16APR2014
intervista

Intervista ad Enrico Buemi in merito al provvedimento sul voto di scambio politico mafioso

INTERVISTA | di Claudio Landi ROMA - 00:00. Durata: 1 min 40 sec

Player
"Intervista ad Enrico Buemi in merito al provvedimento sul voto di scambio politico mafioso" realizzata da Claudio Landi con Enrico Buemi (senatore, Partito Socialista Italiano).

L'intervista è stata registrata mercoledì 16 aprile 2014 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Corruzione, Criminalita', Garanzia, Giustizia, Istituzioni, Legge, Mafia, Magistratura, Parlamento, Partiti, Politica, Stato, Voto.

La registrazione audio ha una durata di 1 minuto.
00:00

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale abbiamo qui con noi Enrico Buemi del Partito Socialista dunque il Senato ha varato il nuovo provvedimento per il voto di scambio politico mafioso qual è il suo giudizio
Che
Oggi si è realizzato un importante passo avanti Fini nella direzione di un contrasto effettivo alla mafia attraverso una norma comunque che mantiene profili di garanzia
E che sono poi la forza dell'azione dello Stato nei confronti dell'organizzazione criminali non basta soltanto fare norme piuttosto evasive
Diciamo
Di non circostanziate
Perché pur essendo queste norme
è in grado di esorcizzare il però meno nello stesso tempo non lo contrasteremo anni era sostanziale questa norma è una norma
Sicuramente puntuale che prevede un ulteriore passo avanti rispetto alla normativa precedente è una norma che è stata varata con l'accordo la stragrande maggioranza delle forze presenti in Parlamento
E ha escluso semplicemente il consenso di coloro che in questi anni in questa legislatura stanno facendo della lotta politica un elemento di pura propaganda e non invece di azione per risolvere i problemi del Paese
Io credo che nella confusione generale non c'è bisogno di imparare a norme che non siano precise il cittadino ha bisogno di capire ma noi dobbiamo dare anche strumenti
A al giudice al magistrato che agisce come prova con me inquirente un po'come giudicante
Di potersi fidare di una norma che non ha mai tappo in difficoltà nelle verifiche successive bene la ringraziamo l'ideazione di coesione del Partito Socialista e come sempre un saluto da Radio Radicale