03APR2014
istituzioni

Consiglio Superiore della Magistratura (Plenum)

ASSEMBLEA | Roma - 10:47. Durata: 1 ora 12 min

Player
Registrazione audio dell'assemblea "Consiglio Superiore della Magistratura (Plenum)", svoltasi a Roma giovedì 3 aprile 2014 alle ore 10:47.

L'evento è stato organizzato da Consiglio Superiore della Magistratura.

Sono intervenuti: Bartolomeo Romano, Alessandro Pepe, Giovanna Di Rosa, Tommaso Virga, Francesco Cassano, Riccardo Fuzio, Michele Vietti (vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Unione dei Democratici Cristiani e dei Democratici di Centro), Giuseppina Casella, Nicolò Zanon, Aniello Nappi, Angelantonio Racanelli.

La registrazione audio dell'assemblea ha una durata
di 1 ora e 12 minuti.

Tra gli argomenti discussi: Csm, Giustizia, Laudati, Magistratura.

leggi tutto

riduci

10:47

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

La seduta è aperta
Consigliere Virga
Ah va bene no lei aveva già detto ieri che la liberava la questione della direttiva va bene così a Romano prego
Le direttive sulla tirocinio dei magistrati
Prego posso prego
E allora
La Commissione
Sesta Commissione ha operato una profonda riflessione intorno alle regole generali che devono presiedere alle direttive per il tirocinio dei magistrati ordinari
L'impianto precedente come è noto
Consisteva sostanzialmente in una
Elencazione analitica e dettagliata delle materie sulle quali
I magistrati in tirocinio dovessero impegnarsi ulteriormente
Questa impostazione è sembrata
All'esito di una proficua e ampia riflessione comune con la scuola
E in particolare all'esito di due riunioni della sesta Commissione che sono avvenute dodici o diciotto marzo due mila quattordici
Alla quota alle quali hanno partecipato oltre ovviamente i membri della Commissione i dottori Aghina Ichino media dopo
In seguito anche a una interlocuzione col Presidente
Valerio Onida
è all'esito di questo ricco confronto del quale sono testimonianza i verbali della Commissione medesima
Si è ragionato
Sulla base del presupposto che
La legislazione attuale della quale naturalmente vi risparmio o le citazioni
Prevede un'articolazione delle tirocini in due sessioni ed è messa ed è emersa una necessita di rimodulare tale percorso
Soprattutto
Con
Una come constatazione una presa d'atto che il magistrato
Appena vincitore di concorso
E generalmente
Reduce da un perito di studi molto lo prolungato come testimonia anche
Letta degli stessi che non è più quella che tradizionalmente
Vedeva dei giovani appena laureati ma persone che hanno ulteriormente ha avuto un percorso di studio di approfondimento presso strutture sia pubbliche che private
Sotto questo profilo abbiamo ritenuto che fosse inutile e superfluo a ripetere pedissequamente percorsi formativi già
Sperimentati
E che dovesse invece assumere maggiore centralità nell'ambito dell'offerta formativa la mettono l'odio delle indagine delle decisioni la materie all'ordinamento giudiziario la deontologia
E in sede di tirocinio mirato specifiche sessioni teorico pratiche fondate anche sulle esercitazioni diretti ad approfondire le questioni e le materie oggetto della futura attività
Del magistrato
Si è pertanto ritenuto come ho già anticipato di non elencare in materia ma di sottolineare metodologie in particolare SIEG alla luce di quello che ho detto
Individuato come macro aree l'opportunità di sviluppare ulteriormente la deontologia giudiziaria di
Approfondire la materia ordinamentale
E di ragionare sulla metodologia del procedimento della decisione
Si è poi sottolineata l'opportunità di introdurre idonei approfondimenti e le materie della psicologia cognitiva della psicologia giudiziale della medicina legale e dei saperi ex aggiuntivi ci connessi alla funzione giudiziaria
Si è anche sottolineata l'importanza di un congruo periodo di tirocinio presso gli uffici dell'esecuzione della sorveglianza consapevoli del fatto che questo al ragionamento
Consentirà ai magistrati di avere un più compiuto approccio alle funzioni soprattutto penali
Nel tirocinio Milia mirato abbiamo ritenuto
Che si dovesse sottolineare soprattutto l'apporto di saperi e conoscenze riferiti alle specifiche funzioni che i magistrati saranno chiamati poi a ricoprire
Si è anche
Indicato uno spazio apposito all'aspetto nell'organizzazione del lavoro oggi come noi sappiamo assolutamente essenziale
è sia indicata l'opportunità di prevedere stage esterni presso organizzazioni di utile riferimento per i magistrati in tirocinio
Questa è stata l'occasione è una delle occasioni per sviluppare quel dialogo con la scuola che almeno nel mio sforzo di presidenza e la sesta Commissione è un dialogo proficuo e che non ha visto alcuna difficoltà concreta
Abbiamo tentato di sviluppare un dialogo di approfondire i problemi è devo dire che in questo percorso comune ci siamo ritrovati in modo assolutamente
Coerente
Il
Ragionamento come dicevo si è sviluppato direttamente con la scuola questo credo che sia il metodo migliore per sviluppare in via
Anticipata problemi che poi quando si passa dalle parole agli atti scritti
Talvolta RAI non rendono più complesso ciò che in realtà è facile
Sono leggendo l'emendamento per la prima volta insieme a voi che ha presentato il consigliere Pepe
Sì per quanto mi riguarda diciamo naturalmente lascio alla consigliere Pepe la illustrazione ma dal mio punto di vista non ci sono obiezioni ad accoglierlo
Consigliere Pepe
Presidente o
Presentato un emendamento
Sulla anche sul
Diciamo
Prendendo spunto dallo stato d'animo che i bilanci scorso quando ci fu l'incontro dei magistrati in tirocinio con il Presidente La Repubblica
In quell'occasione il ho forse per la prima volta i consiglieri qui incontravano ufficialmente
I giovani magistrati in tirocinio
E in quella circostanza fu organizzato al Consiglio un incontro sulla relativo alla per i pubblici ministeri per i pubblici ministeri in tirocinio
Presso la Sala conferenze del Consiglio
I giovani colleghi vennero al Consiglio
Fecero questo incontro di studi nella sala conferenza
E fu un incontro del tutto organizzato dalla scuola nel corso del quale i consiglieri del Consiglio non è vero modo di incontrare i giovani magistrati e giovani magistrati non ebbero modo di diciamo di incontrare il Consiglio Superiore conoscere
La propria casa
Siccome in questi anni credo che diciamo si è invertita completamente la prospettiva per il giovane magistrato prima il giovane magistrato appena entrato in carriera conosceva quella che era la casa del Maggi dei magistrati la casa dei magistrati del Consiglio Superiore da magistrati
Oggi per i giovani magistrati la casa di magistrati non è più
Il Consiglio Superiore magistratura ma il primo
Impatto iniziare impatto che dura un anno e mezzo è che l'impatto con la squadra magistrati io credo che sia interesse forte da parte del Consiglio Superiore aprire un incontro ufficiale con i giovani magistrati
Modale dare anche al di diciamo da creare un rapporto proficuo giovani magistrati e soprattutto per mostrare ai giovani magistrati la casa la propria casa
Le attività del Consiglio le competenze delle Commissioni la struttura consiliare e anche la struttura l'edificio proprio perché cercare di dare un
Un primo imprimatur un primo impatto fondamentale per la carriera e tutti quanti i congiurano i colleghi che si trovano i primi giorni i primi resi
A diciamo fare questo splendido lavoro e quindi credo che sia un emendamento che abbia questo significato che ha un significato anche simbolico oltre che effettivo tra
Penso che meriti accoglimento questa esigenza rappresaglia Consigliere Di Rosa
Grazie Presidente intervengo nel nell'associarmi ovviamente alla alla proposta di delibera nel condividerne tutto il contenuto
Che ha seguito un metodo partecipato con la scuola e realmente condiviso vi sono stati più incontri più riflessioni
E si è al termine di questi pervenuti ad una sintesi in cui il lavoro complessivo
No no tant'
A valutazioni come per esempio al un'affermazione molto importante che questa delibera contiene che il
Professor Romano il Presidente Romano ha prima esplicitato bene l'esclusione dell'utilità di sessioni formative a contenuto frontale
La presa d'atto che attualmente la preparazione dal punto di vista nozioni stico e e comunque e deve essere in grado di bastare a se stessa
Quindi la necessità di integrare il sapere e il momento formativo iniziale che poi è il più importante perché è quello
Che ricalca checché verrà ricalcato nel nel futuro e la funzione di indirizzo che l'istituzione offre al magistrato che entra
In nella Lerna la persona che è entrato per assumere le funzioni di magistrato e quindi mi sembra molto importante ricalcare
Ed evidenziare quello che la delibera approfondisce sui saperi extra giuridici sulla prospettiva del dell'imparare lei S.r.l. essere magistrato in questa società così particolare complessa il porsi come
In un'ottica in una capacità di ascolto e a questo proposito vorrei sottolineare il mio accingo a concludere
Perché appunto la relazione del professor del Presidente Romano è stata
Esauriente rispetto a quello che appunto volevo dire anch'io
Segnalandovi due spunti di riflessione che mi sembra diano concretezza e qualifichino particolarmente oltre alle cose che sono state dette questa delibera rispetto alle direttive precedenti la prima riguarda una ma considerazione sulla sull'importanza del settore bella esecuzione della della dei provvedimenti giurisdizionali e quindi dell'ottica che Lattivi la giurisdizionale deve avere proprio nell'approccio formativo in relazione ed in vista di quello che sarà il futuro del del del provvedimento giudiziario o comunque dell'attività giudiziaria
Nel suo complesso spiegata
Questo è un un'indicazione molto importante lo nolo caldeggiata lo voluta e la e sono contenta che sia stata
Recepita dalla Commissione perché
La l'esplicitazione di un concetto di formazione che sia tesa a norma a un esercizio astratto della giurisdizione ha un esercizio frammentato ma un esercizio in B vista di quello che avviene sia per il settore penale che per il settore civile ed è anche spiegato in delibera perché questo e rilevante mi sembra una cosa molto importante
E quindi e su questo ecco volevo sottolineare quanto ci sia
Di nuovo in questo per lo meno nelle indicazioni che il Consiglio superiore da alla scuola un altro passaggio che mi sta a cuore perché ha riguardato una tematica che è stata oggetto di dibattito anche in questo plenum e ricorderete quando
Abbiamo valutato e poi approvato le precedenti direttive che fu oggetto di dibattito e di questioni e poi è stato oggetto di questioni anche dal punto di vista
Dello svolgimento del tirocinio concreto perché si sono sviluppate anch'qui dibattiti e momenti di criticità su questo punto riguarda l'ostaggio penitenziario il Consiglio Superiore nella delibera che gestiamo approvando
Nella proposta evidenzia che l'ostaggio penitenziario è importante non soltanto perché si va a tra virgolette curiosare o comunque a verificare qual è la realtà di un istituto laddove
Dire di un istituto che sul quale comunque la giurisdizione va accadere
Soltanto
Quindi nell'ottica specifica di quell'attività giurisdizionale
Ma
Quello che è importante e
Il in generale il tipo di esperienza in un istituto che raccoglie situazioni e momenti con plessi
E impone sia l'interrelazione con uffici funzionali rispetto alla funzione giudiziaria e come un esempio per tutte le attività per le quali questo può avvenire
Sia rispetto alle persone che l'ABI si incontrano perché sono persone che hanno studiato poco
Non sono vestita bene
Soffrono e anche perché e gli uffici
Che i rappresentanti di quegli uffici sono avvezzi a trattare e a Inter relazionarsi con modalità
Di
Comportamento semplici
Quindi si vuole che al magistrato che deve essere formato sia offerto un modello è un modo di atte atteggiarsi che sviluppi una capacità di ascolto che non può essere ignorata i nostri tempi sono quello che sono lo vediamo tutti dalla scuola abbiamo appreso ed è molto interessante
A stelle genere e le registrazioni degli incontri che si sono svolti che vi sono approcci e atteggiamenti di tutt'altra natura ben diversa me The intenzionati rispetto a quello che è il dovere funzionale dell'essere magistrato che non è solo quello di pronunciare astrattamente sentenze o di rivendicare
La costruzione di carriere in modo specifico e fine a quella a quell'approccio
Un po'da da pubblico impiego ma è anche un essere un sentire che si deve mostrare nel comportamento io spero che questo passi so che la scuola lo ha già attuato attraverso gli stage credo che sia molto importante che il Consiglio superiore si faccia carico in questa fase per la prima volta perché purtroppo non è stato ho fatto così nelle direttive precedenti né nella formazione precedente purtroppo ecco non è stato fatto questo io credo che adesso
Sia un bellissimo con un momento per muoversi in questa nuova direzione
Io
Presidente grazie intervengo per
Formula il mio apprezzamento alla sesta Commissione al Presidente della sesta Commissione per queste linee guida direttive che
Veramente sono
Diverse da quelle che che sinora si si è fatto che costituivano l'elencazione di materie chiede
Da sottoporre i giovani magistrati e dopo almeno quindici anni di studi su quelle identica materia e quindi un un percorso credo più adeguato e più sicuramente più professionale per chi deve intraprendere
Questa questa professione il sono pure d'accordo col nucleo essenziale delle delle questioni che ha ora trattato al
La conta Consigliere
Di Rosa
E sono dicevo assurdo che l'accordo con il Nucleo con il coupon i concetti che ha espresso il consigliere Di Rosa e il
Volevo soltanto aggiungere due due due cose
La prima che riguarda il problema della del tirocinio e cioè del di intervallato essi fra
L'attività nella soppresso la scuola e l'attività presso gli uffici giudiziari
E pur dando atto del degli sforzi organizzativi compiuti dalla sesta Commissione e dalla Scuola superiore della magistratura purtroppo però noto che alcuna parte del tirocinio sia nel presso il tribunale penale che presso il Tribunale civile continua a subire un certo spezzettamento di due settimane che
Cioè per tutti noi che frequentiamo le aule e quindi di merito sappiamo quanto sia negativo perché non consente di frequentare in modo
Proficuo come dovrebbe essere soprattutto alle camere di consiglio però mi rendo conto che lo sforzo massimo
Che si può e pretendere con questa forma di organizzazione del tirocinio e per questo e anche sotto questo profilo ringrazio la sesta Commissione che ha già approvato una proposta
Di modifichi di di invito al legislatore di modificare
Il tirocinio dei magistrati e che spero di qui a poco venga trattata dal consiglio
Perché potrebbe risolvere definitivamente in modo proficuo è una modifica legislativa intende le problematiche del tirocinio soprattutto del
Coordinamento corretto
Fra il periodo di tirocinio all'interno degli uffici giudiziari e quello presso la scuola
Poi
Due parole solo e sull'emendamento presentato dal consigliere Pepe che ovviamente condivido anche perché ricordo è stato già fatto qua a Roma ma soltanto limitato ai magistrati in tirocinio a Roma questo
E questa visita presso gli uffici del Consiglio Superiore dalla magistratura e diciamo nonostante le le promesse
Perché la stessa cosa sarebbe stata fatta per tutti gli altri magistrati in tirocinio
Sparsi nei vari distretti alla Corte di Appello finito Presidente e però questa promessa diciamo ancora rimasta sulla carta
E questi magistrati non sono stati invitati quindi inserirlo nelle direttive credo che garantisca una parità di trattamento nei confronti di tutti i magistrati in tirocinio grazie a Cassano
Sordi scolo esprimendo apprezzamento per emendamento perché mi sembra veramente opportuno
è paradossale che questi giovani colleghi non abbiano occasioni per conoscere non abbiano avuto occasioni per conoscere da vicino al Consiglio superiore
Voi altre questioni importante
E che
Queste linee guida comportano è secondo me questo è il vero rilievo un ribaltamento del dell'ottica con cui si lavorato sin qui e questo è un dato che va segnalato
è un dato metodologico che però c'è la una
Mutamento di sostanza nel rapporto tra il Consiglio e la formazione
Cioè per la prima volta le linee guida e questo sembra quasi paradossale ma in realtà era inevitabile che accadesse sono il frutto delle indicazioni che la stessa scuola ha fornito al Consiglio superiore
Quindi
Sono il frutto inevitabile di una interrelazione strettissima che si è determinata nei fatti si è dovuta finalmente determinare nei fatti tra la scuola
Il Consiglio perché la scuola ormai e il Consiglio ormai ignora i bisogni formativi dei ma giovani magistrati
Avendo perso il contatto con la formazione di questi giovani magistrati né
Non è conoscere più
In modo approfondito i bisogni formativi
Questo che cosa significa che per le per elaborare le linee guida abbiamo bisogno di un'interlocuzione stretta con la scuola che ci faccia conoscere appunto quali sono i bisogni formativi
Della della scuola questo un dato su cui riflettere può piacere o non piacere probabilmente domani bisognerebbe anche
Assumere dei correttivi però è un dato di realtà
Che bisogna
Sottolineare secondo me
Poi si tratta di linee guida innovative
Sono linee guida innovative non solo per le cose che si son dette sin qui non mere elencazioni di materia questa è l'aspetto secondo me formale
Il vero carattere innovativo di queste linee guida e nel fatto che
Individuano però per un verso un percorso di completamento di quella che è l'istruzione post-universitaria chiamiamola così
Però lo fanno attraverso metodologie che sono completamente nuove e che sono per un verso legate all'esperienza che i colleghi in quel mentre stanno svolgendo negli uffici di origine di appartenenza
Peraltro adesso sono
Metodologicamente affrontate con metodologie completamente nuove perché tralasciano come è stato ben detto dal Consigliere Di Rosa completamente la relazione frontale e invece si affidano ad un percorso che
Dietro che si ispira a quello che è tipico della giurisdizione attraverso cioè l'esame del fascicolo dalla sua costituzione alla pronunzia della sentenza vere e proprie
E poi
E innovativo per l'ambito delle materie che sono affrontate che sono materie in qualche modo non dico di nicchia ma che sono materie non affrontate
Nell'ambito dell'esperienza sia universitaria sia delle scuole di specializzazione post universitaria
Molto innovativo poi anche l'aspetto della formazione professionale vera e propria
Che si affida su materie che implicano la riflessione sulla professione e quindi
L'aspetto della deontologia l'aspetto della psicologia conoscitiva della psicologia del giudicare
Della valutazione delle prove e aspetti che sono sicuramente innovativi interessanti qui io scorgo però un limite d'un pericolo che mi sento di dover segnalare al plenum
Un'accentuazione in fatica su questi dati contiene in sé è un pericolo
L'esperienza sulla riflessione sul proprio mestiere e quindi il rilievo così accentuato sulla ad esempio la psicologia della decisione
Ha un senso per i magistrati che hanno esperienza professionale e che quindi hanno già dovuto affrontare il problema della decisione
Per magistrati che ancora ignorano non conoscono il processo dirla giudici decisione autonoma
L'accentuazione
Enfatica di questi momenti può contenere in sé un rischio che va segnalato questo per dire che sarà poi frutto
Della saggia decisione della scuola il dosaggio concreto degli elementi che ho richiamato in precedenza e di quelli che caratterizzano più precipuamente le linee guida che noi del due mila quattordici che noi affidiamo alla scuola quindi la scuola una grossa responsabilità che anche quella della ovviamente dell'attuazione ma questa volta
Di un saggio dosaggio tra le varie componenti di queste linee guida che a mio avviso sono quelle della
Del completamento dell'istruzione post-universitaria nei modi nuovi che a noi abbiamo indicato e della formazione professionale vere e proprie
Fuzio
Praticamente
Anch'io volevo
Da un lato apprezzare dare riconoscimento al lavoro fatto dalla sesta Commissione mista o cui ho partecipato per una seduta a questi lavori
E credo che rimanga
Sicuramente
Necessaria e opportuna l'attenzione che il Consiglio deve dare falla si sa che la legge a rimesso alla scuola
E in questa ottica io rilevo per esempio che soprattutto per questo motivo è stato previsto che
L'incontro col Quirinale non è riservata solo ai motti i prima alla Nona Commissione oggi alla sesta Commissione ma l'intero Consiglio
Trovo e quindi esprimo sicuramente
Parere favorevole all'emendamento del consigliere Pepe che ribadisce un incontro tra il notte e l'intero Consiglio Superiore della Magistratura
Proprio perché e qui
Mi richiamo era mi ha fatto piacere che Cassano ha già anticipato questo dato proprio perché secondo me è importante che il Consiglio della magistratura abbia
Un momento nel quale
Riesca a seguire in concreto qual è l'attuazione di queste linee guida
Perché il ruolo del Consiglio Superiore la magistratura non può limitarsi a mio modo di vedere solo a queste linee che possono essere un disegno bellissimo un'idea che poi dopo viene attuata in maniera
Non contrastante ma comunque do in maniera del tutto autonoma dalla scuola
Perché perché quel dosaggio a cui ha fatto riferimento il dottor il consigliere Cassano o anche prima il Consigliere Virga sulle modalità con le quali devono essere fatti e poi
L'attività di frequenze effettiva dei gli uffici giudiziari è importantissima
E soprattutto quello che diceva Cassano prima
Cioè capiamo che oggi sicuramente ci sono delle difficoltà anche nei giovani magistrati loro abbiamo visti avvolti in Quarta Commissione ma importantissimo che
Si colga che questa attività di cocci indi io feci riferimento prima Walter venga né svolta da psicologi mi in Australia
Deve essere e ha un grande beneficio nel momento in cui tutti rivolgi a magistrati che hanno già una esperienza alle spalle sono già strutturato
Mentre molto opportuno oltre a questa attività specialistica e può essere fornite da
Non noi giudicanti e dare professionalità esterne alla magistratura quella contatto diretto con i magistrati queste non è un voler
Diciamo
Svolgere una attività anti tirocinio autoreferenziale e chiusa all'interno dalla magistratura ma è un fatto che per cinquant'anni per sessant'anni
Tutti noi perlomeno quelli della mia generazione mantengono un attimo ricordo e non solo come dire
Puramente
Nostalgico ma nel
Quotidiano dell'esercizio delle proprie funzioni con quello che è stato un po'l'imprinting naturale che ha avuto nel momento in cui ha avuto il contatto non solo con il magistrato affidatario ma con i primi
E cui giudici con i quali a lavorare quindi concordo con questi emendamenti ma soprattutto con la opportunità anche la sesta Commissione saprà in quest'ultima score
Fissare alcuni principi ai quali poi in futuro
Il ci si augura che anche i consigli
Prossimi sapranno modulare meglio il rapporto con la scuola soprattutto con riferimento
A questi due momenti tirocinio e direttivi sono rimessi esclusivamente all'attività della scuola
Dichiaro aperta la votazione
L'emendamento è fatto proprio no Consigliere Romano si
Consigliere Borraccetti
Vigorito
Non c'è
Virga
Non c'è
Dichiaro chiusa la votazione favorevoli ventidue e approvata
Andiamo alla terza Commissione
Consigliere Virga dov'è finito ecco lo Consigliere Virga
Lei ha perso la votazione sulle direttive però cd
Va be ma erano tutti d'accordo quindi va bene senta sulla terza
I posti da
Tre a nove hanno problemi no ci sono interventi le P.O. Di possiamo votare chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate unità dei votanti
Consigliere Zanon
I POS i dieci e undici ci sono problemi mi riporta
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate unità dei votanti Consigliere Casella dodici tredici quattordici
Nessun intervento chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate unità dei votanti Consigliere Corder quindici sedici diciassette dal posto dov'è chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate unità dei votanti
Consigliere Cassano diciotto ventitré si vanno bene
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene sono approvate unità dei votanti
Ricorso rotto laudati proposta consigliere Virga
Il Presidente viene per
Non so se per la terza volta
La la fase finale della discenda che ha riguardato il Consigliere laudati
Siccome e credo sufficientemente a conoscenza di tutti la la la questione eviterò di
Fa riferimento a tutto ciò che è accaduto nel passato
Perché a seguito del varie delibere adottata dal Consiglio il dottor laudati a chiesto di di entrare in ruolo chiedi mentre lo ha chiesto l'assegnazione di della sete aveva richiesto alcune sedi tra cui
Il posto di periodi Sostituto procuratore nazionale antimafia dall'occupato per dodici anni prima di assumere di incarico il Procuratore dalla Repubblica presso il Tribunale di Bari
E il Consiglio ha detto che da questo posto non era assegnabile
Perché incollare la circolare non lo consentiva e
Di conseguenza assegnato il dottor laudati al posto di Procuratore su tutto Procuratore Generale presso la Corte di appello di Roma
Il dottor laudati ha imputato questa delibera e il ed terre gli ha dato ragione
Ora la questione che sottoposta al Consiglio assai semplice e cioè se dare esecuzione alla delibera alla sentenza del
Giudice amministrativo oppure
Procederà d'impugnazione davanti
Al e Consiglio di Stato
Ora il giudice amministrativo sostanzialmente annullato la delibera dicendo ecco e la circolare che vieta l'assegnazione alla posto di Sostituto presso l'abitazione nazionale antimafia
Dicendo che ed è totalmente irrazionale la nostra circolare laddove
Consente a chi proviene dal uffici legittimità quindi dalla Corte di Cassazione dalla procura generale
Di e potere accedere in col concorso virtuale di tornare nel posto precedente se quel posto è stato già occupato e altrettanto non dica per quanto riguarda la Direzione nazionale
E di conseguenza come dicevo annullato
La
Addirittura ha dichiarato illegittima la la circolare annullato il quelli sul punto e annullato la delibera del consiglio
La situazione che abbiamo di fronte è una situazione assolutamente identica alla a quella che avverrebbe se il dottor laudati invece di
Far parte di provenire dalla Direzione nazionale antimafia
Avesse occupato in precedenza un posto di consiglieri o di sostituto procuratore generale presso la Corte di Cassazione in quel caso avrebbe avuto la possibilità di rientrare nel posto precedentemente occupato perché la circolare lo consente per coloro che provengono da quegli uffici
E per quanto riguarda invece la Direzione nazionale antimafia no allora la ratio della circolare la e delle delle nostre disposizioni e che trattandosi di posti particolarmente
Dove dove si richiede una particolare esperienza e professionalità e
Si prevede la deroga per la Cassazione alla procura generale presso la Cassazione per quei magistrati che da quegli uffici già provenivano perché provenendo da quegli uffici hanno già dimostrato di possedere quelle particolari doti richieste per la copertura
Degli stessi e per avere superato pur un concorso che li ha ritenuti idonei a occupare quel quei posti
Altrettanto non può che avvenire per la Direzione nazionale antimafia perché
Per coloro che non per coloro che non
Provengono dalla da quell'ufficio non è possibile il concorso virtuale perché
Si ritiene che per fare il sostituto presso la Procura nazionale antimafia siano necessari particolari una sia necessaria una particolare professionalità da accertare per concorso
Il dottor laudati a partecipato a quel concorso altro tempo lo ha vinto è stato sostituto procuratore nazionale antimafia e quindi
Non vi è alcuna differenza sotto questo profilo rispetto
Alla a quanto accade per i magistrati che provenivano dalla Cassazione con funzioni di legittimità
Allora si dice sì ma per la Procura nazionale antimafia giusto derogare rispetto a quanto avviene per la Cassazione perché è un ufficio che ha una consistenza numerica più ridotta rispetto alla Cassazione e quindi
Solo per tale motivo quindi la dimensione degli organici
Giustifica questa differenza
A me non sembra che tutto ciò sia
Colga nel segno sia ragionevole perché
Lo scopo del divieto di assegnazione alla Cassazione per concorso virtuale
Non va ricercato nella dimensione gli organici ma va ricercato solo ed esclusivamente nel possesso di quelle attitudini professionali richieste per conseguire
Quelle funzioni
E se questo è lo scopo
Della nostra circolare con lo scopo vale anche per la Direzione nazionale antimafia c'è per chi ha già vinto un concorso ha ricoperto quel posto per dodici anni a totalmente le attitudini per poter rientrare in quel posto
Quindi il un riferimento alla consistenza numerica degli organici dei due uffici non non prova nulla non dovrei dire approva troppo proprio non prova nulla il
Perché l'll
Diciamo alla la ratio della norma è quella e quindi quel quello se quello lo scopo a quello scopo bisogna guardare
Sì diciamo però ancora che
E sarebbe inopportuno la l'assegnazione dal dottor laudati alla Procura nazionale antimafia
Perché in questo modo il dottor laudati potrebbe avevi il coordinamento sulla Procura della Repubblica di Bari da cui
è uscito
Proprio con il trasferimento in prevenzione per evitare una possibile situazione di incompatibilità ambientale
Ora su questo argomento ad è già intervenuto il tarda credo in modo abbastanza provocante
Perché nelle pro ha detto il TAR
Dal mio punto di vista in modo condivisibile che le valutazioni di opportunità
Prospettabili per l'assegnazione della sede in esito al procedimento di incompatibilità ambientale non sono trascurabili al trasferimento cosiddetti in prevenzione
Che provo per definizione mira a evitare la incompatibilità o meglio prescindere all'incompatibilità e mira prevenirla ma poi a questo si aggiunge una
Una considerazione e che che a mio modo di vedere è ancora più
Rilevante
E c'è le funzioni di coordinamento che sono proprie della DNA non è che esordiscono
Le intere funzioni che si svolgono presso una Procura della Repubblica ma Rizzi riguardi non soltanto la direzione distrettuale antipatia che ne costituisce soltanto uno specifico settore
E in secondo luogo l'ASP l'attribuzione al dottor laudati del posto che l'UE ha richiesto di sostituto presto dalla DNA non è che gli attribuisce automaticamente il coordinamento su Bari
Perché nulla esclude che il dottor laudati possa nell'ambito dell'organizzazione interna dell'ufficio
Verificabile peraltro da parte del consiglio superiore inserite di e Settima Commissione potrà benissimo attribuirmi il coordinamento di una qualunque altra
Direzione distrettuale antimafia quindi sotto questo profilo ad parete di chi a votato questa proposta il non vi sono
Pirati non vi è alcuno spiraglio per procedere ad una ad una
Il all'appello avverso questa avverso questa sentenza
Certo qualcuno probabilmente dirà ma data la situazione sì se la questione opinabile data la situazione particolare forse preferibile attendere la pronuncia finale del consiglio di stato in sede
Io mi rendo anche conto bella e diciamo di queste possibili possibili valutazioni però io penso
Che un organo
Pubblico in genere ma soprattutto un organo di rilevanza costituzionale quando si rende conto della
Di un sospetto e per me di una certezza
Di irrazionalità della nostra normativa secondaria
Non debba fare altro che prenderne atto e e procedere alle conseguenti deliberazioni e non in qualche modo come dire di mandarle rimandare questa situazione
Ancora almeno per un altro anno
In attesa in attesa di non so che cosa io credo che la situazione da dicembre di Bari meritino di essere chiuse e di essere chiuse in modo corretto in modo legittimo grazie
Bella
Allora cercherò di essere breve perché il Consigliere Virga già esposto i termini della questione la vicenda laudati ha interessato in varie forme in vari tempi
Il plenum del Consiglio e le varie Commissioni i qui siamo di fronte ad un'ennesima puntata
In plenum ma prevalse
La proposta di cui ero relatrice che riteneva
Diciamo che che riteneva
In base al disposto della circolare e di non destinare il dottor laudati
Alla Procura nazionale antimafia la sentenza del TAR che a annulla diciamo citata dal Consigliere Virga
Non ha annullato quella decisione in via principale è l'annullate in via derivata
Derivazione illogica dalla ritenuta irragionevolezza del disposto della circolare
Quindi la sentenza del TAR ha detto è stata applicata la circolare in quella delibera però la circolare in parte qua
è irragionevole che cosa dice esattamente la circolare e lo dico brevemente già l'ha detto il relatore che mi ha preceduto
Che quando sia necessario rimuovere preventivamente potenziali situazioni di incompatibilità e quello era il caso del dottor laudati
Il magistrato può presentare domanda e si decide immediatamente con concorso virtuale
In tutti i casi in cui o occorra procedere a concorso virtuale il magistrato dice la nostra circola non può essere assegnato mi ad incarichi direttivi mi ad incarichi di semidirettivi
Ne a posti di sostituto presso la DNA
L'assegnazione invece per concorso virtuale è ammessa per i posti di consigliere di sostituto
Nel solo caso in cui il magistrato da trasferire per concorso virtuale abbia già esercitato funzioni di legittimità cioè la nostra circolare prevede un regime differenziato
Tra chi aggio svolto funzioni di legittimità e chi
A
Già svolto funzioni di Sostituto Procuratore nazionale antimafia
La sentenza del TAR ha sgombrato il campo viene da un equivoco che quella della parificazione che pure in qualche modo era stata adombrata nel ricorso del dottor laudati tra le funzioni di legittimità e le funzioni di sostituto BNA
Allora che cosa dobbiamo andare a valutare oggi per capire se impugnare o meno quella decisione del TAR

Effettivamente ci troviamo di fronte ad una distinguo disposizione di normazione secondaria irragionevole del tutto irragionevole
Che diciamo trattati in maniera differenziata posizioni identiche
Concorso virtuale per chi già è stato sostituto BNA concorso virtuale perché già è stato consigliere di Cassazione o Sostituto Procuratore Generale o se invece ci sono in questa disposizioni di circolare invece dei profili di ragionevolezza perché se si ravvisano profili di ragionevolezza e quindi
Diciamo l'opportunità se non la doverosità di un regime differenziato noi questa
Sentenza del TAR dobbiamo ovviamente impugnarla
Allora io sono partita da due considerazioni la prima considerazione è come dire di politica interna
Noi abbiamo diciamo come politica e i Consiliare difeso le delibere che non ci sembrano palesemente erronee e palesemente illegittime
E quindi questa è stata la prima diciamo o il primo approccio che ha avuto rispetto alla pratica
Il secondo approccio ma e veramente palesemente irragionevole questa
Differente trattamento disposto dalla circolare
A me onestamente non pare che ci sia questa palese irragionevolezza e quindi auguro su questo punto un vaglio del Consiglio distratto
Perché è evidente che
Noi qui ci limitiamo a Pio mi limito a proporre
Diciamo la impugnativa di quella sentenza attendiamo serenamente la decisione del Consiglio di Stato perché secondo me non è irragionevole questa differenza di trattamento
Non solo e non tanto per la differenza ontologica diciamo tra le funzioni di legittimità alle funzioni di sostituto BNA ma perché
Il TAR che cosa ci ha detto in quella sentenza ci ha detto che la decisione
Avrebbe vulnerato una decisione assunta dal CSM una pretesa rilevante del ricorrente è quello di ritornare a svolge le funzioni già in precedenza svolte
In assenza di preminenti esigenze sostanziali costituite dalla necessità di garantire il buon funzionamento dell'ufficio
Allora come si garantisce mi sono chiesta il buon funzionamento dell'ufficio il buon funzionamento dell'ufficio si garantisce soprattutto quando un ufficio e di piccole dimensioni
Ampliando il più possibile la platea degli aspiranti destinatari
Luca e a questo serve diciamo il divieto di concorso virtuale serve a
Mettere nelle condizioni a tutti di partecipare al medesimo concorso e di ambire al medesimo
Posto ma non per soddisfare delle esigenze di tipo
Chiederei alle giornaliste di il minuto di silenzio ma non l'ha perso di vista
Ho prego chiederei di Sondrio quindi e non per soddisfare esigenze individuali degli aspiranti ma per soddisfare
Le esigenze dell'ufficio
Lei dimensioni dell'ufficio giudiziario di cui stiamo parlando la DNA sono dimensioni molto contenute perché quell'ufficio vanta un organico di venti unità
Allora se non li conosciamo la possibilità al magistrato che già svolto quelle funzioni di ottenere il trasferimento con concorso virtuale
Di fatto che cosa impediamo impediamo ad una platea bastardi soggetti astrattamente legittimati di concorrere a quel posto
E quindi diciamo in qualche modo andiamo a scapito dell'interesse di buon funzionamento dell'ufficio
Che è un interesse ad avvenire i
Ad aderire il l'aspirante diciamo più idoneo per quel posto
Più idoneo significa attraverso un concorso che valuta comparativamente i vari aspiranti
Ciò è la soluzione che è stata proposta in quella delibera che è stata annullata e per questo io propongo di impugnare quella sentenza del care è secondo me una soluzione assolutamente ragionevole che si può tradurre in questa affermazione ritenere ed eccessivo
L'interesse del magistrato che abbia già svolto quelle funzioni
Rispetto all'interesse di tutti coloro che stia non legittimati a concorrere nell'ambito di una valutazione comparativa
Per la scelta del candidato più idoneo a rivestire quelle funzioni tutto qua
Quindi a me pare che la disposizione di circolare abbia un'intrinseca ragionevolezza non sia palesemente irragionevole
Il che impone secondo me istituzionalmente di impugnare questa sentenza e attendere con serenità la valutazione del Consiglio di Stato
Va bene consigliere
Cassano
Capita qualche volta nella vita dei PAI che oggi
Anche l'azienda ha prodotto volto pensavo di amministrazione riposare un po'però carrozzone filosofica Prisco che è un invito
Riposare però farlo pazienza
Lo farò nei prossimi tre quattro plenum Presidente glielo prometto
Allora io credo che questa pratica debba essere affrontata con serenità e con un taglio di tipo istituzionale
In un suo passaggio dell'intervento appena fatto il Consigliere CASELLA diceva c'è una ragione
Che ci dovrebbe far riflettere innanzitutto
Il Consiglio normalmente difende le sue proprie delibere lo fa perché ci crede a meno che non siano palesemente sbagliate voi illegittime
Io credo che questo sia uno di quei casi in cui
Il Consiglio ha il dovere di difendere la propria delibera perché non solo non è palesemente illegittimo il provvedimento ma come vi è stato
Teste raccontato
L'illegittimità non è sua propria del provvedimento ma è una illegittimità derivata
Dalla illegittimità della circolare che starebbe a monte questo è il passaggio
Però attenzione a parte le cose che ha appena detto il Consigliere CASELLA io credo che noi abbiamo il dovere di difendere
Questa
Nostra pronunziato perché
Con il TAR non si è accorto
Nel passare dall'apparato dall'iter argomentativo al dispositivo
Di aver fatto qualcosa di pericoloso è passato dalla critica all'uso della discrezionalità da parte del Consiglio ad una valutazione di merito che appartiene soltanto al Consiglio e mi spiego
Dice il TAR e qui si può opinare come meglio si ritenga non voglio soffermarmi su questo aspetto
E irragionevole il trattamento che è stato fatto al dottor laudati o meglio che fa la circolare
Nel trattare in modo sostanzialmente diverso situazioni che sono tra loro assimilabili procura nazionale
Corte di Cassazione
Nel dettare cioè nell'un caso o nell'altro consentire eccetera eccetera
Ora dice nel nell'assimilarlo dice questo ente si traduce in una disparità di trattamento quindi sin qui opera il TAR
Un vaglio su quello che l'utilizzo della discrezionalità e quindi si mantiene l'ambito dell'eccesso di potere va benissimo ma qual è la conseguenza che ne inserisce
Dice dovete integrare la circolare nel senso di parificare sino in fondo la situazione della Procura nazionale a quella del
Del del del della Cassazione
Ma questo non è più
Utilizzo della vaglio di discrezionalità questa è un'indicazione che attinge il merito provvedimentale prima ancora il merito della circolare perché
Perché se anche fosse vero che esiste un difetto nell'utilizzo della discrezionalità noi potremmo porre rimedio ad esempio
Eliminando quanto è previsto per la Cassazione
Ma non estendendo quanto è previsto per la Cassazione anche alla Procura nazionale questa scenetta è una scelta che attinge il merito ed è tutta prerogativa
Nostra
Sì che il TAR non si avvede passando dall'apparato argomentativo a quello che e
Il dispositivo cioè le conseguenze che ne trae di operare un quid pluris che attinge
Le prerogative tipiche costituzionali per lo per di più
Che riguardano il Consiglio superiore sicché sotto questo profilo mi sembra che la doverosità dell'impugnativa di questa decisione del TAR innanzi al Consiglio di Stato per vedere se
Il giudice amministrativo anche nel grado superiore e quindi in via definitiva ci dà questa indicazione
A mio avviso è vi è più doveroso è consigliabile proprio perché in questo caso una nullità provvedimentale e una nullità
Di tipo derivato che appunto deriva da una pretesa nullità della circolare che andrebbe sanata nei modi che vi ho detto
Lei ha zero
L'intervento del viola del consigliere Cassano interessante perché
Apre un parallelo
Chiarissimo tra
Sugli voi in qualche modo del TAR
E gli interventi additivi che spesso la Corte costituzionale fa sulle leggi
Quando sono motivati per ragioni di disparità di trattamento si pone sempre l'alternativa ma anzi che colmare estendere io avrei potuto eliminare in radice
E però il caso il caso di specie era esattamente quello di una disparità di trattamento per esclusione dall'accesso al concorso virtuale
E quindi come dire in qualche modo la decisione del TAR
Nel momento in cui accerta la disparità di trattamento era vincolata nella direzione in qualche modo si può sic si può sostenere che anch'così come la Corte Costituzionale ha un vincolo a una rima obbligata non crea allo stesso modo il TAR
Non poche estendere come dire la ratio complessiva della
Della della normativa secondaria Emma voglio dire nel momento in cui il Consiglio
Con una legittimità che ormai riconosciamo estende la propria normativa secondaria si deve aspettare che il giudice amministrativo intervenga
In questo modo con gli stessi problemi che su Suazo un altro piano economicamente con altre proporzioni e su altre questioni il legislatore si è trovato di fronte
A quando la Corte Costituzionale interviene con pronuncia additiva insomma è un po'è un po'la stessa logica ma nel momento in cui ci si mette sul piano della normazione ci si deve aspettare questo tipo di conseguenza
Dopodiché io e che ho fatto sempre molta fatica a capire la logica stessa del concorso virtuale perché da quando sono arrivato qui
Sono entrati in terza Commissione queste cose cosa virtuale mi è sempre apparsa come un mistero gloriosa però voglio dire nel momento in cui Cuillo lo si consente
Per le per i posti di legittimità di Cassazione ma qui non è tanto il problema della differenza tra la funzione di legittimità e la funzione del sostituto procuratore ma la logica è quella
Di consentire concorso virtuale a chi ha già dimostrato in precedenza di avere queste attitudini allora francamente
E io questa cosa non non non riesco a capire perché in questo caso non non non si possa applicare
Naturalmente qui c'erano disposizioni circolare ma appunto una un'esposizione circa il ragionevole per disparità di trattamento e quindi se io elimino disparità di trattamento estende la possibilità la logica ISEE e non non fa una grinza ed è la stessa logica che in grande se vogliamo
Il giudice costituzionale Aprica sulle leggi che
Che operano disparità di trattamento regolazione l'articolo tre
Dopodiché comprendo la logica istituzionale comprendo la necessità di valutare il rigido pacato acque animo ma proprio per questo di fronte a una pronuncia così importante così severa
Come del TAR che giunge fino a toccare la circolare secondo me
Si può ribaltare il ragionamento dire che l'atteggiamento istituzionale deve essere nel senso di dare esecuzione alla sentenza per una volta anzi che
Come dire
Continuare questa contrapposizione col giudice amministrativo ma naturalmente questo è
è materia di discussione ma io mi orienterò nel senso della
Della proposta si era
Sì Presidente io credo che se noi accettassimo
Questa dei decisone del conto del tipo del canale del TAR
Andremmo incontro ha dei seri problemi perché
La logica del taglio quella di dire
Chi sostanzialmente in ogni caso in cui
Il magistrato ritorni a ricoprire funzioni che già ha ricoperto bisognerebbe ammettere il concorso virtuale menti concorso virtuale dei
Sappiamo che
è un'eccezione
L'equiparazione tra procura chi esercita delle funzioni di
Natura nazionale antimafia e chi di all'abitazione nazionali ma che chi esercita funzioni legittimità
Mi sembra francamente una un'equiparazione
Insomma priva di qualsiasi fondamento logico olimpico cioè non c'è non c'è nessuna possibilità di equiparare queste due funzioni
Quindi l'unico sbocco sarebbe quello di dire che dobbiamo ammettere il concorso virtuale in ogni caso in cui di magistrato ritorni a fare ciò che ha fatto ma
Ma si capisce che se noi arrivassimo a questa conclusione chiunque è stato giudice Tribunale può tornare a fare il giudice Tribunale chiunque è stato sostituto deve tornare a fare sostenuto cioè praticamente
Anche indipendentemente dalla sede dalla sede e nella quale va
Perché perché è chiaro che la Cassazione e il il tre procura nazionale di vado io sono un ufficio unico centrale ma se noi diciamo che ciò che rileva e e l'identità delle funzioni pregresse allora dobbiamo dovremmo estendere
Il senza limiti il concorso virtuale qui sì si palese l'assurdo logico di questa decisione
L'assurdo logico perché significherebbe dire che tutti coloro che sono stati giunge abbonati deboli possono tornata aggiungerli morale in base a concorso virtuale cosa che sa che è del tutto priva di di di ragionevolezza quindi
La ragione la ratio di questa disposizione che ammette solo per le funzioni di legittimità il ritorno è qua qual è e quella di non di non disperdere un patrimonio di professionalità che è estremamente specifico
Ed è una è un patrimonio di spero personalità che istruisco spinto ad un'assunzione che la legge considera distinta lì dato da tutte le altre funzioni di merito e quindi in questo caso si ammettono eccezione
Si ammettono eccezioni ma deve rimanere un'eccezione se non seguissimo alla oggi dal TAR non sarebbe più un'eccezione quindi questa sentenza è profondamente sbagliato Consigliere Virga
Grazie Presidente
L'ha dimostrato di possedere quella professionalità
Per i magistrati della Direzione nazionale antimafia torno a ripetere che non si fa una questione di funzioni di legittimità o di merito si sia esattamente la stessa cosa
Per chi ha conseguito c'è il razionale nella norma di circolare
Nella parte in cui
Esclude questa possibilità per i magistrati della DNA ma proprio perché sono magistrati che hanno esattamente conseguito quella valutazione di professionalità
Che
Accertata attraverso un concorso e poi concretamente esercitata e proprio questa la ragione per cui la norma nostra secondaria e irrazionale
E non c'entro niente poi giudici di merito o si estende il il concorso virtuale per tutti è una cosa completamente diversa questi dice che c'è
Una
Norma che consente una certa possibilità per alcune categorie di magistrati che devono dimostrare tramite concorso di avere quelle capacità e quelle qualità professionali
E lo si esclude
Per un'altra categoria di magistrati che devono dimostrare altrettante analoghe capacità professionali per esempio in tema di coordinamento di indagine antimafia eccetera quindi non c'è consigliere Nappi nessuno assurdo logico l'assurdo logico e quello attuale della nostra circolare non è quello che ci sta dicendo il ritardo il terre segue una logica cristallina direi sotto questo profilo
Intervengo poi sulla sull'osservazione del consigliere Cassano assai sottile arguta come sempre
Devo devo devo dire sulle altre oggi la
La risposta è già nella delibera
Ci dice il consigliere Cassano attenzione perché qua il TAR
Fa bene allorché perché si limita nell'ambito dell'eccesso di potere allorché viveva questa discrepanza però attenzione del Consiglio Superiore Darren tra nel merito allorquando ci dice
E allora dovete
No
Il TAR non dice questo il TAR dice a normativa secondaria attuale del Consiglio Superiore illogico il paradigma ecco percorso della circolare
E sotto questo profilo la normativa secondaria penso di potere
Poi lascio assolutamente libero il Consiglio superiore nelle valutazioni da fare perché il Consiglio Superiore potrebbe escludere questa possibilità per Cassazione Procura generale
Potrebbe escluderla perché siamo totalmente liberi di fare di di poterlo escludere ebbe
A fare lo stesso trattamento sia per i consiglieri
Dei sostituti procuratori generali di Cassazione sia per i sostituti alla Procura nazionale antimafia
Quindi
Che il terre e interi ecco diciamo a piè pari sulle scelte di merito del Consiglio credo che proprio
Non lo sia
Il TAR invita a fare una a dettare una normativa che risponde a criteri di
E razionalità
Nel nel trattamento di situazioni di identiche e torno a ripetere l'esigenza
Che dovremmo perseguire
Con le nostre disposizioni
è esattamente quella detto dal Consigliere Nappi e cioè quella di non disperdere il patrimonio
Granita specifico va beh è la stessa cosa
Che vale per la Cassazione quindi magistrati che sono dati quella professionalità specifica vale anche per la DNA
Che sono magistrati dotati di una professionalità specifica
Va bene
Consigliere Pepe dichiarazione di voto
Voterò convintamente della proposta
Può voglio
Ricordare che
Tutta la nostra disciplina
Secondaria
E nel senso che il concorso virtuale prevede il ritorno nel posto di provenienza a livello di provenienza il giudice di tribunale che va fuori ruolo tornato a fare il giudice bonaria il Procuratore della Repubblica che vado va fuori ruolo torna fare produrre pubblica se il posto è libero ci sono nostri precedenti quindi tutta la nostra disciplina nel senso
Della Loggia odia viene contestata dal Consigliere Nappi perché è sempre così si torna sempre nel posto di provenienza
L'anno scorso l'anno scorso quando affrontammo la questione il ragionamento che fu fatto fu proprio il seguente
Noi affermavamo nella delibera che poi fu di minoranza che vi era disparità di trattamento tra il dice nella città e la disciplina di circolare
Tra la posizione del concorso virtuale per coloro i quali sono stati la Procura nazionale antimafia e per coloro i quali sono stati alla in Cassazione e nella in Procura generale delle funzioni legittimità e affermavamo che era
Per noi illogico assurdo
Che si può potesse fare il concorso virtuale tornare in Cassazione nell'ufficio che per organi dell'organizzazione giudiziale costituisce il secondo la nostra diciamo dalla nostra concezione il vertice
Della magistratura sotto il profilo della
Qualità del lavoro
Enzo non fosse consentito invece il concorso virtuale per tornare la Procura nazionale antimafia è proprio l'intervento del consigliere Cassano
Vi ricordo oggi testualmente Six
Che la nostra tesi era fondata qualora sia fosse affermata la illegittimità della circolare per
Eccesso di potere per disparità di trattamento
Poiché in questo caso il Co il TAR ci dice che la norma di circolare e illegittima per eccesso di potere per disparità di trattamento alla luce di queste del vento del TAR e per l'effetto espansivo che chiaramente consegua vera da una delibera che dichiara la la diciamo la nullità di una una una clausola di circolare
Che chiaramente esclude dal concorso è evidente che in quel caso la
La illegittimità della clausola che esclude dal concorso significa che a quel concorso diciamo e consentito e quindi a quel punto poiché
Vi è stata questa De Gaetano l'illegittimità della circolare l'unica conseguenza possibile
E che si possa fare il concorso virtuale poiché e la era diciamo prova logica stringente dell'intervento del consigliere Cassano scorso trovo davvero sorprendente che oggi si dica il contrario rispetto a quello che si disse l'anno scorso
Caramelle
Io potevo convintamente fra proposta del Consigliere Virga
Per il ritardo che insomma non capisco mi sorprende di fronte all'intervento del Consigliere Nappi
Perché devo dire gli scossoni fatto sinceramente lo trovo io illogico perché deve avuto esperienze anche competenze consiliari deve avuto tranquillamente
Procuratore della Repubblica devono fuori ruolo che sono tornati esercitate stesse funzioni che svolgevano prima non pure scandaloso in queste nostre ma ha fatto dei vecchi SM procuratore aggiunto che è tornato nel posto dove sta proprio questo va aggiunto quindi questo francamente mi Semso prende ragionamento invece ha fatto il Consigliere Nappi
Poi per quanto riguarda invece anche il discorso di fondo io ritengo che secondo me purtroppo da parte soprattutto di alcuni consiglieri togati c'è una sorta di quasi resistenze quasi un vuole vedere in questi interventi del il giudice amministrativo una lesa maestà
E non ci si rende conto che ormai gran parte la magistratura e stufa di questo atteggiamento e profonde dice amministrativo i magistrati sono abituati a rispettare le sentenze rispettare i giudici amministrativi quindi credo che anche questo sia importante tener presente
Per per la votazione proposta a
Verde proposta di rossa
Cioè Virga verde casella rossa
Consigliere chi c'era
Tutti hanno votato
Tutti hanno votato
Dichiaro chiusa la votazione ottenuto voti la Proposta A nove la proposta B quattordici astenuti due è approvata la proposta di
Trasferimento della dottoressa Colantonio così Razzano
Così quindi qui facciamo acquiescenza da una serie di nuovo una sentenza di nuovo avremmo come avrei potuto fare anche in casa test testé concluso qui facciamo acquiescenza una sentenza del TAR
Va bene dell'Ufficio studi così ci consiglia di fare problema della certo qua non è una e c'è chi è favorevole chi è contrario chi si astiene è approvato all'unità dei votanti confermo collocamento fuori ruolo dottor De Mattia Consigliere Casella
C'era carrellata
Sì mi riporto
Chi è favorevole chi è contrario chi si astiene approvarla pratica segretata no demagogia residente scusi no ma mi riporto allo stesso va bene raccontiamo la Seduta pubblica