11APR2014
rubriche

Trasmissione dell'Associazione Non c'è Pace Senza Giustizia

RUBRICA | Radio - 06:31. Durata: 23 min 57 sec

Player
Puntata di "Trasmissione dell'Associazione Non c'è Pace Senza Giustizia" di venerdì 11 aprile 2014 con gli interventi di Alvilda Jablonko (coordinatrice del programma Female Genital Mutilation, Non c'è Pace Senza Giustizia), Eugenia Mulè (collaboratrice dell'Associazione "Non c'è Pace Senza Giustizia"), Alessandro Manno (membro dell'Associazione "Non c'è Pace Senza Giustizia").

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Abu Mazen, Accordi Internazionali, Afghanistan, Africa, Arabi, Associazioni, Burkina Faso, Caraibi, Diritti Civili, Diritti Umani, Donna, Elezioni, Francia, Gerusalemme,
Giornalisti, Giovani, Guerra, Infanzia, Informazione, Israele, Istituzioni, Istruzione, Kenya, Legge, Malattia, Mass Media, Medio Oriente, Mutilazioni Genitali, Obama, Omofobia, Omosessualita', Ong, Onu, Pace, Palestina, Palestinesi, Pari Opportunita', Partito Radicale Nonviolento, Power, Radio, Salute, Sessualita', Siria, Societa', Usa, Violenza.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 23 minuti.

leggi tutto

riduci

06:31

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Un cordiale buongiorno ascoltatrice agli ascoltatori di radio radicale ed un ben trovati all'appuntamento settimanale con l'organizzazione non c'è pace senza giustizia dallo studio di Bruxelles e a chi vi parla vostro Alessandro ma no
Scopo di questo consueto appuntamento settimanale come sempre fornire informazioni ragionamenti sulle nostre iniziative e attività in corso future nonché commenti ed analisi rispetto alle nostre campagne politiche
Tema della puntata odierna saranno le mutilazioni genitali Semmini e ne parleremo con la coordinatrice dell'omonimo programmati non c'è pace senza giustizia ad Invitalia blocco
Con Alitalia blocco discuteremo della situazione in canyon laddove dalla punto di vista delle mutilazioni genitali femminili ci sono degli interessanti importanti sviluppi sul piano legislativo
Come sempre cominciamo la puntata con le notizie della settimana selezionate dalla nostra redazione di Bruxelles e che ci vengono lette quest'oggi dalla nostra Eugenia Mulè Eugenio buongiorno e a te la parola
Grazie Alessandro iniziamo con le notizie di oggi partendo nel Medioriente in particolare con le recenti elezioni in Afghanistan
Il significato delle lezioni in Afghanistan non può essere sottovalutato è la prima volta infatti nella storia dell'Afghanistan e in cui il potere sarà passato da un Governo democraticamente eletto ad un altro
Ed ancora più importante le elezioni determineranno quanto e come verranno salvaguardati ICI risultati riguardanti i diritti della donna raggiunti nella scorsa decade sia durante la transizione che dal nuovo Governo
Le donne sono la speranza osa ricerca di una svolta in positivo l'organizzazione ha registrato tre milioni e mezzo di nuovi votanti il cui terzo è rappresentato da donne
Io annuo man l'organizzazione ONU per le donne loda gli sforzi del Governo per assicurare una presenza sufficiente di staff femminile presso la sede elettorali considero incoraggiare ancora più donne a votare
Probabilmente le elezioni saranno sotto il consenso comune gestite ed organizzate dagli stessi afgani il ruolo delle Nazioni Unite sarà per l'occhio quello di fornire supporto per le elezioni e dalle autorità afgane
L'organizzazione si è focalizzata per lo più sul supporto nell'impegno nella sua parte civile è sulla coordinazione per assicurare che gli elementi che hanno bloccato le donne dal partecipare alle elezioni del due mila nove e per due mila dieci siano mitigati per queste elezioni
A questo scopo Ivan Roman ha facilitato la creazione di uno scambio con la società civile riunendo rappresentanti della società civile ed attivisti per i diritti alle donne a coordinare gli sforzi nel raggiungere consapevolezza ante
Tramite promozione e diffusione di informazioni
Andiamo avanti andando in Siria
Una stazione radio con bassi in Turchia aggiorni siriani con le ultime notizie
Istanbul non è l'informazione tipica che qualcuno si aspetterebbe dissentire dalle onde radio provenienti dalla Siria
News divertimento ma anche notizie non filtrate consigli di salute
La sua polarità in Siria continua a superare le aspettative in quanto giovani civili che hanno giocato un ruolo importante che albori del conflitto ante si sono rivolti alle onde radio per portare avanti la loro voce
Radio al culla che significa radio di tutti è una delle due sine die radio dell'opposizione che sono emerse al vasto panorama siriano della diffusione di informazioni dall'inizio della guerra
Le onde radio possono oltrepassare i posti di blocco ad attraversare le frontiere rendendo così la radio il mio è un mezzo per raggiungere tutti coloro i quali sono isolati dalla guerra arrivata ormai al suo quarto anno
La stazione gestite dalla comunità che con orgoglio si definisce indipendente e ascoltata da lecco grazie ad un piccolo radi trasmettitore
Il trasmettitore fa sì che l'ottanta per cento nella città risolve il segnale
Viene inoltre trasmesso tramite internet
Permettendo così agli ascoltatori di accedere alle notizie anche dei loro telefoni cellulari
Varie stazioni radio risalgono a supporto da donatori privati organizzazioni non governative ed il Governo degli Stati Uniti che ha speso più di venti milioni di dollari per formare è portare attrezzature giornalisti dell'opposizione
Radio alcol è supportata dalla soluzione per il supporto dei liberi i mezzi di informazione un gruppo Franco siriano con base in Francia
Andiamo a Gerusalemme dopo il Governo degli Stati Uniti è stato esortato a supportare invece di contrastare elezioni palestinesi per aderire i trattati internazionali volti a promuovere il rispetto dei diritti umani
Il primo aprile due mila quattordici il leader palestinese Mahmoud Abbas ha firmato l'adesione a quindici trattati inclusi trattati sui diritti umani e sulla legge applicato in tempo di guerra
Il due aprile l'ambasciatore ante americano delle Nazioni Unite a Samantha Power ha dichiarato di fronte al congresso risposta alle nuove li fazioni palestinesi
Che l'impegno solenne degli Stati Uniti di stare al fianco e Israele si estende alla loro ferma opposizione di qualsiasi azione unilaterale palestinese nella rete internazionale
A disturbare è il fatto che l'Amministrazione Obama già responsabile per un numero record di violazioni dei diritti da parte di Israele si opponga anche all'adozione di trattati che spingono le autorità sostenere i diritti umani
Afferma John store vicedirettore agli una nuova e forse in Medioriente
Gli Stati Uniti e dovrebbero passare se entrare che la Palestina per aderire entrambi agli standards internazionali sui diritti umani
L'adozione palestinesi dei diritti umani alle leggi di guerra non causerà nessun cambiamento agli obblighi legali internazionali israeliani
In ogni caso gli Stati Uniti hanno sbagliato a mettersi contro un cambiamento che potrebbe portare un miglioramento nel rispetto dei diritti umani è che potrebbe creare un ambiente migliore per le negoziazione di pace affermato Human Rights Watch
Andiamo all'ultima notizia
Legge antica eliminazione una lotta contro l'HIV nei Caraibi
Vota le leggi antiche I e tendenze culturali per Lugano alle persone più vulnerabili di accedere alle prevenzioni per lei DS ed i suoi programmi di cure impartì dei Caraibi
Affermano le organizzazioni UL Nights and Global fonto fai Times tubercolosi e malaria
I Caraibi hanno l'indice di infezione più alto o solo dopo l'Africa subsahariana secondo quanto stabilito dagli una x circa duecentocinquanta mila persone inclusi i bambini sono portatori del virus
Un miglioramento all'accesso dei trattamenti necessari per la prevenzione per le cure per il virus immunodeficienza incurabile tra gli umani causa Dellai
Ha diminuito notevolmente le perdite ed ha portato ad un declino netto della percentuale di in fettine caraibica nel mondo a partire dal due mila uno
Ma la popolazione ad alto rischio di contagio HIV come uomini che hanno rapporti con altri uomini
Coloro che fanno prestazioni sessuali a pagamento transessuali tossicodipendente senza tetto e prigionieri
Non sono ancora stati raggiunti dalle cure ed affrontano ostacoli nell'azione della la terapia a causa delle tendenze omofobica e delle credenze tradizionali in gran parte dei Caraibi affermano gli esperti
Con questa notizia tutto alla prossima arrivederci
Grazie al genio riprendo la linea per dare innanzitutto il benvenuto alla
Coordinatore del programma di Non c'è pace senza giustizia di lotta alle mutilazioni genitali femminili all'Italia blocco al vita buongiorno e ben provata in trasmissione grazie Alessandro
Allora l'idea parliamo ovviamente contenti mutilazioni genitali femminili in particolare
Parliamo di Kenya quest'oggi
Ovviamente
Le mutilazioni genitali femminili sono un problema che riguardano moltissimi Paesi in generale il nostro approccio è anche anche in funzione di
Che di avvenimenti e di informazioni che ci sono in
In un paese o in un altro
In questo caso di oggi appunto parliamo di Kenia e e lo facciamo perché ci sono delle delle buone notizie fondamentalmente degli sviluppi positivi
Al Sindaco
Sì ci sono degli sviluppi positivi forse costruendo un po'di contesto perché ricordare ai gli ascoltatori che ci hanno seguito
A gennaio e e a quelli che forse non hanno sentito ora cioè la puntata nel quale ne abbiamo parlato
Che il
Due mila e undici è stato stata adottata una legge in Kenya che vieta mutilazioni e questo era un grande successo un passo decisivo per il Kenya
Che che era
Frutto di anni e anni di lavoro di lavoro dei nostri partner di di parlamentari con i quali avevamo lavorato in Kenya già nel due mila cinque
è una delle delle cose principali che questa legge ha stabilito era anche una una Commissione specifica dedicata alle mutilazioni
E composta da rappresentanti di tutti i Ministeri che hanno delle competenze legate alla lotta contro le mutilazioni ovvero il Ministero di genere si chiama in Kenya sarebbe equivalente di quello delle pari opportunità
Il Ministero delle finanze della salute dell'educazione
Che il Ministero di tutti i giovani ecco non so in Italia quali sarebbe conosce proprio sulle ferrovie locali le politiche giovanili le burocrazie quindi sia e di tutti i ministeri interessati e che si devono riunire riunire
I primi in modo abbastanza regolare sotto la presidenza di una persona che nominata dal Presidente stesso del Kenya e questa persona era Lina chi limo
Che l'onorevole Dina chili in una una parlamentare keniota che ha dedicato veramente la sua vita alla alla lotta contro le mutilazioni
Sia come attivista che coi lavorando nel Governo che che da parlamentare
E che finalmente avuto questo questo riconoscimento a livello del del Presidente del Kenya per il lavoro che va fatto al mettendo mano posizione dove può coordinare specialmente il lavoro da qua in avanti
Ecco perché la Commissione il ruolo di sviluppare
E supervisionare tutti tutte le le chi programmi le programmazioni di sensibilizzazione contro le mutilazioni incluse le sensibilizzazioni sulla legge stessa
E e di dare raccomandazioni al governo su tutte le questioni legate le motivazioni
Quindi questo la la nomina di minacce dimostrata gennaio e da lì veramente le cose hanno cominciato a prendere sempre più
Movimento diciamo c'è molta più attività su questo fronte in Kenya che precedentemente
Beh certo hai giustamente ricordato come l'onorevole Lino attimo sia
Soprattutto e prima di tutto un attivista per i diritti umani e contro le mutilazioni genitali femminili ed è sempre molto interessante quando
Persone personalità di questo genere e arrivano a ricoprire ruoli istituzionali portando con sé il loro il loro bagaglio di attivismo quindi
In qualche modo si crea quel quel quella giusta sinergia tra società civile istituzioni a parte la nomina dell'onorevole direttivo che ovviamente
L'avevamo già salutata come una buona notizia e in effetti il fatto che già dopo qualche mese vediamo dei risultati sfide dimostrato
Dunque si Lhasa notizie più recente diciamo di questa settimana tre fatto che sia stato stabilito
Una unità Antin mutilazioni genitali femminili all'interno della
Dell'ufficio dei procuratori non so come il ghiaccio foto fosse chiuso così inglese
Quindi per sottolineare l'importanza del lavoro che viene fatto sulle motivazioni dal due mila e undici ad ora ci sono stati un totale di settantuno Casini
Dei quali il trentatré ancora non sono stati decisi sedici condanne e diciotto assoluzioni poi con qua quattro casi che sono andati sono stati ritirati
Ma uno dei problemi
Anche settantuno casi sembrano tanti però in verità non lo sono e uno dei problemi che è stato individuato è che c'è
Una difficoltà proprio al primo passo ovvero
Di denunciare casi di integrazioni e quindi
Il Procuratore voleva veramente capire come aumentare la capacità delle persone dei rilievi della volontà delle persone di di di fare denunce questa unità
è è un inizio veramente buono di di mettere alla luce questo problema e di fare qualcosa di positivo per cercare di risolverlo
Beh è ovvio che tutti i casi di
Di violenza contro la persona in cui la
La violenza è insieme un'offesa sia fisica sia
Si è morale e psicologica sempre molto difficile trovare il giusto equilibrio tra la necessità di portare tutte
Tutte le prove di denunciare in modo
In modo chiaro trasparente infatti così come sono accaduti e il rispetto per il trauma che la vittima subito casi di violenza sessuale sono anche
Molto
Molto simili perché appunto
Pongono la vittima in una in una serie difficoltà in cui deve rivivere il suo tra umano in continuazione per ragioni ragioni di giustizia quindi penso anche a molti altri Paesi che
Studio lo sa unità simili a queste proprio per mettere le vittime in una condizione di di di protezione sin dall'in tutto del trauma stesso della violenza stesso posto che poi il il processo il processo farà il suo corso
Si è infatti qua c'è la compilazione che le motivazioni sono fatte molto spesso su delle delle giovani ragazze in Kenya
Non necessariamente neonate come in altri posti sono sono anche delle delle ragazze al di sopra dei dieci anni incerte casi però
Comunità che sta intorno a loro forse loro parenti non sono che vorrebbero
Vorrebbero denunciare vorrebbero
Per evitare di di dividendi di farà cadere questo trauma Agnelli alle loro nipoti sorelle non so cosa
Non sentono non si sentono capaci di farlo perché hanno paura della reazione poi della della comunità più larga intorno a loro quindi questa unità e anche
Per aiutare
Tutti a capire l'importanza dell'applicazione della legge cioè
Tra l'altro insisto su questo parallelo perché non vedo
Troppe differenze dai casi di violenza domestica o di o di violenza sessuale nei quali appunto lo stigma della società marittima
Esatto sulla vittima che diventa vittima due volte perché in qualche modo
Lessicale anche
E dal punto di vista sociale una qualche colpa per essere per essere stata per essere stata vittima quindi in realtà
Si tratta di una situazione molto delicata ed è proprio necessario che ci siano
Delle unità loro comunque delle tutte
Do una procedura particolare proprio per
Per garantire non per forzare la vittima fare una denuncia che non si sente di fare ma per metterlo nella condizione di fare ciò che sente come come è giusto e necessario anche
Sia per
Per cercare colpevoli quindi attribuire le responsabilità ma anche come effetto deterrenza ovviamente per coloro che
Si macchiano di questi reati
Algida una volta di più possiamo dire che
La legge conta una questione che il che che non c'è pace senza giustizia a più volto più volte sottolineato ci sto
Vogliono molti
Molti cambiamenti a livello di percezione a livello di
Di abitudini però senz'altro è importante che ci sia una legge che riconosce
Alla fine di un processo complicato e delicato sia la vittima sia ritratta cioè il TAR c'è chi è il carnefice
è essenziale è assolutamente essenziale e credo che questo esempio del Kenya sia un un importantissimo esempio
Del come la legge forma il contesto nel quale poi tutto il lavoro a seguire
è legittimato perché da un lato la legge serve anche a a a focalizzare l'attenzione e a assicurare che ci sia una
In piedi i finanziamenti appropriati in questa unità chiaramente ha bisogno di finanziamenti se non fosse per la legge che autorizza Ciocchetti non non verrebbero dati a una cosa al test diciamo secondaria come dire
Adesso non è sempre così però molto spesso vengono considerati delle questioni non di primo livello di alta importanza e quindi semplicemente non ricevono i finanziamenti necessari per fare una
Un augurio una sensibilizzazione
Far conoscere la legge le persone far conoscere i quali sono i meccanismi
Per fare denunce per portare come dici che alla Corte i carnefici
Sì è evidente che il primo passo è quello di spostare l'attenzione e la percezione
E da quello che può essere considerato un problema familiare una questione privata
Decida a una questione che invece ha un impatto
Sulla legalità sulla quindi sulla sullo Stato che ha l'obbligo di proteggere i propri cittadini come prerogativa di ogni di ogni Stato
Fino poi il passo successivo è forse appunto dare un'importanza maggiore quindi considerarlo anche una questione di allarme sociale quindi è una questione che deve deve
Porre le istituzioni in in un in una situazione di volere in modo chiaro evidente la la risoluzione cioè la soluzione di questo di questo problema come dici tu
Mettendo a disposizione fondi facendolo delle procedure delle procedure anche speciali che però voglio aggiungere spero che il Kenya possa servire da esempio non solo ad altri Paesi africani
Ma anche e forse anche gli dei Paesi europei il recentemente
Di questo forse un turno potremmo anche parlarne un po'di sviluppi interessanti impari Stati degli Stati Uniti dove dove
Stanno scoprendo anni anni dopo di quello che è stato scoperto in Europa che effettivamente gli immigrati chiede provengono dai paesi dove vengono praticate le mutilazioni continuano a praticare
Oppure pure lì
E quindi l'esempio del Kenya e uno che credo darà anche uno slancio a attività altrove senz'altro speriamo quindi l'effetto contagio di
Verso gli altri Paesi ovvero
Seguano l'esempio del Kenya che nome
Per la verità non è il primo Paese e africano
Dare una forte spinta dal punto di vista legislativo però più volte parlato del Burkina Faso che attraverso un processo legislativo
In qualche modo
Dire risolvere il problema fosse troppo però senz'altro lo ha ridimensionato a a senz'altro affrontato
Come come
Giusto fare questo problema estrattivo e dalla importantissimo il Burkina Faso d'solamente il Kenya forse è un Paese al quale
Si fa più riferimento c'è altro conosciuto Indini il valore chart sorse un salto speriamo che sia
Che sia
Un esempio appunto per la regione anche giustamente come dici tu anche preliminare per il resto del mondo abitanti ringrazio molto per questo tuo intervento è per il tempo che sei dedicato
Sox è molto impegnata con il programma
Sulle mutilazioni genitali femminili e quindi ti disturberemo presta un'altra volta possa fare come stai come come procedere il il tuo lavoro lo farà con piacere mille grazie grazie a lei e gli ascoltatori che l'attenzione
Non mi resta altro che ringraziare nuovamente anche Eugenia Moulay Driss ha letto le notizie della settimana Georgia Lazio che ha curato la redazione e la parte tecnica
Ricordo agli ascoltatori che è possibile approfondire gli argomenti della puntata odierna e le attività di Non c'è pace senza giustizia sul nostro sito internet che lo ricordo
è MP do più giù Gelli punto org oppure no peace otalgia stesse punto
Ne approfitto del tempo rimasto a mia disposizione per invitarvi a sostenere non c'è pace senza giustizia in particolare devolvendo il vostro cinque per mille
Come tutti gli anni si può destinare questa quota della dell'imposta sul reddito a sostegno del volontariato e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale
Non è una tassa aggiuntiva ma un modo per sostenere attraverso le proprie tasse anche le associazioni e le organizzazioni come non c'è pace senza giustizia
Per farlo è molto semplice basta scrivere Non c'è pace senza giustizia nell'apposito riquadro e il Codice fiscale dell'organizzazione
Che nove sette uno zero sette sette tre zero cinque otto otto
Queste informazioni le trovate sul nostro sito internet con ulteriori spiegazioni anche su come effettuare la scelta e quale e il numero da scrivere
Vi ricordo che ogni contributo può davvero fare la differenza permetterci di portare avanti
Le nostre campagne a favore dei diritti umani e così contribuire anche voi alla lotta alle mutilazioni genitali femminili a sostegno della democrazia del Medioriente Nord-Africa
E al sostegno della giustizia penale internazionale miei gravi casi di violazione dei diritti umani
Vi ringrazio ancora per l'ascolto vi do appuntamento alla prossima settimana e vi auguro un buon proseguimento su Radio Radicale Ciao