11APR2014
dibattiti

Giornate della Laicità 2014 - Francesco: abolisci il Concordato...Incontro con Massimo Teodori

DIBATTITO | Reggio Emilia - 21:08. Durata: 1 ora 37 min

Player
Incontro con Massimo Teodori nell'ambito della V Edizione delle Giornate della Laicità 2014 (Incontri,dibattiti e spettacoli) promossa da Iniziativa Laica in collaborazione con ARCI (Associazione Ricreativa e Culturale Italiana) di Reggio Emilia, Politeia Centro per la ricerca e la formazione in politica ed etica di Milano e Fondazione Critica Liberale di Roma con la partecipazione del Festival de la Ligue de l’Enseignement (in programma dal 11, al 13 aprile 2014).

Registrazione audio del dibattito dal titolo "Giornate della Laicità 2014 - Francesco: abolisci il Concordato...Incontro con
Massimo Teodori", registrato a Reggio Emilia venerdì 11 aprile 2014 alle 21:08.

Dibattito organizzato da Iniziativa Laica.

Sono intervenuti: Rosanna Carbognani (membro dell'associazione "Iniziativa Laica"), Massimo Teodori (storico americanista e saggista politico, già parlamentare radicale).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Andreotti, Berlinguer, Cattolicesimo, Clericalismo, Concordato, Costituente, Costituzione, Craxi, Dc, Democrazia, Diritti Civili, Divorzio, Elezioni, Francesco, Iotti, Italia, Laicita', Liberalismo, Pannella, Patti Lateranensi, Pci, Politica, Radicali Italiani, Referendum, Reggio Emilia, Storia, Teodori, Vaticano.

La registrazione audio di questo dibatto ha una durata di 1 ora e 37 minuti.

leggi tutto

riduci

21:08

Organizzatori

Iniziativa Laica

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Iniziamo a me io sono l'osanna cara Bognani d'iniziativa laica anello Norelli presentare del professor Massimo Teodori
Presentazione abbastanza difficile proprio perché il professor Teodorico nel corso della sua vita
Ha e credo veramente avuto molti incarichi ha fatto moltissime cose tutte di grande livello per cui sicuramente qualcosa mi vorrà perdonare perché discorde ero nella presentazione ragionato in partenza il professor Teodori per sintetizzarle uno storico politico scrittore giornalista e già qua insomma mi sembra un ventaglio abbastanza ampio è stato fra i fondatori del Partito Radicale
Fin dal lontano mille novecentocinquantasei e poi è stato del Partito Radicale uno tende più degli esponenti di maggiore spicco
E come tali quindi è stato deputato varie legislature sterile Partito radicale come deputato si è distinto sempre per battaglie sui diritti civili e sulla corruzione quindi già questori estremamente importante
Poi è stato portato deputato successivamente è stato senatore è stato membro di Commissione d'inchiesta degli anni Ottanta Commissioni
Le Commissioni d'inchiesta molto importanti sul caso Sindona sulla sui due sull'antimafia sulle stragi terrorismo
E noti
E in
Nel biennio due mila undici fondali dall'Italia certo nazionale da democrazia laica liberale socialista di cui tuttora credito se Presidente
Accanto a questa attività politica intensa ricordiamo anche durante questo periodo di militanza e Stato promotore di numerosi referendum alcuni dei quali hanno veramente modificato le nostre vite quindi tutti quanti credo
Qualcosa di dobbiamo do di accanto a questa attività politica così intensa svolto un'attività accademica e giornalistica molto significativa
Le ore attimi architettura sta però un esperto un grande esperto di storia americana e come tale stato professore
In varie università sia italiane che straniere in particolare all'Università di Perugia dove ha insegnato per molti anni Storia e istituzioni degli Stati Uniti
Ha insegnato anche politiche italiana contemporanea la Luiss di Roma ragiono sintomi di Bologna e negli Stati Uniti ha tenuto corsi e seminari presso cliniche perso
Università estremamente importanti è stato poi editorialista presso testate quotidiani testate riviste nazionali manifesto indipendente la voce il giornale Panorama e attacca il Corriere della Sera cioè
Credo che tutte le nostri nostre
Testate più significative l'abbiano visto editorialista
Dal due mila cinque due mila sette è stato anche Presidente della Fondazione Italia USA oltre a questo ha scritto molto quindi autore di oltre il trenta volumi di storia contemporanea storia americana di Sociologia politica
Ne ricordi e come giornalista ha vinto anche numerosi treni fra cui il prendersi il versante del giornalismo al premio Strega apre minaccio Silone quindi ecco perché dicevo una biografia molto ricca molto intense anche difficili da sintetizzare
Ha scritto dicevamo almeno otto e trenta trenta testi trenta libri di storia vorrei ricordare per ultimo quello del due mila e tredici che voi trovate trovati anche da acquistare
Perché credo che da questo testo puri e abbia preso e la per la relazione che citerà questa sera il titolo e praticando rapace
Lo scandaloso finanziamento dell'Italia la Chiesa testo del due mila tredici il titolo della relazione di questa sera appunto che fa riferimento a questo testo
Francesco Francesco tappa Francesco abolisce concordato sottotitolo il patto che umilia la libertà della Chiesa e pesa sulle tasche degli italiani
Cojo spero di essere l'uscita darvi udite anche se molto molto parziale
Della degli atti le numerose attività di professore il passo la parola
Preferisco parlare in piedi grazie
Agli amici nelle giornate laicità
è la seconda volta che vengo qui e vengo con molto piacere ovviamente perché
O
E la mia casa
Ritenendo che la laicità
Un po'e il mio distintivo la mia identità distintiva
Ringrazio voi e che siete qui ad ascoltarmi
E vorrei
Parlare
Di
Questa faccenda del concordato
Iniziando
Con quello che scrivevo
L'anno scorso questo libro Vaticano rapace lo scandaloso finanziamento dell'Italia alla Chiesa
è stato pubblicato
Poche settimane dopo l'elezione di
Di Papa Francesco alla al papale lezioni Francesco al papato io scrivevo
Datato
Quattordici marzo due mila e tredici in una avanti prefazione di questo libro
Il seguente seguente brano
L'Italia continua a essere vittima non della Chiesa che è cosa diversa e per gran parte rispettabile ma del Vaticano
L'entità statale più ricca del mondo anche per i
Chiacchierati contributi dei Cavalieri di Colombo i telegiornali di Cristo
Ogni anno il nostro Paese verso la chiesa molti miliardi che gravano sulla testa di tutti i cittadini senza che nessuno ossia alzare un dito
L'infezione che essi annida al centro di Roma non riguarda solo la religione ma l'economia la finanza e la politica italiana che sono oggi in condizioni peggiori di quanto lo fossero nel mille novecentoventinove
Al momento dei Patti lateranensi e di Benito Mussolini
L'elezione di corde Maria Bergoglio Papa Francesco cardinale straniero estraneo alla Curia è orientato verso la chiesa povera
Potrebbe essere una boccata di ossigeno per il cattolicesimo per lo stesso Vaticano
A condizione però
Che si faccia piazza pulita di tutto ciò che fin qui ha deturpato la fede
E che si interrompa il cordone ombelicale che colleghi che collega il malaffare Vaticano con quello italiano e condizione di rapporti tra Stato e Chiesa sotto lo sciagurato ombrello del concordato
Ora
I problemi
Che io affrontavo in quella Avant preparazione questo libro che come dicevo
Degli amici che ricevevano prima contiene tutti i dati analitici sul
Su quello che attraverso diverse strade noi i cittadini italiani cioè lo Stato cioè lo Stato cioè noi cittadini italiani diamo una qualche me misura al Vaticano e alla chiesa italiana
Mi sembra che
Ci siano
Due questioni
Sulle quali
Non si può essere
Ambigui
La prima questione la questione del concordato
Cioè il concordato
è un'anticaglia è qualcosa che
In fondo indifferente qualcosa che che non ha senso qualcosa che
Non è importante
Questa è un'opinione comune un'opinione ormai accettata da tutte le forze politiche compie poco piccolissime eccezioni
Che in fondo il concordato e lì è naturale l'Italia Paese tradizionalmente cattolico e via di seguito
E confermato nel mille novecentottanta ha fatto il ventinove contro
Inserito alle quarantasette nella Costituzione confermato rinnovato né nell'ottantaquattro e via di seguito
Quindi che stiamo apparati concordato è un'anticaglia eccetera eccetera solo
Dei dei dei vecchi laicisti liberali all'antica eccetera eccetera oggi poco in discussione ecco io credo che questa sia una cosa da smentire poi c'è credo di spiegarvi il perché la seconda questione che è emersa in quest'anno
E che occorre anche questa
Smentire è
Il Papa Francesco è un papà rivoluzionario con papà che a sovvertito
I i valori i principi
La la teologia e la pratica e gli orizzonti del cattolicesimo e quindi euro ben venga e via dissi
Ed è anche questa seconda
Questo secondo punto
Un punto che io non contesto per quello che si dice perché questa è una cosa che riguarda
Il cattolici in quanto tali che fanno parte della Chiesa io no non faccio parte della del della Chiesa quindi
Non metto assolutamente in dubbio che ha
Vi ha portato nella chiesa una ventata dico cambiamento e di rinnovamento ma quello che a me interessa
Come cittadino italiano come cittadino attento
Alle alle istituzioni e intendo dire hai i rapporti
Con lo Stato con l'istituzione dei seguito è
Che cosa questo ha comportato fino ad oggi
Nei rapporti fra la Chiesa cattolica
E l'Italia in particolare che cosa ha comportato dei rapporti fra il Vaticano lo Stato del Vaticano e lo Stato italiano
E che cosa ha comportato nei rapporti tra
La Chiesa italiana rappresentata dalla Conferenza episcopale italiana e lo Stato italiano e noi Italia
Ebbene sotto questo aspetto
Io devo dire
Che non c'è stato nulla che si è mosso perché è tutto vero
Quello che noi
Abbiamo presente
Qualcosa è cambiato profondamente Papa Francesco soprattutto nella Curia soprattutto nell'assetto di potere del Vaticano
Nella gestione della Chiesa cattolica nel trasferimento di dell'orizzonte da un orizzonte italiano all'orizzonte internazionale
Questo è tutto vero e naturalmente è una direzione
Che che che non possiamo che apprezzare ma
Ma
Io non ho visto non ho visto
Una sola virgola che cambiasse nei rapporti concreti
Fra fatica Stato del Vaticano e stato Italia fra
Fra Conferenza episcopale italiana cioè la Chiesa italiana e e lo Stato italiano
Ed è per questo che noi dobbiamo capire sic questi due punti
Cioè il concordato da una parte che è quello che regola proprio questi rapporti fra fra la fra la rete chi siete fra il Vaticano e la Chiesa italiana
E lo Stato italiano e
I comportamenti del nuovo corso di Tato Francesco dobbiamo capire
Quale il punto della situazione
Occorre fare un po'di storia
Tutto quello che oggi avviene nel rapporto fra fra Chiesa cattolica
Vaticano l'Italia è sostanzialmente regolato dal concordato
Che cos'è il concordato e concordiamo facciamo un piccolo un piccolo passaggio storico fatto nel mille novecentoventinove perché Benito Mussolini
Sapeva molto bene che
Chiudendo la questione romana insomma che che aveva fatto il Risorgimento italiano riusciva ad a ad avere l'appoggio della della Chiesa cattolica e contemporaneamente
La Chiesa cattolica aveva la può aveva l'appoggio del regime e poteva andare avanti quindi forse un un puro atto di di convenienza
Fatto dalle due parti che fu pagato dallo Stato italiano anzi
Mussolini fu molto meno generoso e molto più oculato da un punto di vista dello Stato italiano di di quanto le sono stati i successori della Repubblica perché
Di fronte a una richiesta di
Molti miliardi di lire
Dell'epoca nel mille novecentoventinove perché allora il Vaticano che cose
Disse dovete darci tutti gli interessi di quello che
Che ci avevate voi ci volevate dare nel mille
Ottocentosettantuno con la legge delle guarentigie voi ci volete dare tot
Milioni e e miliardi di lire noi non li abbiamo presi ma oggi vogliamo tutti gli interessi e quindi volevo no
Sei o sette miliardi degli over cifrato tutto in questo libro è tutto spiegato con cifre molto chiaro Mussolini se no guardate qui fa facciamo le cose chiudiamo la partita egli vede un miliardo e settecentocinquanta milioni
Parte in contante parte in titoli che fanno parte della Convenzione finanziaria chiuse e chiuse la partita
Il concordato che qui di di che cosa era composto non il concordato ma i patti lateranense così si chiamavano composto di tre parti anzi di due parti più un'appendice
Il trattato che sostanzialmente o quello che istituiva
Istituiva
La lo Stato della Città del Vaticano in cui si garantivano
Alla all'enclave dentro Roma di tutti i diritti e le garanzie proprie di uno Stato sovrano e quindi trattato come un trattato internazionale
Il concordato che invece regolava i rapporti della Chiesa cattolica in Italia quindi in ogni diocesi quindi in ogni città
Quindi
Il tutto qua quanta la la l'attività sia di tutto quanto io degli ecclesiastici sia delle Congregazioni delle parrocchie di tutto il resto regolate dal concordato quindi una cosa riguardante strettamente l'organizzazione
Della Chiesa in Italia e quella
Essa parte la condizione finanziaria di cui che vi ho detto che dava inno un milione un miliardo e settecentocinquanta milioni alla
Alla Chiesa in in contanti in titoli
Che cosa
Era
Il concorda che cosa era il concordato
Il concordato fatto da Mussolini era questo rapporto di convenienza fra due entità che avevano in quel momento regime autoritario
E si chiese cattoliche italiana l'una la Chiesa cattolica aveva
La necessità di tutelare anche la propria libertà in un regime autoritario che era che era totalitario nel senso di sì tutto nello Stato e quindi sì ricavava la propria libertà religiosa in particolare la libertà di di
Di attività dell'Azione cattolica che è stato l'unico movimento
Che non è stato sciolto durante il fascismo perché il concordato prevedeva che l'Azione Cattolica infatti
Tutti i futuri dirigenti della Democrazia Cristiana
Nel dopoguerra avvengono tutti quanti dall'Azione Cattolica che era l'unico nuovi movimento che era residuale in tempi di fascismo e dall'altra parte il regime si garantiva la benedizione
Alle a al ai propri gagliardetti io quelli che partivano per andare
I
In Etiopia paga con questa all'interno diversi quindi fu un accordo così
Ma
Da un punto di vista
Da un punto di vista teorico che cos'è
Il concordato
E questo bisogna tenerlo a mente perché se no poi tutti i discorsi che non
Vuoi facciamo in seguito al possiamo fare anche anche oggi
Dice ma perché eccetera eccetera il concordato
è un'impostazione una vecchia impostazione
In cui la Chiesa e lo Stato come due entità
Tutte e due poteri i quali si riconoscono a vicenda e sostanzialmente su
Fin dai tempi antico fin dal cardinal Bellarmino
Si riconosce alla Chiesa di intervenire in tutte le questioni anche civili che in una qualche maniera possono interessare
Ad hoc problemi di religione ma intervenire sul terreno civile in sostanza è una concezione che è una concessione del tipicamente
Il illiberale
Di commistione fra problemi difese e problemi e di di diritto diritto civile di società civile di diritto costituzionale
C'è una commistione delle due cose che è esattamente quello che
Nella rivoluzione che da cui nasce l'età contemporanea ci la separazione tra Stato chiese proprio quello che era finito tra la fine Settecento durante l'Ottocento con la separazione fra fra fra la la la Chiesa lì lo Stato e le l'impero la monarchia l'esito con il concordato si recupera questa commistione che una Commissione che nei secoli ha avuto diversi gradi
Ma sostanzialmente alla base si nega il principio separatista che è il principio su cui nascono tutte le rivoluzioni
Liberali e democratiche moderne quindi il concordato e qualcosa
Qualcosa che ha
Un'anima profonda unanime ai illiberale
Molto molto profonda perché riconosce che all'interno dello Stato c'è un un altro potere che ha la sua giurisdizione
Che al suo campo di estensione che detta legge in alcune materie come una cosa se separata
I concordati
Ma perché i concordati sono nati
E dove hanno hanno atti attack atti titoli concordati degli Stati autoritari
Perché la chiesa
Di fronte agli Stati autoritari
E il concordato italiano è stato il primo
Concordato di uno Stato contemporanea lo Stato costituzionale di uno Stato che ha attraversato la fase costituzionale moderna
Che perché la chiesa
Perché la Chiesa
Ha cercato di fare dei concordati negli Stati autoritari con un certo senso
Per difendere
La propria il proprio spazio
Di la propria libertà religiosa dall'invadenza di uno Stato totalitario allora chissà che cosa ha fatto fatto prima
Il concordato in Italia poi la l'ha fatto con con la la la Germania nazista
Poi l'ha fatta
Con con Salazar e poi l'ha fatta con la Spagna di Franco cioè i concordati son tutti concordati che possono avere anche una loro ragion d'essere in una situazione non democratica dirle non costituzionali
Che cosa poi accade accade che
Arriva arrivare pubblica arriva la Costituzione e nella Costituzione ci sono una sfilza di di di articoli che riconoscono tutte le questioni che erano negate dal fascismo
Cioè la libertà di religione la perdita di esercizio di culto
Ci sono per lo meno sei o sette articoli che sono il
I tipici garantisti di uno Stato costituzionale di diritto e quindi il concordato non aveva per più senso perché non perché non aveva più senso perché
Quelle difese quelle garanzie
Che la Chiesa chiedeva di fronte a uno Stato autoritario o totalitario come il fascismo non avevano più bisogno in una repubblica
Con una Costituzione come quella nata nemmeno centoquarantasei del mille novecento
Quarant'quarantotto ma
Pio dodicesimo
Ha battuto i pugni sul tavolo se ne parlava prima con un amico parlando
E diede ordine
Alle falangi democristiane in particolare a Dossetti che ne era
In quel momento il portavoce molto più Peter De Gasperi che Degasperi aveva una cultura europea di dire
Il concordato non si tocca
E venne fuori l'inserimento il pasticcio dell'articolo sette
E perché l'articolo sette è un pasticcio perché dice nel nella nella nella prima
Nel nel primo paragrafo dice
Che son garantite tutte le libertà religiose Stato e Chiesa ognuno autonomo nel proprio regime cinese
E nel secondo paragrafo richiama e incorpora il concordato
Ma perché il concordato passo
E allora questo non ce lo dobbiamo
Mai dimenticare
Perché ha lasciato poi un segno in tutta la storia italiana successivamente perché Togliatti
In base ha un senso di realismo
Che pensava che in votando a favore del concordato
Avrebbe
Potuto continuare l'alleanza che era l'alleanza che veniva fuori dei comitati di liberazione poteva seguitare a governare insieme a te non si cristiano
Ma la cosa tutto gli atti il che i comunisti votarono
Meno pochissimi voti uno era quello di Terracini e di pochissimi altri voto il voto del Partito comunista fu essenziale
Per per la vittoria dell'inserimento del concordato nella Costituzione ma Togliatti fu deluso perché dopo poco bensì fu cacciato dal Governo insomma estrazione della guerra fredda è quella che e poi
Gli equilibri politici furono quelli bene quelli politici nonostante
La la politica
Seguito realistica e di Togliatti
Ma quella impronta di una sinistra
Comunista
Al sostanzialmente sul terreno dei rapporti fra Stato e Chiesa profondamente illiberale è rimasta per tutta
La storia che la Repubblica
E allora
Arriviamo a trent'anni dopo quarant'anni dopo quanto è stato al mille novecentottantaquattro quando
Bettino Craxi fa un'operazione
Che è molto simile all'operazione che Mussolini aveva fatto nel mille novecentoventinove cioè
Disse ma
In fondo sto concordato noi dobbiamo avere dei buoni rapporti col mondo cattolico eccetera eccetera concordate un'anticaglia ci sono scritte tante stupidaggini
Via di seguito quindi facciamo un nuovo concordato
Questo nuovo Concordato
In realtà
E
Peggiore del vecchio concordato perché peggiore del vecchio concorda
Perché
Vengono eliminate tutte le cose anacronistiche che ne so in nome della Santissima Trinità il matrimonio indissolubile nel frattempo c'era stata votata la legge sul divorzio qui bar banalità di questo genere
Ma vengono mantenuti i la sostanza del concordato ed ESA vengono mantenuti soprattutto i fatti dei rapporti finanziari e di potere
Fra il infatti la Chiesa italiana la
Del che lo Stato lo Stato italiano
Come vengono rapporto vengono vengono tenuti vengono tenuti in una maniera armi
Che assolutamente
Peggiore io allora ed il Parlamento ricordo che
Fumo una piccola pattuglia
Diritti di persone meno diventi che votammo contro
E perché inquina concordato lì era un concordato aperto
Non era un concordato chiuso come quello del ventinove perché nel ventinove concordato era chiuso usura
Con la convenzione finanziaria chiuse la questione della Chiesa io ti do atto tre e chiudiamo la partita
Mentre il nuovo concordato
Rinviava tutta quanta l'attuazione pratica alle leggi successive e la legge fondamentale è stata la legge
Che si chiama duecentoventidue del mille novecentottantacinque sui beni e gli enti ecclesiastici
Poi tutte queste cose complesse la documentazione adesso non con voglio fare reclama il mio libro ma siccome in appendice io riporto i Patti lateranensi nuovo Concordato la legge del mille novecentottantacinque
E la legge del mille novecentottantacinque sui sui beni che venne fatta da da un da una
Commissione mista fra Stato italiano e il Vaticano
è quella legge
Che ha comportato all'Italia degli enormi esborsi anche rispetto a quello
Che che era previsto in precedenza perché in precedenza era previsto
Che lo Stato italiano pagasse la congrua che cos'era la congrua era lo spirito di stipendio ai preti che temono parrocchia giravo
Conosco i tempi invece con la nuova legge
Vengono istituite una serie di istituti che sono stati poi interpretati dilatati aggiustati
Imbrogliati variamente di cui il primo illegali centrale è quello il cosiddetto otto per mille il quale otto per mille sarebbe una cosa sacrosanta
Come i in molti altri Paesi d'Europa per cui chi vuol dare una parte dei propri
Redditi l'otto per mille alla propria fede fede lo fa tra tranquillamente e questo è perfetto come noi diamo cinque per mille alla o lusso che che preferiamo così lo diamo
Rei regolato da per tutto il in Germania si fa così novanta sta così nettamente alcuni Paesi nordici si fa così eccetera eccetera ma l'imbroglio l'imbroglio dell'otto per mille dove sta nel fatto
Che s'quelli che scelgono che sono ormai circa
Il trentacinque per cento di tutti i contribuenti italiani
In realtà scelgono per il cento per cento degli italiani
Vale a dire che quelle scelte che fanno alcuni
Valgono anche per tutti per tutti voi per tutti noi
Noi inconsapevolmente anche noi diamo diamo la nostra quota
E c'è per cui dice ma
Questa è una cosa che vale anche per le altre per le altre Fedi e che hanno fatto delle intese con con il Governo con lo Stato italiano
Cioè ci sono degli amici la comunità
La la comunità ebraica ci sono ai valdesi Battisti adesso ci sono anche
I buddisti o altri Agency soltanto
Che alla fine negli ultimi anni com'era la ripartizione
Che circa il trentacinque per cento degli italiani
Segnavano per la Chiesa cattolica in misura sempre in diminuzione in questi anni
Perché il problema che non dobbiamo mai dimenticare che il Paese si va secolarizzata
E con la secolarizzazione ci sono anche anche tutti i dati migliori vi riporto l'anno scorso quando scritto questo libro riporto tutti i dati che fino ad allora erano presenti
Il Paese si va secolarizzata sapete pigrissima i matrimoni battesimi i figli fuori del matrimonio tutte queste cose top tutte tutte quante le tutte quante le statistiche dicono che è un Paese che secolarizzata
Allora che cosa accade che
Il trentacinque per cento firmano per la Chiesa cattolica
Magari l'uno per cento firme per la comunità ebraiche all'uno e cinque per cento per i valdesi Battista lo zero sette per cento eccetera cioè
Ma
Questa proiezione
Viene portata a cento
Per cui in realtà
Turco viene dato a alla a queste regioni in particolare alla Chiesa cattolica un'enorme massa di non danaro se
Era stato previsto che attraverso l'otto temi mille la Chiesa i tre
Diana potesse incassare l'equivalente dei trecento milioni di lire che l'ultimo hanno della congruente mille novecentottanta noi oggi ci troviamo che diamo alla Chiesa cattolica
Un miliardo e trecento milioni viene euro ogni anno in base a questo criterio
Quando ne dovrebbero avere un terzo
Secondo la libera scelta dice e questa è una truffa perché qui in quella legge la legge mille bisogni cinque si diceva contributo volontario per la propria spiccio
Ma questo è soltanto una parte
Perché poi cioè tutta l'altra parte della tassazione o a quest'altra quest'altra storia te i municipi e via di seguito è un'altra storia assolutamente ridicola
Per non solo e ridicola per quello che è stato
Per cui ci sono delle esenzioni che sono calcolate
L'amico prima mi diceva ma è vero che cedere cioè ci sono una serie di calcoli fatti addirittura da
Da enti di ricerca interni al Vaticano per cui
L'esenzione la esenzione dell'ICI
Di quelli che non dovrebbero essere esentati perché nella legge del mille novecentottantacinque
La duecentoventidue si diceva sono esentati dal pagamento
Del delle imposte italiane lei chiese parrocchiali i conventi e c'era punto e basta cioè DS i gli edifici di culto strettamente di culto
Pian piano gli edifici di culto sono diventati tutto è diventato edificio di culto per cui voi avete in una città come Roma
In cui i beni immobili e del Vaticano della Chiesa sono il venticinque per cento della città
Ah DbT soprattutto dopo dopo il Giubileo del Duemila ad alberghi ad altre attività e via di seguito voi avete una esenzione dal pagamento dell'IMU breve che
Un'esenzione
Dell'ordine
Calcolata di alcuni miliardi due o tre miliardi solo della tassa dell'immobile
E sapete che cosa è successo è successo che
L'Unione europea un certo punto ha detto allo Stato italiano
Guardate
Voi avete un atteggiamento privilegiato che non si può dire preferenziale rispetto alla Chiesa e quindi noi diventiamo una
Una multa
Di molti miliardi
E hanno aperto un dossier
A Bruxelles è stato aperto un dossier che cosa è accaduto c'era il Governo Monti è accaduto che il Governo Monti Monti
Con i suoi rapporti ottimi rapporti con Bruxelles ha detto state tranquilli perché adesso noi metteremo tutto a posto cioè faremo pagare
A quei grandi alberghi in cui ci hanno una cappellina che fanno estendere l'esenzione a tutto quanto il grande appello e faremo pagare quello che dovevo fatta grazie
Tenete cosa è successo
Che governo molti
è andata avanti hai messo questa circolare ha scritto una lettera una lettera a Bruxelles dicendo che riguarda tutto a posto
E alla fine non ha fatto assolutamente niente
Però passa il Governo Monti per
Arriva
Il Governo letta
E che cosa succede anche il Governo letta dice belle dichiarazioni adesso sarà messo tutto quanto il regole cene eccetera
E non è successo assolutamente niente anzi ci sono state una serie di dichiarazioni neo abbiamo i testi qui
Ambigui insieme in cui si dice
Che non solo
Quella che era limo eccetera ma anche quelle che sono venute dopo la casa e via di seguito avranno ci si regolerà come in passato
E queste cose è andata avanti ed è andata avanti fino ad oggi in cui io non ho sentito da parte del delle dico il Governo Renzi una sola parola su questa materia
E allora noi ci trasciniamo queste cose ce le trasciniamo dietro e si amplificano sempre più
Ma
Su
Rispetto a questo ci sono o tutto una serie di altre partite sul
I finanziamenti che direttamente o indirettamente diamo la Chiesa
Ma io
A questo punto
Direi
Non ce la dobbiamo prendere con i finanziamenti ce la dobbiamo prendere
Con queste cose eccetto ce la dobbiamo prendere però abbiamo visto come va noi ce lo dobbiamo dobbiamo prendercela con concordato
Perché tutto questo avviene sempre sotto il richiamo e l'ombrello del concordato
Allora
Lo vogliamo aggredire questo concordato sì o no allora
Qui subentra il problema di Francesco
Problema di Francesco
Incerto sta rivoluzionando la chiesa sta rivoluzionando di rapporti col con i credenti sta rivoluzionando i rapporti tra
Emisfero europeo occidentale e terzo mondo eccetera ma che cosa ha fatto con l'Italia
Cosa ha fatto con l'Italia Lior
è proprio di questi giorni mi pare di due giorni fa la conferma
Del
E li ho ma naturalmente
La Santa Sede faticano a tutto il diritto di avere un una banca
Che faccia i problemi di finanzierà chiesa ma che cosa è stato li Yorker
Io ho arrestato per l'Italia
Qualcosa
Di molto di più
Che
Il luogo
In cui
Quattro
Privilegiati andavano a depositare i propri se risolti
Signor ha rappresentato per l'Italia
I termini finanziari
In termini economici e in termini politici qualcosa di molto più gravi
Non c'è
Grande scandalo italiana
Delle tangenti
A cominciare
Dalla maxi la così detta maxi tangenti Enimont che non sia passato attraverso
Dior
Anche qui c'è un capitolo dedicato all'elenco di tutti le tangenti
Dei politici italiani
Che sono passate esclusivamente all'IVA perché sono passati da Sky Italia perché gli ordini
E è stata fino ad oggi e continua ad essere
Fuori da qualsiasi controllo e da qualsiasi trasparenza voluta darle il GRA e gli enti internazionali tanto è vero
Che dal due mila
SI in poi
Lior
Ha cercato di essere cancellati essere ammessa nella nella white nei
Nella lista bianca essere cancellata dalla lista nera ma
Non gli vengono riconosciuti i requisiti di trasparenza per tutto questo
Allora
L'ILOR ha rappresentato per l'Italia
Una cosa gravissima perché era che si dà veramente per l'Italia l'incentivo della facilitazione aperture questioni di fondo
Polacco
Uno
Per
Tutto il mercato delle tangenti che son passate lì e solo di lì
Il grande gestore rifrangenti
Nell'ultimo periodo era Bisignani forse questo nome vi dice qualcosa che un conto intestato
Al Santo consorzi eccetera così come Andreotti aveva un grosso conto intestato intestato Fondazione sperma
Io parlo su dati di fatto noi non successe
Allora
L'ILOR
Sempre per tornare che cosa non gli abbiamo
Noi di dobbiamo il mantenimento
Di un una e il rafforzamento di una linea di corruzione di questo Paese enorme di corruzione dello stato di corruzione dei partiti di tangenti e via di seguito egli dobbiamo
Un'altra questione
Non sappiamo
Quanta parte di quel quindici venti per cento del
Dei del danaro nero e della criminalità
Che che c'è in Italia quanta parte passata per
Passata attraverso di ore
Ecco perché noi sappiamo benissimo
Che
Lungo molti del denaro della mafia passavano di lì Ciancimino era il Corriere che portava
Perché certa una banca off-shore al centro di Roma in cui tutti possono andare con la valigetta
Del del danaro liquido depositare farlo sparire senza lasciare nessuna traccia è evidente che è stato un incentivo
Al mantenimento del rafforzamento
Della criminalità finanziaria italiana enorme sappiamo che la Banda della Magliana aveva sede per i suoi traffici finanziari
Vaticano con tutto quello che sapete che sappiamo che c'erano un certo numero di di prelati vivere scopi e via di seguito i quali hanno dato il loro nome
Ha ai I peggiori delinquenti contrabbandieri e criminali per i loro depositi contro incompreso Matteo danaro Messina come si chiama che aveva il
I veri stesso lire del vescovo di Trapani che era colui che gli faceva tutto cooperazione di tassare
Ora
Tutto questo oggi io
C'è una svolta hanno riconosciuto che
Che c'era tutto questo malaffare dentro le ore
Ma che cos'è accaduto sono stati ritirati sono stati ritirati
Due mila e cinquecento conti
Nell'ultimo anno da quando
Papà Francesco lì e ha detto vogliamo fare pulizia
Ma noi
Abbiamo saputo de c'erano questi due mila e cinquecento conti e perché sono stati ritirati
Perché sono stati cancellati
Quando la Procura di Roma
Ha chiesto e la Banca d'Italia
Che il braccio di Money volt cioè l'Agenzia europea per queste cose ha chiesto al Vaticano dire A B
Questi guai se volete fare pulizia diteci di hanno aperto anche delle
Alcune istruttorie procuratore Nello Rossi di Roma su queste
Diteci questi conti dove sono andati a finire questi conti sono sono i vaporetti duemila e cinquecento conti
Hanno preso la fuga dalle ore e allora
Io dico Papa Francesco benissimo fa pulizia a casa sua Lior non sarà più quello di prima i maschi azioni criminali non potranno più depositare
Ma
Uno sguardo su quello che è accaduto fino ad oggi
Perché noi andiamo dalla Svizzera facciamo
Stiamo in corso per fare la Svizzera per avere gli italiani che hanno colto svizzere far rientrare i capitali e dei siti ma quelli non sono la stessa cosa anzi non sono molto peggiori perché stanno in un posto in cui non bisogna neppure passare la frontiera per andare
Ma si praticano risposto picche
A tutto questo sono gli articoli di tre giorni fa in cui il Vaticano detto no quelli sono affari nostri noi rispondiamo
Allora Papa Francesco
Papà Francesco
Dottor Francesco va benissimo
Son fatti loro
è però che noi che facciamo nei rapporti con l'Italia
Che ne facciamo
Del concordato e della legge del mille novecentottantacinque che è quella che copre che
Legittimi zero tutto Cucco tutto questo pullulare sotto di di rapporti di di potere del denaro
Che cosa ne facciamo di trasparenza dell'io vorrei
Rispetto all'Italia come l'Italia
Si muove rispetto a qualsiasi altro Paese come cercare di avere informazioni acqua sotto questa soglia sotto questo aspetto
Nulla è accaduto
Nulla è accaduto
Ma qui apro un altro
Apro ultimi cinque minuti apro un'altra partita
Perché nulla è accaduto
Perché nulla è accaduto
E perché nulla carte
La colpa
Del Papa
No
La colpa è del
Conferenza episcopale italiana
Cursi
La colpa dei vescovi forse
Colpa idee dei tre lati forse
Ma la colpa
Tra politica italiana
Accorpata la politica italiana
Perché fino a quando scopi avremo
Il TAR fa
Che fa una messa e si presentano dodici ministri
Non so quanti sottosegretario il Presidente dell'Academy Presidente del Senato cinquecentosettanta per parlamentari alle sette della ventina che sono andati lì mica perché
Sono uomini di fede
Ma sono andati lì
Per tre per piaggeria
E per rinnovare quello che è stato per anni
Il mercato fra
Legittimazione da parte della Chiesa volti
E in cambio di potere di silenzio e sui rapporti fra Stato e Chiesa finché avremo questo ma perché perché mai vecchie se sua sponte deve rinunziare a tutti i privilegi
A tutti i soldi a tutti i potere che non gli abbiamo dato per cinquant'anni la questione è
La questione la classe politica italiana e la classe politica italiana
In cui
Ahimè
Quello
Quel reale vecchio realismo cinico di Togliatti che nel quarantotto pone quarantotto questo Paese un Paese
Recato effettivamente cattolico e via di seguito in realtà si è prolungato nel tempo sono soprattutto
Nel filone comunista e postcomunista aggravato poi dal
Dal core dalle connubio con la sinistra democristiana
Ancora ancora peggio è di per sé DD di di una forza di di pensiero anche l'impostazione che quella il rapporto con la Chiesa deve essere un rapporto la graduatoria sopra apporto di potere no non c'è niente a che fare con la fede non c'è per trattare col sentimento religioso popolare non c'è niente a che fare con queste cose perché il rapporto di potere che deve essere mantenuto come rapporto di di di potere è un'impostazione ideale c'erano soltanto i laici che fino a un certo momento
Una parte dei socialisti una parte dei partiti laici noi soprattutto ricavi cioè che abbiamo poi queste cose che state fatte negli anni Settanta i diritti civili e via di seguito sono state innescate poi alla fine perché comunista
A seguito perché i tre Comuni siamo politico sono volete
Non dimentichiamoci
Chi se lo ricorda quella storia fino alle ultime due settimane il paio comunista voleva fare un papocchio non voleva il divorzio poi furono
Furono portati dove temevano
Temevano fortemente tollerano fortemente il referendum perché pensavano appunto e potrebbero avere sorprese
In che misura il cinquantanove per cento degli italiani foto votano votarono e eravamo nel mille novecentosettantaquattro figuriamoci oggi
Così come non volevano apporto perché avrebbe
Avrebbe ferito la alla della coscienza dei cattolici e via di sì allora
In realtà
Questa sinistra di derivazione comunista gran parte eccetera eccetera è nata con questa idea che in Italia non puoi fare niente sennò ti metti d'accordo con la cinese
Non che è un problema
Di dei cattolici dei sentimenti cattolici del delle idealità Catone no la Chiesa come istituzione come potere è quella chiesa che oggi Francesco dice di rifiutare
Però
Se a Francesco o all'episcopato italiano che lo serio che non lo segue in uso non c'è una controparte
Che dica quello che vuol dire discutiamo senza discutiamo se il concordato è una cosa che ancora senso il in una
In una un Paese
Con la Costituzione con tutte le garanzie delle libertà di qualsiasi tipo individuali collettive vidi signor discutiamo se il Cal discutiamo
Se tutti questi privilegi tutte queste leggi la cui printer per azione poi hanno allargato moltissimo le maglie
So sono fanno parte di di un
Di un paese moderno di separazione
Ecco io credo che
Questo è il grande problema io non mi stanco mai di dire in questi anni militante incontri dibattiti fisica guardate
Che il problema
Del clericalismo in Italia
Il problema cioè dell'anti laicità
Non è
Non sta nella chiesa
Portare artisti
Stando alla politica italiana
Perché la Chiesa
Approfitto
Poi soprattutto
Nella nella grande era di Ruini in cui è un grande politico ed è stato lui quello che ha fatto fallire il
Fatto fallire il il referendum sull'abrogazione legge Caranta che poi è stata fatta a pezzi per fortuna Corte costituzionale che che
La quale si si comporta come una Corte consumare più di un paese europeo moderno e non come uno un paese tipo Arabia Saudita
Il problema il problema classe politica ed oggi
Io non vedo
Nella classe politica
Neppure un cervo di persone il
Pontefice gli ha dato degli schiaffi in faccia al aveva
Alla alla messa dell'altro giorno quando non ha voluto salutare nessuno perché erano andati tutti lì per Gino per baciare l'anello
Cinquecento seicento
Parlamentari delle faceva già allora lui ha preso chiarito siete tuo è stata tentata corruzione di aver preso se n'è andato lo aveva fatto già in precedenti se
Quando un tale monsignor Fisichella che che è stato il grande gestore dei rapporti di sottopotere andreottiani
Tra l'altro la politica è stato cappellano dalla Camera dei deputati
Tra l'altro la politica italiana
Per il Vaticano riorganizzato subito dopo l'insediamento Italo Francesco un concerto
Con il papà in cui di nuovo lì c'erano tutti quanti i deputati ministri dei Presidenti delle Camere
Percorsi eccetera eccetera e il Papa non si era presentato questo giallo affatto
Capo e subito dopo un mese dopo il suo insieme
Allora il problema serio questo così come
Per tutto quello che riguarda
La parte finanziaria
Che è notevole
Voi mi dite come la possiamo centrare la possiamo centrare io faccio dei tentativi naturalmente bisogna essere cauti molte cose son delle stime perché molte cose son dirette molte cose su sono indiretta il calcolo delle cose indirette molto più difficile
Ma tutto questo se se non ci abbiamo qualcuno che
Che alza il dito in Parlamento e che è simile prende l'iniziativa rimarremo nonostante la svolta della Chiesa dove
Siamo affogati fino ad oggi grazie
Questo
Ringraziamo il professore per questa relazione anche credo è proprio così chiare anche senso
Poco con poca speci da poca speranza ecco e di cambiamento almeno nell'immediato
E essi sono domande professore e disponibile escono
Signor
Buona sera
Volevo chiedere Craxi è stato costretto o è stata un'senza attiva a quella della rivisitazione della legge poi dell'ottantacinque
Perché io sono ossido più volte parlare di un aneddoto dove mentre veniva spinto a fare questa legge lui si girato dietro il quadro che aveva un quadro di Garibaldi e Giorgio guardo Garibaldi e che ha detto questa non ce lo perdona
Non so se vera questa storia volevo sapere polizze sospinto sia stata una nostra iniziativa
Grazie
Ma
Non lo so stato spinto e sulla iniziativa la
La legge dell'ottantacinque
Deriva direttamente
Al dal dalla lettera del concordate avevamo concordato l'ottantaquattro la quale rinvia
Tutte le questioni relative alla
I rapporti
Finanziarie istituzionali della Chiesa italiana a una legge da
Successiva per la quale
Fu istituito un Comitato paritario fra Santa Sede e il Governo italiano c'è anche un un'altra storiella
Che ne ha raccontata
Raccontata uno di che fece parte di questo Comitato da parte socialista non faccio il nome ma insomma
Era il
Il parlamentare socialista a detta dei rapporti col Vaticano che Bettino Craxi gli disse mi raccomando
Costi predetti atti di manica larga se non ci sa quello che ci fanno acqua insomma perché trova anche due era
Era era era laico e anticlericale a suo modo naturalmente fu un'operazione di convenienza anche perché
Nel vecchio concordato
Insomma qui vedete i testi c'erano scritte tante di queste
Cose che in una repubblica costituzionale democratica
Potevano essere soltanto del grottesco quindi era una modernizzazione del concordato va proprio in quanto
Modernizzazione soprattutto in quanto concordato aperto
Concordato che rinviava la disciplina di tutta una serie di settori all'inciso eccessive leggi successive da fare in maniera concordata
Che con
Con l'approvazione il consenso del Comitato paritario fra Italia e vaticana
Grazie
Posso
Volevo fare soltanto perché domande una riflessione magari confrontarmi con me
Se è possibile su quanto riguarda l'argomento Papa Francesco allora diciamo sono abbastanza in disaccordo sul sul
Sulla visione laica di questa grande apertura da parte della Chiesa
Con pur compro motore probabile un cespuglio vedo invece una tendenza da parte di Vallà Francesco a comporta borracce diciamo una tendenza ad avvicinare
Diciamo quelli che sono elementi estranei alla Chiesa per portarli perso la Chiesa c'è verso visione diciamo più vicino al potere clericale
E quindi non credo a questa grande apertura io penso che nella lunga allungo andare ritornerà verso ore azionare una visione reazionaria molto molto forte anche intensa
Da un lato poi penso che
Ne sarebbe necessario anche nel tempo che
Ci si prenda diciamo distanza dalla dal potere ecclesiale che in Italia si possa anche
Garantire una uno Stato civile che abbia l'opportunità di
Eliminare diciamo questo elemento monarchico che c'è ancora all'interno di dello Stato
Era solo questa riflessione
Grazie
Guardi io non non ho detto io nessuna delle cose che
Che no che lei mi attribuisce
Io ho detto che il Papa fa fa il suo mestiere di Prada che ecco che riguarda la Chiesa
Io non poi è un'apertura o meno apertura quello che tutti tutti dicono
Per quello che
Quello che ho detto da cittadino italiano i rapporti con lo Stato italiano ho detto questo quello che ho detto quindi
Bisogna prendere le distanze tra mi pare che mia
Le parole che ho detto fino ad oggi non sono altro che questo in termini molto concreti
Penso buona sera
La lezione i più odori a
Delineato con molta nettezza una questione di fondo
E cioè
Cioè il
Alla base del concordato c'è una mancata laicità dello Stato non tanto un un fondo una
Come dire capacità della Chiesa
Nella società italiana di essere aggressivamente precedente sul tema del potere e sul tema dei cosiddetti tennis eticamente sensibili
è lo Stato che non ha sufficiente laicità
E gran parte
Della storia politica del Parlamento italiano si configura
Passatemi il termine quorum è un grande vuoto di scambio
Il voto ripulito degli enti il voto politico dei cattolici
OP cattolici Kate altissimi lasciano di finire in termini politici hanno determinato una serie enorme di occasioni mancate per lo Stato italiano di fare fallire
La propria laicità
E su questo credo concordiamo chiederei atti odori
Di Ircide magari di alcuna medio di illuminare
La questione anche in virtù di quel settore papà che sembra essere molto sensibile ai temi sociali
Lasciando accantonati i temi etici
Gran parte dei compromessi peggiori che intanto non solo uno ma dei ripeto mancate possibilità laicità dello Stato italiano sono avvenuti in particolare
Sulle questioni etiche che riguardano le donne
Per una parte i nove anni
Dalla legge quaranta alla centonovantaquattro all'obiezione di coscienza la centonovantaquattro a cui non si riesce a mettere ritmicamente fine
Eccetera eccetera eccetera
Chiedo le chiederei di di dirci se
Questa sorta di tra virgolette accanimento etico
Nello scambio Stato Chiesa come dire
Per quali ulteriori ragioni storiche oltre quelli che sappiamo avviene in particolare sulla pelle tra virgolette delle donne
Secondo un vecchio slogan
Che però mi sembra
Ancora molto valido
Lei avrà ha ragione quando dice che
I
E il problema di fondo
Del nera
Porto con
Con la chiesa in Italia
Quello dei temi etici e in particolare i temi etici che riguardano
La donna ma io direi
Direi userei questo
Questa trilogia la vita la morte il sesso
Siccome poi
La donna l'elemento debole e
In tutti
Sicuramente nel nella vita nel sesso
è chiaro che all'interno di di questa
Trilogia
Di ditemi etici su cui si esercita il potere della Chiesa e chiaro Ketty innescati da maggiormente alla donna
Però
Io continuerei
Allora suggerire
Che non ce la dobbiamo prendere
Tanto
Con la Chiesa
Perché la Chiesa fa il suo mestiere
La Chiesa fa il suo mestiere
Che volete che che che vi dica che l'aborto se si può fare
C'è arriverà anche a dire che volete che veniva detto
Che l'eutanasia si debba fare
Ma non
E e neppure non non ha nessuna logica chiederglielo poi
Loro arriveranno arriveranno Conseco in ritardo come è stato sotto su tante cose in via di seguito
Ma noi ce l'abbiamo prendere con i nostri legislatori perché quando
Sono state fatte le battaglie non solo delle battaglie
Di di parole
Ma delle battaglie che hanno innescato in Parlamento
Delle trasformazioni legislative istituzionali e questo Paese ha fatto delle conquiste son passate trent'anni e quarant'anni in una società quindi che era molto meno secolarizzata di quanto lo sia così oggi
Allora
Il nostro la nostra
Noi laici
Non ce la dobbiamo prendere e non dobbiamo fare dire il papà deve dire che che
Eccetera eccetera
Noi dobbiamo dire ma come vi permettete ministro come come si chiama
Come ti permetti di dire
Che la sentenza della Corte costituzionale
Adesso bisogna rileggi sperare e quindi ha imbrogliati di cose carte sulla sulla legge quaranta
Noi dobbiamo presente oggi c'è una battaglia molto grossa e dire niente non vogliamo più nessuna legislazione sulla fecondazione assistita perché come ci mettete le mani fate un danno
No non vogliamo la legislazione sul sul testamento biologico come quello che volevate farlo voi
Perché seguito imbrogliare le carte noi vogliamo
Che il il il dominus in questa sia la persona sia l'uomo sia la donna che decide non sia né il legislatore che non sia il magistrato e via di seguito allora non
Non quindici la dobbiamo prendere con la visione
Pan una Pandolfi come dire regolatrice che che infondo ispira gran gran parte della nostra politica nel peggio perché perché dunque quello che che che è accaduto con le gli obiettori di coscienza per cui l'ottanta per cento vedi dei dei
Dei ginecologi sono obiettore di coscienza ma mica perché sono obiettore di coscienza perché stelle stanno a disposizione di chi stanno e via di seguito
E noi dobbiamo dire
E qui bisogna fare una legge in cui
In cui si si assicura tutti che in qualsiasi
In qualsiasi ospedale in qualsiasi città eccetera ci sia almeno una persona che faccia queste cose perizie quindi le nostre battaglie di cittadini laici
Deve essere rispetto al potere la dello Stato al potere laico
Non poi dopo i i credenti si reggono come meglio credono
Che facciamo loro le loro battaglie come vanno le hanno fatto anche in passato all'interno del della Chiesa non non pasticci amo queste cose non chiediamo delle cose che non possono
Essere chieste non dobbiamo dire sui grandi temi
De della vita della morte del sesso in via di seguito è l'uomo decide il cittadino e la donna che
Devono essere sovrani e niente altro che non ci deve essere
Nei magistrati o nel poliziotto né il prete che possano
E a decidere per conto nostro
Professor Teodori
Li devo dare il bentornato
E adesso
Le spiego nell'area
E mia casa io ho una libreria
Nella quale una posizione di rilievo
La
Attiene da quarant'anni a questa parte una serie di pubblicazioni
In particolare
La prova radicale
Che lei ricorderà molto bene erano farmele quale
La sono fatta
Una rivista cieco correva l'anno mille novecentosettanta due se non ricordo se ottantadue settantatré
E di quelle di quelle riviste dei volumi corpo usi
Stampato in carta molto
Rusticana proprio per sottolineare
La anche la povertà di mezzi del Partito radicale di allora dite il contenuto di quelle riviste io avevo
Molto apprezzato
I limiti dell'entusiasmo Lonero giovane valuterà anche le
Pur avevamo molto in Turchia avevo molto apprezzato i limiti dell'entusiasmo dei suoi uno su un lunga serie di suoi articoli nei quali
Raccontava
Senza
Timori reverenziali che all'ora erano molto più frequenti di oggi mai con molta anche puntualità precisione e competenza giuridica
Le nefandezze
Della del tribunale ecclesiastico
Santarossa che la la Sacra Rota alla fine e raccontava di come vede c'era c'era
Mauro Mellini che era un grande maestro deserto c'è potrà darmi mi perdoni però
Non mi interessa tanto rievocare quei tempi mi interessava evocare
Rievocare lì perché
E questo spiega perché le ho dato il bentornato tra noi laici
Perché dopo quegli anni dopo molti anni per la verità ma dopo quegli anni e e
Sono rimasto
Addirittura esterrefatto il giorno in cui ho saputo che lei aveva
Aderito
Alla non so come chiamarla rispetti ESA berlusconiana reca che era quanto di più lontano e contraddittorio rispetto a qui principi di libertà
Di libertà di pensiero di
E di laicità leve fatte armato con quartieri di articoli pubblicati sulla prova radicali con tutta la sua attività politica successo il seguente
Onestamente per me è stato una grossa delusione è stato
Devo dire questa sera
Noto con piacere che lei è tornato con
La aggressività il rigore
Di allora a delle idee di laicità
Che in qualche modo mi tranquillizzano un po'di più
Guardi io la ringrazio Dio di questa domanda però lei
Ha detto una cosa che non corrisponde a verità io non ho mai aderito mai aderito
Mai aderito
Anch'
Nonostante quello che
Qualcuno ha scritto Anna avranno il partito o movimento a quello che sia berlusconiano
Quindi questa è una falsificazione pura
Lei può guardare
I miei scritti che non sono quelli di oggi né quelli di trent'anni fa ma di
Quarant'anni in continuità poi quindi questo è stato scritto so che è scritto in maniera falsa sul mio profilo di di stipendio
Lo so perfettamente io combattuto un anno per far cancellare soffitti ripetere queste cose e o anche iniziato un'azione giuridica per questo e purtroppo
Coro rispetto cosa a questi strumenti e cosa non si può fare nulla quindi
Io vi sfido ritrovarmi una sola cosa di quello che lei
Che lei ha sicuramente letto da qualche parte
E che che corrisponda corto dopodiché
La mia bibliografia di libri i giornali movimenti iniziative e via di seguito
è talmente nota talmente tutte le parti che si può vedere che non è
Come dove pensato di ritenere
Che insistito quarant'anni fa escluso oggi ma che c'è una assoluta continuità che io non ho mai tradito mi dispiace ma devo dirle con molta nettezza
Questa cosa io so da dove viene viene quella cosa lì
No no io gli ho detto anche dove l'ha letta scrivendo so anche io stessi io le posso portare che ho iniziato un'azione giuridica ma inserire un'azione giuridica contro i social network
Praticamente oggi è impossibile
Io mi sono anche consultato con con Stefano Rodotà per vedere cosa si poteva fare che purtroppo e purtroppo non si può fare niente
No
No no no
No
Io sono stato deputato radicale dal mille novecento dal mille novecentosettantanove
Mille novecento novanta
Poi sono stato a mio centonovanta mila centonovantadue senatore eletto su una alleanza laica da me promossa nei socialisti radicali aperti
Queste loro lo può trovare su tutti quanti IMEI corri queste quanto
E quanto la la mia la mia cosa parlamentari
Se in effetti perché gli è propria scritta questa cosa sia
Sia stato discusso che vuole vuole che non lo sappia per una cosa del genere che
La tesi dopodiché lei vada a vedere tutti i libri che io ho scritto negli anni in cui sono stati pubblicati tutti gli articoli saggi che ho scritto egli ha
Di solito pubblicate mi dica questa credo che questa precisazione meriti un applauso perché non abbiamo mai Lerna voglio dire no ma
Pacchetto va detto che è la ragione che ha detto lei era una persona che sa
Che ha dato tutta la vita e credo che il contrasto per poi le cose senza il sentirsi dire tornato fra noi risicoltori maltrattati
Da no no bandi la la domanda dell'onorevole a personalità utile per ed ha ottenuto un Ariberto penalties coloro per francamente io nel tutti coloro quindi
Io settantacinque anni
Ho cominciato a fare attività politica quando ne avevo tredici
Sempre su questa variegata ora se o sospeso un po'delle mie energie per
Per queste cose sentirmi dire queste cose
Fa fa uno da un po'
Non non sulla base
Di di un fatto solo di un un elemento reale solo ma sul fatto di libri dirgli una chiacchiera falsa
Allora volevo farle dopo di me
Certa volevo fare due domande Josca sulla tesi generale che le responsabilità maggiori sono dei laici e comunque di chi fa politica in senso laico
Sono d'accordo però c'è un problema molto concreto
Noi abbiamo vinto il referendum del settantaquattro sul divorzio perché c'erano anche i cattolici per il no Raniero la Valle Scoppola eccetera
Abbiamo vinto il referendum sull'aborto più o meno anche se in maniera esplicita questo schieramento dunque
Quello che succede la Chiesa cattolica come forma di potere evidente loro fanno il loro mestiere
Però su qualsiasi referendum mandassimo in questo Paese o una parte di cattolici si schiera di come allora o altri beni ti muovi la perdiamo quindi quel che
Attiene la Chiesa cattolica ci riguarda politicamente e culturalmente perché c'è questa parte
Questo è un primo ragionamento sul quale conviene riflettere
Secondo ragionamento notoriamente in Italia i peggiori sono i pentiti
Allora
Chi ha fatto il secondo concordato come detto Teodori peggiore dei primi a Stato Bettino Craxi Claudio Martelli eccetera
Poi bisogna dire che la legge dell'ottantacinque sorretto bene una volta subito rompeva
L'otto per mille l'ha inventata uno che poi ha fatto carriera perché si chiama si chiama Giulio Tremonti quindi da questo punto di vista è un buona una buona carta di presentazione se è vero quello che ho letto su Micromega
Adesso il pentito si chiama notoriamente Eugenio Scalfari
Si chiama notoriamente Eugenio Scalfari perché luglio un giorno sì e l'altro pure intento Eugenio Scalfari compie un'operazione di slittamento assolutamente ingiustificata
Perché un conto è passare
Dal dialogo con il cardinale Martini che non è stato eletto Papa perché una parte del Vaticano molto esplicita non l'ha voluto
A passare al al Papa che comunque
Letto e poi il problema e che da questo punto di vista lui legittima
Permanentemente dalle colonne di Repubblica l'idea che questo Papa rivoluzionario
è vero
Che a proposito di quella messa c'era il commento molto bello di Gramellini sulla stampa perché ha detto che gli onorevoli che hanno preso quella strigliata piuttosto vigorosa
Possono sadici io sono ipocriti oppure non hanno capito bene quello che il Papa gli ha detto proprio la corruzione
Ma e problema dei pentiti quindi a questo punto di vista è difficilissimo fare chiarezza l'opinione pubblica italiana
C'è stato un lungo documento attivissimo articolo su MicroMega l'intervento su MicroMega che dimostrava quello che stasera
Teodori CEA ripeto Uto cioè che in fondo da questo punto di vista nella realtà italiana non è avvenuto niente di nuovo continuano le vecchie posizioni
Continuo letti posizione sulla parte sulla parte
Economica ma per esempio continuano le vecchie vissi rispetto al problema della pedofilia il problema della pedofilia
A rispetto a restarci detto finanziario scassato il potere politico della Chiesa statunitense in Italia invece pare che questo non si possa fare
Io so sono
Sono d'accordo con tutto quanto la
L'intervento
Ma
Non credo che sia
Con il corrisponda
Alla realtà
Le prime battute
Cioè
Noi non possiamo fare nessun referendum se i cattolici lo stanno
Allora
Questo
è una visione
Che ritengo
Tocca assolutamente tutta quanta la sociologia dei cattolici italiani
Ci dice esattamente il contrario
Perché le le ricerche
Più
Più sofisticate fatte proprio anche di parte cattolica
Oggi dicono che
Soltanto
Il trenta per cento della popolazione italiana
Si identifica
Con
Il mondo cattolico e le sue strutture
Che c'è
Un altro trenta per cento degli italiani
I quali geneticamente si dicono cristiani mai che non
Vogliono avere non hanno a che fare io non voglio avere nulla a che fare
Con le strutture della Chiesa con le indicazioni che da che danno le che danno le strutture della Chiesa
Questo un rapporto fatto adesso non mi ricordo qui
Però
Io lo cito anche nel mio libro da qualche parte c'è un capitolo del libro
Che si intitola
Gli italiani sono un popolo cattolico
E
Qui io riporto tutti questi dati che sono molto puntuali
L'idea
Che
Ancora in questo Paese
Le elezioni si vincono
Grazie all'elettorato cattolico è una
Assoluta balla
è una sua perché
Io non credo che più del
L'uno per cento due per cento tre per cento vocazione segue le indicazioni della gerarchia
Perché nel mondo cattolico ormai
C'è una parte che una parte stabilmente moderata e con tradizionalista
Che sarà sempre moderata che tradizionalisti e c'è un'altra parte che invece chiamiamola così più sociale progressista che non non cambierà mai
Cioè il fatto non siamo nemmeno centoquarantotto non siamo neppure nel mille novecento sessantotto nel mille novecento settantasei in cui le indicazioni della gerarchia
Spostano il voto ormai non spostano assolutamente nulla questo è una favola messe in giro dalla tradizione cattocomunista
Perché qui è una favola è una favola che
Che non ha nessuna corrispondenza con la realtà con la conoscenza della realtà sociologica della Società italiana nulla no nulla
Nulla non siamo neppure nemmeno centosettantaquattro mila settantaquattro il dissenso cattolico certo è stato quello che fa che che fatto vincere
Il il divorzio per coro una massa abbastanza larga di gente che pure votare come si chiamava votava addirittura
Movimento Sociale voto a
A favore del mantenimento per ricorsi ma noi non siamo non siamo in non siamo questo siamo un Paese in cui i sondaggi dicono che il sessanta per cento degli italiani è in favore dell'eutanasia
I sondaggi di tutti quanti
Si sia siamo un Paese che ormai nel bene e nel male
è completamente secolarizzato
Ed è in gran parte scrisse Rizzato e tanto meno per quanto riguarda il i problemi di seguire le indicazioni elettorali e di potere della Chiesa come istituzione che poi la gente si senta cristiana
Ciaccia per sua maniera di intendere il rapporto con la fede con la religione e questo è un altro discorso ma e meno di un terzo degli italiani quelli che sono le che questo
Ci sono i ci sono i dati che sono le
I dati fatti
Da un dal maggiore sociologo
Che si occupa di queste cose che il Capogruppo contro
Gare dare Garelli barelle pubblicato due libri che sono piene di dati su tutta questa cosa qui a quello non seguitiamo a a raccontare quello che che che che ci vogliono raccontare
Appunto i gli eredi della tradizione più o meno vedi il compromesso storico Catto comunista o chiamatela come come volete Garelli è
Esplicito in tutto questo che non non non c'è non non esiste più questa Italia qui quindi è inutile star là stalla invocare
Questo mi pare queste è un'altra di quelle delle perversioni culturali a cui noi ci siamo abituati
Io non vediamo come la realtà cambia sotto il i nostri occhi e non lo vediamo neppure noi laici insomma quando sappiamo Corte ormai
Il numero dei matrimoni infatti in
In comune
Nel nord Italia superano numero dei matrimoni fatti in chiesa
Nel centro Italia e la stessa cosa ancora messo da quelli fatti in chiesa superano di poco quelli fatti fuori dalla chiesa il numero dei figli che nascono fuori dal matrimonio
Il numero delle coppie di fatto voglio dire non non non stiamo a parlare dell'Italia dal mille novecentoquarantotto è un'altra cosa
Elementare che che una responsabilizzati vivi o un ceto politico appunto pensa di
Di andare lì a baciare la nel
Perché
Perché con questa il voto insomma non non è più così
Dice che non ci sta più voti
Attacca
E a verde ditelo ditelo a quelli che
Che
Della quelle ditelo a quelli che
Che
Ma anche anche se ci facessero votare
Quando si vota c'è una domanda e c'è un'offerta se l'offerta politica è quella che
Ma se non è che
Perché non è che
Le astrazioni sono sempre belle le le cose di principio ma retto tre cose il principio di realtà dice
Mi in politica c'è una domanda che c'è un'offerta
Se c'è una domanda senza che ci sia un'offerta poiché la domanda doveva
Proroga fra vada Grillo ad Agrillo alcol quelle
Il Grillo bene
E l'esempio
Della mancanza di di un'offerta di un'offerta politica adeguata Moretta talmente chiara la cosa
Che che le il voto di un italiano su quattro che volevo fare Grillo è perché non non c'è uno un'offerta
Che dica quelle cose a cui
In quella maniera che
Che che che le diceva ci Agrillo insomma
E quindi gobba teniamoci sempre sui principi sul principio di realtà non sulle sulle petizioni di principio che non servono a niente
Questo signore
E volevo fare una domanda
Non vorrei che sembrasse di retroscena così mantenendo un taglio interculturale però giusto un anno fa di questi tempi era ospite del Festival della laicità Rodotà e proprio quel giorno doveva diventare Presidente della Repubblica
Ieri giorno giorno proprio quel giorno quando vera ospita Reggio si votava in Senato sul suo nome era su proposta del Movimento cinque Stelle ma convergevano anche Vendola con il suo partito serie
Quindi a questo punto se il PD avesse votato prodotta sarebbe stato eletto facilmente non sarebbe stato eletto i veri Cinque Stelle più di di più Vendola era una maggioranza amplissima
E qui si non non per dire retroscena ma quindi come suo parlerei allora ecco su queste come mai non si sia addivenuto a una
Unità sul nome di Rodotà forse proprio perché laico forse proprio perché
Sì è arrivato un veto un diktat
E a questo punto it è venuto fuori il nome di Marini poi è venuto fuori il nome di Prodi queste parlato
A lungo dei tra traditori di di ma è una questione di lana caprina perché Marini Prodi non li votava e Grillo vivo attacchi di votava il il PIL forse non avrebbero avuto i numeri lo stesso
Invece Rodotà aveva il consenso di di Grillo era stato Presidente del del del PDS
Dieci anni prima
E o quindici anni prima aveva il consenso di Vendola e quindi era aveva i numeri e non se n'è parlato abbastanza secondo me anche nel CNEL trasmissioni
Di questa mancata azione sinistra non ha votato il un laico e ha tirato fuori i nomi di due cattolici Prodi o Marini ma senza concordarli con
Con altri laici
Ma guardi
Tratterà la
La lunga storia della non laicità
Non della sinistra
Grazie si senta edizione comunista
E successivamente tradizione comunista
Coniugata con quelle del CNEL sinistra democristiana della nulla i citati questa tradizione quello che
Che
Che va avanti dal mille novecento quarantasei in poi
Quando quando quando voi parlatevi di sinistra cioè c'è
In Italia
Esiste una tradizione che è quella
Comunista in gran parte perché anche lì con con diverse accentuazioni con diverse sfumature con diverse correnti con diverse eccetera eccetera che
Una tradizione
Sul piano dei rapporti
Fra
Stato richiesta fra indirizzo è stato profondamente illiberale cioè che una tradizione di per rapporti di potere
Secondo ho una visione del verde della
Della dello stato dei rapporti fra il diffide sopire politica di rapporti fra individui e società è stato che qui
Esiste un'altra tradizione
Di una sinistra
Democratica come si intendeva prima un tempo cioè non comunista
Di carattere più socialista più liberale più libertaria che invece è stata sempre quella che
Dall'articolo sette firma passando per il divorzio passando per tutto il resto e quella
La quale
Che poi e di tradizione
Risorgimentale di tradizione eccetera cioè di quella
Che invece su questi temi profondamente diverse e profondamente il più liberale su cui su questi temi di quanto non sia il resto
Questo è vero per per i temi di singoli
Che riguarda alla vita la morte esse
Se se voi andate a parlare
Al Partito Democratico
Di oggi
Poniamo il problema dell'eutanasia
Se dicembre per essere assentite istruiti che fanno
Se dire soltanto
Poniamo il problema discutiamo di questa cosa discutiamo sul fatto che in Italia
Come
Era l'aborto prima si sa
Ma si fa di di nascosto e legittimamente lo fanno i medici gli infermieri e e i parenti
Andate a dire
Proponiamo l'allegria legalizzazione di queste cose
Come quarant'anni fa noi abbiamo proposto la legalizzazione dell'aborto
Che non è che non si che erano favorevole l'aborto e che si legalizza aveva
E quindi si portava la superficie con tutto quello che comportava
Nella coscienza delle persone che volevano farlo erano costretta farlo e via di seguito
Andata andate a parlare a alla partito questo Partito Democratico di queste cose sentirete poiché dopo naturalmente anche lì ci sono son cose diverse come chi ci sonda dappertutto
Perché una tradizione culturale tradizione che viene dal profondo insomma
Non è inutile negare che c'è
Che che ci esistono nell'ambito del della
Della democrazia de dei più grandi correnti democratiche che esistono delle importazioni profonde profondamente diverse insomma
Questo non non c'è John si può chiudere gli occhi
Quello dolorosi vivi su lo sugli lo si vide subito
Quello il voto sull'articolo sette anche se era il quarantotto però da una parte si schiera i democristiani ebbero il voto dei comunisti dall'altra parte si mischiano i socialisti gli azionisti repubblicani è una parte
I liberali e democratici del lavoro e via di seguito erano due concezioni diverse non c'è niente da fare
Anche quando affrontammo il divorzio
Il divorzio è stato fatto su
Proposta di legge combinate del socialista fortunate liberale Basini e con il grande movimento di corsi stare era
Guidato da danno i radicali fuori dal Parlamento perché eravamo fuori dal Parlamento e quando
Sì quando i clericali chiesero
Il referendum per l'abrogazione della legge perché era stata votata nel mille novecento settanta naturalmente poi
Poiché i comunisti arrivarono a votare naturalmente perché non potevo non farlo però erano contrari io sono stato colui che che a promosso ho diretto
Nel mille novecentosessantacinque
Il primo dibattito per il divorzio quando era stata presentata la legge fortuna in Parlamento quando ancora eravamo molto lontani in fumo cinque anni di libertà
E mi ricordo che allora il rappresentante comunista chiede il di patti è fatto al Teatro Eliseo di Roma promosso dalla Partito radicale e da lei avere per il divorzio
E mi ricordo che a mio era Presidente del del Partito comunista il Paese
No questo è un Paese in cui bisogna rispettare perché è un Paese cattolico bisogna rispettare i cattolici che con una battaglia come questa è una battaglia che divide che divide il popolo italiano questo esso è stato sempre
Il ritornello che che è stata perché non abbattere la battaglia diritti dei diritti di libertà divide il popolo italiano questo se ripetuto poi
Con il referendum in cui fino all'ultimo momento la vostra
Credo corti concittadina
I Iotti
Cercò di fare
Certo per evitare il referendum cercò di fare il compromesso
Che si chiama
Andrei Viotti
Con Andreotti Nilde Iotti e Andreotti
Di abrogare una serie di norme del divorzio che era legge italiana per non fare il referendum e facendolo diventare soltanto un divorzio di estrema nicchia
Di estrema nicchia sia il compromesso andrei Diotti e soltanto perché andammo lì massicciamente eccetera e lo dicemmo sì il il Rally il che il referendum si vince il referendum si vince Berlinguer aveva una paura folle che andare freno non voleva andare
Referendum
Berlinguer cercano di evitarlo in tutte le
Le maniere dicendo perché questo ci divide lui aveva lanciato il compromesso storico l'aveva lanciato nel mille novecentosettantadue
All'indomani del golpe cileno con tre articoli su Rinascita
Dicendo in Italia non si può fare altro che l'unità delle masse popolari che sono cattoliche comuniste
E qualsiasi cosa che lei divide è una cosa che che va contro
L'Unità democratica più popolare eroico non voleva il divorzio per questa non voler è sereno per questa ragione noi lo volemmo ogni costo per fortuna ci Sandro ci si accorse che l'Italia era ben diversa da quella che è che aveva in mente Enrico Berlinguer
Enrico Berlinguer
Era quello che era era quello che era e poi
Riproporli fare compromesso storico nel nel settantasei settantasette con risultato che fu quello che fu qui che fu di sosta disastroso in cui gli unici accordi che fece
Lo fece con sottopotere andreottiano
Vi entrò tutto quel quel tutto quello è il compromesso storico diventò quella cosa lì
Insomma questa è la storia d'Italia non possiamo dimenticare che c'è a questi grandi filoni io non dico che questi grandi filoni
Condannano o assolvono orrendo lo santi o rendono diavolo tutto un partito tutto uguale dico soltanto che queste correi tutti questa corrente queste due correnti fondamentali nel rapporto fra Stato e Chiesa nel rapporto tra
Tra laicità
E non laicità
Esistono e sono sono profondi e sono profondi
Fini fin dalla storia Visaggio del Risorgimento insomma
Non per niente ci sono delle radici profonde e le e lo sono anche anche nel nel
All'interno del della Chiesa
Come voi sapete perché anche
La Chiesa di Dossetti era era una chiesa con tutti IMEI Dossetti era era un un profondo clericale
Pio dodicesimo a sei assegnò Dossetti
La bandiera di difesa del del concordato in via di seguito erano Dossetti La Pira che pure erano i più avanzati
I cattolici sociali quelli del dialogo con con con i comunisti eccetera però erano profondamente clericali perché
Non avevano erano venivano fuori da una tradizione contraria alla riduzione democratica liberale che caratterizzato il mondo contemporaneo costituzionale
Alla fine del Settecento per tutto l'Ottocento insomma questa che queste la storia del
La storia dell'Occidente la storia d'Europa è stato
Insomma dei diritti ditte gli Stati costituzionali moderne
Chiediamo
Ma non lo so se
Io io sono il sono due
Anche sono stanco però ad assicurare il nome di tutta la notte a casa e non so proprio non ci sono problemi se ci sono realtà se ci sono dei punti interrogativi o delle provocazioni che
Che
Che c'è
Non trovano riscontro insomma
C'è ancora qualche domanda o a ringraziamo il professor Teodori
Grazie allora essersi se qualcuno vuole questo libricino io magari vado alla a firmarlo sale dove ci sono molte informazioni dentro non è o non è un libro ideologico
C'è una
Assevera la sera