14APR2014
intervista

L'iniziativa "Salviamo il Tibet", una mostra fotografica ed una conferenza sul rispetto dei diritti umani in Tibet: intervista a Bruno Mellano

INTERVISTA | di Lanfranco Palazzolo RADIO - 11:02. Durata: 11 min 20 sec

Player
Il secondo appuntamento dell'iniziativa "Salviamo il Tibet", promossa dalla Comunità tibetana in Italia, si terrà a Saluzzo giovedì 17 aprile 2014 alle 18.00 nella ex sacrestia del palazzo comunale, sarà corredata da fotografie, video e spunto per un dibattito pubblico.

"L'iniziativa "Salviamo il Tibet", una mostra fotografica ed una conferenza sul rispetto dei diritti umani in Tibet: intervista a Bruno Mellano" realizzata da Lanfranco Palazzolo con Bruno Mellano (già parlamentare radicale).

L'intervista è stata registrata lunedì 14 aprile 2014 alle 11:02.

Nel corso dell'intervista sono
stati trattati i seguenti temi: Associazioni, Autodeterminazione, Berlusconi, Buddismo, Censura, Cina, Dalai Lama, Democrazia, Diritti Civili, Diritti Umani, Esteri, Falun Gong, Fotografia, Francesco, India, Informazione, Istituzioni, Mass Media, Merkel, Minoranze, Napolitano, Nonviolenza, Obama, Olimpiadi, Partito Radicale Nonviolento, Pechino, Politica, Presidenza Della Repubblica, Storia, Suicidio, Tibet, Totalitarismo, Turkestan, Uiguri, Violenza.

La registrazione audio ha una durata di 11 minuti.

leggi tutto

riduci

11:02

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale siamo in collegamento con Bruno
Mellano per parlare di un'iniziativa che si svolgerà
Giovedì diciassette aprile alle ore diciotto a Saluzzo in Provincia di cui non si tratta di un'iniziativa dal titolo salviamo il Tibet sei Tibet e Gian Bruno Mellano in qualità da di ex parlamentare radicale ti sei sempre occupato di di Tibet com'è articolata questa iniziativa
Ma questa è un'iniziativa che ci ha visto impegnati come radicali della provincia di Cuneo da da tanto tempo
Le nell'ultimo ed in particolare sappiamo che
Il dieci marzo è una data molto simbolica per i tibetani perché
Si ricorda ogni anno la la fuga la diaspora del Dalai lama e della
Classe dirigente tibetana dal Tibet occupato e quest'anno siamo scelti grazie alla disponibilità ad una amico fotografo tibetano che ha fatto una bellissima ferie di foto ad anziani tibetani esuli
In India a costruire degli eventi pubblici per poter parlare con la cittadinanza per poter spiegare qual è la situazione attuale del Tibet è la situazione storica e soprattutto riuscire a parlarne politicamente facendo affrettare a quanti ne riusciamo a a contattare non solo la scelta non violenta ma anche la scelta federalista la scelta che il Dalai Lama con gli ulteriori rivendicati un'autonomia all'interno di quella più totale di fatto che che la Cina attuale la mostrare o le perequato gratuità e molto molto efficace sono volti gli anziani i tibetani a ciascuno è allegata una una strada e che significa molto meglio di tante parole qual è la situazione di questi esaurite
Pur indenne il figlio popoli da oltre cinquant'anni ancora sperano della possibilità di un di un ritorno di un ritorno loro del delle Dalai lama degli dei figli
O dei nipoti
A cominciare posizione che è stata irritabile per esempio a nel comune di Canazei nel comune di Cavalera maggiore sempre in provincia di Cuneo abbiamo in queste ultimi dieci giorni allestito l'espositore nel l'altro di città Palazzo comunale di Saluzzo una edificio bellissimo del Seicento che ci ha permesso di esporre e le foto in tutto nel capitolo di entrata e quindi in toto visitatori visto da tantissimi cittadini
E giovedì alle diciotto inauguriamo in qualche modo uno spazio conferente nell'ex sacrestia del convento che all'antico palazzo comunale che era il convento dei Gesuiti una
Che sia del Seicento bellissima merita già solo quello una una militari Saluzzo venirci a trovare alla presenza del
Fotografò della Santina e accudita citando quali il rappresentante della comunità di tana ci sarà anche Luciano Michelotti storico amico del Tibet e amico nostro di Italia Tibet e ci saremo noi i con lo Tana De Giovanni per il Partito radicale a rappresentare
Ho una storia che attualmente attuale di vicinanza di amicizia e di battaglia politica tutto un mentre cominciato all'inizio di marzo con il Comune di Torino con la Regione Piemonte con la Rete dei Comuni
Delle Province delle Regioni per il Tibet nella sperando di tenere accesa la fiaccola di un'attenzione tener rilanciare come tra l'alto al parto mi dicono con grande efficacia Marco Pannella gli impianti
Tra attualmente il nove di marzo quando davanti a dei tibetani NTA anche a loro raccontato e spiegato l'importanza di una scelta del Dalai lama
Di chiedere l'autonomia quindi
Riconoscere il dato di fatto
Una lotta attuale e non può essere per l'indipendenza ma deve essere per l'autonomia dei tibetani delle cinquantacinque minoranze interne etniche e linguistiche della Repubblica popolare di Cina
La la tensione nei confronti del Tibet negli ultimi anni diciamo dell'
In qualche modo scemando anche per la anche sulla situazione dei diritti dei romani qui in Cina quanto contribuiscono le lobby lobby potenti come quella dice essere forniti dell'Associazione italiana
Cina depotenziato iniziative come come queste a mettere la sordina sui veri problemi politici della sciagura
Ma sicuramente
Gli amici della cena quelli che pensano di essere amici della Cina ma sono a amici del regime cinese non c'è stato io dei cimeli della popolazione cinese che continua invece a manifestare a chiedere
Lippi sindacale chiedere diritti civili e politici c'è davvero poco perché si
Ci rendiamo conto che noi ne parleremo giovedì in questa Conferenza come abbiamo fatto sempre negli ultimi anni
Che la disperazione dei tibetani dell'età Tibet storico e quindi non soltanto della Repubblica autonoma del Tibet ma credo la Regione con cui
I cinesi hanno identificato una parte del Tibet storico
è talmente grave teoriche stanno dopo l'attenzione che c'è stata inevitabilmente con le Olimpiadi di Pechino c'è stata un'ondata vi auto i malati cronici e giovani
Donne monaci madri di famiglia padre di famiglia che a al numero di centotrenta del due mila nove ad oggi ci sono dati il cuoco
Quindi è comune estremo gesto
Dini il richiamo di attenzione della comunità internazionale ecco se
Ci rendiamo conto che di codesto l'opinione pubblica occidentale italiana ma non solo italiana
Sa poco o nulla
E io credo che ci sapete secessione detto quelle immagini eseguite se il dolore era disperata nel ma anche da un certo punto di vista le dovremo tentativo di richiamare noi ad un'attenzione ad un intervento in ospite
Ed è nostra democrazia e i nostri Governi intervenire sulla Cina credo che
L'opinione pubblica potrebbe far pensare
La sua voce sui Governi riuscirà ottenere qualcosa anche a gesti simbolici
Angela Merkel a
Donato all'interruttore ci vede una cartina storica in cui
Sì si vedeva che il Tibet Veltroni capannone erano parte della della Cina storica del
E quindi della Repubblica popolare di Cina ecco solo gesti che possono a presentare un inizio di un dialogo ma noi manco sappiamo oltre che ci sono le auto inondazioni
Non vediamo quelle immagini siamo sordi e ciechi
E questo permette
Alla Cina e hai sedicenti amici della Cina agli amici del del potere attuale cinese di fare affari non so se sono affari buoni per tutte il costo per loro stessi
Secondo te in Italia c'è un rappresentante delle istituzioni in grado di fare come ha fatto Obama che ha ricevuto nella sua residenza privata il tema il telegramma oppure come ha fatto che ha messo in atto un po'un gesto come quello di
Di Angela Merkel tumori di un esponente di queste abbia il coraggio di fare una cosa del genere non temendo ripercussioni economiche
Purtroppo anomalia devo dire che
Io lo dico sempre lo ribadisco tempo e lo ricordo sempre anche agli amici del centrodestra lo è stato capace Berlusconi quando di un accordo con i radicali statura risulti presidente del Consiglio Primi Ministri europei a ricevere il Dalai lama quando nell'accordo con i radicali
C'erano tre punti che era la Bonino nominata commissaria europea la legge elettorale nominale e l'incontro con il Dalai lama
Due su tre li ha rispettati ed era anche
Una una lotta politica che abbiamo condotto noi come Partito Radicale e che occorre ricordare a anche
Agli amici del centrodestra che sono amici del Tibet ma che poi di fatto si dimenticano di esserlo tutti i giorni nella lotta quotidiana
Io spero lo dico così insomma molto leggermente spero che prevedono Napolitano potere da un certo punto pare a cui ci diamo tempo e tante cose e su cui
Toma ci attendiamo interventi significativi potrebbe davvero anch'egli vuole proteggere la Repubblica
Condizionato e dovrebbe essere concordato con il Governo ma nella
Diciamo pratica quotidiana per il ruolo del Presidente della Repubblica in Italia degli ultimi decenni ci starebbe anche bene che magari
Prima di
Lasciare il secondo mandato decidesse di ricevere il Dalai lama
Questo dai gravare di quattordici è elevata e la patente impianto can
Chiave della soluzione del problema tibetano
Perché senza questo ad Agrama senza la sua capacità di vivere politica di di governo anche nella disperazione ed era di riduzione dei tibetani dell'interno e dei giovani tibetani dell'esterno
Credo che laterali tibetana sarebbe già stata liquidata nel sangue dei cinesi e quindi sperare
Magari in una villetta Romel vera possa incontrare finalmente il Papa nell'archivio a vi ho detto all'ultimo un incontro
Che era già
Concordato alcuni anni fa nel due mila sette magari una delle novità che segna nei confronti della comunità cattolica cinese
Certo ma è una visione miope perché le ritorsioni ci sono comunque la Chiesa clandestina
Cioè la vera Chiesa cattolica in Cina è costretta a subire che il partito nomini
I vescovi equini nell'attesa che succeda in questo come già successo con il pancione drama ecco magari il futuro Dalai Lama dove il partito come vista l'ora poter scegliere decidere chiede rappresentante dei tibetani la questo succede con la Chiesa cattolica io credo che in
Le nude riuscite a un qualche compromesso non qualche concordato in un qualche accordo di potere ci possano salvare
Anche le buone ragioni di tutte le minoranze religiosa chi mi auguro sia un'illusione e lo dimostrano
Poi dopo le tracce di AVEPA lungo Hong del Falun dava che sono prima attualmente massacrati quotidianamente il regime cinese
Bene io ti ringrazio grazie al l'ex deputato radicale Bruno nell'anno vi ricordiamo l'appuntamento a Saluzzo provincia di Cuneo giovedì diciassette aprile alle ore diciotto per la Conferenza salviamo il Tibet grazie