15APR2014
intervista

Intervista a Fabio Amato sulla presenza della Lista "L'altra Europa per Tsipras" alle prossime elezioni europee

INTERVISTA | di Andrea Billau RADIO - 15:50. Durata: 9 min 26 sec

Player
"Intervista a Fabio Amato sulla presenza della Lista "L'altra Europa per Tsipras" alle prossime elezioni europee" realizzata da Andrea Billau con Fabio Amato (candidato alle prossime elezioni europee per la lista "L'altra Europa per Tsipras", Partito della Rifondazione Comunista).

L'intervista è stata registrata martedì 15 aprile 2014 alle 15:50.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Antieuropeismo, Austerita', Banche, Bilancio, Commissione Ue, Crisi, Democrazia, Disoccupazione, Economia, Elezioni, Ernesto Rossi, Euro, Europa, Europee 2014, Federalismo, Fisco, Forza
Italia, Germania, Grecia, Informazione, Italia, Lega Nord, Liberalismo, Lisbona, Maastricht, Mass Media, Movimento 5 Stelle, Nazionalismo, Occupazione, Parlamento Europeo, Partiti, Partito Democratico, Politica, Poverta', Prc, Recessione, Sinistra, Spinelli, Tsipras, Ue, Ventotene.

La registrazione audio ha una durata di 9 minuti.

leggi tutto

riduci

15:50

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale e ci occupiamo di elezioni europee e in particolare di una rissa la lista l'altra Europa con Sipra ASS che è una lista di cui si parla poco nonostante sia una lista importante che candida Presidente della Commissione il leader appunto di si Rizza il ancora a questo punto il dato dai sondaggi con il maggior
Partito greco s'nel secondo nelle scorse elezioni e che appunto a convogliato molte forze
In tutta Europa per appunto una diversa politica soprattutto su sui temi dell'economia dello serietà e che in Italia appunto ha visto una una serie di forze tra cui
Anche Rifondazione comunista che
Hanno aderito al Progetto appunto di un altrove per cifra se noi abbiamo in collegamento telefonico proprio
Un rappresentante di Rifondazione che del cartello europeo per Sipra sei che fa abbia malato e lo salutiamo
Buonasera
Altre considerazioni
Allora vogliamo parlare insomma di innanzitutto di questa novità di queste elezioni europee e di come sta insomma abbiamo visto all'inizio ci sono stati
Tutti insomma il giorno tali l'hanno riportata anche dei problemi nella formazione dei i Perini garanti dei primi garanti ci sono stati dimissioni di Camilleri Flores Arca hai sette e altri però poi in realtà la situazione sembra essersi stabilizzata no con negli ultimi tempi e Bellora
In realtà la
I migliori garanti della lista l'altro Consip sono gli oltre duecentoventi mila cittadini
Che hanno firmato nelle nostre liste che hanno credo fatto unico nella storia delle elezioni europee reso possibile
Di presentare una lista fuori
Dalla rappresentanza parlamentare questo già l'indice diciamo di una voglia di partecipazione di cambiare questo Europa
Questo lo spirito con cui Rifondazione Comunista nella finiscono per il partito sinistro per i cui facciamo parte con altri ventotto partiti fra cui si ritira della Grecia proposto all'exit Sipra scommette candidato alla presidenza della Commissione europea
Come alternativa la grande coalizione delle banche che sta governando l'Europa di fatto da Maastricht in poi
E adesso vari Paesi la grande coalizione fra popolari socialisti liberali quella che governa ingresso a quella che governa di fatto anche in Italia quella che governa
In Germania in nome del mantenimento dello status quo cioè di un'Europa dove c'è sempre meno democrazia è sempre più una tecnocrazia che insiste
Su delle ricette che stanno uccidendo il malato una medicina quella dell'austerità delle politiche di rigore che come è evidente in Italia da molti in poi come in Grecia e drammaticamente evidente visti
I dati incredibili di povertà crescente di disoccupazione
Sta
Provocando diciamo basta lo steril Casacci vuole di un cambiamento radicale nelle politiche che invece investono neanche l'azione di occupazione dare la priorità alle persone invece che alla stabilità monetaria e finanziaria
Quindi in diciamo ci sono in realtà due fronti quello che appunto adesso stadi raccontando del
Fronte europeo ed Sipra sa appunto
Una candidatura che per esempio rispetto
Alla candidatura ufficiale di Schulz no del del del PD partiti socialisti europei si caratterizza può toh compiuta radicalità sulla parola d'ordine contro l'austerità no e dall'altra parte però appunto nel nostro Paese che spazio secondo te può avere questa lista in un panorama
Che effetti amente molto polarizzato in cui come dire anche lo spazio così potremmo dire è scettico no euroscettico e realtà e monopolizzato per esempio dal Movimento cinque Stelle
Ma allora noi diciamo che in Europa come in Italia si combattono da una parte la continuità
Che sono appunto i parchi della grande coalizione PD e PDL in Europa governano assieme Berlusconi correnti sostengono Schultze Young come già d'Alema dice fare riformeranno la grande coalizione anche in Europa
Dall'altra ci sono le risposte nazionaliste xenofobo che vorrebbero tornare ognuno nelle piccole paté pensando che tornando i confini nazionali si possa
Riconquistare
Una
Autonomia o una uscita della situazione di crisi dall'altra la vera alternativa a quella che a livello europeo la sinistro per con
Si ritira con Ipres propone che quelle invece di invertire di cambiare l'Europa farlo tutti insieme i popoli uniti non divisi
Contro la minoranza che adesso ha sequestrato
La sovranità popolare in Europa vede Altiero Spinelli Ernesto Rossi che hanno scritto il manifesto di Ventotene avevano idea di un'Europa dove protagonisti avrebbero dovuto essere non i governi l'iter ma i popoli
Oggi invece l'Europa reale che è stata costruita attraverso questi trattati
E con il fiscal compatto il sì spacca il tuo PAC ancora
Di più a reso impossibile per i popoli uscire
Dal
Dalla
Vortice diciamo neoliberista del e dalla spirale tali recessione che sta
Distruggendo l'Europa ecco va a tagliare loro OPA diciamo e
C'era un alter italiane i tagliare lo stato sociale come sta
Accadendo c'è un'alternativa che quella di costruire l'altro ROPPA che quella che noi vogliamo rappresentare
E siamo devo dire in tutti i sondaggi il gruppo che crescerà più in Europa non è quello degli euroscettici nazionalisti ma di quello che io definisco così degli euro critici progressisti
In Francia anche in Francia in Spagna in Portogallo
In Grecia anche in Germania le forze della sinistra radicale cosiddetta sono date in ampie scese probabilmente il gruppo della Sinistra Unitaria Europea diventerà il terzo gruppo nel prossimo Parlamento europeo di questo però
Non si parla perché preferiscono parlare della paura che fanno i nazionalismi le forze
Diciamo che se in ottobre e razziste per
Daremo una mano al
Al Governo esistente della grande coalizione
Sento parlare di dare l'alternativa che è quella che noi vogliamo rappresentare ecco infatti certamente il tema dell'informazione è un tema centrale
Come te sai per esempio i radicali su questo
Denunciano da tempo la impraticabilità appunto politica proprio anche per questa
Disegni formazione massiccia che soprattutto poi a livello di informazione pubblica viene fatta e quindi anche voi vi state confrontando
Con una specie di oscuramento un po'e non
Sì confrontiamo darmi in questo
C'è una occupazione mano militare dei media
Che rappresenta un punto una polarizzazione dello scontro
Per garantire lo status quo cioè che cambi tutto affinché non cambi
Nulla e drammaticamente vuole dire in Italia c'è pochissima informazione sull'Europa cioè noi voteremo
Per l'elezione europea il Parlamento europeo che non c'è un dibattito pubblico sul futuro dell'Europa questo chiaramente non è da oggi
è da anni non in Italia non c'è stato nessun dibattito pubblico sulla cambiamento della Costituzione l'introduzione del pareggio il pareggio di bilancio
Sull'approvazione del fiscal compatta sul Trattato di Lisbona c'è stato un consenso entusiasta e acritico
Che fa sì che oggi non ci sia la consapevolezza della vera partita in gioco ci sia la semplificazione come quella che fa la lega
Sull'Euro sei problema fosse solo moneta sarebbe semplice da risolvere il problema invece
Il modello economico e sociale che ha costruito la crisi attraverso l'aumento delle disuguaglianze della povertà e va cambiato questo modello non semplicemente una moneta
Che pure ha contribuito perché costruita male senza la politica senza la costruzione dell'Europa
Politica a creare questa situazione
Che vivono tanti
Tanti cittadini in tutta Europa non solamente nel Sud perché poi c'è anche l'Irlanda che sono i Paesi dell'est europeo che stanno soffrendo e non poco gli effetti della crisi
Io ringrazio Fabio nato con cui abbiamo parlato della lista dall'altra Europa
Per Sipra sicché dovete candidato per le prossime elezioni europee nella circoscrizione Centro lo ringrazio e gli auguro buon lavoro
Grazie e buon lavoro voi grazie per il lavoro che fate comunque di con di informazione di garanzia del pluralismo