15APR2014
intervista

Intervista a Paolo Gentiloni Silveri sulle nomine del Governo Renzi degli amministratori nelle aziende pubbliche

INTERVISTA | di Lanfranco Palazzolo ROMA - 00:00. Durata: 7 min 22 sec

Player
"Intervista a Paolo Gentiloni Silveri sulle nomine del Governo Renzi degli amministratori nelle aziende pubbliche" realizzata da Lanfranco Palazzolo con Paolo Gentiloni Silveri (deputato, Partito Democratico).

L'intervista è stata registrata martedì 15 aprile 2014 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Berlusconi, Donna, Forza Italia, Governo, Impresa, Liquidazioni, Mercato, Movimento 5 Stelle, Parlamento, Partecipazioni Statali, Partito Democratico, Politica, Renzi, Riforme, Stipendi.

La registrazione audio ha una durata di 7 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale con l'onorevole Gentiloni Italia il partito democratico per parlare delle nomine che sono state rese note ieri sera dopo il Consiglio dei Ministri e che riguardano le grandi le grandi aziende
Pubblico a partecipazione pubblica qual è la sua impressione oggi i giornali
Fanno dei titoli abbastanza eloquenti trionfo delle quote rosa ma al di là di questo sono buone nomine
Ma adesso che siano buone nomine lo deciderà il il mercato e le valutazioni e le ha fatte nella sua autonomia e il Governo non il Parlamento
Io
Sottolineo come fatti molto positivi
Due infatti il primo è che ci sia stato comunque
Un avvicendamento
Non in tutte le posizioni ma nella maggior parte delle posizioni principali e questo è credo normale in grandissime aziende in nessun posto al mondo
Si rimane quindici vent'anni alla testa di gruppi che richiedono un impegno molto molto rilevante
E la seconda cosa positiva è che sia pure nel ruolo di Presidenti per la prima volta c'è una presenza di
Donne di donne in gamba
Questo poi si può discutere se è un segnale solo simbolico una svolta reale però è una grande novità
Penso che il Governo Renzi quindi abbia dimostrato che le cose si possono cambiare non solo a parole ma anche dei fatti
E qualcuno ha sottolineato ecco che non c'è stata nessuna donna chiari che ricoprirà l'incarico di amministratore delegato nelle nomine di ieri ha un ruolo che non si addice alle donne
No assolutamente no è chiaro che qui
Ogni volta che c'è una riforma un cambiamento
Anche molto radicale come quello introdotto
Da queste nomine dal Governo Renzi e legittimo dire si poteva fare anche di più no figurarsi si può sempre fare di più
Però a chi dice che
Non c'è nessuna donna amministratore delegato di queste quattro cinque principali
Aziende io rispondo che fino a ieri non c'era nessuna donna anni nessuna posizione di vertice di queste aziende
Quindi va bene tutto ma
Avere introdotto
Tre o quattro posizioni fondamentali di donne io credo sia
Assolutamente una prima volta per l'Italia
Mentre abbastanza alla normalità nel resto del mondo ricordiamoci che
Da dalle grandi aziende della new economy o di internet
Alle banche pieno di posizioni femminili ruoli rilevanti per fortuna si cominci anche in Italia e penso che questo sia un merito
Del governo Renzi
Qualcuno diceva ecco queste aziende andavano male c'era bisogno di un di un ricambio di vertice si dice che squadra che vince non si cambia in questo caso si intravedeva la necessità di un di un ricambio per rompere un andamento diciamo
Economico che non era dei più felici
Mario in ogni azienda fa una storia stessa storia se certamente di
Di queste cinque aziende principali in alcuni casi sono storie di successo in altri sono aziende in grandissima difficoltà quindi sbagliato generalizzare
Certamente però un ricambio
Soprattutto quando si occupano posizioni di vertice da dieci quindici anni è utile
A prescindere dire cioè non si può restare a vita in una posizione di
Top manager di una grandissima impresa
Questo vale per la politica come vale per le imprese servono
Energie fresche e poi rimanere dieci quindici anni nella stessa postazioni crea comunque anche l'impresa è magari non vanno male delle posizioni delle incrostazioni che è meglio Remo
L'ultima questione che riguarda le nomine
Quelli del diciamo del della lista Sipra sarà hanno sottolineato che le buone uscite delle dei manager che lasceranno i vertici di queste aziende
Saranno di circa venti ventisei milioni di euro in un momento in cui lo stesso Governo Renzi aveva avviato diciamo un operativi abbassamento diciamo delle del delle quote per i compensi ai supermanager di Stato c'è questo elemento da valutare
Ah non c'è dubbio mai com'è ovvio le buonuscite non le decide il Governo Renzi ma sono i contratti fatti
Dai Governi precedenti alcuni anni fa che comportano queste buone uscite
Quello che è l'attuale il Governo e anche il precedente per la verità
Ha deciso è una riduzione dei compensi del venticinque per cento per i nuovi manager che verranno che sono stati nominati ieri è una riduzione drastica fino a
Il tetto simbolico diciamo così del Presidente della Repubblica per
I Presidenti che sono stati nominati ieri in qualche caso quindi
I Presidenti prendono
Un terzo di quello che prendeva i loro predecessori quindi per quello che era di competenza del Governo attuale io penso sia stato fatto un passo molto rilevante
Che le buone uscite in un contesto come un come il
Quello attuale benino scandalo è assolutamente sacrosanto
L'ultima questione subito dopo le le nomine dei di questi vertici Renza incontrato Berlusconi che oggi è stata affidata i servizi sociali
Quanto importante l'accordo comunque la tenuta di un accordo con a Berlusconi per il Partito
Democratico e diciamo la liquefazione di Forza Italia potrebbe essere un problema per voi
Ma per noi è importante tentare di coinvolgere le opposizioni ci abbiamo provato anche con il Movimento cinque Stelle ma siamo stati presi a male parole e invece c'è stato una disponibilità da parte di Forza Italia nelle riforme
Istituzionali nella legge elettorale in quelle costituzionali
E naturalmente è una scelta non è una
Immobili con una costrizione perché l'esperienza di questi anni ci dice che se cambi la legge elettorale o la Costituzione
A maggioranza magari con una maggioranza risicata boy dopo pochi anni le cose vengono smontate rifatte eccetera io mi auguro che l'accordo tenga mi pare che l'incontro di ieri confermi che può ottenere
Poi
Ci sono tanti che lavorano contro le riforme in questo Paese no questo è un Paese in cui sono tutti per il bene il PD
Mamma qualcuno anche nel Pd sono tutti per il monocamerale ISMU finché qualcuno non porta in Parlamento una proposta
Di modifica del Senato improvvisamente rivedo rispuntano a una marea di bicamerali istinto spettabili fino ad allora quindi vedremo è chiaro che se salta tutto o si va alle elezioni la ringrazio e ringrazio l'onorevole Gentiloni