06APR2014
intervista

Taranto - Cronaca della "Marcia per la salute e l'ambiente"

SERVIZIO | di Maurizio Bolognetti Taranto - 00:00. Durata: 22 min 55 sec

Player
Domenica 6 aprile, cittadini, associazioni e movimenti hanno partecipato alla "Marcia per la salute e l'ambiente", organizzata da "CosmoPolis.

Il Giornale dei Popoli Mediterranei".

La marcia, partita dalla bio Piazza di Statte (Taranto), è giunta fino all'Italcave.

Nelle parole di tanti manifestanti la rabbia e lo sdegno per una città e una provincia avvelenate da lustri di micidiali emissioni tossiche nocive e cancerogene.

Nei cartelli e negli slogan la voglia di ricominciare, il desiderio di non dover essere costretti a scegliere tra salute e lavoro.

A Taranto c’è chi prova ad immaginare un
futuro senza l'Ilva, chiedendosi in nome di quale "sviluppo" si possa condannare un territorio alla devastazione ambientale.

Di certo, quanto avvenuto nella città dei due mari conferma - una volta di più - che la strage di legalità si fa strage di popoli e di vite.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Diritto alla vita non è negoziabile
Invece il quotidiano vediamo definisce
Canapa antidiossina si volta pagina una masseria fermata dall'inquinamento l'arcivescovo tutelare prima il diritto alla vita pagina tredici e quattordici
Quattordici priorità della vita un diritto non negoziabile l'Arcivescovado convegno organizzato in via stabile
Non ce l'abbiamo Mark offriamo il criterio difendere creato
La soluzione non ce l'abbiam lordo anche parole pronunciate di recente dal proprio Francesco
La vita di un operaio non deve servire a pagare il mutuo
Ha poi chi va in tre anni otto mila ottocento nuovi casi di tumore scoperti a Taranto le anticipazioni del Registro tumori riferite al due mila sei due mila otto
Aspetti professori al confronto
Sanità rilevanti e gravi i dubbi del docente di Fisica Nucleare tempi ancora nella pratica Moschetti pediatra i danni per anni misconosciuti
Amurri ematologia dobbiamo garantire le future generazioni
Non c'è allarme i dati tranquillizzano sul latte dei bovini
Il primo cittadino di Massafra risibile Rebellato e col ed altri intaccata attuarla credibile lo vediamo in piazza Berzin club
Allora omessa causa della dilazione o no il primo cittadino di Massafra il Sindaco Martino Tamburrano sul caso diossina dice non c'è allarme i dati tranquillizzano si latte dei bovini ricorda qualcosa esaurisca decisorio essi per il il Sindaco Stefano che si mangiavano offre in piazza quindi se queste almeno ci aspettiamo che
Martino Tamburrano
Si beva un bel bicchiere di latte
Alla diossina in piazza
Tutto documentato
Raggiunto
Nicola contiene lavorano Alfieri Milazzo raffineria di Milazzo
Carmen ammontare insomma del di alcune prove di di emergenza sono fortissime miscela Cabras
C'è una uno le particolare una scatola cinese in queste occasioni
In gergo lì si chiama la maschera scappa scappa maschio scappa
Si mette e devi andare
Non puoi neanche soccorrere eventuali personale sono per terra perché
In elevate concentrazioni laddove se non lascia scampo sono pochissimi secondi
Rilascia per terra quindi vorrei andare volarono
Leoni allora prima anch'io l'ho detto in più
M uno servirà molto per
Spesso
Niente io ho due figli
Se per caso qualcuno no estremamente idoneo
Purtroppo
Sul
Revoca
Come mai la programmazione
No
Dal ventisette novembre quindi gli inquinanti tramite
E di sistemi di Doha ASS ed unitario largamente sono dei raggi laser
Che tra Vigonovo astenuto volentieri analizzano la composizione
La concentrazione
Questi sistemi do asserire archi erano brevi previsti dalla dall'autorizzazione integrata ambientale
Non sappiamo se stanno
Funzionando e comunque i dati non sono presenti
Sul sito dell'ARPA abbiamo chiesto agli amici degli esuberi laddove anche alla Belice lasciamo ivi previsti in questi termini
Di
Strumenti di analisi a lunga distanza bene anche il sistema DOS nel non sta funzionando
Mi hanno addirittura detto che è stato danneggiato da vandali
La memoria storica
Ma
Come esperienza come tradizionalmente è tutta ma esaltante
Nettamente prima c'era l'area
Audizione dunque
Penso che implica queste aggiunte altre sia un riscatto questa
Voglio ricordare
Nonché
Dei
Comunque
Che
Probabilmente
Abbiamo
Rispondere
Francesco
In ragione
Mongolia
Abbandonare
Poneva
Magari
Quasi impossibile
Organismo
Non le fonti
Manifestato
Cinquant'anni si
Coloro
Della
Bosone ognuno modifica
Significa che si terrà
Regionalizzazione del fondo
O
Questo vostro ordine del giorno
Nel senso che
Un accordo
Teoriche perché se non
Per quanto riguarda
Per quanto riguarda la
Revoca
Nella sua
Grazie
Io
Allora
Ma
Tutto
Abbiamo
Siamo quasi al termine di questa Marcia che è partita da stante dalla due piazze fissate per portarci
Fuori all'Italgas verbalizziamo comunali Bulgaria gravame
Lavoriamo giorno andiamo
Allora Vendola che ci stavamo salutando con uno sbuffo di da porre scherzando vi ho detto mai vapore acqueo per me lo ricordo una cosa troppo convinte che siano sicure abbiamo avviato europei sarà sicuramente sono elaboratore
Dobbiamo
Nella zona ma anche in maniera
Allora mai insieme alla Maddalena
Salman niente
Viene meno inquinanti
Per situazioni che arrivano soprattutto dal capoluogo per cui lei saremo qui per l'ambientalizzazione lavoriamo che a dire una volta per tutte che verrà chiarita dopo dal
Dal dall'ideatore di questa manifestazione che noi siamo qui
Per
Lana chiusura
Io cercherò di coordinare i vari interventi anche musicali che saranno oggi qui
Proposti a voi che avete affrontato la Georgia quindi veritate anche qualche momento musicale come quello che abbiamo appena vissuto
Vi dico che sono qui perché mi hanno recuperato da materiale di risulta dalla discarica cui vicino mi hanno detto adesso sale sul palco vedi cosa sai fare fanno vedere a tutti
Gli ho detto va beh portate un letto io vi faccio vedere quello che so fare perché la cosa che so fare meglio dormire
All'allora mi hanno detto guarda che non è più il tempo di dormire abbiamo dormito per così tanti anni che qualcuno neppure approfittato
Va innanzitutto devo dire grazie a Taranto grazie a tutti coloro i quali hanno inteso prendere parte a questa iniziativa anche con questo tempo e quindi con la pioggia
Qui c'è tutta la gente che vuole il rispetto della vita e della dignità umana
Taranto la sua provincia alla Puglia intera non può subire
è ricatto o di una contrapposizione tra lavoro e vita noi siamo per la vita e qui stiamo stamattina testimoniarlo gridando lo tutti quanti assieme
Io volevo dire alcune cose volevo ringraziare innanzitutto tutti coloro i quali hanno reso possibile questa iniziativa
Non li nominano tutti il mondo della scuola dagli amici dei comitati le associazioni ambientaliste che stanno qui e tutti coloro i quali hanno inteso partecipare a questa iniziativa mi dicono di prendere l'ombrello
Di partecipare a questa iniziativa venendo da fuori quindi un abbraccio agli amici della Lucania un abbraccio gli amici della Campania del Friuli Venezia Giulia
Un abbraccio fraterno l'amico Bolognetti che sta seguendo questa giornata per Radio Radicale un amico in un collega
Non è un caso che questo tipo di iniziativa sia stata ideata e pensata da una testata giornalistica Taranto non è soltanto la città di una stampa collusa con il potere con la grande industria
Concludevo attuatori o perché è questa una saggia non passasse ancora oggi su alcuni giornali cittadini si parla di un sito il nostro non è un sito un giornale metterlo in testa
Siamo stati maggiormente attenzionati dalla stampa nazionale e non dalla stampa locale la quale ha fatto di tutto tranne rarissime eccezioni per tener nascosto
Questo evento hanno raccontato soltanto lei polemica con il vescovo noi non siamo tra i due problemi che noi siamo per costruire un'alternativa per Taranto vera concreta
E poi volevo anche ringraziare
Tutti coloro i quali hanno fatto sì che questa iniziativa potesse riuscire badate non è un caso anche su questo è passato un messaggio erroneo questa non era marcia di Statte
Questa è la marcia di un Paese intero che vuole ribellarsi padronale logica per cui per lavorare bisogna morire lei non è possibile
Vedremo dopo alcune associazioni che vengono dopo la manifestazione della vigilanza la regione autonoma
Piccola corretta la verità avevamo
Signor Sindaco serie riguardi come più chiari utilizza
Ma
Diciamo Crispiano se assoluta ad annunci
Approfondita niente
Presidente
No
Qua
Proprietario di un punto
Hanno
Ponte
Poi il Parlamento
Dal pagamento
Mentre
Congiuntamente Hillary Clinton
Eventuale
Non
è stato arrestato in quella
Ciclo
Ha inviato il diciotto luglio lo disse e il momento a causa
Diciannove
Tema io nel due mila undici tumori alle cose
Venendo qui c'è una signora che mi ha detto che i pochi giorni fa è morto bambina di cinque anni rinvio che non sono né
Spetta a me è una legge con il mio il tecnico con i miei
Studioso di ambiente elemento di tutto questo sono semplicemente una giornalista che ha raccontato ne ho sentite tante storie
Quindi il problema
Io non so quante immagini nessuno vigili
Hanno impianto vantano a piangere sulla tomba
Del rame ritorno con il terrore che il proprio figlio
Possa a Marassi morire
Quante donne
Hanno anche una rito in parte non ci sia un fratello primo presentatore attualmente centro di quella che elenca
Allora mi rivolgo perché sono le donne che a mio avviso con Eugenio sono state le mamme che hanno fatto chiudere una fonte di vedere dieci anni fa
Preciso precise quindi la strada con le carrozzine
E hanno ottenuto a tutti costi pensare all'intervento
Penso che
Venezia
Pennone distinti Rutelli che si possa dare un essere umano
Dovrà scegliere fra radicalmente poi scegliere fra il monopolio
Penalizza
Considerato uno fosse uno strumento di morte quando invece il dato non dovrebbe essere lo strumento che ci consente di
Abbiamo
E una nazione che mette il però che i cittadini in una situazione così drammatica non in l'azione civile un giorno ammissibili imprecisione ripensamenti ogni boccata d'aria che respiriamo
Può essere assunto
Grazie al
Favorevole ed approvato Gabrovec grazie
Un'analoga RAI è salito sul palco quindi fu investita la CIG curiosi questo accordo
Li diffondiamo nel Duemila disse te due mila otto
La cosa è andata avanti per diversi mesi
Querelati e da Emilio Riva in persona
Perché ponemmo ed altri mille trecentocinquanta chilogrammi di Mercurio in aria provenienti dall'Ilva
E seicentosessantacinque chilogrammi di mercurio in acqua sempre provenienti dagli scarichi dell'IVA
E queste stime erano contenute nelle dichiarazioni fatte dall'Ilva stessa alla agli organi competenti che compilavano i registri delle emissioni
Registro Ines che vuol dire inventario nazionale di ogni singolo sorgenti
Registro è per che registro europeo delle emissioni bene nel momento in cui questi dati che non stati forniti dai dagli organi competenti negli forniremmo all'opinione pubblica
Fummo denunciati dall'Ilva per procurato allarme
Diciamo la magistratura chi viola
La denuncia perché a nome del nostro dossier eccetera tutte le noticina piedi immaginare anzi il
Il magistrato elogio la precisa del dossier c'è un dossier che si trova anche cultura sul sito il peacekeeping così bassi si si credo che fosse bomba al mercurio una cosa del genere
C'erano tutti i dati sul Mercurio molto diciamo documentari riferiti alla fonte poi dopo quella quella cosa lì la la lilla dichiarato nelle proprie autodichiarazioni quantità di mercurio molto più basse e poi
Credo che abbia adesso dichiarato di non emettere né più
Credo costate