17APR2014
intervista

Presentazione della lista Scelta Europea - Intervista a Gianluca Susta

INTERVISTA | di Giovanna Reanda Roma - 00:00. Durata: 1 min 33 sec

Player
E' stata presentata alla Camera la lista Scelta europea (formata da Scelta Civica, Fare per fermare il declino, Centro democratico e Partito federalista europeo) per le prossime elezioni europee con Stefania Giannini capolista.

"Presentazione della lista Scelta Europea - Intervista a Gianluca Susta" realizzata da Giovanna Reanda con Gianluca Susta (senatore, Scelta Civica con Monti per l'Italia).

L'intervista è stata registrata giovedì 17 aprile 2014 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Elezioni, Europee 2014, Governo, Politica, Ue.

La registrazione audio
ha una durata di 1 minuto.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Gianluca sosterrà strappano il PAC cambiata ma completata
Assolutamente sì contro questa ondata di antieuropeismo ma dobbiamo ragionare rilanciare le ragioni dell'Europa federale
L'unica salvezza per questi cinquecento milioni di persone che sono con la prima economia del mondo ma che rischiano di essere marginalizzati e siccome non vogliamo fare
La fine di una appendice geografica dell'Asia come veniva ricordato
Da un grande scrittore io credo che
L'Europa possa solo andare verso l'Europa federale va completata non va cambiata questa Europa è importante ci ha dato la pace ci ha dato lo sviluppo ci ha dato l'indipendenza
Ci ha dato la libertà Cerato moltissimi diritti civili io credo che noi dobbiamo ancora difendere questo spazio di libertà di giustizia nel mondo però bisogna completarlo verso un'Europa federale quindi
Lineare che potere parlamentare
Assolutamente più potere al Parlamento gradualmente il Consiglio deve svolgere un ruolo consultivo bisogna indire una convenzione bisogna riprende lo spirito di Spinelli dell'ottantaquattro
Che solo parzialmente recepito dal Trattato di Lisbona già insufficiente per costruire questa nuova Europa
Noi chiederemo alla nostra campagna elettorale a Ventotene il ventidue
Di Maggio proprio perché questo epoca attivo di quello che è il suo fondamento della nostra idealità crea quel manifesto scritto al confino e non in un luogo di vacanza come populisti popolar conservatori continuano a dirci se tutte piazzetta