17APR2014
intervista

Scelta europea e le prossime elezioni europee - Intervista a Bruno Tabacci

INTERVISTA | di Giovanna Reanda Roma - 00:00. Durata: 6 min 44 sec

Player
"Scelta europea e le prossime elezioni europee - Intervista a Bruno Tabacci" realizzata da Giovanna Reanda con Bruno Tabacci (Deputato, Centro Democratico - Diritti e Libertà).

L'intervista è stata registrata giovedì 17 aprile 2014 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Afghanistan, Centro Democratico, Difesa, Esteri, Europee 2014, Moneta, Peace Keeping, Scelta Civica, Ue.

La registrazione audio ha una durata di 6 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Bruno Tabacci Centro democratico ma
Conviene provare a pensare di uscire dall'euro e tornare alla lira
Perché qualche volta non
Abbiamo del distinti masochisti
Non c'è dubbio che sarebbe un suicidio
Uscire dall'euro neppure i greci che stava
Peggio di noi hanno fatto la scelta di tornare a Londra ma io penso che sarebbe
Una cosa che
Sarebbe rivolta alle tombe i nostri nonni non tanto i padri fondatori dell'Europa è una sciocchezza
Così com'è una sciocchezza
L'idea di far credere che si possono non pagare i debiti degli Stati
Gli agenti iniziano provato adesso dal Presidente sentire quando va in giro deve stare attento
Pieno di sequestri non l'aereo perché hanno dei creditori in giro per il mondo che ovviamente sono avvelenati
Io penso che
Una Europa diversa un'Europa federale che sia in grado
Di gestire al meglio la propria monete anche di gestire la propria politica estera di difesa
Non capisco perché
In Afghanistan piuttosto che il Libano debbano andare alle delegazioni o le rappresentanze o i corpi dei singoli Paesi vi sia un esercito
Europeo che si fa carico anche delle missioni internazionali
Questo il modo per diventare Stato per essere istituzione che è poco legittimamente battere moneta
è una una realtà quella di cinquecentoquindici milioni
I cittadini europei che nel mondo
Può avere ancora un ruolo anche se dal punto di vista demografico il peso di cinquecentoquindici su sette miliardi si è via via ridotto ma
La storia la tradizione anche la forza economica
Ci fa essere ancora protagonisti del futuro
Questo dato perché
Il Parlamento sta appunto per approvare piaccia
Ma io penso che sia comunque un documento coraggioso che all'impronta del Presidente rende
Che ha creduto nel binomio sviluppo occupazione
Dopo avere
Diciamo perseguito negli anni trascorsi una politica di rigore che spesso alla fine a se stessa e spesso era un ricordo sulla carta con comportamenti che non erano certamente rigorosi
Ora il fatto anche di avere chiesto
Di poter diminuire gli aspetti del fiscal compattezza secondo me una cosa seria aveva esposto agli europei
L'idea di traslare di un anno diciamo il raggiungimento di un obiettivo del bilancio strutturale corrisponde a quello che è stato
Richieste dei più che dicevano andate in Europa dalla Merkel a prendere ordini andate in Europa con il cappello in mano
Saranno contenti adesso che
La
Il Ministro Padoa Schioppa annunciato
Ai partner europei noi chiediamo che ci sia una traslazione nel raggiungimento di questo obiettivo
Non abbiamo chiesto il permesso mettiamo in condizione d'Europa il due di giugno quando si riunirà l'esecutivo europeo riconsiderare che l'Italia impegnata in un programma di riforme strutturali molto profondo e molto serio
Secondo me sono l'unica speranza che abbiamo una che abbiamo dall'altra parte insomma che cosa vorremmo fare in alternativa niente meglio che facciamo queste cose
è una scelta che la Libia è quella di candidati ministri e parlamentari tuttora in carica
Ma lei sa che ci sono delle opzioni che possono essere fatte all'indomani del risultato elettorale gli elettori sono del tutto
Arbitri della situazione certo che uno non può fare il parlamentare italiano al Parlamento europeo commercio giusta che fino a un anno fa e dal Parlamento europeo se si è candidato vuol dire che magari ha voglia tornare a fare il Parlamento europeo perché penso che quello sia la conduzione dell'avvicinarsi meglio o meglio rappresentare gli interessi italiani per Giancarlo Giannini che un ministro D'Antoni diciamo che la sua candidatura Canton di grande testimonianza che
O non era la la presenza della lista credo che in questo senso va apprezzato non ha certo un disimpegno
Dal Governo spappolate ma intendiamo dopo da un
Da un periodo nel quale Berlusconi era candidato in tutte le circoscrizioni che non era non essendo a scapito però con le mie ci siamo abituati a cosa è ben altro tempo no ora adesso
Quando poi si fanno le cose per bene sia allarga la presenza
Femminile giusta noi abbiamo due donne capoliste su cinque non siamo stati sia nominato
Centocinque
Abbiamo solo due su cinque e dopodiché si dice ero però ho capito
Separiamo il testo in cui Berlusconi era che era candidato frutto del capo di tutto Tecce motivate allo sfascio di tutto
Bonato paga perdonare all'Europa sui giornali in questi giorni si parla di spesa pubblica italiana ma si parla neanche nel corso di una struttura che è quella
Il Parlamento un miliardo terroni cinque anni di legislatura proprio meglio chiuderla
Delle due sedi e fare tutto da una parte basta oppure bisogna dare delle risposte francese
Guardi io penso che intanto su queste cose per la democrazia bisogna essere un po'cauti perché rischiamo di buttar via con l'acqua sporca anche il bambino cioè fare tutta questa confusione le istituzioni
Grazie devono
Vedere protagonisti delle persone serie non delle persone che rubano a questo
Se mai e l'unica vera discriminante ma le istituzioni americane lo scontro al Paese nessuno ha pensato di chiudere
Dopodiché è chiaro che per quel che riguarda le nostre istituzioni il tentativo che
è stato portato avanti dal Governo rally è un tentativo molto serio quello di andare ad una razionalizzazione profondo ed per ad uscire dal modello del sistema bicamerale lo stesso discorso bisogna fare in Europa dove il Parlamento deve restare
Diciamo il baluardo della democrazia rappresentativa in Europa e poi c'è con la Commissione
Gli assomiglia sempre di più da un Governo o per fare questo bisogna andare nella direzione di uno Stato federale gli Stati Uniti d'Europa
Invano di scelta europea che UPA greche azione liberando anagrafica che si distingue sia per
Dai socialisti che del popolare populisti un una lista che dei d'insieme diverse formazione CRA come capolista il Ministro Gelmini al centro io insolubile
Uno del nord che si candida al suo contesto per unire il Paese e non per dividerlo Gianluca sullo stato del nord o verso il professor Grilli nel nord est e l'avvocatessa
Busia che una sarda capeggiare ma visto che l'isola