15APR2014
rubriche

Derrick

RUBRICA | Radio - 07:31. Durata: 3 min 4 sec

Player
Rendite idroelettriche.

Trasmissione a cura di Michele Governatori.

Puntata di "Derrick" di martedì 15 aprile 2014 con gli interventi di Michele Governatori (economista).

Tra gli argomenti discussi: Acqua, Ambiente, Costi, Economia, Elettricita', Energia, Fonti Rinnovabili, Italia, Mercato, Prezzi, Stato, Ue.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 3 minuti.
07:31

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Questa è la puntata numero duecento di Derrick la pillola settimanale su energia ambiente economia che da alcuni anni fa in onda su Radio radicale viene pubblicata sul blog Derrick Energia
Il dieci aprile scorso staffetta quotidiana pubblicato nell'ambito della discussione sul prezzo finale dell'Energia e su dove trovare risorse per ridurlo un articolo di Federico Pontone Antonio sì Leo dell'istituto di economia delle fonti di energia dell'Università Bocconi
Che parla di rendite idroelettriche
Cos'è la rendita idroelettrica
L'Italia è storicamente un fortissimo produttore di elettricità dall'acqua
Circa quarantaquattro terawattora su trecentoventotto consumati nel due mila dodici soprattutto grazie i grandi bacini alpini costruiti nella prima metà del Novecento mentre nuovo potenziale sfruttabile ormai minimo
L'idroelettrico insomma la frazione più tradizionale matura della produzione da fonti rinnovabili ed è in buona parte salvo lavori di ammodernamento già stato economicamente ammortizzato
Costi fissi quindi ormai bassi e variabili anch'essi minimi con la conseguenza che la gestione di questi impianti produce margini molto elevati sui costi totali
In particolare in Italia dove i prezzi all'ingrosso dell'elettricità sono ancora anche se recentemente in modo meno elevato più alti di quelli dei principali mercati europei
Un work in pay per del due mila tredici del Dipartimento di scienze economiche e statistiche dell'Università di Udine dello stesso Pontone i Colantonio massa frutto analizza le centralizzato della Provincia di Sondrio una quota significativa di quelle nazionali
E in ferisce un margine unitario nazionale sui costi totali tra i quaranta i settanta euro al megawattora circa nel periodo considerato che lo ripeto esprimeva però prezzi dell'energia maggiori di quelli attuali
Per un totale scrivono Pontone si Leo sosta fetta tra uno e quattro e due virgola tre miliardi di euro all'anno di rendita
La derivazione di acque per la produzione idroelettrica italiana viene in regime di concessione pubblica il cui rinnovo gestito dalle Regioni e una quota importante delle concessioni sta per scadere
La legge ora prevede gare per l'assegnazione che prevedono il pagamento di una quota fissa e anche una quota dei ricavi
Ma gli autori del pay per propongono sistema più sofisticato di estrazione della rendita
Legato all'effettivo margine sui costi medi secondo punto missile o questo permetterebbe allo stato di tratte nere e usare per abbassare le bollette più di quanto oggi riesce che meno della metà e immagini effettivi di questi impianti
Il tema interessante infatti non era segnale da parte dello Stato lasciare in mano i concessionari delle derivazioni idroelettriche margini elevati sugli investimenti ammortizzati
Si è mai si può discutere se anche solo con altri più efficaci per il rinnovo si possa di per sé e ottenere un effetto simile
Una questione comunque calda in cui le autorità di vigilanza dovranno essere più che ho più utile vista l'attuale forte concentrazione degli interessi in capo pochi operatori tra cui l'ENEL controllata dallo Stato e pochi Utility controllate da enti locali del nord
Il testo il link al pay per citato sul blog Derrick Energia un saluto da Michele governatori