissimo a prendere anche questi temi dell'Energia della green economy del del
Dell'ambiente che è una grande risorsa
Per la rinascita del Paese secondo me faremo molto bene perché quei temi
Devono essere affrontati esattamente nell'ottica con la quale i Liberal PD affronta anche tutti gli altri temi io mi fermo qui ringrazio ancora veramente tantissimo tutti quanti io passato due giorni tre giorni straordinari sicuramente
Faremo crescere anche in quella piccola
Provincia del Nord quello che
Di cui c'è bisogno di tutto il Paese nazionale
Grazie uve
Mi pare che l'applauso sia
Correlati testimonianza dell'affetto della simpatia con cui gli auguriamo buon lavoro e contiamo molto di mettere le radici e di dare una mano a invertire quella tendenza
Delle inabissamento anche del Partito Democratico nella
Del Sud Tirolo
Adesso dal profondo Nord al profondo sud
Pregherei Francesco Marano che non ha bisogno di molte presentazioni perché
Invio alcune regole che tra l'altro uno dei membri della direzione regionale del Partito Democratico di prendere la parola
Si prepari per cortesia Luigi Gentile
Sì grazie
Qualche mese fa durante una
Riunione con consiglieri Presidenti di municipalità
Nella mia veste di coordinatore della Consulta delle miscelata a gara per l'ANCI
Dissi a quelle a quelle persone di
Una cosa banale di dedicare un po'del loro tempo del tempo spesso per amministrare
Le rispettive circoscrizioni a qualcuno a progettare qualcosa per il futuro non fermarsi a quello che tipico di chi amministra il più basso livello
Istituzionale del nostro Paese
Banalmente una buca nella strada un palo nella luce ma di
Pensare qualcosa che vada oltre
La consiliatura di quella di quel momento e
Dissi esattamente
Le stesse parole che oggi vediamo nel titolo del nostro seminario costruire presente
Per progettare il il futuro sono le parole
Tipiche di chi amministra
Quindi degli amministratori locali dei sindaci ma che adesso tutti stanno capendo che devono essere
Le parole tipiche di chi governa
E amministra anche a Roma anche a livello nazionale
Negli anni scorsi dopo un periodo
Di di grande
Voglia di fare dei sindaci che amministravano anche a livello nazionale si era un po'persa c'eravamo persi tra berlusconismo e antiberlusconismo
Questa
Necessità di pragmatismo e di affrontare i problemi concreti si era si era persa adesso ritornata perché non c'era alternativa perché
Il Paese
Stava andando a rotoli
è questa capacità è quella che ha Renzi non solo di mettere in campo le idee giuste ma soprattutto qualcosa che mancava prima il modo di realizzare quelle idee che sono giuste
Ecco questo è l'approccio che noi stiamo vedendo
Ora nella nel Paese
E vi garantisco che anche l'approccio che hanno per esempio dei sindaci Grillini noi in Sicilia ne abbiamo ne abbiamo uno
Diverso magari
Da quello dei
Dei suoi colleghi nazionali questa questa voglia di fare
E noi la dobbiamo supportare Renzi in questo momento
Governa e guide un treno
Lo fa a velocità molto sostenuta lo fa a volte
Andando oltre i limiti di velocità però quello che quello che serve perché dietro di noi il terreno stava
Si stava sgretolando e quella velocità è necessaria per non
Scomparire nel burrone il nostro compito è quello di sostenerlo è quello di rendere stabile questo treno
è un treno un po'vetusto i vagoni sia del Paese sia del PD sono un po'
Vecchi noi abbiamo questo compito importante sia di renderlo stabile sia di
Fa sì che
Quello che c'è davanti non venga quello che di buono c'è davanti non venga travolto che venga travolto solo quello che c'è di negativo leggevo qualche giorno fa del più volte di questo cosiddetto partito dei sindaci
Che viene detto un po'a sinistra un po'a destra in maniera a volte
Negativa con un po'di preoccupazione realtà non c'è un partito dei sindaci un partito del fare
Noi dobbiamo sostenere questo
Abbiamo una grande opportunità come Liberal PD nel ringraziare
I vicepresidenti David Bogi Gianfranco Passalacqua
Per questo seminario e per questi mesi di lavoro ringrazio indecenza non per questo seminario lo ringrazio per quelli passati perché oggi le nostre idee
Quello che noi proponiamo a piena cittadinanza nel dibattito del Paese e anche nel Governo
In questi anni queste idee non hanno avuto sempre cittadinanza né nel Paese
N nel Governo grazie seminari
Abbiamo mantenuto questa fiammella di riformismo che è una parola bellissima di cui essere orgogliosi e che non dobbiamo mai nascondere abbiamo mantenuto accesa questa fiammella lo abbiamo fatto in
Anni difficili questo credo che sia il primo seminario in cui
Siamo al Governo del Paese tutti gli altri purtroppo c'era
Berlusconi lo facciamo a voce alta sicuri che Matteo Renzi potrà coniugare bene le idee che noi prospettiamo oggi e quindi quella di quella fiammella accesa
Penso ti ringraziamo
Grazie
Grazie
Luigi Gentile Umbria esattamente Terni sì prepari per per cortesia Andrea Ronchi in Lombardia ecco
Buongiorno presidente grazie
Ai vicepresidenti al vice Segretario il Segretario Boggi l'esperienza
Di Terni l'esperienza dell'Umbria è un'esperienza diciamo che viene ormai da lontano
Io
Aprile due mila nove incontrai conoscendolo
Franco Minucci
E stando nel PD proveniendo da un'esperienza precedente quella del movimento dei Repubblicani europei
Decisi di aderire all'Associazione Liberal PD
E quindi parlare con l'allora segretario generale
E divenni il referente dei Liberal PD a Terni ero chiamato mister Liberal PD
Cioè ero il primo l'unico riferimento che ci fosse a Terni nonostante
La la tradizione repubblicana laica ultracentenaria
E
Dopo pochi mesi però sono cominciati avvenire
I primi scritti
Nel due mila undici
A Terni
Dopo aver costituito quindi la citata media il circolo che è intitolato a Giovanni Bovio e ne siamo molto fieri di questa intitolazione
Facemmo l'assemblea pubblica
Palazzo Spada Sala Consiliare
C'era il sindaco di Terni il Sindaco di Narni il Sindaco la media i segretari locali del partito
Il nostro vicepresidente nazionale Sandro Gozi che essendo stato deputato eletto in Umbria a Terni diciamo e di piazza
E
Fu un'iniziativa molto partecipata
Alla presentazione
Del circolo che all'assemblea del Circolo noi abbiamo unito però
Una
Iniziativa di contenuto ecco noi abbiamo sempre fatto in questo ci tengo a dirlo attività
Politica
Insieme al partito perché penso che i Liberal PD siano il partito
E propongano all'interno del partito
Le delle idee che vengono condivise e cui voi il partito tutto fa la sintesi noi abbiamo sempre
Diciamo agito in questo modo
Io voglio essere breve però vorrei
Ricordare che tre anni fa il nostro presidente aveva proposto mi sembra di ricordare la
La tessera diciamo onoraria dei Liberal PD abile Motta
Io propongo che
Diciamo mi permetto come presidente del circolo provinciale
Che ad avere la tessera onoraria sia il Sindaco da media Riccardo Maraga
Perché Riccardo Maraga e una di quelle insieme lo voglio dire al nuovo Segretario regionale Giacomo Leonelli che ieri è potuto intervenire al seminario
è una di quelle figure giovani preparate che al non solo hanno i giovani ma tutto il PD a quella a alla nella sua parte diciamo più importante l'elettorato i militanti
Danno l'idea che finalmente il PD nella sua idea iniziale quella che tu Sandro più volte no richiamati si sta compiendo
Si sta compiendo con il fatto che finalmente come ricordava
Ieri la giornalista che intervistava cioè
Sottosegretario le politiche comunitarie qualcuno che ha fatto un percorso prima è un'Europa e quindi parliamo di questo quindi delle competenze
Che
A tornare
Ad essere sindacati a Catania ci sia una competenza già passata eccome
Questo dovrebbe essere in una regione felice come la nostra però dovrebbe essere sempre un faro sempre
Una un obiettivo da tener ben presente come ricordava Enzo Bianco che per il progresso per lo sviluppo si passa prima attraverso la legalità
Voglio chiudere ringraziando
Il nuovo Segretario generale David Poggi e
Chieda lumi ecco di proseguire la strada che era stata di Minucci cioè
Sempre più verso il radicamento sempre più verso la presenza dei Liberal PD in tutta
D'Italia in tutti i contesti locali
Io senza polemica ieri sentivo un intervento non mi non ricordo adesso bene che diceva né tante volte ci riuniamo e diciamo repubblicani socialisti liberali
Io mi sento democratico
Quella repubblicana mazziniana una tradizione io sono la quinta generazione diciamo rappresentante all'interno dalla mia famiglia di questa tradizione
Però
Io non don mi sento che ci possa essere una tessera
Che ci dica chi siamo in maniera identitaria io sentirmi dovessero che mi sento pienamente democratico e pienamente lo voglio dire mazziniano
Perché non so se vi ricordate quando
Il Cossutta disse io mi sento comunista dalla testa ai piedi ecco io concludo l'intervento dicendo io mi sento mazziniano dalla testa ai piedi CRA
Grazie colpita da
Questa rigorosa affermazione che ha le sue ragioni per sostenere
Grazie di cuore adesso la parola ad Andrea
Tronchi per la Lombardia si prepari Francesco Santo polo per la Sicilia
Buongiorno a tutti ringrazio il presidente e vicepresidente Segretario Liberal PD per aver organizzato questo splendido Seminario io sono coordinatore del Circolo Libero di via nord Milano un circolo che nato nel due mila e dodici alla presenza di Enzo Bianco
Un circolo che nato come una sfida un territorio nord Milano un territorio chi era industriale dico era perché
La crisi si è fatta sentire pesantemente anche da noi
E processo di deindustrializzazione molto forte
Una zona dove la cultura laica e riformista tradizionalmente non è stata mai forte
Ma i la costituzione di un circolo dei Liberal PD ha costituito una sfida all'interno del Partito Democratico un partito dove raggiungemmo le culture diciamo così ex comuniste cattolica
Un partito che nel mio comune la città di Cinisello Balsamo non riusciva neanche intitolare i circoli del Pd richiama circolo uno circolo due circa oltre perché anche dare il nome un circolo è una problematicità
Ed è nata come una sfida sui contenuti rate ne abbiamo fatto iniziative sui temi dei diritti civili con Englaro elettorale Scalfarotto
Abbiamo fatto iniziative sull'Europa col professor Bordignon il segretario regionale del Partito Democratico le stando fieri e ogni volta che abbiamo parlato di contenuti su quelle che esso alle tematiche cara Liberal PD di interesse per i Liberal PD e per quelle tematiche sotto molto forte anche per chi non proveniva quella cultura con la tradizione
E da un interesse forte perché se pensiamo al Partito Democratico un partito laico con un partito della democrazia
Un partito capace di saldare i cicli produttivi all'interno di un disegno organico di riforma dell'istituzione e la società
Beh io penso che i riferimenti alla cultura repubblicana laico azionista
Di cui i Liberal PD sono gelosi custodi sia fondamentale ed è un riferimento che non guarda al passato con nostalgia ma guarda al futuro
Perché le tematiche con l'apporto cultura portato da sempre avanti sono ancora attuali le tematiche del mondo del lavoro si pensava a un mercato del lavoro efficiente che non faccio distinzioni tra lavoratori di serie A di serie B al tema del merito all'interno del lavoro
Al tema dell'Europa del rilancio del processo di integrazione dal tema di diritti civili che fondamentale per dare quei diritti che nei principali Paesi europei sono garantiti che in Italia non solo non sono garantiti ma anche discuterne viene visto male
In Lombardia nel due mila e tredici abbiamo rilanciato l'attività dei Liberal PD anche sulla città di Milano grazie agli amici e Antonio dove Simone Dragone
Ho qui presenti è una collaborazione col circola la palla cordata un circolo nuovo appena costituito del Partito Democratico molto attivo sulla città di Milano
La Lombardia è una Regione
Importante per l'Italia la Regione
Con la più alto numero di abitanti alla Regione produttiva teneva la sfida dell'Expo
Non vogliamo rilanciare la sfida dei Liberal PD anche in Lombardia la rilanciamo con un partito che è cambiato grazie alle primarie
Un partito dove sono entrati in molti giovani molte persone che guardano al PD con fiducia
Che guardano al PD senza barriere ideologiche dovute a divisioni che attengono al passato ed è un PD che è cambiato con l'ingresso di tanti giovani segretario provinciale del Partito Democratico
è un trentenne anche se non aderisce ai Liberal PD è un liberal per definizione
Quindi ci sono tutte le condizione per un rilancio davano associazione all'interno del Partito Democratico perché soprattutto le tematiche la nostra situazione
Siano tematiche fondamentale dibattito all'interno del Partito Democratico Lombardia in Italia grazie a tutti con la continuazione della
Che Francesco Santobono Santo covo Sicilia
Sicilia
Buongiorno a tutti
Ringrazio il presidente Bianco i Liberal PD ha dato l'occasione di intervenire
In un dibattito così interessante che riguarda il territorio a questo proposito vorrei portare un piccolo spunto di riflessione
In un tema che è stato pochissimo trattato ma ritengo molto importante per il territorio che è quello della tutela della salute delle cure territoriali
Ci sono infatti dei temi
Anche abbastanza semplici o quello per esempio della scelta del medico curante o della pediatra di base o ancora l'accesso
Alle liste d'attesa non sono di grandissima attualità ma anche temi più complicati come la
Poi creazione responsabile come la sessualità la gravidanza
Il trattamento delle malattie mentali e lo sviluppo degli adolescenti o ancora temi attualissimi come
L'assistenza domiciliare integrata che è stata ampiamente trattata peraltro nell'ultima riforma
Per me ministro Balduzzi ma anche non ha trovato concreta applicazione in tutti i territori in maniera veramente coerente tutti questi temi
Devono non possono essere lasciati alla singola gestione
Politica amministrativa delle aziende sanitarie delle aziende ospedaliere troppo complesso troppo complicato bisogna
Invece costruire
Un sistema ampio direi anche logico in cui fanno la loro parte le aziende sanitarie ed ospedaliere importantissima peraltro ma in cui debbono fare la propria parte una parte importante
Tutti quegli enti territoriali cui fanno riferimento i cittadini
Cui si riferiscono ogni giorno i cittadini in particolare i Comuni che devono
Ricominciare ad entrare nel sistema sanitario naturalmente
Allontanandoci da quella idea della legge ottocentotrentatré del mille novecentosettantotto
Una legge che dal punto di vista della
Della apporto dei Comuni fu un fallimento totale oggi naturalmente la dimensione assolutamente diversa bisogna partire
Attraverso un approccio
Che oserei definire trasversale perché da una parte bisogna guardare I nuovi approdi normativi quindi ciò che ci fornisce
La la legislatura e dice di attuale anche se in questo senso gli enti territoriali in particolare i Comuni hanno strumenti organi in grado di costruire quelle norme
Che possono servire
Per andare verso una direzione positiva
E poi dall'altra parte occorre guardare alle nuove tecnologie e qui sta l'uovo di Colombo
Perché questo sistema non può essere costruito che attraverso il l'apporto bella digitalizzazione della telematica la telemedicina
è l'unico punto di riferimento in grado di darci
Delle basi per la costruzione di un sistema sanitario efficace sulla territorio e di superare quelle che sono le barriere economiche culturali sociali
E da questo punto di vista naturalmente si parte da
Da qualcosa che poi deve essere un osservatorio in grado di darci tutte quelle informazioni in tempo reale che servono a costruire e che servono a costruire il sistema
Naturalmente
Occorre dire che i vantaggi sono tantissimi dal punto di vista economico le statistiche ci dicono che
E attraverso la l'inserimento della telematica della telemedicina nel sistema sanitario si possono risparmiare pensate ben sette miliardi di euro indagini Quai anni
Soldi che possono essere poi reinvestiti
Nello stesso comparto sanitario in maniera più efficace in maniera più produttiva dall'altra parte peraltro si può costruire dal punto di vista diciamo culturale e sociale una vera e propria anagrafe sanitaria che poi ci può
Aiutare a superare le disuguaglianze nell'accesso alle cure nell'accesso
Naturalmente alla salute sul territorio vi sono tantissimi piccoli vantaggi spiccioli che possiamo immaginare no
Gli stessi statistici ci dicono che con la digitalizzazione in sanità le visite di persona
Diminuiscono possono diminuire fino al dodici per cento con un'efficacia
Che sale fino al nove per cento
Per non parlare
Anche dei medici specialistici degli specialisti
E di altri settori io immagino per esempio il ricorso alla
Ricette letto elettronica come qualcosa di veramente
Innovativo
Ciò che potrebbe trasformare per esempio le farmacie tradizionali in farmacia e dei servizi per non parlare dell'appropriatezza delle cure poi la certificazione elettronica eccetera
Io concludo concludo col dire che
Il ricorso alla digitalizzazione in sanità non può essere considerato una opportunità sarebbe riduttivo considerare la digitalizzazione della medicina un'opportunità per il Paese
Il ricorso alla digitalizzazione e una necessità non è un'opportunità e una necessità dei Comuni e necessità dei territori per dare una alcuna organizzazione efficace
è un accesso
Efficace alla tutela della salute magari raggiungendo quei cittadini che si trovano in parti remoti del territorio che l'attuale sistema sanitario non raggiunge ma è una necessità per il Paese
Per tutto il Paese
Perché attraverso un sistema sanitario efficiente il Paese può mettersi in competizione con tutti gli altri Paesi europei inattesa di uno processo di costi salinizzazione
Della tutela della salute a livello europeo ma soprattutto perché il sistema sanitario deve essere da supporto a tutti gli altri comparti per poter competere con gli altri Paesi europei vi ringrazio di questo porto intanto grazie Presidente Bianco
Adesso diamo la parola Costantino Condorelli che si occupa
Di questioni comunitarie
Che il
Dirigente che segue il settore del Comitato delle Regioni all'unione
Europea prego Costantino si prepari subito dopo Ande Amedeo
Pingitore per favore
Grazie Enzo io riprendo un po'
Gli spunti che sono venute fuori dai documenti ieri negli ultimi due Pannella
Sì abbiamo concluso parlando di semplificazione
Della Pubblica amministrazione
Si parlava
Segnala parlare sentendo
Sia crossover sicari che la rappresentante dell'Autorità
Però appare si e poi l'intervento conclusivo di Enzo arrivare un ordinamenti o oppure stabilire norme regole per l'efficienza nella Pubblica nella pubblica amministrazione e in particolar modo
Nella
Nei territori
L'esperienza che ci ha portato il sindaco di Mosca era abbastanza diciamo è significativa in questo lo questi queste lacci che etica pubblica amministrazione oggi si riscontrano quando bisogna risolvere problemi concreti allora ci troviamo
Prima che polizza arrivasse alla conclusione ieri
Dicendo anche
Facciamo si può fare tutto ciò che non è
Che non è è proibito che non è che non è vietato siamo di fronte al bivio
Facciamo o prima le regole o andiamo bandiamo per le azioni
E
Quello che dico io è che se
Se aspettiamo le regole
Capisco che
Davvero ci fermiamo andiamo mandiamo densamente nessuna parte c'è cominceremmo nuovo aprire
Anche nostro i interno al nostro paese nonché uno un dibattito che di ci chiediamo se bisogna andare
Per la fase ascendente dopo la frase operavate discendente
Se bisogna pianificare prima
Gli obiettivi per le nostre pre nostre tre nostre azioni
E tesi care è una
Bellissima parola ma spesso se rettifichiamo non abbiamo condire progettato
Come vogliamo pianificare
Le le le azioni di invio di un ente territoriale o di con lo Stato non non abbiamo nessuna parte
L'altra questione allora potrebbe essere aspettiamo aspettiamo l'Europa
Oppure portiamo noi in Europa le nostre esperienze le nostre le nostre azioni e qui potremmo invitare
Gozzi provoca Udinese ancora qui a fare un segnale di tre giorni su quanto in Europa si è discusso su legiferare meglio semplificazione e alla fine
Qui dire non siamo ancora
A arrivati a un ambito diffide definizione di cosa vuol dire
E nel nostro Paese anche legiferare de legiferare meglio semplificazione a parte
I falò di dell'ex ministro Calderoli
Quindi
Del in Europa Regioni e Comuni devono comincerà
Portare loro esperienze
E cominciamo anche collocazione della nuova programmazione due mila quattordici mila venti certo all'inizio non è stato dei migliori
Perché a parte i rilievi o le multe per la passata gestione devastata settennato già
Qualche segno negativo dalla Commissione abbiamo avuto su i rilievi all'anti agli accordi di partenariato che sono giunte all'Italia
Su programmi per gli obiettivi che sono stati presentati
Sono
Trecentocinquanta osservazione diciamo che in effetti sono soltanto una ventina quelli significativi ma uno in particolare volevo sottolinearlo anche perché qui
Censo
Altri amministratori un ricorso fatto proprio sulla
L'obiettivo delle città metropolitane metropolitane
Dove in effetti la programmazione e gli obiettivi i programmi per le città né troppo metropolitane sembra accettare per la Commissione
Non hanno valore ancora oggi di esserci perché manca dispetti la legge
Sollecitano metropolitane cosa che in effetti poiché è stata
La rata oggi e siamo già alle dieci Città metropolitane può arriveremo
Anche all'aspetto ecco in questo sia regioni che comuni dovrebbero lavorare da
E trovare anche la convergenza con
La programmazione nazionale perché sia facile mesi di carcere
Attuazione in questo contesto
Là dove io ho per il Comitato le Regioni che
Potremmo dire
Il la la seconda Camera vede d'Europa dove sono rappresentati
Tutte le duecento cinquanta Regione europee e tutti i comuni europei non Italia capita abbiamo quarantotto
Quarantotto rappresentante fra presenti regioni e sindaci e ancora qualche
Presenti e provincia
Anche lì noi spesso andiamo con timore
Perché pensiamo che
E gli altri se stati membri quali che siano più avanzare in ogni sappiamo di più o abbiano più esperienza deve portare e non è spesso aspettiamo
Da loro di
Di invidia di avere esempio di una depone dipendenti buone di buone pratiche
Però
E leggo che si comuni che le Regioni hanno invece quindi italiano l'esperienza sufficiente
Di politica dei figli intervento che possa consentire anche al nostro Paese in Europa di avere un nuovo ruolo un ruolo un ruolo strategico
Allora
Concludo
Con
Riallacciandomi
Alla domanda che ieri
Costanza rovesciare faceva a Sandro Gozi
Economica considerazione
La Merkel
Non è
Non non ha detto che Renzi è venuto con il cappello in mano però poi aggiunto sempre la costanza rovesciata mi sembra così a meno che ho capito
A ha detto altre cose però non sappiamo se ce la farà non sappiamo se ce la farà Renzi chiarimenti e quindi d'Italia ecco
Io dico che noi
Dobbiamo essere
Come Liberal PD e come partito come il come e il titolo territoriali in grado di evitare il nostro Paese a farcela grazie
Adesso
Amedeo Pingitore per la Calabria
E si prepari Mariano Paolo Orsi della Campania
Sì grazie buongiorno per me la prima volta che sono qui con voi
è devo dire che sono molto
Soddisfatto rispetto a tutti i temi che ho ascoltato finora da ieri e oggi ringrazio Gianfranco Passalacqua perché
Mi ha voluto coinvolgere
Come in questo nell'associazione Liberal PD noi abbiamo una conoscenza un po'antica diciamo così
Che si rifà all'appartenenza i Verdi ma anche in quel movimento in quel partito ne facciamo parte sempre dei Liberal
Quindi nel mio Pantheon metterei anche Cavour visto che prima è stato citato Mazzini
Ed è
Era molto amato da mia nonna era molto amato la mia nonna rinvio mettono anche
Qui diciamo quindi che il nostro circolo a Cosenza nasce
Da pochissimo ma è un un piccolo gruppo però anche variegato nella sua
Composizione perché ci sono molti amici con varie professionalità
E io intervengo in un momento storico per la mia Regione molto particolare perché effettivamente costruire il presente e progettare il futuro in questo momento storico
è molto importante
Perché la Calabria vive un momento di in grande difficoltà
Dal punto di vista proprio politico per cui ieri siamo anche alle porte nell'immediatezza ci saranno anche le prossimamente ci saranno anche
Le elezioni regionali per cui noi dobbiamo attrezzarci perché lo sguardo verso il futuro non deve farci dimenticare tutti gli errori del passato
Quindi noi dobbiamo fare esperienza ancora un po'di esperienza ma nello stesso tempo dobbiamo fare anche tesoro dell'esperienza passata
Per esempio io per dovere di sintesi Saro brevissimo perché capisco che bisogna rispettare i tempi però io credo che una delle cose a cui bisognerà fare attenzione lo dico a Sandro perché
è importante capire eccome vengono gestiti a chi vanno i soldi che arrivano dall'Europa questo è un problema molto ma molto serio è sentito in Calabria
E e quindi io credo
Al contrario di come ha detto Renzi una decina di giorni fa venendo in Calabria dicendo che i calabresi devono farcela da soli io credo invece che i calabresi devono essere aiutati perché da soli non ce la faremo mai
E quindi noi abbiamo un gruppo abbiamo la fortuna di avere un gruppo alle spalle come come il nostro gruppo dei Liberal con
E
Con cervelli che ragionano e che ci devono stare vicine devono devono avere la capacità
Di
Tra virgolette anche di guidare alcune alcune con alcune cose che sono importanti e quindi allora talvolta
Forse bisognerebbe ripensare anche
A come vengono dati
I fondi regionali di i fondi europei e forse talvolta
Mi spingo ancora più in avanti forse andrebbe by passata proprio la Regione
E i fondi andrebbero gestiti direttamente dalla
Dalla
Dal Parlamento europeo perché questo eviterebbe
Tutti gli errori che sono sparsi nel passato perché molti imprenditori che non abbiamo definito prenditori sono venuti in Calabria hanno fatto finta di investire hanno presso i soldi e sono andati via ecco Noè le preoccupazioni sono tante ripeto
Però
Le direttrici devono essere chiare
Perché la Calabria ha delle vocazioni e può esprimere una una una potenzialità però non è possibile che
Solo coloro ai quali sono agganciati a ad alcuni carri politici riescono ad avere che ad avere aiuti dall'Europa o dalla Regione e non perché invece
Qualcuno riesce a dare ad esprimere un progetto intelligente e produttivo e
La velocità nelle cose ieri che Pistorio metteva in evidenza la velocità per per la crescita l'unica con saperlo cioè che c'è in Calabria e la 'ndrangheta e la 'ndrangheta è stata sottovalutata prima è stata sottovalutata a livello nazionale
Perché infatti la metastasi
Si è espansa in tutto il territorio del nostro Paese e adesso
Adesso secondo me
E sottovalutata a livello europeo e invece la strage di Duisburg dovrebbe farci riflettere tutti e il cancro della 'ndrangheta invece è uno delle delle cose che
Vanno monitorate
E e vanno cercata una soluzione
Perché l'unica
L'unica diciamo azienda tra virgolette che va bene che abbiamo esportato ma che non rientrano al prodotto interno lordo della Calabria è proprio la 'ndrangheta
Ecco io mi fermo qui perché non voglio andare avanti però avrei tante altre cose da dire e spero di poterle magari evidenziare se faremo questo incontro a Cosenza al più presto insieme a tutti voi così ne riparleremo lì grazie
Grazie Amedeo
Adesso
Diamo
La parola
Mariano Colozzi
Prego vediamo
Si prepari
Si terrà
Corrado Besozzi
Buongiorno io sono il più anziano quindi penso che mi
Perdonerete sono un poco emozionato avrà la voce leggermente tremolante in questo piccolo intervento
Vengo qua per cercare di sfatare due luoghi comuni uno sul Renzi è uno sul Mezzogiorno quello sul Renzi
E che si dice quando Renzi parla del sud
Ne capisce poco e la sua azione politica si ferma a Roma non ci va più giù io credo che quello che dice Renzi per l'Italia cioè
Problema della della lentezza della giustizia di un'amministrazione più agile di una burocrazia burocratizzazione siano i problemi
Che al sud sono doppiamente gravi probabilmente un po'carente quando si concentra parlare proprio di Sud perché fa coincidere il sud Italia problemi il sud Italia volte con i problemi o di legalità
O diciamo della
Tutto parliamo di problema morale cosa che non credo io credo che se non lavorerò non sia colpa della camorra
In Campania della 'ndrangheta o della mafia non che non siano problemi sono dei cancri da dovere eliminare ma se il sud ha bisogno di
Come dire di una politica di investimenti una giustizia lenta che di fatto qua diventa incerta perché si apre un magazzino magistrato giustamente
Metto i sigilli e io vinco la causa dopo sette anni sono fallito io mi operare la mia famiglia eccetera eccetera
Quindi credo che nel sud Italia sia
Esattamente abbia esattamente i
La necessità
Maggiormente un diciamo
Maggiore tessere degli stessi problemi che ha
L'Italia tutta
L'Italia tutto e quindi credo che pensi farli distrutto tutti i giorni quando parla di tale
E credo che lei si faccia tanto per il sud Italia
Quando parla dei problemi dell'Italia casomai dovrebbe evitare otto voluta come la segreteria in segreteria dare
La delega
A sud e legalità perché ventiquattro milioni di persone potrebbero sentirsi forse
Leggermente offeso perché sono qualcosa di più
Quindi rimarco l'importanza
Dell'azione di Matteo Renzi per il sud Italia e il diciamo la prospettiva liberale dazio tempo fare Liberal PD liberale esattamente questo ricordare tutti i giorni al nostro grande leader
Che problemi dell'Italia sono doppiamente i problemi del Sud ringrazio
Se vogliamo
In bocca al lupo
Adesso c'è Corrado Besozzi per la Toscana poi ascolteremo un testimonianza di Nicola Terracciano che segretario del Partito di azione liberalsocialista
Buongiorno grazie Presidente grazie a tutti e devo subito a mettere anch'io vengo dalla preistoria come come Paolo Orsi
Forse la
Un era leggermente più vicina forse dal neolitico ma comunque dalla preistoria per cui quando l'ho sentito
Citare l'excursus del percorso dei liberali da destra a sinistra insomma il mio cuore asso sultanato e però appunto avendo vissuto un era più vicina a quella della modernità io li ho già visti collocati serenamente
Verso il centro sinistra io sono entrato nel piccolo Partito Liberale
Molti anni fa comunque quando Valerio Zanone aveva già fatto digerire
La minestra del libro Lab anche i parrucconi più più vecchi per cui
Tutto bene nel senso che qui mi sento a casa con tutti voi e penso che
Tutte insieme siamo ben lieti che
Finalmente insomma dopo che l'abbiamo detto predicando nel deserto per molti anni
La sinistra italiana il centrosinistra italiano si stanno dando un connotato veramente più democratico liberale di quanto
Non fosse per troppo tempo con il gravame della dell'eredità delle due culture egemoni
Ex comunista ed ex
Democristiana e dobbiamo essere
Ben contenti non dobbiamo avere quell'atteggiamento recrimina torio che ogni tanto mi capita di trovare in in platea di amici che vengono da esperienze
Di quest'area che magari con AMA fino a ora lo dicono tutti e non lo dicevamo molti anni fa ma benissimo così c'è proprio la dobbiamo evitare la la sindrome della mosca cocchiera quindi quando
Si parlava di avanguardia di quale contributo poca può dare questo partito questo gruppo al Partito Democratico
Vorrei invitare il gruppo dirigente proprio a
Non cadere nella tentazione della Correntino ama continuare
Su questa strada di quella di dare io sale per i contenuti a ricette che potrebbero altrimenti rimanere
Meno meno gustosa e per il palato degli elettori è meno utili per la salute per la salute del Paese
Come diceva capisce alla fine
L'esimio ottimo filosofo Paolo sì quindi io mi sento
Sotto esame perché ho sentito parlare di del Governo Renzi e di come sta cambiando il Paese e della e della velocità che assume allora il paradosso è quello di Achille la tartaruga giusto filosofo non sbaglia
Noi dobbiamo cercare di stare sempre un passettino avanti per aiutare Renzi in in questa impresa di di cambiare davvero il nostro Paese e
Renzi corre
Lui dice che un rullo compressore insomma non lo vediamo passare in bicicletta sul treno sulla Smart Health una volta lo spirito della storia di filosofi lo vedevano a cavallo
Oggi invece i mezzi di trasporto sono sono diversi e c'è una velocità molto maggiore quindi chiudo spero di essere stato o meno i tre minuti concessi
Invitando proprio per questa logica di modernità velocità e di capacità di
Cambiare
Invitando Liberal PD a continuare la sua battaglia per allargare gli spazi di libertà dentro il Partito Democratico e per il Paese
Ma siccome il nostro amore per la libertà non può essere disgiunto da un altrettanto un sentimento altrettanto forte voglio parlare di sentimento per la cultura delle regole
Io confido che questo poi questo gruppo voglia spronare il Partito Democratico a affrontare
Il tema della libertà sul web il tema delle libertà su internet e ad affrontare come la libertà su internet che va garantita ai cittadini debba essere coniugata con una cultura delle regole
Che su un tema in particolare che a me sta a cuore che quello del diritto d'autore apre scenari interessantissimi è molto difficile mi sembra che questa sia una delle frontiere avanzate su quei collocarci e confido che Liberal PD possa proseguire così vi ringrazio vi saluto di nuovo dal neolitico buon lavoro grazie
Grazie grazie
Corrado
Adesso
Mentre si avvicina Nicola Terracciano
Volevo dire che subito dopo
Interverranno il i vicepresidenti Sandro Gozi e Ludina Barzini e poi io proverò a trarre le conclusioni del dibattito in modo da consentire agli amici che vengono
Da molto lontano di
Di rientrare in tempo utile allora la parola a Nicola Terracciano
Io voglio esprimere un doppio grazie sia per l'invito
A questo seminario così il ricco di stimoli non essendo io Nemi iscritto al pettine iscritto a Liberal PD ma ho una amicizia antica con Passalacqua
Che risale agli anni Novanta quando
Lui faceva Sinistra liberale e io con Aldo Garosci Leo Valiani Alessandro Galante Garrone Franco Venturi Aldo Visalberghi leone Bortone
Abbiamo ricostituito il movimento dazione Giustizia e Libertà incassa Garosci
Nel richiamo di quella figura centrale
Che Gozi
Nel suo libro che è stato richiamato apposto come figura fondamentale di un Pantheon della sinistra da costruire Carlo Rosselli
Questa figura il PD la richiamata anche in occasione dei suoi congressi
Sia
Veltroni che Fassino
Hanno detto che l'asse culturale del PD e socialismo liberale
E tra le figure che il socialismo liberale hanno argomentato a livelli non solo italiani ma europei perché dovete tener conto che socialismo liberale l'opera fondamentale di Rosselli esce a Parigi
Nel cuore del dibattito politico più alto che sia stato possibile nel tragico novecento quando a Parigi c'erano gli esuli di tutta l'Europa sotto il martello totalitario
E
Quindi Rosselli
Figura straordinaria una delle intelligenze più elevate
Assistente di Einaudi
Professore di economia politica
Legato a Giovanni Amendola
Che fai evadere Turati
L'ultimo grande Turati
C'è una foto straordinaria quando giungono a caldi in Corsica Pertini
Che
Non regole bianco ha ricordato c'è il legame con grande Maccanico con cui ho lavorato io sono stato aderente di Unione democratica e me mi permetterà
L'onorevole Bianco su una brevissima memoria su quest'altra parte della nostra battaglia degli anni Novanta e bene quella foto potrebbe essere veramente il nostro Pantheon
Filippo Turati
Carlo Rosselli Pertini è parso sì tardi e l'altra grande nobile straordinaria figura io direi che Parri
Alla grandezza di Mazzini per il Novecento
Perché ha incarnato

L'intellettuale che può e deve intatto Presidente del Consiglio
L'antifascista che ha conosciuto il confino a Lipari insieme a Rosselli e socialismo liberale nasce nel dialogo Parri Rosselli nascosto nel piano forte
Di Carlo Rosselli a Lipari
Io dico queste cose
Presidente anzi io la ringrazio perché
Lei ha incarnato la figura di politico se io e ho pensato a un politico ideale
Però a mente l'ho trovato
Non voglio farle un ausilio legno natura perché ho sempre pensato che il vero politico sa congiungere memoria cultura
E impegno concreto con i problemi della gente
Ed Enzo Bianco
Per quello che ho potuto intuire questa lotteria prego questo legame straordinario che quel grande
E ritrovato
Nelle figure
Che io
Ho un po'indicato parrebbe in questo Statuto
Fare grazie capitano legato
La norma era
Era doveroso e anzi
Vi confesso che lateralmente ho ritrovato la nobile Sicilia
Perché Liberal PD deve tanto alla siciliana
Passalacqua bianco
Mi ha commosso l'intervento di Pistorio
Come
L'intervento l'asse del Prefetto di serie A questo nobile Mezzogiorno così spesso denigrata dei consiglieri
Questo Mezzogiorno che
Noi dobbiamo
Con orgoglio rinnovate
Questa Sicilia
Che nel quarantotto ha dato inizio a quarantotto europea
La Sicilia di Rosolino Pilo
La Sicilia del primo Chris la Sicilia della Palermo
Che avvia
Il processo unitario l'Italia senza la rivolta di Palermo del mille ottocentosessanta
Non avrebbe conosciuto nel suo processo unitario chiunque ha parlato di Piemonte sensazione e così via senza il popolo di Palermo
Garibaldi non vinceva la battaglia fondamentale della conquista della Sicilia
Altre
Figure
Tra le quali
Volevo rinnovare perché c'è un legame che poi stringe il discorso cui ritenevo
Non è il grande
Proprio
Nato protagonista minore del Risorgimento siciliano Israele l'onorevole rese Matteo reale di noto che fu colui che dopo aver conosciuto l'esilio a Malta in altre parti d'Italia ha scritto la legge delle guarentigie
Lo Stato liberale è stato capace di far convivere laicità
Liberalismo e
Una chiesa senza più tempo realismo
La fine del temporali istmo non ha significato anticlericalismo ha significato rispetto religioso profondo della libertà religiosa e Raeli Di Noto
Ha scritto le memorabili legge delle guarentigie che sono durate fino
Allo sciagurato concordato fascista del ventinove
E c'è un'altra grande figura siciliana
Saverio finisce
Di Sciacca
Amico di Mazzini di Garibaldi
E sulle
Fondatore
Della prima sezione dell'internazionali in Italia
Tra i promotori insieme a
A Fanelli amico di Pisacane
Ebbene c'è tutta una storia risorgimentale straordinaria in cui la Sicilia insieme tutte le altre parti d'Italia
è quindi in questa storia che poi nel Novecento si traduce nel filone la ma Fiano
E che porta a Bianco non
Ho voluto ma
Mi sentivo queste vibrazioni
Che volevano rinnovare come
Omaggio doveroso a questo asse
Siciliano che mantiene Liberal PD
Io
Ringrazio anche Ernesto Colozzi professore favolose che incarna come bianche in cambio il politico militante e di cultura come abbiamo detto e
Passalacqua il professionista militante
Paolozza in canali intellettuale militante uomini di integra
E costante fedele fede repubblicana
Di Sinistra liberale di un liberalismo sempre collocato a sinistra e mai sbandato
Nella palude qualunquista berlusconiano io volevo solo sottolineare io sto qui
Con questa piccola associazione fondata da Bruno Zevi grande architetto morta all'inizio del due mila ma innanzitutto pochi sanno grande politico
Antifascista all'epoca delle leggi razziali già ingiustizie libertarie sulle
In
Negli Stati Uniti torna
Nella nave insieme a Garosci Cianca terza e pochi altri a Londra fonda la radio giustizia e libertà
Partecipa come ingegnere
Allo sbarco in Normandia
Molti di viale dello sbarco in Normandia sono legate all'azione di Bruno Zevi azionista socialista radicale
Sempre tenace
Ma
I
Anzitutto l'assemblea ce lo dice chiudo USA si prego per dire
C'è una grande occasione che a Liberal PD
Il PD non è solo liberale aderito al Partito socialista europeo quindi è diventato obiettivamente un partito liberalsocialista
Democratico liberale socialista io credo
Che
Questo spazio inaudito e straordinario voi qui quello dovrebbe assumere e proteste costruire una grande sinistra valida non solo in Italia ma in euro
Grazie
Vorrei solo ricordare
Che l'adesione del Partito Democratico a questo organismo europeo è avvenuto dopo che il partito ha cambiato la sua denominazione
Adesso la denominazione esatta e partito dei socialisti e democratici europee quindi noi ci stiamo a pieno titolo in questa organizzazione ciascuno con lo prevede in quanto democratici
Maurizio Scalabrin il nostro coordinatore regionale del Veneto ci ha scritto lettera molto carina come fa sempre lui che vorrei leggervi cari amici prima di tutto un saluto e poiché scuse
Non essendo lì con voi non essere lì con voi un vero dispiacere soldi perdere molti interventi importanti e dibattiti interessanti
Ma ci sono motivi di affetto e di amarcord che mi rendono triste per non essere assieme a voi
Amici che forse non mi vogliono così bene come dicono mi hanno convinto ad accettare la candidatura a Sindaco della mia città Montecchio Maggiore
Dobbiamo strapparla a una destra cialtrona è una lega dette indiana intera di destra sarà un'impresa non posso perdere neanche un'occasione e questo fine settimana sarà pieno di appuntamenti che non conviene mancare
Forse qualcuno di voi ricorderà il mio intervento di due anni or sono allora descrivevo la parabola leghista
Sostenevo che il federalismo proposto era poco convincente poco realizzabile e molto strumentale
Raccontavo che nel giro di pochi anni la lega avrebbe preso la strada della secessione ora non fate l'errore di credere che gli arresti di una trentina i partiti del Tanca sia una cosa seria
è vera però sentita diffusa e molto seria nelle nostre terre la voglia di libertà da uno stato visto come Gabelli R. burocratico inconcludente è una politica romana inefficace
Il fatto che confondano fantasie reali con pezzi di storia vera non rende meno vasto il consenso verso le loro posizioni
La voglia di uscire dall'euro che visto come l'unica causa delle disgrazie in cui sono in corso e centinaia di aziende
E tante razionale di isterica quanto diffusa
Se non si fanno riforme epocali
E infetti essi ma
Se il Renzi non sfonda e non dà il segno concreto che la politica buona può ancora essere utile al rilancio dell'economia
Che l'amministrazione dello Stato può essere uno strumento positivo invece che solo un intralcio cari amici ci saranno momenti molto duri dalle nostre parti
Invece di discutere di buone pratiche per la politica l'amministrazione e l'economia nei prossimi mesi ed anni parleremo e speriamo che siano solo parole solo di autonomia
Persone serie e normalmente responsabili evocano già i tralicci altoatesini del secolo scorso sia chiaro non come preoccupazione ma come metodo di azione è una cosa seria da non sottovalutare
I i miei più cari saluti Maurizio Scalabrin ecco io vorrei rivolgere a Maurizio un affettuoso augurio da parte di tutti noi che possa vincere la sua battaglia di razionalità
In un contesto certamente molto difficile già adesso la parola al vice Presidente Sandro Gozi prego Sandro sì per vari motivi
Grazie grazie Enzo rapidamente per le conclusioni sicuramente c'è gente che sarà dell'usano seminario
Sono sicuro che Gustavo sarebbe grave se sarà molto deluso hanno seminato
Non abbiamo fatto le brigate Mazzini
Per contrastare
Da deriva autoritaria che il Presidente rende sarebbe imprimendo al nostro Paese ci dispiace dovere deluso il professore Zagrebelsky
Penso che sarà deluso anche alcuni membri
Perché nel
Di cui non siamo messi il lutto al braccio per la
Per la sua prossima abolizione probabilmente sarà deluso anche segretario generale del Senato che prende tre volte di più
Del Presidente del Consiglio di stipendio
Ci ci fa piacere di avere deluso queste forte della conservazione perché noi siamo sempre stati
Prima di Renzi e adesso corrente dalla parte del cambiamento e questa è stata in senso
Deliberati disse metà nel senso che Enzo Bianco ha voluto imprimere ai nostri ai nostri seminari
E se voi leggete i gli atti dei seminari che abbiamo fatto gli scorsi anni vedrete che tanto c'è ancora di agenda del di cambiamento che può fare da sostegno culturale e politico
All'azione all'azione del
Del Governo del Governo Renzo un'azione che
Sicuramente corre nell'asse della Sicilia orientale tram tra Catania e Messina questo angolo toglie nessuno e mi raccomando
Però magari
Tradizionalmente come Sinistra repubblicana passa anche dall'Adriatico e passa anche dalla Romagna io
Quando sono stato nominato e ringrazio tutti voi a partire da Enzo Bianco per il sostegno che mi avete dato
Quando sono stato nominato al
Al Governo dedicata Oddo Biasini
Dedicato la mia nomina e credo che
Grazie otto meriti
Meriti emeriti anche lui
Merita anche l'unità una plaudo si parlava lo ha fatto Corrado lo ha fatto l'hanno fatto l'appalto Amedeo l'ho fatto altri
Si parlava di velocità e di asticelle alte
Allora
Vedete lì la velocità con la quale
Il Presidente rende dal Governo stiamo andando non abbiamo scelta noi
è direttamente proporzionale all'urgenza delle riforme di questo Paese
Probabilmente dovremo andare ancora più veloce
Non è che stiamo andando veloce perché ci piace o perché
I Presidenti sottoscrive qualche altra fatto sporte avrebbe un fattore maratone e ci piace correre non è questo è perché l'emergenza delle riforme rimandate a trent'anni questo Paese nel sesta di godere
E non è che abbiamo alzato l'asticella
Perché si Piazzi mettersi alla prova l'asticella è alta perché sono altissime le cose da fare sono altissime le difficoltà
Che dobbiamo affrontare nel nostro Paese l'asticella l'abbiamo trovata molto alta
Vogliamo mettere questo Paese e vogliamo mettere italiani nella condizione di saltarla questa sì Sella e non di rimanere bloccati bloccati sotto votare oddio come alta come faro a sorpassarla questa è la differenza
Che vogliamo fare rispetto al passato e dov'era differente che vogliamo fare anche al passato
Al passato recente la cosa presente al passato deve del Governo Monti e del Governo lenta certo in tanti stanno ti fanno do per il nostro fallimento
In tanti
C'è chi lo scrive ogni domenica sulla Repubblica
C'è chi lo denuncia perché stiamo
Siamo parte di un disegno autoritario di cui forse non signor non sorridere ma con neppure conto
Poi ci sono tanti che assistono minuti al loro fallimento sono quelli che forse sono più vicine a noi possono quelli che magari stanno anche il nostro partito a volte
Ecco cerchiamo di stimolare il dibattere Italtel patito almeno per farli parlare perché è una cosa quasi incominciare abito ma cosa quasi inconcepibile se chi magari spera che non sarà passiamo guardate la questione non è
Una questione personale o anche politica del Presidente del Consiglio né dei ministri del sottosegretario il sottoscritto per voi
Non è poi fondamentale se
Stare attaccati alla poltrona io dico sempre al mio staff agli ospiti che vedo mio ufficio guardate non c'è una foto non se
Non c'è un trofeo non c'è nulla che indichi che ho deciso di rimanere qua di incollare mi questo ufficio per non so quanto tempo ma se
E noi falli amo fallisce l'Italia
C'è una cosa lei quindi voglio dire ed è chiaro che dobbiamo essere tutti impegnati in questa opera di cambiamento non perché è una cruccio di del Presidente renderà perché lo stiamo facendo per rimettere in piedi un paese che lo diceva ieri benissimo Pistorio
Se facciamo la nostra parte come politico amministrazione a delle risorse straordinarie
Però quei cinque punti che ne indicati sono cinque punti assolutamente realizzabile che sono molto legati
Alla alla nostra agenda poi c'è una persona particolarmente nervosa
Non solo perché gli incassi dei suoi spettacoli almeno le prenotazioni devi dei biglietti dei suoi spettacoli non solo come si aspettava
Ma perché stiamo svelando i supplenti
Il Governo rende sta svelando visioni bluff di Beppe Grillo
Perché Beppe Grillo sta diventando il miglior difensore dello status quo non vuole cambiare nulla tutto quello che ne vogliamo cambiare allora conservare
Vuole conservare le Province vuole conservare il Senato vuole conservare la legge elettorale vuole vuole conservare conservare conservare tutto
Si parlava delle dell'Euro come causa di tutte le disgrazie Stato Paese l'ultimo intervento che lo ha
Lo ha lo ha fatto su questo prestavo già citato Luigi Einaudi verifichiamolo perché ci insegnava che
Noi riusciremo a fare il cambiamento in Italia gli italiani riusciranno a cambiare il loro Paese solo nel momento in cui si renderanno conto che la loro salvezza dipende solo da se stessi e da nessun altro
Quindi è impossibile pensare che noi riusciremo a cambiare questo Paese riusciamo sembra trovare una causa esterna dei mali che dipendono agli stessi oggi adesso abbiamo trovato
Che lei euro che la causa esteri ai nostri Manila euro è stata è stato con tutti i difetti come delle le cose da completare da cambiare da fare di cui abbiamo parlato ieri di politica economica europea su cui non torno oggi
L'euro è stato un fattore di grande mole di modernizzazione il nostro Paese ed è stata un'ancora di salvezza in questa tempesta finanziaria
E se non avessimo affrontato questa tempesta finanziare a cura di ritagliare noi saremmo già a pezzi sulle questo questo certamente dobbiamo dobbiamo dirlo dobbiamo dirlo dicendo anche quando le cose sono da cambiare in questa Europa l'Europa migliore di cui ha parlato venti
L'altra Europa di cui abbiamo parlato anche ieri nel dibattito che abbiamo fatto che abbiamo fatto però non dobbiamo anche usare queste elezioni europee per sfatare un bel po'di leggende metropolitane io la dico perché vorrei
Che almeno noi fossimo coscienti e quando torniamo sui territori torniamo ai nostri posti di lavoro di impegno politico almeno potessimo sbrigarci la più grande leggenda metropolitana
Di cui ma non mi sorprende
Sono vittime anche i nostri giornalisti
E mi fermo qui è quella secondo la quale dal due mila e quindi noi dovremo fare delle manovre i cinquanta miliardi perché queste scriteriati che sosteneva il governo Monti hanno votato in Parlamento il fiscal Coppa
La questa è la
Più grande leggenda metropolitana però voi sfidate qualcuno critiche seguisse si esegue che se cose a non dirvi dove troveremo i cinquanta miliardi
Noi dobbiamo cercare
Perché non dobbiamo fare delle manovre cinquanta miliardi
Perché non dobbiamo guardare al debito assoluto e dire quanto dobbiamo ridurre di questo debito pubblica assoluto di un ventesimo ogni anno dobbiamo guardare al rapporto tra il debito e il PD tra il debito che la crescita
E dobbiamo tenere conto come è scritto in quel documento
Della crescita o dell'assenza di crescita della inflazione o dell'assenza di inflazione del debito privato delle riforme interne quindi se voi applicate anzi due dovendo due dovesse applicare oggi
Il fiscal compatti in Italia oggi la manovra dovrebbe essere tra i quattro e sei miliardi
Ovviamente a debito del centotrenta per cento al momento in cui quel debito diventa del centoventi del centodieci per cento è evidente che
Nella manovra sarà una mano va sempre più più più piccola e sarà in sostanza uno uno un aggiustamento automatico cosa vuol dire ecco perché insistiamo sulla crescita perché è chiaro che
Se noi rilanciamo la crescita la manovra non c'è più
Dette si accomoda è quello che è un compendio di regole già esistente a livello europeo a cui si è dato una certa serenità
Questo non vuol dire che non dobbiamo fare un comparto della crescita un compact della politica industriale è il senso dell'impegno del l'ultimo Consiglio europeo è il senso dell'impegno
Che si dobbiamo affrontare nei prossimi nei prossimi mesi non vuol dire che tutto va bene vuol dire però che almeno dobbiamo usare
Questa campagna elettorale appena per convincere informando
Perché il livello di disinformazione sulla questione europea in Italia ha raggiunto dei livelli molto preoccupanti poi io credo che sia un bene è un bene che Salvini
Sì vedi la maschera
è secessionista se no Fogo razzista bene lo dice non si parla più
Nonché farli Padania si parla di basta euro
è bene che i fratelli d'Italia attorno a loro nazionalismo tattico mi fa piacere io sono contento che non ci sia più questa ipocrisia
Per cui a tutti l'Europa andava bene perché nessuno vuole a fare delle scelte nessuno ne parlava bene abbiamo dei naturalisti dotati autarchici che vorrebbero tornare i dati come Beppe Grillo così la Russa Meroni
Abbiamo secessionista xenofobo e poi ci sono quelli che vogliono cambiare l'Europa con una
Cosa costruttive quelli e quelli siamo noi
E questo e mi avvio
E concludo
E queste proprio ruolo di Liberal PD io credo che dobbiamo avere l'ambizione di essere
Come come Matteo Renzi è il motore politico il cambiamento come questo Governo il motore politico del cambiamento
Non possiamo essere il motore di cultura politica del cambiamento cioè stiamo possiamo essere quelli che
Dando la sostanza l'approfondimento di culture di politica per accompagnare sostenere l'azione del Governo del Governo l'ente anche perché anche perché questo con questo partito finalmente
Ritorna alla sua missione d'origine
Il partito che vuole parlare a tutti i Paesi
Quando abbiamo perso perché le abbiamo perse di fatto le abbiamo vinte grazie al sistema elettorale ma l'abbiamo politicamente perse le ultime elezioni
In quella direzione nazionale credo che si possa anche Enzo anche diciamo dei giovani e delle giovani esponenti
Diceva no intervenivo dicendo Grillo siamo scippato i nostri voti
Ecco allora
Usciamo da questa logica proprietaria perché non sono più DVD nostri voti degli altri ci sono dei vuoti che potenzialmente possono essere poste se noi
Troviamo la capacità il linguaggio e la credibilità di parlare a tutto il Paese
Ed è questi partiti ed è questa la ragione per cui è nato il Partito Democratico
Un partito che de che da da una sinistra riformatrice modernità attrice innovatrice ha capacità e il coraggio di parlare
All'intero Paese a me sembra che il il Partito Democratico di Matteo Renzi stia tornando a questa missione per cui anche voi
Di sinistra liberali e repubblicani liberali eccetera abbiamo voluto
Anche prima il Partito Democratico una grande forza democratica il nostro Paese lo potremo capire che sappia parlare a tutto a tutto il Paese ecco io credo che questo valga anche a livello europeo
Il messaggio di gran botto che pure sta diciamo in un gruppo che è diverso da quello in cui noi saremo al Parlamento europeo è un messaggio re che anzi ha rivolto molto importante
Perché anche nel partito dei dei socialisti e dei Democratici come ha giustamente sottolineato entro e anche nell'alleanza progressista dei socialisti di democrazia e Parlamento europeo
Il nostro ruolo è quello di un ruolo di ponte è quello di dialogare di costruire alleanze di rafforzare il viale della cooperazione coi liberate grazie innanzitutto cioè di creare veramente un'alleanza per le riforme e il progresso dell'unione politica a a livello europeo e su questo credo che il Partito Democratico doveva farlo nella rete nella legislatura precedente al Parlamento europeo non lo ha fatto comunque non lo ha fatto come noi avremmo voluto
Beh credevamo dovesse essere fatto
E questo dovrà essere
L'ultimo impegno quindi
Ci vuole tanto per cambiare l'Italia l'Europa ci vuole umiltà
E umiltà vuol dire ascoltare unità vuol dire fare vera media gente che ne sa molto più di noi che ci può insegnare tante cose come è stato fatto il mondo il seminario
Ci vuole coraggio
Coraggio anche di dire le cose in faccia
Così come se diciamo tra di noi dobbiamo dirle
Ai nostri interlocutori nazionali così come dobbiamo dire ai nostri interlocutori internazionali noi non cambiamo linguaggio approcciasse come dell'interlocutore ed eque questo per la politica italiana è rivoluzionario e poi si vuole ambizione perché sente ambizione rimarremo sempre sotto l'asticella con l'ambizione è quella se cella possiamo
Possiamo saltarla come fece Fosco ricche
Non so chi resiste lo ricordano si saltava il salto in alto lo si passi da sempre da saltando l'asticella stando dalla parte interna con la pancia ecco a voi arrivato fosforite ha detto
è molto alta ma se io l'assalto con la schiena sicuramente passo meglio ecco e quello che vogliamo fare per l'Italia per l'Europa grazie
Bravo Sandro
Grazie e noi contiamo sempre sul due impegno senza sottrarre Energia la tua attività di Governo ma il tuo ruolo all'interno dell'associazione assolutamente decisivo adesso la parola ma Ludina Barzini prego l'utile
Allora io comincerò
Con un ricordo termini
Di una battuta di Giulio Andreotti che mi scandalizzo questo quando uno degli ultimi Governi di presenza del Consiglio di Andreotti
Averlo intervistare e gli chiesi Presidente con le il problema più grande che si trova da gestire sulla scrivania e lui mi rispose
Il più governabili problema più grande che io
O
E quello di impedire a chiunque di far qualcosa perché quando vogliono fare sbagliano
Allora io che venivo dagli Stati Uniti
E
Che lavoravo come giornalista contempli
Veloci perché giornalisti e tutti i giorni
Sentire che il Presidente del Consiglio del mio paese si preoccupava di non far fare niente a nessuno
Per il timore
Che
Qualcuno potesse sbagliare mi era sembrata una cosa terribile veramente ma cosa terribile
Ma
Non si poteva dire non si poteva fare non si poteva scriviamo rifatto il titolo in prima pagina di un giornale il non fare bene
Sono passati fosse venticinque anni e adesso abbiamo un Governo che dice che vuol fare per
Mi sembra una cosa straordinaria per cui
Io penso che
è meglio fare sbagliare correggere il tiro che nonché l'immobilismo
Ora l'immobilismo nel quale abbiamo vissuto
Per troppi anni
E forse anche
Una delle ragioni per cui il Paese oltre che essere fermo
E non è del tutto vero perché gli italiani
Sono un popolo di persone
Che hanno iniziative fantasia voglia di fare capacità creative e che
Comunque in qualche modo le cose le fanno
Ma non parte dal centro parte
Dalle capacità individuali di molti
Ora
Il seminario assistere questo è il quarto Seminario Liberal PD e devo dire
Che l'occasione
Di riparlare di politica di in questi seminari sono stati
Diciamo dei sistemi
Che ha ci hanno anche portato al voler Fantetti nuovo politica
Sono stati uno offerti le scambio di idee
Di riflessioni
Di una cultura liberaldemocratica che è sempre stata
Una cultura
Minoritaria
Ma
Allo stesso tempo che io ho sempre considerato una cultura
B in qualche modo di cui la società è permeata suo malgrado
Quando vado fuori che parlo sento vedo ascolto io sento molti più liberal democratici di quanti io non abbia mai incontrato nelle sedi politiche
E quindi
è un paese
Che ha in sé
Un
Un
Il germe diciamo di una cultura liberaldemocratica senza magari averla mai
Fatto una riflessione emessa nel contenitore diciamo di una politica
Liberaldemocratica per l'appunto
Io ho una lunga storia liberale e
Sono nata in una casa di liberali
Ho contestato il liberalismo del giovane ma
La cultura delle libertà e dei diritti dell'individuo sono per me
Da fonte assolutamente
Inalienabile nel modo di vivere e di essere di pensare
Uto un padre che è stato deputato liberale
Quand'ero piccola sentivo che lui litigava con il segretario del suo partito che si chiamava Giovanni Malagodi
Che era un uomo molto conservatore molti miei amici a Milano in gioventù fecero una scissione verso la sinistra
Da furono cacciati da
Da Malagodi in quanto formeranno
Del del
Dei
Gli eversori di sinistra quindi la Sinistra liberale e anche sempre stata una minoranza nella mia città di Milano
Nonostante questo Antonio basiliche ne rappresentava e mio padre che rappresentavano l'altro filone
Erano stati eletti deputati in quella città
Quindi
Questa è per dire che cosa
E per dire che una cultura politica
Chi appartiene e che nella tua vita di tutti i giorni anche se non
In una vita partitica ma in una dall'attualità di tutti i giorni porti avanti questi valori
è stato molto difficile devo confessare
Gli anni del berlusconismo dove questi valori che venivano
Io ricordo contestato terribilmente Vespa attraverso degli e-mail
Il quale ha messo aveva messo culturali liberalismo e davanti sapesse tutto Berlusconi e poi il comunismo e c'aveva seduto Bertinotti ora a me era sembrato
Veramente una cosa
A parte di un'incultura
Perché Berlusconi tutto può si può dire ma
Che sia liberale proprio no
E quindi avevo
Questi ricorsi Bertinotti
Mentre tutti gli altri aggettivi ma certamente liberale no
Quindi
Questa parola liberale che era stata usurpata in questi anni del centrodestra
Finalmente ce ne possiamo riappropriare in maniera corretta questa parola liberaldemocratico
Un alto sogno vi confesso oggi quindi
è sempre stata quella che
Tornando dagli Stati Uniti nel mille novecentosettanta due dove
Poi diventare direttore di selezione da riprese dai gesti
Tornando agli Stati Uniti vedevo questa frantumazione
Partitica
I repubblicani Rama patti liberali dall'altro esercita democraticità un'altra ma i socialdemocratici socialisti non tanto cugini così così liberali repubblicani non parte Mazzini a parte cavo
Cugini così così in si va a capire
Come questo mondo che già
Era un piccolo mondo in un Paese
Che dove liberato tra deve liberal democrazia non è proprio la sua partita maggioritaria
Fosse così frantumata e io avevo sempre sognato e pensato e sperato
Che queste valori dei valori politici culti cultura politica sì trovassero insieme
Ogni volta che ci hanno provato ascoltate catastrofiche lezioni catastrofiche finalmente
Dopo molti anni
Io mi sono ritrovata in una casa liberaldemocratica con i miei amici repubblicani liberali e anche socialisti nel quale possiamo ragionare senza più stecca
E questa
Stata
Lo confesso insomma e lì la grande gioia di partecipare dall'inizio atta a questa associazione liberaldemocratico
Dei Liberal PD
E quindi ho ritrovato
Arrivando
Avanti negli anni le tante cose che avevo sperato uno in un Paese dove la si smettesse di non fare
Due in un Paese dove i tempi e quindi la velocità
Si traducono in un qualche cosa di concreto come diceva insieme
Eppure in un Paese dove i valori liberaldemocratici fossero portati avanti insieme
E l'occasione di poter dibattere di nuovo e di parlare di politica che
Secondo me molto importante e purtroppo noi ci troviamo dopo la fine della partita dei partiti del novantadue e Mani Pulite ci troviamo in un'Italia dove i giovani non sanno più
I valori
Dei partiti che cosa hanno fatto veramente poco sogni come sono esistiti e che cosa
è stato il dibattito anche politico comunismo anticomunismo Democrazia Cristiana non debba partiti laici
E le varie battaglie che ciascuno di questi hanno portata avanti e che hanno fatto il Paese e anche di oggi
Ora
Sono anche molto contenta
Che in questo seminario dei Liberal PD abbiamo potuto introdurre io guardate non sono una femminista tutt'altro ho sempre pensato che la società era fatta da uomini e donne che questi devono marciare insieme
Ho sempre pensato che le battaglie delle donne dovevano fosse essere
Ne ha più dure perché partivano da più lontano
E ho sempre pensato che le quote cosa che sono indispensabili per
Creare anche un sistema perché che cosa hanno fatto le quote cosa hanno fatto sì che le donne hanno raccolto il loro curriculum che si sono messi a pensare in termini anche di poter
Avere delle competenze che hanno per fa parte di consigli d'amministrazione ed i partiti politici di elezioni di Kennedy quello che vogliamo
E sono quindi molto soddisfatta di aver potuto dibattere con alcune
Amiche
Su le professionalità del mondo
Femminile che oggi sono ovunque e in tutte le
Segmenti della società civile e militare e comunque
Si sa si è aperta completamente questa società è adesso misure questa parte diciamo di mondo che è poi
Oltre il cinquanta per cento della nostra popolazione
Abbiamo una corretta rappresentazione e lì devo dire un applauso grande al Presidente del Consiglio
Matteo Renzi e quale ha fatto un Governo di otto donne e otto uomini
E poi dopo si sentono dire delle cose oscene magari le donne come sono vestite ma perché non ci preoccupiamo per le chiamate degli uomini no ma insomma il preoccupata se avesse la bella cavata brutta cavate calzini che andavano con le cavate
Invece qui investito il collo dei pantaloni tacchi ma
Comunque è una cultura che piano piano
Forse riusciremo anche a cambiare la coltura del misterioso tipico mi diceva niente
E
Signori o tipici sono in tutti i servizi menti per carità non solo
Riguardante la popolazione e il mondo delle delle donne
Perché l'essere
Questo Paese deve capire come tutti a tanti altri Paesi hanno già parte capito che non si può
Non tenere conto del paniere delle opinioni e delle diversi
Delle diversità rappresentate anche questo mondo diciamo delle donne che non la pensano necessariamente come un uomo hanno una loro identità molto precisa e un pensiero precisa
Per investire nel capitale umano e permettere un motto un Paese riportando
Bisogna riportare anche e questo è
Indispensabili molti dei valori che in questi vent'anni sono stati sepolti dimenticati
Travisati resi
Obsoleti quasi e che soliti non possono essere rimetterli in cima alle agende la cultura delle regole
E non solo come diceva Corrado Besozzi per quanto riguarda internet ma anche la cultura delle regole per quanto riguarda i comportamenti è una ellittica anche
E la velocità che molti
In questo Paese che
Profondamente di animo conservatore pensano che sia un disturbo una
La velocizzazione
Disturba i ritmi o che so io ma la velocità è indispensabile le cose bisogna farle ma no dopodomani oggi anzi bisogna farle ieri quindi bisogna farle oggi
E
Questa questo elemento centrale della cultura delle velocità in un Paese che aveva messo la cultura del non fare sì per per decenni e disturba
E io ben venga questo disturbo devo dire
Voglio
Voglio aggiungere che credo questa una una mia osservazione da da chi guarda anche da con un occhio giornalistico al alle cose del mondo
Io credo che questo Paese adesso oltre indipendentemente da tutto e a un vero bivio
Un cambiamento un cambiamento dovuto anche al cambiamento del mondo alla globalizzazione a questo mondo internet dei diritti
Di comunicazione di velocizzazione anche
Dell'informazione
Della comunicazione del modo di lavorare e di una trasformazione della società
E noi ci siamo un po'dimenticati di innovare questo Paese
Mettendolo anche al passo con queste cose momento di trasformazione è sempre un momento di nuoto fa il vecchio e nuovo ebbene ben venga questo un voto fra il vecchio e nuovo
E che il nuovo sono sicura
Lo dicevo l'altro tornava Pasquale Pistorio io sono convinta che questo Paese
Non è che ce la può fare ce la fa questo Paese un Paese che ha tutte le energie per farcela però anche ciascuno di noi ci deve mettere in chiaro
Grazie Enzo grazie Enzo Bianco
Per l'opportunità
Di discutere e di parlare di nuovo di politica
Voi capite che io ho una certa
Un certo imbarazzo
Un po'di difficoltà a parlare oggi concludendo i lavori del nostro seminario di primavera dopo l'intervento dell'amico Terracciano
Che ringrazio di cuore perché
Ho una sfida
Delicata quella di essere all'altezza
Delle considerazioni che egli ha svolto e
L'altezza non esattamente
Ci va il mio punto di forza
Maggiore è una mission impossible
Sono molto contento
Pienamente soddisfatto dei lavori del nostro seminario e devo anzitutto
Alcuni ringraziamenti mi scuso se non ringraziano tutti voglio ringraziare innanzitutto
La città di Amelia
E per essa il suo Sindaco a cui noi abbiamo portato
Noi ci sentiamo di casa qui ad Amelia ci piace
Ho notato anche che oggi
Per l'ultimo giorno hai fatto anche con un'ordinanza che
Ha funzionato bene tarata finalmente una giornata di primavera
Perché veramente
Ieri sembrava un seminario l'autunno più che di primavera
Voglio rivolgerti ancora una foto oso sincero augurio per il tuo mandato di sindaco atte alla tua squadra
In questa città che è bellissimo e di cui noi ci sentiamo chiedo credo ormai a pieno titolo cittadini onorari
Questo il nostro appuntamento il nostro ruolo naturale e insieme a te voglio ringraziare
Anche il Partito Democratico
Di Amelia che c'è stato molto vicino risolvendo ci ogni questione sempre con
Piena disponibilità e anche con
Quell'accoglienza che è tipica di questa bellissima terra dell'Umbria
Voglio ringraziare
Il Segretario generale il vice segretario generale
Davide e Gianfranco per
Avete creduto in questo stimando questo seminario per e nell'ordine ITO anche di modalità il svolgimento nuove voglio ringraziare i vicepresidenti e
Un ringraziamento però assolutamente particolare lo dobbiamo a due persone che senza le quali perché qui siamo ovviamente in volontariato pieno come sapete perfettamente
Che hanno prestato ogni attenzione con entusiasmo congelata coglie Rosita con umiltà e mi riferisco a Micaela Pannella e a Francesco Marino
Grazie Micaela grazie Francesco
Sembra che ci sia una squadra organizzativa
Che non c'è e quindi insomma siamo veramente bravi
Un ultimo ringraziamento a tutti voi che avete ascoltato con attenzione consentitemi di dire un ragazzetto particolare lo meritano i ragazzi siciliani che sono venuti in autobus da Catania
Dodici ore
E altre dodici
De dovranno fare per tornare
Il bilancio che possiamo fare di questo seminario anche qualche nota negativa
Ce n'è una soltanto che io voglio citare
E lo faccio comunque la franchezza che nello stile del nostro modo di pensare anche rapporti relazionali
Ci sono state molte
Troppe assenze di amici che avevano annunciato e dato la loro disponibilità e che all'ultimo momento qualche volta anche senza avvertire
Non sono venuti al nostro seminario ora io dico con grande schiettezza e così è il mio stile
Quando mi si chiama per andare da una parte se io posso ci vado la tremenda può esserci un impedimento male verso il rinvenimento vero serio e grave altrimenti non ha senso dare la propria disponibilità e non venire
Mi riferisco in particolare ad alcuni amici che hanno responsabilità di governo a cui voglio dire di non dimenticare mai
Che la prima cosa che è un uomo di Governo deve fare
Deve essere quella di sapere ascoltare
Ascoltare e opinioni riflessioni degli altri perdere questa caratteristica qualcosa che naturalmente non depone particolarmente bene quindi ma scusatemi se lo dico
Schiettamente
Ma uno degli elementi essenziali
Dello stile
Di governo nella nostra concezione e esattamente questa
Insieme con la nota negativa ci sono naturalmente molte note positive
Se dovessi dire che cosa mi
Che cosa ricorderò di questo seminario di quest'anno ricorderò anzitutto la straordinaria qualità del dibattito che c'è stato in questa sale
Tutti i pannelli
Tutti gli interventi hanno avuto un livello di qualità politica
Assolutamente
Non dimenticate e io penso che sia
Giusto e opportuno fare uno sforzo anche economico
Per vedere di trascrivere il dibattito e di pubblicare gli atti
E di inviare questo questi atti a coloro i quali non ho avuto la fortuna
E il piacere di essere con noi perché veramente su molti argomenti voi con i vostri interventi avete scritto quella che nel linguaggio viene chiamata l'agenda
Di un buon governo di un Paese come il nostro
In ognuno dei campi di cui abbiamo parlato
Da quello dell'istruzione
Dell'education solo per fare un esempio con interventi di straordinario ne cito uno per tutti senza offendere nessuno degli altri quello di Ivan Lo Bello
Ma anche tutti gli altri naturalmente
All'intervento sulle
Pari opportunità
Che appare delineato un'idea
Che secondo me e vincente con cui bisogna affrontare il problema cioè parlare del fatto che oggi
La donna in un sistema come il nostro è una delle poche vere opportunità di crescita del Paese del sistema Paese quindi parlare di opportunità non soltanto l'impostazione tradizionale dei come diciamo dei diritti civili
Ma così anche
Il tema sulla semplificazione quello sulla politica quello sulla riforma istituzionale insomma
Quello sulla economia
La bellissima interventi intervista Sandro bellissima che ieri
Hai fatto e io sono orgoglioso e felice che tu sia
Vicepresidente della nostra associazione uno dei fondatori ma soprattutto
Che porti all'interno del Governo in una responsabilità delicatissima
La nostra tradizione il nostro pensiero e non ci sentiamo pienamente rappresentati da terzi in questa responsabilità Cavazzana
E la parte sull'economia
La parte sull'economia che abbiamo fatto
Allora
Di
Io non conosco costanza asset
Stavo dicendo allora
Che è un ringraziamento anche
A Pasquale Pistorio al dibattito sull'economia
Anche di ieri insieme con Claudio logici avete scritto delle pagine importante nella vita
E nella
Prospettiva di governo del nostro Paese
Che cos'è il messaggio
Che viene fuori da questo seminario
Dovendolo sintetizzare in un'espressione che unifica tutti gli interventi
Credo che l'abbia colto in modo assolutamente efficace
Davide voci
In fondo il succo del suo intervento di ieri il tuo intervento di ieri da ridere è stato dell'attuale condizione
Del Paese
C'è bisogno
Nel momento dell'antipolitica c'è bisogno di dare una risposta con più politica
Guardate abbiamo avuto tutti quanti anche noi
Anche ciascuno di noi individualmente in questi anni
Di fronte agli scandali alle difficoltà agli attacchi abbia avuto la tentazione di ritirarci dentro dentro le nostre case dentro i nostri luoghi
Davide accolto esattamente lucidamente
Che cosa bisogna fare dicendo che ora la nostra risposta all'antipolitica che guardate ancora fortissima
Cioè non si giustifica altrimenti dei sondaggi che ancora ieri l'altro ieri ci venivano riportati qui che è un movimento come Cinquestelle in Italia
Dopo che lo che ha fatto in questo anno avendo dimostrato con straordinarie fin
Caccia
Come quei voti sono sostanzialmente voti che non sono serviti a nulla
Nell'azione parlamentare di Governo eccetera continuata vere un tendenziale consenso tanto da essere il secondo partito in Italia
Di fronte a questa condizione io credo che la risposta rispetto a questa sensazione sia
Quella di
Uscire fuori affermando con forza e con nettezza che ci vuole più politica
Più politica lautamente ovviamente diversa da tutti i vizi della politica che hanno portato non dimentichiamolo a questa degenerazione
E che sono francamente insopportabili intollerabile
Se questa è la condizione
Che cosa deve caratterizzare il nostro modo di fare politica il nostro modo di essa
Che cosa dobbiamo innanzitutto suggerire al Partito Democratico
Guardate la prima cosa che io mi sento di fare di dire oggi da qui come messaggio che i Liberal PD diamo al Partito Democratico
E quello di avere
All'interno del PD ne abbiamo un grande bisogno
Di unità
Unità nel partito democratico
Badate non unità non vuol dire che dobbiamo essere
Indifferenziati le nostre votazioni
Ci sta bene che ci siano sensibilità diverse
Ma guardate siamo in una fase delicatissima e nuova che apra Partito Democratico grandi opportunità
Io non so che cosa ne pensate voi
Ma mi penso penso che sia ormai evidente nel Paese che c'è
Un declino di Berlusconi
E questo centrodestra
Che è stato largamente vincente non dimentichiamo negli ultimi vent'anni
Nei prossimi anni non sarà più il centrodestra dominato da Berlusconi
Non solo per le misure vicende giudiziarie vedete ormai si sta sgretolando
Se persino i suoi cani da guardia
Vengono ripresi nei contatti televisivi fuori onda
A parlare male del grande capo vi rendete conto naturalmente che siamo ormai al disfacimento di una condizione che quella di un uomo che ha perduto giustamente e inesorabilmente la sua leadership
E allora voi capite bene che da un canto ci sarà un processo di riaggregazione all'interno della destra del Paese
Io spero che vada avanti vada devono non appartengo all'idea di chi sfera essendo sull'altro versante che nei nostri avversari scelgano il profilo peggiore
L'Italia ha bisogno di un centro destra pulito conservatore
Corretto che rispetti le regole
Perché altrimenti non avremmo mai un bipolarismo compiuto che essenziale quello che ne abbiamo conosciuto in questi anni è stato come tutti hanno detto un bipolarismo imperfetto no per mille ragioni insomma una delegittimazione reciproca
Ma se questo processo di avviamento del centrodestra
Va avanti noi abbiamo una grande opportunità che è quella di Consigliere di consolidare
Il nostro la forza mento anche nell'aria che viene
Viene considerata moderata del Paese
E che è una forza di sinistra di Governo come la nostra
Deve catturare per essere vincente in tutti gli schemi polari
Non vince chi riesce a catturare la sinistra estrema porca miseria che poi non è mai fedele
Ha un'idea di governo e che provoca nei peggiori crisi della sinistra di governo sembra così è stato con Prodi
E con tutti gli altri
Ma che ce ne importa di uno per cento due per cento che ci viene dato e che
Perché inseguire il quale noi perdiamo quella sterminata prateria di consensi moderni che sono nella parte
Della media borghesia italiana del
Dei settori dinamici verso i quali dobbiamo fare attenzione e verso i quali
I per al PD è un ponte naturale
Perché il dialogo il linguaggio le accentuazioni i toni che in questa sala sono stati usati da ciascuno dei relatori e degli interventi sono il linguaggio che parlo
La parte più moderna della Società italiana che preoccupate spaventata dalla sinistra antagonista e che vuole cultura di governo moderna con le riforme
Ma per lanciare un Paese in cui non siamo rassicurati e non alimentati
In impone per fare questo l'appello che io rivolgo agli amici del Partito Democratico
Anche a quelli che hanno nei confronti di questo di questa fase cominciato a remare un po'contro
Matteo Renzi e di
Riflettere seriamente
Che
Noi abbiamo bisogno in questo Ente di unità e di assecondare il suo processo riformatore questo non vuol dire che tutte le cose che dico che dice Renzi o che pensa o che propone vanno immediatamente realizzata
Vanno perfezionate migliorate
Stabilito ordine di priorità
Ma quello su cui Matteo Renzi non può e non deve subire freno alcuno la strategia delle riforme e di farle subito e bene
Subito ebbene
A partire dalla riforma istituzionale
So io sento dire
Dai professori ma anche da qualcuno all'interno del PD anche dai miei colleghi senatore anche senatori con cui ho avuto un ottimo rapporto in questi anni
Che alla fine di tutto sono preoccupati di mantenere grosso modo lo status quo
Ma come può essere competitiva l'Italia con un sistema in cui per formare un processo decisionale una legge ci vogliono mesi se non anni o una
Esorbitante aumento incremento di
Di decreti legge ma di che razza di Paese stiamo parlando
Di un Paese che si consente il lusso di un bicameralismo perfetto che non ha ormai nessuna
è uguale in nessun Paese
Non solo europeo ma avere su un'altra parte allora l'idea di un Senato federale
In cui
Ci siano
Limitate responsabilità
E che sia composto prevalentemente da rappresentanti di coloro i quali il Governo nei territori i Presidenti della Regione i sindaci
Mi pare che sia un'idea che va assolutamente incoraggiata quindi unità nel processo riformatore
Sostegno a Matteo Renzi perché l'unica cosa che può
Diciamo interrompere un processo
Vero di ripresa di competizione dell'Italia
Per esattamente quello di fermare le riforme
Allora se la condizione e di questo tipo io credo che non dobbiamo avere
Paura
Di affermare sulla legge elettorale su tutte le altre questioni che lo schema che noi abbiamo in mente uno schema di mantenimento del bipolarismo
E anche
Ripeto il successo di di Grillo in questa condizione
Ci sarà alle elezioni europee perché questo è un
Oggi c'è un vento in Europa no da un vento che assume
Volti diversi in Francia assume il volto di le pene
In nei Paesi Bassi un altro volto sostanzialmente simile
In Italia non assumerà io penso il volto della lega assumerà il volto di Grillo ancora una volta anch'io
Sandro avverto i segnali
E qualcosa comincia a non funzionare
L'altro giorno nella mia città Catania
Grillo apriva il turno
Per l'Italia è aveva prenotato il palazzo dello sport
Due giorni prima improvvisamente hanno disdetto la prenotazione del palazzo dello sport sono trasferiti un cinema
Con giustificazioni veramente di carattere tecnico i malpensanti hanno creduto che c'erano così pochi biglietti venduti che rischiavano naturalmente di non riempire un paracadute del resto la gente
A pagare per un comizio nociva ogni fai uno spettacolo e allora magari chi paga ma sedi dei fare un comizio vuole essere pagata e non pagare
Ecco allora
Questo e
Il compito secondo me che il Partito Democratico deve
Svolgerà in questo periodo in questa stagione
Come ho detto all'inizio ebbene che Matteo Renzi continui ad essere
Il segretario del partito mi permetto di consigliargli però di fare in modo che il governo del partito abbia
Abbia anche
Un po'di attenzione di peso e di sostanza
Nel senso che
Deve svolgere un'azione efficace anche del territorio e bisogna metterci mano con attenzione e noi siamo pronti a dare una mano
Che cosa faranno i Liberal
PD
I Liberal PD non si trasformeranno
Non lo siamo stati sin dall'inizio in una corrente del Partito Democratico
Tato le correnti nel Partito Democratico sono partito ente brutte
Perché diventano i Fioroni anni
Piuttosto che i giovani turchi
Non so se voi vi dico di suscita una particolare emozione un'attrazione gli a diventare giovani turchi
Piuttosto che non questo o quell'altro noi
Rappresentiamo un'ambizione
Di essere un movimento politico un'associazione all'interno del Partito Democratico
Che
Deve svolgere un ruolo politico
Che non è
Solo quello e anche quello di mantenere in vita
Una certa idea dell'Italia che una parte dalla nostra tradizione quella cui siamo stati educati
Ma e mi fa molto piacere che oggi siano molti i giovani del Partito Democratico
Nella fase di avvio sono stati più i grandi personaggi no
Che noi ringraziamo di cuore per essere ancora presenti e per essere in questa sala e senza la cui Sapienza capacità di analisi noi non saremo quelli quello che siamo
Non è molto piacere di vedere oggi sempre di più una nuova generazione di Liberal PD che può dare un grande contributo e un futuro
Alla nostra associazione
Quindi non faremo naturalmente questo non cita stringono la corrente continueremo a incontrarci a vederci io mi scuso
Se
C'è stata una pausa dell'attività del dei Liberal PD
Una
Una
Parte di questa
Di questa pausa e dovuta a una vicenda
Personale molto dolorosa per me
è che quella che ha riguardato le vicende della Margherita
Dove in un certo momento nei venti nodi di
Dell'antipolitica
E capitato dell'accaduto e io stesso mi sono sentito in una condizione in cui non mi sentivo di svolgere serenamente il mio compito se non fosse stato chiarito con assoluta evidenza
Che io e gli altri amici dirigenti della Margherita eravamo le vittime di un'azione criminale
Come oggi è stato esplicitamente riconosciuto dalla magistratura
In modo chiaro
Limpido e inequivocabile
Cioè noi in una condizione di parte lesa e di vittima da parte di un'associazione a delinquere che oggi
Sotto processo
La seconda ragione è stata quella che io ho scelto a un certo punto d lasciare il Parlamento a cui pure era stato richiamato con questa
E vedete oggi uno non insomma non è più tanto eletto c'è una volta che il partito ti dà un posto e inalatoria in un certo tipo tu sei sostanzialmente eletto insomma poiché c'è un una quota marginale
E ho scelto di vivere l'esperienza
Il Sindaco della mia città difficile la scelta
Ma che sto cercando di svolgere in modo
Impegnativo e spero positivo per la mia città e quindi sono stato impegnato l'anno scorso con la campagna elettorale che poi però è andata molto bene mi son preso la soddisfazione in una città in cui il Partito Democratico aveva vero Francesca grosso modo la percentuale di
Di Bolzano perché non eravamo al nove per cento
Di vincere e di vincere al primo turno
Sia pure per poco fa al primo turno
E allora
Oggi mi dedico con tutta la passione che ho con tutto il tempo che posso mettere a disposizione dall'altro abbiamo la fortuna di avere vicepreside ti e dirigenti di straordinario livello ci stiamo impegnando tutti con il Segretario e vice segretario per mettere le radici dello strumento del territorio
E concludo dicendo però una cosa
Dicendo che noi daremo lo spirito daremo una mano con spirito costruttivo
Al sbattevo Renzi al Governo con suggerimenti con idee le cose che non hanno ascoltato direttamente gliele manderemo per iscritto con gli atti sottolineando alcune cose che hanno particolari euro lì ripeto c'è un'agenda di Governo
Che deve essere ascoltata con la dovuta attenzione
Daremo una mano al partito in ogni parte
Con molta attenzione però io preannuncio anche che
Alzeremo un po'di più la voce
Perché per farsi ascoltare qualche volta bisogna anche alzare il tono e siccome siamo convinti di portare idee di cui il Paese
E di quel partito democratico hanno un grande bisogno noi faremo sentire forte e chiara la voce delle proposte delle idee e suggerimenti della nostra tradizione politica di cui il nostro Paese ha un grande bisogno e sono sicuro che Matteo Renzi ce la farà
Perché ha coraggio perché ha capacità di ascolto perché ha comunque
Penso
E perché in fondo pur non venendo dalla nostra tradizione liberali ha immediatamente assunto nel suo pensiero politico molti aspetti nella tradizione di pensiero che noi rappresentiamo è un po'Liberal anche Matteo in bocca al lupo a tutti quanti nostra