04APR2014
intervista

Intervista ad Alfonso Navarra sul libro curato insieme a Mario Agostinelli e Luigi Mosca di Stephan Hessel e Albert Jaquard "Esigete! un disarmo nucleare totale" edito da Ediesse

INTERVISTA | di Andrea Billau RADIO - 15:52. Durata: 30 min 36 sec

Player
Il libro a cura di Mario Agostinelli, Alfonso Navarra e Luigi Mosca con la prefazione di Antonio Pizzinato (ed.

EDIESSE 2014).

"Intervista ad Alfonso Navarra sul libro curato insieme a Mario Agostinelli e Luigi Mosca di Stephan Hessel e Albert Jaquard "Esigete! un disarmo nucleare totale" edito da Ediesse" realizzata da Andrea Billau con Alfonso Navarra (membro della segreteria della Lega per il Disarmo Unilaterale).

L'intervista è stata registrata venerdì 4 aprile 2014 alle 15:52.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Armi, Chimica, Disarmo, Economia, Francia, Guerra,
Industria, Libro, Nucleare, Obama, Politica, Prevenzione, Usa.

La registrazione audio ha una durata di 30 minuti.

leggi tutto

riduci

15:52

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale ci occupiamo di un tema che era molto presente durante la cosiddetti da guerra fredda e non si parlava molto di disarmo o nucleare poi a parte la questione iraniana che si trascina da anni e in tono minore quella della
Corea del Nord la commento sembra di secondo ordine nell'attualità politica internazionale almeno sulle pagine dei giornali che pure il pericolo del nucleare bellico e ancora intatto ed è per questo che Satana esse il insieme a Alberto già chiara hanno scritto un libro se fare se il lo ricordiamo eh quell'intellettuale francese autore di una famoso
Non sulle indignate di che ha accompagnato la mobilitazione partita da occupa il Wall Street e e appunto poco prima di morire insieme a albero cercare a scritto quest'altro pub le
Che ha come tema proprio il nucleare bellico il cui titolo è esigente un disarmo nucleare totale che è stato
Curato la cui ritraduzione la pubblicazione è stata curata da Mario Agostinelli Luigi Mosca e Alfonso Navarra che abbiamo in collegamento telefonico ed edito da e DS allora innanzitutto buona sera Alfonso
Ciò poco più di ascoltatori di Radio Radicale Alfonso Marra lo ricordiamo e uno storico obiettore fiscale alle spese militari fa parte anche della
Di ARCI Energia felice ecco Alfonso la prima questione che pone questo pamphlet
è quella della conoscenza o meglio della mancanza
Di conoscenza su questo problema da parte
Della maggior parte della popolazione e si potrebbe dire che tanta la sua gravità
Tanto il suo oscuramento nel dibattito pubblico e se ne è già chiaro cercano proprio di colmare questa lacuna e vorrei proprio iniziare allora in questa nostra conversazione proprio
Da alcuni dati
Perché
Cominciare a creare appunto informazione sotto
Quanto in quanto si possono
Quantificare le bombe attualmente esistenti e poi ti chiederei una di spiegare un concetto fondamentale che cioè
Nel libro e che è quello di allerta permanente
E in questo momento stiamo l'ospedale che obiettore di coscienza e sono in corso dei lavori di ristrutturazione del Palazzo alterno dall'azienda regionale
Per
La gestione del patrimonio edilizio pubblico quindi non so se l'intento nel sottofondo questi rumors io non si sente ma
Viene tranquillamente e quindi è un po'assordante va o comunque va beh sono Pozzolo perché i problemi che stiamo parlando in realtà lì di problemi molto più gravi
Infatti abbiamo all'urgenza assoluta del disarmo nucleare totale
Che propongono con loro ultimo appello perché purtroppo i due autori due grandi intellettuale scienziati Stefano essere alberi Jacquard
Sono da ambedue morti prima eccelle nel febbraio provinciali Jacquard credo ottobre-novembre del
Due mila tredici
Questo appello accorato
Preoccupanti urgente riduciamo locare totale nasce dalla consapevolezza che
Diciamo la guerra nucleare sempre uno a uno scenario attivabile
Anche perché è nato per per l'opera tu parlavi del ruolo dello Stato che di allerta che
Uno le una delle condizioni che poi innescare questo
Drammatico e ultimativo definitivo perché non è meccanismo
D'altra parte c'è anche un un invito alla l'impegno di ciascuna de tutti perché effetto nelle strade perché l'altra era fuori
In particolare intorno a questo libro in Francia esaltato
Così scritto con la collaborazione anche la supervisione scientifica
Di organizzazioni come l'Osservatorio degli armamenti e traduco in Emilia in italiano sul
Il nome della della del dall'associazione di cui fa parte Luigi Mosca che poi
è una è una specie di Rubbia anche fra un infinito del Premio Nobel perché
Spatola c'è una certa età
Direttore del laboratorio sotterraneo ordini Motan anch'essa sotto la galleria del del futuro per si
In chi si occupa di materia energia oscura particelle subatomica
Quindi è un grosso rischio iniziato di origine italiana come tanti nostri ricercatori e scienziati che
Fanno onore all'estero e non è tardiva
E dobbiamo anche ricordare che Carlo Rubbia come
Calcolare un geometra quando fu nominato Presidente del dell'ENEA in Italia
E e quindi perché noi di energia che dice obiettore di coscienza spese militari
Abbiamo inquilini incontrato
Mosca informo mondiale vetture siete degli avvenuta
L'idea poi di tradurre questo libro in Italia proprio per il motivo che tu Andrea
Indicare chi non c'è questo della sensibilizzazione quindi c'è il pericolo no della guerra nucleare per caso per errore completamente sottovalutato ma anche alle strade
Positive perché a livello mondiale ci sono le è venuta fuori una nuova
Prospettiva per raggiungere questo disarmo nucleare totale e che viene chiamata approccio u umanitario che potrebbe sembrare l'acqua calda ma in realtà
Del della diplomazia internazionale quando si affrontava questo problema era trascurato perché si considerava l'arma nucleare come
Un specie di fattore
Dato per l'area sul Bilancio dalla della del potere la potenza
Quindi questo è un approccio che aveva caratterizzato finora le trattative che parlo portato al Trattato di non proliferazione nucleare
E che aggiorna periodicamente ogni cinque anni dal due mila quindici dovrebbe esserci la sessione ufficiale
C'è chi ritiene a New York però l'approccio sbagliato perché l'approccio diciamo
L'uomo e quello di dire a me come Coppi sulle armi chimiche c'è la convenzione per cui
Per Ginevra nuove convenzioni di Ginevra perché non è possibile fare verifiche operate verticalmente immaginare nemmeno un aiuto un soccorso la proporzione civili che non devono essere
Coinvolte nell'emendamento nelle operazioni belliche come per Ginevra che come pre-CIPE un bando internazionale giuridico non stabilito giuridicamente per le armi chimiche
E con lo stesso concetto sostituiamo chimico Cornu nucleare a maggior ragione ci deve essere un bando internazionale giuridico
Per mamma motivi umanitari delle
Delle armi nucleari
E aperto un nuovo percorso con sulla base di un di un di un tracciato già stabilito per tentato di che dimostra
Una certa operatività Nicola Lupo funzionale compiono arrivo
E si dimostra la pratica di questo Trattato sulle armi chimiche
Funziona
Perché gli altri analitiche stanno Rosario smantellando perché le fabbriche ormai sono ripartite soprattutto quel anche negli Stati Uniti alla Russia
I pochi Paesi tipo Valchiria nove vediamo che l'Iran società procedendo all'istituzione di queste artigianali vertono tre paesi fuori uno di questi l'Egitto però se le mostro che c'è una centrale percorribile che viene percorsa
Questa strada questo precedente però non si vuole e lo si deve percorrere anche per le armi nucleari all'accertato
Una prima Conferenza Oslo nel due mila tredici credo marzo
Paola non poi nel febbraio di quest'anno quindi da poco secondo incontro ammaliare Telecom
Centoventicinque dati che hanno già definito a questa
Nuova impostazione il bando internazionale giuridico
Delle armi nucleari sul modello di quello già adottato in vigore
Per per le armi chimiche
Già in parte dall'Italia non è ancora hanno laddove questi centoventicinque paesi che hanno
Aderito a questa impostazione ora dicembre c'è la terza riunione in Austria
Cioè quelli che escono a firmare innanzitutto un accordo tra di loro
Si creerebbe un precedente importante di condizionamento morale e politico per gli altri Paesi che restano fuori dall'altro delle cinque mosse potente
Della
Attualmente nella no che sono le coltivazioni erano del mondo gli Stati atomici stanti i detentori delle armi nucleari ci sono fino alla tenuta fuori da questo percorso ma non è meno partecipato
Queste
Beh io credo anche stupidamente non a queste riunioni di Hall mobiliari
E non è ancora previsto la loro partecipazione questa del tre dicembre in Austria
Quindi questo è importante dirlo no perché la gente rimuoverne sta fuori ecco credo che qui e chiudo sia il momento la intorno porta la mia nella mia lunga introduzione
Perché invece il problema è che lei come un
E ci posso fare che cosa debbo fare no
E invece è una strada percorribile c'è questo importante Pirillo prima poi lo possiamo affrontare il perché diciamo assolutamente necessario occuparci di questo però problema appunto la guerra nucleare
Per caso per errore
E quindi su questo perché non poteri utile però bisogna dire contemporaneamente che una via di soluzione c'è non lo so se riesco a chiaramente questo concetto
Certo e diciamo che hai fatto bene a ricordare anche né come è nato proprio questo libro poi hai anticipato un po'
Diciamo alcune del mio grande quindi il percorso che si sta
Ad attivando però io vorrei un momento ritornare alla domanda che ti facevo perché il numero delle bombe attualmente esistenti poi il l'allerta permanente in particolare quelle bombe che sono in allerta permanente
è significativo no perché sono ventimila enorme di dati le bombe attualmente esistenti mille ottocento quelle in allerta permanente e voi raccolta insomma SL giacca raccontano
Nel libro come
Questo pericolo si è corso anche recentemente per esempio nel
Mille novecentonovantacinque nella Russia di Eltsin o no era cessato un sommo momento in cui
Eltsin potrà avrebbe potuto rispondere a un missile lanciato che in realtà non era un missile in una gare ma era un
Una missiva insomma
Civile diciamo comunque che aveva un altro scopo no e che invece poteva aveva messo in allerta la difesa russa quindi diciamoci è questo pericoloso di di guerra per errore di
Di di insomma di
Risposta no immediata per regole perché sono poi
Insomma il tema p sono molto ristretti no per una efficace disposta un'presunto attacco nucleare e allora io ti volevo anche dire chiedere questo perché emerge anche dal al libro e è vero o no che c'è un percorso giuridico che bene o male si fa strada ma forse il problema della non conoscenza a livello pubblico e quindi
Della non mobilitazione no insomma della popolazione su questo tema che appunto aiuterebbe voi tra l'altro percorso giuridico che appunto quegli Lodari è già
In corso forse legato anche I grandi interessi economici no che ci sono dietro la proliferazione nucleare ne vogliamo parlare un momento
E intanto io penso che sia importante questo aspetto della rimozione del dei meccanismi che scappano all'opinione pubblica ti faccio solo un esempio Obama qualche giorno fa
Ha fatto una conferenza stampa se dopo questo vertice sulla sicurezza nucleare
Che svolto all'Aja
Ho partecipante cinquantotto Paesi e Lei ha dichiarato papale papale ma io temo di più
Una bomba atomica sporca che che venga messa a New York da parte dei terroristi che non l'invasione russa nel
Dell'Ucraina ce l'ha detto papale papale in conferenza stampa
Per gli addetti ai lavori sanno che ora ci sta lavorando su questo pericolo dell'undici settembre concreta dipende dal fatto che
I terroristi possono
Organizzare un attentato utilizzando la bomba atomica sporca racchetta
Do materiale fissi le qua e là collaterale picchi che lei non l'ho lasciato in sicurezza
Magari chi utile utilizzabile per voto bomba atomica sporca e al limite sono anche le scorie del degli impianti
Sanitari noti i rimedi medicina nucleare credo prevedono rami arricchito allora allora al venti per cento
Quindi
C'è questo allarme il fatto che l'Agenzia internazionale per legge l'atomica sta monitorando furti
Che i servizi segreti sono in allerta perché li ritengo dai gruppi come a Camp David siano un po'onora captando questo materiale che
Stiamo lavorando a questa a questo progetto l'undici settembre nucleare
E detto questo con Obama che loro lo lo dice la Conferenza nel mezzo della crisi l'Ucraina lo dice la conferenza stampa temo
No anche per ridimensionare forse
Il la drammaticità di questa crisi in corso sono questo conflitto
Opera la NATO la nuova ruga Russia di Putin richiamato è uno dei più un'eventualità del genere per cui abbiamo fatto sta conferenza l'abbiamo anche noi
Preso venti chilogrammi di dico di uranio arricchito e Proton Alitalia cinquecento chilogrammi dal Giappone malandata
C'è un protocollo internazionale per mettere meglio sotto sorveglianza tutto questo materiale sparso prevede per il mondo
Però diciamo che questo allarme di Obama non è che corrisponde poi in ordine a una preoccupazione della dell'opinione pubblica che si deve impegnare
E anche comprendere che tutt'altra filiera nucleare
Poi anche nelle nelle parti cosiddette no perché più
Destinate orientato e per lo sviluppo civile
Comprende quello che implicazioni sulla sicurezza che che sorga ritiene
Ed eccoci al trasporto di scorie radioattive da Saluggia alle Aguirre
Per quel che vuole mettere in ginocchio l'Italia plinto vuoto globale radioattive ottantanove la centrale della centrale di BT Trino Vercellese hanno fatto cinque viaggi su dieci di queste scorie
E noi vengono trasportate sui treni per poi e opere di processate
Alle anche un terrorista verso chi vuole mettere in ginocchio mi pare un gruppo terroristico
Alta Michelino
Questi treni avrebbero un vanno gravissimo non dicono Fukushima ma insomma
Siamo abbastanza abbastanza vicini è perché si tratta di Balleri combustibile usato che stanno
Trasportando da
Saluggia alle anche attraverso la la Val di Susa su su fino alla pancia in Normandia agli impianti e di
Mettere in sicurezza il trattamento di ville anche in
In Francia
Però ripeto uno dice queste cose e ne mettiamo anche la libertà Val di Susa erano
Domani viene deciso che la targa non si fa più
Il problema riguarda i trasporti molto più pericoloso per la Val di Susa che continueranno devono non solo di quanto la targa non si addice devono bucare la montagna fare stravolgerlo
Però io trova convinto che noi non ci sarà una mobilitazione dei valsusini su questi trasporti come non c'è rimetti trasporti nucleari corrispondente al pericolo
No delle dell'inquinamento radioattivo della devastazione che potrà determinare un incidente nucleare
Cioè laica la nella
Perché guidata dal primo pubblica la comprensione che manca è proprio la diversità
Di conoscenza dei pericoli barche non so una o il plutonio avallare la
Sostanza oltre che radioattiva piuttosto che avere dal mondo
Pericolosa ardimenti nelle ventiquattro Milani per Immacolata per duecento mila anni la diossina che pure apra scellino quando ci sono gli incidenti
Decade mille anni
Le leggi è implicata da l'energia nucleare i processi nucleari è un milione di volte superiore a quelle dei chimici quindi quando totale all'inquinamento bisogna avere una scala
C'è mancato con la percezione che stiamo parlando di toccare norme non comparabili scudetto però la scusami
Forse non hai però questo è molto chiara e molto importante ha detto però non ha risposto non è forse appunto la mancanza di questa conoscenza coltivata
Proprio perché ci sono grossi interessi economici dietro se ce ne puoi parlare
Ma interdetti economici e non non sono preparato degli da
Quello che io definiscono il gioco della potenza che pone il libero parlano oppure c'è un capitolo dell'uomo politico delle armi nucleari
C'è dice molto chiaramente che
L'arma atomica l'armamento atomico pone uno spaccato
In una condizione preminente di domenica l'influenza in quella che è la logica dei rapporti geopolitici
Per come funzionano oggi quindi a differenza uno Stato c'era
L'armamento nucleare o o non ce la è per questo sugli per ricreare come risulta creando una corsa alla alla proliferazione atomica soprattutto per il fatto
Che le trattative notevole dal Trattato di non proliferazione non
Non ingrassano
Quindi gli interventi economici sono molto collegati tagli agli interessi politici esistono quelli che se chiamano comprensibilità industriali che potremmo anche
Chiamare compresi eventuali indossare energetici qui non è che un libero mercato cioè che uno vende no propone all'Aula libero consumatore l'arma atomica no
E qui si tratta di investimenti e del proiettate in quanto organizzazioni e politica di compiere un equilibrio
Anche se ora sta crescendo poi diventato per la prima volta nella storia preminente
La replica colto dalla finanziano nel circuito della finanza globale però non dimentichiamo che
Limitati esistono i complessi mi pare indossare etica e quindi stiamo parlando di settori collegati
A queste realtà sociali e politiche
Non si può fare un discorso sull'arma nucleare o sul nucleare ma insomma
Ma è una la la centrale nucleare l'energia costa troppo e quindi non spetta non
Non è questo il motivo per questo il pannolone che tale energia nucleare perché
Abbiamo esplicitato a basso prezzo
Non vengono calcolati tutti
Incentivi statali i costi successivi all'opera dei cosiddetti esterna esternalità Rughetti negative per il mantenimento
Che migliaia di anni di depositi le scorie la gestione del scorie e via discorrendo
Quindi il punto di partenza è proprio la la logica geopolitica di fondo l'interesse geopolitico di fondo che sta dietro l'arma nucleare il fatto che tu
Ha il potere di di domenica e ieri di e di egemonia
Questo serve e un potere che nasce dalla capacità di minacciare il tuo avversario con la massima capacità distruttiva
Però fai quello che dico io
In pratica deserti posso alterare no perché lavorano entrambi il costo di fondo discorso diretta ricatto basato sulla minaccia la distruzione che conta molto nei rapporti internazionali
Cioè il diritto per la forza che prevale sull'altro la forza del diritto sono realtà che purtroppo è scritto altrimenti non sta spiega
Il
Il partito del nord del mondo e quindi diamo SIS quindi gli interessi economici insistono ma vanno sempre collegate al fatto che poi chi paga hanno sparato a Mompiano ad un naturalmente deve
Le tue risorse la breve poi
Acquisire spremendo
Disposti collettivi della della comunità sempre si tratta sempre un lavoro di risorse
Ma che vengono indirizzate in questa logica di di dominio predominio ma ma anche di
Egemonia
Ecco
Alfonso sia chiaro insomma il discorso allora
Volevo anche chiederti questo perché già insomma non so tempo sta andando veloce quindi io adesso affronterei con te lap arte in realtà
Lasciando appunto i nostri ascoltatori la scoperta poi di Libero in sé del pamphlet però c'è una parte finale dei questa edizione italiana
In cui proprio voi insomma gli indicatori italiani Mario Agostinelli Luigi Mosca il Ponzio Navarra i curatori insomma di questa traduzione in realtà
A
C'è un vostro contributo sulla situazione italiana perché
In questa battaglia che ho descritto a livello internazionale poi ci sono anche dei fronti nazionali per esempio con l'italiano in cosa consiste
Ma contenute ma paura a questo punto da quel per le imprese piccole nel fatto che proprio la logica internazionale
Si prevede un ruolo dell'arma atomica aziende nelle strategie cosiddette di deterrenza per esempio nato ancora previsto il primo uso dell'arma nucleare
Verranno la rete riesumato e perché finalmente magari la Russia e l'impero russo torna ricevere nemico
E per questo per esempio se stanno aggiornando lì agli ospedali nucleari in Italia le bombe
Digerire abbiano quaranta più cinquanta le persone di settantuno in una nuova versione trasportabile sugli F trentacinque viene qui scissione
Quindi aerei che adatti ammissione nucleari con nuove bombe che non non sarebbero più a gravità non so perché la vita ma sono tutte le guidate
Proprio oggi per esempio letto che c'è stato l'interpellanza dell'abuso
Di un deputato al momento Cinque Stelle ora non mi ricordo il nome che affronta questo problema sulla base delle dichiarazioni del premier olandese sulle missioni nucleari negli degli F trentacinque
Quindicenne la deterrenza atomica riconfermata basi nucleari le dottrine o un po'operative impianti ripeta che sono poi completamente il quinto fermati perché Rabat
La guerra fredda c'era un primo passo che prevede prevedeva
L'uso e l'arma atomica sul nemico preclusa corazzata loro il fattore di passare attraverso lo sconfinato
Quindi radioattività azione dell'Italia non
Nordorientale
E poi questi aerei per il secondo passo dell'escalation Nobel
Dello scambio di colpi nucleari per il contrattacco in profondità prima dell'Arma che l'Armageddon finale
Queste sono
Il tema lo stato d'allerta no dice non c'è un nemico ma c'è il fucile poi il colpo in canna nucleare sempre pronto Onorevole Campa sull'all'Europa a cercare di capire cosa fare alla dall'avversario COM due mila tre dotate nello stato d'allerta di cui mille settecento tra uno Russia e Stati Uniti che non sarebbero nemici però nella dimensione nucleare sui guardano in cagnesco era la pistola puntata l'un l'uno questo avocare uno contro l'altra
Le dottrina d'impiego il primo usa l'arma nucleare a cui noi continuiamo a fare emergere l'ICI che sono in vigore nella nella NATO che oggi compie la NATO ci complesso effettiva trentacinque anni
Eletto tutte le armi e i conseguenti le l'addestramento delle dei piloti io ricordo sempre il buon avvocato Di Turi Vaccaro che era uno di questi piloti olandesi
Ad esempio anche le missioni torna I tornato per l'emissione in Ucraina doppia chiave che del Consiglio in queste foto mica americane
Piloti piloti italiani c'è tutta questa realtà anche di cui bisognerebbe informare la gente cattiva operativa funzionano in CIPE
E su cui dovremmo nel giustamente e intervenire infatti noi parliamo di questo libro
Anche come strumento di varie campagne
Politiche no vogliamo lanciare come
Organizzazioni pacifiste la campagna di obiezione di coscienza del tesoriere
Militari vere già felice ma anche tutte le altre organizzazioni l'Arci lampi che
La FIOM e che il Consiglio regionale il libero
Dicevo all'inizio il sostegno di fermato comico totale per motivazioni umanitario
Ma sempre appunto la rimozione tenute atomiche americana Graviano contro il loro aggiornamento per la trasportabili pattuglie F trentacinque
Anche nel contesto della rimozione di tutte le armi nucleari americane dall'Europa
La delocalizzazione del Medioriente in attuazione del trattato
Di non proliferazione nucleare e questo sarebbe l'alterco una campagna e poi ovviamente all'attuazione del referendum antinucleare
Che abbiamo vinto nel nel due mila undici
Ecco mi sembra molto chiaro insomma il il Progetto quindi io a questo punto mi fermerei perché abbiamo
Concluso il nostro tempo e quindi io attinga svolto il mio saluto Alfonso Navarra che insieme a Mario Agostinelli Luigi Mosca hanno curato per e DS questo pamphlet
Di Stefano SLA Albers Cardenas dottor Desario Momo
Esigente un disarmo nucleare totale ti ringrazio e buon lavoro
Bene saluto di nuovo tutti gli ascoltatori
Per la villa di scale invito l'appello mettiamo la nostra agenda oggi compriamo il pane facciamo la manifestazione
Controlli l'inceneritore ci occupiamo della mia idea e mettiamo anche l'avvocato Alagna stia al mondo e mi occupo di fare in modo che l'Italia aderisca
A questo percorso umanitario per il bando internazionale giuridico le armi atomiche anch'io posso fare qualcosa