15APR2014
intervista

Giustizia e carcere: il Satyagraha Radicale continua. Intervista a Maria Grazia Lucchiari

INTERVISTA | di Michele Lembo RADIO - 17:06. Durata: 5 min 13 sec

Player
"Giustizia e carcere: il Satyagraha Radicale continua. Intervista a Maria Grazia Lucchiari" realizzata da Michele Lembo con Maria Grazia Lucchiari (membro del Comitato Nazionale, Radicali Italiani).

L'intervista è stata registrata martedì 15 aprile 2014 alle 17:06.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Amnistia, Bernardini, Carcere, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Digiuno, Diritti Umani, Federalismo, Giustizia, Imprenditori, Magistratura, Nonviolenza, Radicali Italiani, Riforme, Testa, Tortura, Treviso, Veneto.

La registrazione audio ha una durata di 5
minuti.

leggi tutto

riduci

17:06

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale dopo quarantasei giorni di sciopero della fame la segretaria di radicali italiani Rita Bernardini ha sospeso la sua iniziativa non violenta lo sciopero della fame che stava che ha condotto con più di mille cinquecento persone
Scandendo i giorni che ci separano dalla ventotto maggio termine in cui la Corte europea dei diritti dell'uomo ha fissato per l'Italia di porre fine al all'infamia in corso dei trattamenti inumani e degradanti che a cui sono sottoposti i detenuti nelle nostre carceri
Questa decisione di Rita Bernardini è venuta dopo l'approvazione della mozione generale nel corso dell'ultimo Comitato nazionale di radicali italiani
Di cui Maria Grazia chiari e membro di direzione collegamento con noi salutiamo buongiorno ma di grazia quando ascoltatori
Maria Grazia a raccolto l'iniziativa di proseguire insieme ad altri militanti dirigenti della movimento radica all'iniziativa non violenta ecco come Co. come procede l'iniziativa è come si svilupperà il Satyagraha radicale in questo senso
Attentamente prima che nata
Seguito appunto della
è stata voluta come un'iniziativa di sostegno alla
Alla
Alla iniziativa di Rita Bernardini questa lunghissima in quarantasei milioni di lire uno
Ed è nata spontaneamente sostanzialmente per ora che siamo noi siamo una squadra e quindi dobbiamo porre anche
Assumersi alcuni no oneri che sono quelle di portare avanti la battaglia attività è quella di tutte queste persone mille a mille cinquecento persone che con lei stavano visionando
Abbiamo pensato di farlo per tre giorni dalla mezzanotte di domenica fino a mezzanotte di mercoledì sì
E a fare portare avanti e questo diciamo testimone raccogliendo io ho raccolto il consenso della gran parte dei membri nella sanità assorbirebbero fatta insieme con l'ereditarietà e con molti altri da coloro che hanno poi messo il loro nome e cognome
Sull'elenco direi che visione Ocalan annuali diciamo no a questa lotta non violenta ed è uno strumento particolare almeno per me
Perché abituato a diciamo anticiparci tutti i giorni interrompere questo rito questo nomina quotidianamente
Romana una cosa notevole poi notevolissimo perché io porto avanti prima fra molti giovane come ha statuito che a me va bene
E quindi va bene il sia che in trentasei no quindici è previsto un percorso a staffetta non avete ancora parlare adesso abbiamo l'attacco
Ho pertanto attiva dei tre giorni dovrebbe essere anche on line lanciamo l'elenco se assi aggiunsi alle altre aggiungersi a questa questo elenco altre persone fuori stagione
Siamo coloro
Che lo vedono una la Rete
Direi che questo è un iniziativa
In diciamo il digiuno è una una partecipazione molto molto diretto alla all'iniziativa la lotta politica
Diciamo accorgersi tutti i giorni
è un modo di ecco anche cattivi si attivi nella partecipazione politica perché mi ricordo ogni ora e ossessivo torno il momento della giornata
E quindi sono attivata nella nella
Educativa di lotta nell'attuale situazione politica nello scrivere nel telefonare né l'una
Che fiere
Molto sensibili diciamo
Con a uno strumento come il TG uno eccetera metteremo nero aggiungo che questa pratica non violenta del digiuno l'ARPA hanno
A le IPAB avviata anche ieri da un gruppo di imprenditori della ditta di Treviso
Che parlo di rimando per a sostenere i colleghi diciamo gli amici che sono stati arrestati nei giorni scorsi sapete nei giorni scorsi stentatamente attiva
Allora avviata dalla dalla magistratura chiara
Visto ventiquattro barra FT insomma coloro che hanno che stavano stiamo costruendo questo famoso
Banco si solidi serenissimi peace keeping indipendentisti allora quei degli amici hanno di tsunami do ieri lo hanno proprio detto chiaramente che
Stanno o stanno affrontando una lotta non violenta una nota
Usati a gara allo scrivente
Allo stile radicale anomala una lotta veneta come fa Pannella
Ecco questa un'iniziativa che appunto magari non si collega direttamente alle nostre iniziative sul carcere però voglio dire diciamo una pratica che è stata avviata neanche da queste persone
E magari secondo me si potrebbe anche puntare a un collegamento una forma di sensibilizzazione sulla sulle è solito attiva sul carcere sulla giustizia sulla riforma della certo del sistema carcerario
Ok anche sull'aggiornamento relativamente a questa iniziativa ci risentiremo grazie Maria Grazia Lucchiari pilastro