22APR2014
stampa

Decreto lavoro

CONFERENZA STAMPA | ROMA - 15:30. Durata: 17 min 25 sec

Player
Registrazione video della conferenza stampa dal titolo "Decreto lavoro" che si è tenuta a Roma martedì 22 aprile 2014 alle 15:30.

Con Nunzia De Girolamo (deputato, Popolo della Libertà), Maurizio Sacconi (senatore, Nuovo Centrodestra), Sergio Pizzolante (deputato, Nuovo Centrodestra), Nunzia De Girolamo (deputato, Nuovo Centrodestra), Enrica Agostini (giornalista di RAINews24).

La conferenza stampa è stata organizzata da Nuovo Centrodestra.

Tra gli argomenti discussi: Camera, Decreti, Fornero, Governo, Lavoro, Legge, Nuovo Centrodestra, Partito Democratico, Poletti, Riforme, Welfare.

La
registrazione video della conferenza stampa dura 17 minuti.

La conferenza stampa è disponibile anche nel solo formato audio.

leggi tutto

riduci

15:30

Organizzatori

Nuovo Centrodestra

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Si evita della conferenza stampa ma abbiamo appena finito questo vertice
Di maggioranza io prima di dare una valutazione
Politica di come è andato il vertice anche di dire come noi ci comporteremo domani darei innanzitutto la parola al collega del Senato Maurizio Sacconi
Che spiega come è andata la riunioni quali erano i termini dell'accordo e e dopo prendo la parola io e gli altri colleghi grazie
Noi
Abbiamo accolto di buon grado la proposta del ministro boschi del ministro Poletti di una riunione di maggioranza
Intenzionati come siamo a produrre
La più tempestiva approvazione di questo decreto legge quanto più nei termini proposti dal Governo
Quindi testo Renzi Renzi Poletti
Ci dica rispetto ai
Aelle I
Alle nostre proposte di tornare al testo Renzi
Il ministro Poletti ha presentato una ipotesi di mediazione
Che consisteva in tre punti
Punto primo
Niente modifiche al Senato impegno della maggioranza non fare modifiche al Senato
Punto secondo
Modifica nel senso da noi richiesta dall'America di della sanzione per i contratti a termine eccedenti il venti per cento dei dipendenti dell'azienda
Che oggi è la trasformazione del contratto a tempo in contratto a tempo indeterminato queste la sanzione prevista
Veniva accolta la nostra tesi di una sanzione invece monetaria
Terzo punto
Veniva accolto dalla nostra tesi
Sulla formazione affinché imprenditore possa essere libero di scegliere
Tra formazione aziendale e formazione regionale
Noi abbiamo detto ovviamente dissi noi abbiamo accettato la mediazione Poletti
Parla anche il Presidente della Commissione lavoro del Senato quindi accettando un impone autodisciplina della maggioranza di poi di confermare quel testo in seconda lettura
Noi abbiamo detto di sì
Lascio a voi immaginare che ha detto vino
Il Partito Democratico ha detto di no anzi il Partito Democratico addirittura chiesto che il numero delle proroghe dei contratti a termine scendesse ulteriormente
Da cinque a quattro dopo che era sceso da otto a cinque
Il in questi termini non non è stato possibile l'accordo quindi è chiaro noi siamo per approvare rapidamente ci dirà adesso finanche
Non sia soprattutto dall'atteggiamento che sarà tenuto alla Camera è evidente che come agente che come senatore che come ci dite come qualunque titolo
Dir si voglia vi ribadisco che sarà nostro impegno di senatori come capogruppo dei senatori del nuovo centro destra
Ci dedicheremo con impegno far valere queste stesse ragioni che abbiamo presentato qui nel secondo esame presso il Senato
Grazie Maurizio io
Dico subito
Che noi siamo alleati come ho detto in altre occasioni a questo Governo ma in particolar modo degli italiani ma in questo Governo siamo alleati a una sinistra riformista che parla di Giobatta come Renzi o Poletti
Quindi voteremo la fiducia
Alla Camera ma non rinunciamo alla battaglia al Senato per difendere il testo Poletti perché saremo noi a difendere quel testo poiché i dati allarmanti che tutti si sono affrettati a commentare
Sull'occupazione sulla disoccupazione dimostrano che la regolamentazione del mercato del lavoro purtroppo prodotto quei risultati ne vorremmo semplificarlo il mondo del lavoro
Dando quindi aiuto alle aziende che devono assumere ma soprattutto e tantissimi giovani che sono alla ricerca del posto del lavoro
Di del posto di lavoro purtroppo da questa riunione di maggioranza emerso che esistono due sinistre una sinistra riformista che appunto parla di Giobatta di Renzi e paletti e analisi sinistra conservatrice di Damiano alla quale non possiamo che dire no su determinati
Aspetti del dell'accordo
Che era un tornare indietro piuttosto che un miglioramento della vita degli italiani delle aziende italiane e dei giovani quindi la nostra è sicuramente
Un sostegno a questo Governo Ancona va una volta di cui facciamo parte ma condizionata la battaglia che proseguiremo al Senato per difendere quello che per noi ha risposto migliore nell'interesse
Del nostro Paese
Sì come diceva prima Sacconi e poi Nunzia De Girolamo noi
Abbiamo detto due volte sia al Governo sì quando c'è stato il testo originario che ha risolto
I problemi della Forleo la Forleo ha fatto diminuire i contratti a termine perché c'era la causale e non ha fatto partire il contratto di apprendistato e ha avuto un milione disoccupati in più in un anno e mezzo quindi non eravamo partiti per smontare la Fornero
Avevano detto di sia alla al decreto Renzi Poletti e poi la Commissione
Lavoro della Camera presieduta da Damiano smontato la Poletti
E facendoci ritornare in indietro di fatto bloccando di nuovo il contratto di apprendistato che evidentemente non gli piace molto e limitando il contratto a tempo degli più corretto il contratto a termine noi
Abbiamo
Come dire detto di sì a per la seconda volta la mediazione Poletti era menzione Polito detto di no Damiano quindi è evidente che c'è una dicotomia forte
All'interno e
All'interno del Partito Democratico fra la linea diciamo riformista del Governo Renzi Polettini e la linea credo unionista conservatrice della
Come dire del della minoranza del Pd che però in Commissione lavoro in maggioranza
Io dico sempre che su ventuno membri del PD quattordici vengono dalla CGIL sono funzionari del citi ieri è quindi quello di un muro invalicabile per Renzi e ed è un problema grosso un paradosso che crea questo imparasse
Su un conto su un po'un decreto straordinario per una situazione straordinaria che comunque una valenza limitata noi siamo molto preoccupati perché su un decreto di queste su un decreto di questo tipo
Che per fare fronte ad un momento eccezionale di disoccupazione perché la Fornero non funzionava c'è questo blocco questo muro dalla Commissione lavoro della Camera nei confronti di Renzi
Figuriamoci cosa succederà con il cosiddetto giocati più ATER che come dire una riforma complessiva del lavoro e delle regole del lavoro quindi noi denunciamo questo problema politico enormi bene di una contraddizione forte irrisolta fra la spinta riformista di Renzi il blocco conservato bene della Commissione lavoro alla Camera guidata da Cesare Damiano è dominata
Dalla minoranza del partito democratico
Bene se ci sono domande da parte di dei giornalisti prego se mi dice nome testo
Una domanda
Allora voi votate la fiducia qualche su questo testo alla Camera ma al Senato che succede se non si trova un accordo su questo non viene modificato
Al mi sembra evidente che il Presidente della Commissione lavoro al Senato abbia una formazione molto diverso dal Presidente
Della lavoro alla Camera quindi sono convinta che in termini di azione ci sarà molto più spazio essendo qui presente
Il testo torna Camera quindi ci deve essere una un accordo politico generale se no non ha senso
Noi non noi ci comportiamo diversamente da tarda mirando a voi
Dal Gruppo PD della della Camera vedete anche nei giorni scorsi c'è stata una polemica a proposito del provvedimento sulle dimissioni in bianco
Questo provvedimento è stato abbinato alla legge delega invece di procedere nel suo iter marzo sulla base di una riunione della maggioranza abbiamo fatto una mediazione e abbiamo trovato un accordo in questo senso
Così noi cercheremo mediazioni ed accordi e sono convinto che al Senato troveremo una mediazione e un accordo
Perché credo che le condizioni siano diverse da quelle che purtroppo abbiamo visto qui alla Camera noi appoggeremo continueremo insomma lavorare a difesa del Governo dal PD
Ecco avete espresso sicuramente preoccupazione chiaro dalle dalle vostre parole ma
Questo primo primo importante scricchiolio
Desta più di qualche preoccupazione la stabilità del Governo rimarrà intatta c'è qualche fibrillazione al cammino appunto delle delle delle delle delle riforme
Ma penso come Maurizio che sia un problema targato Partito Democratico noi siamo degli alleati
Siamo degli alleati sinceri trasparenti nel non abbiamo fatto accordi nelle sedi del partito ma Parlamento che la casa degli italiani c'abbiamo messo la faccia siamo entrati al governo
E siamo stati sempre leali currency che altrettanto stato leale con lui sui temi tant'è vero che il decreto Poletti era un testo con me condiviso forse non condiviso col Partito Democratico quindi
è un problema che resta in casa PDA è una domanda da porre alloro noi continueremo
Ad essere leali e sinceri ma soprattutto nei confronti degli italiani perché questo testo lei non lo vogliamo modificare o migliorarlo nell'interesse di una parte politica non lo vogliamo migliorarne l'interesse
Delle aziende che devono assumere e dei tanti giovani
Che cercano lavoro di cui forse una parte del Partito Democratico non si è accorta perché esiste un mondo reale che probabilmente
Non a cui evidentemente il PD vuol dar voce una parte del Partito Democratico sulla nostra alleanza currency non c'è dubbio tant'è vero che la nostra alleanza ha prodotto il tasso Poletti poi la Commissione
Alla Camera di Damiano ha fatto il testa opposto al testo che voleva Renzi quindi è un problema i ricconi all'interno del Partito Democratico non della maggioranza intesa NC di PD
Se ne dica Agostini RAI News ventiquattro il Presidente del Consiglio non è espresso in queste ore nessuna opinione non si è fatto promotore evidentemente di nessuna
Chiedo scusa al Presidente del Consiglio era presente al tavolo del confronto del vertice di maggioranza con il Ministro Poletti e con il ministro
Corre accoglie con il ministro
Cioè se c'era collettiviste chiedo scusa
Sarebbe il Ministro Poletti il ministro boschive al tavolo di riunione incaricati a Presidente del Consiglio e quindi è arrivato dal Ministro per le ti e dal Ministro boschi la proposta di mediazione che prima di esposto il segno di senatore Sacconi alla quale non ha detto di sì e da mi hanno detto di no
Però preciso che il ministro e il presidente del Consiglio nella conferenza stampa di venerdì dell'annuncio e gli ottanta euro ha detto in maniera esplicita che sul testo Poletti sul testo del decreto lavoro
Avrebbe trovato una mediazione ovvia con Alfano il nuovo centrodestra su alcuni temi
Esattamente come ha detto in conferenza stampa ha convocato il tavolo di maggioranza per trovare la mediazione mediazione alla quale noi abbiamo detto sì ma al Partito Democratico ha detto no
Quindi forse deve convocare un tavolo di PD
Unificazioni nessuno il perché
Definiscono un pacchetto
E quindi
Se
No no al pacchetto il no Tacchetto noi avrebbero avremmo voluto di più
Ma cercavamo la mediazione di irradiazione di Poletti
La mediazione di Poletti ripeto scambiata un'autodisciplina
Al Senato che non era una rinuncia di poco conto dal punto di vista promette dico chiaramente un'autodisciplina di maggioranza ovviamente a difendere il testo emerso dalla Camera
Ferma restando il diritto del Parlamento dei paventati
Presentare le loro modifiche ma un'autodisciplina della maggioranza a fronte di quelle due modifiche che corrispondevano a nostro richieste ma non erano tutte le nostre richieste ce n'erano altre di nostre richieste
Ricordate che ne coglie vorremmo anche tornare al testo base al testo Renzi Poletti per gli altri contenuti Irlanda l'obbligo l'obbligo del venti per cento
Della Stella della stabilizzazione del venti per cento degli apprendisti nei trentasei mesi precedenti trentasei mesi nella vita di un'impresa
Sono oggi tantissimo e in quel tempo poi avere un andamento sinusoidale
Per cui ieri non li hai stabilizzati perché non era in condizione trenta sei mesi dopo pur volerne assumere di altri
Quindi c'erano altre richieste lamenti
L'azione è stata quella di accogliere
La per la sanzione monetaria posso deve dire anche un po'più pesante di quella proposta dal senatore Pizzolante da noi ma sempre però monetaria non
La pesantissima tra formazione nel contratto a termine contratto a tempo indeterminato
Così come
Nel caso della formazione sostanzialmente veniva introdotto all'opzione da parte dell'imprenditore tra la formazione aziendale e la formazione regionale
Io
Questo
Guardi io so che
Io le posso dire che
I gruppi diversi al PD sono certamente della maggioranza sono già dalle assurda i sudtirolesi alla ai popolari alla a scelta civica sono per tornare sostanzialmente al testo Renzi che io sappia
Alla in quella Commissione e credo che ci sia
Una mi auguro mettiamola così che ci sia una maggiore attitudine alla lealtà verso il Governo dal parte del gruppo del Partito Democratico poiché esiste
Poi come dire
La vita è come un cioccolatino Redon sull'Oscar Giannino
Questo io penso che ci sia un atteggiamento leale nei confronti del Governo il Governo all'intervento il Governo di solito d'accordo con se stesso quindi noi con
Non ricordo il nome molto d'accordo con il Governo quindi
Confido che potremmo fare lui ciò che non siamo riusciti a fare qui