31MAR2014
intervista

Intervista al rappresentante della RSU Electrolux di Pordenone

INTERVISTA | di Alessandro Massari Porcia - 00:00. Durata: 8 min 34 sec

Player
Analisi delle cause della crisi occupazionale che ha colpito gli stabilimenti Electrolux in Friuli Venezia Giulia e Veneto.

"Intervista al rappresentante della RSU Electrolux di Pordenone" realizzata da Alessandro Massari con Elisabeth Fanella (operaia della Electrolux Professional di Pordenone, Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori).

L'intervista è stata registrata lunedì 31 marzo 2014 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Costo Lavoro, Crisi, Delocalizzazione, Diritti Sociali, Economia, Electrolux, Esteri, Friuli, Giovani, Governo, Industria,
Investimenti, Italia, Lavoro, Mercato, Occupazione, Politica, Pordenone, Regioni, Renzi, Ricerca, Serracchiani, Sindacato, Tecnologia, Veneto, Venezia Giulia.

La registrazione audio ha una durata di 8 minuti.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Un saluto da Alessandra Massari da Radio Radicale per radio radicale siamo a Porcilia di fronte la sede dell'Electrolux che ha avuto un qualche il problema occupazionale volevo intervistare Elisabetta nella è un'operaia che lavora in questa stabilimento e fa parte anche delle RSU FIM CISL
E mi darete innanzitutto voi siete da sessantadue giorni iniqui davanti al vostro posto di lavoro
I motivi
Allora noi siamo qua implichi ti ormai da sessantadue giorni fissi ventiquattro ore su ventiquattro anche stante la domenica
Perché è troppo l'annuncio diciamo di Electrolux praticamente
Con il nuovo piano industriale che loro avevano presentato lasciando fuori noi di Torcivia ampie e poi in seguito dopo blocchi che avevamo fatto dei e delle merci
Facendo un plus passettino in avanti
Che comunicando un nuovo piano industriale che comprendeva anche conciliante però noi questo piano industriale diciamo non possiamo appoggiarlo perché li esuberi cioè ci sono il e i volumi che secondo noi sono appunto troppo troppo bassi non consente praticamente un futuro per questo stabilimento qua
Cosa significa che no in questo momento quando abbiamo dei volumi che si aggira intorno al milione e cento e cinquanta Vultur fino al due mila diciassette loro vogliono ridurre questi volumi a settecentocinquanta mila detti e con i superi che si aggira intorno ai quattrocentocinquanta
Persone ai per noi questa cosa qua non è assolutamente accettabile quindi noi abbiamo deciso di
Per protesta di fare questo presidio ed finché nomina l'azienda non ci garantisce occupazione in un non cambio idea anche su questo chiamiamolo nel nuovo piano industriale che ci ha presentato
Però
Noi sappiamo che c'è stato un problema diciamo del Triveneto con questa sede a Pordenone e quella che invece a Treviso
Secondo voi e la richiesta del mercato potrebbe non riuscire la contemporanea contemporaneo mantenimento degli due dei due stabilimenti c'è c'è una richiesta di mercato che riesce a supportare la vostra richiesta di mantenere il posto di lavoro
Allora questo è un atto manda molto complessa io potrei dire artiche i volumi che potrebbe anche essere così però dobbiamo anche pensare che comunque i volumi che non facciamo più noi mi fanno intorno ogni agisco oppure anche in
In Ucraina Anagni fanno o in America quindi non è proprio una questione di
Voluminosi faccio più qua perché non c'è richiesta del mercato
Io non li faccio più qua perché comunque l'azienda ti ci sono utili portare questi volumi Berra
Perché non c'è abbastanza margine di guadagno perché a lei ha deciso di far fatica un'altra parte per una strategia Souada industriale politica
Quindi io potrei a divertirsi secondo loro noi potremmo soddisfare le richieste del mercato ha però l'azienda che ha deciso di portare i volumi da un'altra parte per motivi che appunto ha appena detto
Di
Chiarissimo il visibilità di me
Simoni sovranazionali quindi non si ferma con i confini nazionali avete mai pensato a contattare i sindacati dei posti dove si lavora un prezzo più basso facendo politica di dumping per garantire diritti e lavoratori dei paesi dove i Comuni localizza
Tenendo contemporaneamente vostri perché la difesa dei diritti in Italia non tiene conto di questo dato oggettivo rischia di essere nobilissimo moralmente condivisibile ma economicamente insostenibile avete mai pensato a fare un'azione tra
Nazionale di collegamento sindacale con i Paesi dove attualmente il cui costo è molto più basso del lavoro questa cosa qui c'entra mio ti dico anche che ecco io mi guarda caso rappresento anche il canone a livello europeo
Sono una rappresentante italiana quindi noi ogni tot facciamo praticamente delle riunioni con gli altri delegati degli altri stabilimenti del gruppo a livello europeo quindi comunque tra noi c'è uno scambio di idee c'è uno scambio di opinioni
Noi più volte praticamente abbiamo contestato proprio a livello europeo come delegati abbiamo contestato
E le strategie che sta facendo questa multinazionale
Quindi abbiamo contestato facendo anche in lo sciopero a livello proprio
TT fittizia a livello europeo per dare un segnale forte dicendo guarda che
Siamo tutti contrari a quello che tu stai facendo voi stai
Pensando di portare avanti perché è quello che si è notato che negli ultimi dieci anni
Electrolux sta spostando praticamente tutti i volumi interrati stanno portando via dall'Europa quindi anche se per noi in questo momento qua la Polonia potrebbe essere quella il Paese che ci fa più paura carattere le per la Polonia domani potrebbe essere l'America
Chiede inoltre del sud
Un'altra domanda era stato fatto apparire questa chiusura come frutto di scherzi investimenti in una ricerca
Ma mi stai dicendo che gli stessi prodotti verranno proposti in altri
In altre nazioni ma anche fabbriche quindi non è stato un problema di ricerca ed innovazione un'ultima battuta tegola signora Chiani sta facendo la campagna diciamo molto localistica con argomentazioni a tutela del territorio cosa
Sì nelle sue proposte il vostro supporto ma io posso dire purtroppo sono un po'di più ampio in bocca del Friuli quindi certamente adesso insomma che il nostro stabilimento anzi
Che tutti i quattro stabilimenti intanto rimangono qua in Italia però di toccherà al nostro quello a rischio
Quindi ovvio che io mi preoccupo del mio
Io posso o dire che comunque l'abito da sera che anche per noi anzi è spesa tantissimo quindi io non posso far altro che
Per il momento ringraziarla per tutto quello che ha fatto perché se noi abbiamo ricevuta abbiamo avuto dei risultati anche grazie a lei perché comunque ci aiutate a portare avanti e quel tutto quello che noi stiamo facendo
Manifestando insieme a noi e partecipando a tutte quante le nostre lotte quindi lei ci ha dato un aiuto grandissimo quindi io posso dire che
Nel momento la ringrazio di quello che sto facendo io spero solo che visto che magari
Adesso altri incarichi che magari non ci abbandoni
Va beh allora l'ultima domanda poi che Deborah sette anni fa parte della nuova dirigenza del PD che accapo Matteo Renzi che chiede appunto è segretario del partito ed il Presidente del Consiglio la rottamazione è stata un po'il suo slogan
Intensi che proposte in tema di lavoro che sono state fatte da questo Governo possono avere un'influenza sulla vostra situazione
Fare
è una domanda difficile Cuesta top tardività credevamo Ambra va bene oddio
Che io spero che non abbia dell'editore ripercussioni diciamo su di noi dei tanti ecco sicuramente ci sono tante proposte che possono essere anche
Antico condivise però discusse
Quaranta o non mi va di esprimere in questo momento qua perché appunto alla fastidio la situazione comunque complessa dobbiamo capire che quello che pensiamo noi che
Come abbiamo detto che per venti comunque eletti a Bruxelles è un banco di prova
E sicuramente l'Italia la situazione a livello industriale deve cambiare
Non dobbiamo dimenticarci appunto che
Italia senza di esso industrie comunque un Paese che muore e dobbiamo pensare anche i giovani quindi dare occupazione anche Giovani quindi ecco utile così come parole diciamo è troppo poco dovremo stare qui a parlare per ore ma non c'è tempo quindi ecco io spero solo che facciano le cose fatta bene
Mancherà occasione per
Approfondire nel frattempo io ringrazio Elisabetta nella crono lavoratrice un'operaia ma è anche una tecnicalità della rete RS UPIM civile ci troviamo qui a Parigi abbiamo
Pordenone non stabilimento Electrolux
Dette il più importante come sottolinea Elisabetta e non mi rimane che ringraziare inutili gli ascoltatori dire radicale un saluto D'Alessandro Massari