16APR2014
stampa

Il Documento di Economia e Finanza presentato dal Governo Renzi

CONFERENZA STAMPA | ROMA - 17:30. Durata: 35 min 32 sec

Player
Registrazione video della conferenza stampa dal titolo "Il Documento di Economia e Finanza presentato dal Governo Renzi" che si è tenuta a Roma mercoledì 16 aprile 2014 alle 17:30.

Con Matteo Richetti (deputato, Partito Democratico), Alfredo Bazoli (deputato, Partito Democratico).

La conferenza stampa è stata organizzata da Partito Democratico.

Sono stati trattati i seguenti argomenti: Burocrazia, Debito Pubblico, Economia, Finanza Pubblica, Giovani, Governo, Impresa, Irpef, Lavoro, Mezzogiorno, Occupazione, Reddito, Renzi, Riforme, Spesa Pubblica, Stipendi, Sud, Welfare.

La registrazione
video della conferenza stampa dura 35 minuti.

La conferenza stampa è disponibile anche nel solo formato audio.

leggi tutto

riduci

17:30

Organizzatori

Partito Democratico

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Quando le copie del documento che vi illustriamo
Che in un qualche modo voi non essendo un documento riservato è segreto perché è andato in giro i circa quattro cinquecento copie tutti i colleghi del Parlamento
Non è un documento segreto
Quindi grazie della vostra desueta ed anche dalla vostra flessibilità
Fatte subito inquadrare l'iniziativa politica che abbiamo assunto
è fatta però fare con grande franchezza immediatezza perché abbiamo bisogno anche rimettere le cose molto in chiaro questo è un documento
Promosso da dai parlamentari che troverete tra i sottoscrittori
Vuole essere un'iniziativa politica che non interessa la dinamica squisitamente parlamentare non è un ordine del giorno non avrà un iter di approvazione ma vuole essere tattica politica di sostegno al terzo che il Governo può al Parlamento
Chi si rivolge al paese anche i nostri sindaci amministratori circoli
Perché il gas non può essere un provvedimento che si approva e che in fila un po'di cifre qualche misura dal mio punto di vista molto cogente e molto concreta molto efficace che il Parlamento approva il desse il primo atto politico di questo Governo
è il primo atto politico che questa maggioranza non solo approva ma dal nostro punto di vista discute integra la zona
Ed essendo il primo atto politico del Governo
Disegni traccia anche il Paese che stiamo provando ad immaginare o meglio il Paese che vorremmo tentare di prendere per mano e condurre fuori da questa difficoltà lo dico perché
Altri nuovi fermenti uno dice ma che l'ho fatta fango commento il destro votate alla Camera e Senato si sta apposto
Non vorrei però e non vorremmo correre il rischio che
A un certo punto con il
Col trascorrere del tempo chi dissente elabora e assume pensiero che acconsente vota
Perché e lo dico con grande attenzione rispetto a chi sugli ultimi provvedimenti terza riforme le discussioni che sono in a te lo dico davvero con grande rispetto assume posizioni critiche assume posizioni critiche ma motivate ragionati in profondità
Ma è onere anche di chi sostiene però che i provvedimenti restituire al Paese che c'è un progetto dietro ad ogni scelta e il progetto non si chiama tecnicamente ed è ma si chiama l'Italia da cambiare e come diciamo ammodernata sgrana lasciare un po'sgrana Sciarra nel senso non rompere togliere le ganasce che sono quelle che ti mettono i vigili quando
Quando le cose non vanno
Scala c'era nella misura in cui in questo provvedimento ci sono le cose
Che in questo documento noi riprendiamo riaffermiamo che sono care al Partito Democratico il centro sinistra
Il documento lo riprende ne coglie anche
Anche nel nostro lavoro unto su un tasso di incompletezza per l'abbiamo richiesto il documento con alcune considerazioni sul sistema delle imprese sul mondo economico sulla scuola sulla formazione
Che ritenuti che riteniamo asse centrale c'è una parte che mi preme moltissimo
E che voglio sottolineare perché non è un fatto stenotipato che quella che riguarda il Mezzogiorno al riuso risorse al Mezzogiorno e il Mezzogiorno come opportunità di questo Paese troverete un paradosso del documento
Che dice il Mezzogiorno fuori dall'area Obiettivo uno ed i suoi siete matti per i finanziamenti ma fuori da quelle aree in ritardo di crescita che non sono non ci possiamo permettere
Ma non vogliamo nemmeno più perpetrare intervista sale del Paese
E troverete un testo che dice un documento che dice
Abbiamo detto per anni il contrasto alle disuguaglianze la logica da superare che passo tale definizione pagano sempre quelli
E badate il tema della mensilità aggiuntiva che qualcuno derubricato sotto mancia qualcuno derubricato sotto operazione elettoralistica nel momento in cui il Governo tenta e lo farà un po'di questo
Siamo già dentro i termini della notizia lo farà rende strutturale questo provvedimento beh non è solo un'opera redistributiva è un'opera che accorcia le distanze tra chi sta meglio chi sta peggio e io credo che
Concede concedersi la possibilità di
Sottovalutare una mensilità in più
In quelle condizioni in cui il nucleo guadagna mille mille cento mille duecento euro sia un errore di sottovalutazione anche di mancanza di rispetto che la politica non si può rispondo sì permettere c'è
Un'idea tante volte lo dico
Anche rispetto ai leader del PD che hanno preceduto Matteo Renzi
è stato un paradigma
Il contrasto al paradosso che ad un imprenditore che guadagna un euro conviene investirlo in un prodotto finanziario che sono le un dipendente
è stato un paradigma contrastare l'idea che le rendite funzionassero meglio in termini vantaggiosi intende assessore del lavoro e la modalità per cui si restituisce
Si riduce l'IRAP
A scapito della cassazione dello manterrà strade vendite
è il tentativo di di cominciare a declinare quello che per molti tempi è stato uno del i ragionamenti strategici su cui si è fondato il Partito Democratico e per cui troverete questa sotto vetro sottolineatura dovrete una sottolineatura secondo me non di forma c'è per la prima volta l'indice del del del terzo ribaltato
O meglio l'idea si costruivano poi qui ci sono osservatore dalla stampa che riconosca mai di me
Quadro economico misure di intervento il quadro complessivo delle istituzioni il primo punto del del sono le riforme
Nel viaggio
Di lavoro negli incontri istituzionali che il premier avuti nelle settimane scorse emerso con una chiarezza se mai ce ne fosse stato bisogno alla parisiani al fatto che un paese che inizia un percorso di riforma anche un Paese più attrattivo più competitivo e al di là del della discussione sul quantificare il beneficio economico delle riforme
Beh che legge elettorale nel superamento del bicameralismo
Perfetto i sistemazione titolo biblico sistemazione perché lì c'è un dinamico molto complessa che non è solo tra le materie
Competenti concorrenti ma anche sull'attribuzione di materie di esclusiva che è il vero problema secondo me che ci ha parlato fin qui beh questo è un intervento che ha una valenza economica norma lo dico nel giorno in cui anche nella prima Commissione di cui faccio parte è stata una discussione molto accesa questo ma chi lo ma Kibaki la stabilisce la riconducibilità
E l'efficacia economica delle ridotte delle riforme sezionale riformista istituzionali guardano esclusivamente
Alla salvaguardia funzionamento democratico del Paese sì
Ma aggiungiamo noi guardano anche alla certezza che in paese chi investe abbia decisori puntuali interlocutori chiari livelli di competenza definiti
E che quando l'investitore vuole fare un un imprenditore vuole fare l'intervento sul campo energetico non aventi i piani regionali diversi e sullo stesso crinale che attraversa tre Regioni ci sono altezze diverse dentro il quale fare l'eolico
Cito
Una voce totalmente casuale
Che però davvero ci può necessità di ricondurre ha certezza di criterio e di opportunità il fatto che l'Italia torni ad essere un grande Paese foriero di opportunità troverete sviluppato
Una parte relativa all'UVAL fare in particolar modo al tema del capitale umano e prima scherzavo con Simona però un lavoro ovviamente sintetico ma puntuale sull'idea
Che dalla rilancio del sistema
Scolastico apprendistato tirocinio collegamento scuola la scuola lavoro su questo davvero somma al tentativo di
Entrare nel merito di portarci via un po'di di tempo ma sono sei se vorrete lo faremo dopo è un riferimento a me è molto chiaro lo dico a me
In questo caso da Sasso lese da uomo dell'uso della ceramica però richiamo le manifatture sistema delle imprese
E alla necessità
Non solo dell'operazione IRAP non solo dell'operazione improcrastinabile di sburocratizzazione di ciò che interfaccia col sistema delle imprese
Ma fatemi dire anche a pochi giorni da rinnovo dei vertici delle aziende pubbliche strategica dello Stato la necessità di un piano industriale Italia nel mondo
Perché quando hai delle aziende che vivono per l'ottanta per cento di export
Ripeto ripeto penso in particolar modo al sistema dei distretti del triplo Emiliano che conosco meglio di altri ma sono qui ci sono altre realtà produttive che sono del tutto analoghe non
Ti puoi permettere la mancanza di un piano industriale vero dell'Italia già ho citato ma lo voglio riprendere il tema del Mezzogiorno io sono convinto e lo dico anche qui
Venni li hanno
Che facendo lei ogni tanto qualche full immersion nel sud
Il Mezzogiorno può essere la copertina di questo Paese
Perché la disponibilità perché aree perché può ospitare aziende che non è necessitano per forza di infrastrutturazione pesante ma può diventare l'anno in cui sviluppare l'alta che noi tecnologia l'alta specialità e l'alta specializzazione di questo Paese
Per noi il terzo è un treno dentro il quale mettere questa discussione lo dico anche perché
Da questo punto di vista e poi è chiaro che chi fa il vostro mestiere tutti i giorni
Deve cercare notiziabilità insomma ed avere una una sciagura non vi invidio però non c'è il tentativo di perimetrare un'area dentro il Pd
Di rompere i posizionamenti o di cambiarlo di aggiornarli non avremmo fatto questo l'idea era di approfittare
Di una di una esigenza parlamentare quella di approvare un provvedimento mettendoci un po'di progettualità
Qui non non voglio banalizzarla però il rilancio dell'iniziativa politica è quello che
Che attraversa la la nascita la genesi la condivisione questo documento i colleghi lo possono testimoniare partito dal mio computer alle otto di non ieri sera ma la sera prima
Dopo un po'di formicaio anche un po'scomposto col quale è nato quindi scambio di riflessioni
Con tantissimi colleghi che mi hanno segnalato manca questo manca quello non è sufficientemente approfondito il tema della green economy
E da questo punto di vista proprio perché non c'è l'esigenza di perimetrare nulla noi torneremo rivolgerci a costruire insieme assunzione di iniziativa politica lo faremo
Questa è una una una roba sul sulla quale ci stiamo confrontando ad esempio mettendo assieme dieci punti per l'Europa perché il Parlamento italiano non poco arrotare solo alla al contenzioso
Elettorale della sfida dell'oppio del venticinque maggio guarda all'Europa con delle indicazioni di priorità politiche che riguardano giovani opportunità che riguarda lo sviluppo di impresa che riguardano sviluppo di politiche pubbliche perché quando si chiede il superamento di una Europa solo monetaria e la coesione dando alla politica bisogna anche sapere cosa ci si mette dentro l'Europa politica
Perché l'Europa che immagino io armonizza le imprese il fisco la scuola in un certo modo e questo deve essere oggetto del confronto parlamentare ho già
Sto anche di una dinamica di gruppo che non è fatta solo di adempimenti di scadenze mai fatta di riflessione si chiama Parlamento perché ci si parla
E ci si confronta così come credo vorrei evitare
Una discussione sul decreto lavoro fatta solo e anche qui in maniera stereotipata tra chi ha una visione
Del lavoro sicuro garantito che un bene preziosissimo è che è un obiettivo di tutti che ho avuto un elemento di orizzonte non dei politici ma delle relazioni che stanno dopo la mia dopo la nostra
E chi si fa prendere ad un organo sfrenato liberismo FI fa della deregulation dei contatti Livorno in mezzo ci sta la necessità di dare risposte urgenti
Richiesta di prendere atto che siamo in una dimensione in cui molti ragazzi
Tra i diciotto e trentacinque anni si sentono dire aprite una partita IVA e ti prendo domani mattina e quella risposta mette in fuorigioco che penso giocarsela tra articolo diciotto e flessibilità
Quella risposta richiede un sistema di interventi che fa
Delle misure non solo di inquadramento giuridico del lavoro ma di costruzione dell'opportunità qualche elemento di risposta nuova e io credo che possa essere un valore che parlamentare in Camera e Senato e che davvero ringrazio anche la disponibilità con cui
All'interno di questo documento tanti colleghi tanti senatori si sono inseriti qui c'era
La vicepresidente quindi ma sono inseriti assolutamente alla pari in un ragionamento costruttivo di
E di lavoro a quattro mani ecco se dovessi sintetizzare
Questo lavoro lo definirei un lavoro fatto da costruttori da chi prova a davvero a rimettere
Nei binari della dell'attività parlamentare anche
Un'effettiva politica che si rivolge ad un territorio che al quale non possiamo solo raccontare abbiamo provato il vero
Perché ripeto i nostri circoli ma una volta e non sono un nostalgico però nei partiti di fronte alle grandi scadenze saprà discussione cosa si chiede alla politica nazionale momenti in cui si ridisegna l'ordinamento stesso nel sistema delle autonomie come si immagina prestato al basso
Ecco io spero ed è la mia
Ed è la mia speranza è ambizione la nostra speranza ambizione che questo documento possa anche essere oggetto fra due giorni di una missione nell'ultimo Circolo del PD
Per la montagna veneta o della pianura emiliana o del profondo Mezzogiorno di Manfredi dentro al quale
Anche gli aderenti militanti sentono che fanno
Fanno parte di un progetto andrà presa la direzione di marcia che la direzione
Che sta proponendo Governo Renzo che il Parlamento non è chiamato sulla da parlare io mi fermo qui nel senso che spero di aver dato un quadro descrittive esauriente ovviamente ci se ci sono lo dico a
Qui ci siamo messi con grande tra virgolette casualità lavora a quattro mani ci siamo
Offerti alla discussione all'incontro con voi e torno a ringraziare se ci sono integrazioni facciamo subito altrimenti se ci sono domande siamo
Domande
Prego rapidamente
Tanto io sono Alfredo Bazoli lo dico perché la celebrità qui Matteo Richetti io sono un povero peonie quindi giusto che mi presenti
Ma dunque
Questo documento nasce intanto da una consapevolezza cioè la consapevolezza che il percorso politico di questo Governo ha un percorso molto complicato il sentire la strada che sta percorrendo la strada
Faticosa in salita stretta
E e da qui nasce la l'idea e la consapevolezza e la voglia di mostrare una capacità di accompagnamento di questo percorso
Il PEF indica già secondo me nelle sue nei suoi capitoli nel nel suo indice indica la rappresentazione del del momento che sta vivendo l'Italia
Laddove nel Programma nazionale di riforma che appunto illustra le direttrici di marcia sulle quadri incamminarsi paese nel prossimo anno
Indicati in primis la il tema delle riforme istituzionali
Cioè la consapevolezza che oggi siamo dentro una crisi di sistema dalla quale non si riesce se non attraverso
Riforme strutturale del sistema e in questo si colloca la difficoltà e anche la sfida che al Governo oggi di fronte
Quindi riforme istituzionali riforme della dell'architettura istituzionale del suo Paese e riforme profonde strutturare riforme di sistema anche il nostro sistema economico che sociale
Con una particolare attenzione alla equità sociale perché questo è la cifra politica che ne abbiamo letto dentro questo decreto
Perché noi siamo perfettamente consapevoli lo sappiamo
Che altri Paesi che prima di noi sono usciti da questa crisi lo hanno fatto ma spesso non riducendo Manzi aumentando le differenze di le disuguaglianze all'interno del sistema
Io mi riferisco in particolar modo gli Stati Uniti
Inserire solo e da un anno e mezzo o due che sono usciti da questa è la crisi drammatica che hanno conosciuto anche anche loro
Ma sono usciti e nonostante siamo usciti da tempo il consenso del Presidente Obama è un consenso che stenta a crescere
Perché l'uscita dalla crisi non ha coinciso con una riduzione del disuguaglianze ci son creati in questi ultimi anni ma anzi con un'accentuazione
Allora dobbiamo della consapevolezza il tempio secondo me indica questo percorso
Che l'uscita dalla crisi non può non accompagnarsi a una riduzione delle disuguaglianze sociali che oggi si stanno alimentando perché questo mette a repentaglio non solo l'equità ma anche la stabilità della nostra comunità
Però questo siccome è il messaggio politico che l'abbiamo colto e che ci sentiamo di accompagnare
Che vogliamo anche dare conto di una solidarietà di scusa che c'è dentro il gruppo parlamentare attorno a questo percorso una solidarietà che è trasversale che va oltre diciamo le le le appartenenze le conventicole le le proprie casacche interne
Perché dentro questa consapevolezza da strade diffide che sta percorrendo dentro la consapevolezza
Per gli obiettivi alti ci stiamo dando c'è anche l'assunzione di responsabilità di questo gruppo una sezione di stabilità che ci fa dire che noi oggi siamo insieme a questo Governo
Ci stiamo da persone adulte
Da persone adulte quindi che sanno valutare
Che non hanno atteggiamenti fideistico pregiudiziali da persone adulte
Ma anche da esponenti politici da una siamo qua a fare battaglie di testimonianza ne sappiano che la politica è un percorso faticoso difficile sapete la realtà è complessa è molto complicata
Sappiamo che questo Governo affronterà ostacoli di fra contraddizioni fa anche errori
Ma noi dentro quel percorso che il terzo segna del dove per costo vogliono starci con gli ostaggi vogliamo accompagnare il Governo nel raggiungimento di quegli obiettivi alti e ambiziosi che si è dati
Allora questo documento e come segnala la voglia che c'è dentro questo gruppo al di là ripeto partenze casacche di accompagnare il Governo in questa modalità
Rosolen a restituire al tavolo
Esatto io diciamo che si crea un questo modulo dico qualcosa cercherò di essere breve
Anch'io come Matteo anzi io ringrazio tutti voi che siete intervenuti e che i contributi che sono pervenuti vorrei innanzitutto rimarcare il concetto che
Questo documento nasce da un'esigenza vera di indicare in un momento importante Della vita politica di questo Governo e della nostra maggioranza una indicazione forte a sostegno di quello che un
Per cui ciò che viene tracciato per il prossimo futuro questo è qualcosa di più di un semplice ciclopiche ciclico Documento di economia e finanza eh
Un manifesto io chiederei così di lavoro e di il programma per i prossimi mesi e per i prossimi anni nasce in un momento particolare che è quello
In cui cioè un nuovo Governo ma in cui anche la congiuntura la crisi la situazione ci permettono di affrontare il futuro con un'ottica con una prospettiva differente se sapremo però riconoscere
Le condizioni esterne e avremo la capacità di cogliere le opportunità che stanno di fronte a noi questo quindi questo Documento di economia e finanza
è un
Ha una valenza profonda verso l'interno del Paese lo dicevo già prima Matteo ma anche
E su questo vorrei spendere una parola verso l'esterno
Verso l'interno perché
Se è vero che tutto è perfettibile quindi nell'immane cose ovviamente anche qui si possono vedere
Questioni da migliorare però questo è un documento che segna dopo una fase di economica
Al all'insegna del rigore della necessaria stabilizzazione dei conti pubblici segna un diverso una diversa cifra della prospettiva del Paese cioè quella di uno sviluppo e di una crescita tornare a crescere tornare svilupparsi
Come elemento di
Sostenibilità del nostro Paese per il futuro e come elemento
Di ripresa su un percorso di uguaglianza e di
Il tenore di vita i livelli di di vita per i nostri cittadini consoni a quelle che sono state le nostre la storia che noi dietro le spalle
Si è già detto qualcosa però le misure che per la prima volta tendono ad incidere sulla fiscalità e costituendo quel potere d'acquisto
Di una gravità fascia delle dei cittadini italiani che in questi due anni è andato è andato depauperandosi su è un punto importante della vita di questo Paese guardate i famosi i famosi
Dieci miliardi sono un quinto del potere di acquisto e della perdita
Di reddito che i cittadini italiani hanno avuto dal due mila e undici sino ad oggi una misura quindi che al di là
Di ogni giudizio ne misura necessaria e atteso così come gli interventi
Sul sulle aziende il sostegno dell'occupazione e sostegno dello sviluppo questo Governo fa del delle misure sul credito le misure sulla riduzione dei costi dell'energia
Le misure sull'innovazione tecnologica e produttiva
Di quelle aziende già che hanno sostenuto il Paese nella crisi perché come si diceva prima
Questo Paese est ha supportato questa crisi perché ha continuato ad esportare ma questa innovazione serve anche per le aziende che si muovono sul mercato interno allora queste sono tutte punti che sono presenti all'interno
Del Documento di economia finanza del DEF insieme alla
Alla delinearsi di una nuova politica industriale per sostenere una rinascita di questo Paese che ha perso molte opportunità
Chiudo dicendo la valenza interno è già stata indicata sia come volontà di riformare che volontà di fare ritornare a crescere il Paese
C'è una cosa che mi sta particolarmente a cuore che da questo documento emerge con chiarezza è la valenza esterna la valenza verso
L'Unione europea verso l'estero
Noi siamo
Soliti ascoltare molte polemiche a livello europeo sui Paesi del sud Europa sui Paesi che vanno aiutati sui Paesi che devono fare i compiti a casa sui Paesi
Che sono sostenuti dalle tasse di altri cittadini dell'Unione bene
Con questo documento mettiamo definitivamente in chiaro anche verso Bruxelles quello che per noi è una cosa
Lampante questo Paese esce da questa crisi con le sue gambe
Non avendo chiesto un euro di aiuto ad altri
Manzi essendosi fatto carico dei problemi e delle complicazioni di tante altre economia del nostro continente
E della nostra Unione del sud e dal nord del continente pericolo ricordiamoci che ci sono anche Paesi
Del nord Europa come l'Irlanda che hanno avuto qualche piccolo problema
L'Italia in questa
Corsa è stato un Paese che ha portato il suo fardello e aiutato gli altri a portare il loro questo ci mette nella condizione oggi in tv non chiedere all'Europa
Di essere meno matrigna come dicevo ancora
Ma chiedere all'Europa di essere la nostra casa la casa di tutti e di passare anche qui da una politica di giusta consolidamento del devi bilanci
Nazionali a una politica di crescita e di sviluppo io credo che questo
Documento sia molto importante anche come base per quella che sarà l'azione del Governo italiano che
Si appresta ad arrivare in tempi si apprestano ad arrivare per la presidenza del semestre europeo un Paese che in questa situazione può giocarsi da protagonista anche questo importante appuntamento a tutto vantaggio
Del nostro sistema economico e produttivo ma in ultima analisi a tutto vantaggio dei nostri cittadini
E ne
Però però
Gli errori
Lia quarta pelle però ha fatto una battuta secondo me
Che che io devo ripetere
Sì se no a domanda è assolutamente pertinente e
Tento di rispondere
Rispetto a quello che ho visto maturare in queste poche ore di
Di di raccolta di firme ma anche con grande franchezza non c'è dubbio lo dico perché qualche collega premente anche andato facendo sì un'idea questi resa capite che pensano di fare no in realtà
Non tutti penso che la diventerà Pretato come
Solo una firma rispetto ai contenuti perché anche noi viviamo di qualche deformazione nostra
Ma purtroppo quando si tenta di riaffermare il principio di verità cioè
Come se si perché l'episodio delle cose se è d'accordo firmi se non se la cosa non firmi ma perché mi chiede questa cosa e ci sono cere tra cinismo ha contagiato tutti diciamo no
E quindi c'è sicuramente anche a un tasso di insomma di lettura che però non riesco a non non corrispondere alta anche perché se io dicessi che
C'è qualcosa di più rispetto al contenuto del destra fare davvero un torto hai tanti colleghi che va detto io firmo perché sono d'accordo su quello che c'è scritto
E sono colleghi casomai condividono appartenenze militanza e scelte interne al PD e non hanno nessuna intenzione di né discussione quindi
Non vorrei che davvero insomma forza di retro ettolitro retro arrivassimo delle ha dato una lettura distorta è anche vero che
A parte tutto qualche collega
Lo lo l'ho preso al volo perché non ha guardato mail non ha fatto nelle prime quarantotto ore altre cose per cui
Il dato numerico Bertini è significativo perché penso a oltre cento parlamentare che condividono le satira politica
Ne mancano tanti dentro i quali Ciadi qualcheduno che penso che non condivida il fatto che questo dalla Fondazione quindi ha fatto bene a non firmarlo o no
Mentre se qualcheduno che ha detto io condivido e voterò convintamente il destro ma secondo me questi chissà cosa quindici sono Rettore PD spie disparate c'è però lettura di chi lo ha firmato cioè in trasparenza la condivisione dei contenuti e nulla più
Io vorrei dare anche un'ulteriore integrazione la risposta di Matteo rispetto alle firme
Raccogliendo quella che era una corretta proprio in quel modo provocazione giornalistica
Guardando
A questo ulteriore documento che abbiamo voluto sottoscrivere
Se posso dirle in modo entusiasta
Ecco fosse quello che cambia e questo nel senso che
Se noi andiamo a leggere ciò ciò che è capitato nel corso degli ultimi anni nella storia di questa o Parlamento di questo governo di questa Repubblica
Noi crediamo che normalmente il Documento di economia e finanza
è un documento numerico molto pesante quello di questa mandi questo mandato
è una mattone di dieci centimetri di altezza insomma che completeremo di legge forse durante la Pasqua perché davvero pesantissimo da tantissimi altri punti di vista
Però nelle premesse in alcuni caratteri essenziali ciascuno di noi si occupa prevalente
Mentre come è noto di alcuni settori personalmente io mi occupo del settore dell'ambiente e devo dire
Che
Come dire gli aspetti che ho per esempio recuperato per questo teste che mi portano a credere
Che la sfida che abbiamo di fronte è una sfida diverso rispetto a quella degli anni precedenti non solo perché viene rappresentata in un tempo diverso no siamo in fondo
Dopo il Governo Renzi all'avvio dei primi due mesi
Quindi abbiamo maturato diciamo in due mesi oltre a una serie di proposte efficaci dal punto di vista politico la volontà di ma come dire inserirle in un contesto come quello del documento
Diconomia finanza che rende corpose queste proposta e cioè che le struttura dal punto di vista economico le rende pertanto efficaci cioè
Prevede anche quell'acceleramento della politica quella celebrazione
Della a politica che io credo
Sia un elemento fondamentale se si vuole aggredire una situazione di forte crisi raccordo che il Paese sta vivendo in una forte situazione di forte realismo
Perché se vai va a vedersi Documento di economia finanza del due mila e otto rapportato al due mila e nove per esempio vedrà che le previsioni economiche sono astratte completamente disatteso nel senso che la previsione di oltre due punti di PIL
è in realtà è stata un default di quasi
Cinque punti nell'anno successivo quindi è chiaro che
Mi interessano relativamente i numeri da questo punto di vista mi interessa molto di più gli obiettivi
Lo diceva molto bene i colleghi che hanno rappresentato
Questa nuova storia questa sfida che io direi
Da questo punto di vista anche dimensionalmente il dado è tratto no nel senso che da qui si parte
Per dire che da qui si vuole costruire davvero un Paese nuovo è una sfida da far tremare i polsi non è che se ne
Che non ce ne rendiamo conto ma ci sono dei margini
Straordinarie impartire cooperanti in questo dato
E in parte che andremo a recuperare strada facendo
Che andremo a recuperare attraverso disegni di legge naturalmente attraverso
Indirizzi politici
Relativamente al settore di cui mi occupo in larga parte recuperando risorse europee che non sono state recuperate finora in particolare rispetta presenti al dissesto idraulico e geologico ma anche relativamente al finanziamento nell'efficienza energetica degli edifici pubblici per esempio no
Perché dobbiamo dircelo che questo Paese ha lavorato spesso in contraddizione è molto importante che ci sia un documento che faccia da traino e
Che metta in luce gli obiettivi
Perché per esempio soltanto nel settore energetico per le competenze che erano posso dirle
Che io credo si possano recuperare abbondantemente da un miliardo e mezzo a due milioni di Euro
Semplicemente andando a vedere dentro determinate disegni di legge che sono stati anche recentemente ulteriormente implementati
Che valorizzano gli argini lenti le imprese nel di energivore piuttosto che valorizzare le imprese energivore che come dice l'Europa e come ce lo sta chiedendo dal due mila tre
Sono passati undici anni
E noi non abbiamo fatto
Do dobbiamo andare a valorizzare con l'incentivazioni l'efficienza energetica di quell'impresa
Non il fatto che superano il due per cento del loro bilancio in costi energetici
Perché non so se si sappia ma ci sono imprese in questo Paese che al trentuno dicembre due mila tredici
Hanno incassato un gratta e vinci invece che fare gli investimenti che erano previsti che avevano previsto in efficienza energetica perché il gratta e vinci gliel'abbiamo fornito noi attraverso l'incentivazione di fatto a mantenere e energie
Diciamo spreco di energie nell'ambito delle proprie imprese e quindi qui c'è un investimento veramente nell'immediato futuro e nel futuro prossimo venturo e c'è un investimento che è capace
Di rimuovere le croste lo diciamo così e di essere chiaro nel
Modello di paese che si vuole
C'è la prima volta che lo diciamo in maniera chiara qual è il Paese a cui abboniamo rivolgersi e per cui lavoriamo quotidianamente
Con una la necessità di lavorarci moltissimo non ci nascondiamo dietro questo ma diceva
Giustamente Matteo
I prossimi stati i prossimi passi saranno
L'elencazione puntuale di come
Riusciremo a tradurre questi impegni questi indirizzi nell'ambito
Per l'appunto di disegni di legge ha delle potenzialità e dei decreti attuativi di cui questo perché sa non parla mai ma diciamolo che molti disegni di legge non sono poi diventati di fatto
Storia concreta perché mancano i disegnato attivi B su questo sfidiamo come dire la l'informazione a seguirci passo passo per rendere coerente se vogliamo
Matteo e anche un modo questo per dire ci mettiamo tutti la faccia non ce la mette sotto solo il premier
Ci mettiamo tutte facce per i settori nei quali lavoriamo ce la mettiamo tutti a fare quello che si è scritto è quello che si è detto
Non ci sono altri
Li lasciamo andare visto anche l'orario in cui si comincia a chiedere qualcosa grazie a tutti buona serata