15APR2014
dibattiti

Il rischio sismico nell'area vesuviana e flegrea

CONVEGNO | Napoli - 10:22. Durata: 2 ore 25 min

Player
Convegno "Il rischio sismico nell'area vesuviana e flegrea", registrato a Napoli martedì 15 aprile 2014 alle ore 10:22.

L'evento è stato organizzato da Sindacato Nazionale dei Geologi Professionisti (SINGEOP).

Sono intervenuti: Guglielmo Emanuele (presidente del SINGEOP Regione Campania), Edoardo Cosenza (assessore alla protezione civile della Regione Campania), Franco Valente (direttore nazionale della Confprofessioni), Giuseppe Della Rocca (presidente Confprofessioni Campania), Andrea Maniscalco (presidente nazionale SINGEOP), Amedeo Scaramella (avvocato dell’Associazione Antiusura
“Moscati”), Giuseppe Luongo (emerito di Fisica del Vulcanesimo dell'Università Federico II di Napoli), Guglielmo Emanuele (presidente del sindacato dei geologi Regione Campania).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Abusivismo, Ambiente, Appalti, Campania, Campi Flegrei, Casa, Comuni, Comunicazione, Corruzione, Criminalita', Cultura, Disastri, Economia, Edilizia, Emergenza, Enti Locali, Europa, Finanza Pubblica, Finanziamenti, Fisica, Geologia, Giustizia, Governo, Informazione, Infrastrutture, Investimenti, Italia, Napoli, Politica, Prevenzione, Protezione Civile, Provincia, Regioni, Ricerca, Scienza, Sicurezza, Societa', Storia, Terremoto, Territorio, Urbanistica, Usura, Vesuvio.

La registrazione audio di questo convegno ha una durata di 2 ore e 25 minuti.

leggi tutto

riduci

10:22

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Possiamo iniziare
Saluti agli amici che hanno avuto la sensibilità di partecipare
A questo convegno grazie
Ahimè iscritti i collaboratori che mi hanno consentito praticamente di potere effettuare questa Monte
Cose sono state superate qualche
Ostacolo via facendo è stato poi pianificato
Lo scopo praticamente ho già detto alla stampa
Che da Confprofessioni in particolare Singh Geo
Sindacato geologi liberi professionisti provoca in effetti questa riunione
Affinché il mondo delle professioni si interfacci in maniera
Adeguata col mondo delle scienze dalle quali attingere una serie di opportunità che diversamente un libero professionista non potrebbe
Questa dà ragione quindi di questo primo convegno che sicuramente fosse farà seguito ad altri lavori più articolati
Sicuramente faremo INDA accordo con le istituzioni pubbliche varo da capire cosa effettivamente serve ed egoisticamente cosa serve a libero professionista
La nostra disponibilità ampia
Ed è evidente che praticamente la nostra categoria per quanto
Ben rappresentata
Indipendentemente dall'appartenenza degli ordini
Delle associazioni sindacali tendano essenzialmente a curare
Quello che è l'aspetto effettivo
E di ricadere e di essere utili alla società di essere utili ad una
Pubblica amministrazione
Quando la subiamo un incarico da una libera da una istituzione pubblica
Di fatto noi gestiamo il danaro pubblico
Questa grossa responsabilità da una parte ci onora dall'altra
Ci fa gravare sul groppone una serie di
Di incombenze
Quindi siamo collaudati in tal senso per cui l'interlocuzione con le istituzioni pubbliche per lui
è
Di una facilità unica
Quindi la disponibilità ripeto della mondo delle professioni la Confprofessioni è estremamente importante per avere certezza e
Sicurezza della futuro del Progetto diciamo che fa una pubblica amministrazione
Io non credo diciamo che debba divenuto con abbiamo scelto questo tema perché attuale
Non entriamo nel merito quello che sono state sono tuttora le problematiche legate al piano di evacuazione
Ma riteniamo di non essere allarmisti
Ma di essere cauti ogni qualvolta ci viene detto parte la situazione attuale
Meglio di me il redattore del professore luogo farà
Più attento a dire quali sono effettivamente realmente le condizioni attuali
Questo intanto che questo è quanto noi intendiamo
Far veicolare
Sì ente
Pronti
A questa grande rivoluzione
Noi abbiamo gettato i ribassi oggi per il prossimo futuro
Grazie passo la parola
All'onorevole professor Eduardo Cosenza
Eccedo naturalmente il posto perché
No no no assolutamente costo
Bene grazie grazie per questo
E cortese
Invito fra l'altro mi ha scritto anche il Presidente Caldoro quindi per fare un saluto anche a nome suo diciamo perché era stato invitato anche il presidente Caldoro
Beh io in realtà come dire sono di base non sono fatto un politico che fa
Sono
Prima si parlava di scienziati di fiducia accettare nessuno scienziato ma sono un professore ingegneri lui diciamo
Sono di sospeso stanziando un professore di ingegneria anzi mi sono dimesso da prese a rotta ingegneri per fare l'assessore
E sono anche un professioni professionista narrante sospeso in questa fase ovviamente perché
Perché
Sospeso in questa fase per ovvi motivi di di di
Diciamo di opportunità perché sarebbe ben strano che l'assessore lavori pubblici può facesse professione lavori pubblici quindi azzerato completamente ma quindi figuriamoci un po'se non conosco
I meriti e le capacità dei liberi professionisti diciamo dei dei geologi piuttosto che degli ingegneri piuttosto che delle tante figure tecniche quindi per me e musica per le mie orecchie diciamo
E che credo che il peso delle professioni nella società dovrebbe essere
Molto più fu molto più alto e in verità vedo una diminuzione preoccupante voglio dire per una serie di
Di circostanze interpretazioni di di direttive europee insomma che magari si poteva interpretare anche un'altra maniera non saprei quindi
Sono certamente in prima linea con voi sulla
L'aumento del ruolo del libera professione nella nella
Nella società ma per un fatto
Banale io conosco benissimo la cosa che io sono un libero professionista anche ci utile famiglia liberi professionisti io sono libero professionista
è il tema è indubbiamente
Importante nove che poi va verso uno degli aspetti il rischio vulcanico colleghi il rischio sismico collegato rischio vulcanico perché alta qua siamo nel campo potremmo dire inglese molti azzarda voglio dire perché
E tra l'altro è anche uno c'è un rischio sismico che fatto negativo ma c'è anche un precursore cruciale
La la sismicità è un precursore cruciale per cui c'è anche un fatto positivo cioè è uno dei precursori questo dirà meglio di me il collega un amico
Peppe lungo quindi c'è una duplice funzione diciamo vorrei dire qualcosa che stiamo facendo in Regione
Stiamo assieme alla protezione cena aziona mettendo ordine
Sul nella situazione zona rossa del Vesuvio zona rossa dei Campi Flegrei
Quindi la zona rossa delle sulla nuova zona rossa del Vesuvio è stata definita dopo
Diciamo una lunga articolata costruzione che passa per la produzione parte della Protezione Civile passa alla Commissione grandi rischi
Ritorna con un confronto forte con
La Protezione civile e poi
Questa volta l'estensione della zona rossa è stata decisa assieme i Sindaci insieme i Comuni perché e la prima volta che è stato dato una linea scientifica e non uno direttamente un confine amministrativo
Che ricordo che io dissi alla capo da produzioni civile io non credo che il Vesuvio studiato geografia quindi come è possibile che
L'unica linea che esiste la linea dei confini amministrativi dunque se ho cambia qualche confine amministrativo cambia anche diciamo e quindi si è passati a una linea scientifica fra l'altro valutata in maniera
Un po'diversa che a me come ingegnere mi sono meglio diciamo su una base probabilistica sostanzialmente sono state studiare tutte le eruzioni aiuti ventitré mila anni flussi Piro plastici
Le tracce di flusso fino plastico e fuori dalla zona rossa uno come si dice scientifica ci sono solo tracce una traccia di flusso di localistico
Quindi
Solo un'eruzione su ventitré mila anni
è stata più forte di quella di scenario e ci sono sia Pregnana che sublimi anemica lo scenario si seppur l'estensione non è molto grande ma realtà concettualmente non c'è più riferimento né luce né subordini Anna
Perché inviti Damiani se lo Stato e se ricordo bene tre eruzioni Polignano insieme fuori una sola quindi vuol dire che nella zona rossa ci sono
Anche tracce due mozioni primi anni
Partendo da questa
Linea rossa scientifica i Comuni potevano deliberare o potevano non deliberare se deliberavano in Consiglio comunale
Potevano deliberare non l'estensione a tutto il Comune prendiamo iter prendiamo le tre municipalità di Napoli Barra Ponticelli San Giovanni se il Comune di Napoli non deliberava si sarebbero presi per intero
Poteva oppure proporre alla Regione e a Roma una zona più piccola purché fosse più ampia della zona scientifica e così hanno fatto hanno fatto il Comune di Napoli cosa ti comuni Parma campani San Gennaro Vesuviano di Poggiomarino qui tutti hanno deliberato
E quindi l'estensione della zona rossa di fatto usato uno strumento più democratico che
Il Consiglio Comunale del Po il massimo strumento democratico
Dei comuni e quindi questa zona rossa uno
è stata accettata dalla Regione con le delibere poi da Roma e in aggiunta c'è una zona rossa due
Che in pratica è una parte la vecchia zona gialla diciamo perché la zona gialla come voi sapete la zona dove non si decide a priori l'evacuazione ma in base alla direzione dei venti in caso di evacuazione e quindi in base a
Al fatto che la cenere si depositerà
Sui tetti potendo indurre crolli allora
E quindi decidendo all'ultimo istante quali sono le persone da evacuare coi suoi comuni e in base al vento prevalente in caso di evacuazione questa è la zona gialla bene la parte della zona gialla
Dove la statistica dei venti incrociata con la statistica delle resistenze dei tetti indica che è molto probabile
Il crollo dei tetti in caso di eruzioni sub Pregnana quelle passati indosso due
Quindi
C'è una zona che pur
La probabile a sarebbe alta qui una zona rossa due
Che quindi non è una zona ad alto rischio da flusso più vasti lui non è
Assimilabile alla vecchia zona rossa ma piuttosto una zona di la parte più pericolosa dalla vecchia zona gialla diciamo dette in termini un po'più semplice
L'insieme di queste due zone rosse una e due
Sono la zona rossa di evacuazione
Che
Porta da cinquecentocinquanta mila abitanti a settecento mila abitanti
La zona gialla verrà decisa né prossime settimane siamo già in una discussione molto avanzata
Dire una cosa molto importante dal mio punto di vista è che questa zona rossa viene sancita con atto di governo che il passato non era così ed era sulla protezione civile
Questo implica che a priori questa zona rossa qui ti dice che a priori l'evacuazione servono emergenze di Puccini dico nazionale questo sgombra il campo da qualunque problema finanziario cioè essendo a priori una zona rossa stabilita da
Un atto del Governo
Non c'è nessun dubbio che i costi di un'evacuazione andrebbero sopportati dal Governo poi il Governo si può rifare sull'Europa questo è un altro discorso ma a me come Regione Campania interesse deve sancito questo
Così come i gemellaggi i nuovi gemellaggi nuovi perché passando sì da cinquecentocinquanta mila settecento mila abitanti ovviamente sono cambiati
Sono stati discussi dalla Conferenza delle Regioni con tutte le Regioni anche in maniera
Come dire decisa perché
Non è argomento da poco
E anche questo sono stati approvati con con con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri quindi anche sui gemellaggi per la prima volta c'è un atto di governo e quindi
Non ci potrebbe essere sorpresa cioè
Le Regioni sanno che devono
Dovrebbero in caso di evacuazione accogliere un certo numero di cittadini in tra poco inizia la fase organizzativa cioè ogni Regione viene messa in contatto con il Comune e si stabiliscono le modalità di
Spostamento
Questo
Dedicata alla est dell'ultimo atto che firma il Presidente ha letta questo decreto che non è ancora in Gazzetta Ufficiale quasi volutamente perché
Scattano per quarantacinque giorni in cui bisogna che
La Protezione civile nazionale la Regione Campania e la Conferenza delle Regioni stabilisce una seri principi li stiamo ancora stabilendo
Per esempio io ho chiesto un tavolo sud sulle sulla sulla viabilità nazionale per esempio
Perché siccome ci sono dei problemi ancora di viabilità nazionale da
Da risolvere io voglio che in questo atto che viene firmato ci sta scritto esplicitamente non preferiamo perché ci sia sempre una la forza di Roma diciamo della precise nazionale nel sud nel fare avanzare
Tutti questi questi problemi
E questo vociare abitavo al tema più importante in cui c'è anche una forte azione perché è chiaro che la prima misura più importante per un'evacuazione di avere un asse strappa assi stradali importanti
Su questo chi ha presente Vesuvio sa che
Insiste già un altro un anello attorno al Vesuvio che fatto dall'autostrada diciamo Napoli
Pompei Angri Salerno
Da sopra c'era duecentosessantotto del Vesuvio
Le azioni da fare sono completare la terza corsia
Sulla Napoli Angri
In realtà prima si discuteva ci sono solo tre strozzatura attualmente a Torre del Greco tutte e tre a Torre del Greco cioè se vedete sono stati abbattuti tutti i vecchi ponti
Non si può togliere la AP ponte trasversale finché la viabilità alternativa non è completato ovviamente quindi siamo nella fase finale
Ho la garanzia assoluta che i lavori finiranno entro fine di quest'anno che come prima
Dalla concessionaria con cui mi confronto la Società Autostrade meridionali con cui mi confronto settimanalmente quindi io ritengo che in prima di fine di quest'anno non girano più strozzature sull'autostrada Napoli
Fino a dove fatta e quindi fino fino fino a dove presta terza corsia diciamo Scafati sostanzialmente qui quella fatta che fosse più importante perché il carico demografico esso potuto lato mare
L'ATO Monte la duecentosessantotto del Vesuvio e chi la conosce la problematicità gravi per la vita dei cittadini tutti i giorni e
Perché c'ha un tasso di incidentalità che la colloca né tra le strade più pericolose d'Italia
Lì ci sono tre cose da fare perché sotto due tracce bisogna
Fare doppia carreggiata tuttora duecentosessantotto e chiuderà duecentosessantotto sull'autostrada Napoli Salerno
La chiusura e finanziata con fondi europei del POR due mila sette due mila tredici è un grande progetto di cui io la responsabilità i cantieri sono aperti chi passabile Gian quanti al resto
E i lavori finiranno in dipendono cioè due mila quindici perché c'è un cronoprogramma
Che prevede questo con la con la impresa che ha vinto una gara che pone presa significativa quindi non mi aspetto problemi lavori già sono fatti guida duecentosessantotto entro trentuno dicembre mia quindici si chiuderà sull'autostrada
De Sole non finirà ad Angri ma finirà sulla con un nuovo svincolo dandogli
Un ulteriore nuovo svincolando
Il resto della duecentosessantotto quella pericolosissimo per intenderci diviso in due tratti un tratto realtà cantine già aperto solo uno dei tanti cantieri rallentato da problemi economici dell'impresa
C'è una missione in amministrazione controllata c'è un curatore una
Che è un problema professoressa di Roma stiamo diciamo facendo in modo che dia priorità più elevata possibile a questo cantiere rispetto a tanti cantieri che questa importante impresa
Aitala c'ha tanti ce ne ha tanti su questo stiamo battagliando perché ci si alta priorità il secondo lotto
In cui non c'è alcun cantiere totalmente finanziato con una delibera CIPE di non molto tempo fa finanziata anche la progettazione è una somma anche rilevante ma per fare queste strade le somme sono rilevante novantacinque mila lire
E quindi adesso in fase di progettazione cella diciamo un atto scritto del Presidente dell'ANAS che diciamo entro giugno
E pronto il progetto definitivo e parte la gara per la realizzazione su un progetto definitivo quindi qui parlo in ambiente di professionisti vi sarà un appalto integrato sul definitivo e il definitivo sta lana sono sta preparando perché finanziato quindi la promesse che entro
Trenta giugno parte la gara quindi una da una parte in completamento già finanziata da una parte ci sarà la gara l'altra parte bisogna accelerare col cantiere quindi
Non penso entro fine due mila quindici perché sappiamo questi lavori insomma siete del mestiere quindi sapete bene come con uno come non sono semplici questi lavori ma diciamo le basi per completare tutto questo grande anello ci sono tutti
In realtà si parla spesso delle strade strette nei Comuni ma se si fanno i conti stradali possono ingegnere civile trasporti visti Contri faccio
Non è vero che il problema sia all'interno della viabilità comunale il problema sono le rampe di accesso cioè se si fa
Perché tutti a mio parere immagino che sia va quindi in un minuto non non so in quanto ma poche dura molte ore
Anche i reparti che stanno delle strade più stretti problema non è uscito da lì il problema è che le rampe di accesso
Che sono a una corsia
E poi nella corsia di accelerazione sono quelle limite perché non possono avere più di mille automobili dura
Quindi il limite alla fine diventa quello devo dire che la treccia alcune entrate di emergenza che non conosciamo cioè io le conosco ma diciamo non sono aperte al pubblico che si aprirebbero
Solo in caso
Di favorire quindi oltre i caselli aperti ovviamente
Quindi
E Roma chiede che si mantengono e settantadue ore di evacuazione com'era prima dei cinquecentocinquanta milioni qui richiede uno sforzo di che passando cinquecentocinquanta mila settecento mila di San Polo settantadue a mio parere
L'ho qui lo dico io dico serve di meno serve di meno
Perché
Nei conti commesso il fatto che in fase di preallarme chi vuole andare in autonoma sistemazione guardie Gene autonoma sistemazione la fase di preallarme viene prima
Perché questo è un altro punto da chiarire
A mio consentendo tante interviste sentendo la sensazione che tutti pensano a un certo punto su una sirena c'è l'allarme no
Cioè i piani di evacuazione hanno un livello basse poi attenzione poi preallarme poi allarme sul Vesuvio Saviano base sui campioni siamo a livello attenzione attualmente ma prima di passare all'allarme cioè tra l'America lo saprà la merce livello
Attenzione restiamo a bassa quindi realtà
E
L'evacuazione in fase di allarme invece di ospedale le zone sensibili e i cittadini che vuole andare in autonoma sistemazione sono liberi farli già in fase di preallarme
E in fase di preallarme moltissime andranno via quindi realtà l'avere con sé non è affatto di settecento mila abitanti gemellaggi nei
Garantiamo a tutti una posizione in Italia costo dello Stato ma pensiamo che realtà moltissimi non è suppliscono perché andrà o in seconde case o da amici
O da parenti quindi né puntiamo a un target settantadue nelle condizioni peggiori possibili a mio parere sono sufficienti tra ventiquattro le quarantotto ore avendo visti i calcoli
I calcoli trasportistici poiché che bisogna fare un'azione per migliorare la viabilità allocava dei Comuni queste fu discussione ma io lo vedo più per la vita di tutti i giorni diciamo che non
Per
Che per no come la duecentosessantotto del Vesuvio in fondo anche io forzo la mano
Per completarla ma lo so che è molto più importante nella vita di tutti i giorni che perché si vive male sette lì ci sono tre incidenti mortale all'anno come la statistica degli ultimi degli ultimi anni la zona gialla del Vesuvio ora definita
Nelle prossime settimane sui Campi Flegrei la zona rossa verrà definita fra poche settimane che già
C'è undici il problema ed è stato il dettaglio di Napoli
Lì si fa riferimento allo scenario evolutivo gli ultimi quattro mila anni
Perché lì l'ultima eruzione significativa mila cinquecentotrentotto Monte numerata si sale al periodo precedente che più o meno a quello di Monte Spina diciamo
Il problema dei campi ferie che la bocca emotiva si può aprire in una
Casualmente in una zona molto ampia ma c'è mentre Vesuvio la bocca l'ultima il più o meno definita meno che non ci sia dopo uno scenario apocalittico diciamo ma è più o meno si sa dove dolce immaginiamo tutti
Sui Campi Flegrei seppe sappiamo che si può formare
E quindi
Si sposta molto verso Napoli
è chiaro che Napoli dovrebbe essere sulla collina di corrotto perdesse scavalcata
E infatti ci saranno in zona rossa a un party di Chiaia sostanza o forse tutta Chiaia diciamo Posillipo
D'altra parte per la protezione civile nazionale la zona rossa la zona da evacuare quindi io non posso ostacolare l'idea che accosti ore con l'organizzazione dello Stato si sono maggiore evacuazione sarebbe veramente un'azione in prova da parte mia altra cosa è
Il problema urbanistico che in materia regionale
La legge urbanistica Tore cioè sul Vesuvio incentivanti sereni che cambia che già esistono zona lo se non c'è nessuno vincolo urbanistico che andrà costruito io spero in maniera sirena intelligente diciamo non in maniera
Integralista
O peggio non fatemi limitati ritocchi bravo perché è evidente che no io quante volte ho dovuto combatte dicendo guardate matura Nunziata si sta facendo un tribunale a Ponticelli sta facendo l'ospedale
Ci sono tanti edifici attività produttive si offrì possono anzi post certo che si possono fare perché non è che aspettando l'improbabile eruzione
Noi blocchiamo non ci sono speranze ISO scorso ti dà produttive non ci sono tribuna quindi diciamo infatti questi può far tutto si può far tutto in zona rossa perché la vide tutti giusto cittadini uguali
Agli altri
A mio parere sull'area est bisogna pensare anche ha qualche idea più sei marzo diciamo
Però mai si parla tanto di resilienza se uno facendo anche nuovi insediamenti
E qui decide di residenze realizza anche un aumento complessiva resilienza cioè aumenta le infrastrutture aumenta la cultura cittadini aumenta quella seconda mio a mio parere cioè un metro cubo di edilizia in più può equivalere a tante strade in più
Tangente altrimenti diciamo significherebbe la morte
Di un'area e definita sì penso la fase del divieto no e basta che
Insomma mi sembra francamente
Eccessivo ripeto in attesa di un terreno di un di una riduzione che ci sarà perché il burqa né attivo quindi finché viene definito attivo per definizione ci sarà ma comunque
E
E poco probabile in un periodo breve quindi diciamo ma a mio parere bisogna pensare qualcosa di diverso le azioni che stiamo facendo e che avranno anche sicuramente riflessi professionali sono la redazione di Piani emergenza cioè
Unici in Italia abbiamo finanziato con quindici veliero stiamo finanziando non abbiamo ancora finanziato stiamo finanziando tutti i Comuni che ci fa la domanda della madre sono scadute e quattro aprile
Abbiamo avuto quattrocentoquaranta domande su cinquecentocinquantuno comuni ma realtà il numero dei comuni complessivo che ha fatto domanda lo sapremo solo aprendo le buste perché noi abbiamo incentivato milioni dei Comuni certamente
Perché un Piano intercomunale molto migliore di un piano singolo comunale no se pensiamo a realtà
Non voglio dire Capri Anacapri che essendoci un solo posto
Voglio dire se mi fanno separati non capisco bene come va a finire ma anche Matese e sicuramente ha fatto domande i sei comuni del Matese l'ha fatto certamente domanda assieme quindi avendo l'incentivate da quattrocentoquaranta domanda io mi aspetto cinquecento Comuni su cinquecentocinquantuno
Qui probabilmente un dieci per cento
Non avrò su fruito io spero anche che mi sbagli e che tutti hanno supplito ad eccedere all'insuccesso
Ecco l'abbia fatto una grande campagna ma realtà
I sindaci che hanno l'obbligo di fare delle emergenze non hanno i soldi strano poi se non
Io devo dire che ho fatto le norme sensibilizzazione anche verso i commissari prefettizi che credo che molti Comuni non hanno il Sindaco
Se va bene perché sano sotto elezioni se va male per motivi peggiori diciamo
Soldi per motivi
Diversi non vorrei che poi questi sono sussistono i cittadini che già hanno un comune sciolto per così però fanno manco che all'emergenza purtroppo ma aspetto però diciamo che ha fatto un'opera di sensibilizzazione anche in questa direzione con i prefetti
E c'era insomma il risultato finale lo sapremo non sapremo dopo così con un'altra attività qui concludo perché sosta troppo lungo e mi scuso diciamo
Sono i presidi territoriali diciamo probabilmente geologi lo sapete perché
Siamo intervenuti presso l'ordine del giorno oggi l'ordine ingegneri
Questa volta su base volontaria voi costruiremo questo modello tutti i Sindaci hanno a disposizione un geologo dall'ingegnere civile ambiente territorio qui una copia
In caso di preallarme per aiutare a decidere in base alle carte di crisi che loro producono
Decidere rilevazioni significa coazione nonché le modalità fare siamo partiti
Con la zona allertamento tre letta la campagna di sì in otto zone allertare naturale talento tre prova quella più pericolosa dove diffusi materiale primo castigo sia depositato
In milioni di metri cubi e generale colata di fango che che tutti ne conosciamo bene che poi tutti pensiamo a Sarno mal posto più pericolose Castellammare Gragnano
E la Costiera amalfitana perché nel settantanove contro le statistiche
Il vento andava in quella direzione quindi mentre Sarno brasiliano si sono presi il flusso di Ras di quasi tutte le elezioni ma non dell'ultima sub Pregnana che andava nell'altra direzione non tanto
Provo a dimostrare l'abbiamo discussa anche col professore lungo
Sosta dischi che quindi non è determinismo
Sono sono statistiche quindi questa è un'altra azione importante poi è chiaro ci sono molte cose importanti sono certo il professor lungo ne parlerà
Che una sua idea cioè
è evidente che queste sono azioni di breve periodo di meglio perché al suo lungo veri io do bisognerebbe avere una vera politica
Di decentramento fare contrario del Napoli centrismo al contrario cioè che talmente difficile perché la gente vive in quei posti perché non belli perché sono offerti di perché c'è un forte turismo malavita che bisognerebbe
Che forzare a spostarsi è impossibile incentivare a spostarsi
Negli anni nei decenni è possibile
La modalità di finanziare non non servirà a niente insomma non è portato fallimento certo quei posti forse lo sapete ve la terra solo per coltivare perché ci sono cose meravigliose miope e turismo però
Il difficile qualcuno che vive in quei posti meravigliosi si sposta pagine però una politica in questa direzione
Perché voi viceversa esistono aree interne in cui si del bellissimo che sia Matese che sia beneventano che sia cimentano che sia né
Il Piana del Sele però ripeto non è facile per nessuno diciamo sposta anche perché poi vivendo lì c'è una percezione rischi più bassa non più alta più bassa
Diciamo questa però è una politica di lungo termine che
Indubbiamente va fatta a questo si fa facendo più infrastrutture nelle aree interne più
Su questo siamo cioè la banda larga siamo insomma stiamo realizzando quello che si vorrebbe usare
In una Regione qui davvero concludo che la Regione Campania fatte ma è un po'bizzarra perché più del cinquanta per cento
Sta in provincia di Napoli che al nove per cento del territorio
Però pare fatto con il cinquanta per cento nel Novecento e tecnico
E l'altro cinquanta per cento non non ho quando un per cento ma anzi borghese se venite Mario Santo Cielo dei dover Caserta dove saremmo dove realizza la Cina a Napoli vicino quindi l'ottanta per cento degli abitanti nel venti per cento del territorio
Dopodiché il venti per cento degli abitanti e non l'ottanta per cento del territorio e quindi fare una politica di sviluppo che favorisca quell'ottanta per cento era difficile finestrate costa di più le fogna costa di più gli acquedotti costa di più le linee elettriche costa di più quindi una voglia davvero difficile da fare perché costa un sacco
Vi sono scusatemi se sono stato troppo basso
Grazie all'onorevole quattro senza che a
Toccato tutti gli argomenti che hanno soddisfatto sicuramente
Il
Convegnistica
La cosa che diciamo mi è piaciuto molto
è già
Doppio senso
Che lei ha dato il cuore e la mente
Mi viene in mente di una sola cosa ricordo che
Andavano così in giro volevamo prendere la casa fuori
Ci proponevano una una
Casa che guardava Montecitorio Montecitorio qui costa tanto perché Montecitorio
Io ho guardato questo monte scippato evidentemente non possa avvenire
Ma dico ma io certi subito
Ne così ben
Una questi dalla sfida
Ma come nasce costa tanto qui e costa di meno danni venite da noi perché
Ti facciamo anche risparmiare quindi effettivamente chi abita chi è nato e cresciuto in quelle zone mal sopporta
L'idea di andare via ed
Più brutto ad affrontare il pericolo e più pronto a morire pur di non lasciare quello
Purtroppo è questo il vero problema
Effettivamente attanaglia il perché da un punto di vista tecnico
Uno risolve il problema calandosi poi nella realtà singola effettivamente poi comincia a diventare Husein assedio
Ringraziamo onorevole con senza pietà sua
Gentile concessione chiaramente buon lavoro tra ne abbiamo dato la disponibilità e liberi professionisti evidente che diciamo da qui in poi nei avremo diciamo uno spazio
Però il potere interloquire per dargli una nostra disponibilità
Intervengo Colozzi possiamo alla parola
Al dottore Valente
Che
CIDA sistemica
Io porto innanzitutto
Prima di tutto i saluti
La Foppa io con l'esclusione da parte del Presidente nazionale
Il
Allora scusate vi solo per esigenze di registrazione perché
Preferito rimanere in piedi per poter
Vedere tutti
Stavo dicendo che portò le scuse i saluti del presidente Stella anche lui libero professionista che è stato bloccato
Lavoro questa
Abbiamo subito gli dovevano comprare assieme il nostro saluto ma
Vorrei prima ancora di ringraziare una cosa che chi mi ha molto sorpreso e devo per questo nuvoloso come primo anticipo volevo ringraziare l'onorevole
Perché perché mi sono trovato ad essere uscito ma mi sono trovato effettivamente ad assistere ad un intervento
Pronti probabilmente l'anticipato dichiarandosi prima di tutto il dibattito professionista ho trovato un intervento che ha
Che è già entrato nel merito ha dato una capo una testimonianza di competenza
Sul tema e che quindi adesso il mio intervento rischia
Di di di di scollegate distaccate di e di in qualche maniera interrompere
Però mi sembra giusto dare questo tipo di riconoscimento e e e e fare in questo modo sottolineare ulteriormente quello che il ruolo di professionisti grande merito
Del dottore Emanuele dice in gergo
Tra l'altro testimonianza anche testimonianza questa anche data dalla dal prestito internazionale la presenza del Presidente nazionale
Tra Maniscalco perché effettivamente
Un momento come questo dà il senso del effettivo ruolo della
Rappresentanza
Giustamente dato a valle
Sottolineava la esigenza da parte del professionista
Di questo collegamento con la scienza e fare in modo che il professionista continui in questa sua diciamo alimentazione
Che va a giustificare il proprio ruolo
Ma ricordiamoci che effettivamente il professionista è colui che agisce da sul nodo tra quello che è un sapere voi oppure quella che l'istituzione
E in poi il beneficiario e cioè il cittadino il
Il cliente impaziente a seconda della tipologia del del professionista
La rappresentanza a questo punto diventa annus solo quello che una è un tentativo è uno sforzo e un impegno
Io a far sì che ci sia un riconoscimento di un giusto riconoscimento e una tutela del professionista quando si parla di rappresentanza sindacale
Sembra quasi evocare
Un'esigenza esclusiva di corporazione di azione di tutela e ben sanno tutti i colleghi quanto ci sia tuttora ancora da fare questo in questo senso
Vediamo a da alla scorsa settimana proprio da da Bruxelles dove
Finalmente abbiamo detto c'è stato un riconoscimento della i denti e degli della dell'entità economica della professionista e si è stabilito con una dichiarazione
Fitch alle della Commissione dopo un lungo lavoro lungo travaglio
Della comparabilità del professionista tutte quelle che sono le forme di assistenza di agevolazione di supporto che vengono date alle a alle piccole e medie imprese
Non tanto e non mescolando e non facendo confusione tra quello che ruolo imprenditoriale al ruolo del libero professionista quanto piuttosto sottolineando la rilevanza economica che ha l'attività professionale
E quindi anche in questo caso andando a colmare un vuoto che c'è sempre Stato e che ahimè ritornando con l'aereo
In Italia ritroviamo perché in questi giorni tutte le varie
Regioni stanno completando i loro patti di partenariato cioè stanno mettendo in pratica quelle che sono le indicazioni e le programmazioni per il prossimo settennale due mila quattordici due mila venti e quella
Quella apertura e quella spiegazione quella interpretazione che troviamo Bruxelles peraltro portata avanti da e i parlamentari e dei commissari italiani
Sparisce nel momento in cui
Qui in cui
Troviamo le applicazioni in Italia e quindi
A la battaglia non è qualcuno mai come mai finita male offerte è una continuità
Però volevo ritornare alla a al discorso di come effettivamente la rappresentanza non sia solo ed esclusivamente una rappresentanza di tipo corporativo e cioè di tutela
Per quanto necessaria degli interessi del professionista ma
Ma invece sia anche interprete di un ruolo attivo in cui il professionista diventa effettivamente quella persona è quella Luceri sviluppatore di un ruolo
Di competenza tecnica e scientifica che li permette di fare da snodo ed essere quindi in ogni caso l'interprete di quelli che sono i bisogni
Della del cittadino quindi una rappresentanza che deve necessariamente essere una rappresentanza pro attiva e non solo ed esclusivamente di tutela di interessi
A maggior ragione la
La la la capacità la lo spirito o anche propositivo che qui testimoniato da una specifica categoria e che quindi
Da maggior lustro a questa possibilità di collegamento diciamo anche tra
Tra scienza e cittadino proprio attraverso questo ruolo espresso da libero professionista viene ulteriormente valorizzate in ambito confederale perché
Nell'ambito della Confederazione noi troviamo quella possibilità di trasversalità che rende effettivamente poi completo e il l'intervento e cioè dall'opporsi la possibilità l'opportunità
Di far sì che nel momento in cui nel momento in cui pur essendoci la priorità di una competenza ci sia possibilità di collegarla con le altre che intervengono a maggior risoluzione del problema
L'io mi viene naturale data per l'origine datata laureato in psicologia
A a vedere immediatamente come il mio collega Presidente di PLP che una delle associazioni considero perché fanno parte della
Di Confprofessioni e lui è uno dei principali esperti
Proprio della psicologia dell'emergenza ecco che allora il suo apporto in ogni caso
Anche in questa situazione dall'idea di una completezza di di intervento ma più volte abbiamo visto come effettivamente la confederazione nel supportare nell'accompagnare nel valorizzare
Le iniziativa della singola professione o della singola area
Trova proprio l'occasione di mettere assieme anche le altre
Le altre competenze
Mi permetto anche così proprio sull'in chiusura di esprimere anche così proprio
Un un ringraziamento anche al partner UniCredit perché perché mi sembra che ulteriormente non ci sia in ogni occasione si evidenzia anche questa disponibilità effettivamente non tanto di sponsor ma di partner
Sappiamo quanto abbiamo l'esigenza di riunire le forze per poter in qualche maniera dare dei del significato alle nostre azioni
Mi permetto onorevole di ripeta perché non mi ero accorto che le era uscito non o no ma solamente perché avevo aperto con una segnalazione io ahimè mi trovo spesso a partecipare e a banche ad assistere diciamo così all'introduzione i saluti
Da parte della rappresentanza istituzionale e qui sottolineo che effettivamente la sua origine come lei ha messo in premessa il libero professionista le ha fatto già un intervento immediato per il preciso e puntuale
Credo che in ogni caso questo è un valore che i colleghi gli amici della compromissione Campania di questa Regione potranno in ogni caso valorizzare
Lo segnaliamo lo segnaleremo e cercheremo di valorizzarle in ambito nazionale perché effettivamente il rapporto che i professionisti
Possono e vorrebbero avere nei confronti anche di istruzione pubblica non è solo quella di andare a
Chiedere
Un riconoscimento al problema
Il buon Presidente regionale lo sa non è tanto quello di dire per piacere fattemi partecipare a un tavolo che così faccio anch'io bella figura ed a Roma non mi danno
Contro o foto perché noi non riesco ad ottenere dei risultati noi siamo consapevoli come professionisti che possiamo dare un rapporto
E di conseguenza vogliamo darlo perché nostro ruolo quello di mettere a disposizione della collettività di conseguenza verranno anche quelli che sono i riconoscimenti diciamo politici economici per carità tutto quello però il problema è che il professionista non può rimanere fuori ad aspettare solo che con la sua azione sindacale venga tutelata una nesso
No
Deve in qualche maniera poter vivere al meglio e questa è l'istanza ma questa è anche la testimonianza di cui ancora ringrazio sin Seap che viene data oggi grazie la
L'avvocato Della Rocca Presidente della Confprofessioni rifiuti campani
Praticamente il padrone di casa novantotto
Allora io
Vorrei innanzitutto dalle prime cose dette di grazie a tutti che stanno qua oggi
E mi si chiedeva prima da parte dei giornalisti
In poche parole dove si parla di si sbaglia dove si parla di dire al carattere grottesche quello che vogliamo che cedono le libere professioni
Con professionisti faccio vallive digressione iniziale su questo
Credo che tanti amici cui come vede però l'esperienza di Giunta regionale di Consiglio regionale
E l'Unione e molte volte di quel concetto sulla formazione della città conoscenze e competenze cioè riesce a mettere insieme
Professionalità così jersey dal medico dal dentista dall'avvocato ecco al geologo
Che e dire un mondo che tu forse da solo vivendo largo non riesci a coniugare invece questa grande capacità siamo ben diciannove libere professioni
Che proprio il segno di coniugare quindi competenze conoscenze e anche
Praticante e conoscenze con voi sapete i chiudere al nuovo in questo momento che secondo me
Sarà anche magmatico Mike usando un termine
In questo momento che ritroviamo in questa
Il discorso avevo caro diciamo così è importante cosa arriverà poi ancora di più questo nostro discorso rivolto alle giovani generazioni che vino così un po'impaurite per un mondo nuovo che non dei redattori
Io non subentrato un po'nel merito ma più che altro questo convegno mi ha portato a una riflessione di altra natura volevo guardare un risvolto antropologico e culturale
Forse lo dalla mia lettura di un grosso per me i grossi scrittori contemporanei che erri De Luca insomma di dire un poco il fatto stesso per ci abita Napoli sa il Vesuvio si sa dove
E l'incubo maestro che piantato su uno dei culti più celebri di questo pianeta
Si dice in questo articoli di notevole interesse dice in qualunque stanza si troppi
Anche al buio i napoletani sta sempre sa sempre dove sta uva di studio che il Vesuvio e una parte di noi volente o nolente
Il Vesuvio ossa in effetti poi piantata ad est che ha una forma un po'
Da diciamo dalla pancia di un botta e opera di grandiosi Squarza ci e
Sconvolgimenti se noi andiamo a vedere il nostro golfo sicuramente uno dei più bei Curzi
Che sanno nel pianeta ma ha diciamo questa armonia nasce proprio da sollecitazioni
Sottostanti da un lavoro di cesello prima si professore l'Assessore ha parlato di Plinio ma anche da prima di premi in provi abbiano di questi terremoti un po'sotterranee che hanno dato la bellezza dei luoghi e il sottosuolo
E forse per fare una buona provocazione ai miei amici geologici il
Sopra il bello il rinvio sotto è brutto però si dice dicono che il
Il carattere di nove napoletani della gente locale visto come il suo sistema nervoso dipende dalla geologia
Allora da questo punto di vista
Il discorso e adesso mi immedesimo non più
E faccio il cittadino
Comune insomma alla fin fine
Stiamo dicendo che la cosa va avanti da aprire ma c'è una sorti implicita di limbo che queste vicende settecento mila persone che dicono non più
Ormai tredici pendici otto Paesi mozione siamo arrivati a ventisette se non sbaglio qui siamo oltre settecento mila
Sarà una domanda sciocca o retorica ma da de sentivo parlare l'altra sera con dei giovani e altri amici ma in realtà quando può

Dovrebbe avvenire usiamo che poi in effetti sono settanta dighe e lo ha quarantaquattro io non abitate
Siamo una realtà di un vero comunque subire o di un vulcano silente che però otto chilometri di profondità c'è un magma enorme
Che se ho ben letto estate scrive su qualsiasi sui quattrocento mila chilometri quadrati rocciose sì dico bene o meno come dato allora la gente si Gide ma con questo Vesuvio che va al così
Siamo pronti
In poche parole che il tempo a per l'evacuazione le modalità l'assessore ci ha detto tante cose ma la e mai possibile che settecento introduce trecento mila persone
Al di là del vento Benedict indiano ricordo riesco ad andare via non so in tre-quattro ore una risposta che vi debbo chiedere al nome di tutti questi cittadini presente assente grazie
Dare poi la parola al
L'amico magica
Presidente Lazzaro sincero
Diciamo lettere decreti fosse l'unico
Della
Della
Catastrofista del possibilista e indichi Linate allora se io dicessi in tre ore
Passano tre ore ma devi scappare allora qualcuno di ripresa e un catastrofista
Se invece
Dico guarda che bastano un paio di mesi due-tre mesi Soru possibilista ma se faccio la terza fase dice ma stai tranquillo
Quello è il dubbio dice questo non capisce
Passiamo quindi la parola all'amico Maniscalco
No caro Guglielmo è ovvio
No ho visto l'orologio il tempo stringe
E naturalmente non voglio più sottrarre il tempo alla esposizione del professor Luongo
Che naturalmente da anzi alto illustrerà molto chiaramente con dovizia di particolari
Il fenomeno che riguarda il rischio sismico in Campania
E io voglio ringraziare tutti i convenuti e per aver dimostrato
Sensibilità nei confronti del tema che il sindacato nazionale dei geologi professionisti ha voluto rappresentare il rischio vulcanico
In Italia un rischio ma oltre questo l'Italia soffre e anche la campagna di ben altri rischi il rischio idrogeologico rischio sismico
E naturalmente per quanto riguarda i geologi su questo versante
Sono in prima linea non solo nel
Nella fase in un certo qual modo della denuncia che
è stato un atto di necessità nel corso dei tanti anni
Io ricordo nella mia lunga esperienza non sono più un gioco di uccello ricordo quando ci fu il terremoto del Friuli
Ricordo il terremoto dell'Irpinia
Quando Commissario alla protezione civile c'era l'Onorevole Zamberletti
In quel momento si stava organizzando la propria azione civile
Che una delle organizzazioni un fiore all'occhiello per l'Italia perché è stata presa a modello anche nell'organizzazione della breve civile in altri Paesi dove i rischi naturali fenomeni naturali sono molto in
Fitto
PUG barra esattamente come lo sono importanti in Italia e di questo naturalmente dobbiamo
Esprimere però sono in gran fermento per la sensibilità che nel corso degli anni
La Protezione civile è riuscita ad organizzarsi e a porsi in quel ruolo incisivo importante determinante
Per
L'emergenza però mi trovo davanti al
Professore Assessore ai lavori pubblici
Purtroppo noi continuammo a vivere nell'emergenza e dobbiamo cercare
Di superare questo problema ed entrare nella fase della prevenzione
Perché qui troppe volte in Italia ad ogni inizio di stagione notturno Verna invernale
Comincia ma a contare i morti la devastazione di interi territori con Rolli farà né e quant'altro con tutte le implicazioni che questo comporta
E naturalmente anche un notevole aggravio di risorse
Risorse che avrebbero potuto essere messe più proficuamente a destinazione qualora ci fossero stati dei veri programmi di
Di
Messa in sicurezza di questo territorio
Professor Cosenza sicuramente ricorderà quando c'è stato l'alluvione di Firenze quando c'è stato l'alluvione di Firenze tanto per ricordarlo al costo
Il Governi italiano istituì la commissione De Marchi
La commissione De Marchi lavorò per un paio d'anni raccogliendo attorno al se
Tutto il Meridione del mondo accademico del mondo professionale
Riuscire a centrare quelle che erano le problematiche significative del territorio riuscì a fare un quadro operativo riuscì anche a
Valutare le risorse necessarie per mettere in sicurezza del territorio all'epoca mille novecentosessantasei furono destinati dieci mila miliardi
E in trent'anni i trent'anni sarebbero scaturì nel due mila cinque
Purtroppo però
Ci siamo ritrovati esatta ambiente allo stesso punto di prima allora oggi bisogna fare in modo che
Quando o l'ultimo Governo ammesso nel D.P.R.
Tre miliardi e mezzo per quanto riguarda la sanatoria degli edifici scolastici un miliardo e mezzo per quanto riguarda la difesa del territorio che vengono veramente destinati a un'opera di prevenzione ma una prevenzione mirata non
Soldi buttati a pioggia
I geologi
Hanno organizzato questo convegno su un tema che è particolarmente specifico quello del rischio sismico però chiaramente il problema non è solo da geologi
Il problema per quanto riguarda innanzitutto la vastità Area delle professioni tecniche ma non solo perché ci stanno anche quelle implicazioni di ordine
Sociologico civilistico sanitario e quant'altro la campagna dal punto di vista sanitario il problema della
Dei rifiuti che non è soltanto della campagna a Roma stiamo vivendo altrettanto io vi ringrazio dell'attenzione che mi avete dato e credo di dover dare la parola al professor Longoni visto e considerato che
Che che Puglia da
Io vedo nel programma
Un intervento prima opposti
Conto
Per
Favore
Radio Radicale dove
L'uomo non sfratto è applicabile sta registrando buongiorno sono avvocato Scaramella
Chiusura notificati rappresenta il padre Massimo Rastrelli che per la sua attività spirituale attribuisce in questo momento è dispiaciuto di non poter essere qui con voi
Diciamo può sembrare un anacronismo che siano anche non è qui siamo tutti i liberi professionisti di una certa età pensionati che facciamo parte del mondo particolare quello del volontariato
E per aiutare le famiglie aiutare l'uomo individuano le imprese il soggetto fisico e la famiglia in genere
Quindi in queste siamo dei professionisti anche noi sulla stessa barca e cerchiamo dopo l'attività lavorativa vere e proprie nella nostra professione gli aiutare
Come dice il vostro declinante il sociale per il sociale in modo anche essere noi crescenti sempre e viviamo
Questa giornata augurando a voi il meglio effervescente assente il professore lungo
E abbiamo sentito il professor Cosenza
E tutti gli altri auguriamo buon lavoro da Paribas Rastrelli
Potrebbe essere la guida spirituale perché ho sentito che c'è un abbinamento della fonda ce ne Moscati l'Associazione Moscati la il pallino inchieste di patronato alla San Giuseppe Moscati il il
Gli organizzatori non c'è in questo momento da continui saluto di parere assegnare alla Fondazione
Il Comune dovrebbe intervenire
Guglielmo credo avvisare che
Manuela si io non sono ancora
Fiscale
Scusate
Vuole fumare
Roberta
Parlata
Sollecitate
Vorrei dunque
Ecco
Luogo il prezzo
Io prima di passare però
Da un ultimo
Io conferma
Allora io ho il piacere di avere qui una una rappresentanza
Che alla quale tengo molto
Do Massimo Rastrelli
E
Ha già parlato e questo mi fa enormemente piacere perché in effetti io avevo lanciato un'idea che però è nelle mani del
Del buon Dio
Addirittura con don Massimo Rastelli avevamo pensato e un progetto che io oppure depositato presso la Confprofessioni nazionali di eleggere santo protettore
San Giuseppe Moscati perché di fatto è un vero professionista di quello che effettivamente ha dato prova di essere in ottimo professionista libero bene
Questo era diciamo un'altezza io tenevo molto tardiva perché
Se mai sarà infatti ci vediamo il nel breve tempo vuol dire che avremo
Ancora una visibilità nel mondo ecclesiastico dove potremo dire ma anche ai non credenti ecco
Perché non è vero che bisogna essere credenti per parlare di allora e i non credenti rischio parliamo del medico Giuseppe Moscati
Parliamone vediamo che cosa ha fatto poi cattolici
L'ho definito definiscono Santori e diciamo che camminano parallelamente tutte e due
Ed è evidente che rappresenta gli uni e gli altri
Questo tenevo molto a precisare questa cosa avvio non credo che debba aggiungere molto a quanto sicuramente è stato già detto attentamente analizzato dall'Assessore Cosenza
E chiaramente diciamo tutto è
Nelle mani dell'est strumentazioni che abbiamo disponibili
Abbiamo dato la nostra disponibilità non voglio calarmi da nella realtà della delle scienze geologiche sono un geologo quindi abbondantemente le potrei parlare
Ma la veste che coprono oggi mi impone di fare un discorso di carattere diverso
La convinzione che questo convegno
Getta le basi per un futuro l'ho detto lo ha ripetuto egregiamente bene il dottore Valente l'ha detto l'avvocato Della Rocca l'abbiamo detto tutti e ne siamo convinti e quel che più diciamo ci conforta
è che l'onorevole Cosenza è un libero professionista
Quindi questo pone le basi diciamo in un futuro veramente florido
E saremo sicuramente meno catastrofisti degli altri saremo vicini diciamo agli sviluppi quotidianamente
Quando avrà bisogno nella Confprofessioni è disponibilissima per qualsiasi problema che ritiene che ne possiamo affrontare nel tempo
Io velocemente voglio passare la parola al mio amico luogo al quale ringrazio molto della sua presenza Luo anche coinvolto in un conviviale dei rom Pariani
Diciamola Patea non era quella di oggi però ci siamo divertiti adattissimo eh alla fine diciamo qualcuno era preoccupate e quella combinata dice chiediamo a professore lungo che cosa accade
è
Diciamo ricorda veramente con grande mai speriamo
A sfatato diciamo quelle che potevano essere i creditori che dato che ci sono
Ma non sono così gravi da preoccupare e sono d'accordo con la l'onorevole Cosenza il
Noi dobbiamo costruire DGTVì lo sviluppo urbanistico non può fermarsi con la paura ma assolutamente
Noi non possiamo bloccare un'economia
Se avremo attente sentinelle attente per capire di evoluzione che c'è mandiamo avanti
Non possiamo bloccare il tutto sappiamo i pericoli sappiamo quali poi ci sono le incertezze che possano caratterizzarsi nel tempo ma è evidente che dia realizzeremo in maniera diciamo adeguata
Grazie veramente grazie diciamo della vostra attenzione passo la parola all'amico Ruocco
L'uso del Viminale
Innanzitutto
Non posso che riconoscere
L'ottimo lavoro
Fatto dalla Regione Campania medico perché ci sta Edoardo Cosenza scusami se
Se persona Rizzo caro Edoardo perché dalla sua ha dato la sua presenza né non
In Regione
Con l'Assessorato
Con la delega alla protezione civile sicuramente c'è stato un un'accelerazione in positivo delle delle azioni che bisognava realizzare nel nel nostro territorio per la mitigazione del rischio vulcanico
E quindi abbiamo sentito anche una relazione
Diciamo
Puntuale
Molto interessante
E
Io vorrei dire anche
Concerto pragmatismo cioè
Anche con sfata Ambro alcune
Alcune leggende metropolitane che la zona rossa della zona rossa non si può campare più
è quindi io vuole sono su questa posizione cioè è una zona rossa e si vive avete con
Tenendo presente che è una zona rossa e quindi si interviene
Perché si possa abbassare il rischio a un livello accettabile egli livello accettabile rischio significa non eliminare il rischio ma fare una valutazione
Di
Di come posso dire traccette vera significa che io ma più vantaggi che danni o svantaggi per vivere vivendo in questo in questa in quest'aria e quindi è evidente che
Se
Il livello non è accettabile bisogna intervenire per renderlo accettati e penso
Che il livello era diventato inaccettabile
è ora si stanno realizzando ormai da anni ma in questi ultimi tempi una serie di interventi che abbassano il livello di rischio
Il livello di ecco ora uno dei uno
Un'altra leggenda da da sfatare esiste un esiste un piano e si sta completando un piano di emergenza un piano di evacuazione
La finalità e abbassare il rischio nel momento dell'eruzione e l'unica possibilità che ne abbiamo quando si avvicina un evento di queste dimensioni per avere meno danni possibili le persone vanno via
Alcuni beni possono essere diciamo preservati dai danni e così di risente di questo
è l'obiettivo di un piano
Evidente il piano è una parte di ricordare del problema dalla Protezione civile
L'altro ha citato molto bene anche di Cosenza dicendo tensione c'è un problema di lungo termine cioè la pianificazione dell'uso del territorio e allora abbiamo
Una zona continua di rischio vulcaniche fatta dal Vesuvio e arriva alla fine dei Campi Flegrei Napoli e dentro
Napoli è dentro anche perché fisicamente dentro come processo la città di Napoli e dentro ai Campi Flegrei questo dice la ricerca scientifica
Più recente quindi se aveva la sensazione di essere ai margini nell'area flegrea invece si è dentro la relazione che quindi
Anche il piano di di Protezione civile che vedremo aggiornerà settimane
Ci dirà qualcosa di questo genere io non lo conosco
Però è inutile che ci nascondiamo mettendo il limite sulla collina di Posillipo non debordando la collina di Posillipo
Se avvenisse un'eruzione Campi Flegrei a città di Napoli è sicuramente interessata perché
Il vulcano può nasce nella città di Napoli e la parte occidentale più probabile però agli affetti sulla parte più orientale della città anche nel centro storico
Questo non è
Diciamo ci siamo preparando alcune ce lo dobbiamo sapere che questo
E tra l'altro volevo la nascita la Città Metropolitana che nel prossimo anno
Esisterà questa questa struttura bene la visione del territorio dovrebbe essere anche in termini fisici e politici dovrebbe essere
Vista insieme è allora
Abbiamo
Abbiamo sentito che
Le comunità locali incominceranno a prendere coscienza anche attraverso i piani di Protezione civile comunale
Senza ideali Protezione civile comunale non si entra nel Comune dice la Protezione civile è sempre qualcosa che non Tana
Io però oggi non abbiamo sindaci qui però i sindaci memore dispiace i sindaci ne facevamo battaglie trent'anni fa
Con i Sindaci dicendo mettete in bilancio la voce Protezione civile non avete una risorsa umana e chiedono per memoria perché se facciamo questo già di un Bilancio esiste cioè nasce l'attenzione verso questo problema
Dobbiamo dire che siamo andati venti avanti però dei grossi passi in avanti sono stati fatti perché basta guardarsi
La le partenze che sono stati più o meno quarant'anni fa per capire quale progresso si è fatto
Ci sono delle critiche
Ancora da fare le critiche servono a migliorare
Le posizioni scientifiche sono anche diversificate non di
Non vi meravigliate se ci sono posizioni diverse
Perché il
La soluzione di un problema complessa do non è unica non è univoca è questo lo dico perché non c'è solo malafede a volte ci possa essere anche malafede
Nel
Nella nello stressare un aspetto catastrofico
Però non può essere escluso in alcuni casi quindi attenzione
Quindi invito anche la stampa ammettere in giusto risalto le posizioni diverse ma senza senza catastrofismi senza arrivare naturalmente a degli scoop odierno che poi non hanno alcuna
Consistenza scientifica questo sono
I problemi altro elemento che voglio un messaggio che dobbiamo dare alla popolazione
Un Piano di Protezione civile non significa abbiamo un'eruzione alle porte
Questo è un altro problema se non si fa niente meglio quasi perché cioè se non si fa è perché bucano non darà le nozze non è vero
Non è cambiato assolutamente nulla nel vulcano tra quando non si faceva i piani e quando si fanno i piani se solo preso coscienza che non è più possibile rinviare questo problema
Presente che ufficialmente sul problema dei rischi vulcanici a Napoli
Si mosse alla Provincia dalla metà degli anni la prima metà degli anni Settanta provincia di Napoli quelli della Provincia secca vostri colte anche certi enti che sembrano oggi inutili
Facevano delle cose interessanti non era la metà degli anni Settanta farò vedere qualche immagine il risultato di allora
Si si incomincia a discutere del rischio vulcanico sul territorio napoletana tenete presente che ci fu un confronto con i politici drammatico i politici non volevano che si usasse la parola rischio
è infatti trovammo il compromesso i vulcani attivi dell'area napoletana questa di titolo del convegno
C'è
Oggi ne parliamo di rischio continuamente e tutti accetto allora questo questa parola
Anche anche i sindaci va eccetera quindi voglio dire che siamo siamo appunto di una di maturazione
Ora qualche elemento
Sia Esiodo dovrei parlare di rischio sismico ma come si parla di rischio sismico
Per il Vesuvio per i Campi Flegrei senza vallate rischio vulcanico allora e privare questa è veramente il rischio vulcanico però il rischio sismico
è legato a due a due a due tipi di sorgente una sorgente sta nell'Appennino e questo è abbastanza ben risolto dalla legge sismica anche se
E ben risolto secondo me dall'attuale legge anche perché non siamo in aree di centrale cioè non avvengono i terremoti capitali ma l'Appennino avveniva pegni
Quei terremoti producono un effetto indotto come una risentimento voglio si userebbe questo termine
E questo è ben noto e quindici sappiamo come difenderci
Però ci sono anche delle sorgenti locale e le sorgenti e locale hanno il difetto
Di di produrre danni in nelle aree vulcaniche anche intensi in aree molto ristrette per fortuna
è
Questo però
Cosenza la farfalla evidenziarlo questa sismicità serve anche a capire la dinamica del burqa
C'è rientra in quella
In quella denominazione che noi diamo si fenomeni precursori
La sismicità è un fenomeno per non solo quindi per aspetti che avvenga prima dell'eruzione questo è il modello più semplice modello che è uno possa immaginare
è
Vi prego prende riprende l'attività in profondità con un aumento di pressione di quella che noi chiamiamo Madama
Questo aumento di pressione frattura incominciare lui gonfiare il vulcano nero c'è resistono fino a un certo punto poi si fratturano perché supera il limite di rottura e ai terremoti
Terremoti
Sono legati a frattura in maglia ma incomincia iniettare assi delle fratture Enrico e incomincia avvenire su ora quindi la sismicità che noi
Osserviamo i nelle aree vulcaniche
In alcuni casi potrebbero essere precursori di un'eruzione in altri casi non lo è e rientra nella normale attività del vulcano o Giangande perché abbiamo una sismicità molto bassa
Con
Ho quasi inesistente per lunghi periodi al Vesuvio c'è invece una sismicità
Più o meno continua diciamo con minori intervalli di tranquillità ma anch'essa molto bassa e diciamo questa uno stand hard e la base dell'attività dei il background potremmo dire
Che però se incomincia essendo del maggio ma avere più energia e quindi
A tentare di risalire noi potremmo aprire
Una Seat della sismicità e questo è un problema che va preso in considerazione
Dalla Protezione civile molti anni fa in sette mesi
Avremmo bisogno quindi di un di un database presso diciamo cioè di un di una conoscenza
Approfondita della vulnerabilità degli edifici per evitare che nel caso della ripresa di un
Di un'attività sismica solo e non ancora adottiva sapere quali sono le persone che si trovano in condizione di maggiore difficoltà quindi anche questa è un'esperienza che abbiamo fatta i Campi Flegrei non avevamo un quadro
Quando c'è stato l'ultima crisi degli anni Ottanta inizio andata davamo un quadro esauriente e dettagliato della vulnerabilità degli edifici nell'aria e di centrale dove il fenomeno era più intenso per cui
La il rischio diventa belva pericolosità diventa rischio c'è il fenomeno naturale con la sua capacità di produrre danni diciamo diventa valutazione diranno perché non sappiamo l'edificio se resistono resiste ecco questo
Un problema sul quale
Dovremmo
Riflettere ora non so se nel Piano di Protezione civile
Si darà peso a questo aspetto perché poi e anche del delicato perché di avere la garanzia e quella sismicità non vi produce danni
Perché non voi evacuare molto tempo prima un'area che forse non avrà mai l'eruzione
Quindi è un problema molto delicati
E naturalmente in mano alla ricerca questo problema perché non è un di una risoluzione facile va affrontato con quello che accade fare delle proiezioni e verificare naturalmente sulla base delle conoscenza pregressa verificare
La regola il livello di rischio posso presentare qualche
Perché non va avanti
Ecco va bene avessimo
Va beh
Possiamo ricordare per esempio
Ingegnere Cosenza il professor Cosenza l'Assessore cosa extra a ha ricordato che e la gran parte degli affetti
Dell'evoluzione esplosive e all'interno di questa diciamo di questa
Di questa linea nera
La gran parte i colori stanno a indicare la probabilità cioè le frequenze con le quali quei territori sono stati interessati da flussi cioè da colate di materiale non la nave accorati materiale frammentate che noi avevamo bisogno classifiche scivola velocità
Viaggia bruciabile superiore ai cento chilometri all'ora il che significa SS in quel posto Monari non hai scampo e quindi lo vedete che
In alcuni casi negli ultimi venti mila ventitré mila anni sono varie volte
Questa zona è stata interessata e in quella zona gialla invece che è molto estesa è stata interessata uno un evento l'ha detto che ho Gilletto senza
Questo Cosenza e quindi io ve lo farò solo in dello ve lo mostro questo
Un un'immagine presa da un lavoro scientifico questo loro scientifico poi
è stato utilizzato recentemente per definire la zona rossa
Di prima è seconda categoria l'unica cosa che volevo far vedere dove sta
Ecco quindi la zona rossa che vedete
A me è segnata era vecchia zona rossa con i limiti dei Comuni
Successivamente sia superata questa questo in questa difficoltà tant'è vero che
La linea nera sa rappresentare la zona più pericolosa quella che Cosenza avrei chiamato zona rossa uno
è invece la zona rossa dove sono tutte queste altri Comuni
I limitati da questa linea rossa tratteggiata presso il comune di Nola Nola c'era un pezzo che va a finire proprio
Nell'aria vulcani graditissimi ricorda a volte di Augusta Puddu Nolan Bartók qualche cosa cioè
Qua c'è qualche Sommese in questa sala la famosa la famosa villa in cui è morto il Augusto
Ora
Sono somma
Io vi voglio far vedere questi
Pagine perché questa immagine della
Ed è nella penultima Commissione tetti Protezione civile che ha lavorato uguale c'ero anche io ha lavorato su questo problema
Questa zona questo colore come possiamo dire azzurrino ora non so da come si vede c'è
Serve a presentare
Il passaggio la pendenza del vulcano che va dai tre gradi di tendenza a zero cinque gradi cioè come il vulcano si sta
Perdendo nella piana cioè pensavamo che
Fosse scusi pirica
Sì e si sviluppa nella piana si sviluppa nella piana naturalmente a una una pendenza maggiore della Piana quindi stiamo a vedere dove finisce
La pendenza del vulcano si confonde con naturalmente la
La l'orizzontalità della piana alluvionale è chiaro
No significa che la zona vulcanica lo sviluppo del vulcano eh prevalentemente è illimitato gran parte limitata non non tutto perché qualcosa fuoriesce
Va bene questo però stiamo parlando di flussi cioè della di del materiale che scorre
Dal quale noi ci dobbiamo difendere a più alto livello possibile perché poi ci sono i problemi che diceva dell'ingegnere il professor Cosenza della caduta dei prodotti e quindi si tiene conto della statistica dei venti del
Generalmente la parte più colpita era parta a Oriente del vulcano quindi la parte a Occidente quindi Napoli per quanto riguarda la caduta dei prodotti dal Vesuvio
è diciamo su una bassa probabilità di essere colpite quindi
Vesuvio
Produce molto meno danni alla città di Napoli quando posso produrre naturalmente i Campi Flegrei questo è quello che noi dobbiamo avere presente
Personalmente io ritengo lo dico
Imprese
Farebbe fare come le le sentenze dei giudici accettiamo accertiamo la sentenza della protezione civile che ha messo un limite
Se non
Vediamo un po'se posso se posso ritornare ecco qui ammessi rinvierei questa curva questa linea vera
E invece noi avremmo preferito che il limite fosse
Dove finisce questo colore azzurrino e tre e quindi come vedete
Conterrebbe quasi completamente il limite della vecchia zona rossa che è segnata da questa tratteggiata diciamo da questa spezzata vede solo poche poche parti rimanevano fuori
Queste Pompei mi pare se ricordo bene Pompei resta e resterà resta in parte fu pensato un po'Pompei che sembra proprio il il punto di massimo danno in realtà statisticamente perché questo vai statistica perché
Il i comportano ecco tanto per capirci il vulcano raggiunge una superficie di equilibrio costruendo un corno
E quindi alla base il mese c'è un modello matematico che ti consente di
Di verificare diciamo quale ella il profilo ecco il profilo più più equilibrata se posso dire così vere del burqa ora
Quindi
Quindi il vi ho fatto vedere in essere che c'è un dibattito
La la ricerca e sui libri si confronta su queste cose naturalmente l'ultimo lavoro
Utilizzata è quello che la Protezione civile a riportato poi ha utilizzato per quanto riguarda il
Noi qui a motorizzato tutte le conoscenze che hanno qui questo sito c'è un vulcano in realtà quando noi
Definiamo il rischio noi dobbiamo studiare il meccanismo adottivo e la storia del vulcano cioè quante volte questo vulcano può produrre una evoluzione pericolose tutto qui sta
Ecco e quindi e qui ecco tanto per scusate
Abbiamo fatto non torni indietro a me
Come si fa a tornare indietro hanno scusi stavo sbagliando io
Ecco facciamo che in questa sede se per per far credere per far vedere alle persone perché non conoscono meno invece quei processi tanto per far chiarire ecco questo è un
Questa e l'azione ecco la relazione che potrebbe realizzare un'eruzione non di altissime oggi ma comunque accaduta
Ed è una deduzione esplosiva accaduta mila seicentoventuno è accaduto nella quattrocentosettantadue è accaduto anche precedentemente
Ma se noi
Invece volessimo tener conto dell'eruzione di maggiore energie prevalentemente nel mondo
Utilizzare un un quadro di questo tipo diceva arrivare in parte su Napoli come vedete
In parte fino
Castellammare poi fin sotto i primi contrafforti dell'Appennino tenete presente che l'elezione del settantanove è arrivata a Castellammare quindi
Non era poco verso Napoli ma molto verso verso oriente anche i flussi attenzione Castellammare non è stata distrutto per caduta verso parlando vedi delle ville di Varano
Della Colli zitella colli di Varano ma è stata distrutta prevalentemente per la l'arrivo del uno dei flussi di maggiore energie quindi versione settantanove è stata un'eruzione tosta assai
E vi ricordo che comunque i venti sono andati verso sud che indica esso lo diceva il professor Cosenza e la zona interessata Polaris su strade è stata
Diciamo il i Monti lattari tutta la penisola sorrentina e e quindi ecco
Anche il richiamo al dissesto idrogeologico per la copertura dei prodotti biro quasi quindi il vulcano e qui ha dato anche un contributo
A ai futuri dissensi idrogeologici
E andiamo avanti ecco queste vere per per la storia
Inviata nel mio liceo settantasei
In un convegno realizzato
Maschio Angioino organizzato dalla Provincia di Napoli e un convegno internazionale un collega
Geologo inglese
Propose qualcosa di simile perché questa è una una mia manipolo manipolazione di alcuni anni dopo quindi realizzata per la provincia di Napoli
Voi vedete in realtà
Che già allora diciamo all'Area pericolosa questo questo cerchione questa specie di rabberciare agli occhi
Era era estesa e comprendeva tutti i centri abitati alla base del vulcano E si estendeva fine una parte la città di Napoli
Crossa significa dei colori bene e allora innanzitutto la zona tratteggiata che vedete verso sud
Era quella considerata più esposta ai flussi Piro plastici qui ed è per ragioni morfologiche pure perché vulcani riaperto verso il mare mentre c'è una barriera comunque che lo difende Inpa arte che il Monte Somma verso nord e quindi
è la parte meridionale che è più esposta anche i flussi
E poi vedete due colori quell'Hassini che il lariane questo cerchio questa e divisi in due parti vedete a sinistra un colore ad essere un altro quella destra sia maestà
è più pericolosa perché la probabilità di caduta dei prodotti quindi anche allora sì c'erano questi elementi
Siamo quindi quaranta anni fa circa mentre a Ovest
Sul anche verso Napoli la possibilità di avere danni era molto più bassa
E allora
I Campi Flegrei io non so come andrà a finire però questo era quello Peppe perché già sarà finito non sappiamo
Questa era
Uno dei degli scenari che si è che preparammo negli anni né all'inizio degli anni ottanta quando si temeva che venisse un'eruzione Campi Flegrei tenete presente che fu e fu realizzato un'evacuazione della parte centrale del centro storico di
Di Pozzuoli
Perché temevamo perfetto dei terremoti la le condizioni di vulnerabilità degli edifici erano tali che noi facile iniziamo una evacuazione rendono verso monte riuscendo
Ci si chiederà ma a monte riceverà sicuro bene il confronto con i politici è stato questo
Montero cielo è sul territorio di voti solo la zona più sicura
Sul territorio comunale di Pozzuoli perché noi volevamo portare più lontani e la politica non voleva questi naturalmente i Sindaci il Sindaco di Pozzuoli voleva non perdere ventimila voti ecco che il sito
Però naturalmente possiamo tradurre anche in termini migliori HP c'era solo abbondi vista sociologico o meno meno tranchant diciamo però
Alla fine il problema era questo che cosa si pensa si pensava un'eruzione si prendeva un esempio di un'elezione che è avvenuto nel mille cinquecentoventotto
Ponte Nuovo
Quindi
Si si rintracciava una zona siti limita una zona molto pericolosa limitata come vedete quella zona rossa e poi gli affetti
Di di ricaduta in tutto ha comprato le crea quindi alla base l'attuale Conca che voi conoscete
Il da Dada Korolyov arrivando fin Finnat barconi
Poi naturalmente
Questa è la pericolosità cresceva quando si prendeva
ASI scusate era era il contrario si
Sì ecco chissà come è successo va bene questa qui
E invece lei quello era un evento Mineo questo elemento Massimo cioè si è pensato credo che anche Cosenza l'abbia citato si quattro
Un'eruzione di circa quattro mila anni fa avvenuta praticamente dalla zona di di Agnano che noi chiamiamo Monte Spina per
Per ragioni naturalmente perché riconoscere l'eruzione ed è la la zona rossa e tutta la la Conca la conca Flegrei oggi penso che
Si andrà oltre che adesso
Questo era legato naturalmente
Ecco vedete e questi sono gli affetti naturalmente di ricaduta sulla cittadina
Per fare è ora ecco si arriva praticamente quasi a Castel dell'Ovo
In realtà
La laguna grosse eruzione avvenuta megabit che circa quaranta mila anni fa
Ha i suoi limiti ai suoi limiti che entro nella città di Napoli molto molte oltre naturalmente vagoni di così cioè si finisce tenere presente questa eruzione si ritrova
Ai conti russi e si ritrova a San Martino
Sono quindi
Probabilmente i limiti delle lei Flegrei arrivano a Piazza Garibaldi tanto bene dell'essere
Nella zona esterna
Ecco la zona est e vede che l'effetto forse dovrebbe essere più tranquillo Monte di Procida però
In realtà arriva fino al mare
è vede vede bene ma Marano Marano e su
E invece quarto e dentro quarte Duarte dentro guarda al quarto sta qui
E influenza e qui sopra e Marano
Rimessa Marano signora no acqua è stata entrando SADEC economizzare entrato
è dell'ente nel dettaglio
Sì sì sì sì navali si metteva il limite perché sembrerebbe che da lì prassi limite della cautela flegrea diciamo di indire il collasso alla grande ma comunque
Credo che andrà a finire fino a mare ora è così
Si è appunto che lega e che ci fanno lì diventa un'isola
Sì perfetto non li vuole lasciare lì ecco
Perfetto questo invece è un altro schema
Per avere previsti grande vicinanza e prepara rischio non si tocca però io nato CoDiSA
Rischia pericolosa
Non è pericolosa per richiedere il chi ci lavora nel scherza i capi credo che sia un problema politico
Abbastanza seria diciamo
No inviata in realtà bisogna essere molto cauti testo se il problema non perché bisogna nascondere qualcosa bisogna essere molto cauti per evitare che informazioni
Diciamo serie vengono trasformate in disastri disastri anche economici quindi su questo
Credo che bisogna essere tutti un po'più seri pure diciamo la verità perché
No non si vuole con un
Dichiarando un una pericolosità poi creare
Diciamo un dramma e allora Ischia in realtà la possiamo dividere in come vedete da un punto di vista vulcanico intere partiva la parte che voi vedete a destra
Che la zona dove è più alta la probabilità di apertura di nuove bocche questo ce lo dice la storia vulcanica dell'ISEE non è che
Altrimenti non
Diremo sciocchezze invece nella parte solo sul grigio quinta la parte più
Asse a vostra sinistra prevalentemente interessata a flussi quindi
Anche se debbo che sono un po'più lontane
Pericolosa è la parte invece
Centrale questa di questo colore non so che il Minelli azzurrino
E qui interessata da collassi quindi questo è un
Naturalmente qui si misura con anche visti idrogeologiche molto elevato ma io non lo tocco perché in questo momento è solo
Posso toccare solo del problema del rischio sismico dicevamo
Che il il terremoto a può anticipare un'eruzione e spesso i terremoti non sono seguite eruzione
Quindi faccio dei che cosa è accaduta Casamicciola mille ottocentottantotto che
è ma da allora noi non abbiamo avuto alcun eruzione Ischia quindi questo
Vi devo dire che Mercalli ipotizzava questi terremoto come
Come diciamo così dell'evoluzione dove le ecco dell'eruzione abortite usiamo questo termine
è invece se andiamo nel nostro territorio andiamo a vedere nelle nostre aree vulcaniche
Beh io ora non vi voglio tediare
Dei nostri i nostri nostri vulcani sono in una zona B
Di sprofondamento la Piana campana è una zona di profondamente legato essenzialmente
Io vi posso far vedere lo sketch che ho fatto qui all'apertura del Tirreno Tirreno è un male che si è formato solo da sette otto milioni di accessi andato formando da qui e si sta ampliando sempre di più questa sua
Questa espansione del Tirreno esposto
Fa migrare la crisi italiana verso est
E crea una serie di problemi la formazione dell'Appennino formazione vulcani e così disegni nella zona nostra
C'è un processo nella zona campana c'è un processo di visto uno sprofondamento che sta bene che avviene ancora tenete presente che in questa zona si sono depositato due tre mila metri i prodotti nell'acqua termale in due milioni di anni due tre mila metri di sedimenti
Del con la deputazione diciamo della dell'Appennino quindi va giù lentamente e si riempia lentamente quindici a un equilibrio tra quello che arriva e lo sprofondamento
Ora
Questo allegato a
Alla produzione di faglia nel
Nella nel basamento queste fagli sono fagli ebbe anti quindi il mantello che sta sotto a venda risalire è quindi forma
Formula Across sa colosso una grossa Saccà a a oltre venti che noi proponevamo alla quale poi si diramano diciamo ieri rimanga ma per dare i nostri tributarie ossequiare vulcani del Vesuvio
I Campi Flegrei e ICI e quindi
E c'è una cosa c'è una comunità di poi in partenza fra i tre vulcani nostri con un con
Con un mantello che è risalito sul a circa venticinque chilometri profondità e da lì
è partito tutto e siccome abbiamo questa dinamica continua ci dobbiamo aspettare che questi vulcani saranno ancora attivi fino a quando l'ATE tonica cioè questi movimenti di queste grosse zolle
Continua e noi riteniamo che le cose vanno così
Andiamo avanti ebbene aveva già accennato ne abbiamo tutta una serie di terremoti non ha senso terremo dell'Appennino questi terremoti
Questi Anna indicare essenzialmente sanno indicare le zone di di danno
Io mila ottocentocinque o che abbia mille ottocentotre novecentottanta e positive da qui ripartono Lele onde sismiche raggiungono nel le nostre Ariccia
Beh e qui sarò molto veloce i i terremoti del passato sono studiati
Da interpretando le descrizioni storiche rivestire Remo
E quindi vengono tradotte poi in in effetti sul suolo questi affetti citando informazione sulle intensità richiesti terremoto uno io volevo il più grosso terremoto che ne conosciamo in questa nostra Regione è avvenuto nel mille quattrocentocinquantasei
I andare indietro nel tempo non ci consente di avere dati diciamo così di questo dettaglio potete immaginare la storia
Quale quale fosse da un grosso era male mila seicentottantotto viene anche ricordato come terremoti Cerreto Sannita quindi chi va a Cerreto Sannita potrà vedere come è stato ricostruito la città dopo questo terremoto
Quindi siamo
E c'era quindi un uno uno uno stile un un modo per difendersi non
Grosso daremo al mila seicentonovantaquattro tutti affetti come vedete gli effetti sulla nostra
Scusa gli effetti sul nostro territorio e intorno al settimo grado settimo grado significa danni diffusi ma non collassi
Quindi gli affetti di questi terremoti sono diciamo così producono danni ma i collassi sono rari
E quindi vado avanti mila duecentottanta ecco ora nelle aree vulcaniche
Avessimo il più grosso terremoti accaduto del sessantadue
Anno Domini dopo Cristo
Io che ho segnalato l'aria di danneggiamento questo questa eclisse sta indicare lari danneggiamenti
Questo viene descritto molto bene la Senegal senegalese ha avuto una paura indetto incredibile di questo terremoto i danni che possiamo vedere a Pompei
Il il terreno del registrato in questo in questo bassorilievo che credo che sia andato perduto
Questo è un bassorilievo della casa di Cecilio sul io condussero come vedete
Il il tempio del foro che incrinato
E come incrinato quest'altra struttura che
Che l'acquedotto di Pompei c'è sta a dimostrare che c'erano stati dei danni in quest'aria
Se allora andiamo
A vedere che cosa sta accadendo Vergori come sismicità al Vesuvio voi vedete che questi punti questa è una mappa questa è una sezione vista nord-sud e questa è una sezione vista
Est-ovest qui solo dei soldi a vicende quindi
I terremoti sono già mente concentrate la parte centrale del vulcano
E
Se andiamo a vedere in profondità vedete che arrivano una abbeveriamo questi che più comoda arrivano fino a quattro cinque grande profondità la massima attività
Arriva fino a tre chilometri profondità cioè al di sotto di queste profondità in quest'area non abbiamo terremo
Poi spieghiamo perché non abbiamo da remoto questo anche a caricare i Campi Flegrei abbiamo questi sui terremoti avvenuti durante la crisi degli anni ottanta questi sono
Sono gli poi scendi efficienti come vedete il centro
Storico di Bozzolo essenzialmente con la sola fatale essere interessante spero che lui il porto di Pozzuoli spero che riusciate a
A vederle e qui invece la profondità e vedete che qui oltre i tre chilometri
Più o meno non c'è più sismicità
Beh questo è l'effetto del terremoto del quattro ottobre mille novecentottantatré con un'intensità massima centri Pozzoli VII grande cioè a me nell'area flegrea e non abbiamo mai avuto Grasso grossi terremo
Ora ora ci arrivo sui spieghiamo che cosa successe
Questi invece per i e Ischia il
Queste questi ellissi stanno a rappresentare le aree danneggiate da quattro grossi terremo tra quattro terremoti mille settecentonovantasei primo
A
Poi c'è in questo verde credo che sia verde ancora lì
Terreno mila ottocentoventotto voi c'è questa dove so che in questo ci quindi mi è stato dell'Insiel terremoto nel mille ottocentottantuno e per questo se i danni a telefonare mila ottocento arredi ho fatto vedere un'immagine
Questo signore mercantili che ha studiato
è stato direttore l'Osservatorio sui Viano abbiamo sul centenario della morte proprio il diciotto diciotto marzo e questo è il suo studio del terremoto e mille ottocentottanta tre chiede partiamo da lontano da questi documenti ovviamente
E questo è la rappresentazione moderna del degli affetti attenevano nel mille ottocentottanta di questa zona rossa e la zona di centrare avete come complessa
è però il terremoto si si estingue rapidamente quasi già nell'isola di Ischia si del termine io ho mosso qualcosa va beh
E questo sulle zone considerate queste colorate le zone più pericolose
Maggiormente danneggiato da quel terreno siamo come vedete a Casamicciola l'acqua meno e fuori io queste sono le aree più esposte
Questo rappresenta
Quello che potrebbe accadere le aree più pericolose qualora accadesse un altro terremoto cattivo mille ottocentottantatré quindi vari ancora una volta al più danneggiata sarebbe quel di Casamicciola e in parte
Ancora meno euforia quindi questa è una mappa di pericolosità che noi abbiamo utilizzato
La risposta alla signora
Nelle aree vulcaniche terremoti quindi noi non c'era un'immagine pensava di averlo forse sarà da qualche altra parte
I terremoti non si sviluppano in profondità perché le temperature però ci sono elevate ebbero quando ha raggiunto si raggiungono temperature intorno ai quattrocento gradi però c'è non si comportano più da rocce fragili cioè se sono sottoposti a sforzi
A forze dettò uniche tendono a deformarsi lentamente ad un comportamento e duttile
Non abbiamo
Quindi terremo
Invece quindi questo accade a pochi chilometro condiva per esempio a Ischia le temperature di quattrocento inspiegabile fra che avete brodo di quattrocento gradi si raggiungono già sui treni tre chilometri e mezzo quindi
Da da quella profonde ora in poi non abbiamo più terremo ecco nelle aree vulcaniche
Come fece questo riposi vivo per vedere come sono molto superficiali e quindi in aree ristrette possono produrre grossi danni io vado cerca di andare avanti ora rapidamente per
Da
Ecco credo era qui l'immagine signora ecco queste Ischia
Queste Ischia vedete questa questa questa linea acquista a separare questa zona superiore che può dare terremoto adesso inferiore che non può dare terremo questa è la posizione del terremoto del mille ottocento ottantatré
Fosse staccata dei Campi Flegrei lo stesso accade al Vesuvio avete visto che la distribuzione degli voi centri si fermava per
Ad esula quattro cinque chilometri grande perché intorno a tre AICI intorno ai due
Allora terremoti vulcanici elevata intensità e di centrale piccola profondi devo centrale amplificazione del segnale asili nido per la presenza dei depositi sciolti
Forte componente dello spostamento in modo del suo per la bassa rigidità del mezzo con fratturazione dello strato superficiale cioè nella zona di centrale
Rimane un canile possono accadere queste cose quindi naturalmente il sei terremoti sono precursori
Beh
Sono sono sembra terremoti e possono produrre questi effetti quindi
Prima di un'eruzione potremmo aprire terremoti sufficientemente energetici tale che in un'area però sembra abbastanza ristrette possiamo avere vere dei fatti significativi e quindi nella Piano di Protezione Civile questo dei due deve essere presi in considerazione un altro elemento che posso e possiamo dare questo
In questa in questa tabella sinistra ci sono dei numeri che sarà presente il massimo la massima magnitudo registrata
Magnitudo sapete che è un modo per misurare le energie del terremoto più alto il valore più alte le energie la magnitudo presente al Vesuvio la più alta registrata cinque punto quattro
Essere del terremoto il sessantadue dopo Cristo quello che dirò più accennato però se facciamo una valutazione del massimo terremoto
Massimo Massimo ogni tutto possibile abbiamo un cinque sei sembra poco zero Duma significa più o meno abbiamo raddoppiato le energie
Quindi si sia si amplia varia di danneggiamenti ai Campi Flegrei invece il terremoto Massimo che noi abbiamo registrato e tra quattro e quattro e due presenteremo del quattro ottobre mille mille novecentottantatré
La massima magnitudo possibile cinque quattro come vedete più o meno simile accusa
Boh ora lo dicono lo dico
Ischia e cinque e due il terremoto del
Del mila ottocentottantatré e cinque tre e quello atteso come massimo come sia definito si definisce il momento il
Un volume Simo genetico c'è
Con un volume di voce c'è che può essere interessata la frattura dove si accumula Energia quindi abbiamo scelto un volume il più ampio possibile fare sulla base delle conoscenze geologi
Sulla base chiederemo che non vanno a approfondita maggiore
Di di quel Paese
Due-tre chilometri in qualche caso fino a quattro cinque che nominato
E qual è l'aria che può essere interessata i terremoti quindi sulla base
Delle conoscenze geologica del sotto solo sulla base della sismicità pregressa abbiamo considerato il volume Simo generi
Per ogni
Unità di marzo ogni unità di volume
C'è una quantità di energia
Dada associare si associa questa quantità di energie e viene fuori un Energia
Questa energia viene tradotta in
In Marin magnitudo perché abbiamo la relazione tra energia e Maniglio un po'occorra un percorso che sembra complessa ma complesso non lo è quindi
è sulla base della valutazione dello volume Simo genesi prego signora
Comunque

O
Se se se sede riempire si
Se la sei se la struttura vulcanica
Complesse se se la struttura vulcanica è sommersa non possiamo trascurare alla
Perfetto
Sì perfetto perfetto i Campi Flegrei i Campi Flegrei finiscono in mare
Si
Perché
Sì non ho visto perché i danni dove non ci sono quelle era
Era una carta ed era una carta di rischio per cui il mare non era una carta di pericolosità ma era una carta di rischio
Cioè io diedi dando prego
Prego
Accerto io sono qua per questo
Riciclati
Nasce
Funzionano trovate
Consigliere Sasso si generica ritengo
Quando no quarantatré circa quaranta mila trentanove mila anni fa
Può relazionare
è allora quella che sulla bocca di Legnano e circa quattro mila anni fa che è un'eruzione di minore Energia quella dico è di circa quaranta mila trentanove mila anni fa era più grande eruzione che noi abbiamo
Dei Campi Flegrei
Io
Ebbene Kaye questa è un'parlare bella domanda
Allora alcuni va pongono nell'attuale con gaffe le crea
Altri la considerano una frattura che parte da Napoli
Quindi famosi pontili Rossi e poi si concentra nell'attuale zona flegrea c'è attuale con cafone crea
Quando io dico complesso parlando nella zona tra Montagna spaccata diciamo bene spaccato il Paese collina di Posillipo
Diciamo mi seno
Quella è la conca
Più o meno a Conca flegrea
E invece la quella quella bella eruzione di circa quaranta mila anni fa è interessato un'aria
Più ampia probabilmente
Non lo sa
Perfetto cioè i campi perché se una Napoli e anche dei Campi Flegrei tenga presente che ci sono irruzione anche precedenti a quaranta mila anni accadute nella città nell'attuale cittadina
Qui
C'è tutto tutto
Cioè io quando ha detto l'ho detto quasi scherzando Piazza Garibaldi e era scherzoso ma
E anche le richiedo perché lì c'è il passaggio poi c'è una zona di transizione passiamo al Vesuvio più e l'andiamo sul Vesuvio
Quella era la zona era la zona delle paludi
La famosa Sant'Anna le paludi qua e razzolare valuti il passaggio e si andava a finire fino a Ponticelli che era
Che era tutta una zona naturalmente di di di transizione tra Vesuvio e Napoli
Però poi siccome dell'area napoletana città
Fino a che non siamo passati al di là della con i Consiglieri lo
Segnali il segnale di dinamica vulcanica alcun potere alcune migliaia di anni e non ne abbiamo avuto e che è stata considerata una zona tranquilla in realtà
Eruzioni cinque sei mila sette mila anni fa non possiamo considerarle proprio tanto lontana glielo posso voglio veri se ciò qualcosa ancora da tardi come
Vado un po'avanti perché
Bene ecco diciamo chiudiamo così questo forse un po'cosa fare perché visto che creano tutti questi problemi
Oddio mi sono dimenticato di di di di di
Usato
Allora cosa rara abbandonare i modelli delle azioni sismiche rappresentati da spettri di risposta del sito molto semplificate e spesso lontana dalla realtà cerco io ho detto prima e ora lo saltato realtà la legge sismica mi dispiace che Cosenza non ci sia
Legge sismica nostra oggi difende molto
Chiede abbastanza lontano dal terremoto e sovrabbondante
E non da sufficienti garanzie e chi si trova nell'area di centrale
Cioè dove
Si sviluppa le vicende per avrebbe noi abbiamo
Il dramma che molte nostre città specialmente nelle città dell'Appennino l'esempio dell'Aquila ci ritorna abbastanza agevole sono in aria ricentrare
Con un patrimonio di diciamo così a edilizia storica
Che molto vulnerabile
è
E e noi dobbiamo dobbiamo realizzare probabilmente una legge sismica Tecce che ci consente una
Che ci consente fondi
Come posso dire dia di avere una una una chance
Per salvarci quando siamo in zone di centrale cosa che non è accaduto allarmi quindi io dicono che
Sulla base di questa osservazione sulla base del suo osservazione cosa cosa un po'propongo puntare
Voi avete innanzitutto avete seguito anche il dibattito legato alla al terremoto del dell'Aquila
Cosa la condanna di di alcuni colleghi
Sui quali non mi esprimo ovviamente vecchi
Non lo so non è il caso assolutamente e
Bene
La presenteremo per una un
Entro e oggi impossibile però possiamo cercare di di capire sempre di più
Non solo conoscere sempre meglio come avviene il terremoto perché
Ci sono alcuni tecnici che devono capire come avviene il terremoto e trasferire
Agli ai colleghi ingegneri queste informazioni quali
Poi devono utilizzare le loro competenze per dire allora qui si costruisce in questo modo quindi si passava sismologico angiologia alla ingegneria strutturale
O ingegneria sismica pure possiamo possiamo definirlo quindi noi dobbiamo fare uno sforzo non possiamo più fermarci non possiamo fermarci
A leggi a leggi che se che sono avanzate ma che non ci stanno difendendo ancora adeguatamente tenere presente che è un problema mondiale questo
Globale ecco quindi ora non è un problema di mancanza di però è un problema di scelte di di un nuovo paradigma quindi nell'ora siamo
Abbiamo raggiunto dei dei dei livelli interessanti a livello mondiale
Ma specialmente noi che viviamo un territorio storico
Importante non un territorio alla giapponese dovesse sono riuscite a passare da legno all'acciaio noi non abbiamo fatto questo passaggio quindi noi abbiamo un problema di difendere i centri storici
E qui e qui in ingegneria sismica può fare dei grossi passi in avanti se
I passi in avanti di fanno
Ci deve dare l'informazione che cos'è un terremoto
Questo è un organo uno dei problemi e altri
Lo adorano finisco un momento e voi dice puntare sui dati sperimentali cioè
Non possiamo avere solo dei modelli teorici
Siccome è molto complessa in poi il fenomeno noi per avere dei modelli semplifichiamo
In alcuni casi perdiamo un'informazione allora bisogna puntare di più sulla dato sperimentare questo è quello che dico tenuto conto quindi alla complessità del processo
Ed è la difficoltà di rappresentarla adeguatamente con gli spettri calcolati attraverso modelli poco vincolato totalmente questo
Non lo non voglio fare una polemica ieri ci sono dentro se cose
Sei
Costante manipolate recente
Essa perché essa perché sono manipolati perché
Ecco per esempio affittuari economica
Storici svizzeri
Perché non pensavo di trovare
La ringrazio però questo è un problema di fondo si io
Alla registrazione
Si
Quando a luglio
Ho precisato quello
Proponenti
Nella normativa ultima è quella che deve entrare in normativa
Precludiamo perfetta è quella che deve entrare in normativo è perfetto
Io credo e
O
Prego a lei Taurino
Massimo logica nell'Unione
Non è una scienza io penso dovremo affidarci a questa conclusioni in azzurro
Noi ieri
E prende questo comune
Selezionata è una partenza quelle
A oggi ore pericoloso in arrivo
Posso aggiungere qualcosa su questo
Dice utilizzare quindici pertanto spettri ecco io e l'ultimo
Ottenuti dalle registrazioni terremoto c'è noi dobbiamo
Dobbiamo
Acquisire ora per il futuro una serie di informazioni che non siano così lapidi
Sono tre le
Non so se è chiaro che infedele abbia capito
E potenziare poi gli studi geologici sulla sorgente perché allora qui il problema di questo tipo c'è chi un tecnico capelli quando io dico il processo è considerato lineare
C'è la propagazione delle onde sismiche può essere rappresentato da un processo e lineare semi trovo lontano dall'epicentro e quindi questa approssimazione
è accettabile e quindi se accettabile risultare che viene fuori
è buono tant'è vero che quando io sono lontano dall'epicentro mi funziona
Non so se è chiaro che l'ho chiesto dice che la prossima l'approssimazione accettabile
Quando io sono nell'aria ricentrare quell'approssimazioni mi cancella il fenomeno in parte
Perché è molto complessa la propagazione delle onde del della zona di centrale
L'aspetto che viene fuori e sulla linearità del processo non è un processo lineare e quindi
Io l'ho linea Rizzo via lontana dalla realtà
E quindi fare un ottimo
Un ottimo intervento su uno spettro che non è quello là
Perciò quando quando si dice che un palazzetto crollato perché è stato costruito male e bisogna andare don
Con i piedi di piombo se posso dire così con molta cautela perché osserva che la stessa impresa CAI costruito dello stesso nella più o meno nella stessa nello stesso territorio a poca distanza
Quindi se se voleva rubare ha rubato allo stesso modo posso usare Presidente di capire cosa voglio dire o le varie bene e alcuni casi
Non cade qualche altro caso vada a vedere il progetto il Progetto ero lo stesso bene ci sono degli affetti locali
Che
I geologi tendono
A i geologi Joi disinvolti tendono
A rappresentare come effetto locale ed ecco la necessità delle micro turnazioni e cose di questo genere però non è ancora sufficiente
Si deve ancora andare oltre perché
La frattura avviene non in modo linea
Se di un processo complessa se sono lontano possa accettarlo se sono vicino sto sbagliando
è chiaro quello che sto dicendo e allora
Quindi una difesa va fatta su basi empiriche nel senso sudati veri non su modelli
Linea
E poi dai ingegnere saranno d'accordo su questo però non si fa perché i passaggi ed e complesso probabilmente
è l'ultimo e la sorgente dovrebbe dove avvengono i terremoti cedo voi sapete che si litiga molto su
Sudore sul sul la sorgente siti e su questo la geologi e votare un contributo significativo io penso di aver finito qui
Sì infatti prego possiamo accendere la luce scusa
Naturalmente ho messo il Vesuvio e che qui poi questa crei questo questa cupole lago volevi
Queste cose quella chiesa
Dove abbiamo lavorato per un po'di decenni diciamo da queste parti scozzesi
Scusi se la interrompo sì applicarci nella ricostruzione si a differenza della Gazzetta
O
Contro ignoti
Interrati
Consueta
Allora in realtà il Sud sono sussultorio l'ondulatorio sono gli affetti dice in realtà prevale una componente che è legata essenzialmente
Al alla pre cioè sussultorio se molto vicino alla sorgente quindici sei sopra e quindi avverti molto il colpo che ti viene la sotto che ti richiamo sotto perché dice cioè il meccanismo può essere sia di richiamo che distinte iniziale
è quindi
In e gli antichi sismologico davano alla informazione su su su sussultorio per far capire che si era in aree ricentrare
E l'ondulatorio invece far capire che si era si era lontani dal
Dall'aria di centrale naturalmente quando entreremo dai grandi Energia l'area di centrale incomincia a diventare molto estesa
E a una distanza diciamo così significativo tu Alberto in tal modo molto forte con gravi danni
Quindi dipende dalle dimensioni del terremoto cioè il sussultorio di può produrre anche effetti negativi naturalmente ci sono
Frequenza diverso completamente diverse
Per cui
In un'area in un'area di centrale un edificio molto molto lungo molto alto soffre di meno di un edificio basso a distanza e tutto il contrario quindi
Fa
Esso varie procure esecutori sorriso delle zone sismiche cesso era abbastanza rituale presso sorgente sì sì sì sì
Allora distanze la sorgente
Energie del terremoto spettro cioè composizione
Del terremoto cioè quali sono le frequenze che mi stanno facendo sollecita sollecitano la mi mio edificio perché serve come sollecitazione sono molto prossime
Alla alla periodo proprio dell'edificio io i maggiori danni
Quindi devo ragionare che esse in quell'area mi avete prevalgono certe frequenze io devo lavorare in modo da spostare le frequenze ogni edificio assisto a destra e di quella
Di quella frequenza o più basso più in alto
In più lo spettro a questo serve però però se è talmente tanto semplificata nella Repice enterale
Salta
Però molte volte nella realizzazione di interventi
Colpita da regolatore
Leggo
Perché molte volte la presenza del G otto esso ma non ne parliamo appunto di ogni cosa pastrocchi no erano stati accolti al Parlamento
Richiesto
Io volevo costruzioni visto che quattro già
All'origine c'abbiamo anche qualche problema sull'aspetto Geotec prima io avevo pensato di calmiere Juan Carlos medica numeroso ricorderà con la sua domanda
In realtà
Noi già Hamelin già detti e si fanno prove
Sul su
Sui suoli denti
Va bene sui soli reati
Però
In geologia
Su
Quel gruppo il suo lo quando li facciamo una sollecitazione a un suo volere al suolo reale delle brevissime in laboratorio fine
Diciamo non sto rappresentando quello che potrebbe accadere sottende abbastanza lunghi
Cioè
Non so se è chiaro che c'è il sole sollecitato da azioni di lungo termine di lungo periodo invece in laboratorio e sollecito quel materiale in tempi brevi quindi un'altra cosa sulla quale bisogna puntare
è utilizzare il laboratorio materiale diversi da quelli reali da quelli veri
E costruire delle scale delle scale
Tra il reale e dov'è il modesto parlavi modelli analogici convegni genieri sanno bene perché all'inizio del e i primi anni del nei primi decenni del Novecento l'ingegnere oceano molti
Otelli analogici
Per
Per e per conoscere il comportamento dei mezzi del del materiale
Ora dovremmo tentare di di di di prendere questo concetto è utilizzare se io voglio conoscere come si comporterà una roccia
Su tempi lunghi probabilmente se va dei laboratori quella roccia non la posso utilizzare perché
Io la la sollecito ad una condono diciamo così su un periodo molto breve quindi devo scegliere un materiale che si comporta come dalla roccia però in tempi molto molto brevi
Non so se è chiaro che quindi devo lavorare su sulla cava della della della del mio e del mio ma non
Come posso dire il mio modello quindi sono problemi nei giri scale ecco quindi bisogna lavorare molto su questo
Perché altrimenti abbiamo delle sorprese
Ecco abbiamo sorprese perché dei materiali per specie adesso argillosi sabbiosi siamo malati materiali sciolti essenzialmente
Solleva diciamo sì su su carichi su tempi lunghi e poi possono anche intervenire
Sollecitazioni sismiche
Non sono più
Quei prodotti che ne abbiamo esaminato in laboratorio o non danno più la risposta che mi avremmo in laboratorio sul breve termine insomma e chiare io però sto parlando a ricercatore in questo momento
Cioè
Diceva quello che che facciamo oggi c'è vecchio no
è vecchio per la ricerca
Però la ricerca entra viene utilizzata quando diventa diventa naturalmente sicura cioè ecco e quindi ci vuole tempo
Quindi
La ricerca deve stare più avanti naturalmente dell'utilizzazione e questa è una non se lo sta avanti
Questo è il
Staremo fermi per i prossimi trent'anni sì c'era una osservazione
Fermo
A alla verifica
Una voi o
Controdedotto certa a differenza
Onorevole
Sì perfetto
Ha toccato il punto quando
Allora
L'avvocato
Vengono fatti
Ma provino
Governata risenta all'ammasso roccioso all'interno
O altri si sviluppa il fenomeno
Perché vuol dire che il senso ho riconosciuto buonissimo un provino allora farò guardi tradizione
Uomo è chiaro che il problema
Occupato
Sotto certi aspetti vorremmo definitivo risolvere
Si avvicina diciamo mentre invece nella Arturo aggiunto che in realtà
Se nessun raro fratturato europea
C'è eterogenea sederci Daniela risolvere completamente diverso e cioè
Allora prego al suo ministero e giudice
Fanno degli interventi
C'è un'esigenza che quando io ho detto il geologo proprio qualche problemuccio
Quelli vigenti in Regione
Perché mentre lui ha molte studiando il fenomeno
Bowling nel giro tecnici manovre approntate perché arriva dedicherò bastardi fallimento comunque
Decreto numero rubata e della tutela il programma
E i loro interventi iniziali esordì rappresenta invece la realtà fisica
Di quello che è la trasmissione del Darfur del tentativo sul quale poi dopo qua anche organiche battute
Prego
Dovremmo
Possiamo
Ma concerto ricordiamoci alcolica qualcosa quindi gli affida vicini
Quando
Ma
Dove
Prima sollevato niente agli interventi vorrei venire nell'anno Laura resta una domanda si può sedere
Bene ma dico era semplicemente per concorso assolutamente nella distrazione
A
Allora stavo dicendo che la battuta mi avvenuta per collegarmi a quanto aveva detto il collega
A proposito del fatto che i piani regolatori troppo spesso anzi di corsa in pre non tengono conto di quello che possa essere l'impatto dell'influenza del sistema sismico
Nel caso specifico e per quanto riguarda l'edificabilità di alcol il modello di costruzione di un certo tipo di edificio che in un'area comunale può essere realizzato in una maniera nella stessa area comunale però con criteri completamente diversi
Allora il dove stai il vero problema che il Piano regolatore
è prima di tutto uno strumento di gestione e organizzazione del territorio e proprio per queste deve essere commisurato alle diverse esigenze che sono
Da una parte del tipo edilizio residenziali infrastrutturale e quant'altro
Allora
Quello che è decisivo e e prodromico ma non perché faccio il geologo per carità di Dio anzi io sono
Io fa uno studio dove
Stiamo tutte le figure professionali io sono il titolare tutte le figure professionali tecniche e stanno lì dentro
Quindi mi sono un interdisciplinare
Ma prodromico nel momento in cui si elabora uno strumento urbanistico cioè il Piano regolatore specialmente il Piano regolatori in una zona e l'Italia lo è in tutti i punti
Dall'alto i alla
Alla Sicilia da esse a ovest
Che ha delle grossissime problematiche che sono tutte di carattere geologico
Non è una prima sia
Però i referti lo strumento urbanistico deve cogliere questi aspetti e sulla base di questi aspetti politici intervengono ecco lei è ingegnere
Allora lei
Che si occupa poi dalla parte architettonica strutturale e quant'altro ma sulla base di certi elementi
Fenomeno logici che insiste nel che riguarda le che caratterizzano quello specifico debitorio che è
Anche all'interno dello stesso perimetro urbano completamente diverso
Che ha per esempio io vivo a Roma a Roma sembrerebbe così in marcia stanno sette otto nove dieci condizioni completamente diverse
A un archistar mi son permesso derive che quella struttura la poteva realizzare in quel determinato punto ma pure nel deserto del Sahara
Naturalmente siamo andati a finire verbalmente accattoni
Riguarda il fatto quali io ho letto dico quella struttura in quella zona non se poteva costruire perché accende e gli affetti i lavori stanno fermi l'archistar
Prego dottor abbattimento dei costi così
Certamente avrà dei battibecchi dei costi
Assessore
Tutto questo credo solo gelosia possa Russia
Applicare
Lei pensi per esempio
A Roma hanno fatto un Piano regolatore mo'adesso c'è la tendenza a fare tutti sulle
Tutti edifici in elevazione
Bene nella zona della Magliana che chi conosce la Magliana faccende Ratta cella da polli
Tant'è vero che i palazzi sanno tutti quanti sprofondati non meno dell'uno metri al di sotto della quota originaria del terreno
Questo perché perché se sono dimenticate gamma ingannare lamentala Marra
A Fiumicino arriva nel Coccia fa Nibali eccetera del metanodotto
Prego
No
Io dall'Uncem Vinterberg mentre
Deve avere
Sorgono riavvio appunto il dottor Florio
E infatti ancora il forno elettrico
Va bene tenga conto però
Io
Dico questo
Relatore
Qui si continua a pensare con migliaia
Quindi domande risposta
C'è un regolamento
Vino
Abbiamo
Abbiamo
Gli elettori
Utilizzato vestita vecchia
Carente
Per realizzare l'opera
E vi è anche giusto che praticamente voi dite uno più uno fa due
Per noi geologi
Che siamo legati
A elementi strumentali
Di fatto dobbiamo
Ipotizzare un Morello geologico quanto più esteso possibile
Questa necessità ci porta praticamente ad essere
Più lontani dalle vostre realtà
Massimo poco poco nuovi iniziamo diciamo a fare
Un percorso insieme
E probabile che la vostro linguaggio e il nostro linguaggio possono benissimo convivere
Allora
L'applicazione della Georgia
E quindi la geotecnica se non cammina pari passi col geologo ma non fa niente
E noi abbiamo previsto anzitempo che determinate zone non andavano urbanizzate
Non abbiamo detto non puoi costruire qua
Ecco un attimo solo
Allora
No perfetto allora questi sono i vincoli
Ma lei si rende conto che nei quando abbiamo vincolate le zone io mi sono trovato in una situazione fatta veramente strana
Avevo fatto un Piano Regolatore Generale avevo praticamente mappato eletto questa è una zona a rischio perché c'è
Un intruglio perché qui c'è una faglia attività
Dopo anni sono stato interpellato perché c'era una
Situazioni di carenza di chi aveva acquistato quella fabbricato e io non sapevo quando poi mi hanno portato gli elementi ho detto ma io questa zona Avruscio
Cioè ma che comune ma il Comune dove ho fatto il Piano regolatore mi sono reso conto che a dirlo realizzato e condonato
Tutta quella zona per il problema è questo
Allora non è inutile che ci sforziamo di idee è vincolata per questi motivi
Se poi arriva l'altro che fa un abuso edilizio e di conseguenza
Per fatti allo Stato ha detto ok sana tutte mila i soldi e ci siamo trovati di fronte
E
Badi bene che c'è ancora un altro elemento siccome l'abuso edilizio è scempio
Di una fretta
Per cui i materiali qui si innesca una serie di fenomeni truffaldini
Di chi ha venduto il materiale scarso dicendo non è buono non è certificata non c'è niente di niente per cui lei si ritrova una scatola che sta lì in una condizione che non è sanabile
Allora se ne dobbiamo arrivare alla designazione di dire ai costruito su un vincolo
Delibera moglie
Non abbiamo questo coraggio se ci spostiamo a poco a poco al discorso che andiamo a fare sulla densità degli di popolazione presente nell'area vesuviana
Guardi io non lo so sfido chiunque sia stato fatto etnica la statistica insomma di che cosa succede allora ci rendiamo conto che
Tante costruzioni detti lungo ha detto bene ma vogliamo verificare
La i toni età di questi fabbricati o no
Perché qui corre il rischio che tutti quei fabbricati sanati tranquillamente il Piano regolatore li ha visitati una volta adulte lei
Poi alla fine ha detto va beh
Tutto bene
Ma non è niente bene
Perché se a monte certi è stato fatto uno studio geologico attento
Ed è stata data una risposta certa
E motivato perché in talune zone era possibile fare una cosa rispetto alle altre metà allora a questo punto evidente che brevi dobbiamo cominciare ad interloquire
Dobbiamo cominciare a parlare perché ne abbiamo da imparare moltissimo perché nell'applicazione lei non ci possiamo fermare a quel primo tranne dire ok fin qui
E la tua competenza dopodiché da qui comincia la mia non è così il committente non chiede questo
Committenti dice io devo realizzare l'edificio
Quindi
E ed è il sacrificio di una vita in terra voglio godere di questo bene le
Adamo con le professioni vivere pagano arrestato io consulente di studio e diceva ma o densità dire insomma a non pensare che questa deve durare nel tempo con i figli con i figli i nipoti
Quindi vuol dire che deve essere perfettamente sana deve durare nel tempo
Per durare nel tempo vi è una necessità di avere a monte una certezza che quell'edificio pronti
Prego
Targa più giù fino
Dai capigruppo
Microfono
Dicembre oppure
Escluderei prima ce lo possiamo
La soluzione del problema dell'esistente
E poi analizzare il da farsi
Parco
è una prima grossa distinzione che dobbiamo
Sul da farsi la soluzione l'abbiamo
Quasi
Anche perché abbiamo esperienze
Vigente evolvere molto quotidiano
Circondi
Viaggiatori
Circondi
Come
Si
Allora fatta questa prima distinzione che prevede naturalmente una serie
Di di di categorie di lavoro completamente diverso perché noi il problema della zona rossa oggi per me risolvibili
Forse però
Prima con l'opposizione netta al politico perché sempre l'unico riferimento la sponda lo dico da ex volitivo pure
Del geologo non si sarebbe costruito ma ci voleva comunque un'alternativa da dare a chi di una casa bisogna
Allora provo ad immaginarmi una situazioni questo genere la zona rossa sarebbe altrettanto pericolosa se noi avessimo in quella zona
Un tipo di edilizia che tenendo conto di quegli spettri risposta che noi conosciamo perché sono quelli che abbiamo potuto peraltro anche
Per alle se non avessimo fatto in quella zona case basse distanziate in maniera
Perché incomincia Ponce niente data altezza della casa
Di fronte deve essere doppia cioè mi scusi resta la metà della distanza dalla casa FIAT primo criterio prezioso
Parecchio avremmo potuto realizzare casette
Rinunciando all'obiettivo
Diciamo
Grazie
Della
Esistenti
Credo che Cesare sposa avere tutti quanti ora per l'avvenire l'unica cosa intelligente da fare e quella veramente di continuare mi auguro che i giovani e questo lo abbiamo capito
E che l'interdisciplinarietà e fondamentale del problema ma
Grazie ecco perché poi parlarne oggi ha confini pressioni
Oggi
Come
Oggi scritta
Quando
Noi abbiamo parlato
Michel sei
Noi abbiamo mondo delle scienze il mondo delle professioni ma come si fa a dividere i due mondi e bene ha detto il professore lungo va avanti la scienza la circa noi seguiamo poiché abbiamo la responsabilità dell'applicazione guarire dico solamente questo avevamo fatto un Progetto una ricerca
Su un sistema
Di verifica sui fabbricati col professore Michele pagati CNR di Napoli
Praticamente fu mancarono i quattrini e quindi dovremmo interrompere diciamo questa attività questo progetto si chiamava siesta
Lo viene a sapere un amico costruttori stai mi chiede dice senti
Mi dai dirle le chiaro realizzi ma guarda che questo è una ricerca ma non è applicabile no battuta meno lo stesso dico ma non te lo posso dare Mita e assumere una responsabilità
Non ha valore quello che abbiamo detto non ne ha per niente dice ma voi mi avete fatto su mille seicento fabbricato
D'accordo ma anche duemila ciò non toglie che non abbiamo la certezza dell'applicazione
Allora
Il piacere che in una grande famiglia come quella della Confprofessioni il sì cioè la possibilità di interloquire
Di avere
Una una un Vasil Rivas diciamo di culture che noi non conosciamo per esempio
Bene ha detto l'amico Valente come si fa dimenticare che in uno stato di agitazione di preoccupazione della zona vesuviana visto vi è bisogno della della presenza di uno psicologo
Perché deve calmare perché si ingenera una paura che poi si ripete a dovunque e agitano le acque quanto più ed è questa la parte più negativa diciamo quindi
Convivere diciamo con tante realtà per me che devo avuto diciamo il piacere di viverle
Be quando si fa il Consiglio generale dei punti volo mancato perché ma insomma per mia colpa pensavo che ci fosse lo sciopero dei treni poi alla fine non era vero e quindi mi sono ritrovato a piedi ma
Tutte le occasioni che io ho
Nella
Andare al consiglio generale o la possibilità di ascoltare immediato il commercialista tante realtà attiene accetti diversamente non avrei potuto vivere
Quindi alimentare questa
Confederazione significa diciamo vivere quotidianamente ma anche telefonicamente né pezzi
Dottoressa
Restringere
Presente
Ci siamo fatti massacrare cercando di indagini sul piano delle competenze
Perché a volte siamo venuti meno indicando le responsabilità proprio perché era
Dei
Voglio dire non dico che devono unire le nostre nuovi in Parlamento
Come
Forti componenti della nostra società
Però non ci siamo veramente lasciando tutto quello che lei
Come
Combatto ecco secondo disposizioni utili
Potesse assumere pubblico ha un'importanza a farmi dare il segno distintivo anche con l'Università io mi rendo conto
Lunghi
Visto che gli uffici attende l'università però ci sono una serie di situazioni
Locale cui leghista
Prima
Sulla quale
Negli anni
Ritornare per il passato tranquilla soprattutto sulle esperienze
Turisti di inserire
Ci sono degli aspetti universitario non possibilità di pubblicizzare
Dici
Voi alle prese con i nostri problemi economici lo dobbiamo trascurare
Poi si vedrà
Non so
Biologico
Come riuscire
Sono il solo dalle destinarli
Allora la fondatezza
Perché
La ricerca continuo dell'amico disponibili a fare certe cose
A a lanciare il messaggio a farlo capire che se lo stiamo insieme se ragioniamo insieme
Non è usciremo più ma specialmente in questo periodo di
Ristrettezze economiche
E adesso dell'Autorità girerò
Certezza assoluta
Lo diceva spesso posso posso votare dunque
Lei ha toccato un punto che è cruciale la nostra debolezza
Però lui siamo deboli e e ci hanno scannati trovo uso un termine piuttosto pesante proprio per un certo qual modo una
Su di tanto sa che non li abbiamo mostrato sempre nei confronti del tra virgolette potere politico vi porto un esempio
Io sono una persona abbastanza fumanti Ina nel senso che se devo Manna quel Paese una persona
Può essere che ce lo mando
Mi sono trovato a un convegno
Ed era subito dopo la questione di Sarno consenso stanno mandando via tecnici
A
Allora chiudo e velocemente tanto per cosa era nel convegno il sul dopo chart no ed c'era il Sindaco di Sarno e c'era Franco Barberi che al momento era Franco Barbero il nostro amico nostro collega che era al momento il Commissario per la protezione civile
E naturalmente il Sindaco del Sardu tutto stracciando sì le vesti perché il danno e compagnia bella io mi sono alzato torna ovvero se esso si appoggia dipeso da me
All'è l'avrei messo in galera per nuove disastro colposo io che il centro il problema è che di noi professionisti
E lui ha detto faccia ma il Piano regolatore pianoro Galloro fanno i politici
Quindi noi al politico io d'amore e strumenti ma poi dopo fa lo scempio che va
Quindi la questione di Sarno non è colpa del tecnico il padre politico
Allora
Ma c'era ma non avremo altri o ad altri omicidi
Si diciamo comma compromesso e ce lo consentirà avremo a
Altre possibilità per far
Va bene fosse
Difatti

Allora grazie a Radio radicale
Ci ha assistito durante i nostri lavori
Prezioso il lavoro che voi avete fatto anche noi
Siate naturalmente voi
A veicolare il nostro messaggio
Pone grazie di cuore
Innanzitutto da Confprofessioni grazie ancora