18APR2014
intervista

Il Contratto di servizio Rai. Intervista al presidente della Commissione di Vigilanza, Roberto Fico (M5S)

INTERVISTA | di Federico Punzi RADIO - 21:59. Durata: 8 min 55 sec

Player
Il contratto nazionale di servizio stipulato tra RAI Radiotelevisione Italiana e Ministero dello Sviluppo Economico.

"Il Contratto di servizio Rai. Intervista al presidente della Commissione di Vigilanza, Roberto Fico (M5S)" realizzata da Federico Punzi con Roberto Fico (deputato, Presidente della Commissione parlamentare di vigilanza dei servizi radiotelevisivi, MoVimento 5 Stelle).

L'intervista è stata registrata venerdì 18 aprile 2014 alle 21:59.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Canone, Informazione, Istituzioni, Parlamento, Pubblicita', Radio, Rai, Servizi
Pubblici, Tv, Vigilanza.

La registrazione audio ha una durata di 8 minuti.

leggi tutto

riduci

21:59

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Parliamo del contratto di servizio tra il Ministero dello sviluppo economico e la RAI di cui si sta occupando in queste settimane la Commissione di vigilanza per i servizi radiotelevisivi ne parliamo con il Presidente della Commissione l'onorevole Roberto fico del Movimento cinque Stelle
Presidente il contratto si riferisce al triennio due mila tredici due mila e quindici
E siamo già nel due mila quattordici inoltrato innanzitutto a che punto sono i vostri lavori quando prevedete di dare il via libera al vostro parere e qua
Vi sono i nodi su cui vi state concentrando tutti allora prima di tutto al penso buongiorno a tutti
I
Le persone che ci stanno ascoltando il contratto di servizio sarà credo quasi definitivamente approvato mercoledì
Mercoledì fiera e quindi di passerà al Ministero
E sì è vero che dei mille tredici del mille quindici però proprio in questo contratto di servizio abbiamo detto che questo con la il rinnovo delle concessioni quindi nel due mila e sei sedici
Tra un intero un intero triennio dal due mila tredici correntemente quattordici fino
Al due mila sedici enorme quasi tutto fatto è pronto abbiamo accantonato alcuni emendamenti ma abbiamo fatto Java vaglia già abbiamo fatto
O nell'ultima Commissione è un lavoro davvero un grosso e la maggioranza degli emendamenti che i commissari hanno presentato sono stati sono passati tra i principali gliene posso
Elencare qualcuno è quello che il Presidente darai dovrà riferire ogni tre mesi sull'applicazione del contratto di servizio e se l'applicazione sul riguardo alle normative vigenti sul pluralismo dell'informazione nei periodi non elettorali e poi chiaramente anche nei periodi
Elettorali
E di utenti invece che non ricevono un segnale sappiamo molto molto che ci sono molti utenti che non ricevono il segnale causa interferenze nel Paese non se ne tenuti più al pagamento del canone
L'altra norma importantissima quella sul conflitto di interessi ovvero un manager che
Uno di un artista non può anche essere il produttore ha trasmissione all'interno della quale l'artista e presente
Poi abbiamo persone che magari hanno problemi di e udito non udenti per loro
No non al non c'è un'adeguata sottotitolazione a fronte di un pagamento di un tema non è completo invece in questo contratto di servizio qua aumentiamo la sottolineatura sottotitolazione in modo da poter dare un cane una un servizio
O utile al cento per cento anche le persone che
Magari hanno problemi di udito e poi avremo la sezione sulla trasparenza e quindi la pubblicazione di tutti i curricula dei compensi
Secondo la normativa vigente nel due mila quattordici ed a RAI sarà obbligata a mettere tutto sul proprio sito internet
Senta riguardo il canone avete affrontato in questi giorni si è parlato
Del del dell'idea poi smentita dal da Palazzo Chigi di mettete far pagare il canone direttamente nella bolletta elettrica voi avete affrontato il problema nel del Canone dell'evasione del canone di come farlo pagare mi ha già detto per esempio che
Chino riceve il segnale non ha insomma non dovrà pagarlo e quindi in qualche modo voi non pensate minimamente allo collegarlo la bolletta
In questo momento la Commissione sta elaborando il contratto di servizio e la Commissione o una il potere di decidere oggi di vicenza riguarda il pagamento del camme ne potremmo fare un lavoro di istruttoria che però possiamo consegnare
Al Parlamento e di conseguenza far votare su una legge parlamentare in questo quindi noi non ci stiamo lavorando a questo momento sul campo dell'emendamento che proprio mio quello riferito al alcano l'emendamento di buonsenso perché chi lo riceve il segnale delle interferenze sembra assurdo che vado a pagare un canone
Certo senta invece riguardo la definizione della propria di servizio pubblico ecco
La RAI fa tantissimi programmi di qualsiasi natura ecco e voi vi siete occupati ti individuare una definizione di servizio pubblico cioè quali programmi vi rientrano quali no quindi quali programmi diciamo
Vengono pagati con il cane tra fiction spettacoli o informazione piuttosto che documentari
In realtà
Perché io le do la mia definizione di servizio pubblico credo che una
Una televisione alla radio televisione pubblica
Tutto quello che trasmette deve essere riferito al servizio pubblico quindi per me il cento per cento delle trasmissioni devono essere di servizio pubblico
Nella nella fattispecie in Commissione ci siamo dati come linee guida dei famosi le famose prassi della BBC ovvero educare intrattenere informale
E quindi secondo noi l'educazione
Delle persone l'anno e quindi la la cultura delle persone la conoscenza
L'informazione che deve essere onesti intellettualmente e libera sono prede grandi affianca intrattenimento che può essere il trattenimento di alta qualità possono essere anche i tre grandi assi di sviluppo culturale di un Paese
E il Paese un Paese informato diventerà di conseguenza un Paese libero che era a conoscenza di scegliere il giorno per giorno quello che è migliore
Perché
Quindi non ci sono dei limiti chiari a quello che può essere considerato meno servizio pubblico vi rientra un po'tutto che rientrano educazione l'educazione l'informazione
E anche l'intrattenimento e programmi di intrattenimento e programmi molto spesso cioè il dibattito ma si tratta di servizio pubblico la RAI dovrebbe fare certi programmi non dovrebbe farli
Che certi però il nel contratto di servizio in generale e in quello che si tenne anche nel testo unico
Nel testo unico la RAI dovrebbe fare il settanta per cento di servizio pubblico il trenta per cento di servizio chiamiamolo così più commerciale se infatti
C'è una contabilità separata sul sito della RAI
Dove le risorse sono destinate al servizio pubblico e che avevamo questa tv commerciale ma è una tv secondo me pubblica ideale la RAI non dovrebbe raccogliere pubblici
No dovrebbe avere minori canali e un servizio totalmente pubblico e dovrebbe fare in questo caso proprio come da dipinti ovvero raccolta pubblicitaria tramite una società alle però come fa la BBC World non lo potremmo fare
Sulla International sul territorio nazionale intero pubblicità e tutto va finanziato da i cittadini aveva TV democratica libera indipendente che fa grandi prodotti editoriali
Che senta un'ultima domanda sia si era parlato anche durante i lavori di un
Canale televisivo di informazione istituzionale
Ancora è ancora in piedi questa proposta sia ancora in piedi è una delle proposte accantonato e che elabori Remo proprio mercoledì che era
Canale sicuramente ci sarà sarà sul digitale
Stiamo capendo Alcamo comprendendo che tipo di canale può andare
Ha integrato a sostituire in modo non gravare sui costi della RAI perché già Camera e Senato hanno i loro canale diciamo su sulla piattaforma digitale
Una prassi crepitare satellitare
Quindi se qui si parla di digitale terrestre chi cinque chi parla di un canale RAI normale digitale terrestre quindi non solo le persone che ammonta a lite per informare sul lavoro delle Commissioni parlamentari sia di Camera e Senato essere due rami del Parlamento e fare una davvero un occhio interno costante succede attività del Parlamento in modo da rendere il Parlamento trasparente è a conoscenza
Di tutte le persone opera qualche deputato e senatore qualche commissario avesse
Presso il timore che a questo punto la RAI si sentisse in qualche modo
Autorizzata a occuparsi meno di quello che già si occupa i canali generalisti dell'informazione istituzionale
Ne abbiamo quattro testata giornalistica la RAI RAI uno RAI due tre diciamo TG uno TG due TG tre
E Regnu se non c'è dubbio che secondo me anche su quattro testate giornalistiche a fatta una riflessione soprattutto quando lanciamo e lanciano un olio uso come Rainews ventiquattro che nel momento in cui AICCRE testate giornalistiche
Che vanno in onda più volte al giorno tutti i giorni avere poi nullius ventiquattro ore su ventiquattro diventa complicato quindi anche il processo secondo me
Di informazione di testate giornalistiche va rivista
Ok bene ringraziamo il presidente Figo gli auguriamo buon lavoro risentirci vi ringrazio buongiorno