10APR2014
dibattiti

Quale Italia in quale Europa? Le proposte dei Liberali

CONVEGNO | Roma - 11:26. Durata: 3 ore 51 min

Player
Le prossime elezioni europee e soprattutto il prossimo semestre italiano di presidenza del Consiglio europeo rappresentano una opportunità per valutare che cosa l'Italia può aspettarsi dall'Europa e che cosa l'Europa può aspettarsi dall'Italia.

I Liberali, da sempre convinti che la collocazione dell’Italia nell’alleanza atlantica e nell'Europa siano state decisioni fondamentali per lo sviluppo del Paese, sono consapevoli della necessità di innovare governance, politiche e obiettivi del sistema dell'Unione Europea, rimettendo al centro le libertà politiche ed economiche.

Per questo
hanno scelto di presentare il nuovo movimento politico "I Liberali".

leggi tutto

riduci

11:26

Organizzatori

I Liberali

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buongiorno benvenuti
Tutti
Benvenuti
Agli amici
I sostenitori I nostri fondatori
E
Do subito una comunicazione di servizio così
Senatore commosso momento otto nessun impedimento familiare
La stanza importante quindi
Camarda ci manda
Tanti saluti
Purtroppo può essere presente
Poi
Renato
Regionali messaggio riattribuito
Successivamente
Le questioni sui
All'ultimo momento non ho avuto
Strega bene
Negli ultimi mesi negli ultimi mesi
Abbiamo lavorato
Con passione
A questo l'oggetto
Per varare
Illiberali
Abbiamo lavorato con l'entusiasmo e la consapevolezza dell'assoluta necessità dare questo paese di cercare di dare questo Paese utente politica liberale
Mai applicate purtroppo
Negli ultimi anni con la speranza di formare anche un ruolo politico liberale
Che solo che
Liberare scuola
Per formazione e cultura conforme
La garanzia inequivocabile della nostra criticità liberare rappresentata proprio da chi vince ha fatto scuola formativa liberalismo applicato e quindi
Ci sono le presenze di queste persone e con i loro patrocinio oggi siamo qui con voi
Chi mi conosce conoscerli alpinismo politico il mio impegno
Sa bene che non esistono immaginare e sperare in una ritrovata unità a liberare renderà spazi anche in altre formazioni associazioni o movimenti politici
A verità però
Non si può raggiungere
Si può raggiungere solo se si mette al primo posto la coscienza di essere liberali
Prima di tutto
Ecco perché
I liberali e basta
Senza bisogno di agenti senza bisogno di spiegazioni senza bisogno di steccati negativi questo essere liberate secondo il mio pensiero e ritengo di interpretare anche il pensiero degli altri
Fondatori
Sostenitori
Quando questo concetto
Di sentirsi prima di tutto liberale
Sarà
Consapevole
Derivanti liberamente fanno parte
Le altre formazioni o piuttosto che non hanno ancora le inglesi solo quello sarà il momento vero nella scintillante che potrà riaggregare oggi sia
Quindi
Confronto un bellissimo discorso
A questo punto passo la parola a nostro avviso Presidente Edoardo Croci
Grazie
Enzo grazie
Grazie a tutti voi per essere qui oggi
è un momento importante che l'odio perché è un momento fondativo
Oggi il battesimo ufficiale dei liberali movimento politico anche se le persone che ci sono
Hanno una tradizione politica istituzionale assoluto rilievo riconoscibilità
Un momento di battesimo Gerhard avviene a un mese dopo
E se le parti di Consob Charles dove siamo partiti come si usa dire oggi con
Di strumenti soltanto un sito internet www di liberali questo interesse
Convengo con Twitter e va a finire che migliaia di adesioni
Dimostrazione disincentivanti interessa di partecipazione che ci sono state da questa partecipazione diciamo digitale
Sono stati nell'incoraggiamento abbiamo vuole guardato
Percorso il percorso normale
Dimostrazioni interessa adesioni da tutta Italia
Ci farà vedere se c'è voglia di un rinnovato impegno politico sul fronte liberale che c'è evidentemente disillusione su quello che succede anche delusione perché è successo in passato è quello che sicuramente oggi
Ma cioè un forte spinta
Liberale verso l'Italia
Noi siamo convinti che ci sia bisogno dei liberali oggettivamente
Brevemente
Parliamo di mali dell'Italia conoscete meglio di me
Il primo è sicuramente quello della presenza ormai troppo ingombrante
Dello Stato una presenza allo Stato nell'economia supera il cinquanta per cento
Mentre persino l'economia scardinare vengono considerate l'economia più alta presenza allo Stato l'hanno indotto diversi punti questa presenza in termini sia dei tetti di spesa pubblica e di pressione fiscale l'Italia continuato questo percorso in modo ininterrotto anche negli ultimi anni è semplicemente se guardiamo all'orizzonte
Degli ultimissimi cinque anni argomentato rimpatrio ancora tre punti la spesa pubblica quindi una presenza dello Stato che al di là dei Governi che si sono succeduti per diverse ragioni testarda è stata crescente
Ormai passiva invasiva
Non lascia spazi
Tra chi vuole fare attività imprenditoriale
Non vuole non lascia spazio a chi
Vuol vendere i propri risparmi si rilevano italiani ormai da un po'di anni sono in calo diversamente dal passato
Quindi una presenza
Intollerabile una presenza che ha un debito pubblico in forte crescita
Che ha superato il centotrenta per cento del PIL continua a crescere
Presenza evidentemente non gestibile lungo oggi mercati citano lasciando più tranquilli
Dello spread che la tormentone della
Fine dell'epoca Berlusconi inizio evoca mondi in questo momento sembrano essere un problema tra quanto
Quante sostenibile un debito pubblico di questo tipo evidentemente
Non molto lungo
E
Anche governors Lenzi sono molti i favorevoli
Tassa patrimoniale
O una come di consolidamento del debito ogni cerchiate in cui intervenire sui risparmi degli italiani
Non ne parlano ufficialmente all'inizio ingenuamente ha detto che avesse sotterranee l'acqua
Questa sarebbe una sciagura definitiva perché
Senza approdare prima il via
Della revisione della spesa pubblica
Il cercare di ridurre il debito in Parlamento si di una parte dei risparmi degli italiani senza voler modificare assolutamente nulla spenda e anche ridurre il rischio sarebbe una sciagura definitiva
Però purtroppo questa è la nostra situazione al di là delle belle dichiarazioni
Che vengono fatte
è evidente che
Per ridurre la pressione fiscale bisogna anche ridurre la spesa
E non si può pensare che questo venga fatto come silenzioso riforme sui giornali con una bella gli italiani dicendo dove possiamo cambiare
Chi governa a il dovere indicare soluzioni politiche
In cui dice anche il ricorso in Italia quali sorrida quali sono gli sprechi
Questo anche per chiarire subito che diversamente da dalla situazione attuale che vede una specie di
Ammucchiata sul Governo rese in cui tutti partecipano chi più o meno volentieri anche con persone di assoluto spessore
Occhi indirettamente
Illiberale non intendono che dalle pasticciate soluzioni che vengono
Operate oggi ne possa uscire un'Italia migliore
Tra le altre riforme non più rinviabili
Giustizia
La giustizia
Non stiamo parlando solo di quella penale ma sappiamo che
Guardando le classifiche internazionali sulla competitività italiana
La giustizia viene messo come uno dei primi elementi per cui non ci sono localizzazioni di imprese multinazionali in Italia o meglio perché le imprese multinazionali non vengono il maggior numero di targa
Perché non c'è
Ne ha certezza del diritto unica il mercato del lavoro un mercato del lavoro
Farraginosa tutto che degli armamenti c'è dentro e che vede la disoccupazione crescente
La forma dello Stato
Dopo la riforma del Titolo quinto contenzioso fra Regioni Stato nazionale esplode in cui non si capisce più chi si occupa di che cosa cioè non si capiva prima tra Comuni Province Regioni provinciale
Che rimangono anche senza organi di indirizzo politico l'avviso siamo seri
Ci vuole una riforma sento su cui si discute voluminoso chiacchiere da bar servire in sede di votazione sarà di porre le dico con ironia amara
Non è serio tutto questo cioè non è il modo serio in cui un Paese affronta la propria struttura di quest'anno alle proprie regole di governo praticamente non sarebbe accettabile in qualsiasi altro Paese occidentale
E poi grandi vini e opportunità come quelli che sono ricerca scientifica l'ambiente la green economy invece di cui si parla si parla molto poco
La situazione la conosciamo bene
è una situazione
Che non solo a livello nazionale ma anche a livello locale vedere e delle condizioni di tipo esclusive purtroppo devo dire prontamente ancora da tutti gli italiani
Quando voglio citare brevissimamente due casi ma che sono emblematici
Uno è il caso cioè nel caso milanese io sono di Milano ha fatto l'assessore a Milano quindi cioè in un caso che conosco bene
Caso si handling assedia
Grande società aeroportuale milanese gestisce indirettamente Baalbek poi anche nell'azionariato di altri scali
Appunti
La Commissione europea comminato una
Sanzione come in ordine ad una sanzione accertato che ci sono state quattrocentocinquanta milioni di euro gli aiuti di Stato convochi la l'Asia capofila a ribadiamo ripianando
Sapete che la società di handling di avvistamento bagaglio aziende che negli anni
Quattrocentocinquanta milioni di euro stiamo parlando una società comunque locale
Non non poco
Soldi che sarebbero andati
Al Comune di Milano
Formalmente Minutillo comunque insomma alla fine era pagando sono i cittadini perché siccome nazionali locale
Io seduta per oltre il novanta per cento comunità
Quei quattrocentocinquanta milioni di ripianamento sono soldi in meno che sono andate nelle casse del Comune dei cittadini
Quando
Quasi tutte le star di handling all'estero anche in Italia fanno profitti allora anziché domandarsi come mai la società pubblica del due mila ciò pro capite è una battaglia oggi
Sindaco Pisapia a Milano
Ma anche governatore della lega Maroni insieme e anche il Governo Renzi allo stesso tempo guadagna contro l'avviso per continuare a mantenere una situazione di questo tipo
Per dire che invece a rischio non solo i lavoratori e e razionalizzando impresa garantire dei soldi pubblici non vengano sprecati
Questa è la situazione attuale anziché
Pervenire privatizzando risanamento cambiando l'organizzazione del lavoro rifacendosi invadenti estere
Si si dice che dobbiamo tutelare i lavoratori e andare avanti così
Questo è un esempio ma so che in altra regione se ne possono trovare a tanti altri tipo Genova
La società di trasporto di Genova dove in questo caso un sindaco certamente tra l'altro non c'è centrodestra
Annuncia l'intenzione di privatizzare sta dei trasporti che ha accumulato anche in quel caso veramente enormi
Un
La sollevazione della minoranza convinta che la privatizzazione vorrebbe dire che l'aumento del biglietto
Al di là dell'ignoranza alla conoscenza dei meccanismi di funzionamento dove esiste un contratto di servizio per cui non è che la prevenzione fomentare Ciliento il biglietto tra l'altro viene deciso sempre a livello Comune avesse regionale quindi non c'è nessuna relazione
Cioè la prevenzione aveva l'intento di efficientare una società ENEL inefficiente ma l'acquacoltura
Visti l'ATER nella città nei cittadini che in questo avrebbe voluto portare all'aumento delle tariffe fa sì che riguardi la sintassi rivolta contro la privatizzazione
Allora anche questo purtroppo denota una mancanza di cultura liberale abbastanza diffusa nel
Nel barese d'altro canto dall'avvocato
Esistente io non mi illudo che c'è una maggioranza
Ma sicuramente
Una minoranza consapevole che queste sono le riforme necessarie per il Paese
Ed esiste invece una richiesta di cambiamento che magari non si definisce liberale ma diffusa nel Paese soprattutto da parte dei giovani dei professionisti per danneggiata da questa situazione che queste riforme leggibile quindi si tratta di accompagnare questo movimento quasi spontaneo potenziale
E indirizzando in ora logica liberale
Non abbiamo mancato un appuntamento con la storia
L'appuntamento con la storia è stato quello che a partire
Da Margaret Thatcher con
La profonda riforma che c'è stato del
Tutti i mercati non posso dire sul mercato del lavoro piuttosto che del
Dell'industria di tutti i mercatini soltanto in Inghilterra acconsentito a quel paese
Un
Ripresa alla crescita economica che era impensabile
Su cui tra l'altro hanno campato per decenni il Governo successivo in misura maggiore un milione in tutto Europac quelle riforme sono state fatte
L'italiano c'è stata una breve stagione di privatizzazione una breve stagione ibride Zonin voluta dai liberali
Ricordiamolo
Dalla partecipazione Governi di allora dei liberali
Che ha portato alla prima stagione privatizzazioni positiva
Addirittura citata ad esempio dagli economisti come modello brevettazione a livello mondiale
Dopodiché tutto serramento tutto sembra
E
Curve di chi ha governato indistinte fra destra e sinistra
Per tante ragioni non sia riuscito a fare
Doveva fare
C'è bisogno
Oggi viene definita l'Agenda liberale
Nel gendarmi peraltro per il Paese
E come liberale come dovendo politiche che gli strumenti che abbiamo messo a disposizione partire dal nostro sito il primo obiettivo è proprio quello di ridefinire un'agenda liberale se andate a leggere il sito troverete una serie di autorevoli
Interventi sono pregiatissimo urbani
Scognamiglio adesso non voglio fare torto a nessuno larga sconcertati Brini
Che sono soprattutto interventi su un'agenda politica c'è bisogno di ridefinire l'agenda politica liberale
Con al primo punto
Alcune cose che adesso citerò nati sicuramente nel dibattito di oggi verranno molto rigide
Una nuova stagione di privatizzazione
A partire dagli enti locali delle cinque mila società pubbliche che esistono in Italia sono luoghi di sottogoverno
Una riforma vissuta
Dell'udienza l'istituzione del Paese
Che rimette in discussione in primo luogo ruolo delle Regioni eventuali penali qualcosa da dire perché sul processo di istituzione delle Regioni
Se c'è qualcuno che è il Paese aveva favorevole sin dall'inizio questi sono stati
Liberali con comma nell'ordine
Oggi costo vero il costo che cioè nelle Regioni e le loro sovrapposizione di competenze nel
Ne ha sei in attività
Di politiche attive che si sovrappongono spesso con i vincoli dell'istruzione inferiore
Una penalizzazione del mercato del lavoro
Quindi non è in gioco anche silenzi ma un mercato del lavoro Darwin liberalizzato in entrata ed uscita dal di cui nessuno osa davvero parlare per timore del il vento sindacale
Fa consentitemi essendo occupandomi ormai i temi ambientali Gengi la riforma fiscale verde che vuol dire una riduzione del fisco
Sul rendiconto e anche sui risparmi invece una serie di patrimoniali sono state inserite
E invece l'utilizzo del fisco come si sta facendo in altre realtà più avanzate in viso scoraggiare le attività inquinanti e favorire un'economia più green
E poi
La separazione delle carriere nella giustizia prima cosa da fare
Di una riforma bene ben più vasta ho citato alcuni punti volontariamente senza approfondirli per lasciarli anche
Come spunti del dibattito come
Il giudizio sul Lorenzetti tornato
è un Governo ha fatto di annunci
Dove al di là di alcune persone di valore che sicuramente ci sono in alcuni ruoli
Non sembra esserci la volontà
Cambio reale sembrare più esserci la volontà di
Mantenere consenso
Facendo con un giovanilismo un pò tutti i costi di maniera ma che in realtà non incide sotto sotto la crosta
Pensiamo
Riguardo cose più importanti fatte oggi dal Governo mezzi grattacieli poco da commentare che ha fatto il
Morrone la promessa di un regalo di mille euro a tutti gli italiani che guadagnano al di sotto una certa cifra regaliamo mille ARPACAL una promessa che aveva poco prima delle elezioni europee
Basta
Questa credo che possa essere giudicato la misura liberale primo perché di regalare soldi pubblici perché diverse non sembra molto sano di governare il Paese
Certo rapida legale diecimila tutti sicuramente il Paese è ancora più contento però insomma siamo seri non è registrate
E può portare il Paese la crescente secondo perché è una manovra puramente e meramente di tipo redistributivo pur nelle sue contorsionismi a recuperare i fondi alla fine non è
Una manovra
Che
Tende ad altro che
Lasciare tasse crescenti al di sopra una certa fascia di reddito che comunque la faccenda aggredito dalla classe media perché
Classe media che viene penalizzata a favore di una presunta classe povera su cui ci sono anche tanti evasori tantissimi evasori che a cui invece vengono regalati dei soldi
Primo provvedimento su cui intanto parlano i giornali come se fosse la salvezza del Paese
Seconda cosa
La riforma trattasi incerto questa viene dal Governo continua le rifiniture che sta facendo questo Governo
E questa
Abolizione dei limoni
Della
Tassa sugli immobili a livello locale per passare ad una tassa un po'più complessa che ci mette dentro anche alcuni servizi legati al territorio lasciando però
Molto più flessibilità ai comuni sul deciderà le addizionali
Che effetto ha
Stabiliamo Roma e Milano l'effetto ovviamente a un aumento la pressione fiscale perché i Comuni bisognosi di fondi hanno deciso di porre l'addizionale
Anche qua magari salvaguardando qualcuno ma sicuramente ai banchi della classe media
Io conosco tantissime persone debba calando il dubbio
Sulle tasse locale sugli immobili forse non se ne sono ancora completata grado il doppio quindi queste sono le due grandi riforme annunciato in corso del del Governo
Peraltro il nostro giudizio non può neanche essere finirono con Berlusconi
Perché Berlusconi Hubbard dire il novantaquattro con una grande presenza di importante di di libertà tra cui
Tanti amici
Voi gradualmente quella volontà di fare Partito liberale di massa di riformare il Paese l'abbandonata idem per tante ragioni quelle riforme non è riuscito a fare
E certo ce lo dice affamare i primi sei mesi non è né imperdonabile se invece vanno nell'arco di vent'anni
Non è imperdonabile anche assieme
Consentitemi in quanto espressione personale
Non va bene al Paese il modo in cui si sta trattando Berlusconi oggi oggi
I giudici dovranno decidere quale sarà la la Pina inflitta a Berlusconi
Beh questa volontà è questa cattiveria evidentemente c'è nei confronti di Berlusconi non farò un albanese questa volontà di umiliazione nei confronti di chi comunque ha avuto le redini del Governo viene vista anche all'estero e all'estero non viene certo visto che l'ambiente proprio paese
Poiché in qualche modo
Si distacchi dai propri deciderà mettendo in evidenza gli aspetti peggiori trattandosi in quasi come criminali
Non fu né consentitemi anche una volta di parlare a titolo personale non fu Benevento il modo in cui trattato Craxi al di là
Del degli aspetti diciamo il giudizio morale che ci possono essere certamente non fece bene al Paese e quindi io credo che
Al di là dei dipinge nomini Berlusconi tipo politico che ha appena detto il trattamento che oggi viene riservato non è trattamento giusto
Ovatta equamente volta le conclusioni
L'Europa
I liberali sono sempre stati europeisti atlantici europeisti
Non tutti lo sono stati
Anzi
E lo siamo ancora oggi europeisti convinti che senza l'Europa l'Italia sarebbe precipitata
Fuori dall'Europa come fanalino di coda
Con un'inflazione elevatissima eccone delle svalutazioni competitive
Che avrebbero allontanato sempre di più il nostro sistema produttivo Domizzi decentramento che pure c'è stata e oggi se abbiamo
Punibilità che esporta sana
Oggi l'Italia si regge sulle piccole e medie imprese che esportano questo lo dobbiamo al fatto che siamo entrati in Europa fuori dall'Europa il declino sarebbe stato
Inarrestabile
Certo l'Europa a cui pensiamo nell'Europa
Giovanazzi dei burocrati europei
Non è l'Europa della politica agricola comune e in cui la maggior parte del bilancio europeo viene impiegata per dare sussidi ad attività che comunque non stanno in piedi su
L'interesse più della Francia in realtà questo che negli altri Paesi europei
Marocco diversa Europa delle libertà meritevoli della tolleranza è l'Europa parliamo seriamente alla cieca dalla dalla Comunità di libero scambio sul carbone sull'acciaio
Beh lavoro da fare banco ampio all'Europa di integrazione di mercati acqua ancora una volta se penso a Virginia per liberalizzare dei mercati energetici bisogna innanzitutto nelle infrastrutture di interconnessione
è una roba che può fare ancora molto dal punto di vista quindi l'interconnessione delle reti delle liberalizzazioni dei mercati ed è una realtà che può fare molto ancora
Sul piano di tipo sociale le nostre all'Europa dalla tolleranza della tolleranza che viene
Dall'Illuminismo in primo luogo
Hrovatin però onde consente a chi non è intollerante di importare proprie regole sul nostro territorio la tolleranza delle sarebbe un valore che deve valere per tutti quindi essere tolleranti propone tolleranza vuol dire anche imporre a chi non è tollerante di essere tollerati
Quindi gli otto che viene in mente
è un'Europa della libertà della tolleranza economiche e sociale
E questa è la prova può fare molto per l'Italia è un'Europa in cui l'Italia ha bisogno
A drammaticamente perché anche le richieste che aveva da fare
Enzo in Europa erano alla fine richiesti di erogare rispetto a una serie di regole
Che nonché degli altri abbiamo bisogno di reinventare che abbiamo visto che quando siamo in grado dici rispettare le regole europee
A.N. andiamo in una logica di declino di favori di prebende che nulla hanno a che fare con
Il bene comune mi spiego meglio
Se oggi non avessimo vinto i vincoli europei sul divieto di sforare il tre per cento del PIL
Pierluigi
Non c'è dubbio che
Terrebbe sforato ma è un per ridurre la spesa pubblica varare sforato ancora una volta per quello scambio maratona saranno caratterizzato l'Italia
Negli ultimi decenni e che è uno scambio per cui si si offrono soldi
In cambio di molti ma non tanto come luogo di scambio personale ma come politica la politica italiana è stata una modifica di voto di scambio
Devo
Le zone lontane sono
Ovviamente una opportunità per portare avanti i valori liberali
In Europa
Come liberale e
Non abbiamo aderito nessun cartello elettorale ma non c'è dubbio che guardiamo con simpatia ed interesse
All'istante quanto localista liberale e stiamo prendendo in seria considerazione la possibilità di avere nostri candidati all'interno di previste per portare avanti
Indiani dei valori liberale
Chi bisogna portatore di un'Europa l'abbiamo dobbiamo vento
Io ho portati avanti però senza compromessi diciamolo diciamo la verità oggi anche la vista ambientalista che in qualche modo non solo oggi ma anche nel suo passato affatto dei compromessi
Noi lasciamo ci muoviamo come liberale con lui anche
Non debbano essere fatti compromesse rispetto a questi valori perché è un vincolo compromesso poi porta a compromessi crescenti
Del resto guardiamo anche all'orizzonte politico più ampio
Questa nascita di oggi a tre giorni cinque giorni dalla presentazione delle liste dimostra ancora di più che non siamo né vincoli di eventuale di partecipare a questa competizione europea
La nascita del nostro mentre liberale è una città
Riguarda l'orizzonte di ben più lungo periodo
Guarda l'Italia in primo luogo
Audizioni nazionali quando ci saranno non si sa edizioni locali
Guarda certamente all'Europa come momento importante ma con l'orizzonte ben più ampio e in questo orizzonte più ampio la volontà è quella di contribuzione ha creato un grande movimento liberale
Non lo scenario politico guardate in rapido movimento io propendo non lo so quanti delle sigle elettorali non ci sono oggi saranno ancora in campo
Conoscere destinato a disgregazioni all'aggregazione disaggregazioni riaggregazioni e uno scenario in cui siamo convinti della necessità di ricreare un grande soggetto liberale
E liberare ci proponiamo di fare dall'obbligo
Di un processo di questo tipo con l'autorevolezza delle persone che ribadendo sono dopo
è vero di cui è incontestabile oggi se qualcosa di diverso fortemente diverso rispetto alle altre all'altro che in sede politica e possiamo vantare
è quello di avere fornito
Figure di primo piano
Della storia del liberalismo italiano
Oltre a tantissimi giovani presenti sul territorio nazionale che ripeto sono davvero
Allora io credo che con questa forza il nostro contributo sia soprattutto un contributo di credibilità di autorevolezza
Volontaria deve cercare
Di
Dare forza a un processo di questo purché non vuole
Passare per nuove sorgenti politici
Quadro politico in movimento un quadro politico
Vogliamo esserci con forza con insegna chiaramente finale
Oggi il quadro politico quadro politico che spesso costringe
Libera a
Socialisti ex comunisti di tutto a stare insieme in cui le letture non usa più che cosa sta votando perché cosa stava tanto per quale agenda sta montando punto ad esempio Giorgio prima di Renzo inclusi dell'Italia e dove andiamo tagliano dimostra che si vota prima la persona con la vicenda
Bene noi crediamo invece che sia necessario prima definire un'agenda abbia debbano chiaramente riconoscibili come interprete di quell'agenda e volevo chiedere il consenso elettorale
E quindi speriamo cerchiamo di contribuire quadro politico diverso che vuole in questa logica
E lo facciamo
Su questo voglio essere molto chiaro
Senza nessuna timidezza senza nessun senso di sudditanza
A volte ci sembra che quasi liberali hanno paura dichiararsi commentare che
Si chiamano persone autorevolissimo certamente
Degnissime che magari hanno un passato da comunista
A farsi interpreti dinosauri liberale benissimo se chi riunione
Stato comunista in passato si riprende e viene oggi a partecipare a un movimento liberale
Ma sinceramente noi non abbiamo bisogno di metterci in al seguito di movimenti di questo tipo noi siamo illiberali e quindi orgogliosamente di ciascuno chiude il valore il valore rinviabile le proposte che
Esprimiamo
Liberiamo
I nostri uomini con voi dichiara ed evidente
Cultura liberale e Cornaro intendiamo promuovere in primo luogo un movimento politico liberale
Questa delibera che guarda al futuro del Paese grazie
Murdoch
Io vorrei
In ogni
Istituzione
Anzi
Discussa
Erogato
Farne
Lasciata
Tassare
Dopo
Va bene
Tantissimo
Pronto cioè
Prima di tutto
Vorrei leggerli
Messaggio che non è arrivato
Dal freddo
Gli oneri che dice caro Renato mi sento solo di inviarvi qualche riflessione liberale veti né tu l'uso appropriato cui doveva venire giù oggi invece il colpo della strega la fermato ma nella
Messaggio che mi ha inviato ve lo leggo
Liberali due punti si fa presto a definirsi liberali lo fanno anche quelli che liberali non sono mai stati
Ma che si avvalgono così di un aggettivo politico qualificativo che tutto sommato costituisce un valore aggiunto quelli propri
I liberali però sono quelli che non trasformano
La loro opinione in un credito
Liberali sono quelli disposti a sostenere opinioni anche non condivise e perciò scarsamente remunerative in termini di popolarità o di ritorni elettorali
Liberali sono quelli capace di dire di no quando quasi tutti gli altri sono pronti a dire di sì
Liberali sono quelli che antepongono i valori delle persone i diritti individuali al così detto interesse generale
Liberali
Sono quelli che ritengono che la giustizia non solo deve essere indispensabile ma anzitutto imparziale è soggetta solo alla legge
Liberali sono quelli che non confondono il proprio legittimo personali interessa e con le altrettanto legittime contrapposizioni del diritto d'autore
Liberali sono quelli che non confondono gli avversari con i nemici rete bellissima
Ecco perché caro Renato sarò presente il dieci aprile a Roma so già che non saremo in tanti ma sono certo che troverò quelli che liberali non sono stati e lo sono per tutta la loro vita
Con grazie per l'invito tuo con affetto Alfredo Biondi sembrava giusto Girardi questo
Messaggio
E più liberale di così poteva non poteva essere
Alfredo doveva essere con noi e poi è stato colpito dalla strega che verrà anzi
Immobilizzato mi faceva piacere leggere questo
Data
Daloui l'opportunità di
Dare questo messaggio che credo se fosse stato presente avrebbe fatto di persone
Visto che ho la parola volevo anche dare un messaggio alla Presidenza
Mi ha chiamato questa mattina
Dottor Fedele Confalonieri
Che pensava di essere con noi almeno una parte di questa giornata e mi ha comunicato che altre questioni lo trattenevano e immaginiamo anche quali siano gli impegni
Terribile in quella è stata aggiornata per loro
Cari amici
Esattamente vent'anni fa ai dieci giorni
Moriva la Prima Repubblica
Cioè siamo
A vent'anni dieci giorni
Dalle elezioni del novantaquattro
E non era certo una morte naturale quella che è avvenuta
Io assieme al mio amico Pedullà
Che avrebbe avuto piacere di essere con noi oggi ma impegni direttore del giornale sopravvengono
Abbiamo cercato di dare una lettura storica un po'più veritiera delle cronache che in quei giorni informavano gli italiani
Ed è in quel
Commento che prevale l'ipotesi
Dell'utilizzo
Dell'opzione giudiziaria
In altri termini quando
Il Partito comunista si rende conto
Che la corsa
Concorrenziale con il PSI si sta concretizzando
Deve affrontare il problema in termini radicali
Per evitare il vero pericolo che avevano un lavoro che temevano
Ed era quello
Perché anche in Italia venisse l'operazione Mitterrand in Francia che aveva dato
Capovolto di peso nella sinistra
A dato quindi una guida il socialismo democratico interpretato da Mitterrand che fece scomparire il partito di marce che dall'allora Partito comunista
E
La scelta come ha ricordato Chiaromonte espressamente
La scelta giudiziaria che il P.C.I. fece allora e la scelta che rovescio e ucciso la Prima Repubblica
Per questo quando abbiamo concreta hanno scritto una riflessione su quello che è avvenuto vent'anni fa abbiamo intitolata l'inganno di Tangentopoli
Perché in effetti è stato un colossale inganno quello che è avvenuto
Osé consentite era parole forte ma
Un colpo di Stato all'italiana lo si può leggere tranquillamente in questi termini
Fa piacere che il mio amico Guzzanti
Che era stato un testimone attivo di quelle ore di quei giorni
Annuisca condividendo il giudizio su quel corpo
Colazione sui capelli grado
E tutto l'obiettivo darla cosa ancora lettura che va fatta e non vari
Dimenticata era perché il vero pericolo in cui tutta una generazione
Dagli Occhetto e D'Alema si trovava per la prima volta vicina alle stanze del potere e rischiava di fare la stessa fine che aveva fatto il PC F francese
E questo
Sulla base di quello che è avvenuta tutta la
L'operazione
Che ispirò
Tangentopoli
Nessuno si ricorda che
L'ultima amnistia in Italia è stata quella del
Ottantanove
Nella quale vennero sanate
Le partite che riguardavano i finanziamenti dall'estero mettiamo da parte quello
Allora il partito comunista che aveva campato
Dal quarantaquattro in poi con i finanziamenti che arrivavano
Via Unione Sovietica a San Marino e da San Marino poi nelle banche emiliane o dove anzi Milano
Bene
Quella storia
Era
Immaginata come la battaglia per eliminare
Il pericolo che non mi era né Guzzanti nel Renato ma era Bettino Craxi
Ma il diavolo
Fa le pentole
E qualche volta la sorpresa soli coperti
E i coperchio in quel caso
Si chiamava Silvio Berlusconi
Presidente tra l'altro nodo anche
Notizia che ho ricevuto ne sanno già detto prima
Collegata a questo
Perché
Dottor Confalonieri avrebbe tenuto molto a essere presente dicendo che aveva proprio voglia di sentire un po'di roba liberale e quindi dispiaciuto di non poter esserci oggi
Ed è alla fine comunque di questo stravagante ventennio che abbiamo vissuto
Dove
Il quadro politico era
Assolutamente
Confuso e se mi consentite anche anomalo
Con il
Prima il PC il nuovo riformista
Sostituito adesso dalle Renzi rumor dalla Renzis Momo del mista
Sono saltate anche le tradizionale ci si era abituati a da vere dei punti fermi dei quali riconoscere la presenza dei comunisti del PdCI
Tutto questo non c'è più
è una mai gamma stravagante
In cui
Certamente il problema dell'immagine fa prevalenza su tutto il resto ma è quello che ci troviamo
E
La malattia che poi accade fili caratterizzato in qualche misura
Ma salvo illuminate eccezioni
Forza Italia è stata che non aveva l'anima della politica
So che alcuni dei nostri amici che hanno
Provato a
Innestare l'anima politica in un corpo che però
Aveva
Per nascita e per l'esistenza caratteristica del notare da questo
Ma soprattutto ci siamo poi trovati di fronte ad una società in cui
I valori liberali si sono affannati
Non erano più la grande battaglia di modernizzazione
E così per quello che riguarda
La parte istituzionale io voglio ricordare che illiberali le ultime elezioni a cui si candidarmi che erano le elezioni abbiamo ricordato del novantadue
E poi del novantaquattro la quelle del novantadue il programma liberale
Consisteva per gran parte nella grande riforma istituzionale sulla quale era un passato tre consigli nazionali li mando
E l'autore di quel documento sarà con noi oggi pomeriggio e del professor Giuliano Urbani
Venti anni
E siamo esattamente allo stesso punto e quello che oggi davvero ma
E
L'efficienza delle istituzioni
Io sto
A volte mi viene da sorridere quando avendo a me mi proprio simpatico milanese
Solo la mattina cosa si inventa stamattina lì per fare un numero eccetera eccetera questa anche di cancellare il Senato sic et simpliciter senza dare una filosofia diversa
Quella che urbani scrisse per nuovi la riforma istituzionale senza la quale l'Italia non andrà da nessuna parte e questa è
Perché riguarda lo Stato la più grande di importante riforma sulla quale liberali devono puntare
A mio giudizio nel prossimo avvenire se non cambiamo il quadro istituzionale
Difficilmente riusciremo a cambiare cambiare questa Italia
Dicevo Giuliano Urbani che sarà con noi credo nel pomeriggio
Ha trovato un modo per non invecchiare ma perché quando
Convinta gli chiediamo di darci oggi la stessa cosa che già si è detto vent'anni fa totalmente inutilizzata ed è assolutamente ancora una necessità di primo di primo grado
Abbiamo detto del
PC che era terrorizzato dalla dall'ENEA dall'evento possibile
Di una mi mittente Arild presentazione della polizza
E
Giuliano oggi decimi parlerà di questo
Ma
Io credo che da liberali
Che hanno sempre avuto alto il senso delle istituzioni
Questa sia la battaglia più importanti
Caro Presidente che noi dovremmo fare nei prossimi mesi e forse nei prossimi anni
Su questo io credo che davvero si giocherà
Il l'avvenire
Dei nostri figli più o meno ormai possiamo dire anche dei nostri nipoti
Io credo che sono
Sono fuori dall'Italia da molti anni
Da quando decisi di vuole respirare un'area
Un'aria più
Liberale alzandomi al mattino che mi sono trasferito
In quello di Londra che camerale a a
Una storia liberale ben più
Concrete realizzata della nostra
Però
Però quando c'è il momento in cui bisogna fare scelte dolorose e difficili
Io non mi sento di dire liberali andate avanti voi
Io vi seguo no io mi metto in mezzo un voglio nulla voglio soltanto che la battaglia che tanti liberali e l'ho fatto in questi decenni non sia una battaglia inutile o buttata lì
Valeva troppo
Dimenticare quello che abbiamo fatto assieme in tanti anni
Ed è quello che
Scordatevi dieci o di vacanza da questa mattina ciascun ente real lungo arruolato per portarlo al fondo questa battaglia grazie
Cicala
Aspetta il grande
Giancarlo
A
Allora
Paolo
Porta giusto
Strutture
Massima si vede che anziano è lei che non riesce ad alzarsi dalla poltrona
Scusami
Grazie
Grazie Renato grazie a tutti voi io vengo qui
Come rappresentante del partito liberale di cui sono
Presidente del Consiglio nazionale il partito liberale come sapete immagino come avrete letto
Sempre in uno stato di di crisi
Ma adesso la crisi e ancora più profonda
Che io spero che da questa crisi possa
Riemergere tornare ad una nuova vita e per questo saranno necessari alcuni passaggi tra cui quello della
Convocazione a brevissimo di un congresso
Per
L'elezione di un nuovo Segretario politico dico nuovo perché
Quello che c'era
Stefano De Luca dato che le dimissioni che lui stesso ha definito irrevocabili e quindi
Per farlo dobbiamo prendere prego ma
Se accetto consigli figurati un po'
Io di dimissioni irrevocabili
Difensore revocabile ho visto una mezza dozzina se non se ne è una parola che emette nel suo vocabolario

Sì Muller metteva mano alla pistola sentendo la parola cultura noi di fronte alla parola irrevocabile
Ma io sono qui
Dicevo per portare non solo un saluto non appena sentirmi a casa e per
Comunicarvi l'aria di casa mentre facevo questo breve tragitto
Questi venti metri oltre o forse anche meno tasse la porta allora tanti amici ma l'ha detto ma quando finisce la diaspora quando ci tutti liberali prezzo tra natura e il testo è una cosa che naturalmente abbiamo
Tutti quanti nella testa del sangue nel cuore e tuttavia poiché siamo liberi e liberali la prima cosa che si fa
Dividersi in molto esporre adesso io credo ieri sera
Quasi per caso mi sono trovato ad un minuscolo convegno con Antonio Martino sulla sul sulla Thatcher
E paio visto che
Sul vostro sito che tra l'altro molto bello viene riportato questa cosa che dire delle senza ideale del del liberalismo e cioè che
Le misure economiche non sono il fine sono il mezzo per con cui ottenere la libertà
E l'esercizio garantito della libertà dei cittadini
Io penso che tra le grandi riforme non so se quella di vent'anni fa scritta da un anno conteneva
Ci dovrebbe essere una radicale riforma della Costituzione parte prima
Tutti sono buoni dire parte seconda perché no parte prima nella prima parte non ha detto da nessuna parte più tardi ripetizione non c'è danesi nessun luogo il principio secondo cui
La libertà e l'esercizio della libertà da parte della più piccola
Entità etnica del Paese cioè il singolo cittadino sia bene primo da difendere
E da garantire
Anche a proposito della questione della tolleranza di cui prima si sentiva parlare io vorrei da liberale che fosse introdotto il principio del rispetto e non della tolleranza tolleranza tollerare vuol dire
Essere un po'infastiditi da questa gente dove con cui dobbiamo tuttavia stare
Ma li tolleriamo mentre invece che il concetto del rispetto è quello di un'assunzione di difesa della diversità e credo anche che
Ciò che è una politica liberale deve perseguire eh la festa della ineguaglianza
L'essere consapevoli della bellezza di essere disuguali diverso
Naturalmente allora uscirà la sua detenzione di sinistra vicenda nove uguaglianza da di fronte alla legge certo tutti siamo uguali di fronte alla legge tutti siamo uguali
Nei diritti nei doveri ma ciò detto
Come è bello essere tutti differenti quando tra una persona che era gravata guerra la mia già mi innervosisco insomma quindi l'in quindi ne consegue
La bellezza della differenza di genere la bellezza della differenza di cultura la bellezza di tutte le altre differenze che invece non sono affatto tutelate perché fin dalle scuole in Italia si tutela
Una finta quindi ha lite che non è affatto nega l'iter soltanto una costrizione statale
Io vorrei nel nel mondo il mio partito che spero che il giorno possa diventare questo un'altra azienda una partito comune che tutti ci contenga visto che si è parlato di Regioni
Io riprenderei la battaglia liberale
Malagodi era contro le Regioni e chiedere la abolizione delle Regioni tout-court tutti i guai dell'Italia dipendono tutti quanti soltanto dalle Regioni ed alla spesa sanitaria delle Regioni che non produce sanità ma produce corruzione basta e queste sono cose
Sono cose che noi sono mature per esser detto ad essere sostenuta fino a poco tempo fa di natura per bloccare le regioni più o meno una bestemmia terribile mentre invece
Dovrebbe essere la nostra bandiera
Sulla questione
Di Silvio Berlusconi guardate sono uscito da quel partito scritto tre libri
Di critica anche feroce nei confronti del di Berlusconi devo dire però anche ieri sera se ne parlava questo dico va bene l'Italia non è l'Inghilterra della Thatcher da noi mai
Il partito chiamiamo ipoteticamente liberale che poi non è stato non ha mai avuto
Più del cinquanta per cento come invece ha avuto
La Thatcher in Inghilterra noi abbiamo una Costituzione scritta che è vincolante e paralizzante mentre
La Costituzione inglese come sapete non esiste scritta sta nella mente nel cuore
Dei cittadini del Regno Unito
E
Inoltre Berlusconi certamente è stato
Costretto dichiarare dato dalle sue alleanze dalla politica delle alleanze tutti ringraziamo
A ripetere ma insomma certo quello è stato una grande occasione perduta
Ma non io non mi sento di dare la croce a Berlusconi personalmente credo
Condivido quello che diceva anche Renato sul fatto che
Anche il Presidente quello che sta accadendo a Berlusconi proprio oggi in questi giorni è una cosa è un
Vulnus alla democrazia e non a Berlusconi lo dice anche Cacciari
Parli di puntate fa
Ospite DD
Di Santoro diceva questa un vulnus dalla democrazia Mundo Sala rappresentanza rappresenti di vita
La questione alle storica legata
A l'attacco a Craxi a Berlusconi è la proseguimento della guerra fredda e noi abbiamo avuto una guerra fredda prolungata volle con le gambe allungate non mentre nel resto del mondo la guerra fredda denaro veniva dichiarata chiusa ma è stato anche quello è un errore perché la guerra fredda è stata una guerra ideologica c'è stata anche una guerra ideologica
Ma fondamentalmente
Una guerra
Strategica
Tra potenze per interna bloccare
L'Unione Sovietica comunque non abbiamo avuto questo prolungamento di guerra fredda e guarda un po'grazie e Berlusconi sono stati macellati essendo gli unici che hanno portato avanti una politica di
Anticomunismo democratico era poi la stessa politica che ispirava il povero di sogno garantita passate di tutti i colori ma insomma il principio secondo cui quel partito comunista
Di quell'epoca non potrà era incompatibile con la democrazia sono aria e poi concludo perché senza rubato troppo tempo ma ci prende gusto con parlando con persone autenticamente liberali
Però la senilità mi ha per fare questo inciso ha cancellato quello che stavo per dire a buon per voi quindi faccia
Falcone fatti no no no no no benefici fotocopia esaminata legata comunque con chi pensa che se arrivano
E sono delegificato cementano diciamo la unità Celentano il fatto che la battaglia le nostre battaglie sono comuni c'è lo spazio
E ci sono i modi per lavorare ulteriormente insieme
Credo che sia la questione di volontà politica di tutti io la mia ce la metto tutta
Sono sicuro che poi mettere della vostra i risultati io mi auguro vogliamo curate ci auguriamo insieme si possono vedere presto e possibilmente anche molto presto vi ringrazio
Onorevole Giancarlo dalla
Io devo innanzitutto Dio vi perché sono qui
Perché avevo bisogno anche di sentire qualcosa di liberale questo
Però io vi devo dire anche che
Ne ho sentito tanto nel passato
E se quella storia non è andata a finire come doveva andare a finire almeno per oggi è questo questo però oggi
è e questo lo si deve
Non si deve Silvio Berlusconi
A Giuliano Urbani a Paolo Del Debbio tutti quelli che hanno scritto il programma è che noi abbiamo vinto
Senta lei solo quando abbiamo approvato un programma liberale in città
Lo riprendo dopo
Pure quand'è che abbiamo perso
E perché non è la rivoluzione liberale aveva votato dignità inutile che ci nascondiamo dietro un dito oggi non l'abbiamo fatto per carità per mille motivi e con cento mila demandi però non l'abbiamo fatta
è che perché questo non è avvenuto la percezione io l'ho avuta immediata quando sono arrivato a Roma non molto tempo fa nel due mila fede alla fine del due mila e dieci
Eh ho capito che quel
In quel modo di governare
Non avrebbe portato nulla illiberale quindi avrebbe portato al nostro declino e quindi alla sconfitta e perché
Perché non abbiamo avuto la possibilità o la capacità o il coraggio di fare quello che mi programmi c'era illiberale dovevamo sconfiggere
E i privilegi
è
Dovevamo impedire a alle cooperative del sistema cooperativo dico ovvero di privilegi ingiustificati
è ma poi sono arrivati a spiegarci che fra le cooperative c'erano anche quelle bianche erano tanti voti non si potevano tradire
E poi ci hanno spiegato che la Coldiretti non era tanto contenta ben venga battaglie avanzate che conducevamo no la Paolo GM una bestemmia nel Parlamento italiano
E poi ci hanno spiegato che al di là del Tevere qualcuno oggi dovevamo oppure votare il suo appoggio e quindi Emanuele Luana Englaro non è morta è stata assassinata ma questo
Si disse per io da un ex liberale anche è un ex radicale
E così noi abbiamo tradito ecco perché oggi sono
Ve lo dico apertamente a costo di deludere qualcuno la mia vita politica è cominciata in tenera età perché avevo sedici anni
è proseguita fino a un certo tempo poi interrotte ma la mia vita politica vera Crest cominciata nel agosto del mille novecentonovantatré
Ecco seguita fino ad oggi è cominciata con Forza Italia e finirà
Con Silvio Berlusconi per due motivi uno principi delle alta personale
Perché il C.R.O. cosa volete io ho questo limite non sono cinico non sono spregiudicato e quando ho iniziato a lavorare stabilmente
Più di trent'anni fa
Insomma
Cominciato con lui ho partecipato la più straordinaria in palese vicenda imprenditoriale alla quale
Potevo partecipare sinistra
E dopo ho partecipato alla più straordinaria impresa politica ci potesse capitare no ma
A
A me e quindi non capisco non l'ho fatto quando mi sarebbe stato conveniente
Per il giorno dopo che fece
Quello che
Non è stato un tradimento cambiarmi eccetera e la Presidenza del Veneto
Al al
La lega è stato un errore politico e con l'amico veniva cambiato non l'ho fatto allora non lo faccio non lo fa ve lo dico con la sincerità
Ancorché
Questa vicenda
Doveva
Fosse
Cambiare B allora io vi dico che sono qui e mi ritroverete vicino a voi senta lei perché c'è bisogno
Di battaglie liberali c'è bisogno di sentire parlare di Perale c'è bisogno di farlo anche quando si è in minoranza anche quando ti costa sarda
Ecco io ci sono contate mi fa i vostri soci sostenitori SOGIN quegli stessi modo con quei limiti che vi ho detto con quelle limitazioni ma insomma io quindici stavo bene
Quando ero più giovane ci sto vede anche oggi che rito tanti amici uno in particolare che mi ha ripescato e mi ha detto basta adesso la ricreazione è finita
Con il quale io non ero lo state beve io ero all'opposizione di aver dato fine fare cinque anni fa
Quaranta ma insomma c'è una grossa sofferenza
Ecco va beh l'urgenza lui mi ha perdonato avevo letto io lo perdono di cosa che chiedo oggi perché chiede un giorno non ci dimenticheremo mai per cui ci stavo bene allora
Ci sto bene oggi soprattutto spero di starci bene domani perché
Perché con le idee liberali difendendo le con coraggio come abbiamo saputo fare in qualche occasione comprato Cammilli penali si può vincente
è che io non mi sono abituato ancora aperti
Veniamo allora
Grazie grazie a Giancarlo
Grazie a Giancarlo delle bellissime parole
E del tuo sostegno
Il
è così
C'è una
Telefonata indiretta all'onorevole Alfredo Biondi
E organizzare il nostro web master
Tra
Due minuti
Prenderemo prima per
Un minuto
Ci tenevo a intervenire con la sua viva voce quindi abbiamo organizzato questa cosa
Dico
Sì ho visto
Vediamo
Chi ai pronto
Sisino cioè grosso ecco di qua
Se
Invece ed è una mia idea sbrigarmi abbia trovato ma sono spiritualmente per Zeman olio organizzare
La mia piena totale cioè l'idea di età la mia presidente ideale perché
Mai misura discostato dei valori etici illiberale quasi dovrei far credere nel proprio interesse dei fedeli
Ma effetto innestare ieri direzione gobbe molto importante ecco perché in una riunione come questa a mio modo di vedere
Poi
Una vari praticabili per legge cioè e anche di Englaro in modo che la realtà di far lo dico perché è un momento dove si spende in qualunque istituto decidono
Di
Quelli che credono che ci poteva risolvere tutto comma integrazioni ovviamente c'è evidente oppure
E anche quelli che hanno qualche pendenza del ciclista che forse sarebbe opportuno di giudicare
E l'intento che un ritorno ad una visione liberale del dubbio della preoccupazione del della razionalità sia la cosa che a noi liberali è consentito di fare e che credo possa essere utile a tutti ecco perché patto e tanti auguri a voi per il vostro lavoro e vorrei abbracciarli euro arduo perché a tutti
Vogliamo per soccorrere bene dal punto di vista morale
Grazie
Grazie grazie molte ore cedo la parola all'onorevole Enrico Costa
Prego Enrico

Bentornato come il quando il bambino esatto esatto
E io
Vi ringrazio veramente per l'invito e soprattutto per l'occasione mi scuso fin d'ora perché purtroppo devo essere in commissione non non mi è stato possibile farmi farmi sostituire
Però ci tenevo molto ad essere qua e da liberare perdono anche un po'Giancarlo
Le cose che ha detto in relazione al chiaramente a coloro e lo ha detto in termini in termini indiretti il rapporto a coloro che oggi
Non si trovano a seguire Silvio Berlusconi
Io penso che
Da liberali tutte le scelte tutte le valutazioni tutti i percorsi debbano comunque essere rispettati oggi tutti si
Rivendicano di essere liberali o salvo poi magari nel
Applicazione concreta nell'approvazione dei provvedimenti tradire un po'queste loro queste loro petizioni di principio
Io penso
Che
Non riusciva più usciremo a dare dei segnali nel momento e lo dico a voi che avete avuto questa bella idea di ritrovare tutti e di richiamare tutti quelli che si trovano anche su fronti diversi
Quando riusciremo
A a trovare un filo conduttore che ci unisca indipendentemente dalle forze politiche alle quali abbiamo ritenuto di appartenere un filo conduttore che ci consenta
Di trovare un minimo comune denominatore in termini di provvedimenti in termini di idee in termini di linea da poter portare avanti nell'ambito ciascuno delle proprie forze politiche comunque anche attraverso un impegno
Per portare avanti magari anche per discostarsi per prendere le distanze su determinati temi concreti e lo dico io quale da liberale mi trovo in una forza politica dove
Molti esponenti su alcuni temi hanno delle valutazioni delle idee delle sensibilità dei percorsi diversi dai miei
Io mi occupo di giustizia e devo dire che
Nel settore
In questo settore e molto importante essere libera di avere comunque dei liberali
Che cerca abbiamo scritto prima Alfredo Biondi devo dire io lo considero per me
Un mai essere io motivo i primi passi in politica quando lui faceva nel novantaquattro il Ministro della giustizia è stato un ministro coraggioso
è stato una persona che appuntato sempre a vedere il cittadino l'uomo non il numero la statistica anche quando il cittadino e detenuto anche quando il cittadino
E in mano allo Stato e dovrebbe essere lo Stato a farsi carico di tutta la sua Parco il suo percorso rieducativo un tema sicuramente
Che
Verrà affrontato da quale ventotto maggio con sempre maggiore insistenze con sempre maggiore approfondimento
Ebbene io cerco nel lavoro che svolgo tutti i giorni di applicare i principi liberali perché
Applicare questi principi non significa applicarli a fianco o comunque al seguito di una persona come
Ha detto prima
Giancarlo significa applicare in concreto significa portarli avanti secondo quella che è la coerenza secondo quelle che sono veline
E poi è chiaro che oggi con la frammentazione del panorama politico ciascuno può fare scelte diverse oggi la politica lo vediamo molto pragmatismo e molto risposta ai programmi e forse
Un po'meno diciamo rispetto di quelle che sono delle linee generali che dovrebbero
Ispirare tutti noi quindi io sono
Convintamente liberare
E cerco e cercherò
Di farlo valere in tutti i provvedimenti ma dico anche perché proprio perché sono convintamente liberale accetto le critiche dei liberali accetto le osservazioni rimetto in discussione quello
Che faccio quello che fa la coalizione quello che fa il partito a cui appartengo
Io penso che questo sia un elemento fondamentale di contributo al dibattito vi ringrazio di poterlo fare cercherò magari di ritornare nel pomeriggio perché ho visto che c'è un'interessante tavola rotonda
C'è il voto di fiducia alle quattro e mezza cercherò di esserci perché comunque voglio dare anche attraverso la presenza un contributo e un ringraziamento una riconoscenza per quello che è stato fatto grazie
Bene
Adesso la parola all'onorevole Stefano Dambruoso
No sorvolato
Sì buongiorno a tutti Yoko
Meritatamente sono il questore della Camera ho molti amici qui fra i presenti sono anche membro la Commissione giustizia
Ho ritenuto importante essere qui perché oggi
Volume dove ho trovato il tempo per essere qui sebbene sia una giornata impegnativa per cui chiedo scusa anche io perché dovrò andar via presto ma mi impegno a tornare il pomeriggio perché
Sentire Scognamiglio per me è sempre un piacere oltre ad avere la reale opportunità di incontrarlo in vicende di arricchimento reciproco culturale
Suoi questore della Camera mi trovo a confrontarmi quotidianamente con interlocutori che in varie sentimenti dell'attività parlamentare da ve però di tutto parla tranne che di politica per cui davvero per leggendo i nomi dei presenti a partire dall'altissimo scogli arbitrio ho detto io voglio andare a sentire parlare di politica così come io mi aspettavo di trovare qualità quando da neofita della politica sono arrivato alla Camera io sono stato eletto con una
Scelta civica con il partito di Mario Monti o Aniene esperienza caratterizzata sono magistrato solo
Magistrato in aspettativa
Ma credo una giornata come quella di oggi è anche importante dico credo in una davvero forte separazione tra la politica la magistratura ho presentato una proposta di legge con la quale appunto chiedo che il Parlamento
Allora riconosca che una interessi importante per la credibilità di un'istituzione importante per i Paesi democratici come i nostri e liberali come non lo siete
La magistratura continuavi
Essi ritenuta credibile quindi distante dalla politica per cui chi entra in politica come me ma siamo ben pochi in questo in questa tornata elettorale siamo soltanto in quattro due alla Camera e due al Senato
Ecco io
Ho chiesto che chi fa questo salto chi fa questa scelta non debba più ritornare a fare il magistrato rimanga nella pubblica amministrazione ma evidentemente
Neanche a Davos soprattutto quelli che devono andare ad Aosta
Esatta devono devono avere la consapevolezza che
C'è una credibilità collettiva da parte appunto istituzione che deve rimanere fortemente credibile da parte per tutti i cittadini e sono qui
Soprattutto perché è un'amicizia quotidiana
Con Edoardo Croci dove insomma Sacco col quale mi frequento a Milano non solo per le ragioni appunto
Familiari o ludiche ma anche per ragionare su prospettive che su Milano possono sorgere insieme quindi riaperto un
Dialogo costruttivo dove poter ritrovare valori
Da portare avanti insieme e che dopo fortemente che nostra la nostra area che ha un'aria liberale moderata che non si riconosce nel perché che invece a istanze ancora troppo conservatrici per le nostre corde
Ecco noi di temiamo che possiamo andare davvero così le cose insieme non ci riconosciamo nell'ottimo
A mio vecchio amico Pisapia perché sta gestendo Milano
In modo che insomma lascerà delle tracce nei prossimi anni che comporteranno forti critiche andranno Prato quotidiano della sua amministrazione
E pur per cui al dirà dei buoni propositi che credo che davvero oggi il la mia presenza sia significativa per la testimonianza di una volontà davvero di a avere uno spazio comune su cui continuare ma è davvero a ragionare e oggi era un'opportunità importante da non perdere
Per cui davvero grazie a chi ha pensato a una presenza soprattutto
Ad altissimo che vedo qui vicino che ne ho l'onore di conoscere soltanto oggi e quindi spero davvero che tutto questo Edoardo possa portare a qualcosa di concreto non solo su Milano grazie e buon proseguimento dei lavori
Inattesa
Spesso
Se
Allora siccome Maurizio gli atti si è assentato un attimo riprendo l'agenda
Dove inattesa del ritorno al Senato l'editto di maggio che l'acqua fino a poco fa ma che torna che ci deve portare il saluto
C'è ci sono alcuni interventi di amici di altri di altre associazioni di Behrami
Non so se in sala Maria Perrone ecco di Società libera
Vincenzo lì dal Presidente non c'è perché non non era a Roma però c'è ci avevate anticipata la presenza e quindi diamo volentieri la parola
Si fa bensì
Buongiorno da parte di società libera questa associazione di cultura di cultura liberale e vi porto il sul nostro saluto il ringraziamento ringrazio voi tutti e in parte dare il presidente Edoardo Croci per averci invitato a questa nuova nascita e come in occasione di ogni nuova nascita ci sembra doveroso esprimervi i nostri migliori auguri
Certo nel mondo e liberali ultimamente faremo tutti d'accordo nel dire che forse i nuovi parti le nuove nascite sono stati tanti a volte troppi e
In alcuni casi forse di dubbia paternità in quanto a una
Concezione di liberalismo autentica ovviamente questa non è il vostro caso
Società libera è stata in contatto col Presidente Croci finita quando facevate nascere il vostro movimento e il presidente
è stato fra i promotori di un colloquio chiamato la passione per la libertà che abbiamo organizzato il primo marzo e che ha visto partecipare vari movimenti associazioni di stampo liberale lo abbiamo chiamato la azione della libertà perché riteniamo che sia proprio la passione per la libertà a quello che ci deve accomunare tutti in un periodo in cui il liberalismo di liberalismo come sappiamo si parla a proposito e a sproposito
Fra rivoluzioni liberali fallite promesse e quant'altro e comunque in questo colloquio abbiamo elaborato abbiamo stilato di comune accordo una mozione programmatica comune che poi presenteremo il prossimo ventiquattro aprile alla Camera e che prevede tra i punti più significativi la il suo veramente o della cosiddetta legge Gasparri e la privatizzazione di almeno due reti della RAI l'elezione diretta dei capi di istituto i cosiddetti presi di anziché la loro nomina tramite concorso
E anche l'abolizione degli uffici scolastici regionali e poi abbiamo previsto anche abbiamo almeno ci ospitiamo una separazione tra banche e fondazioni bancarie e infine abbiamo proposto anche una abolizione Della Commissioni bicamerali antimafia che è quale esseri sono un segnale molto forte per dire che
Cambia l'atteggiamento cambia quello che è stato finora l'atteggiamento nei confronti della lotta contro il crimine provocatorio perché ovviamente lì spiegherò più avanti che ANAS ravviso le modalità poi di lotta contro il crimine sono altre e comunque sia Società libera sia sempre per scelta posta al di fuori della quotidianità
Politica ma questo non vuol dire che
Non ci faccia piacere collaborare insieme trovare delle proposte comuni trovare delle soluzioni comuni e questo perché al fine poi di dare una unitarietà
Al mondo liberale di dare una concretezza al pensiero liberale
A questo proposito ci farebbe piacere collaborare su due temi precisi perché è vero che noi come liberali parliamo di libero mercato di concorrenza
Di liberalizzazioni ma ci piace anche occuparci di due temi che a nostro avviso finora sono stati un po'trascurati permettetemi il tema mine forse snobbati da alcune realtà liberali e mi riferisco in particolare i diritti umani e alla lotta contro il crimine
Per quanto riguarda i diritti umani noi riteniamo che in una situazione in cui
In più di un quarto dei Paesi che rientrano nell'ONU
A centinaia nidi in milioni di persone quotidianamente vengono negate le libertà fondamentali di parola pensiero
Religione ecco qui né riteniamo in questa situazione il mondo liberale debba far sentire la sua voce perché la libertà a nostro avviso non va solamente intesa come affari domestico fra virgolette
Per quanto riguarda invece la lotta al crimine alla criminalità
Ci troviamo di fronte a un contesto ovviamente lo sapete meglio di me in cui la criminalità organizzata ha investito tutto il Paese in modalità diverse a diversi livelli i
Con le diverse modalità di penetrazione nel territorio al nord come al sud e in alcune aree addirittura il controllo del territorio
Limitando quindi fortemente ho assolutamente la libertà di iniziativa la libertà di impresa
La libertà di concorrenza ecco noi riteniamo che anche qui liberali debbano far sentire la loro voce ci sono state finora delle proposte provenienti dal mondo politico ma
A nostro avviso in alcuni casi sono un po'nonché quindi su questi due temi ci auspichiamo di poter collaborare insieme ciò ospitiamo di poter come dicevo prima dare una unitarietà e una concretezza
Al pensiero liberale e i liberali come liberali dobbiamo lavorare per ridare appunto questa unita a un mondo che purtroppo finora è stato frammentario
E con questo auspicio di lavorare insieme su questi con questa ottica
Con questo approccio noi salutiamo il vostro impegno salutiamo il futuro di ma di tutti grazie
Giancarlo Morandi
Dove sei Giancarlo
Sei atteso
Ecco
Ecco cercare
Arrivato Giancarlo Morandi
Bene ormai siamo troppo
Siamo tra pochi intimi
Non so bene cosa vi devo dire la però
Di faccio siccome abbiamo appartenuto abbiamo appartenuto tutti alla stessa organizzazione vi faccio un attimo di cronaca di cosa è successo
Nel vicino Partito Liberale no successo che un mese fa io ho detto agli amici
Così
Con cui
Conti si condivideva la direzione del partito qui noi dobbiamo avere un segretario di possibilmente quarant'anni
Ambizioso naturalmente colto preparato possibilmente donna
Dopo un mese quando De Luca rassegnato le dimissioni hanno nominato mezzi con una conseguenza logica un po'
Ecco
Un po'strana io credo che farò il Segretario fino
Al prossimo congresso e non più perché
Ha detto bene Renato Altissimo prima
La nostra ambizione che possiamo vere oggi
è quella di vedere di nuovo insieme tutti gli amici
Che si riconoscono nell'idea liberale e di vedere tanti giovani che lavorino per questa idea e non certo noi in prima linea a rappresentare queste
Queste idee per cui ci siamo sempre battuti e continueremo a batterci
Io devo dire che noi di appena io così da neanche due settimane sono diventato Segretario o fatto subito un comunicato di adesione alla lista dell'ALDE
Non è una lista lo dico all'amico Croci non è una lista che permette di non avere compromessi
è impossibile perché dentro la lista ci sono degli amici che non hanno nessuna storia liberale tra l'altro sono ricorsi Bologna ricordarcelo anche no però
Io credo che sarebbe ora che noi liberali quando non andiamo d'accordo con qualcuno
Non facciamo un'altra associazione un altro partito un'altra organizzazione ma continuiamo a discutere con quale o qualcuno e cerchiamo di convincerlo che noi abbiamo ragione
Credo che l'organizzazione del partito
Negli ultimi anni abbia avuto proprio delle rigidità da questo punto di vista
E che sia ora di capire che se non ci apriamo veramente nei confronti degli altri quello che diciamo sempre a parole ma poi nei fatti non si fa
Noi
Lo dico anche per gli amici che conoscono la vita del partito abbiamo perso recentemente
Il presidente Palumbo uomo di grande cultura di grande esperienza e secondo me anche di grande intelligenza
L'abbiamo perso perché gli abbiamo votato contro contro con la sua idea contro alla sua idea
Di una
Alleanza politica con un un personaggio che con un gruppo che
Si può benissimo citare il signor Sammuri no colosso organizzazione del partito è stato contrario e immediatamente allora
Ha fondato una nuova associazione liberale di cui lui e altri quattro no si si occupano io credo che
Effettivamente se noi ricominciamo a parlare tra di noi senza il bisogno di deficit di dividerci dal punto di vista organizzativo potremo recuperare il ruolo che ci spetta nel Paese
E credo che il movimento deliberare possa essere un'occasione importante per incontrarsi per discutere di politica per fare cultura perché ha ragione Croci quando
Dice che su alcune cose e non liberali io sono andato
Siccome sabato abbiamo al Consiglio nazionale sapete come si fa si va a vedere magari nei libri classici se c'è qualche citazione da dire devo dire che i miei libri biblioteca
Hanno su un po'di polvere
Poi apprendo lì dentro c'è tanta luce e ci sono tante cose che ancora oggi sono valide e sono da applicare la nostra società ma un po'di polvere rimane
Per esempio noi liberali non abbiamo mai discusso a fondo dei problemi dell'ambiente pensato una cosa che è l'ultima cosa che vi dico e chiudo
In Cina
Da diversi mesi i giornali dei di partito chiedono e invitano i cittadini ad aderire alle tre grandi religioni
Tradizionali cinese quella buddista la quella di Confucio e quella del tavolo non naturalmente al cristianesimo o all'Islam
E e è stata una sorpresa per per per tutti questa questo indirizzo che veniva dai giornali ufficiale del partito e si è andati a fondo cercare di capire perché
E il perché è stato
Tutte queste religioni queste tre sono attentissime ai valori ambientali da sempre no e in Cina voi lo sapete hanno dei problemi ambientali enormi per cui non è tanto un problema
Di rispettare i trattati di Kyoto piuttosto che altre cose anche un problema di vivere etica non avvelenarsi giorno dopo giorno e per cui
Per convincere i cinesi a comportarsi correttamente
Nei confronti dell'ambiente a si è
Si è usato questo escamotage delle religioni ecco
Noi per esempio sulle questioni ambientali sui trattati internazionali sulle scelte che c'è da fare non ci siamo misurati ognuno di noi ha le sue idee e le sue esperienze ma non ci siamo mai detti cosa dobbiamo fare e cosa deve fare il nostro Paese per cui
Abbiamo tante cose da dire ma anche tante cose da cominciare a discutere per riproporle in chiave moderna ai nostri amici che ci vogliono ascoltare
Io credo che l'occasione di questa associazione di questo movimento sia un'occasione in più per parlarci per quanto mi riguarda
è l'unico modo per fare trionfare le nostre idee e non avere domani
Un'altra lista
Dove dobbiamo chiedere al democristiano di tutto
Il permesso di entrare oscuro la possibilità di essere attivi dal punto di vista elettorale
è ora che noi perché la politica si fa per governare per portare le proprie idee all'interno del Paese ora che non ci si rimette insieme per vincere anche nell'agone delle elezioni politiche
Grazie
Faccio una battuta su
Ispirato da Morandais dico che quasi casualmente sul nostro sito www gli trattino liberali punto it che ho detto un sito soprattutto di di discussione dei di proposte non trovate battute di tre righe trovate approfondimenti
Di una certa lunghezza ma anche insomma di un certo valore
è stato credo messo pochi giorni fa forse ieri un mio articolo sui temi del dell'ambiente a un approccio liberale ambiente per quell'area veri che tu ci hai dato suggerimento ma già eravamo pronti e sul sul tema
Bene ben organizzata allora in conclusione della prima parte della giornata
Volevo darvi alcune comunicazioni di servizio rapide all'ingresso c'erano le Sezioni d'Escatha dove
Interessantissimo c'è il libro di Renato in vendita che suggerisco
Sicuramente
Di di leggere e di approfondire inoltre cioè anche l'organizzazione per chi si vuole iscrivere poi chi vuole fare delle donazioni
Liberali che come liberali no no ma che cosa belle donazioni
Nel senso
E certo
Quello no
Bene no
No no no no io poiché sarà comunicazione di servizio
Io ribadisco il concetto che ho detto nella
Mio saluto di benvenuto allacciandomi un attimo a quello che detto Giancarlo Morandi io sono veramente fermamente convinto che
Per
Trovare ritrovare l'unità liberale che serve e che è necessaria e riaggregare il mondo liberale sparso
Ognuno di noi e ogni formazione deve soprattutto e prima di tutto sapere avere la consapevolezza di sentirsi liberale prima di tutto e allora
Solo in quel momento fragili steccati perché son fragili son fragili son facilissimi
Che possono separarci saranno appiattiti definitivamente e questa aggregazione questa
Ritroveremo L'Unità liberale certamente e
Con questo spirito risottolineo
Il nostro
Logo è illiberali e basta ma proprio per essere il più inclusivi possibili cioè per parlare a coloro che non hanno bisogno di spiegare oltre
Ma basta la parola Hill autodefinirsi buongiorno io sono liberale per capire tutto il mondo che c'è dietro tutta la cultura tutta la tradizione tutta la
La formazione che questa persona ha ricevuto
Vi ricordo quindi questo lo voglio dire perché io non ma è un passaggio a cui ho sempre tenuto molto
E
Tornando al discorso del programma invece vi ricordo che alle ore quindici l'onorevole
Giuliano Urbani
Professore e il professor
Carlo Scognamiglio
Tratteranno proprio le nostre due battaglie e
Fondamentali con cui siamo abbiamo esordito proprio
Per creare il nostro sito web ossia la privatizzazione della spesa pubblica da una parte e la riforma costituzionale dall'altra di cui faceva cenno anche onorevole Altissimo entreremo
E approfondiremo queste due tematiche per noi e fondamentali che sono le due battaglie di punta al di là
Della dell'agenda politica che invece nominava croci dove chiaramente ci sono diversi altri argomenti di ordine liberale questo è chiaro
Dopodiché seguirà il dibattito moderato dal nostro altro amico liberale di sempre Arturo diagonale
Direttore dell'opinione
Questo è quanto
Grazie a tutti e più tardi quale tra
Alle ore quindici
Ho fatto l'altra domanda
A chi
Certo
Certo
Abbiamo
Adesso
Come vi avevo anticipato ci sono
Le due politiche strategiche che abbiamo individuato da portare avanti una riguarda la privatizzazione della spesa pubblica
L'altra riguarda la riforma istituzionale
Per la privatizzazione della spesa pubblica
Tutto il lavoro è stato curato dal professor Carlo Scognamiglio
E lascio la parola quindi al professor Scoglio
Allora gli organizzatori di questo nostro incontro mi hanno dato il compito di parlare del tema quale Italia in quale Europa ora per cercare di non farvi troppo dormire diciamo
Dopo colazione
Comincerò a svolgere questo tema con una citazione impegnativa a mo'di esempio ecco che è quella frasetta che si legge della prima pagina bianca dei libri le frasi che introducono a Livorno
E
Presento in questo caso è un
Adattamento di una
Formulare tonica resa celebre da Kennedy Presidente Kennedy ed è quella la ricorderete tutti non domandati e che cosa è il Paese può fare aperte ma domandati invece che cosa vuoi fare tu perché il tuo Paese allora
Io usando questa formula retorica un po'adattata anche perché i liberali sono individualisti dirò nelle domandiamoci che cosa l'Europa ha fatto per noi e poveri
Domandiamoci che cosa noi possiamo fare per l'Europa usando il pronome
Personale noi nel doppio
Significato di noi italiani naturalmente e di noi liberali nel caso
Specifico
Ecco che cosa ha fatto quindi l'Europa per noi
Perché conviene questo è un affare che conviene diciamo l'Europa
E ha fatto tante cose quattro principalmente che vale la pena di ricordare primo ci ha dato settanta anni di carcere
Questo è un argomento che a quelli che hanno meno di quarant'anni fa minimi forse né caldo né freddo
Ma quelli che hanno più di quarant'anni hanno conosciuto non dico la seconda guerra mondiale proclamerà prima ma
Almeno il periodo durante la guerra fredda nella confronta esce Londra
Le potenze è un argomento che invece a un certo significato ed era peraltro esattamente quello che avevano in testa i padri fondatori Schumann Adenauer De Gasperi
Lo stesso inauditi quarantaquattro che diceva scriveva problemi economici di una federazione europea avevano in mente esattamente questo cioè creare una
Associazione politica che aveva otto lo scopo che non si dovesse ripete non si potesse ripetere quello che era successo nella prima scadeva mondiale addirittura anche prima con la guerra Franco prussiana del mille ottocentosettanta
Qualcuno potrà dire Manola guerra non c'è stata semplicemente perché c'è stata inventata la bomba atomica son c'erano le armi nucleari come si faceva fare una guerra con le armi nucleari
Spero la guerra tra le grandi potenze non era più possibile questa fondamentalmente a ragione per la cui non si è ripetuta però tutti ci ricordiamo che c'è stata una guerra a bassa intensità
Che si è combattuta eccome
Guerra a bassa intensità che è stata vinta dall'Occidente anche certamente non soprattutto ma anche grazie
Alla presenza
Di una Europa occidentale unite coesa e ricca
Le persone che scappavano dalla Germania dalla Germania orientale per forse cercavano anche la libertà
Ma soprattutto cercavano il benessere che i loro parenti
Che vivevano nella Germania occidentale avevano da tempo conseguito nel consolidato questo è quello che ha fatto crollare l'impero sovietico e
Questo porta al secondo tema di quello che l'Europa ha fatto per noi perché ci ha consentito di superare senza
Cari traumi
Una vicenda che
Avrebbe potuto potuto a vere gravissime conseguenze il collasso dell'impero sovietico e in misura
Più piccola della
Della Jugoslavia li abbiamo potuto scusi
Spostare le frontiere della democrazia liberale liberal democrazia e dell'economia di mercato verso
Oriente fino quasi alle alla periferia di Minsk diciamo
Senza che questo co provocasse quella competizione fra i Paesi
Che si sarebbe determinata con le spese si ancora avessimo ragionato in termini di aria di influenza francese inglese e tedesca italiana e così via d'Europa muovendosi insieme
Ha consentito di evitare che il il
Lo scongelamento il disfacimento dell'impero sovietico sì trasformasse Pinna
Competizione Petra europei e quindi i grandi successi sua dell'estensione del quartiere nella democrazia liberale certamente
Un successo che
Che ci ha dato l'Europa
Terzo argomento e quello degli immensi benefici economici che ci ha portato
La realtà la dimensione europea
L'Italia non sarebbe mai diventata il secondo Paese esportatore in Europa
E la
Sesta
Secondari come
Come si contano sesta un assetto in potenza industriale del mondo se non ci fosse stato un mercato interno europeo di dimensioni appunto
Continentali questa è stata la ragione
Ha consentito al nostro modello che come tutti sanno cui modello tra in atto dalle esportazioni sarei appunto
Trainato
Dalle esportazioni e inoltre
Ci ha consentito di ride nominare che il nostro debito pubblico che non è un problema di oggi un problema che abbiamo ereditato da un passato abbastanza
Lontano in una valuta forte e questo vuol dire che il peso del debito pubblico che all'atto della firma degli accordi di master il Trattato di Maastricht
Nel mille novecentonovantadue pallida il dodici virgola sei per cento del PIL dodici virgola sei per cento del PIL oggi eh intorno
Un po'meno del cinque per cento quindi noi per effetto della vi denominazione del nostro debito della moneta unica in poche parole dell'Europa se volete
Abbiamo
Ridotto il peso del debito Dissette a di otto punti
Di quasi otto punti percentuali e che come vedremo è stata
Se
Questo erano le famose verdi praterie che l'accordo di Maastricht avrebbe aperto
Questo enorme beneficio che abbiamo avuto dall'Europa è stato poi speso malissimo nella nostra classe politica ma questo fa parte
Tel seconda parte delle cose che mi propongo di dire
Però rimango ancora un attimo su questo argomento gli enormi benefici che ci ha dato l'Europa in termini di crescita industriale di minori costi dell'indebitamento
Per fa presente che il presidente e la Confindustria cioè il rappresentante degli interessi che dovrebbero essere eventualmente premiati da un'uscita dall'Europa e Leo o perché se si svaluta la lira questo vuol dire
Che interno secondo quelli che sostengono questa tesi
Si potrebbero vendere meglio le lavatrici italiani tessili italiani il il Food Fashion il cibo italiano la moda eccetera eccetera eccetera
Stars citando con una certa
Insistenza
Diversi studi
Chi ho visto e che sono discretamente dei fatti
Quali dicono che dall'uscita dell'euro l'Italia avrebbe un
Caduta del PIL del venticinque trenta per cento nel giro di pochi anni
Sì ma è proprio così come facciamo a essere sicuro questi studi non perché ce lo dice lei professore che
Ma perché
Sì vasta fatevi raccontare come sono andate le cose nel Gentilina quando ne Cettina deciso di uscire dall'accordo monetario con gli Stati Uniti tal materiale votare così usati in Messico
è andata esattamente così sono fallite le grandi imprese che producono servizi sono fallite perché avevano il debito in dollari
Insomma
Non solo con l'Europa ci ha dato enormi benefici
Nel passato ma l'alternativa diversa da quella europea avrebbe costi spaventosi
Né quelli che sostengono l'uscita dall'euro e come se sostenessero
La tesi di aumentare l'IVA al cinquanta per cento
E così perché è esattamente l'effetto economico all'uscita del Leo è quello di un mettere sarebbe uguale o si molto simile a quello di strumentale lire cinquanta per cento un'idea folle diciamo no ecco però evidentemente
Non sempre c'è questa consapevolezza
Quarto elemento detto sono stati quattro che neanche i benefici che l'Europa ci ha dato
Ci ha consentito di superare quella che indenni nel gergo della mia professione si chiama la grande contrazione per distinguerla dalla grande depressione che è quella del mille novecentoventinove quella
La grande contrazione quella che è seguita lo scoppio della bolla finanziaria nel due mila otto
E nella quale siamo stiamo l'ente ha molto il troppo lentamente uscendo adesso noi italiani
Perché ancora questo perché se non ci fosse stata l'Unione europea noi avremmo
Visto che i Paesi europei non legati dalla stessa moneta ed è un accordi
Di libero scambio
Avrebbero fatto delle sue valutazioni competitive
Noi avremmo svalutato ma avrebbero svoltato anche i francesi e ragiono svalutato anche gli spagnoli avere
A
Ci sarebbe stato e poi si sarebbero naturalmente compensati
Queste cose con barriere doganali chi sono e ci sarebbe stato una gestione di questa crisi che avrebbe portato conseguenze molto peggiori di quelle
Che si sono
Verificate
E
Questo certamente un beneficio che ci ha portato l'Europa ma
Proprio su questo punto
S'letti critiche più forte che tutti noi sentiamo fare forse qualcuno Galilei considera anche abbastanza pertinenti
Proprio su questo punto si innestano cioè sul fatto che
La crisi
Tra ha messo in evidenza tutti i limiti della costruzione di un
Una questione che ha una moneta mossa uno Stato
Eccetera tutto quello che si dice sulla incompletezza della costruzione europea in effetti
Che cosa posso dire di queste tesi posso dire quello che diceva Polonio parlando di Ambleto questa è follia però c'è del metodo in quel che fa no
E follia sostenere
Che
L'Europa avuto un ruolo negativo e che tutti i guai italiani sono dovuti all'Europa però c'è del metodo in questa follia come diceva appunto Polonio parlando di Amleto perché
Perché per qualche ragione adesso cercherò di chiarirla vi europea hanno reagito in modo sbagliato almeno inizialmente
Alla crisi
Gli Stati Uniti l'Inghilterra per non parlare del Giappone o addirittura della Cina
Hanno preso i due migliori economisti liberali del Novecento cioè che INPS
E Friedman e Milton Friedman sì liberale perché in sé prescritto al partito di Benazir fin da quando era bambino suo padre era un uno dei capi del Partito liberale e lo faceva parte della Camera dei Lord del gruppo
Parlamentare liberale se lo dimenticano
I liberali a cui piace Friedman questo fatto che è stato un grande grandissimo liberale
Comunque hanno preso il punto in cui convergevano queste le garanzie le riflessioni che erano state fatte sulla crisi ventinove
E che
Portava a dire ma in una situazione come questa in non diamo il sistema di cartamoneta di liquidità
Venderne anche che era ecco Presidente della fede e ha chiamato elicottero bene l'inglese del Milan l'elicottero perché lui diceva che avrebbe noleggiato degli elicotteri
Per buttare
Divieti dollari sulle città americane
Così hanno fatto gli inglesi nello piccolo così hanno fatto i giapponesi così hanno fato persino chi cinesi che hanno portato la spesa per investimenti al quarantasei per cento del PIL per sostenere
La
Domande
Da noi invece le cose sono andate diversamente
E
Andate diversamente perché qui c'è un sta sul insieme direttori diciamo il caso della Grecia è stato esteso l'interpretazione che esso
Veniva nel caso che si è stato esteso anche ad altri Paesi che non c'entrano niente
Il caso della di lei c'era il caso di un Paese che aveva speso troppo molto di più di quello che avrebbe dovuto spendere cioè un
Paese prodigo
E che a un certo momento si presentava con un grosso conto da pagare e giustamente chi aveva speso di meno era stato dentro i limiti del dai cessi la gara perché doveva ASP pagare del
Identikit i vizi dei greci la crisi greca era UniCredit Marchesi di dopodiché alita
E questo però questa interpretazione è stata estesa anche ad altri Paesi che invece non erano colpevoli voi sapete che in tedesco debito CTC sciolte
Ma significa la stessa cosa di dire colpa
Il debito è una colpa per i protestanti tedeschi dunque accordo che va pagata no
Allora si è in ritenuto che anche l'Italia anche la Spagna il Portogallo eccetera fossero colpevoli sulle
Adesso peccato
E che quindi si dovesse fare una bella cura
Di espiazione per anche da questi Paesi noi debito pubblico dobbiamo cumulato non degli anni Duemila
L'abbiamo con la Francia anni settanta ottanta allora se si vuole rispetto fare espiare siamo parte peccati di tanti anni fa che avremmo dovuto già a vedere
Espiato ecco che nasce qui l'idea che il fiscal compact
Del patto fiscale per cui
Bisogna non solo ottenere il debito scusate il disavanzo al tre per cento ma addirittura per ripagare i debiti riportarli a livello del sessanta per cento
è un'idea sbagliata questa perché in recessione si può fare di tutto meno che pagare i debiti pregressi si pagherà quando le cose vanno bene ma questo diciamo anche nei nostri centri i privati
Questo è è il
Con il comma senza
E l'altra cosa fu quella
Catastrofica dichiarazione di dubbi che fece rossa così Merkel e a quale dissero ad guardate mondo
Chi presta dei soldi a i Paesi europei si scordi di credere che saranno tutti i Paesi in rete europei che rispondono di questo
Debito perché chi presta soldi Alitalia si era qualità chi presta soldi alla Grecia
Se la vedrà con i chierici poi ho dopo di questo di sono Benicio attenzione che
Chi ha prestato soldi alla Grecia deve avere un mercato è un taglio di capelli
E quindi il risultato era quello di dire cordate che se voi sottoscrivete titoli italiani non ed è in euro non è detto che avrete indietro degli euro
Magari mi daranno indietro delle libere o degli scudi occhietti diavolo lo sia noi non garantiamo niente risultato fu l'esclusione dello spreco
E quindi tassi di interesse
Che andavano alle stelle e anche alcuni paradossi perché noi italiani pagano dei tassi di interesse superiore non dico l'Inghilterra che sta peggio di noi dal punto di vista di fondamento ma addirittura la Polonia che è una cosa consensus stanza
Questi sono stati creati retorica sono stati commessi
Dal e Stepich mentre europeo e che sono quell'elemento di Iezzo Tories mezzo
Finite che diceva Polonio precoce del metodo in questa follia
Che da un qualche riscontro diciamo alle tesi di chi dice no per l'Europa una fregatura eccetera dobbiamo andarcene
Ecco però il come di tutte le come nelle fiabe che si rispettano ci arriva sempre alla fine il deus ex machina
Che salva la situazione e il deus ex machina non lo conosciamo bene hanno italiane ed evitare una volta ci ha salvato sono stati gli Stati Uniti
In particolare Timothy Geithner che in RAI Ministro del Tesoro eterna anch'io già nominato dal Presidente della fretta
I quali
Di fronte all'idea che potesse fallire non solo la Grecia ma addirittura la Spagna ma addirittura l'Italia e questo avrebbe comportato anche il fallimento della Francia
Facevo presente ai tedeschi
Chiedo dunque di un po'più vigili diciamo che il mondo era stato sull'orlo del badato perché era fallita una piccola banca come la limando Radames
Figuriamoci cosa sarebbe successo se invece di una piccola banca spesso dovuto dichiarare fallimento Paesi come l'Italia la Francia la Spagna
I tedeschi hanno capito le ragioni
Diciamo le buone ragioni che avevano gli americani e hanno cambiato l'atteggiamento e questo ha reso possibile la famosa frase del
Nostro Mario Draghi
Noi con
Salveremmo le euro cui quindi Cruise figliolo salde manterremo levo Walter architette x a qualunque costo
Questa frase vuote aprite x dicono è la più famosa frase detta da un romano dopo il degni vidi Ticino
E e ha aggiunto e credetemi sarà basta dopodiché età che è stato abbastanza
Dopodiché oltre a comprare titoli del Tesoro italiano ma non solo italiano capisce per
Abbassare a venti trasparente e
Cancellare la memoria della dichiarazioni dovete dire no adesso la Banca centrale europea si comporta come tutte le altre banche centrali otto e del mondo se ci sono venditori di titoli del debito pubblico compratori siamo noi
Siamo noi la Banca centrale come constatiamo monete tanto unificazione non verrà
Questa è la prima cosa che ha fatto la seconda cosa che per ora solo annunciato fa parte dei grandi benefici che non avremmo se non ci fosse l'Europa
E quella di ripetere l'esperienza americana inglese giapponese e cinese del quantitativo Issing cioè dell'immissione dei famosi biglietti da cento dollari scarso andrà a cento euro
Ecco l'elicottero che sorvola mille miliardi di euro è il programma
Di acquisti di titoli
Perché è stato approvato dal Consiglio della Banca centrale e con questa benzina e molto probabile che il motore europeo ricominci a girare
Fortemente
Ho finito sì ho finito per dire che cosa ha fatto l'Europa per noi non ha finito col dire quello che potrà fare quello che farà quello che farà sono due cose primo il
Ho detto la guerra non ci sarà più perché nessuno disposto
Distruggere se stesso prima occupa degli altri con una guerra nucleare coralmente neanche la Cina però
La competizione sia spostata
Dalla competizione militare alla competizione economica oggi e così che i Paesi
Cercano di guadagnare la supremazia no prima sì sicura ci
Si portava la bandiera e poi seguirà il commercio oggi si Piazzi si porta il commercio poi eventualmente seguiranno seguirà la cantina
Ecco in questa nuova competizione
è e ci sarà un equilibrio tripolare Cass sarà fatto dalla Cina dagli Stati Uniti ed all'Europa
Pensate
In negoziati diciamo che che si fanno su su questioni come quelle che certo ha recentemente sulla sua dei presepi pannelli e solari
Un Paese come l'Italia seno stesse dentro alla organizzazione europea e facesse pesare lei la forza del più grande esportatore mondiale che è l'Europa
E anche il più grande importatore mondiale che ancora l'Europa quindi single dove non avremmo nessuna possibilità di far sentire le nostre ragioni
Lei contiamo solo perché facciamo parte di
Questa è la prima cosa la seconda cosa e che il
Quello di cui si parlerà tanto in futuro
è il progetto battezzato dall'Amministrazione Obama la Obama vorrebbe lasciare un segno
E questo segno sarà la
Costituzione di un mercato unico Atlantico si chiama Titti ai di senso atlantica regge n Interspar esce
Ed è praticamente la costituisce una specie di atto unico comunque l'abbiamo fatto noi nell'ottantasette però che comprenda
Unione europea da una parte e Stati Uniti e Nord America ciò accada in Messico dall'altra parte
Perché lo
Da attentato perché dopo tutti questi deprecare desiderano lasciare un segno diciamo ma anche e soprattutto perché
Le ragioni che avevano portato America ad avere un rapporto speciale con la Cina
Che erano le carte alla
Necessita di
Comprare a basso prezzo diciamo abbattuta suo costo di produzione
Quello che veniva poi messo nei dei mercati Walmart nei supermercati americani perché le energie nobile che è costata cara questa è la ragione principale è la vera fondamentale ragione oggi
Non c'è più perché perché l'America è un Paese benedetto da Dio ritirava gli ha fatto scoprire il modo di estrarre gas e petrolio dalle rocce da lei dalle scelte
Per decidere feroce identici laicisti forse ha un costo che è un quarto del prezzo corrente aprire per il gas gli americani hanno risolto il problema di dovere trasferire in Cina
La loro produzione e oggi guardando al futuro hanno bisogno non di un associazione con un produttore ma dell'associazione con un consumatore
Qual è il più grande consumatore di cinquecento milioni di consumatori ad alto reddito nel mondo come si chiama questo nell'India sicuramente non è l'Africa ecco
Si chiama Europa
Questo che cosa vuol dire questo vuol dire che per noi si aprono l'idea di praterie finanziarie di Maastricht saranno un pugno deboli ricordo al confronto
Perché probabilmente non molti di provvista sanno
Che le esportazioni italiane in America sono appena un po'superiori a quelli che abbiamo con la Svizzera cioè che le esportazioni nel grande mercato i trecento milioni di consumatori più ricchi del mondo sono zero
In realtà
Perché sì certo tutti quando andiamo io applichiamola
La la Madison piene di roba italiana nell'acqua minerale San Pellegrino la la pizza la con l'accordo eccetera eccetera mozzarella dati fuori di dieci miliardi agli occhi che cosa trovate di italiano niente
Quindi un immenso mercato eliche aspetta i prodotti dell'eccellenza italiana che sono quelli
Quindi questo che cosa vuol dire vuol dire crescita per il futuro
Crescita si fa per noi con le esportazioni e questo è quello che CIDA l'Europa oltre a quello che c'era giacca
Parte seconda che cosa possiamo visto che forse
Un po'a qualcosa è servita l'Europa e ancora molto servirà
Che cosa possiamo fare noi per l'Europa in questo caso nuove noi italiani anche noi liberali con le nostre idee i problemi che noi porti e le cose che non dobbiamo fare sul portare dei problemi
E i nostri problemi sono a
Il debito pubblico molto elevato che dal momento che lo abbiamo denominato in euro e che la Banca centrale comincia a dichiararsi responsabile per il pagamento perché non lo è ma nei fatti lo fa no
Ed è quello di avere centotrentatré per cento di debito pubblico comincia essere una cosa
Quale dobbiamo hanno
Un po'preoccuparci però
Però il debito pubblico
è un po'come quell'immagine del ghiacciaio che sta sopra quel paesino della Groenlandia che non so se si chiama tu Leo o Colzate no qualcosa che c'è un paesino insomma incollati sopra c'è un immenso di acciaio
Di acciaio finché la temperatura vicino allo zero sta lì non si muove
Sì finché i tassi di interesse siamo vicini allo zero
Il debito pubblico italiano del centotre per cento cento tra il tre per cento lista nessuno no non viene giù e nei prossimi mesi
Probabilmente anche nei prossimi anni
Per alcuni anni élite la temperatura resterà vicino allo zero i tassi di interesse alla strana vicino allo zero
Per molti motivi però non per sempre
Cioè pensare che per
Privi
Per sempre i tassi d'interesse ne saranno uguali a zero come lo sono in termini reali attualmente protesi un po'difficile per sostenere e quindi insomma
Qualcosa per rientrare dal debito bisognerà fare e qui ci viene subito l'altro problema e l'altro problema che noi abbiamo una crescita molto bassa ma non
Durante la crisi non c'era questo problema della crescita bassa ce l'abbiamo
Almeno
Tal mille novecentonovantanove italiche comincia a divergere emendamento nell'andamento italiano
Non solo l'abbia avuto una crescita bassa ma anche in futuro le previsioni cioè nonché per anche per il futuro le previsioni danno
Livelli di crescita sempre molto bassi
Oggi siamo
Tutto il mondo ripresa in Italia come vedete per il due mila quattordici
Il documento economico finanziario zero virgola otto
Per il due mila e quindici anche il Presidente del Consiglio forse in questo tirato un po'per la giacca
Dal suo Ministro del Tesoro Padoan non prevede una crescita più dell'uno e qualcosa per cento che è la metà della crescita che della Grecia
Puntellata
è un Paese ad altissimi
Contenuti tecnologici non della
Finlandia diciamo della Svezia ma della Grecia
Che allora ci dobbiamo chiedere chiedere
Perché di questo problema e quindi quali limiti le ragioni della bassa crescita italiana sono quattro a due non possiamo farci praticamente niente prima è che stiamo diventando vecchi
Con il Giappone e siamo il Paese più vecchio del mondo
I figli non nascono in Italia uno virgola ventisei per don
Che cosa ci possiamo fare possiamo dire ai nostri fini fate più figli insomma
Se così non è e lei questo è un limite naturale cioè un Paese vecchio non cresce no perché non ha bisogno di cambiare la la televisione più cioè mentre ci sono dei figli fanno delle nuove case compagno lettere eccetera eccetera eccetera
Non possiamo farci niente l'altro ho fatto e l'Energia
Noi dipendiamo per l'ottantasei per cento tra i nostri fabbisogni dall'importazione
E che una percentuale molto più alta di quella che hanno tutti gli altri Paesi però siamo l'unico Paese nel G venti che non ha una energia nucleare
Abbiamo fatto bene abbiamo fatto male
Non lo so è così
Le energie Trezzo del barile di petrolio
O del metro cubo di case aumentato di cinque volte negli ultimi
Chi quindici anni no sì circa
Per allora un paese che per l'ottantatré per cento dipende dalle importazioni di energia che non ha produzione nucleare
Quindi deve pagare il prezzo del prezzo
Da lire di petrolio io verso che che non abbia poi di fronte a una
Stangata di questo genere una forte
Un forte sprint per si può capire che cosa ci possiamo fare possiamo
Beh possiamo sperare che presso l'AGEA non cresca più tanto come cresciuto e sei le premesse della politica americana della creazione di un grande mercato unico
Sì realizzeranno ben questo vorrà dire che
Il Medioriente e il nord Africa e la Russia avranno un concorrente molto agguerrito dal punto di vista delle alternative di forniture di gas io voglio
A prezzi che sono molto competitivi molto complessi
Queste sono le due ragioni per le quali possiamo farci poco ma e invece c'è
Una terza ragione sulla quale possiamo fare molto che quelli dello della spesa pubblica non è che noi abbiamo una spesa pubblica molto più alta
Di quelle degli altri di altri Paesi europei per esempio un po'più bassa che in Francia molto più alta che in Germania vincolante eccetera eccetera ma il fatto è che le altre spese pubbliche ricresciuta molto negli ultimi tempi
E cresciuta precisamente del quattro per cento in ragione annuale in termini reali
A partire dal mille novecento novantanove insomma
Dall'inizio dall'inizio del secolo e ora qui questo è un caso notissimo in
Patologia economica
Che addirittura il nome di un grande economista americano quindi è un po'molto scrive si legge bonus debba o molto uno dei più grandi economisti che ha avuto l'America
E ancora vivo se molto anziano
Avrebbe meritato non uno ma due premi Nobel
Non so perché non rientra a pieno
Il morbo di bombole
Descrive una stazione da quale c'è un settore dove la produttività e bassa e uno in cui la collettività e altri e per qualche ragione si decide di convogliare su settori a bassa produttività cioè il settore pubblico
Più risorse il risultato è che
Il settore ad alta produttività trasmette a settori a bassa produttività e salari molto alti ma il settore a bassa produttività trascina il settore ad alta produttività
Nel
Nel rallentamento insieme a Luigi attraverso l'aumento della Spesal
E l'aumento della pressione fiscale che ne segue
Questo è il morbo di Beaubourg quindi sappiamo non è un non è un caso solo italiano addirittura c'è un nome a me per americano descrivere questa città patologia economica
E questo
Porta allo spiazzamento del settore privato quindi passi Investimenti bassa crescita che ha in mente alta disoccupazione
Quattordici vicino al quattordici per cento da noi
La percentuale che sarebbe un esplodere
Un altro Paese che ha reso il meno solidarietà familiari eccetera
Quaranta per cento di
Da con possiamo promessi quaranta per cento di disoccupazione dei giovani cosa Menna così
Impensabile
Allora
Questa diciamo spirale del
Del morbo di bon molto
Comporta anche una
Rallentamento della produttività perché e il settore
Meno produttivo che assorbe risorse e quindi fa decrescere la politica del sistema l'unico record che l'Italia può vantare
Negli ultimi
Quindici anni
Cioè dal mille novecentonovantanove è quello della produttività nel senso che noi abbiamo la
Più bassa crescita Migrantes che è stata negativa cioè ed è cresciuta della produttività misurata come la si vuole misurare
Peggio di tutti non impegno a me dice non c'è la cioè non so lo Zimbabwe vi è un po'po'peggio no ripetibile nello della lista dell'OCSE
L'Italia è l'ultima e questo è l'effetto di questa
Ora
Il
Ma naturali dopo discusse
Senz'
Sfasciare sì proprio deciso di farvi addormentare di parlerei Gluck del costo del lavoro per unità di prodotto cosa succede
Queste cose qui comunque l'ho mai basta cliccare su internet è uno
Tutto va a vedere il modo di popolo storia tutte le spiegazioni che porto immaginare volere immaginare ora nella
Questa caduta diciamo di genitore di vita
Quello che oggi non bisogna fare pensare che
Che il nostro sia un caso speciale ne siamo gli unici non è mai successo no invece è successo e come che capitasse o vicende di questo genere
In giro per il momento ed è successo anche che si siano trovati alimenti
Questi se guardiamo non lontano guardiamo in Europa l'Olanda ha avuto un caso di questo genere Olanda avuto una cosa che si chiama Hitachi disistima la malattia olandese
Perché perché avevano scoperto il gas naturale in Olanda il Fiorino una moneta è andato alle stelle perché c'erano esportazioni di gas naturale e la Philips che doveva fare lampadine venderle
Per aveva faceva fatica perché il prezzo delle lampadine olandesi
Era andato alle stelle insieme al
è in casa
Questo eredità citi Cisco la Germania leggevo a cinque milioni di disoccupati quando
Divenne cancelliere in materia di Angela Merkel
Perché arriva
Incorporato quel disastro era l'economia dell'est la Svezia che tutti sempre nel segno considerato il grande paradiso diciamo del
Della socialdemocrazia
Ideali eccetera
Erano in una situazione all'inizio degli anni Novanta dopo una crisi immobiliare chiarissima
E questi Paesi
Che hanno tutti risolti i loro problemi perché non
Studiate queste soluzioni e non proporle anche per il caso italiano
La nostra innanzi anche seduta lì ha fatto un bello studio per esempio sulla vicenda
Svedese dove si è risolto il problema chi la spesa pubblica era il sessantacinque per cento
Si è reso arriva con la privatizzazione della spesa pubblica
Sanità scuola altri servizi pubblici
Che invece con il di costare perché costano comunque
Ma essere pagati contasse
Continuano a costare e sono pagati con dei voucher il risultato è che la Spezia ha ripreso il suo cammino di crescita
Il risultato è che la Germania dice poi della Merkel
Ha riassorbito la disoccupazione salvo i livelli fisiologici che per cinque milioni di posti di lavoro ha fatto
A ridotto la spesa pubblica la Germania la che la
La Svezia del
Del tutto quindici sedici per cento del PIL non della spesa del PIL ridotto
La spesa pubblica in Germania Germania dove non mi pare che
Di città I cistiti rischi manchino i servizi essenziali no
Hanno ridotto la spesa pubblica del cinque per cento del PIL
Perché non possiamo farlo anche noi
Questa è la domanda
Sulla quale di lancio perché la risposta non viene dagli economisti non viene dai estimativi dai politici
Cioè sul fatto
Che perché queste cose si possano fare occorre che ci siano certe condizioni politiche e di cui
Vi parlerà l'amico
Obama eco
Avrei voluto esordire così mi ero preparato con un grande complimento all'amico Carlino Scognamiglio
Dopo che invece che alzarmi la palla l'ha affossata Alitalia si dovessero sotto extra naturalmente e
Non posso più complimentarmi Sibari grazie al rock nessuna ragione
Cosa scherzi a parte come è stato bravissimo non solo a
Tratteggiare questo complesso quadro
Economico Marco economico in particolare
Ma anche avuto dalla sua l'uso delle forbici cioè Asfor Bicciato laddove gli faceva comodo anche questo appartiene ai contribuenti la città
Essere selettivi nel interpretazione dei dati aiuta molto naturale
Io non potrò essere selettivo lo sarò
Quantitativamente per fare più impresso impressa ma non posso farlo del tutto perché perché voi questa roba la conoscete bene
E soprattutto la soffrite sulla vostra pelle dette opposto rinviare alla teoria dei popoli eccellente personaggio il quale spiega anche molto
Bene
Le ragioni per le quali non è stato preso sul serio perché se ci aveva ragione
Impopolare in politica cioè e quindi tutti ci sono venti detenuti distanti dal OP perché naturalmente
Detto questo
Qualche cosa dirò sul tema ma soprattutto risponderò alla provocazione perché mi sembra il clou mi sembra la cosa più interessante in questo momento
La provocazione iniziale era nel titolo quando gli amici
Mi hanno detto in particolare l'elevato Mirbiti di tiro giù da Dal Pero
Chiedendomi di parlare di sistemi elettorali e di riforme elettorali
Nato se lo ricorderà io gli dissi ma perché perdiamo
Tempo parlare di protesta cosa vuol dire perdere tempo
E che
Non abbiamo bisogno di questo non avremmo bisogno di questo B lo sa il cielo se ne avremmo bisogno ma e
Irridente era evidente anche quando lui il telefono
Che mancavano le condizioni per fare qualche cosa di serio
E allora intermedi fu relativamente naturale e spontaneo dire errato visto che non possiamo fare nulla di
Sensatamente adeguato a quello di cui avremmo bisogno riproponiamo il passato perché perché il passato cioè il sistema elettorale in altri termini
Del verde del partito liberale del novanta due
Editore dei
E
E ancora o sarebbe ancora medio
La ricetta giusta
E anche una ricetta quasi senza concorrenti
Io non non non voglio entrare adesso nel questioni del
Come si chiama stato fa quindi problemi di
Firenze il
Non porcellum presidio sanitario l'Italie colmo di andare non vi parlo di pregio sappiate semplicemente che se ne parlassimo seriamente in termini cioè analitici
E con
Una ragionevole come dire
Un taglio di esigenza ragionevolmente ambiziosa solo questo ragionevolmente ambiziosa quattro meno meno farli uscire no parlate non è stato in piedi da nessuna parte ve l'assicuro
Vi risparmio le ragioni per le quali non sta in piedi perché ritenevo tempo tutti quanti
La cosa preoccupante allarmante e che siamo un Paese talmente disperato su
La nella situazione in cui si trova
Che in cui ci dà tutto deve tutto
Come dire sopporta tutto qualunque cosa pur
Di
Ubbidire alla speranza molto molto tenue di uscire il prima possibile da questa situazione ma ripeto no non ci saremmo comunque insomma qualche cosa va chiarita impedirà di vera dico naturalmente
Però poi vengo a Scognamiglio e perché perché un'azione importante quella naturalmente
E cioè io
Ripeto sono convintissimo che avremmo bisogno di una riforma elettorale e soprattutto
Adeguata ai problemi del Paese che sono la governabilità e rappresentatività tutte quelle cose che mangia
Quotidianamente inutilmente
Ma che su
Sulle pagine soffermiamo ogni volta che leggiamo il giornale o sentiamo buona una roba che dentro il suo televisivo
Però ripeto qui mancano le condizioni allora ricordiamo semplicemente che li avremmo bisogno così come avremmo bisogno anche
Di liberali che sappiano unire
La tradizione del liberalismo la più alta le più elevata quella col Corcolle come dire con i libri che ha non mantengono intatta loro validità servono stampati l'altro ieri tanto sono
Ad come dire giocato sono a adeguati a problema è come centrati su le questioni quindi andiamo dalla letteratura pigliamo semplicemente scusate la letteratura
Dell'ottocento quella
Minore come il significato bene di valore del Novecento
Va tutto bene cioè lì ci sono se vi capita di leggere dico per dire o Bounce lo
Lo leggete
E sembra scritto
Ieri per i problemi di oggi pericardio o di Roma
Valore aggiunto nulla da imparare
No attenzione
Purtroppo abbiamo bisogno di quello ma
Non ci sono più come dire valgono ci sono di nuovo ecco meglio ancora diciamo ci sono di nuovo
I testimoni in grado di
Quasi fossero dei dei
Come dei signori che vanno in giro predicano ecco
In grado di far vedere che quelle sono
Sorte italiano fa solo Ostellino
Fai direbbe uno storico degli ordini religiosi fa il padre grave no e ripete e ripete le cose naturalmente
è che vox clamans in deserto
Totale aspetto
Perché considero anche cose un po'noioso il metano Marino e sono principi che se ispirarsi euro quelli riforme che facciamo avremmo riforme infinitamente migliori
Di quelli che sui quali annaspiamo inutilmente
Quindi il liberalismo storico ancora tantissimo da insegnare soltanto che noi avessimo l'umiltà pubblica riprenderlo
Divulgarlo
E diffonderlo
Altra cosa della quale abbiamo bisogno come il pane e quindi io vi ringrazio per quello che state tentando di fare giornate come queste
Non solo riproporre
I valori ecco
Portanti della società liberale del passato come Faust
Ma in più anche di fare un'altra cosa che è molto più difficile ahimè ma che ci di diventa molto più indispensabile o molto più ugualmente indispensabile
E cioè
Rinnovare il liberalismo del passato
Rispetto alle esigenze delle società contemporanee
La globalizzazione e la mediatizzazione non c'erano
Oggi abbiamo a che fare con questi due autentici mostri perché mostri perché uccidono quel tanto di
Pensione testimonianza e strumentazione individuale individualistica
Solo Roberta globalizzazione per definizione lo dice
Piccoli globo il problema
Divida vederli il raffronto no e
Era cosa che fa tremare naturalmente infine polsi insomma del resto tutte le cose di cui egli ha parlato questo Scognamiglio
Oggi solo tutte i dimensione globale chi più chi meno
Ma avendo una dimensione globale F a per la diagnosi e secondo risoluzione
Hanno
Per definizione una dimensione globale e quindi noi due dobbiamo cambiare il nostro liberalismo da un liberalismo chiamiamolo così per un attimo per pochi a un liberalismo che ha a che fare con tutti
Per occupazione di più qualcuno di meno grazie al cielo Ente Parco non esageriamo però certamente oggi la tendenza
E
A far diventare il liberalismo del quale abbiamo bisogno un liberalismo sempre più a dimensione globale sempre di più ahimè a dimensione mediatica
La dimensione mediatica e travolgente per il liberalismo perché vuol dire semplicemente che non possiamo essere più precisi
Se siamo precisi non ci capisce nessuno
Dobbiamo essere approssimativi per andare in televisione e dire scusate la strampalata qualsiasi perché quella buca quell'aspetto
Doveva andare vestiti col maniera
Ridicola con a colori e compagnia bella perché quello
Chiamatele visione quindi la prima cosa che spente riguarda quello che vede
Non quello di racconti tu poi addirittura se glielo dici termini compressi tecnici Sky
Fottuto Barcellona speranza di sorta di educare no allora essendo una politica che ha a che fare con questi due mostri deve tenerne conto non può farne a meno
Prima parlavamo di queste eccesso insultante di di di di puntare sul genere e quindi
Proporre per definizione il capolista devono essere donne
Ma io fossi nato a Roma rapire colmato turbata
A come ti permetti perché fra qualche lasciamo perdere il sesso e un'altra cosa sketch capolista primavera alcune caratteristiche
Certamente quella è l'ultima no era prima e copia discriminate su tutto esso io capisco
Che
In genere femminile
Aveva mille ragioni per
Come dire protestare riscattarsi ma queste la più grossolana banale intolleranti ad intollerabile addirittura
Non voglio procedere oltre su questo
A questo per diretti invece metrica per dire ricordare a tutti noi semplicemente che il nostro liberalismo aristocratico e oligarchico da più al ce lo sogniamo conto è fuori mercato fuori ma che non serve più
Non serve per andare in televisione non serve per dire come dobbiamo riformare questo o quell'altro sopra sotto
A y quello che lo facesse sarebbe DIGOS lobbismo infinito ma di un autolesionismo ancora più infinito quindi per favore sappiamo bene che dobbiamo passare
Oggi ci vorrebbe invece una costante nuovo che ci fa passare dal liberalismo aristocratico al liberalismo democratico nel senso
Di di massa nel senso di rapporti e di contatti con la massa
Invece a me consta
Rollo lo fece benissimo
Dopo la Rivoluzione francese perché parlava Garko la lezione della Rivoluzione francese
Noi con la rivoluzione tecnologica altro che Rivoluzione francese scampo attraversando esterni come dire sbocchi sgominato tutto dalle radici
Quindi attenzione questo ecco
Dice libera proporrei liberali oggi ed il godimento politico provo un po'tutto benissimo ma deve fare i conti con la storia cioè dobbiamo sapere
Che introdusse salta dobbiamo fare il suo passaggio dobbiamo imparare questo latino nuovo dobbiamo
Il linguaggio
Adatto ai media ma non come parole semplicemente ripeto addirittura come distinti la giacchetta viola Carmelo ma sarei mai messe per nessuna ragione al mondo oggi se devo fare quelle cose prospettica giacchetta viola
Regioni sufficiente per cui non vado in televisione gli ho detto accettazione a quelle sono le tavole dal medesimo scura
Ecco allora
Ricapitolando
I valori ci sono tutti nella nostra ipoteca non buttiamo via un libro perché perché lì dentro sono le fonti per capire ed è giusto per giudicare e per e stabilire come dire una bussola ecco
Però accanto I libri che dicono questo dobbiamo mettere un po'Kabul traduttore
Che traduca tutto questo né con le società Malagodi diceva di massa non bassa
Intendeva le dico di massa ma che
Vanterie salvasse euro i principi individualistica CPT valori individuali perché liberalismo vive sulla responsabilità individuale
E vive esclusivamente Sessa vendere fra virgolette il valore della responsabilità individuale
Io con l'amico Antonio Martino ha sempre avuto no la polemica feroce al proposito dei liberali individualisti Garisto Craxi quelli che consideravano corre cosa che è in senso realista
Sì è quando io con la legge nelle Alpi di Torino ho stampato contemporaneamente prima con quel titolo che ha avuto tanto successo nessun pasto è gratis e però anche che in sé scritti saggi liberali
Equilibri ricorso
Gambaletto peccato che voi poi visiva sia sbagliato x
No non è vero ma soprattutto oggi non è vero lezione della storia ci dice che meno che mai oggi
Va beh allora questo quello di cui io avrei
Voluto parlare semipresidenzialismo zero perché abbiamo riproposto il modello francese perché rispetto al ciarpame che circola
Quello ha due caratteristiche fondamentali il costituzionalismo a tante definizioni come sapete
Ma
Deve vendere un prodotto organico perché
Una Costituzione è una regole come un insieme di regole di sistema
Per cui il sistema deve fare sistema perché si e
E come io i passi la macchina
Sarebbe
Come dire solo sprinter oggi però tutto il resto lo ignoro quelle capite
Mettendo uno sprinter oceano potenziato noto mobile chissà cosa cosa da non è più un motore non ha più un'organicità lo sta più in piedi quella romani qui allora è evidente
Che questo come dire è un tema tappo obliquità propria
Abbiamo proposto zero presenzialismo perché se guardo sul mercato e ancora il sistema piantato all'Italia perché poi lasciamo perdere altri Paesi ma tante scherzo
Si esprime si fanno si governa diversamente attuiamo fazzoletto ma sono esprimersi miste
Anni fa alcuni dei grandi
Professori negli anni nove
E
Intitolarlo nel loro libro la cultura Gunther
Cioè nel senso che enti
Il presidenzialismo
Puro
Messo nell'America del nord ha dato certi esiti
Lo stesso identico presidenzialismo messo d'America del sud attribuito i peronisti terrorismi questo perché perché
Autocura colta naturalmente beneficiaria i sistemi sono come dire su quelli adatti eppure non adatti
XE imprese sito semipresidenzialismo alla francese
Da noi
Promettente comprometterebbe
Funzionare più o meno come quello che ha funzionato in Francia con esiti per carità anche
Discutibilità coabitazione tutto il resto ma viva Dio
La Francia è uscita da un periodo in cui i Governi duravano nove mesi e
Non è che
Al quelli enunciati Quirra che ha avuto un vantaggio da poco
Allora
Non
Non voglio euro arriva Scognamiglio chiedo scusa a tutti la mia relazione quindi che si è condensata
Un piccolo sfogo storico politico
Per per per
Raccomandare una cosa per per pregarvi tutti coloro i quali vogliono fare questo sforzo meritorio
Tenere in vita la fiammella liberale ma soprattutto
In prospettiva temporale che non so quali possano essere mi auguro più breve possibile rilanciato
Beh direi direi due verbi come come come preghiera da vedi bussole da seguire
Caratterizzarsi il
O caratterizzarci il più possibile
Da un lato
E secondo aggregare incompatibili fra di loro il più possibile allora primo punto caratterizzarci
è cambiato il concetto di libertà perché
Lui pigliati la privacy
La privacy dell'inizio del Novecento o dell'immediato dopoguerra e quindi al seconda metà del Novecento era un'altra cosa
Oggi chi un'altra roba pone altri problemi e e non è un perché
Per un momento politico basato sulla valorizzazione dell'individuo non è robetta secondaria sconto al tanto di una cosa importante
Pensate agli aspetti fiscali pensate agli aspetti della censura
Usate ai valori
Due possono sposarsi e fare dei figli avere dei figli se non Giannoni come dire se non solo OP donna sin o discussioni tremende voglio dire valoriali quindi queste queste cose
Le ridiscutiamo giornalmente prima che possiamo spazzare sotto il tappeto no far finta che non ci siano benissimo
Queste nozioni di libertà
Abbiamo oggi un pontefice addirittura si balocca o queste cose figuriamoci se possiamo farne che
Ci teniamo liberali faccia finta che non ci siano la Bindi
In i nostri figli ad una visione diversa da quella che che che abbiamo noi giustamente ed abbiamo Ducati bene e quindi
Ci contestano pizza detti e lodevolmente
Però
Il primo punto è che siamo già scritto illiberali
Dobbiamo caratterizzare questa roba qui rispetto al mondo d'oggi cosa vuol dire i valori liberali rispetto alla società contemporanea rispetto alle sfide di questo genere
Gli immigrati
Li vediamo molti immigrati di africani di colore che sono i verbali perbacco
è chiaro che però dovrà
Porti dire
Fare uno sforzo di caratterizzazione per cui
La loro parola liberali vale a nostra parola liberale note decidendo oggi intendiamo sulle cose perché intendiamo Potì parole diamo specialisti parole significati diversi e quindi urgente la babele addirittura
Noi purtroppo perché siamo Santa ad esempio c'è un
Mille mobbing obiettivi partitini liberali perché terrà va bene che gli altri
Uno sforzo di catalizzazione va fatto perché se non ti caratterizzi
Come fai a venti articoli fatica proporvi come fai a mobilitare gli altri lo sei anche tu allora e buona sera
E qui è un prerequisito è un prerequisito rilievi bisogna farlo per forza si può fare con la letteratura con gli studiosi col professor bromuro piuttosto che un'altra va va fatto
Questo voglio dire
Anche perché si individuano solo così le battaglie
La mia generazione ha fatto la battaglia sul divorzio sull'aborto
Tutti contenti naturalmente sull'aborto ci siamo resi conto che c'erano dei problemi che lì per lì non
Considerato
E la caratterizzazione successiva ha diminuito anche la nostra capacità di Presa
Perché quando ci arrivava ragazzi dopo la domanda poi
Come dire in o poi importunare un sovrappiù costa rispondere allora
La destra devo cristiana dal la la la sinistra comunista dalla destra repubblicana
Facciamo confusione fregando o terrificante e invece
Abbiamo bisogno di caratterizzazione
Perché per fare le battaglie
Il essere come dire
Tutti i tuoi devono essere a questa parte tutti gli avversari ma servirà settecentotto andare avanti
Quindi la prima parolina
Dato
Usare in ginocchio e dire
Volete far questo benissimo caratterizza calendarizziamo voci a me al massimo e al meglio perché più ci caratterizziamo più possiamo scendere sui campi di battaglia e fare una TAC
Secondo
Anche negare
No non si può fare politica in un Paese come questo in cui il tasso di frammentazione litigiosità e dissi di nuovo
Confusione
E e così forte noi a insomma
Ma leggiamo la politica che presuppone
La formazione di Governi in grado di risolvere i problemi collettivi di un Paese
Beh se se non ci aggreghiamo nel buio alla sedici movimenti liberali capite che la nostra credibilità e molto vicino allo zero o al sotto zero perché dice scusate
E aggregati prima coi tuoi amici tuoi parenti poi piglia parlai con me perché se
Non via che ricadrebbero fra di loro fra di voi
Bandire c'è qualcosa lo scontro non funziona difficilmente la di coloro che non funzionano decaduti
Sette
Questa ricordata la famosa sontuosa dei figli il figlio che va male a scuola e tuo figlio figlio che va bene a scuola il mio figlio
Ecco circa ed è già in famiglia questo giochino
Insomma è quasi indispensabile e quasi
Indispensabile
Grazie parco concludo per dire proprio che
Un movimento politico che oggi aspirina a assumeremo una qualche leadership nel Paese nel senso della capacità di risolvere i problemi tatticismo
E il leader colui che trascina gli altri perché entra chiara in testa una soluzione agli altri piace diciottenne o Conte o guidavi tu mazzo a scelta ecco tecnico un movimento politico che aspiri a questo
Deve poter poi Italia particolarmente deve poter fare battaglie perché hanno con gli avversari ci sono
E anche grossi da noi perché
Specie se c'è una frase che del Einaudi disse infelice purtroppo poche sbaglio se gli italiani sono liberali che non lo sanno
Nome dicono a Roma non è al botta e così purtroppo allora al massimo sono individualisti non ho raccontato prima quella di Marghera aveva accolto teso perché i e
E emblematica
Eravamo tutte e due giovane liberale eravamo a a Copenaghen alla scorfano Freedom
Compiere Federterme
E
Però è borsette ricerche ormai si va a cena appena che a quell'ora
è eravamo rimasti solo lui e Dio quindi essendo gli ultimi due
Io sto a Santa spengo la luce
E quindi mi disse perché specie luce di checca satura mica risparmi la bolletta perché
Allora esempio tipico forse ha ragione di vini ma una parte della letteratura vuole l'individuo un po'caricaturale mente con individualista sfrenato quello che noi tocca direttamente me ne frego
Di un forse avrebbe detto così basti parmigiano avete più letto così perché
Perché l'ambizione a governare un Paese e di farsi vedere sensibile ai problemi collettivi
Quindi
Io lo spengo la luce perché
La sveglia io spengo la luce perché è anche mia è un bene pubblico non divisibile tra l'altro e quindi io lo faccio allora cioè
Cioè il liberalismo iper individualista alani Di Martino al quale cavo tanto di cappello perché e pieno di nobiltà
Io personalmente spengo la luce
Gli atti svolta
Luce chiara giorno che ho torto sorride anche molto di più
Chi ha ragione o torto non lo non lo dico dico semplicemente che appunto oggi per fare un movimento politico si deve spegnere la luce
Ringrazio scusate la lungaggine
Cioè adesso Elena Carniello che è poi
Collega approfondito materialmente
Tutto lo studio sulla privatizzazione della spesa pubblica che
Entrerà
Nel
In merito diciamo
Più o meno
Artisti cedo la parola
Accende tre microfoni
Nel senso che è successo
Non è che è rimasto chiuso

Debba
Si può scegliere sempre
Questo Consiglio
Sostituzioni
Consigliere Sorgi scusate se è così
Oltre a non adesso si sente meglio
Ecco
Non so se sia meglio non sentirmi però insomma a lei anzitutto devo dire che mi emoziona particolarmente intervenire dopo due interventi così densi e brillanti dei professori professor Urbani del professore
Scognamiglio Casini che ringrazio moltissimo per avermi dato l'opportunità insieme anche al collega Michele Giove collega mica e amico che oggi per ragioni professionali non può essere
Presidente per avermi dato appunto l'opportunità di fare questo esercizio di analisi sulla base di uno spunto di un articolo del di economista perché il professore
Emilio aveva appunto letto all'incirca un anno e mezzo fa a febbraio credo del due mila tredici
Avrei scritto degli interventi tecnici gli o gettati perché dopo interventi così brillanti sarei stata solo noiosa e non all'altezza rispetto agli interventi che mi hanno preceduti
Quindi mia intenzione non approfondire le diciamo gli ambiti che poi abbiamo
Analizzato in questi diciamo queste analisi questi articoli che poi voi trovate nel sito i liberali quindi vi invito anche a
Consultare il sito che è ricco come già detto anche dal presidente croci età
Dal dalla rete ad altissimo tra le persone che ci hanno che mi hanno preceduto oggi negli interventi trovate una ricca letteratura fatta di spunti
Di riflessioni idee divisioni
Di approfondimenti su diverse tematiche e credo che questo sia molto importante per riportare a parlare di politica ma soprattutto di cultura politica
E permettetemi di iniziare questo mio intervento con una un breve diciamo passo di un giudizio che poi vi dirò
La soluzione si trascina il problema una volta posto deve essere dissoluto urge non si può tardare
Oltre ad affrontare la questione chi legga queste e somiglianti sentenze pensa perché il Governo perché il Parlamento perché il Ministro competente tardano tanto
Codesti frettolosi non riflettono
E questo deve davvero non uno dei tanti ma il problema
E come accade che di volta in volta ogni giorno diverso sì tanti siano i problemi urgenti dei quali la soluzione non può farsi attendere senza danno anzi senza grave danno
Perché è così lungo l'elenco dei problemi urgenti e così corto quello degli iscritti nei quali sia chiaramente chiarito il contenuto di Iezzi come si può deliberare senza conoscere
E questo è l'inizio delle pratiche inutili Luigina noti mille novecentocinquantacinque quanta attuale rispetto a quello che assistiamo ogni giorno rispetto alla fretta di corsa i problemi urgenti
E questo è un passaggio che io ho letto questa estate mi ha particolarmente fatto riflette ho ritrovato soprattutto nella lettura quotidiana dice ordinari
Domando quindi a
Ad oggi innanzitutto Nunziante privilegiata di assistere a delle testimonianze
Così importanti del mondo liberale se permettete conduttori spettro di libri di storia diventi lo dico con un
Il dovuto rispetto e qualcuno potrebbe potrebbe contestare ma perché perché questi diciamo
Rappresentanti la Prima Repubblica per carità mai non dico questi giovani adulti e quant'altro no
L'esperienza un valore e di fronte a questo giovanilismo anche un po'decente dilettantistico
Devo dire che invece il recupero
Dell'esperienza che ha un valore di per sé assoluto
E che è fondamentale perché diversamente non è possibile ristabilire il primato della politica senza che ci sia soprattutto cultura politica e spessore storico
Prima
Il professor Urbani ha fatto
Grazie riferimenti alla letteratura liberale libera lista e fra stessero io novecentesca o se vogliamo ottocentesca Consiglio altri mille o secentesca con un occhio
Però
Non è secondario né a mio avviso recuperare la cultura politica siano esse cristiano democratica socialista piuttosto che i liberali o di altra diciamo impostazione
E quindi io credo che anche questo nostro movimento politico dovrebbe avere è una caratteristica che è quella della
In Italia questo termine della resilienza
Una generica programma
Benissimo il concetto della resilienza cioè la capacità
Di non spezzarsi anche di fronte a un trauma un trauma grosso come quello di Tangentopoli ed alla distruzione dei partiti
E delle culture politiche non c'è anche la distruzione di una classe politica come oggi
In
Grandi rappresentanti grandi testimonianze di UTIN del nostro Paese sono qui presenti a noi ma anche la capacità di riguarda tassi
Al nuovo concetto al nuovo contesto stralcio politico economico un mondo che è cambiato
è un mondo in cui il menomazioni antiecologica un suo Anpac
Ho anche nelle decisioni quotidiane
E quindi un bando che determina anche sicuramente di una certa diciamo capacità di
Velocità anche nella prese delle decisioni ed è un mondo globalizzato e pertanto molto meno inquadrato dei tempi in cui
Per esempio non aveva un'altissima dal Governo e uno un in cui tutto era diciamo inquadrato in due blocchi contrapposti quindi è
Sicuramente un mondo
Diciamo molto più
Compila
Quindi a mio avviso è necessario ripartire dai partiti perché i partiti
In tutti i Paesi
E
Soprattutto nel nostro sono stati il tessuto collettore di un Paese un Paese di presta disomogeneo
Per tradizioni per culture ma che nella sua disomogeneità
Rappresentante sua competitiva e dici cioè la sua creatività
Le sue bellezze le sue differenze le sue intelligenze neanche questa nostra di noi svolge continuano soci veneta in realtà può essere un vantaggio competitivo in un mondo globale
Ma non ce lo ricordiamo come si stava negli anni Novanta
Negli anni Novanta il Paese era un Paese diciamolo ricco
C'era ceramiche c'erano sicuramente alcuni problema c'erano dei problemi anche importanti per avere un Paese era una stagione la Prima Repubblica aveva portato libertà e benessere
Era un Paese dove nel quale anche un operaio con il lavoro si è potuto comprare anche una casa non ce lo scordiamo
Dove i genitori hanno investito nella formazione
Dei figli ed un Paese dove fare si sono fatti grandi battaglie le ricordava poc'anzi anche Ministro Urbani
Le battaglie sulla Berto sud ed era sempre bene un Paese molto più liberale molto meno conservatore di quello che oggi
Non voglio aggiungere di più a quanto poi è stato
Anche detto citarla dall'amico altissimo
Che ringrazio in particolar modo per avermi contagiato con la sua grandissima passione politica una passione che però non ha mai smesso di
Dice mare nonostante questi vent'anni se vogliamo e di di esilio una malattia
Ci sarà che malattie buone
E allora
Ci si potrebbe chiedere perché la mia generazione chiamato oggi a impegnarsi in politica oggi ci sono ministri miei coetanei
Perché è una generazione a mio avviso che né Chun così le bamboccioni si fosse sembra un po'i pascoli realizzati
E anche alle volte tra caratterizzati da una sorta dirà trattenimento mentali pieni di nozioni master titoli studi ecco
Però
Quello che io intatto nelle mie attività professionali in Italia all'estero nelle mie letture
E quello che è necessario recuperare uno spessore storico per capire il presente e che è necessaria e che c'è oggi soprattutto una carenza di cultura politica un cimitero delle idee
Se guardiamo a oggi aerea insieme al premier Renzi simpaticissimo e divertentissimo coinvolgente trascinante non è secondario
Siamo un paese un po'affaticato anche interiste anche un Paese meno a livello di quello che fosse negli anni ottanta un paese che che sente le difficoltà
Vediamo mezzo non capisco male se siamo alle promesse una le premesse
Sistema Lucio fra il funzionamento cioè il PD Sideri o sicuramente sita in una direzione
Sul mercato del lavoro possiamo essere d'accordo
Su altre cose come questa mance elettorali degli ottanta euro io mi chiedo qual è il senso di dire che è molto di più restituisca che cosa vuol dire che chiama varato e che ha faticato chiasso dato ci ha guadagnato
A differenza di uno che ha sempre aspettato di essere assistito reale troppo pubblica
Deve essere ancora mantenuto no
Questo io dico no
Perché allora qui il passaggio più tasse è che tutti basse tutti i piatti mezzo panino ciascuno migliorarlo
Però nessuna possibilità di ascensione sociale culturale il professionale politica economica qualsiasi tipo di cose
E io su questo mi trova affatto d'accordo competition is competition come si dice nel mondo anglosassone
E adesso lo stimolo a crescere a produrre
Alla Ferrari inventi assets di aspettarsi di sopravvivere perché qualcuno ha prima o poi ci mantenga
E allora ritornando al discorso di prima
Dico che oggi le testimonianze di oggi sono più importanti anche per la mia generazione perché in realtà
Ripeto l'ha detto anche il professor Urbani chimici
Intanto un Panza dall'intervento che all'epoca
Se però vivevano es superano e sopravvivono agli uomini
E questo è il concetto principali quindi è vero che
La cultura liberali chissà se uno si riconosce che sia quella secentesca settecentesco ottocentesca e novecentesca insomma
Non potete citiamo
Diceva vale ancora oggi certo deve essere modulata contestualizzata ma oggettivamente anche se uno legge le prediche inutili o le gestioni mezzo collochi ci si
Ritrova tantissimo
E quello che io auspico è che non sia una politica basata sul consenso che si è importante e importante per il momento elettorale la politica e numeri volti
Ma c'è una politica basata sulla persuasione perché è sulla persona sono delle idee che tu porti avanti un grande progetto un progetto un'idea della società che ho per costruire
Ed è questo secondo me è la differenza o gestire
Si gioca sempre molto sulla scadenza elettorale perché non sono chiare le idee a velocità che uno vuole costruire
Scusa
E allora le battaglie liberali non possono che essere contro uno Stato che è diventato sempre più predatore
Invasivo prepotente
Inefficiente
Battendo che poi devono essere però concrete che non devono essere l'antipaticissimo o l'antipolitica perché quello invece
Un pericolo per una democrazia
Un un grande pericolo
Quando ci troviamo a ricevere le cartelle di Equitalia per
Non so le multe non pagate però non abbiamo
O i firmi anzi di Equitalia mai su multe non pagate di cui non abbiamo avuto però alcuna comunicazione ed un individuo che ha violato nella propria libertà e questo nomina assolutamente
Accettabile
E poi
Farà anche un piccolo passaggio ormai si è sospeso sostituito il moralismo in luogo all'analisi politica
Ci sono dei problemi ma il vero nemico nominati la dubbia moralità vera o presunta del politico che comunque attiene
Ad un altro piano ma piuttosto il vero nemico è lo Stato le via Teano lo Stato Leviatano lo Stato assoluto chiede le ANIA hegeliano memoria quando cioè lo Stato
Ah troppo potere una qualsiasi cassa
Se ne impadronisce
Diventa autoreferenziale
E tutela solo se stesso ed è questo il frutto dell'assenza di politica sempre per cui è ancora più necessario ristabilire il primato della politica se noi pensiamo agli interventi che ci sono stati in questi vent'anni la legge Bassanini la riforma del Titolo quinto
Gli stipendi della mia e le amministrazioni pubbliche
Potremmo parlare a Giovanni di
Al per lungo tempo di cui sopra facciamo la riflessione dei perché comunque questo Stato pesante sempre più burocratico che paiono già dall'altro che corruzioni più sottolivelli ci sono più ci saranno occasioni
Di corruzioni
Quindi riterranno e mi avvio a conclusione perché non vi voglio tediare
Ultimamente e credo che sia rimasto interessa agitare la mostra ancora
E che vogliono avere
Scusate esatta sanati
E che non è platea
E che se oggi abbiamo assistito ad una così diciamo da cui eclissi anche del potere e anche perché è mancata la gente
In grado di volere o chi ha scambiato il volere con il pretendere per se stessi
è quindi importante che ci assumiamo la responsabilità
E l'INPS di di
Di sovvertire l'esistente palese alla mia generazione di loro non languire anni il benessere in i privilegi il consumo senza contribuire
Alla produzione e che non serve a nulla dare la colpa al mercato allo Società chi comanda alla scuola al Papa che dicendo perché tanto questo non ci porta assolutamente
Nulla
Ed è proprio in questa misura che io ritengo che siamo un po'tutti corresponsabili e che non possiamo aspettarci che sia il vicino a fare qualcosa un po'
Come diceva cugino
E quindi volevo ringraziare i miei amici liberali per avermi contagiato
Con la loro passione con la passione che li contraddistingue
Per un sogno grande di un Paese che se noi liberali ossia un po'più liberale
E siccome la politica prende forma giorno dopo giorno
Non le ricette e le abbiamo vogliano prima esposto il professore di
Che sono intervenuti e stamani di brillanti interventi ma si tratta di trovare anche le mani
Ma più ancora le menti e cuori
Ma qui oggi queste materie che qui oggi in questa sede
Tra gli amici anche che condivide i nostri stessi lavoro per valori no scarseggiano ad maiora
Grazie Elena
Grazie molto
Adesso siccome c'è un problema logistico alle
Cinque e mezza purtroppo siamo andati lunghi
Dovremmo lasciare Laura allora
Io
C'è spaccio spazio per parlare quattro minuti a testa chi deve chi vuole parlare poi perché non è detto che tutta la lista vorrei fare una colletta non cinquanta
So Sergio allora Arturo per primo Arturo diagonale per primo che purtroppo
Anche lui è andato lungo e ci deve lasciare allora però due parole di saluto a noi
Ci teneva a farle
Poi modo ero io posso
La lungaggine mi ha tolto il mestiere quindi non posso fare il moderatore Marco ce la faccio soltanto un brevissimo
Saluto a
C'è
Vengono so se è caduto per terra io purtroppo sono venuto questa mattina all'inizio poi son dovute andare via sono ritornato del pomeriggio puntuale sono un liberale puntuali domande quindi Berardi essendo individualisti non sono molto puntuale io cerco di essere
Puntuale il nome di quello spirito civico di cui parlava prima il professor Urbani nonché spegnere la luce Rihanna andare rispetto agli appuntamenti
Quindi faccio soltanto un brevissimo saluto tenendo conto però di che quello che ha ascoltato l'ho trovato estremamente interessante
In particolare il riferimento di Urbani alla necessità di caratterizzare e di aggregare
Allora sul tema della caratterizzazione io credo che i liberali non debbano essere secondi a nessuno perché sono culturalmente
Forse una delle poche punture caratterizzanti fortemente caratterizzanti con una forte identità bassa rivendicarla e avere il coraggio di portarla avanti
L'altro problema invece e che molto spesso questa forte identità impedisce l'aggregazione
E noi abbiamo visto negli ultimi vent'anni che l'aggregazione a causa delle identità vere o presunte che ci fossero
è stato uno dei temi difficilmente conseguiti o comunque quando sono stati conseguiti hanno provocato ci sono sempre state molto rarefatte
Io credo che per aggregare si debba necessariamente trovare dei punti in comune dei minimi comuni multipli
Su cui poter trovare delle intese ragionevoli
Anche con altri che si possono dire diversamente liberali e ce ne sono tanti e magari troppi sicuramente ma anche con altri che magari non si non non riescono a definirsi sono dei liberali inconsapevoli
Fanno parte della gode Goria di cui parlava inaudito sono dei liberali italiani lo non lo sono ma non lo sanno meglio non lo sanno e
Trovando dei punti di riferimento io in questo momento vero anzi
Dicevo sono impegnato a trovare un punto di riferimento comune
Che il terreno della difesa dei cittadini dalla mala giustizia
Io credo che sul terreno della difesa dei cittadini dalla mala giustizia ci possa essere la possibilità no no non è Berlusconi perché vedi Renato Berlusconi è la punta dell'iceberg di un fenomeno che però riguarda tutti e anzi è la dimostrazione che se è un personaggio così con la forza mediatica che una forza economica
Che ha e che ha avuto subisce
Un processo mediatico dico un processo mediatico giudiziario di questa portata
Questo significa che qualunque cittadino normale e destinato a soccombere sempre e comunque guardate che
Il fenomeno è larghissimo riguarda tutti
Parte paradossalmente parte addirittura delle cose più banali
Chiunque voglia oggi fare un'iniziativa giudiziaria e talmente sopra oppresso dalla richiesta dello stato di bolli tasse
Gabelle
Che di fatto no l'oppressione burocratica dello Stato anche nel settore della giustizia
Ha fatto di fatto una selezione per censo per cui chi ha i mezzi può andare in Tribunale difendersi o sostenere cause o rivendicare i propri diritti chi non ha i mezzi subisce sempre e comunque
Allora credo che questa sia una vera grande battaglia di libertà
Che prescinde dalle collocazioni dalle posizioni dalle scelte partitiche
è che invece dovrebbe unire
Tutti quanti quelli che hanno
Un comune sentire su un terreno della difesa della libertà del cittadino e dell'individuo
Con questo io vi saluto e spero che la prossima volta magari organizzando una su queste tematiche voi possiate partecipare anziani si agganciava
Modifica
Caro Renato la responsabilità civile dei magistrati passerà soltanto quando i liberali avranno la forza di fare una rivoluzione culturale in questo Paese abbattendo la dittatura del giustizialismo
Ma
Grazie Arturo grazie


Floris
L'onorevole Florio allora adesso
Intanto
Il nostro ospite all'onorevole Fiorio gli diamo precedenza
Allora se diagonale si ferma con un minuto
Però detta
Visto che
Dopo
A
Allora
Se le cose vadano bene otto volevo dire che io ti do la mia piena disponibilità come anche con l'avvocato
A far parte di questa battaglia indubbiamente è vero quello che tu hai detto i prevede altri che sono tantissimi e li vediamo tutti i giorni e l'avete scritto pensa che l'altro giorno io ho fatto
Una segnalazione o magistrato nella mia città di Asti
Che siccome io
O mandare ho mandato a un'udienza una mia e sostituta perché possono prendere un rinvio
Allora ero procedimento penale di difendere un imputato
E il giudice chiedo alla mia sostituta ma l'avvocato rinuncia a sentire i testi così acquisiamo il fascicolo d'accusa
Mi telefono in un'altra udienza mi telefona la mia collaboratrice chiede il giudice nell'oggettività e si potrà avere un sentire i testi scorrerà dichiarava che che che che come lo faccio l'avvocato
Vi dirò questo dice la mia collaboratrice dica l'avvocato che se per caso questo processo arrivarne serpentina cioè capisci capace allora io che ritengo di essere uno che non si
Lascia a mettere cerca almeno di difendersi ho fatto una segnalazione ho chiesto a lui in una lettera chiamato per conoscenza al Presidente del Tribunale io Presidente le consiglio dell'ordine se era in un momento di stanchezza
Comprensibile a fine mattinata eccetera oppure se la pensava veramente così perché se la pensa se veramente così se gli arriva quel processo di astenersi sono vuole che lo ricorsi e quindi questa e uno degli aspetti
Della ma giustizia molto diffusa che non è solo quella di Berlusconi perché purtroppo il di fare io sono stato perché non mi conosci ho fatto parlamentare europeo
Per Forza Italia ha fatto il Sindaco della mia città per Forza Italia ero stato nella Prima Repubblica che peraltro la seconda forse non è mai esistita
Amministratore comunale per il Partito Liberale
Della mia città
Però poi mi sono allontanato da Forza Italia non ho cambiato idea ma non ho più rinnovato l'iscrizione da anni dal due mila sei mi pare
E quando ho visto che purtroppo
Purtroppo anche la riforma della giustizia a cui tutti e di molto io tengo molto con l'operatore
Non veniva fatta per
Cercare di risolvere quei problemi ad esempio la responsabilità dei giudici ma veniva fatta di volta in volta per risolvere i problemi seri finché vogliamo ma di carattere personale perché poi
è verissimo che Berlusconi per certi aspetti è stato colpito più di altri il fatto è che chiunque si espone
Si espone anche ad attacchi non solo della devastata dalla magistratura io quando ero Sindaco visto pertanto denunce
Ne sono uscito bene far fortuna mi sono per tante denunce chiunque esposto in tutto il mondo vediamo Clinton cosa cosa subì poi finì come finì per fortuna sua cosa fu cosa subì per una vicenda che di politico aveva molto poco se ricordo bene
Detto questo e concludo perché sarà sicuramente tanta altra gente
Vuole parlare io ringrazio Renato professor Urbani consortile meglio tutti gli altri corre voce croci di avere Crotti riorganizzato questa bellissima riunione purtroppo non tantissimo frequentata ma altri speriamo che sia la premessa
Di altre più frequentate
Quando
Urbani parlava di caratterizzarci
Io sulla giustizia sono il pre anzi secondo lo pulite a mettermi a disposizione e senza timore di dovere suscitare le ire dei giudici
Però in questo momento io credo
Che se c'è una battaglia che andrebbe fatta sarebbe quella per la abolizione delle Regioni una battaglia che i liberali condussero con il successo purtroppo nel settanta
Abbiamo visto cosa è venuto fuori di quelle regioni perché oggi persino i nostri
I nostri antagonisti della sinistra che alle ore poi c'erano anche i democristiani all'epoca sulla sinistra che erano i più fieri caldeggia tornerà esita di costituire le Regioni oggi riconoscono che è stato uno sfacelo
Che non in realtà al decentramento dove è stato perché voi ritenete più facile parlare di un assessore regionale che con un ministro
I costi sono moltiplicati quello che diceva il povero Malagodi che avrebbero aggiunto alla burocrazia statale quella regionale si è verificato in pieno
E in più vediamo che i tempi che esempi non sto a tediarvi su quello che tutti conoscete quindi oggi più che abolire le Province
Sarebbe stato opportuno abolire le Regioni la Provincia è un ente intermedio che è una funzione la svolta mentre la Regione non si sa quale futuro abbia svolta se non quella di arricchire una classe
Di politica che non accade spesso non ha neppure contatti con la sua con la con la sua collaborazione da cui deriva
E quindi io se posso fare dare un umile suggerimento se questo movimento si vuole radicare come come come interlocutore politico importante
Ed avere una battaglia caratterizzante sicuramente quella per l'abolizione delle Regioni capisco che sia un po'problematica farla nel momento in cui Astana volendo le Province che aprono le aboliscono e lasciano
Come enti di secondo livello sia quello per abolire un ente inutile costoso e ormai anche il famigerato grazie
Grazie onorevole Fiorio la ringraziamo tanto
Ora allora sempre quei famosi quattro minuti testa io volevo sapere se Attilio Bastianini
Atti va a voi vuole parlare no
Ha detto notissimo che devi parlare senatore
Non vuole
A
Non vuole
Allora questo punto mi aveva chiesto Ferrante
Passo a Ferrante
Pelle grafico non rubo i minuti dal senatore Bastianini proposti faro telegrafico e meno male che sto parlando adesso perché ad ogni intervento spunti di riflessione ne vengono quindi se fossi saresti parlato per ultimo aveva fatto circa venti minuti e non è il caso
Vorrei iniziare
Partendo dalla conclusioni del professor Urbani o meglio dal forse dalla premessa nel adattare le nostre idee tempi quindi essere più Smart diciamo così
Però
Io mi sono trovato in passato vi ricordate quando c'è stata la battaglia referendaria sulle privatizzazioni dei servizi tutta quella storia lì io una volta mi ritrovai grazie una trasmissione radiofonica
A sostenere questa questa tesi una signora che a fine trasmissione è venuta a me a dirmi tu Tusek quello che mi vuole impedire di bere l'acqua dalle fontanelle ritiro il mio comune
Ma che cosa sta dicendo sì perché voi volete privatizzare l'acqua no a mente non è così fino a così inglesi hanno detto così
Allora è vero che dobbiamo essere più Marta però dobbiamo fare anche capire alle persone
Quali sono le nostre tesi e perché noi la pensiamo in un certo modo perché altrimenti rischiamo di essere
Populisti e poco chiari da un altro da un altro modo in altro modo quindi
Dobbiamo essere molto attenti a a spiegare cosa vogliamo dire e perché noi sosteniamo certe tesi anche in ambito economico
Noi italiani siamo nel corso delle del del del dei giorni ma sa quello che la stampa ci dà noi diventiamo costituzionalisti economisti allenatori e via dicendo no
E quindi io mi ricordo che c'è quanto il periodo di quel
Purtroppo è caduto Berlusconi il problema lo spread no
La mattina gente si alzava guarda intitolato spende un po'più basso meno male
Ma qualcosa lo spread non lo so però se è basso va bene
Perché trasmissioni televisive parla male lo spread è un pericolo pubblico stavamo morendo tutti quanti
Adesso c'è problema delle riforme costituzionali questa cosa il Senato anche lì
Basta non c'è più il Senato non è vero basta diciamo ciò che le Province non è vero dovremmo spiegarlo magari modo semplice magari con esempi ma non lo so molto in modo molto più leggero però dobbiamo farlo è infine
Partendo dall'intervento del dottore diagonale sulla riforma della giustizia
è fondamentale perché io sono un giovane avvocato
A parte le problematiche che noi come categoria giovani avvocati viviamo ogni giorno anche di rispetto nei nostri confronti che molto spesso manca
C'è una problematica pratica non so se avete seguito la riforma che di estro l'attuale ministro Orlando sta forse modificando
Una tra le tante non so se l'avete sentita e quella della motivazione a pagamento
Non avete fatto non l'avete sentita dalla dico io in breve sostanzialmente la riforma che aveva inventato il precedente ministro era quella
Che affine causa civile il giudice emettesse soltanto il dispositivo cioè ha ragione una ragione l'altro se volevamo sapere il perché dovevamo pagare
Cioè oltre alle Marche a tutti i costi delle cause pure per sapere le ragioni per cui avevamo perso la causa dovevamo pagare
Esso è scoppiato un inferno come potete immaginare adesso forse si è modificato in che senso che parti possono decidere vi farà la voce più breve cioè hai ragione
Dodici due parole se però voi sapete approfonditamente devi pagare
Per non pagare di un aumento dei costi è
Però il taglio del gratuito per il gratuito patrocinio soprattutto in ambito penale a quanto si dice quindi fondamentalmente siamo al caos più totale
Tutto questo ovviamente se con una responsabilità per gli avvocati queste il gran finale ecco il discorso alla responsabilità civile per i magistrati
Che secondo questa riforma possono essere accusati
Insieme all'eventuale parte
Terrei cause intentate secondo i giudici senza fondamento toni giudice stabilire quando una causa doveva essere iniziate condono quindi l'avvocato su tutto un giovane avvocato si trova di fronte al dilemma
Se non inizio la causa invece può essere iniziata perdo il cliente magari con il cliente poi si si rivolge all'ordine per dire non mi ha difeso come doveva se invece io dico va be'iniziamo la causa che c'è il rischio che pago dei danni
Che in quelli di cui Mago di condanne il giudice perché
Non dovevo iniziarla lo sto dicendo alla spicciolata e libro processi se a questo punto che cosa fa
A parte tutti i costi di gestione di uno studio e via dicendo però se il magistrato sbaglia
Eh ma l'indipendenza e noi dobbiamo essere indipendenti sono non siamo liberi
E allora concludo
Questo intervento partendo dalla mia Sicilia avete non so se avete letto i giornali di oggi quello che è successo ieri schieri pomeriggio in via eccezionale del PD
In cui tutti si accusavano di mafiosità vicenda tutti Tutino era come mafioso che ha come non è mafioso oggi lo sa e domani no tutto questo perché c'è un un'aria di giustizialismo come si diceva prima piuttosto pesante
Causata le ragioni ognuno lei può immaginare sicuramente è stata fatta del processo penale una permettetemi la forzatura una sitcom
In cui l'avviso di garanzia corrisponde a una condanna definitiva
Se
POIN giudice condanna se aveva ragione se invece
Avviene stranamente che poi non è vero che stranamente che molto spesso sono sono al assoluzione arrivano soluzioni
E il giudice che ha sbagliato e non si è fatta giustizia
Allora le battaglie nostro per concludere mi scuso se ho perso sopra solo tempo devono essere queste poche
Chiaro
Coraggiose
E se il caso oggi impopolari
Però
Possono migliorare le condizioni delle generazioni future amici metto neanche io anche su trentatré anni io penso avete azione ancora più avanti rispettare niente
Esatte fatte queste il mio a
Infatti
A un collega l'ho detto una volta ho detto ogni crocifiggere quest'anno o non può farlo più grazie
Bene Claudio poi i minuti di senatore Bassanini rese presi comunque non ne fa niente
E Greco Francesco
Non c'hai minuti di qualcuno di prima data del ventinove minuti ora invece cerca di compensare nati grazie l'idea monetica ci capita non mi permetterei mai sarò brevissimo io ho preparato
Un discorso ora
Purtroppo sono obbligato a a ridurre i tempi e quindi a tagliare quel quel discorso che avevo in mente di
Fare parlare dopo questi mostri sacri del liberalismo
Difficile e difficile perché hanno hanno sviscerato praticamente tutti gli argomenti però ce n'è uno
Che ritengo fondamentale perché è stato un altro cavallo di battaglia del liberalismo italiano e che il divorzio
Il divorzio breve in particolar modo che è stato sempre un mio cavallo
Mio cavallo di battaglia sia dal punto di vista professionale che politico
Perché dico questo perché è stato e Stato liberale nel settanta Basini a fare a fare approvare insieme a un socialista fortuna la legge sul divorzio
Ebbene da quel settanta sono passati quarant'anni
Con l'opposizione netta del Vaticano e trasversalmente dei deputati
Clericali siamo arrivati ad un Paese da terzo mondo cioè mi spiego meglio la Romania la Bulgaria che fino a venticinque anni fa ventitré anni fa erano dei paesi totalitari oggi hanno la possibilità danno la possibilità I coniugi di divorziare direttamente e ci sono parecchie copie italiani che essi recano a Budapest a Bucarest
Con la modica cifra di duemila Euro
Riescono ad ottenere un divorzio nell'arco di sessanta settanta giorni chiarisco divorzio senza la preventiva separazione quindi io vado lì con mia moglie
Chiaramente consensualmente affitto una casa mi creo una residenza
Mi rivolgo a un avvocato rumeno con due mila Euro l'intero iter nell'arco depositò la lato della domanda di divorzio con due mila euro io ottengo il divorzio e poi chiaramente trascrivo quel divorzio in Italia
Ora sono felice che è dopo quasi quarant'anni riduzioni dei termini del divorzio da cinque a tre anni l'altro ieri in Commissione giustizia finalmente è stato approvato un disegno di legge
Che prevede la possibilità del divorzio dopo nove mesi dalla separazione in caso di consenso alé o un anno in caso di giudiziale ecco questo è dovuto anche al fatto che negli ultimi venti anni
Quella quella famosa rivoluzione liberale di cui si parlava e che purtroppo il professor Urbani nel novantaquattro è stato uno dei redattori del programma di Berlusconi mai attuato da Berlusconi
In questi venti anni dicevo il Parlamento e l'Italia
Non ha avuto la possibilità di avere in Parlamento e nelle istituzioni una componente veramente liberale che potesse battere su questi su questi temi come su quello della fecondazione
Della fecondazione eterologa assistita che guarda caso ieri è stata dichiarata
Incostituzionale dalla dalla Corte costituzionale dopo che un collega un legale di estrazione liberale ha chiesto al Tribunale di Firenze
Di sollevare il giudizio di legittimità costituzionale sulla legge quaranta del due mila quattro la Corte costituzionale ieri ha stabilito che anche in Italia un donatore esterno
Di una copia serie può garantire il seme per la fecondazione fino al all'altro ieri I copia andavano in Spagna e spendevano dieci mila Euro chi se lo poteva permettere
Per cercare di ottenere un figlio io concludo dicendo che
Menzionando di una
Citazione di Popper il quale diceva che il liberalismo segue l'evoluzione non la rivoluzione e liberali sono nati per
Per crescere per e per evolversi per contare vive liberali grazie
Posso dirla questa battuta no
Sto zitto
No hanno detto
Possiamo meno insomma alcuna Cordenons
Al di
Al di prego
E poi Pavanello
Buonasera io sarò breve sono consigliere comunale di Teramo una città dell'Abruzzo
è
Sono
Siamo pronte tranne Sirte Avezzano Marsilio
Benissimo da quattordici anni era iscritto alla gioventù liberale non vi dico quanti anni ho mai molti anni fa era segretati aziona gioventù liberale Marco grandi segreta del partito
Agostino Bignardi quindi stiamo parlando
Ecco di qualche settimana fa e dopo
La realtà vorrei anche precisare che era un po'della destra liberale lo dico perché quello che dirò tra poco in questi momenti di confusione potrebbe sembrare
Detto da un liberale di estrema sinistra come accade pur sapendo
Carlino
Ecco pur essendo insomma
Pur sapendo che libera e di volta in volta scelgono istanze di conservazione o di progresso a seconda dei singoli momenti storici ma insomma
Sono stato sempre un liberale e mi lego a quello che dirò tra poco che ha accettato come fatto ineluttabile il metodo democratico ma non
Con grande
E con grande entusiasmo
E volle rappresentarvi brevissimamente una fobia di cocenti delusioni oggi di qualche speranza le cocenti delusioni sono quelle che abbiamo attraversato negli ultimi anni nel novantaquattro provvedemmo la rivoluzione liberale
Coniugate con il centrodestra nel quale ho militato per un periodo per carità senza mai cantare Meno male che Silvio c'è perché mi sarebbe sembrato anche ridicolo cambi
Cantare meno male che Camillo ci ha riferito a Cavour e e quindi capirete che per un equilibrio
Ho sempre evitato e poi mi fece molto male del novantanove quando ero candidato alla presidenza della Provincia della mia provincia dal centrodestra ricevere dal Segretario provinciale di Forza Italia lì cominciai a capire un kit del candidato
Con libretto di istruzioni su come parlare come il regalo una cravatta da indossare ora stamattina ho sentito l'onorevole Guzzanti
è
Ho capito che tra non liberale se c'è una cosa in comune il busto palle cravatte il gusto per l'originalità delle cravatte quindi l'idea di indossare
Una cravatta che fosse uguale a quella di tutti gli altri candidati di Forza Italia insomma mi fece capire
Ma
Questo per dire ma non è la cravatta perché non si è riusciti perché quella cocente delusione
Tale
Perché c'era il guinzaglio nel senso che è inutile dire che non è stata fatta la rivoluzione liberale onorevole
Perché di volta in volta la frenata alla lega Nord dopo l'anno frenata o ritardata Casini o Fini
Il problema vero strutturale che poi spiega anche perché noi dobbiamo ricostruire
Immediatamente una formazione
Forse non subito partitica ma almeno culturale pre partitica che ci porti
A riaffermare una forte presenza liberale in Italia il problema vero ora è sempre sbagliato usare i nomi
Ma a volte usare dei nomi serva a rappresentare dei concetti problema vero per cui non si è fatta la rivoluzione liberale in Italia
E perché questo è un Paese poco liberale e
Se vogliamo approvare
Il motivo vero per cui quando si va a governare non si fanno scelte liberali identificare questo con un nome un cognome possiamo fare il nome il cognome di Gianni Letta come si pretende di fare la rivoluzione liberale
Con Gianni Letta scusate mi
Eh
Noi avevamo credute avevamo creduto di riempire di contenuti liberali Forza Italia il PdL perché lo ritenevamo uno scatolone vuoto entrata lo pensano non l'ultimo i fascisti pensavano di riempirla di contenuti i socialisti di contenuti
Forza Italia si è di Velate il PdL il centrodestra come lo volete chiamare una cosa che ci assorbiti tutti e ha deluso prima cocente delusione seconda con gente delusione l'esperimento di Monti
Io mi ritenevo un Monticano ante litteram
Da come posti IVA dopo un mese di campagna elettorale totalmente sbagliata sono stato costretto a dare il voto a movimenti che sapevo non avrebbero raggiunto il quorum quindi a non rendermi corresponsabile lo sfalcio del Paese
E pur essendo puntiamo ante litteram liberale come Monte Mutti
L'ultima cercava di esserlo dovuto votare Giannino alla Camera e Pannella al Senato
Al dare un volto di affetto di testimonianza di vicinanza ecco allora ora cioè e poi tutte le innumerevoli cocenti delusioni tessendo liberale da
Quattordici anni dalla nascita forse
Di ripercorrere quel di visitare questo mondo chiudo subito e di trovare conflittualità io spero che oggi sia
La volta buona e che si possa ricostruire una cosa che mi permetto di dire deve essere
Più caratterizzata
Possibile nel senso che non è vero quello che diceva Einaudi ci abbiamo creduto e tante volte che l'Italia ne sono liberali e non lo sanno già allora ci credevamo con qualche scetticismo
Noi dobbiamo fare una forza veramente liberale
E massa non Massa Malagodi ricordo c'è un bel discorsi Malagodi in cui cita il professor Urbani delle in PTA di Croce del liberalismo settantanove non guardo sociale perché casupole ma costruire cattedrali diceva
Giuliano Urbani giovane liberale noi abbiamo bisogno di fare una forza veramente liberale
Che noi siamo pochi siamo minoranza in Italia ma dobbiamo raggiungere quella percentuale che ci possa portare a essere determinanti e cervello magari di corpi di altri partiti
I più ampi ma a dirigere la politica italiana in senso liberale se non non ricostruiamo una cosa liberale ci annacquiamo le cose niente ripercorre Remo quelle cocenti delusioni cui facevo cenno prima attirato io sono a disposizione
Allora
La
No volevo lasciare soltanto
Una raccomandazione
Che era questa
Per l'aggregazione e per il concetto di aggregazione che prima ho sentito
Volevo dire che noi liberali oggi non siamo soltanto esclusivamente razionalità
Ma anche spiritualità anche passionalità teniamo presente
Che abbiamo lasciato per decine di anni
Alla sinistra tutta l'arte e tutta la cultura del nostro Paese è difficile trovare uno scrittore che scrive liberale è difficile trovare un poeta che si è liberale
Eppure
Di poeti in Italia ce ne sono circa diciotto milioni
Che hanno a che fare col verso visto che ogni anno vengono pubblicati
Tre mila tre milioni e cinque settecentocinquanta mia liberi di poesie tre milioni settecentocinquanta mila ritengo che sia un poeta Repubblica ogni tre-quattro anzi si fa il conto si arriva a diciotto milioni che hanno a che fare con questo
Pensato e poi ai pittori scultori e via dicendo
Noi abbiamo lasciato tutto questo mondo di spiritualità in mano alla sinistra sempre
Io direi che questo movimento o il nuovo Partito liberale che si va
A costruire debba tener conto di questo perché è una cosa importantissima
Ah soffre
Grazie e buon pomeriggio a tutti io sono ormai mi pare in conclusione la la bolletta sole cinque ventotto quindi ha un minuto non di più
Io né e ha sentito parlare del avvocati i miei colleghi io non vi voglio parlare da avvocato di voglio solo dire in conclusione ecco questo è un privilegio che che mi è stato dato non so se dalla casualità penso di sì
Io vi voglio solo dire che
Dobbiamo porci delle domande sulla
Potenzialità effettiva di un movimento di risultare
Determinante la l'effettività ci deve interessare in questa vicenda politica perché per troppo tempo
In politica ci si è impegnati per vedere quel che si può fare quel che si può fare
Non conta contabilizzare le competizioni elettorali
E per vincere bisogna conoscere gli elettori
Qui a Berlusconi dobbiamo dare atto che apriva capito con chi aveva a che fare aveva capito aveva capito che gli italiani mediamente
Hanno pressappoco la seconda media e vanno male a scuola
Aveva capito
Poi ha tradotto
La sua azione politica in nefandezze e su questo non ci piove il risultato finale tragico è quasi ridicolo però si dà il caso che avesse capito come si fa a vincere
Questo patrimonio non va smarrito e i liberali devo muovere sempre in mente l'idea che tutto quel che non è accaduto fino ad oggi tutte le osservazioni che faceva il professor Urbani
Sulla il Tisbo sui circoli ristretti sono
Le situazioni da superare con slancio perché questo deve diventare un partito per il popolo per vincere le elezioni
Per convincere e anche per condurlo il popolo perché non illudiamoci di poter cambiare italiani c'era una volta uno che pensavo di cambiare italiani abbiamo visto che fine ha fatto quindi io
Naturalmente con tutto lo slancio per ideale della libertà perché la libertà che conta in rapporto allo stato questo il vero liberali
Meno Stato più individuo e questo è un messaggio universale straordinario su questo bisogna puntare ma con semplicità con immediatezza e per il risultato finale che deve essere quello di vincere perché contano gli effetti co un tali risultati altrimenti noi possiamo anche ritenere che il nostro tentativo abbia danneggiato l'idea liberale facendo vincere gli avversari dunque prima di partire ben chiari questi concetti ecco questa è l'esortazione che io mi permetto di fare
E naturalmente non posso che concludere dicendo prima la libertà
Grazie
Grazie
L'amico dei tempi di via Frattina il senatore Tito Di Maggio oggi senatore Tito Di Maggio
Ma io vi ringrazio veramente molto per questa opportunità alla quale
Ottenuto particolarmente ciabattini
Sarà
Son tornato un paio di volte che stamattina devo dire ho lasciato dopo gli interventi di Renato di Eduardo e di Maurizio che ho ascoltato purtroppo non sono potuto rimanere perché dovevo
Tornare in Aula dove avrei dovuto
Fare la dichiarazione di voto e purtroppo cosa nostra cosa non mi è stata possibile perché
Anche oggi abbiamo assistito all'ennesima aggiornata di quelli che sono stati gli show un po'dei Grillini all'interno dell'Aula
Avendo trasformato gli stessi l'Aula del Senato quasi come una curva di tipo calcistico
Ma che vi devo dire e la diciassettesima legislatura e quindi come tale forse la dobbiamo vivere
E ricordando esattamente quello che diceva stamattina
Renato sul fatto che
Sono trascorsi vent'anni e forse questi vent'anni sono trascorsi direi quasi inutilmente
Io credo che
Possiamo fare un reso conto di questo tipo rispetto appunto a quello che era il mille novecentonovantaquattro a quello che ci troviamo ad affrontare oggi
Il dato fondamentale che io colgo da questa esperienza e che c'è stata una involuzione culturale veramente da brivido
Da brivido stare in un'aula parlamentare oggi rispetto alle esperienze di vent'anni fa
è qualcosa di estremamente desolante qualcosa di estremamente desolante
E allora il l'appuntamento con i liberali per me è un motivo veramente di orgoglio io faccio il senatore avendo avuto l'unica tessera che ho avuto in tasca di partito la tessera del partito liberale Italia
Comunque il momento e di una difficoltà estrema perché
Due cose vi segnalo se voglio segnalare alla vostra attenzione
C'è un totem dietro il quale si nascondono troppe inefficienze e troppe negligenze ed è il totem del riformismo
Dietro le riforme ci sono nascosti tanti
Personaggi completamente inadeguati al ruolo che ricoprono
Io non so perché ma a me viene in mente sempre una frase in questo periodo diciamo di
Nuova politica che il
Partito Democratico tenta di mettere in campo e la frase che mi viene in mente sempre con una frase di George Bernard Shaw il quale diceva
Non sa nulla
Dice di saper tutto e questo è un ottimo viatico per una sicura carriera politica
Guardate che è desolante il pressappochismo con il quale noi ci confrontiamo
Qualcuno stamattina ha avuto diciamo parole tenere nei confronti di una rappresentanza ministeriale che lascia veramente molto a desiderare noi ci confrontiamo in Aula con ministri che non sanno che cosa ci vengono a dire in Aula
E questo è veramente veramente paradossale
Allora qualcuno di voi ha ricordato
Su
Esattamente stamattina la proposta del professor Urbani della riforma costituzionale
Con la quale noi oggi ci dove ci troviamo a dover fare i conti
Ed è veramente paradossale l'idea di dover ascoltare Laura del Senato
Un personaggio
Come
Matteo Renzi che ha trattato nella sua prima uscita nella sua prima richiesta di fiducia
Cosa che io non gli ho concesso nonostante facessi parte della maggioranza e con estremo dileggio con Laura
E oggi ci viene a raccontare la storiella
Che questa e
Rispetto alle riforme e al superamento del bicameralismo perfetto una di quelle assemblee delle quali noi possiamo fare a meno
è la mia prima esperienza parlamentare
Come prima esperienza parlamentare sono finito nella Commissione agricoltura avendo io fatto una richiesta iniziale al mio gruppo di andare alla Commissione antimafia però se non dato alla Commissione agricoltura perché come sapete la Commissione antimafia
Ha bisogno di una legge prima di essere
Insediata ho trascorso questi sei sette mesi all'interno della Commissione agricoltura
E ho scoperto talmente tante di quelle inefficienze e talmente tante di quelle spese che possono essere
Ricondotte in alvei e più interessanti e più importanti ve ne cito una per tutte c'è una un'agenzia del Governo del Ministero del dell'agricoltura che si chiama AGEA speso settecentoventiquattro milioni
Per creare settecentoventiquattro milioni per creare
E tutto il sistema informativo nazionale per poter poi dare le risorse che arrivano dalla Comunità economica europea
Non funziona
Non funziona non funziona non si possono fare neanche l'erogazione dei fondi che vengono messi a disposizione dalla Comunità economica europea
Allora quando qualcuno mi viene a dire che
Abolire una Camera elettiva vuol dire risparmiare cinquecento milioni di euro io capisco che è l'interlocutore che ho di fronte il cui spessore culturale e quello che va da Gigliola Cinquetti ai
Ai
Ai videogiochi ai videogiochi ma la cosa più imbarazzante che voglio sottoporre alla vostra attenzione e che dietro questo
E quella involuzione culturale che noi viviamo ancora oggi c'è qualcuno che continua a mancare completamente a quello che a quella che dovrebbe essere la sua funzione abbiamo dei sistemi di informazione
Che vanno dietro al carro del vincitore in un modo assolutamente incomprensibile
Per chi è dotato di medici studi e di media cultura
Vedere che cosa sta accadendo oggi e dover subire l'onta di sentirsi dire che sono state fatte le prime riforme che state sono state abolite le Province quando questo e completamente falso
La riforma delle Province così come la come è stata votata non da me come è stata votata dal Parlamento porta trentadue mila politici nuovi territorio
Perché
Aver ammesso le città metropolitane e dovermi sentire scusatemi se vi racconto questi passaggi significativi di nuova cultura
Politica del nostro Parlamento qualcuno che in Parlamento ci è venuto a raccontare facendoci il paragone fra Londra e Reggio Calabria perché Reggio Calabria è diventata Città metropolitana io credo che non abbiano veramente idea di che cosa
Su che cosa ragionino
E aver insediato le nuove città metropolitane e avendo aumentato tutte quelle riforme che avevamo fatto perché le riforme prima erano state fatte avevamo diminuito i consiglieri comunali avevamo diminuito gli assessori sono lì aumentati tutti quanti
Ventisei mila seicentosettantuno
Consiglieri Comunali in più e cinque mila e non so quanti assessore in più questa è la riforma delle Province
Occupazione
Hai perfettamente
Hai perfettamente ragione ma infatti questo va nell'ottica di quello che continua a dire ancora ieri sui giornali il nostro Presidente del Consiglio quale dice io non ho fatto assolutamente tagli orizzontali
Non ho tagliato la sanità sono intervenuto su altro
Badate cioè se ci fosse veramente una stampa una comunicazione attente a non tagliare la sanità vuol dire non tagliare quei bacini elettorali che sono i bacini elettorali del partito ex Partito comunista oggi Partito Democratico
Insomma
C'è il lavoro da fare io credo che
La mettere insieme di nuovo le idee liberali ripartendo esattamente da chi questo questo partito ha guidato dalle persone con le quali
Ho avuto la ventura
Di fare una parte di cammino assieme e credo che sia un ottimo segnale per questo Paese grazie
Grazie titolo torna starci vicino
Torna starci vicino speriamo
Niente allora io
Dico
A voler parlare
Se no serva tre
Due minuti li dobbiamo lasciarla sala purtroppo grazie Mario sono stante sintetico
Vorrei solo osservare questo sono qui occasionalmente per con il contratto Renato Altissimo qualche giorno fa e mi sono ricordato dalla mia militanza la gioventù liberale mila centosettantotto un complesso di Salsomaggiore quando ci fu poi duelli mi pare che ben letto alla segreteria
Mi pare che dalle osservazioni del professor Scognamiglio e del professor Urbani siano emessi sostanzialmente
Delle considerazioni diverse da quelle che poi si stanno facendo lo dico con tutto lo spirito critico di un liberale mica mi interessano molto discussi avete fatto a proposito i giovani avvocati sull'avvocato penalista che fanno quei discorsi dove si tolgono si lamentano di questo di quell'altro
Chi mette in evidenza quelle che sono le brutture storture persino di un'istituzione come il Senato ma che mi interessa non è quello il discorso che ci hanno fatto i professori che hanno avuto indicarci come come riferimento il differimento accostata Benjamin Constant dove dice
Mi viene venuto in mente mentre parlava il costo Scognamiglio neppure in mente questa accostamento a livello quasi subliminale
Pare pensare alla libertà degli enti di paragonata a quella dei moderni cioè in sostanza oggi siamo chiamati ad essere liberali in termini completamente diversi tutt'affatto diversi rispetto a prima tenuto conto della globalizzazione il tema che ha introdotto posso SCO nemiche quindi mi ha evocato questo rimando
E con la
Capacità mediatica che alla televisione con i falsi con le false prospettazioni con una realtà
Sostanzialmente mediatica che ha sostituito la realtà effettiva basta pensare processi televisivi tanto per dirne una
E c'è e ci sono ben delle magnifiche
Considerazioni su questi aspetti da parte di di di di studiosi di filosofi indubbiamente su il frosone francese che ha parlato appunto della della della trasfigurazione della realtà attraverso la televisione quindi questo è l'approccio moderno che deve avere l'il PIL liberale di oggi non mi sento liberale come mi sentivo libera nel mille novecentosettantaquattro quando il giovane studente universitario
Finimmo a persino alle mani avrebbe infinite c'eri anche tu forse finimmo persino alle mani
E mi ricordo che fu Alfredo Biondi che intervenendo da par suo intervenne con un esordio se non mi interrompa
Così modesto di quelli che in qualche modo persino a chi come me pensava di fare l'avvocato penalista ma spetta o di sentire chissà quale eloquenza immediata egli partì invece comune Ugo eccessivamente misurare miseramente accorta fino al
A profili di altissima capacità oratoria che quindi cedette ci dette le indicazioni il senso ci fece governare nostre passino attraverso la sua parola
Questo credo che ci abbiano voluto dire quindi parlare di quelle che sono le disfunzioni significa parlare di cose ben noti a tutti
Non attraverso ricerca del consenso perché si parla di cose che non vanno a giusti se non va per questo per quest'altro il Senato è composto di persone certo non ci abbia dovrebbero troppo i senatori delle delle del profilo che non va fatto di paragone perché di per sé mortificante recluso Scognamiglio questo che significa
Non significa affatto però che il discorso debba essere questo deve essere quello di verificare in che modo possiamo allo stato diffuso indipendentemente da una formazione centralizzata da una formazione che si può organizzando e che ha la pretesa allo stato assurda di costituirsi come forse addirittura di maggioranza dal punto di vista elettorale che richiede tutta un'altra serie di iniziative
E probabilmente lo sta nelle cose che probabilmente
Fa parte di una mentalità partitica che è superata io credo che lo dobbiamo esserlo stato diffuso
Liberali come pensatori dovunque ci troviamo che non vuol dire rinunciare a un'identità centralizzata ma vuol dire in qualche modo dialogare una libertà attuale diversa da libertà degli antichi grazie
Maurizio
Ma inattesa di Maurizio Irti che dovrebbe fare ad
Il una piccola conclusione di saluto va beh intanto
Ecco ed allora
Intanto
Di tanto no
Lo ringraziamo per per l'organizzazione di oggi dove insomma lo sforzo è stato notevole del destato anche credo premiato credo che il dibattito sia stato veramente
Interessante utile abbiamo anche ringraziare
Gli ospiti illustri sia
Totalmente con noi sia vicini a noi e c'è un lavoro che ci aspetta ti lascio la parola vero
Bene bene sono sì sì devo dire che insomma abbiamo ricevuto notevoli consensi e gli argomenti ci hanno arricchito degli ultimi interventi
Di tanti argomenti che potremo essere sfruttare sul nostro sito da approfondire eccetera anzi
Chiaro da oggi in poi con le registrazioni che abbiamo avuto gli attivisti che vogliono adoperarsi per aiutarci eccetera sicuramente faremo questo percorso di crescita
Che ci aspetta davanti quindi ti ringrazio a tutti
E ci rivedremo sicuramente presto a questo punto ci rivedremo in Assemblea mi rivolgo
Al Presidente sarà il caso di indire un'Assemblea
Per cominciare a
No strutturarci essere più
Cioè qui ci rivedremo da sempre ci rivedremo anche in Europa oggi ciò adesso ci sono le europee ma se andiamo avanti anche dopo dopo le europee per cui lontana sei appuntamenti e Milano Torino Genova a Bari Napoli
Palermo eccetera
Poi faremo una vero e proprio rocciosi quindi mi mi ricordo sito sono aperti i contributi per il sito sia valido ed economici o di scrittura tecnici a Verona descritto la parità apre anche quelle invece economici con la funzione di donazione però per ora invece non
Sono aperte i contributi a chi vuole scrivere interventi ne abbiamo avete visto quelli autorevole che già ci sono però è aperto è un una sezione di di dibattito e quindi
Assolutamente sono sollecitati interventi grazie grazie a voi
Grazie