10APR2014
stampa

Elezioni europee. Patto federativo tra il Partito Democratico e il Partito Socialista Italiano

CONFERENZA STAMPA | Roma - 16:00. Durata: 12 min 1 sec

Player
Registrazione video della conferenza stampa dal titolo "Elezioni europee. Patto federativo tra il Partito Democratico e il Partito Socialista Italiano" che si è tenuta a Roma giovedì 10 aprile 2014 alle 16:00.

Con Lorenzo Guerini (deputato e vice segretario nazionale, Partito Democratico), Riccardo Nencini (sottosegretario di Stato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Partito Socialista Italiano).

La conferenza stampa è stata organizzata da Partito Democratico e Partito Socialista Italiano.

Tra gli argomenti discussi: Commissione Ue, Donna, Elezioni, Europee 2014, Parlamento
Europeo, Partiti, Partito Democratico, Politica, Ppe, Pse, Psi, Regionali 2014, Riformismo, Schulz, Simbolo, Sinistra.

La registrazione video della conferenza stampa dura 12 minuti.

La conferenza stampa è disponibile anche nel solo formato audio.

leggi tutto

riduci

16:00

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buonasera benvenuti a questo incontro con la stampa al quale presentiamo
Il patto federativo fra Partito Democratico il Partito Socialista Italiano
Nasce da un'idea molto semplice
In Europa l'Europa bipolare tra due grandi case madri quali quella popolare quella socialista
Troverà un terzo ospite sarà un terzo ospite presumibilmente verrà ricatto come dimostrano le elezioni francesi di poche settimane fa c'è un vento populista che ispira ancora fortissimo
è nostro dovere affermare l'Europa della libertà e della civiltà
Provare a cambiarla perché l'Europa così come oggi viene rappresentata è un'Europa incompiuta
Uno dei suoi maestri fondatori da anzi due maestri fondatori
Jacques Delors negli anni Novanta e successivamente un presidente importante della Commissione europea come Romano Prodi lo hanno recentemente confermato
Che serve un'Europa diversa un terzo tempo per compiere il destino che delle tracciato prima nell'immediato secondo poca del dopoguerra e poi con il Trattato di Maastricht
All'inizio degli anni Novanta
L'obiettivo è portare il peso maggiore possibile da parte della sinistra riformista italiana nel Parlamento europeo avere condizioni le più competitive le più forti
Per dare una chance in più a Martin Schulz ora candidato per il Partito del socialismo europeo a guidare la Commissione europea
E convincere gli italiani che dalla Commissione europea passeranno sempre di più poteri e funzioni che incidono sul portafoglio anche delle famiglie italiane
è la ragione è una delle due ragioni per le quali socialisti e democratici costruiscono candidature condivise una lista assieme
Se vedo i sondaggi la lista che presentiamo alle elezioni europee potrebbe essere la lista della sinistra europea
Sicuramente l'amnistia riformista europea che raggiunge il maggior numero di consensi quindi l'obiettivo è averi il simbolo che si ed era del Parlamento europeo con il maggior numero di voti e quindi maggior numero di eletti
Sarebbe un ottimo inizio per il semestre di presidenza italiano
In capo al Presidente del Consiglio con Matteo Renzi e quindi in modo perfetto per porre una questione italiana corredata da un forte consenso popolare
Nel patto federativo si delinea un percorso di questa natura inizieranno poi forme anche di contatto più diretto nel dentro il Parlamento è fuori dal Parlamento
Nel pacchetto soprattutto per le questioni che hanno natura più rilevante penso al teste penso la politica estera penso alle grandi questioni sulla politica della del
Dell'emigrazione
E penso alla all'economia che alla finanza
L'obiettivo è quello di costruire tra due forze che sono due forze che hanno due spiccate identità un percorso parallelo che ci porta ad affrontare assieme i grandi nodi della politica italiana e della politica europea
Non è stato e concludo scelto a caso il punto di partenza
Le elezioni europee sono un punto di partenza ideale per le ragioni che prima ricordavo al contempo avremo nelle elezioni comunali che sono moltissime vota unitaria
Lo stesso giorno delle europee quattro mila cinquecentocinque mila comuni
Voteranno le Regioni
Abbiamo rivinto assieme la Sardegna recentemente
Voteremo in Abruzzo e voteremo ed è una novità in Piemonte li avremo
La sinistra riformista che si presenta in forma separata con i propri simboli ma assieme e dentro la coalizione che sostiene candidature condivise a cominciare da quella di Chiamparino in Piemonte
Potrebbe essere questo un ottimo hanno dopo un due mila tredici decisamente controverso ed abbiamo il dovere di far sì che l'anno che ormai si è aperto
E che porterà l'Italia a presiedere il semestre dell'Unione europea sia il migliore possibile innanzitutto per gli italiani e ne abbiamo il dovere di fare la nostra parte perché sia il migliore per tutti gli italiani
Lorenzo
Grazie alle cave aggiungo poche parole innanzitutto mi unisco
Ringraziamenti che cinese ha rivolto a voi per la vostra presenza qui oggi per noi
Quello di oggi è un momento importante dal momento anche naturale dentro un percorso che in questi mesi abbiamo realizzato insieme di collaborazione di confronto
Di comune impegno sui temi che riguardano la vita degli italiani con
Di gli amici e compagni del Partito Socialista Italiano è stato
Questo è un percorso impegnativo che passato da un anno difficile lo ricordava prima Nencini quello del due mila tredici Marche oggi vede ancora di più rinnovato il nostro impegno nostro lavoro comune
Sia nella sostegno all'azione di cambiamento che il Governo Renzi ha introdotto nel Paese
Sia relazione allo slancio che questo Progetto povere
Dalla decisione che il Partito Democratico ha realizzato il primo marzo al Partito Socialista Europeo
L'approdo di un lungo percorso
Che è stato oggetto di una riflessione politica profondità articolata di un dibattito
Partecipato dentro la vita del Partito Democratico che oggi da quel passaggio può dare può trovare maggiore è ulteriore spinta da esso quella stabilizzazione di collaborazione tra le forze
Riformista della sinistra italiana che ha prima ricordato Nencini
Credo che non a caso si è stato scelto il passaggio delle elezioni europee
Per definire in maniera più compiuta questa collaborazione di
Dare ad essa anche la forma di un patto federativo che è stato sottoscritto tra i nostri due forze
Perché il passaggio alle elezioni europee è un passaggio significativo decesso di importanza per
Ciò che è in gioco dentro questa campagna elettorale è in gioco la strategia della dell'Europa è in gioco il confronto tra
Le risposte dei riformisti europea rispetto ai temi e alle sfide
Che l'Europa Frontex è nei confronti di tentativi o di tentazioni dia risposte populiste che anche nella campagna elettorale per loro per nel nostro Paese
Hanno una presenza molto forte allora queste proposte a queste tentazioni di dare la risposta di una
Visione comune dei riformisti italiani dietro la prospettiva europea io credo che sia
Un ulteriore elemento di qualificazione della nostra proposta è una proposta che intende poi
Come dire realizzarsi attraverso la presentazione con di una lista comune che avrà
Come è stato detto alcuni giorni fa nel proprio simbolo io nel ferimento al Partito Socialista Europeo alla formazione dei Socialisti Democratici
Del nostro continente
Nella presentazione di candidature insieme e anche nella rinnovo di una collaborazione dentro l'esperienza
Delle elezioni amministrative che ci darà impegnati a dare prospettive di governo positiva tante comunità presenti nel nostro Paese a partire dalle elezioni regionali
Che ha prima ricordato Riccardo fino ad arrivare alle tante elezioni comunali in cui la nostra collaborazione troverà ancora una volta un presidio di impegno comune la testimonianza di lavoro comune
Che già da anni portiamo avanti insieme
Credo che
Da anche da questo momento scatole Ranno ulteriori forme di collaborazione
L'intento è quello di dare stabilizzazione alle nostre all'azione del lavoro parlamentare nell'affrontare insieme passaggi importanti edizioni importanti scelte significative che riguardano la vita degli italiani
Sui temi che sono stati prima ricordati i temi dell'economia e temi dalla coesione sociale i temi dell'Europa i temi della politica estera i temi dell'immigrazione cioè i temi fondamentali che stabiliscono l'agenda politica del nostro Paese ma anche la vita
Dei nostri concittadini e lo facciamo dentro la volontà comune di un lavoro di un percorso che
Ci auguriamo possa essere sempre più significativo sul piano della sinergia dalla collaborazione ed al lavoro insieme e quindi
Oggi io credo che da questo patto di federativo nasca un'ulteriore tappa di un percorso
Di lavoro comune dei riformisti italiane che
Trova dopo spurgo punto nuovo slancio e nuovo punto di forza dentro il la comune partecipazione per voi molto più antica tra noi più recente all'attività del Partito Socialista Europeo
Signor non credo sia siccome si allora e credo che ieri la direzione del Po un Partito Democratico approvato le liste che presentiamo per le prossime rotte la provato in maniera unanime
Le liste se state votato all'unanimità quindi dentro la nostra direzione c'è stata una forte convergenza rispetto alle proposte che state presentate oggi
Rispetto a due situazioni particolari una situazione prettamente regionale che è legata ad una discussione che è in corso i in Sicilia c'è stata una scelta che è stata comunicata
Da giudice Nicolini e il Sindaco di Lampedusa apprezzato Sindaco
Che ha ritenuto
Per questioni prettamente legati alle dinamiche territoriali e regionali di
Come dire di non accettare la propria rara la propria presenza nella lista
E dall'altro lato c'è questa certa annunciata hanno ancora concluso vediamo insomma sono in corso riflessioni comuni in questi in questi questi minuti in queste ore da parte di Michele Emiliano ecco io credo che
Queste sono scelte personali alle quali
Noi guardiamo con assoluto rispetto non inficiano la qualità delle liste che abbiamo presentato le scelte che sono state compiute la convergenza unanime
Dalla direzione rispetto
Alla proposta complessiva delle liste se saranno confermate
Procedere nei prossimi giorni d'intesa con il marito elettorali coinvolti a definire nuove candidature che possono sostituire
Queste che eventualmente saranno non saranno confermate però sono vediamo nelle prossime ore la riflessione che insieme faremo