16APR2014
manifestazioni

Apertura della campagna elettorale di SEL a sostegno della lista L'altra Europa Con Tsipras

MANIFESTAZIONE | Roma - 17:57. Durata: 2 ore 1 min

Player
Registrazione audio della manifestazione "Apertura della campagna elettorale di SEL a sostegno della lista L'altra Europa Con Tsipras", registrato a Roma mercoledì 16 aprile 2014 alle ore 17:57.

L'evento è stato organizzato da Sinistra Ecologia Libertà.

Sono intervenuti: Nicola Fratoianni (deputato, Sinistra Ecologia Libertà), Luca Telese (giornalista), Nichi Vendola (presidente della Regione Puglia e presidente, Sinistra Ecologia Libertà), Barbara Spinelli (editorialista de La Repubblica), Curzio Maltese (giornalista de La Repubblica).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Austerita',
Berlusconi, Centro, Conflitto D'interessi, Costituzione, Crisi, Destra, Economia, Elezioni, Europa, Europee 2014, Governo, Grillo, Ineleggibilita', Keynes, Legge Elettorale, Marcegaglia, Nazionalismo, Partecipazioni Statali, Partito Democratico, Politica, Razzismo, Regioni, Renzi, Riforme, Riformismo, Senato, Sinistra, Sinistra Ecologia Liberta', Spesa Pubblica, Stato, Tsipras, Ue.

La registrazione audio di questa manifestazione dura 2 ore e 1 minuto.

leggi tutto

riduci

17:57

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Allora cominciamo
Io dirò solo poche parole
Tanto mi presento sono Nicola Fratoianni
Voglio innanzitutto ringraziare i compagni le compagnie di Roma del Lazio per
Per lo sforzo che hanno messo in campo oggi per organizzare di mercoledì in un orario che non è forse tra i migliori possibili una bella cosa come questa il teatro si va rapidamente riempiendo
Per la verità ce lo aspettavamo avevamo detto a tutti venite presto che se non rischiate di rimanere fuori
Iniziamo perché quello di stasera per noi è un inizio no l'inizio di una campagna elettorale importante
Nella quale crediamo molto per la quale abbiamo investito molto molto di noi stessi di noi di tanti e tante altre
Lo abbiamo fatto innanzitutto facendo una scelta
Qualche tempo fa ormai al congresso nazionale scegliendo
Di provare a costruire in Italia ed Europa una prospettiva capace
Di dare una risposta a una domanda sbagliata
Alla domanda sbagliata che sembra ci venga proposta in questi giorni dalla grande comunicazione come l'unica opzione possibile non l'avete visto
In questi giorni quello che ci raccontano che ci son solo due opzioni che c'è un unico bivio possibile il prossimo venticinque maggio quello
Tra le forze della destra populista
Tra le forze che pensano che l'Europa sia il nemico da combattere da distruggere la disgregare
E dall'altra parte che l'unica risposta l'unico argine a questa offensiva sia quella
Delle forze che pensano che si forse l'Europa va un po'aggiustata ma nella sostanza va bene così e che al massimo gli aggiustamenti possono ridursi come cappa di superficie
Sono quelli stessi che in questi giorni hanno dato vita a una
Gara un po'paradossale anche qui è curioso e ascoltiamo tutti va fatto anche il Presidente del Consiglio qualche giorno fa a Torino raccontarci che bisogna cambiare d'Europa
Eppure
è curioso come questi signori non ci dicano mai una parola su come e perché questa Europa che è così
è così e si è formata così negli anni in cui loro hanno governato questa Europa i Paesi che la costituivano
Sono gli stessi che con maggioranze l'altissima è presente qui in Italia pensate al Governo Monti
Hanno scelto
Di votare ratificare il fiscal compatte il pareggio di bilancio cioè hanno scelto quell'Europa le cui politiche sono innanzitutto il brodo di cultura delle destre reazionari populiste che oggi si candidano a combattere ecco noi abbiamo scelto di
Fare questa avventura insieme a tanti e tanti ad altre rispondendo all'appello firmato da Barbara Spinelli che stasera è qui con noi
Conidi Vendola tra un minuto saranno quei loro
Meglio di me
Dare vita a questa serata
Un appello che diceva proviamo a fare una cosa nuova a costruire una grande lista che ci ha ben presentato una proposta nuova l'idea che a quella offensiva si risponde
Celiando una terza strada chiamiamola così in una terza via via memorie non proprio bellissime e cioè quella di chi chiede più Europa nome l'Europa ma un'altra Europa appunto l'Europa diversa
Ecco noi vogliamo lavorare a questa prospettiva intanto un piccolo passo l'abbiamo fatto ero perché
In pochi forse anche tra di noi avrebbero scommesso sulla capacità di raccogliere in così poco tempo così tante firme invece ce l'abbiamo fatta io penso che questo è già un bel risultato un risultato che dice di una possibilità
Oggi questa possibilità va consolidata
Va consolidata dando forza al carattere innovativo di questa lista
Alla sua idea di fondo all'idea di una
Iniziativa capace di allargare di rompere ogni recinto di minorità di aggredire il voto indeciso che sta in altri territori di spiazzare
Di dire che
Vuole vincere perché la sua vittoria è la vittoria che può cambiare le politiche di questa Europa che non funziona ecco io ho finito e
Chiamando sul palco Barbara Spinelli Nichi Vendola naturalmente Luca Telese che
Che l'intervista era dicono ai dobbiamo farcela a giocare a vincere questa partita perché la verità è che noi siamo l'altra Europa e tutto il resto è troika
Buonasera a tutti
Ho le poltrone sono ecco solidali ha già si parte
Allora penso che di darci questo ordine di procedura se siete d'accordo farei prima un po'di domande proprio perché io voglio capire
E immagino molti di voi e poi vi lascerà il tempo per
Due interventi più lunghi quelli conclusivi perché non lo sapesse dobbiamo lasciare la sala per le sette E quarantacinque quindi abbiamo tempo
Per sviscerare tutti i nodi vorrei cominciare però un po'provocatoriamente perché io sono molto preoccupato per questa lista
E però voglio raccontare con un aneddoto ho incontrato una persona che candidata anzi una delle più importanti persone candidate per strada
E io ovviamente siccome non ho ancora ben capito tutte le alchimie sopra aspetti là la botta di adrenalina che ti arriva chissà sul campo
Appena questa persona che conosco bene stimo e fra l'altro è anche molto appassionato e mi ha incontrato mi ha detto senti ma secondo te come vanno questi idealista Azzi prassi
Io sono rimasto un po'stupito perché
Questo interrogativo da una persona che è candidata
Mi dà l'idea che ci sia un problema che è ben rappresentato da questa frase cioè
Chi sono quelli della lista Azzi trans come sommano le loro anime anzi Nichi credo e tempi famosa una prova stupenda le preesistenze che stima Potì a terzi tra un po'quei film dell'orrore con ambientazione vittoriana
Allora serali stazi per la scuola essere vuole vincere
Prima di tutto credo che Dobre ebbe corregge questo problema di comunicazione cioè ancora non è arrivato chiaro il posizionamento di chi è
La lista di come risolvere il problema
Di tutta la complicata genesi che l'ha portata a essere in campo e soprattutto è una lista che è molto un invio grama
Cioè noi abbiamo fatto
Una scommessa vita a indicando il nome di un leader Greco che noto ovviamente Amato da chi dunque lo conosce
Però è noto a chi legge i giornali cioè quindi per non fare presuntuoso per non
Vi siete posti il problema che non c'è la parola a sinistra cosa che io trovo dolente
C'è scritto l'altra che è una definizione per contrario e c'è un punto d'identità che il nome di un leader che le grandi masse popolari che solitamente i partiti dicevano di voler ingaggiare non conoscono
Io questo comincerei con Vendola F che un po'la più Rogno osa quindi con
Con Barbra non vorrei
Io lo avevo detto che per legge era un problema sbagliato in fabbrica scherzo
Karim Renzi che si intervistato solo che viene anche la vendita di Roma
Accampata
Io
Sono sempre convinto
Anche in una campagna elettorale
Il ragionamento non debba essere
Soppiantato dalle necessità propagandistiche
E che tutti noi abbiamo bisogno
Di porci problemi
Di fare una ricerca collettiva
Di metterci in discussione
Per noi
Ci siamo diciamo reduci
Da una vicenda traumatica
Come quella che ci ha visto partecipare attivamente alla speranza
Di un cambiamento di una chiusura
Della stagione berlusconiana che c'aveva spinto nel progetto d'Italia bene comune a costruire un equilibrio anche un compromesso
Che rappresentasse comunque l'uscita a sinistra
Dal Ventennio Vella restaurazione delle regresso culturale e invece ci siamo ritrovati
Fuori da qualunque prospettiva diciamo di condivisione di un assetto di governo noi di Sinistra ecologia e Libertà all'opposizione con il Partito Democratico
Catturato dentro quella spirale trasformisti ca
Per cui
Nel nome dell'emergenza nel nome della responsabilità nel nome di tanti nomi ambigui opachi
Ha dato vita al Governo del larghe intese con Berlusconi
E abbiamo assistito progressivamente a un fatto che è molto più importante della vicenda di Silvio Berlusconi
è del suo partito abbiamo assistito
Alla capacità di una destra in me crisi in disfacimento
Di lasciare però sul palcoscenico pubblico intatto il registro della propria egemonia culturale sul centro-sinistra
Perché vedete se quello che ci propone il Governo Renzi sul mercato del lavoro l'avesse proposto Sacconi noi staremmo di fronte a uno sciopero generale nel Paese
Saremmo di fronte
Ha una reazione ha una reazione molto forte
Tuttavia
Noi non possiamo essere sempre quelli esperti noi come a sinistra esperti dell'autocritica degli altri
Noi dobbiamo guardare in faccia noi stessi le nostre miserie i nostri problemi
Non siamo
Come si risale
Non siamo con me quella storia che per tanti versi era simile a quella italiana di una sinistra litigiosa
In cui l'elemento dell'identità ideologica è prevalente su qualunque altro elemento però in Grecia l'asprezza della crisi
Ha imposto a quei gruppi dirigenti di fare un percorso di ricostruzione dell'agire politico dell'agire collettivo
A partire diciamo non soltanto da una per indicazione propagandistica proprio da un modo differente di stare dentro la società
Che il tema che abbiamo tutti noi da affrontare lo dico così
Noi abbiamo sulle spalle non solo
L'immaturità del riformismo
Ma anche
La senescenza precoce del radicalismo noi scontiamo i limiti drammatici di tutte le culture politiche
Di quelle due sinistre che nella loro contesa ci hanno alla fine lasciato un cumulo di macerie
Ma da qualche parte bisogna ricominciare e secondo me secondo il mio partito che ne ha discusso animatamente nel congresso
Si può e si deve ricominciare da un discorso di verità sull'Europa
Perché io penso che la rifondazione della sinistra e la rifondazione dell'Europa sono lo stesso discorso e credo che se noi non siamo in grado di liberarci dall'ipocrisia
Di chi fa la critica all'Europa dell'austerity in termini morali avendo condiviso tutte le scelte politiche dell'austerity se non usciamo da questo incanta mento da questo sortilegio e il non diciamo che c'è una responsabilità del socialismo europeo nell'aver accettato la rivoluzione liberista pensando di poterla temperare governare e nell'avere accettato le ricette gli impone in enti della troika cioè di una tecnocrazia finanziaria che ha progressivamente esautorato la Poli dica delle proprie competenze che ha spostato la decisione il più lontano possibile dall'agorà democratica
Chi ha persino pensato che ci poteva essere un'Europa senza la Grecia cioè senza il luogo fondativo nell'immaginario di questo vecchio continente
E allora
è vero Luca
è tutto difficile perché noi siamo figli di questa sconfitta i nostri amici che ci hanno esortato a cominciare da Barbara a fare questa avventura sono diciamo la coscienza critica
Più libera di questo Paese badate
Sono stati uomini e donne liberi comprensivi critici in anni di conformismo e di regime per questo io sono molto onorato destare sullo stesso palco con Barbara Spinelli
E ci hanno esortato
Ci hanno esortato ad andare oltre diciamo quella che Gramsci avrebbe chiamato la boria di partito
Certo è un rischio è un azzardo dire un nome greco Alexis di Sipra spero in quell'azzardo c'è anche un elemento di fascino su cui dobbiamo fare l'investimento del resto credo che non avessimo un'alternativa reale se non provare a rimettere le bandiere della sinistra
Non dentro un mausoleo o una campana di vetro
Per cui uno può dire anche la parola sinistra dalla mattina alla sera per saziare assi e contentarsi il problema e che la parola sinistra talvolta rischia di non significare più nulla
Se non ritorna a significare che il lavoro non può regredire la dimensione di merce che i diritti non si possono spezzare ma devono essere in Teri ed eguali per tutti e che l'Europa c'è
Se c'è il welfare e certe e se c'è una vocazione di pace altrimenti l'Europa non c'è
Vedo qui in prima fila Marco Furfaro che
Sopravvissuto una puntata di Matrix in cui avevamo ospitava amo alcune idee indico dei biglietti anti euro
Sono diciamo così tre professori che vanno per la maggiore sono più popolari delle star infuriano sui social network poi c'è anche qualche predicatore però dico parliamo di loro lo voglio dire
A Barbara e mi ha colpito molto che se uno avesse sentito non so se Furfaro d'accordo i primi quindici minuti di borchie
Avrebbe pensato che
Al suo confronto che ne so Ferrero fosse una Mammoletta blairiana per quanto era
Anticapitalista anti trovi canti banche cioè una retorica fortissima che va in automatico un lessico violento aggressivo immaginifico è anche catartico
Che
Questo che questa posizione un po'culturale un po'ideologico un po'politica manovra benissimo
Poi però
Quando improvvisamente ha interloquito con Furfaro gli ha detto si impara
Voi avete preso la bandiera di un Paese fallito
E addirittura hanno i concorrenziale
Mi ha colpito molto perché in questo secondo passaggio era una cosa io non avrei mai pensato per attaccare il povero Furfaro di dirle che era colpa sua se portava il germe del fallimento o no
E invece
Questa immediatamente una lingua di destra allora questo vibrione che però si muove molto bene a questa doppio registro cioè da un lato nella critica distruttiva
Fa apparire veramente la lingua della Terza Internazionale un un merletto
Però allo stesso tempo anche una tenuta egoistica immediata ma che vi confondete con i greci quei falliti che abbiamo licenziarli tutti e secondo me è terribilmente efficace
L'ho sentito forse due anni fa oltre ormai o due anni fa nella campagna di Francia quando Marine le Pen che ha inventato forse
Sotto un altro conio questo me nasce la
Manovrava molto bene le leve dell'egoismo e della lotta contro il potere forte allora
La domanda e siccome non credo che sia una lingua a minoritaria non credo che sia riguardante la pace sia un Codice che racconta molto bene la febbre in questo tempo la scelta fra la rabbia e le istituzioni e mezzo non c'è niente
Volevo chiederti se questi primi giorni di campagna elettorale che hanno regalato l'idea che si possa costruire anche culturalmente una dimensione diversa
Per non finire a essere gli ultimi del partito e la rabbia magari con qualche motivazione magari con qualche buona educazione ma senza riuscire a fare impresa
Vi è
Dunque l'idea
Idealista il pranzo
è nata proprio
Dallas dalla scoperta di come la rabbia poteva tradursi in azione positiva
Di come la critica dell'Europa poteva
Farla rinascere
Di come la parola scetticismo poteva essere resa di nuovo nobile
Perché lo scetticismo è una delle filosofiche più nobili nate tra l'altro in Grecia
E quindi
Trasformare questa questa rabbia e questa critica in azione positiva
E quello che ci siamo detti
Inizialmente non piccolo gruppo di persone e che
E molto vasta in
In tutta l'Europa e anche in Italia soprattutto forse in Italia
Per il fatto che non esiste più
Una sinistra ufficiale
Che
Tutta Europa soprattutto in Italia
E questa
Critica che si era espressa in tanti movimenti di base come il Comitato dell'acqua eccetera poteva diventare
Una
Un'occasione
E un'occasione per
Ricostruire l'Europa ci siamo accorti che la gran parte degli italiani lo vediamo praticamente di continuamente il telegiornale i sondaggi italiani sono sempre più
Critici dell'Europa
Ma resta una maggioranza che non vuole uscire dall'euro
Che sa benissimo che l'euro
è stato gestito male marmi abbiamo bisogno
E questi a queste elettorato noi noi ci rivolgiamo e questo elettorato non è
Un elettorato solo di sinistra è prevalentemente di sinistra ma non è solo di sinistra
Perché Hillary critici dell'Europa sono un po'dappertutto sono in realtà maggioritari
Idea della lista non è un'idea minoritaria è un'idea maggioritaria anche se avremo
Magari nomine il cinquantun per cento ma l'ambizione e quella
E di avere
Tutti critici che però vogliono
Ricostruire l'Europa e farne una vera unione perché l'Europa che abbiamo oggi non è un'unione io mi rifiuto di chiamarlo Unione è una di sul milione
Per questo la Grecia è vero
Sì presso
Il nome si presso nome si Rizza pochissimi lo conoscono
Tranne
Insomma quelli che hanno coperto e che sostengono questa lista
Ma il nome Grecia
Parte la cultura greca ma il nome Grecia nella storia europea degli ultimi dieci anni tutti sanno cos'è
Cosa sia tutti sanno che il Paese
Che è stato usato con una caviglia
Per vedere di essi
Il cavallo sopravviveva alla cura del cavallo
E come
E con quante vittime
Questo secondo me la maggioranza degli italiani lo sa
E sa che lì è stato fatto un esperimento
Molto freddo
Molto crudele
Si voleva vedere ex se era possibile
E una politica dell'austerità talmente forte che scardina va completamente
L'economia e la vita quotidiana dei greci
Ed è stata scardinata
Scardinata al punto che non funzionano più ospedali che sono state chiuse livelli università che è stata chiusa il servizio pubblico della televisione
C'è una un articolo che vi consiglio di andare a vedere
Su internet della rivista Lanzetta che è una delle principali riviste scientifiche mondiali
In cui si racconta gli effetti sanitari di questa politica
Dell'austerità in Grecia la mortalità infantile è un'entrata in questi anni del quarantacinque per cento
Non è una cosa da niente è veramente
Una guerra
E allora il stare con la Grecia
E studiare come
Con cui su questo con questa esperienza e tuttavia nata una sinistra molto forte il metodo con cui
Panico gruppetti di sinistra si sono
Uniti fino a diventare una folla prima forza del Paese
E sotto la guida di Sipra sotto queste molto e molto interessante per noi perché
Il partito che ha costruito avuto vari nomi ma insomma oggi si chiama siringhe del partito e pizzi prassi aveva il due il tre per cento
Fino a pochi anni fa
Oggi è vicino al quaranta per cento quindi relatrice ci insegna molte cose non è un Paese vinto è un Paese che reagisce con una forza straordinaria
Per noi molto interessante la Grecia la sinistra e di nuovo la
E
Questa sinistra sì prassi
Sta facendo una critica forte delle istituzioni europee
Con l'idea di ricostruire l'Europa non di fuggire alcune
E sta facendo una critica forte
A quello che è successo nella sinistra europea dagli anni Novanta
L'orlo ripete in varie conferenze sì presso la
La sinistra alla famosa terza via era in realtà un modo per trasformare la sinistra in una seconda destra
E
E noi abbiamo in Italia lo vediamo cioè io personalmente quando ho detto alla televisione i ministri che abbiamo
I candidati del dipinti per le europee il Presidente del Consiglio legando il tratto di cui il capitolo
Tutti e due i candidati candidati nel il discorso è se è lo stesso il discorso è sempre lo stesso
Ed è un discorso strana assolutamente niente di diverso dal discorso che fa il Partito Popolare anzi per certi versi il Partito Popolare da parte tedesca
Io una certa
Parte del Partito Popolare tedesca e più europeista del del PD
Quello
Governato Bahrain semmai sono molto impressionata perché non c'è assolutamente più una traccia di quello che
Che era il progetto di sinistra cioè discorso sulla governabilità
Quando parlano di legge elettorale parlano di governabilità non ho mai sentito la parola rappresentatività
Detta da canditati cambia date non importa donne e uomini non importa riconosce tutti la stessa cosa
Mi pare che ci sia uno spettro che è entrato con con questa
Votazione di Barbara che è lo specchio del dell'alleato
L'alleato che non c'è
Come una specie come l'ex fidanzate Kent meglio non citarle
Però cioè
E io di fronte Curzio Maltese che amichevolmente mi ha detto ma perché in media parlano solo di Grillo molto semplice Grillo farla agenda della politica oggi
La fa con contenuti ovviamente si possono condividere perciò in questa sala se uno è qui
Al novanta per cento non condivide nulla ma lo fa con la feroce determinazione di dire io prendo l'agenda e me ne frego di tutto
Quindi Grillo apre un varco comunicativo dentro ci mette dei contenuti questi contenuti arrivano a chiunque a chiunque sia
Sul territorio nazionale fra la domanda che ti voglio fare ma voi
Volete fare lo stesso
Cioè non usare gli stessi contenuti ma bollette
Prendere lo spazio nell'agenda gestire un calendario pagare dei prezzi e cioè che se no l'impressione e che questa posizione politica sia una nobile
Come dire un lascia per Ferno preferirei di no non voglio né quello né quell'altro però non ho la forza dell'autonomia per dire mi prendo lo spazio faccio solo un esempio banale
E io lavoro con le immagini la comunicazione lavora con l'immaginazione però introduco le immagini se esistono ore di trasmissione che ci dicono che il Movimento cinque Stelle fama resistenza feroce
Alla legge elettorale
E poi la comunicazione che dice che chi sta resistendo alla legge elettorale il Movimento cinque Stelle
Non non c'è altro se e il l'Italie comunque è un super porcellum che costruisce da un capo all'altro l'Italia meglio del porcellum che era asimmetrico non potei proprie del tutto un'unica lista bloccata di nominati
Se non c'è qualcuno che lo dice così e dice pure fatte schifose fatto una legge così la posizione non esiste
Quindi in un mio problema non mi risponda Curzio Maltese ma nel fare questa domanda è che la posizione disse
In questo caso
E anche di tipo A se non è molto chiare cioè nel senso che non arriva molto chiaramente l'idea che con questa ex fidanzata se decide
Di far passare una legge che peggio di quella che c'era prima e non è che puoi dire sì hai fatto questa cosa che non mi piace
Però continua il nostro dialogo quindi
Volevo chiederti questo
Sempre molto grato
Forte
Insieme
E approfitto voi nelle slide che approfitto pedalando nel
Per salutare con affetto un altro illustre candidato alle europee per la lista Sipra oltre a Marco Furfaro che proprio
Il nostro Curzio Maltese salutiamo tutti quanti
Ma
Rispondo alla tua domanda prendo un po'il fiato però faccio un passo indietro
Perché
Sullo sfondo
Noi non possiamo mai dimenticare
Che c'è il destino dell'Europa
E che le analogie su cui Barbara Spinelli ha scritto in maniera
Diciamo costante in questi anni
Con
Altre epoche
In cui
L'Europa è saltata per aria
Sono alloggi inquietanti
Il fatto che noi abbiamo oggi
Come risultato delle elezioni una presenza di partiti fascisti immaginifico se non fu bile antisemiti
In diverse parti non marginali dell'Europa
è un punto che ci deve indurre a una riflessione molto seria
Credo che
Occorre veramente prendere fiato e tornare a riflettere su che cosa è accaduto
A cavallo tra le due guerre
Ho nel cuore dell'unica grande e lunga guerra civile europea
Che cosa è accaduto in Italia diciamo perché
La fine della prima guerra mondiale
Precipita in quel fenomeno che chiamammo diciannove gli sono e che fu l'anticamera il rodaggio
Del
Predicazione populista
Che fece del fascismo non il frutto di un colpo di Stato ma
Una invocazione di popolo un regime come scrisse Togliatti reazionario di massa
O tornare a riflettere
Sulla deflazione nella Repubblica di Weimar
E su come questa perdita di prospettiva di futuro
Per
Un Paese
Che era uscito diciamo
Con qualche difficoltà e con le ossa rotte
Sulla qui ricostruzione i le potenze europee non avevamo saputo fare un discorso lungimirante
E questa è la spiegazione del fatto che
Un personaggio forse da burletta badate che
Tante volte la storia ci presenta dei prototipi
Di guitti di improvvisatori
Di acrobati della parola ben quel personaggio passo da una birreria alla cancelleria
è segno
Nella maniera che sappiamo la storia più tragica del mondo B
Ma voi sapete che è proprio riflettendo
Su quello che stava accadendo su questo immenso mattatoio che era diventato l'Europa
Che sono nati pensieri più lungimiranti
Relativi
Alla necessità
Di pensare sognare gli Stati Uniti d'Europa un'Europa federale
Un'Europa che si liberasse dai nazionalismi e da tutto il corredo di veleni culturali che accompagnano nazionali
Lo dico perché anche nella polemica che legittima che noi dobbiamo fare con le forze del socialismo europeo
Io sono membro indipendente del gruppo socialista nelle istituzioni che frequento che sono le istituzioni
Che mettono insieme le Regioni Comuni d'Europa l'unico gruppo che c'è a sinistra sono membri indipendente
So bene che
Sono un interlocutore indispensabile perché il problema non è
Uscire bene dalla sconfitta
Il problema è evitare la sconfitta puntando anche la propria scommessa sul fatto che anche le forze della sinistra moderata nel vecchio continente
Devono un po'nascondersi rispetto alla loro complicità nei confronti delle politiche dell'austerity perché vuol dire che le politiche dell'austerity hanno veramente scorticata udivo questo continente ed allora anche loro hanno il problema e Martin consultiva dice
Dice e scrive cose molto critiche nei confronti dell'Europa dell'austerity il punto nostro il punto d differenza
E che
Le politiche l'ho detto all'inizio le politiche dell'austerity non sono un fatto di costume su cui esercitare una critica estetica
Le politiche dell'austerity sono politiche
Passano per scelte politiche gravissime
Come sono quelle per cui si scrive in Costituzione la norma del pareggio di Bilancio che come ha detto qualche intellettuale eccome
Provare a mettere fuorilegge per Costituzione il can esistiamo
Quella che è stata la più robusta risposta alla crisi economica degli anni Venti
In media del se parti del mondo non so se mi spiego allora ecco noi dobbiamo avere un rapporto
Di franchezza
Sappiamo che il Pasok Firth astenendo in Grecia e che il grosso delle forze intellettuali e politiche del socialismo greco oggi sono transitate indici Rizza
E sappiamo che all'ex Gil prassi non si considera il nemico di martiri SOUL fa si considera ed è il vero legittimo nel senso di coerente nel il conte le politiche dell'austerity per quello che noi stiamo con Alexis vibrata perché non fa una critica di convenienza non fa una critica somma pone il tema del cambiamento e se permettete
Il cambiamento in Europa a ingredienti di cui noi siamo protagonisti almeno con il nostro vocabolario oggi Barbara scritto su Repubblica
Un articolo che io considero come tanti dei suoi articoli degno di essere ritagliato e conservato
A parlato di una grande diciamo scomparsa nel vecchio continente del dibattito sulla crisi ambientale del dibattito che ha un certo punto è stato
In diverse epoche un dibattito che ha condizionato persino l'opinione pubblica più larga
Fondato sul tema razionale della paura della paura delle conseguenze della mutazione climatica
E e in qualche maniera il nuovo di cui taluni parlano a sproposito per le europee per l'Italia
è un nuovo per esempio che USA gli argomenti autentici del mondo nuovo in maniera superficiale ed estetizzante
Lo fa con me la questione di genere perché francamente che sia donna o maschio Emma Marcegaglia a me devo dire la verità non interessa moltissimo
Perché
Emma Marcegaglia incarna una che un clamoroso conflitto di interessi e io penso come Federica Guidi penso che non c'è cambiamento dopo vent'anni di berlusconismo e in un Paese che non è capace di superare strutturalmente la cancrena del conflitto di interessi cioè non si fa questo non c'è il cambiamento
Tutto questo Luca non
Mi serve per
Sfuggire ai problemi che tu poni
Che son problemi legati alla ricerca al cammino che dobbiamo compiere all'energia che ci dobbiamo mettere
Ma hanno c'è un punto
Noi siamo debitori hanno gli stessi di una riflessione più matura sulle ragioni della sconfitta non di quelle elettorale
Della sconfitta politico-culturale che riguarda un intero ciclo della storia italiana
Noi siamo debitori di un approfondimento di un'analisi perché non ci siamo detti fino in fondo le ragioni per cui
Quello che dobbiamo guardare non è semplicemente la geografia elettorale del Paese
Ma è la mutazione antropologica che si è determinata nel corso di questo ventennio che una mutazione antropologica che ha cambiato anche tutto il terreno della lotta politica che ha cambiato i protagonisti
Certo che il Partito Democratico
Un alleato quando è un alleato diciamo che ci pone molti problemi appunto le cose di questi giorni le nomine nelle aziende di Stato
Sono diciamo evocative
Di una operazione di grandissima furbizie mediatica
All'insegna di questa gigantesca e crescente bolla mediatica che Renzi
Sta costruendo sulla sua azione di governo
E sono un'operazione di turn-over all'interno della stessa famiglia del capitalismo italiano cioè cambiare tutto affinché non cambi niente ma a me diciamo che cosa interessa
Se io vedo il combinato disposto scusate se torno di Emma Marcegaglia all'ENI del fatto che vogliono modificare il Titolo quinto perché si vogliono riprendere le competenze su alcune materie come l'Energia
Io capisco che se mi tolgono qualunque fiato sulle questioni energetiche e ce la Marcegaglia all'ENI
Capisco che alle Isole Tremiti o nel mari Adriatico dovrò prepararmi a vedere le trivelle che cercano quel telefono che
Invece
E il mare la costa pugliese e il Tesoro che né gli ecosistemi
Che andrebbero preservati tutelati e difesi
Ma ecco qual è il punto la politica Lucca che conosce
E la registrazione notarile delle cose che sono o relazione incalzante per modificare i rapporti di forza
A un certo punto della storia nostra e accaduto un fatto
Talmente importante e per alcuni poteri internazionali e nazionali talmente grave da mettere in campo qualunque azione perché quel fatto non avesse conseguenti
E il fatto più importante dell'ultimo decennio
Ed è il referendum
Quello contro le privatizzazioni la privatizzazione del territorio attraverso il ritorno alle centrali atomiche con tutti i profili di militarizzazione che esse prospettavano
La privatizzazione della giustizia attraverso il meccanismo reiterato delle leggi ad personam e la privatizzazione della ditta attraverso la privatizzazione dell'acqua
La la il cui diritto è parte integrante del diritto alla vita
Quando su una piattaforma che per la prima volta colpiva nel cuore l'egemonia berlusconiana il berlusconismo è questo
E l'idea che il privato AIDS la forza della legittimazione di esprimere la sovranità
E che il pubblico è soltanto diciamo perdita di tempo elefantiasi burocratica
Quindi va eliminato quel referendum
Mal sopportato dal Partito Democratico
Ha portato alla più incredibile mobilitazione spontanea di tutta la società italiana società civile la tanto ricercate agognata società civile il mondo cattolico del tanto ricercato cargo ogni atto magari soltanto nella Curia di Oltretevere del mondo cattolico tutte le parrocchie italiane si sono mobilitati abbiamo avuto ventisette milioni di persone che erano il blocco sociale maggioritario dell'alternativa
L'anno impedita l'alternativa questo è il punto
E
Hanno messo in campo invece
Una uscita dal berlusconismo che non mettesse minimamente in discussione l'egemonia tecnocratico finanziaria del paradigma liberista anche nel nostro Paese
Emendamenti da questo punto di vista è stato la più efficiente la più effervescente incarnazione
Di questa uscita non a destra ma sicuramente non a sinistra come dice Toni Blair
Interessante Renzi dice lui perché il mio erede perché finalmente si impone a capo di un grande centro
Che ci libera dall'antica dialettica tra destra e sinistra e ci propone a
Finalmente la dialettica tra ciò che è giusto e ciò che è giusto naturalmente chi decide ciò che è giusto ciò che è giusto il giudice unico e totalitario nel mondo di oggi è il sistema di impresa
Ciò che vecchio acciocché nuovo e che cosa è vecchio
Vecchio il repertorio della Rivoluzione francese e vecchia l'eguaglianza e vecchia la fraternità
E per
Qualche apologeta del turbo capitalismo anche la libertà talvolta quando è un po'eccessiva e vecchia questo è la dialettica in cui noi siamo stati trascinati diciamo così
Da questa fuoriuscita dal berlusconismo che però nere evita alcune componenti
Elisetti che e di contenuto tutto questo non ci può però per far smarrire un elemento di considerazione razionale
Settanta Italia che guarda con speranza Renzi
Che ha il batticuore per Renzi
Perché naturalmente all'immagine di un Paese in cui
L'impatto da mento del ceto politico è strettamente connesso alle condizioni di disagio delle giovani generazioni del ceto medio
E quindi Renzi intanto sta movimentando la scena ora
Io penso che quella bolla mediatica prima o poi esplode era perché vedete
Qui ci pigliano
Per i fondelli ragionando della Spesal del contenimento della specie sa
Perché ci pigliano veramente per i fondelli laddove il punto del nostro Paese per cercare anche le risorse per fare tutte le cose necessarie è un punto di ricostruzione di un modello di giustizia sociale
Di un modello di giustizia ambientale di un modello di sviluppo che possa essere quell'uguali nel fare ambientale che da lavoro una giovane generazione immaginando di impiegarla in un piano straordinario per esempio legato al riassetto Idro John logico del territorio alla cura della costa che sta letteralmente morendo alla cura della montagna e del fiume al disinquinamento alle bonifiche alla riappropriarsi ogni e della bellezza che non può essere un tema diciamo così lasciato in filosofia e i poeti ma è un tema della politica della qualità della vita della rigenerazione urbana
Questo è il punto
Caro Luca
è difficile
è difficile perché
Siamo gente
Che è certo diciamo combatte tra due populismi e il populismo dall'alto
Di Matteo Renzi il populismo da basso di Beppe Grillo il populismo già un vantaggio comunicativo straordinario ci dice che il mondo è facile la storia è facile la natura è facile la democrazia è facile
Presentare la complessità della realtà significa essere degli imbroglioni secondo Grillo per cui
La proposta di cambiamento è facile essere nemico da combattere facile appunto
Basta l'esorcista
Basta una bestemmia salvifica basta una formula magica appunto lo stupita Arioti accompagna anche tante cose sensate intelligenti sacrosante
E impregnato di questa diffidenza
Che diciamo così a che fare con il primitivi sommo purtroppo non solo dei ceti sociali più esposti più marginali
Quel plebe ISMU piccolo borghese
Che è tornato come la lingua di regime per un ventennio il pregiudizio nei confronti della cultura a infetti su tutti noi nelle nostre case
Perché pensiamo appunto che tutto è il frutto di un inganno e che basta svelare l'inganno per trovarci dentro un mondo nuovo
Voi sapete che i populisti
Diciamo così hanno delle verità apodittiche che è difficile da smontare sono gli interlocutori che non ti danno fiato
Perché negano la legittimità morale della tua parola e questo e anche molto triste perché vedete
Io
Posso avere interlocutori che critico voglio interlocutori che mi criticano ma quando si pensa che il punto di vista degli altri e in ferie
L'espressione di una putrefazione morale Bellis siamo nell'anticamera del fondamentalismo e il fondamentalismo non ci porta da nessuna parte porterà i voti
Ma noi purtroppo che dobbiamo fare se non
Provare a costruire un come posso dire un programma alternativo fondato sulla verità fondato sulla razionalità e dicendo alle persone
Voi non vi sarebbe Rete se accetterete di seguire gli incantatore di serpenti quelli che di volta in volta mi dicono che il nemico e l'euro Chelini quell'ebreo che il nemico è non lo so che cosa perché poi
Quando si passa dalla critica alle tecnocrazia e finanziarie ai sottintesi sulla lobby ebraica beh insomma
Credo che rischiamo moltissimo noi
Dobbiamo continuare a lottare con la ragione oltre che con il cuore
E dobbiamo sapere che ci dobbiamo fare carico di tutte le nostre difficoltà abbiamo messo insieme le nostre forze ed erano a forze che tra di loro non comunicavano più da tanto tempo
Abbiamo soprattutto tanta gente sparpagliata che diffida di noi allora il punto rendere diciamo progressivamente credibile l'idea che l'Europa può cambiare
Non dentro l'ambiguità che ci propone il Partito Democratico il Partito del socialismo europeo
Ma dentro uno stimolo un pungolo e un punto di svolta che può essere rappresentato perché si può perché in Grecia è accaduto perché non ce la possiamo fare
Attraverso un discorso di verità e di speranza attenti
I populisti vendono facile speranza e provocano altrettanto facile disperazione
I populisti hanno sempre come propria scena sociale i Forconi
Noi dobbiamo sapere che i Forconi nella storia e finisco li abbiamo già conosciuti cara Barbara io vengo da una terra che a fine ottocento e primi del Novecento i Forconi ce li aveva
Erano quelli della povera gente delle campagne quelle Plebis rurali che periodicamente davano l'assalto i municipi inforcava noi i Forconi
E i Forconi espressione di un ribellismo disperato impotente furono sconfitti
Da quelli che educare uno libri rurali a lasciare i Forconi via innalzare delle bandiere e a costruire un percorso di incivili mento e di cultura
Portavamo portavano i nostri avi
I liberi e i giornali nelle campagne
Perché l'alfabetizzazione era un pezzo fondamentale della battaglia per il cambiamento tutto questo è il contrario del populismo ma penso che abbiamo da imparare molto dei nostri avi
Vorrei criticare Laura Boldrini
Non per
Perché mi ha molto colpito che USA ma aggettivo sessista
Per definire malamente una imitazione se non è molto brillante che vergine Raffaele ha fatto del Ministro per le riforme boschi
E mi ha molto colpito che addirittura un parlamentare per minacciato interrogazioni parlamentari abbia evocato la nobiltà il servizio pubblico
Per una
Un bellissimo un pezzo di cabaret in cui si legge deva questo Ministro che non sapendo bene cosa rispondere veniva
Come dire
Sotto sommerso dalla colonna sonora di una nota commedia Italia negli anni settanta e poi faceva delle faccine
Ora lo dico faccio questa premessa perché sono molto preoccupato lo chiedere barra sei anni cosa ne pensava di quando la boschi ha usato una parola veramente
Vendola evoca gli anni Trenta ma usare approva professor Ronnie
E dicendo che noi non ci facciamo schiacciare da questa terrificante
Egemonia dei professore unissero ebbero quegli e bloccano le riforme e poi quando vai a guardare dietro questa parola c'è una persona civile e come dire senza toga senza cattedra se non quella morale come Stefano Rodotà un po'ti spaventi
Quindi vorrei poter dire a cuor leggero che se uno prende per i fondelli da boschi e la dipinge qualche volta come una cretina diciamo in alcuni casi quello che lei dice in vera questa imitazione che
Però faccio questa premessa
Non solo perché
Non è vero che esiste non è stato scelto Rodotà non è stato certo Zagrebelsky in questi anni affermare il cammino delle riforme no
Però se riforma è quello che si sta delineando con un misto di improvvisazione i alcune
Costanti
Insomma delle domande bisogna porselo iniziamo a ragionare così le Province scompaiono però quella Corte costituzionale della Corte dei Conti ci dice che dovrebbero costare di più non so come ma
Non viene eliminato soltanto il livello elettivo chi dovrebbe andare a sostituire gli eletti
Dal popolo i sindaci detto una cosa singolare no immaginate Sindaco pensò di Budrio che improvvidamente scusate devo andare a fare il consigliere provinciale
Ebbene questo è il primo passaggio ma nessuno dice nulla poi dopo si elimina anche il Senato c'è stata una campagna e le prime agli inquirenti diceva tanto noi cancelliamo il Senato che risparmiamo un miliardo
Forse siamo tutti un po'colpevoli di non esserci posto il dubbio di
Porre un problema di democrazia con una risposta economicistica si risparmia un miliardo che cosa voglio difendere il Senato no
Poi si è scoperto che anche il Senato però non si può cancellare quindi rimane intatta la struttura dei costi che sembra questione problemi e chi va a fare i senatori visto viene cancellato anche livello elettivo
I sindaci
In maggio sempre questo Sindaco di Budrio che è uscito precipitosamente dal Consiglio comunale per occuparsi dei problemi della viabilità nella provincia di Barletta punto scusate opere nel treno occorre al Senato
Preme tre pulsanti e fa un giro con le classi perché per fare delle foto e poi improvvisamente torna a votare il bilancio allora
Che cosa sta accadendo con Barbara in questo Paese
Se non si sente però chiaramente forte anche nella semplificazione più brutale l'idea
Ma che
Che è stata fatta cioè
è veramente impressionante che è stata vinta una battaglia oppure te lo chiedo è stata vinta un vinto una battaglia egemonico culturale per cui alla fine di fronte alla prospettazione di questo sistema
Istituzionale surreale dama spettacolo in cui quello che resta è che c'è un solo bello livello elettivo importante che è quello della Camera che avviene con una legge
Che ha uno sbarramento incredibile con una legge di nominati e questo livello elettivo l'ultimo sopravvissuto condiziona una serie di assemblee che vengono svuotate e trasformate in altre Assemblee dei nominati
Allora cosa dobbiamo rispondere alla boschi e alla sua invettiva contro i professori che però sia efficace
Per dire che questa cosa non va bene
Ma
Canto bisognerebbe domandarle che l'idea si fa della democrazia essi
Sì perché la vita ci dice
Quello veramente pensa cioè
La democrazia può essere di intralcio
Perché in realtà va boschi penso che su un minuto secondo messi c'è una democrazia di fatta di istituzioni essenzialmente formate da nominati
Con un'Assemblea elettiva il Parlamento otto quindi
In genere si votano leggi sulla base della fiducia cioè nemmeno il Parlamento può veramente discutere e anzi se discute un po'troppo c'è la ghigliottina istituzionalizzata
Ma saprà mi sembra che
Che il ministro boschi
Potrebbe essere potrebbe essere molto più chiare dire semplicemente che vista l'emergenza
Di democrazia mi abbiamo un po'meno bisogno e anzi forse è un intralcio secondo me la discussione sarebbe molto più seria perché
Così potremo finalmente parlare di cose concrete
Per esempio in mille e Mario Monti
E quando era Presidente del Consiglio ha detto fuori Italia in un'intervista al settimanale speaker
Che per fortuna a Bruxelles
I capi di governo una
Decidevano ignorando spesso è il mandato che ricevano dal per ricevevano dal Parlamento perché altrimenti non si non si riusciva a decidere le cose non
E questo non ha fatto un grande rumore in Italia ma è una cosa enorme tant'è vero che i giornalisti e dischi si sono
Indignati dicendo ma che cosa significa questo che a loro noi
Decidiamo Delli un mandato per i vertici europei
E i Capi di Stato e di Governo non li rispettano
Perché i Parlamenti sono un intralcio
Quindi in Germania questa parte immediatamente un uno scandalo da noi non è stato nemmeno nominato perché noi siamo molto abituati
Ormai aderire delle istituzioni democratiche sbotta
E questa ci stiamo stiamo talmente abituando
Che veramente mi pongo il problema che lei che diceva cui alludeva Curzio Maltese cui allude virtù cioè qual è lo spazio
I che ha uno hanno una lista come la nostra
Qual è
Come fa come sto com'è possibile
A dire l'agenda in mano dominati da dire qualcosa che conti in una situazione in cui
Talmente conformista in cui si dà per scontato
Che un Presidente del Consiglio giudichi irrilevante e molto troppo invadente il potere del Parlamento
Allora la cosa che mi dico adesso probabilmente dato abbastanza controcorrente su questo
Ma io anzi starei un poco attenta
A usare continuamente in maniera
Sprechi attiva
La parola populismo
Intanto perché
Tantissime forze diverse sono accusate di di populismo
E stiamo
In stranissima situazione in cui abbiamo
Governo profondamente populista
Che accusa qualsiasi tipo di opposizione come populista
Per cui praticamente siamo tutti populisti
Allora
Visto che siamo tutti populisti
Quello che ci convince che ci chiede quale compromesso dobbiamo fare a io faccio volentieri un compromesso sulla sulla questione del populismo
E vorrei sapere
Da
Gli elettori di Grillo in particolare dagli elettori del PD che non sono d'accordo con la linea Renzi
Da tutti gli elettori che vogliono
Salvare allo stesso tempo la democrazia ma
Salvare anche loro ma vorrei chiedere
Cosa intendono
Quando si riferiscono alle esigenze del popolo perché anch'io
Sono interessato a quello che vuole il popolo e quando dico popolo di cui i cittadini e quando dico i cittadini indico i singoli individui che perdono il lavoro che sono caduti cioè a livello della povertà
Che sono che chi sono talmente precari che non rinunciano che rinuncerà a cercare per fine lavoro
Sapete tutti naturalmente che in tutta l'Europa diciamo dei Paesi deficitari salgono e normalmente i suicidi
Ecco
Quando si accusa di populismo chi difende queste categorie vede di persone in sofferenti
Io
Meeting mi viene
Mi viene paura
Perché populismo ha significato anche tante volte tagliare le ali estreme non so se vi ricordate
Negli anni settanta negli anni Ottanta bisogna tagliare le ali estreme
Perché sono populiste
Quindi
Bisogna aprire un centro
Che governi e tutto il resto va tagliato come populismo ecco io vorrei
Con forza occupare lo spazio
Che sta occupando solo Grillo nell'opposizione perché c'è solo luglio e l'opposizione
E dire
Quello che è vero cioè che Grillo
è l'espressione di un disagio profondo reale e che dobbiamo capire e non dobbiamo bollare subito come populismo
Ma che allo stesso tempo le sue proposte per quanto riguarda l'Europa visto che
Stiamo faccio stiamo preparando le elezioni europee e le sue proposte proposte
Sull'Europa sono di una confusione
E
Estrema
Non c'è
Un'idea che duri più di una settimana non c'è l'insistenza su
E battaglie precise
C'è
Una fa avevo proposto di andare a battere i pugni sul tavolo con la Merkel cioè di continuare le politiche che sono state fatte fin qui dagli Stati più deboli e se le cose non vanno a si fa un referendum sull'Euro ed è facile di uscirne
è facile uscire dall'euro ecco tutto questo mi sembra sull'Europa
Non populista ma profondamente Consort conservatore
Cioè
Complice
Del conservatorismo
Di chi difende l'Europa così come
E l'Europa
L'Europa così come
Non crediate che si chiami che sia in Europa non crediate che sia Unione è il ritorno
All'equilibrio di potenze nazionali che c'era prima che nascesse l'idea dell'Europa che ha portato a due guerre è il ritorno I nazionalismi
Agli estremismi nazionali non all'estremismo pure al nazionalismo e a forme di xenofobia avanzate
Io personalmente
Personalmente non credo
Che che Grillo sia un antisemita quindi sono contrario alla battaglia che si sta facendo in questi due giorni su il presunto antisemitismo di critica
Allo stesso tempo sono anche
E vorrei dire una cosa sushi Olson
è vero
Che che
Dice cose critiche
Sull'osterie tali regioni mitili
è vero anche
Che sciolse con tutte queste li devi buone contro l'austerità ha partecipato
Direttamente alla al negoziato che c'è stata in Germania sulla coalizione
Fra democristiani e socialdemocratici
Ed è stata fatta ma in maniera approfondita è durata mesi credo la trattativa
Ed è interessante perché è una trattativa seria che
Cui noi in Italia non saprei nemmeno capaci
Però il risultato per quanto riguarda l'Europa e che i socialdemocratici e quindi sciolti
Hanno rinunciato tutti i programmi più avanzati europeisti che avevano difeso in campagna
Dalla dal dagli eurobond
Al il
Hanno ottenuto il reddito minimo in Germania che importantissime che noi purtroppo non abbiamo e che difendiamo come lista iper tutta l'Europa
Però è una cosa
Che riguarda la Germania per quanto riguarda l'Europa non ci sono gli eurobond c'è il Piano Marshall pro che avevano proposto i sindacati eletti e che i socialdemocratici tedeschi
Avevano difeso in campagna Piano Marshall significa in sostanza
Che si gli Stati sono costretti a
Fare i conti in maniera più rigorosa
L'Europa in cambio fa una tale politica di ripresa e di grandi investimenti comuni
Finanziata i in vari modi con la con la tassa sulle transazioni finanziarie con la carbon tax eccetera
Che questo compensa visti gli sforzi che fanno di rigore che fanno gli Stati tutte queste idee
Schulz LEA in blocco abbandonate nella coalizione per cui
E la linea Merkel
Per quanto riguarda l'Europa
è stata vincente
Fermerei quando si chiuse
Due osservazioni
Perché è bello anche il confronto
La prima me non interessa francamente
Stabilire se Beppe Grillo sia o meno antisemita e tante cose contemporaneamente
Quello che
Personalmente considero
Importante
E che
Al centro della idea civile e democratica dell'Europa c'è la coscienza di che cosa è accaduto
Nel cuore del Novecento nel cuore del vecchio continente
Diciamo la nostra condivisa cultura democratica
Ha saputo imparare
Rispettare le vicende che hanno
Travolto il popolo ebraico nella sua
Anche
Riflettendo in maniera molto seria e approfondita sul tema della indicibili TA addirittura l'indicibili vita dell'ATER
Ora l'operazione chi ha fatto Grillo è stata non c'è molto squallida quella di aver
Usato la fotografia dell'ingresso di Auschwitz e di aver manipolato per ragioni di polemica diversi di Primo levi ma ancora più grave
E la reazione che lui ha avuto nei confronti della reazione della comunità ebraica
Perché vedi Barbara c'è un principio che riguarda non solo la politica ma che riguardasse posso dire così gli esseri umani l'umanità il sentimento dell'umanità
Quando si sbaglia perché si riferisce
In maniera così profonda un sentimento così radicato in tanta gente diciamo fare fiere
Non solo dei leader coraggiosi se siete le persone che hanno forte il senso della dignità si chiede scusa e Grillo non è abituato
A chiedere
Certo ma l'abbiamo detto anche noi Barbara lo sa bene la nostra critica nei confronti
Delle politiche
Che hanno generalizzato in diverse parti d'Europa il modello delle larghe intese
E che sostanzialmente hanno prefigurato un continente governato dalle larghe intese
è una critica molto forte molto robusta tuttavia
Io penso che nella nostra prospettiva oltre a una buona affermazione delle forze che criticano l'austerity secondo una prospettiva europeista
Oltre che la buona affermazione elettorale della lista l'altra Europa
Perché Sipra sa ci debba essere qualcosa di più
Perché è chiaro che
Più avremo voce in capitolo più riusciremo a svolgere non un ruolo di testimonianza ma un ruolo politico penso che noi vogliamo svolgere un ruolo politico
E il ruolo politico a che fare anche con la capacità di condizionamento e se posso dire di cambiamento della linea politica delle forze del socialismo europeo
Se noi pensassimo
Che Martin Schultz e il mondo che egli incarna
E perduto
Ora e sempre a una prospettiva di rifondazione dell'Europa
Noi faremmo una battaglia semplicemente per piantare una piccola bandiera
Io non mi rassegno
Combattendo nel Paese in cui correggersi abbiamo le difficoltà più grandi diciamo proprio di interlocuzione non mi rassegno a questa idea e penso che la maturità delle contraddizioni reali
Che la disperazione che ha prodotto la Società della precarietà
Che la recessione chiare ingabbiato una intera generazione e che ha distrutto il ceto medio fondamento diciamo delle democrazie moderne
Siano condizioni con cui il socialismo europeo dovrà fare i conti se ci faremo noi
Con forza e vivacità questi conti di farà prima e forse prima cambierà la storia dell'Europa io mi batto per questo non mi batto semplicemente
Per prendere voti mi batto per cambiare l'Europa e penso che dobbiamo avere la forza di mobilitare la gente è nostra per dire e alla nostra portata il cambiamento dell'Europa
Poi certo
Bisogna stare attenti a individuare diciamo le caratteristiche di tutti i soggetti politici populisti sono coloro che cantano che parlano contesto cantano
Per conto del popolo ma manipolando i bisogni del popolo il populista
E quello che racconta la povera gente che le radici della povertà di cui quella gente soffre
Sono legate alla presenza degli stranieri sono legate al fatto che le donne lavorano e rubano il lavoro agli uomini
Cioè il populisti raccontano
Che se fossimo dentro la piccola patria non avremmo e magari la vecchia moneta non avremmo ho problemi populisti sono coloro che fanno un racconto semplificato il manipolato della realtà appunto noi abbiamo un populismo dal basso
Che quello badate che costruisce un meccanismo fideistico che è molto pericoloso in cui non c'è spazio per il pensiero critico che è la cosa fondamentale che dobbiamo recuperare
La sinistra non vive se non all'ossigeno del pensiero critico se non cresce un contesto di dibattito di cultura di vivacità
Se i giovani non fanno le domande se siamo tutti rassegnati non può crescere la sinistra di nuovo remore di inedia come modo ma in parte in questi anni perché il berlusconismo ci attraversati c'è ascoltati entrato dentro i territori della sinistra
E ha ridotto la contesa politica a una competizione tra individui è un fatto di elettorali in fumo o di personalismo ma oggi quel ciclo forse sta finendo altrimenti non mi spiegherei il successo di questo Papa
Che ha a che fare proprio col fatto che forse lo allunga epoca dell'individualismo proprietario predatori io forse
Ci ha dato diciamo tutti i suoi frutti avvelenati e forse si può concludere abbiamo bisogno
Di tradurre politica mente la forza del vocabolario che la Chiesa oggi mette in campo riuscendo a esercitare un magistero morale
Mentre la sinistra talvolta appare prigioniera di un vocabolario antico
Che non interpreta la disperazione e non dà speranza allora ecco la sinistra deve ritrovare il suo popolo
Ma deve farlo come ci hanno insegnato a fare appunto io per quello parlavo degli antenati no
La favola o la storia
Dell'abbecedario che abbiamo raccontato il lungo in largo
Di quell'abbecedario comperato con mezza lira che era la paga di una giornata di lavoro da un bambino o adolescente bracciante nelle campagne di Cerignola
La storia di quell'abbecedario che aveva comperato il bambino Peppino Di Vittorio aveva a che fare molto con questa idea
Che il suo processo di liberazione direttamente proporzionale al numero di parole che ha prendi alla capacità di metterli in relazione le une con le altre con questo intendo dire
Ma io credo che
La lista antitrust a di fronte asse
Un obiettivo che alla sua portata io credo che noi abbiamo bisogno oggi
Dopo una fase
Molto complicata di amalgama di organizzazione di raccolta delle firme caro Luca
Voglio vedere
Che cosa significa raccogliere duecentoventi duecentotrenta mila firme o di cose sosta sostanzialmente in poche settimane
E quanti erano capaci di scommettere un soldo bucato sul fatto che avremmo raccolto le firme in Valle d'Aosta
No
C'è l'abbiam fatta compagni vivaddio io voglio dirlo
Perché
Sono
Sono otto
Sento la responsabilità no di aver detto ai miei compagni alle mie compagne
C'è un simbolo che è il nostro
Ce lo siamo guadagnati
Sapete Sinistra ecologia e Libertà e lo dico a Barbara è un partito che l'opposizione la fa anche se non si arrampica sui tetti di Montecitorio l'opposizione la fa tutti i giorni
Con grande competenza nelle aule parlamentari
Ma è un partito che ha è nato diciamo da tante sconfitte
Ha fatto una lunga traversata approvato a cimentarsi molto più che con i voti con le parole
Per imparare un vocabolario che ci consentisse di decifrare il mondo nuovo che era di fronte a noi per lavori la questione di genere la questione della contraddizione uomo-donna
A veramente attraversato arricchito la nostra formazione per quello
Chi fa un po'rabbia vedere che la questione di genere viene ridotta a una specie di maquillage che si fa nelle nomine giusto per stupire
Un modo riduttivo di affrontare un problema che tutto aperto e che non chiede qualche mossa furbesca ma chiede una rivoluzione culturale profonda
Per noi l'idea che la conversione ecologica non è il discorso della domenica mai il nome con cui noi due diamo provare a immaginare per intero un nuovo modello di sviluppo non fare quella cosa strepitosa che consiste nell'aggiungere
All'industria dell'inquinamento l'industria del disinquinamento che magari alla stessa allo stesso azionista ma provare a immaginare che l'ambiente non è un vincolo ma il contenuto di un modello alternativo di sviluppo è stato
Una fatica abbiamo dovuto ma cambiare o aggiungere ritratti abbiamo preso comprò per età docile mite meraviglioso come all'ex Langer e lo abbiamo messo accanto e ritratti di Antonio Gramsci
E dei nostri
Diciamo punti di riferimento più importanti
Era una provocazione su di noi perché volevamo cambiare il nostro congresso Alletto le parole del vostro appello Alletto le parole di all'Executive prassi
Con una partecipazione emotiva perché ci si chiedeva dei non mettere e il simbolo alle elezioni europee badate per un partito appena nato per un partito che per sei anni ha attraversato il dessert
Ho letto senza una lira senza mezzi avendo soltanto la voglia di non essere né collocati nel riformismo senz'anima nello scolo Cati nel radicalismo senza politica ma di provare a costruire una sinistra stia mettesse insieme il meglio del riformismo e il meglio del radicalismo per provare a ricostruire la presenza l'azione abbiamo fatto così
Vagliando maggio abbiamo provato vera chiama in campo
Fare per rendere il risultato ce la possiamo fare ecco questo volevo dire ce la faremo
Quanto immagini come risultati
Questa domanda portatile
La domanda quanto prevede tempi riprendere porta figlia effettivamente
Altre domande così al prossimo Giro invito Gigi Marzullo farebbe
Caso
No volevo solo aggiungere una cosa su sul Schultz sono d'accordo che
Che non è caduto a una prospettiva
Di una rinascita europea o di una sinistra europea
Quel
Infatti quello che avevo detto prima è che in campagna elettorale
La socialdemocrazia tedesca
Aveva detto delle cose molto avanzate si era molto spinta e nel nella grande coalizione che ha perso l'anima
E
Quindi per evitare
Questo passaggio in cui
Si perde l'anima
Bisogna che attorno alla socialdemocrazia a e al gruppo socialista nel Parlamento europeo e ci siano altri gruppi forti
E tra questi ci metto il nostro ci mette i Verdi ci metto anche liberali perché i liberali sono molto più elevati del gruppo socialista
E
Qui e questo questo volevo dire su su Schultz
E ESU misura ho dimenticato di rispondere alla domanda che mi hai fatto sui professor Ronnie
Ecco quando io ho sentito la signora Boschini parlare del professor Ronnie
Mi è venuto in mente che in fondo
L'unica giudici populisti stanno lì
Perché i populisti degli anni Cinquanta in Francia
Che erano quelli guidati da cui Giarda
Il centro della loro battaglia era contro gli intellettuali
E allora si intende una mi è sembrata
Il massimo il distillato assoluto del populismo rispetto al quale
Beppe Grillo è un super intellettuale
E immissione abbastanza spaventata perché questo un ministro abbastanza importante ho l'impressione nel Governo
E poi di
Quando sento tristissimo parole che dice lei li dice anche il Presidente del Consiglio mi spavento ancora di più
Perché vuol dire che veramente abbiamo appoggiata al Governo
E quando questi signori parlano il populismo per favore e per quello che dico stiamo attenti con questa parola perché i primi sono lì
Ma cosa pensi limiti degli ottanta euro
Bene
Non è una prova e la proposta più forte reale della campagna elettorale delle europee in realtà una misura economica riguarda l'Italia
è una misura che inviti che avresti fatto magari una maniera diversa se scettico sulle coperture che cosa pensa
Ma guarda
Noi
Anche per non essere iscritti d'ufficio nel partito vero Cicconi
Abbiamo subito detto bene
Tutto quello che ha il profumo della riparazione sociale nei confronti di settori
Parziali ma di settori importanti che hanno
Subito gli effetti dell'austerity va bene
Settore del pubblico impiego crea diciamo così
Il contratto congelato da troppi anni che non vede crescere le proprie retribuzioni parzialmente con queste ottanta euro
Respira
Non si capisce perché questa misura diciamo abbia una destinazione parziale
Perché la riparazione sociale
Non può escludere i più penalizzati tra i soggetti penalizzati che sono i pensionati che sono veramente oggi in una condizione qui sofferenze e di disagio insopportabile e poi per cortesia non chiamate la però
Com'era ieri nella puntata a cui ho partecipato di Ballarò il titolo era misure contro la povertà
Perché i dieci
Diciamo censimenti sono ancora un pochino più avari di con otto stiamo arrivando a dieci ma diciamo otto milioni di poveri
Non non hanno non avranno nessun rapporto con quegli ottanta euro la povertà
La povertà scusate è un tema rilevante perché in un'Europa in cui ci sono centoventicinque milioni di cittadini europei a rischio povertà
Venticinque milioni di bambini a rischio povertà in un'Italia che conta un milione di bambini che sono censiti sotto la soglia della povertà la povertà
Torna come
Il cuore pulsante della questione sociale
Sapete Fiesso spostato diciamo l'asse della questione sociale che non è più legato diciamo così all'implementazione dei livelli di reddito
A una diversa organizzazione del salario e del lavoro ma del tempo di lavoro ma torna il tema ottocentesco della povertà
Nel destro
Del
Ministro del Presidente del Consiglio Renzi non c'è un rigo che riguardi la lotta alla povertà
Gli ottanta euro hanno in tutta evidenza diciamo un problema di copertura perché il rischio
Lo dico perché avendo sempre partecipato alla puntata di Ballarò sono stato istruito dalle parole del Ministro della Sanità Lorenzini e quindi non ho capito nulla cioè
Effettivamente non
Cioè
Se avevo qualche sospetto che non ci fossero le coperture
Ho tendo ad immaginare qualche certezza sul fatto che non ci siano e che
Le coperture possano diciamo danzare attorno a quella feticcio del dibattito pubblico che la spesa pubblica per cui attenzione
Ma
Io voglio capire il due mila e quindici diciassette miliardi di euro di tagli alla spesa pubblica che settori che comparti colpiranno perché
L'idea che
In una tasca dimetti ottanta euro diminuiti di venti o trenta euro per le ragioni che sono stati spiegati ieri quindi in realtà quaranta cinquanta euro
E che dall'altra tasca sotto forma di riduzione del Welfare di riduzione del trasporto pubblico locale di riduzione dei servizi sanitari e quindi di mercificazione
Di privatizzazione sostanziali di ciò che oggi
Appartiene alla sfera dei diritti universalistici dei cittadini è un rischio molto serio
Ma io credo
Che l'operazione
Diciamo
Diciamo sia così ambigua
Perché prova attenere in vita una subordinazione alle tecnocrazia europea
Che impedisce
Degli immaginare una svolta politica caro Renzi la svolta CEE
Se mette in discussione l'aritmetica dei tecnocrati europee seri consideri con attenzione
La follia del fiscal compatta in un'Europa in cui diciamo così
L'idea di una unificazione fiscale di una integrazione fiscale
Guadagnata attraverso la disintegrazione di interi corpi intermedi della società
è un'idea pericolosa
Se tu non mette in discussione quella benedetta norma di rango costituzionale che il pareggio di bilancio
Su cui oggi non c'è una sola persona che io conosca nella vita pubblica disposta a fare un discorso di difesa
Non si trovano come non trovate un solo democratico disposto a difendere la riforma fornirò
Si sa chi l'ha votata non trovate nessuno disposto a difendere il pareggio di Bilancio chissà chi l'ha votato pagate ecco io credo che venti giri attorno al problema
L'Europa dell'austerity impedisce inibisce
La possibilità di fare una cosa elementare te lo spiego conosci come il discorso sul lavoro è un discorso truffaldino
Visto che
La riforma
La di che propone Renzi e semplicemente ad oggi il perfezionamento del processo di precarizzazione del mercato del lavoro
Di questo si tratta perché sapete se il contratto a termine rinnovabile otto volte nell'arco di trenta sei mesi
Prende l'apprendista non apprende perché fa il lavoro con il reddito con il salario molto decurtato e senza più l'obbligo formativo
Stiamo parlando davvero di un processo di assoluto perfezionamento
Di quel progetto di precarizzazione del mercato del lavoro ma il lavoro è quello che dovrebbe venire dai cantieri faccio un esempio ci sono in questo momento cinquanta miliardi di euro
Conduce lati
Ci sono e non possono essere spesi vedo qui amministratori importanti che sanno come stanno queste cose per i vincoli del patto di stabilità non possono essere spesi vedi Luca la la mia esperienza concreta
Io
Queste cose le ho raccontate Renzi le ho raccontate a letta le ho raccontate a Napolitano ho detto che cosa devo pensare quando ciò di fronte a me è un imprenditore
Che ha vinto un bando
Che ha vinto un appalto appalto che non è contestato ed ha cominciato un'opera gli abbiamo pagato il primo stato di avanzamento continua a fare l'opera e a un certo punto viene a bussare
Alla mia porta perché mi dice mi paghi il secondo stato di avanzamento
E io che ciò tanti socio tre miliardi di liquidità nelle cassaforte della Regione
Vi devo dire non posso pagarti perché pur avendo i soldi cioè i vincoli del patto di stabilità e lui mi dirà ma io che faccio falliscono
Poi magari mi sparo licenzio il quaranta operai voi sapere qual è il colmo dei colmi e che quell'opera che stava costruendo magari era proprio necessaria mettiamole un'opera di presidio ambientale
Succede che Luigi non ha i soldi fallisce
Le sue maestranze vengono tutte buttate per strada poi improvvisamente c'è una precipitazione alluvionale in quel cantiere si determina un mezzo disastro
Devo chiamare la Ragioneria della Regione devo reperire le risorse di somma urgenza per andare a rattoppare il danno e poi devo aspettare l'epoca in cui mi svincola no dal patto di stabilità
Per riconsiderare il prezzo dell'opera ritrovare daccapo magari con un bando l'impresa che la fa quanto costa il patto di stabilità alle tasche degli italiani
Quanto apposta
In termini
Voglio saperlo in termini
Di razionalità economica loro mi devono spiegare il lavoro
Questi questa grande questione io vengo dal profondo sud un giovane ogni due non ha lavoro non ha prospettive di lavoro non ha la speranza di avere il lavoro come
Sgorga il lavoro
Io mi sono a
Inventario incendiato ho costruito in settori innovativi cosa che non c'erano che danno molti posti di lavoro o Lario spazzola meccatronica
Ma
Ho bisogno io vorrei correre
Per aprire cantieri utili per esempio quelli contro il dissesto idrogeologico quelli per le bonifiche sono bloccato
Guido un'automobile importante con il freno a mano con il freno tirato ecco vorrei che mi rispondesse il lavoro come come viene fuori
Ammesso che vadano bene le regole di precarizzazione che invece sono una vergogna rigore dirò perché ma come sgorga e lavoro registri
Dal se tu cambi le regole perché dovrebbe nascere più lavoro
Più lavoro dovrebbe nascere se per esempio mandi prima la gente in pensione se la finisci col blocco del turnover nella pubblica amministrazione
Se metti se fai entrare i giovani negli ospedali a fare i medici gli infermieri
Ne ha mai entrare i giovani le Repubbliche amministrate
Ma io come faccio a governare la mia macchina se non arrivano i giovani quelli che fanno le lingue che navigano in internet che conoscono il diritto comunitario come ma deve essere una macchina moderna quando c'è il blocco generazionale mai un danno drammatico su tutte le amministrazioni
E poi una domanda ma come è possibile essere contemporaneamente
Il Paese che ha
Il più alto la più alta percentuale di ore di lavoro per lavoratore
E la più bassa produttività
Dette la precarietà non è soltanto un danno I diritti soggettivi delle persone
Che uno dice venite voi
A fare i lavoratori precari e non più quei soloni
Quelli stavano anche ieri a Ballarò con buone uscite da quattro milioni di Euro aumentano
Aver e i vostri figli so precari qualcuno che
Cioè aver venite voi a approvare ma non è soltanto una lesione di diritti soggettivi
No io cinque nipoti e ci parlo con loro capite che significa avere vent'anni ventidue anni ventitré anni e vivere in un contesto in cui il lavoro l'attività del saltimbanco la ricerca continua e vivere sulla porta girevole continuamente
Ma la precarietà e anche uno il danno all'economia
Perché il lavoro povero non ci serve ci serve un lavoro ricco di contenuti uno lavoro che può crescere se è un lavoro che dà certezza e fare un lavoro continuamente forme
Nato per questo la battaglia contro la precarietà una battaglia non solo nel cuore nel nome di un'idea della
Loro che non è merce e del rispetto della dignità delle persone ma è anche una battaglia per lo sviluppo vero che la nostra economia
Dobbiamo finire
L'ultima domanda
Per Barbara
Ieri avevo ospite
Una persona azione straordinaria F barra lei si definisce transessuale più famoso d'Europa perché non ha la modestia fra le sue doti
E a un certo punto la cosa e mi ha colpito è che l'ho sentita parlare una lingua molto politica cioè lei ha detto io voglio pagare le tasse
Ha anche spiegato che ha avuto un accertamento dal redditometro non o contributi non ho pensione non ho nessun tipo di assistenza guadagno molto sono ricca prendete i miei soldi fateci gli asili
Ora a parte la cosa meravigliosa che siccome Giovanardi continua a fare le battute su come la devo chiamare signora signorina donna o uomo comunque lei non mi attrae
E ci devono devo vedere un milione e mezzo di donne prima di esse attratta da lei vedere Luigi
Allora F balliamo strato il seno con una certa eleganza ridendo e poi ha detto guardi sono le più belle che ha viste proprio per un calcolo statistico però a parte questa battuta
E la domanda è ecco io pensavo che una commesse Baldo dirvi con eresia
E anche il suo modo tormentato di pensare voglio pagare gli asili da una che fa
La prostituta ecco era una cosa doveva stare un po'nell'intestazione trust
Ci voleva anche un po'di vita un po'di
Di sangue e mi ha molto colpito invece negativamente che nello stesso servizio che mandavamo io non lo sapevo perché alcune volte delle immagini repertorio scappano visto che lei è andata
Ai tavolini della lega Nord a firmare i due referendum di Salvini uno per abolire
Penso è questo lo possiamo sottoscrivere pure noi la legge Fornero e l'altro e qui tra il tema su cui ti voglio interrogare perché mette in gioco tante cose che sono né complessità della sola sinistra cioè per cancellare la legge Merlin e legalizzare liberalizzare la prostituzione come come la pensi tu su questo
Ma dispiace sino al plenum sia inizio ma anzi si è rivolta a noi problemi invece di andare al banchetto della lega
Perché mi sembra che è più
C'è
Non è più consono alla degli spazi Frasca che alla lega
Conoscendo un po'alla clinica perché magari queste due leggi a lei piacciono molto buona scoprirà presto che ci sono
Tante altre cose lega che non vanno bene per lei quindi io spero sempre che con questa
Anzi se glielo puoi far sapere Vittorino iniziamo
Contentissimi di fare delle iniziative con le anche se ormai lei ha fissato con la lega ma insomma
Il futuro
In futuro no no assoluto Mantova già prima quindi fa possiamo sempre sperare ancora
In ma questo mi fa pensare anche
Non so se stiamo chiudendo
Le discussioni ma non vorrei che si pensasse che
Che qui non che qui noi diciamo solo dei no
Che qui diciamo soltanto ci lamentiamo Soltan
Che insomma è un
Geremia Entella notare e proposte ce ne sono un sacco nella nostra
Nella nostra lista
C'è la proposta di una conferenza sul debito simile a quella che c'è stata nel dopoguerra
Che cosa
Aboliti quasi tutti i debiti di guerra dalla Germania quindi una conferenza sul debito che aiuti Paesi
E oggi deficitari c'era promessa di un Celli il Progetto di un reddito minimo per i giovani
E c'è il la
Messe in discussione eventualmente con referendum beh abrogativo e le norme attuative del
Del pareggio di bilancio
Questo è di fare l'importante perché è un referendum vogliamo fare anche noi non soltanto Grillo e il pareggio di bilancio
E
Est e difficili segna stare molto attenti a fare le norme piuttosto che parecchia perché pareggio di Bilancio è ormai nella Costituzione purtroppo
E
Questo significa che l'Italia
Più realista del re
Perché nessuno
C'era abusa burocrazia europea odiata tanta Renzi aveva chiesto all'Italia di metterla in Costituzione il pareggio di bilancio tanto che in Francia non è in Costituzione
E
Insomma i progetti i progetti ci sono accenni c'è fiscal colpa c'è un piano sul lavoro
E che che appunto un
Il Piano Marshall di cui parla
Sì trasse di un grosso sforzo europeo
Il rilancio dell'occupazione quindi ci sono
Molte proposte un'ultima cosa che vorrei dire
Mi piacerebbe che pare che saliti venisse qui anche Curzio Maltese che dicesse la sua opinione su questo
è che
Come già alcuna perché vorrei parentele
Dell'informazione pur dell'informazione
Io sono molto mi domando sono non sono sono molto senza senza parole su questo non capisco veramente
Grazie questa sorta di ostracismo che c'è dei grandi giornali italiani mainstream
Su l'iniziativa Sipra
Concludo sono
N ci ha appena detto non lo capisco quindi vorrei avere Curzio Maltese quel
Ma
Sanno tutti i giorni i giornali di cui parlo
E sono molto critici
Secondo me in alcuni casi anche troppo ma non è questa la questione del Movimento cinque Stelle
Ebbene
Tra loro politica di
Oscurare completamente
Tutte le iniziative di interviste Azzi presso la nascita la radio raccolta delle firme che era in realtà è stata una nostra campagna elettorale è cominciata così
E le iniziative silenzio stampa questo significa semplicemente dire
Chi è che giusto che l'unica opposizione alla grande coalizione che governa e critico
C'è qualcosa che non mi torna
Forse Curzio Maltese puoi dire qualcosa tu
Per non rispondere
No secondo me questo è il conformismo
Ecco
Io la mia tesi è che
Siamo in una in un'atmosfera di conformismo abissale
Cioè di chi l'ha solo ai dei LEA
Di aprire nella di gli occhi gli ori chi è l'attenzione a qualcosa di nuovo
Il conformista
E lo rifiuta
Far sei sentite le domande che faceva
Dunque parlavo con Guido viale che vi saluto a tutti
Voleva sapere come era andata mi sono assentato ma
Mario non so quale fosse e poi sono andato a forma va be
Tra le altre cose oltre a essere nastro di sinistra
Come se non bastasse
No io
Tanto lo dire che qui stiamo facendo una campagna elettorale molto provinciale cioè stiamo lo stiamo parlando dell'Europa e questo è uno svantaggio io credo che la lista Sipra sia
Una lista
Molto importante che sia il futuro della sinistra ma non solo della sinistra diciamo quello che si dice radicale dalla sinistra e basta io sono profondamente convinto io sono un elettore del PD verso me ne scuso banale
Allora sono profondamente convinto sono stato nessuno è perfetto
No l'ultima volta di dico la verità ho votato
PD ho fatto il voto disgiunto esser perché volevo che fosse chiaro il messaggio che non facessero porcata lei se ne sono seria estremamente fregati
Del mio parere come di tanti elettori del PD che la pensano come noi come di tanti elettori dei partiti socialisti europei che la pensano esattamente come noi
Quello che sta accadendo in Europa che stanno fallendo le politiche liberiste
E e la sinistra come dire viene chiamata coinvolta a governarle in questo disastro
Con dei prezzi enormi stanno pagando prezzi enormi illecite dei al minimi storici ha perso la metà del voto operaio i socialisti francesi è inutile che ve lo dica
Il glorioso Pasok si sta estingue indo in Italia le cose sono diverse anche perché abbiamo c'è un Paese diventato autarchico con Berlusconi dove non si parli in questo Paese la stampa la televisione
Ha dato pochissimo spazio alla firma del fiscal compatta che è una roba che
Impegna per cinquanta miliardi e più grande per cinquanta miliardi all'anno per vent'anni questo Paese
E il più grande impegno finanziario che l'Italia presunta dall'Unità d'Italia ed è stato liquida dopodiché se si alza uno ne fa un lutto
Tra i vari guitti che popolo la scena se ne discute per tre giorni oppure discutiamo della vendita
Si si discute di a di abolire il Senato adesso al di là del merito insomma che c'è da un po'di tempo
Per risparmiare credo cento milioni che servono a comprare un fanalino di una il settantacinque grosso modo
Rispetto
Che loro compreranno
L'Italia è un Paese dove questo diciamo connubio tra informazione
Autarchica così e ceto politico autarchico ci procura dei dei dei contrattempi diciamolo e abbiamo avuto l'organismo con vent'anni di ritardo Berlusconi adesso c'è il pluralismo
Cioè noi stiamo andando prendere nella stessa quella che si chiamava una volta nella spazzatura della storia tratto qualcuno dovrebbe spiegare Renzi che Blair ha incrociato il più alto periodo di crescita della Gran Bretagna dopoguerra mentre probabilmente la situazione norme
Altrettanto brillante in Italia
Non bastasse abbiamo anche Coluche con venticinque anni di ritardo cioè
C'è qualcosa che non funzionerà nella
Se questo è il rinnovamento diciamo da politica italiana non siamo messi bene il rinnovamento EZIT partners e non mettersi presento d'Europa e de il futuro e io sono sicuro che i compagni come si diceva una volta
Dei socialdemocratici socialisti i compagni del PD libri
Arriveranno a queste conclusioni a cui è arrivato l'ex se i parassiti
Perché non c'è un'altra possibilità e non è possibile
Che in una situazione di crisi di impoverimento di attacco sistematico hai ai lavoratori in cui i lavoratori sono chiamati a fare sacrifici per salvare le banche non è possibile che questa rappresentanza sia lasciata
Al populismo di destra
Io soffrono vedendo il voto di delle periferie
Di Parigi date alle penne il voto del delle zone industriali tedesche
Che che vanno a ai gruppi neonazisti so forma capisco che non c'è rappresentanza non si sentono più resi presentati da una sinistra che non fa il proprio mestiere noi abbiamo semplicemente questa voglia di fare il mestiere
Che si che deve fare la sinistra la difesa dei lavoratori e del lavoro grazie grazie allora l'ultima replica apprendo
Che poteva forse
Chiudere dire qualcosa
Ma io voglio
Conclusivamente tornare su una questione molto particolare che ha posto Luca perché l'occasione vini fare una riflessione più generale
Luca ha chiesto se non fosse giunto il tempo di riconsiderare la legge Merlin
Perché c'è un dibattito su questo
Io credo che noi questo dibattito lo dobbiamo fare
Perché quella legge ha avuto un grande significato
Perché il bordello era una istituzione della società
Serviva a tenere in piedi
Diciamo la famiglia nelle sue forme tradizionali era uno strumento dell'esercizio dell'oppressione dell'uomo nei confronti della donna era la legalizzazione di rapporti diciamo tra i sessi
E quindi la fine del bordello della prostituzione di Stato è stata effettivamente un punto importante una conquista
Credo che sia cambiato tutto sia cambiata la morfologia la natura dei rapporti tra i sessi sia cambiata la famiglia la sua struttura
E c'è quindi
Un dibattito che io penso che dobbiamo fare e perché lo dobbiamo fare
Perché il tema dei diritti
Parlo non dei diritti sociali
Parlo dei diritti individuali
Dei diritti delle singole persone e dei diritti di libertà dei diritti civili
Che la sinistra tradizionalmente la sinistra storica tradizionalmente consegnato diciamo a un atteggiamento dilatorio a rinviato
Prima c'è la trasformazione della struttura sociale poi ci occuperemo della sovrastruttura
Ecco quei diritti abbiamo imparato che sono strettamente diciamo connessi diritti individuali diritti sociali cammino ne avanzano insieme
Ma i diritti individuali sono come ci ha spiegato molto bene
Un professore onere come Stefano Rodotà ci sono indispensabili da esercitare soprattutto in tempi di crisi
L'idea che
Non si debba affrontare questa dimensione dei problemi delle persone
Perché abbiamo questioni più ciclopiche sulle nostre spalle abbiamo l'esplosione del disagio sociale quindi non c'è il tempo di occuparci di questo di mettere queste cose nella nostra agenda
Parlo di una
Quantità di una varietà di diritti che attraversano la vita di una moltitudine di persone noi dobbiamo immaginare che proprio la crisi
Si chiede l'esercizio pieno dei diritti di cittadinanza perché sono una specie di scudo protettivo io credo che noi
Abbiamo il dovere ritenere insieme insieme queste due partite fra l'altro
C'è uno in Europa che consideriamo civile proprio quando
Si evolve dal punto di vista dei diritti di libertà quando è capace di essere pienamente erede della Rivoluzione francese della sua ispirazione della sua illuminazione proprio
Dell'individuo delle sue prerogative dei suoi diritti ecco io credo che anche su questo dobbiamo esercitare molto la nostra non solo il nostro pensiero ma le nostre pratiche politiche
Per il resto ragione Curcio
La nostra possibilità direttamente la nostra possibilità di incidere in questa campagna elettorale e di portare a casa un buon risultato
E direttamente proporzionale alla capacità
Di trascinare dentro il palcoscenico della contesa pubblica l'Europa
Ma non come un pretesto per polemiche di quart'ordine
Ma l'Europa la sua storia
La sua vicenda
Questo meraviglioso e drammatico illuminato e Buglio novecento
L'Europa che ha cominciato il suo cammino novecentesco diciamo presentandosi come il deposito di straordinarie promesse
Di benessere di emancipazione e che invece ha trascinato poi la parte più evoluta più industrializzata dentro un buco nero un buco nero assoluto quale è stato l'organizzazione di massa dello sterminio
Ecco io credo che noi dobbiamo portare l'Europa e l'Europa di oggi
L'Europa poi dei nostri ragazzi l'Europa degli studenti l'Europa dei voli low cost l'Europa degli Erasmus l'Europa della confidenza con le lingue e l'Europa della connessione
L'Europa dei diritti
E dobbiamo farlo
Cercando
Di spiegare una cosa fondamentale
Che
L'eguaglianza
Non è
Un reperto diciamo
Archeologico la parola eguaglianza il suo significato a che fare molto
Con la possibilità di dare linfa e forza un nuovo progetto europeista io penso anzi Curzio mi son permesso pure di scriverlo
Libro che sta per uscire
Che forse noi dovevamo di più approfondire la terza parola della
Triglia del della Rivoluzione francese che fraternità in fondo a sinistra abbiamo vissuto teoricamente culturalmente una contesa tra libertà
Ed eguaglianza libertà ed è che all'ITEA e ci siamo scordati la quella terza parola che non casualmente fu collocata dentro un'esperienza rivoluzionaria la fraternità forse
Quella parola ci aiuta a capire perché la sinistra quando ha scelto la libertà a scapito dell'eguaglianza
E finita celebrare il mercato il liberismo e perché la sinistra quando ha scelto l'eguaglianza a scapito della libertà e finita nei pressi dei gulag
Forse quella parolaccia aiuta voglio dire questo amici e amiche compagne e compagni che siete oggi qua all'inizio di questa campagna elettorale
Noi abbiamo bisogno di respirare
Cioè di vivere la politica davvero come uno sguardo aperto e libero sul mondo come una crescita delle nostre conoscenze delle nostre relazioni non come
La Lu urlando in calo unito di chi si affaccia dalle caverne recinta il proprio territorio identitario lancia una specie di scomunica sul resto del mondo
Abbiamo bisogno per vincere devi trovare il fascino di un discorso universalistico
Vi è un discorso cosmopolita di presentarci come europei perché l'Europa il continente che ha saputo mettere insieme grandi eredità culturali che rivelavano il fatto che gli individui dotati di dignità si chiamano persone è che le persone solo anche individui
L'Europa che ci ha insegnato che non c'è una libertà kefiah proprietaria di carte o di intellettuali ma c'è una libertà se c'è un processo storico di liberazione da ciò che opprime
Da ciò che condiziona la vita economica cioè il rapporto tra la libertà il lavoro
E quello che abbiamo messo a fondamento dell'idea che la sinistra ha avuto e ha praticato della modernità un'altra modernità oggi non è sufficiente dire lavora e libertà
Dobbiamo parlare dell'ambiente e dobbiamo parlare della differenza tra i generi della differenza dei sessi e della ricchezza cioè abbiamo questioni fondamentali
Ma difatti io non dobbiamo viverle come se fossero un'incombenza burocratica
E il mondo nuovo
Che dobbiamo
Decifrare e frequentare e vi chiedo
A noi
Che rischi comporta questa attitudine a vivere la politica come una passione forte ma una passione colta come una voglia di conoscere il mondo per trasformarlo appunto
Perché non lo trasformi se non lo conosci questo il punto la differenza fondamentale con
I
Populismi
La trasformazione del mondo e soltanto figlia della capacità di padroneggiare conoscitiva mente criticamente i meccanismi che quel mondo lo presentano come se fosse un mondo naturale la destra perché ha vinto
Ha vinto perché ha ridisegnato in maniera selvaggia i rapporti sociali ha presentato un mondo feroce come se fosse Dipro
Eminenza divina o come se fosse una storia naturale del mondo e noi abbiamo perso perché ci siamo tolti dalle orbite gli occhi della critica e abbiamo smesso di dire questo non è un mondo naturale e non labo lutto Dio così il mondo ma è un mondo che è stato fabbricato da rapporti di dominio il segreto e la forza di quei rapporti di dominio
E in quel condizionamento culturale che presenta il mondo che ci imprigiona come se fosse il migliore dei mondi possibili per questo noi abbiamo bisogno
Di arricchire la nostra battaglia di pensiero di forza intellettuale e io credo che con il respiro lungo che ci hanno insegnato le materie i padri
Del movimento operaio della sinistra dei movimenti sociali del movimento ambientalista
Forse ce la faremo
Prima
Scusate che
A favore dell'un'ultimissima cosa
Va bene
Abbiamo cioè il discorso