13APR2014
intervista

Intervista ad Enzo Marzo sui dati del IX rapporto sulla secolarizzazione in Italia

INTERVISTA | di Emiliano Silvestri Reggio Emilia - 00:00. Durata: 5 min 19 sec

Player
Nell'ambito della V edizione delle "Giornate della laicità" (Reggio Emilia, 11 - 13 aprile 2014), i dati che confermano il continuo aumento di comportamenti svincolati dai dogmi della religione cattolica da parte degli italiani.

Tendenza che ha evidenziato due vistosi rallentamenti nel 2000, anno del Giubileo, e nel 2012.

E sui dati del terzo dossier sulla presenza delle confessioni cattoliche nelle televisioni: spettacolare disparità tra la Chiesa Cattolica e tutte le altre religioni.

Vistoso calo, dovuta allo scandalo pedofilia, nella presenza della religione cattolica nei telegiornali nel
2012.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Nell'ambito delle giornate della laicità giunti a Reggio Emilia la loro quinta edizione Enzo marzo il direttore di critica liberale ha presentato i risultati dell'onore apporto sulla secolarizzazione in Italia e del terzo dossier sulla presenza delle confessioni religiosi in televisione
Tra gli chiediamo di ricordare quali sono le caratteristiche di questa cerca di questo rapporto
Questa ricerca sulla secolarizzazione
Al al nono rapporto che però ne comprende anche dieci anni precedenti quindi ormai
Abbiamo quasi venti anni di i
Possiamo vedere un trend abbastanza ben definito di aumento costante
Della secolarizzazione il nostro Paese la nostra ricerca non si fonda su
Sondaggi di opinione ma si fonda su di i dati
Sui comportamenti degli italiani
Quindi non è che al non avrebbe neanche i mezzi di andare ad ascoltare e
In in un sondaggio se vagone italiano come la pensa nei confronti della religione eccetera semplicemente
Noi da fonti certe o per lo più sono addirittura vaticane
Ma anche ovviamente Istat MIUR e c'era rimandiamo a vedere il comportamento cioè quanti sono gli italiani che per esempio battezzo non battezzo i figli cioè qualcosa di molto più
Solido e concreto rispetto ai alle opinioni
Abbiamo visto che ne vent'anni c'era stato un una tendenza
Pressoché costante alla secolarizzazione nei comportamenti appunto pratici dei cittadini italiani l'anno scorso si era evidenziato uno stallo fermarsi di questa tendenza come valore occasione
Ecco non abbia avuto due stalli uno nel due mila
Mai mai scendere però pro o contro un rallentamento fortissimo nel due mila hanno dei
Del del Giubileo e l'anno scorso
Quest'anno invece ha ripreso lentamente cioè la secolarizzazione e rumenta lentamente ma costantemente
Invece
Come la presenza televisiva delle varie confessioni religiose da quattro anni invece facciamo una ricerca ad hoc servendosi dell'insieme che il centro di ricerca
Che e fa questo lavoro di monitoraggio dei e delle trasmissioni televisive private e pubbliche per l'Agcom e perché invece a molo di rivolgere
A una Società che garantisse un monitoraggio vero e Obiettivo
Ecco lì i dati sono addirittura scandalosi ne prendiamo il tempo di ed utilizziamo il tempo di parola del papà di telegiornali più
Prendiamo la presenza la confessione cattolica e delle altre confessioni in Veneto Oshodi documentari di firme nelle cerimonie religiose ecco questo i risultati sono
Per per voi ascoltatori per noi eccetera scontati però non è così scontati come sono cioè c'è l'egemonia
E la presenza la confessione cattolica
è strali tantissima
A noi abbiamo dei dati ha solamente scandalosi in certe occasioni abbiamo una presenza
E in un anno di su certi casi di fa conto ma c'è un esempio di centottanta ore
Per la cattura per la religione cattolica e due minuti e mezzo per gli ebraici per gli ebrei dopo un minuto per l'Islam me e c'è cioè una disparità spettacolare
Che peraltro non trova una differenza fra la tv pubblica tv privata
Perché una bella gara a dal privato e pubblico essere più conforme qua c'è una cosa molto curiose carina noi l'anno scorso
Con grande sorpresa trovammo invece che sull'informazione cioè sulla
Sul non Futur Show ma sull'informazione cioè sui telegiornali c'era stato un calo invece della presenza della religione cattolica
Perché dove ci siamo chiesti il perché
E abbiamo dato un'interpretazione che è stata confermata questa l'anno scorso c'era stato il calo perché siccome la Chiesa
Era stata coinvolta in linea di dieci mila scandali
Il il servilismo dei giornalisti televisivi si era espresso non in un eccesso di notizie sulla Chiesa ma in un restringimento di notizie da Chiesa
Siccome quest'anno per ovvi motivi non ve li sto a dire il discorso è cambiato
E il l'egemonia diventata di nuovo super straripante
Grazie grazie insomma secolo abbiamo parlato del nono rapporto sulla secolarizzazione in Italia e del terzo dossier sulla presenza delle confessioni religiose in tv quest'ultimo progetto sostenuto col fondo dell'otto per mille alla chiesa valdese e metodista