10APR2014
giustizia

Processo Bagarella ed altri (presunta trattativa Stato - mafia)

PROCESSO | Palermo - 10:05. Durata: 4 ore 10 min

Player
Registrazione audio integrale dell'udienza di "Processo Bagarella ed altri (presunta trattativa Stato - mafia)" che si è tenuta giovedì 10 aprile 2014 a Palermo.

Gli argomenti trattati nel processo sono: Bagarella, Brusca, Carabinieri, Ciancimino, Cina', Cosa Nostra, Dell'utri, Istituzioni, Mafia, Mancino, Mori, Riina, Stato, Subranni.

La registrazione audio dell'udienza ha una durata di 4 ore e 10 minuti.

È possibile scaricare il file dell'audio integrale nelle prime 3 settimane dalla pubblicazione di questo processo cliccando sull'apposita icona download.
10:05

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Allora buongiorno a tutti
Accomodiamoci
Realtà iniziamo chiamiamo
Che porti il Presidente
Allora gli imputati Bagarella Leoluca avviati in collegato dottor ma esso
è andato al mezzo do atto della presenza del detenuto Bagarella Leo
Leoluca viaggio classe quarantadue audio video ok
è difeso agli avvocati Fabiana dubito sa assente Giovanni Anania presente
Presente in Aula
Prese
Brusca Giovanni collegato dal sito riservato
Dente presente Brusca Giovanni unitamente all'avvocato Fiore molti
Ed è assente l'avvocato Simona celebre Ciancimino Massimo libero assente difeso dall'avvocato Francesca Russo che è presente in altri no Roberto D'Agostino assente
Cina Antonino collegato da Parma
Buongiorno Alfio Presidente le do atto che l'imputato Cinà Antonino classe quarantacinque è presente sono assicurati tutti i parametri audio e video
è difeso dall'avvocato Giovanni Di Benedetto assente oggi sostituito al sostituto processuale avvocato Laura Aiello presenti in Aula come da dichiarazione avranno R. sa dallo stesso l'avvocato Federica fondi è assente
De Donno Giuseppe libero assente difeso dall'avvocato Sacconi assente sostituto processuale presenti in aula avvocato Milio
Dell'Utri Marcello libera assente contumace difeso dall'avvocato di Pavia assente atti è propedeutico presente anche in sostituzione dell'avvocato di ettari
Mancino Nicola libero assente difeso dagli avvocati Umberto Del Basso De Caro e Massimo Krogh entrambi assenti assenti anche il sostituto processuale avvocato Nicoletta Piergentili tiro male lo
Sostituto processuale presente avvocato Pietro Federico come la dichiarazione orale resa dallo stesso
Morì Mario libero assente difeso dagli avvocati Miglio pressante Enzo Musco assente
Riina Salvatore collegato da Parma
Quando sono presidente del sito di Parma a Sala uno
è presente l'imputato Rino Salvatore
Nato a Corleone il sedici novembre mille novecentotrenta e si dà atto che è presente in sala l'avvocato Coppi Federica sostituto processuale dell'avvocato Cianferoni Luca
Ed è presente anche l'avvocato Anania in Aula
Superarmi Antonio libera assente difeso dall'avvocato Milio presente per le parti civili costituite De Gennaro Giovanni avvocato Franco Coppi assente assente anche il sostituto processuale avvocato Berto rotta
Per il Presidenza del Consiglio dei Ministri è presente l'avvocato Caserta all'Avvocatura distrettuale dello Stato
Per il Centro studi e iniziative Pio la Torre avvocato Ettore Barcellona presenti in aula
Per il Comune di Palermo avvocato io non farò nulla assalita
Per la Presidenza della Regione Siciliana è presente l'avvocato Caserta e l'Avvocatura distrettuale dello Stato per libere associazioni nomi numeri contro le mafie avvocato errante assente avvocato domenica grassa credo che sia presente
Si è presentato alla Domenico grazie
Per associazione tra le vittime della strage di via dei Georgofili avvocato Danilo ha mandato è assente sono presenti i sostituti procuratori dottori di Matteo del bene e Tartaglia
Benissimo allora possiamo iniziare l'udienza che oggi è destinata all'esame degli Stefano solo verso Presidente ci dà la parola prima prego sia record prego con l'attività istruttoria dibattimentale prevista per oggi
Il Pubblico Ministero innanzitutto
Se si capisce alla Corte e mette a disposizione del collegio di difesa
Il verbale illustrativo dei contenuti della collaborazione di lo verso Stefano
Ovviamente in tutte le parti relativa agli argomenti che verranno
Oggi ad essere oggetto del dell'esame del Pubblico Ministero secondo l'articolato di prova già anticipato e autorizzato dalla Corte
E
Inoltre Presidente
Volevamo
In vista dell'udienza ormai prossima delle diciassette marzo e per la quale invece dovrò dare una comunicazione perché per un disguido purtroppo Paola non sarà disponibile e quindi l'udienza del diciassette salterà
Ecco
Allora anticipiamo quello intrapreso dopo appunto per una serie di disguidi per cui non avremo più la disponibilità dell'Aula noi ci dovremo aggiornare adesso all'otto maggio
Per il mese di maggio in cui ci sarà pure o anche un problema poi nella settimana in cui Laura qua come sapete è impegnata a verbale
Celebrazioni per l'anniversario che voi sapete non quando il ventitré maggio eccetera quindi
Dovremmo concetti Arcari di concentrare le udienze quindi anticipo sin da adesso che ne faremo udienza l'otto il nove maggio e poi il quindici il sedici maggio
Quindi noi da oggi ci aggiorneremo poi alla al
All'otto maggio
E faremo udienze negli otto e nove e quindici e sedici per le successive e poi ci riserviamo di comunicare il calendario più avanti vedremo un po'perché cerco c'è qualche problema sulle disponibilità appunto dell'Aula
Comunque allora
Quindi la prossima udienza non sarà il diciassette marzo in realtà come il diciassette aprile come programmato ma sarà appunto l'otto maggio allora diciamo l'urgenza della nostra sollecitazione viene meno però
Secondo noi non l'opportunità si tratta di questo Presidente noi per
Per la prossima udienza avevamo previsto anzi avevamo già citato alcuni testi in particolare il maresciallo tempesta dei carabinieri e poi i testi
Di cui i numeri centoquarantasette e centoquarantotto centoquarantanove
Centocinquanta sei
Centosessanta centosessantuno
Centosessantadue
E centosettantacinque
Della lista testimoniale
Si tratta di funzionari ed agenti comunque operatori della polizia giudiziaria che hanno
A vario titolo sia perché già in servizio presso la DIGOS di Firenze presso la DIA di Roma presso la DIA di Palermo
Svolto degli accertamenti su Paolo Bellini
Sui suoi spostamenti nel mille novecentonovantadue sulla sua presenza in Sicilia nel corso del mille novecentonovantadue
Sull'agenda sequestrata Paolo Bellini in data quattordici marzo mille novecentonovantaquattro
Noi avevamo anche
Portato con noi le relative informative perché volevamo proporre ai difensori degli imputati l'eventualità dell'accordo acquisitivo
Si tratta di di testi che sostanzialmente hanno svolto tutti accertamenti di di carattere essenzialmente documentale
Si tratta di testi che dovrebbero venire da varie parti Italia e quindi volevamo
Appunto esibire
Ulteriormente ci sono atti già depositati con l'avviso conclusioni indagine per con la richiesta di rinvio a giudizio ai difensori del relativa informative ordinate per teste
Singolo citato per vedere se possiamo evitare la testimonianza diretta davanti alla Corte e acquisire al fascicolo del dibattimento le informative
Ad eccezione del maresciallo tempesta frammentare invece volevamo sentire a questo punto piuttosto immagino però è opportuno anzi forse questo rinvio allora questo maggiore questo da un rinvio più lungo forse con potrebbe consentire
Tranne qualcuno non voglia già esprimersi oggi subito qualcuno i difensori o Giacoia già esprimersi oggi su questa richiesta
Del pubblico ministero ma comunque possiamo anche
Dare un po'in un termine intermedio o in modo poi da evitare la citazione appunto per coloro che sono
Quantomeno fuori da Palermo
Come ha nere certamente intanto revocheremo una citazione per il diciassette per i diciassette può essere senz'altro revocata
E magari attendere la possiamo intanto dare atto al Pubblico Ministero appunto che
Oltre
A programmare per la prossima udienza
L'esame dei testi
Prima indicati
Poi riprendiamo godeva già le entrate
Chiede sin d'ora
Come vi fosse l'accordo le parti
Di acquisire
Vorrei che indichi se c'è un elenco sarebbe meglio se non lo alleghiamo al verbale Voltri menti non è un elenco ma sono facilmente
Va bene e allora forse ve ne diamo atto in modo che poi difensori possano
Allora si tratta
Per quanto riguarda
I testi Gabrielli Barbini Terracciano
Di un'informativa della DIGOS di Firenze in data sette aprile mille novecento novantaquattro
Per quanto riguarda
Il teste lì sei
Di un'informativa
Della dia di Roma
In data sette giugno mille novecento novantasei
Per quanto riguarda i testi
Di Gregorio Cappuccio e pace detto
Più una informativa della DIA di Roma
Depositata alla Procura di Palermo il quattordici marzo mille novecentonovantasette
E la stessa cosa per quanto riguarda il teste file
Per quanto riguarda il teste
Di Gregorio
Si tratta di
Una informativa
Della DIA di Roma in data dodici giugno mille novecentonovantasette in ogni caso Presidente
Questa informativa verranno separatamente rispetto agli altri atti messe a disposizione dei difensori per un ulteriore confusione anche trasmesso punto allora ne potremmo fare una cosa anche perché altrimenti oggi
Potremmo trovare nella condizione lotta al nove se ci dovesse essere l'accordo
Acquisitivo di non avere un'attività programmata
Quindi allora noi potremmo poi mi riservo quindi l'ho detto ma ve lo anticipo sin da adesso vorremmo a questo punto aggiornare comunque non è l'udienza al diciassette nella hall ordinario della nostra Corte d'Assise e quindi
L'aula della seconda presso il Palazzo di Giustizia che sarà un'udienza però soltanto destinata alla pronunzie difensori quindi sarà un'udienza a quel punto anche se non sarà del tutto comoda come può essere questa destinata soltanto alla
Pronunzie difensori nord all'eventuale arte
Acquisizione del documento in modo da poter programmare poi
Successivamente per l'otto maggio l'attività istruttoria effettiva così eventualmente se dovesse colore dovesse essere accolta quindi questa istanza e acquisire i documenti programmeremo altre attività voi per l'otto e nove
Va bene questi poi i provvedimenti a fine udienza quindi saranno in questi termini ve l'anticipo in modo che i difensori non è necessario che si pronuncino oggi
Ma potranno pronunziarsi alla prossima udienza del diciassette che faremo appunto nell'aula politecnici e allora Presidente
Consente che materialmente gli atti vengano
Depositati presso la cancelleria certi
Cioè
In mattinata anche dopo l'udienza possono essere o consegnate adesso sì se possa essere consegnata adesso cancelleria possiamo cantico acquisire
Depositate presto anche diciamo depositando per esibirlo alla Corte il verbale illustrativo indi allora i difensori sanno che sono depositati gli atti già adesso sono messi a loro disposizione presso la cancelleria la Corte d'Assise
Presidente che possiamo esprimere sin da adesso le parti civili possa ISPESL adesso l'accordo all'acquisizione dei diamo atto sì per tutte tale Presidente quindi allora tutte le vale IRE le parti civili presenti
Esprimono il consenso
All'acquisizione
Dei documenti
Sin da adesso ovviamente se ci dovesse essere può il consenso anche per i difensori a quel punto voi vi chiederò anche il di pronunziarsi
A quella stessa udienza evidentemente sulla revoca e immagino che il Pubblico Ministero avanzerà sulla revoca riserve di esame di questi testimoni
Va bene e allora possiamo nel frattempo noi procederò ci sono altre no ed è soltanto la la richiesta per
L'ente di dare
Disposizione affissi quello quello che esso non venga ripreso nel momento in cui entra in aula abbiamo provveduto anche incrementare oggi a predisporre un ulteriore
Paramento ma penso lo ricordiamo che ovviamente non deve essere ripreso nel Loverso e possiamo nel frattempo introdurlo
L'intervento come abbiamo già precisato mi pare la scorsa udienza che deve essere sentito come imputato in procedimento connesso Presidente per la precisione
Come indagato in procedimento connesso a capo in poi non ha più procedibili processi
Penali pendenti ma a seguito delle sue stesse dichiarazioni
Vi salgono Antonioli è indagato
Va bene
Allora si accomodi prenda posto lì
Buongiorno
E allora lo verso innanzitutto prima iniziare io lo devo informare che lei come sa indagato in procedimento per fatti commessi per questa ragione assistito qui dal dato dal suo difensore dell'avvocato genovese presente in aula
La devo informare anche delle dichiarazioni quindi quelle prenderà potranno essere usate nei suoi confronti che lei però ha la facoltà di non rispondere
Se dovesse invece rispondere deve sapere che se renderà dichiarazioni su fatti concetto concernono la responsabilità di altri potrà assumere l'azione a questi in seguito anche l'ufficio di testimone fatte salve incompatibilità e garanzie previste dalla legge
Lei cosa vuole fare vuole rispondere oggi al
L'esame quindi allora avvertito TG
Sì forse dovrebbe accendere vedere se il microfono acceso unico perché non si è spento avesse acceso quindi ripeta il sì
L'istituto
Alla domanda lei l'aveva già detto
Quindi allora avvertito dichiara che intende
Che non intendo presso Forum per rispondere quindi che intende accolta sottoporsi all'esame lega a questo punto la dichiarazione che si trova davanti
Con la ferma volontà di compiere da persona di onore tutto il mio dovere cosciente della mia cosciente Roma supreme importanza morale e civile dell'ufficio
Che la legge mi affidati giuro di ascoltare condivido l'esigenza
Con le esigenze chiesti
Probabilmente ha sbagliato
Scusi un attimo che abbiamo
Un attimo che arriva
Poi quarti fogli sono chiusi e ha ragione non è colpa sua sei giudici popolari
è problema il problema grosso
è stato fatto forse
Allora consapevole della responsabilità morale e giuridica che assumo
Con la mia deposizione mi impegno a dire tutta la verità e non hanno a fondere nulla di quanto
A mia conoscenza benissimo
Allora le sue generalità adesso ci deve dare Stefano verso
Nato affida arazzi sette marzo mille novecentosessantuno prezzo benissimo
Possiamo allargare inizia l'esame che è stato chiesto al Pubblico Ministero e quindi il pubblico se lo può iniziarlo grazie presidente buongiorno signor Lo Verso sono il dottor Di Matteo e la Procura di Palermo buongiorno
Volevo chiederle innanzitutto
Quando lei
Ha iniziato ad avere i primi rapporti
Con esponenti della famiglia mafiosa di fermarsi
I
I primi rapporti io io ho iniziato in mille novecento novantadue
In particolare
In quartieri
Come sono iniziati
Che all'inizio che natura hanno avuto questi rapporti
Egli io iniziati e rapporti con il capo dalla famiglia mafiosa di calarsi nel mille novecento novantadue
Questi rapporti furono dovuti in occasione che già abbiamo all'altro verso settembre ottobre del mille novecentonovantuno io mi ero rivolto a un consigliere comunale edifica arazzi mafioso
Che faceva parte della famiglia mafiosa di Ficara ci faceva il consigliere comunale dica il nome professor Gesualdo Clemente
Che dovevo realizzare
Un immobile
Abusivo che va a casa dove tuttora io abito
E
Questo consiglieri e mi disse dice se tu non voglio essere denunciato ti devi rivolgere alla all'impresa di Giuseppe Giovan Battista Comparetto detto per Puccio
Che lui è in società con mio cugino
Ragioniere Giovanni Mezzapesa però in mezzo ad essere un socio occulto
Dopodiché
Diciamo che abbiamo stipulato questo
Questo compromesso diciamo di di di affidamenti DDA di affidazione dei lavori al
Comparetto
Abbiamo fatto la stipula di un contratto
I Comparetto le disse dice tuo questo lavoro per il quale in più perché
Dici i soldi demanda alla famiglia mafiosa anche di Karadzic e tu non sarai mai denunciato sarà ricoperto in affetti io sono stato coperto perché in mezzo a testa
Perché in mezzo a testa
Mi ha protetto a livello politico perché
Addirittura un assessore comunale ai lavori pubblici Stefano Martorana allora che era venuto per farmi interrompere di seguire i lavori fu minacciato poeta Mezzapesa e si è dovuto dimettere
E poi successivamente si è stata anche una visita da parte del Comando dei carabinieri della stazione dei Carabinieri Finazzi del maresciallo di allora del mille novecento novantuno novantadue così inizi è il
In mezzo a testa tramite un politico amico suo
Fece di tutto per
Annullare il verbale che Sala avevano già fatto mi avevano già fatto Saint signor adesso sì lei ha detto pocanzi proprio rispondendo all'inizio della mia do
Andrà ho cominciato ad avere rapporti con il capomafia con il rappresentante della famiglia edifica razzia novantadue si però non ha detto il nome
Giovanni mezza ragioniere Giovanni Mezzapesa
Che lo stesso signore di cui ora sta parlando a proposito della
Della vicenda dell'immobile sì vere socio occulto di
Giovan Battista Comparetto
Però per tutti gli attutire lavori di costruzione diretta alle strutture in cemento armato
Vi faceva questo Giovambattista Comparetto ma perché c'era diciamo appoggio verde ragionier Giovanni Mezzapesa è la copertura ora la copertura politica mafiosa di professor Gesualdo Clemente all'interno del Comune di Ficara anzi tanto che poi questo co
Questo Consiglio comunale nel mille novecentonovantadue è stato sciolto per mafia
Mi segua sì poi su molte cose torneremo con approfondimenti intanto per
Cercare
Illustrare alla Corte un po'la sua storia lei quando per la prima volta è stato arrestato
Processato
Io
Per la prima volta sono stato arrestato lire il trentuno gennaio del due mila e cinque
Nell'ambito demotivazione Grande mandamento interazione Grande mandamento è stato processato
Intanto con quale accusa con la contestazione di quale reato io sono stato processato con l'accusa di reato quattrocentosedici bis
è stato condannato sì definitivamente sì
A seguito di questo arresto del due mila cinque può dire alla Corte
Quali sono stati i suoi periodi di detenzione carceraria
Io sono stato arrestato e trentuno gennaio del due mila cinque sono stato scarcerato
Nel mese di se non prenderlo del nove maggio
Del due mila e nove anni
Successivamente
Sono stato di nuovo riarrestato il primo dicembre
Del due mila e nove
E sono stato scarcerato i primi di aprile
Non non ricordo se quattro cinque aprile
Del
Due mila e dieci
Bene la prima volta quando è uscito nel due mila e nove lei
Uscito dal carcere perché aveva scontato la pena
Sì e ho scontato tutta la pena è come infatti neanche ho fatto va la Cassazione perché il perché della scarcerazione anticipata perché già avevo fatto più per udite dei tutte tensione del previsto
Ha fatto
Con qual è il rito è stato
Giudicato colpevole di quattrocentosedici bis con il rito abbreviato rito abbreviato la seconda volta quando viene arrestato nel due mila dieci
Viene arrestato
Per quale reato
Vengo arrestato per il reato di mi contestano la detenzione di una norma
Ho
Per avente si parlava in un'intercettazione che io avevo dato proprio delle armi a
Ad onor primordiale che amore la diciamo il capo della famiglia mafiosa diffida di Bagheria
Poi produrremo la sentenza ma intanto per fare capire
Per capire noi tutti
Questa contestazione del
Della detenzione del porto di armi si riferiva a fatti risalenti a quando
Fatti successivi alla sua scarcerazione o precedenti l'operazione Grande mandamento no si riferiva a fatti li ha fatti precedenti perché l'ha visto l'orario io l'avevo dato a Monreale nel due mila quattro
Ho capito
Allora queste domande introduttive
Ci consentono di farle un'altra sempre di natura diciamo
Introduttiva però
è importante secondo noi che lei ci spieghi essendo stato libero quindi dal novantadue quando ha cominciato ad avere i primi rapporti
Con
Capomafia di Ficara Azzi in mezzo a testa fino al trentuno gennaio due mila e cinque
Intanto in un primo periodo ci dica qual è stato il suo ruolo quali attività delittuose lei
A commesso per conto dimezzate sta per conto e la famiglia mafiosa edifica Razzi intanto nel primo periodo diciamo dal novantadue al novantanove
Ci spieghi qual è stato il suo ruolo in Cosa nostra in particolare in quella famiglia mafiosa
Allora nel mille novecentonovantadue dopo che io Comparetto mi presento Mezzapesa perché io ero convinto che
Come mi aveva risolto il problema
Beh nella denuncia questo signore mi avrebbe
A a parer mio mi avrebbe sistemato da facendo mio
Trovare un lavoro stabile all'interno del Comune convincimento mio che mi sono avvicinato a questa persona e in un primo momento dieci facevo da accompagnatore io
Io il mio compito era di di di accompagnarlo né in vari posti e ad appuntamenti
Poi successivamente una volta che io sono venuto a conoscenza di
Di tutti gli uomini d'onore della varie famiglie mafiose di che c'erano tempi intorno edifica arazzi come Bagheria Villabate Brancaccio Santa Maria di Gesù
Anche anche di Palermo
Quindi
A quel punto uno non non me ne sono potuto più uscire quindici che
Mentre prima ero che
Non ci sono avvicinato poi ci sono cascato dentro e da quel momento
Il mezzo a testa comincio a a darmi degli ordine io dovevo eseguire dei tutti i suoi organi e
Io ordini che lui citava era sempre di fare attentati intimidatori attentati incendiari
Ci dava degli ordini di di richiedere le tangenti e
In paese perché
Tutti quelli che venivano in paese come acqua ad eseguire dei lavori sia pubblici che privati
Si devono mettere a posto e per la messa a posto ci pensavo io giovani Trapani
Che poi alcune volte
I soldi li si scuoteva direttamente Trapani li consegnava Mezzapesa altre volte direttamente discuteva dell'imprenditoria andavano d'emblée Zapperi sta
Oppure qualche volta tramite altre famiglie che esso di Bagheria ritrovo Iacono o o massimo Cannella della Calcestruzzi
Mi faceva avere soldi
Io sono venuto a conoscenza di tutti questi episodi
Poi
E come
In un Paese in cui
Per avere la quando dice lui dica il nome e cognome il raggio
Il ragioniere Mezzapesa per avere il consenso dei cittadini era capace di di fare per
Tutte le cattiverie possibile alle persone tanto che
Ha indotto giovani Trapani a piazzare anche tende delle bombe
Ai tecnici comunali una bomba nel novantaquattro anni chiede tribuna una già bomba a Pippo greco nel novantacinque un acciacco non va ad un imprenditore Alcamo Paolo
Sempre nel periodo fra il novantaquattro e novantacinque solo perché
E era era stato accusato di di alcuni
Furti di cani e me e c'erano state delle lamentele da parte della famiglia mafiosa di Brancaccio che allora c'erano
Parliamo già agli inizi del novantatré ed è grave amano si lamentavano perché erano scomparsi del cane a me in nella zona dove c'è la
La
La stazione ferroviaria che arrivano nel contempo vengono rubati
Erano bombe che dovevano causare nell'intento del mezzo a testa della famiglia mafiosa che tipo di conseguenza
Bombe per causare durante queste bombe sono state piazzate né né negli appartamenti nelle vende
Una bomba se pensate nella villa del tribunale che e poi era del figlio questa villa un'altra bomba in quello che di Giuseppe Greco sul lungomare di Ficarra azioni
Anche se precedentemente Giuseppe Greco
Che era il vice capo dell'ufficio tecnico aveva ricevuto sempre da parte del mezzo a testa
E allora e allora se n'era occupato Giovanni Trapani precedentemente aveva subito un attentato incendiario sempre nella villa perché lo scopo del Mezzapesa era di intende dire
Il primo aprile tutto all'ufficio tecnico
Una volta che aveva perso le elezioni del novantatre
Aveva paura che d'ufficio tecnico
I conti scarse la villa
Fatta in maniera positiva sul lungomare edifica Razzi e cinque appartamenti in maniera abusiva accanto protocollo edifica Razzi durante
Durante innova nel novantadue quando c'era Ficara anzi il commissario prefettizio Giovanni leone che era
Compagno di scuola del Mezzapesa quindi in quel periodo era come se il Sindaco fosse giovani Mezzapesa le novantadue poi nel novantatré quando si arriverà alle elezioni
Il
Mezzapesa fu sconfitto perché voi voleva vincere le elezioni
Mettendo a capo del paese come il Sindaco un suolo omonimo cucino ingegner Giovanni Mezzapesa meno ne ha avuto la meglio
Pino ma Chiarella un insensato antimafia
Chi è attento alle elezioni
Signor Lo Verso non ci interessa
Intanto
Per poi potere diciamo apprezzare valutare le risposte sulle domande
Su argomenti proprio più pertinenti a questo processo intanto alla sua storia signor Lo Verso la volevamo capire una cosa quando
Lei seguendo mette la testa inizia a conoscere e ad avere rapporti con appartenenti alle famiglie mafiose
Lei ha detto dei dei Paesi circostanti io le con le lei le chiedo specificamente
Di Bagheria e di Villabate e che tipo di rapporti
Quando lo collochi per favore anche nel tempo e ci indichi i soggetti con i
Con i quali già negli anni Novanta lei ha rapporti
Ma già
Già fin dalla novantadue lumi comincio a portare a a Villabate all'ASI cinque un credito di calcestruzzo ci concrete che
E siccome in occasione che noi nel Mezzapesa avevamo una società dove lui era sempre socio occulto
La settima opporre salone seguendo le ha valore mi portava gialla calcestruzzo appendere cemento
Come riporta la data alla superba di Bari di Bagheria
Alla si debba di Bagheria alta Leonardo Greco per prendere il ferro è ma in questi casi
Ci dica queste persone le venivano comunque
Presentata come mafiosi o comunque
Si discuteva la sua presenza anche di gli argomenti che non erano relativi al cemento alle
Al lavoro ma argomenti di tipo diverso
Ebbene di tipo mafioso quindi
No io mi inizialmente inizialmente diciamo che
Io facevo solo da accompagnatore poi in cui mi presentava dicendo questa è una persona di mia fiducia e e poi piano piano ci andavo io alcune volte ci andavo anche da solo da queste persone
Poi poi anche i di argomenti argomenti io io ne sono abbastanza perché
Alcuni argomenti sia
Su poi piano piano una volta che mi conoscevano affrontavano argomenti mafiosi alla mia presenza sia invogliato a loro di Bagheria sia Masino Cannella della calcestruzzo
E questo a partire da quando in che periodo comincia il suo inserimento in Cosa Nostra tale da far da farle
Partecipare da far sì che le può partecipare quantomeno ascoltare questi argomenti ma già diciamo che nel appartiene novantatré
Io già e la conoscenza delle del ruolo che avevano queste queste persone nei vari Paesi e anche a loro si fidavano di me perché io ero sempre con il ragioniere Mezzapesa
Senta
Fino a quando e durato
Questo rapporto così stretto che lei ha definito di fiducia
Con il mezza teste
Il rapporto è durato fino
Nell'autunno del mille novecentonovantanove poi successivamente sono nati dei contrasti per questione diciamo di
Che di interesse societarie che avevo io con con suo figlio
E io fra il novantanove del due mila nel due mila uno i
Ho commesso alcuni atti incendiari e danneggiando e Mezzapesa io bruciato tutte le case di campagna perché
In quel momento io
Ho fatto delle cose che giustamente ero molto arrabbiato nei suoi confronti perché lui in continuazione cercava di aedificandi soldi dicendo che ritrova portano alla famiglia mafiosa di Villabate addirittura una volta abbiamo fatto pagare pure trenta milioni di pizzo a me
Per su un immobile che avevamo realizzato in società invece quelle quei soldi andava a finire né nelle sue tasche non è vero che l'Unipol riportava Villabate
Quindi
Quindi io avo ho voluto
Ho potuto fare sentire anche a mezzo attesta una sofferenza
Quella che lui aveva fatto sentire a tutti i Ficara azionisti
E non lo inconsapevolmente dovevamo eseguire degli ordini
E devo dire che
Siamo stati noi a gli autori
Di questi istituti delle cementifica razzi e quando dico noi mi riferisco ai giovani Trapani e Giovanni Trapani
Quindi lo o non ho potuto fare altro che poi a alla fine del novantanove di di fare questa cosa e anche per staccarmi da mezza testa non volevo più fare parte di di quell'ambiente
Poi lei sa quando se quando venne arrestato in mezzo a testa in base ad essa fu arrestato voi nel due mila e due
Perché volevo precisare una cosa è anche riferimento a tutti gli atti incendiari commessi dal sottoscritto
Al mezzo a testa
Che il Mezzapesa quando io ero io incendiato le case nel due mila mi fece chiamare da Pietro voi Iacono a Bagheria
E per la quale mi disse all'ora di smetterla perché lui aveva dietro di sé aveva cinque mila uomini
E invece io
Ho continuato sempre ad avere contrasti con in mezzo a testa in mezzo ad essa sempre
Mi fa richiamare
A Palermo da perché appaia via
E allora dissi affetto da perché vedo dagli abbiamo leva che mi voleva fare
Vi a pacificare ugualmente a testa ma un mio paesano che disse non fare pace con nessuno mio pensare di Pescara addensino per vedere che era stato faceva parte alla famiglia mafiosa di Ficara anzi
Vice non fare pace con nessuna perché appena fai Pacitti uccidono
E sono rimasto distante dal mezzo a testa e Mezzapesa innanzi ad essere tre mila euro
A
Ordinata dalle persone di
Venirci a sparare dietro la porta sia me che a Giovanni Trapani solo che da me non ci sono riusciti da giovani Trapani quando gli sparano dietro la porta stavano colpendo che Giovanni saliva con la bambina in braccio sua figlia stava colpendo
Involontariamente sia Giovanni che è una bambina
Successivamente a questo evento del due mila e uno
Il mezzo a testa dissero che io continuavo sempre approach aiuta e case anche nel due mila uno
D'accordo con Pietro voleva con un'età accordo comma sino cannella e la famiglia mafiosa di Villabate picture lepida arresi
Hanno dato ordine a Nicola mandava di uccidere il meno
Ed è la mia ed operazione se ne doveva occupare Nicola mandava e Michele Rubino queste cose come farsa pelle perché dopo quando io mi sono andato a con Nicola Mandalà Nicola mandavano il racconto tutte la pressione che faceva il mezza pensa alla Calcestruzzi
è poneva confermava voluto anche durante la detenzione tal Giovanni La Mantia
Che era un mafioso che apparteneva alla famiglia mafiosa di Roccella
Va bene
Senta
Venne arrestato quindi mezzo testé nel due mila e due fino a quando lei venne arrestato il trentuno
Gennaio due mila e cinque per quanto le risulta in mezzo a testa di stato di detenzione
Cioè il Consiglio
Quindi lei non lo ha più non lo ha più visto ne ha avuto no io io l'ho rivista e mezza testa poi nel due mila cinque in carcere perché
No
Mi scusi ma deve cinque
Sì esattamente sono stato arrestato a gennaio due mila cinque al novembre del due mila cinque
Mi hanno trasferito la pagherete perché eravamo in attesa dei preliminari del
Dal processo dall'operazione Grande mandamento e nella sezione dove ero detenuto io appaia come diceva anche il mezzo
In mezzo a testa nella stessa sezione
Senta in questo periodo
Le chiedo per ora fino
Al due mila e due poi le farò delle domande
Che
Riguardano
La vicenda dell'omicidio Cottone quanto accade dopo il novembre del due mila e due
Ma intanto prima di questa vicenda della qualora parleremo lei comunque
Aveva
Conosciuto e mantenuto rapporti con esponenti della famiglia mafiosa di Bagheria in parte ha già parlato di Pietro Lo Iacono
Però vorrei che fosse un po'più preciso
Anche eventualmente per quello che le risulta tre rapporti tra Pietro Lo Iacono e Provenzano
E poi le volevo chiedere se sempre prima del due mila e due lei aveva avuto possibilità di conoscere che aveva avuto rapporti con Onofrio Morreale
Quindi per ora prima del novembre due mila e due questi due personaggi Pietro Lo Iacono e Monreale sì
Io a Pietro voleva Congo conosciuto già
Con il Mezzapesa nel mille può conoscevo la vecchia datata da dai come imprenditore di agrumi Luigi e io come operaio lo conoscevo ma che che lui facesse parte della famiglia mafiosa di Bagheria io non lo sapevo poi nel novantatré quando io e novantadue novantatré quando io cominciai a frequentare in magazzino di memoria Loiacono
Sono venuto a conoscenza che voi a cono e la
I il capo della famiglia mafiosa di Bagheria
è I moriamo conosciuto in occasione sempre prima del due mila e due in occasione che
Mi ricordo se fuffa il nuovo
Verso il novantaquattro novantacinque
Dentro un magazzino dire i moniti di un mafioso di Bagheria Cosimo D'Amico
Il Morreale ci porto una pistola una calibro trentotto e questa pistola chiama perduta Giovanni Mezzapesa che era la persona che poi io successivamente nel due mila e quattro è dotato al
Abbiamo fra Monreale perché io lei era presente quando Monreale si sia un segno ed era presente anche mezza testa era presente Mezzapesa era presente Morreale c'ero io c'era Cosimo D'Amico che
Un mafioso anziano di Bagheria dove in questo magazzino io ho proposto accompagnato e mezza per il settore all'interno di quel magazzino io fisso anche la figura di Bernardo Provenzano oltre al prezzo pagato perché facevano le riunioni in quel magazzino
In quel momento quando lo vedeva lei sapeva che quello era Bernardo Provenzano o poi no non lo ha ricollegato dopo quando ha conosciuto bene Bernardo promemoria
Collegato io nel due mila quattro quando sono venuto a conoscenza che Bernardo Provenzano fosse vivo perché Mezzapesa effettua con mi dicevano sempre che Bernardo Provenzano
Era morto addirittura una volta quando ci fu la morte del piccolo Giuseppe Di Matteo mi ricordo che
Ivo Iaconi a commentare con in mezzo a testa disse come vedi Ricci
Quello che conosce tu non ha potuto fare nulla
E che centrava questo col fatto che fosse morto
No io il suo percorso sto mi sto riferendo a fattore del Provenzano detto pensano che loro dicevano che Provenzano era morto però nuovo citavamo mai
Però che c'era una conoscenza fra di loro che voleva la conoscenza che può pensavo fosse vivo perché inglese il lo Iacono Di Salvo ora Mezzapesa quale mezzo avesse riservandoci se il bambino dice
Il giro non si è potuto fare non lo abbiamo fatto di tutto per Salvadori c'è pure quello che conosci tu che sei tu riceve non ho potuto fare niente
E invece a lei chi diceva che Provenzano e chi diceva e quando diceva che Provenzano fosse morto
Entrambe anche Mezzapesa esempi mi diceva ma quello quando camminavamo in macchina certe volte comparati ascesa esce e sentivamo che c'erano delle notizie su queste vicende di mafia si parlava di Provenzano chiara ma chi sa dov'è quello che si chi sa quanta neanche morto
Invece Provenzano
Tuttora è ancora vivo
Può ricordare gli anni in cui mezza a testa e Lo Iacono fanno riferimento
Alla
Al fatto che
Provenzano per quello che dicevano era morto siamo nel periodo sempre intorno al mille novecentonovantacinque
Senta
Lei
Ha conosciuto Andrea Cottone di Villabate se io
Quando lo ha conosciuto
Io andrà Cottone come come mai ci avvaliamo conoscevo da
Da quando ero ragazzino perché ci andavo con linee i miei amici a prendere la carne poi successivamente
Quando poi io mi sono inserito e ho fatto parte dalla famiglia mafiosa di Ficara Azzi
Ho saputo che Andrea Cottone faceva parte della famiglia mafiosa di Villabate e che era legato I Montalto alla famiglia mafiosa di Montalto
Quando viene arrestato in mezzo a testa nel due mila e due
Io ho avuto modo di niente di avere rapporti con Andrea Cottone perché fu andrà Cottone che mi mandò a chiamare in un magazzino di di Ficara c.d.
E nel magazzino dove c'era la resa dei giornali di Enzo lombardo
Mi manda chiamare dicendomi che avevano rubato un cavallo ad un suo paesano
E
I responsabili di questo furto erano i miei parenti miei cugini Loverso
Ho verso Giuseppe
Allora
Il cotone mi disse vedi di farmi avere Cavallo
E se vogliamo dei soldi non ti preoccupare che glieli do
Però satellite cucine che
Ogni volta che fanno queste cose si mettono sempre
Un po'di cemento intesa quindi ma mano che volo quando ma che hanno queste cose è come se voi mi avesse detto che erano condannata a morte
E Cavallo io ho fatto avere
I soldi li usciti io senza che vi si renda Cottone per evitare che i miei cugini potessero cascare n eventi ancora più drammatici
Successivamente Cottone mi dice
Visto che io
Ho avuto quell'interessamento e che avevo in paese e lo Stato l'autista di giovani Mezzapesa
E che conoscevo
Tantissimi mafiosi e
Le persone di Ficara Azzi mi conoscevano tutti dice in paese dice due giovani Trapani vi dovete avvicinare a me
E sia io che i giovani Trapani ci avviciniamo a Cottone perché anche Cottone ci aveva promesso che la volta che ci avvicinavamo a lui perché lui era stato incaricato di in assenza del Mezzapesa dipenderà la reggenza del Paese edifica arazzi
E cotone cilicio non vi preoccupate io potrei meno reo ore lavorate di faccio fare anche dei lavori che ci aveva promesso ai giovani già perché lì doveva fare farò lo sbancamento alla e nei pressi dove
E Cottone aveva buonissimi rapporti con Enzo lombardo
E in più gli aveva garantito che non c'erano problemi a giovani Trapani aveva garantito non c'erano problemi nello sbancamento che doveva fare Giovanni Trapani a Villabate
Per la realizzazione di una chiesa di un imprenditore edifica Razzini mangi medie
E in effettivo lo sbancamento giovani Trapani io inizio nelle periodo del due mila e due mentre c'era Cottone
Io Giovanni Trapani ci siamo occupati con il cotone di
E
Di metterlo a posto e e di non fargli fare i tagli a assumono Mimma ingegneri che era compare entravate questa immagine ritiri Giovanni Trapani
Ma poi
Ma per
Successivamente succede che
Cominciano a fare delle cose un posto comincerà nasce dalla cosa un po'strane in paese perché
Mi lupara va a casa
Dov'è che io abito
Ad Andrea Cottone gli rubano due leoni che erano
Pag erano messi davanti alla porta di casa sua Villabate che era come un simbolo di potere quelle ogni
Due milioni di marmo cos'era erano due milioni di pietra
Che poi questa cosa questa conferma malati e dei compiti col gioco Giuseppe Comparetto nelle nel due mila quattro passando di con la strada mi disse dice qua dice come vedi leoni non ci sono più
E io ho fatto ripeto riferimento ai leoni che anche a me disse dobbiamo cercare di questi due leoni che però andiamo mi disse che erano suoi ma
Doveva cercare due leoni
Cosa accade nel novembre del del due mila e due che cosa perché
Finora lei ha detto che Cottone siccome avevamo rapporti di di lavoro con il cartone avevamo anche rapporti di intere esse di quello che doveva nascere a Villabate quello che dovrà nascerà Ficara tre che tutti i lavori dovevano fare tutti io Cottone Giovanni Trapani
Poi succede che una volta che succedono tutti questi furti
Io mi un giorno con troppe trovo e a quale mi lamento dico ma pure alla mia casa rubare dice ma io sono io ho detto ma io non capisco più nulla in questo Paese
E dopo giorni viene a casa mia a trovarmi Onofrio Morreale
E quale mi dice tutto in maniera molto rispettoso al molto ruffiano perché io non avevo nessun contatto né con i Morreale neanche con i Comparetto perché ma avevamo io sapevo cos'era il lavoro
Esce calo di Saatchi sempre distante
Quindi i Morreale mi dice entriamo dentro lo faccia accomodare
Ci fa vedere dov'è che da dove sono entrati
E poi mi dice domani mattina viene con neanche a Cottone a mille volte che chiariamo tutte queste situazione che sono accadute
Quindi io
Mi precipito ad informare Cottone che c'era un appuntamento al mi rivolse Cottone era a conoscenza che dopo parlare con un occhio Monreale
Invece la
L'appuntamento del velivolo disse non fa un appuntamento di chiarimenti ma fu una trappola dovendo fortunatamente su ne sono uscito vivo perché grazie ad uno una persona che gli affisso
E poi successivamente io lo avevo molta paura perché col tono non l'ho visto più in giro i controlli o la voce approva e
E Cottone in giro voti sono più io vengo convocato dopo la storia
E io quando i suoi aspetti aspetti cosa accade quel alla Nicholson
Cioè lei quindi arriva con
Aveva dato l'appuntamento D'Andrea Cottone fuori a lei materialmente Palmi ricorso ci va da solo ci fa con lui Cottone cosa
Cosa vede constata direttamente
Io io e Gianni vostri la mattina io quando io ha incontrato il Cottone la mattina mi sono andando a lavorare che lavorava la Prestigiacomo
La mattina lo stesso domattina riferisco lo stesso giorno che ci fu l'appuntamento inutile Cottone
Mi disse va bene ci vediamo l'ora di pranzo e ci andiamo quindi io sono tornato da a benemerenze perché loro mi aspettavano di mattina gli ho detto no possiamo venire all'ora di pranzo
Ebbene sono andato all'ora di pranzo e Cottone passo e siamo andati al minimo
Appena siamo arrivata mi rivolse siamo entrati sia io che in Cottone
Vuole
Signor pm prole spiegato tutto l'evento sì
Sì sì allora siamo
Siamo entrati io e Andrea Cottone dentro e mi rivolgo in termini non succederà solo ed esclusivamente in quell'istante Onofrio Morreale tanto che io ho detto ma come se e solo tuo figlio cioè noi dice
Io ero io c'ero
Mi
Mille volte chiesto fio ciottoli Braccio Giuseppe Comparetto
Dice no dice e in bagno
Allora ci siamo seduti
è una volta seduti
Cominceremo a parlare tutta assieme Monreale mi dice male per telefono e Cottone ce l'ho io va in macchina allora io
E memoriale lo dice non spendi allo
E invece Cottone mi richiamava alla prosa le macchine dettiamo ricerche mentre io esco per andare a pesare il telefono
Davanti alla porta e cioè
Che mi suona un certa urlo Rosario
Se vuole dico pure cognome signor pm
Sia il detto racconti questo episodio lo racconti e allora
Quando io aderisco davanti alla porta c'è un certo Rosario
La marca che invece
Ma c'è Giacomino Giacomino si intende Giacomino lombarde suocero di Giuseppe Comparetto che era il proprietario del minimo
Io dissi ma non c'è nessuna gara di Renzo Giuseppe Comparetto mi dice
Devo dire che non c'è nessuno Enrico no non c'è nessuno non c'è
Giacomino lombardo diceva bene
Io vada presa del telefono in macchina mentre vada presa del telefono sento che all'interno del negozio
Succedono sede a terra che vede voce uno ci fu ci furono secondo utili di
E e e gridavano in continuazione sia il Cottone che gli dicevano non c'entro niente e non c'entra niente state sbagliando
Allora a quel punto mi precipito all'intendo perché dissi sacrificando conoscevo reale perché li avevo lasciati tranquillamente dialogare
E invece quando entra dentro abbia colto la terra
Da un lato c'è l'ora un soggetto che può era Ignazio Ezio Fontana tenteremo abbracciarla trovato che era quattro soggetto Michele Rubino che li teneva quattro Tralcio
E povera di sei sette lei può dire e piedi riteneva Giuseppe Comparetto ai borghi alterati sopra sempre che lo pressava io dissi ma lasciato passare potesse da facendo lasciata dorsale
E Fontana ha lasciato il braccio e servente adesso deve e Comparetto dice no lascia pensare che l'hanno visto che c'è stata e che l'hanno visto scappare sono scappato fuori
Quindi a volte sono fuggito favori e Comparetto mi raggiunge il diciotto di quarantanove
Malgrado dice fatta accompagnare alla stazione di Bagheria Mattei accompagnare a lasciare la macchina aspettateci l'alla stazione e Comparetto residui non ti preoccupare dice niente dice ora ci vengano ciò ala tutte alla stazione
Incentivare vicino pensa sempre che accenno
Effigi pende fai quello che dico io esse quindi con la macchina
A quel punto io
Ho fatto quello che mi hanno detto loro conseguito Comparetto con la macchina
Del mondiale perché la macchina del Cottolengo apprese Comparetto
Ma secondo loro non seguendo l'unico il Comparetto non è che è andato alla stazione lui è arrivato al bivio di Bagheria mi ricordo che allora c'era giorno di mercoledì c'era il mercatino e c'era molta confusione
Arrivando al bivio di Bagheria invece di andare dritto verso la stazione dove c'è passaggi a livello giro a sinistra
Presso santuari e ai commi io comincio a suonare vede ma dove stiamo andando dobbiamo andare alla stazione ma dove visse portando
E mi porta al piano piano mi porta fino a Termini Imerese dove prima della serpentina di Termini Imerese tu acqua Termini alta
Posteggiava macchina
Scendeva alla macchina sale sulla mia macchina e mi dice ce ne possiamo andare dico come ce ne possiamo andare camminare cambiale
Mi porta fino a casa arriva da Caselli scende vattene a casa
Io me ne sono andata a casa ma la prima cosa che è il fatto è stata quella di
Farmi Ciro per vedere se questo non era l'avevano rilasciato saremo faccia del cotone sul lungomare di calarsi sulla litorale invece non ho trovato
Fino a quando prima se lavoro mi vengono a cercare sia isole
Comparetto e non reale
E mi dicono che vogliono parlare aspetti aspetti un attimo intanto le volevo chiedere se lei sa
Se anche in esito a queste dichiarazioni
Sono stati raggiunti da ordini di custodia cautelare dei soggetti per l'omicidio di Cottone in particolare soggetti che ha citato poc'anzi Monreale
Fontana e Rubino
Recentemente da quello che ho appreso dalla stampa sono stati messi in custodia Kavaje messi degli ordini di custodia cautelare nei confronti di Onofrio Morreale Michele Rubino
Ed Ezio Fontana
Va bene poi permettere queste ma questo non è una stampa poi non le chiedo altro diciamo
Ci dica quello che accade dopo è in particolare se quando immediatamente dopo questo episodio lei
Conosce ha rapporti con
Francesco Ciccio pastoie Nicola Mandalà
Dopo dopo questo evento
Io
Dopo un paio di giorni loro si sono
Muti a cercarmi a casa il gruppo di Bagheria che era Giuseppe Comparetto
Moriamo museo Massimiliano africano
E poi c'erano altri due soggetti che non facevano parte della famiglia mafiosa in compagnia dimora e mi dissero dice
Domenica dobbiamo andare Abbamonte nel Sannio in una masseria dobbiamo andarci a mangiare della ricotta io ho detto domenica io non vengo in nessun posto perché
Io
Impormi io non mi fidavo dolore avevo paura perché loro mi potessero potesse essere qualche altro tranello
Invece
E non reale disse che non ti preoccupati faccio venire per apprende la casa dal mio figlioccio come infatti la domenica il Comparetto Bentley era a casa io lo io
Io come si dice luoghi o fece notare anche a mia moglie loro mi vennero a prendere diamogli acquisto molti sono uscito e mi hanno portato
A Belmonte Vezzani in questa masseria di Ignazio spera loro chi sono Comparetto équipe Comparetto Massimiliano africano
Poi c'era Nino Sciortino di Bagheria
Beh quindi in macchina colloco io sono solito con con parete con Massimiliano Fricano poi c'erano atti soggetti cerino cerchino poi c'era uno
Un Pietro Piparo che ero un muratore che gli faceva dei lavori a o Comparetto amico dal Comparetto
E a quell'appuntamento e Manco mancava partono le Carmelo contro Morreale tanto che Ciccio fa storia Chiesa Giuseppe Comparetto come mai toccati non è avvenuto e non è venuto neanche Carmelo
Eravamo solo noi come come Ficara ceppaie via poi c'erano tutti quelle dell'Abate
Ma all'appuntamento a dei
DD nella masseria io Pastorello conoscevo solo di vista
Il Comparetto quando mi sono avvicinato rigidi queste ti presento riceve mozione cilicio
E accanto al a Ciccio ha posto c'era
Nicola Mandalà
Ciò posto dalla presenza di Nicola Mandalà vi dice da questo punto e poi tu deve fare tutto quello che dico io
è tutto fermo e tutte queste a mio figlio cioè Nicola perché altrimenti diciamo vedi quel burrone seppur non eseguire gli ordini tutelino ha in qualche errore
Io da quel momento non ho potuto fare altro che eseguire gli ortopedici c'è una storia e quindi comandava e anche di Onofrio Morreale perché era legata al gruppo di Ciccio Pastore ma
Diciamo che e dopo Provenzano quello che è come andare per gli ordine era ciò fa storia
Io lo verso questa mangiata questo incontro nella masseria con queste parole di Ciccio pastoie
Questo incontro anche con Nicola Mandalà di quanto tempo segue
La
L'episodio di Cottone
Fu esattamente dopo una decina di giorni così
Fu una giornata di domenica fu la domenica succede ancora successiva all'evento
Trento mi sembra che fu diverso di mercoledì poi si è trovato America ancora successiva un dieci giorni
Senta
Quindi siamo sempre alla fine del novantadue
Siamo a alla fine del Duemila perda il dominio dura spesi del due mila
Senta lei ha già detto di essere stato definitivamente condannato produrremo la sentenza
Definitiva
Nel processo Grande mandamento con l'accusa di quattrocentosedici bis
Lei ricorda se quell'accusa sostanzialmente si conta
Sì concretizzava nel fatto che lei avesse
Gestito in qualche modo la latitanza di Bernardo Provenzano
No
Non parlava assolutamente di
Di gestione di latitanza di Provenzano io ero stato diciamo qui qualche dose BBC era solo che ero nel circuito
Biondo smista mento come sostenevano Moro ma Amnon parlava di di di Previti
Di aver favorito istanza di Bernardo Provenzano smistamento dei pizzini dare per Provenzano però sì sì così
Senta ma lei effettivamente
Quando dopo questo episodio della fine del due mila e due
Ha visto ha conosciuto ha parlato
Con Bernardo Provenzano
Io Bernardo Provenzano come persona intanto senza ritorno per chiarire subito anche se poi
Lentamente ci dirà quando avutasi la sicurezza visionato pranza sennò io ho avuto con con la consapevolezza che a oggi lei dopo il
Quell'incontro di Belmonte mezzanino quando se vede quando vede e che rapporti ha con Bernardo Provenzano dopo il mille tre in poi
Da quando nel due mila tre gennaio fine gennaio i CPT missili febbraio del due mila tre quando lo accompagni la prima volta abbiamo accompagnato ad un appuntamento
A in un casolare sulla accanto a Palermo Agrigento accanto Wilma Fabiana
A Portella di mare per intenderci e cosa accade in quella prima occasione nel gennaio due mila e tre chi è la porta questa persona che poi sappiamo essere Bernardo Provenzano
Ma la portò nostre Morreale Martone Carmelo
è un altro soggetto
Che io in quel momento non ho identificato chi fosse
No a Porto i in una zona di campagna dove che io di tutto devo spostare Provenzano di qualche chilometro tutto era per non fare notare a Ai Signori di PIL mappata gruppo di Villabate
Chi
Direttamente portava Provenzano in niente in quella riunione
Era
Lo spostamento è avvenuto solo di un chilometro
Ho capito però adesso
Risponda diciamo a queste domande intanto in maniera sintetica poi su molte cose torneremo
Allora questa diciamo e dopo il due mila due la prima volta in cui vede Provenzano gennaio due mila e tre
Ci può dire l'ultima volta in cui
Lei al nostro mi scusi signor pm nonché vedo chiamavo Paul presente al lavoro come
Amico di mio suocero non mi dicono che è Provenzano ma io come figura quello il signore già l'avevo visto altre volte nel magazzino di
Di Cosimo D'Amico l'ha visto nel tempo la villa di di giovani Mezzapesa nel mille novecentonovantacinque sì e quante volte l'aveva visto
Dentro il magazzino di Cosimo D'Amico ma ho l'ho visto io accompagnavo diverse volte Mezzapesa poi Accio volta valori solo in compagnia di caldo Castronovo ad appuntamenti che si tenevano nella zona sempre cominciamo a proprie PAI Mezzapesa
Nel piano
Contrada piano di mare
Affinché arazzi che c'è anche la proprietà
Il cognato Di Carlo Castronovo
Ernesto scaduto
In questi per in questo periodo lei quindi lo vede
In tutto quante volte a Provenzano
Diverse volte no no né nelle sto parlando del novantaquattro novantacinque in questa fase uomo visto un paio di volte da Cosimo D'Amico POR
Una volta ho visto da Mezzapesa che pure oltre che io pur pistola Mezzapesa risponda a questa domanda quante volte ha visto la sera in occasione di riunioni quindi non perché sta
Do la paghi Elia era in occasione di riunione da Cosimo D'Amico ecco perché c'era quante volte quindi un paio di volte la Cosimo da dati da D'Amico in occasione di riunioni serietà mezza testa con tre volte danese adesso ha visto solo Ulu una volta ma non è che era in occasione di riunione era perché Mezzapesa e lo teneva dentro la villa che c'è un visto quante volte
A
Quante volte dove alle volte l'ha visto nel novantacinque da me da mezza teste
Io acquisto a Provenzano quante volte io mi ricordo di averlo visto in un'occasione che ci fu uno scambio di pizzini con il Mezzapesa quindi una volta sorprese sì
Dopodiché lei aveva già detto che nel nel novantacinque mezza testa però andava dicendo che Chiambretti era morto Provenza sì sì mi andava dicendo
Che provenzale lavoreremo e lei si è ricordato che una volta la pistola mezzo oltre che l'avevo visto che ho avuto anche la conferma e poi Mezzapesa dopo
Dopo diciamo tutti questi eventi appuntamenti che andavamo prima da Petrone alcuno poi il fuggi fuggi andavamo a Berlino per abbellire andavamo alla Calcestruzzi e
Poi io collegato quando hanno avuto Provenzano le mie mani che fossero spostamenti solo di pizzini eh e Provenzano spesso mi confermò dicendo sono stato ospitato anche affinché arazzi la ragione di giovani Mezzapesa nella villa nella sua villa
Ma non le disse i particolari
No particolari vini in quel momento no Mubarak particolari cosa intende lei signor prima del periodo la stato ospitato per un giorno dieci giorni no no no su questo no però mi ricordo che un particolare che no intanto risponda a questa domanda Provenzano le dissi io sono stato ospitato esercitato da mezza testo io io capire Provenzano
Lei dice
Da quando a quando per quanto tempo
No no
Torniamo al due mila e due allora si
Al due mila tre
Lei ha detto la prima volta
Per questo spostamento nel gennaio del due mila e tre
Segua le mie domande e per ora risponda sinteticamente
Invece quando lo ha visto per l'ultima volta lei Bernardo Provenzano
Prima di essere lei arrestato
L'operazione Grande mandamento
Io colpi sotto i Nottola mattina del
Se non
Se ricordo bene la mattina del diciannove settembre del due mila e quattro
Quando quel giorno addirittura ci fu un mancato Brizzi e
Per poco arrestavano Bernardo Provenzano
Allora
In questo lungo periodo dal gennaio del due mila e tre fino al
Diciannove settembre del due mila quattro sono
Ciò quasi due anni
Devo io
Fare alcune domande per ora di carattere generale in questo lungo periodo lei
Intanto
è stato coinvolto in questo periodo nel sistema
Di veicolazione di biglietti pizzini destinati a Provenzano o
Di Provenzano destinati ad altri soggetti
Sì io sono stato coinvolto subito nello smistamento dei prezzi perché subito
Anche anche prima di conoscere Provenzano già dopo dopo che ci fu l'appuntamento alla masseria subito dopo poi cominciarono loro
O quelle loro quelli di Villabate a portarmi a deposito dei pizzini che dopo farà vere a Bagheria conosciamo reale
Ma io pensavo che fossero sempre delle comunicazioni fai pastoie
E Onofrio Morreale per un bel periodo incontrassi perché entrambi erano sorvegliati speciali
E poi invece
Ma per allora andiamoci
Parto direttamente dalla domanda più
Pertinente
In questo lungo periodo
Da gennaio
Due mila e tre a settembre due mila quattro
Lei ha mai spostato materialmente Provenzano da un luogo ad un altro lo ha mai intanto accompagnato in riunioni

Questo
Avvenuto intanto una volta due volto avveniva abitualmente no tantissime volte perché le riunioni erano
Mediamente se ne facevano alcune volte due al mese altre volte magari si una volta al mese ma le riunione nera in continuazione tutti gli spostamenti
E a meno
Poi non lo so se il loro facevano atti spostamenti ma la maggior parte degli spostamenti ero io che lo spostavo anche su qualche riga spesso
Io mi trovavo mi facevano trovare sempre un determinato posto e gli ultimi duecento metri vostro stavo io per arrivare
E nella casa dove c'era l'appuntamento
Può spossato anche per le
Quando lui è partito per andare in Francia lo so quando lui è andato a Corleone
Senta
E quindi sa questi spostamenti
Con che lei curava di Bernardo Provenzano
Lei ha detto moltissime volte ma per farci capire quanti
Approssimativamente
Quante volte diciamo dieci venti di più
Non so quantificare comunque vedi e consideri che c'è in Francia in cui c'è stato due volte
A Corleone c'è stato
C'è stata una volta che ho accompagnato io affiche arazzi avvenivano riunioni uno altre due volte
Né a casa mia altre due volte di più di dieci volte
Più di dieci volte
Senta in questo sempre periodo dal due mila tre al settembre del due mila quattro lei lo ha mai ospitato proprio materialmente in immobili nella disponibilità sua o di suoi familiari signor progresso io o
Approvati
Sarò ospitato nel gennaio del due mila e quattro nella villa di mio suocero sul lungomare di garanzia
Chi le chiese
Di
Ospitare
Quella persona presso il villino di sua suocera
Onofrio Morreale
Cosa le disse in quella circostanza
Mi disse siccome righe c'è questa amico di mio suocero siccome dice Pipino ha degli impegni però questo Peppino non so a chi se si riferisse qua Peppino Di Fiore dice sopra ospitare per due giorni dice
Riferendomi dice pure oppure a casa tua riceva se no al ventinove dove che tour ritiene meglio lo fai stare a latere tanto non dà fastidio non dal disturbo
E io ospitato a Provenzano in quella casa di mia suocera che si trova dove signor sul lungomare di fidarsi
Nelle vicinanze dall'hotel ma Martinica con precisione ma in quel momento Monreale le dice che quella persona
Era Bernardo Provenzano no assolutamente no Morreale dice che un amico di un amico di di mio suocero e io ospitato perché anche in passato quando io accompagnato il Provenzano per andare in Francia a cui mi disse dice e
Dobbiamo accompagnare all'amico di mio suocero che se ne deve andare a prendere un po'di sole si sta un po'con la sua famiglia
Siccome suocero era ad Acque Dolci nella zona del messinese io ho collegato disse sicuramente questo sarà qualche latitante nella zona del messinese
Senta per completezza dovrebbe riferire alla Corte chiese suocero di Onofrio Morreale Nicolò COVIP truffe
Lei la viene detto di ospitare
Quella persona per pochi giorni
Di fatto nel poi questa persona per quanto tempo abita nel villino di sua suocera sul lungomare di garanzia fino
Quasi alla fine del mese di gennaio per un tre settimane così tre settimane a qualcosa
Nel
Nell'ambito delle in queste tre settimane lei aveva una frequenza
Giornaliera con questa persona lo andava a trovare un soggetto io ci andavo giustamente penale ci porta nel mangiare
Poi dopo che sono venuta a conoscenza di chi era lecito mandare per forza perché
Quando lei ritiro
In che occasione in che periodi o lei ha la consapevolezza che il soggetto che stava ospitando fosse proprio Bernardo Provenzano
Ma fu subito dopo un paio di giorni perché
Fu in occasione che lui siccome si doveva riempire delle bottigliette di acqua benedetta e mi disse accompagnami qua in chiesa e siamo andati in chiesa nella chiesa Mario Di Ficara anziché sessanta Attanasio dove poi all'uscita di quella chiesa
Lui ha intravisto una persona che era il fronte piazza Padre Pio
E mi disse dice ma questo soggetto dice mezzadri Istat Besate essa però mezza desta Andrea
Detto sì
Dice queste sposato con una mia paesana
Benissimo
Ma la mia curiosità e che di porto appunto di di andarmi ad informare che fosse questa sua paesana siccome nella zona ci abitano parenti Ili
Di mio fratello io mi sono informato con il suocero e mi ha detto dice noi in quella in quelle e Andrea Andrea Mezzapesa dice è sposato con Maria Kepi Corleone
A quel punto io poi quando torno da provenzale dico ma scusi lei e di Corleone
Ma ora lei che e dell'intero politiche sì vi perché ero non lo sapevi del tono
E cominciai ad avere paura giustamente e elette teneva a casa una bomba così che senza che io sapessi che che cos'è che avevo
Va bene tranquillamente venisse mi tranquillizzano dicendo non ti preoccupare stai tranquillo perché
Pertanto almeno mi cerca nessuno io sono abbastanza pro tetto io sono protetto dei politici io sono protetto da Orte
I funzionari dal bar mandando a quel punto io dico una volta che lui fa questa affermazione dalla medico in maniera
Più ma scusi come dei carabinieri
Io non riceva non preoccupare rifiutando di firme di avere l'ICE uno spillo amico caro amico spillo ne farò tanto su questa definizione
Che poi dice anche se hanno arrestato l'ingegnere
Cioè Totò Cuffaro che deve mantenere gli accordi e Nicola mandavamo salta
Queste sono state le parole per tranquillizzarmi che in quel momento ho detto a casaccio Provenzano ricercato in tutto il mondo
Ci sarei andato dopo ma visto che lei ha introdotto l'argomento
Lei ha parlato
Dell'Arma proprio il fu la parola utilizzata da Provenzano sì sì per parole precisa quali sono state che lui era coperto da
Che
Dovevo stare tranquillo perché avvenuto cercava nessuno
Perché allora protettore politici ed era protetto da alti funzionari dall'Arma
Lei ha chiesto come carabinieri
Io la mia ragionieri la rinuncia
Non certo io ho detto ma chi carabinieri e lui mi dice meglio un amico esprimerlo
Che uno speech amico questo sono state le parole di Provenzano meglio le mi scuse meglio non speso amico che è un amico sbirro perché lui era molto diffidente con me con gli amici e colleghi con tutti quelli si stavano attorno
Fa riferimento quindi ha detto sono protetto
Si deve occupare
Per cercare di focalizzare bene anche questo discorso su quale poi torneremo
Lei quando è stato sentito nell'ambito di un altro Dipartimento processo Mori due undici due mila e undici
Riferito lo stessa
La stessa situazione
Pagina sessantadue
Mi informo che fosse la moglie di quale paese fosse e mi dice Corleone
Io in quel momento mi è cascato il mondo addosso perché ho detto una bomba atomica dentro
Quando sono tornato Daloui io ho detto ma scusi lei
Sì sono quello che
Te lo ricordi quando ti ho sistemato tu hai comprato le pesche a Corleone dice sono quello che pensi tu sono di Corleone
Io ero molto impaurito
Mi dice non ti preoccupare stai tranquillo io con quelle persone che abitano là in quella zona mi frequentavo non è che loro mi hanno visto io li conosco ma loro non mi hanno visto
Ho detto ma io ho paura paura
Ma quale paura non temere dice non avere paura perché io sono stato sempre protetto sono stato protetto dai politici sono stato protetto dalle forze dell'ordine in passato
Dice sono stato protetto da un potente dell'Arma
Allora a quel punto ho detto un carabiniere
Protetto un potente dell'Arma e lui mi dice sì meglio uno sbirro amico che un amico sbirro pensa la la diciamo la differenza è questa vorremmo un chiarimento per quello che il suo ricordo lei qui ha detto a proposito
Del potente dell'Arma
In passato quindi siamo nel due mila
Quattro quando lei
Descrive questo episodio quando lei vive questo episodio io
In passato sono stato
Protetto da un potente dell'Arma
Oggi ha detto
Sono protetto da un potente dell'Arma
Qual è il ricordo preciso il ricordo preciso e che in passato sono stato protetto io
Il giustamente e concetto e quello tra non è che ciò io ne
I verbali di davanti e neanche delle registrazioni io devo pensare ora
Il ricordo è quello perché lui si fa riferimento è cinta assalto sono stato protetto
Però lei dice non ti preoccupare
Mi dice non ti preoccupare
Perché lui aveva una garanzia medici i politici duro quando due mi dice non ti preoccupare io stavo tranquillo
Perché la mia preoccupazione era perché
Avevo visto i carabinieri di fronte alla villa di mia suocera che avrò fatto dei controlli che c'erano
Persone sorvegliate venivano la mattina o a controllare quindi avevo mia preoccupazione a quello perché maresciallo Fragagnano ogni mattina andava in quella zona
E lei l'ha detto a Provenzano questa cosa che aveva visto il no no io non ho detto nulla perché voi indici la cosa finì uguali io non ho detto uno dei più fragile questo particolare non lo riferiva provenzale
Scusi un attimo prima di perché lei ha parlato delle istanze aveva riferito nel precedente esame di un ufficiale di una di un'altra persona dall'Arma oggi ci ha parlato invece di più persone sono protetto da persone da un punto
Sono lui fa riferimento sono protetti rese più precisi in cui si servì esce a ricordare guida
Riferimento alla persona in in particolare una singola persona
Che lo proteggeva appello in passato aveva protetto lui lui mi fa riferimento principalmente a politici è politiche io sono per il punto da alti funzionari nell'Arma
Questa quando io dico ma
Carabinieri e voi vi dice
Giustamente mi fa quell'affermazione che che le fa qua l'affermazione l'affermazione dice meglio uno vignole c'è uno qui
Quindi questo quello che lei sembra abbia detto nel precedente esame sono abbiamo compreso meglio quindi riferimento se lo possiamo legge quella frase un un'altra persona nell'Arma cos'ero possiamo rileggere la sua sì sì
La stessa cosa che ha detto oggi da questo punto di vista
Ho detto sto rileggendo Presidente ho detto io ho paura ho paura paura ma qual è paura non temere dice non avere paura
Perché io sono stato sempre protetto sono stato protetto dei politici sono stato protetto alle forze dell'ordine in passato dice sono stato protetto da un potente dell'Arma
Presidente allora ripeto a me sembra per la verità un po'diverso rispetto a quello del regista signor Presidente i usi colpi giustamente Provenzano quando mi dice queste cose io non posso ricordare ti particolari deve però lui fa riferimento
A
Un funzionario un potente o un funzionario io non so funzionario potente chi sia ma a cui fa riferimento a un funzionario un potente dall'Arma
Se in quell'occasione detto potente Oro petto funzionario conoscerò io volevo che lei precisasse se e allora io cresce se è una persona euro quindi no no io volevo fare due fabbricati funzionario all'evento
Nel fare riferimento a un soggetto fa riferimento
A
Un funzionario dall'Arma possiamo andare avanti allora
E l'espressione arma è utilizzata da Provenzano si
Senta
In
Quella circostanza
Ho successivamente visto che
Stiamo parlando di questo colloquio
Lei
Ha chiesto mai a Provenzano Provenzano le disse mai fece mai riferimento nominativo questo potente o funzionario dell'Arma dei carabinieri che lo aveva protetto
Assente ha chiesto chi fosse no ne ho chiesto io e neanche ma ma nella riferito Provenzano
Senta
In questo lungo periodi in cui lei ha
Ospitato è spostato Provenza
Intanto ha mai notato se Provenzano avesse con sé dei documenti
Considerato
Do compiuto uno che tipo di documento documenti Rita cioè esso ed Provenzano lui non è per non ne aveva però io avevo una patente di di Provenzano che allora ma va dato
Onofrio Morreale va detenevano io
C'è una patente con la fotografia di Provenzano ma con una migliore si si rileva la foto di Bernardo Provenzano però è nominativo era e mi ricordo che il Paese rapporti getto
Nominativo nono rigo perché io quella poi e molti sfrutta quella patente perché una volta che c'è stato operazione Grande mandamento il venticinque gennaio
Io ho cercato di distruggere tutti i documenti che potessero portare diciamo a quando mio coinvolgimento in questa situazione
Quindi tra il venticinque il trentuno gennaio
Esatto
Ma lei quando accompagnava Provenzano andava in giro armato signor Lo Verso
Né io né a Provenzano
Né lei né prudenza
Ma per quello che lei ha constatato avendolo ospitato
A casa spostato tant'
Molte volte
Anche a Corleone poi ci ritorneremo
Che tipo di di di vita conduceva Provenzano
In quel periodo in cui lei lo ha frequentato assiduamente cioè stava chiusi in casa
Girava invece ci dica non voglio fare domande suggestive quando quando ottenuto io giustamente stava in casa tranne quando usciva con me quelle quei pochi spostamenti che
Quando lo accompagna richieste però poi io Provenzano che stava Bagheria io non lo so perché ma qui quando nipote che venivano un appuntamento mi veniva tranquillamente a piedi
Come
Non so se se Bernardo Provenzano fosse i limiti chiuso dentro sottoterra a questo non va mai confermato erogazione dell'acqua lei per esempio quando
Lo spostava lo accompagnava
Vedeva che essi
Che arrivava oppure lei lo lasciava e andava a piedi girava comunque di lui lui
Quando camminava in macchina con me era molto tranquillo eroi preoccupato la vera sempre tranquillo
Perché
L'unica preoccupazione di Bernardo Provenzano
Che potesse essere arrestata era una prenda che ad una volta mi disse dice io ho paura solo perché l'ICI latitante dipendono quando c'è qualcuno che li indica col dito
Bonica preoccupazione di pensare di essere tradito a all'interno di Cosa rossa per farlo arrestare
Senta in quel periodo quando lei ha frequentato così assiduamente Provenzano quali erano le condizioni di salute del Provenzano
Ma già nel due mila nel due mila tre io
Ho accompagnato questo soggetto che poi ho saputo che mi è stato in Francia quando io nel due mila quattro Porcu avuto a casa Provenzano ho saputo che è stato operato stava male aveva di bisogno delle cure
E e io devo dire che me ne sono occupato perché mi ricordo in periodo che
Ottenuto io Provenzano aveva forti bruciori
Una volta mi disse perché a lui ottime farmaci si curava sempre secondo un metodo antico che aveva avuto mi disse raccoglie dalla malva che va pompiamo riceve
E ma la metto dice ma la cosa palco tutta nel corpo quindi io Ovo ho colto quella Malta quell'apertura intuito e quando l'affettuosa lavis tutta su colpo perché dice che gli il toglieva la di infezione
Ma che tipo di problema vera che tipo di bruciarli aveva aveva bruciori internamente perché lui aveva subito un ente un intervento alla prostata Cappon lui mi confermò l'intervento va promosso da qua subito anche un intervento ad un braccio
E poi me ne parlò tanto che lui era stata in Francia e
Cioè lui dialogava poi una volta che io sono venuto a conoscenza dialogava con me e mi racconto tutta la storia
Mi raccontò e vicende di conflitti a fuoco che ha avuto blu prima di essere latitante nella piazza di Corleone nel contropiede mi raccontò addirittura
Devo
Che aveva partecipato a delle mi pare banca bianche a nel Comune di Ficara Azzi Africa Razzi
Insomma mi dava delle confidenze che perché Provenzano
Dal momento in cui
Aveva di bisogno si lasciava andare nel parlare
E senta
Lei si è
Personalmente mai attivato in questo periodo
Per procurare dei farmaci o medicinali particolari per il Provenzano
Sì io me ne sono occupato di trovare dei farmaci particolari
Già nell'estate del due mila quattro quando in occasione che Provenzano doveva essere trasferito a Corleone
Giorni prima
Conoscevo reale vi mando una ricetta con un più sette Comparetto e mi disse che dovevo provvedere a cercare quelle medicine che servivano per lo zio
Ma quei farmaci con erano abbastanza costosi perché ogni puntura costava cinquecentosessanta euro
E io Moro non riuscivano a trovarli nessuna farmacia perché anche perché ci voleva una persona che soffriva delle stesse patologie del Provenzano
E io diciamo che ho trovato il soggetto che era faceva parte anche alla famiglia mafiosa di ricavarsi una persona dichiara vicino a me enzima per vedere in compagnia di asilo per vedere siamo andati in farmacia a Palermo
Dove
Devo fare devo dire il punto tutto do
Anche proprietario della farmacia
Sì sì
Siamo andati in farmacia invio retto
La farmacia
Esattamente dei dei fratelli Muratore
Siccome il Belvedere conosce
Il proprietario della farmacia mi fece vedere il tipo di farmaco e lui disse questo è un farmaco che serve evidenzino gli disse che non serve per me
è quel farmaco cioè
Quando in giro per vederlo porto mi disse ma va fatto pagare quattrocento euro dice mi ha fatto ha fatto pagare trova specie
Poi successivamente
Quando nel due mila e quattro dopo il mancato arresto del diciannove settembre e cioè la scala dei contrasti for forti frate famiglia mafiosa di Bagheria
E più Labate
Provenzano difatti richiesta perché
Di altri due punture ogni puntura aveva la copertura di tre mesi
Serviva questa puntura serviva per bloccai la malattia che Provenzano
Di cui soffriva e Provenzano
Quindi quando è Provenzano i loro queste due punture se siamo nel mese di
Ottobre e Provenzano parte se ne va a Corleone io dopo venne arrestato a gennaio
Ma Provenzano arrestato nel due mila e sei e quindi non sono poi gli altri che hanno procurato i farmaci a Provenzano chi sono stati io
Perché la copertura dei di quei farmaci poteva essere tratti senesi tasse da ottobre per accese non si quindi arriviamo adesso aprire lo è stato arrestato un anno dopo
Quindi in quel bando ci sarà stato qualcuno che gli aveva procurato dei farmaci senta
In relazione
A questo suo comportamento signor Lo Verso
Cioè di procurargli di farmaci il Provenzano le disse mai qualcosa al la espresse gratitudine
Commentò in qualche modo questo fatto che che lei assieme ad altri
Riusciva a garantiti anche questo farmaco così importante per prove e Provenzano la cosa sempre che mi diceva che mi ringraziava era che
Perché lui una volta lo disse chiaro dici se tu sei vivo se dico per me e mi disse dice
Dice chi salvo una vita salva se stesso con come dire o ora tu sei salvando né perché
Io era un gesto che facevo malamente non lo facevo per una figura che dovevo dovevo proteggere il latitante dalla madre a me faceva pena
Come tuttora fa sempre pena e mi dispiace che e non abbia potuto riferire a voi quello che sapevo
E quindi cosa le disse
Chi salvo una vita salva se stesso
Io avevo un ottimo rapporto come sempre perché
Ed io gli davo affetta Provenzano io non gli davo
Proprio non mi è chiaro problemi come tutti gli atti mafiosi
Che io con Provenzano parlato mai enti di non mi sono lamentato mai del comportamento scorretto che avevano il signor Monreale nei miei confronti
Oppure altri perché cercavo di evitare cercavo di farmi la mia vita però dovevo devono rispettare sempre gli ordini degli altri
Senta
Siamo continuare o ha bisogno di una pausa no no no possiamo continuare
Lei
Ha mai sentito parlare in Cosa Nostra da da Provenzano in particolare di bacino Ilardo
Io o se io in un'occasione con Provenzano abbiamo avuto noi Ugo
Una discussione su questo fatto perché in un'occasione anche voi io voto teneva a casa Provenzano sempre nel periodo del due mila e quattro ricordo che
Stava guardando Provenzano un telegiornale quando io
O mente cui guardano e telegiornali ho intravisto la figura del dottore Di Matteo
Che si parlava e in quel telegiornale sempre si citava sempre come la mancata cattura di Bernardo Provenzano a Mezzoiuso nel mille novecentonovantacinque io dissi a Provenzano ma
è vero questa situazione
E potenziale dopo in maniera
Molto sincera addirittura sorridendo venisse righe
Si ICF crisi quel giorno ICI io ho incontrato
A I lardo
Il ma il richiamo voglio incontrare Ilardo in continuazione pressava per
Perché voleva essere ricevuto io l'ho ricevuto riceve perché lui era cugino
Quel giro tipi probatoria Italcementi io non l'avete ricevuto mai mai per rispetto dice di moda rilievi hanno ricevuto
Ma noi quando entrò dice invece che un segnale come se avesse qualcosa risolto venisse con la mano fece così se avevo un registratore io io dico ed i fari che si
Sì però i centoventi che fine che ha fatto
Quindi io o a quel punto ho detto dice perché chi si mette contro di me discesa qui alla fine quindi un avvertimento che cui
Mi lancerò anche sotto inteso
A in quel momento non
Quindi lei dice che ha incontrato Ilardo le dice anche dove
Non mi disse commentavamo il posto alle distensivo incontrato eroghino
Il del servizio giornalistico faceva riferimento ha un posto essa si parlava della mancata cattura a Mezzoiuso dove disse sì io ero lì
Senta ce l'ha spiegato bene se
Questa
Questo riferimento
Al registratore in particolare volevo capire se Provenzano le aveva detto se
Lui o altri presenti avevano notato il registratore o se era stata una cosa che poi era stata riferita cioè
Che cosa
Lei ha detto Provenzano Provenzano mi disse che cui prima mi fece gesto con le mani e poi mi disse
Aveva il registratore ma
Il registratore Provenzano non se n'è accorto perché settore sala si fosse accorto
Del legislatore sicuramente Gino Elardo non sarebbe uscito
Da opposto in cui si trova con Provenzano oppure se io medi Provenzano si fossero accorti che Cine valga aveva il registratore non l'avrebbero fatto uscire questa è una cosa che Provenzano
Avrà
Saputo dopo
Senta
Lei si ricorda se questo telegiornale quindi siamo nel nel gennaio del due mila quattro
Si ricorda se era di giorno era di sei notti sera
Era
Tra dopo e s.m.i. Zaire era un orario primi prima di cena fu che io mi trovavo da cui fu intorno alle sette Consigliere telegiornale non so se era Raitre o era qualche telegiornale locale
Cosa le disse se le disse qualcosa a Provenzano
Sulla
Uccisione Vilardo
Mi disse però noi visto che il fine che ha fatto
Chi si mette contro di me
Fa questa finora
Lei chiese come da chi Provenzano avesse saputo
Quello che l'aveva detto cioè che Ilardo avrebbe avuto addirittura un registratore in quella occasione consente
No non ho capito la domanda signor
Lei chiese
Beh è stato molto chiaro ha detto
Provenzano non aveva visto il registratore
In quella circostanza ed ha detto lo avrà saputo dopo lei chiese o comunque Provenzano le disse
Da chi aveva saputo che Ilardo in quella circostanza era munito di registratore no no non va detto mai pronunciato
Ma lei lo ha chiesto no
Volevo sapere un'altra cosa sempre
Per collocare
Meglio nel tempo determinate situazioni
Lei pocanzi ha riferito
Di quella circostanza
Quando Provenzano le le disse di essere
Protette o le parlo della protezione di un potente o di un funzionario dell'Arma dei Carabinieri
Va bene
Ora ha riferito di un'altra
Occasione nella quale
Commentando il servizio televisivo su Mezzoiuso le parla di Ilardo
Lei riesce a ricordare
La scansione temporale di questi due episodi
Quale accade prima il commento al servizio televisivo o
Invece
La in riferimento alla protezione del potente dell'Arma
No
Il riferimento a commento televisivo è stato successivo prima c'è stato
Il riferimento a commento del dalla copertura
Di un potente del Varma che fu i loro cari nell'occasione quando il provenzali io sono venuto a conoscenza che fosse Provenzano ho capito che lei dice pochi giorni dopo che hanno portato si
Perfetto
Se dovessimo fare cinque minuti di pausa sette allora sospendiamo l'udienza per dieci minuti
Poi vediamo se facciamo uscire
Signor Presidente da Parma
Se
Cinà Antonino intende rinunciare al prosieguo dell'udienza benissimo ne diamo atto a verbale escussa Vollaro sette definitiva la rinunzia possiamo interrompere anche il collegamento
è definitiva si
Benissimo allora interrompiamo il collegamento si autorizza l'interruzione del collegamento allora ci ritiriamo e ci rivediamo tra dieci minuti grazie buongiorno
Possiamo riprendere
Con l'udienza
Gianna mi scusi dato mezzo
Se vi ascoltiamo
Detenuto Bagarella Leoluca Leoluca Piaggio chiede di la rinuncia del pensiero dell'udienza rinunzia definitiva per l'udienza di oggi quindi allora ne prendiamo atto e Bobo richiamando in questo caso l'interruzione del collegamento
Grazie e buona giornata
Altrettanto
Se non abbiamo altre comunicazioni possiamo introdurremo verso
Data diamo atto che ha ripreso il suo posto e quindi diamo la parola al pubblico ministero per proseguire nella fame
Signor Lo Verso prima
Di passare
Ad un'altra
Dicendo comunque ad un altro momento dei suoi rapporti con Provenzano
Volevo
Se lei cortesemente ci ripetesse le parole precise che ha detto
Provenzano
Con riferimento a tre nomi che lei ha fatto
Relativamente al al colloquio in cui le disse sono protetto dal potente dell'Arma
Poi lei ha detto ha fatto riferimento anche
I nomi dell'ingegnere Aiello
Di Cuffaro e di Mandalà
Quindi non voglio che ripeta le cose che ha già detto averle detto Provenzano sul potente dell'Arma ma
Ha fatto cenno veloce anche
A questi tre nominativi cosa le disse in quella circostanza Provenzano
Provenzano in quella circostanza mi disse che anche se hanno arrestato l'ingegnere c'è Totò Cuffaro che deve mantenere gli accordi e Nicola Mandalà lo sa
Dell'ingegnere disse anche il nome
L'ingegnere
Perché
Era stato arrestato l'ingegnere
Prima che arrivassero loro dalla Francia quindi era da poco arrestato
Però l'ingegnere non so se il riferimento all'ingegnere Aiello questore di queste diciamo una deduzione che deduco io vi ingegni anch'esso è stato arrestato l'ingegnere quindi per me ingegnere l'ingegnere Aiello di come parla Provenzano
Per lei perché perché lei lo conosceva questo
Varie ingegnere Aiello certa selvaggia
Io lo conoscevo però nuovo mai frequentato lo conoscevo sapevo che
I diciamo che vale nell'ambiente della ma perché lei pensa subito all'ingegnere perché era stata dell'ICI anche se hanno arrestato in
Cioè niente e che era da un arresto che era avvenuto già da qualche tempo o no Baldini in due mesi e mesi da un verde seguente sono passati due mesi
Perché quando Provenzano le parla di ingegnere lei collega immediatamente ad Aiello
Qual è il
Cioè io con lei messo collego a ad non era l'unico ingegnere che lei conosceva bene citati anche altri balzelli ma io non le che collego a o collegato ad Aiello in quel distante ottetto
Ho che ho come l'aveva
Io a
Questa vede queste mie dichiarazioni sono state fatte dopo che io mi sono incontrato con l'ingegnere Aiello quindi una deduzione che l'ingegnere Aiello e faceva parte del gruppo debole
Della mafia di Bagheria e ed era uno dei fiancheggiatori e di Provenzano e che favoriva anche la latitanza di Provenzano
Ho avuto affermazione anche dall'ingegnere Reina in carcere quindi deduco che quell'incontro con l'incontro che lei evidentemente ha fatto successivo eccessivamente quindi in quel momento lei quando è il momento di redigere ingegnere io non è che
Io ho dopo che mi incontro con Mino ingegnere Aiello deduco siccome è stato arrestato l'ingegnere
All'ingegnere e ai serbo Aiello poi in carcere mi dice che aveva contatti con Cuffaro e che aveva quindi lei non chiese chiarimenti maggiori su quella frase assolutamente recepito la prassi geniali frase varo
E basta
E basta senza ulteriori chiarirebbe un pubblico ministero può procedere
Allora signor Lo Verso lei lo ha
Accennato adesso io vorrei che fosse più
Preciso analitico soprattutto
Su gli eventuali contenuti di discorsi di Provenzano in quell'occasione
Lei
Nel all'inizio dell'estate del due mila quattro a accompagnato a spostato Bernardo Provenzano
Corleone vicario nei pressi di Corleone
Esattamente lo spostamento è avvenuto
Che fine giugno e primi di luglio del due mila quattro
Ho compagnia aprire Provenzano da
Da Ficara Razzi
Fino al bivio di ricarica poi successivamente
Provenzano è stato accompagnato fino al posto dove che doveva andare da Peppino Di Fiore
E Giuseppe Comparetto
Che erano andati
Erano venuti con voi grafica ratio vi aspettano nulla no
Quando eravamo Africa arazzi nelle campagne di efficaci venne Peppino Di Fiore de Provenzano sì mi sembra che con Peppino Di Fiore io camminavo
Una volta di dietro una volta di davanti a Provenzano e Giuseppe Comparetto giallo va fatto strada perché Giuseppe Comparetto doveva arrivare
Ad informare
E le persone che dovrà attendere Provenzano che se sta arrivando il Provenzano come fatta bivio di vicari quando ci siamo soffermati
Aspettavamo che tornasse Giuseppe Comparetto da
Da da sopra vitali per poi per poi proseguire a loro contro perché ha passato la sapeva Giuseppe Comparetto e te lo dicevo che non poteva proseguire senza di voi
Quel giorno
A che ora vi siete visti con Bernardo Provenzano e quanto tempo siete stati eventualmente insieme prima di partire
Per di verifica di
Ma quel giorno Provenzano è venuto
Allo spazzamento valvola
Ma lo porto con una molto amate
USA Giovanni Buttitta uno che lavorava in una cooperativa di limoni
Dove io lo porto dove assieme lo portò in campagna da eravamo nella zona in campagna vicino alla villa del Cusimano poi
Da lì io presi Provenzano vostro Stato che c'è una distanza di qualche cinquecento metri ma lo sono portato nella mia proprietà dentro la mia campagna Cusimano chiede Cusimano Mario
Quello che poi divenne collaboratore di giustizia l'appuntamento fu in quella zona però era né
E era diciamo in una tenuta di dirmi di un mio cugino che poi dalle io l'ho trasferito Provenzano
Nella mia
Nella mia proprietà dove siamo stati a discutere tutta la giornata perché il furto
Una giornata diciamo che
Inattesa che si aspettasse Ikea che arrivavamo a pomeriggio che si aspettasse per il trasferimento perché lui fuga e so che verso le cinque cinque e mezza chiese
Nel tardo pomeriggio fu
Il mio ritardo pomeriggio vi siete mossi diciamo per andare ad andare a Corleone sì ed all'alba fino al pomeriggio siete rimasti insieme idee Provenzano poi all'ora di pranzo è venuto anche Nicola mandava Nicola Rizzo
Tenuto Point
Michele Rubino
C'erano tutti lo quelli che mancavano e non solo quelli di Bagheria perché c'era un astio già fra
è un forte contrasto con me anche con il Provenzano diciamo e Monreale era molto risentito nei confronti del Provenzano perché Provenzano gli aveva tolto a cassa dalle mani e l'aveva affidata a Giuseppe De Fiori
Allora
In queste ore in cui state in compagnia
Anche lei signor Lopez Provenzano da soli Provenzano
Cosa le le dice di che cosa parlate
C'è qualcosa che lei ricorda avere formato oggetto delle vostre discussioni o meglio delle
Affermazioni o eventualmente delle confidenze di Provenzano
Più che affermazione direi confidenze perché
Come ho detto poco fa Provenzano
Il suo stato di salute non era abbastanza buono lui e la sua sofferenza
Era Provenzano diciamo che era
Quasi era stanco di di sia dalla sofferenza è stanco anche di quella vita perché
Io posso dire e posso affermare che Provenzano diverse volte di come lo sentivo parlare io
E di quello che ho visto che Provenzano leggeva sempre in continuazione la Bibbia posso dire che Provenzano
Secondo me era convinto che
Dovesse riferire tutto alle autorità
Però quel giorno Provenzano era molto molto contento da premettere che lui con me
Erano come un padre con un figlio e Medusa dice finalmente dice che era molto gioioso che doveva incontrare sono pugliese figli dici finalmente richiede
Da quanto tempo non li incontrava glielo disse siccome lui era da dodici anni che era un circo che non conviveva più con la famiglia e da tre anni con un si incontrava con i suoi figli perché
Dei suoi figli rivedeva tramite una foto che io riportavo io
Mi disse dice io ho sempre per colpa di altri per colpa di atti non
Non con dei propri con la mia famiglia da dodici anni e non vedo la mia famiglia da tre anni
E mi fa l'affermazione di centrodestra e ci sono stati la rovina
Dice eravamo in cinque a sapere la verità ormai siamo rimasti dice io Totuccio e Andreotti dice perché lì ma è stato ucciso e Ciancimino probabilmente pure
Dice io non potevo fare altro ricerche non potevo mettermi contro il mio amico Totuccio perché mio amico Totuccio tutti così chi doveva fare questo favore ad Andreotti perché Andreotti l'aveva aiutato nella latitanza
Dopo di Provenzano mi fa un'affermazione dicendomi che
Che il dottor Falcone e il dottor Cosentino
Sono morti perché loro avevano individuato varrà dice nonostante già nel mille novecentottantanove il dottor
Falcone era stato minacciato queste sono state
Le parole l'affermazione che mi ha fatto
Quel giorno e Provenzano tanto che Provenzano ministeri dice ma io Totuccio che motivo avevamo dice tanto che lo dice ICE l'aspetto pure la moglie Barreto qualifiche Schifani quando fu al funerale disse dice
Non è che c'è nel non è che c'è Totuccio dice e
La verità ho affermato che c'è postato irresponsabile provenzale di sedici che motivo avevo io e Totuccio
Queste sono state
Le le confidenze che io ho
Quel giorno ricevuto da Provenzano i in un momento di sfogo da parte del Provenzano e fosse in un momento di di pentimento posso posso dire secondo me da parte mia che Provenzano
Era era pentito di sia di quella vita e di tutto quello che avevano causato principalmente a cui era molto del Musée pentito
Che cosa disse in quell'occasione Provenzano
In questo riferimento a questo discorso del suo paesano Totuccio
Il suo paesano Totuccio disse che io
No non mi potevo mettere contro il mio paesano Totuccio perché il mio paesano Totuccio doveva
Siccome però Andreotti l'aveva garantito io dovevano fare la cortesia ad Andreotti
E dice Salvo Lima quando entro nello specifico dello Salvo Lima mi spieghi mi ha detto lui che salvo di ma è morto perché per paura che non sopporta se il peso
Quale peso io penso
Di quello che doveva succedere
Queste sono le confidenze che ne fa prova Inzaghi
Senta su successivamente Provenzano aspetti aspetti prima di successivamente ci può chiarire questo riferimento
Lei ha detto
Siamo rimasti in tre al sapere la verità io mio paesano io io Totuccio io
Puccio
Cammino che Andreotti
Perché detto due sono morti ha detto che uno è stato ucciso l'onorevole Lima e l'altro probabilmente pure riferendo così a Ciancimino
Queste parole probabilmente pure sono Di Bernardo persino si lui dice Ciancimino probabilmente vuole
Cosa stava dicendo ora signor Lo Verso il progetto che io stavo dicendo che dopo queste confidenze del provenzale Provenzano mi disse che dopo le stragi
Marcello Dell'Utri si era avvicinato i suoi uomini
è che
Aveva preso il posto di Salvo Lima e che era
Diventato il referente
E per un esame dice tanto che nel mille novecentonovantaquattro Forza Italia in Sicilia l'ho fatto votare io queste sono state le affermazioni di Provenzano
Intanto
E nello stesso contesto Ross
Chi è siete stati insieme parecchie ore seri e nello stesso contesto in cui la parla delle stragi del suo eccessivamente successivamente ma subito dopo oppure no no subito dopo parlavamo di tutti questi eventi a lui vi fa questa queste quindi
Mi chiude questo discorso di
In questi signori
Cioè
Ce lo dica di nuovo
Dopo che voi mi raccontò l'evento delle stragi mi disse
Dopo le stragi Marcello Dell'Utri si avvicinò M uno come me divento cui referente prese il posto di Lima
E nel mille novecentonovantaquattro Provenzano mi disse avevo fatta votare io forse tale in Sicilia e questo ne ho approva anch'io perché io sono stato uno di quelli che nel novantaquattro partecipato a un convegno di Forza Italia
Senta ora ci arriviamo questo
Una
Precisazione
Per vediamo se
Se è in grado di diciamo il concetto uguale ma se è in grado di ricordare bene le parole
Quando lei è stato sentito
Nel processo
Nei confronti di muri
E di Urbino
Sempre udienze Presidente undici undici due mila undici anzi scusi due novembre due mila uno due
Ha dichiarato in questo modo raccontato in questo modo questo riferimento
Pagina ottantatré
Sempre quel giorno mi fa altre confidenze perché lui mi dice che dopo le stragi i suoi uomini
Si erano messi in contatto con Marcello Dell'Utri che Marcello Dell'Utri aveva preso il posto del senatore
Va beh qua dice Andreotti subito dopo prego Presidente dirà Lima perché questo è chiaramente un
Su
Quindi dice cominciando a trattare con i miei uomini nel novantaquattro l'ho fatto votare io
Forza Italia eccetera eccetera
Ancora specificare che appunto si tratta di Dell'Utri
Aspetti allora nella stessa giornata lei quindi dice Provenzano che cosa le confidò a proposito cosa le ha detto a proposito del senatore Dell'Utri a proposito del senatore diretti dell'utili Dell'Utri
Vedo agire
Già riferito ma volevamo capire bene di Dell'Utri dice che dopo le stragi le stragi sempre un riferimento alla prima strage alla seconda stragi del dottor Falcone del dottore Borsellino
Poi c'è un un
Un inciso
Comunque pagina ottantacinque riprende cosa le dice successivamente quindi alle stragi del novantadue che cosa sarebbe accaduto per quello che la rappresenta Bernardo Provenzano successivamente alle stragi Bernardo Provenzano
L'indice che Marcello Dell'Utri aveva preso il posto l'onorevole Lima e Marcello Dell'Utri si era messo in contatto con i suoi uomini e nel novantaquattro sono stato io dice a fare votare Forza Italia in Sicilia allora
Qual è
La cosa che vorremmo capire e che a mio parere non è
Proprio completamente chiare
Se per quello che lei dice Provenzano sono gli uomini di Provenzano a mettersi in contatto con Dell'Utri dopo le stragi o Dell'Utri a mettersi in contatto con gli uomini Provenzano dopo le stragi no dopo le stragi detenuti che si mette in contatto con gli uni di Provenzano
Questo è quello che lei dice si allarga Provenza sì
E
Per intenderci dopo le stragi a quale stragi fa riferimento lui parla dopo le stragi
Non mi fa riferimento né né a quelle del novantatré né a quei due parla dopo le stragi
Marcello Dell'Utri si è messa in contatto con il mio nome
Ho capito le fa il nome di questi
Uomini
No no
Ma i suoi uomini giustamente sono tutti uomini che io ho conosciuto che sono legati alla politica
E posso dedurre io chi possono essere però un nome un nome singolarmente non me lo fa commi nuovo non vi dice nulla Provenzano
Parla di uomini generale giustamente sono gli uomini piedi che fanno che sono più vicino a Provenzano non sono
Sempre per esempio che sono mafiosi politici però
Senta
Lei dice mi dice dopo le stragi
Ma prima avevate parlato
Solo delle stragi di Falcone Borsellino un danno al dottor Falcone dottor Borsellino
Ho anche delle stragi del novantatré no assolutamente quindi parla solo di quelle stragi e lui mi mi parla di questo di questa rovina che sono stati una rovina dalla morte di Falcone dalla morte del dottor Borsellino solo di questo mi pare ecco le dice dopo le stragi
Dell'Utri si mette in contatto con gli uomini di Provenzano
E lei dice che sostituisce questa cosa è una sua deduzione dirà di no no no lui mi dice chiaramente riceve e il referente è diventato uigura sostituivo in mano
Cosa le dice a proposito delle elezioni politiche del novantaquattro Bernardo Provenzano
Ma lui mi dice che nel mille novecentonovantaquattro Forza Italia in Sicilia l'aveva fatto votare lui
Questo è quello che mi dice Provenzano però io ho partecipato anche
Ad un convegno di forse tale nel mille novecentonovantaquattro dove c'erano tutti gli esponenti mafiosi della di Bagheria dichiararsi e dei paesi limitrofi
Dove c'era la candidatura di Ciccio Musotto
Racconti questo episodio
In occasione delle elezioni provinciali del mille novecentonovantaquattro ci fu un convegno al ruolo
Hotel è che sottende Zapparoli CP clinica villa Santa Teresa
è in quell'occasione
Tutti gli esponenti mafiosi scientifica lacci c'eravamo io esagerare Mezzapesa e professore Gesualdo ugualmente
Di Bagheria c'era Pietro coi Iacono c'era Carlo Guttadauro e c'erano altri soggetti che io proprio individuato
Il Presidente
Per la Provincia che
Si doveva nominare era Ciccio Musotto legato a doppio filo competono Iacono capomafia del paese di Bagheria ma non lo sa che era legato a Pietro Lo Iacono
Perché lei ha dato dei settori di una volta io in compagnia Ciccio Musotto sotto le votazioni completo fragole in macchina che andavano cercando voti
E poiché avevo accompagnate Mezzapesa ad una riunione fra petrolio e acqua e Ciccio Musotto perché quel giorno c'era la macchina pure la macchina pure di Ciccio Musotto a magazzino di pretore aprono
Quindi era un contatto legatissimo
I soggetti che erano candidati come Consiglieri con consiglieri provinciali e non soggetti di quelli che posso riferire io non tutti giustamente non lo mafiosi ma
Ci mancherebbe sarebbe stato alla fine
Uno dei soggetti e l'avvocato so proprio che era
Portato dalla famiglia mafiosa di Ficara sei giovani Mezzapesa età calmo Guttadauro perché
L'avvocato Salvatore piove è stato sempre il pupillo della famiglia avuta tavolo
Un altro soggetto era il ginecologo di Bagheria Tommaso in Candela che era portato da Pietro Loiacono istruì candidato era
Era il candidato di pretore alcuno
Tanto che c'era come una sfida fra
Utada ormeggiate essere ubriaco che dovesse arrivare prima di entrambi o in Candela o Salvatore primo comma
E poi alla fine ha avuto la meglio in Cannevale Salvatore Friolo arrivo dopo in Candela mai arrivare ad entrambi dopo dopo Misuraca arrivarono entrambi mi sento uno terzo o quarto uno secondo terzo col comunque nei primi posti arrivarono
Ricordo che
Per quelle elezioni diciamo e Mezzapesa e io pure
Ci siamo curati di ricerca agli voti tanto che Mezzapesa accompagnò a Salvatore Piola dalla famiglia mafiosa di Villabate in particolare da sabato rapita resi e da peggio picture a casa di entrambi
Senta
Provenzano lei ha detto mi disse
Ho fatto notare in tutta la Sicilia Forza Italia
Parlato in tutta la Sicilia dato l'ordine per si
Quindi
Io le chiedo ora delle di elezioni che non non sono quelle Berlato Provincia opera del Presidente la Provincia non so se ma elezioni diciamo
Nazionali pezzi tener effettivamente nel marzo del novantaquattro
Le chiedo
Se si è mai riferimenti a proposito di queste consultazioni politiche
A alla parola o al concetto di accordi intervenuti
No Provenzano Provenzano no su questa cosa no
Io vi ricordo che a livello nazionale ci fu
Che
Sempre mafiosi portavano
A Gaspare Giudice tanto che ci fu che il senatore Piacentini Von minacciato da ragioniere Giovanni Mezzapesa di Karadzic per fallo ritirare perché si doveva candidare Gaspare Giudice nel Collegio di Pavia
Allora però
Forse non sono stato chiaro nella domanda
Comunque
Pagina novanta per la trascrizione del
Del suo esame
Del due novembre del due mila e undici
Chiedo scusa signor Pubblico Ministero a me risulta solo per precisare che il venticinque ottobre due mila e undici
Ma guardi io nella nel frontespizio del
Con la stampa
Informatica udienza del due uno indici due mila undici e poi il rinvio all'undici undici
Comunque è stato sentito in una sono udienze
Sì tuttora in effetti pure io perché forse sbagliato troppo e comunque va be'
è quello il problema due due undici
Va beh comunque faccia poi c'è il riferimento al suocero se lei volesse Unione deliziose siamo sia dal trascrittore comunque è
Diciamolo l'unico verbale che ha reso
Sì il riferimento al processo in ogni caso il dirimente e quindi serve a individuare la deposizione che è l'unica
Allora signor lo verso
Le leggo quello che è il TETRA scritto a pagina novanta
Le voglio chiedere questo
Sempre il pubblico ministero che faceva domande il fatto che Provenzano abbia detto nel novantaquattro io fatto votare Forza Italia
è frutto di una libera scelta di
Provenzano
Ho Provenzano le parlo di accordi raggiunti con Dell'Utri
Lei ha dichiarato uno Provenzano Provenzano ha fatto votare Forza Italia perché Dell'Utri trattò con i suoi uomini ci sono stati degli accordi però gli accordi che io so
Pubblico Ministero aspetti la parola cioè pesce riferimento esplicito Provenzano al fatto che c'erano stati degli accordi con Dell'Utri
Lei nuovamente signor Lo Verso Provenzano uniti quello che mi disse Provenzano che c'erano degli accordi però di preciso l'accordo non me lo disse
E ancora poi pagina novantuno
Alla fine Provenzano mi disse che lui aveva i suoi uomini in contatto con Dell'Utri lui fece votare Forza Italia tramite
Previ accordi
Perché gli accordi erano sempre che lui doveva rimanere libero
Con chiunque se no non si votava
Cedere eccetera poi successivamente si voto UDC ma questa è un'altra storia diciamo
Un altro momento quindi
Io
Le le dico questo
Per quello che il suo ricordo non non le chiedo deduzioni
Per quello che il suo ricordo
Quando Provenzano
Le disse del contatto che si era creato tra Dell'Utri e i suoi uomini fece riferimento alla parola
Al concetto di accordi presi
Sì che fece riferimento ma normali accordi cui non me l'ha specificato ma anche etico di accordi però e accordi diciamo che che io sappia non sempre quel direi di garantire la sua latitanza
Ma
Questi accordi non è che me le ha specificati Provenzano questi accordi della sua latitanza io odio saputi in carcere dall'ingegnere Aiello
Va bene almeno c'è però un momento prima questo colloca questo è quanto mai solvenza file cinque solito si fermi lì se quindi si lei ci ha detto
Che sicuramente le feci il nome di velluto in quel contesto quelle frasi già detto sicuramente ora ci sta confermando che ha parlato anche da accordi
Ma non non mese in collegamento a proposito delle elezioni quindi eventualmente degli appoggi elettorali
Del nutrito
No non ha solo due due ha detto che ha fatto votare ha fatto votare farsa Forza Italia di riferimento perché da tutti si era avvicinato si era avvicinata i suoi uomini e e c'erano anche questi questi accordi
Ma gli accordi diciamo accorciare ovvero di tipologia quelli dire votazione c'è un acciacco forti che io non so ho capito ho capito alla parola Cortina utilizzo a Provenzano
La utilizzò Provenzano al massimo i sensi di accordi che erano sempre e comuni
Senta
Allora
Intanto le volevo chiedere questo
Nella prima parte dell'esame e poi come prima domanda questa seconda parte
Lei ha fatto riferimento a quella
Frase che lei disse
Provenzano anche se hanno arrestato l'ingegnere
C'è Totò Cuffaro che deve mantenere gli accordi parecchia detto così e Mandalà lo sa
Allora io le volevo chiedere abbiamo parlato
Incidentalmente ma più volte di Nicola Mandalà
Le volevo chiedere se
Lei
Dopo che Provenzano le pesce differimento alla consapevolezza di Nicola Mandalà di questi accordi
O eventualmente anche primaria Provenzano gliela facesse riferimento ha mai avuto occasione di parlare con Nicola Mandalà di rapporti del mandala della del dalla famiglia mafiosa di Villabate di Cosa nostra in generale
Con esponenti politici o delle istituzioni
Cioè finora lei ha detto Provenzano mi dice mandala lo sa
è lei signor Lo Verso con Mandalari questi argomenti ne ha mai parlato assolutamente Rodi questo che mi ha detto che mi ha detto Provenzano io a a mandava non riferito nulla e non ho parlato di nulla ma
Precedentemente però io comandava avevo parlato
C'ero mi ero recato da unico in una certa situazione in cui verrà esposto in una situazione politica e il potere e il potere politico che avevano nelle mani e in mandava e la famiglia mafiosa di Villabate che parliamo di Alta Mafia
E allora ci riferisca quindi ha chiarito per
Io non dico a mandala le cose che ha mi ha detto Provenzano
Però mandala precedentemente mi aveva parlato di rapporti politici di Alta Mafia ha detto si
Ci spieghi bene qual è questa occasione quando avviene questa interlocuzione con Mandalà e soprattutto
Che cosa lei apprende da Nicola Mandalà
Tutto questo succede
Niente all'inizio del due mila tre quando diciamo Nicola Mandalà subentra
A diciamo a Marsala a a un uomo potente dalla famiglia Montalto a
Ad Andrea Cottone perché noi precedentemente avevamo preso noi io mi riferisco ieri Giovanni Trapani sempre per conto del signor Mimmo Angeleri avevano preso degli accordi con me
Andrea Cottone per la realizzazione della Chiesa la chiesa del Sacro Cuore che si trova vicino al mercato ortofrutticolo di Villabate all'inizio di viale Europa
Successivamente una volta che subentra il mandava
Come non c'ero dei ad esserci degli ostacoli da parte de dell'architetto Di Peri e dell'ingegnere capo del comune di Villabate che non li voleva gli faceva dell'ostruzionismo auto del signor Maggi veri
Per le
Dagli utili solo lavoro per questa Chiesa è un costruttore di dove definita razzi prima di lei
Per dargli l'autorizzazione per l'inizio lavori aderenti in me mai cedere
Medesime chiamo il giorno e mi diceva etiche siccome io mi portava il ferro aveva scaricato già da un ferro Giovanni Trapani già
Aveva fatto lo scavo
Che siano in mangime ed era fermo e ministeri di parlare con i tuoi amici
Cioè perché
Pertanto questo ostruzionismo
Giustamente mandava era interessato dalla cosa perché insegnamento Angeleri e poi
Doveva sborsare una tangente da da accordi che aveva preso con noi e con Giovanni Trapani
Una volta che
Una volta che ha incontrato ieri mandava io ho detto Nicola perché gli fanno questo ostruzionismo e Nicola le ha detto non ti preoccupare non ce ne sono problemi lo dice l'articolo io dentro al Comune perché dice io problemi non erano
Né a livello comunale né a livello regionale né a livello nazionale dice perché abbiamo riceve nelle mani a Marcello Dell'Utri ad vorremmo emani germanico è socio del mio padre Renato Schifani eppure decente abbiamo attuato Coffa e paesano del mio
Pagina Ciccio
Che
Si definiva Saverio Romano perché
Era di Belmonte nel Sannio chiede parlino di Kibaki alludeva a Ciccio pastore
Che entrino di di Nicola Mandalà
Diceva che c'è il paesana del mio padrino Cicero particolari di Nicola Mandalà OPA storia
Quindi Saverio Romano che è di Belmonte mezzanino è politici abbiamo anche tutto il gruppo di mio padre Nicola manda di
Di Nino Mandalà il gruppo del Biancofiore
Stai tranquillo che ha la consola risolviamo e il problema va risolto tanto che attori i lavori nella chiesa hanno prese all'inizio
Ma continuava da sempre ad esserci da parte delle in questa chiesa
Voglio io
Evidenziare che nasce c'erano sempre dei contrasti da parte delle
Del costruttore esimio mandava tanto che si stava arrivando la famiglia ma è frutto di Villabate stava arrivando a commettere
Un altro delitto stavano uccidendo ha eluso quella donna che era un fabbro Ferraio perché i lavori li dovevano fare dentro la Chiesa
Non lo mandava che era Nicola c'è finito con l'impresa di Nicola c'è il rito ma era Nino Mandalà che era il socio occulto ed effettiva voli poi ho parlato con l'imprenditore mi immagino io ho detto a farci fare i lavori a Nicola Mandalà
E a te non ti interessa tanto i soldi come l'Italia uno di dare un altro
E soprattutto in questa
Circostanza diciamo di
Vidi questa chiesa che sono nati questi discorsi dei politici anche delle tangenti
Quale fu l'espressione
Utilizzata
Rispettivamente da manda la
Nei confronti di Marcello Dell'Utri Renato Schifani
Abbiamo nelle mani a Marcello Dell'Utri e paesano
E e l'amico di mio padre socio di mio padre Renato Schifani
Queste sono state le parole che inizialmente poi
Aggiunse Cuffaro
E romano
Lei ha già detto
Che non disse poi a Mandalà quanto l'aveva detto Provenzano
Le faccio una domanda analoga ma diversa
Siccome questa confidenza queste cose le dice Mandalà
Queste cose che diciamo andava lei a Provenzano le dice assolutamente no
Quindi lei di Dell'Utri per esempio ne sente parlare sia da Provenzano che da
Da
E da Mandalà mano
Si tiene per sé è quello che ha saputo sia da Provenzano che da Marsala perché io
Non facevo mai domande se me li raccontavano le cose mi tenevo per me
Senta
Ha fatto cenno poc'anzi anche
Rispondendo ad una precisa domanda del Presidente della Corte
Al fatto che lei voi
Ha avuto occasione diciamo di
Parlare con
Ingegnere Aiello se non ho capito male durante un periodo di detenzione

Nel due mila dieci nel due mila dieci presso quale carcere tracce di Pagliarelli
Ci sono degli argomenti
Dei quali
Lei oggi ha parlato anche con riferimento per esempio
Queste confidenze che le fece Provenzano e a quelle cose le dice Mandalà che hanno formato oggetto
Delle conversazioni tra lei ingegnere Aiello
Può ripetere la domanda signor
Gliela faccio allora più generale generale generica e
Avete parlato con l'ingegnere Aiello di argomenti relativi a rapporti mafiosi poi rapporti tra
La mafia le istituzioni o la politica quando vi siete frequentati al carcere di Pagliarelli sì
In particolare di quali argomenti
Vanno ingegnere allorquando
Quando è stato arrestato gennaio era carcere di Pagliarelli mi rivolgono portato nella stessa sezione
Dove ero io e dove c'era anche Giuseppe Comparetto tanto che l'ingegnere e mi è stato messo in compagnia di un nostro compagno codifica Razzini Sofo Morici
E noi abbiamo detto prenditi cura anche dell'ingegnere Aiello perché come sofferenza che Cialente di aiutarlo
è in carcere o onestamente il prima comunque con un detenuto e poi successivamente con un atto detenuto di Carini e con le nostre raccomandazioni l'ingegnere Allende in calce noi mancava nulla mi scusi non è il primo arresto evidentemente l'ingegnere Aiello perché
Ha già detto ingegnere Aiello era stato arrestato nel novembre del due mila e tre si
Trasferirli cui era stato scarcerato e poi in attesa di un processo di utili è stato di nuovo riarrestato perché ha preso una condanna
Una condanna intorno a quindici anni e quindi vanno riarrestato di nuovo fu mi sembra nel gennaio del
Del due mila dieci sono ombre seno
Se se ricordo bene sì
Poi con l'ingegnere Aiello ogni giorno lui mi veniva cercare perché era l'unica persona con cui diciamo poteva vero è un dialogo e con cui passeggiare perché sì con gli altri parlano ma non parlava mai di niente perché non si fidava di nessuno invece lui sapeva
Che io lavoro
Del dello spessore di mafiosità che io avevo in paese perché io ero stato all'Aula sempre
Vicino a Giovanni mezza ragioniere Giovanni Mezzapesa il quale era amico ripeto voi alcuno ed in genere Aiello sapeva pellami apre personalità tramite anche Pretore a Como perché l'ingegnere Aiello legatissima Perrone alcuno
Quindi cercava di le in tutti i modi cercavo di ti fanno stare tranquillo che
Ma
Dallo spoglio vedevo che ci l'ingegnere Aiello era come se potesse collaborare con la giustizia tanto che una volta io ho detto ma scusi ingegnere se lei ha tutto questo
Risentimento nei confronti per la mafia che io ho nominato a vita che vorrei io la famiglia o con lei per tessere Igiebor pressava che gli ha dato un sacco di soldi ma perché lei non vada magistrati chi racconta tutto
E mi disse che non riceve questo non lo faccio dici perché temo per la vita dei dei miei figli idriche io gli dissi va bene appena lei Civitanova Cottone Raia
Qui quindi lei uscirà sempre da mafioso e la sua vita sarà sempre rovinate e i suoi figli saranno sempre filtri mafiose
Poi passeggiando giorno mi dice che avevo posto condivise io a tutto quanto va aiutato a Totò Cuffaro io ho fatto puro Wako nella sua proprietà vicino Catania
Non è che mi ha dato una lira Totò Cuffaro dice quella da me di costo un occhio della testa dice
Depaoli trecento milioni allora c'era la lira
Però
Per come ha fatto niente difesi oggi ci siamo in carceri otto otto ma la persona vicino e siamo in carcere per una telefonata ma la persona che fece la telefonata Totò che atteso a tutto
Che cercavano il latitante e mi fa riferendosi temi Farneti fece cave latitante come dire il latitante che avevano M. Maniglio vice perché non l'hanno arrestata e saldatrici se l'ha fatta franca vice ministro sardo
Queste sono state le parole lo scopo dell'ingegnere Aiello ecco perché io più tolte ho sempre
Detto Nemi e interrogatori che l'ingegnere Aiello
Non parla per paura perché se parlasse l'ingegnere Aiello non lo so dei politici che rimarrebbe in giro perché prima l'ingegnere Aiello era illegale di arma politica con la mafia
L'ingegnere Aiello era la persona che informava di
Al
Dei di tutto quello che c'era De
Degli accertamenti delle
Se c'erano delle indagini se ce l'ha delle microspie se c'è era la persona a cui venivano riferite al tanto che si è poi saputo né ad altri che sono state arrestate ma informavano sempre i mafiosi
Ma questo le consta personalmente lei lo ha da dal dal soggetto ancora diciamo libero prima di essere arrestato
Mai saputo ha beneficiato o ha mai saputo che altri avessero beneficiato di notizie riservate diffusa l'ingegnere Aiello lasci perdere quello che si voti alti a eventualmente letto gli io non io mi ricordo che una volta ci ciò fa storia
Mi disse di di incaricare Onofrio Morreale
Che di raccomandare suo figlio Piero Piero pastori in una ditta in un'impresa del nord perché infine possono abitava al nord
E Morreale siccome assoluto suo se ne fregava tanto che una volta il pasto e mi disse di diciamocelo che se non si interessa ci vado io dall'ingegnere io vado a dire io
E non mi disse di Daily che non ci pare che l'ingegnere chiede e pieno di microspie di telecamere queste sono state le parole di dal Morreale quindi dire che non si muove
Per questo non soltanto questa affermazione e anche perché noi i i diciamo che il Mondiale sapeva
Che dentro dentro ma si scinde
Il Consorzio suppletive
Quello che dice sua statale centotredici c'erano delle microspie dentro in ufficio
E come faceva sapere Monreale qualcuno gliel'avrà riferito lo poteva riferire solo a persone che non vicino a lui che sapevo questa cosa
Perché
In continuazione ci andava suo suocero suo suocero lo passano in continuazione come ci andava pure Monreale borgata non voleva che ci andasse Pasqualucci continua andare fra la domanda e l'ha fatto il pubblico se ne è molto più precise
Che l'ha chiesto se lei per conoscenza diretta sarà delle notizie dovute sulle microspie indagine c'è da provenissero dall'ingegnere Aiello
Io
Con precisione posso affermare che l'episodio che lei ci ha raccontato dimostra che o Borioli sarebbero a dare una galleria esaudirlo dall'episodio che mi che Monreale mi dice lire a Pastore che non va nell'ufficio dell'ingegnere che ci sono le microspie
è normale che egli avrà detto l'ingegnere Aiello come fa a saperlo Onofrio Morreale che ci aveva le microspie ingegnere Aiello dentro l'ufficio quindi questa è una sua deduzione attualmente non le fu detto da Morreale
Mi ha detto Aiello che no non ha detto questo come ha detto di ieri a non vedere che perché non è che l'ingegnere sapeva che ci domandare Pastore Morreale ministeriale
Ieri
A passo ora che che non ci va perché ci sono la microspia degenera Yemen bottino di minor parte quest'altro episodio ci sono altre occasioni in cui le fu detto che fu fatto capire
Era Aiello la fonte di notizie riservate cui lui mi parlava sempre in carcere le armi aria
Mi ha diciamo fatto riferimento a a questa vicenda di Totò Cuffaro della telefonata che il ministro ha fatto l'aveva informato Totò Cuffaro per la ricerca della di tante
Però
A a chi acché venti dove
Dove lui mi diceva che aveva informato determinate persone nuovi ingegnere io non me le ha riferite
Dobbiamo proseguire snello verso le feci il nome di questo ministro sardo no no no mi disse il ministro in sardo
Senta
E invece del fatto che Onofrio Morreale
Sapesse
Delle
Microspie all'interno dei magazzini pare che lei ha detto la consociative
Lei come ha
Come
Apprende questa circostanza perché me lo dice troveremmo reale Giuseppe Comparetto che dice che l'avevano loro si si erano accorti che aveva nove microspia deve dietro la scrivania
Qua infatti mi diceva quando ci andavo che per incontri e portai Pizzinato a volte mi diceva esce fuori mi pagava segnale muto non parlare esce fuori
E poi giustamente
Ma
Una ma cosa una
Richiesta di precisazione
Si erano accorti
Quindi l'avevano detto perché
La cosa diverse se n'era accorto ITO perché qualcuno gliel'aveva detto rinnovo di lui mi diceva che Moro erano venuti a conoscenza che ci avevano le microspie re che a loro si informavano con un amico
Del del Comparetto che
Aveva fatto il carabiniere questo i
Il cognato del Comparetto va fatto il carabiniere avevo un amico che tuttora e dare all'Arma
E allora quando c'erano tre una volta siccome avevano scavalcato visto persone che scavalcano ben trovati il Consorzio sul PTR buono si sono informati e gli hanno detto che non ha piazzato le microspie dentro gli uffici
Questo questa affermazione a cui l'ha avuto da parte di
Di di un soggetto di un carabiniere amico di amico doc Comparetto
L'amico del cognato dal probabile accontentarmi del cognato per però non è che lo ha riferito il cognato li conosceva pure questo lo chiedo io dico non come nella diciamo inutile
Senta
Passiamo ad un altro argomento signor Lo Verso
Vorrei che spiegasse alla Corte
Si fissa la Corte l'epoca
Dell'inizio la sua collaborazione quando
Diciamo chiede di parlare
Con
Con i magistrati
Intanto dica
Il periodo e poi le chiedo
Qual era in quel periodo la sua situazione giudiziaria
Se aveva già scontato la definitivamente la pena per quattrocentosedici bis ci riferisca un poco come matura la sua scelta di parlare con i magistrati
La mia scelta di di parlare con i magistrati giustamente
E maturata anche precedentemente non è che
E si è manifestata diciamo poiché nel corso degli anni di riavere di trovare il coraggio di trovare la forza propria di dire una pasta perché perché
Testa Cassi dalla mafia si possa creare una nuova marcio solo con la collaborazione non non esiste la dissociazione non esiste io da questo momento non ci sono a casa e non voglio vedere più nessuno perché quando uno è a conoscenza di reati prima o poi
Se uno si allontana deve morire
Io
Avevo scontato il carcere io ero libero
Quindi la mise la mia situazione da parte dal punto di vista penale aspetta un processo solo per l'arma ma
Ma diciamo che
La condanna nuove era stata richiesta una condanna di i più un anno in continuazione quello che avevo fatto quindi con me con la scarcerazione anticipata che già a di spettava
Potevo fare pochissimi mesi anche se mi avessero condannato in appello
Ma non era tanto questo diciamo la
I carcere che mi faceva paura
E perché io mi dovevo di bere are di tutti i peccati che avevo perché la paura era attenere prigionieri peccati perché io non vivevo più io ogni giorno per me è un incubo perché
Riportare le cose passate ricordare male che avevo fatto a cui chiedo scusa a tutti quanti
E chiedo perdono perché nella vita si può questa Ayane ma si può avere anche il momento PPE adesso da questo ente poi io mi metto a verbale giusta strada e abbandono la via dell'inferno
E io ho avuto questo coraggio e questa forse mi sono presentato io ho dato il carabinieri artica Lazio detto devo parlare con il dottore Di Matteo
Anzi io ho detto devo consegnare questa busta Aldo al maresciallo Chilla marescialli disse va
Che ci sia qualche cosa che non vale quei far male con me dettano io devo parlare
Con il procuratore cornetti dottore Di Matteo consegni questi sono mentre siamo in che data siamo perché la Corte non
Non abbiamo siamo esattamente
Subito subito al all'entrata del due mila undici sì inizio del due mila undici con io c'ho questo colloquio con il maresciallo Polito questa questa busta finalmente io ciò un incontro con il dottore Di Matteo
Eppure subito dopo io
Ho iniziato a collaborare il nove febbraio del due mila undici
Senta ci sono ma
Ci sono state
Intanto delle motivazioni particolari per le quali lei ha chiesto di parlare proprio con quel magistrato perché lei vorrebbe ripetuto più volte dice ho chiesto di parlare col dottor Di Matteo
Ma io ho chiesto di parlare col dottore Di Matteo principalmente perché diciamo che di quello che avevo sentito nell'ambito mafioso avere tutti tutte muto per la mafia perché
Dice che
In termini in termini diciamo
Ho
ENEL piuttosto dei magistrati che aggrediva la mafia per questo che non era ben visto dalla madre io volevo parlare proprio un cui perde avere
Quello su quello scopo di trasmettere tutti i miei peccati e
E raccontare tutti gli episodi malavitosi
Ad una persona che
Ero a conoscenza del sistema
Nella nostra zona e nello stesso tempo che era il più temuto dalla mafia
Per come soci
Come lo sapeva e da chi lo sapeva che cosa aveva saputo a questo proposito
A proposito che all'era tenuto dalla mafia
Sì dico si riferisce a qualche
Notizia o commento in particolare di qualcuno in particolare su di lei
Sì collettive prevedo diceva per altre due che lei era tenuto dalla mafia questa legge non glielo do notaio contrizione C&R contatore tragico e spero che ritrova traggo questa notizia perché vi ricordo io che durante
Noi quando siamo stati processati in primo grado
E udienze venivano svolte in quest'Aula
E io mi ricordo che ero proprio nella gabbia di fronte signor Presidente dove è seduto lei qua di fronte
In compagnia di Giuseppe Di Fiore e siccome quando entravano i magistrati quando entrava e tutto Prestipino o quando entrava il dottore De Lucia era come
La mafia
Non accettava con lo sguardo dei magistrati e che mi ricordo che
E il dottor Prestipino e anche da Lucia si faceva nel Cile ci passiamo davanti legate co a guardandoci in maniera molto intensa come come una sfida
Sì ma da perché ci guardano così ci Sarpi e Di Fiore dice Valderice dinanzi al giudice non solo dice più peggio di loro
E voi si riferiva al dottore Di Matteo perché dice ce ne
Allora il dottore Di Matteo non era in aula il tanto che io gli avevo chiesto pure tanto risiede
Alla quarta ironici ma aveva niente alla Valdina è un un fondo che si trova nella zona PIP di Santa Flavia dove il dottor Di Matteo hanno delle proprietà
Ma la mafia sapeva tutti i suoi spostamenti sapeva degli spostamenti
Dio domenicale perché non mi ha passava sempre dalla Caravella dove Peppino Di Fiore stava sempre vada avanti e dolce dice come gli avevo detto pure di li nomina eppure mi è stato detto di no in questo momento onori ce lo zio traghetti geologo vede come siamo combinati
Quindi c'era c'era
Indi in mente detti tutto il gruppo mafioso di Bagheria
Di fare
Del male sia al dottor Di Matteo Chierchia mondiale
Queste sono l'affermazione che ho avuto in quest'Aula nella gabbia qua di fronte a da Peppino Di Fiore che era un mio con l'imputato
Ma le specifico a proposito di questi due progetti diciamo così le intenzioni chi aveva detto di no
No questo no non malato e mi ha detto riceve hanno detto di no perché ci avevano c'erano nel processo in corso del processo in corso era quello di
E ieri di Mariano Agate più altri
E gli ho detto di no due aveva lui illegali contatto che aveva di Fiore era con i fratelli greco e con me e con Bernardo Provenzano perché però di fiori fa parte dall'Alta Mafia none un quaquaraquà
Senta
Ci sono stati altri motivi per i quali lei
Ha chiesto di parlare con con quel magistrato
Dottor Di Matteo
Ma io un altro dei motivi che ho chiesto di parlare con lei era proprio perché
Dalle da quello che avevo visto in televisione che lei si stava occupando De
La
Parlava sensi parlava sempre dalla mancata cattura e che lei si sta occupando di quel processo io ho potuto riferire al lei proprio
E
L'episodio de de
Che avevo visto in tre in televisione che ne avevo discusso con Bernardo Provenzano della mancata cattura quando fu a mezzo chiuso nel mille novecentonovantacinque
Perché
Diciamo che io tenevo tantissimo anche a parlare con i magistrati per paura perché dopo tutti gli eventi che avevo sentito da Provenzano che
E che ci potessero essere delle fughe di notizie ci potessero essere delle qualche talpa io e io temevo tanto per la mia vita
Quindi
E questa
Ho cercato di parlare
Con un magistrato dove ci fosse da
E che avere processo nelle varie fosse sicuro che non sarebbero già pelata nessuna notizia al di fuori etico abbastanza
Per questo ho scelto di provare colpito diciamo alcol mio il dottore Di Matteo però io non è che significa non parlare con gli atti ma chissà ricorre quando col dottore Di Matteo cippato condotto con tutti gli altri magistrati
Senta
Nel momento in cui lei ha iniziato a collaborare
C'era anche una misura di prevenzione
Nei suoi confronti e se sì se era di tipo personale patrimoniale o eventualmente sia di tipo personale che patrimoniale
C'era una misura di prevenzione sia personale che patrimoniale ma quella patrimoniale non era solo nei miei confronti era anche nei confronti di dei miei familiari
E riguardava che cosa al sequestro era una intanto era definitiva era una no no non subisca un sequestro che era cosa riguarda era un po'una confisca in primo grado di
Di tutta
Di tutti tutta la proprietà che che noi avevamo fatto con tanti sacrifici
Lei nel momento in cui ha iniziato a collaborare ha fatto riferimento anche immediato alla
Quello che lei dice definiva dice Eataly diciamo del
Della proprietà di quei beni che erano sequestrati si io io dal momento che il ministero collaborare ho detto che i miei beni sono tutti di provenienza lecita
Tanto che poi
Ed io dopo la mia collaborazione o ho prodotto una marea di documenti ho prodotto ho cercato documenti pure di di trent'anni fa ho dimostrato che
E che la mia proprietà ma ce la siamo fatti con il sudore e con i nostri soldi anche con i soldi che provenivano da un esproprio
Del comune di Palermo che comune di Palermo ce l'ha fatta noi nel mille novecento e mille novecentonove novanta novantuno con delle quietanze direttive lasciate dal
C'erano i mandati
Le quietanze di pagamento perché ci aveva espropriato tutto parte con la proprietà del parco Cassarà
In in Viale delle Scienze che era proprietà di mio nonno e dove mia madre aveva la quota muore ci hanno dato ottocento milioni
Quindi
Questi sono il pieno Irma Guardia di Finanza che aveva fatto degli accertamenti non hanno tenuto in conto che c'erano tutti questi soldi
Come non aveva tenuto in conto che mia moglie lavorava almeno dal mille novecentosettantotto di prima di sposarmi e queste cose il nuovo io dovuti chiarire anche con la mia collaborazione
Sono sono state fatte poi delle successive perizie c'è stato un grado di appello e se sì come si è concluso si sono stati fatti sono state fatte delle perizie sono stati nominati dei periti da parte del Tribunale
Poi
E si è concluso che con la restituzione di tutti i temi e con la revoca della sorveglianza speciale
Anche la misura personale sì sì sì anche la misura personale è stata revocata e definitivo questo provvedimento che se i sensi
Senta
Le faccio questa domanda
Non li abbiamo anche prima che lei entrasse diciamo esibito alla Corte
Il verbale illustrativo dei contenuti delle dichiarazioni quindi
La Corte potrà valutare che tutto quello che lei ha detto oggi e lo ha detto nel termine dei centottanta giorni previsto dalla legge
Però io le faccio lo stesso una domanda
Ne
Quindi dato per scontato e assodato è accertato che lei ha detto tutto nel termine dei centottanta giorni
Le volevo chiedere se lei ricorda rispetto al periodo in cui ha iniziato a collaborare quindi
Nove febbraio del due mila undici del due mila e undici quando per la prima volta a ha riferito
Delle confidenze di Provenzano sulle l'hardware l'incontro di Mezzoiuso e soprattutto
Sulle affermazioni del
Del Provenzano
Riguardo al potente nell'Arma anche
Lo proteggeva
Polo aveva protetto riguardo a tutta gli altri aspetti politici di cui oggi abbiamo parlato sia per quello che lei ha saputo da Provenzano sia per quello che ha saputo da Mandalà
Quindi
La Corte è in grado di controllare che lo ha fatto nei centottanta giorni ma in questi centottanta giorni questi argomenti più scottanti
Riguardanti la a protezione della latitanza di Provenzano e i suoi rapporti politici lei quando li ha fatti immediatamente un po'più avanti è
Ci spieghi eventualmente il perché della tempistica
No no coro io inizialmente
Non volevo portare completamente di
Di politici collusi con la mafia proprio perché
Come ho riferito ancora i magistrati perché io ne ho parlato dopo in un'occasione che sono venute a interrogarmi
In una località protetta ne ho parlato con altri magistrati di questa situazione non ricordo in questo momento non ricordo il periodo ma fu sempre entro i centottanta giorni della mia collaborazione che ne ho parlato
E mi ricordo che fu in un'occasione che mi sono venute ad interrogarmi perché volevano sapere notizie su Cosimo Vernengo per quanto li che mi riguardava la strage di via D'Amelio
E Cosimo Cosimo Vernengo era un imputato un imputato che era stato condannato con sentenza passata in giudicata per quella strage e si trovava detenuto a Spoleto dove che ero pure io detenuto e con Cosimo
Diciamo che ci avevamo un po'come voi un buon rapporto perché
Io con lo conoscevo Cosimo Vernengo da quand'era ragazzino perché allora non a villa sfumare edifica arazzi
Questo per quanto riguarda i rapporti politici e questi PM erano di Palermo di qualche altra sede giudiziaria no i pm non erano di Palermo erano IPM direi
Di Caltanissetta erano
Senta
Questo per quanto riguarda diciamo le confidenze sulle stragi sui politici di Bernardo Provenzano ma l'episodio di Mezzoiuso del commento sul Mezzoiuso l'aveva già riferito al pm di Palermo certo che lo hanno riferito la prima cosa che ho riferito è stato del peso di prezzo chiuso io
Quindi lei aveva già parlato dei dei rapporti con Provenzano
Del patto l'aveva tenuto aprirsi che delle confidenze che le aveva fatto avevo parlato già con il pm dottore Di Matteo e non aveva parlato invece non ha fatto quei nomi
No
Assolutamente diciamo di quell'evento delle stragi non ho fatto nessun accenno dottore Di Matteo perché
Era una situazione che
Volevo ponevo restarne fuori perché
Pensavo che da un momento all'altro potessi fare alla fine che ha fatto Luigi Ilardo perché come si tocca
L'alta politica si muore quindi
E voi qui non potendone fare a meno perché quasi a un magistrato mi chiede se un magistrato mi pressa
E siamo in una circostanza dove c'è in gioco la vita di una persona che in quel momento diciamo ergastolo ovvi Bartali significò Vito morte io devo riferire come stanno le cose furia l'occasione
Che io ho riferito su Cosimo Vernengo che mi viene a interrogare su Cosimo Vernengo che ora ho dovuto ampliare tutto il discorso
Dicendo che anche Provenzano i quella
In quella strage
E in cui sosteneva che non ha potuto fare nulla e che la famiglia diciamo perché io sapevo che del legame che aveva a Provenzano con Giulio cambino che erano legatissimi
E che la famiglia di Santa Maria di Gesù non c'entrava nulla di quella strage
Cose che io o o o ho saputo che sempre la Provenza perché come già diceva Giulio era una persona buona come bene
Il buco con Provenzano le ho provato digiuno davvero occasione che si parlava del male che aveva perché Giulio cambino era morto pure con un brutto male e quando si parlava di sofferenze riferimento erano sempre a soggetti che erano stati vicino a Provenzano
Giulio cambino un'altra volta mi parlò di Taviani di Monreale intima di consumo che c'era il mercato ortofrutticolo che è morto puro con un brutto male ma lo diceva il signore di sta proteggendo io sono qua
Quindi erano venuti a interrogarli sulle stragi
No erano venuti ad interrogarmi su su caso di di Cosimo Vernengo se
Se Cosimo Vernengo fosse colpevole o Cosimo Vernengo fosse estraneo le stragi e io ho dichiarato quello che sapevo su Cosimo venne perché così come nemmeno aveva detto che era innocente
Cosimo vendendo in competenza aveva detto il ricorso pagando ieri mio cognato Franchino i stiamo parlando di una cosa che non abbiamo commesso si iniziano mafiose venisse così come noi perché mio padre era mafiose lei siamo mafioso ma non c'entra niente io come saggi
Senta ma
Lei ora ha detto io in un primo momento avevo pensato di non volerne
Di non volerne parlare di questi argomenti
Quando è stato sentito al processo Mori
Durante
Quella deposizione costruito non sappiamo se il venticinque ottobre due novembre pagina centoquattro
Ha detto una cosa venticinque ottobre comunque venticinque ottobre leggermente diversa
Pagina centoquattro inizialmente io non ho parlato di politici e neanche di alcuni argomenti delicati non ne ho parlato perché toccando questi argomenti con l'esperienza degli argomenti raccontati al Provenzano su questi argomenti si muore
Ora date sostanzialmente la stessa cosa per questo non ho mai parlato ne ha parlato successivamente addirittura non è volevo parlare ma ne volevo parlare in Aula per evitare per evitare che ci fosse una fuga di notizie
Per una volta che le palle grava una volta che e ma notizie pubblica non c'è più nulla da fare perché IP pentito il pentito deve avere paura sempre
A quando
Quando diciamo prima di parlare ed essere attento pure con chi parlare perché
E sono sono delle cose quando si tratta di politica molto molto delicate che avevo tutti i miei familiari qua
Qua e in Sicilia non potevo io mettere allo sbaraglio la vita dei miei familiari e quindi dovevo cercare di non è certa maniera di di tutelare la vita dei dei miei familiari
Allora la mia domanda precisa e questa nella sua mente prima di parlarne comunque assodato che ne ha parlato né centottanta giorni lei di questo argomento per esempio di quello che lei ha detto
Provenzano si su Dell'Utri che aveva sostituito Lima sui accordi con
Dell'Utri
Non è voler va a parlare o ne voleva parlare nell'occasione in cui sarebbe stato sentito in Aula per esempio sulla vicenda civica la vicende Mezzoiuso quant'altro non è voleva parlare o nella sua intenzione
La sua intenzione era quella di parlarne alla prima occasione di deposizione dibattimentale
Il mio riferimento è stato sempre che io
E ho detto allora e magistrati ho paura di parlarne però io ne volevo parlare perché dal momento in cui io entrava in aula io riferivo direttamente al Presidente come stava la situazione e come era nei i fatti
Solo che in quell'occasione e come ho fatto io ho detto se
Se poi mi dite di parlare io a questo punto anche se ho paura io parlo
Senta per quanto riguarda il processo sulle armi
Lei quando ha iniziato a collaborare era già stato
Condannato ha detto una pena in continuazione mi pare che abbia detto un anno e mezzo non ricordo se fosse un anno un anno e man ma penso un anno
Mi ricordo in grado di appello lei poi ha reso dichiarazioni del processo
Sì ho spiegato ho spiegato alla Corte co come sono andate
De vicende del delle armi eccome che era come che io ho detenevo quest'arma e perché vada votata Morreale tutti i passaggi di di di quel bar ma io le ho spiegate alla corte d'sono state concesse le attenuanti generiche

Va beh poi documenteremo con la produzione della sentenza anche voi sede di discussione
Svilupperemo anche la considera
Se nella mancata perché della mancata
Per mancato riconoscimento l'attenuante speciale dell'articolo otto
Presidente non ho altre domande
Va bene e all'opposizione controesame con partecipino innanzitutto se il giudice
Qualche chiarimento
Buongiorno adesso sono l'avvocato Domenico grassa per libera associazioni nomi e numeri contro le mafie Bongiorno
Lei disse che quando assisteva Provenzano nelle prime fasi non era a conoscenza della sua identità
Lei pensava che fosse un latitante messinese ha capito bene sì e ci può spiegare le ragioni di tale
Dalla convinzione perché Onofrio Morreale allora quando ombre il primo giorno che abbiamo avuto l'incontro mi disse dice questo è un amico di mio suocero ti raccomando ma il suocero non era i sotto
Sorvegliato con un obbligo di dimora ad Acque Dolci e nella provincia di Messina
Qui e poi da poi diciamo dopo nel due mila tre quando io ho accompagnato Provenzano ad uno spostamento che doveva andare a Marsiglia
E Morreale non è che mi disse dove andare a Masi rifinizione devo andare Garda
Da sua moglie con i suoi figli ricevono meno dice si va prendo un po'di Sole rosso un po'di solo al suo Paese e pensavo che se se ne sta tornando nell'azione del messinese e siamo esattamente siamo
Nel giugno del due mila e tre
Ho capito
Non è un fine giugno due mila e tre assi
Per quanto sulla conoscenza Morreale
Aveva rapporti con le famiglie mafiose del messinese
Ma io sono a conoscenza che eucalipti essa aveva rapporti con la famiglia mafiosa del messinese perché in più occasioni Giuseppe Comparetto mi aveva detto che
Diceva mozione con la ricerca aveva Copernico con quelli di San Fratello e poi avevano chiarito però i personaggi chi fossero io non li conosco nello specifico sarà magari con le famiglie di Barcellona Pozzo di Gotto
Non lo so però posso riferire io io posso riferire che
In quel territorio sono stati eseguiti teche lavori da parte
Di un'impresa e di verifica Razzi l'impresa di non ricordo il nome della ditta ma della dell'amministratore si era la dittatoriale Domenico che avevo eseguito dei lavori
Non vorrei
La Palermo-Messina Palermo-Messina la zona di patti Barcellona tutte quelle zone di IVA
è aveva subìto diverse volte furti e diverse volte si era recato il signor Tony Adams Acque Dolci dei danni collocato il processo perché idoneo a risolvere il problema va bene
Un altro chiarimento
Lei Angela riferito sullo Stato comunque di sofferenza di Provenzano nel periodo in cui
Diciamo l'aveva lei in custodia anche riferito sul fatto lei provvedeva al recupero delle medicine delle delle delle punture ma chi è che voi materialmente o meglio sa
Come poi ma tramite si curava Provenzano c'era qualcuno che
Lo assisteva assicurava da solo non è cosa ci può riferire voglio dalla da per quanto riguarda queste puntura punture erano diciamo che si poteva fare qualsiasi infermiere tanto che
E queste punture poi
Io posso riferire che precedentemente e le punture però non si tratta di queste punture
Che avevano la durata di di diciamo di una copertura di tre mesi altro tipo di punture prima di lui recarsi in Francia Vieri gli ATER l'ha fatto un signore di Bagheria del momento
Un infermiere Josè infermiere tesi e
Lo portava portone gli faceva questa punture e se ne andava però questo mondo riguarda quella quel tipo di puntura che
Diciamo già parliamo di di
Di una cosa molto più delicata non lo so
Non voglio io io mi preoccupavo solo per dire per farvi pervenire e i medici la medicina perlomeno esatta c'era un medico che allora no no non lo so non lo so
Va bene nessun'altra domanda
Vanno avanti con le parti quindi non ci sono altre domande vogliamo iniziare con qualcuno alla difesa
Un esame più
Altre domande io non so i tempi ovviamente che prezzi prevedono il controesame della
Del difensore però
Nel frattempo iniziamo
Signor Presidente sono l'avvocato Milio avvocato mi
Allora
Buongiorno intanto signor lo verso quel giorno
Allora
La domanda credo sia già emerso
Lei è già stato sentito nel processo a carico del generale del colonnello vino
Le chiedo se è stato sentito sugli stessi argomenti che ha riferito oggi rispondendo alle domande del pm
Nel processo del generale
Quando fu autore venticinque ottobre io ho riferito
Bene quello che ho riferito
Sì le poi precisato i periodi in cui è stato detenuto le chiedo è stato sottoposto al quarantuno bis durante la detenzione
Rinvio durante la detenzione hanno non sono stato sottoposto al quarantuno bis
Io sono stato in carcere a Spoleto dove avevo contatti con tutti i detenuti che ebbe proforma uscivano dal quarantuno perché ASP poveri per quarantuno è a dieci metri di distanza ci sono due padiglioni
Che sono adiacenti e quelli i detenuti di alta
Sorveglianza parlava in continuazione con quelli del quarantuno
Perché si parla tanto del quarantuno si parla tanto nel quarantuno quale quello di ora il quarantuno che la mafia teme in quarantuno di Pianosa Dio Asinara non è quello di ora
E quando io dico che e quello di lavoro e perché io sono sicuro perché io ho parlato con Salvatore questi Filippo con
Giacomo traina tutti persone che io ho conosciuto nel carcere di Spoleto e che provenivano da quarantuno e provenivano da quarantuno di Pianosa all'Asinara dove che ma si moriva muoveva c'era freddo dove le famiglie non vi potevano raggiungere
Ma che hanno sì all'Asinara tutto oppressi Filippo mi racconta che esce
è stato trasferito i nell'isola dopo le stragi
Queste quello che so io del quarantuno mai a quarantuno non ci sono stato però soltanto del quarantuno perché tutti quelli che foro uscivano dal quarantuno passava lei fu e noi a Spoleto passeggiavamo con quelle dell'epoca lei fu
Aveva una sezione a parte però passeggiavano con noi dall'alta
Sicurezza

Lei con molta sorveglianza scusa lei quindi aveva libero accesso a TV radio giornali
Bene in carcere c'è libera sceso di si legge
Lei ha seguito attraverso i media il processo generale Mori al colonnello Urbino nell'ambito del quale anche Simoniato
Ma io in carcere se che seguivo tutto poi in carcere sì i si parla sempre di tutto
Quindi
E se gli argomenti sono o pubblicati dai media è normale che uno viene informato
Lei sa quando iniziato il processo a carico del generale Mori e del colonnello Urbino assolutamente no
Risulta la trascrizione che iniziato nel due mila otto
Lei ha riferito
Se ho ben capito che ha iniziato a collaborare nella primavera del due mila euro del due mila undici si
Corretto
I tempi per la verità abbiamo che ha detto febbraio larghi questo voleva strapparmi scuse per non aver febbraio del due mila undici fatturata specifica ha detto per la durata del PdL mi pare che il nove febbraio mi non a febbraio del due mila undici perché non avevo capito quello che ha detto vocato per questo che Tosi che ha detto l'avvocato primavera ha parlato di primavera nomina un nove febbraio due mila in realtà lei l'aveva già detto prima il nove febbraio due mila undici
Sì l'avvocato mille prego
Si può precisare ulteriormente risponda al vero che lei ha chiesto di parlare con il dottor Di Matteo il dieci gennaio due mila e undici
Io ho chiesto di parlare col dottor Di Matteo quando consegnato una busta
A
A comando dei Carabinieri finanzio non è che solo se è stata protocollata il dieci perché quella busta giustamente Cesare ci sarà qualche cosa perché poi poi io la mia collaborazione è stata da un nove
Dal nove febbraio in poi però io avevo richiesto di parlare prima dottore di Marte va bene
Lei segue questo processo attraverso televisione giornali
Questo processo quale
Questo questo qui di oggi
Ma io mi ritrovo seguo come come tutti gli argomenti non è che sono perché cerco di dimenticare le cose passate
Giustamente cerco cerco di quindi di di di seguire che per vedere se veramente un giorno verrà maternità dalla questo è che
E che cerco di per questo motivo cerco di dargli un giudizio
Ed è seguirlo
Ma non è che mi occupo più di questa cosa perché io dico se rimarremo me ne occupo più perché più più ricordi brutti ciò presso un male
Sì lei a anche precisato rispondendo al pm le ragioni per le quali ha deciso di pentirsi se ho ben capito
In sostanza queste ragioni sono di carattere morale cioè per il desiderio di cambiar vita di uscire da quel tunnel da quell'ambiente in cui si trovava prima giusto sì
Lei anche riferito di per
Parlato del progetto di attentato nei confronti del dottor Di Matteo
Lei ne ha parlato in occasione degli interrogatori al Pubblico Ministero
Certo che no parlando io io ho detto al dottor Di Matteo e di di questo evento io ho detto al dottore Di Matteo
E io le chiedo come mai ha riferito di questo progetto di attentato al dottor Di Matteo solo al sesto interrogatorio e non immediatamente data l'importanza e la delicatezza e la notizia è dato anche il fatto che aveva chiesto
Di parlare proprio ed esclusivamente col dottor Di Matteo ma perché in quel momento lega innanzitutto che i soggetti erano tutti in carcere e poi è stata una cosa che ha un
Ma era stata archiviata poi io ho avuto modo di parlarne perché ormai i dottori vattene a Bagheria uno poteva toccare più nessuno che lo doveva toccare che
Erano erano tutti in carcere
Lei è stato è stato combinato
Cosa intende lei per combinare se non ricordo lì affiliazione sì esatto sì sì io non ho avuto nessun rito di affiliazione io le posso dire che tutti i miei compagni Onofrio Morreale Bartolo una Carmelo
Tutti quelli che ho conosciuto di mafia e nessuno mai mi ha detto io sono stato affiliato Colasanti né male io sono stato punto questo non me lo ha detto mai nessuno io sono stato
Con Provenzano a braccetto con Provenzano dialogato con provenzale Provenzano di questo di questa Santina bruciata di questo che mi doveva pungere il dito non me ne ha mai parlato

Lei ha già riferito sul
Sull'interlocuzione con il lardo sul fatto del registratore quindi non ci torno
Riferito oltre si
Ecco in merito al
Al discorso relativo all'ufficiale dell'Arma che che avrebbe protetto dal al potente dell'Arma che avrebbe potuto protetto Provenzano lei ha detto che il nome non fu fatto io le chiedo
Quando ha ricordato questa circostanza inerente al potente dell'Arma
Ma quando ricordato che il credito che cos'è questa si nel corso dei suoi interrogatori quando l'ha ricordata questa circostanza da quando quando io ho fatto una dichiarazione a
Col dottore Di Matteo su sull'evento delle
Che diciamo che sono venuto a conoscenza delle
De chi era Provenzano
Io ho riferito tutto queste cose poi successivamente perché ai inizialmente magari prole volevo parlare un po'io l'ho riferito però questa cosa non ricordo se non sono preciso se è stata la prima la seconda la terza io non è che giustamente lei ci ha lei ci ha tutti i verbali di davanti io non sono tutti i verbali io annuncio Never paline cose scritte io con la mente con la mente non è che mi posso ricordare tutti gli interrogatori che sono stati decine e decine quando l'ho detto solo detto Pino detto dopo
Io importante ho detto entro centottanta giorni
Se ci sono cose che ho detto oltre centottanta giorni lei allora neri contesta
Sì allora
Lei ricorda se lo ha dichiarato solo al decimo interrogatorio
Tenterò chiedo scusa se non hanno detto già nel mese di crociati posizioni perché dico pensa ancora una volta si chiede alla non è messa di ricordare la data
Decisi in cui avete fatto
Delle dichiarazioni spiaggia li posso però bisogna fare una domanda ambientali sino ad più ed esci non sei leggi indica la data e fa una domanda più specifica sulla data se lo ricorda rispondere altrimenti è e poi signor Presidente magari se mi dice con che ho parlato con quale macchina allora avvocato Mila la domanda deve essere un po'più precisa sì signor faccia riferimento alla data lei al verbale armatori una
Intanto facciamo una premessa di carattere generale tutti gli interrogatori a cui mi rifaccio sono stati tutti arresti alla Procura di Palermo in persona del dottor Di Matteo
Lei ricorda se ne ha parlato solo il sei luglio due mila e undici
Di quale argomento questi che in questa protezione del potente della potente dell'Arma
Ricorda se ne ha parlato la domanda è questa io nel mio lui io rispondo che ne ho parlato però non mi posso ricordare la data l'affermazione del colloquio questo nuovo questi queste sufficiente avvocato Milio può andare avanti sì lei ricordasse
Il dieci giugno due mila e undici
Al domanda del Pubblico Ministero Sen che che chiedeva se lei sapesse di coperture
De istituti
Tali da parte
Delle forze di polizia nei confronti del Provenzano di copertura della latitanza di del Provenzano da parte di forze di polizia
Lei
Arrivi ha risposto di non sapere nulla tranne l'episodio in Mezzoiuso Ilardo del registratore
Ma e io inizialmente io con quello che dice lei
E se io ho detto che non ricordo era solo per la preoccupazione di di non svelare tutti i nomi come infatti insieme se di verbale dove che io ho sparato tutte cose
Se non prende Ro-Ro e sarà stesso quasi alla fine perché sono venuti quelli vi ricordo se fu nel mese di agosto fino a luglio sono venuti i pubblici ministeri di Caltanissetta
Quindi ecco se se lei mi prende un verbale antecedente a quell'interrogatorio le risulta sicuramente che io alcuni nomi non li ha fatti
Ma lei se prende tutti gli interrogatori successive a quel verbale lei si accorgerà che ci sono tutti i nomi dei politici che ho fatto io a allora nell'unica nella località protetta ai pubblici ministeri di Caltanissetta
Sì signor verso Marino sto parlando di politici sto parlando del potente della ma anche anche di anche di quella situazione io magari ne avevo parlato successivamente io non mi ricordo il periodo che che
Avvocato almeno il rene semplice perché ci ai fondi in mano
E poi si pur se non c'è una se uno si ricorda poi
E puoi anche successivamente l'importanza che mi sono ricordato nei centottanta giorni io ero in una volta
Località protetta isolato
Vedi e non so che lei con continuazione che cerca di farmi questa
Questa affermazione sempre quei contestando che questa cosa che l'ho detto prima l'ho detto dopo non lo so io magari una prodotto dopo può dire che mi sono ricordato dopo ma
Qui importante sempre nei centottanta giorni
Non ricordo ma data io avvocato meeting sino alla lei mi deve perdonare io non metto organizzavamo io lo capisco ma la domanda era un po'diversa io gli ho chiesto se
In data dieci giugno due mila e undici al pubblico ministero che le chiedeva espressamente se sapesse di protezioni della latitanza di Provenzano
Da parte di forze di polizia lei ha risposto no no
E la domanda e di forze di polizia di perché la domanda era la polizia non era né avranno allora allarmati
Linea di polizia ma io si alleva è a vedere tutti i nomi che io ho citato non c'è nessun poliziotto coinvolto in questa situazione
Nessuno
E allora perché qua non dobbiamo giocare con le parole in data dieci undici dieci i sei due mila e undici pagina quarantadue il Pubblico Ministero chiede
Lei ha mai saputo se il Provenzano in tutti questi anni di latitanza sia stato in qualche modo protetto attraverso informazioni o in altro modo dalle forze di polizia nella sua latitanza
E lei risponde no no è poi dice a parte l'episodio di Mezzoiuso in sostanza che non sa altro
Se non si parla di polizia si parla di forze di polizia venti le domande quando vengono quando uno di far giustamente perché ascolta magari qua scaltra ascoltare in maniera diversa io in quel momento risposto uno perché
E pensavo che si riferisse alla polizia e io ho riferito di uno poi io ho riferito sempre discorso di
Di di sia la mancata cattura de da Milano centonovantacinque a Mezzoiuso dove Ivan vera là dentro
Poi se
Se io guardo non eravate intonse se non è vero quello che dico io in futuro probabilmente
E io mi auguro anzi non può mi auguro che ci siano atti collaboratore che persone vengano così vediamo se Stefano ma penso dice bugie
Sì allora
Lei coi ha detto che di queste vicende ne ha parlato dopo l'interrogatorio dei PM di Caltanissetta
Lei rispondendo alle domande del pm però ha detto che
Il dottore Di Matteo è stato da lei cercato proprio perché era l'unico di cui si fidava ha detto testualmente ero certo che parlando con lui non sarebbe trapelato nulla
E allora le chiedo perché
Questa circostanza latino la dichiarata prima i procuratori di Caltanissetta
Che e non al dottor Di Matteo
Ammesso che lo sia fra il nord lo abbia fatto perché io non ho il relativo verbale
Però abbiamo per buona
Signor presidente io ho già a questa riscossa scusi urna rigoroso vaglio corrisposto precedente mentre l'avvocato c'è il verbale in cui
Si fa riferimento al fatto che non ma l'avvocato Milano avanzato per contestato Pubblico Ministero avanzi per come Falbo accertato lei in realtà la già lo ha detto
Perché ne ha parlato lo ribadisca o lo preciso io viene gliel'ho parlato in un'occasione che si trattava ho diritto di morte di un detenuto e poi una volta che
E abbiamo allargato il discorso con i gruppi giustamente lei ci voglio dire no signor Pubblico Ministero come non Paolo devo aspettare atti Matteo che viene qua è un'offesa anche
Dare presso i magistrati non l'aveva già detto quindi possiamo andare avanti avvocato milioni
Sì le cuoia
Anche riferito che intendeva parlare di questa circostanza direttamente in Aula
Piuttosto che al pm corretto
Sì se io io ho detto a ai pm di Caltanissetta addirittura gestione voglio parlare pure in Aula se le che perché avevo paura parlarne con i
Con il CONI ma che era una notizia molto molto riservata perché qua parliamo di persone dove che
E c'è in gioco la la vita delle persone e lei non è che perché io ero sotto protezione io ma non potevo fregare dei miei familiari
Sì quindi lei ritiene che sia più sicura una valida pubblica udienza che è un interrogatorio ormai politico dal momento che ma dal momento che la notizia viene erogata questo lo possiamo non è una domanda ammissibile anche perché tra l'altro e l'ha spiegato prima
Avvocato rilevata ma si
Lei ha riferito che
Provenzano le disse io sono stato sempre protetto sono sotto protetto dei politici e dalle forze dell'ordine io le chiedo
Le fece nomi di appartenenti alle forze dell'ordine che lo proteggevano
No
Bernardo Provenzano le ha mai detto come quel potente dell'Arma
Avrebbe potuto proteggere o dalla catturato indagini svolte sul territorio dai numerosi uffici di polizia e carabinieri
Ma io ho detto che Bernardo Provenzano non mi ha detto lui mi ha detto che era coperto ma non è che mi ha detto che
Quel suo oggetto ma poteva proteggere anche telefonava alla caserma di Ficara ci accingiamo a ciò va fra cani non vada in quel Mavilla
E parliamo sempre che per arrivare alla cattura di un latitante
Bisogna informare sempre gli ufficiali alti perciò
La preoccupazione del Provenzano era solo i novantatré di una di un tradimento da parte di qualcuno di Cosa nostra perché vuol dire che ciò a cui in passato avevo fatto questo perché due diceva sempre che l'abitante si prendono quando si indicano colpito
E poi la preoccupazione del latitante dei Provenzano quando noi
Lo scortavano non era perché
Perché se voi avevate che nonostante non avesse la protezione dei politici e ed è dei dei potenti dal mamma
Non potevano fermavano per strada e qualcuno che poteva dire poteva riconoscere
Attenzione perché noi camminavamo avanti proprio per questo se c'è qualche posto di blocco in un posto di blocco io né accosta voleva marchio divieto passava
Questo era tutto l'accompagnamento però che al buio cercavano che dipendesse dall'alto non lo cercava nessuno
Attenzione al mondo cercava nessuno perché Provenzano è stato sempre libero quarantatré anni e per essere libero quarantatré anni ci vuole il consenso del morta politico e non faccio le valutazioni per quello che ci sono poi le valutazioni
Lascio ad altri
A chi può farlo sì se ho ben capito se ho ben capito rispondendo alle domande del Pubblico Ministero lei ha detto di aver conosciuto l'ingegnere Aiello a Pagliarelli durante la detenzione giusto si
Nel due mila dieci quindi
Ha riferito anche di aver dialogato con l'ingegnere Aiello io le chiedo lenti l'ingegner Michele Aiello le le disse mai che l'Hui insieme ai marescialli Ciuro Riolo erano informatori di Provenzano
Vic l'ingegnere Aiello non mi disse che non fece il nome de Di giuro o degli atti deve degli atti che sono stati coinvolti nel suo arresto
Che erano gli informatori di Provenzano ma lui mi disse che era quello che aveva informato Provenzano perché Totò Cuffaro gli aveva detto attenzione che c'è come l'abitante
E Provenzano e il latitante nella nostra zona e che parla direttamente con me chi era Bernardo Provenzano non c'è non attivati tanti a Bagheria e non c'erano attivati tanti che Stefano Podestà gestito Stefano desse gestito solo per Nando Provenzano
Se fa potesse contatti ed aveva solo con i colori Comit su con la famiglia di Bagheria quindi i prigioniera riprenderà per informato perché io avevo i contatti con tutti gli uomini d'onore da una famiglia di Bagheria

Perché vede lei a questa domanda
Pagina sessantatré dell'esame reso in udienza al processo Mori
Ha detto
Che Provenzano gli disse non temere non ti preoccupare non mi cerca nessuno anche se hanno arrestato l'ingegnere Aiello cioè Totò Cuffaro che mantiene gli accordi Nicola Mandalà sa tutto
Perché lui si riferiva poi a Michele Aiello perché era
Diciamo il Comitato di informazione perché Michele Aiello Ciuro il Riolo erano facevano parte del Comitato di informazione a Provenzano cosa che io ho scoperto successivamente in carcere quando dialogando con Michele Aiello
Ma ho detto dialogando con Michele Aiello perché Michela Aiello sementi a dargliela vinta la confidenza e mi dice che questo tema pe della notizia ricevuta dall'alto che poi vicino all'altro tramite cui Totò Cuffaro
è giustamente io ne deduco che anche che
E Ciuro e gli atti che sono stati arrestati pellet alte e delle informazioni
Ora non era se lei ne deduce se Aiello le ha fatto il nome di futuro Di giuro non me ne ha fatto mai non è neanche nelle case aveva già allora vi giuro
Discutono io non sapevo di Lennon deduce in quel momento Salvatore ora sì ma allora no noi sapevamo allora che c'era
Diciamo che l'ingegner Aniello era
E bombardato e microspie questo lo sapevamo ma lo sapevamo perché ho detto finora allevatori ma va bene credo che sia che abbia chiarito quindi avvocato meglio così
Lei quindi ha riferito che Provenzano le disse non mi cerca mai nessuno eccetera
Lei sale ragioni per le quali Provenzano sentendosi quindi asseritamente sicuro nell'area di Bagheria aveva la necessità di trovare di rifugio presso sulla sua casa alla l'abitazione da lei messa a disposizione
Cioè se Provenzano è tenuto per paura non le ragioni per le quali visto che che si sentiva sicuro in quell'area aveva necessità di trovare rivelando manda i suoi
Lei sa perché venne in quel periodo ma Provenzano a Bagheria o Villabate o o Ficara anzi mi si spostava né che si spostava giustamente si sposta perché
Aveva delle abitazioni quattro gli dava la casa isolate a disposizione tra la casa a disposizione
Poi in quel periodo già pure è un periodo che stava concerto Peppino siccome Peppino deve partire se dopo e accudire Lupoi Johnny questione è stato riferito pongo lo riportato di nuovo a Bagheria non è che voi da Bagheria quando se ne andò da casa mia sanando Provenzano a Corleone prevenzione è tornato di nuovo a Bagheria
E non solo c'è ritornato poi di nuovo Provenzano dopo gli arresti dopo gli arresti del due mila e cinque
Provenzano torno di nuovo a Bagheria e poi torna della Montagna dei Cavalli

Lei poi ha riferito che Provenzano le disse che Totò Cuffaro doveva mantenere gli accordi se ho ben capito questi raccordi concernevano il fatto che Provenzano doveva restare libero giusto
I di cui di quello che diceva Provenzano facevano parte degli accordi questo della che due doveva stare libero
Però mi disse Nicola mandavamo lo sa ora degli accordi Provenzano non è che mi ha fatto in maniera esplicita o tutti i tipi di accordi che aveva con i politici o che aveva gli accordi con altri Provenzano qui
Di queste cose non me ne ho parlato che aveva ha già accorti
Si parlava di accordi però non mi ha detto il tipo di accordo che aveva sì
E perché lei
Lei dice nel processo proprio morì Urbino a pagina ottantanove
Dice eccetto quando vi si riferisce
A Totò Cuffaro che deve mantenere gli accordi gli accordi di Provenzano solo quelli che deve rimanere sempre libero lui
Perfettamente così perché ma l'accordo di Provenzano che di mare deve rimanere libero è dovuto anche dal fatto della telefonate che Totò Cuffaro informano l'ingegnere Michele Aiello
Una volta che informo l'ingegnere Michele Aiello fa parte di quell'accordo non è che perché me lo disse Provenzano che deve rimanere libero fa parte di quell'accordo queste una notizia che ho saputo dall'ingegnere Michele Aiello

Lei poi ha riferito che
Provvedeva Provenzano fin dal novantatré a Bagheria ma non sapeva che fosse lui
Se ho ben capito potrebbe ripetere sinteticamente i luoghi presso i quali lo vedere in quegli anni a Bagheria Provenzano chissà Bagheria nel magazzino di
Cosimo D'Amico
Esattamente di fronte alla stazione ferroviaria di Bagheria
In quel magazzino dove io accompagniamo spesso il ragioniere Giovanni Mezzapesa dove era
Dove c'era che trovo Iacono e c'era Cosimo D'Amico e Provenzano
Lo vide anche in un contrada piano di mare si
In compagnia di camorra strano
Lo lo vide anche
Lo ha riferito prima
Nel novantacinque presso il villino Di Mezza testa
Io le chiedo
Lei
Ricorda se in quello stesso periodo venne fatta presso quel sito presso in Terry
Olio di Bagheria mentendo in quel comprensorio una perquisizione del Ross
Ma lei la perquisizione De Rossi si riferisce in questi posti che ho nominato io
Nelle con
Nel cosine in questo tempo esso territori perché il Rossi possono perquisire ovunque denigratorio avvocato Vito al territorio la cosa devo prima
Ed è la domanda la dovremmo specificare
Territori che cosa intende
Il comune di Gallicano di Bagheria Ficara Ficara sì e in particolare presso
Il un determinato un villino
Anche qui lo proteggono disonesta
C'è stata fatta la perquisizione De Rossi
Beh nel mille novecento
Se è stato mi novecentonovantasei
Fine novantacinque litri novantasei
E nella casa di giovani mezza desta nel villino di ridare all'Europa da giovani Mezzapesa
Questa perquisizione fatta dei grossi io non è assoluto nulla perché
Ho saputo da da altre persone che passano da da lungo mare bidello perché il mezzo a testa
E
Temeva
Che fossi stato io a a fare la spia per fargli fare la perquisizione a Provenzano già non c'era più nulla

Quindi diciamo lei mi conferma che questa perquisizione del rosso venne fatta presi in questo decisi solo se è stata fatta la perquisizione dei passi perseguendo spesso questi lì dove era stato poco prima alloggiato Provenza assiduo prima anche qui comprimaria o non è che io lo so
Non è che solo il giorno in un mese fa la domanda avvocato Milio altrimenti affermazione sul poco prima non la possiamo consentire
Sì un attimo
Cioè quanto tempo è passato delle ricordi allora l'urgenza a questo punto l'approfondisca
Ma periodo in cui lei aveva visto quei giorni in cui aveva visto che in quelle autonome risana casa dimezzata resta e poi questa perquisizione il periodo fu sempre risalente che parliamo noi
E sempre riferimento dopo
Dopo l'estate
Perché poi succederanno lei ha parlato di questo che avrebbe visto ha incontrato il sì perché riguardano così nel mille novecentonovantacinque la centonovantacinque sì
Sì ricorda adesso il periodo dell'anno del mille novecento mille novecentonovantacinque poi successivamente ci fu una perquisizione eccessivamente cose eccessivamente parole un rilievo quale ha parlato al novantasei per il fine novantacinque
Fino a quando nel novantacinque io ho detto che Provenzano io l'ho visto fra i novantacinque e poi la perquisizione fu successiva se può venirci lo novantasei fondati nel novantasei io
Non lo so quando
Dal Parlamento non riconoscere però
Però la perquisizione frutto o poche Provenzano se n'era andato
Quanto tempo dopo non lo so però che Provenzano è stato in quel villino piovoso anche perché Provenzano mi ha dato conferma perché
Provenzano Africa Razzi
Uno degli amici che aveva Ficara azienda Giovanni Mezzapesa
E quando voi parlate di annunci si intende e di mafiosi e ad altri provocando meglio prego si in merito al poco prima
Nove febbraio due mila e undici interrogato dal pubblico ministero pagina ottantacinque
Si parla di Provenzano
Lui da quello che so io da quello che sto io e da quello che ho notato io Luigi attenuto Provenzano nel villino un po'un po'prima della perquisizione
Perché poi ci hanno fatto la perquisizione lui mi disse meno male e aveva dubbi di chi aveva fatto la spia
Va bene lei ha ricordato ha già risposto sui tempi ma roseo siano i toni eccessivamente fisico signor Presidente eccessivamente non solo i termini serio
E se sono stati mesi giorni io non sono
Ma mi ricordo che in mezzo a testa era molto preoccupato tanto che e all'inizio con meno ne aveva parlato fu io Attili ma gli hanno fatto la perquisizione perché il ma l'avevano detto alla persona del Paese va bene
E lui mi ha detto che si vari che niente cercava dodici cercavano armi dice e niente di particolare ma era molto spaventato dimezzate avvocato meglio sì in merito alla data
Nel dibattimento a carico del generale Mori pagina centoventi il Presidente chiede ma stiamo parlando del novantacinque se se non ho capito male lei risponde del novantacinque sì
Io facevo da autista ammezzato sesta
Questo parliamo all'avvocato a meno che non abbiamo la cognizione completa di questo verbale parliamo della
Della presenza di Provenzano a casa di mezzo festa o della perquisizione
Era tenuto da mezza testa in questo periodo ecco novantacinque che quello che tra l'altro ci ha detto finora
Semmai se lei su questo novantacinque Guerrino avesse più preciso no
Coincidente parliamo parliamo io non è che
E se io avessi messo in cantiere mosso il periodo estivo diplomatici se io avessi messe in cantiere che in futuro dovevo pentire descrivevo tutte in tutti i dati e tutti gli operai Conte e uccisi dal precedente nove si fermi così avvocato meglio così
E allora
Ci sono state anche altre occasioni in cui ha notato movimenti delle forze di polizia nel comprensorio di Bagheria ed ha riconosciuto anche visivamente dei funzionari di polizia
Ma in quale periodo e in quale circostanza sedimi perché passiamo non è che mi è chiaro nella nel periodo anni due mila quattro due mila tre due mila quattro
Le minacce o due mila e quattro due mila quattro
Agosto due mila quattro
E anche nell'agosto due mila e quattro ci sono stati dei momenti della polizia perché e c'era un appuntamento a Bagheria io l'ho accompagnato il Provenzano Bagheria e al ritorno c'era
Un movimento di polizia a tutti
Che erano tutti raggruppati di fronte cimitero di Ficara anzi
E in quell'occasione mi ricordo io che
OP sotto i tutti i soggetti che
Ho riconosciuto quando viene arrestato fra cui c'era dottor cortese
E c'era quello che addirittura si porto la mia macchina quando mi arrestarono ma i voti vedevo giustamente
Che essendo che essendo che
E avevo
Aveva un tributo che io notavo alle forze di polizia e porre loro
Ingenuamente in quell'occasione erano tutti raggruppati erano una ventina i sequestri tutti poliziotti sono
Tanto che quando io sono tornato a Bagheria per prendere a Ciccio fa storia nel pomeriggio non sono tornato più affinché arazzi dove c'erano le forze di polizia ma io ho fatto uno
Direttamente sono entrate nuovo stadio accompagnata Pastore direttamente che avevamo appuntamento con Ignazio spera che va spettava tale a sotto il ponte di carcere di Pagliarelli
E mentre Ezio Fontana spettava in via Archimede dove c'erano i poliziotti in continuazione che lo controllava
E quando io ho lasciato a Pastore sono passato da Fontana io ho detto ma perché non te ne vai quello non viene qua
Sì lei se ho ben capito anche riferito al Pubblico Ministero che Provenzano sfuggì per un soffio a una cattura
Del diciannove settembre due mila e quattro nel territorio di Ficara Azzi Bagheria
Lei ha detto prima rispondendo al PM per poco non lo catturarono vorreste accetto di aver capito bene la sua risposta la risposta è stata questo è un argomento che in effetti avremmo approfondito perché è rimasta in sospeso
Quindi accogliamo in occasione della domanda l'avvocato Mila le un certo punto stamattina se ho fatto riferimento appunto a questa
Vicenda del diciannove questa occasione il diciannove settembre due mila quattro in cui ha detto Provenzano sì per poco non veniva presa cuocere più preciso che questa approfondisca le dico quel diciannove settembre fu l'ultima volta che io ho visto Provenzano
E la sera prima del diciannove settembre perché il diciannove settembre fu giornata di domenica perché gli appuntamenti si facevano poi nel negli ultimi periodi facevamo la domenica perché c'era e così potevamo
E non pare meglio il pedinamento dalla povertà parte dalla polizia quindi essendoci meno confusione uno nota medio che le macchine della polizia
Il sabato viene a casa mia Bortone Carmelo e Giuseppe Comparetto il sabato sera perché l'appuntamento era stato prestabilito che si doveva fare appaghi via e che io la mattina
Per diciannove settembre trovo prenderà Provenzano in via Marconi Africa Razzi e lo volevo portare appaia e via
Dove Bagheria una volta che io passavo il ponte del fiume le ulteriori ci fosse stato Onofrio Morreale che aveva accompagnato nel luogo dove che ce l'ho appuntamento
Invece dice no a Pagani all'appuntamento non si deve fare
Dice vedi siamo qua e fare qua sotto in Campania date e io
In quell'occasione dissi al quarto comma perché per forza si deve fare un appuntamento come c'è stata diciamo la precedente volta che
Appuntamento non se ne fece perché Provenzano per motivi non so
Per motivi suoi non suoi motivo io
Cioè quando attirano domani appuntamento non ce ne l'appuntamento fu inviato quando io ho informato il Mario Cusimano pentito così si poteva fare pure prendiamo l'appuntamento invece partono le dice non si deve fare per forza perché ci sono
Argomenti che si devono fare non non se ne può fare a meno
Perché c'erano dei contrasti fra la famiglia mafiosa di Villabate alla famiglia mafiosa di Bagheria
A quel punto gli ho detto anche domani mattina ci vediamo questo che in campagna
Quando mi portano a Provenzano che morto portone la mattina presto io sono sceso con Provenzano perciò una proprietà dietro la mia casa siamo scesi in campo anche ci siamo messi male
Dopo qualche oretta arrivo Onofrio Morreale e quale mi disse Sinisa Pallara concorrenziale quando non servono e mi disse dice
Cioè Carmelo che all'appuntamento in via Marconi che devono prendere a Ciccio pastore era Nicola Mandalà per portammo qua
Diceva aspetta che ci vado pure io mi dice Onofrio Morreale è io invito il motore di mio figlio riceve ci si aspetta vengo pure io con la macchina Peppe non vorrei
Onofrio Morreale Enza
E qua adesso via Marconi io mi soffermo davanti mio deposito soffermandomi davanti mio deposito io credo entrare dalla via tante
Il signor Nicola mandava con i Ciccio fa storia
Imboccano la via Marconi subito dopo dalla Statale spunta una macchina civetta io a quel punto Bizzotto est mi insospettiscono
E faccio il giro a contrario la macchina civetta spunta oppure dalla via Marconi egli avviso informato a Monreale di combattere che c'è c'è la polizia e Monreale secondo secondo a Bagheria
Se non da Bagheria
Ma
Io non pezzi e né io né parto muore abbiamo fatto nessun segnale mandava
E mandava è rimasto qua
E ce ne siamo andati io sono andato a casa da Provenzano
Una volta che sono arrivate in campagna e ho parlato con prudenza che io dissi lei
Diceva pulizia alziamo circondate di polizia Antonio esaurito piano caro tutto tranquillo mi disse stai tranquillo non ti preoccupare esaurito piano piano
E si è io ho fatto mettere dietro la casetta vecchie che c'era adiacente a mani a casa
Dopo undici minuti spunto Onofrio Morreale con uno di Bagheria che non so chi sia era una una macchina una Yaris di colore rosso mi ricordo che era la macchina rotta
Si mise in macchina con me ed essendo
Poi Monreale aderisse chiama attuali era pieno pieno tipo che ci siano indotti Morreale con Provenzano Regione semmai dichiarasse Salim macchina diverso conforto a Bagheria e mi disse Monreale chiamato ai loro ci passano davanti alla polizia
Disse morale ciò va a parare era pieno pieno di polizia
Mentre io poi sono uscito di nuovo con la macchina
è ben vero che mandava e Ciccio la storia avevano cambiato vettura i giravano in continuazione Paese fede che cercavano di
Di incontrarmi per vedere se io mi fermavo Baio come li vedevo vivono
Cercavo di evitare di incontrarli
E quel giorno silicosi l'indomani mattina e mandava spunto al deposito e mi disse mi deve spiegare perché ieri tu
Uno ti sei fatto tuonava puramente perché ve ne siete andati mi deve spiegare perché non c'è stato un appuntamento detto Nicola Pedica vedeva pulizia Di Pietro non è vero dice la polizia vada fatta voi amici ma l'avete solo voi io non avevo pulizia di Rieti
Poi dalle carte processuali è spuntato che
Oltre che
E li avevo visti io io in prima persona perché gli atti non vedevo l'Oriente alle carte perché state scontate che diciannove settembre ispettore pronuncio con ispettore cortese
Dottor cortese era non c'è appunto di fare pizze per arrestare Provenzano
Quello fu Ugo da quel momento in poi come infatti Bernardo Provenzano però non ha potuto più fare incontri da quel momento e poi
E c'è stato un po'Piemonte alleanza diciamo DD IP ammonta lamento verso la famiglia mafiosa di di Villabate perché
Tutti i pizzini poi che provenivano da la famiglia mafiosa di PIL ma a parte che dovevano
Essere recapitati a Provenzano invece il non reale mi disse tiene difende affluenza non ci porta le più niente
Questa fu questo serva apposta ci costò abilità a atto per Geraci perché poi i cinque ottobre è stato ucciso dopo Geraci
Non ci sono state più appuntamento e da quella corsa all'oro hanno preso una decisione senza autorizzazione di Provenzano fosse perciò quel diciannove
Quel diciannove settembre che era ma cosa molto urgente appuntamento alla riunione si doveva fare
Io definisco che e probabilmente dovevamo discutere di questo omicidio PD tutto Geraci e dopo parlare con Bernardo Provenzano
Il quale posso dire possa affermare che
Pertanto Provenzano diverse volte era perno fare commettere omicidi perché
Inizialmente gli ha consentito a alla famiglia mafiosa di Villabate di eliminare tutti
Il rivali che erano I dei legate Montalto
Però
Possibilmente io definisco che lui io abbia consentito perché lui aveva bisogno de che non c'erano
Più tutti i vecchi grava accudivano della famiglia mafiosa di Villabate di Bagheria non ha bisogno dei giovani per essere accudito perché
Già Provenzano discuterà stanco Lucioli come infatti era stanco di salute era stanco di di problemi che ci Giavazzi alla famiglia mafiosa di Villabate che di Bagheria perché entrambi avevano sempre contrasto perché
I contrasti erano sette perché io nutro Monreale contrazione si recava i soldi delle tangenti tanto che mi ricordo che
Ultimamente l'ultima tangente che ho ricevuto io da da Mimmo Angeleri per la realizzazione della Chiesa di del Sacro Cuore di Villabate
E
Vi ricordo che
Il Mandalari disse ma come è finita io ho detto ma io glielo dà tono fronte adattati ce l'aveva già parlato prima l'ha già detto prima dei trenta milioni va bene
Avvocato Milio sì
Lei ricorda di essere stato fermato insieme a mezza testo ad un posto di blocco Ficara Azzi nel mille novecentonovantasei
Io rilievi io mi ricordo di essere stato fermato con in mezzo a testa raffica Razzi
Mi ricordo che in quell'occasione Mercedes aveva mi sembra una cosa che addirittura forse ce l'hanno sequestrato quel giorno sì mi ricordo che è stato diciamo
La
Mi sembra che siamo stati addirittura pure registrati dalla posizione che c'erano dei posti di blocco e mezza tesse invece dipendere diritto che c'è il posto di blocco giro dava via Dante e invece in via Dante c'era un altro posseggo che ci fermarono ed era molto più
Vado perché venivamo da un magazzino di di petrolio acconto e io posso dire che
E era preoccupato perché giustamente lui deteneva i prezzi reti per nato Provenza che la preoccupazione sua era quella commento
Come poi in futuro questa preoccupazione non ho avuto io
Quando
Diverse volte la polizia venne dentro deposito da me io debbo titoli pizzini
Sì lei o mezza testa conoscevate i soggetti che abbiano fermato
Quel giorno sì però la polizia non è che conoscevo io lo sapevo chiede
Lei ha già riferito che in merito a questi pizzini e nel novantasei non sapeva che erano di Provenzano lei a chi li consegnava
Ma lei chi lei lei lei Loverso qui e perché i prezzi medi rammenta voi ancora
I pizzini pizzini era Mezzapesa che mi stava sì ma poi lei ha anche riferito che per un periodo successivamente a smistato anche lei se ho ben capito i pizzini di Provenzano lei Loverso
Ma dopo l'arresto di Provenzano nel due mila e tre due mila e quattro io smistati pizzini di Provenzano
Dopo l'arresto di mezzo tra il dopo adesso mi scusi dove adesso dimezzati riterrà cioè Giovanni metà dei se ne fa nel due mila e due
Dopo che io mi sono diciamo fatto parte del gruppo di di Bari di Villabate e Bagheria i i pizzini di smistato io ma abbiamo detto e mi dette ragione del quattro giocato sì e io le chiedo a chi li consegnava
Le stime questi pizzini io riconsegnavo a da Nicola
Ad anni cova Rizzo apparsa andavo Favia
Poi
Hai se dovevano andare a Bagheria di consegnamo direttamente a Monreale o ridavo a Giuseppe Comparetto che le figlio cerimoniale gli faceva lei faceva pervenire
A adottiamo reale
Che poi la sua volto noto Morreale di faceva pervenire appannato Provenzano perché era lui che
Comunico che sapeva
Dov'era Bernardo Provenzano era Onofrio Morreale poi non lo sapeva neanche Ciccio pastore perché Provenzano non si fidava di nessuno Provenzano lo doveva sapere solo uno dove dormiva Provenzano
Sì ma capitato anche quelli che lei personalmente li portasse a pastoie
Personalmente sì io all'inizio di un all'inizio di portava Pastorino poi successivamente passo e mi disse da portati Abbasanta prosa aulica
Sì ma questi mezzi non sapevo che fosse lo smistamento di Provenzano
E Onofrio Morreale Ciccio Pastore io pensavo che fossero delle comunicazioni fra di loro fra sorvegliati speciali Ciccio Pastore Onofrio Morreale perché io Provenzano in quel periodo lo sconosco
Come come nome ma come figura via un contatto sì
Nel periodo in cui le teneva Provenzano a casa sua me ricevuto dei pizzini Provenzano veramente
Però eccetto io li portavo io
Con che cadenza di riceverla se le ricorda con
Con che cadenza avevo ogni quanto tempo insomma se lo ricorda
Vai periodi erano avevamo noi e dei periodi stabiliti addirittura di
Fai ero io che gli dava indicazione Nicola Rizzo come che mi doveva portare questi pizzini tanto che è poi una volta io ho riferito assegno Morreale ma perché me li fai portare direttamente nei pizzini
Che io vado da Provenzano Elton te li fai portare tue tolto merita e a me per evitare che
Diciamo l'ultimo l'ultimo diciamo e
L'ultimo recapito in quel caso ero io e poi secondo me potevano arrivare a Provenzano ed è che se seguivano qualche altra persona alla
E si poteva deve stare in maniera migliore ed Morreale mi disse che ce l'abbiamo io lo dico io quindi
Possibilmente ci sarà stato fatto circuito perché
E ICI i prezzi non è che circolava non solo da da
Da Nicola Rizzo venivano almeno da Bagheria veniva né certi posti che c'era scenari possibili come pure è stato affermato nelle carte che arrivano anche tracce vuoti
Sì arrivavano da Pinelli pure Vizzini
Tema io gli ho chiesto se lo ricorda se hanno se non ricordo che cosa se lo ricorda con che cadenza cioè ogni quanto li riceveva questi pizzini Provenzano
Non lo sono quelle che non è che c'è una B non è che c'è un periodo che io a portare i vizi né io io mi faceva venire subito dopo mi dava risposta dopo giorni mi dava risposta non è che ci avevamo noi i delle date prestabilite
Eh ma lei ha mai visto Provenzano confezionare i pizzini scrivere Vizzini cetriolo fissa
Come li scriveva
Come rischio con la macchina da scrivere come egli scriveva
Con che cadenza li scrive Bellinvia no guardi non lo sa la cadenza in piedi mi scriveva i pizzini
Meritare mi diceva portava chi deve portare a riportare ventinove era Peciccia pastoie o lo portava passando per soli perché lui non parlava portò a Pastore portò Onofrio Morreale ventidue ventinove ventidue roseo Monreale ventinove era Ciccio Pastore sì
Ma Provenzano come ritenere pizzini li distrugge Eva ne prendeva nota aveva degli appunti li conservava
Provenzano i pizzini distruggeva però
E siccome una volta commentando e
Io i pizzi perché commentavamo su
Su Giuffrè perché gli avevano trovato i pizzini provenzale disse alcune volte pizzini si conservano perché seguono
Perbacco contestare se c'è qualche controversia sa
Tra fra le famiglie mafiose e quei pizzini troppo sono diciamo la testimonianza di come di come sono andate le cose solo per questo che conservava non è che
Lui magari avendo trovato pizzini ma e ne hanno trovato una parte perché magari tutti quelli che non ne aveva di bisogno di cui conserva li diamo di bruciava perché Guidi bruciava e poi di tutta l'area battere
Come chi bruciava o io alcune cose
Al deposito da me mi dicevano non lasciare tracce su certe cose quando si trattava della
Delle masso che la macchina da scrivere riceva vedi di bruciarlo
Perché aveva paura pure che qualcuno potesse
E mi seguiva potesse potesse prendere il nastro dalla macchina da scrivere presto arrivare attende a
Diciamo a sviluppare la lettera che lui aveva scritto

So che questa macchina da scrivere gliel'aveva proprio
Come
Vi è l'aveva procurata lei l'aveva Provenzano
No ma Provenzano ad una macchina da scrivere uguale ovunque ma portava cui
Va bene
Lei ha già riferito di essere
Stato arrestato nell'operazione Grande mandamento
Lei è stato arrestato
Il venticinque gennaio quando è scattato il blitz oppure ovvero successivamente
Io sono io sono stato arrestato i trentuno gennaio del due mila e cinque
Per quali ragioni è stato arrestato qualche giorno dopo
Magari io non è che il sole ragione che sono uno
Per ragioni deve sapere alla Procura io posso dire poi da quello che ho saputo perché cos'è che non mi hanno arrestato ma non è che lo sapevamo ora perché non me ne ha versato e perché non l'hanno arrestato subito
Perché subito cessato il pentito Mario Cusimano che ha detto seguite Stefano verso che Stefano verso riportata per nato provenzale
Per questo non mi hanno arrestato questo ho saputo io dopo che
O ho letto i verbali del così male ma prima io dicevo ma no sono fatta franca finalmente ne hanno arrestati e io da questo momento in poi
Cerco di non avere più contatti con nessuno invece non è stato così quindi per sostanzialmente è stato arrestato dopo perché
Le forze dell'ordine pensavano che seguendo le potessero arrivare approveremo scelto tanto che io io li vedevo che mi seguivano io mi ricordo quel giorno quella mattina del venticinque
E il gennaio quando ci fu notizie io quando sono uscito per andare a lavorare davanti come girai la strada davanti Casaglia c'era
Ieri c'era un po'il poliziotto un nome una donna poi mi seguivano in continuazione
Poi ci fu una notizia che i subito la notizia in televisione che c'era un pentito a quel punto io è anche se io Cusimano devo dire che così male io loro non sapevo che Cusimano fosse a conoscenza di
Di tutte le cose mie e e dei contatti che avevo con Provenzano perché
E diciamo che lui ha saputo queste confidenze da parte di Ezio fontane di Nicola Mandalà per ma io ma è un mondo pensavo che questi soggetti potessero riferire cose così delicati a qualsiasi persona per questo io stavo tranquillo
Però nello stesso tempo quando e avevo sempre una preoccupazione perché diceva io con questo cd avuto dei contatti ci sono andato per rinviare un appuntamento sempre quel poco di dico semichiusa lui sapeva che io facevo parte con la famiglia mafiosa di Ficara anzi
Sì lei è a conoscenza che l'operazione Grande mandamento fu uno per azione congiunta dei Carabinieri di Palermo della squadra mobile di Palermo della Rosso centrale cioè il rosso di Roma
No questo no questo no no non li ho saputo
Non
Non l'ho saputo questo lei io so che mi hanno arrestato e personalmente a me né arrestato a polizia sì
Lei sa
Camp se lei a conoscenza del fatto che nella richiesta di misura cautelare
Si scrive che la cattura del latitante Provenzano è dovuto in primo luogo alla prudenza assolutamente eccezionale con cui egli stesso Simo ove con cui organizza i suoi spostarli su incontri i luoghi spesso diversi e tali da non consentire alle forze di polizia attività di sorveglianza e pedinamento
Questa domanda avvocato come abbiamo
Non è ammissibile la domanda
Lei è a conoscenza che nella richiesta di misura cautelare
è scritto
Del presente provvedimento costituisce la sintesi ed il risultato di indagini estremamente approfondite condotte da oltre tre a ogni con grandissima professionalità anche queste sono espressioni utilizzate suppongo dalla dalla Procura che ha avanzato la richiesta all'epoca
Sì lo può essere oggetto di esame
Chiedo scusa del signor presidente chiederei almeno che rimanga a verbale
Da verbale sia una cosa pertinenza siccome non lo è qua davanti
Lei è a conoscenza del fatto che questi è l'oggi sono stati fatti anche nei confronti del ROS dei Carabinieri ma è logico che se si riferisce alla Procura non è pertinente vado avanti
Lei a conoscenza del fatto non è pertinente ovviamente mi riferisco all'esame Loverso poi lei avrà tutti gli strumenti per poterla documentare o fare valere vada avanti
Sì obbediente siccome lui ha letto ha detto se ho ben capito di averlo letto il provvedimento
Sì ma questo non significa che questo progetto però su questi Brianza
Io cioè le valutazioni che ha fatto eventualmente la Procura la Repubblica o qualche sostituto alla procura la Repubblica l'ambito di un atto giudiziario non possono essere oggetto all'esame
Dello verso vada avanti lei è a conoscenza che l'indagine Grande mandamento
Fu
Fatta sostanzialmente relativi arresti furono chiesti dei procuratori Pignatone De Lucia Prestipino Sava Marzia Sabella e del dottor Di Matteo
Certo che non sono a conoscenza sono a conoscenza che perché
E giustamente che c'è stato anche il dialogo i idea o acqua di fronte
Dove è seduto il signor Presidente con Peppino Di Fiore e poi
Io
Né ci sono tutte le firme nel mandato di cattura di tutti i PM sì
Dunque
Altro argomento Provenzano
Oltre quel riferimento a Ciancimino che già a un
Detto rispondendo alle domande del pm le ha parlato mai di Ciancimino
Vito
Provenzano mi parlò solo di Ciancimino in quell'occasione sì
Lei nel due mila undici è stato condannato dalla Corte d'Appello di Palermo a cinque anni le è stata riconosciuta la speciale attenuante prevista per i collaboratori di giustizia
Mi è stato riconosciuto al mi sono state riconosciute le attenuanti generiche questa già l'avevo l'avevo detto avevo risposto poco fa al clan al pm
Chiedo scusa mi ero distratto
Le ultime domande lei ha già riferito che Provenzano le disse
Che
Per colpa di altri o per volontà di altri non vedeva la moglie di da tre anni e non conviveva con lei da dodici è corretto si
Le disse Provenzano per quali ragioni visto che era tranquillo che non lo cercava nessuno che era protetto dalle forze dell'ordine
Non vedeva la moglie da tre anni non conviveva con lei da dodici si spostava dal luogo all'altro con questi accorgimenti lei ha parlato di di una levataccia alle cinque del mattino del fatto che l'ha lasciato in un posto ma è stato
Gli è stato consegnato da una persona a bordo della motoape Provenzano glielo disse per quali ragioni faceva questa vita sostanzialmente
B quali sì prego prego allora Zalmay se Provenzano l'abbia detto perché non vedeva la moglie da tre anni come mai non aveva più incontrato ma vogliono tre
Lui due mogli e figli premurato riferimento ad la propria la domanda può essere ammesso soltanto in questi limiti giustamente lui cercava sempre le precauzioni perché come ho detto io qualsiasi professione ci sia dall'alto
Non significa che un latitante
Stare in casa con la famiglia essendo che la famiglia e attenzionata in continuazione giustamente voi evitava di incontrare sia i suoi figli che sua moglie
Non non è che significava perché cui sia aveva la protezione che magari salvato c'era qualcuno che lo proteggeva lo aveva già detto prima notazione non significa che poteva stare in casa che io non ho voluto o dei posti di blocco oppure
Arriva a tanto che era un leone non è neanche non INCE andata in casa mia collabora con le ore ci andava a casa o altri l'aveva già detto prego avvocato mica un'ultima domanda attesi sera portico Provenzano le conosce le ragioni per le quali è stato arrestato
Sa se per caso era cessata la protezione alla quale ha fatto riferimento
Anche questa la domanda che non possiamo commettere avvocato Vito so finito
Va beh
E allora
In maggio ci si altri difensori quindi facciamo a questo punto una una pausa e cerchiamo di contenere perché credo che ci darà corso anche l'avvocato
Avvocato di Perino avvocato Federico così ci organizziamo si unisce se soltanto avvocato Anania noi proseguiamo se ci sono poi anche altri difensori anche dai leda i siti riservati dai siti collegati
Ci sono
E allora sì sì e sono soltanto va al momento l'avvocato Anania allora procediamo consentito di fare
E io nonché non sapendo avviamento qual è lo sviluppo dopo tenere conto anche sei altre esigenze buonasera avvocato Anania allora prego verso una sera
Senta lei
Ha avuto riferito confidato da Provenzano
Che
Prina aveva dell'obbligo nei confronti di Andreotti perché non lo aveva fatto avversario solo suino anche Provenzano
Mi
Ha detto questo
Cioè facciamo la domanda avvocato quello che ha detto l'abbiamo sentito avvocato Anania
E quando le quale sarebbe stato aiuto che Andreotti avrebbe fornito arriva per non essere
Vorrei allora la domanda quindi se Provenzano le ha line tornata le ha fatto qualche confidenza in ordine alla protezione che avrebbe avuto
Non
Assolutamente detto l'onorevole Andreotti assolutamente non vada assolutamente però Provenzano mi disse che era solo perché Andreotti aveva garantito ma latitanza poi non mi parlò di quello che sarebbe successo in futuro
Avvocato Alagna aveva garantito la latitanza ma non le disse
Come la garantiva questa latitanza non ebbe c'è un accenno attraverso uomini politici Forze dell'ordine c'ha già risposto che non gli ho detto nulla vocata Maria quindi è inutile
Insiste se ha già risposto ha detto che noi fece altro riferimento
Al riguardo alla morte
Dell'onorevole Lima
L'ellisse Provenzano che nessuno aveva interesse ad ucciderlo formale qual era il motivo
Che Lima non avrebbe retto a che cosa non avrebbe alcun senso a una eventuale a un'avventura le processo a una eventuale
Arresto le specificò che cosa era questa debolezza Avellino ma
Che non avrebbe potuto sopportare
Mi ha detto solo che
Non avrebbe potuto sopportare il peso il tetto a una è stato ucciso non avrebbe potuto soprattutto adesso il peso politico quello che cito che si è verificato poi successivamente
Qual era questo penso che si ebbe il significato successivamente seria lo ha detto oltre lei lo ha capito dalle argomentazioni che avevate lui parlava di strategie
E questa cosa qui verdetto e Lima è stato ucciso Erwin ma è morto per paura che non sopporta essere speso di quello
Che doveva succedere perché lì ma era l'interlocutore ed ora tutti così mi disse che
Aprire a tutti i Consigli doveva fare
Questo favore ad Andreotti
Poi il motivo non me lo spiego
Lima doveva fare questo favore
Patriottiche cosa dovrei fare
A prima linea Filianoti alle specifiche può proprio ovvero Rina doveva fare questo favore
Lima non avrebbe sopportato io penso di questo di questo delitto così importante per cui decisero di sopprimerlo

E per quanto e questo
Le stragi il riferimento sarebbe alla strage di giudice Falcone del procuratore Borsellino o di altre fragile
Lui non parlò che non avesse sopportato il peso delle stragi non avesse sopportate atteso perché prima non è era a conoscenza dei messaggi di io non avesse sopportate il peso di quello che doveva succedere può darsi che poteva essere ucciso il dottor Falcone pure con me
Con con la fionda non c'era bisogno e che però Jalloul ma sapeva che dal momento in cui Falcone era toccate possedeva toccate che erano stati Linate Provenzano
Io
Non lo capisco
Al dado questa dichiarazione io non l'ho visto perché il sale lì ma non era al corrente di questo segreto io non capisco perché siccome l'avvocato alla valutazione
Dunque lei farà poi al momento il nostro ruolo e farà al momento opportuno però la mozione saranno non lancia le domande e poi a per potere fare con le sue considerazioni
La la Milva visionare suo personale della misura di prevenzione sia personale che
Patrimoniale laiche ritorno non ho altre non altre domande va bene vediamo se ci sono quindi altre richieste di intervento
Mi pare di no anche il pubblico ministero e quindi allora possiamo fermarci qui con l'esame di Loverso e possiamo quindi riaccompagnarlo grazie le può abbiamo terminato abbiamo terminato grazie e buonasera
La facciamo riaccompagnare buonasera
E allora nel frattempo
Mentre l'accompagnano
Prime ad aggiornare l'udienza la Corte aveva una ordinanze in sospeso
Quindi allora la Corte esaminata
La richiesta di revoca dell'ordinanza di rigetto
Della richiesta di trascrizione di intercettazioni di altro procedimento penale
Presentata all'udienza del sei marzo due mila quattordici dalla difesa dell'imputato del nonno
Cui si sono associati difensori degli imputati
Mori su brani e Dell'Utri
Quindi scegliamo la riserva su questa questione che è rimasta in sospeso dopo l'intervento l'avvocato Russo sentite le parti nell'udienza del sei e ventisette marzo due mila quattordici sciogliendo la riserva formulata in quest'ultima udienza
Rilevato che non risulta essere stata mai richiesta alcuna tra virgolette tra virgolette test trascrizione
Dei risultati delle intercettazioni disposte in altro procedimento nei confronti di Canale Olindo e Ciancimino Massimo
Come si ricava dalla registrazione dell'udienza del ventisei settembre dieci ottobre due mila tredici nonché dall'elenco delle richieste depositato alla difese dell'alle difese in quest'ultima udienza da cui risulta che in realtà
Era stata chiesta piuttosto soltanto l'acquisizione di due documenti contenenti la trascrizione di intercettazioni effettuate in altro procedimento
Ritenuto pertanto che l'istanza sotto tale profilo deve essere disattesa per difetto del suo asserito presupposto fattuale
Rilevato invece quanto alle intercettazioni per le quali è stata accolta la richiesta di perizia avanzata dal Pubblico Ministero
Che a prescindere dalla dirimente considerazione che quest'ultimo a differenza delle sopra indicate difese appunto più correttamente chiesto una perizia per la trascrizione e non già un'acquisizione documentale
Deve comunque ribadire sicché come già osservato nell'ordinanza del diciassette ottobre due mila tredici non si evidenzia non lo Stato divieti di utilizzazione
E ciò neppure in relazione alle conversazioni tra Ciancimino Massimo immesse da ottica flotta intercettati in diverso procedimento e quindi soggetta alla regola di cui all'articolo centosettanta comma uno Codice procedura penale
Tenuto conto che tra i delitti contestati dal Pubblico Ministero medesimo in questa sede ve anche il delitto di cui all'articolo quattrocentosedici bis Codice Penale per il quale è obbligatorio l'arresto in flagranza
Per questi motivi la Corte disattesa la richiesta di revoca dell'ordinanza di rigetto della richiesta di trascrizione di intercettazioni di altro procedimento penale
Conferma l'ordinanza del diciassette ottobre due mila tredici nella parte in cui è stata disposta perizia per la trascrizione delle intercettazioni di cui alla richiesta del Pubblico Ministero
E per l'affetto al fine delle integrazione dell'incarico già conferito ai periti all'udienza del sei marzo due mila quattordici
Dispone che i periti medesimi siano si citati per la prossima udienza che come avevamo anticipato all'inizio sarà quindi allora il diciassette aprile
Due mila quattordici ore nove e trenta
Presso l'aula
Della seconda corte di assise presso
Il Palazzo di Giustizia di piazza Vittorio Emanuele Orlando sesso udienza quindi nella quale la parte saranno interpellati difensori in particolar modo difensore degli imputati perché per le parti civili e già si sono pronunziati
Saranno interpellate sulla richiesta di acquisizione
Documentale sollecitata oggi dal pubblico ministero in quella stessa udienza quindi programmeremo poi secondo appunto di quale sarà la disponibilità la la l'aveva la pronunzia il parere espresso dalle parti
Programmeremo l'attività istruttoria per le successive udienze che come ho detto saranno quella dell'otto e nove maggio che poi quindici sedici maggio
Del due mila quattordici l'udienza è tolta ci aggiorniamo quindi alla prossima al diciassette buonasera a tutti
Ente dando avviso orale presenti per quanto riguarda questo rinvio e disponendo la riattivazione questo lo so ho dimenticato quale diamo atto a verbale disponendo la riattivazione dei collegamenti più per la partecipazione a distanza