14APR2014
rubriche

Furore. Storie e letture della crisi economica

RUBRICA | di Stefano Imbruglia Radio - 17:35. Durata: 25 min 19 sec

Player
Nella prima intervista ci occupiano del braccio di ferro in atto tra i sindacati e l'azienda Lavazza.

Un contenzioso che sta generando vari scioperi.

Sentiremo la versione dei sindacati parlando con Denis Vayr, segretario genrale della Flai Cgil di Torino.

Nella seconda intervista torniamo ad occuparci della Micron, la multinazionale americana della microelettronica, che aveva deciso di licenziare 420 lavoratori quasi tutti ingegneri.

Ci aggiornerà degli sviluppi alla luce degli incontri tenuti al ministero la scorsa settimana Nicola Alberta, segrretario generale della Fim Cisl Lombardia.
17:35

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buongiorno bentrovati all'ascolto di Radio Radicale in questa furore storie letture del crisi economica una delle rubriche di Radio RAI alla dedicate temi dell'economia ed io sono Stefano Imbruglia ampi allora non è un tema di oggi ci occuperemo in di due aziende di due questione dire che riguardano due aziende una leva molto famoso del made in Italy i la Lavazza che in questo momento vede un braccio di ferro o in atto tra i sindacati l'azienda noi cercheremo di capire quello che sta succedendo sentendo la versione dei sindacati la faccia e lo faremo appunto se parlandone Condemi su RAI Tre che il Segretario generale della FLAI CGIL di Torino nella seconda intervista invece torneremo ad occuparci di una avvertenza aziendale che abbiamo
Scontato già diverse volte ci siamo occupati in questa rubriche ossia della mai Corno anche c'eravamo lasciati la settimana scorsa
Con avevamo una prima riunione tenutasi lunedì scorso alla ministero ce lo doveva attenere un'altra mercoledì che era decisiva e non ci dovremo raccontare un poco quello che sono state le conclusioni dal nostro interlocutore
In questi che comunque in questa vertenza che Nicola Alberta Segretario generale della FIM CISL Lombardia però noi iniziamo occupandoci di
Della Lavazza e ci facciamo racconta il tutto da Dennis mai il Segretario generale la FLAI-CGIL di Torino qual diamo il buongiorno buongiorno
Allora RAI Tre insomma c'è oggi un po'a raccolta da contras capire quello che sta succedendo alla Lavazza visto che da qualche settimana e lavoratori insomma sono in agito in stato di agitazione perché intanto
Sì la situazione
Il lavaggio è un po'particolare nel senso che i problemi sono diciamo due enti
Vanno su un binario c'è un problema
Al tavolo delle trattative per quanto riguarda il rinnovo del contratto integrativo e poi c'è un problema di atteggiamento dell'azienda nei confronti della RSU e dei lavoratori all'interno dello stabilimento
E noi cerchiamo di capire quali sono intanto i problemi della R. sud sono lavorato all'interno stabilimento
Al di là del del contratto qual è quali sono i motivi del contendere ma diciamo che l'abitudine delle ai lavoratori e dell'RC due quella di avere un atteggiamento costruttivo nei confronti dell'azienda dove l'azienda
Pone al tavolo i problemi
Ma che possa essere di vario tipo qualche panno dalla organizzazione del lavoro immediata piuttosto che la gestione delle per il piuttosto che
A questo punto le pressioni se me la diede trovano le soluzioni adeguate nell'interesse dell'azienda
Valutando anche le esigenze dei lavoratori e questo non succede perché nocumento non succede più una evocative ed era quello che i privati ci aveva ecco adesso non succede più e adesso che è cambiata la direzione aziendale molto abilmente il metro di scriversi
Quindi non c'è più il passaggio con le RSU le cose capitano i lavoratori non si capacita di quello che succede chiedono conto alle RSU che a questo punto che dell'incontro l'agenda è la risposta che la direzione da
Decido io
Quindi c'è poco dialogo diciamo c'è un dal aziende perché qui fino a qualche anno fa se non ricordiamo male eravamo veniva considerata una delle aziende dove i rapporti sindacali erano rapporti Novelli o sbaglio assolutamente sì
Però scusi erano
Prego prego si erano partiti gli accordi che sostanzialmente tendevano a togliere tutte le soggettività possibile un dipendente da un lato un lavoratore Della Ratta aveva come dire la
Quasi certezza che la votazione
Sia nella suo conseguimento della categoria sia del lavoro che gli veniva assegnato sia sul patto di fruire o no delle per i propri debito che è un altro era una questione sorta oggettiva e non soggettiva
Però ecco c'è un problema che sono perché se l'azienda ha deciso insomma eticamente che sentiamo la vostra opinione non sappiamo non abbiamo contattato Lazio certo se l'azienda ha deciso di cambiare
Registro ci sarà un motivo o no manco questo sapeva insomma oppure gli affari andavano male anche se non pare insomma da no lei le cose andavano deve
Ne sono andate bene fino a quando c'è rimasto il precedente amministratore delegato con nel precedente consiglio d'amministrazione
Ora io non ho nulla contro a questo non mi sento legato e quanto di riabilitazione semplicemente c'è un'altra mentalità
Gli uomini la maggioranza degli uomini di quel Consiglio d'amministrazione e anche l'amico negato arrivano dal PAT
E ci sono Cheli della mentalità di Marchionna che nell'indole per le primarie mentre prima ecco mentre prima erano la famiglia cos'erano mentre prima la famiglia che c'è ancora oggi
A dava come dire un'indicazione diversa e quindi anche i manager che c'erano
Proibire si adoperavano
Diversamente rispetto all'attuale
Quindi se lei dice che c'è stato questo cambio di questo io nuovo management che viene proviene dalla FIAT quindi in qualche modo
Diciamo almeno dialogante nei confronti dei si indagati insomma ma e non è dialogante con voi della CGIL non so come la FIOM
Che diciamo c'era un po'estremisti semplifichiamo evidentemente per gli ascoltatori
Ho non è diciamo dialogante nemmeno con la CISL la UIL l'UGL se è presente in fabbrica insomma
Due no siamo presenti solo come ci chiede e CISL e UIL
Dopodiché la situazione
è un po'più rigida nei nostri confronti come CGIL
Ma non è tanto diverso anche per facile sul pero quella
Senta però ecco cioè di un po'a capire perché poi se facciamo proprie cioè per l'ascolto come stiamo parlando di cose Potter ori Cancian lei la pratica sommatoria che quell'azienda ha chiesto i lavoratori dei lavoratori reputano in qualche modo di inaccettabile
Ma facciamo un esercizio che avanti ma uno in particolare
Che forse non so se il più semplice però ci proviamo l'azienda chiede che ci sia la mensa la pausa mensa a scorrimento
Lasciamo il barile arredi se c'è il decreto sarebbe a scorrimento
Praticamente Kappler capita oggi che i lavoratori vanno tutti a mangiare lo stesso orario egli si ferma la produzione ancor più
Mentre da un punto a scorrimento impianti potrebbero andare avanti noi chiaramente non rispondiamo di no diciamo che va bene
La cosa che però chiediamo e che se in un impianto
Ci devono essere tre persone perché il testo unico sulla sicurezza perché le critiche che sono fatti dicono che ci faccia tre persone non è che durante la pausa mensa ce ne questa è una sola
Quindi un'organica e del lavoro nero possibile fare lo scorrimento magari con spegnendo la metà degli impianti e l'altra metà che
Parte va immensa parte lavoro assaltarono gli impianti che che sono e rimangono aperti
Non so se mi sono spiegato nove credo oggi è quello che l'azienda dice
Se la pausa mensa scorrimento ma anche con meno personale questo se uno lo accetta nelle due barra tre ore del rito della messa possono valere tranquillamente fare otto e quindi significa che evidentemente ha fondamentalmente di
Che loro stanno iniziando questo tipo di Provence sono che possa essere invece una specie di cavallo di Troia insomma per dice proviamo che se va bene a scadere con meno personale e poi c'è la cosa funziona con la stessa produttività
Provocazione lavoratori le licenze no
Abbiamo creato un esubero a quindici quindi voi tenete questo fondamentalmente Tiziana presa a siano abbia dei precedenti abbiamo dei precedenti sempre la razza
C'è un provata a che cosa cos'era successo quello che credo per correttezza diciamo che la prossima settimana proveremo a sentire la Lavazza per darci se c'era dare la loro versione prego
Allora
Qui dobbiamo andare sull'altro argomento così che era quello della relazione al tavolo sindacale sul rinnovo del contratto integrativo centriamo pochettino ma serve per capire siccome abbiamo ancora tre minuti coesistere ovvero veloci velocissimo
Allora la situazione e quella di un accordo sindacale fatto nel due mila dieci
Con il precedente Consiglio di amministrazione poi con il precedente ambito delegato
Che prevedeva Torino centro mondiale della marcia
E pertinenti per centonovanta milioni di euro quindi parliamo di una città enorme all'investimento in poi importantissimo per questa città che prevedeva la ricostruzione di un quartiere
Con gli uffici la marcia un quartiere che oggi è degradato e il fatto che lo stabilimento di strada VII forse è il perno del tutto il manifatturiero
Bene su questo c'è stato un costo
Perché ridere magazzino collocate le mobilità dei lavoratori
C'era la che era la parte negativa c'era la c'è la parte positiva e la parte positiva prevedeva appunto questi investimenti e anche
L'avvio dei nuovi macchinari partendo da uno onde per quello che la cultura nella
Le macchine delle cialde a modo mio che per esempio non è mai arrivata
Quindi anche in quel frangente lì avendo capito quali questa Amministrazione abbiamo l'azienda che dia un accordo ha preso quello che gli piace
Quindi creando dei con degli esuberi avendo gli esuberi e poi alla fine quando c'era da fare l'investimento perché arrivasse la macchina delle cialda motoria con il resto non è mai stato fatto
Quindi voglio punto tre dite loro abbiamo firmato degli accordi noi né per la nostra parte li abbiamo rispettati loro non gli hanno rispedito non gli sta elaborando ce l'ha mai visto pre
Che ho poco tempo io direi questo a me come l'abbiamo minuta venti e mezzo
Perfetto perfetto
La l'ambiente l'ultima volta che si è presentato al tavolo ha detto che gli accordi sindacali sono la terra zavorra alti e al piede
Te lo stabilimento di trota VII
Bene
Per me non è accettabile così ve lo dico perché gli accordi abbiamo firmato insieme e non abbiamo puntato la pistola alla tempia di nessuno antidoto all'accordo sofferto che è passato per il rotto della cuffia
Nei confronti dei lavoratori Iodice avete avuto un atteggiamento dialogante
Voi non abbiamo saputo più niente attraverso la carta stampata abbiamo capito che lo stabilimento modello non era più di Torino ma era quello di Cattinara vecchie e intesa prima di noi credo che siamo per gli ascoltatori sempre il Piemonte accerto provinciali per Celli
E che gli investimenti verranno fatti ora non abbia nessun problema sugli investimenti a Cattinara
Stabilimento modello con polifunzionalità
Vogliamo che anche Torino siano stabilimento modello con punti oppose modalità gli avere gli rifaccio la domanda quindici secondi la risposta gentilmente perché secondo lei c'è stato questo camion questa inversione a U da parte della
Della famiglia assunto perché se manager li nomina la famiglia non professionale li nomina il perché di proprietà della Lavazza insomma la famiglia l'avanzo giusto che certo quindi se perché hanno ci hanno questo cambio di
Inversione di rotta velocemente per mera scelte tutta politica in che senso
Nel senso che la tendenza di andare verso la mentalità
Dei rapporti sindacali che ci sono i PAT nel metalmeccanico e non perseguire una logica concertativa che era quello che avevamo nel nostro settore si
Barrera trasportare questo modello e donne ascoltare l'altro va bene allora noi ringraziamo degli strike Segretario generale la fragile fuori Torino grazie
E abbiamo ascoltato punto la versione dei sindacati sul braccio di ferro in atto alla Lavazza noi continuiamo le prossime settimane di sentire anche la versione contatteremo l'azienda se vorranno riguarda darci anche la loro versione per avere anche per completezza di in formazione però adesso ritorniamo occuparci della mai con la multinazionale della microelettronica che aveva annunciato quattrocentoventi
Di
Esuberi
E quindi somma c'era stata questa c'era stata una serie di riunioni al i vari Ministeri e si è trovata insomma una prima una soluzione pare che si sia trovata una soluzione e non ce la facciamo raccontare da Nicola Alberto
Tale anche Segretario generale della FIM CISL della Lombardia buongiorno Alberta buongiorno controllo allora al Besta sommano e ci siamo sentiti la settimana scorsa
è oppure qualche tempo prima somma la c'era e doveva essere questo incontro al Ministero insomma c'è stato con le quali sono i risultati
Sì c'è stato l'ultimo incontro trascorsa il risultato che abbiamo raggiunto quest'ipotesi di accordo
Per la conclusione dalla vertenza Microsoft
L'ipotesi di accordo verso stata
Discussa assemblee questa mattina c'è l'Assemblea ad Azzano parlare di Napoli
E quindi
I lavoratori oltre alle assemblee sono chiamate un po'a esprimere una loro valutazione con il referendum fra ieri e oggi e questa sera ad accogliere un po'i dati
Io
Sono però fiducioso che il parere del lavoratore sarà positivo così come positivo nel giudizio delle organizzazioni sindacali
Con
Quindi tutte e tre le coordinate associazioni sindacali avete raggiunto l'accordo oppure come spesso capita insomma la FIOM
Sino a volte è capitato in questo caso siamo riusciti a
All'anno
No condurre unitariamente tutte e quattro le organizzazioni sindacali c'è anche l'UGL oggi assai FIM FIOM UILM anzi
CGIL CISL e UIL perché appunto
Mi mi verrebbe da dire anche in relazione agli accordi sulla rappresentanza che
Il sindacato confederale affatto e in questo caso polemizzo con l'occhio
Gli accordi sulla rappresentanza servono appunto per dare unità di intenti e i sindacati per dare certezza alla contrattazione abbiamo oggi sta contestando gli accordi sulla rappresentanti
Prendete ecco che allora lasciano ritorniamo invece non era per fare queste trattative no la cosa importante perché
Soprattutto in queste vertenze
Di tipo occupazionale il il fatto che le organizzazioni sindacali siano in grado di esprimere delle proposte in modo unitario ma comunque dando una certezza anche di negoziazione alla controparte è un fatto importante che
Aiuta a tutelare meglio i lavoratori però torniamo invece la vertenza della macro ma che quella zona che noi ci interessa anche perché
Ricordiamo che gli ascoltatori la particolarità che che al acqua aveva ormai questa vertenza era che stiamo parlando di un settore ad alto valore aggiunto
E di lavoratori altamente qualificati che c'erano quattrocento con circa quattrocentoventi licenziamenti che aveva intenzione di fare la macro nella sua molti una
C'è una ditta americana e consona
Gli accordi che avete raggiunto il ministro ha indicato quale ministero da sempre al lavoro eravamo al Ministero del lavoro la colla importante che
Questo questo l'ipotesi di accordo ha visto la presenza anche del Ministero dello sviluppo economico e della Presidenza del Consiglio dei Ministri oltre alle Regioni e quindi e rappresenta il Governo nel suo complesso a seguire la vertenza e l'ultima fase
Come
Diceva lei la cosa importante questa ipotesi di accordo
E che
Stiamo parlando di un'impresa che opera nel settore della microelettronica un settore ad alto valore aggiunto e di alta tecnologia
Che questo lo ricordiamo noi raccontiamo su questa cosa perché spesso ci sentiamo dire che la nostra produzione nazionale ci dovrà caratterizzare su questo tipo di prodotto quindi però c'è va in crisi già
Un'azienda di quei docenti legge lavoratori specializzati di rischia di perdere il posto diventa un problema
Prego esatto il fatto quanto è stato il punto di attacco nostro come sindacato cioè
Non possiamo perdere competenze e perdere posti di lavoro perché vuol dire perdere obiezioni nel settore industriale
E quindi poiché il nostro Paese ad indurre avanzata deve poi ritornarci anche sull'alta tecnologia sarebbe stato assolutamente contraddittorio
In una vertenza specifica e concreta perdere punti in questo senso e questo anche il
Il senso del coinvolgimento della Presidenza del Consiglio del Governo perché anche il Governo
Spada parlando di sostenere i settori e quindi nel concreto le abbiamo chiesto di intervenire per aiutare
Noi come sindacato a comunicare l'avvenuta a cambiare strada diciamo che con la l'ipotesi di accordo ecco quindi quattrocentoventi lavoratori rischiano il licenziamento cosa sembrano sociale diciamo che con l'ipotesi di accordo raggiunta ci sono due
Risultati immediati importanti uno la multinazionale americana non farà nessun licenziamento
Già è un'ottima notizia direi errato
Perché si fa altro che adesso dico secondo
Da multinazionale americana ha dovuto rivedere ha dovuto siamo riusciti a convincerla ha rivisto il piano industriale e quindi
Nel nostro Paese che
Per il quale si prevedevano quattrocentodiciannove uscite
Con il buon rispondenti cessazioni e soppressione di attività invece nel nostro Paese ci sarà un recupero di posizioni di funzioni professionali varia
Ottantacinque subito più quaranta opportunità individuali quindi comunque il piano industriale dalla mai conviene rivisto per centoventicinque posizioni lavorative
E ne rimangono che Croce due novantacinque diciannove quindi anche questo che cosa succede quindi questi due seicento vede rimangono alla macro Anna
Rimangono là ma il problema è fuori una parte di questi faranno
Trasferimenti da una sede all'altra questo è un altro problema che dovremo affrontare ci arriveremo su questo che interessante dato rilevante è questo che rispetto alla previsione iniziale di mai più ampi
C'è un attività di portarla all'epoca quattrocentodiciannove
Oggi per centoventicinque di questi le attività rimangono in Italia si rapportano e quindi anche nella prospettiva industriale questo
Ci rassicura un po'sulla sul futuro dalla mai
Secondo acceleriamo abbiamo consumato più della metà del tempo de secondo dato importante interviene nella vertenza lette in mai con le frodi che periodicamente lo spiegano begli ascolta tori perché interviene nel settima che Veltroni sono oltre che sarebbe e perché Lamaj cronache lei con il settore delle memorie le memorie dei computer
Lunare certa esattamente dall'STP
Questo circa sei anni fa quindi effettivo adempimento S.p.A. al Governo di darci una mano in questo senso
Perché perché riassorbite l'occupazione venute in esubero ST occorre eletto un anno centosettanta assunzione
Quindi già diciamo abbiamo e ne abbiamo trasformato praticamente
Nell'angolo centoventi fuori rimangono centocinquanta centocinque erogazioni colti privato
Lo so e diciamo che la fonte detta ordine dalla si sicuramente ragione zone perché io consegnerò e quaranta poi mai
Ha fatto un'altra offerta che offre sessantadue posizioni di lavoro a tecnici italiani all'estero però
Quindi vuol dire perché l'ha mai come ricordiamo e americana
Americana arteria boyfriend nel miracolo e a però unità locali e anche produttive a Singapore
E a unità locali a Manchester Monaco
Quindi l'altro se il ricorso ecco e questi se sei questi sessantadue mi pare abbiamo detto sì e orgogliose se lavoratori questi verranno saranno
Volontario oppure di sceglieranno a accennate sono involontaria dei lavoratori Kim tra questi insomma oppure somma se li sceglierà la macro Anna
No no ma c'è un'adesione volontaria duetto è un elemento anche importante nuovo nelle vertenze comunque mai però dice io ho bisogno di sessantadue professionalità che voi avete in Italia inquadrare
In queste altre aree del mondo dopodiché l'adesione individuale volontaria e chiaro che
Siamo in un settore dove anche la mobilità anche nel mondo diciamo
è più un fatto normale fisiologico certi perché questo cambio prima dove abbiamo due minuti M. questo cambia un po'le idee perché ma noi spesso c'è c'è
Abbiamo pensato oltre il lavoro che dovesse restare qua in Italia invece facendo parte con la globalizzazione il può succedere che la gente dice a me misero assieme a a Singapore
E a Singapore questo chiaro se vogliamo dare alle persone o rappresentare
Un problema come un'opportunità di fare un'opportunità e anche l'età media l'età media dei lavoratori della mai con qual è l'orientamento è una realtà viva siamo intorno ai quarantaquattro anni quindi è molto giovane
Infine diciamo che
Se funzionerà con questi meccanismi che abbiamo detto rimarrebbero una cinquantina di posizioni
Scoperte
Quindi le persone verranno interessate da un periodo di cassa integrazione con integrazione del reddito quindi la ma ecco
Il rapporto fra alle persone e
Da adesso in avanti abbiamo dodici metri per lavorare con le regioni
E con l'azienda sul territorio per favorire le ricollocazione in altre imprese del settore ICT dell'information communication technology
Quindi
è un'operazione complessa però noi stiamo cercando da un lato di salvaguardare la presenza di Marco dall'altro lato di salvaguardare le professionalità insetti quesiti spero ardentemente secondi veramente trentasei invece
Come che Lamaj con arrivi sorvoli posizione perché lei dice non ci eravamo sentiti martedì scorso non era cioè
Era fiducioso bisogna essere in questi casi però non ottimista
Certo però noi abbiamo effettivamente aperto
Grossomodo nostra mobilitazione nei confronti della mai però abbiamo interpretato ambasciatore la Commissione europea il sindacato mondiale di c'erano stati pressioni anni forti o meno
Se è poi abbiano avuto il dato importante oltre a superare i lavoratori ma è che non hanno superato anche i lavoratori delle Setti
Quindi su questo tema per difendere l'indulto e a difendere le competente siamo riusciti a creare una
Una sensibilità molto diffusa erano anche una dovuto
E in qualche modo tenerne una forza dell'opinione pubblica e della politica utilizzato quindi ma la porta dell'opinione pubblica e delle istituzioni
In questo caso il Governo ha fatto la propria parte a Bettola ma anche noi desideriamo impegni industriale nel nostro Paese e stavolta diciamo ha pensato adesso io perché io sono fiducioso che anche la gestione del processo servirà a portare a dare una risposta tutti i lavoratori interessati però abbiamo fatto una grande operazione sera ma si mantiene l'inversione
Per riprendere l'ulteriore e con la voce di Nicola Alberta concludiamo questa puntata di furore storie letture della crisi economica vi ricordiamo che in precedenza c'eravamo occupati della
Braccio di ferro in atto alla Lavazza dove sentendo la versione dei sindacati e nello specifico avevamo ascoltato Dennis light che il Segretario generale la fragile CGIL di Torino
Chi vi ricordiamo che schivo resedi ascoltare questa puntata o le precedenti andata in onda lo può fare andando sul sito radio radicale punto it nello spazio pubbliche cercando furore la troverete tutte le puntate andate in onda per
Tanto questa puntata si conclude qui con questo comma rubrica vi do appuntamento al prossimo martedì alle sei e quarantacinque e buon proseguimento con i programmi di Radio Radicale