08APR2014
intervista

Sbanchiamoli, fuori i partiti dalle banche. Credito a chi merita. Intervista a Valerio Federico sulla campagna di Radicali Italiani

INTERVISTA | di Stefano Imbruglia RADIO - 00:00. Durata: 11 min 21 sec

Player
"Sbanchiamoli, fuori i partiti dalle banche. Credito a chi merita. Intervista a Valerio Federico sulla campagna di Radicali Italiani" realizzata da Stefano Imbruglia con Valerio Federico (tesoriere, Radicali Italiani).

L'intervista è stata registrata martedì 8 aprile 2014 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Banche, Comuni, Fondazioni, Investimenti, Parlamento, Partiti, Politica, Provincia, Radicali Italiani, Regioni, Territorio.

La registrazione audio ha una durata di 11 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale torniamo a occuparci della campagna lanciata dai radicali italiani sui banchi diamoli fuori i partiti dalle banche credito mentre facciamo un po'ne parliamo con il promotore tesoriere dei Radicali Italiani Valerio Federico ce lo vede Valerio benvenuto grazie dell'invito
Allora
Quindi insomma ma è passata da qualche settimana dal lancio di questa campagna sono andiamo notato che stanno aderendo molti Consiglieri regionali provinciali e comunali qua com'è che
Credo spetti se rivolto soprattutto a loro si noi ci siamo rivolti in questa fase attraverso le associazioni radicali proprio ai consiglieri comunali provinciali e regionali
Per chiedere a loro di aderire di sottoscrivere la petizione parlamentare che appunto di radicale hanno depositato il ai due rami del Parlamento
A voi ricordo chiediamo radicali italiani chiede che le fondazioni bancarie escano dal capitale azionario delle banche in modo tale che le banche possano capitalizza si meglio
E che le fondazioni bancarie possono aiutare il miglio
I territori di riferimento
Bene perché ci siamo rivolti soprattutto ai consiglieri comunali regionali provinciali perché sono proprio loro che indicano i vertici
Delle fondazioni bancarie quindi gli enti locali indicano chi guida le fondazioni bancarie e poi le fondazioni bancarie
Indicano scelgono la guida delle banche
Quindi in questo senso chiaramente i nostri interlocutori sono i consiglieri e molti consiglieri circa una o più di una ventina hanno fino ad ora aderito e devo dire che
Il risultato è discreto perché in linea di massima la gran parte della politica locale della partitocrazia locale a tutto l'interesse
A mantenere il controllo delle fondazioni bancarie perché i partiti vogliono mantenere il controllo delle banche
Quindi cosa maggiore sensibilità diciamo da da parte dei Consiglieri locali chiamati locali per semplificare insomma dovuta anche fa dovere loro vivono anche sulla loro pelle di fatto di non ma determinare ce stare al potere delle fondazioni perché questo
Significa anche un po'alterare il gioco insomma localmente e quindi creare consenso Maniero artificiale ma adesso è probabile che alcuni consiglieri che aderiscono lo fanno perché il potere
La demanialità se l'Aula non ce l'hanno in mano loro ce l'ha in mano l'eventuale loro maggioranza e indicano i loro nomi io credo che però nella gran parte di questi consiglieri che hanno
Aderito ci sia finalmente il desiderio di cambiare
Delle norme in Italia che portano ancora i partiti a
Controllare le banche quindi a controllare la destinazione del credito noi chiediamo la separazione tra la politica la destinazione del credito
Però Stefano c'è un'altra funzione che hanno le fondazioni bancarie da una parte è quella di controllare le banche e quindi lasciare il potere del controllo delle banche la politica tanta parte le fondazioni bancarie hanno un loro
Obiettivo istituzionale
Certo è che sono nate insomma per avere delle intanto ecco Cera Colangelo maggiore tu laddove gli hai studiato
Che fine fanno gli utili delle banche delle fondazioni che poi non si capisce come avremmo accettato le le le le fondazioni e di mancati investo nel loro patrimonio per ottenere degli utili come tu hai detto e a che cosa e utilizzano
Perché cosa utilizzano questi utili proprio per aiutare le comunità locali
In gran parte dell'anno sì lo faranno le fondazioni bancarie investono i loro utili finanziando dei progetti
In ambito locale legati alla cultura al sociale
Progetti di aiuto ai poveri il turismo la sanità e via dicendo
Il problema è che le fondazioni bancarie
Negli ultimi cinque sei anni hanno quasi dimezzato le loro erogazioni alle comunità locali e perciò quindi con l'avvento della crisi praticamente inutili c'è una a ho preso una parte cioè
Hanno presentato emendamenti di natura il territorio non ma allora usufruito delle erogazioni ma questo dimostra il fallimento
Del sistema enti locali fondazioni bancarie banche
Perché se tu fondazioni bancarie in violazione della legge investi il cinquanta per cento più
Del tuo patrimonio in una singola banca desse poi la vicenda economica di quella di singola banca non è buona
Tu non avendo diversificato il tu investimento ai pochi equilibristi praticamente anche dipende Tecne teoricamente anche il capitale e arrivare a fine quello che la belle pandemico infatti il patrimonio delle fondazioni bancarie negli ultimi anni ha dato diminuire
Diminuito il patrimonio diminuite le erogazioni sul territorio le fondazioni bancarie non fanno il loro lavoro bene perché perché vogliono assolutamente mantenere il controllo delle banche quindi se le banche hanno bisogno di un terzo di un aumento di capitale

E indebitano per partecipare l'aumento di capitale
Delle banche pur di mantenerne il controllo a scapito del patrimonio a scapito delle erogazioni sul territorio quindi e questo diciamo
Mancanza di obbligo della diversificazione come comporta insomma perché poi al cittadino annovera legge Siena o piuttosto coerente alle barche o la legge prevede l'hai detto tu la diversificazione degli investimenti risultato come vi ho appena
Spiegato le fondazioni bancarie non diversificano inestimabile occorrono il socio non hanno
Hanno questo obbligo però se loro non è un obbligo generico che non prevede sanzioni terminata percentuale né sanzioni
Quindi il risultato è che in Brasile gli usi la Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo
Faccio solo il seminario investe il settantasette per cento del proprio capitale in una singola banca
Questa non è diversificazione del del occhi temi per noi rimaniamo abbia o meno
Ma anche le grandi fondazioni Cariparo Cariverona
San Paolo sono tutte delle fondazioni che investono quasi la metà del loro patrimonio una singola banca risultato
Cioè meno entrate meno finanziamenti e territori quindi però ecco ad a proposito delle piccole banche ed espresso c'è questa iscrizione della BCE in
Ce l'aveva dal prossimo mese l'iscrizione della di CIE nelle banche italiane e si vocifera adesso non sappiamo quanto sia vero o meno che quelle piccole
Siano quelle più esposte alle sofferenze quindi c'è il rischio adesso non ne abbia non gli esempi che portato tuberi cioè in genere linea teorica che le fondazioni si ritrovano senza fra la banca che non può superare lo stress testo quindi fallisce
O fallisce cose gravi cioè veramente non darà della redditività la fondazione bancaria che dietro questa banca quindi è un dato meno soldi per le comunità locali
Quindi per riuscito Dino comune naturalmente per il cittadino comune meno soldi per i servizi e quindi la cosa chiediamo uscire dai che ha dal
Capitale azionario delle banche per investire meglio i propri soldi
I soldi delle fondazioni bancarie tutti gli studi dimostrano
La Banca d'Italia il Fondo monetario internazionale Mediobanca tutti hanno dimostrato conti alla mano che investendo meno nelle banche meno nel capitale azionario delle banche
E più su altro tipo altra tipologia di investimenti si avrebbero e si sarebbero avuti in questi anni maggiore redditività quindi più soldi da distribuire
Nelle comunità locali però su questo permettimi e aggiungere un'altra questione come le fondazioni bancarie danno i soldi finanziano i progetti
Sui territori
Bene qua è una cosa è un aspetto molto grave
Finanziano tutte le fondazioni bancarie finanziano
Co attraverso bandi quindi attraverso evidenza pubblica lo strumento che l'Unione europea
Chiede finanza attraverso bandi solo per il trenta tredici per cento delle loro erogati smesso questo vuol dire che l'ottantasette per cento delle loro erogazioni viene dato
Sostanzialmente arbitrariamente i loro vogliono chi sono io che sentono semplice otto faccio un'equazione di questo tipo
La il vertice della fondazione viene nominato da chi sta al potere in una determinata comunità e quello da la Fondazione dal lavoro
Senza ammetterlo a bando bando quindi due
Chiamata diretta ha così infelice e clientela gioco celeste no no non c'è non c'è dubbio non c'è dubbio che l'ente locale attraverso
Le nomine che anela fondazione bancaria e quindi attraverso le risorse della Fondazione bancaria l'ente locale può ottenere consenso i singoli
Politici
Quindi se si legge l'incardinamento della democrazia perché il consenso che viene generato attraverso il favore insomma viene viene generato dando liberamente non attraverso i bandi quindi ai soggetti che si vogliono i soldi
E quindi naturalmente i soldi lì si dà a chi poi in termini di consenso può restituire Ina in termini di voti e poi c'è un'altra cosa da segnalare pensate che il diciassette per cento
Di tutte le regolazioni delle fondazioni bancarie ritorno agli enti locali
Cioè era partita di giro è una partita di giro le fondazioni bancarie finanziano gli enti locali per altri progetti con il risultato che naturalmente
Con i soldi delle Fumagalli lanciata partecipate grazie anche acquistano le fondazioni bancarie hanno anche delle quote nelle società partecipate in pratica le fondazioni bancarie con i politici partiti nelle nei loro
Organi
Dirigenziali possono destinare
Le risorse delle fondazioni bancarie a società partecipate ein ti piuttosto che a associazioni amici degli amici e tu e eccetera questo con grande libertà senza utilizzare lo strumento trasparente del bando
Allora prima di salutarti CDC rispondo che possiamo trovare c'è qualche punto naturalmente radicali punto it questa una campagna nazionale di radicali italiani
Stiamo girando tutte le associazioni in Italia
Per promuovere questa campagna fuori i partiti dalle banche separare le fondazioni bancarie dalle banche
Per avere più credito quindi delle banche gestite meglio più capitalizzate e per avere più soldi
Sui territori da parte delle fondazioni la separazione tra fondazioni bancarie banche farà bene sia le banche che alla fondazioni bancarie radicali punto it tutte le informazioni potete anche sostenerci
Dal punto di vista economico finanziario anche perché essendo priva di Seriate cioè dire girati agli
Non hanno delle fondazioni bancarie l'incertezza delle fondazioni bancarie alle spalle avere alla ringraziamo Valerio federazione tra le altre