06APR2014
manifestazioni

Manifestazione della Lega Nord dal titolo "Pacificamente liberi"

MANIFESTAZIONE | Verona - 18:35. Durata: 46 min 32 sec

Player
Registrazione audio della manifestazione "Manifestazione della Lega Nord dal titolo "Pacificamente liberi"", registrato a Verona domenica 6 aprile 2014 alle ore 18:35.

L'evento è stato organizzato da Lega Nord.

Sono intervenuti: Paolo Paternoster (presidente di Agsm), Matteo Salvini (parlamentare europeo e segretario federale, Lega Nord), Barbara Benini, Lorenzo Fontana (parlamentare europeo, Lega Nord), Flavio Tosi (sindaco di Verona, Lega Nord), Umberto Bossi (deputato e presidente federale, Lega Nord), Luca Zaia (presidente della regione Veneto, Lega Nord).

Sono stati discussi i seguenti
argomenti: Arresto, Giustizia, Lega Nord, Politica, Regioni, Secessione, Veneto.

La registrazione audio di questa manifestazione dura 46 minuti.

leggi tutto

riduci

18:35

Organizzatori

Lega Nord

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Ciao a tutti
Grazie
Di essere
Qua oggi qua a Verona oggi il Veneto
è il centro del mondo
Titoli italiano veneta o
Lì però veneta o no liberò
Io
Saluto tutti voi vi ringrazio per cui essere qua oggi saluto tutti i nostri ospiti il mio primo ringraziamenti al pensiero per tutti i ritardi
Quindi anche qui giorni di tempo sono stati capaci di organizzare una manifestazione del genere a tutti loro va il nostro personale applauso ringraziamento
Io prima di tutto a passare la parola al nostro Prada Segretario federale con lui che ha rilanciato la lega
Colui che oggi ha voluto dappertutto forse così Matteo sai direi
è solo per un saluto introduttivo e poi però io ci tenevo
Se magari riuscimmo riuscite a a tirar giù anche gli striscioni riusciamo a vedere questa splendida piazza che è un'emozione incredibile ci tenevo a far vedere a voi
A voi e soprattutto ai giornalisti alla gente che ci guarda da casa
Che cosa significa mettere in galera ventiquattro mamme ventiquattro papà e quindi io vorrei che tutti voi e che chi è a casa guardasse in faccia Francesca ed Eleonora
Quindi
Perché il Papa di Francesca e di Eleonora è in galera
Perché è il papà di Franceschetti Eleonora e in galera e non è un mafioso non è un assassino non è un pedofilo non è uno stupratore ma è un indipendentista
E quindi spero che
Il papale possa vedere le possa sentire le possa riabbracciare presto perché sono altre le persone che devono finire in galera quindi grazie ragazze tener duro
E grazie al Papa che ha le palle che adesso a cominciamo con la manifestazione però ci tenevo che guardasse chi sono i figli dai terroristi per lo Stato italiano queste sono le figlie di un terrorista qui il mio plauso e il mio braccio valore al Papa
Allora
Tradizione dicono come mai beta stanno sentendo queste cose
I veneti
Non sono diventate ed erotiche voglio reclutamento momento al gasolio siamo stufi che le nostre aziende chiudano
Siamo stufi e noi lo occorre siano disoccupati siamo stupiti ai nostri figli vadano all'estero per trovare lavoro poi il resto non se lo meritiamo
Perché succede questo piacciano Stato che sta facendo trovate più sporche che conosciamo
Sta
Pesando sulle spalle dei veneti e noi siamo stufi di pagare per tutti
è ora di finirla è ora di finirla con queste provocazioni siamo stufi delle tasse non possiamo più paga
Ci
Ci dicono ci dicano che noi lo votiamo i Roma ma questo non è vero
Noi vogliamo lavorare vogliamo mantenersi da soli lo vogliamo che il Veneto sia uno Stato isolato vogliamo lavorare
Avere rapporti con l'Europa e con tutte le parti del mondo
Guardate
L'ultima provocazione che lo Stato italiano poteva declinante la bandiera italiana
Ovviamente
Portata a sinistra grazie alla mia sinistra
La bandiera di un atto è stata un professore che
è l'Europa contro noi stiamo facendo una pesantissima battaglia siamo stufi di essere sudditi di Roma e dei policentrica e all'Europa gliela faremo vedere noi di che parte siamo fatti
Ma
La cosa più grave
è che qualcuno questa mattina
In fretta e furia
Alle fatta una bandiera forse più importante io non dico che pagheremo quale avete capito tutti
è stata levata in fretta e furia perché lo Stato italiano una paura dei ventiquattro che sono stati arrestati lo Stato italiano ad aver paura di questa
Resta libertà
Riguarda
Libertà libertà
Lo Stato italiano ad avere paura di Cles
Sono
Lei bene dei cittadini veneti
Che fra qualche mese
Voteranno grandissima maggioranza il referendum dell'autodeterminazione del popolo veneto
Questa
è l'unica arma che la lega
Un'arma forte
Tema pratica e che vincerà Veneto libero
E
Prima di passare la parola
Larga Umberto allunga
Ripeto
La moglie di un altro arrestato Lucio di allegato e quindi per una testimonianza
è un applauso perché questo è un palco aperto a tutti questa non è una manifestazione
Per uno per l'altro partito è una manifestazione per la libertà di pensiero e di parola che vanno al di sopra di qualsiasi idea politica perché oggi capita allora domani può capitare in caso di qual un altro
Quindi sono orgoglioso di me tali questioni microfoni della lega anche ampliate le testimonianze a dare quindi come per le ragazze che hanno
Il Papa che non vedo da quattro giorni c'è anche una moglie e nove del marito a conclusione
Allora zittito anzitutto devo ringraziare
La lega queste persone che hanno organizzato questa manifestazione
Insuccesso
Voglio anticipare
Spero non sia una strumentalizzazione io sono qua per mio marito vigenti arrecato lunghi anni
Simpatia per l'indipendenza del Veneto e sta pagando ecco più caro d'impeto che non
Sussiste niente ma evidentemente qualcuno ha deciso che bisognava bloccare chiudere la bocca i veneti realizzammo causato
Esattamente il contrario mi sembra che hanno alimentato poco sul fuoco
Ringrazio tutti quelli che si danno una mano per alla fine siamo pronti la stessa marca se l'intento è quello
Se questa questa indipendenza interna dobbiamo prendere dobbiamo essere in tanti
Pertanto
Grazie
Io invece volevo portare a nome dell'uso che veda
Il messaggio politico per tutti coloro che non l'hanno letto sui giornali in questi giorni bene sapete
A parte l'avvocato neanche la moglie produrre brontolare Lucio che allegato del padre nobile ed una protesta del nove dicembre il Presidente Mitidieri meglio
L'avvocato deposito di controllo alla polpa un messaggio politico da indirizzare al popolo
Lucio delegato si dichiara un prigioniero politico
Don Ciotti allegato
Ha iniziato uno sciopero della fame ad oltranza fino al giorno della sua liberazione
E nello stesso tempo invitare tutta la popolazione del Veneto
A proseguire nella strada già iniziata da tempo in modo democratico ma in modo costruttivo per ottenere un grandissimo risultato grazie a tutti
è un'emozione attorno alla Punta Perotti
Qualora
Quelle che sono intervenuti presso la sede opportuna esilio ora vedete
Non solo come quelle che ci riscriverlo abbiamo idee diverse utile comune e quindi la nostra vicinanza a queste persone che comunque si sono battute si stanno battendo si porteranno per sempre rompendo libero indipendente e mai più schiavo di Roma
Io adesso passo la parola a una persona che da cinque anni
Si sta rappresentando bene Europa la bandiera della Comunità europea
è un altro segnale di oppressione di qualcuno forse molto più potente d'Italia che però
Sta dando i primi cenni di di cedimento e quindi papera qualora in futuro
Cari amici
Grazie innanzitutto a voi per essere qui oggi perché oggi facciamo vedere allo Stato italiano che non abbiano paura perché siamo dei patrioti
Che trovate
Pronto ad aggiornare la propria terra per i propri ideali non può avere paura sappiamo che la nostra storia e segnalata e il Veneto avrebbe otterrà la sua indipendenza
Solo uno Stato il fallimento può fare
Quello che è stato fatto i nostri compatrioti ieri sono andato al carcere di Montorio ho visto ho parlato
Con otto di queste persone le signore si mettevano a piangere pensando alle loro famiglie figli a casa rimarrebbe che piangevano persone comuni che potremo trovare ovunque
Non possiamo permettere di precarietà e più gente veneta piange aperto e paga lo Stato italiano non le possiamo più
Oggi
Per farvi capire che la battaglia è maturata
Anche grazie al lavoro fatto al Parlamento europeo oggi qui fra noi e ci sono anche
Di più Carrier vanno da Paesi stranieri in particolar modo salutiamo la televisione russa capelluto aderenti
Libertà se può temere
Il prossimo Parlamento europeo
Vedrà una serie di informazioni identitarie
Che li vogliono dare la libertà
E la parola fra i popoli oppressi dalla piramide di Bruxelles
Per il nostro caso di Roma assieme a francesi e austriaci fiamminghi scozzesi catalani faremo gridare da non stravolgere stravolte che ha detto
Deprecato togliere però
Grazie Lorenzo
Adesso passerei la parola piuttosto grande Sindaco Segretario la lega Nord Beneteau Flavio così
Qui
Allora
Ciao a tutti e benvenuti a tutti avrete lottato
La brevità degli interventi e vi spiego perché
Perché siccome in questa piazza ci sono delle attività economiche che fra qualche ora devono cominciare a lavorare
Allora abbiamo garantito per rispetto di chi lavora
Che finiremo una nostra manifestazione per fare in modo che chi
Ha diritto di lavorare e vuole lavorare lo possa fare in santa pace cosa che cosa che non garantisce lo Stato italiano perché sono tutti preoccupati di quello che fa loro lo Stato italiano
Qualche giornalista nei giorni scorsi mi chiedeva ma Flavio Tosi ci sarà
Alla manifestazione a Verona a difesa dalla libertà d'opinione delle ventiquattro persone arrestate
E allora la lega Flavio Tosi per la lega in generale sarà sempre a difesa della libertà d'opinione perché quelle persone sono state arrestate per aver
Espresso un'opinione non hanno commesso su alcun reato non hanno alcuna pericolosità sociale i veri delinquenti sono a piede libero ogni giorno nelle nostre strade il Governo italiano ne vuole liberare migliaia
I veri delinquenti
Si preoccupa di arrestare della povera gente dei padri di famiglia
Che hanno delle idee uno le può condividere o non condividere fa uno Stato normale non arresta alle persone perché non la pensano come il potere costituito queste cose Bergognone so
La risposta dello Stato
La risposta dello Stato
Nei confronti di chi è disperato
Nei confronti di chi perde il lavoro nei confronti di chi si toglie la vita perché si vergogna di non riuscire a pagare lo stipendio ai dipendenti
Di chi ha talmente a cuore la propria azienda al proprio lavoro che è arrivato a gli assi la vita anziché protestare contro lo Stato oppressore la risposta dello Stato è
Anziché rendersi conto dei problemi del nostro territorio e arrestare la povera gente che esprimere opinioni come avrebbe diritto di fare liberamente di uno Stato normale
Io
In questi giorni
In questi giorni non abbiamo finita lì a Verona
Partivo da lì perché abbiamo inaugurato questa grande manifestazione
Che è una grande manifestazione di lavoratori di impresa ed imprenditori di famiglie che lavoro il lavoro in tante zone del Paese dalla mattina alla sera lavorano da gennaio a luglio per pagare le tasse
E per gli altri mesi provano provare a mantenere la propria famiglia perché sette mesi all'anno la Borrello per regalare i soldi allo Stato centrale cresca Muzzana i loro soldi senza dare nulla in cambio questo è il problema resta ha poi dando l'Italia e allora oggi in Fiera in via di Verona c'erano due aspetti singolare cuneo che c'erano gli ispettori dell'Ufficio del lavoro che giravano per gli stenda
A chiamare uno per uno i dipendenti che c'era un regista renda
A vedere se erano in regola che il contratto di lavoro avevano
è gente che lavora ora per sbarcare il lunario che vuole arrivare la fine del mese
E l'Ufficio del lavoro ma a rompere i coglioni
A chi vuole lavorare per mantenere la famiglia
E allora
Siccome noi della lega i processi di opinioni e ne abbiamo subiti tanti
Il sottoscritto per
La nota questione
In quel campo nomadi abusivo anche lì si trattava di dire di difendere la legalità un campo nomadi abusivo va superato
E io e altri cinque leghisti siamo stati condannati pensiamo orgogliosi di quella condanna e abbiamo ribadito le stesse idee anche amministrando la città di Verona
Chi rispetta le regole sta sul nostro territorio chi non rispetta le regole va fuori dai coglioni perché non abbiamo bisogno di gente avere
E lo Stato si deve occupare mediante interventi veri non dei padri di famiglia ci provano a difendere la loro famiglia i loro figli e loro territorio e stando a Vinitaly ci sono l'impresa è
Persone ho parlato con due viticoltori per agricoltori lui a settantacinque anni lei ha qualche anno in meno per l'età vederne la moglie non bisogna aprirla
E sono stati lì dodici ore oggi sono stati di dodici ore ieri stanno lì dodici euro al giorno per i prossimi tre norme quando finirà il quindi tali da porre mano dodici ore al giorno avendo settantacinque allarmi a testa
Perché credo nel loro lavoro perché dipendono questa terra
Persona stupidi pagare le tasse a uno Stato centrale che li sfrutta che lo scorrimento
E che non c'era niente in cambio e allora qui allora la lega e allora la lega è vicina a chi vuole portare avanti democraticamente e liberamente le proprie opinioni
Lo Stato dovrebbe perseguitare e perseguire i ladri che ci sono queste rada gli spacciatori che ci sono per strada i criminali veri che ci sono per strada e invece spontanea centinaia di migliaia di Euro
Per intercettare perseguire della povera gente che non ha fatto assolutamente nulla questo oggi e lo Stato italiano
Una risposta che era
Una risposta che dà
è quel ma che anzi che questo dà l'idea della distanza siderale del Presidente del Consiglio che ha detto che anche in questo caso lui ha fiducia nella magistratura si può anche
Allora
Bisognerebbe andare a guardare al di là della magistratura
Andare a guardare il singolo magistrato
Per capire quanto lavora quello che fate stipendio prende
E chi paga lo stipendio
Perché il procuratore di Brescia magistrato di Brescia lo stipendio valgono anche le persone Cluj ha mandato in galera ingiustamente
Sia gente che non fa un caso dalla mattina alla sera
Prende lo stipendio nelle nostre case
E vorrei conoscere i primi a essere mandati a casa
Pare che anche il lavoro ha diritto di stare lì però
Pieno pacato tornarsene a casa sua
Per il popolo veneto
Grazie Flavio prima
Dalla parola Umberto c'è un'altra figlia
Che stasera torna a casa e non al Papa in casa Valentina quindi mandiamo un saluto a Corrado ospite delle patrie galere in quel di Brescia perché pericoloso autonomistico indipendentista
Prima abbiamo saluto anche a tutti gli altri familiari questi detenuti visto che Renzi Twitter vediamo se domani mattina guidata liberi subito tempestate con il pulita liberi subito
Il simpatico pacioccone Fiorentino il chiacchierone che parla della libertà degli altri
Senza fare assolutamente un accidente quindi nel nome di Valentina
Date le piccino
Gli staremo vicino fino a che non torneranno a casa con il Papa e quelle mamme e adesso sono orgoglioso di dare la parola Umberto Bossi
Grazie donne quotidiano delle Colonie padane
Io sono venuto purtroppo molti lombardi anch'io perché abbiamo capito in Lombardia
Che
Non hanno messo in cantiere solo quale chiedete oppure non verso i ricavi il popolo veneto per punirlo io avrei ne
Voluto avvolti richiede la libertà proprio alle priorità
è credibile
In un momento in cui
La vera dimensione
Sarà quello
Che avverrà
Il più attiva dove gli sforzi tesi voteranno
Per l'autodeterminazione della scuola Macerata era conquisterà
Come indennizzi dovevo dare devono stare attenti perché
I lombardi
A mano vogliono per reggere e centonovanta Maselli clinica in un anno presso il carcere solo qualche esempio solo il bene reggere in carcere
Però in guardia in Piemonte rinvia prendere il bilancio
La Padania qui
Forti ora attuale lancerà ma idriche intervenga incarichi sono quelli che dividono lo Stato allora Bellesi
Non abbiamo fatto passare in Parlamento il federalismo fiscale
Poi non hanno applicato presieduti osserva Monti
E anche
Anche il Presidente Errani la
è chiaro che
Se non c'è una via democratica
Alla libertà quella gente Latiano altrove terra sono vuote per ruolo clinico Cirulli potrebbero è il garante non riuscirete
Grazie travolti da no dalla valanga reintrodurre quadrato
Il Veneto i fratelli vedi caso ringrazio hanno risvegliato
Tutta la Padania
Quindi
Io sono venuto a ringraziare
Legge
Si è risvegliato il no
Brava gente però prima o dopo gliela utilizzo gli organi si muovono anche
Quello che sta avvenendo pensionamento qui dentro fare allora
E il Veneto sarà libero si perde tenore degli infortuni Rosarno che loro interpretazione che vadano avanti i magistrati apparente negarci vivere così agganciandosi a zero tredici dalla possibilità
Gli ambiti al referendum di autodeterminazione sceglierà la libertà nessuno il serial schiavitù presumo altro anche per i nostri politici
Non c'è chiarito nel silenzio
I voti quote sociali l'Amministrazione non signori c'è un valore Walter rifiuti all'Amministrazione la libertà
Verso si hanno ricordato
I fratelli
Accessori impianto emigrazione desidero ricordare
Se non ricordo che c'è una cosa del tutto il contrario di tutto
Anche perché le altre cose se non la conseguenza economia comunque
Contro la libertà di contrasto amministrare il territorio cosa varie emergenze sostenere la libertà del proprio ruolo per cui ad esempio sarebbe utile
No non sono toccati le leggi e anche per risolvere il problema la libertà
Il valore
Adesso l'utilizzatore impongono credo equilibrio quindi dobbiamo ridotti a votare soprattutto per quello di ieri
In Lombardia abbiamo capito di non avere
Solo qualche breve no a tutto il popolo veneto
Non voglio nota virtuoso
Attuale del Popolo della Libertà Veneto
Padania tutto prima o poi ci saranno libri io ricordo che la lega
Do lettura Lombardia Onlus lutto a
Fare un accordo con la Libia la bestia nel cuore dell'ordine selezionati che aveva
Questa quindi
Relatore liberi dall'altro facilmente a volte la libertà
E occorre il minimo
Sviluppati dovevamo ringrazia
Ad abbracciare naturale livelli non riusciranno razionale di erogare lo mantengo rilocalizzazione di girare
Nella nello sporco Presidente stivali di gomma
Io non ho altre professioni per troppo tempo regolato in concreto riferibile al pari degli altri è revocabile
Credo libero
Adesso
Voglio passare la parola la persona che fra qualche mese guiderà
I nostri consigliere regionale del Veneto
A fare approvare la mozione per l'auto
Ogni azione del popolo veneto
Piastrellato da la spallata decisiva allo Stato centrale Luca un'aria
Qua
Innanzitutto
Scusate anzi se la piazza troppo piccola
Ci scusiamo con tutti quelli che sono fuori da questa piazza
E che hanno saputo sfidare il traffico impegni hanno rinunciato le ore libere per essere qui
Per questi ragazzi
Io penso
Che sia grave
Che non ci sia la bandiera del Veneto non può finire qui
Non può vedere quei
Perché Chissi vero ordinò di esporre la bandiera del Veneto non ha aderito a restare in Veneto
Non è una bandiera dei terroristi
Non è una bandiera del sovversivi
La bandiera di mille cento anni di storia della prima democrazia in Europa della civiltà che comunque in tutto il mondo sia conosciuta
Non voglio fare discorsi di storia però lo dico che è grave che non ci sia quella bandiera
Guardate
Spesso i giornalisti in queste ore
Chiedono quale sia il motivo per il quale
Noi la facciamo tanto tragica perché poi quali saranno mai questi problemi a soffiare questi problemi sono quelli di una periferia dell'impero che attiene rituale di Roma questi sono i problemi
Perché è quella di una comunità
Vigente pacifica che sa che cos'è ristretto dalla legge e sa che cosa è la fatica
E sa che cosa il sacrificio in queste ore conosciuto che questi non sono valori per lo Stato italiano perché se ad utenti da tagliare la testa va in galera questo l'insegnamento che arriva da Roma
Allora noi
Dare un senso questa Assemblea questa sera e però andare a casa solo con la mano il dubbio di prima
Dobbiamo indire innanzitutto che l'indipendenza non è un fatto di un partito ma un fatto del popolo del Veneto
Qui i veneti ci chiedono i livelli
Penso sia giunto anche l'ora di mettere assieme tutti i nostri movimenti e di fare una grande manifestazione
Da Sorrento
Da soli si fa prima assieme faremo molta più strada
Noi non possiamo accettare
Che dia fastidio tutto quello che facciamo in Veneto tranne una chiosa il ventuno miliardi di tasse che odiano gli mandiamo qua e lei non li fanno schifo
Non possiamo chiedere i veneti di tirare ancora del Sindaco che non ce li hanno più indotti dalla Silvia
E non possiamo dimenticare le settanta persone che si sono suicidati
Non è villaggi turistici ma all'interno delle loro aziende qua abbiamo detto liberata ha ritenuto di me lavorano argomentazione tutti i cittadini hanno diritto di approfondire e di spiegare loro posizioni ma non si processa non ride
Liberate ridotti significa che questi signori non debbono andare davanti al giudice con le catene Alemanno
Perché siamo di fronte
Siamo di fronte a un Governo che nel mentre arretra ventiquattro persone libera delinquenti veri con l'indulto
Sostiene
Sostiene che le carceri siano sovraffollate e ci dice che il reato di immigrazione non è migliore un reato il reato di clandestinità
Allora guardate se deve essere rispettata lì bisogna non essere veneti noi diciamo non rispettate
Qua allora qui
Come stanno le cose
In Regione in Regione abbiamo un disegno di legge allora signori per fare un ragionamento ci vuole una legge
Per fare la legge bisogna scriverlo e portarla in Consiglio regionale questa legge è lì da alcuni mesi nelle prossime giornate nelle prossime settimane io spero che il Consiglio regionale del Veneto considerazioni dati mettono al mondo
E che poi i sessanta Consiglieri con un grande atto di responsabilità perché c'è anche chi non la pensa come noi
Prima qualcuno mi chiedeva male e se si dovesse votare cosa voterebbe sì all'indipendenza mentre proprio però è altrettanto vero
Perché se crediamo
Che il popolo ossia sovrano altrettanto vero che dobbiamo riportare in capo al popolo questa decisione e lo si fa solo col vostro aiuto il referendum speciale in tutto il Veneto
Allora noi
Siamo per la via della legalità del confronto politico
Anche come si può dire terrazze sostenuto siamo perseguire la via dei catalani Scozia
Andrà al voto sul referendum
La Catalogna a Barcellona ci andrà il nove novembre due mila quattordici e il Veneto vuole approfittare di tutta questa strada è già assegnate per portare la sua proposta
Io penso che questo sia legittimo per un Governatore che all'obbligo di difendere gli interessi della sua gente
Qui
Adesso ha rotto
Ricordando
E questi temi qui dobbiamo tornare in casa in casa
E soprattutto
Fare in modo che il primo nemico non sia il caso
Perché abbiamo bisogno di tutti i veneti su questo progetto ed è fondamentale che i ragazzi che oggi sono in galera vengano recuperati grazie buona serata a tutti
Quarato Presidente Zaia
Io la mia richiesta decretando
Questa
è la maniera nel Veneto prima svolta e la pagherà
Io la prima
No
Io vi invito
Ad esporre la bandiera del Veneto
Su tutti i nostri padroni
Su tutte le nostre
E spero
Facciamoli Medea di che pasta siamo fa altrimenti siamo veneti e siamo orgogliosi di essere avere qui
Testo
Io Passarella passare la parola
Ad una persona che
Sta combattendo qualche mese fa poteva e quando se ne dalla quale ha detto io oggi sono
Io ci sono ma dietro voglio avere un esercito diciassette mila abitanti Elisi splitting persone sul territorio
Combattono insieme a me
Oggi non saremmo mi non saremo opposizione sempre meno ma siamo in più
Caro Matteo noi siamo più volte
Io adesso passo la parola noto grandissimo
Segretario federale ma office Aglieri
Grazie qui grazie l'informazione di servizio visto che siamo qua a manifestare
Per la libertà di pensiero di parola di opinione di tutti ma proprio di tutti
Mi dicono che ci sono in giro
Alcuni di quei valori per i centri sociali che invece la libertà di pensiero e di parola non sanno che cosa sia
Quindi a
Non cedere alle provocazioni gli siccome siamo gente pacifica quando andate in giro torna telematiche torna dei pullman occhio ottemperati pacifici si manifestino televisivo ma è gente che la democrazia non sa che cosa significhi mi spiace perché potrebbero venire anche loro in questa piazza parlarvi indipendenza mi piacerebbe che tutti parlassero all'indipendenza
Tre ragionamenti perché siamo qua
Non a fare campagna elettorale ma siamo qua
Ah pretenderei liberi subito
In ogni
Appuntamento televisivo da domani ai prossimi giorni
Qualunque sia la domanda sul Senato sulla legge elettorale sulla riforma delle Province sul suo che cosa ha fatto tetto Renzi
Io vi invito
E vi invito domani sui posti di lavoro in fabbrica e negozi università
A parlare liberi subito esercitiamo l'arma più importante che le dittature hanno sempre premuto che è il pensiero che è il cervello che la parola per il suo
Polemiche quindi pacificamente libererei chiedete ogni persona che incontrate domani è giusto che ci siano ventiquattro uomini e donne in carcere
Perché avevano una ruspa
E parlavano di indipendenza non è giusto e questo discorso che vale per tutta Italia da nord assoluta
Dall'Italia che si è rotta le scatole delle mediazioni il Veneto in primis la Lombardia in primis ma se c'è voglia di indipendenza anche in Sardegna anche il Salento sulla terra da tutti gli indipendentisti tutti gli autonomisti ma che non vogliono più passare da Roma ed a Bruxelles da Roma e da Bruxelles perché vogliono gestire casa loro con la loro lingua
George Orwell diceva che le grandi dittature
Prima
Dell'economia vogliono controllare i pensieri e le emozioni e stanno cercando di controllare i pensieri ed emozioni
Va bene vogliamo l'indipendenza arrestarli andarli a prendere
Andare a prendere i cento là in fondo che voglio le dipendenza fatemi dire
Che a me spiace di cuore
Per come
Alcuni magistrati per come lo Stato utilizza male utilizzati i poliziotti
E i carabinieri
Che occorre per andare ad arrestare i delinquenti veri che devono andare invece a rompere le palle alle quattro della mattina a gente che lavora che non ha fatto niente che lascino i poliziotti e carabinieri andare ad arrestare i mafiosi
E non quando le pale in Veneto e Lombardia qualche sono pagati e vogliono fare altro quei ragazzi però lo mettiamo nel conto che faremo pagare a qualcuno perché alla fine il condono presentiamo
Noi prevalga proporrò ai gruppi parlamentari della lega visto Carenzi vuole modifica alla Costituzione di proporre un altro articolo in Costituzione
Che fu bocciato
Dai costituenti settant'anni fa perché avevano paura del popolo i democristiani e comunisti era l'articolo tre
Per la Costituzione io proporrò che la lega presenti sia alla Camera che al Senato la reintroduzione di questo articolo però è stato presentato da un pericoloso terrorista che era Dossetti
Era addosso i propri
Che parlava di diritto di resistenza
E noi andiamo a sfidare Renzi e Berlusconi sul fatto che abbiano
La forza di mettere in Costituzione la parola al popolo cosa diceva questo articolo tre l'articolo tre erano due figlie
Non venti fra due righe
La Resistenza
Individuale e collettiva
Agli atti
Dei pubblici poteri contraria i diritti garantiti dalla Costituzione
Non solo è un diritto ma è un dovere di ogni cittadino il diritto di resistere alle leggi ingiuste è un diritto è un dovere Ghionni cittadino
Che vediamo Renzi e Berlusconi serviranno sì o no al diritto di resistenza di ogni singolo cittadino pacificamente faccio un esempio articolo centodiciassette della Costituzione
Lo Stato ha competenza esclusiva sulla protezione per i confini nazionali
Vi risulta che qualcuno stia proteggendo i confini nazionali
Una
E allora è uno Stato fallito che deve fare le valigie
Deve chiamare i cento prefetti italiani che si dimenticano le bandiere epidemie mandarli a lavorare deve mandarli a casa
Raccogliamo cinquecentomila firme per cancellare le prefetture rimandiamo a lavorare un po'di gente e i confini di difendiamo noi
Voi qual è il confine della nazione lo che incidono i cittadini
Lo decidono i popoli noi difendiamo Romoli e le navi della Marina militare
Vanno usate per respingere riporli parliamo casa rompere andarli a prendere il mezzo al mare quindi lo Stato non ha capito qual è il dovere di difesa dei confini nazionali
Non entro in altri termini mi prendo questo impegno allora facciamo che se
Vogliono proprio essere arrestati e non non hanno capito non hanno capito
RID teniamoci impegnati riteniamo ci tutti impegnati
Guardate negli occhi chiavetta di fianco prendete per mano chiavette di fianco riteniamo ci tutti impegnati
Se verrà toccato qualcun altro e come se fossimo toccati tutti
Senno libereranno subito queste ventiquattro persone
Andiamolo in quelle galere voglia Vanoi entrare in quelle galere
Fino a che è quella di quattro persone note Torreano
A casa dai figli dalle mogli dai mariti dai parenti
A lavorare pochi restituisce il lavoro in questi giorni di lavoro a queste ventiquattro persone noi non diamo ultimatum ma diciamo che è o tornano a casa entro questa settimana oppure ci ritroviamo Boni in piazza
Ma davanti a tutte quelle carceri che lo Stato italiano spalanca le cui porte lo Stato italiano spalanca per i pedofili
Gli stupratori e gli assassini perché al posto dei pedofili ci vanno gli indipendentisti dentro i pedofili può ora gli indipendentisti uno Stato serio si comporta in questa maniera però ritenete riproduttivi qui il venticinque aprile la festa della Liberazione
E quindi il venticinque aprile noi festeggeremo la liberazione
Però a San Marco penso che sia la festa di San Marco
E quindi il venticinque aprile vedremo di essere in ogni piazza di ogni Comune di ogni palle di ogni comunità del Veneto
Perché è inutile ricordare
Quello che accade settant'anni fa se puoi in prigione abbiamo le idee nel due mila e quattordici quindi è giusto ricordarsi la storia
Ma noi siamo qua per guardare avanti per quei ragazzi
Per quei ragazzi per quei bimbi che avete visto quanto prima pacificamente
Cosa questi arresti gli avvocati per far saltare i nervi a qualcuno pacificamente può il sorriso orgogliosamente
Ognuno orgoglioso della sua lingua nel suo lavoro della sua famiglia della sua comunità forse questa è l'occasione giusta ci hanno fatto un regalo
Con queste ventiquattro vigliaccate però di ricordarsi che noi possiamo comunità che non ci sono gli orticelli
Non ci sono i simboli non ci sono le sigle non ci sono gli indipendentisti in uno due tre quattro o cinque prima
La nostra terra e quando parlo di nostra terra parlo del Veneto è come se fosse a casa mia parlo di Milano parlo del Piemonte parla per la Liguria hanno delle miglia
E parlo anche delle tantissime brave persone che solo per
Chi è ostaggio nelle regioni del sud da gente che vuole solo il loro voto e si compra da settant'anni il loro voto oppure false per Signori coi falsi forestali quei falsi invalidi vediamo se sarà la lega liberare tutte le persone di buona volontà
Comunque anche in questa è la scommessa
Mi piacerebbe che ciascuno di voi fosse al mio posto per guardare lo spettacolo che siete l'ultima plauso
Fatelo arrivare
In queste galere dove probabilmente in questo la stanno mangiando qualcosa perché poi si fa leggo magari insieme lo spacciatore marocchino facciamo arrivare in galera l'applauso abbia spetta ritornare ad essere uomo o donna liberi
E torneranno essere velocemente uomini e donne libere
Questo è l'impegno
Che dobbiamo prenderci tutti quanti viva il Veneto viva la Lombardia prima al Piemonte arriva a tutti i popoli in tutta Europa in tutto il mondo che non hanno paura e a fare il pullover dista ATI c'è usano le forze dell'ordine no per catturare i mafiosi ma ben mettere in galera la gente per bene
Noi non ci arrendiamo
Liberi subito viva la lega aveva San Marco grazie a tutti voi