23APR2014
rubriche

Rassegna stampa estera

RUBRICA | di David Carretta RADIO - 07:09. Durata: 19 min 59 sec

Player
Puntata di "Rassegna stampa estera" di mercoledì 23 aprile 2014 , condotta da David Carretta .

Tra gli argomenti discussi: Accordi Internazionali, Asia, Cina, Economia, Elezioni, Esteri, Europa, Europee 2014, Filippine, Finanza, Geopolitica, Gran Bretagna, Obama, Parlamento Europeo, Politica, Rassegna Stampa, Russia, Sanzioni, Scandali, Siria, Ucraina, Ue, Usa.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 19 minuti.
07:09

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buongiorno gli ascoltatori di Radio Radicale mercoledì ventitré aprile questo l'appuntamento con la rassegna dalla stampa internazionale a cura di David Carretta diversi temi di cui ci occuperemo questo oggi partiremo ancora una volta dalla crisi in Ucraina non ci sono segnali di dell'escalation quella allentamento della tensione
Iscritta nell'accordo raggiunto a Ginevra la scorsa settimana tra Russia Governo provvisorio ucraino Stati Uniti unione europea il Washington post in un editoriale ieri puntava il dito contro l'Amministrazione
Obama che trascura la sua stessa
Linea rossa per il quotidiano americano necessario adottare al più presto sanzioni contro Vladimir Putin e più in generale
La Russia la pensa in modo diametralmente opposto un indipendenti in un editoriale che dà voce
Ad alcuni argomenti che vengono
Avanzati nelle cancellerie europee l'avvilente in Ucraina dimostra i limiti della diplomazia di alto livello ma i negoziati
Si devono
Continuare anche se Putin continua a incoraggiare probabilmente armare i separatisti nell'Est dell'Ucraina
Accenneremo anche un'altra sfida che Barack Obama di fronte in termini di
Rischi per l'integrità territoriale di alcuni Paesi e giochi di potere in termini di influenza questa sfida
è molto più a est dell'Ucraina si giochi in Asia la Cina protagonista come lo è la Russia nell'Europa dell'est ne parla oggi vuol sui giornali in un editoriale dal titolo la sfida cinese di Obama gli alleati degli Stati Uniti in Asia chiedono sostegno contro la nuova
Aggressione di Pechino aggressione che avviene nelle Filippine accenneremo anche la Siria con l'editoriale di oggi di Raymond la tragedia siriana continua senza pietà il titolo
E poi chiuderemo con le elezioni europee del ventidue venticinque maggio in Italia si vota il venticinque in altri Paesi
Anche prima il famoso pensieri vi dedicava al suo primo dito reale restaurare la fiducia nel Parlamento europeo come
Innanzitutto risolvendo alcune questioni interne come
Gli scandali finanziari che hanno coinvolto alcuni parlamentari in particolare britannici ma ci sono
Sfide anche più politiche per esempio presentare dei candidati alla presidenza della Commissione un poco più
Io solidi dice un po'di un PR Martin Schulz che sono percepiti dagli elettori come
Degli insider elenchi sti
Ma cominciamo dall'Ucraina che dall'editoriale di ieri del Washington post dal titolo esitare sull'Ucraina il Presidente Obama trascura la sua stessa
Linea rossa scrive il quotidiano americano dopo aver annunciato giovedì un accordo per allentare la tensione restaurare la sicurezza in Ucraina al Segretario di Stato giorni carry
Era stato esplicito sulle aspettative degli Stati Uniti ci aspettiamo che i russi dimostrino la loro serietà
Insistendo che i separatisti pro russe che hanno il loro sostegno consegnino le armi e lascino i palazzi occupati nell'Est del paese aveva detto che errori prima di aggiungere
Sono stato chiaro con il Ministro degli esteri russo Serghei ladro o sul fatto che se non vedremo progressi questa settimana allora non avremo altra scelta se non imporre
Ulteriori costi alla Russia
Il fine settimana è passato e lungi dall'essersi ritirata dall'Ucraina dell'Est la Russia ha continuato la sua escalation i suoi agenti e quelli che gli agenti russi controllano
Questa parte del Paese
Non hanno sgomberato i palazzi pubblici che occupano ASL ovvia la città in cui militari russi sembrano aver installato lo quartier generale
Una sparatoria domenica mattina è stata strumentalizzata dalla macchina della propaganda di Mosca per denunciare il coinvolgimento dell'estrema destra Ucraina
Anche se le prove presentate appaiono grossolanamente fabbricate lunedì ladro che tornato minacciare un'invasione da parte delle decine di migliaia di soldati russi e la frontiera con l'Ucraina
Sostenendo che la Russia riceve sempre più richieste di aiuto dall'Ucraina del sud est ancora una volta spiega il post Vladimir Putin tratta con disprezzo
Gli avvertimenti e le linee rosse dell'Amministrazione Obama e del resto ha ragione a fare così anche il Presidente Obama non rispetta le sue stesse linee rosse
Nonostante le chiare parole vi chiedo di esenzione che erano state preparate contro la cricca di Putin e contro le imprese coinvolte
Nel suo avventurismo ucraino sono state congelate dalla Casa Bianca quando gli è stato chiesto per quanto tempo ancora si dovrà aspettare il portavoce dell'Amministrazione lunedì ha risposto non ho ancora una data definitiva verrà alti
Ieri a chi è il vicepresidente John by dell'annunciato altri aiuti americani per il Governo provvisorio ma queste misure così come le forniture di materiale non letale per l'esercito ucraino non fermeranno un'invasione
Ne ri indurranno Putin rispettare i termini dell'accordo di Ginevra forse nulla in grado di fermare Putin
Ma la sola strategia che ha una speranza di funzionare eh rispettare alla lettera la retorica dell'Amministrazione sulle sanzioni secondo il posto
Sanzioni contro il settore bancario energetiche minerario come quelle preannunciato da Carrie in un audizione davanti al Congresso due settimane fa
Almeno farebbero riflettere se non Puntin l'élite russa il timore di queste sanzioni probabilmente ha spinto la pronta a firmare il Piano di descrizione
Di Ginevra e invece ora la Casa Bianca sembra escludere queste sanzioni economiche
Maggiori ed ha deciso di rinviare anche misure più modeste contro singoli individui dicendo che gli Stati Uniti non devono agire in modo indipendente dall'unione europea il che significa
Di fatto dare un potere di veto a Grecia e Cipro sulla reazione dell'Amministrazione Obama quando qualcuno supera
Una sua linea rossa da settimane ormai Obama blocca l'adozione di due misure contro l'aggressione di Putin in Ucraina sulla base della teoria che è un approccio misurato
E diplomatico può produrre risultati questa strategia politica ha fallito ora Obama deve agire oppure condannerà l'Ucraina allo smembramento così
Il Washington post in questa editoriale di ieri l'indipendente invece ieri aveva un'opinione diametralmente opposto dando voce a quella a quelle che sono un po'argomenti che si sentono nelle cancellerie
In particolare in Europa l'aderenza in Ucraina dimostra i limiti della diplomazia di alto livello i negoziati devono continuare comunque scrive l'Independent l'accordo
Raggiunto a Ginevra sull'Ucraina la scorsa settimana rischia di
Saltare
Anche se l'inchiostro su un documento non sia ancora completamente asciugato la morte di cinque persone a seguito di una sparatoria scoppiata nella città produsse Adisu l'ovvia nasca
è stata una terribile colpo per la fragile tregua Pasquale in tutto l'est del Paese non ci sono segnali di disarmo delle forze separatiste pro russe
E questa
è una notizia deludente ma che non deve sorprendere l'esperienza dei numerosi accordi di pace raggiunti negli anni Novanta dopo durante le guerre nella ex Jugoslavia
Insegnano che i compromessi firmati nelle città dell'Europa occidentale hanno un impatto marginale sui combattenti sul terreno
L'errore che stiamo commettendo oggi è lo stesso che si fece allora immaginare che gli uomini sulle barricate siano solo di pupazzi pronti a rispondere
A qualsiasi ordine dei loro burattinai distanti che siano a Mosca o chi è vero purtroppo per la diplomazia molti di questi uomini secondo
L'indipendente non sono né burattini dei mercenari ma pretendenti martiri delle loro cause rispettive
Ecco perché l'ultima minaccia degli Stati Uniti di rafforzare il regime di sanzioni contro il Cremlino nel caso in cui
L'Accordo di Ginevra non venga pienamente rispettato non cambierà le cose
Forse il Presidente russo Vladimir Putin sta continuando a finanziare incoraggiare perfino armare i separatisti nell'est l'Ucraina
Ma anche se la Russia dovesse ritirarsi completamente sarebbe pura fantasia immaginare che quella che appare come una rivolta contro chi aveva
Possa scomparire in una notte ora che il sangue è stato versato allentare la tensione sarà più difficile questo però
Per l'Independent non significa che l'Ucraina condannata e che un orribile guerra le frontiere erranti agli dell'Europa sia
Inevitabile
Ciò che fa Civita attori di pace devono comprendere
E che i negoziati non porteranno lontano se non includerà hanno anche i ribelli oltre agli Stati Uniti la Russia il Governo ucraino certo coinvolgere questi ribelli in un processo di pace sarà difficile
I sostenitori del Governo procedimentale Kiev diranno che l'Ucraina viene tradita e che la violenza viene ricompensata
L'altra difficoltà sarà di capire con chi parlare la rivolta nell'est e l'Ucraina si è diffuso in modo sporadico il puntuale
E l'unica organizzazione che i ribelli hanno formato la cosiddetta Repubblica popolare di Donetsk che manca di una leadership
Identificabile
Non si deve nemmeno allentare la pressione economica sul Cremlino anche se il regime Putin non sta dirigendo gli eventi in Ucraina come dice vuole cinto nella sua complicità evidente
Ma ritenere il Cremlino responsabile di tutto non porterà lontano le comunità russofone dell'est l'Ucraina che si sentono alienate devono essere convinte a discutere
Altrimenti l'incidente di lunedì ASL ovvia spia non sarà un'eccezione e le barricate rimarranno in piedi così
Così l'Independent che però sembra dimenticare una lezione importante delle guerra dei Balcani citate
Ad esempio per quanto sta accadendo in Ucraina e che si sono stati firmati molti accordi ma alla fine furono armi un po'più pesanti della diplomazia
A interrompere
I massacri di retti da Belgrado da Slobodan Milosevici
In più occasioni non in un'unica occasione
Ad ogni modo Barack Obama si trova di fronte a un'altra sfida che ricorda ad alcuni proprio quella
Ucraina ma INAIL sia in Wall Street Journal di oggi un editoriale dal titolo la sfida cinese di Obama gli alleati degli Stati Uniti chiedono sostegno contro la nuova aggressione di Pechino
Scrive il quotidiano economico americano nella sua edizione europea
Il Presidente Barack Obama terrà oggi in Giappone nella prima tappa di un tour di rassicurazione asiatica
E non è troppo presto perché negli incontri di Tokio se urla quale all'un pure Manila i leader asiatici guarderanno soprattutto all'esito del braccio di ferro su un oscuro pezzo di terra
Nel mare del sud della Cina i settecentocinquanta scogli isolette conosciuti come isole spronati Lia centoventicinque miglia dalla costa occidentale delle Filippine
Che oggi sono diventate il bersaglio del più duro tentativo della Cina di estorcere con la forza sovranità su una zone ricca di risorse
In questo mare del sud della Cina attraverso il quale transita un terzo del traffico marittimo globale
Il giornale racconta di come le navi cinesi recentemente abili impedito e militari del Filippine di rifornire le loro nati in questa in questa zona dove sono presenti dal mille novecentonovantanove
Ma questa è solo l'ultima di una serie di provocazioni contro le Filippine
Che nel due mila e tre avevano sfidato le rivendicazioni territoriali cinese attraverso un arbitrato previsto dalla Convenzione ONU sul diritto del mare che entrambi i Paesi hanno firmato
La reazione della Cina è stata furiosa
Di fronte a questo appello un ordine internazionale fondato sulle regole
I cinesi hanno risposto con un blocco di questa zona tutto questo costituisce per il giornale una sfida per Washington gli Stati Uniti le Filippine hanno firmato un Trattato di Difesa reciproca nel mille novecentocinquantuno
Ma ho assunto mi ha segnalato che non intende
Che non coprirebbe questo questo trattato un attacco cinese in questa zona del Mar del sud della Cina perché pur ricadendo nella zona economica esclusiva di Manila non era stata rivendicata fino al mille novecentosettantotto
Qual è il punto se Obama questa settimana si limiterà riaffermare la posizione Stendhal degli Stati Uniti di neutralità nelle dispute territoriali e di sostegno alla soluzione pacifica delle controversie
Il Presidente non fornirà grandi rassicurazioni agli amici dell'America in Asia che fronteggiano
Altre sfide
Territoriali con la Cina
Una politica più efficace sarebbe di mettere in discussione la legittimità e le origini delle rivendicazioni cinesi
Come la Russia nell'Europa dell'Est la Cina sta cercando di riscrivere l'ordine internazionale
Per dominare il Pacifico occidentale e come Vladimir Putin leader di Pechino useranno loro vantaggio militare contro le potenze più deboli se l'America non dirà parole chiave chiare e se non le farà seguire
Da fatti che spingano la Cina alla ritenuta così
Il
Urso élite
Cioè al le mondo oggi Magic dedica il suo editoriale alla Siria anche perché nel fine settimana c'è stata la liberazione i quattro giornalisti che erano stati rapiti alcuni Nesi fa
Il titolo e significativo la tragedia siriana continua senza pietà il sollievo per la
Liberazione di questi giornalisti non deve far dimenticare perché erano andati in Siria per rendere conto
Malgrado la doppia minaccia del regime di Bashar al-Assad degli jihadisti dello Stato islamico in Iraq e nelle avanti del più bar
Per un conflitto di questo ventunesimo secolo se oggi è legittimo parlare di guerra civile non bisogna dimenticare ciò che
Era iniziato in Siria tre anni fa cioè una rivoluzione pacifica immediatamente selvaggiamente repressa nel sangue
Un regime quello della famiglia Assad ha deciso di schiacciare la sua popolazione sotto le pallottole le bombe invece di cedere anche una parte minima del suo potere
Niente è stato risparmiato I siriani questi tre anni nella struttura negli scada NI barili di esplosivo nelle armi chimiche nella carestia programmata sono morte centocinquanta mila persone tre milioni di siciliani sono
Fuggitivi all'estero
Senza che la comunità internazionale si è riuscita a fare il minimo gesto per frenare questo dramma che ha
Dimensioni regionali e mondiali
Il sostegno senza falle degli alleati del regime hezbollah Iraq Iran e Russia è stato accompagnato dall'impegno sempre più pronunciato
Lehman marchi e del Golfo a favore della ribellione sunnita ormai sotto ampia
Influenza già vista le esitazioni occidentali hanno contribuito a questa deriva che un giorno potrebbe colpire l'Europa come un boomerang quando
Suo nera l'ora del ritorno di migliaia di giovani estremisti partiti a combattere in Siria
Il problema è che la tragedia siriana ormai ha stancato le opinioni pubbliche occidentali
La presenza di jihadisti ha macchiato l'immagine dei combattenti anti Assad
Ed è nell'indifferenza che la violenza supera ogni giorno nuovi limiti la scorsa settimana ci sono stati attacchi al cloro che hanno provocato la morte di decine di persone nella Regione di AMA
Senza che questo abbia creato alcune reazione malgrado Damasco
Debba rispettare il processo di smantellamento del suo Arsenale chimico
Come se nulla fosse il regime ha poi annunciato per il tre giugno la tenuta di elezioni presidenziali che saranno vinte da Bashar al-Assad
Nel frattempo la crisi dei rifugiati siriani sia ampia in tutta Europa
Niente nemmeno la notizia felice della liberazione di quattro giornalisti deve occultare queste sinistre realtà di cui Bashar al-Assad è il primo responsabile conclude
Nel mondo noi per chiudere invece vogliamo occuparci delle
Elezioni europee del ventidue venticinque maggio con un editoriale di ieri del Financial Times restaurare la fiducia nel Parlamento europeo l'Assemblea
Di Strasburgo deve
Agire per affrontare gli abusivi interni questo titolo e e sommario
Schema effetti in un discorso al Parlamento europeo febbraio Giorgio Napolitano aveva descritto le elezioni del prossimo mese come un momento della verità per l'unità il futuro
Dell'Europa e aveva ragione come la crisi finanziaria esposto le carenze dell'Unione monetaria europea così le elezioni
Del ventidue venticinque maggio evidenzieranno una perdita di fiducia pubblica nell'efficienza nella legittimità democratica delle istituzioni
Dell'Unione
Gran parte dello scontento deriva dalla disoccupazione di massa e dalla caduta degli standards imita provocati dalla crisi dell'euro ma i politici si chiuderebbero a pensare che la ripresa economica da sola riusciva a rimuovere i dubbi dell'opinione pubblica sul valore
E il significato dell'unità europea lo scontento del resto era già emerso ben prima della crisi con la bocciatura del Trattato costituzionale nei referendum in Francia Olanda del due mila
E cinque
Per questa perdita di fede nell'Unione europea Europarlamento ha qualche responsabilità ma non la parte del leone riconosce il Financial Times sottolineando che l'Europarlamento è riuscito a mettere pressione sui governi nazionali per rafforzare ad esempio
L'Unione bancaria il problema è che non ha ancora risolto la questione dei suoi abusi interni in particolare
L'uso di o parte di alcuni parlamentari di indennità e diarie a proprio favore UD membri della loro famiglia o dei loro partiti politici
Insomma nei prossimi cinque anni parlamentari di centrodestra come di centrosinistra dovranno essere impeccabili ma c'è un altro problema forse più
Rilevante politicamente che viene evidenziato dal Financial Times del fatto che i candidati alla presidenza della Commissione presentati
Dal PPE e dai socialisti lussemburghese Jean-Claude Juncker il tedesco Martin Schultz
Sono percepiti dagli elettori come degli insider e lì cisti
E la forte possibilità che i Governi europei
Non seguano l'indicazione di questi due nomi scegliendo un altro come Presidente della Commissione a prescindere dal risultato delle urne rafforzerà al sospetto degli elettori che le elezioni europee non sono importanti
Ci fermiamo David Carretta una buona giornata l'ascolto di Radio Radicale