08APR2014
rubriche

Radio Carcere: informazione su giustizia penale e detenzione

RUBRICA | di Riccardo Arena RADIO - 21:00. Durata: 2 ore 1 min

Player
Morire per una pena: gli ultimi due decessi avvenuti negli ultimi quattro giorni nel carcere di Civitavecchia e in quello di Palermo.

Il carcere in diretta: il filo diretto con gli ex detenuti e con i loro parenti.

Puntata di "Radio Carcere: informazione su giustizia penale e detenzione" di martedì 8 aprile 2014 , condotta da Riccardo Arena .

Tra gli argomenti discussi: Avvocatura, Carcere, Civitavecchia, Costituzione, Custodia Cautelare, Decessi, Diritti Umani, Diritto, Giustizia, Legge, Magistratura, Malattia, Palermo, Penale, Procedura.

La registrazione video di questa puntata ha una durata
di 1 ora.

Questa rubrica e' disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

21:00

Organizzatori

Radio Radicale

Scheda a cura di

Riccardo Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Un popolo italiano il tribunale
Cinquecentotrentotto
Cinque Codice di procedura penale italiano d'appello di Palermo Seconda Sezione
Cinque affidabilità lo faccia
Buonasera buonasera e ben trovati l'ascolto di Radio Carcere da parte di Riccardo Arena bene questa puntata di radio carcere si potrebbe intitolare
In maniera abbastanza particolare ecco come ho trascorso la mia pena ecco come ho trascorso la mia misura cautelare ed infatti infatti
Questa sera prendendo spunto da alcune lettere che ci sono arrivati dalle carceri in questi mesi
Apriremo le linee perché vogliamo raccogliere le esperienze carcerarie vissute da voi dei nostri ascoltatori è il carcere indiretta è il carcere indiretto ovvero il filo diretto con gli ex detenuti
E con i loro parenti che spesso patiscono pene altrettanto degradanti in altre parole questa sera vi leggeremo alcune lettere e poi vi chiederemo di chiamarci indirette per dirci siete stati in carcere avete subito un trattamento disumano e illegale oppure avete un parente detenuto in un carcere lontano che sta partendo le pene dell'inferno bene chiamate il numero zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno e raccontate CIN diretta la vostra storia carceraria e la vostra storia di malagiustizia
Ecco la mia incarcerazione ecco come ho trascorso la mia pena ecco la mia misura cautelare tra poco apriremo le linee potete chiamarci lo ripeto numero zero sei quattro otto otto zero cinque qua Pro uno chiaramente le telefonate sono senza filtro ma prima di aprile le linee vedevo aggiornare circa gli ultimi decessi avvenuti nelle carceri italiane ed infatti pensato un po'solo nel giro di quattro giorni ovvero dal quattro aprile a oggi all'otto aprile sono morte recarci italiane Bennet due persone detenute una al suo è deceduto nel carcere di di Civitavecchia mentre un altro è morto proprio oggi nel carcere Pagliarelli di Palermo
Insomma insomma mentre i giornali si occupano e si preoccupano di Berlusconi e dell'udienza fissata per dopodomani dinanzi al Tribunale sorveglianza di Milano mentre si cerca di capire
Se sia opportuno o meno negare a Berlusconi l'affidamento in prova nonostante manchi il suo ravvedimento mentre ci si preoccupa di un condannato eccellente di uno soltanto
Tanti altri detenuti senza nome senza giustizia vengono lasciati
Morire nelle carceri esattamente esattamente ciò che è avvenuto in questi giorni carceri Civitavecchia in quello di Palermo ma vediamo cosa è accaduto e come sono morte queste due persone detenute
Civitavecchia venerdì quattro aprile Fabio Giannotta di trentasette anni muore intorno alle dieci e trenta nella sua cella del carcere di Civitavecchia
Fabio Giannotta che era detenuto dall'ottobre del due mila dodici
Non poteva certo di buona salute
Da quanto si è appreso infatti pare che Fabio Giannotta fosse molto dimagrito soffriva di disturbi mentali tanto che assumeva di sì con farmaci ed era anche tossicodipendente e attendeva di essere
Trasferito in una comunità terapeutica domani si svolgeranno i funerali Di Fabio Giannotta mentre già è stata disposta l'autopsia
Palermo otto aprile
Vito Buonanno di trentasette anni muore nel carcere Pagliarelli di Palermo laconico e generico il certificato della morte arresto cardiocircolatorio
Mentre
Vale la pena di precisare che Vito Buonanno era detenuto in attesa di un primo giudizio Vito Buonanno quindi era presunto non colpevole
Morale morale sale a trentanove il numero delle persone detenute e morte nei primi quattro mesi del due mila e quattordici tra cui il bel undici sono stati i suicidi
Trentanove detenuti morti in meno di quattro mesi ovvero una media di dieci decessi al mese
Allora allora come vi dicevo questa sera e questa sera prendendo spunto da alcune lettere che ci hanno scritto le persone detenute in questi mesi apriremo le linee perché vogliamo raccoglie le esperienze carcerarie di malagiustizia vissute dei nostri ascoltatori queste sera vi chiediamo di chiamarci indiretta per dieci siete Stati in carcere avete subito un trattamento disumano e degradante oppure avete un parente detenuto in un carcere lontano che sta
Passando le pene dell'inferno bene insomma chiamate
Racconta della vostra vicenda qui a Radio Radicale a Radio Carcere chiamate indiretta al numero zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno raccontata circa la vostra c'era azione diteci come avere trascorso la vostra pena o la vostra misura cautelare intanto abbiamo una prima ascoltatrice che ci chiama da Parma prego signora
Valuterà panorama Martino cantata detenuto nel carcere che Bologna prego Ennio finirò Betta in condizioni qui Pera
In Italia premono in condizioni ecco perché cruento e oggi a distanza di tre anni non capì finora non connesse Johan Magrini no ecco pittura orientare carcere a Parma e tanto più che attacca intenta
Tardare appropriata amplificata ancora negato per due giorni oppure no
Ma continuando signora di quale patologia soffre mi ha appena
Predil Barber rapine turbine comporta compatibilità lui in carcere non si potrebbe costare
è però che la norma no no ampia aprono oggi verranno che non fornitura ma oggi è diventato peggio mi riferiva non capisce più
Credo che non capisce più non ancora io volli collocato applichiamo sempre peggio sempre più male però addirittura
Mi dicono che i produttori da e usare le maniere forti perché signor dicono e Cremona al perché al pari permettere e dicono che Bertolini rimarcare mi obbliga ma avrà a praticato a queste da quanti anni a suo figlio signor Pinna più di quattro anni a ventiquattro risulta senta signora pronto quando è l'ultima volta che vi sul suo figlio metterci di Bologna e non l'ho vista lunedì forte che nella vita mia nuora perché molto utili era agli atti dice le sue condizioni oggi sono peggiorate gravemente
E dichiarate gravemente tutt'altro Parbat intaccare ma i campi in terra domenica corretta
E anche troppo accorpamento a poco per uccidere dicono che per eventi guardie indimenticabile medievale ma viene seguito suo figlio da un'équipe di psicologi di psichiatri oppure ambiguità danni da un'équipe
Oggi però in carcere tanto che circa l'altra mia figlia di tenere tre Corato fuori con una struttura
Tuttora pubblica se bisogna capire quant'è il succo ancor quando sarà il fine pena di suo figlio quanto ad ascoltare il due mila e quindici pervenire quindici ma mi affido ma perché erano fuori ma tutto
Ora però ecco c'è lo spazio per chiedere una
Una detenzione presso un ospedale psichiatrico e che cadono purtroppo la linea
A dir poco drammatica dei suoni azioni queste signore che ci chiama e ci chiamava da Parma insomma ci raccontava la vicenda di suo figlio che sta in carcere a ventiquattro anni e evidentemente è affetto da una grave patologia per significare psichiatri
Che per cui insomma avrebbe bisogno di certo di non stare in carcere tant'è che appunto e si comporta in questa maniera avete sentito questa testimonianza se si è stati in carcere potete in questo momento raccontare la vostra vicenda chiamando indiretta Radio Radicale radio carcere chiamando in
Numero zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno ripeto zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno le linee sono aperte racconta decida vostra carcerazione diteci come avete trascorso la vostra pena o la vostra misura cautelare ma chiamateci anche sistemi dei parenti dei detenuti perché come avete ascoltato da De Falla di prima della signora di Parma insomma anche i parenti soffrono veramente le pene le pene dell'inferno dell'inferno voglio anche ricordare che la vicenda
Di Luca oggi detenuto nel carcere di Bologna ricorda e non poco la vicenda di Luca Campanale un ragazzo giovanissimo che si è impiccato a San Vittore nel due mila e nove noi Medoune nuovi intervista mo'poi Papa Michele
E oggi Rita Bernardini su Facebook ha diffuso la notizia per cui una psicologa nel carcere di San Vittore è stata condannata proprio per non aver controllato Luca Campanale in maniera adeguata una condanna irrisoria che non
Risarcirà mai genitori Luca Campanari insomma però la vicenda quindi Luca di oggi
è ristretto Bologna ricorda e non poco scusate la vicenda di Lugo Campanale che si impicco appunto sintetico nel Carcere San Vittore di dipende Milano vi ricordo che potete chiamarci indiretta delle raccontarci la vostra storia carceraria chiamate al numero zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno prego l'ascolto di Bologna
Ora però ricadono tenuto Raoul proprietari voleva Cavour poteva l'avrei dato che è pur sempre
Devo dire e la
E avrà la vescica altro due volte la Pagoto colpevole la sua voterò indichi del
Auspicato il vuoto molto decorsi bipolare border line con le procedure grave
Va beh circa tre mutuo oltre
Ecco io ne bis in idem e significa che tutto è stato giudicato per due volte per lo stesso reali produco ecco ma e poi è stato riconosciuto a questa questa questa pronuncia nulla otto in realtà
Calcolato
Ha riconosciuto il ne bis in idem
Lascia però dice fatto intanto un mese di galera opere verserà Aggradi siccome si dice in quale carcere è ristretto
Auto alla Dozza di Bologna
Quindi in Italia succede non soltanto di processi durino anni e anni ma succede anche con la persona venga condannata per un reato e poi venga cari incarcerato un'altra volta per lo stesso reato nonostante fosse stata già giudicata vincolare anziché
Ma io mica poco capisco però che i colleghi e condizioni cliniche
Numerici balletto quanto sono in galera l'avete dalla Casa di cura spaventosi che abbiamo metteva accetto che alle ore venti
Tra l'altro tu in quel momento è di sottoposto a misura cautelare
Eri presunto non colpevole quindi ben potevi essere detenuto in una struttura ospedaliera diciamo così quindi c'è stato una doppia negligenza da un lato agli artigiani e ad avere cercato di giudicati una seconda volta che lo stesso reato d'altra parte non aver preso in considerazione il tuo Stato di malattia insomma questo è una cosa a dir poco graverà Aol grazie per la tua telefonata pomodoro bene grazie
Voi di ecco avete sentito già due storie che fanno abbastanza Caporrella pelle vi ricordo che poter raccontare la vostra storia carcerarie in questo momento indiretta radio carcere chiamando il numero zero sei quattro otto otto zero e cinque quattro uno dicevo prima che questa sera e prendere apprendevamo spunto anche da qualche lettera che ci arrivata ci sono arrivati in questi mesi dalle carceri ed lettere che diciamo così in qualche maniera scarpe scadenza hanno in qualche mia dei pochi problemi più gravi e delle carceri ad esempio e nel carcere di e Caltagirone un piccolo carcere della Sardella Sicilia piccoli carcere a cui non si pensa mai si pensa sempre a Poggioreale Rebibbia ed Palermo ma non si pensa mai questi ricollegarci in questo e di collegarci sovraffollamento del degrado a volte ancora peggiore ci scriveva
Salvatore dal carcere Caltagirone cara radio carcere sono uno dei tanti detenuti costretti a vivere nell'inferno del carcere alta Girone un carcere piccolissimo che però è strapieno di detenuti penso infatti che che questa struttura potrebbe ospitare solo se tanta cinque detenuti mentre noi oggi siamo circa trecento e ti lascio immaginare le nostre condizioni di vita ad esempio io sto in una cellette minuscola con altre tre persone i letti a castello occupano tutta la cella e sono altri tre piani
Tanto che chi dorme all'ultimo piano dell'età casello si trova con la faccia attaccato al soffitto voi come tutti i detenuti nel carcere di Caltagirone restiamo chiusi in queste gabbie te non celle gabbie per venti ore al giorno tra il gelo il caldo soffocante
L'acqua che non è potabile il mangiare che poco e di cattiva qualità e l'ozio l'ozio che era nostra peggiore condanna come potrà immaginare scrive ancora sabato recarci Caltagirone infatti anche dei calci Caltagirone il lavoro non c'è e la motivazione è semplice con un tasso di sovraffollamento pari al trecento per cento qui non si può fare nulla è tutto bloccato considera che io mi trovo in carcere per la prima volta ma mi sembra di essere stato oggetto dato in un inferno di morti viventi c'è ove grazie la lettera era stata scritta era Salvatore persona detenuta nel carcere Caltagirone prendiamo la telefonata da Asti prego Asti
Ho detto buonasera in linea indiretta corde volevo solo precisare una cosa che non sono stati in carcere o no ma
Vedo vale per fortuna via
Dal meno ma
Tali
Ma scorecard tutta questa questo
Solo che il Piano complesso di avere dati poi tra l'altro chiara vado potranno comunque
Sette non capisco chiamo al telefono
Quasi tutti hanno detto anche le persone che hanno subito o la violenza omicidio di quoziente familiare dono ma questa
è una non ad una buddista lei come si chiama di nome
Quanto
Antonio il problema è molto semplice e quindi il problema è molto semplice qui non si tratta di tutelare il colpevole qui si tratta di difendere
Sono tra legalità nel nostro Paese nel nostro Paese esisteva un ordinamento giuridico esiste uno stato di diritto che stabilisce che sia
Si tutelata la vittima
E allo stesso tempo prevede che la pena
Non si tramuti in tortura
Noi su questo su questo punto non se non possiamo solamente transigere la pena non può essere altro che prima non può diventare tortura
Ecco perché ci fa piacere raccogliere testimonianze di persone ex detenute capito solo per questo perché è da
Chi è vittima tanto di cappello
Posso parlare prego vuole possono opere Torraca di quella persona non sono tanto di stretto però capace ha commesso un altro reato il Consiglio con tutte raccordato
Accantonare almeno Antonio forse lei non ha sentito bene la telefonata che ha fatto Rau da Bologna Marra Un si lamentava del fatto che è stato prima poi ci state condannato per un reato per cui ha pagato la pena poi dopo diverso tempo è stato dimesso in carcere perché processato per lo stesso reato che è vietato dalla legge italiana
Capito di questo si lamentava perché la nostra giustizia fa schifo hai capito perché
Che è chiaro il concetto
Mi farebbe piacere a te essere condannato per un reato e poi essere messo in carcere mai reato
Corretto arato sette euro va bene qui o di agro di rimanere in quel limbo Antonio grazie già
Sentiamo l'ascoltatore da Sesto San Giovanni prego
Pronto ascoltatrice prego e prosegue vera aiutiamo terrei per quanto riguarda il mio marito che purtroppo
è che il carcere rimonta
E di attacco processato sette anni fa
Ascoltato la sua bella pena
Poi darò mandato a casa
Lui attuabilità trovato lavoro che già a Milano e a anche che siamo a Milano e difficile trovarsi un lavoro
E c'è la parte approvato e lavoro filava dritta andava tutto bene andava tutto
Da
Aperto può capire ma ricordate che questo che mancava un pezzettino della pena e dopo cinque rimetteremo però riscontrare quanto
è davvero ascoltare impattare cinque annuo mi ascoltate quattro anni
Qual è e premier e Termoli ma Carraro che veramente poco
è tornato di però nascondimento lavorava
Io ho cercato io quando verrà quando i figli
Di Englaro vuol può come dire
Aveva sarebbe una cosa a suo marito mentre sarei stato scarcerato per l'errore e quindi si sono accorti dell'errore ed sono sordo di riprendere
E voi quando avete visto arrivare Carabinieri la Polizia casa che avete pensato
Io sinceramente dette non è che ha combinato qualcos'altro eccetto il dubbio quindi uno invece Plaitano andata ho parlato dei carabinieri fa la signora
Era un pezzettino prima in cabina va bene
E per errore lama l'avevano fatto uscire prima e adesso sono arido si trova ecco che limitino la cosa signora e suo marito quando è stato scarcerato diciamo prima prima per errore quando quando è accaduto questo in che anno in che mese
E
A a quattro anni tre-quattro anni fa tre-quattro anni fa non a giugno ingresso suo marito ha detto di quanto è mia fa sul rito esce dal caso
Tre e Crespi convinto di aver finito di scontare la pena e quand'è che lo ritengono a riprendere perché si soccorsi aver sbagliato nell'averlo fatto uscire
E praticamente un Ente Parco un mese fa
Siamo alla follia
Siamo alla follia più totale signora mi mi faccia la cortesia innanzitutto insomma io chiaramente mando un saluto a suo marito in questo momento si trova
Nel carcere di Modena carcere dove la signora non è non è certo delle più felino anch'ammonta a Monza scusi Monza dove l'esenzione eccetto i più felici ma domani signora mi chiami così in privato mi racconta meglio questa vicenda che sa
Che sa veramente di paradossale grazie per aver chiamato signora ed è e coraggio e conti anche su Radio radicale chiami citiamo insomma per esempio né di qualcosa
Grazie signora allora avete sentito da da vicenda paradossale poi esce o fare un'altra vicenda paradossale per errore uno viene esteso scarcerato prima e dopo
Diversi anni sono riportano in carcere scontare pochi mesi fa siamo veramente alla follia altro che è stato di diritto allora vi ricordo che questa sera vogliamo raccogliere le esperienze dei nostri ascoltatori circa detenzione se è stato in carcere avete subito ad cioè disumano e degradante sì ad un parente di un detenuto che sta patendo le pene dell'inferno chiamate indiretta Radio Radicale radio carcere al numero
Zero sei quattro o toh otto zero cinque quattro uno ripeto zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno e Intermite indiretta sentiamo l'ascoltatore che ci chiama da Verona prego
Punto buonasera prego indiretta
Con Acerra lasciò tratte verte quello col capello la mia tra tra Beppe del carcere di Verona come no in questo momento non c'è problema diciamo
Sono in un convento per un momento di preghiera per me carcerati
Ecco perché dico solo una cosa
E cinquant'anni che opera nel mondo e carcere
Ho visitato oltre i tempi dei produttori
Credo giocare un salto di qualità di cultura teoriche nella per ogni reato la risposta del carcere così
Sempre
Il procedimento così solo per il carcere
Tra virgolette positiva archetti ferma
E quando uno comincia a pensare che ciò che è accaduto
Possiamo anche al Presidente di operatori
Dei volontari dei cappellani che persone preparati e motivati
Vi assicuro che queste persone come capite nel settore dell'ora carpite venticello punitivo e non certo riparativa assolutamente nel cui così Padova a chi ne abbia fatto un appello anche al Papa
Pietrangelo sul piano quale riguardare il più spinti a
Deve riferire punitiva ma riparativa
E non certo attraverso sempre con l'esperienza del carcere
Eh ma io sono deve forse mi sbaglierò ma sono convinto che questo pontefice saprà raccogliere il vostro invito anche perché quando era vescovo abusare esse era
Particolarmente attento alla situazione delle persone detenute stanno non non a caso tra l'altro quando è diventato Pontefice lei padre se lo ricorderà uno dei primi le anzi forse la prima uscita pubblica del Ponte Chiasso alla prole quella di recarsi
Nel carcere di Casal del Marmo si ricorda
Certo il ricordo questo vorrei dire anche un accordo in un padre io dico novità portate per non farla franca andrebbe
Ecco
Abbiamo le carceri anche qui ricicli pena mai Bush iberico una personalità inserita Riccone errore giudiziario lo dobbiamo portarlo dentro in carcere
Almeno alcuni anni fa quando che di quell'istituto pena
Il giudice deve viabilità che fissava il giorno di entrata mai dopo due-tre giorni poteva ottenere l'affidamento
Oggi abbiamo le carceri pieni di rifiuti e quindi ha scelto di un danno vecchio ma hanno questo denutrizione perché andiamo interrompere l'epica normale di una persona
Dopo mancando anche operatori perché noi stiamo cioè i muri e non sulle persone e questo è un altro peccato del nostro mondo giudiziario e del nostro molto ministro politico
Assolutamente così tenuta Beppe grazie per aver chiamato grazie vere per avere ascolta acceso la radio e ascoltare grazie per aver ascoltato radio carcere per aver chiamato ci sentiamo presso
Ne facciamo tesoro delle sue parole della sua esperienza grazie
Grazie a voi e ci sono di tutti i detenuti di Verona e quando quando l'anno era in carcere grazie grazie tante
Ecco avete sentito anche l'esperienza insomma di una di una persona che nel calcio cellulare tanti anni come fra Beppe che un po'a sorpresa ci ha chiamato questa sera sentiamo quello all'ascoltatore che ci chiama da Cagliari prego
Pronto
E lineare l'ascolto di Cagliari linea forse
Forse ecco dove la linea vi ricordo appunto che questa sera vogliamo raccogliere le testimonianze di cui ascoltatori che siete stati in carcere oppure si siede parenti di un detenuto e che il PATI detti le stesse pene o pene diverse ma altrettanto gravi che per sono persone in carcere manichini chiamati ci in diretta al numero zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno per raccontarci la vostra galera per raccontarci le vostre prigioni sentiamo l'ascoltatore che ci chiamano Napoli prego
E buonasera a tutti e buonasera volevo solamente praticamente intervenire per quanto riguarda
Per rispondere al ragazzo che ha parlato prima è per per dire che non esistono soltanto persone che commettono reati
E quindi vengono condannare scontano una pena ci sono il quaranta per cento le persone che scontano una pena preventive cioè la custodia cautelare in sentenza senza avere subito
Una condanna al in Cassazione quindi essendo ancora per la legge innocenti
Bisognerebbe spiegare insomma tutte queste persone prima di parlare nemmeno informarci un po'
Sulla situazione della giustizia in generale
E quante insomma Sonera quale e lo so però deve anche capire che insomma e sono al di là di Radio Radicale qual è
L'organo di informazione che forme cittadini su un tema che può sembrare così complesso come la giustizia voglio dire esso e proprio per un attimo andare
A ma almeno orientamenti che a Radio Radicale radio carcere qual è l'altro strumento che ti consente
E capito quindi io e nei confronti di tutti rivolge Pierantonio che chiamava laureata in legge purtroppo io io comprensione perché in
Otto spesso giustamente anzi io sono contento che Antonio senta darci senta Radio Radicale radio carcere che nonostante le sue critiche però son mi fa presiede e mi domando dico ma chissà quanti cittadini italiani sono ignorano la la patologia in cui versa un potere sono dello Stato no
Cioè sicuramente
Sicuramente bisogna che io almeno per quanto riguarda la mia esperienza personale quando devo
Parlare di un argomento di cui non sono particolarmente ferrato m'importa almeno mi vado informare l'Aula e lo sappiamo siamo venuti boh purtroppo comunque bisogna ecco metterei dov'è il rilievo il fatto che io ho molte persone che scontano una pena preventiva e quindi però sicuramente non sono
Già non sono un uomo sulu presunti non colpevoli
Concretamente anche in Italia quindi
C'è la legge ancora leggere salato che
Di quelli che sono lì a lì che
Dovrebbe almeno colpevoli almeno il quaranta per
Loro è così e così grazie anzi JT integrarsi ben richiamato si è introdotto un tema dice molto caro quello della dell'abuso della misura
Contrari in carcere ovvero del carcere prima del processo mentre vi ricordo che ci vuole richiamare indiretta numero zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno per raccontarci la vostra esperienza carceraria indiretta ed io mi associo sotto gli chi la lettera che c'è scritto Massimiliano da casi di moda Massimiliano che è una
Delle tantissime persone sottoposte a misura cautelare in attesa di un primo giudizio pensate non soltanto chi a e in Cassazione o chi attende l'appello ma sono circa quattordici mila le per non è detenute ristretti in carcere che attendono un primo giudizio non hanno ancora visto un giudice un tribunale Massimiliano che c'è rispecchia è detenuto in carcere in modo
Spero adesso sia uscito ma insomma scriveva caro Reina oggi in in tali sono incensurato e dal ventidue giugno del due mila e tredici mi trovano reca in carcere perché sottoposto a misura cautelare devi deve sapere infatti che a causa della crisi economica la mia aziende fallite nel due mila dodici e dopo poco sono stato accusato di associa a delinquere finalizzata all'evasione fiscale associazione a delinquere per cui mi professo assolutamente innocente ebbene mi trovi in carcere presunto non colpevole da ben sette mesi e non mi concedono neanche gli arresti domiciliari perché affermano che potrei reiterare reati ma domando se le mie aziende ormai fallita se mi hanno sequestrato tutto compreso la mia abitazione come farei a commettere reati fiscali così scrive IVA così scriveva Massimiliano che spero adesso sia uscito del carcere di Modena ma che ci scriva mentre ha sottoposto a misura cautelare sentiamo l'ascoltatore che ci io vado a Bordighera prego
Molatura Radio Radicale sono Francesco c'è un accordo
Grazie diciamo locali
Volevo solamente riprendere conto e per far sapere giustissimo alle quali aggiungo
Che
Loro più
Converrà diciamo per la verità di vedute ci signor il giovanotto il ventottenne piene di pubblici ministeri
Per le cose addirittura da loro agire
Analcoliche
Altre alternative decisionali no ma non le applicano quindi secondo me
La condivisione vada riformata abbandonare la norma
Vada riformato va bene
Hanno dimostrato essere nuovamente dal controllo pienamente liberi come giustamente del benessere adatto alla testa
Signore
O come
C'era cioè c'è c'è un decadimento in tante persone che fanno che operava la magistratura questo obiettivamente è un dato è un dato di fatto insomma è un decadimento da però ora però la responsabilità caro Francesco
è anche della politica perché se la politica piena controllassi in maniera più attenta anche attraverso i comportamenti Silvino trasse con un controllasse se si dimostrasse che più seria anche la magistratura terrei Biraghi è ovvio che se
Se si danno le braghe quelli in par
Lamento
Non solo la magistratura tante professioni vanno
Vanno in malora summa avanzo lancio diciamo provocazione
La provocazione
Non solo separare le carriere ma deve ancora ridurle interne a percorsi orari pressatura
E lo scorretto che avrebbero deciso di ore più democratica sottoposte al controllo sia in
Specie e spesso diciamo a radio carcere quando parliamo di processo penale nella nostra prospettiva c'è il l'obiettivo centrale diritti di rimettere il giudice di primo grado al centro cioè il vero dominus del processo e il giudice il PM come l'avvocato contano assai poco che alcune
Chi è il vero dominus è il giudice e però accetto questo implica caro Francesco che il giudice debba essere a questo punto
Meglio formato meglio selezionato e più responsabilizzato
Alla terza sentenza sbagliata torni a fa il PM questo un po'il concetto siamo siamo in linea caro caro Francesco grazie per aver chiamato e grazie per la tua attenzione cosa
Grazie allora vi ricordo che potete chiamare indiretta numero zero sei quattro otto otto zero cinque quattro nel raccontarci le vostre bene il vostro pace la vostra esperienza carceraria sia come detenuti che come parenti dei detenuti sentiamo l'ascoltatore che ci chiama da Ancona prego
Pronto e Lino ascolto degli Ancona
Sentiamo se linea un secondo
No è caduta la linea Tabacci ci richiamerà l'ascolto degli ancora allora prima la la la signora che ci ha chiamato da Parma se non ricordo male la prima
Telefonata che ci ha diciamo c'è arrivata
Parlava anche di di violenze obiettivamente la violenza oggi come oggi in carcere degradati come quei tagliare eh è presente ad esempio ci scrive Luigi dal padiglione Livorno del carcere Poggioli di Napoli carissimo Ricardo ormai essere detenuti appoggio ah les davvero un supplizio a causa dei tante vessazioni che dobbiamo subire ogni giorno qui infatti non c'è alternativa dove non c'è alternativa se non violenza e soltanto violenza pensa che qui sarà il settanta per cento degli agenti ed essere Spoon Sabbi di questi maltrattamenti mentre gli altri sono responsabili perché tacciono pur sapendo cosa succede qui dentro tu sebbene schivo ancora Luigi dal carcere di Poggioreale tutto sebbene che qui esiste ormai la famigerata ce l'ha zero dove ne succede di tutti i Lori ma la verità è che qui le mazzate si prendono dappertutto ovvero negli uffici nelle aule scolastiche e nell'infermeria ma non parlo solo del padiglione Livorno pensa che dalle finestre delle nostre celle le botteghe pre non i detenuti si sentono anche attraverso appunto le finestre dico le sentivamo perché dopo aver sei sentito anche nostre urla di protesta dall'altra palazzina hanno montato dei pannelli davanti ai nostri ridesse impedendoci la vista verso l'est Berno carlinga per il caso di ringrazio di cuore per ciò che fa il consigliere di cui avete raccontato il solo il dieci per cento di quello che accadrà Poggioreale così scriveva Luigi dal carcere appunto di Poggioreale sentiamo l'ascoltatore che ci chiama da Reggio Emilia prego
Buonasera voluto
Mi devo riallacciare un percorso di consiglieri Porcu era si Francesco può
Ci sono molti gli eventi più dovrebbe del periodico cederli dovrebbero anche andare in galera qualcuno dal momento che dopo tanti anni ancora l'Italia aveva ritenuto ultimativa la Comunità europea
Peregrina paga anche devo pagare mutui nella parola
La responsabilità attentato devono pagare quando ed ancora che gli pare Lepanto un piccolo esempio cambiati tre quattro e i diritti dei minori a parte il primo non come parte Camata del Comune signora polacca di referente
Sì votata da quanto comunque detenuti ma il punto pertanto a mio figlio l'hanno approvato la carta e neanche uno che non vuol dire questo vittime delle preventivato in casa
Per ora ci si nasconde quattro anni dopo meriti di trentatré mila euro
Il
Che ho preso gli acconti sono intercorsi tra nel mio figlio dall'esterno cioè significa credere Pinco pagato evidentemente calato a caldo in poi chiamerò
Per pagare il campo politico italiano dopo aver annunciato alcuni pagheremo gli arazzi gran grazie io capisco capisco
Capisco la manca il visto la malizia però
Dobbiamo dobbiamo contenerci soprattutto indicazione dei nomi anche perché non abbiamo non abbiamo nessun elemento certo davanti a noi in questo momento del potere suffragare appunto determinate tesi sentiamo ascolto degli Milano prego
Vorrei fare un piano Corno amministrano o sessantaquattro anni zitti sono incensurato sono in attesa della fissazione primo che capita Chimento per un procedimento che in penale
Al piatto complimenti alla direzione di Radio Popolare non vogliono che parla di quello che una volta un commento puntuale ascoltatore Antonio ora è una cosa viva su papà per Colico
L'ascoltatore Antonio che avrei finito
L'altro scrutatore gratinato
Prima di nuovo il lascito del con accanto allora definito ancora malato di mente quando invece si è trattato di un episodio di depressione quando appunto quell'altro scrutatore veniva rinviato a giudizio per il medesimo reato già e quindi io mi pare proprio che sia evidente che ha malato ci storici tu non sorridete ma anche di cuore autore ascoltatore Antonio che non cogliesse l'hotel cose vengono dette poniamo Onara
Cori e un abbraccio Rita proprio perché Nobel magari non ha sentito tutta telefonate insomma diamogli benefico del dubbio poi ragionare e noi non rientri perché è pericoloso e supportare al cordoglio allora
A instaurato diciamo il killer per quanto riguarda la tortura o ne capisce abolito il la possibilità di torturare qualche curato il reato di tortura poniamo i giornali
Ha abolito l'ergastolo
Ecco però io vorrei che ci sia anche un concetto per quanto riguarda la pena di morte che ma mi pare che c'era Prisco usando una rivolta e non ho nulla da esami scusa di diversi anni fa dalla città dove dal nord talmente entrambe presidente il tentativo invece francamente non ricordo male fu no io nella Giovanni Paolo II ma non vorrei ricordare male che non sono un esperto no no no io Schumacher voi che e armonia con apparire nero Maria che quei canali allora corrisposte comprare tutto qui che è
Che ha confermato che ed è che Ca'
Può essere
Che coadiuvano io non vorrei ricordare male ma così come mi ero incuriosito sull'argomento ma non è minore che ricrea Tortora è scarso pari fuori per crescere
Pare comunque PAI su quanto riguarda ancora permane vorrei dire che è vero è parso scandaloso che Berlusconi
Cerca preceduto al Capo dello Stato ma che ne esce a papà perché insomma carichiamo che informa privata
Prima
Familiare
Caro Capra Creval perché è lì che si può riunire anche al proprio circa non non non attiene non attiene al tema di questa sera grazie per avermi chiamato comunque grazie
Alla se avete subito appunto una di una detenzione disumano e degradante se si
I parenti di un detenuto chiamati indirette raccontate tutte le vostre pene racconta della vostra galera se come detenuti che come
Parenti chiamata numero zero sei quattro otto otto zero e cinque quattro uno sentiamo l'ascoltatore che ci chiama da Lamezia Terme prego
Tipo la prego buonasera allora io volevo coperte da
Pregevoli detenuta
Si
Ricandidatura
Ordine di tempo
Pari parli più vicino al telefono perché la sentiamo malissimo che
Questo questo carcere Totti di Conte ricalcolo del scaricarsi addosso
Ovviamente niente io
Quelle poche ore perché poi dopo c'è un odore nauseabondo
Non potete toccare l'ARPA Calabria campagna reporter c'erano i requisiti
Per averlo troppo Pirelli vicino Paolo risultano il Polo sua moglie e detenuta nel carcere Santa Maria Capua Vetere povera e condannato in misura cautelare no misura cautelare in misura cautelare ma è è stata già giudicata
Il primo grado ti dopo un anno praticamente
Dopo dopo un anno è stata giudicata
Dovrebbe cominciare apre dalla operativamente
L'appello io ricordo che anche la sezione femminile del carcere Santa Maria Capua Vetere particolarmente sovraffollate esso non so sua moglie però da quello che mi scrivono le donne di Sotecam sintomi dovrà vedere insomma parliamo di
Piccole celle con cinque sei sette otto donne della UIL
La cosa è seria voglio dire
Pronto grida
Ora una un pochino meno lo sento niente volevo dire
Poiché nessun regolamento e la Regione Campania rientra il perché è una cosa utile ha un minimo di un chilometro di distanza l'aria oggi capitato
Io naturalmente l'assoluto
E mi immagino che per parlare Abetone che io abito in un centro abitato idee a chi è costretto a vivere lì esploso ventiquattro quell'area
Sì lo so fare ma purtroppo il calcio di Santa Maria Capua Vetere non è l'unica struttura costruita accanto a una discarica anche le alcune nuove carceri io sto pensando alle carceri la Sardegna alcune nuove carceri sono cos'solida Canto degli scali che forse
Nell'immaginario collettivo di qualche politicante c'è proprio questa questa questa immagine cioè il detenuto accanto alla discarica una fotografia
Che lasci intendere tante cose non dette no
Tema del politico al proprio partito di niente solo del COLAP riempite costruire
Entra il patto della salute crede per ultimo assolutamente sì non ormai è così e poi fondazioni società all'ARPA avrebbero lo fa rilevi però
Ho detto oltre guardi lasci verde che fa prima
Tra l'altro ricordo anche ai nostri ascoltatori che proprio queste strutture come Santa Maria Capua Vetere che
Lo state costruite accanto una discarica poi diventano invivibili soprattutto d'estate quando gli odori lei si moltiplica insomma è un'area che non si può fare con il De Nunzio voglio dire a qualche
Bella è ora affrontare il problema della non è che possono buttare giù il cachet Santa Maria Capua Vetere che vedo
La sua moglie
Pagare che opera non vogliamo arrivare può fare reclamo si può fare reclamo al magistrato di sorveglianza si può fare ricorso alla Corte di Strasburgo però attenzione c'è il rischio di un trasferimento
Gravi dovete valutare dovete valutare con serietà queste a rischio solo della Calabria e quindi voglio dire TA barriere richiesto sua sua moglie può chiedere un trasferimento in un carcere la Calabria questo si può fare non c'è più alcuna sicurezza percorso
Che cerca come non ci sono già sicurezza o all'estero sedici sanno SISTAN riferirò ci stanno ci stanno non si preoccupi che ci stanno ci stanno ci stanno quali in Calabria non manca l'alta sicurezza ma comunque sia insista insista su questo su questo uso questo trasferimento anche
Motivandolo su ragioni personali grazie Peller chiamato e grata era alla sentiamo ascoltano e che ci chiama da Milano prego
Buonasera a tutti gli ascoltatori buonasera buonasera vi volevo di una semplice cosa
Per esempio o altre mire tempio nominativo un procedimento di una sciocchezza di una semplice cosa rimproveri minacce minaccia telefonica chi cioè
Mi è arrivato con cinque anni significa anche io che è opportuno interrogatorio spontaneo avevo chiesto l'interrogatorio il maresciallo spesso mi dice
Ma che che lo mandano appare questo procedimento avanti e va in prescrizione naturalmente affidarne Beethoven prescrizioni in sede tecnica che noi e adesso parecchio interrogatorio dibattimento appello Cassazione
Però un reato in hotel operando inutile e si sprecano risorse importanti
Ecco è bravo è la quota perché non danno questa maledetta mi TIA un'amnistia almeno per i piccoli reati che poi edifici e non lo so non lo so qual è lo scopo che non lo non la vogliono dare più stammi stia
è cancellare questi piccoli reati almeno il reato di furto riaprire piccoletta esiste abbattutosi risalgono nel tempo voglio dire crea reti ad un'intuizione di me domando allarghiamo spesso
Però sono soldi spesi irrigue Pubblico Ministero che mimando un procedimento perché nel due mila e nove mancherò malghe appare proprie ignoranza in grande ignoranza noi noi non parliamo delle degli avvocati che ci marciano sopra su questa storia grandi che avvocati scoperte e vere
E lo splendido una conversazione non volendo ritenuti una vocale dice
è un ragazzo impianto la rende in carcere per un furto martellato spetta
Ecco dell'arretrato spetti abrogarli sono la rovina verde alle persone che fanno le carceri gli avvocati sono la rovinate
è un detenuto ascolterebbe qualche detenuto che certa molti anni nei carceri un'idea però per la poca aprire
Ora obiettivamente obiettivamente anche non soltanto la magistratura anche la classe forense dovrebbe essere soprattutto tra i penalisti dovrebbe essere
Per i qualificata ormai sono decenni che noi assistiamo
A un decadimento che sembra irreversibile
Della classe forense la preparazione e sempre più scadente e insomma
E non si riesce a capire come fermare questo decadimento
E non voglio non voglio parlare invece di chi è proprio disonesto è
Cioè di chi i soprattutto
Al sud Smelzo i soldi per il gratuito patrocinio o chi si fa
Pochi non propone appello nei termini manda la gente in carcere l'assuntore bravo io Roberto spedito questo come protocollata bocca aperta quello che è un ragazzo di censurare volevo per provavate lato spero per un furto io voglio notarono conflittuale malevola persone
Sulla non entro seguito esternate quest'ultima varare commettere un reato ma tra legge uguale per tutti gli dai la pena sospesa va bene Gioia vocali ci marciano sopire però deve farlo negarci informate veri quelli che sono vendono in calce virgola cinque a quattro anni
Dal piano informale quale risultante dal sole va bene grazie grazie per aver chiamato sentiamo l'ascolto decidiamo ad Andria prego
Scaricando tutto bianca trasparente Francesco che si è trovato a cento chilometri di distanza dal
E ogni fine sì
Morlacchi tutto che non è un richiamo a mio marito veggente qualche in quelle condizioni e trova inutile perché non è ovvia tutti e Carlo siccome scioccante collina
Io è chiaro all'opera e per la recare un appello all'abitato di Sant'Agata di Caltanissetta mediante Alcaro magistrato che sicuramente si ricorderà perfettamente in linea perché lo che ha scritto una lettera e io
Era una risposta
Perché suo marito chiede una educazione i calendari porta signora suo marito e in quale carcere è ristretto
A Caltanissetta a Caltanissetta e quindi voi siete molto distanti questo episodio al ginocchio leghista Rocchetta
Dopo ironiche perché ha avuto molto chiare ed Andrea dall'inizio debolissimi e
Spero perché ripeto qui ritirò le parole magari arriva la possibilità di andare a trovare escluso il suo marito ha chiesto maggiore sorveglianza un trasferimento
E Garavini perché era dato agli e non gli ha mai risposto
Il magistrato
Ospita anche
E io preparatorie possa avere un'idea non c'è il magistero ordinanza non ha mai risposto
La faccia dico una cosa a suo marito che magari adesso ci sta ascoltando anche perché presso le adesso col decreto svuota carceri quello l'ultimo della cancellieri è stato inserito un nuovo strumento di tutela dei detenuti che si chiama reclamo giurisdizionale cosa vuol dire vuol dire che il detenuto finalmente può rivolgersi al magistrato sorveglianza per reclamare l'abitazione di un suo diritto crede tra diritti c'è anche la quello del
Tutela familiare guida lontananza diciamo ecco allora dica a suo marito
Di fare reclamo Alma c'è sorveglianza di fare il reclamo chiedendo il trasferimento per le ragioni che lei stava dicendo
E poi mi guerre e poi mi faccia sapere signora
E perché cresca toponimi dolori atroci dialetti praticamente tutto Epifani e che appare di queste operazioni DOP emiciclo migliori ordinarie ed è chiaro tutto
Imbattuti allora in pratica e caro Baiardini non meccaniche interrotta
Sarà operata e vorrei mandare anche adottare un ciò che è un po'compagnia Crystal perché comunque d'appello da Pechino perché lui
E poi muovere precari
Colori grazie friulana e particolari immagino ebbe il signor Rana grazie buona e buona fortuna e mi faccia sapere mi chiami anche durante la settimana grazie signora sentiamo l'ascoltatore Biticci chiamarle regimi DIA prego
Pronto tentiamo ascolto le leggi Milia
Non c'è è caduta la linea allora vi ricordo che abbiamo ancora qualche minuto per perdere qualche telefonata insomma raccontate città la vostra storia di
Anzi a Reggio Emilia benissimo la sentiamo regimi via prego pronto ricche signore Cantore che avevano già preparato tempo fa ha provocato un periodo di carcerazione nel carcere di Reggio Emilia si
Allora gemella come carcere devo dire che le condizioni non sono quelli firmare però il problema che a Reggio Emilia il carcere solo vecchi fatiscenti come la maggior parte di strutture italiane esatto
Poi vorrei chiedere due cose io praticamente io circospetta copre la vostra professione il mio è un volontà tecnica alla maggior parte di queste più che come tanti altri ma il compitino agli avvocati che le magistrati ricco più davano perché praticamente e intelligente che c'è qualcuno che ha fatto mettendo in carcere appartenente frequenze dovrebbero avere il diritto quanto pesa
Sì bisogna sono sono circostanze che subiscono anche me vede il fatto è che bisogna e bisogna vedere caso per caso bisogna vedere ogni ogni ogni storia
Ogni vicenda giudiziaria è un caso è un caso a sé ma a volte ci sono i cumuli altre volte c'è soltanto un'unica condanna avvolti giorni precedenti che pesano insomma
E non è facile trarre una linea netta capire voi diretti
Vorrei fare
Collocazione e proposte volte copre parlar da voi
Allora in Italia il problema è questo che
Ha fatto o la legge praticamente effetti condizioni sistema praticamente
Mi lasci libere cereali dei detenuti faccio una nicchia un indulto praticamente Campa il monte process schiettamente enorme
Sì però nel contempo ma a patto anche una riforma strutturale praticamente eccetera non si fa una riforma strutturale accompagnato l'amnistia e indulto
Ci facciamo l'articolato chi alcunché al punto numero tre
E alcol è così nei fatti due diciamo l'amnistia per la giustizia l'amnistia per consentire può anche una riforma della giustizia del sistema delle pene ma è così esattamente così Negretto come di a me di nome novità con lui Luigi grazie per aver chiamato Luigi attribuita peraltro tocca un aspetto per importante che riguarda il collasso in cui verso le
Il calcio italiano infatti non soltanto il sovraffollamento non soltanto la violenza ma anche
La le la vetusti ITA delle strutture pensate un po'
La l'Italia sembra di gruppo concluso sembra dove sembra un Paese dove ci siano tantissime vecchie galere infatti circa l'ottanta per cento delle duecentocinque carceri italiane l'ottanta per cento risale all'Ottocento al Settecento e al seicento strutture vecchie costose e soprattutto inadeguate a essere destinati a istituti a istituti di pena e l'ottanta per cento delle capacità di analizzare l'ottocento settecento e al seicento una di queste carceri delle chi si me è il carcere di Lucca calce da cui ci scrisse Fabrizio che affermò carissimo Riccardo solo uno dei circa centottanta detenuti che vi boh nell'antichissimo carceri Luca ovvero un ex convento risalente al Cinquecento dove le ce ne sono rimaste quelle stesse piccole anguste stanze
Dove ci vivevano i frati ore in queste Celletti del Cinquecento ci viviamo in quattro detenuti e l'unica riduca azione che ci offre questo vecchio carcere consiste sentite bene consiste nel farci vedere un vecchio film una volta al mese un trattamento rieducativo moderno è utile in un credito capiti secondo costi ma la lettera era scriveva Fabrizio persona detenuta nel carcere San Giorgio di Lucca lo ripeto un carcere del Cinquecento sentiamo l'ascoltatore che ci chiama da Terni prego
Pronto buonasera in linea
Si riporterà
Appunto chiamato perché mi piaceva teneva decade la prima volta perché e l'autonomia ritenuto chi un affidamento in prova sì ciò duri più incisiva sì undici operai

Tutto coniugato con cittadina italiana ma hanno levato permesso di soggiorno
Che non possono proprio neanche parlo del carcere di termiti molto sono stato
Però il reato che non ho commesso l'unico a strutture spettatore non lo ha commesso un criptato tentato omicidio per carabinieri di norme vero ma hanno sparato loro ma bensì consigli su quello che vuole dire cosa intendeva dire ecco
Voglio dire solo una quota e unitaria
Tonon straniero non richiesti
Giustizia ripetono racconto che c'è un avvocato buono
C'è il quaranta cinquanta mila euro all'avvocato e non è giusto così Queens consecutivi non è così perché uno calpestare una
Un processo aspettare cinque anni dopo chi lo ha dimenticato tutto ne tengano portarmi dalla pizzeria
E di portarlo in carcere termini
Ascoltare una pena capacità per cinque anni ero scordata oppure le come si chiama di nome
Totale vada grazie vada per aver chiamato lei tra l'altro allorquando un gran saluti a Marco Pannella Juve però a tutti ritenuto saluto tutti i cuori dei termini
Grazie grazie grazie grazie grazie grazie ad un'altra scontato nel vedere questa lunga vigilia me grazie fatalmente che tradotto con punto fondamentale obiettivamente qui abbiamo un processo che
Si muove su due su due velocità e su due qualità di risposta di giustizia il processo dei poveracci
Che sono difesi da avvocati che valgono poco e che riempiono le galere il processo di chi è ricco e come diceva poc'anzi può permettere trenta quaranta cinquanta mila euro per pagare l'avvocato e che e il processo che è poco ha più possibilità di terminare co è un un non dico la soluzione ma quanto meno con la prescrizione se il cliente è colpevole ecco tutto questo sintetizza un collasso della del del processo penale altro che la legge uguale per tutti qui è proprio il contrario alla legge viene applicata concretamente in maniera diversa a prescindere e dalla dalla persona ma soprattutto in base al tipo di avvocato che e questo è un problema serio serissimo del nostro sistema giù giudiziario impegniamo l'ultima telefonata che ci arriva da Napoli prego
Tutto quello che era buonasera Riccardo tentava di Alcamo dalla holding introduca spiegato ma è uscito la legge le diciotto mesi vorace riduzione
Agorà possibile che uno shock procedimento del diciassette reti
Si deve prima presentare in carcere e dopo tre o quattro atleti che fanno va fatta diciamo
Però al tribunale di sorveglianza e porti tutti devo uscire
Non si vuole che tutto era così questa vecchia guardarci
Nella prima
In alcuni casi in alcuni casi non è un errore punto e non è sino a ieri ma bisogna vedere poi tutti i precedenti di adesso non mi chieda cose e agricola in alcuni casi questa eventualità purtroppo sussiste ancora purtroppo purtroppo ossia perché occorre
Sia perché procedimenti rimando a Rovato ispezione poi eventualmente farà Tribunale di Sorveglianza di illudere voi intanto il guaio scelti fra i lo so lo so Larini europee ripeto di cinque temi che il rilancio di questo Consiglio e
Per la
Ai così grazie per aver chiamare a lei allora io intanto questo divieto finisce qui e ringrazio tutti i nostri ascoltatori chi ci ha chiamato che ha provato a chiamarci e non è riuscito visto che oggi e le linee erano particolarmente in
Cesare grazie grazie a tutti voi per la vostra attenzione e porteremo magari a fare un'altra puntata così di radio carcere visto che la vostra attenzione su questo tema è così alta e grazie anche a chi magari non è d'accordo con noi però ci ascolta
Quello dello e all'arricchimento l'arricchimento importante dico in particolare grazie ad Antonio che ci ha chiamato da assi anzi è Antonio chiamo c'è ancora e continua a seguirci incidentalmente questa sera abbiamo raccolto qualche testimonial è importante di chi ha vissuto una pena disumano e degradante dovrà conto la testimonianza di chi è parente di un detenuto e vive una carcerazione che tortura che bestialità abbia la coda in sequenza di chi è parenti o nel vuoto e non vede il suo marito da mesi perché di tenuto a ottocento giorni di distanza ecco questo contesto tra l'altro va arricchito con un altro con un altro dato i detenuti ristretti recarci italiane e subiscono un trattamento contrarre la legge non solo perché
E c'è il sovraffollamento sulla violenza c'è il degrado ma nelle carceri si viene maltrattati perché al sovraffollamento si aggiunge dell'altro si aggiunge la combinazione di ambienti malsane ambienti fatiscenti e condizioni igieniche vergognose
Non solo quindi la mancanza di spazio ma la mancanza di spazio in luoghi osceni e poi c'è tutta la mala giustizia che riguarda sia il processo penale che la magistratura di sorveglianza queste quanto ancora grazie a tutti voi che ci avete seguito questa sera e adesso ecco i nostri recapiti recati di radio carcere
Bene allora prima di salutarvi come al solito di ricostruire i capi di di radio carcere e non lo faccio ogni volta tanto per farlo ma lo faccio perché ci tengo a entrare in contatto con voi che ci ascoltate dalle carceri con voi Città di
Mi liberi che ci ascoltate da una casa da una macchina o da un cammino insomma questi sono i contatti per entrare in contatto con noi di radio carcere perduto il numero di telefono di qui di Radio Radicale ovvero zero sei
Quattro otto otto sette otto uno ripeto zero sei
Quattro otto otto sette otto uno chiamate pure durante la settimana e chiamateci soprattutto se siete da poco usciti dal carcere o se avete subito un'ingiustizia del processo un'ingiustizia subita
Sia nella veste di imputato sia nella veste di vittima del reato del ricordo il nostro sito internet ovvero radio carcere punto com vi ricordo che ci potete trovare sia su Twitter che su Facebook basta cercare su Twitter e su Facebook radio carcere o Riccardo Arena ecco che disputerà fuori il simbolo appunto di radio carcere su Twitter o su Facebook e poi
Soprattutto le persone detenute ricordo l'indirizzo dove inviare le vostre lettere lettere dalle carceri che leggiamo tutti i giovedì alle diciannove e quarantacinque questo è l'indirizzo
Radio
Radicali rubrica radio carcere via
Principe Amedeo due zero zero uno
Otto cinque Roma
Scriveteci tutte tutte tutte le ingiustizie che subite in quelle sovraffollate celle in cui siede detenuti scriveteci però anche per informarci in quali carte ce li avete creato i comitati per la mi sia
E per la giustizia comitati che non necessitano di grandi formalità per essere creati basse infatti raggrupparli in cinque in sei in dieci e mandarci una lettera con le vostre firme e ed è così che si crea ecco comitato ma scriveteci anche così come hanno fatto i ragazzi detenuti a San Gimignano e a Caltanissetta scriveteci anche per dieci se avete aderito al Satyagraha che radicali hanno iniziato dal ventotto febbraio e che terminerà il ventotto maggio date in cui l'Europa ci ha dato la scadenza però la speranza l'Italia per rimediare al collasso penitenziario Satyagraha lotta non violenta che può avere le forme più svariate può essere lo sciopero dell'ora d'aria lo sciopero della fame ora o qualsiasi altra forma di
Rifiuto di disobbedienza insomma scriventi si dalle carceri per dieci in quali carceri avete aderito a questa ulteriore importante
Lotta non violenta io ringrazio Alessandro Teodori per l'assistenza in regia e grazie grazie davvero di tutto cuore a tutti voi che anche questa sera
Da una casa darò macchine da un camion e da una cella sarà affollata avete acceso una radio per ascoltare una piccola voce la voce di radio carcere l'informazione
Sul processo penale e la detenzione vi ricordo che il prossimo appuntamento con radio carcere è fissato per dopodomani giovedì dieci aprile alle ore dieci a nove e quarantacinque non mancate a tutti voi a tutti voi un caro saluto da Riccardo Arena
Tuttavia il popolo italiano il tribunale
Trentacinque Codice di procedura penale italiane la Corte d'Appello di Palermo Seconda Sezione
Data cinque aprile mille novecento