14APR2014

I lavoro del Consiglio Affari Esteri sulla crisi ucraina: collegamento con David Carretta

COLLEGAMENTO | di Cristiana Pugliese LUSSEMBURGO - 00:00. Durata: 6 min 59 sec

Player
(collegamento realizzato nello spazio del notiziario pomeridiano).

Registrazione audio di "I lavoro del Consiglio Affari Esteri sulla crisi ucraina: collegamento con David Carretta", registrato a Lussemburgo lunedì 14 aprile 2014 alle 00:00.

Sono intervenuti: David Carretta (corrispondente di Radio Radicale dal Parlamento Europeo).

Tra gli argomenti discussi: Ashton, Est, Esteri, Gran Bretagna, Italia, Mogherini, Politica, Polonia, Putin, Russia, Sanzioni, Ucraina, Ue.

La registrazione audio ha una durata di 6 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Che buongiorno a voi ministri degli esteri dell'Unione europea sono riuniti in questo momento a Lussemburgo proprio per discutere
Della il rinvio in Ucraina che si è approfondita nel Merafina settimana con l'occupazione dei numerosi palazzi pubblici nell'est del Paese da parte di forze
Però russe i ventisette e ventotto Paesi
Sembrano propagano ancora una volta ieri su quale reazione
Apportare a questa che ieri abbiamo sentito le parole del ministro degli esteri Mogherini secondo cui il dialogo l'unica strada
Percorribile in questo momento la pensa così anche il Ministro degli esteri lussemburghese
Sono abuso del Borneo che entrando
Questa riunione ha spiegato che il con le sanzioni non risolveremo il problema Ucraina di tutt'altra opinione invece il Ministro degli esteri del Regno Unito William
Okay che ha usato parole molto dure molto né per ciò che sta accadendo in Ucraina dell'Est perché era mente un'ulteriore escalation Entella che ieri non ci possono essere due
Di ha detto perché gli eventi di questo fine settimana siano stati
Che non si kaki orchestrati dalla Russia le forze coinvolte sono ben armate ben coordinate si comportano esattamente nello stesso modo
Di quelle che si sono rivelate essere forze russe in Crimea prima
Dell'annessione per la vogliamo da parte di ciò che stiamo vedendo nel comportamento russo è una destabilizzazione deliberata dell'Ucraina
Da parte della Russia è una minaccia alle elezioni presidenziali Ucraina previste per il venticinque maggio
Per esserci una chiara risposta a tutto questo ha detto per il quale
è importante discutere del calendario del natura di ulteriore
Sanzioni e soprattutto completare la preparazione dei la cosiddetta fase tre cioè non solo le sanzioni
Mirate quella che colpiscono alcuni
Individui con il divieto di ingresso nel territorio europeo il congelamento degli asset finanziario ma
Le più ampie sanzioni economiche e finanziarie commerciali che l'Unione europea aveva minacciato in caso di ulteriore escalation
Lo scorso mese cosa aggiunto vertevano esserci conseguenze per la continua escalation da parte della Russia di questa crisi nessuno nell'Unione
Era ricercato questa escalation la risposta dell'Unione comportamento Russo devono essere ulteriori sanzioni su questa linea si sono schierati anche alcuni Paesi
Lei come
I baltici la Polonia e lei Ministro degli esteri polacco si ricorda che ha detto che
Ripeteremo che ulteriori sanzioni sono possibili se non c'è una discale c'è l'immediata da parte della Russia anche specificato quale
Quali devono essere elementi della di escalation non cioè il ritiro da parte del Parlamento russo del Consiglio della Federazione
Per l'autorizzazione a usare la forza
Nei paesi vicini e il ritiro delle truppe il quaranta cinquanta mila soldati che sono ammassati alla frontiera
Con l'Ucraina Sikorsky parlato anche di possibili sanzioni nel settore energetico spiegando la con una fase abbastanza efficacia noi ci abbiamo bisogno del cast la Russia ma la Russia a bisogno dei
Nostri soldi anche altri rinfuse Paesi che diciamo nella
Fase preliminare di queste crisi cioè il Belgio ed Olanda erano sembrati molto prudenti favore voli soprattutto al dialogo non alle sanzioni sembrano aver cambiato idea il Ministro degli esteri belga Didier rendersi entrando nella Brignone detto che occorre evitare lo stesso scenario della Crimea occorre riportare Mosca ANDI alla ragione se necessario passando a un'ulteriore tappa
Il tensioni dobbiamo dimostrare che c'è fermezza nell'Unione europea ha detto il ministro belga fare il khimar manca il suo collega olandese ritiene che sia troppo presto oggi per passare alla cosiddetta fase tra delle sanzioni quelle
Economiche e commerciali finanziare ma dobbiamo essere
Pronti perché molto preoccupante vedere azioni paramilitari o militari in Ucraina dell'est questa terminologia è importante perché paramilitari potrebbe significare moti come dire
Autonomi da parte degli abitanti dell'Ucraina dell'Est militari invece indica un chiara responsabilità Pella
Russia per invernali come altri suoi colleghi l'Unione europea deve essere pronta a passare questa
Fase tre in modo rapido se necessario cosa succederà in questa riunione ma probabilmente le discussioni dureranno
A lungo
Probabile e i Ministri degli esteri decidano di passare a quella che viene definita la falda letture
La delle sanzioni cosa vuol dire ampliare la lista nera che era già stata toccata qualche settimana fa di responsabili russi
Colpiti dal divieto d'ingresso sul territorio europeo dal congelamento degli asset e nuovamente minacciare
Di passare alla fase tre le sanzioni economiche e commerciali e finanziarie molto dipenderà con con con ogni probabilità dal
Dall'esito di un altro incontro che ci sarà Giolitti ACI nera
Sempre che la Russia decida di parteciparvi l'incontro tra Stati Uniti Unione europea Russia e Ucraina per tentare di trovare una soluzione
I i pilomat Pica Katrina storno al problema intanto per la politica estera dell'Unione ha detto che
Vuole ottenere un chiaro mandato da parte dei ministri
Europei per questo
Appuntamento nel quale secondo Aston bisogna iniziare a parlare di come
Calmare la situazione in
Ucraina se la Russia non dovesse partecipare
Ci sono segnali in questo senso o se quell'incontro dovesse andar male con ogni probabilità l'Unione europea si avvierà verso appunto la fase tre delle sanzioni contro la Russia
Ma la discussione molto politica molto controversa l'Italia come abbiamo sentito l'opposizione
Ben diversa da quella del Regno Unito di altri Paesi
Questo mostra ancora una volta quanto
La politica estera unica europea per il momento rimanga soprattutto
Un'illusione se non ci sono domande io restituire la riga assolutamente nasce naturalmente analisi risentiremo bene gli ulteriori aggiornamenti grazie