08APR2014
manifestazioni

Incontro in Campidoglio in occasione della 43^ Giornata intenazionale dei Rom e Sinti

MANIFESTAZIONE | Roma - 16:57. Durata: 2 ore 57 min

Player
Registrazione video della manifestazione "Incontro in Campidoglio in occasione della 43^ Giornata intenazionale dei Rom e Sinti", registrato a Roma martedì 8 aprile 2014 alle 16:57.

L'evento è stato organizzato da Comune di Roma e Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Sono intervenuti: Giovanni Augello (giornalista), Rita Cutini (assessore alle Politiche sociali del Comune di Roma), Marco De Giorgi (direttore generale dell'UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali ed Etniche)), Santino Spinelli (docente di cultura Rom
all'Università di Chieti e musicista rom), Pietro Vulpiani (membro dell'Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (UNAR)), Natascia Palmieri (autore della Campagna "Romaidentity - Il mio nome Rom"), Tiziana Barrucci (responsabile attività formative per l'associazione Stampa Romana), Antonio ardolino (operatore sociale), Mirko Grga (rappresentante dell'insediamento Rom di via Salviati), Ion Bambalau (rappresentante dell'insediamento Rom Via Candoni), Graziano Halilovic (rappresentante dell'associazione Romà onlus), Rosanna Moscardino (rappresentante dell'istituto comprensivo via Messina di Roma), Valerio Tursi (presidente di Arci Solidarietà Onlus), Salvo Di Maggio (presidente di Ermes Cooperativa Sociale Onlus), Erica Battaglia (presidente della Commissione Politiche Sociali e della Salute del Comune di Roma), Salvatore Paddeu (responsabile attività degli Ercolini di Don Orione).

Tra gli argomenti discussi: Associazioni, Comuni, Cultura, Diritti Civili, Discriminazione, Integrazione, Minoranze, Nomadi, Roma, Societa'.

La registrazione video di questa manifestazione dura 2 ore e 38 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

16:57

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buon pomeriggio buon pomeriggio a tutti direi che è ora di di iniziare
Pomeriggio perché siamo fortunati che le giornate sono ancora sono ancora cominciano ad essere ad essere più lunghi ci ritroviamo qui per una un'occasione speciale oggi
Ricorre la la giornata internazionale dei Rom e Sinti la quarantatré
Una giornata importante perché ci permette di confrontarci su quello su quella che prima di tutto la cultura
Avevamo un di confrontarci sull'integrazione sulle politiche di integrazione su quello che è stato fatto sui successi su quello che c'è ancora da fare
Un momento importante perché questo incontro tra associazioni e rom insieme qui in Campidoglio è un incontro che da qualche anno non
Non non non c'era più questo momento mi dicono appunto dal due mila otto quindi diciamo che uno dei piccoli grandi successi di questo incontro di oggi è proprio quello di riportare
Qui nel Palazzo di Città diciamo così una delle tematiche è che in questi anni hanno fatto discutere sono state al centro dell'attenzione
E io saluto l'assessore al sostegno sociale alla sussidiarietà Rita Putin
Saluto
Saluto Marco De Giorgi il direttore dell'UNAR l'Ufficio nazionale
Discriminazione razziale
Saluto anche
Erika battaglie che la Presidente della Commissione affari sociali apicale
E poi avremo modo anche qui ci sono altri tanti altri relatori tra cui anche Santino Spinelli musicista rom docente universitario di romani
E altri ancora che impareremo a conoscere perché ancora non li conosce lungo questo pomeriggio
Io lascerei
Come dire la parola ma alla alla padrona di casa diciamo così lascerei la parola all'assessore per per i saluti e anche per darci il suo contributo in questa giornata così importante
Ricordo se mi dicono che devo fare gli onori di casa li faccio molto volentieri
Dandovi il benvenuto
Da ringraziando Lunar Marco De Giorgi per avrebbe voluto
Così
Celebrare perché di celebrazione si tratta la quarantatresimo aggiornata qui in Campidoglio questo
Mi fa molto piacere poter riprendere la parola davanti a voi con voi ascoltare quello quello che avremo da dire la quarantatresimo aggiornata avrà un'impostazione anche no anche tutta culturale anche e per far
Per fare esprimere per far conoscere per
PIL vedere la la cultura nonché anche a un aspetto anche questo importante
E la mia presenza qui non è evidentemente una presenza
Formale è una presenza di sostanza
E quindi permettetemi
Quindi
Di andare oltre il saluto formale di dire anche qualcosa
Su come l'Amministrazione su come il mio assessorato intende
Questa la la presenza dei nostri Roma a Roma allora
Dormito mi piace cominciare con le parole De Giorgi mi ha detto che era presente quindi mi confermerà
La veridicità e l'ho letto solo le le note stampa il quattro aprile scorso si è tenuto il s'diversamente europeo Filomena e la vicepresidente Viviane Reding che citerò più volte
Ha concluso il suo intervento dicendo questo è il prime vertice UE sui rom che mi dà motivo di speranza
E poi aggiungeva dalle polemiche ai piccoli dovrebbe dovrà stanze piccola la prossima volta Campidoglio abbastanza grande la prossima volta ne fanno Cerasi chiediamo insomma
Perché il capitolo anche dei LEA o le più grandi di questo
Questo è il primo vertice UE Schirò che mi dà motivo di speranza dalle polemiche aggiuntiva in piccoli miracoli o giusto
Dalle polemiche piccoli miracoli io a me
Piace molto iniziare questo questo mio intervento proprio da questa considerazione perché quel secondo me
è l'approccio giusto quando ne parliamo delle persone erano delle famiglie a nome del popolo Roma
Partirei da la fiducia fiducia dobbiamo avere fiducia in questo in questo percorso e mi farebbe piacere mi fa piacere che proprio Roma possa su questo
Far vedere
Cominciare a far vedere a mostrare questi piccoli miracoli queste buone notizie questa inclusione che non è qualcosa di faticosissimo di difficilissimo ma che
Alla nostra portata
Io quindi vorrei fare
Una piccolissima
Vorrei non voglio annoiarvi una piccola cronistoria di questi
Di questo mandato di questo mio mandato proprio su questa tematica
Sono dieci mesi non sono anni
Sono dieci mesi
Qui vedo persone che si occupano del freddi di ronda tantissimi anni io anch'io ma come solidarietà come amicizia ma
Dal punto di vista amministrativo politico sono dieci ai dieci mesi che mi occupo in un tempo limitato
Ma la prima cosa che è il primo segnale che abbiamo voluto dare
è proprio quella di capisci offrire la strategia nazionale di inclusione rom sinti e cammina anti quella quella strategia europea che Roma che l'Italia il Governo italiano ha fatto propria nel due mila e dodici
Che cosa significa assumere la strategia
Di inclusione rom sinti e cammina la pubblica amministrazione
Come fanno gli atti facendo dei proclami facendo dei delle enunciazioni di principio no facendo degli atti amministrativi che conseguono a questa recente suo recepimento e far proprie far diventare la strategia
Di inclusione parte integrante vera autentica delle proprie azione di governo
Quindi
Ricordo
Ad esempio che nei primi giorni di luglio nel discorso di insediamento del Sindaco Marino
Proprio è stato fatto davanti al Consiglio comunale la prima presa d'atto di questo nell'in cui il Sindaco Marino ha proprio detto noi faremo nostra la strategia di inclusione rom e sinte camminando
E stavamo parlando dei primissimi giorni di lavoro della Giunta a settembre abbiamo fatto un seminario con tutte le realtà associative presenti sul cimitero cittadino abbiamo poi
Approvato preparato ed approvato una Giunta in Giunta una memoria di Giunta che ha fatto proprie le quattro assi scuola-lavoro casa salute
E quindi è stato dato mandato all'Assessorato al Dipartimento di mettere in atto gli atti necessari per arrivare a questo a questa a queste azioni
Abbiamo scelto l'ho detto in altre occasioni e lo ripeto di
Uscente diciamo di
Di scegliere due velocità che cosa significa due velocità la prima immediata subito abbiamo assunto
La strategia europea noi dobbiamo fare presto la situazione delle famiglie Roma Roma è troppo disagiata
La seconda la quindi la prima velocità è per l'immediata dare subito un messaggio
Un cambiamento di segno la seconda aspettare i tempi per cui queste iniziative possano arrivare maturazione
Cito sempre la vice Presidente Reding ci vorrà tempo ci vorrà tempo vano non sono i tempi della burocrazia sono i tempi dell'inclusione
Chiunque di voi ne vedo parecchi hanno a che fare con i progetti di inclusione sanno che quando si ha a che fare con le persone
Bisogna rispettare i tempi dell'inclusione
Quindi
Dobbiamo
Dobbiamo passare dall'enunciazione dei principi perché siamo d'accordo tutti e questo deve essere chiaro tutti siamo per il sonetto dei campi tutti siamo per l'inclusione delle famiglie la Menosso di sito littorio al cittadino
Con il secondo in quattro assi che alle tacciamo dati credo molto concreti è una roadmap molto concreta dobbiamo passare alla concretezza delle azioni e quindi
Siamo tutti d'accordo e anch'io ovviamente le condivido ma con grande convinzione
Ma dobbiamo anche cominciare a far vedere a a a rendere possibili dei criteri percorsi di inclusione
Da un dato che voi sapete a Roma sono circa sei mila i rom presenti circa mille cinquecento famiglie un numero che non ha subìto menti particolari rispetto agli anni passati non consistenti almeno
Sono cittadini della nostra città che hanno diritto all'attenzione alla sollecitudine dell'Amministrazione
E qui sanno poco bizzarro c'è una sorta di strana legge dei numeri perché quando parliamo di Veron diciamo sei mila
Quando parliamo dei senza dimora un altro gruppo che nodo sulla parliamo di sei mila circa sei sette mila
Di quando parliamo dei richiedenti asilo presenti sul nostro territorio parliamo di circa sei mila presenze fisse di richiedenti asilo di presenze stabili in città ed età dei minori in una confesserà lei non accompagnati
Che si sono sul nostro territorio sono tre mila proprio dunque stranissimo come esattamente come sono i nostri bambini rom quindi una presenza stabile
Paragonabile ad altre realtà di disagio aggiungo
Assolutamente alle nostra portata
Assolutamente alla nostra portata sa operando di
Di gruppi che vivono forse un particolare disagio ma sono gruppi che in una città come Roma ci stanno
E allora
La prima la prima e la più importante cosa che vorrei dire
E che per quel che riguarda il mio assessorato l'approccio dei campi di deve delle famiglie rom a cambiato di segno e lo ha fatto in modo irreversibile
Non più e qui prendo
Rubo una citazione che è stata fatta una volta un incontro con le associazioni non più assistenzialismo e controllo ma percorsi di inclusione sociale
Percorsi di inclusione scandiscono e nelle parole perché so che le parole sono importanti percorsi di inclusione sociale
Che vedano proprio le famiglie a Roma protagoniste dei loro percorsi inclusivi
Dobbiamo uscire da una non approccio emergenziale dobbiamo mettere in atto delle vere strategie Musile che devono Tevere
Necessariamente in considerazione il punto di vista dei rom scandiscono che poi su questo dirò qualcosa stiamo andando avanti sul piano amministrativo quando si vedranno i frutti
Spero prestissimo nel nostro nuovo bando quello che periculum con lo conquistiamo impostando il bando con gli enti gestori sarebbero gli enti che
In convenzione con il comune
Hanno la responsabilità di gestire i campi di dicendo abbiamo metteremo e stiamo preparando i testi proprio la strategia europea dentro il bando quindi significa
Che l'anche il gestore sarà insieme alle famiglie insieme all'Amministrazione insieme alla città un pochino titolare di protagonista di questo percorso che io immagino positivo
Ci troviamo INU passaggio il treno amministrative partito sta andando avanti ora c'è la discussione del bilancio avrà dei tempi ma questa è
Questo treno ormai è partito e vedremo le
Considerazioni finali io avevo preparato altra se ma ve le risparmio perché
Sui sui tempi e quindi
Mi piace manifestare ancora l'apprezzamento per la per la Reding
Se poi riportati anche la seguo molto se voi molto il suo lavoro
Convintamente ha ottenuto e col tempo ma convintamente attenuto secondo me di risultati eccezionali rispetto all'attenzione che l'Europa oggi su questo tema
Grazie a questo suo lavoro molto molto instancabile molto concreto molto ambizioso allo stesso tanto
Non
A Roma partivamo da una situazione molto complessa
E qui del tutto evidente che quando si parla di Roma si parla di un tema sensibile dal punto di vista politico diciamolo pure molte campagne elettorali si sono basate su messaggi più o meno tolleranti nei confronti dei no questo in passato
Non è intenzione di questa Amministrazione non è la mia questo potete immaginare utilizzare strumentalmente il tema dei rom per qualsiasi forma di
Messaggio strumentale dal punto di vista politico il lavoro amministrativo che non si vede ma è importante ha previsto ad esempio la stesura del Regolamento comunale dei villaggi attrezzati rom e sinte Carminati
Certo ci vuole tempo però
Un aspetto importante che darà delle garanzie anche di sicurezza alle famiglie a norma io sono rimasto molto scandalizzata dal fatto che nessuno si preoccupa del fatto che le famiglie rom vivono una condizione di sicurezza
In sicurezza sulla propria sul dal punto di vista della della propria
Su di loro stessi sono rimasta impressionata ad esempio di alcuni episodi avvenuti in alcuni campi e la mancanza di un Regolamento una grave carenza dal punto di vista amministrativo di cui noi come Amministrazione non vogliamo
Essere ancora e a lungo responsabili vogliamo daremo delle famiglie non voglio dire
Una presenza negatività quel comune
Diciamo
Ragionevolmente sicura
è
Per esempio stiamo lavorando sulla riduzione Estero presto chiusura dei grandi villaggi fuori del raccordo anulare quei villaggi che ospitiamo mille mille duecento rom abbiamo già individuato sapete è stato un lavoro lungo che ho dovuto
Vedere tutte le persone che c'era chi non c'era chi si assentava in tempi rapidi abbiamo individuato alcune unità abitative inutilizzate che verranno rimosse così il Milan villaggi verranno lentamente perimetrati
Proprio per
Dar via a una
Diciamo definitiva chiusura
Stiamo parlando di questi due campi
Molto grandi fuori Raccordo Anulare che come sapete non piacciono a nessuno sicuramente non piacciono a me
Il secondo punto è prevedere un miglioramento complessivo delle condizioni di vita nei villaggi del raccordo anulare e qui parlo di tre situazioni Lombroso Candoni e Cesarina
Stiamo lavorando con i municipi e municipi hanno un grande ruolo una piccola parola su Cesarina
Proprio per rispondere misura De Giorgi non non non volevo ma
Sulla sulla comunicato stampa che è apparso oggi sono perfettamente d'accordo perfettamente
Il problema della Cesarina di trovare delle alternative al campo mi trovano perfettamente d'accordo ci sono due aspetti di tener conto dobbiamo trovare subito quindici unità abitative e quindi si dà associazioni hanno questo tipo di risorsa
Mi va bene quindici unità abitative ma soprattutto dobbiamo ascoltare le famiglie no perché le famiglie rom prima di spostarsi per mettere a posto la cittadinanza sono fatti promettere dall'Amministrazione che vi sarebbero ritornati
Quindi è una promessa che hanno chiesto con grande con grande insistenza dicendo che in passato tanti amministratori con la scusa di spostare temporaneamente li aveva messi in difficoltà quindi io sono perfettamente d'accordo con l'idea
Di trovare già da subito delle soluzioni è chiaro che dovreste soluzioni concrete
Quindi concrete che non mettono in difficoltà queste persone e soprattutto devono essere delle soluzioni che loro condividono facendo il percorso che anch'io ho fatto io ho parlato con le famiglie prima di fare qualsiasi cosa
Quindi
Aspetta c'è un piccolo esempio per per spiegare questo discorso del miglioramento nei campi
Abbiamo una convenzione trame dipartimento per la raccolta lo smaltimento di rifiuti questo per molte ragioni tra cui alcune misteriose
Non avveniva in maniera regolare ora è un aspetto si comincia a nuotare non avevamo una convenzione con l'Amati cui vediamo
Diciamo anche dei soldi all'AMA
E adesso con attraverso dei controlli stiamo chiedendo che questa condizione venga rispettata e quindi adesso
Con tutti i tempi adesso diamo atto utilità raccolta recanti comincia ad essere della raccolta raccolta della della diciamo dei dei rifiuti comincia ad essere regolare
Allora e poi
Ci sono altri aspetti altre buone notizie chiamiamole miracoli ma chiamiamole buone notizie ad esempio
Che vedo allibito anche presenti alcuni enti gestori che aspettavano da tempo
Immagino questo cambiamento di passo penso la cooperativa Ermes alla casa di diritti sociali ma anche altri
Sono delle realtà che da tanti anni lavorano con le famiglie a Roma
Ed hanno maturato un'esperienza progettuale
Sono enti che hanno un rapporto convenzionato con l'Amministrazione e che secondo me devono avere un ruolo importante in questi percorsi inclusivi
La cooperativa Ermes ad esempio che lavora soprattutto nei campi di golf Canessa loro al Salone
Penso che abbia preso slancio da questo nuovo atteggiamento dell'Amministrazione e nel quadro della collaborazione che hanno con noi hanno riferito fondi privati e avviato un percorso positivo preparato
Danesi di uscita dal campo il progetto che ma penso forse loro potranno parla meglio quindi sembrava importante dare questa buona notizia
La
L'ente gestore così si chiama con fondi privati ha fatto sì che sei famiglie rom siano già uscite dei campi e dodici si stanno preparando per farlo da qui a poco tempo
Può dire trovare un lavoro trovare una sostenibilità economica significa accompagnarle significa fare un lavoro anche
Presso nel contesto dove la famiglia andare ad abitare significa accompagnare questo percorso queste concretezza e qui si sono risultati quindi è un percorso iniziato che
Presto immagino allora cominceremo a vedere delle buone dei buoni risultati un piccolo miracolo insomma è una piccolo cambiamento disegno
I campi non sono il luogo dove uno entra non esce dove si entra e si possono avviare dei percorsi inclusivi ed è per me di grande soddisfazione volere dire che lo sta facendo un ente che è convenzionato con noi
Che lavora con noi che quindi sta con voi immaginando questo percorso stessa cosa vale per la casa dei diritti sociali con la scolarizzazione dei villaggi River Cesarina o dei dati lunghi ma l'unico dato che voglio darvi rispetto anche
A risultati sulla frequenza regolare importante è che
Sono quali poi mi correggeranno male la scuola secondaria Quinn o nella scuola dell'obbligo non nella scuola dell'obbligo ma la scuola secondaria superiore già quindi
Abbiamo sforando questa barriera della diciamo che ci sembra che non si possa
Mai sforare mi sembra che tra due tratti tra le due realtà dove loro operano sono dieci i ragazzi che hanno
La polizia
Abbiamo notizia proposizione per questi ragazzi alla polizia per gli altri ragazzi
E io spero di poter vedere nel tempo del mio mandato quindi non tra vent'anni la mia speranza e tipo di poter provare a fare
Di vedere finalmente dei giovani eravamo iscritti all'università
Iscritti all'università e far vedere
Tutto il percorso che si può fare e credo che noi dobbiamo mettercela tutta dobbiamo incrocio tra le famiglie le associazioni amministrazione pensare sicché ira i nostri
Ragazzi normali
Vadano all'università
Migliorino la scolarizzazione è un potentissimo fattore di inclusione sociale
Ed è il contributo che io non potranno dare alla nostra città nel loro nel loro percorso i percorsi inclusivi sono possibili i primi a chiedere il cambiamento sono proprio Roma
E io non condivido lo scoraggiamento il pessimismo che di chi dice che non si può fare nulla che è difficile operare qualcuno una volta detto che un lavoro sporco io lo condivido assolutamente
Il lavoro con le persone potrà essere compresso ma è stato un lavoro importante il problema è e qui dobbiamo fare un po'di autocritica secondo me e io lo faccio per i miei dieci mesi ma e il problema è da lì da tanti anni che è così
Che non sia mai puntato con decisione
Verso percorsi di inclusione veri concreti
Poi ci sono tante altre associazioni ma
Un'altra buona notizia di era la la Comunità di Sant'Egidio che lavora gratuitamente nei campi rom ad esempio fatto a Napoli una conferenza stampa
Provando a far proprio anche loro l'approccio della Reding sulle buone notizie ieri si è parlato ad esempio un altro aspetto che se una importante con lo sport
Lo sport lo sport incluse le Lello sport è un potentissimo fattu nenti inclusione dove probabilmente cioè ed è ad esempio un altro aspetto importante
Insomma io non condivido quella sorta di tanto peggio tanto meglio cioè gli avessero enorme stanno male in Senato una tanto non si può far niente quindi va bene allora è la prova che
Che essendo
Male la
Che dobbiamo fare
Io non lo condivido e qui vorrei dire una cosa che la vittimizzazione e qui fatemi tornare un po'docente la vittimizzazione è uno dei nomi dell'esclusione sociale
La differenziazione è uno dei nomi dell'esclusione sociale apparentemente a favore
Ma si rivela essere una condanna senza appello però noi stiamo lavorando sulle situazioni con questo nuovo metodo con le famiglie con i territori con le associazioni
Ho portato con me maltempo purtroppo
Lei come il presidente molto cortese ho portato con me una lettera che proprio
Le famiglie della Cesarina allo scritto al commissario europeo nel quale la la la la sintetizzo dall'età all'OLAF l'abbiamo anche dato resa nota nel quale loro parlano di un nuovo clima di fiducia che si è stabilito con l'Amministrazione loro vogliono
Parlando di una serie di aspetti
Tra l'altro chiedono di tornare alla Cesarina calato nella lettera l'altro chiedono questi comunque in ogni caso è un aspetto importante
Questa lettera a me mi ha dato molta fiducia loro parlano di fiducia ma io ho avuto ho trovato fiducia in questa lettera c'è che cosa significa che le famiglie rom lo hanno capito molto bene questo metodo
Non ho capito bene ad mi ha colpito perché quando ne abbiamo fatto un incontro a settembre abbiamo voluto portare delle storie di successo è un tutte donne e mi ha colpito questo
L'adottato e che sta economico per dire quanta quanta speranza possano avere queste giovani donne a volte brevissime e mi ha colpito una di loro perché parlava quando accusava insistentemente la parola fiducia fiducia fiducia dopo aver fiducia
I tempi i tempi di tutto questo quando si comincerà vederlo sono i tempi dell'inclusione sociale noi ci siamo noi come Amministrazione ci siamo e nel nel mio caso da questo punto di vista non voglio tornare indietro
Abbiamo cambiato disegno disegno ora non si parla di assistenzialismo non si parla di controllo di sicurezza stiamo parlando di inclusione sociale
Dai vincoli stabilirò io
I tempi li stabiliremo noi con i rom il baleniera un lo dobbiamo costruire con loro questo è il nostro lavoro
E spero che queste sei famiglie che oggi vivono in una casa alle prossime quindici che questi giovani che frequentano la scuola regolarmente con buoni risultati
Siano l'avanguardia
Ora piccola ma spero
Prestissimo molto numerosa di un progetto positivo lava guarda di un progetto di vita che spero venga preso ad esempio da molti dei nostri rom romani
Nostri no normanni nostri Rollo romani perché Roma non vuole fare a meno di questi suoi cittadini grazie
Grazie
Sì grazie assessore quindi non potevo fermarla perché per deformazione professionale attendevo il momento attendevo l'ulteriore notizia
Mi dicono che ci sono delle altre sedie nella sala a fianco per chi volesse raccomanda lancia questo è un buon segno concluse è un buon segno mi ha colpito oggi stamattina seguivo il Sindaco Marino in un altro elemento era la presentazione del del rapporto del Centro Astalli sui rifugiati anche in quel caso c'è una parola che ritorna in diverse questioni in Italia che l'emergenza emergenza carceri in emergenza immigrazione per un periodo c'è stata questa questa emergenza a
La metto sempre tra virgolette per
Per per obbligo di citazione l'emergenza nomadi come la chiama qualcuno anche se appunto una parola fuorvianti
La cosa che mi colpisce di più il suo discorso è
La la forza con cui ci ha ripetuto che è cambiato il il senso è cambiato il segno delle delle politiche non si parla più la stessa lingua di prima si sta cambiando si sta cercando almeno di cambiare anche se i tempi
Dell'inclusione e come ci diceva bisogna rispettarli
A Marco De Giorgi il direttore dell'UNAR chiederei questo da qualche anno abbiamo
Come dire una come la chiamava l'ex ministro Riccardi una Roadmap
La strategia nazionale abbiamo questa
Questa carta questo documento che poi tra tra l'altro ci ha chiesto l'Europa che troppo spesso in quest'ultimo periodo
Ci bacchetta un po'su su diverse cose però perlomeno cerchiamo poi di di ritornare in riga ma a De Giorgi volevo chiedere se questa strategia a alla fine è cominciata ve R. se non dei risultati ma comincia ad avere un cambio di direzione sia nelle amministrazioni locali ma anche dal vostro osservatorio privilegiato anche tra le persone nell'opinione pubblica
Sì grazie salda tutti innanzitutto devo dire grazie per
Per la giornata perché sa ospitalità al comune di Roma dirò anche il senso della scelta
E di un'iniziativa di questo tipo e molti già ci chiedono conto della strategia nazionale di cui sapete il nostro ufficio e Focal Point dall'Unione europea della strategia nazionale di inclusione dei rom
Abbiamo dato proprio al dicembre scorso il primo report sullo stato di attuazione
Ora la strategia c'ha un arco temporale molto lungo due mila e dodici due mila venti vogliamo anche noi ragionare come fa l'Unione europea al due mila e venti lo diceva l'Assessore prima il vero usciamo dalla logica emergenziale però questi sono i tempi delle politiche
Di inclusione sociale
Sulle contenuti e sullo stato di attuazione la strategia si soffermerà mi soffermerò un po'io e anche con il dottore Pietro Vulpiani che il coordinatore per l'UNAR
Della strategia ma lasciatemi dire questo
E abbiamo colto anche la giornata il senso della giornata di oggi per io rilanciare l'impegno di una con i Comuni
Nell'attuazione della strategia nazionale e abbiamo proposto proprio di centrare la giornata internazionale su due elementi di interesse
Il primo è proprio l'importanza del coinvolgimento e l'importanza delle competenze dei governi locali dicevo prima non a caso abbiamo scelto di celebrare questa giornata internazionale nella sede qui del Campidoglio
Io né con il Sindaco Marino e per Lecce e l'Assessore ritardi utili che lo rappresenta proprio perché vogliamo mandare forte questo messaggio che noi crediamo moltissimo
Nelle competenze degli enti locali se pur conoscendo quali sono i limiti dell'intervento il primo problema fra tutti le risorse e lo sapete no
E mi fa piacere dire che nel summit europeo a cui lunare ha partecipato il quattro scorso e a cui faceva riferimento l'assessore puntini prima c'era anche il professore Brazzo duro alcuni di voi
Che vedo qui presenti in sala indovinate qual era il motto del summit peraltro aperto da Barroso
Con importanza quindi centrale no alle tematiche di inclusione era proprio Gotto local c'è rivolgetevi propria l'importanza e al centro del governo locale che a contatto con i cittadini
Allora se il messaggio e questo da qui al due mila venti Gotto local cosa può fare l'UNAR cosa può fare il mio ufficio dello Stato stiamo proponendo i vari sindaci d'Italia
E anche col Comune di Roma con l'Assessore Bottini abbiamo avviato un
Percorso importante di collaborazione perché vedete nel crediamo che i fattori di successo di queste politiche che vogliamo attrezzare siano fondamentalmente due
Il primo è la collaborazione fra i livelli di governo quindi fra lo Stato Lunar la Presidenza del Consiglio dei Ministri chiamo una cabina di regia sulla strategia nazionale
I tavoli regionali e stiamo cercando di istituire nelle varie regioni anche poche settimane fa è partito il tavolo nel regionale del Lazio
E i piani di azione locale che invece rientra nella responsabilità dei Comuni
E qui la collaborazione appunto con l'Assessore cucine forti se cosa ci chiedono i Sindaci in gran parte cosa chiedono all'UNAR di questo si è discusso nella Commissione europea a parte il solito problema dei soldi e delle risorse che non che non bastano mai
Ma ci chiedono due cose importanti in primo luogo anche una sorta di assistenza tecnica di aiuto sulle proposte le progettualità tecniche da mettere in campo e questo è il mio ufficio è in grado di farlo perché ormai abbiamo uno staff di esperti che è specializzato in questa materia
Ma soprattutto talvolta ci aiutano anche ci chiedono un aiuto sulla comunicazione delle politiche locali ma ci rendiamo conto che siamo in un periodo di crisi economica no anche oggi c'è stata
Afferire manifestazioni scontri per il diritto alla casa acquisto Roma non è che cadiamo dalle nuvole non sappiamo che cosa succede
Per la strada però vedete e potremmo imparare anche a cambiare
Come dire il modo di comunicare queste politiche a livello locale cioè che siano interventi non esclusivi e solo per i rom e su questo l'assessore è d'accordo con noi ma interventi rivolti alla marginalità in genere
Noi nel prossimo semestre di Presidenza europea
Lunare organizzerà il sei e sette novembre quindi Italia colgo un summit l'abbiamo chiamato le quality summit riuniremo tutti gli una RAI europei a parlare di questi temi antirazzismo antidiscriminazioni con questa logica
Il summit si chiamerà discrimine Chabal nero Paul Crutzen cioè gruppi vulnerabili
Per la povertà per la razza delle ti mia per l'orientamento sessuale
Per uno qualsiasi dei fattori della discriminazione o meglio mi correggo per uno qualsiasi
Dei fattori della differenza che può caratterizzare è una persona quindi in questo il nostro supporto i Comuni assistenza tecnica e comuni né senz'altro il contributo più forte che noi vogliamo offrire nei prossimi
E come dire nei prossimi anni e poi il secondo fattore di successo secondo l'UNAR per mettere in campo queste politiche di cui ci ha parlato l'assessore contante Energia
E anche come dire coinvolgendo Ricci emotivamente io la ringrazio perché
Come dire motiva tutti noi anche a lavorare ogni giorno su temi difficili perché vedete l'UNAR
Anche noi non ce la passiamo molto bene lavoriamo sempre con Target difficilissimi dalla prostituzione ai rom agli eleggibili tutti siamo sempre nel mezzo delle polemiche perché i temi che trattiamo sono temi delicati e ne siamo consapevoli
E delicato quando si parla di immigrazione quando si parla di Roma quando si parla di orientamento sessuale nel nostro Paese però lo facciamo con convinzione convinti che si tratta di una battaglia per
Per i diritti il secondo fattore di successo e concludo è quello del di una forte integrazione intersettoriale cioè quello che si fa per la scuola deve andare di pari passo con quello che si fa per il lavoro per la casa per i campi
Nomadi e così via ce le politiche devono andare tutte nella stessa direzione secondo un approccio che non vorremmo integrato ed è questo che è scritto nella nostra
Strategia nazionale
Il secondo tema che abbiamo proposto oltre questo del governo locale del Got to locale come ci ha detto il summit europeo
Che abbiamo proposto per la giornata internazionale l'assessore è stata e diciamolo ha recepito
E e quello come dire della valorizzazione della cultura a Roma infatti questa sera non facciamo solo questo convegno qui in Campidoglio ma fare un bellissimo evento aperto a tutta la cittadinanza
Alla città dell'altra economia e grazie all'aiuto sempre generoso degli amici di Spinelli tutte le associazioni che ogni giorno lavorano per far conoscere la cultura rom e perché ci teniamo a questo ve lo spiego subito
Anche nel mio ufficio si parla sempre di discriminazioni il nostro ufficio a un call center che raccoglie tutte le denunce di violenza di discriminazioni di cui è vittima
Un la comunità Rom e Sinti e facciamo un'attività di assistenza legale gratuita quindi interveniamo sul interveniamo sul versante patologico
Solo nel due mila e tredici abbiamo istruito centocinquanta fascicoli di assistenza legale a casi di questo tipo in cui venivano proprio violati i diritti della comunità Rom
E questo e la parte patologica dei importante di un servizio importante che offre il mio ufficio
Ma chi si occupa invece in positivo di costruire un'idea diversa di società un modello di società aperta di Società inclusiva
Lo dobbiamo fare sempre noi e per questo vogliamo puntare tantissimo sulla cultura perché si parla di violenza di discriminazioni ma quand'è che si parla
Come dire delle competenze che hanno e rom delle competenze che hanno i Rom in materia di musica in materia di arte in materia propone in genere nella cultura in genere
E secondo me ecco così si abbatte la discriminazione
Se i Rom si fanno conoscere veramente per quello che sono se sono capaci di fare conoscere la loro cultura e Spinelli ne sa qualcosa allora sarà fatto un grande importante passo in avanti grazie
Grazie
Grazie Marco De Giorgi direttore dell'UNAR per questo intervento mi colpivano
Un paio di cose
Ed era il Gotto loro carnaio volevo ricollegarmi proprio a questo per sentire
L'intervento di Erika battaglia la presente alla Commissione affari sociali però
Dovuta andar via perché introduciamo l'intervento legale sì sì ma infatti volevo magari Erika battaglie ci raggiungerà dopo però c'era un'altra cosa che
Che mi ha colpito proprio quello con cui ha determinato il
L'intervento quand'è che si parla di competenza dei rom c'è una volta io non mi occupo da tanto da tanti anni di questo tema però c'è
Un incontro un un convegno di cui non non potrò mai dimenticare una scena c'era Santino Spinelli credo fosse alla Provincia di Roma
è la prima domanda che Spinelli ci fosse a tutta la platea fatemi un almeno un nome di un di un poeta però mi chiedo chi è
Tra di voi che conosce una poesia chi è che tra di voi è e io li che erano ad ero alle prime armi diceva ad
Ragione non ne conosco nemmeno una ecco per questo quando quand'è che si parla di competenza dei rom parliamo l'adesso parliamo allo con con Santino Spinelli
Che è musicista a Roma è docente universitario di lingua e cultura romani che oltre a dirci qualcosa ci farà anche ascoltare qualcosa
Grazie
Grazie a tutti
Mi alzo
Che
Qui vedo meglio più che altro permettetemi un saluto caloroso e fraterno in lingua romani PUT basta sostituire quando i rom ci incontriamo
Parliamo di cultura
Fatto culturale quello per noi salutarsi una lingua romani e dieci
Che tu possa essere sane fortunato e quindi indipendentemente dalla dall'etnia di appartenenza alla comunità di appartenenza i rom e anche dalla fede professata dalla dei beni il mondo Rom non si riscontra non si come dire si identifica nella religione ma della cultura ogni Rometta fratello per cui ecco questo fraterno saluto estesa a tutti quanti voi Ute basta tassa stipendi
E in questa giornata così importante per noi Roma io miniera particolato l'ho voluta nelle si portava due mila otto l'ultima volta l'abbiamo organizzato noi
Con Ermes con gli amici di sempre con accollarci solidarietà ed allora in poi nessuno a più organizzato perché non c'è ancora una coscienza di questo
E quindi era importante oggi ritrovarci e per celebrare quella giornata non internazionale quando
Che con la scritta realtà e mondiale
Sui cinque continenti contemporaneamente da noi altri rom sinti Calais ma nuce romani ci alza in tutti i continenti stanno celebrando questa giornata eravamo gli unici a non poterlo fare
E quindi lo dovevamo assolutamente colmare questo gatto culturale di una celebrazione identica di orgoglio rom ecco allora
Questa giornata e
Per ricordare che cosa
Molti sono neanche lo sanno
Per ricordare che l'otto aprile elimino centosettantuno dopo sei secoli di diaspora del nostro popolo delle nostre comunità i nostri figli per la prima volta a Londra i rom si ritrovano
è un progetto importante quante volte gli amici dico non ci incontriamo ci ritroviamo
è importante il concetto di ritrovarsi ecco allora da lì in poi quarantatré anni ogni anni rom in tutto il mondo si ritrovano
Avete parlato bene della
Della cultura acuto romani
Che ammette piange il cuore nel vedere quotidianamente non soltanto offesa ma
Purtroppo impoverita e questo un allarme che voglio lanciare tutti si occupano del sociale ed è giusto
Si occupa di di politica ed è giusto della cultura chi se ne occupa io mi domando e dico io a Roma chi mi ha aiutato a me a prendere le lauree
Chi militato nel nello studiare musica negli nell'imparare a comporre
E Statuto un percorso assolutamente individuale nessuno nessuno si è occupato mai della cultura
Ecco allora quanti artisti Roma ci sono quanti pittori scultori
Musicisti ma anche poeti e qui ci sono e dei dei dividendi straordinari a ricordare agili sai che qui con noi facciamo un applauso questo grande
Coi tarocchi trova
Le cui poesie sono poco conosciute non vengono tradotte non hanno un un circuito nazionale non vanno nelle librerie
Dove alcuni intellettuali italiano può andare ad acquistare queste provando renderà privatamente ecco allora queste sostenitori segnalare
La cultura
Le dei beni io qui vengo anche a nome
Della Federal te Roma che non ha né un indirizzo politico nel sociale ma volutamente
Culturale artistico
La Federal Theron ma
Da anni ha superato Abbey passato il concetto di militante no e ghettizzare ante della propria etnia per rivolgersi all'interculturalità
Intercultura deve essere la parola chiave
Non si può sbandierare solo la propria cultura sembrando che vogliamo e scagliare contro gli altri la nostra identità espatriato
Ed io avevo un Festival organizzato un festino da vent'anni e gli ultimi l'ultimo anno Antimi amici e sono qui sono venuti
Per dieci anni pensati questa festa di o ho creato un fesso al solo per Roma solo musica rom prendendo il meglio del meglio della musica rom certamente
Però una filiera riportano gli stessi
Non c'era comunicazioni con gli altri
Dall'undicesima edizione questo Festival perché purtroppo è morto da quest'anno
Non si farà più l'ultima edizione a a dicembre per mancanza di fondi per mancanza di sostegni per mancanza di sensibilità
E anche perché sono stufo di di vedere una mancanza di sensibilità non può essere lasciato alla alle come dire al volontariato di un singolo o di una singola associazione
E allora ho messo su questa federazione federale Theron certamente ci occupiamo anche di Roma ma non solo e molti sono qui presenti di questa sede
Cioni ottantaquattro associazioni che esprimono oltre sessanta gruppi musicali di ogni ordine e grado pensate
Dalla musica andina la musica romana musiche ebraica la musica indiana per arrivare alla musica salentina la pizzica e taranta tarata Muriana napoletana cioè un calderone il mondo
Insomma deve far parte non d'un circuito particolare
Non un circuito alternativo Mack circa gli stessi servizi accedere alla stessa possibilità
Di interagire ed interloquire di diventare soggetto di confronto non oggetto di studio o soggetto da assistere
Ecco allora
Dove già da anni abbiamo
Superato
Allora io chiedo alle istituzioni
Di porre maggiore attenzione alla cultura anche perché come facciamo a integrare i rom sinti D'Alema luce romane Charles se non conosciamo la loro cultura che cosa intendiamo
I miei studente all'università sono portatori sani di cultura romani probabilmente molto più dei rom
Che non sono più consapevoli tante cose iniziali sono consapevoli e sapete come arrivano all'università agli studenti arrivano con la puzza sotto il naso arrivano dicendo mastosico rame
Che Michele insegna cosa può insegnare una singolarmente che io so tutto Deroma no degli zingari va bene ecco salvo che dopo il percorso
Culturale educativo nove ragazzi su dieci e l'ultimo perché timido dimezza vicino alla cattedra etnici professore io la ringrazio sentitamente quindi con profondo rispetto è immenso affetto devo dire ecco questa è la conquista che noi non stiamo facendo
Ecco quella cattedra negli USA nessuno ad aprirla così come dovremmo aprire di corsia Conservatorio tante importante la musica a Roma quanto noi abbiamo dato all'Europa quando la musica romani e confluite nel patrimonio troppo Nico dei Paesi ospitanti
Noi abbiamo generato
Veri e propri stili musicali pensiamo il flamenco pensiamo e jazz ma luce pensiamo azzarda spensi amo il Verbund con tanta musica balcanica così come musica romani in Russia che poi rifaremo anche ascoltare
Un enorme patrimonio
Tagliata troppa
Eppure le più romantico conserva il concetto di nazione pro collocare i grandi compositori attingono a piene mani da questa tradizione musicale grande valorizzazione ma non
Che riconoscimento di Roma in questa immensa apporto alla cultura europea
E con loro una lista infinita di di musicisti che hanno attinto
E hanno creato musica classica
Io invece ho cercato di fare esattamente l'opposto o purtroppo critico purtroppo con molto dolore non lo dico con orgoglio sono
Di pochissimi rom capaci di scrivere musica per orchestra
Allora creato qualcosa che innovativo riparlo alcuni in questi in nella veste di musicologo il musicologo vale a dire innovazioni quando avviene innovazione quando c'è una rottura
La grande rottura la più grande rottura oggi musicale e l'orchestra ruppe per la pace che Lunardi assieme
Al Consiglio Europa e alla avvisi International ha finanziato ha finanziato un cd di quest'orchestra che vorrei presentare il trenta maggio prossimo proprio qui a Roma nel Musio delle tradizioni popolari all'Europa quindi non posso assolutamente esclusivo
Proprio gazzarra anche
Dalla Federal per Roma e per promuovere questo grande grande grandi incontro che cosa abbiamo fatto esattamente l'opposto di quello che ho fatto i grandi compositori cioè
Non
La musica robot che veniva assorbito dalla musica classica nettamente contrario l'orchestra classica formata da musicisti colti
Da tutta Europa che vengono a potenziare la musica rock Ada a suonare insieme ai rom dove per la prima volta erano sono avanti allorché se dietro
Lo dicono i siti tradizionali l'orchestra con il patriota come l'un'orchestra seria fa va bene e non ho voluto musicisti Roma badate bene non è che non ce ne fossero
In giro
Ci sono trarremo creata ancora una volta il ghetto
No era sbagliato devono essere musicisti colti europei a suonare insieme a Roma per creare intercultura è quell'ora la federazione si è dato a questo perché non ce la siamo come federazione un punto di integrazioni vera quella pur Prada umana che poi diventa che sociale va bene libera dire ognuno di noi riconosce l'altro per quello che attraverso l'arte attraverso la cultura quindi allora diventiamo un unico villaggio dove ci sono tanti tante culture diverse tutte marittimo dello stesso identico dispetto il romeno devono stare fuori da villaggio ma all'interno di questo villaggio globale che la vita e questo non ce la facciamo queste Progetto
Evitando
Fastidiose ma soprattutto per i colossi stime limitazioni e auto ghettizzazione con una bisogna fare se vogliamo veramente integrare ecco è il processo culturale diventa
Focale diventa basilare la cultura romeni se si vuole recuperare in qualche modo e soprattutto da una RAI e ragazzi e mi rivolgo ai più giovani Roma
Che a volte abbandono la propria lingua le proprie previsioni perché dovrebbero sanare lo stile rom se è questo non gli permette di vivere di sopravvivere in qualche modo a dopo
Pensiamo i laboratori musicali abbiamo avuto nella scuola con la cooperativa Ermes pochi giorni fa abbiamo creato una bellissima è vero salvo
Un bellissimo laboratorio musicale interculturale i bambini Rom però più volte si sentivano protagonisti importante perché la loro cultura che veniva valorizzata
Ed è rioni
Ma anche gli altri ragazzi partecipavo cantando lingue romani ballando danzando di valori suonando insieme a noi ecco anche sono piccole esempi va bene e bisogna evitare soprattutto logico
Alle istituzioni il folklore
E su quelle purtroppo e purtroppo rafforza gli stereotipi bisogna elevare la dignità del nostro popolo ecco perché l'arte noi poi ce l'abbiamo abbiamo la fortuna dell'Aquila o che serve per la pace
Quindi l'invito invito le istituzioni a considerare questo percorso che noi mettiamo a disposizione gratuitamente della Federal Theron della Federal di questa per
L'azione interculturale che ha ben ottantaquattro associazioni di Roma i sinti e non
Va bene e poi la soddisfazione di avere qui tanti rom pensare
Che sono gli abitati e gli atti ha costretto a venire ogni Roma rappresenta sei mila Valiani
Sei mila uno il rapporto dieci non sono seicento sessanta mila italiani quindi qui noi
Siamo anche di più pensate che grande successo e nessuno è stato costretto a venire perché sono sensibilizzati è meglio avere un rom cosciente che prendere cento che non sono coscienza
Va bene quindi io vi ringrazio e vorrei che i miei figli
Si prepara sarò per Lino Deroma eccellente lemma
Preferisco che lo facciano loro
I giovani perché sono la speranza perché sono il futuro
Perché è anche vero
Che voi sapete che ci sono tanti dialetti rom tanti stili musicali diversi quale scegliere non li facciamo nessuno li facciamo soltanto in forma strumentale
Io vi pregherei però di alzarvi in piedi come si ascolta quasi sino del mondo e che chi vuole può può cantare va bene
Certo Stella vieni veni veni veni Sergio
Viene
Ai
Devo
Deciso dall'altra aeromobile e ho però ma e
Grazie grazie mille noi andiamo avanti con i lavori anche noi in modo un po'più spedito diciamo i
Abbiamo concesso un po'più di tempo i miei saluti istituzionali
Non so se in sala
Gianluca perciò alla l'ho visto prima faccio
No è uscito perché c'è un Consiglio cioè il Consiglio perché
Va bene magari
Gli interventi dei consiglieri vediamo se riusciamo a recuperarli successivamente prendiamo avanti con questa prima parte dell'incontro
Parlando ancora un po'approfondendo ancora un po'la questione della strategia lo facciamo ancora con
Con Pietro Vulpiani dell'UNAR
In modo da cercare di capire come dire il ruolo di questa strategia nelle amministrazioni locali sicure ma anche il rischio che c'è
Con
Con come dire con una nuova strategia con con come alle Amministrazioni possono intendere questa strategia e anche con la questione dell'esclusività delle politiche spesso
Ne parleremo anche dopo con
Con Ermes con ARCI solidarietà il problema di di di dare di impostare politiche esclusive soltanto per
Alcune comunità e anche un fattore di esclusione ecco di questo io vorrei parlarne
Con Pietro Vulpiani
Dunque
Intanto
I quesiti che mi pone sono abbastanza complesse però sono solo dei rischi dei rischi che ogni tipo di intervento politico rivolto a delle fasce di popolazione
Diciamo culturalmente circoscrivibili riconoscibili in qualche maniera può produrre effettivamente la
In Italia Nenni gli ultimi trent'anni le politiche che le amministrazioni locali faceva nero politiche
Di carattere emergenziale estemporaneo
Esclusivamente riferite alte tamponamento di esigenze di bisogni di una popolazione
Che
Portava le Amministrazioni locali a a ad intervenire senza un quadro di riferimento nazionale senza un supporto da parte delle diverse amministrazioni nazionali senza alcun tipo di suggerimento linee di indirizzo a livello internazionale
Negli ultimi trent'anni quello che abbiamo notato è è un cambiamento di rotta sostanziale
La tematica è diventato una tematica intrattiene ogni le agende nell'agenda europea
E entrare all'interno delle già Tropea in un momento particolare però che le imprese ci pensiamo bene nel momento del passaggio alla adesione perché la fase di pre-adesione degli Stati dell'est del dell'OPA dell'Est che avevano una percentuale di popolazione rom particolarmente rilevante
Quindi anche per rispondere in maniera strumentale a richieste politiche
Ben precise in termini tutela dei diritti umani in termini di lotta contro la dice
Simone sono intervenute delle richieste a livello comunitario che portavano un miglioramento delle condizioni di vita di alcuni gruppi e comunità specifiche che avevano una loro
Ricco un loro riconoscimento quello appunto l'intervento di Santino Spinelli porta acqua a pensare a questo a come un'identità culturale tra
Travalica
Non soltanto le frontiere ma anche la temporalità e per secoli e secoli riesce a mantenersi ecco e quindi che un intervento politico doveva avere delle risposte
Che fossero prevalentemente rivolte ad un gruppo che aveva anche una sua circoscrivibili ta in termini culturali anche se non aveva
Un suo radicamento territoriale se non il nei paesi
Dell'est Europa dove esiste una territorialità delle comunità in determinate aree che non conosciamo perché non abbiamo una frammentazione delle comunità rom all'interno di tutto il territorio
Nazionale con un accentramento spartito Lare nei grandi centri metropolitani
Però è chiaro che quindi lei politico europeo potevano produrre un rischio crea il rischio di interventi esclusivi esclusivamente rivolti ad una comunità
Nel momento in cui faccio delle politiche degli interventi di carattere esclusivo io produco sicuramente un qualcosa una una
Se non altro un intervento di azione positiva alle così dette affirmative action che cerchi di rimuovere gli ostacoli
Che impediscono di avere accesso i pieni diritti attraverso una attrezzi interventi che il recupero ognuno uno squilibrio uno squilibrio rispetto alla popolazione maggioritaria
è chiaro che recuperare uno squilibrio comporta degli interventi specifici e mirati che producono una discriminazione in positivo da parte delle comunità rom e che lì vivono
Ma anche una discrezione negativa da parte di coloro che invece non hanno accesso a questi a questo tipo di interventi quindi questo che significa che in poche parole può
Una politica di questo non si può può produrre conflitti può produrre conflitti carattere sociale
Questo le strategie sembrava non lo volessero sottolineare però di fatto già nel momento in cui la Commissione europea parla all'interno delle sue comunicazioni di strategie nazionali di inclusione di Roma
è della qualità robe è chiaro che sia le politiche della comuniste il Consiglio d'Europa prima ma poi anche voglio dire come si europea possono produrre conflittualità sociale
Perché producono comunque una sistema di attenzioni tra coloro che sono come coloro che Roma non sono
Quindi è
Questo era un elemento importante che poteva produrre quindi una un aumento da conflittualità
L'Italia come altri Paesi ma soprattutto nella nostra strategia cercato invece di dare un altro tipo di segnale un segnale di lavoro finalmente in Rete di solamente su veramente di ogni logica emergenziale
Degli interventi ma contemporaneamente poteva voleva dare anche un segnale
Che è il segnale di interventi espliciti ma non esclusivi nei confronti dei Rom cioè
Interventi che permettessero un miglioramento delle condizioni e delle dello sviluppo locale delle comunità
Ma con un'attenzione particolare all'intero contesto di riferimento in quelle comunità vivono
Questo è è un elemento importante che però è stato spesso frainteso anche per alcune amministrazioni locali è stato frainteso da molte associazioni che è stato frainteso anche degli stessi Roma
Cioè andando in giro per l'Italia molti rom dicono bene c'è una strategia allora mi devi dare delle casse
Se no forse la cosa non è non è che c'è una strategia nazionale deludere delle case atti ragionasse già devo dare di lavoro che
Cioè devo fare delle politiche che permettano di rimuovere tutti quegli ostacoli strutturali che impediscono attese di avere accesso a pieni diritti
Al pieno diritto di avere una casa
Che permettono attendi di non avrei più quelle
Quegli ostacoli che impediscono atti di avviare un lavoro perché nessuno ti offro un lavoro in quanto sei vittima di uno stigma che coinvolge non soltanto di come persona ma l'intera comunità
Differimento
Diciamo che la loro la logica è diversa però questo fraintendimento c'è che resta ecco perché è importante parlarne
Perché quello che mi segnalava insomma è un problema se ne parliamo di politiche esclusive stiamo parlando comunque di
Di un doppio rischio unisco a quello dell'aumento della xenofobia in risposta politiche inclusive
E l'altro rischio un amento di un'indicazione su base etnica cioè voi più questo perché sono un Roma questo
Quando si parla anche con
In giro per l'Italia nessuno lo vuole perché una politica esclusiva si produce un miglioramento intento breve
Perché certo ci permette di accedere a un diritto e questo dobbiamo lottare per raggiungerlo
Ma non dobbiamo però sancire con una con una politica che favorisce l'inclusione una stigma ulteriore stigmatizzazione come dicevamo giorni fa se ne facciamo delle
Forniamo un servizio di pugni
E mettiamo poi la scritta n zero n uno n due come Busse nomadi uno nomadi due non stiamo facendo una politica che favorisce la scolarizzazione ma stiamo anche alimentando l'esclusione quindi le vi è la la
La l'esempio che si era fatto l'altra settimana eh carine interessanti Gianni nel momento in cui siamo favorendo l'inclusione in realtà siamo riproducendo quelli che sono le basi strutturali
Della esclusione sociale
Ecco perché quindi siamo in un ambito che è molto complessa in questo ambito complesso la cosa che volevo anche segnalare e che
Fra intendiamo molto le le le discussioni quindi anche all'interno dell'associazionismo abbiamo dei punti di vista che sono estremamente divergenti su questo
A partire dal tema del superamento dei campi apparti del tema dell'accesso alla alla
Alla salute dell'accesso all'istruzione abbiamo una serie di tanti limiti seri importanti anche gravi a volte
Facciamo l'esempio appunto dell'accesso alla salute è chiaro che a me farebbe piacere avere un servizio sanitario
A casa cioè avere un medico che mi viene a Casal tutti lo vorrei ma vere
Ma il medico non ci viene a casa siamo noi a dover andare dal medico è un diritto di tutti noi Roma uno Roma avere accesso al servizio sanitario nazionale
Ma è chiaro che se invece mi si accetta di avere un servizio sanitario che viene da me incerto ottenuto un giovamento perché comunque è stato un vantaggio non mi sono spostato
Ma contemporanei più spogli inventando una logica esclusiva che riproduce lo stigma io non sono in grado di andare dal medico quindi ho diritto ad una servizio di serie B
Il mio servizio il servizio di serie A nel senso che io sono un cittadino con un altro quello che dobbiamo favorire quindi e il pieno diritto di cittadinanza quindi questo era l'altro elemento l'altro malinteso che tante volte
Viene segnalato un altro malinteso e che dobbiamo però ascoltare il punto di vista del beneficiario finale dell'utente finale del cittadino quindi il punto di vista del cittadino Roma a volte può divergere da quello che il punto di vista
Di me istituzione o di media associazione che penso di recepire di leggere quello col sul punto di vista
Probabilmente non è così ecco perché
Le risposte sono risposte multiple complesse che vanno date nella strategia ne abbiamo cercato di sottolineare la molteplicità degli approcci
E dei diversi punti di vista quindi bisogna fare uno sforzo che capisco lo sforzo pesante con sforzo LIPU di ribaltamento della
Degli interventi a partire dal punto di vista che è amico della beneficiario finale
Ecco perché mi aveva sempre dato grande piacere vedere dalla dall'assessore questo interesse per interventi individualizzati rivolti alla famiglia al singolo individuo
Perché dobbiamo anche andare al di là dell'intervento verso la comunità non esibizione molto in cui ne facciamo interventi verso la comunità Rom ma in realtà stiamo facendo un grave danno
Il danno è quello di essenzializzazione cultura dare l'idea che esista una realtà omogenea comunitaria uguale a se stessa
Ma non è così perché come diciamo abbiamo colombe ricchi from poveri se noi facciamo degli interventi rivolti
Di inclusione sociale rivolti alla comunità siamo già dando per scontato che abbiamo esclusivamente Roma poveri bisognosi vulnerabili ma non è così abbiamo grandi intellettuali abbiamo grandi poeti Agra andiamo grandi musicisti grandi imprenditori quindi è chiaro che non dobbiamo dare quell'immagine altrimenti siamo ha rialimentato uno stigma
Che comunque che ha prodotto poi quella in quella esclusione sociale e quella crimini che iniziazione stigmatizzazione che a mantenuto
Io non per secoli in una condizione di subalternità
Ecco perché appunto direi che forse bisogna lavorare sì con
Interventi azioni positive quando servono mirate esclusivamente rivolta all'individuazione Lupo familiare
Però puntando anche con percorsi di accompagnamento quando servono sa abbiamo sentito parlare appunto del del superamento del campo e l'inserimento in casa c'è bisogno di percorsi lunga durata
A Madrid fanno percorsi dei cinque dieci anni di supporto alla famiglia quindi è chiaro che hanno un costo un conto sociale un costo sociale alto che però poi incide positivamente in termini economici
Nella nel non soltanto sullo sviluppo locale
E lo sullo sviluppo di un Paese delle comprese
Ma anche in termini complessivi sull'economia di una di un ente locale che poi
A una persona una famiglia perfettamente inserita quindi diciamo che
Interventi mirati vanno fatti
Ma complessivamente l'idea che deve muoversi c'è un'idea di diritti di cittadinanza per tutti quindi lavorare a rimuovere tutti quegli ostacoli quelli discriminazioni che impediscono la piena inclusione delle comunità
Di quelle famiglie vulnerabili all'interno di una comunità che non necessariamente deve essere vulnerabili quindi lavorando sulle marginalità ma coinvolgendo in questa è una cosa che sostituirei
Tutte quelle fasce di popolazione vulnerabili non rom che vivono con lo stesso disagio insieme a loro quindi lavorando per
Microaree all'interno delle quali tutte le fasce vulnerabili possano lavorare insieme in una nuova alleanza
Perché è una nuova alleanza tra vulnerabilità e fragilità sociali
Secondi chiudo qui magari potremmo riprendere questa discussione nulla
Grazie dietro dietro questi anni
Questo intervento ci ha fatto capire come è una questione molto complessa anche gli interventi positivi le azioni positive la strategia alla la quella che chiamava
Rottamata puntuale sinistra Riccardi può creare per dei problemi se non ho di strumenti se non vengono utilizzati bene possono utili possono creare
Dei problemi però
Interventi azioni positive
Sono importanti e tra gli interventi le azioni positive c'è anche un Progetto la campagna competenze mass media e rights
Promossa anche dare cerca e cooperazione da Roma i denti di cui ce ne parla Natasha Palmieri
Buonasera a tutti innanzitutto vorrei ringraziare il comune Lunar Crater aver citato la possibilità di coordinare organizzare questa iniziativa
E ci terrei a dire che è stata un'iniziativa che è stata
Pensata organizzate promossa soltanto in una settimana inveramento perché non avevamo strumenti prima per farla e quindi si terrà innanzitutto a ringraziare tutte le organizzazioni che hanno aderito e partecipato e che sono e leggo perché altrimenti occorra di dimenticarne qualcuna
Arci solidarietà Ermes Roma Onlus Associazione stampa romana federate Roma
A queste si sono quali unità anche altre associazioni che ci hanno sostenuto e aiutato nella diffusione e ci sembrava appunto se è sembrato importante che ci fosse qualcosa a Roma oggi per ricordare questa ricorrenza
E come insomma si ricordava Santino prima l'otto aprile una data storica importante
E che a nostro avviso deve continuare a essere uno stimolo sempre rinnovato e sempre magari migliorato per l'impegno a favore dei diritti umani Deroma
E che come saprete tutte nella più grande rappresentano la più grande minoranza Rom d'Europa
Rappresentano la più grande
Minoranza Rom ma minoranza scusate d'Europa ma al tempo stesso anche la minoranza più esclusa e emarginate e spesso discriminata e diciamo alla nostra campagna è partita proprio dalla riflessione su su questo concetto questo concetto di discriminazione che poi
In Europa sia storicamente accompagnato al fenomeno dell'antica gli Smoke si manifesta
Al di là del sentire tanti Roma proprio con discorsi improntati all'odio e violenze fisiche a danno delle popolazioni rom
E in
Ci siamo chiesti quali fossero le cause di questo di questa situazione di questa discriminazione così forte e al di là della
Aver constatato che il sentimento antirom qualcosa che attraversa i secoli e che ha attraversato e attraversa tutte le classi sociali insufficienti
Ci siamo resi conto di come determinati fattori abbiano aggravato questa situazione abbiano anche aggravato ma questo sentimento antirom da parte dei cittadini europei
E quindi la nostra campagna si concentra prevalentemente su quelle che abbiamo identificato come le cause principali che stanno alla base di questa discriminazione di questa intolleranza innanzitutto e ve ne parlerà meglio dopo di me Tiziana
I mass media che spesso continuano a diffondere informazioni sul parziali o addirittura inesatte a volte verrà in competenza a volte
Per precise questioni ideologiche e politiche al tempo stesso abbiamo constatato come il
Per Marzi e sono state più volte è stata più volte ricordata oggi di politiche fondate su una logica emergenziale
Abbiano diciamo contribuito a diffondere prassi cittadini un'informazione
Errata cioè di Roma
In questo modo queste politiche emergenziali fondati sull'ottica dell'emergenza hanno fatto percepire cittadini in questo caso italiani Roma non come una comunità da integrare ma comunque è ridicolo come una minaccia comune emergenza appunto
Al tempo stesso non hanno favorito il protagonismo dei rom perché sono state politiche fondate su appunto lo ricordava anche Pietro su un atteggiamento un'ottica assistenzialista
Quindi non hanno favorito il loro protagonismo il loro empowerment enti non hanno fermato favorito neppure la loro emancipazione sociale ed economica
E al tempo stesso quindi hanno aggravato un po'un cane che si morde la coda di nuovo la percezione che i cittadini hanno di Roma perché era una che continuano a vivere in uno Stato as assistenzialista che cominciano anche loro a
A diciamo a avere patteggiamenti sente Vitti mistici che non si emancipare non socialmente e culturalmente alla fine vengono di nuovo visti ancor di più dal cittadino italiano come appunti Romano sportivo brutti e cattivi
E infine un'altra considerazione che abbiamo fatto il fatto di come
Soprattutto in Italia questa minoranza non sia
Diciamo tutelata da nessuna legge e specifica
E mi riferisco in particolare alle leggi di tutela delle minoranze linguistiche e culturali
E questo fatto la ha determinato una situazione per cui il rom non godono di una serie di diritti anche di doveri ovviamente che
Una riconoscimento giuridico avrebbe invece
Permesso loro e quindi avrebbe permesso anche a emancipazione sociale e culturale l'affermarsi a nostro avviso di un clima di di dialogo e di tolleranza maggiore
E forse vale la pena ricordare che proprio oggi mi sembra è stata lanciata questa campagna nazionale di raccolta firme per un'iniziativa di legge popolare per il riconoscimento dei di Rom e dei Sinti come minoranza linguistica e culturale
Quindi la nostra campagna stante questa situazione si concentra prevalentemente sui mass media
E Tiziana vi racconterà anche modo si concentra tantissimo sui cittadini in questo caso italiani ma la campagna una campagna europea
Chi è stata
Ecofin alzata dalla Commissione europea e si realizza in Italia Spagna Romania Macedonia
E quindi gran parte dei lavoro viene rivolto ai cittadini non rom
Perché appunto riteniamo che se delle politiche di integrazione saranno promosse se queste politiche avranno un minuto e cesso dipenderà in gran parte dal grado di accettazione dei cittadini italiani Veron me e di queste politiche quindi lavoriamo moltissimo
Con iniziative di sensibilizzazione dell'opinione pubblica e di informazione scritti diamo grande risalto alla ai giovani ovviamente sarebbe banale spiegare perché
Però magari potrebbe essere simpatico ricordare ne parlavo proprio poco fa con dei colleghi qualche giorno fa abbiamo iniziato dei laboratori delle scuole di Roma anche le
Quale medie e come prima cosa avevamo chiesto agli insegnanti prima ancora di andare noi di far fare ai ragazzi dei temi su la raccontando una storia
Avvera immaginata mostra così eterno assistivo che di quei consentito parlare oppure se si immagina se loro una storia che riguardasse dei rom
E è stato veramente stupefacente perché si fa più ci sono pregiudizi stereotipi che sono diffuse appunto come dicevo affatto tutti
Però è stato stupefacente di quanti siano usciti fuori tutte queste serate pregiudizi da ragazzini di undici dodici anni in particolare è un tema che mi ha colpito
Narrava di come questo bambino fosse andato a fare la spesa al supermercato per la mamma
E c'era un'altra signora con un bambino nella carrozzina
E mentre questa signora italiana col bambino nella carrozzina sera voltata per prendere dei pacchi di pasta dimettere metter metterli nel carrello una donna rom e si è avvicinata velocemente
Ha sottratto bambina carrozzine scappate via e questo è stato incredibile perché il bambino raccontava di averla vista questa scena e questo un mese fa non mi sembra che i giornalisti ne abbiano parlato quindi lavoriamo molto su questo perché
Perché insomma Sezze molto questa cosa
E e infine lavoriamo anche grazie alla collaborazione della Fondazione romani con giovani attivisti Roma e perché un altro punto importantissimo a cui teniamo molte appunto
Poter promuovere un protagonismo delle comunità rom ma soprattutto un protagonismo dei giovani
E un protagonismo che significhi sviluppare anche uno spirito critico non solo verso la società maggioritaria ma anche verso le proprie comunità di appartenenza che non significa rinnegare le proprie radici le proprie tradizioni i propri genitori propri leader
I leader che li rappresenta ma significa comunque riuscire a a a sviluppare un atteggiamento critico anche verso queste riuscire effettivamente emanciparsi
Culturalmente anche da certi atteggiamenti appunto auto ghettizzati
Niente ringrazio di nuovo tutti vi ricordo la serata di stasera alla città dell'altra economia e poi Antonio Ardolino mi racconta un po'le attività realizzate con questi giovani attivisti rom che sono spesso anche quelle che danno maggiore soddisfazione
Grazie Natasha Palmieri allora
Tiziana Vadrucci ci spiegherà come l'Associazione stampa romana partecipa a questo progetto la stampa sappiamo benissimo noi che ci per la gli addetti ai lavori ma anche chi gli utenti chi legge l'importanza della stampa prima appunto dicevo
Emergenza nomadi mettendole tra virgolette spesso appunto le parole lo ricordava anche l'assessore le parole sono importanti ecco come l'Associazione stampa romana partecipa a questo problema
Sì grazie buonasera a tutti e allora io rappresento l'Associazione stampa romana che sindacato unitario del Lazio dei giornalisti era Branca locale della Federazione nazionale della stampa e voi direte che c'entra il Sindaco nato con i rom c'entra perché tra le varie funzioni che ha il sindacato a quella della difesa della libertà di stampa e quindi di è un lavoro sulla l'informazione corretta e quindi capite bene che un'informazione corretta l'informazione libera da pregiudizi
Si inserisce in questo quadro diciamo quasi banale
Un'analisi su
Come si comporta nei media quando si parla dei dirò ma la la tematica viene praticamente quasi sempre a
La atti disco disco parlata discussa come se fosse sempre un'emergenza e noi
Per questo abbiamo
Ho scelto insomma di lavorare alla progettazione e poi la messa a punto l'organizzazione di alcune attività all'interno del Progetto conflitti e mass media e i
Vedete la campagna di sensibilizzazione Roma garantiti è il mio nome rom come abbiamo lavorato e come stiamo lavorando su tre assi praticamente diversivi sintetizzo brevemente qual è il lavoro che stiamo facendo
Primo asse quello tra i colleghi tra i giornalisti
E i stiamo abbiamo organizzato e stanno partendo a breve seminari per i giornalisti che essi che si occupano di tematiche sociali si occupano
Di coprire tematiche legate alla realtà a Roma o che lo vogliono fare
E con l'aiuto di Antropologia Sperti i professori universitari Santino Spinelli sarà tra i nostri
Diciotto diciamo dove venti e cerchiamo di fare avvicinare i media e quindi i colleghi giornalisti a questa realtà
Cercando di combattere passatemi questa parola diciamola superficialità con cui molto spesso vengono trattate queste tematiche che a volte sono dovuti dovuta semplicemente a una poca consapevolezza o addirittura poco tempo che c'è a disposizione
E un lavoro che abbiamo fatto molto grande quello è stato quello di riuscire ad inserire questi seminari all'interno della del pacchetto di formazione continua
Obbligatoria che hanno tutti gli ordini professionali voluta dalla legge Fornaro quindi questi seminari sono stati riconosciuti dall'ordine nazionale dei giornalisti e daranno dei crediti
Hai ai partecipanti quindi è uno dei modi per cercare di avvicinare i media i giornalisti a queste tematiche in maniera concreta
I l'altra l'asse su cui
Stiamo lavorando abbiamo no abbiamo finito e stiamo forse dando qualche risultato è stato quello proprio
Concentrato sulle attività CONI ragazzi Roma con gli attivisti di cui poi parlerà
Che hanno Antonio
E noi abbiamo messo a disposizione le nostre capacità di un confine all'interno di comunicazione le nostre expertise in questo campo per cercare di fornire alcuni strumenti soprattutto le nuove generazioni quindi abbiamo
Selezionate in senso con la funzione con la Fondazione romani dieci ragazzi che hanno partecipato o un corso di comunicazione il principio fondamentale era Lida ne ha che questi perché questi ragazzi fossero i soggetti attivi del processo di comunicazione la condivisione di tutte le scene sette scelte è stato un master
Proprio dell'idea che no le nuove generazioni probabilmente in particolare sono stante di essere soltanto visti come oggetto di assistenzialismo ma vogliono in qualche modo essere partecipi delle decisioni che loro che li riguardano e l'idea era come diceva prima anche Natasha è quella di è stata quella di non nascondere le radici ma di in qualche modo presentarle e metterle in in buona luce dice cercando di farli diventare in qualche modo non solo i protagonisti ma ha anche
Soggetti credibili
I scusate non capivo cosa succede e di essere soggetti attivi e credibili su ora tutto quando si parla emiliana in qualsiasi diciamo situazione di comunicazione
O è stato un diciamo una
Lavoro abbastanza complessa o
Perché perché come potete immaginare non sempre le realtà che vivono questi impegni ragazzi Roma sono facili e quindi uscire da un campo anche soltanto mentalmente e complicati siamo io di confesso che non o mi sono trovata spesso in difficoltà perché
Questo causa una demotivazione molto forte e continuare a
Spesso a
Davanti era Azzi che mi dicevano che lo faccio a fare tanto io comunque di Naro Solazzi invero rimango
E e quindi nessuno mi dà la possibilità
Ed è chiaro che pensare che questo possa essere un investimento nel futuro
In una società che comunque
In qualche modo ti discrimina e ti crea un meccanismo per cultura alla fine quasi ti auto discrimine questo era
è stato uno degli altri elementi con su cui abbiamo cercato di lavorare in un processo che fosse di comunicazione ma con un sostegno a diciamo di
Esperti che potessero fare del tutoraggio su questo livello qualche risultato l'abbiamo ottenuto qualcuno abbiamo perso per strada però alcuni adesso lavorano presente sul nostro il sito del sito della campagna promettenti di punto orga e scrivono riportare già articoli si raccontano fanno i rilasciano interviste hanno acquisito una maggiore sicurezza ai loro stessi hanno parlato di dar se occasione anche in situazioni pubbliche e
E per esempio lavoreranno in un anno e l'altra diciamo nel terzo intervento che stiamo facendo come stampa nomade quello nelle scuole da cui accennava anche prima
E Natasha stampa romana tempo lavora nell'educazione all'informazione nelle scuole
Per l'opera cercare di avvicinare i media alla
Ai ai giovani e questo prete Progetto stazione parla di lavorare proprio insieme appunto con ricerca e cooperazione sulla questione dell'identità del pregiudizio e sia e alcuni dei ragazzi che hanno partecipato i nostri corsi saranno invitati a lavorare sono stati già invitati a lavorare all'interno delle scuole con noi proprio per far vedere dimostrare ragazzi che
Esistono anche ero no ma anche in appunto devono una realtà come la loro e quindi
Faremo fare piccole conferenze stampa tra virgolette in modo tale che
E appunto i giovani i ragazzi di undici dodici anni gli stessi di cui parlava tassa che raccontano della finto rapimento possano invece conoscerà anche una realtà crea va al di là dello stereotipo del pregiudizio
In sostanza il nostro lavoro è veramente una piccolissima goccia in questo momento siamo però fiduciosi che qualcosa riusciremo muovere soprattutto sui media almeno ci stiamo provando
E ringrazio tutti veramente per la giornata di oggi ringrazio il comune tutte le organizzazioni che hanno permesso questo
Ritengo comunque un momento importante di confronto anche per capire
Dove possiamo cosa possiamo fare dove stiamo sbagliando grazie
Grazie Tiziana Perrucci ora c'è un cambio di tavolo salutiamo l'assessore Vita Cottini la ringraziamo anche per l'ospitalità
C'è un cambio di tavolo con un intermezzo musicale
Nel frattempo invito
Tursi
Cioè e già qui con noi di maggio
Mirko
Grazie
Va Bahlaouy Halilovic
Prego sentirà scrive
Allora
Sa
Poi
Poi
S'
Su
Da
A
Sinceramente
Ha voluto visibile con i figli oggi giorni a
Questo brano celeberrimo
In questo spazio rimediano dedicato alla musica come dire non c'è non è proprio lo spazio non è uditorio
Questo brano
Che abbiamo in qualche modo esibire in tanti stili diversi proprio per la spesa interrompo tutte le anime di Roma
Di tutto il mondo va bene quindi facendo un viaggio il viaggio che l'abbiamo condotto nel corso di tanti tanti secoli periti ineducato tanti stili o ci Jogna celeberrimo ma pochi sanno che questa
Questa canzone deriva dalla tradizione di rom del dell'Ucraina addirittura produco di Roma
Che quando andarono a Parigi
Dopo disposizioni universale ci fu un grande successo di Roma
Ungheresi
Che all'epoca arrivano fino all'Ucraina in qualche modo e da lì in poi un è un flusso continuo di musicisti straordinari va bene che arrivarono dalla dall'estero
Portando questo questa musica questo brano in maniera particolare che si impose prima a Parigi e poi in tutto il mondo quindi io vi ringrazio e ringrazio
Gli stabili stima opportunità di questa bellissima giornata che noi abbiamo voluto con le associazioni di sempre
Con Ermes con
Con
L'Arci solidarietà che diverso allearci relazionarci e dalla euro onlus Casa dei diritti sociali tutelata associazioni che hanno che hanno aderito neri che siamo l'una nella persona di
Del nostro carissimo amico
Dottor Vulpiani e ringrazio potuto voi che avete avuto la pazienza di ascoltarci e di venire qui un po'a celebrare insieme a noi la giornata mondiale di Roma e se c'è qualcun altro che deve parlare non c'è un do mica problema e c'è poi volevo soltanto di questa perché ci prepariamo io vi devo abbandonare perché stasera ci sarà dall'altra parte continuiamo il nostro percorso musicali contraendo altri artisti grazie Udo basta Sastri per
Franca Rame adesso andiamo velocemente avanti con qualcuno a qualche altro intervento purtroppo
Il tema Errico Rick o di tanti aspetti belli riprenderla di cultura bisognerebbe approfondire di più secondo me bisognerebbe fare proprio un convegno su questo
Esclusivamente su questo
Per
Benché riproduca ricco di problematiche
Adesso passo la parola ad Antonio Bardolino per la Fondazione romani Italia prima parlavamo di interventi azioni positive lui ce ne racconterà qualcuna soprattutto per i giovani
Allora
Ringrazio per l'opportunità
Sarò velocissimo perché dopo di me appunto ci sono altre persone non voglio
Togliere spazio agli altri quindi taglierò
Il mio intervento il più possibile
Anche perché cercherò di farlo nonostante insomma nella stato richiesto di fare un
O quasi un dotto intervento perché interamente fondazione e come osservazione ma cercherò di essere veramente nei nei cinque minuti
Concessi a allora innanzitutto come fondazione
Sono il sostituto del sostituto nel tempo che era stato invitato Nazzareno Guarnieri come Presidente che invece e a Trento per iniziativa dei appunto del dell'otto
Aprire e anche Jon Dumitru è impegnato in questo che il delegato su Roma quindi era presenterò io sono
Non solo socio fondatore perché la Fondazione romani nata nel due mila
Dodici e una fondazione a prevalenza di partecipazione Roma ma non esclusiva quindicesimo ci siamo anche
Non romani interno e e la il motivo per cui è stato chiesto intervenire e che una delle attività principali della Fondazione romani che ci tengo a sottolineare un'evoluzione del ricchissimo mondo associativo
Dice rom e sinti in Italia e che sicuramente uno dei temi fondamentali di del del prossimo futuro della strategia eccetera eccetera
Una delle attività principale quella della appunto della nuove generazioni di quella che in qualche modo il Consiglio di fondazione ha con una formula secondo me felice ha chiamato romani per due punto zero
Sa che cosa vuol dire oggi asserivamo delle nuove generazioni di ragazzi di vent'anni
E e quali sono le prospettive appunto rispetto a
Al tema
Questo lo facciamo attraverso un un progetto che siamo forti attivi che è un costo di formazione per attivisti rom e sinti quindi non mediatori ma non per contrapporsi a quello che sta lì veramente sono stati for corsi di formazione in Italia ma
Per
Come dire respingere questi ragazzi a sentissi ICI innanzitutto cittadini italiani
E
E la e e poi insomma attivate attivarsi per la propria comunità
Quindi i corsi sono formati su cui sono strutturali il corso sfruttato su questo e eravamo partiti in quindici siamo azione di massimo dieci vorrei citarli tutti ma ne citerò solo due per fare degli esempi tre quattro per per per l'esempi concreti
E cioè su dieci cinque sono iscritte all'università ma mi dispiace è andata via la la l'Assessora che che sollecitava questo per fortuna in Italia molti ragazzi
Roma sono iscritti all'università e alle superiori del nostro costo cinque sono sono iscritte all'università e questo è un ed ero che questa è una è una questione centrale cioè quella della
In altri abbiamo bisogno in questo Paese immaginazione di di avvocati
Educatori e sta facendo esempi delle di facoltà concreti dove sono iscritti i ragazzi
Giornalisti a proposito del corso di cui parla come Tiziana e che poi in attivisti per la propria comunità
E l'altro essa e il e l'altro chiudo sulle sui fondi attivi dicendo che noi in un anno abbiamo ottenuto secondo noi un ottimo risultato è quello sui su cinque
Ragazzi non è scritta lì e si radunano abbandonato la scuola proprio con la partecipazione al corso insieme ragazzi iscritta all'università hanno deciso alla fine il primo anno
Di riprendere gli studi e iscriversi a settembre alla università come i loro colleghi di corso questo credo che sia
Il migliore degli esempi possibili per quanto riguarda i risultati del corso quel se nei prossimo futuro
Vite ricapiterà di partecipare alle iniziative propri fondi attivi lo il loro sono stati in un anno hanno partecipato al Festival internazionale a Ferrara
Hanno fatto dei convegni come fondazione hanno partecipato a diverse realtà in sei maggio
Ci sarà la chiusura della del costo proprio qua a Roma l'Università Roma Tre quindi invito tutti a vederli di persona i ragazzi e ragazze gran
Che partecipano al corso
L'altra tema che la fondazione spinge
Non solo
è quella pur nelle due se n'è parlato più volte della partecipazione reale
Per non affollare la giornata abbiamo deciso di fare una commento a parte il dodici sabato di pomeriggio
Proprio di mettere a tema quello della partecipazione dell'associazionismo e della partecipazione l'attrattività politica a Roma non dimentichiamo che la in Italia la maggior parte dei rom la stragrande maggioranza dei Rom e Sinti sono cittadini europei e quindi alle prossime elezioni hanno diritto di voto il dodici
Proviamo a fare metterlo a tema questo
L'augurio che si faccia una discussione reale pagata su quelle concreta su questo qui ci sono le dosa scaglionato sulla prima c'era Costantin
Émile Costache ma dopo parlerà Mirko Ghiazza persone che in questi anni hanno Gucciardi con accenni che hanno si sono attivate hanno fatto a titolo di questa città non è vero ed è abbiamo bisogno che in questo tema si faccia un'evoluzione
E e la fondazione spera di di di dare un contributo su questo su Roma
Quindi il dodici sabato abbia che il cinquantasette per chi vuole insomma è un paio d'ore tre ore a Massimo discutere di questo tema con noi l'ultima cosa che dico velocemente un minuto solo su
Su segregare Cossa visto che è emerso degli esseri provare in termini finanche sull'altro tema cambio casacca per un minuto per essere
Anche ricercatore
Nella vita e credo sia un buon come dire passaggio a chi parlerà dopo di me perché noi li con
Con altre realtà con Berenice compare lunari all'osservazione
Soprattutto l'anno scorso abbiamo fatto una ricerca su tutti i costi
Dei campi a Roma Milano e Napoli che la politica dei campi a Roma a Milano e Napoli e ripeto per brevità purtroppo taglio il mio intervento ma cito semplicemente una cosa per la il tema di fondo
In qualche modo
Roma se questo si è sia si pone si è posta negli anni sempre in primo piano sul dibattito nazionale e quella che più ha investito nelle politiche degli ampi benissimo gli esempi che le e le lei l'auspicio e direi la programmazione perché fare il Comune che interveniva per i prossimi anni
Il la fotografia che viene fuori comunque dalla ricerca che non è giornalisti ma tutta basata su i dati del Comune concessi dal Comune di Roma
Quindi fuori tema forte che in qualche modo l'assessore diceva ma anche il dottor Vulpiani prima su quella del delle politiche
Separate
In qualche modo se le e potete immaginare che facendo una ricerca su quanti sono costati i campi siamo andati incontro a due
Andavamo incontro e ci stiamo sbattuti Sandon incontra due pericoli quello di essere
Come dire criticati e dirà quindi state dicendo che chilometri spendono tanti soldi non bisogna spenderli
E l'altro tema con qui è importante confrontarsi con l'associazione presenta al tavolo state dicendo come tanti dicono le associazioni si arricchiscono alle spalle dei rom eccetera
Il punto non è e nelle tante penetrazione fatti in Italia non è né nell'uno e l'altro non è e ho finito tanto secondi fini
Il punto non è che vanno spesi meno soldi assolutamente perché sono e sono è un diritto
Quello della
Dell'inserimento
Sociale e ne che il punto è che qualcuno si sia arricchito qui è facile dirlo perché se ne va vedo molti militari presenti quindi espunto è invece ma Heaven molto di propaganda quello che si fa il punto è questo
Il punto invece come sono stati spesi chiudo quindi con
Con il l'elaborazione dei dati ufficiali del Comune di Roma che abbiamo speso e cioè
Che in dal due mila cinque al due mila dieci sono stati spesi dal Comune di Roma sessanta milioni di euro
E di cui il ventuno per cento nella costruzione dei campi il sedici nella convenzione di cui diceva la l'assessora all'AMA un milione e mezzo all'anno quindi dieci milioni
Che lo diceva l'assessore
Non sono noi praticamente non veniva
Espletata
I le bonifiche quattordici nel nel bonifiche l'undicenne lavori nei campi il quattro nel dei servizi insomma negli nei dal Dipartimento Politiche Sociali
Del comune di Roma in questi cinque anni di di riferimento solo il trentaquattro per cento sono andati all'intervento di
Dal punto Dada politica sociale quella delle degli interventi nella gestione dei campi
Mentre il tutto il resto è andato nell'agosto
Nonostante venga fuori Tarzia tenuto fuori del bilancio del Comune Roma come politiche sociali sono stati spesi per la gestione materiale da costruzione materiale dei campi
Questo è è la fotografia che viene fuori da da segregare costa e quindi appunto
Certo è
Ecco
Messa
Costruttivo
Una maneggi
L'abbiamo
L'abbiamo saputo noi stessi lunedì scorso
Che avremmo fatto questa cosa qui
Abbiamo fatto tutto questo ma in pochi giorni
Ruggiero assessore l'abbiamo fatto tu sei sansa io ti ho chiamato varie volte venerdì e ieri
Va bensì
Chiediamo scusa attenzione però insomma leggera per guadagnare
Cosa
Scusate opposto Golfo loro operato normiamo altro tempo e la cosa non è stata di lasciare irrompere ultimi Infantino RAM ha parlato la base è stata data abbiamo pensato di dividere gli interventi una parte più culturale identitaria che se avete fatto caso è stata la prima è la seconda più sul concreto sulle politiche sulla città di Roma che inizia praticamente adesso con Valerio Tursi
No
Serve bene siamo
Infatti abbiamo anche chiesto di tenere di più la sala cioè
Va bene
Marsala
Allora
Cioè
Io penso
Io penso che
Senza
Scusate
Scusate ora
Abbiamo che pensa che sia chiaro
Penso che
Penso
Vogliamo
Scusate scusate scusate scusate scusate
Bene
Allora
Io direi però direi però di
Richiamare
Un attimo gli anni
E di andare avanti perché dovevano passare la parola a Mirko alberga
Si fa stato visto che si parlava di di di di campi di soldi spesi grandi questioni relative all'integrazione anche la vita nei campi passo la parola rappresentante
Della Comunità Rom di via Salviati
Io
Ringrazio agli organizzatori al Comune è organizzatori però la signora che ha ragione
Perché i rappresentanti del Comune mi dispiace nominare i politici che deve essere ascoltava parola dai
Non del Signore madre zingaro chiamammo sicure Zingari perché proprio in giornata
Die memoria di nostro del portamento nei campi di concentramento proprio oggi tutti i politici sono andati ringraziamo una
Ecco alcuno che è rimasta do ora la parola dello zingaro non vale niente del nomade chiamati
Sì sì sì però
Poteva rimanere ancora cinque minuti dalla parola anche Iron elencato ma
Accorsini
Sì scusami
Tanto
Perché
Una giornata

Basta senza fa partano
Una giornata importante a livello mondiale ha detto già Santino
Un paese così democratico italiano aveva firmato tutti i diritti umani
Tutti trittico Human
Gli atti il Mattino
Sia
Da Campidoglio sia datata
Allora cos'è posso dire perché io lo so a Roma dagli anni Sessanta coi ex borgate romane ancora sono in campo
Tutta sta faccenda che si sono mosse le associazioni dei politici sai da dove è cominciato darvi ASS direttivi Alberini nell'ottantaquattro
è cominciato tutto toni con l'Opera Nomadi vecchia non questa nuova
Con l'Opera Nomadi vecchia convivere la carta che è cominciata vini da noi perché ne abbiamo la grati Nicolini don Bruno Paolo giunte Evan vecchio è cominciato tutto da lì tutte ste associazione che ci sono
Spuntati come funghi porcini tutti che si muove lo tutti che si parlano
Io
Devo ringraziare le associazioni
Perché mano dati un apporto unità porterei esprimermi
Ringrazio Lerna est perché mano messi in regola l'unica associazione che ma ha messo in regola ho lavorato da ragazzino con l'Opera Nomadi John più il testimone qua che lo Sacco corroborato tanti anni con l'Opera Nomadi
Anche voi messa che un fondatore che a Marco uno che conosce bene l'Opera Nomadi
Vecchia
Anche questa nuova
Allora cosa posso dirvi differenza che sono nei campi
Dal Casilino novecento che si chiamava una volta
Certo c'era un Emma borgata tutoraggio
Ho abitato in vari borgate romane Pino a Castel Madama sotto il ponte dall'autostrada ancora oggi sono in campo
Primo fondato a Roma ormai non è più campo otto Rizzato ma è tollerato
Dove senza corrente siamo mi abbiamo attaccati a servizi dirigente i bagni comunica abbiamo
Ah siamo stati addirittura condannati perché pensavano che rubavamo la corrente
Quello è tutto a parte siamo abituati aspettare ma quel giorno lo vogliamo più presto possibile un'altra cosa
Il problema dei rom ho sentito laureati studiosi strutturalità delle olive per vergogna
Da poco che ci hanno studiosi sti ragazzi
Giacché erano finiti ivi i laureati
Che un Paese più povere che vicino ai confini italiani Albania
Ex Jugoslavia chiacchiere hanno da molto i laureati avvocati dottoresse
Si vergognano dire che sono cinghiali
Abbiamo anche in Europa ricca alcuno però ci vergogniamo
Come i nostri figli viabilità non è un campo nomadi moltissime Argo ogni anno dire ma io abito a quel campo lì dove sono questi Sorgi così grossi
Dove sono il pozzanghere non credo che nessun italiano vede vedi a maggio purché metta quello la scabbia c'ho paura che mi è stato l'acqua la malattia
Ma cosa ci vorrebbe per inserire sta gente vivamente parliamoci chiari non poco
La Comunità europea ma quanti
Ho conosciuto dalla comunità
Europea Cano dati vere le proposte
Alla Governo italiano bellissime
Ho conosciuto parecchi
Io Barroso ha dato una bella parola
Ero insieme
Colui
A Madrid e affari sociali dove c'era anche io un assessore di e affari sociali che era della destra
Che infatti ho detto ma lui
E qui presente lui scappava con me del gatto per non
Intervistarlo
Forse per colpa mia perché ho nominato la persona però quando era quella famosa faccenda a Napoli skating riducono bambini Gingrich fanno questo Perrera non polemica anzi da
Dipende tutto da stoppa razzo e dal Governo
Sporse alimentare in Roma non solo negativa e cose ma cosa che vogliamo avere per domani Assalonne verranno
Antica alcuno dei politici per quelli in via di quelli ragazzi ci sono morti
Perché se noi davamo un lavoro unire lei a quelli ragazzi
Quelli ragazzi non sarebbe non morte sotto il ponte dia loro maestro
Quella è l'accorpato
De nostri governanti non siamo più nomadi abbiamo numero civico
Possiamo essere ti nera anche per motivi di lavoro
Però siamo ancora in quelle ghettizzazione ma quale speculazione gira su questa gente abbiamo fatti chiedo richiesta per riconoscimento spin che non sia Remo riconosciuti come minoranza linguistica
è inutile parlare voi che lavorate come nuove sorti azione
Quindi
Qua si parla dei diritti nostri dei nostri figli
Noi dobbiamo ringraziare senta accordi fammi parlare
Vediamo ringraziare lei e le associazioni qua perché se non c'erano loro noi oggi io qui non c'è mai nette e negli altri
Ringraziamo le associazioni
Però che abbiamo collaborare insieme alle associazioni
Insieme
Ai governanti
A comunali anche con tutti i Comuni CIPE dobbiamo collaborare perché quelli Municipio ci conosce molto meglio
Per Comune centrale
Io penso che il Presidente del quinto o quarto municipio avvertirci chiama o del settimo chi conosce molto meglio
Vediamo collaborare sia noi rom sia a voi
Perché si potrebbe risolvere il problema molto facile e molto presto non devi fare trovare dei
Ho sentito dall'assessore in buona fede ha detto che vuole sistemare due campi perché ha trovato
Due istruzioni operano altre ghettizzazione distinte
Se mettendo tutti in un palazzo tutti Zingari è un atto e gas tassazione quello c'ho paura perché chiama in campo più piccolo che esiste a Roma il nido non condanno andiamo d'accordo
Allora cosa ci si può da qui
Ringrazio Bruno Arca organizzato gli organizzatori
Al Comune che da qui si può partire un altri incontri
A livello anche col Sindaco perché è lui il nostro rappresentante io l'ho votato e sono orgoglioso perché ho votato ai primari
Sono andato estremo me non solo io ma molti ruoli
Vanno portati allora sarebbe una bella figura
Anche a uno stadio piccolo di perfidia romana
DS restò incontro politico quei quartieri poveri che questa giornata si festeggia in tutto il mondo deve veste negli anni polizza risata su televisioni solitario canali della RAI
Dire la giornata dei rom deportati in vari campi di concentramento perché per i previo un atto niente contro e ringraziamo loro che ci hanno portati sta aggiornata perché anche noi
Si parla da un mese prima per i rom foulard in televisione in Giunta nave ha parlato ordine ieri
Ecco questo io che ringrazio mi scuso comprendano il discorso un po'operazioni Brunazzi
Soprattutto per aver rilanciato
Per aver rilanciato questo incontro a ad altri incontri conosce ora sentiamo il rappresentante della Comunità Rom di via Candoni gli ombra ma la
Scusatemi
Non sono venuto in questa sala per criticare i politici o le associazioni
Sono venuto per partecipare insieme con voi alla giornata mondiale dell'UNESCO
No adesso
Per questo momento sono molto arrabbiato
Perché non credevo che ho scelto le parole quelle che si parlano qua non siamo venuti per quello situazione
Siamo venuti per festeggiare insieme
Con voi gli italiani un momento molto più importante nella vita davvero
E in questo momento non mi sento discriminato
Si parla da discriminazione perché abbiamo un solco dei toni che non sono venuti o sua istituzione della giornata mondiale dell'ONU insieme a Bologna
Io vorrei
Dite delle parole sussiste ebbene
Vuol
Fare il mio messaggio al popolo ancora visto un brutto periodo che lo stiamo attraversando
Dobbiamo restare uniti confronti io amo il mondo politico prepotenza umore la nostro la nuova generazione senatori non prendiamo atto
Su questo fatto
Ai nostri
Quindi nano nuova generazione ovvero rimangono delinquenti e criminale
Dobbiamo fornire uscire subito dai campi nomadi e chiediamo al mondo politico alle forze politiche che si devono dibattere
Alla Comunità europea o di qualsiasi parte dove c'è un forte superiori tempo fare delle cose verso il Bernabeu essere umano soprattutto con noi continuo
Per favore
Aiutateci per uscire fuori
Chiudiamo i campi perché
Giusto capiamo pure a noi
Uno abilità umano come voi italiani grazie a tutti
Grazie l'ammalato farà passerei la parola Graziano province perché tra le tante
Tra le tante realtà impegnate c'è anche
Ci sono anche le associazioni rom l'associazione a Roma appunto di Graziano Halilovic con cui una volta e in un'intervista abbiamo cercato di fare anche il quadro sul mondo dell'associazionismo rom
Allora prima di tutto ringraziare tutti in particolare anche io ero direttore perché non è facile mettere diverse realtà si attivi
Dimenticare accudita romaniche a stare in questa in in questo luogo così importante perché come diceva anche salvo dal due mila nove ad oggi
Due mila otto
Dal due mila otto e a a oggi non ho avuto occasione di e a rientrare in questa sala festeggiare diciamo la giornata internazionale a Roma io il mio tempo veramente non vi
Annoia amavo dovevo a condividerlo con
Rappresentanti della scuola
L'istituto comprensivo giovani Messina
E con un nostro carissimo amico Vincent e che di Spagna a una
Un progetto che sta portando avanti che partito dalla Spagna farà tutto il giro europeo
Ho voluto stare oggi qui con noi e Mammano tornerà facendo tutte percorso dall'Europa AN in in e né India
Dove racconterà questo veramente di sera riserverà qualcuno che li traduce ma c'era una persona adatta
Su questo
Noi oggi siamo stati a all'interno della scuola cioè mentre da professoressa racconterà un po'meglio c'erano fare classifiche abbiamo fatto il c'era Michele
Allora ho fatto il lino dei Fratelli d'Italia abbiamo fatto scambio di bandiere abbiamo fatto all'alzata delle bandiere
Si è parlato quanto importante la scuola anche la base
Non solamente per avere un lavoro ma poter scegliere nella vita stare nel campo o non stare nel campo perché chi non è istruito ti non alla formazione abbastanza alta non ha possibilità di scegliere
Ovviamente molto spesso Scelli qualcun altro per cui ho per lei come vivere in quel habitat
Per questo per noi quell'opera molto importante mi dispiace che alcuni di voi non sono potute partecipare arrivare lì
Anche perché molto spesso si parla
Che e i giovani sono il futuro ma i giovani ovviamente voglio partecipare voleva esserci volevo dare il loro contributo perché in quel futuro che verranno loro
Per questo noi come organizzazione del bonus puntiamo molto sui giovani abbiamo una rete locale e nazionale che internazionale
Abbiamo anche dei dei progetti di giovani avvocati del sociale
L'anno scorso abbiamo fatto o di chi l'ha vista guarda ma non dimenticare erano presenti diciassette Paesi ventidue Orlandi azioni posa dei presenti
Cinquecento ragazzi hanno partecipato hanno fatto la cerimonia
Quest'anno abbiamo un alto Progetto dalla dalla
La commissione ACEA è un progetto che non andremo solamente a visitare Auschwitz andremo a visitare gli assi una mazza IAS Maspi un altro campo di sterminio andremo a visitare anche se per Nizza
Perché nuovo genocidio sapete cosa che è successo senza crisi racconto perché le scuole
Non non è che le scuole non vogliono ma chi governa non dà la possibilità
A ad aiutare i giovani alla memoria dell'Olocausto per questo per me molto importante farlo con i giovani ricordare quello che successe che manca di più
Ma non solamente come Gruppo italiano questo caso ci saranno quattro neutro internazionali
Uno di questi quattro e io stesso giovani studenti ebrei sono trecento mila
Riconnette qualcun'altra con l'audizione della comunità romani dell'ordine professionale Terni peggio per io e vinse facciamo parte di questa rete loro stanno organizzando proprio ad Auschwitz
E poi un'altra idea europea del nord Europa della punta domani
Questo molto importante perché ve lo dico perché
Dieci anni fa otto anni fa i nostri giovani non erano così attivisti
Perché mancava lo studio oggi abbiamo ragazzi che hanno finito liceo qualcuno comincia a fare università
Si reca che hanno più capacità hanno più responsabilità e cercano di essere una risorsa positiva non solamente all'interno della comunità romani
Ma anche alla sosta maggioritaria cerco di fare quel ponte che non si se non sia riuscito a parecchi anni
E cerca di farsi conoscere non per quello che gli altri dicono in questo caso in media
Ho
L'estrema destra o anche molto spesso anche i nostri amici più cari che stavo vicino non vi sono da comunità romani un po'contorta a queste no no possibilità che cercammo di dare ai nostri giovani
Per questo io
Che merita professoressa perché anche lei vorrebbe dire
Condivido il mio tempo e anche Vincent di raccontare un po'su questo
Io mi auguro che il prossimo anno il il laceranti internazionale di Roma parte dalla comunità romani
Parte che sia organizzata la comunità romani e la comunità romani però me sinti invitano io amici invitano il Governo l'amministrazione è questo
Dico anche a quel piano economico di sostenere questo percorso anche a Massimo di sostenere ma vedo anche ricava taglia
Di sostenere questo percorso perché è importante dare alla comunità romani di organizzare
L'evento e la comunità Romania ovviamente cercherà di invitare
Chi veramente amico Pino ne ha veramente amico questo la cosa importante perché
Se continuiamo a stare da questo tavolo dove noi organizziamo facciamoci accetterà
E diamo solamente poco spazio alla comunità romani penso che sia un grande disagio per la comunità romani e penso che
Il prossimo anno ovviamente io non non cercherò di partecipare in questi luoghi così poi tante ma un titolo di farlo nelle scuole perché ho avuto un sentimento bellissimo da siamo fatti delle promesse che il prossimo anno Gentile e lo fanno direttamente di ragazzi non darò
Noi cercheremo di fare Fratelli d'Italia
E questo significa una cosa positiva oggi qua sentendo diciamo
I disagi che hanno vissuto questo cerchiamo di
Affrontarlo perché la comunità romani oggi è pronta ad organizzare e la comunità romani vuole le sue responsabilità perché è cresciuto
Oggi ovviamente alla dimostrazione grazie grazie
Buona sera mi sia mi chiamo Losanna moscardino
E sono una docente che da anni si adopera per offrire pari opportunità ai ragazzi donna e sono qui a rappresentare il mio sito dell'Istituto comprensivo via Messina
Di Roma zona Cinecittà come ha detto Graziano oggi a scuola abbiamo celebrato la quarantatresimo aggiornata internazionale delle popolazioni domani romano CIVES
E io Graziano volevo sinteticamente cioè vi leggo alcuni passi della celebrazione
La scuola come portatrice dunque di educazione interculturale che non si attua studiando il diverso lontano ma comprendendo e vivendo il presente vicino
Nella pratica quotidiana della classe ha il compito precipuo di accogliere integrare e valorizzare dei molteplici differenze che si riscontrano nella popolazione scolastica
Di promuovere il dialogo tra le culture ed insegnare le giovani generazioni che le differenze di pelle razza cultura e religione
Non vogliono dire diversità giacché ciascuno di noi e diverso unico ed irripetibile proprio grazie al bagno al bagaglio che si porta dentro
L'istituto comprensivo di via Messina danni cerca di affrontare i conti consapevolezza e grande umanità le tematica dell'educazione interculturale
Ed era inclusività attuando progetti a favore delle varie esperienze di vita degli allievi in essa presenti integrando scuola famiglia e territorio in continuo di inserimento e conoscenza dell'altro
In un costante confronto tra le culture
E oggi insieme agli alunni abbiamo imparato una frase mi dispiace che sia andato via da Santino Spinelli e concludo scusandomi per l'accento Butt bacchetta impazza stile il che significa tanta fortuna e salute
Grazie mille farà le parole la parola raccogliere non
Brecht
Poiché
L'aveva rimane metri tenteremo
Sono tutti il mio nome Vincent tengo dalla Spagna
F.I. in Graziano evaso dai Ministri soffro di opportuni di dubbio
Ringrazio Graziano e l'Amministrazione proposte unità di essere qui ed ha avuto come già si possano Sviluppo Italia mi voglio scusare perché non sono in grado di parlare italiano
Nella relazione scritta
Apprezzo via fax riassicurazione abitavo coniugate colloqui
Grazie Biasco Serrapica modo poi guidate colloqui
Sono qui per un progetto che stiamo sviluppando
Estate
Investito strenna urgente in Libia
Abbiamo iniziato in Spagna arriveremo a fine in India difesa prende l'iniziativa e non si deve settimana completamente indipendente congiuntura Este volessero forma pittorica consigliere Bonelli
Vogliamo sollevare la voce fino a Bruxelles e della della Comunità Rom
Saprò irrigui mai offrendo proprio traguardo provocata il caso quando si vede è un un'idea che stiamo portando avanti io la mia amica Rebecca dal Canada
Va Aldiss mutui non posseggo
Tutto questo non sarà possibile
Guida ulteriori informazioni molto influiscano interni sollevato senza a coloro che stanno lavorando a a livello giovanile per questo progetto ASI Graziano orde Pipolo offende ventenne sulla Roma-viterbo
Grazie Graziana al al lavoro internazionale stava conducendo alberi geloso fondo quattro case opportuni Tito stare
E sono molto geloso di coloro che riescono a studiare
Paternostro ma che cosa nelle scuole a vostro ma comunque era tutto inserti lasciare a scuola quando avevo dodici
Anzi fornendo formale d'ufficio istruite UE
Guizzi minime di tipo degli automi Nittis sembra essere box unicamente l'educazione non formale e ciò in cui credo per sollevare la voce del della di coloro che non non possono parlare
Dunque invece vorrei più che un po'Lomborg si
Dove più dove vive dove diurna lungo i pediatri storico la pagina interne su cui seguirà il loro viaggio è www punto Longu vetro Justice sto già stessa punto com
Ok grazie era
Io capisco che sono saltate un po'tutti gli schermi do la parola
Cavalleri Tursi presente avviarci solidarietà facendo lì come dire una una domanda
Un invito a una riflessione su un tema particolare visto che voi
Sia ARCI sorridente asset permessa lavorate con i Rom nei campi
Però ultimamente negli ultimi interventi si è parlato molto dei giovani ecco io
L'ultima riflessione che richiedere il mezzo alle tante difficoltà e come vivono oggi i giovani rompe campi
Ma intanto io partirei dal fatto che punto come hanno ribadito alcuni prima di me che come dire questa sala
Questi luoghi sono diventati nove accessibili a un dibattito di questo dico cosa che c'è stata preclusa per oltre cinque anni
E partirei da quello anche che ha detto Vulpiani prima rispetto parlava di ostacoli culturali cioè nel senso che
Questi ostacoli purtroppo esistono ancora colpiscono il rischiano di colpire in maniera
Forte le le nuove generazioni
Perché se è vero che dei passi in avanti sono stati fatti in
In questi in questi mesi cioè
Prima la la sala quindi un luogo istituzionale anche
Un un fatto simbolico importante ma anche i tavoli di lavoro che ricordava prima l'Assessore Cudini e il tavolo di lavoro regionale che verrà presentato il quattordici il quattordici aprile alla Regione Lazio sono comunque
Momenti e devono essere strumenti importanti per appunto far progredire poi le strategie elaborare progetti volti all'inclusione in particolar modo delle nuove generazioni
Però noi non dobbiamo secondo me abbassare la guardia su degli aspetti che che permangono perché io con la scorsa settimana sono stato un'assemblea pubblica Magliana
Perché sono state organizzate delle ronde da parte di di cittadini italiani contro appunto in onda il campo che andavano per cassonetti
Oppure un anno proprio un anno fa c'era stata perché Mirko lo ricordava prima che con orgoglio andato è andato a votare una seconda hanno fa proprio il sette il sette aprile alle primarie del del Partito Democratico ci fu una polemica
Nata da un esponente del Partito Democratico che appunto riteneva strano che centoventi donna fossero andati a votare alle primarie quindi prima si parlava di diritti di cittadinanza che gli ostacoli culturali devono essere rimossi proprio per
Garantire il pieno diritto di cittadinanza in quanto i rom esercitano un proprio diritto di cittadinanza vengono in qualche maniera stigmatizzati avvengono viene come dire posta all'attenzione come se ci fosse qualcosa di sospetto o addirittura il voto di scambio alcuni esponenti che adesso sono in Consiglio comunale gridarono al voto di scambio perché per dieci euro i rom erano andati a votare quando invece qualcuno disse giustamente assolutamente noi li oppure pagati due euro per andare a puntate alle primarie quindi sia esattamente il contrario
E c'è rispetta questo una responsabilità diffusa poi arrivo anche a rispondere alla domanda non c'è una responsabilità diffusa perché comunque non possiamo ignorare che per quanto riguarda i Rom si è parlato in questi anni di invasioni
Di emergenze di legalità ne parliamo dire quando parliamo di legalità all'associamo sempre comma l'associamo in maniera
Indistinta come se appunto come non ci fosse la responsabilità personale
E non non comma non riusciamo mai ad analizzare anche i i fenomeni di devianza che esistono all'interno dei campi come il frutto comunque di dei di politiche che hanno marginalizzata marginalizzato diciamo in questi anni gli hanno sempre spostati sempre di più
Nell'estrema periferia
Lì si è rinchiusa in mega campi sono sorvegliati campagna ad oggi ancora sono sorvegliati a cioè nel senso comunque esiste un presidio che all'ingresso del campo c'è una sbarra che permette l'accesso o meno all'interno quindi
Questo come dire non è che rimanda una un'immagine positiva dei comma sul territorio dove dove dove dove vivono
E perché appunto rende l'immagine di Potenza come se fossero potenzialmente tutti da controllare perché appunto tutti criminali anni fa c'era stato l'intervento della Croce Rossa perché in qualche modo c'era era stata
Per millantato un'emergenza sanitaria cioè tutte azioni che poi non agevolano i progetti di inclusione
Si parlava prima di strategia nazionale c'è un tema forte vero che riguarda tutti rom provenienti dall'ex Jugoslavia che
Di cui non se ne parla più
Cioè gran parte la comunità proveniente da dall'ex Jugoslavia che vive a Roma in
I colleghi nuove generazioni a proposito di giovani sono nati a Roma sono schiave di fatto del rinnovo continuo di permesso di soggiorno rischiano sempre di più di essere clandestini nel loro Paese d'origine che l'Italia
Perché appunta magari non riescono compiuta la maggiore età a rinnovare il permesso di soggiorno perché non trovano lavoro allora in un Paese dove c'è il quarantadue per cento
Di disoccupazione giovanile come si pensa che le nuove generazioni donna che in qualche modo comunque vivono una difficoltà enorme perché ci hanno un po'il problema appunto di est di prodotto di trovare con difficoltà lavoro e tutto quanto devono essere comunque legate e schiave di questo meccanismo pur essendo in Italia probabilmente da due-tre generazioni ne abbiamo non solo bambini nati in Italia ma bambini nati in Italia da genitori nati in Italia
Che sono costretti costantemente a rinnovare il permesso di soggiorno e che noi non gli ha di fatto riconosciuto il fatto di essere Italia di essere nati qui e quindi essere italiani questo è
Un punto fondamentale perché poi
Si creano delle situazioni prima parlavano alcun tra Comuni la cassa romano a Castel Romano c'è un problema enorme è un problema enorme perché c'è probabilmente il novanta per cento di adulti inoccupati
Che rischiano ciclicamente di essere potenze di essere espulsi per dove non si sa però di fatto così doveva condizioni non di non regolarizzarsi i loro figli magari minori
Si troverà nella condizione di non potersi regolarizzare mai perché se provengono genitore straniero si potranno mai regolarizzati
Tutto questo ovviamente essa ostacolo qualsiasi
Percorso l'inclusione in particolar modo quello rivolto quelli rivolti ai giovani la formazione professionale
La formazione professionale la scolarizzazione e via dicendo prima Antonio citava un dato perché molto spesso si parla di risorse
Ebbene i percorsi inclusione se non erro lui diceva che per i percorsi scooter è destinato il quattro per cento il quattro per cento
Delle risorse totali che sono invece
Destinare Roma quindi si parla appunto di costruzione di campi di bonifiche di sgomberi
Ieri e via dicendo però appunto per la formazione professionale per l'inserimento quindi per tutte quelle azioni che sono propedeutiche all'inclusione sociale viene speso il quattro per cento del totale
Allora io senza chiudo perché appunto c'è poco tempo e tutto quanto io credo che i cinque anni che abbiamo passato abbiamo lasciato il segno abbiamo lasciato il segno
Anche in virtù di un'eredità pesante perché i precedenti Governi di centrosinistra non hanno agito nel migliore dei modi perché io voglio ricordare che i mega campi sono stati costruiti dal Veltroni il patto di Roma sicura è stato sottoscritto a Veltroni il candidato Sindaco che si
Cimentava con Alemanno Rutelli promise ventimila espulsioni sull'onda emotiva della
Dell'omicidio la signora Reggiani
Allora oggi si dice tanto che si vuole uscire logica emergenziale ecco io credo che si debba innanzitutto rilanciare una comunicazione potente a livello cittadino sette mila rom a Roma non sono un'emergenza
I campi
E ironia non vogliono indire nei campi non ha nulla a che fare con con la dimensione culturale la vita nei campi anzi
Vanno sostenute vanno sostenuti percorsi di inclusione e non c'è uno spreco ma sono un investimento proprio a chi parla di legalità di contrasto la devianza
Le forme di inclusione sociale sono le uniche politiche che prevengono le situazioni potenzialmente Dorian degli antiche
Ovviamente rischiano in qualche modo di di digerire fuori laddove c'è scuse nella duecento me marginalità laddove non c'è lavoro
Allora io credo che da subito lancio tre proposte
Da subito si possa innanzitutto fare uscire sosteneva fuoriuscita dei campi le persone che che s'che vivono nei campi e che hanno già con lavoro ci sono fare una ricognizione le persone che sanno nei campi e che possano essere sostenuta fuoriusciti
La seconda rafforzare le competenze di chi già ne ha moltissimi facciamo Fabbri sono Carpentieri fanno decine di lavori vanno rafforzate queste competenze formalizzate magari da un ente regionale in modo tale che possano essere più spendibile mercato del lavoro
Sostenere i percorsi di inclusione di formazione professionale per le nuove generazioni perché oggi noi stiamo uscendo dopo quindici anni Progetto scolarizzazione
Con la prima generazione che dalla scuola dell'infanzia finora alla al diploma ha compiuto l'intero ciclo adesso ma anche al fatto che queste persone una volta che sono uscite dal ciclo formativo
Devono essere devono avere la possibilità di inserirsi nel mondo del lavoro altrimenti rischiamo un effetto boomerang disarmante cioè nel senso che ho compiuto tutto questo percorso e oggi non c'è una risposta veniva vestono
E soprattutto veramente reagire la generalizzazione perché purtroppo se ne fa un uso smodato e restituire alle persone che la generazione l'anticamera del razzismo e restituire alle persone
Alle persone e l'unicità e la bellezza delle loro storie personali grazie grazie alla rete
Io
Salvo di maggior Presidente dalla cooperativa Ermes affido un ruolo importantissimo cioè di
Di darci un po'di speranza visto che con
Con la cooperativa Ermes avete seguito alcuni progetti di fuoriuscita dal campo sarebbe bello chiudere questo
Questa giornata quest'incontro comunque con il il suo racconto di
Come è possibile uscire ogive questi campi
Intanto grazie per l'invito che ci è stato fatto grazie all'UNAR dalle sostenuto questa iniziativa
E al comune diversi riti appunto ri accolto in me in questa sala perché è stato già detto però è per me importante il fatto che dopo tanti anni nonostante
Ci siano state sicuramente dei problemi organizzativi che sono pure emersi durante dibattito perché perché mentre fra inizio che è stato organizzato in una settimana per cui ci sta pure
E Grazia tra i presenti che sono rimasti nonostante l'ora e nonostante la fatica di stare da tre ore qua per cui vedremo di editare non
Non più di un flash quello che noi abbiamo sperimentato in questi anni
E che riteniamo che possa essere
è valido Nelli nell'intervento insieme alle comunità
Roma insieme alle persone però insieme alle singole famiglie le singole persone e pensare percorsi e praticare dei percorsi che si sono simile a quelli degli altri cittadini
In alcune occasioni abbiamo avuto devo dire a livello locale anche il sostegno coraggioso anche negli anni scorsi di alcuni municipi
Che sono stati che hanno in opposizione anche a quella che era l'Amministrazione centrale del Comune negli anni scorsi pensato che si potessero sostenere i rom in percorsi e guardia quelli che vengono sostenuti privati cittadini di inserimento lavorativo come condizione precondizione per l'uscita dal campo e quindi per l'inserimento abitativo al di fuori del del dell'unica dimensione che è venuta richiede che Tradate rom negli ultimi trent'anni a Roma perché tranne per i rom e che erano stati
Che hanno trovato una soluzione abitativa alla filtrate negli anni Settanta insegna tanta la risposta è stata fin qui in tre decenni era quella dei campi Perrone che ne ha maggior parte dei casi non veniva assolutamente dei campi tutti Romito che si trovano i campi e che sono di provenienza
Dall'ex Federazione jugoslava sono solamente stanziali erano sedentari nel Paese d'origine sono se sono assolutamente
Appunto stanziati a Roma per cui in quello che noi possiamo
Dare come indicazione e che vanno
Assolutamente superate tutti interventi anche fatti a fin di bene ma che sono diretti zelanti
Perché pensare
Che si faccia un un intervento abitativo che riguardi solo i rom finisce per essere controproducente è stato detto più volte nella giornata comunque secondo noi questo è una variante essenziali come pure pensiamo che la cultura e la lingua
Romani che è l'unica fonte identitaria sensata e l'unica fonte reale possa essere tutelata solo insieme alle altre
Minoranze linguistiche presenti nel territorio italiano per cui in questo senso noi riteniamo che bisogna attivarsi affinché
Venga riconosciuto nel quadro di quella normativa esistente
E non con una legge che riguardi solo i rom
Siamo assolutamente contrari qualsiasi forma di separazione di e di registrazioni parziali che rivoli che siano gettiti Santi ancora una volta dobbiamo
Pensare insieme Roma quello importante che sicuramente i rom devono parlare insieme a tutti gli altri cittadini e con
E anche valorizzando le competenze Santina fatto un esempio di una delle cose che abbiamo fatto nell'ambito di un progetto nazionale che riguarda l'un intervento un attimino più attento e più sensato rispetta scolarizzazione Lucia insieme a noi ha portato dentro la scuola
Una contaminazione di elementi Roma insieme elementi della cultura musicale che Age e che cosa ha fatto questo ha prodotto
Un'innovazione prodotto quella che la cultura aveva la cultura
E superamento del preesistente per far sì che ci sia
Un
Una nuova costruzione culturale ed incidere che sia più ampia
E che non riguardi delle categorie di cittadini quasi vorrebbe ma
I cittadini tutti insieme
Quindi in un territorio e questo vale anche per le politiche sociali codesto c'è un tetto non possono essere pensati per target separati
Qualcuno qualche mese fa ha paventato l'ipotesi di un'Agenzia per i rom a Roma non siamo assolutamente contrari
Non pensiamo che ce l'ho messa agenzie speciali ci devono essere interventi che riguarda tutte le persone che hanno una necessità in un dato territorio
Quindi in Roma insieme a tutti gli altri
Questa L'Unità strategie che non ci sembra possibile e che a noi sembra che abbia portato dei risultati non li abbiamo avuti ribadisco per quanto riguarda persone che siamo riusciti a far uscire dal campo
Rendicontazione è un percorso difficile
Perché chiaramente per la famiglia rom trovare prima il sostentamento attraverso
Un'attività economica stabile non è semplice
Perché deve passa fare una serie di passaggi che vanno dall'aspetto della formazione professionale all'aspetto dell'inserimento in un periodo di tirocinio dentro l'azienda fino a ottenere
Ma un contratto stabile doveri che c'era lo scoglio dell'abitazione l'abitazione re sul mercato
Non è che non esiste ma per i rom e più difficile per altri cittadini perché quando vanno in un'agenzia immobiliare o quando si rivolgono un privato
E viene verificato qual è
L'indirizzo di provenienza
Spesso la risposta che l'alloggio non è più disponibile questi sono dati reali ma sono dati anche che possa essere superati perché alcune famiglie rom sono riuscite a superarle sicuramente sostenute con un aiuto però
E questo è un evento ecco l'elemento di speranza e questo
è il fatto che i giovani comunque pongono delle esigenze che sono più avanzate sia perché sono
Effettivamente hanno avuto un dato di scolarizzazione che è più alto rispetta generazioni precedenti ma si pongono anche
Il come ponte
Tra
La
La comunità se così si può dire o gli insediamenti forse da cui vengono perché diceva giustamente prima amico non è detto che non stesso campo abbiamo tutti d'accordo quindi
Anche queste visioni che abbiamo sempre costruite lega dice si rom delle di questa comunità unica legale è una è una visione assolutamente edulcorata è assolutamente data dall'esterno per cui per chiudere e quello la l'unica soluzione il fatto che
Questi giova invece essere un ponte tra le due culture
è che ci su due facce non superare si vada veramente perso una dimensione interculturale che riconosce la parità della dell'apporto dei rom nella nostra cultura invece di tutta la società
Che delle includere i rom realmente
Grazie grazie salvo di maggior farà chiudiamo questa giornata così come abbiamo iniziato con un saluto istituzionale invito qui sul dietro sul palco diciamo dietro
Se no veramente veloce clericale esiti a Battaglia presenze lo chiamassero aveva voglia affezionati al tema dei Rom
Però ci tenevo a fare un saluto a te saggiare Consiglio quindi sia io che il Consigliere Maggi che è qui presente in prima fila
Presidente della Commissione diritti e legalità che ha affrontato anche lui insieme a me
In qualche modo le possibili strategie che Roma capitale può mettere in campo per il superamento dei campi e quindi anche questa
Abbandono di questa idea segregate che tiene in qualche modo
E i cittadini romani e per buona parte sono anche i cittadini italiani romani in uno stato diciamo quasi medievale di contenzioso di contenzione e di diciamo aree dedicate solo diciamo a questa
Categoria
E appunto io sono a Riga Battaglia Presidente la Commissione politiche sociali volevo ringraziare tutte le associazioni che oggi ci hanno permesso di richieste Giare la giornata internazionale rom e sinti
E quindi hanno in qualche modo e sollecitato l'Amministrazione comunale a riaprire le porte per affrontare un tema che trova nell'aula consigliare appena letta nuove sensibilità e sicuramente una nuova predisposizione anche
A farsi carico ad accogliere le nuove idee che vengono da organizzazioni come Amnesty International ventuno luglio che ci chiedono in qualche modo di fare un passo in più oltre al superamento dei campi ma proprio
Una vera e propria chiusura però l'occasione mi è gradita anche per perché tutti noi al di là delle singole sfaccettature di posizione e ognuno di noi prende e che legittimamente esprime volevo S. Chiara
Diciamo volevo di prendermi tre secondi anche per sottolineare
Luca uno l'unità di cui abbiamo bisogno tutti per affrontare insieme nella città di Roma il tema del superamento dei campi e dell'inclusione vera attive reale dei cittadini rom
Io smettere anche richiamare i cittadini rom ma comincerà chiama cittadini romani perché sono cittadini italiani e quindi
Cittadini romani ma anche per riflettere sull'occasione mancata degli ultimi cinque anni in cui noi abbiamo avuto un'Amministrazione diversa dalla nostra scelta legittimamente anche questo caso dei cittadini
Che però non ci ha permesso di sfruttare al meglio le ingenti risorse economiche che sono state catapultate nella capitale
E che non hanno prodotto alcun risultato visibile io questa roba la
Ribadisco e la rivedere ogni sede primo perché noi come amministratori ancora non abbiamo
Muto una rendicontazione dello speso e questo i colleghi giornalisti lo sanno perché non vedo l'ora di avere questa notizia per poter la diciamo in qualche modo condividere
Con i miei colleghi di lavoro perché nella vita precedente c'avevo pure diciamo un lavoro
Due per di ridare allo scandalo visto che qui siamo tutti abituati a dire allo scandalo vorrei pure io ogni tanto gridare allo scandalo per capire con questi soldi quali per Corsi noi abbiamo attivato come Amministrazione comunale per il superamento dei campo e
In qualche modo ridare dignità anche a una nuova generazione
Dice cittadini Romaniello rivedo che ha pronta al superamento dei campi è pronta ad una vita integrata e parlo soprattutto di quei giovani che abbiamo visto protagonisti i primi interventi io posso pure andava
In aula e mi dispiace di aver in qualche modo interrotto d'ascolto che molto volentieri avrei avrei continuato
Terzo motivo per cui chiedo grazie e invito tutti quanti alla riflessione
è anche diciamo un ruolo attivo che può avere la Commissione politiche sociali in questo percorso che ci vedrà in qualche modo un po'tutti impegnati anche impegnati a combattere contro il pregiudizio sono contenta di essere venuti con una squadra di calcio perché lo sport e può essere
Per noi un veicolo di integrazione sociale e soprattutto un momento in cui i ragazzi indossando tutti una stessa divisa
Diciamo si confrontano con un mondo che porta perché su una divisa e dove non ci sono distinzioni deve riguarda i Paesi di provenienza e allegasse dove abitate quindi io ringrazio innanzitutto questi bambini
Mettere in gioco e hanno più coraggio di noi mostrare
La loro normalità dopodiché come Commissione accetto la proposta fatta dall'Arci di una ricognizione del popolo rom
Per quelli che hanno già avviato dei percorsi lavorativi che hanno già avviato dei percorsi anche di stabilizzazione nella propria nel nel nei vari appartamenti e in qualche modo le associazioni sono preoccupate di
Di trovare
Sapete che stiamo lavorando sulla rimodulazione del servizio di scolarizzazione
Sapete anche la mia disponibilità ad avviare una serie di sopralluoghi nei campi dopo l'appello che ha fatto la Croce Rossa
Che in qualche modo ci mette anche di fronte alla sfida se i campi devono essere luoghi dove noi dobbiamo garantire la sicurezza o se non è il caso che anche la popolazione che lì risiede latteria
Un altro po'di tempo non è in grado invece di assumersi la responsabilità
Nel controllo dei campi perché se dovete lavorare no potrebbe essere anche un'occasione per rendervi un po'più responsabili visto che siete pronti e lo avete
Dichiarato voi dopodiché sono assolutamente d'accordo anche con quanto ha detto l'assessore oggi
Di passare un po'anche alla concretezza delle azioni abbiamo firmato il protocollo
Sulla inclusione Roma la strategia europea ci siamo dati degli impegni c'è una memoria di Giunta è ora che l'Amministrazione Marino
Dimostri il cambio di passo e accolti anche dei suggerimenti che arrivano dalla società civile dal mondo associativo organizzato che da sempre dimostrano di stare avanti all'Amministrazione
In una diciamo numerosa possibilità anche di nuove risposte che i nostri cittadini hanno bisogno in bocca al lupo ragazzi vedetevi in cerca antenato quantomeno che dimostra che siete capaci se non più anche come gli altri grazie
Grazie Erika battaglia
Grazie
All'UNAR grazie ricerche cooperazione a tutte le associazioni che hanno permesso
Quest'incontro al Comune di Roma che ha riaperto le porte del Campidoglio promettenti ti grazie ARCI solidarietà Roma o brusco per attivare Hermès Federarchitetti Roma e tutte le persone che sono intervenute soprattutto voi che avete avuto la pazienza
Di aspettare fino ad adesso al termine dei lavori grazie
C'è un piccolo piccolo si

Tono meriti
Allora sarebbe scusate l'evasione capito
Con la TIA allora lo sono gli articoli inidoneo rione su tutti i ragazzi Rom tutti residenti al campo River di Prima Porta
Roma rom romani però orgogliosi esserlo
Perché non dirlo prima rombo può romani italiani devo rifare
Lei da dieci anni da dieci anni ritroviamo nei campi rom per fare sport come diceva chi mi ha preceduto integrazione ma non so integrazione anche
è una riscossa
è un riscatto sociale fa vedere agli atti che sono alla pari noi ho pochissimo tempo ci scusiamo di questi pressione saluta molti volti noti e conosco vi invito a visitare nuovo sito questa forbice aveva fissità associazione esplichi punto it e nostro capitano Miai
Abbiamo per omaggio
Esso motivarlo
Diciamo merita reca la penultima stampare i soci
Il rappresentante
Lasciamo la parola
Mi hai il nostro capitano
Un dato importante tali risultati calcistici al di là della classifica che
Media classifica
Tutti i ragazzi si sono iscritti alle scuole professionali nessuna banda presso dal dopo le scuole medie nessuna lascio degli studi per me questo grandissimo successo ci piacerebbe dello come bar come bandiera di questa situazione e speriamo che tutti gli atti che se con le più grandi possa dare un esempio
Questa è la nostra maglietta
Che da un lato un mese fa anche a Paola Francesco
Alla sua importanza
Grazie proprio al fatto che questo popolo tutti noi grazie grazie ancora
Grazie ancora e buona serata e speriamo
Non ho capito
Sì ricordiamo appunto che alle otto e mezzo
Cioè alla città dell'altra economia un concerto ci sarà sia Spinelli ma ci saranno anche altri
Speriamo che
Soprattutto che
L'anno prossimo in occasione dalla giornata internazionale ci sia magari anche più più spazio per raccogliere tutte le istanze di questo mondo conto di questo mondo complessa grazie ancora