10APR2014
stampa

La sentenza della Corte Costituzionale che ha cancellato il divieto di fecondazione eterologa (Legge 40/2004)

CONFERENZA STAMPA | Roma - 10:23. Durata: 1 ora 37 min

Player
Registrazione video della conferenza stampa dal titolo "La sentenza della Corte Costituzionale che ha cancellato il divieto di fecondazione eterologa (Legge 40/2004)" che si è tenuta a Roma giovedì 10 aprile 2014 alle 10:23.

Con Filomena Gallo (segretario dell'Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica), Gianni Baldini (professore), Marco Cappato (tesoriere dell'Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica), Stefano Rodotà (professore), Emma Bonino (presidente onoraria di Pari o Dispare), Claudia Livi (responsabile del Centro Demetra di Firenze),
Anna Pia Ferraretti (medico), Laura Rienzi (direttore dei Centri GENERA di Roma), Filippo Maria Ubaldi (medico), Marco Pannella (presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito, Radicali Italiani), Paolo Izzo (segretario di Radicali Roma, Radicali Italiani).

La conferenza stampa è stata organizzata da Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica.

Tra gli argomenti discussi: Associazioni, Bioetica, Braibanti, Corte Costituzionale, Coscioni, Costi, Costituzione, Decessi, Diritti Civili, Diritto, Discriminazione, Donna, Esteri, Fecondazione Assistita, Giustizia, Italia, Legge, Magistratura, Maternita', Medicina, Plagio, Politica, Procreazione, Radicali Italiani, Referendum, Ricerca, Salute, Scienza, Sterilita', Tecnologia.

La registrazione video della conferenza stampa dura 1 ora e 37 minuti.

La conferenza stampa è disponibile anche nel solo formato audio.

leggi tutto

riduci

10:23

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Allora direi di iniziare perché
Slava
Cerchiamo di rispettare i tempi io vi ringrazio e vi ringrazio tutti per essere qui oggi è una giornata importante da ieri
è stato cancellato uno dei divieti più crudeli meno fondati della legge quaranta perché non ha fondamento né giuridico né scientifico
E che è stato anche oggetto di quesito referendario
Abbiamo iniziato questa battaglia tutti insieme io da ieri non smetto più di di ricordare che
L'Associazione Luca Coscioni radicali le coppie le associazioni di pazienti
I colleghi giuristi alcuni sono un qui non tutti
I milieu Sperti della fecondazione medicalmente assistita e qui abbiamo indicato interverranno in conferenza stampa alcuni degli e Sperti che
E come altri loro colleghi in questi anni hanno avuto il difficile compito di applicare
Tecniche di fecondazione medicalmente assistita con tutti i limiti imposti dalla legge quaranta persone
Il compito di un medico e offrire ai pazienti le migliori metodiche possibili sotto il piano scientifico però purtroppo non ho le mani legate
Noi in questi dieci anni abbiamo cercato di realizzare
Quello che il motto dell'Associazione Luca Coscioni che con Luca Coscioni e ha iniziato una battaglia affinché dal corpo del malato si arrivasse al cuore della politica cuore della politica che però è stato cosa dobbiamo dire di pietra
Ha emanato la peggiore legge possibile che uno Stato democratico laico potesse immaginare ed è la legge quaranta sono cambiati i Governi
Ma mai nessun tentativo di modifica certo tramite i nostri parlamentari radicali parlamentari
E che sono iscritti anche all'Associazione Luca Coscioni in questi anni abbiamo prodotto delle proposte a riforma della legge quaranta però a parte i buoni propositi
Nessuna maggioranza ma intenso discutere
Queste proposte di legge soltanto tramite il lavoro costante
Dei tribunali con le coppie che chiediamo l'affermazione di diritto e con a le associazioni che li hanno sostenuta ne siamo riusciti ad ottenere con la decisione di ieri trenta procedimenti
Con trenta decisioni che hanno
Cancellato buona parte della legge quaranta
Io adesso ritornerò
Sulla sulla tematica ma
Per consentire tutti gli interventi anche con una
Termine insomma di sette minuti agli interventi e per consentire anche poi dopo le vostre e domande
Darei subito la parola ad una delle coppie che oggi è in tribunale e in attesa della decisione sull'eterologa
Una nostra assistita
E si chiama Anna in collegamento telefonico
E vorrei partire con la sua storia che la storia di tante altre coppie che in questi anni hanno dovuto rinunciare o al desiderio di avere un bambino o forse può affrontare norme ma enormi sacrifici dovendosi recare all'estero
ANAS è pronta
Buongiorno buongiorno a tutti affinamento Sanna
A te la parola T-red appariva è la parleremo donne che si ritrovano ad esempio ritrovata trentasei anni ad nemmeno o tappe forzate
E quindi dopo vari tentativi diffide però
E tentativi in Italia cronica alternativa che minano tappe a quella della popolazione che ovviamente iniz paga non era possibile e quindi il calo ci siamo recati in Spagna dopo due tentativi secondo qualitativo addita Moena con mio figlio che adesso a negli anni
Ed è stata raccorda più bene la
Con la mia vita
Vi dopodiché volevamo avere un secondo figlio però non avevano più tolti verrà rivolgersi all'estero perché la da
Per la farmi aprono quanti più o meno dieci mila euro a quel punto non avevamo che i soldi per fare un altro tentativo e quindi sono rivolti a un centro di Bologna
Che punti aprendo in cultura detto che si potevano chiedere in quanto arpie però
Data la mia patologia l'unica alternativa era l'operazione che limita che non era possibile e quindi chiamo andarci ha detto che non poteva non potevano essere curati
E quindi abbiamo
Tramite appunto l'associazione Coscioni abbiamo fatto preconizziamo presentata in tribunale una firmati Tribunale di Bologna
Con una procedura d'urgenza per dire appunto che venivamo discriminati da questa legge
Da alcuni tecnici urgenti
Nonché i criteri quella gente Telco ieri ieri
Sono passati tanti anni anche per noi però fra loro edite per per le coppie che uno verranno e che avrà la possibilità di fare in Italia quello che ne abbiamo dovuto fare al teste
Domando
Un applauso del documento si percepisce l'emozione di Anna nel raccontare la sua storia che una delle tante storie grazie Annagrazia eccetera
Io darei ora la parola Gianni Baldini collega con cui abbiamo seguito
L'accoppiata e quindi è stato l'ordinanza del Tribunale di Firenze
Ordinanza che insieme è stata la prima ad essere messa in Italia sul dubbio di legittimità costituzionale sul divieto di eterologa seguita poi dal Tribunale di Milano i ticket e di Catania con altri collegi giuridici
Te la parola Gianni

Non nego la grandissima soddisfazione come ho letto in un criterio di Saviano ci hanno restituito un diritto alla fine questa credo sia la migliore sintesi di quello che è successo
Ieri quando la Corte costituzionale ha sancito che l'Italia
Nati che in compagnia di altri due Paesi se non sbaglio la Lituania e la Turchia e in Europa era l'unica l'unico ordinamento che prevedeva un divieto assoluto di eterologa a questo punto è un pochino più europea
Dunque il mio compito è quello di ripercorrere brevissimamente per sommi capi quali sono le ragioni quel Biagioni giuridiche che hanno poi
Indotto la nostra copia a fare ricorso al Tribunale di merito il tribunale di merito a sollevare
La questione di legittimità costituzionale la Corte costituzionale a dichiarare ma vedremo poi che cosa dicono le motivazioni a dichiarare illegittimo e incostituzionale il divieto di procreazione eterologa
Due sono le questioni centrali di questa riflessione giuridica che abbiamo offerto I giudici costituzionale
La prima
Il questo divieto assoluto e generalizzato di procreazione eterologa era un divieto sproporzionato e
In ragionevole
Sproporzionato perché sproporzionato in quanto prevedeva di fronte a dei rischi
I rischi tecnologici di nuove tecniche che però danno soluzione ai problemi ma che devono essere per loro natura gestite
Sproporzionato perché prevedeva un divieto generalizzato senza bilanciare senza cercare quella sintesi fra gli interessi che stanno da un lato che stanno dall'altro
Quindi enfatizzando quei rischi che pure ci sono ma che tutte le legislazioni hanno considerato regolato e per certi aspetti risolto
E infatti Zan dunque rischi determinava il sacrificio di altri interessi fondamentali e l'interessa diventare genitori a costituire una famiglia a superare uno stato patologico
Fonte di grandi problemi psicologici relazionali e così via dicendo
Non può essere considerato un interesse irrilevante o comunque secondario rispetto a dei rischi tecnologici che pure ci sono
Dunque la tecnica e l'opzione del divieto generalizzato una tecnica un'opzione inaccettabile perché sproporzionata
Secondo irragionevole perché il ragionevole perché discrimina alla rovescia discrimina le coppie
Sterili in base alla gravità della sterilità più grave la sterilità meno efficace la soluzione
Perché di questo si trattava la coppia sterile
Ma con una sterilità superabile all'interno dell'utilizzo del materiale genetico proprio
E ricorre all'omologa anche in Italia la copia sterile che invece questa possibilità non ce la che cosa faceva andava all'estero
Oppure si metteva l'anima in pace
Ma direi discriminatorio anche per un'altra ragione
Perché non bilanciava quegli interessi di cui si è parlato prima
Non bilanciava quell'interesse alla procreazione non bilanciava come ci ha ricordato attenzione la Corte europea dei diritti dell'uomo nella famosa sentenza del due mila dieci SH contro out striata
Non bilanciava quel diritto a costituire una famiglia
Perché se in alcuni ambienti ancora si nega l'esistenza di un diritto di procreare ma credo che proprio in quegli ambienti non si possa negare il diritto fondamentale di costituire una famiglia
Dunque quell'interesse innanzitutto leso
E dell'articolo otto non ci dimentichiamo della Convenzione europea dei diritti dell'uomo convenzione che l'Italia ormai da più di un cinquantennio a chi fidate che nessuno mette in discussione
Ma accanto a questo di anche und diritto fondamentale all'intangibilità della propria libertà personale
Cioè alla propria libertà personale che l'articolo tredici ci comunicano essere poi qui il professor Rodotà appunto ne è un esempio vivente di quella riflessione
Ci comunica essere come la la l'autonomia a disporre della propria integrità biologica nella misura in cui ciò non sia lesivo di altri diritti di libertà e chi ricorre alla fecondazione eterologa non lede nessun altro diritto
Si dice da più parti è stato detto a ma lede il diritto di chi nasce a conoscere le proprie origini biologiche o rappresenta una situazione non ottimale rispetto a quello che è legittimo per il nascituro attendersi
Ma di che cosa stiamo parlando
L'adottato che viene abbandonato
Dal dei genitori biologici normalmente per essere poi dichiarato in stato di adottabilità
La legge ha già disciplinato quel complesso rapporto nessuno si è sognato di abrogare o di rendere illecita l'adozione sia disciplinato quel rapporto dicendo dopo dove arriva il diritto a conoscere le proprie vicini genetiche dove arriva il diritto all'anonimato e contemperando variamente quei due interessi entrambi importanti e fondamentali
Dunque perché non è l'eterologa
Ma direi di più
Negare l'eterologa significava legare la nascita qui non stiamo parlando di affidare chi è già nato a qualcuno qui stiamo parlando di far nascere qualcuno le cui pretesa sono legate al fatto che nasca quindi negarlo era una petizione di principio significava che nessun diritto poteva essere avanzato da chi semplicemente non nasceva perché quella era l'unica alternativa che aveva
Infine
Ricordo appunto abbiamo ricordato alla Corte insieme alla collega Filomena
Quel principio che la Corte ebbe già ad afferma ha già affermato da tanti anni ma che ebbe ad affermare in maniera scolpita vorrei dire con la sentenza centocinquantuno due mila nove e ve lo leggo quel principio
In ambito di pratica terapeutica la regola di fondo deve essere l'autonomia e la responsabilità del medico
Che con il consenso del paziente opera le necessarie scelte professionali ciò significa come ci insegna il grande maestro Stefano Rodotà
Che l'articolo trentadue secondo comma della Costituzione ultimo capoverso nel quale si legge testualmente che
La discrezionalità del legislatore incontra un limite e il limite il rispetto della dignità della persona umana
La Corte costituzionale non ha fatto altro che applicare qui visto cioè ha ricordato ed è un monito anche per future leggi in cantiere che il legislatore
Non era un potere discrezionale assoluto
Anche su come cittadini sono soggetti alla legge il legislatore soggetto alla Costituzione e in ambito di pratica terapeutica
Il legislatore deve per certi aspetti stare a guardare
Il rapporto che si dispiega nell'alleanza terapeutica
Fra il medico da una parte che individua le scelte più adeguate e
Il paziente dall'altro che legittima con il suo consenso informato
Quindi
Questi sono state in sintesi le ragioni giuridiche supportate dai princìpi costituzionali
Articolo due articolo trentadue articolo tredici
Articolo ventinove della Costituzione ma vorrei dire supportati anche dal da da quella che o bene o male e la costituzione di tutta l'Europa di tutti i cittadini europei la carta fondamentale il Trattato di Lisbona articolo sette articolo nove
E la Convenzione europea dei diritti dell'uomo articolo otto articolo quattordici sulla base di questo bel corredo i giudici costituzionali e hanno deciso come hanno deciso grazie a tutti
Grazie Gianni noi in questa sede vogliamo affermare un principio importante
Io questa mattina ho letto sui ministri mi dia commenti commenti che fa
Parrebbero portare fuori luogo un'evidenza che in realtà non è quella non sono i giudici che vogliono scrivere le leggi
Sono i giudici che invece con l'intervento che c'è stato sulla legge quaranta hanno di fatto riportato al centro dell'attualità
La Costituzione
Perché loro hanno affermato dei principi che i padri fondatori di questa Repubblica democratica ilarità hanno sancito nella Carta costituzionale per la tutela della libertà e della salute dei cittadini italiani
I giudici della Corte costituzionale hanno fatto tutto ciò hanno riportato questi diritti
Nell'agenda politica
Nell'attualità della nostra realtà e hanno ridato cittadinanza italiana a tante coppie che con la legge quaranta avevano perso dei staticità di razza io non vorrei che fosse dimenticato questo
Noi qui oggi abbiamo indicato i medici che purtroppo abbiamo portato in tribunale perché dovendo applicare la legge quaranta hanno dovuto dire no alle coppie
Che si sono rivolti a loro per accedere a dei trattamenti sanitari abbiamo invitato esperti della fecondazione assistita che dopo interverranno per dirvi quanto e applicabile
Questa nuova legge quaranta che non contiene più il divieto di eterologa e i tempi tecnici ne discuteremo prosegue io vorrei sapere se è pronto il collegamento con Marco Cappato
Altrimenti do la parola al professore è pronto a te la parola Marco
Grazie governarci sappiamo tutti non potrà essere presente di con voi ma
Grazie a Vantini naturalmente grazie
Tutte le copie e le persone che hanno reso possibile questo risultato
Il mio semplicemente un saluto è un richiamo agli obiettivi che abbiamo adesso perché come Pasolini invito a fare a uno
Degli degli ultimi
Occasioni possibilità della sua vita invito i radicali a dimenticarsi dei grandi successi e quindi
Anche
Guardare avanti guardare avanti significa Filomena poi postergare molto di meglio di me come perché
Eliminare l'ultimo divieto rimasto della legge quaranta quello della ricerca sugli embrioni proprio in queste ore al Parlamento europeo a Bruxelles c'è l'audizione
In quei comitati che hanno condotto una campagna europea per
Proibire
La ricerca e quindi poi anche
Safran prezzare l'embrione con le conseguenze che questo dovrebbe sulle politiche in materia di aborto ecco noi vogliamo andare in Europa in Italia esattamente nella direzione opposta smontare
Anche il Triveneto sulla ricerca scientifica sugli embrioni su questo tema con Filomena abbiamo già pronte azioni divide disobbedienza civile e siamo pronti anche su questo
Si dice che adesso ci vuole una legge
Sicuramente con qualcosa magari in termini di linee guida ma Filomeno ospiteremo meglio di me sarà utile certamente non ci vuole una legge contro la fecondazione assistita cioè una legge che cerchi di arginare
Quello che la Corte costituzionale ha stabilito e la Corte europea dei diritti umani perché non dimentichiamo che questa legge
La stiamo smontando apprezzi sia delle giurisdizioni interne sia importantissimo nelle giurisdizioni internazionali il
L'ultima cosa che voglio dire con gli obiettivi che noi abbiamo davanti
E sulla questione delle scelte di fine vita del testamento biologico della garanzia se fosse passato il disegno di legge Calabrò
La scorsa legislatura contro il testamento biologico proprio come la legge quaranta e racconto
Ed è contro la fecondazione assistita
Noi avremmo dovuto intraprendere lo stesso percorso e ci avremmo messo ancora molti molti anni a ma avremmo vinto perché il disegni di legge Calabrò così come la legge quaranta al contrario a ogni principio costituzionale perché sottraeva la possibilità del paziente del malato di scegliere
è il momento
In Parlamento di discutere finalmente la proposta di legge per la legalizzazione dell'eutanasia di iniziativa popolare che è stata depositata a settembre e che da settembre attende di essere discussa cento
è necessario su questi temi anche un grande dibattito davanti all'opinione pubblica il Milan accollo
Dell'azione
Dal corpo dei malati ancora della politica che è stata realizzata
E che è stata realizzata senza alcune approfondimento nei grandi contenitori della politica televisiva nonostante questo
Si è riusciti ad ottenere questo risultato io spero che ci potrà essere un approfondimento sulla portata del risultato raggiunto e anche sui nuovi obiettivi
Che abbiamo davanti a lui e che siamo impegnati a realizzare come radicali come Associazione Luca Coscioni ma come
Anche tutte le organizzazioni europee perché è un'altra forza di questo risultato è stata proprio quella di saper lavorare in Rete
Al di là di schemi posizioni schieramenti uniti per la realizzazione di un obiettivo laicamente con il risultato che abbiamo sotto gli occhi grazie
Grazie e Marco io preannunciato Marco altre azioni che sono sono prossimi su un cantiere che renderemo note Varenne
E gli ultimi divieti della legge quaranta sono sostanzialmente due prossimamente all'esame anche della Corte costituzionale
Il divieto di accesso per le coppie infertili e portatrici di patologie genetiche
E entro ottobre avremmo l'udienza in Corte il divieto di utilizzo degli embrioni per la ricerca scientifica e revoca del consenso informato
E anche su questo collega Baldini ha chiesto rinvio di udienza perché era stata fissata per l'otto aprile
Riteniamo che poiché è stata fissata anche udienza dinanzi alla Corte europea dei diritti dell'uomo la Grande Chambre il diciotto giugno
Riteniamo di attendere prima e la decisione che proviene dalla Corte e poi chiedere la fissazione di udienza qui in Corte costituzionale
Io intanto saluto Amici persone che sono qui presenti e Mina Welby ecco Presidente dell'Associazione Luca Coscioni Rita Bernardini perché il segretario dei Radicali Italiani che oggi è al suo quarantaduesimo giorno
Di sciopero della fame per evidenziare lo stato di legalità nel nostro Paese e la mancanza di risposte che il nostro Paese sta dando
Anche di fronte alle condanne da parte della Corte europea dei diritti dell'uomo Marissa nicchie parlamentare selle Riccardo Maggi consigliere comunale Rocco Berardo già consigliere regionale dirigente dell'Associazione Luca Coscioni
Angelo Carandini
Compagna di battaglie membro
Dell'Associazione Luca Coscioni scusatemi perché negli elenchi si dimentica sempre qualcuno
Passo ora la parola al professor Stefano Rodotà
Io ringrazio molto
Filomena Gallo e Gianni Baldini non solo per l'invito molto generoso di stamattina ma per tutto il lavoro che hanno fatto in questi anni e che continuano a fare
E che smentisce una tesi che oggi ho visto
Riecheggiare anche in qualche convento per carità del tutto favorevole alla sentenza di ieri dice che tutto sommato il CER ma qui c'è un'arretratezza della cultura giuridica italiana
Forse si voleva dire un'arretratezza della cultura politica italiana perché invece la cultura giuridica italiana
Grazie alla capacità di questa signora di questo signore che stanno qui ha dato una buona prova pubblica ha dimostrato
Come quando si aprono i canali di comunicazione tra le istituzioni e la cultura si possono avere dei risultati importanti
Però tutto questo è stato reso possibile da un altro fatto abbiamo sentito le parole di Anna all'inizio dall'iniziativa dei cittadini dalla loro decisione i diritti delle persone sono in primo luogo nelle loro mani
La tutela dei diritti è legata al
Non vorrei usare la parola attivismo ma la consapevolezza che i diritti di volo se noi li facciamo
Certamente poi di fronte a questo dato di realtà le istituzioni in qualche modo finiscono con il prenderne atto
Non ci sarebbe stato nell'atteggiamento dei tribunali nell'atteggiamento della Corte costituzionale che non è una novità
è stata ricordata questa sentenza fondamentale
Del due mila nove la centocinquantuno sulla quale tornerò anch'io un secondo solo voi non la voglio vale lunga tutto questo non sarebbe stato possibile se non ci fosse stata la consapevolezza dell'esistenza
Io l'opinione pubblica che non ha non accettava quella che certamente è stata la più ideologica delle leggi fatte nella Repubblica italiana da quando questa Repubblica è nata cioè dal mille novecentoquarantotto
Questo è avvenuto ieri un altro pezzo di questa morte annunciata esasperata di questa legge
E io vorrei dire e rispetto alle reazioni di questa giornata di ieri e oggi due osservazione
La prima io con molto stupore ma anche con un po'di indignazione ho letto
Adesso si apre il mercato ma come il mercato è stato aperto da questa legge
Cioè è stata affermato che non ci sono diritti perché non hanno risorse economiche cioè siamo tornati attraverso questa legge alla cittadinanza censita varie o tanti diritti quanti ne posso comprare su un mercato se io possa andare fuori Italia ottengo
La tutela di quei diritti che ieri al
Ancora una volta la Corte ha riconosciuto quindi parlare in questo modo veramente
Un po'indegno è vergognoso nel fatto che oggi si apre il mercato si chiude con il mercato un mercato che ha messo a rischio anche la salute delle persone per questo mercato europeo
è stato
Caratterizzato anche dal fatto che alcuni Paesi per ragioni di concorrenza hanno abbassato le soglie dei costi
Per a in per gli interventi gli italiani che andava e hanno abbassato anche il livello delle garanzie quindi oggi è stato ripristinato non solo un diritto in astratto ma anche in concreto
è stato sottratto al dominio della logica di mercato
Sia il diritto delle persone sia la salute delle donne seconda considerazione ma questo lo diranno molto meglio di me Filomena Gallo e Gianni Bardini perché ho letto tra
La loro memoria
Per il la prima replica che viene data è all'argomento spiace dirlo non spiace dirlo verso un vecchio argomento bella ministra Lorenzini
è dobbiamo intervenire perché altrimenti c'è il caos l'argomento il caos il far west sono sempre stati degli in
Argomenti infondati linea di fatto perché loro vi diranno con molta eloquenza che abbiamo un sistema di garanzie che per certi scherzi più avanzato in Italia che non in altri Paesi
Sono necessari dei ritocchi ma dei ritocchi veramente modesti perché si tratta semplicemente di richiama
Alle di richiamare i principi che già esistono nel nostro sistema per quanto riguarda i diritti della persona che nasce
Il problema dell'anonimato la conoscenza dei genitori la possibilità di avere gli elementi che servono dal punto di vista genetico per la tutela della salute non questo devo dire sinceramente è una strada ampiamente percorso ha già dal legislatore italiano
Che richiamo questo fatto perché
L'argomento Marco Cappato prima parlava della questione del testamento biologico anche lì l'argomento dobbiamo evitare il far west
Il far west ma Licci sono dentro l'incipit carburante costituzionale affermato con assoluta nettezza come il principio di autodeterminazione
Della persona che
Ci dicono che non c'è un far west che ci sono dei diritti riconosciuti che immagini dell'intervento del legislatore devono essere contenuti entro il rispetto dei principi costituzionali
Gianni Baldini ricordava
Te lo devo dire lo spunto forse la norma più avanzata su questo terreno che ci sia al mondo in materia che sono le ultime due righe a dell'articolo trentadue della Costituzione laddove si dice
Questa l'ho imparata a memoria
La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana che cosa si vuol dire badate non era stata presentata da rivoluzionario
Questa è una norma questo pezzetto dell'articolo era stato presentato da Aldo Moro e da Paolo Rossi
Che non è il calciatore nell'attore per un professore di diritto penale peraltro botto conservatore
Per altre cose
Carlo cos'è stato detto all'Assemblea Costituente se ne discusse molto perché se ci si scandalizzò si disse non come mettiamo in discussione l'onnipotenza del Parlamento si
C'è qualcosa che neanche il legislatore può decidere quando va in questione il rispetto della persona umana quindi c'è un'area dell'indefinibile presidiata da chi
Dalla responsabilità del Parlamento che deve rispettare questa norma e quando il Parlamento non lo ha vinto non la rispetta ecco che non c'è nessuna supplenza invasione di campo
Politicizzazione della magistratura ma c'è semplicemente quel controllo di rispetto della Costituzione che è tipica
Del momento che viviamo da lungo tempo dall'ultimo dopoguerra in poi cioè la nascita dello Stato costituzionale di diritto questa è la verità
E se io posso fare un riferimento avantieri c'è stata un'altra sentenza storica che la sentenza della Corte di giustizia nell'Unione europea
Che ancora una volta riguardando la persona questa volta non nella sua fisicità ma una persona come si dice digitale cioè la persona fatta delle sue informazioni ha detto che i tempi di conservazione
Dei nostri dati personali che sono quelli per esempio tratti da tutte le nostre comunicazioni elettroniche
Il
Gli sms e telefonate
Lei ne è il e che si costituiscono il professor siamo conosciuti ormai più attraverso questi dati che non attraverso la nostra fisicità
I tempi di conservazione chi può usare questi dati dire ora due articoli della Carta dei diritti ed è molto importante che nella memoria
Di
Filomena Gallo e Gianni Baldini ci sia un riconoscimento e un riferimento alla Carta dei diritti perché il momento due giorni fa
La Corte europea si è comportata da Corte costituzionale ha richiamato l'istituzione europea al rispetto della Carta dei diritti fondamentali
Così come ieri la nostra Corte costituzionale ha richiamato il Parlamento italiano al rispetto della nostra Costituzione questo è il quadro che abbiamo
è un quadro molto nitido se debbo essere molto franco la sorpresa è la notizia ci sarebbe stata se la Corte avesse detto nome legge legittima
Lo devo dire sport sembrare una battuta ma ormai la strada è questa ed era una strada segnata già dalla Corte costituzionale
Perché nelle sentenze precedenti ci siano i precedenti a centocinquantuno
Del due mila nove ha detto no al legislatore scienziato che stabilisce
Quali sono i trattamenti terapeutici
No al legislatore medico che limita
La discrezionalità del medico con il consenso nord larghi già ricordato Giardi Baldini la persona interessata nello stabilire quali sono i trattamenti
Individualizzati nel caso specifico e non affidati all'astrazione
I i terreni per i rioni i tempi ed alla conservazione o meglio dalla non conservazione e l'impianto in immediato
Con violazione questo ha detto la Corte del diritto alla salute della donna perché questo è il complesso
Delle questioni che sono di fronte a noi non tutte risolte
Io aggiungerei anche il diritto all'accesso della donna sola perché questo è un punto importante perché se noi riteniamo e noi qualifichiamo l'accesso alla procreazione assistita con un trattamento terapeutico
E allora se siamo di fronte alla tutela della salute la salute diritto fondamentale della persona non della persona in copiata della persona in quanto tale
è un altro passaggio importante che riguarda quindi diritto alla salute e parità di trattamento quindi c'è ancora una strada da percorrere
Davanti a noi un'ultima
Due ultime battute più politiche una
Che riguarda il passato e una che riguarda il presente è stato ricordato il referendum
Promosso radicali su questa legge
Il referendum ha avuto successo per l'interferenza della Conferenza episcopale Piaggio cacche giocando sulla
Decrescente propensione dei cittadini a partecipare al referendum ha detto non andate a votare
Intervento molto grave badate anche con un'argomentazione ma voi non capite nulla di questo argomento che un argomento
Profondamente antidemocratico chi ha competenza a dire la propria voi non capite nulla cittadini
E allora chi saranno soltanto i parlamentari ma forse tra loro anche ce ne saranno molti che capiscono poco i sapienti cioè una logica di interferenza di antidemocrazia
Io non so se oggi ci sarebbe questo intervento
Io
Non voglio essere tra quelli che ogni giorno
Sì lanciano in grandi elogi di questo patto perché fanno bene perciò in questo senso
Certo è
Che il ruolo della Conferenza episcopale e mi pare
Ridimensionate nella materia che hanno appena ricordato
Marco Cappato non interne non voglio allungare il discorso quello del testamento biologico vorrei ricordare
Il ruolo della Conferenza episcopale tedesca
La proposta della Conferenza episcopale tedesca se fosse stata presentata dal qui presente Marco Pannella o dal molto più umile Stefano Rodotà sarebbe stata tacciata di
Eccesso di laicismo individualismo sfrenato
La Conferenza episcopale tedesca ha contribuito in modo fattivo insieme alla Conferenza delle chiese valdesi alla messa a punto dalla legge tedesca su
Testa mento biologico quindi non è questione di fede
Scegliere quella strada e questione di politica
Ed è per questa ragione qualcuna mille mi ha rimproverato e chiudo su questo che io ieri sono stato un po'tralascia dicendo beh mi auguro proprio che il PD non si faccia intrappolare perché tende
Se qualcuno dirà
Il la sinistra è stata siamo non lo so se si può ancora
Usare questa espressione certamente chi interramento avrebbe dovuto
Nella sua integralità rappresentare non solo il pensiero laico ma il pensiero dei diritti è stato molto silenzioso negli altri anni passati
L'argomentazione della
Dei valori non negoziabili è stata fatta propria
Da una parte
Del mondo che avrebbe dovuto invece difendere i diritti
Non ci sono valori non negoziabili democrazia se non quelli che hanno attraversato il percorso della loro costituzionalizzazione quelli sono i valori negozi non negoziabile
Ma sempre modificabili attraverso la procedura di revisione costituzionale
Io ho avuto la fortuna tre-quattro giorni fa non mi ricordo di discutere un poco al cardinale Castello
Su questi temi e ho visto la distanza che lui appresso
Proprio rispetto alla parola valori non negoziabili nel momento in cui la Chiesa si apre al dialogo questo è un punto molto importanti che significa anche probabilmente che quell'idea che è passata negli anni
Che abbiamo dietro le spalle che ha paralizzato un la politica nel suo complesso e cioè che poi il Parlamento in qualche modo doveva essere il braccio secolare
Il momento del tempo realismo
Ma in un ente in uno dei discorsi di papà Bergoglio c'è un discorso contro il tempo realismo per varrebbe la pena di far leggere a tutti
Soprattutto a quelli che hanno accettato la subordinazione al tempo realismo
Nel mondo politico ecco ho detto queste cose io non vorrei che si dicesse ma noi dobbiamo far sopravvivere una certa maggioranza e dunque ebbe sera Lorenzin del ministro
Di questo Governo dice alcune cose bene è un trattino di impegno corso lo dobbiamo fare insieme no
No la Corte costituzionale ci ha detto che alcune cose ormai sono acquisite
E sono un patrimonio costituzionale ecco forse questo tipo di attenzione dovrebbe essere quella che ci accompagnerà nel percorso che Filomena e Gianni ci hanno detto che continuerà
Percorso difficile ma comunque che stiamo percorrendo
E questo fine settimana si è tenuto qui a Roma proprio il
Il terzo incontro della organizzato dall'Associazione Luca Coscioni dal Partito radicale del Congresso mondiale per la libertà d'ricerca scientifica dove abbiamo presentato e lo trovate tutto nelle vostre cartelline un rapporto sullo stato delle libertà in materia di ricerca scientifica e di autodeterminazione di salute del mondo
E l'Italia proprio in tema di fecondazione medicalmente assistita risulta al trentaseiesimo posto rispetto
Quarantadue posti e quarantadue Paesi che sono stati monitorati
Nella vostra cartelli trovate questo materiale come anche uno stralcio delle memorie che abbiamo presentato in Corte costituzionale
Che vanno a sancire perché vanno a cercare di spiegare perché non si crea un vuoto normativo con la cancellazione di questo divieto prima
Il professor Rodotà ne parlava nel tra nel frattempo c'è ci ha raggiunto anche Marco Pannella che chiederei di raggiungerci al tavolo di Presidenza e vorrei sapere se è pronto il collegamento con Emma Bonino a te la parola Emma
è pronto
Stefano è pronto
E mai in questo momento è a Parigi ma
Che interverrà telefonicamente
è andata Emma buongiorno
Tutti sentiamo male alziamo un po'il volume
Quando ecco ecco ora si sente bene a te la parola Emma
No no
Gli altri perentoria mediterranea che anche con le scuole esigenze ed io
Se le cose da dire la notizia che è arrivata ieri e che ho subito parta circolare evidentemente era ha avuto un apprezzamento anche perché molti dei partecipanti qui
Erano stati informati torri come Davide al Congresso mondiale del weekend scorso del proprio grazie alla presenza
Dell'ex Ministro qualcuno citava la notizia è arrivata anche in Tunisia e quindi
Per esempio avanti allargarvi chiamarvi Ventricelli alla cattedra di Antropologia andando in una città vita it una
Subito venuta per dire allora facciamo delle cose anche in Tunisia eccetera eccetera ma
Comunque al di là dei lì questo aspetto Julio
Aggiungo appunto una elemento di riflessione europea perché questa il cammino dove
Per fortuna queste sentenze ci stanno portando
Ma alcuni viene anche di contaminare perché la scopa entra nello strumento diciamo giurisdizionale che avete
Che l'associazione Luca Coscioni ha perseguito e uno strumento diciamo che si arriva rivelato molto molto efficace nel combinato disposto
Con la la ma la situazione legislativa e giuridica a a livello a livello europeo ci sono qui anche dalle collego da Carmen Romero ad altre
Spagnole che hanno accolto questa notizia evidentemente con
Grande soddisfazione e mi sembra di dovervi intanto sottolineare che è questa ripresa diciamo della in ordine al tema in cui tutto sembrava perduto dopo la sconfitta referendaria su cui io
Ho una versione forse un po'diversa da Stefano io penso che all'epoca pur vagliata anche l'impostazione referendaria che invecchia dietro
Impostazione sulla libertà libertà di scelta sì o no accertò tutto un'impostazione cosiddetta scientifica in cui si discuteva non di libertà e civiltà libertà no semmai assolutamente raggiunga all'epoca io mi ricordo in quella campagna elettorale si discuteva di trenta metri patron Brioni promette la gente dovesse
Va bene tutto avvenga lei che il clima di invece dei chiederà semplicemente se vuole usare
è una tecnica la sua libertà di scelta è cosa ne facciamo una ne fece era un argomento è ovvio scientifico invece che un argomento di
Di libertà comunque detto questo il mio contributo era non solo quello di dire
Ovviamente la mia soddisfazione ma di dirmi che anche grazie alla presente al Congresso mondiale sulla libertà di ricerca scientifica anche questo passo avanti
Ha un riverbero transnazionale europeo in questo momento Mediterraneo molto importante che io spero ci porti ben presto
Appare delle cose così come ci viene richiesto da questo punto di vista sia in Marocco dovessero domani stia in Tunisia quindi insomma il tanto duro immagino difficile grazie anche alle coppie che hanno avuto
Questo coraggio Grazia Filomena all'associazione Coscioni agli altri avvocati
E vediamo di allargare anche ad altre Regioni ad altri Paesi
Sta questa vittoria che intanto è importantissima per noi in Italia detto che oggi come vi seguo da più di me dovreste scaricata la batteria e quindi come dire che ci sentiamo al mio ritorno
Grazie
Grazie
Una tagli di un'attività che in realtà noi portiamo avanti per l'affermazione dei diritti delle persone che supera i confini anche europei
Del due mila dodici siamo intervenuti con l'Associazione Luca Coscioni e con il Partito Radicale dinanzi alla Corte interamericana dei diritti umani
Che valutava
La validità della legge sulla fecondazione medicalmente assistita del Costarica non eravamo secondi solo al K al Costarica come numero di divieti in Costa Rica era era vietata la fecondazione in vitro
E noi ci siamo costituiti con il Partito radicale a supporto delle vittime di quel divieto ebbene il Costarica
Ha subito la condanna da parte della Corte interamericana per i diritti umani perché la legge che era in vigore violare i diritti fondamentali della persona
Con una sentenza motivata in modo esemplare
La Corte ha sancito che non c'è qui qui equivalenza
In materia di diritti tra embrioni persona che la ricerca sugli embrioni può essere effettuata che la possibilità di ricorrere alle tecniche di fecondazione medicalmente assistita
è un diritto fondamentale delle persone che l'infertilità restituita le cause connesse devono rientrare
Tra le patologie
Ed essere inserite nel servizio sanitario nazionale
Quali sono stati gli effetti di questa decisione intanto l'Argentina immediatamente emanato un'ottima legge sulla fecondazione assistita che come diceva il professor Rodotà consente l'accesso alla persona
E allora di strada in Italia ne avremo tante ancora da fare in materia di diritti e noi abbiamo iniziato in modo determinato qui ci sono le coppie che sono
La forza della nostra battaglia affinché i diritti di tutti siano affermati senza alcuna discriminazione
E io adesso passerei la parola
Alla dottoressa lidi e alla dottoressa Anna che Ferretti che in questo percorso sono stati nostro controparte nei procedimenti
Giudiziarie perché alcune delle nostre pochi si sono rivolte i loro centri di fecondazione medicalmente assistita
Per accedere alle tecniche di fecondazione assistita e eterologa e loro in piena responsabilità delle loro funzioni se da un lato
Che ritenevano la tecnica idonea a cercare di dare una possibilità di gravidanza ai nostri assistiti
Dall'altro lato però avevano le mani legate perché c'era un divieto di legge posto con sanzioni amministrative
Che non sono una passeggiata insomma
Prima la parola alla dottoressa Claudia Livi responsabile del Centro del mentre te la parola Claudio
Grazie
Beh
Innanzitutto
Grazie per questa giornata perché
Avevo vissuto la alle le stesse mozioni il primo aprile del due mila nove quando ci fu l'altra sentenza della Corte costituzionale che cominciava già a demolire un pezzetto della legge quindi devo dire ieri
è stata un'altra giornata per me è campano alle che ha coinciso
Anche in credibilmente con un amico mio percorso politico io sono anche consigliera comunale
Delle differenze ho iniziato nel due mila quattro con l'approvazione del la legge e sono molto contenta di finire con la demolizione di questa stessa legge per opera della Corte costituzionale
Il di i i centri in realtà hanno sono stati sì importanti ma di fatto basta devo dire bastavano opporsi
Bastava no non
Non otto non opporsi alla legge ma non opporsi alle richieste delle pazienti e all'azione soprattutto degli avvocati
E quindi è stato del per noi che è come Gruppo abbiamo sempre sostenuto
Alcune posizioni molto forti è stato diciamo così molto facile
Comunicare difficile comunicare pazienti il nostro rifiuto ma facile poi non opporsi al lavoro degli avvocati e anzi
Stare di fatto sempre loro accanto accanto alla copia e accanto alla
Agli avvocati che l'hanno patrocinata tra l'altro vi ricordo che durante il referendum durante la discussione che ci fu
I i medici difficilmente poterono prendere la parola quando la prendevano venivano tacciati sistematicamente di interesse personale
Loro facevano questo di lavoro e quindi
Non come se non potessero lavorare con un'entità con dei principi
Saldini non
Non potessero prendere la parola e mi ricordo molto bene che durante il referendum lo slogan coniato dagli oppositori
Al referendum stesso fu non si vota sulla vita
Che era un uno slogan molto forte che
Ebbe un grosso ruolo anche nel convincere con una con parole cioè
Semplici che arrivavano non al punto della questione assolutamente ma certamente alla pancia delle della della gente li convinse poi a non andare a votare
Quindi sono felicissima di essere qui sono molto contenta devo dire che il nostro centro sia stato il primo in Italia ad appoggiare questa
Questa azione e che poi sia stato seguito dagli altri devo dire che la discussione sul cosa accadrà ora
è interessante dal punto di vista giuridico filosofico credo però che sia tutto sommato per fortuna molto semplice la Corte costituzionale
A lavorato in questo senso la legge perfettamente sta in piedi come ora accerto ci saranno altre parti dico da buttare giù benissimo e siamo confidenti
Nel lavoro di tutti però la legge sta in piedi le normative internazionali anzi le linee guida internazionali ci sono perché
Molti altri paesi utilizzavano queste
Forme queste tecniche ci sono le linee guida internazionali
Credo che basterà applicarle discutiamo poi tutta un'altra serie di cose fra cui mi piacerebbe iniziare una discussione e chiudo il mio intervento per non rubare tempo agli altri
Mi piacerebbe iniziare una discussione sulla
Diciamo riconoscimento sociale del della donazione che in questo momento è solo esclusivamente appannaggio della donazione di sangue
La legge quaranta arreso tutto questo negativo
Ha gettato la vergogna succhi aveva necessità di utilizzare queste tecniche a maggior ragione a parte il divieto ma anche
Il sentire popolare sul problema delle donazioni probabilmente
Sul donatori perlomeno
Non è stato positivo credo che un lavoro da fare sia quei sto perché la donazione è un atto importante e bisogna assolutamente recuperare senza
Senza falsi problemi il concetto proprio di sostegno sociale o comunque di riconoscimento sociale alla donazione che è il primo passo per farsi poi
Che la tecnica riprenda piede e possa essere utilizzata serenamente come diceva qualcuno
Grazie
Prima di passare la parola dannati afferra letti
Solo una battuta perché la dottoressa lì vi è stata modesta nel suo intervento ma in verità diciamo questo terremoto sulla legge quaranta nasce grazie e devo dire grazie pubblicamente alla dottoressa Livi
Al centro Demetra che non è che ha fatto cose particolari
Però ha avuto il coraggio di esporsi quando il clima era ben diverso da quello che è oggi
Che celebriamo un percorso quando il clima era ben diverso perché quel percorso doveva iniziare
Sì particolari Agnesi generica di pre-impianto nel due mila sette quando il giudice disapplica o quella norma e tutti tuonare o no
Si continua con i tre embrioni questa coppia inserti legali del rischio di mettere al mondo bimbi malati e tutti tuonano oggi è più facile no perché c'è anche il supporto della Corte europea che nel frattempo
Cioè censurato su vari punti quindi grazie di cuore Claudia
Altri mio l'ho detto a Filomena Gallo che
Io sono un vecchio signore ieri esso controllato da alcuni per la sua salute quindi pongo un problema per cui ho un appuntamento
Che non posso mancare quindi vi ringrazio molto mi scuso
Avrei imparato altre cose grazie a voi per quello che il traffico
Credetemi simmetrico
Saggia
Mentre passo la parola la pizza alla dottoressa Anna che afferra letti e chiedo alla dottoressa Laura Rienzi Andriolo che a Presidente della Società Italiana di Andrologia riproduttiva che raggiungerci
E poi subito dopo al dottor Baldi
Io
Vorrei ringraziare tutti i centri italiani per combattere
Bergomi è stato costante il loro impegno in questi dieci anni qui oggi non c'è il dottor danza del Centro Mediterraneo di Salerno
Che più volte è stato citato in giudizio e ricordiamo le ordinanze del Tribunale di Salerno per l'accesso per le coppie fertili portatrici di patologie genetiche
Alla fecondazione assistita che hanno aperto la strada insieme all'ordinanza di Firenze
A quella che poi è stata la condanna da parte della Corte europei ti dell'uomo nei confronti degli italiani caso costa parla Anna e successivamente le due ordinanze gemelle del Tribunale di Roma
Che hanno sollevato il dubbio di legittimità costituzionale la dottoressa Sierra letti è stata citata da noi in giudizio per il sisma fra e in quanto anche presso il loro centro si era rivolta una coppia che doveva accedere a tecniche eterologa
Il latte un procedimento pende ancora dinanzi al Tribunale Gelli di Bologna invece di Bologna prima di emanare la sentenza spetta di vedere cosa fa la Corte dei Conti intenzionale tutte le volte fatto così
è un giudizio molto in Roma carie non simpatico aperto e però preferisce
Decidere dopo la Corte costituzionale
E io credo che sia già stato detto tutto moltissimo ringraziamo tutti saltati tutti bravi chi più chi meno però la cosa importante che oggi siamo arrivati qua io sono un po'vecchia devo dire che ci sono arrivato un po'stanca
Mi sarebbe piaciuto poter continuare a fare donazione di gameti quando era ancora più nel pieno delle mie forze ma sono contentissima
Due parole solo sul passato
In questi dieci anni a livello europeo e io ho partecipato con la Società scientifica abbiamo continuato a tenere
L'attenzione sul problema della cosiddetto turismo riproduttivo abbiamo raccolto dei dati abbiamo dimostrato che il maggior numero di topi che girano per l'Europa
Da un Paese all'altro sono le coppie italiane che andavano all'estero soprattutto per la commercialista e la donazione di ovociti dissente quindi abbiamo nel nostro piccolo fornito dei dati su cui
Poi
In tanti hanno potuto discutere
Un pensiero avuto primo ampio pensiero è stata le copie che in questi dieci anni son dovuti andare all'estero molti di loro hanno dei figli perché la donazione di ovociti gameti è il trattamento di fecondazione assistita
A maggior successo quindi la maggior parte avrà dei figli saranno felici
Già per questo
Ma credo che si sentiranno liberata almeno del fatto
Di di a della percezione hanno di far qualcosa che e non era considerato legittimo nel loro Paese ma non solo dai legislatori non dimentichiamoci che nel due mila e cinque come
E ferendo un po'l'opinione pubblica
In qualche maniera condannava le copie che facevano donazione di gameti
Perché il referendum non è passato poi sappiamo come è andata però realtà c'era un pennone pubblica
Che
Astante referendum non approvava queste procedure quindi ecco avete andavano all'estero che si sentivano sicuramente in qualche maniera giudicate negativamente da dall'Italia questo cosa credo che per loro ormai c'è poco da fare
Però almeno sono liberazione per il futuro cosa possiamo fare quello che la cosa più importante sia che finalmente possiamo ricominciare a parlare in maniera libera in maniera chiara in maniera trasparente discutere
Sul problemi che la donazione gli ovociti e di via e di spermatozoi pone che sono problemi medici
Che sono però chiari ormai regolamentati da direttive dopo la dottoressa ci spiegherà
Esistono come diceva il professor Rodotà
Dei sistemi di garanzia per la protezione del ricevente della donatrice quindi esistono già tutta una serie di procedure dettagliatissima cui noi dobbiamo fare riferimento perché son direttive
Europee che Alitalia sottoscritto ma perché siamo dei medici e dei professionisti dei biologi che credono in queste direttive
Ma possiamo finalmente ricominciare a parlare di tutta la parte più interessante
Che riguarda le problematiche sociali culturali
Ittiche della procreazione medicalmente assistita
Ricordava Rodotà che ci sono ancora delle delle vede delle piccole code intentati da mettere a punto ad esempio l'anonimato ma forse voi non sapete che in questi dieci anni Comitato nazionale di bioetica
A discusso la TEM ha fatto varie sedute anche espresso un parente sul diritto del nascituro all'identità genetica quindi
Però è rimasto cioè è stato qualche cosa discusso è il rigetto è molto interessante non sono arrivati a una conclusione come sempre
In questi pareri però
Sa
In questi anni c'est c'è stata un'attenzione a certe problematiche entrata stata nel silenzio assoluto perché
Di Ovo donazione di donazione di gameti in Italia non se ne poteva parlare finalmente potremo riacquistare l'autonomia culturale e scientifica di poterne parlare
Scambiandoci opinioni scambiandoci anche idee contrastanti ma ne potremmo parlare la terza cosa che dobbiamo nei tempi più brevi possibili per per permettere alle coppie
Di eseguito trattamento in Italia nel loro Paese d'origine a in maniera trasparente in maniera chiara senza vergognarsi
Perché purtroppo molte di queste copie hanno ancora avuto la sensazione della vergogna quando andavano in Spagna queste copie ed è qualcosa che tutte riferiscono la cosa che più apprezzavano e l'atmosfera
Di
Trasparenza di di di dei le l'atteggiamento positivo nei confronti della donazione di gameti cose che non esiste mi toglie atteggiamento è sempre stato negativo quindi dobbiamo permettere assoluta queste copie di venire fuori
Di di uscire dalla dall'allora non mimato divenire nostri centri
E di darle
Al dare loro tutte le sicurezze che queste procedure oggi possono fornire non è il far west non lo era secondo me neanche prima della legge quaranta vi va bene
Prima della legge quaranta non c'era una legge che ha regolamentato la pm a però la maggior parte di centri a parte i casi estremi
Ah deriva già allora delle direttive nazionali ed europea e delle linee guida delle Società scientifiche non c'era allora secondo me ma ancora oggi non c'è perché da allora
Esistono molti più direttivo molti più sistemi di garanzia io credo che non c'entri siamo pronti non ci vuole molto la legge quaranta oggi ci dice chi può accedere a questi trattamenti
Quindi dimentichiamo civile ultrasessantenni che abbiamo sempre condannato noi in alcuni Paesi europei non esiste un
Limite alla all'età della ricevente ma è condannato dalla Società europea
La la oltre del debito le il trattamento di donne in età relativamente avanzata ma non per la lesione dei diritti perché è un problema di salute per problemi di salute della donna
A sessanta la donna ultrasessantenne che ha avuto due gemelle o un po'di tempo fa
Ha avuto delle conseguenze in gravidanza legata alla sua età
Che hanno potuto portato alla
A problemi di salute grave quindi per problemi di salute della donna non può sulla base di principi di mettere dei limiti dal di fuori sull'autonomia dei singoli soggetti
Siamo pronti i nostri biologi sono prontissimi stanno già come fare sono bravissimi quindi io credo che in tempi brevi
Saremo in grado di offrire questa procedura può discuteremo sui dettagli e su le cose che in Europa hanno in realtà
Delle normative diverse che sono appunto come dicevo l'anonimato
Potremmo parlare anche di che tipo di donatrice potranno accedere a questi trattamenti stante il fatto che saranno tutte donatrici CAF dove o donatori che lo faranno per la donazione abbiamo degli ovociti congelati già nelle nostre banche con il consenso assoluto delle
Pazienti delle donne potranno
Essere dedicati a questo nuovo progetto prima della legge quaranta nel nostro centro la donazione dove citi veniva eseguita solamente chiedendo una donazione
Assolutamente spontanea nomi ma è gratuita
A coppie infertili si sottoponevano a trattamenti per problemi infertilità il cinquanta per cento di queste donne donava ovociti quindi la solidarietà
Esiste non è che non esiste quindi dobbiamo cercare di
Utilizzare di sfruttare tutte le vie e tutti i modi migliori per potere
Mettere in atto queste questa questi finalmente nuovamente queste procedure crederci altrove passare anche agli altri organi Loretta nei tempi grazie
Il legislatore italiano se avesse voluto in questi anni ha Breber ipotutela riformare la legge quaranta in quanto abbiamo depositato
Abbiamo fatto depositare dai parlamentari radicali da parlamentari iscritti all'Associazione Luca Coscioni proposte normative
Che miravano da un lato a riformare la legge quaranta e dall'altro lato a prevedere anche altri fattispecie come ad esempio la preservazione della fertilità norme specifiche
Dopo la notizia di ieri dell'abrogazione del divieto di eterologa contenuto nella legge quaranta sono uscite le dichiarazioni
Del ministro Lorenzin di altri esponenti politici e che mirano a rimandare la questione in Parlamento e allora se stiamo cercando di chiarire in tutti i modi possibili che
La Corte costituzionale con la sua sentenza con il suo intervento non ha creato un vuoto normativo
Che era stato previsto anche un quesito referendario sul divieto di eterologa
A conferma che non si creava vuoto normativo che la legge numero quaranta prevede le tutele per i nati da fecondazione eterologa
Stabilisce che sono figli legittimi della coppia che non è spendibile disconoscimento di paternità
Per l'uomo che accede alla fecondazione eterologa con la compagna
Che la donna non può dichiarare di non essere nominata al parto sia fatto fecondazione eterologa quindi tutte le massime nel capo terzo sotto il profilo scientifico noi in Italia
Per una volta dobbiamo dire che siamo comunitarie perché abbiamo recepito proprio quando
Ingegnere in carica il ministro Bonino Ministro delle politiche comunitaria all'epoca nel due mila sette
All'epoca come Ministro della salute c'era Livia Turco abbiamo recepito le normative comunitarie che riguardano la lavorazione e la tracciabilità e la sicurezza di cellule Gabetti
I centri di fecondazione assistita solo divenuti istituti dei tessuti
Queste regole tassative sono applicate nella fecondazione omologa
Perché era vietata l'eterologa i centri hanno l'obbligo di mantenimento dei dati inerenti le cellule i gameti gli embrioni per circa trent'anni sono soggetti a controlli specifico quindi
Che dire non c'è commercializzazione degli embrioni perché è rimasto il divieto nella legge ma anche prima della legge quaranta era vietato ci sono tutte le garanzie sotto il piano sotto il profilo scientifico
E
Altri interventi e normativi non ce n'è bisogno forse bisognerebbe aggiornare le linee guida che
Glielo dico dovrebbero essere aggiornate perché per due volte la Corte costituzionale intervenuta sulla legge quaranta forse ci sarebbe da aggiornare il consenso informato su questo
E si arrivasse un attimo indietro ma interventi normativi non ce ne sono
Da fare immediatamente e e su questo io passo la parola alla dottoressa Laura Rienzi Presidente dell'Asia
Grazie Filomena da donna da membri è omologa e anche in rappresentanza dei di tutta la categoria una grande emozione oggi
è stato già detto tutto noi siamo in laboratorio prontissimi ad effettuare le tecniche eterologa abbiamo tutti gli strumenti normativi e tecnologiche poterle applicare abbiamo la legge quaranta
Abbiamo il recepimento della normativa centonovantuno che definisce esattamente come
Trattare le cellule chi siano donati all'interno della coppia
Quindi un partner verso l'alto o che provengono da una persona esterna alla coppia le procedure la protesi che sono le stesse sono fiero di dire che i centri italiani hanno un elevatissimo
Qualità tecnologica e procedurale a garanzia e a tutela delle copie
Quando attueremo
Credo prestissimo questa sentenza saremo in grado di tutelare le nostre coppie che prima potevano si andare in un centro all'estero però senza garanzie questo centro fosse effettivamente
Adeguato come i nostri centri
Inoltre la centonovantuno crea un collegamento virtuale tra i centri europei è possibile anche lo spostamento dei gameti da un centro l'altro tra centri italiani quindi
Una possibilità anche di accedere a banche
Autorizzate banche che sono sotto il controllo della normativa europea a Massimo tutela delle coppie
L'ultimo punto da embrione che vorrei sottolineare oggi sono incredibili migliore mentre la tecnica di congelamento voi citare lo abbiamo fatto soprattutto e anche noi embrione gi italiani siamo riconosciuti i leaders in questo settore
Mondialmente questo ci permetterà rapidissimamente di fare banche o di utilizzarlo positivi già abbiamo nelle nostre banche
Questo faciliterà la procedura renderà molto più semplice nuovo donazione che sicuramente la tecnica più complessa
E molto molto meno costosa
E sicuramente il segnale che voglio dare in risposta a questa sentenza è che il mercato probabilmente cambierà completamente non sarà più mercato ma solo terapia tutte a tutela delle Corti
Grazie se è bene precisarlo di volta in volta perché sentir dire che in questo modo alimentiamo un mercato di io metti la commercializzazione del corpo delle donne non se ne può più
è stato alimentato un mercato di pazienti con la legge quaranta in
Imponendo dei divieti in tutte le coppie che si son dovute recare all'estero mi sono l'esempio
Io adesso passo la parola alla dottor Filippo Maria Ubaldi e già membro del comitato direttivo dell'essere
Il in realtà abbiamo detto tutto e più di tutto quindi io volevo soltanto il esprimere dal da parte dei medici di partire per delle proprie azioni dica mente assistita
Il
La grandissima gioia di questo risultato io che appunto fatto parte comitato direttivo della società europea di Michel produzione ogni volta che si va all'estero
Si vede come poverini siete in un in un'azione che di limite di fare questo bisogna fare questo vidimare fare quest'altro da un punto di vista scientifico che ora finalmente ci sentiamo un pochino affrancati
Nel nel nella possibilità anche noi al cento per cento di ottenere un un un percorso scientifico o valido
Finora abbiamo detto tutte le cose negative della legge quaranta dice quaranta c'è però una cosa positiva la diciamo
Regione alta una cosa positiva
Che IRE come prima accennato dottoressa Rienzi ci ha obbligato ci ha obbligato a guardare oltre ci ha obbligato a mettere a a perfezionare
Delle tecniche quello del congelamento voci Dario che come ha detto noi siamo leader del mondo in questo momento il la società americana e mi diceva produzione a gennaio
Detto che la congelamento voci pari o non è più una tecnica sperimentale grazie dei lavori che abbiamo fatto qui in Italia
Questo che cosa perché sto dicendo questo perché questo qui è di fondamentale importanza
Nella nel reperimento e nella disponibilità
Di ovociti nel caso dell'operazione
Quindi il la legge quaranta ci ha dato il la possibilità di avere dei requisiti scientifici oggi
Che sono utilissimi sono fondamentali per il discorso dell'autorelazione e quindi creare banche utilizzare
Utilizzare in degli ovociti io preservati che abbiamo oggi
Nel nel dei nostri
Mi nostri laboratori il anche con il discorso la preservazione dalla fertilità la presentazione la fertilità
Il oggi porta delle donne giovani a mettere da parte un PIL improprio usciti
Nel caso in cui nel futuro serba ma il la maggior parte queste donne auspicabilmente il non servirà ad utilizzare questi usciti e quindi non avremo anche a disposizione questi usciti previo o
Mentre loro autorizzazione la possibilità di esche vengono utilizzati per
Per il discorso notazione
Il detto questo sono felice e non c'è bisogna come ha detto la benzina sono soffocato perché pensavo Lorenzina fosse un pochino più illuminata non c'è bisogno a sua mente che venga che venga normato un percorso non c'è un vuoto legislativo assoluto ci sono delle regolamentazioni internazionali c'è la Comunità europea
E quindi non cioè dobbiamo soltanto ecco e organizzare noi di nel nel stabilire delle cose giuste per questo problema grazie
Gazzette Filippo insieme alle cose che approviamo la legge quaranta c'è anche Registro nazionale sulle regioni se non sbaglio c'è l'idea che ha fornito a tutti i casi vengo al tema domestica attratti pazienti la possibilità di riconoscere chi fa cosa su tutto il territorio voi cosa infatti manca soltanto un po'un punto nel registro
Che il la il la considerazione per ciclo di trattamento e non cumulativa il trattamento dei dati per trattamento non cumulativo a quel punto
Sì potremo essere come l'Inghilterra come mai Erika la possibilità che ognuno vada nel registro nazionale andare a vedere questo centro che cosa fa quali sono le sue possibilità di successo come sono i trattamenti eccetera eccetera a quel punto
A quel punto siamo competitivi sono cose tecniche in cui io non mi dentro Peretto perfettibile chiedo a Marco Pannella di raggiungerci
Terra per un intervento mi ha detto di sette minuti
Prego prego
E poi
Pregheremmo voi tutti di rimanere qualcosa si è allontanato ma ritornerà se ci sono poi domande da parte dei giornalisti attenga la parola Marco
Credo
Che sia UNEP un prova di salute
L'essere felici il come siamo
E come cerchiamo di trasmetterlo
Perché
Perché
Oggi
Come tu hai detto in qualche misura una vittoria
Non più
Superabile per quel che riguarda la proposta che era in gioco
Nessuno certo guardate
Aveva anche ieri o tre giorni fa se n'è andato Aldo Brabbia
Malgrado tutto
Un po'di salute c'è in tutte
E c'è qualcuno che ha ricordato
Che la vicenda Braibanti
è stata vinta
Ma come accade a noi
Non l'abbiamo vinta certo anche per noi
Ma la nostra come sempre quando c'è
è una vittoria certo istituzionale ma innanzitutto sociale
Innanzitutto sociale perché la sinistra dominante
Ormai Hannah Arendt aveva intuito compreso la sinistra dominante agito in questi ultimi decenni soprattutto in modo anti sociale
In modo potrei usare il loro criteri
Crearsi sta
Rettore
è stato lo strumento della lotta di classe contro quelli che poi vengono evocati gli ultimi
No
Viviamo in un periodo in una viene in una situazione in una società in un mondo contemporaneo alla quale
Quando noi facevamo la lotta contro lo sterminio per fame
Presente
Sembrava che gli ultimi fossero pochi
No gli ultimi la fame
Se non la sete era già preannunciato degli scritta contemporaneamente noi facevamo una battaglia ASS assolutamente solitaria nella quale i chierici
Dico i chierici
Perché forse l'autore più contemporaneo e Julian venda
L'altra Isolde Clarke il tradimento dei chierici che era un atto profetico del ventisette del mille novecento ventisette e ventotto
Raccolto solo dal personalismo cristiano di Emmanuel nel Monia in onda merita e non da altri ma dal Governo
E
Oggi ci troviamo dinanzi ad una situazione nella quale
Rivendicare
Perché e l'unico modo per farlo ricordare per farlo sapere perché la storia ci è negata Leonardo
Prima di andarsene
No a memoria futura
Se il futuro la memoria
E scientificamente grazie alla Rete a tutto quello che c'è
Credo
Che sia
Improbabile
Che il futuro abbia memoria BO che la memoria abbia futuro
Bene dobbiamo dire che quella storia del plagio
La storia di oggi
Dello stesso e qualifica per lo stesso significato
Ed è una lotta contro quello che veniva chiamato
Beh
Diciamole marxisti
Ma anche del marziane anche delle merceologie allora eravamo tutti impegnati
Passivamente nel senso come oggetto o come esso oggetti altri tutti quanti impegnati anzitutto a spiegare
Che
Il mondo liberale
Anche quello libertario
Anche quello
Allora
Se era
Il nemico che bisognerà ammazzare ben prima e dai mezzi dei nazisti
Anzi ammazzare con l'alleanza contatti i nazisti molotov for Ribbentrop bisognava ammazzare Trotsky
No che
Amare
Quando
Volle insistetti perché nella nostra
Ci fosse il processo
Manzi
E quello che in occasione di quel momento
Lei ha dato alla riflessione la conoscenza politica
Non c'è un Luca che voglio ringraziare qui un locato indicare il quale devo
Il fatto che Luigi diciassettenne assieme io ripeto
Prendo credo fatto scorta se che a scuola però venuti un dibattito su questi nostri temi
E
Devono
Ancora adesso è questo radicale
Adesso ovviamente
Adulto perché parliamo di qualcosa creduto trent'anni fa credo
In una tutto questo periodo
E riuscito a far vivere
Il nome del pensiero
E oggi presenti insieme a mio avviso il punto
Della persona che ho nominato momento fa della nave anziché
Della Anna aree
E oggi è bene che ce ne ricordiamo
Nel senso
Che
Plagio oggi questo
Allora dobbiamo però dire se vogliamo contribuire a salvare un po'di memoria che massacrata scientificamente per quel che riguarda
La specie animale umana
Quale apparteniamo
Pensate
Non mi ricordavo nemmeno io allora che Anna avente
Faceva parte del nostro gruppo di tempo presente Ignazio Silone fisicamente quand'ero in Italia scriveva appunto lì
E oggi
Insieme una presenza enorme siamo quei
Mi spiace stretto raggiungere qui ma
Siamo
Ho detto è una prova di salute il fatto che siamo felici
Noi siamo felici in uno Stato
Che dal tutti
D'tutti i punti di vista il semantiche sì tecnici niente affatto morale moralistici e è tecnicamente
Uno Stato criminale da trent'anni almeno in modo formale sostanziale uno Stato nel quale noi abbiamo
Quello che tra l'altro il Consiglio d'Europa con
Una relaziona trovando un rapporto
Formale
Aveva denunciato che in Italia
Il popolo il popolo italiano
Grazie alle posizioni
Che sul termini di diritto
In Italia
Se in Veratti
Era impostare una sofferenza umana e poi anche
Dinanzi a duna tragedia distingue e noi viviamo qui in questo momento
Festeggiando beh
Questi
Perché però purché
Non sia il distrarci
Ma l'essere meglio consapevoli che in termini formali
E di diritto noi stiamo vivendo la vita di uno Stato
Tecnicamente torturatore tecnicamente al tal punto che essendo molto
Legato la strage il concetto di stragi e giuridicamente come reato di pericolo
Alle
Eliminazione attraverso torture del diritto e della vita di persone
Abbiamo
Oggi
Direi Chierici italiani
Sì va bene
Allora sì sì no i chierici italiani sono quelli e gli eredi di quelli che Julien Benda nel ventisette
Ventotto erano la gente per bene
Poi divenne sì poi divenne anche appunto il patto ufficiale Molotov e Ribbentrop oggi noi siamo in una situazione di questo genere
La interrompo sarà tra un po'alla interrompe la Filomena per cento in media tra il testo è un voto su questi beni io ho chiesto ordinaria non per me aver appreso questa puntata su questo punto entra un po'perché ha ragione dobbiamo continuare a lottare non dobbiamo
Ma io credo che tutti noi almeno soprattutto che aberrata normale l'Area continuare a lottare a non distrarci da tutti dai cinquanta sessanta anni della sua attività politica quindi io la ringraziamo inverno noi no chiedo se letta le chiedo scusa perché devo determinare un concetto il concetto
No tutela l'etica che va
Ha già fatto un bel po'di togliermi allora
Fisicamente no perché
A questo punto io intendo solo riaffermano è una cosa
E che siccome abbiamo continuato su questo punto
Oggi possiamo appunto salutare questa vittoria mea qui si continua a dimenticare
Che quest'anno terrà oggi
La rivincita contro un doloroso comportamento preannunciato discusso
Quando con una grande sofferenza da parte del direttore dell'Unità di allora Colombo che al quale va il mio pensiero
Al momento
Loro hanno voluto
Che ci fosse il referendum e la campagna del referendum sull'eterologa solo solo mentre da il referendum di continuazione di quelli precedenti e il P.C.I. se per farlo
Non ci furono voti internet saranno delle resistenze come quello di Colombo che voglio ricordare l'ideale per altrimenti
Non riuscivamo a raccogliere nemmeno le firme
Ma alle firme le abbiamo raccolte e quando il PC aveva garantito che sarebbero stati l'eterologa tutte queste altre questioni per cui per quel che mi riguarda dico oggi
La
Noi non saremo presenti
Alle elezioni formalmente non dell'una cosa che io e suggestiva non ci si siede a tavola con il Bari meno non è questo il problema è che noi riteniamo che in questo momento in Italia
Noi o riusciamo
A abbattere quello che il regime ci sta scatenando addosso a tutte le ore in tutti i modi un Preside un leader italiano che è quello che per il momento tenuto la sola cosa
E gli italiani e non l'hanno saputo l'UNIRE è riuscita a condizionare il Presidente della Repubblica non accetto perenzione non accetto di fare il Presidente se la Bonino non viene eliminata
Così è stato e continua oggi è quello che al notato mentre Berlusconi
Aveva paying tutte le televisioni italiane indiretta perché era seduto accanto a me infatti l'anno giudiziario
Mentre Berlusconi aveva sottoscritto il dodici referendum
Dichiaro dichiarando importante io forse voterò contro alcuno di questi dodici ma ritengo fondamentale che il nostro Paese possa esprimersi su questo
Dopodiché è questo il maiale il porco e via dicendo sono degli assassini coloro non moralmente a mio avviso solo tecnicamente torturatori ed assassini
Un Presidente del Consiglio che lo vediamo abbiamo i dati scientifici sulle presenze
Ma del nostro centro d'ascolto
Nessuno le usare questo contributo rivoluzionario perché teorico di teoria dei fatti come funghi funge da comunicazione
Oggi rispetto a quello degli anni trentotto trentasette e trentanove e di conseguenza
Dico che coloro che vogliono vere
Non è il rimorso magari fra pochi anni lavorano dircelo
Noi oggi riteniamo che si debba battersi
Contro questa realtà di un Presidente del Consiglio che non firma un solo dico il referendum è dichiara che non ne vuole
Un Presidente del Consiglio che su tutti i problemi di diritto e contro il Presidente della Repubblica che parla delle denuncia ufficialmente agli obblighi
Quindi
La quindi
Ho colto l'occasione di questo stare insieme in questa stanza
Del Partito Radicale per dirvi abbiamo bisogno
Di tante Dora Park
Che comprino il biglietto per un anno il biglietto radicale ne abbiamo bisogno per potere in qualche misura davvero
Resistere mentre il regime cioè uno che davvero al cento per cento va
Nella direzione fiori regime ha bisogno su tutti i suoi comportamenti quotidiani grazie
Grazie al tema
Socialità iscrizione
E al partito radicale l'Associazione Luca Coscioni per continuare le nostre battaglie la sentenza di ieri
E chiudo è una pagina nera del nostro Parlamento ha mai apriamo una nuova pagina per tutte quelle coppie già oggi potranno provare ad avere un bambino io di
Vi ringrazio per essere stati qui fino adesso vorrei passarvi la parola se ci sono domande approfondimenti altrimenti anche singolarmente alla fine della conferenza stampa
No
Mi sono seduta per caso vicino a Mina Welby non l'avevo neanche riconosciuta
Prima vorrei fare una piccolissima battuta noi facciamo delle lotte per avere bambini a me la natura ha detto di no grazie magari a un genio come Filippo Baldi la biologa Laura Rienzi
Dove sono e grazie alla vostra una forza coraggio di Filomena Gallo i bambini e tutti
Si apre e magari un miracolo troppo io adesso sentendo parlare di Pannella venuto il terrore prezzo di un bambino che parla così tanto
Visto il giubilo che scriverà parte dello Stato al nove aprile bene come
è la grazie alle sue lotti del tutto giusto però prima tutti la volevano fermare di compensazioni viene così e poi una battutina se posso permettere
Ieri ho visto quella che non sassi e non mi ricordo il primo nome a quella politica che ci agli occhi come un tuo Pino
Un po'bruttina e lei si permette di mettere bocca non me lo ricordo il nome anche un altro simile
è non sa se il Ministro Alfano dal ministro quella piccolina voglio attiva dopo ok lei disse
E si mette intende libertà di dire di dire chi
Si può avere figli non può avere figli non mai come si va da suonare a casa sua D'Alema è una felicità sì magari decide di non farli personali vengono così brutti
Era
Va bene e un allevatore danno a farli novemila sulla Chiesa il fatto che questa piccola una piccola battuta sulla Chiesa che
è solo perché è un po'a Ginosa che magari la legge e la scienza si mettano insieme e aiutano una
Una persona magari che non riesce ad avere bambini il loro
Il miracolo della nascita magari è sempre stato
Ecco solo una grazie però grazie a voi
Solo
Sono domande

Ed il microfono Paolo Izzo radicali italiani che ringrazio che radicali Roma che ringrazio per averci raggiunto
Più voglio fare una domanda
Ingenua all'avvocato Filomena Gallo soprattutto in che modo questa sentenza della Consulta è retroattiva
Il senso ci sono a coppie ci sono donne che sono stati vittime di una norma incostituzionale ma lo sono state dieci anni fa nove anni fa otto anni fa
Nel frattempo anagraficamente biologicamente queste donne queste coppie mi riferisco soprattutto a quelle che non hanno potuto far ricorso alla fecondazione estero Logan
Cioè quelle che non hanno fatto le risorse economiche per andare all'estero
Ovviamente sono state penalizzate cioè cioè una possibilità che queste coppie queste donne che hanno subito il divieto pur rivolgendosi allo Stato italiano possano ricorrere
Non so per danni morali ricevuti dal nostro Stato cioè se c'è una retroattività di questa sentenza importante
E come
Appunto i avvocati possano in qualche modo agire in questo senso
Prima di iniziare la conferenza stampa con il collega Baldini stavamo proprio valutando l'ipotesi di una richiesta di risarcimento danni
Per alcune delle coppie che attualmente sono in Tribunale dal due mila dieci inattesa bene di una di una decisione che affermasse i loro diritti ad accedere alla fecondazione assistita e provare ad avere un bambino
E sono ipotesi che stiamo valutando e vorremmo in ogni caso continuare prima con la rimozione dei divieti della legge quaranta ed Mammano affrontati i singoli casi
Ci sono altre domande
Cosa ovvia su quel
Principio teoricamente non potrebbe richiedere anche rimborsa del delle spese sostenute
Dovendo andare all'estero perché l'Europa si parla del rimborso dei trattamenti che sono illegali
Allora intanto da un mese in vigore la normativa che prevede che i cittadini italiani possono usufruire di cure all'estero a carico del Servizio sanitario nazionale che è diverso dalla carta verde che c'era una volta
Anzi ipotizzavamo
Anche che nel periodo di transizione per l'applicazione dell'eterologa nel nostro Paese noi comunque dovremmo attendere il deposito della sentenza la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale
Che circo mese un mese e mezzo e e poi bisognerà attrezzarsi con interventi che dovranno essere disponibili per essere donati alle coppie che hanno bisogno i accederà Cametti di un terzo
E nel frattempo le copie dalla pubblicazione della Gazzetta Ufficiale poiché risulta una tecnica consentita prevista a questo punto nel nostro ordinamento
Potrebbero andare all'estero e poi chiedere il rimborso delle stesse qui in Italia il Servizio sanitario nazionale
Mi pare che non ci siano altre domande grazie mi auguro che ci vediamo presto a fare è quello di un'altra sentenza importante