14APR2014
intervista

Intervista a Vittorio Feltri sulla crisi del Pdl

INTERVISTA | di Michele Lembo RADIO - 17:19. Durata: 8 min 9 sec

Player
"Intervista a Vittorio Feltri sulla crisi del Pdl" realizzata da Michele Lembo con Vittorio Feltri (editorialista de Il Giornale).

L'intervista è stata registrata lunedì 14 aprile 2014 alle ore 17:19.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Berlusconi, Carcere, Democrazia, Destra, Detenzione Domiciliare, Diritti Civili, Diritti Umani, Elezioni, Europee 2014, Forza Italia, Giustizia, Governo, Informazione, Letta, Partiti, Politica, Radicali Italiani, Renzi, Servizi Sociali, Tortura, Verdini.

La registrazione audio ha una durata di 8 minuti.
17:19

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale abbiamo in collegamento Vittorio Feltri che salutiamo ringraziamo buongiorno Vittorio Feltri buongiorno centri che cosa sta succedendo nel dell'area che è stata del PdL della destra
Italiana c'è una crisi di leadership oppure un momento interlocutorio in vista del rilancio per l'Obiettivo dell'Europa e che cosa ne pensa
Ma io credo che ci sia qualcosa di di non detto cioè sono tutti consapevoli
Silvio Berlusconi lo dico che sia agli sgoccioli ma comunque molto presto sarà sarà quanto meno impedito quand'anche si fossero concessi i cosiddetti servizi sociali sostanza una leader
Comunque azzoppato nonna è una grande
Garanzia di
Efficienza
Alla guida di un partito che vuole qualcosa di più di un partito e che il centrodestra
Praticamente abbracciare circa la metà del del
Degli italiani potenzialmente
E i quali diciamo così elettori del centrodestra si trovano molto spiazzati questo momento perché assistono a un fenomeno strano e cioè il centrodestra antiche a compattarsi
In vista della defezione della Caporossi si stanno sul briciola nudo ciascuno di essi
Applica la teoria del si saldi che può
Nessuno può mi pare che si dia da fare
Nell'interesse del partito ma nell'interesse
Personale e questo da una cattiva impressione agli elettori che sono ancora molto numerosi voi del centrodestra ma che non sanno dove alloggiare
Il loro voto perché la causa dal centrodestra sta crollando stamattina Antonio Polito sul Corriere della Sera fatto un paragone
Interessante almeno secondo me ha parlato aveva paragonato Berlusconi ha titolo e la situazione del centrodestra quella della Jugoslavia quando
Nel periodo in cui Tito appunto stava perdendo il la sua capacità politica di governare una cosa che era completamente eterogenea
Sì l'analisi non è banale però mi sembra eccessivamente pessimistica che in fondo non ci vorrebbe molto per
Carpire i campetti dal centrodestra a sedersi attorno a un tavolo accantonare i dissidi che
Invece purtroppo crescono di giorno in giorno tutti quanti
Invitare tutti quanti a pedalare in modo diciamo così anche
Molto rigoroso per
Consentire al centrodestra di di dare la sensazione di essere ancora una casa frequentabile dagli elettori questo purtroppo non mi sembra che stia avvenendo inoltre bisogna aggiungere
Che il
Che il fondatore del partito cioè Berlusconi
In questo momento non potrebbe essere tarato diversamente è un po'in stato confusionale non è lucido come in passato e questo gli impedisce di fare qualsiasi scelta razionale
Inoltre quest'uomo un po'è già un po'agli arresti domiciliari sostanzialmente mi si passi questo
In tal senso questo questo paragone perché
Sarà a chiusura essere spesso e accerchiato dal cosiddetto cerchio magico la fidanzata che asciutto
Un ruolo che forse va al di là di quello sentimentale poi ci sono alcuni dei personaggi che mi sta capitando vicini al capo e filtrano tutto di modo che
Il capo a una visione della realtà anche deformata dalle opinioni di coloro i quali
Fanno tramite per lui con il resto del mondo ma Berlusconi non ha la capacità di cogliere quindi rompere questo cosiddetto cercando
Città ma carità capacità bisogna anche comprendere lo stato d'animo quest'uomo la più psicologicamente immagino che sia distrutto ovviamente
L'UDC è ricca di rito darci un tono l'uomo è forte ma a chiunque nei suoi panni sarebbe gli atteso per terra lui ed è ancora in piedi e di forte davvero grande carattere
Però no no non è sufficiente avere un grande carattere per affrontare una disavventura mostruosa come quella della carcerazione o comunque dalla prima
Giorno e della libertà completa e al tempo stesso guidare un partito seduto in salotto sembra il modo migliore dall'avere la percezione delle necessità
Dal partito il giorno in giorno quest'estate restare due mila tredici berlusconiani a firmato i referendum radicali
Che comprendevano anche quelli sulla riforma della giustizia sarebbe stata un'ottima occasione per rilanciare anche l'attività politica no del centrali infatti tutte queste cose
Personalmente descrissi a suo tempo
Però poi abbiamo visto come sono andate le cose in Italia quando si parla di carceri carcerati
Di torture alcuni dei detenuti sono sottoposti quotidianamente anziché suscitare pietà anche ribellione nella pubblico si scatenano dalle polemiche
Non è basate sul seguente teorema quando uno finisce in galera
Credo che quello in cella buttato via la chiave questo è il sentimento e non è possibile non è corrente declinare la battaglia sulla giustizia come come
Stanno impostando no
Sarebbe cioè io la condivido in pieno normale nascosto la mia opinione ma mi rendo conto che l'impatto
Di questi argomenti sull'opinione pubblica non è positivo forse addirittura negativo
Ma tant'è vero che quando si parla di svuota carceri per esempio sembra che
Da un giorno con l'altro
Seri debbano aprire i cancelli e tutti i detenuti
Liberati in giro per strada a delinquere in queste ore
E l'UPI che o le difficoltà stupida checché comunque prova prova prova a modo di di di diffondersi in Italia quindi di abbiniamo il rapporto con il Governo con
Dovremmo Renzi ecco banche anche ruolo leader Dini questo senso è stato abbastanza
Difficile da decifrare che cosa ne pensate
Ma avverbi e tutti sappiamo chi è ad una certa esperienza
Di partito conosce bene i trucchi della compilazione delle liste
Un signore a cui non manca esperienza neppure non mancare neppure capacità
Però in questo momento è bloccato data al cerchio magico contrari quel termine cerchio magico è infelice anche valutare però chiamato come volete tante la sostanza è quella
Lo stesso Verdini trova difficoltà a rapportarsi con
Berlusconi e a fare quello che abbiamo fatto in passato tolto dalla presenza di di di personaggi che evidentemente hanno altri interessi un'altra visione politica che Gianni letta in questo senso sembra un po'in ombra
E Gianni Letta andando ma non mi ricordavo più neanche se esiste se leggo che i giornali si poteva anche suo non possa non per dire che è scomparso
Qui bisogna fare intervenire con la trasmissione stila distinta degli ordinanze del mitico anche da qui