07APR2014
rubriche

Speciale Giustizia

RUBRICA | di Lorena D'Urso RADIO - 21:01. Durata: 1 ora 42 min

Player
Intervista al dott.

Reale sulle primarie indette dall'Anm (tradizionali e telematiche).

Plenum del 2 aprile 2014 sulla doppia preferenza e quota di genere per gli eletti nel Csm.

Puntata di "Speciale Giustizia" di lunedì 7 aprile 2014 , condotta da Lorena D'Urso con gli interventi di Andrea Reale (giudice del Tribunale di Ragusa).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Anm, Csm, Diritto, Donna, Giustizia, Magistratura, Magistratura Indipendente, Md, Pari Opportunita', Politica, Primarie, Telematica.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 1 ora e 42
minuti.

leggi tutto

riduci

21:01

Scheda a cura di

Fabio Arena Iva Radicev
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Grazie a tutti e benvenuta l'ascolto lo spessore giustizia da Lorena D'Urso dunque il tema della puntata di questa sera primarie quote rosa ma non parliamo di politica parliamo proprio di giustizia perché le primarie sono quelle
Organizzate indette dall'Associazione nazionale magistrati e le quote rosa sono quelle chieste alla Consiglio Superiore della Magistratura Perrelli è elezioni dei componenti togati di Palazzo dei marescialli
Le primarie dell'ANM si sono svolte nascono a settimana anno si sono concluse con il successo di Magistratura indipendente la corrente più moderata delle toghe che ha portato a casa
Il Pubblico Ministero e il giudice più votati ha superato per numero di consensi complessivi unità per la costituzione del gruppo Dini centro della magistratura associata mentre area il cartello
Che riunisce elettori di sinistra Magistratura democratica Movimento per la giustizia è stata la lista che ha raccolto più preferenze ma i suoi candidati in non sono riusciti mai
A a strappare il primo posto queste sostanzialmente le novità più cinici cattive delle primarie indette per la prima volta dall'Associazione
Nazionale magistrati per selezionare i candidati alle elezioni di luglio dei togati bella CSM e nel nello stesso giorno cioè il
Due aprile scorso in cui
Il capo dello Stato convocava alle elezioni per il rinnovo del CSM il plenum di ieri Palazzo dei Marescialli ha chiesto alla Ministro della Giustizia Andrea Orlando di modificare
Il sistema di elezione
Di Palazzo dei Marescialli introducendo la doppia preferenza e la quota di genere in modo che un terzo degli eletti tra i togati è un altro terzo tra i laici indicati dalla Parlamento sia costituito da donne
La risoluzione è passata con la quattordici voti favorevoli sette astenuti è il hanno Dellai comodi il centro destra Nicolò Zanon
E fra poco sentiremo proprio il dibattito relativo a questa risoluzione
Per tornare alle primarie innanzitutto
C'è da registrare la l'ampia partecipazione perché su
Otto mila novecentoventi magistrati elettori si sono recati alle urne in settemila duecentocinquantanove cioè l'ottantuno virgola
Trentotto per cento superando il quorum fissato dall'ANM per la validità dei risultati alla settanta a per cento un dato inaspettato anche dagli stessi vertici
Dell'associazione magistrati Insiel Presidente Rodolfo Sabelli che nella Segretario
Maurizio carbone che hanno espresso grande soddisfazione hanno detto che è stata una vera competizione che le primarie di sono rivelate uno strumento di
Democrazia per quanto riguarda
I risultati i consiglieri i togati del CSM saranno eletti gli assegna il sette luglio lo ricordiamo sono sedici dieci giudici di merito quattro pubblici ministeri
E due magistrati della Corte di Cassazione
E al di là appunto di questa ampia partecipazione e l'altro dato che colpiva
E è stato l'avanzamento di Magistratura indipendente infatti appartiene a e mail
Sia il giudice che ha raccolto la maggior numero di preferenze che la callo Galoppi del tribunale di Milano
Se il Pubblico Ministero che si è piazzato al primo posto e che Luca forte leoni
Sostituto procuratore a Nuoro e sponsorizzato dall'attuale sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri che anche un magistrato ed è uno dei leader appunto di Magistratura Indipendente
Secondo tra i PM è stato arrivato Luca Palamara all'ex Presidente dell'Anm Pubblico Ministero a Roma il terzo per ordine di preferenze
Era ancora un magistrato di Mei il Pubblico ministero di Napoli Sergio Amato
Solo quarto si è piazzato il primo candidato diaria che il sostituto o Procuratore di Napoli Antonello Hardy turo seguito dalla collega di Milano sempre diaria Fabio
Napoleone mentre un altro esponente di spicco dello stesso cartello Giuseppe Cascini che è stato anche
Segretario del NM negli anni passati si è fermato a ottocento quarantuno preferenze
Per quanto riguarda i giudici
Secondo per preferenze è stato a Francesco Cananzi del tribunale
Di Napoli dei candidati di aria quello che ha raccolto più voti
Stato Piergiorgio Morosini il Egitto e del processo sulla trattativa stato mafia che però è arrivato solo quinto
Unica per la Costituzione ha vinto invece la sfida in Cassazione con la Maria Rosaria a San Giorgio
Che rischiasse il voto del CSM rispetterà quello delle primarie
La sola o o una delle pochissime poltrone per le donne elette nel nuovo consiglio superiore della magistratura perché
Le poche candidate in tutte le correnti a questa prima consultazione alla queste primarie
Appunto si sono piazzate agli ultimi i posti e dopodiché resta da vedere il consenso che riuscirà a raccogliere a luglio
L'unico gruppo che non ha partecipato alle primarie si tratta di altra proposta che sostanzialmente è un gruppo che contesta il sistema delle correnti e che in alternativa a quelle dell'ANM
Ha organizzato primarie telematiche sui su candidati estratti per al sorteggio e si voterà dalla quattordici al ventitre aprile prossimi
Le primarie e con sorteggio voto elettrico ovviamente sono il tentativo di Chiarato di opporsi in agli gli apparati delle correnti al
Condizionamento da queste
Esercitato un sul Consiglio Superiore della Magistratura ne abbiamo parlato con uno dei promotori che il giudice del tribunale di Ragusa Andrea reale che è anche componente
L'unico componente e di proposta di
Del Comitato direttivo centrale della MM
Abbiamo parlato con lui appunto delle primarie telematiche ma anche delle
Primarie tradizionali organizzate dalle ANM sentiamo che cosa ci ha detto fosse in una competizione poi gettata ma tempo all'interno delle correnti e tempra all'interno dei gruppi associativi che hanno
Promosso queste primarie
Le primarie
E possiamo definirle le sono state definite chiaramente primarie delle correnti ecco dagli stessi esponenti dei gruppi
Per cui ha sempre hanno semplicemente anticipato il voto che a luglio verrà espresso per l'autogoverno Keaton varie vero sia delle sorprese per quanto riguarda e la competizione vera e propria e sia tra i vincitori perché chiaramente ci sono stati spostamenti di voti da un gruppo ad un altro
E anche delle sorprese per quanto riguarda e chi i candidati più votati
Però e consente poi passiamo alla parte della
Democrazia della vera partecipazione democratica li ho molte perplessità insieme a tanti altri colleghi
Sia del Comitato altra proposta che di altri colleghi non iscritti ad altre correnti o anche come magistrati associati vi avrei forti perplessità sono state ribattezzate chiaramente mai da tanti altri come delle secondarie
Perché in realtà la scelta e dei rilievi candidati e avvenuta comunque
Nelle assemblee delle correnti e e nelle segreterie anche delle correnti quindi ecco questa partecipazione dell'abate dei magistrati non c'è stata e purtroppo non ci sarà
E cioè lei nemmeno alta diceva che le primarie ovviamente erano aperti a tutti ed è stato con venticinque voti quel per il primo
Ed è l'unico problema
Questo non si è voluto però effettivamente demandare all'Assemblea la scelta dei vari candidati
Ecco ciascun gruppo ha elaborato all'interno
Della sospetta corrente la corrente elaborato anche la scelta e l'individuazione dei singoli esponenti e questo non è veramente democratico delle coi pensa anche al numero dei non associati alla fine ai lender ne che ne rappresenta
Altri dieci undici per cento che è del tutto fuori quindi ed il carrello mobile
E dato mille dato non vuoi magistrati non sono iscritti e non vorrei aver mai Memmo ce ne sono altri mille per tempo che non mi vengono a votare
Un altro dato Corte un astensionismo diffuso per quanto riguarda soprattutto la categoria pubblici ministeri e magistrati di legittimità penso sia un altro dieci per cento che ha preso sostanzialmente
E minimo il superamento del quorum del settanta per cento per quelle categorie si renderà conto che di fatto ecco questo grande successo e questa grande
Pressione di vitalità non la vedo non si vede e poiché mi dispiace dirlo ma e noi contestiamo proprio la partecipazione dell'ANM nella vita dell'autogoverno sbagliato deve essere il sindacato e si deve tenere distinto assolutamente
Dall'autogoverno anzi deve essere un suo forte contraddittore se correndo in effetti all'NM e sia nell'autogoverno occupano chiaramente
E tutte le posizioni dei più importanti e rendono di fatto difficile anche la distinzione dei ruoli fra l'Associazione e il Consiglio superiore
Ma c'era bisogno di fare queste primarie a cosa c'è dietro a cosa servono perché sono state fatte dal momento che poi di fatto appunto come peraltro lei ci conferma
Sono realtà le correnti
A decidere in gran parte i candidati poi gli i prescelti da da mandare al Consiglio Superiore della Magistratura allora questo tutto questo meccanismo peraltro molto complesso tre giorni di votazione altri tre giorni di spoglio delle schede
Tutto questo per dimostrare cosa
Appunto importo intanto bisognerebbe
E chiederlo anche a loro diciamo per quanto ci riguarda nel secondo noi soltanto un'anticipazione del voto per conoscere quelle che sono le cifre elettorali tra virgolette di ciascun gruppo
E ripristinare poiché di fatto riportare tra qualche mese quello che questo deleterio sistema del gruppo consigliare all'interno dell'autogoverno
E per noi è profondamente sbagliato e rende quell'organo
Assolutamente imparziale che deve essere il Consiglio Superiore nell'esercizio delle sue funzioni legato fortemente alle direttive proprio dei gruppi
Ecco secondo noi è stato anche uno spreco di risorse dal punto di vista anche economiche perché da pagare comunque l'ANM
E che dal punto di vista della vera vera scelta ed è la vera autonomia e dell'autogoverno che deve
E deve avere e del quale abbiamo bisogno soprattutto dopo questi
Uopini anni davvero insomma non sono uno strumento di di democrazia così come
Si vorrebbe far passare questo può formale informalmente si insistere al nome di di uno strumento democratico ma sono stati decade albero altro genere di
E interessi che non sono però purtroppo
Quelli niente di cui avevamo bisogno come categoria in questo momento
E d'altra parte quante volte lo abbiamo sentito dire appunto che poi i consiglieri del CSM sono espressione di questa quella corrente e quindi poi ovviamente anche le scelte no
Che che si compiono all'interno dell'organo di autogoverno della magistratura sono dettate comunque dagli interessi
Di corrente
Certamente questo ci sarà e chi riflettere ancora in questa
Ed situazione avremo soltanto dei nominativi e diverso rimandi gruppi riformeranno lo stesso confidiamo nell'indipendenza diciamo del di qualche singolo
E di qualcuno di dei singoli eletti diciamo
Dalle primarie però sappiamo che nel momento in cui ci saranno tredici sono importanti purtroppo inevitabilmente
Il gruppo dei patti per assentire inciderà anche sulle determinazioni del del Consiglio
D'altra parte poi insomma quelli che hanno vinto queste primarie
Sono degli stessi nomi insomma che circolavano in realtà già prima che le primarie essi si svolgesse Robert solo per fare l'esempio eclatante Luca Palamara all'ex
Presidente dell'Anm Sisal più o meno da circa sei mesi se non di più che è uno dei candidati di Unicost va appunto al Consiglio Superiore della Magistratura ma insomma è per questo che poi voi invece
Lei assieme a un altro gruppo invece di magistrati potremmo dire dissidenti
A ideato invece un altro sistema che il sistema il sorteggio uno per poiché arrivare alle alle primarie appunto telematiche
Ora appunto resta da vedere il consenso che appunto riuscirà a raccogliere al Luglio questo unico gruppo che non ha ha partecipato alle primarie lo ricordiamo si tratta di altra proposta che contesta appunto il sistema delle correnti e che in alternativa a quelle delle ANM a organizzato
Appunto queste primarie telematiche su candidati estrattivo il sorteggio e se non sbaglio si voterà dal quattordici al ventitre
Aprile prossimo insomma ce ne parli lei
Sì allora intanto le dico questo che in realtà poi anche una parte noi abbiamo lasciato ampia libertà di scelta anche a a chi ha aderito al Comitato devo dire che qualcuno ha pure votato
Perché ha ritenuto è anche le primarie dell'Anm perché ha ritenuto che di poter effettuare una scelta
Anche tra alcuni dei nominativi che comunque sono stati proposti ecco questo lo voglio dire punto perché ritengo che e non c'è anche una netta incompatibilità e non volevamo porti in una situazione di totale contrasto
La cosa che abbiamo sempre denunciato è però la contaminazione che poi può dare
Questo genere di
Sezione dei candidati rispetto poi al successive esercizio delle attività di autogoverno allora perché il Comitato altra proposta a questa novità e una novità fuori da qualunque altra precedente esperienza
Perché seleziona i candidati visto che non abbiamo delle forme di vera espressione democratica di partecipazione democratica penso ovviamente alle assemblee dirette
Abbiamo preferito rimettere al sorteggio sostanzialmente a una completo peggio mi la scelta di oltre un tot numero di magistrati sui quali poi esercitare
La nostra scelta con le primarie telematiche quindi direttamente D'Agata o con uno smartphone identicamente registrando sì e su una piattaforma digitale che contente
Il voto quindi sfruttando anche la tecnologia e i nuovi strumenti per poter esprimere
Le preferenze per poter partecipare a questa esperienza e potere poi quindi confrontarsi con queste primarie telematiche
Sì perché
E il sorteggio e Lidia Bakker principale quella che magistrali che ritengono sono per funzioni il magistrato capace di emettere una sentenza di e condanna all'ergastolo oppure di incidere su patrimoni
Emilio analisti o medica decidere sugli aspetti di una famiglia
Certamente può anche gestire l'organo di alta amministrazione che il Consiglio superiore allora perché fra tutti i magistrati che vengono da un concorso di secondo livello con una cultura diciamo medio-alta dovremmo
E non considerare non consentire
Ai colleghi di partecipare anche con questa forma di preselezione la più possibile oggettiva e demandata alla casualità
E poi ci mettiamo
Egli mi scusi però prego
Esiste in questa e nostra indicazione e hanno appena sono stati estratti
Venne dieci giudici essere i pubblici ministeri e un cassazionista
Ha deciso e ha dato la propria disponibilità a candidarsi con questo metodo quindi avete invece va fatto il sorteggio avete individuato dieci giudici se il PM è un magistrato di Cassazione
Sistema questo ed è un grandissimo successo Bette la vera vitalità e questa e invece in un attimo segnale colleghi che noi non conosciamo con cui non abbiamo avuto mai nessun rapporto
Mai abbiamo creato nessun gruppo magari non abbiamo condiviso nessun'altra
Esperienza né in associazione né a livello lavorativo però sono colleghi che lavorano come noi ogni santo giorno in un ufficio giudiziario e che hanno assunto questa responsabilità che hanno capito pienamente lo spirito dell'iniziativa ma il sorteggio kermesse svolto
Pertanto con un sistema anche qui davanti a un notaio l'abbiamo fatto appunto per una sorta di
E segnale
Presso i locali dell'ANM
E poi l'abbiamo fatto con un sistema ovviamente non con Buso lotti e con i nominativi come qualcuno scherzosamente adesso domani si minacciano Villanova d'anche in sede CIPE
Ma l'abbiamo fatto con un sistema invece un programmino informatico che rimetteva in ordine temendo il ruolo dell'anzianità come lei fa il pubblico il volo dell'anzianità il numero e il nome dei magistrati
E sono indicati con anzianità presso il Ministero della giustizia quindi davvero tutto quel ruolo abbiamo eliminato i colleghi che abbiamo che sapevamo essere già ineleggibilità tanti motivi per un'incompatibilità perché hanno già il cerchio del mandato
Insomma abbiamo colto vi non poteva essere eleggibili a chi voleva essere forse anche sotto il gelato
è il caso forse aveva ricordato prima avevo che vi avevo detto che non volevano partecipare al sorteggio
E gli altri sono stati dicono che itineranti mandanti duramente no uno quell'abbiamo lasciato massima libertà anche
In questo per tanti motivi peraltro e poi con questo stesso sistema rifletteva tutti questi otto mila nominativi circa in un ordine diverso
Da quell'ordine non abbiamo preso dei primi ai primi novantasei ecco secondo le regole del che ci siamo dati e quelli sono stati sorteggiati può abbiamo chiesto la disponibilità e come vede insomma è un numero veramente molto alto superiore rispetto ecco se vogliamo fare il paragone e con le liste delle correnti di fatto è superiore alle liste di qualunque altra corrente
Sì è comunque dieci giudici sei PM sono il numero effettivo di di di magistrati togati che poi vanno a sedere all'interno del CSM preciso non voi avete sorteggiato un magistrato di Cassazione e al CSM ce ne sono due di di legittimità ma insomma no quindi il primo un buon numero insomma avete da dire
Questi dunque questi magistrati sorteggiati parteciperanno a queste alle primarie Telemann malati che nonché le manette al voto sempre di tutti i giorni noi crediamo che il prefetto al voto anche degli utili
E i colleghi che hanno votato alle primarie precedenti a tutti i colleghi associati a chi non è associato aveva chi aderisce ai gruppi senza nessuna distinzione sui giovani poi saranno candidati alle elezioni ridurre a luglio ma il dato
Che peraltro il il Capo dello Stato in quanto il Presidente la revoca in quanto anche
Presidente il CSM
A me ha indetto proprio per il sei e il sette luglio prossimi nelle elezioni per i membri togati occorra offro approfittiamo verrà ricordare anche quella mobili pressanti seria
E peraltro Napolitano ha anche invitato il presidente della Camera a convocare d'accordo il Presidente del Senato la la seduta congiunta per l'elezione degli otto consiglieri
Di designazione parlamentare i cosiddetti realistica ma insomma va be'le primarie telematiche si inizieranno dalla quattordici aprile quindi ancora ovviamente
Su questo non ha non abbiamo i risultati vedremo appunto i i risultati di anche di di queste diversi primarie
In realtà di questa vostra iniziativa l'Anm i vertici della MM non erano per niente contenti gli hanno Vian ho criticato per questo sorteggio per cui seguivo primarie telematico hanno addirittura detto che un uno strumento incostituzionale insomma lei come risponde a queste critiche
Ma riguardi ne abbiamo sentite tante e devo dire che proprio della incostituzionalità non è per niente vero senti consideriamo che addirittura un organo come la Corte costituzionale
Anche per Costituzione proporrei all'interno la Costituzione in alcune occasioni
E decide con una composizione formata da persone estratte a sorte ecco
Quindi e davvero quel che è stata soltanto una mistificazione che è stata letta anche da molto in alto ma sanno bene che non è questo il meccanismo che non abbiamo propugnato ma a legislazione invariata
Abbiamo detto che è una sei sorteggio c'è una selezione basata su un prezzo seggio
E e che questo venivate qui dopo dalle elezioni al dallo Stato ce l'articolo credo centoquattro o centosette la Costituzione comunque ecco che il Consiglio Superiore viene eletto allo Stato quindi noi abbiamo da subito detto che avremmo mantenuto questo sistema e questo vuol dire che non è per niente incostituzionale
Le ricordo anche visto che mi dà l'occasione che il vicepresidente del Consiglio Superiore tra magistratura attuale Vietti in un'intervista di pochissimi giorni fa invece ha chiaramente detto che questo è un ottimo sistema quella della preselezione
Anni tenuto sorteggio seguito da elezione per poter invece eliminare il gancio dare tutti i componenti dell'autogoverno dalle correnti e dalle perniciose influente che rilevano dalle
Dai gruppi ecco questo va detto proprio Vietti ha detto di procedere un doppio metodo addirittura lui ovviamente de iure condendo prevedeva sia quello che abbiamo noi proposto e che a quello che al viceversa contrario diciamo
E che costantemente di una elezione di un certo numero di
E componenti superiore ovviamente a quelli previsti dalla Costituzione per comporre il Consiglio superiore e un sorteggio fatto poi su quelli ecco quindi si figuri ecco site rimandiamo al mittente poi dite
Sì no prendendo termico dette quella che è l'ultima cosa e che mi queste primarie poi di fatto che
Era e l'Anm accolto al suo interno poi di fatto invece hanno dimostrato anche a loro all'altra per quanto riguarda le quote di genere un'altra cosa è veramente devo dire proprio vergognosa ecco
Mi dispiace utilizzare questo aggettivo ma è vero Sindaco che al Meridione fiamminga incerto
Le donne sono state tutte quante adesso pretermettere e di fatto soltanto una Bernardini in Cassazione
E ce l'ha fatta e sui sedici componenti di di togati
E questo eccomi contente dirlo è anche veramente
è vergognoso sia perché l'altra metà del cielo e ormai
Occupa anche la metà dei posti di magistrati forse anche perché nella metà mi pare importante più della metà la Regione hanno raggiunto hanno raggiunto la
La leggo la metà insomma della duramente
E perché a questo punto ecco secondo me anche la rappresentanza di genere
Da quel punto di vista può soltanto aiutare anche
A beccare perché i meccanismi nelle primarie indette dall'NM c'era questo quorum peraltro alto del settanta per cento no raschiato detto appunto o che se se non fosse stato raggiunto il dal settanta per cento dei dei votanti ridere tutti diritto al voto le primarie non non sarebbero state valide realtà
è stato raggiunto perché appunto dicevamo prima
Ha votato l'ottanta per cento allora io le chiedo questa le faccio una doppia domanda cioè innanzitutto questo quorum così alto fissato dagli se essi
Promotori dell'ANM e poi però in realtà effettivamente che cosa ne pensa di questa che ha partecipato sessione
A a questo voto per le primarie
Devo dire questo sicuramente la novità di avere consentito in un'unica occasione
Di poter confrontare i vari candidati dei diversi gruppi a sicuramente indotto i colleghi anche al peggio gli orrori interpreto così che è stata certamente una fortissima
Pubblicità né all'interno dei Gruppi ci sono state sicuramente telefonati ci sono state
Molti colleghi indotti e poi anche per il fatto che sapevano che questo avrebbe comunque anticipato il voto di di luglio quindi colleghi comunque volevano anche di un esame
Eccetto che nel dare quindi dice ma noi pure dobbiamo anche esprimere voluto odierna sono Enzo non e volevano dire largo poi ecco questo quorum devo dirle che comunque molto alto probabilmente ci sono state altre
E logiche che hanno portato ad alzare questo warm perché per tutte le competizioni anche le primarie basta cinquanta per cento
E dovrebbe essere in quello il tetto chi state all'inizio non ci credevano neanche loro speravano alzando il tetto chi ha organizzato e queste primarie di nord aggiungerlo per fuori e dire abbiamo vedi abbiamo organizzato comunque le primarie poi
I colleghi non hanno partecipato anche se onor del vero si era stato un gruppo mi pare Area che comunque aveva già annunciato insomma che anche in caso di di mancanza del quorum avrebbe mantenuto quella annidati che aveva hanno partecipato il gruppo di di candidati diaria che partecipavano alle alle primarie no tutto perché lo ritengo il DURC siccome era un minimo di coerenza al lavoro a ricomporre rappresenta appunto Magistratura Democratica memento per la giustizia che ha fatto sapere che i più votati
Nelle proprie liste sarebbero stati comunque
Candidati indipendentemente dall'affluenza alle urne nelle uno costruita per la costituzione e Magistratura indipendente e questo questo non mi ricordo però sono man però vorrebbe più coerente da quel mondo lì lavorato anche perché
Sarebbe stato pone anche un dispendio di energie di soldi senza neanche unendo ottobre si supera un certo quorum o comunque se ha contezza anche della
Velleitari saldare la parte area era il bensì ad un unico gruppo che aveva già fatto le le primarie nel già nel due mila dieci no per l'elezione gli attuali col potenti del CSM aree aveva fatto le nelle sue primario insomma per la scelta RAI dei candidati invece questa volta lo ripetiamo sono state comunque organizzate
Dall'NM poi con appunto con collaborazione diciamo così delle delle tre dei tre gruppi e delle delle correnti della magistratura associata ma insomma lei dice queste le liste dei candidati che hanno partecipato alle prima
Sono state composte dalle correnti del per
Alcuni ricandidati inevitabilmente li conoscevamo tutti da prima discorso quindi che poi lontanamente quale aprivate indetto
Diciamo la la sua lista con i candidati più
Più a rischio nei limiti
Sì è un altro magari venuti fuori alcuni sicuramente la designazioni anche dall'alto diciamo la verità e quello che denunciamo sempre da tanto è un po'calare all'anno consentendo alle segreterie diciamo non vengono dalla base non batta emblemi partecipare e dare confronti
Aperti a tutti ecco per le fanno in alcune altre camere delle delle segreterie si decide di quello è il
Il danno e invece poi venissero fuori quando vengono fuori dalle assemblee siamo i primi a riconoscere che
E quello il l'iter giusto per poter individuare i candidati
Poi a qualcuno di noi non piace l'idea proprio della
Del gruppo intere dentro la magistratura perché riteniamo che abbiano perso le corrente ormai tutte le loro motivazioni
Idem ideali e culturali differenze le diversità culturali poi non si riescono a rispecchiare non siano più a vedere nell'esercizio per esempio delle funzioni di autogoverno se lei pensa
Che un consigliere del Consiglio Superiore
E parla di piazzare un collega per opportunità politica tentava rubare il merito e ben valutarne e davvero e in barba a qualunque legislazione primaria e secondaria
Nella valutazione della sua professionalità o per il conferimento di incarico direttivo è chiaro che tutte le e idee e tutti i principi ideologici culturali delle correnti vanno a farsi benedire membri tutta una in Tione come riteniamo che non ci sia più
Durante soprattutto in certe nelle cifre certe funzioni questa coloriture questa e diciamo visione ideologica è del tutto sparita e purtroppo
Infanga la credibilità della categoria
Ecco era il dottor Andrea reale giudice a Ragusa unico componente all'interno della Comitato direttivo centrale di proposta B sulle primarie dell'Anm organizzate dall'Anm primari regionali e sulle primarie telematiche organizzate da dall'altra a proposta da altra proposta il dottor Andrea lei lo mette sentito parlava anche delle poche donne che hanno partecipato a appunto queste ultimi primarie
Delle poche donne alla Consiglio Superiore della Magistratura parlava di quote vige
Tenere e proprio di modificare la legge elettorali del consiglio superiore della magistratura per garantire la corretta rappresentanza femminile tra i componenti togati laici si chiede in una Alison se non approvata dalla plenum del CSM il due aprile scorso con la quattordici si sette astenuti una voto conta Mario quello della Consigliere laico di centrodestra Nicolò Zanon che indica al Ministro della Giustizia Andrea Orlando i tre punti su cui prevedere interventi la doppia preferenza di genere
Nell'elezione della componente togata
La riserva di una quota minima di genere di un terzo sia per la componente togata sia per la componente laica la risoluzione
Parte dalla considerazione della presenza femminile decisamente scarsa negli incarichi
Di vertice della magistratura a fronte di una percentuale pressoché paritaria il quarantotto per cento delle donne magistrato rispetto ai colleghi uomini una fotografia che peraltro la composizione dell'attuale Consiglio con due sole donne e rispecchia in pieno insomma quote rosa a Rosa anche per l'elezione del Consiglio su per ore della magistratura se n'è parlato come dicevamo il due aprile scorso a Palazzo dei Marescialli relatori della pratiche erano
Il consigliere togato indipendente nello Nappi e
Pin up Casella e Giovanna Di Rosa appunto le due sole donne alla alla nell'attuale Consiglio superiore della magistratura entrambe di unità per la Costituzione
Allora
L'introduzione delle quote di risultato di localismi organi rappresentativi chi riferisce
Consigliere Fuzio su cosa SISS
Presidente
A
Forse forse
Forse posso risolvere il problema
Io
Io
Continuava a ribadire e a premettere che il mio livello di auto era gelate scusate fate parlare su braccia il mio livello di autorevolezza e sempre più bus significativa quattro e ventiquattro Giuseppe
Perché io sarò caratterizzato come alcuni pensa di vittimismo non è così ma io lo faccio il mio allora o ha preso sì che questa mattina e il Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura convocato le elezioni
Per il rinnovo del Consiglio Superiore della Magistratura per i giorni sei e sette di luglio
In maniera elegante non ho altre pressante perché altro si dirà che io
Pongo una questione preclusiva
Atteso che
Questa proposta di legge mira a introdurre delle modifiche nel sistema elettorale del Consiglio Superiore della Magistratura ce l'ho detto io non
Non non insisto su queste perché sarà detto che però
Io so che ho detto che sono
Molto meno autorevole differenza
Ecco
Va bene essendo posto la questione preclusiva bisogna mettere in votazione in via aprì preliminare
Sì ovviamente
No allora qualcuno il Consigliere Fuzio ha parlato a favore qualcuno vuol parlare contro
Consigliere Nappi
No
Io vorrei ricordare che l'attribuzione casello non si merita niente però ma lei non è persona vendicativa notoria ma vadano contorno dentro la consigliera Casavatore Carlo
Condividiamo questo debole in mente vorrei capire acconti
Nove vorrei
Se seri coloro che si oppongono mila sono almeno parlare successi sarei grato
Allora io
Vorrei dire che la proposta
La le eccezioni preclusiva del Consigliere Fuzio si basa sul presupposto che in questa
Questa proposta di modifica della legge elettorale debba avere un effetto immediato
No noi noi facciamo la proposta al legislatore per la modifica della legge elettorale
Ma voi quando quei quando il legislatore avrà trovato o Ricci sufficienti per ascoltarci sì si determinerà quindi questa ipotesi
Della preclusiva e del tutto infondate
è del tutto infondata
Perché non è che noi abbiamo detto che vogliamo nella proposta non c'è scritto che vogliamo la modifica per le prossime elezioni
Diciamo che vogliamo la modifica quando questa modifica ci sarà le lezioni saranno conformi alla legge quindi
Si trovi qualche altro argomento per opporsi a futura avvocato locale
Fammi vedere questo articolo
Questo dà preclusiva
Consigliere Fuzio
Ho preso per carità se lei insiste io la metto anche in votazione però francamente l'intervento del Consigliere Nappi mi sembra risolutivo cioè obiettivamente la proposta non si riferisce
A queste elezioni né credo che materialmente posto mai che il legislatore la prenda in considerazione credo che poi dire avrà lo steso ove approvata lo stesso esito che avrebbe avuto quella sugli avvocati per questo il Consigliere Nappi non applica ritorsioni ovviamente
Ma certamente lo potrebbe intervenire in tempo per la data del sei luglio perché i tempi del nostro Parlamento sono noti a tutti
Ma peraltro controllato nel testo francamente non c'è nessun riferimento a queste elezioni
Però
Se lei insiste io la faccio votare
Non
Come votiamo
Testo l'apertura di questa pratica nell'ottobre del due mila e undici che è arrivata oggi è qui io ritirò la questione preclusiva e vi lascio al lavoro
Va bene
Coraggio Consigliere era più
Va be'importante e che
L'importante è che andiamo avanti rapidissimo
Andiamo avanti io chiederei siccome i relatori principali sono la consigliera Di Rosa il Consigliere Nappi Io sono qual è l'attore sterno io parlerei certezza Crema lei l'abbia già rilasciato rimane
La
No no dai io avevo inteso che avesse rinunciato
Va beh allora
Facciamo rapidi
Io credo che questo anche per chi ovviamente divido il tempo per tre Mario la mia quindi ciascuno mangia il tempo dell'altro e questo l'averlo sempre applicato ente come quanto abbiamo ahimè venti minuti in altro poi devo confessare la verità
Allora si dovrebbe ridurre sì forse questo sarebbe importante però va be su per la prossima pensava
Vale per la prossima consiliatura
Io credo che questa questa proposta abbia
Una
Grande rilievo politico al di là della questione dai della questione di genere che pone
Ha un grande rilievo politico
Che
Cicconi senza essere
Scusi Presidente io devo parlare in poco tempo se si sono visibili che sono ancora consigliati alla alla vecchia questione io rinuncio no io credo che siano bisbigli collegati nome alla vecchia questione
Ma secondo me ha tutt'altre questioni quindi io su queste Lotito per impedisce qualunque essa questa delibera ha un'importanza politica notevole SISS perché perché ci consente un confronto civile
Su
Ciò che possiamo considerare oggi
La destra e la sinistra politica nel nostro Paese
Perché qui si confondono due concezioni dell'eguaglianza c'è una concezione liberale dell'eguaglianza è una concezione democratica dell'eguaglianza che vengono a confronto
Perché non c'è dubbio che un intervento come questo un intervento
Che determina lì le quote di risultato è un intervento che nella logica della e di liberale dell'eguaglianza
è
Inaccettabile
è un intervento che tende
A
Determinare il ragioni di quei criteri precostituiti di su un risultato elettorale
Ma una scelta
Che si giustifica in ragione
Di una concezione democratica dell'eguaglianza quella concezione democratica dell'eguaglianza che noi abbiamo scorte ITA nel secondo comma dell'articolo tre dalla Costituzione
Che impone allo Stato di rimuovere gli ostacoli che di fatto si frappongono al raggiungimento dell'eguaglianza tale tra i cittadini
Questa questo principio che è scolpito la nostra Costituzione e quarantotto
Oggi e ripreso dall'articolo ventitré dalla Carta di Nizza
La quale dice appunto che la Repubblica dei neri rimuovere che indichi il potere pubblico deve rimuovere gli ostacoli che si frappongono all'eguaglianza lo dice l'articolo dice alzando diciassette comma sette della nostra Costituzione così come è stato modificato
Do nel negli anni nel due mila uno mi pare quindi
è una concezione di eguaglianza che parte da una constatazione ovvia indiscutibile
è inutile che noi diciamo che tutti possono andare a cinema se poi non tutti hanno i soldi per pagarsi il biglietto
Questa è la è la costatazione inutile che noi diciamo che tutti che tutti possono vedere essere eletti al Consiglio se poi in Consiglio ci sono solo due donne
Perché bei quando in una situazione alla quale ci sono la metà delle DOP delle dei magistrati sono donne perché in Consiglio ce ne sono ci solo due donne
Allora simile si dirà ma noi
E ci sono anche molte donne che lo dicono noi non possiamo deve essere il merito che decide ecco perché è una questione politicamente importante
Ma il merito
In merito e quello che determina la scelta degli uomini quando vengono qui
Ed è il merito che sceglie che determina l'hanno scelta delle donne degli uomini è questo che lo determina perché anche in questa prospettiva
A una funzione a questa questo questo problema questa delibera ha una portata in
Di grande rilievo
Perché attende a rompere quelle incrostazioni che occlude o no una selezione effettivamente sfida affidata al merito ha una portata evolutiva notevole
Anche per Robert gli apparati
Questa è una delibera che ha un un respiro politico di grande di grande
Di grande rilievo
Ora
Un errore
Che si può commettere e vedere questo intervento che con forme come dicevo all'articolo tre comma due della Costituzione all'articolo cinquantuno dalla Costituzione Cosimo D'come modificato del due mila tre e
Ecco e alla e alla Carta di Nizza
A
Sarebbe un errore vederlo solo in una prospettiva di genere
Solo come lo strumento per rendere giustizia a alla alle donne
Non è
Non è questo
è uno strumento per rendere effettiva la democrazia perché una democrazia che non riesce ad essere l'ha presentata in tutte le componenti della società non è una democrazia compiuta
Quindi non è non si tratta di difendere il genere femminile si tratta di difende la democrazia di tutti
Perché se non sono tutti rappresentati negli organi rappresentativi se non c'è una rappresentanza paritaria c'è uno squilibrio e questo non va a danno ad a danno a detrimento delle donne va a detrimento della democrazia va a detrimento della società va a detrimento di restituzioni tutte ecco perché è importante
E io ribadisco
Su questa delibera si riconosce chi è veramente
L'altro senza nessuna nessuna discriminazione nessuna atteggiamento di contrapposizione che non sia civile ecco è compatibile con il CONI buoni da quei rapporti di cortesia e di stima
Ma qui si vede dove sta la destra e dove sta la sinistra
I
Consiglieri Rosa
Sì però lo metta in imbarazzo quelli che volevano votare questa cosa perché effettivamente
Con questa dichiarazione
La
Stiamo dicendo
Il giovane genere Presidente è quella che fischietti che sono tre anni e nove mesi tre si consuma quella che è nessuno qui dentro sa che cosa stia
Quella che si è consumata minuto fa
Consigliere Caserta
Allora io sono contenta di questa tensione emotiva perché probabilmente ci sarà così attenzione mi auguro che tutti abbiano letto questa delibera
Che è il frutto di un ragionamento del Comitato Pari opportunità voglio ricordarlo presso il CSM e della Rete dei Comitati Pari opportunità delle professioni legali
Perché la prima idea e venuta all'interno della rinite questa associazione non riconosciuta che fa capo
Appunto al CIPE alla al CSM e di cui ho l'onore di essere Presidente
Io non ripercorrerò questa delibera
Leggerò un articolo di stampa che mi sembra molto eloquente mi limiterò a leggere questo articolo di stampa
E a dirvi che fino a poco tempo fa io personalmente ero contraria alle quote di risultato
Lo dico con grande franchezza con grande lealtà
Ero contraria forse perché avevo bisogno io di rappresentare quell'idea femminile che riesce a sfondare il tetto di cristallo senza bisogno di aiuto e però io sono io
Mentre ci sono tante donne che forse un pochino di aiuto
Diritti che hanno bisogno di un po'd'aiuto ecco io credo che
Il tema delle quote rispetto alle quali
Io pregherei di non fare ironia anche se e posso aver detto qualcosa
Diciamo di sbagliato
Allora perché tutte le volte che si parla di genere si fa ironia allora io pregherei di non fare ironia chi non vuole sentire può alzarsi secondaria adesso allora credo che giunsero persone che sorridono
Ma perché parlo parlo non era per questo il caso ma insomma e chiedo scusa per Lelli interruzioni al mio ragionamento allora credo che ci siano delle donne che meno forti meno determinate dimmi
Hanno bisogno di un pochino d'aiuto pur essendo brave quanto me e anzi molto più bravi di me
E hanno bisogno di questa aiuta allora io personalmente essendo una donna che forse almeno nell'ambito della magistratura visto che sono pochissime le donne che siedono e che su
All'al Consiglio superiore oggi due la volta scorsa quattro-cinque l'altra volta o due
Elena Paciotti nel mille novecentonovantaquattro la prima donna
Ma insomma dopo venti anni anziché una donna Elena Paciotti ne abbiamo due quindi mi sa che tanti passi avanti non l'abbiamo fatto
Ecco allora che
Io esprimo un favore forte per questa delibera forte per le quote di risultato e voglio leggere questo articolo di stampa cercherò di farlo in tre quattro minuti
Per far capire perché in Italia oggi c'è bisogno delle quote di risultato
Imporre oggi quote fisse in Finlandia il primo Paese al mondo dove il Governo è arrivato ad avere più donne che uomini non avrebbe senso
Ma in Italia e la storia a dirci quanto pesino le regole per fare i pochi esempi la Norvegia la Svezia e la Danimarca
E vero la loro prima Regina sì la loro prima Regina alla fine del Trecento
L'Inghilterra nel mille cinquecentocinquantatré
E in Olanda nel mille ottocentonovanta evento mai successo ahimè signor Presidente in casa Savoia occorre rileggere la nostra storia
Per capire quanto possa essere importante neanche i Borboni neanche borromaica insomma i Savoia mi pare
Che hanno fatto un po'di più la storia d'Italia rispetto i Borboni
Occorre rileggere la nostra storia per capire quanto possa essere importante forzare le norme e più ancora le prassi
L'Italia fu costretta ad attendere cento quindici anni dopo l'Unità
Prima che un dicastero fosse data una donna Tina Anselmi era il mille novecentosettantasei ed erano già passati sedici anni dall'insediamento della prima donna premierà al mondo nello Sri Lanka
Quarantotto dalla prima donna Ministro in Danimarca cinquantotto dalla prima donna chiamata al Governo in Polonia sessantanove dall'ingresso delle prime donne in Parlamento avvenuto in Finlandia nel mille novecentosette
Per non dire della prima donna eletta ad un'alta carica istituzionali Nilde Iotti Presidente della Camera nel mille novecentosettantanove dove ci dopo cento diciotto anni e cinquantacinque predecessori maschi
Di premier donne neanche a parlarne ce ne sono stati in tutto il pianeta decine quattordici negli anni Novanta trentacinque nel primo decennio del secolo a volte potentissime come la Thatcher o come la mercati da noi in Italia zero
Mentre il meno alla Presidenza della Repubblica
Quando proposi di mandarne uno al Quirinale mi dissero bravo un'intelligente provocazione ricorda Giuliano allocazioni del suo quanto a suffragio universale basti ricordare che le donne italiane
Arrivarono a votare solo nel quarantasei cioè ventinove anni dopo le russe trentuno dopo le Danisi trentatré dopo le norvegesi
Trentacinque dopo li cala fornito californiani quaranta dopo le finlandesi quarantaquattro dopo le Austrian cinquantatré dopo le neozelandesi non sono curiosità storica sono numeri che aiutano a capire
Perché la politica italiana e da sempre distratta nei confronti dei problemi delle donne
Esempi uno per tutti i Governi e Parlamento sembrano non essersi quasi accorti che nella tabella dell'occupazione femminile una rotta dove la media e del sessantaquattro per cento
Sette delle ultime dieci delle duecentosettantuno regioni continentali sono italiana
Le donne ufficialmente al lavoro in Basilicata sono il quarantuno per cento in Puglia il trentacinque per cento in Calabria il trentacinque per cento in Sicilia il trentaquattro e in Campania la mia terra ultimissima tra le ultime il trentuno per cento
Con sette donne su dieci tagliate fuori dal mondo del lavoro
Questo è il contesto e in questo contesto
Aver bocciato anche alla Camera la virtuosa forzatura sulle quote rosa è stato un'occasione persa non solo per le donne ma per il Paese
Un'occasione da recuperati potremmo ritrovarci dirò poi Chiello autore di questo splendido articolo potremmo ritrovarci commi amica qualche spiritoso une con inc con un po'di o che in Parlamento
Ammesso fosse vero ce ne faremo una ragione dopo tanti falchi Galli Galletti tacchini e Capponi firmato Gianantonio Stella
Consigliere Zanon
Consigliere Nappi non sono sicuro che la distinzione sia quella tra destra e sinistra
Forse e più azzeccata la la la distinzione iniziale concezione liberale dell'uguaglianza forse della rappresentanza e concessione democratica
Della dell'uguaglianza o della o della rappresentanza
Però vede siccome qui si ragiona di cariche rappresentative
La distinzione destra sinistra secondo me sbagliata perché in realtà
Dalla rivoluzione francese in poi che si è eliminato
E come dire il criterio del riferimento a un
A un
A un ceto ha una particolarità per poter essere rappresentati
E sopra
è abbastanza noto che laddove gli genere debba essere preso come elemento decisivo per comporre gli organi rappresentativi
Non si comprende perché ci si dovrebbe poi arrestare al genere al genere sessuale e non accogliere per esempio
Altri tipi di rappresentanza
Come dire vincolata per esempio per
Per religione per per fede pubblica non solo per le politiche ovviamente quella rappresentanza di carattere generale ma
Per razza per colore della pelle e così via cioè voglio dire qui
Laddove si abbandoni il criterio che la rivoluzione francese ha
Introdotto nel costituzionalismo contemporaneo il fatto che si è si rappresentano idee interessi di carattere generale ma Ronchetti ma non popolazioni ma non comunità etniche ecc laddove si abbandona quel terreno si sa dove si inizia non si sa dove si finisce
Quindi io debbo dire
Questa delibera è ben costruita perché ricostruisce
Quella che secondo me è una di Riva estremamente esecrabile di una parte della giurisprudenza
Indicando ovviamente io punti focali e le sentenze più importanti che hanno segnato questo particolare orientamento
Purtroppo la Corte Costituzionale stesa abbandonato lo l'orientamento che fu segnato dalla sentenza quattrocentoventidue novantacinque che io continuo
Ritenere invece una sentenza intelligente ed è fu la sentenza espressiva dalla concezione liberale della rappresentanza politica e dell'uguaglianza dove si cita
L'articolo tre comma due che lei stesso ha ricordato ma si dice
Misure cioè le quote di risultato non appaiono affatto coerenti con le finalità indicate dal secondo comma dell'articolo tre
Dato che esse non si propongono di rimuovere gli ostacoli che impediscono alle donne di raggiungere certi risultati bensì di attribuire loro direttamente con i risultati medesimi e c'è una bella differenza tra le due cose
Il percorso che dall'attuale versione dell'articolo cinquantuno
Conduce alle quote di risultato è un percorso che mi giunge limiti mi risulta incomprensibile dal punto di vista logico perché l'articolo cinquantuno così come è stato modificato con l'ultima revisione continua a parlare
Di provvedimenti che la Repubblica deve assumere
Per consentire le pari opportunità
Tra i generi
Nel nel raggiungere come dire posizioni rappresentative ma c'è uno iato logico fondamentale che io non continuano capire come si possa colmare tra le opportunità che vanno consentite con opportune misure di vario genere ed attribuire per legge dei risultati determinati già in partenza
Attraverso misure come quelle che voi proponete
A parte il fatto dell'ultima cosa che dico perché poi in realtà questi temi avrebbero bisogno di
Di tanto tempo di tanta pacatezza di tante motivazioni di tante analisi si propone di vetro di intervenire sulla quota
Sulla componente laica stabilendo una
Una riserva di un terzo dice del del genere
E io lo so addirittura qui vivi basate su un'altra secondo me il ragionevole sentenza
L'idea di un Taro di un Consiglio di Stato non ricordo più che di fronte a un atto politico come la nomina di un Assessore è riuscito a dire che c'è un vincolo di genera anche nella scelta di un particolare assessore
E allora e si certo sia buon gioco sulla base di questa sentenza di dire che anche un atto tipicamente politico come la scelta da parte del Parlamento dei dei componenti laici dovessero vincolata nel genere
Io trovo io trovo veramente che questa deriva sulla quale voti appoggiate perché c'è questa deriva giurisprudenziale può dei servizi non mainstream che in questo momento è vincente ma costruisce secondo me è un mondo del tutto irragionevole
Rispetto al quale credo che sia del tutto legittimo dissentire votare contro come io mi accingo a fare rispetto a questa delibera
Consigliere Romano
Mi verrebbe da dire che in taluni casi si rischia mettendosi contro tutti gli avvocati e tutte le donne quindi diciamo bisognerebbe ragionare molto bene su le prese di posizione
Ma a parte le battute io invece volevo testimoniare il fatto che la proposta di cui stiamo parlando è una proposta seria
Che è stata dibattuta tante volte nel in seno al Comitato pari opportunità che io nella qualità di Presidente della sesta Commissione o l'opportunità di di presiedere
In quell'ambito devo dire che ci sono stati contributi che hanno arricchito la proposta segnatamente dalla Consigliere Casella dalla consigliera Di Rosa che sono state sempre presenti a tutte le riunioni
Ma anche da parte tutte le altre componenti il Comitato noi abbiamo ho predisposto un testo che poi è stato inviato on line in modo tale che anche chi non fosse presente potesse manifestare la propria opinione
E abbiamo potuto avvertire un consenso unanime sul testo che oggi vi viene sottoposto per va il vostro giudizio
Tutto
Nasce effettivamente perché
Anch'io avevo le perplessità che ha onestamente indicato la consigliera casella mai che mi parrebbe di avere inteso anche nel posizioni che la consigliera Di Rosa ha espresso
Nel Comitato pari opportunità qualche perplessità su questa
Sorta di forzatura normativa
Tuttavia
Non c'è dubbio che la legge talvolta debba avere anche una capacità propulsiva e in questo caso la
Situazione veramente disperata nella quale con mio grandissimo stupore
Si trova la magistratura italiana che
Stata incapace di dare adeguata rappresentanza a le donne che rappresentano già la metà e in futuro saranno più della metà del
Corpo elettorale è veramente inspiegabile qui non c'è questione di
Destra e sinistra
Qui c'è
Una posizione che colpisce in modo
Orizzontale tutte le vostre repliche componenti culturali che però in questo ambito si sono rivelate ignoranti perché
Obiettivamente
Avere la possibilità di avere due sole componenti sesso femminile
Per nostra loro fortuna particolarmente bravi l'agguerrita e per cui non ci rendiamo conto che siano soltanto due
Ma ciò non toglie che due soltanto siano effettivamente segno di un'arretratezza culturale
Incredibile che francamente non si avverte nella
Nelle professioni dalle quali io
Provengo non si avverte affatto nella università
Laddove la presenza femminile anche nei posti di vertice e ormai un dato acquisito pacificamente
Ma neppure dell'Avvocatura laddove la legge professionale impone un adeguamento della componente di genere
Quindi
Probabilmente frutto della incapacità di
Trovare una soluzione
Corrispondente alla
Realtà della composizione del corpo della magistratura un corpo tutto sommato abbastanza ristretto di poche migliaia di persone
E tuttavia non si è si è riusciti a trovare una soluzione adeguata ecco che allora quella forzatura
Che a tutti noi appariva in un momento iniziale della riflessione una
Forzatura
Eccessiva c'è apparsa una quasi naturale Scelta
Di eguaglianza ed è con questo spirito che l'abbiamo
Discussa ampiamente in seno alla al Comitato Pari opportunità poi in seno alla sesta Commissione e che ora di viene sottoposta con l'apporto iniziale eh devo dire pre determinante delle due Consigliere
Che
Qui siedono cioè una consigliera Casera la consigliera Di Rosa
Testo poi ulteriormente arricchito da apporti di di vari consiglieri particolarmente al consigliere Nappi ma
Per Ray a sottolineare il fatto che
La scaturigine di questa proposta sta nelle mani elementi delle nostre colleghe e Virga
Grazie Presidente io intervengo
Tutto condivido
Problema del
Tra poco
è un grosso problema in quel
Uno riguarda la
Ora riguarda riguarda proprio l'intero l'intero Paese
Ed è reso ancora più grave dal fatto
Che a differenza degli uomini e donne incontrano una maggiore difficoltà nell'intraprendere alcune attività
Perché uomo normalmente a
Come come onere
Proprio
Lavoro
La donna al lavoro identità l'uomo aggiunge una serie di altri lavori
Che tutti noi
Ben sappiamo familiare
Di vario genere
Quindi è necessariamente è giusto
Che si spinga il più possibile sul fare di opportunità
Oggi noi parliamo più un problema di genere
E e
Mi rendo conto belle dei divieti giuridici fatti dal dal Professore Zanon sul punto però
Io penso che se invochiamo questa questa strada dobbiamo avere coraggio
E dobbiamo avere coraggio rendendoci conto di una realtà che è totalmente cambiata cioè noi
Continuiamo probabilmente a comportarci a ragionare come se fossimo dieci venti trent'anni fa e non ci rendiamo conto che il mondo è completamente cambiata
E il mondo è cambiato anche all'interno dalla magistratura bene ha detto il professor Romano che il oggi la magistratura
Mediamente per il cinquanta per cento è costituito da da donne da collega magistrato
Io non l'avesse c'è una avevo
Un collega e poi otto
Donne
E so il sacrificio impegno e lo sforzo fatto tutti i livelli e con dei tanti risultati notevolissimi
Il il
Ma non è soltanto alla magistratura
Noi oggi che stiamo davanti per esempio un nuovo Governo di questo
Dove assetato un un'ampia rappresentanza alle donne rispettarlo
E allora se così è esse vuol veramente vogliamo cambiare inutile
E imboccare una strada fruttuosa
Avendo OSCE avendo operato alcune scelte giuridica
Quello che non capisco e questa quote di genere di un terzo
Non ha senso padre continuare a parlare un terzo come e vengo e
Un qualcosa che viene interpretato con come perdonatemi l'espresso una sorta di regali Ya di concessione
No stiamo siamo siamo una non so che come minimo di un terzo
Però io credo che dove noi dovremmo assumere un atteggiamento
Venne più preciso ben più concreto in questa materia e quindi e
Credo che
Così come la realtà la realtà della magistratura la realtà politica
E l'identità e la uguale importanza nell'ambito del genere
E credo che sia estremamente riduttiva quindi io
Propongo come emendamento
Che invece che la riserva di una quota minima di generi di un terzo
Per la componente togata e poi per la componente laica sì Escrivá in modo chiaro netto
Che Rizzi intenda perfettamente ciò che noi che vogliamo fare che queste riserva e nell'ambito della quota senza minimo e massimo del cinquanta per cento
Cioè il cinquanta per cento di quota del genere in questi termini formulo un emendamento specifico su cui
Consigliata consigliere Cassano
Questa delibera ha un dispositivo complesso
Che consente
O la doppia preferenza di genere
Oppure nelle altre due possibilità la vera e propria quota di risultato
Quindi è una delibera che consente di rispondere a quelle esigenze che aveva prospettato il Consigliere Zanon in apertura
E cioè a dire quelle di chi legge l'articolo cinquantuno della Costituzione come necessariamente implica ante
Un intervento che rimuova gli ostacoli che di fatto si frappongono ma
Si limiti a porre assicurando un certo risultato ma si limiti a mettere in condizioni tutti quanti di partecipare
E quindi eliminando quelle che sono le differenze di genere nell'accesso la competizione elettorale
Questa è la prima osservazione che secondo me va fatta e che rende come dire questa delibera aperta e delibera
Che può
Riscontrare a mio avviso un gradimento assai ampio la seconda osservazione
Questa non è una vera e propria proposta
Fatta al legislatore perché è una come dire non si dà a carico di tutto una serie di fattori di dettaglio di questioni di dettaglio anche rilevanti
Perché ad esempio tanto per dirne una quando si introduce una quota di risultato bisognerebbe anche porsi il problema di che cosa accade se quel risultato e non si consegua
E quindi delle conseguenze
Magari in termini di invalidità dell'elezione di ciò che accade questa
è in realtà una sorta di risoluzione di esortazione al legislatore
A darsi carico di questo problema
E anche sotto questo aspetto quindi mi verrebbe da dire è una proposta friendly cioè una proposta facilmente che può riscontrare facilmente il gradimento di questa Assemblea
Terzo e ultimo dato o ho apprezzato tantissimo l'introduzione del consigliere Nappi questa è una delibera a mio avviso importante io faccio parte di un gruppo lo dico con orgoglio che
Non in questa consiliatura ma nella scorsa consiliatura ha candidato cinque donne riuscendo a farne leggere bene quattro
Senza che ci fosse alcun vincolo
Di obbligatorietà
E
Il mio gruppo e un gruppo che prevede nel proprio Statuto le quote di risultato per ciò che attiene alla composizione di tutti gli organi
Deliberativi ma anche di gestione della del del Gruppo medesimo Magistratura democratica prevede che per l'esecutivo ma anche per l'organo deliberativo ci siano delle quote di risultato
Quindi noi non temiamo questo aspetto anzi lo rivendichiamo lo rivendichiamo con forza e in questo senso io condivido totalmente le le considerazioni del Consigliere Nappi
In favore dell'introduzione delle quote di risultato come passo fondamentale in favore di una reale democrazia di questo Paese che elimini
Lei
Quelle differenze che ancora oggi di fatto esistono nel tessuto della società
Brevemente Presidente a io non amo fare citazioni però al più al vorrei dire al professore sano che
Bobbio ci ha dimostrato che
Il tema che distingue la destra dai sinistre poiché la concezione dell'eguaglianza
E
Non è che
Questa questa eguaglianza vada perseguita per tutte le differenze ma solo quelle che che livelli no una discriminazione
La
Di fattibile a cui ha parlato delle religioni ci sono Paesi nei quali
Per la quando c'è discriminazione su di religione si servono delle quote
Ci sono paesi due dei quali dove c'è discriminazione per la razza si riservano delle quote
E quindi Babe sbaglia accertato va misurato in concreto poi lei ha fatto riferimento
A una sentenza del Consiglio di Stato che ha dichiarato la nullità di un
Decreto di un Presidente di Regione che a
Chi ha nominato un una sola donna nella Giunta regionale e il Consiglio di Stato annullato quella quella di quel provvedimento dicendo che
In quella provvedimento Arin valido in quanto non rispettava lo Statuto che prevedeva un equilibrio di genere
Contro questa sentenza è stato proposto un conflitto davanti alla Corte costituzionale
Proprio argomentando sulla base di quello che lei diceva chi giustamente lei ha una concezione di Berardi non democratica dell'eguaglianza lei dice il privato la decisione politica non è non è censurabile
Dal giudice perché e eh etno e incensurabile invece la Corte costituzionale ha dichiarato inammissibile conflitto perché con la sentenza ottantuno del due mila dodici
Perché ha riconosciuto che il Consiglio di Stato ben aveva fatto a dichiarare la Giunta aveva
Era legittimato a dichiarare di una invalidità del decreto del Preside della Regione che aveva rispettato il principale l'eguaglianza di genere
Invece qui però qui bisogna andarci cauti perché
Questo
Il principe esso principio
L'esigenza di rispetto di una concezione democratica delle uguaglianza deve tendere a garantire il minimo
Il minimo che non li vedi una discriminazione ma se se noi andiamo a
Vogliamo pretendiamo di predeterminare
La composizione in ragione di metà e metà come suggeriva il Consigliere Virga che essendo notoriamente un estremista di sinistra tende a scavalcati allora
Noi li davvero davvero incorriamo in quei in quella in quella illogicità che denunciava il Professore Zanon quindi io credo
Che la delibera così come articolata sia equilibrata perché ciò che va garantito
è un minimo cioè quel minimo che escluda la che
La decomposizione della dell'organo elettivo Sica determinata da una discriminazione
Per evitare la discriminazione successi e sufficiente riferimento a un terzo alcune sentenze parlato equamente per cento
Ma dire che debba essere necessariamente paritaria la composizione del dell'organo elettivo significherebbe questo sì arrivare agli eccessi che con la sua a nota abilità dialettica ci prefigurava il Professore Zanon per difendere il suo
La sua concezione di Behrami e che ormai appartiene al passato
Come lui stesso a riconoscerlo
A me
Va bene con
Dichiarazione di voto
Sì prego
Forse sì
Soltanto in relazione a quello che ha detto il consigliere Zanon quando riferito dell'opportunità e della differenza tra l'opportunità e risultato predeterminato consigliere Zanon
E forse su questo dovremmo riflettere un po'sulla questione sottostante la questione di genere
Perché anch'io avevo preparato un lungo il suo intervento ricco di riferimenti culturali ma il succo vero di tutta questa questione di genere sapete qual è
E che le Magistrate e questo io credo che francamente nessuno dei Consiglieri che siedono qui e sia in grado di condividerlo come esperienza ciascuna delle donne magistrato che
Lavorano nella quotidianità ha un carico ha un onere anche il carico familiare che le viene attribuito da una componente culturale da una componente sociale da uno componente end of familiare
Che porta dentro di sé punto e basta
Tutto questo è il motivo per il quale non necessariamente si può arrivare a sedere imposte imposizioni che impongono di essere lontani da casa lontani da riferimenti che impongono di costruire
La propria storia proiettando si verso l'esterno tutto questo
Nessun uomo può averlo provato sulla sua pelle perché nessun uomo può avere scontato questo tipo di difficoltà essendo in udienza e dovendo strappare o pensare al figlio malato e questo perché
Perché il l'identificazione del ruolo della donna con il ruolo femminile con il ruolo del carico familiare è un'equazione che i nostri giorni riproducono esattamente così come avveniva prima della legge di cinquant'anni fa che la legge che che non consentiva alle donne di entrare in magistratura
Questa situazione e interna alla famiglia ed è interno alla società questo non è un fatto di destra o di sinistra perché la famiglia il carico fa miliare è un onere sociale e un bene dello Stato che viene condiviso da tutti o che non viene condiviso puntò questa è la vera
Al primo punto il tema dell'il vero tema della questione di genere allora ossia la forza il coraggio e se
Quando me l'onestà di riconoscere questo ma forse bisognerebbe anche fare
Un po'un un gesto di generosità perché molte volte e e la sicurezza del potere delle posizioni precostituite che impedisce ovviamente di vedere oltre tutto questo
Le donne hanno un senso di colpa che portano dentro disse qualunque ruolo rivestano si sorride giustamente perché non lo si conosce
Non lo si conosce io capisco bene che purtroppo la non conoscenza possa portare i Consiglieri a sorridere CS parole sì sì per carità Presidente ho finito grazie
Altra questione è questa no no no ma la questione è questa una volta che ci si convince di questo tutto il resto degli argomenti e costruiti e diventa diventa serio e diventa
E diventa di sostegno
Ma limitarsi a dire
Che a si hanno le stesse opportunità significa negare le realtà che ci sono a casa propria ed è diciamo o a casa propria o a casa degli altri o più o meno e nelle nelle case che non si conoscono queste o è la la volontà sulla quale o ci muoviamo o Cino o non ci muoviamo guardate di
Intorno sono quasi quattro anni che lavoriamo in queste condizioni
E non è un caso non è che e le donne non sono arrivate le donne Consigliere
Cassano le cinque donne della della consiliatura precedente erano una felice combinazione
Di persone che per storie personali avevano potuto evidentemente arrivare ad una certa età non riconosce chiedo di truppe ad una consapevole appunto faceva Consiglio immagino avviso avevano una situazione personale familiare che lo consentiva a differenza di altre io credo che sia questa la storia io credo che sia questa la storia delle persone
Dopodiché ognuno si regola in coscienza come crede proprio il consigliere Augello
Sì io
Sono contenta dell'attenzione che c'è stato diciamo su questa delibera che reputo importante voglio ringraziare il Consigliere Nappi per loro
Contributo fondamentale che ha dato a questa delibera dopo il percorso fatto lo ribadisco dal Comitato Pari opportunità e dall'ente
Per la verità però non condivido l'impostazione che il Consigliere Nappi ha voluto dare a questa delibera che non credo che sia una delibera di sinistra
Ho una delibera diciamo anti sinistra o che la destra non deve votare io so che in Parlamento
Poi
Tra i centristi lo farebbero appunto appunto che si era
Quel siccome sono convinta che il presidente Vietti voterà questa delibera guardi
Non vorremmo metterlo in difficoltà ma non è questo il punto il punto è che ad esempio in Parlamento sul tema della rappresentanza femminile
Hanno tutte le donne del Parlamento di sinistra di destra di centro
Portato avanti una certa linea
E
Come dire creare su questo tipo di delibera una divaricazione come il Consigliere Nappi vorrebbe fare tra destra e sinistra me non piace
Perché questa delibera una delibera che deve unire invece nonché deve dividere non deve essere di visita Celio mire allora il tentativo personali mio e della consigliera Di Rosa che su questa delibera ci ritroviamo tutti
Innanzitutto uomini e donne non ci importa se di destra di sinistra DC non ci importa proprio non ci importa quali sono state le capacità dei gruppi associativi oggi io potrei rivendicare che unità per la costituzione è l'unico gruppo che ha portato al Consiglio due donne
Ma non è proprio questo il ragionamento non mi interessa e sbaglia chi rivendica l'idea di un gruppo che porta avanti le donne
Le donne devono essere sostenute da un intero assetto sociale
Questa non è una delibera delle donne contro gli uomini o della sinistra contro la destra o di alcuni contro altri questi una delibera che vuole assicurare un fine semplice
Il film
Questa è una delibera che vuole superare un deficit rappresentativo cioè un deficit di democrazia questi una delibera che tende verso una democrazia rappresentativa perché le donne oggi magistratura sono il quarantotto per cento
Però
Ad esempio al Consiglio Superiore né siedono solo due questi una delibera che prende atto che oggi il concorso in magistratura vengono vinti al sessanta per cento da donne
Però le donne nei ruoli decisionali non ci sono e finché le donne non vanno nei ruoli decisionali le problematiche di cui ha parlato la consigliera Di Rosa forse
Si capiranno forse se ne parlerà ma non saranno mai profondamente introitate allora noi dobbiamo superare una situazione di ENPAS rappresentativa
Per superare questa situazione di impasse rappresentativo non basta la buona volontà
Di quel gruppo di quell'altro gruppo non ci interessa dobbiamo superarla tutti insieme e questa delibera è una delibera che dice che questa situazione di impasse rappresentativa deve essere superata con le quote in via transitoria
Perché le quote non devono essere un'azione positiva
Validità
Perennemente nella storia deve essere un'azione positiva che deve cambiare la mentalità e la cultura di tutti i muri ecco questo è l'approccio di questa delibera Consigliere Nappi per quanto mi riguarda non di visiva
Inclusiva inclusiva inclusiva poi è una delibera che vuole unire in particolare in questo momento del voto i Consiglieri uomini e le uniche due Consigliere donna per dico sì d'accordo al rinvio del voto
Grazie Presidente
Finalmente approdata alla al plenum questa
Delibera sulle proposte di delibera sulle qualche risultato
Tempo fa quando mi trovavo in sesta Commissione nero all'inizio il relatore Marlon premette non ho avuto la la forza sufficiente per arrivare fin qui e forse ci volevano proprio due donne
Per portare assieme ovviamente al consigliere Nappi ci voleva la forza di due donne per arrivare
A questa conclusione alla conclusione di questa sera io ovviamente
Ero relatore quindi ero punta sposato assolutamente questo tipo di
Di di proposte di idea
E perché sono due le considerazioni che vorrei fare allora la prima
Tutti credo nessuno può discutere che il quadro che abbiamo di fronte sia in cui il quadro diciamo così
Delle posizioni lavorative sia delle posizioni di rappresentanza
In Italia ma
E non solo in Italia ma in Italia particolarmente è un quadro che ci consegna dati sconfortanti rispetto alla presenza
Non tanto delle donne nel mondo del lavoro o nel mondo delle professioni qualificate per così dire se possiamo dire o nel mondo anche della rappresentanza
Ma il il dato che ci consegna l'esperienza europea ma in particolare italiana e che come è stato detto nelle posizioni decisionali apicali vi è una
In ormai differenza quantitativa di presenza maschile rispetto alla presenza femminile
Questo dato che cosa vuol dire che cosa significa significa
Che la Rete normativa delle pari opportunità è fallita
Cioè non ha prodotto il risultato sperato perché anche in coloro
Che
Contestano l'idea delle quote di risultato devono convenire che il le tutte le norme le reti di protezione in tema di pari opportunità aveva quello scopo
Ed è lo stesso scopo di questo tipo di idee di delibera lo scopo è quello di favorire un riequilibrio non una parità certo ma un riequilibrio di posizioni del genere femminile e del genere maschile
E guardate che questo equilibrio
Deve avvenire e ha come scopo non tanto e non solo quello di tutelare la posizione diciamo peculiare particolare delle donne
Né di
Prendere decisioni conti sensibilità culturali diverse da quelle degli uomini
è una tutela non solo I delle posizioni femminili in sé
Perché le donne le conoscono meglio questo è sicuramente nelle cose ma è
Ampliare la la l'area e la lari di sensibilità culturale all'interno di
Processi decisionali di grande
Rilievo questo è è il primo scopo ma vi è un altro scopo
Quello di rimuovere i
Come come dicevo se i dati sono questi significa che vi sono degli ostacoli concreti
All'arrivo delle donne in posizioni apicali e guardate quando essi arrivano nella buona parte dei casi sono donne che hanno dovuto sacrificare
Gli ambiti familiari cose che non accade per il genere maschile questi sono gli snodi che
Tenta di rompere indi famose titoli di cristallo questo tipo di idee questo tipo di delibere
è quindi l'idea di una
Riequilibrio dei ruoli e del genere che non va solo a vantaggio del genere femminile va a vantaggio dell'intera società
E far sì che la carriera e l'arrivo in posizioni apicali di di le donne non avvenga secondo schemi tipicamente maschili Mazza ma con schermi eventualmente con percorsi eventualmente diversi
Non pensiamo a una evoluzione statica
Il e e definitiva di processi di questo tipo
Io credo che quando
Quando questo tipo di norme come nel caso dei consigli amministrazione dello Stato quotata in borsa in fondo anche lì legislatura forzato
E ha introdotto e forse anche quella incostituzionale allora
Consigliere Zanon ma quando lo ha fatto lo si fa per
Per farsi perché si è preso atto che la Rete delle Pari opportunità rete normativa non è sufficiente quando il tetto di cristallo sarà rotto definitivamente si potrà ritornare indietro
Se non ora quando
Consigliere Fuzio
Presidente non solo per esprimere il mio voto a favore di questa proposta
Constato però che le ultime espressioni del Consigliere Casella hanno richiamato per fortuna che uomini e donne di questo Consiglio devono operare congiuntamente
Sono onorato di avere avviato il percorso di questa pratica che porta anche il mio nome constato però che a volte il coinvolgimento degli ovuli rimane saltuario e a mio modo di vedere
No e lo dico con grande tranquillità a mio modo di vedere proprio perché tante volte ho preso ho cercato di prendere la parola su un tema così importante e delicato per le cose che avete detto io ero nella mia stanza e ho ascoltato anche quello che avete detto
E che e come tutti i problemi complessi e culturali probabilmente dovrebbero essere tre come di trattati con maggiore sensibilità da parte di tutti perché credo che sicuramente questo tema così importante
Che attiene alla convivenza umana di ciascuno di noi
Enza Miglio o non in famiglie in ufficio e non inizialmente deve essere un qualche cosa che deve nascere come molte volte l'autonomia e l'indipendenza dall'animo umano piuttosto che appropriarsi di questi temi anche per altre ragioni
Consigliere Giostra

Pochissime battute per
Soprattutto per
Sottolineare con grandissimo apprezzamento per quel che può contare una grande dignità l'onestà intellettuale la fermezza con cui
Il Consigliere CASELLA Consigliere Di Rosa hanno sostenuto questa
Delibera
E anche che le parole alte che ha espresso il Consigliere NA
Anche se nelle altre mi riconosco di più perché c'è un intendimento anche se
Capisco la logica che muove Consigliere nello Nappi c'è un intendimento di far vivere questa
Proposta non come una rivendicazione dei tipografi sessista
Corporativo in senso ampio ma comunque ombre ma di tutti è un arricchimento per tutt'
E a me spiace perché spesso nove dell'altro genere ci troviamo poi accanto a persone o tante volte anche noi
Purtroppo maldestramente protagonisti battute e quindi battutine sorrisetti in cui si lamentava giustamente dal Consigliere Casella perché sono fuori luogo quei dieci
Dei c'era mente maschilisti
Detto questo
Io sono in grande imbarazzo perché
Mi riconosco nelle parole nelle considerazioni del consigliere Zanon cioè
Di io credo che
Dall'articolo tre della Costituzione non discenda fatto una soluzione obbligata di questo tipo e forse neppure una soluzione consentita di questo tipo perché
Io sarei favorevole mentre io
Lo so che poi si riceve mamma ci vuole ben altro quindi è un modo anche per rimandare mi ha fatto piacere che il segno di
Riconoscevano onestà intellettuale tanto in Commissione
Consigliere Di Rosa tanto in plenum del Consiglio e Casella dire anche noi eravamo istintivamente contraria alle quote rosa alle quote di genere
Poi percorso forse la acquisita consapevolezza che quello che si è fatto finora non basta induce anche a essere favorevole a qualche forzatura e lo capisco dando che non esprimerò voto contrario ma
Io vorrei orientale per un'astensione
Per perché
Un conto sono rimuovere gli ostacoli perché tutti possono partecipare su un piede di parità e forse qui si è fatto sicuramente qui si è fatto molto poco un conto riconoscere arretratezze gravi concludo
Presidente che ancora contro
Visti in quel la nostra società e il nostro settore forse temo in in particolare e in in conto precostituire risultati rigidi cioè una distorsione per curarne un'altra
Dico e chiudo che quando
E spero mi si creda se dico che lo auspico le logiche le proporzioni saranno ribaltate io non vorrei essere inserito d'ufficio in quel terzo di genere
Che
Che in quella prospettiva futura spero prossima
Della soccombente il genere maschile cioè non mi piacerebbe essere recuperato perché stiamo al ventinove per cento c'è posto anche per te e dei
Togliere due magari donne più tale e dite che però
Tutto sommato siccome il genere femminile iper rappresentato
Devono farsi da parte
E allora io per questa ragione è solo per queste sono in imbarazzo
Esprimo questo imbarazzo con un voto di astensione condividendo tutte le motivazioni che muovono invece il Consigliere Borraccetti
Ho una valutazione che coincidente con quella del professor Giostra
Sono tra l'altro all'interno della delibera mentre non ho perplessità sulle quote di chance
Ne ho molte sono state appena richiamate la giostra sulle quote di risultato
Ragione per cui anch'io su questa delibera mi asterrò
Volevo però qui richiamare una fare una considerazione mi è parso che si sia fatta una forse inconsapevole implicita svalutazione della specificità della funzione giudiziaria
Come se la magistratura fosse un'Amministrazione come le altre e quindi il problema forse di consentire alle donne di raggiungere posizioni apicali ma in realtà danni nella magistratura
Il potere poi nella magistratura non stanno i dirigenti o nel Consiglio superiore sta nel decidere le cause e nel decidere i conflitti né all'interno della giustizia civile
E nel decidere i processi penali e da questo punto di vista il potere giudiziario
è un potere condiviso da uomini e donne e non è vero che le donne non hanno posizioni importanti di potere se si fa riferimento alla funzione giudiziaria perché non devo dire io qui quante sono le donne che meritatamente
E in modo egregio svolgono le funzioni giudicanti e requirenti certo rimane forse ancora un problema di consentire
Alle donne di poter raggiungere nelle funzioni giudiziarie
In modo più facile di quanto non sia oggi
Le funzioni a cui aspirano
Questo può essere ed è un discorso vero ancora per cui
Assenso richiamare le pari opportunità
Ma trattare la magistratura di esercizio del potere giudiziario come se fosse alla fine un'altra Amministrazione mi pare che non ci convenga anche nella logica apprezzabili in via generale che muove
Questa delibera questa è un'altra delle ragioni per cui io mi asterrò dal voto
Dichiaro aperta
La votazione ha chiedo scusa l'emendamento Virga il parere del relatore Nappi era contraria
Il presidente avevo chiesto una dichiarazione rivolgerà graffi prego
Posso prego prego grazie
No per giustificare la mia astensione
So che trovo che la conclusione a cui giunge questa proposta che
Differentemente da quello che pensate stavolta il Consigliere Cassano io trovo che sia una vera e propria proposta
Deliberato e che si si richiede la doppia preferenza riserva di quota minima
Mi pare che sia veramente una proposta
Ma mi sembra che non sia tanto coerente l'aspetto della quota di risultato con quella che la giuria
Così come riportata anche nella stessa appunto
Mi sembra che la stessa giurisprudenza costituzionale non si sia mai espresse in modo chiaro e netto a favore di una quota di risulta
Non mi risulta
Nella sentenza del due mila dieci ben successiva la Muti
Città
Nostra
Che è quella relativa alle preferenza di genere della Regione
Ha stabilito che le preferenze di genere non sono in Costituzione
Ma la preferenza di genere non è in corso
Perché non è idonea prefigurare un risultato elettorale o ad alterare artificiosamente la composizione della per
Cioè la Regione Campania infatti non ha introdotto una quota di
Anche prodotto una doppia preferenza per favorire
Ovvia allora tutta la parte relativa al favorire questo risultato mi trova totalmente
Totalmente
Condivide
Sulla quota di risultato o queste forti perplessità tra l'altro mi pongo un problema so che il tema è delicato ma insomma ogni tanto bisogna anche dire quello che si pensa il voglio dire
In un organo elettivo tra l'altro estremamente ridotto nel numero come il Consiglio su
E cosa succede si con una proposta di questo genere
Che prevede appunto la quota di risultato come da richiesta al legislatore netta senza possibilità di
Cosa succede se non si presenta un numero sufficiente di
Per il
E cosa succede se
Questo numero sufficiente di colleghi e non viene
Elezione nulla
Bisogna rifarlo bisogna ricominciare tutto daccapo
Allora mi pare che io sono d'accordo ad esempio
Sulla doppia preferenza
Sarei stato d'accordo
Su
Invitare il legislatore ha un sistema elettorale che possa permettere ad esempio una composizione delle liste
Idonea in un sistema elettorale adeguato a favorire la possibilità dell'alternanza
Ma la quota di risultato militare
Diffido
Astensione
Va bene
Voti
Che c'è
No stavo dicendo crescerà abbia espresso parere contrario per circa sette o al contrario precede rosa
Lo votiamo dichiaro aperta la votazione
L'emendamento di portare la me la quota da da un terzo al cinquanta per cento


Dichiaro Sciacca non c'è
Racanelli non c'è
Auriemma non c'è dichiaro chiusa la votazione favorevoli due contrari diciotto astenuti due
è respinto votiamo la delibera dichiaro aperta alla votazione
E il Sibilio sono vendicativo
No
Per la verità io sono nipote Consigliere Casella io sono nipote di una donna che ha novantun anni o se era il mio padre che negli anni Cinquanta intanto Sindaco della sua cittadina
Negli anni sessanta Consiglieri Provinciali Dorina negli anni Settanta assessore dei giovani Piemonte negli anni Ottanta deputato non c'erano le quote per aver questo voto di astensione dichiaro chiusa la votazione
Favorevoli quattordici contrari uno astenuti sette eh approvata
Ecco così lo avete sentito nel giorno in cui al Capo dello Stato ha convocato le elezioni per il rinnovo del CSM
Il plenum il due aprile scorso ha chiesto alla Ministro e la giustizia Orlando di modificare il sistema di elezione di Palazzo dei Marescialli
Introducendo la doppia preferenza e la quota di genere in modo che un terzo degli eletti tra i togati è un altro terzo tra i laici indicati al Parlamento sia costituito da donne
A farsi promotrici in della risoluzione approvata dalla plenum che è passata con la quattordici voti favorevoli sette astenuti
è il Nobel laico di centro destra Nicolò Zanon le uniche due togati e che siedono in questa consiliatura ormai alla termine Pina Casella e Giovanna Di Rosa tutte e due di unità per la Costituzione
Il documento sottolinea perché per consentire l'obiettivo dell'effettiva partecipazione delle donne anche al CSM non sarebbe sufficiente imporre quote di genere nelle liste elettorali
Che e sinora si sono dimostrate spesso completamente inefficaci molto più incisiva la misura della quota di risultato nella composizione
Finale dell'organo che per ciò il plenum chiede ad Orlando di adottare quote rosa dunque anche alla Consiglio superiore della magistratura
Il CSM lo ricordiamo ha convocato in audizione la procuratore capo di Milano Edmondo Bruti Liberati raggiunto Alfredo Robledo ella Procuratore generale
Ma io Minale nell'ambito della fascicolo aperto a seguito dell'esposto presentato da Rob vedo che accusa di fatto il capo della Procura
Di irregolarità
Nell'assegnazione dei fascicoli la prima è la settima Commissione il CSM alle quali è stato assegnato congiuntamente la pratica avrebbero dovuto ascoltare Minale proprio oggi in poi su richiesta dello stesso procuratore generale di Milano
Di poter disporre di più tempo oltre alla convocazione infatti gli è stata chiesta una relazione
Sulla situazione alla Procura di Milano i consiglieri di Palazzo dei Marescialli hanno aggiornato i due appuntamenti alla quattordici al quindici e aprile quindi sulla Procura di Milano insomma ne riparliamo
La prossima settimana intanto c'è una delibera che sarà discussa in plenum dalla Quarta Commissione del CSM con la quale si propone il conseguimento della sesta valutazione di professionalità
Per Antonio Ingroia secondo questa delibera Antonio Ingroia ha tenuto un comportamento in re Prince sibila svolgendo le funzioni giurisdizionali in maniera equilibrata e credibile senza mai chiedere il prestigio dell'ordine
Giudiziario questo appunto
La la valutazione di professionalità per l'ex magistrato Antonio Ingroia in riferimento alla periodo compreso tra gli anni due mila sette due mila undici e infine potrebbe arrivare questa settimana la assoluzione per la nomina dei capi delle Procure di Torino Firenze Bari Salerno
Lo ha sottolineato il vicepresidente del CSM Michele Vietti che a margine
Di un incontro con i capi degli uffici giudiziari
Diverse gli ha spiegato che il Comitato di Presidenza ha convocato il Presidente della quinta Commissione la Commissione incarichi direttivi
Raccomandando gli di accelerare per la copertura di una serie di uffici
Di procura in tutta Italia e ha avuto rassicurazione che entro la settimana questi uffici saranno messi all'ordine del giorno e si spera votati
Lo ricordiamo le procure i capi la nomina insomma dei dei capi delle Procure di Torino Firenze Bari
E Salerno in questo caso mia sì si parla di nomine a pacchetto che appunto vengono fatte in questo modo e non esaminando caso per caso
Procura per procura questo viene fatto per ovviamente per mantenere gli equilibri all'interno delle varie correnti della magistratura
Associata vediamo se appunto questa settimana arriverà la la soluzione per
La la copertura di queste procure scoperte peraltro alcune da parecchio tempo
Vedremo appunto con queste nomine a pacchetto se il CSM se Palazzo dei Marescialli riuscì in a riuscirà ancora una volta a a salvare
E gli equilibri all'interno dell'associazione nazionale magistrati ne riparliamo la prossima settimana intanto grazie a tutti per l'attenzione è una buona ascolto dei successivi programmi di Radio radicale da Lorena Durso