24APR2014
stampa

Conferenza stampa sulla sessualità assistita per i disabili

CONFERENZA STAMPA | Roma - 13:03. Durata: 39 min 15 sec

Player
Nel corso dell'incontro con la stampa vengono illustrati i contenuti del Disegno di legge 1442 recante: "Disposizioni in materia di sessualità assistita per persone con disabilità" presentato dal senatore Sergio Lo Giudice (PD) insieme ad alcuni senatori del Partito Democratico, di Scelta Civica e del Gruppo Misto.

L'obiettivo del disegno di legge è una regolamentazione della figura professionale dell'assistente per la sana sessualità e il benessere psico-fisico delle persone disabili.

Registrazione audio della conferenza stampa dal titolo "Conferenza stampa sulla sessualità assistita per
i disabili" che si è tenuta a Roma giovedì 24 aprile 2014 alle 13:03.

Con Sergio Lo Giudice (senatore, Partito Democratico), Maximiliano Ulivieri (portavoce del Comitato per una legge sull'assistenza sessuale), Fabrizio Quattrini (presidente dell'Istituto Italiano di Sessuologia Scientifica di Roma), Luigi Manconi (senatore, Partito Democratico), Giorgia Wurth (scrittrice), Leonardo Monaco (tesoriere dell'Associazione Radicale Certi Diritti, Radicali Italiani), Maria Spilabotte (senatore, Partito Democratico), Maria Cecilia Guerra (senatore, Partito Democratico).

La conferenza stampa è stata organizzata da Partito Democratico.

Tra gli argomenti discussi: Associazioni, Certi Diritti, Coscioni, Cultura, Diritti Civili, Diritti Umani, Disabili, Discriminazione, Donna, Famiglia, Film, Giovani, Informazione, Internet, Italia, Legge, Libro, Malattia, Pari Opportunita', Partito Democratico, Prostituzione, Psicologia, Radicali Italiani, Religione, Salute, Sessualita', Societa', Stato, Svizzera.

La registrazione audio della conferenza stampa dura 39 minuti.

leggi tutto

riduci

13:03

Organizzatori

Partito Democratico

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Io ringrazio
Tutti i presenti per
Essere venuti a
Partecipare a questa conferenza stampa di presentazione di un disegno di legge
Che ha già un
Un numero invidie le mille quattrocentoquarantadue disposizioni in materia di sessualità assistita per persone con disabilità
Intanto vi dico chi sono i firmatari di questa proposta di legge a partire dai
Dai presenti
Il senatore Luigi Manconi che il Presidente della
Commissione diritti umani del Senato del PD senatore Pietro Ichino di di scelta civica
La senatrice Maria Cecilia guerra alla senatrice Maria Spina botte la senatrice Stefania pezzo pane
Tanti atti logico che qui non sono presenti anche perché molti non sono impiegati in Commissione che sono le senatrici
Monica Cirinnà Erika data del Partito Democratico senatore Marano di scelta civica
I senatori ma Strangio di Bencini Maurizio romani della del Gruppo Misto ex momento Cinquestelle
Ancora la senatrice le senatrici Mattesini Ricchiuti Valentini della Partito Democratico
Quindi c'è un gruppetto di senatori senatrici che ha voluto porre l'attenzione
Della Parlamento un tema che è un tema di cui purtroppo si parla molto poco ma che va a toccare una aspetto perché è molto sentito soprattutto dalle
Persone interessate e dalle loro o famiglie cioè a dire il tema della sessualità delle persone con disabilità e di come
Lo Stato possa debba intervenire nelle situazioni in cui questo diritto
E impedito dalle condiziona condizioni oggettive per promuovere il diritto alla sessualità sessualità
Serena soddisfacente anche per le persone che a causa loro disabilità
Non
Pur non sono autonomo dal punto di vista fisico oppure semplicemente hanno degli ostacoli al punto punto di vista sociale emotivo relazionale
E che da una figura di questo genere e poi spiegheremo meglio di queste devono meglio i contorni
Possono invece avere un accompagnamento per raggiunge una maggiore serenità e avere la possibilità di
Avere riconosciuto un loro diritto io voglio intanto presentare le persone
Che sono qui con me questa conferenza stampa persona sono senza le quali
Questo progetto non sarebbe nato non sarebbe stato presentato perché si tratta mi fa piacere sottolinearlo perché
Come dire è un buon modo di produrre proposte di legge si tratta di un disegno di legge che nasce
Da una richiesta sociale e anche da un'azione
Propositiva di realtà sociale
Alla mia sinistra seminato Ulivieri per esempio oltre
Ad Aversa l'animatore di diversi
Luoghi
A sul web ma non solo penso al sito assistenza sole punto ittica
è anche
Il promotore il portavoce del comitato promotore
Per una proposta di legge d'iniziativa popolare per l'assistenza sessuale ai disabili e quindi come dire molto Grazia Louis so che siamo qui oggi al lavoro che il mio solamente con tante altre persone affatto
Alla mia destra a Giorgia Wurth che molti di voi conosceranno come attrice ma e molti di voi conosceranno o anche come scrittrice
Perché l'autrice di un romanzo la carezza attrice che parla proprio di questo io dopo richiedo regola del suo libro le chiederò magari anche di legge C. qualche
Qualche ridarà la carezza attrice che racconta in modo molto molto bello molto delicato l'esperienza
Dell'assistenza sessuale disabili dal punto di vista di una donna di una ragazza coinvolta come figura professionale di questo o di questo tipo
Fabrizio quattrini a in fondo alla mia destra e psicologo psicoterapeuta sessuologo dell'Università dell'Aquila
Ed è persona che si è molto occupato di lavorare su quali contorni debba avere la questa questa figura
L'utile immaginate questi immagina trasmesso anche a noi anche a questa proposta come una figura altamente professionalizzate e non si tratta solamente di una persona che operativamente
Accompagna alla sessualità un'altra persona ma anche una persona che debba relazionarsi in modo cosciente e consapevole informato
Magari con disagio emotivo per esempio con delle problematiche di tipo fisico che quindi deve avere
Una preparazione di di questo genere
Ecco noi anche Leonardo Monaco dell'associazione Luca Coscioni è anche tesoriera situazioni certi diritti le associazioni radicali che entrambe si occupa non si sono occupate di questo di questo tema ed è qua quindi a portarci il saluto e l'adesione all'Associazione Luca Coscioni
Che mira praticamente piacere che anche io sono iscritto a questa a questa arrivi nell'organizzazione benemerita lo dice anche se lo dice risente Manconi bisogna che bisogna credergli io
Mi fermerei intanto poi rovinosamente due parole di intere di massima sulla proposta di legge può nascere subito la parola agli altri ospiti chiedendogli se stare in cinque mila tessere intervento poi magari
Se ci sono delle domande facciamo
Facciamo un altro giro giusto per dare il quadro
Descrivo solamente tecnicamente cos'è questa questa proposta la proposta è quella di chiedere alle regioni i danni alle Regioni di incarico
Attraversa il vento delle linee guida nazionali che il Ministero della salute è chiamato a spendere di dare vita a Dei percorsi formativi dei corsi di formazione professionale
Che
Possano
Accreditare
Delle figure
Di
Assistenti sessuali non le abbiamo definite assistenti per la sala sessualità e il benessere psicofisico delle persone con disabilità richiamo assistenti sessuali diciamo per
La rapidità però è molto importante il fatto che
Non parliamo poi solo di atto sessuale parliamo di come dire una una sfera più ampia che fisica ma anche motivare nazionale
E che quindi come dire presuppone anche una serie di competenze
Più ampie rispetto a quelle diciamo
Legate al semplice
Atto sessuale
E chiamiamo le Regioni e quindi a definire un percorso formativo che possa portare
A formare delle persone inseriti in un arco di figure assistenti sessuale accreditati in modo da dare alle alle
Persone con disabilità e alle loro famiglie un punto di riferimento
Che porti queste persone queste famiglie a uscire o dall'impossibilità
Di accedere diciamo a questa sfera oppure
Alla
Dalla necessità
Di
Come dire trovarsi delle situazioni spesso molto fastidiosa molto imbarazzanti quali sono quelle per esempio di una mamma di un Papa che deve trovare ma è una prostituta per un figlio che
Mostra un desiderio sessuale impellente e che non sa come fare se non cavarsela cavarsela
Da solo
Si tratta quindi formare delle persone le figure professionali
Autonome
Ringrazio in particolare senatore chilo per avere messo appunto diciamo alcuni aspetti legati alla
Maria alla figura lavorativa della dei di queste
Di queste di cui degli assistenti sessuali
Che quindi possano nel fornire alle famiglie una sostenne mio sapendo danno alle famiglie anche la garanzia di un accreditamento pubblico quindi un percorso formativo
A
Gestito appunto da un istituto quale la
Regione io mi fermerei qua io darei subito la parola mazzo di Vieri che ci racconti un po'brevissimamente naturalmente
Ovvie come nasce questa questa impresa perché come dicevo
Il la laterale oggi arriviamo ad la presentazione di una proposta di legge in Parlamento però dietro c'è un'operazione fatta nella società
Addirittura anche una proposta non è proprio proposte legislativa popolare di cui appunto Maxim ieri è stato l'anima
Grazie
Il termine impresa secondo me non è esagerato in questo
In questo ambito di cui stiamo discutendo oggi perché
In un contesto
Sociale culturale e anche religioso in cui siamo ci sono moltissime situazioni per cui una figura del genere poteva essere anche una pazzia soltanto pensarla
In realtà di queste situazioni se ne parla da da diversi anni
Anche ci sono stati alcuni libri e se ne parla però molto spesso all'interno dei
Dei convegni alla fine questi discorsi iniziavano e terminavano tutto in questi in questi convegni
Nessuno mai ha avuto un po'non so se il coraggio
O o la possibilità non so quali siano le motivazioni per cui
Non siamo mai arrivati in questi anni dove siamo arrivati adesso non lo so io faccio un piccolo preambolo lavoro comunque
Nella in tutti quei contesti che riguardano la disabilità da diversi anni
Lavoro nel turismo accessibile a un portale molto
A seguito molto
Frequentato quindi sono anche abbastanza già conosciuto per
Per questo può iscrivo anche per fatto Putignano dopo insomma
Ho avuto diciamo un pochettino più facilitata la possibilità di rendere visibile ciò che
Era la mia la mia idea
Detto questo
Una cosa che voglio sottolineare anche dico spesso
Di mandare il messaggio giusto su quello che stiamo facendo
Le persone con disabilità possono se messe dello Stato di poterlo fare vivere le proprie relazioni a livello affettivo e sessuale come tutti gli altri
Io sono sposato da cinque anni ho avuto altre relazioni prima quindi non ho mai avuto problemi in tal senso e come me tante altre persone infatti io mi sono adoperato anche
A
Ambientare un sito che si chiama dove abiti punto detti dove io racconto tutte queste storie poco per far capire quanta normalità ci possa essere
Nel a vere uno rapporto affettivo sessuale
Con una persona con disabilità questo è il primo punto che è importante sottolinearlo per dire non è che la figura di assistenza sessuale sia
Il tappabuchi di tutte le esigenze
Affettive e sessuali di ogni persona con disabilità no
Questa figura interviene in contesti molto difficili molto complicati che io non ho dimenticato e che io conosco bene perché molte famiglie molti ragazzi molte ragazze
Mi hanno scritto e si sono confidate con me quindi interviene in contesti molto
Diciamo borderline in cui
O per la situazione strettamente fisica opera situazione familiare
O per il contesto ambientale magari un piccolo paese magari a i genitori sono iper protettivi e non hanno mai pensato una cosa del genere oppure duri
Non riesce assolutamente muoversi insomma la si sente sessuale interviene in questi contesti ha sottolineato passaggio e lo voglio sottolineare io che non è soltanto un intervento a livello
Fisico
Si occupa di tutto e poi diciamolo la sessualità non è mai soltanto una questione fisica è anche una questione mentale umorale quello che dico sempre
A ogni convegno Eddi provare con empatia a pensare voi in una situazione in cui è venti trenta quarant'anni non solo nessuno abbia mai toccato ma non avete mai potuto neanche toccabili voi stessi
Quindi immaginate voi contesto del genere e immaginate quanta sofferenza
Ci possa essere
E se è questa mancanza può essere una cosa da poco perché a me dicono sempre ma ci sono altre priorità le priorità innanzitutto sono molto soggettive e poi non ritengo assolutamente una cosa di poco conto una mancanza del genere che va a intervenire
E sia fisicamente ma anche a livello
Umorale e che tutto e psicologico quindi questa è tutta la premessa che per adesso
Voglio fare
Grazie ma segnano Livieri adesso la parola fradicio quattrini
Completare il quadro diciamo dal punto di vista
Invece delle sue competenze da psicologo psicoterapeuta e sessuologo che si occupa di mera specifica di questo tema grazie
Allora un vorrei essere rapido e dire due cose importanti rispetto a quella che sarà eventualmente la formazione in campo appunto dell'assistenza sessuale
Naturalmente lassista sessuale essendo un elemento a cavallo tra quello che è l'aspetto appunto
Della sessualità agilità e quello che può essere comincerà Max un aspetto tipicamente anche affettivo comunque emotivo e psicologico diventa molto difficile da
Riuscire ad incanalare in maniera chiara e precisa soprattutto ora realtà come quella italiana
Dove l'aspetto della prostituzione è sempre dietro l'angolo nel senso che il risk
Grande poi più grosso è proprio questo ora la cosa secondo me importante e che ho cercato di rimandare attraverso quello che si perché sono una serie di linee guida che abbiamo cercato con il Comitato di portare avanti riguarda proprio anche la possibilità di selezionare persone
Adeguate e quindi come piace definirla messa né rispetto a quello che può essere l'aspetto sì qua affettivo e sessuale
Utili a quello che poi sarà la formazione ha il campo appunto l'assenza del sociale questo che vuol dire
Una prima battuta è quella appunto di evitare tutte le persone che vengono definite partitiche cioè ovvero attratte da quello che potrebbe essere la disabilità e quindi evitare selezionare individui che possano in qualche modo utilizzare quel loro lavoro affini altri e non per quello che poi il lavoro stesso potrebbe rimandare
Altra cosa importante è quella di sganciare aspetti anche legati a situazioni molto più forti come ad esempio tutte quelle violenze che gli stessi operatori a volte
In qualche modo si ritrovano a mettere in atto proprio perché non c'è una regolamentazione in merito a quello che può essere l'ascolto e quindi anche la possibilità di interagire con le persone con disabilità
Naturalmente l'aspetto altrettanto importante è proprio quello di riuscire a capire fare chiarezza sulle varie forme di disabilità nel senso che comunque
Non tutte le disabilità in tutte le persone con disabilità hanno gli stessi le stesse esigenze e questo crea un affetto un affetto effettivamente molto importante rispetto a come a interagire e come riuscire ad essere partecipi all'interno di quello che può essere il contrasto professionale
Faccio un esempio sicuramente le le persone che hanno una disabilità motoria potrebbero essere tra virgolette quelle più facili sembrerebbe perché perché comunque cognitiva mente sono dentro la possibilità di interagire rispetto all'affettività la sessualità
Con rispetto a quelli invece che potrebbero essere disabilità più psichiche o comunque psichiatriche faccio questo esempio perché
Quando con Max Massimiliano siamo entrati in contatto con alcune si sentì sessuali europei
Invece raggiunta un'informazione completamente diversa ovvero
La facilità che sembrava esserci nell'interagire come assistente sessuale con la persona con disabilità fisica sembrava essere molto più difficile realtà nel rispetto a quella con disabilità psichica perché
Perché la persona con disabilità psichica come se fosse un un una un libro su cui poter scrivere determinate situazioni negata l'affettività e sessualità
Pensate quanto questo se non educato e il formato all'interno del professionista che andrà in qualche modo a interagire rischia di creare effettivamente semplicemente un aspetto fisico fine a se stesso quindi
Piccoli flash candidati di mandarvi
Rispetto alla difficoltà che ci sarà e che non sarà così semplice no apportare
A con concretezza rispetta le linee guida ma un'attenzione che dobbiamo e lì riuscire a stimolare no costantemente per promuovere al meglio quello che appunto un cambiamento un cambiamento importante perché perché Max prima diceva
Noi spesso andiamo ai congressi e troviamo delle situazioni molto molto pesanti una cosa che mi va di sottolineare qui concludo è il fatto di evitare di pensare che le persone con disabilità siano quelle che non hanno una sessualità quelle che spesso vengono chiamate il sesso degli angeli in realtà le persone tutte le persone hanno un istinto legato alla sessualità e come tale deve essere permesso è concesso
A livello sia dei diritti naturalmente ma soprattutto nella libertà di scegliere della persona stessa di potersi muovere all'interno di quello che è l'affetto la sessualità il benessere e il piacere vi ringrazio
Eroi ringrazio Fabrizio quattrini dare la parola Luigi Manconi che il presidente della Commissione diritti umani
La Senato insomma sempre in prima fila su questo
Grazie a Sergio Lo Giudice grazie alle persone che hanno promosso questo disegno di legge che io trovo sotto il profilo
Culturale e morale addirittura straordinario
Perché affronta critica alla radice due tabù
Che tuttora
Sono presenti all'interno dalla nostra società
Del senso comune e della mentalità così
Il tabù della sessualità per un verso ma anche il tabù dell'integrità fisica e psichica
E
La relazione
Come è obbligata tra le due condizioni
E invece
Il senso di questo disegno di legge per come io l'ho compreso raccoglie è stato confermato da chi è intervenuto finora da Massimiliano
E dal medico e appunto quello di affermare ancora una volta ma ce n'è bisogno eccome se ce n'è bisogno che
La sfera sessuale e costitutiva dell'identità della persona non è né accessorio secondario nell'uso superfluo
E appunto parte fondante no personalità
Nella sua dimensione fisica così come diceva giustamente che consideri Massimiliano la sua dimensione
Uso la sua parola mentale che poi quella
Affetto
Desiderio anch'esso parola tanto abusata quanto sottoposto tabù tanto circolante nel consumo collettivo quanto sottoposta alle condizioni
Che segnano discriminazioni di esclusione come in questo caso quindi
Davvero io sono persino un po'commosso perché penso che sia stato fatto un passo avanti perlomeno nell'affrontare una questione poi
Non so se avremo mai la forza in questa legislatura negli anni
Prossimi trasformarlo in una legge ma io credo che
Se non altro abbiamo aperto uno spiraglio dentro
Un
Come dire una fortezza chiusa e sigillata impermeabile quindi davvero ringrazio tutti i presenti di questo straordinario contributo
Grazie Presidente Manconi Giorgia Wurth dicevo attrice ma qui come scrittrice scritti bellissimo libro secondo me è molto
Molto delicato in cui
Racconta dal punto di vista la persona interessata l'esperienza di una ragazza che decide
Di essere di fare l'assistente sessuale senza una la quella formazione che ne vorremmo dare già un po'da autodidatta ma con l'aiuto di tante persone che danno una mano a capire
Che cosa serve a dire una cosa in un secondo sincero che non sbagliamo come tu hai fatto come io ho fatto stiamo parlando gli assistenti
Maschi
E assistenti donne
Nel persone con disabilità dell'uno dell'altro sesso se non riproduciamo uno stereotipo orribile per cui ci sono necessario professioniste donne per distrarsi alla casa ingestibile no no
L'ENEL non è uno stereo
Qui in cui è caduta Giorgia perché assume un romanzo
C'è anche un disabile gay che a cui come dire a Gioia Tauro gommista procura un assistente sessuale non Gaye ma un uomo che sono professionalmente
Esercita la sua professione sia con una pazienti maschi che F.M. Giorgio
Sì io iniziato a a studiare anzi a concepire questo questo argomento quello dell'assistenza sessuale circa cinque anni fa
Io sono mezza Svizzera in Svizzera questa figura è presente da diversi anni attraversato un po'a difficoltà anche lì soprattutto nella Svizzera italiana e chissà perché protegga Svizzera italiana
Sono rimasta molto colpita affascinata profondamente
Questa storia mi ha regalato degli incontri meravigliosi tra cui culminati versi assistenti sessuali appunto uomini e donne
Mi piace citare Lorenzo Fumagalli che insomma mi ha aiutato molto anche nella stesura di questa di questo libro
O
Ho raccolto testimonianze drammatiche di madri
Costretti a masturbare il proprio figlio perché non hanno
Ho scoperto
Che ci sono avvengono abusi
Soprattutto negli istituti dove queste persone sono recuperate ma quello che
Ormai avrà immaginato e che a volte capita che i malati stessi accettano di subire questi abusi anche lì perché non hanno alternative per avere uno sfogo sessuale io ci tengo molto a specificare che quando parlo appunto il
Fabrizio a accennato a questa cosa io parlo di disabilità che non non consentono meccanicamente a toccare autonomamente il proprio corpo quindi a toccarsi intanto da soli
Questo ancora prima di avere un contatto con un'altra persone no
Quindi immagine come a essere prigionieri del proprio stesso corpo non riuscire ad avere un contatto con se stessi e questo
Scatena
Gravi disagi gravi forme di disagio
Come forme di violenza esibizionismo masochismo
Che poi appunto rimangono tutti cavoli amari delle famiglie già abbastanza ghettizzata è di per sé quando si si parla di handicap
Per cui la mia posizione in realtà è molto chiara io sono assolutamente favorevole amava la presenza di questa figura che non
Mi ritengo soltanto importante ma assolutamente fondamentali
Anche per cercare di di di limitare i
In due grandi tabù che ho appena accennato
Io non lo so magari Senago un pezzo no io per cui posso anche
Non leggerlo non già ditemi voi
No e Sergio mi ha detto questo è un po'troppo forte non leggerlo e io invece lago queste offerte fermarsi perché tanto
Io credo che l'unico modo per affrontare i tabù il sì appunto è quello di affrontarli guardandoli in faccia
Tra l'altro questa è una storia vera cambiati i nomi però una storia vera
Di questa madre Diana che ha un figlio spastica con
Che si chiama Luigi
Diana e lui ci sono cresciuti insieme tenendosi per mano camminando insieme sorridendo insieme piangendo insieme
Poi lui già diventato grande e quello che prima era un bimbo tranquillo ha cominciato a cambiare la voce si è fatta adulta il corpo poco a poco si è trasformato
La prima peluria sul petto sulle spalle sul pube stava diventando un uomo mostrava i primi segnali di nervosismo e sempre più spesso veniva accolto da crisi di Iraq incontrollabile che riversava su suo mamma
Si avvicinava lei con carezze non più da bambino stava chiedendo aiuto
Ma anche quello di Anna no non poteva fare lui già allora aveva iniziato diventare sempre più aggressivo e autolesionista voleva attirare l'attenzione su di sé si faceva la pipì addosso cercava di farsi del male non mangiava più
Diana si era rivolta i medici che non avevano fatto altro che riempirlo di farmaci ma la situazione era peggiorata a vista d'occhio fino a sfuggire al suo controllo
Diana si era resa conto che suo figlio stava rischiando di impazzire il suo bisogno di espressione sessuale non li lasciava un attimo di tregua ma non si trattava solo di imboccarlo o aiutarlo ad andare in bagno e accudirlo come un bambino no
Quello di cui Luigi aveva bisogno era qualcosa di completamente diverso moralmente imbarazzanti addirittura riprovevole
Allora Diana aveva provato a rivolgersi a delle prostitute ma alcune avevano rifiutato altre non avevano il tempo né la pazienza sufficienti per portare a termine il rapporto
Altri ancora erano impressionati da quel corpo afflitto e manifestavano una inabili un'inaccettabile mancanza
Di empatia e di docenza
Allora Diana sfiduciata e disperata aveva cominciato a fare quello che mai nemmeno nel peggiore degli incubi si sarebbe immaginata di dover fare il suo figlio toccarlo intimamente
Poco a poco però Luigi si era calmato pareva stare meglio quell'allora era la strada giusta Diana lo sapeva ma non poteva più essere lei di sua madre a percorrerla perché andando avanti così sarebbe impazzita
Grazie Giorgio grazie a voi hai fatto bene a disobbedire il perché missione diesel migranti dinanzi è una delle pagine effettivamente più di no e toccanti bisogna
Più toccanti in più sia modo loro forse anche leggendo che qualche più quindi che di queste questo libro
Leonardo Monaco codici porto il saluto della associazione Luca Coscioni
Grazie grazie mille buongiorno a tutti io vi ringrazio di cuore per questo invito perché ritengo sia il primo passo fondamentale che detta delle definizioni
Dei termini per quanto riguarda
La caratterizzazione dell'assistenza sessuale tutto questo ovviamente a scanso di equivoci o anche di
Di manipolazioni io vengo qui non solo per portare la IFIL
Il saluto dell'Associazione Luca Coscioni e dell'Associazione radicale Certi diritti ma anche
Per garantire il nostro impegno su questo fronte garantire l'impegno di due soggetti radicali che hanno fatto del loro principale strumento di lotta alla non violenza in molto numerose
Battaglie svolte anche fuori dal Parlamento e ci sarà bisogno
Di aiuto per portare avanti questa proposta di iniziative anche all'esterno
Del palazzo per costituire quel curriculum di precedenti e di esperienze di studi e di collaborazioni che servono per andare nella giusta direzione verso una corretta
Regolamentazione di questo servizio di assistenza sessuale sono due associazioni l'associazione Coscioni che si occupa i diritti delle persone disabili
L'Associazione radicale Certi diritti che si occupa di libertà sessuali e di contrasto alla se suo fobia e questo
è un altro tema che è senz'altro inciso fino ad oggi nel di
Tito sulla sulla questione che oggi stiamo affrontando
Lo voglio fare
Seguendo quello che è il motto dell'Associazione Luca Coscioni che dal corpo dei malati al cuore della politica e ne faremo questo
Oltre che con gli specialisti con gli scienziati e con chi
Borra fornire
Un contributo tecnico lo faremo anche con le persone che sono le potenziali
I potenziali destinatari di questo di questo servizio ho già vicino a me altri altre persone Consi ieri generali dell'Associazione Luca Coscioni vedi qui voglio assolutamente ricordare il nome Severino mi imbroglia Alessandro Frezza altro che sono anche loro pronti e scalpitano avverrà offrire tutto l'aiuto di cui avrà bisogno il Comitato e i promotori di questo di questa iniziativa
Grazie benissimo grazie Leonardo io qualcuno Dei altri firmatari proposti Regione Roccato la senatrice Spidla botte che stava scappando via
La pregavo Dini
Dacci un saluto
Qui mammaria
Proprio e la Maria Spina botte la prima firmataria di un disegno di legge
Che io stesso controfirmato sulla prostituzione sulla regolamentazione la prostituzione
Abbiamo ragionato anche assieme se utilizzare quello strumento per parlare anche senza sessuale ma voi abbiamo condiviso il fatto iter e se ben separate le due cose giusto per non
Creare nell'arco delle delle sovrapposizioni anche se sappiamo tutti che
Quel ragionamento durare che faremo nella riflessione che si farà su quel tema potrà anche riuscire a scardinare alcuni tabù che rendono difficile
Ragionare invece su questo
Ospite
Così esatto avevamo ragionato di questo anche con Max prima della presentazione del testo insomma poi abbiamo deciso di comune accordo di non far
Rientrare in quella proposta di legge l'introduzione della figura dell'assistente per disabili perché
Avrebbe tre finito per
Non generare una una confusione assimilato la figura dell'assistente sessuale per disabili a quella della della prostituta per cui abbiamo voluto tenere ben distinte le figure così come basta va fatto però lo diceva Sergio quella tipo di regolamentazione del fenomeno della prostituzione potrebbe comunque aiutare
Per un'altra strada anche
Per il fatto che quel disegno di legge prevede l'abolizione di alcuni reati che sono
Quello di induzione di favoreggiamento alla prostituzione che consentirebbero alle famiglie che invece scelgono per i propri cari disabili la
Una prestazione sessuale fruita attraverso la prostituta di poterlo fare senza incappare nel il problema nel nel nel reato
Quindi insomma un'altra strada alternativa per la quale però insomma io ritengo che la soluzione migliore siano introduzione di questa di questa figura nel merito della proposta insomma riuscendo perché
I relatori che mi hanno preceduto hanno
Esaminato a fondo io ritengo e faccio solo una considerazione generale che in questa legislatura c'è una fronda di senatori che sono molto sensibili ai cosiddetti
Ripeto mi ripeto temi sensibili che
Stanno portando avanti una serie di battaglie io penso che questa possa essere
La volta buona per poter scegliere di calendarizzare anche questo questo testo perché penso che l'Italia che ha un grande
Arretrato si porta dietro
Diciamo grande arretrato intenda
In termini di diritti questa volta faccia i passi giusti e buoni e per consentire di scegliere tutto qua
Istituire questa questa figura lo diceva Massimiliano prima poter consentire a tutti di
Mi sembra che se
Usufruire di questa figura o
O meno senza ledere valori cultura coscienze
Credi religiosi
Per per nessuno e quindi spero che insomma non ci siano intralci di alcun tipo ideologico che
Possano
Minare salva l'approvazione di questo testo
Grazie Maria
Cioè Maricica guerra se vuole
Dire qualcosa siciliana
Già vice Ministro alle Pari opportunità quindi
Molta attenta ai diritti delle persone
Beh solo per ringraziarvi nel senso che io
Ho firmato questo questo disegno di legge con grande convinzione senza vere collaborato in me ha alla sua stesura
E e sono molto contezza anche delle cose contenta dal punto di vista della mia formazione delle cose che ha sentito oggi anche se mi dispiace il partecipazione non non eccessiva
C'è un punto che volevo sottolineare che è venuto fuori con come dire umori diversi da quelli che hanno parlato del problema delle priorità
Il Ceri dicevi tu non è una priorità si dice cioè il problema è che questi temi non sono mai una priorità ora proprio anche per le vie per la responsabilità che ho avuto sulle sulle pari opportunità in cui in senso lato questi questi temi rientrano
E anche proprio perché guarda con sconforto il fatto che al momento le pari opportunità non sono presidiate perché questo è e il dato di fatto
Non lo sono in attesa che venga loro momento che è il momento di della
Del riconoscimento a tutte le persone le possibilità di vivere pienamente la loro vita questo è quello che manca non è un tema da poco non è un tema secondario rispetto ad altri importanti delle riforme istituzionali economiche eccetera
Con cui giustamente dobbiamo cimentarci se noi consideriamo che questi temi possano essere messi in fila siamo siamo finiti ora credo che l'altra cosa che mi colpisce molto è che e la violenza che c'è nel negare questo tema
è la violenza che passa
Da ovviamente un retaggio culturale fortissimo che è fondamentalmente un retaggio di inibizione sessuali cioè dei temi sessuali non si può parlare questo
Lo vediamo in tantissimi campi novanta come donna posso dire che della sessualità femminile non si sa niente non viene riconosciuta
Per lui con riferimento al mondo dell'omosessualità la la violenza con cui viene indicata la possibilità di vivere rapporti che insomma sono rapporti d'amore
è inaudita proprio inconcepibile pure la vediamo tutti i giorni
L'assessore Rita per le persone con disabilità nei termini del cattivo e tragici in cui oggi c'è stata raccontata per le quelle persone con disabilità che hanno non hanno la possibilità di vivere
è un altro tema che dovrebbe essere nella sensibilità di tutti e nel desiderio di conoscere di tutti
Allora io credo che tutti gli strumenti che possiamo mettere in atto siano fondamentali i libri le il firmo io per esempio
Non saprei citarlo perché ero un problema ricordare i nomi di qualsiasi cosa che sia un un nome di un regista di un attore ma anche un titolo di un libro così
Però non sono stata introdotta questo argomento proprio dalla visione di un film adesso so che ce ne sono altri credo che questi sono siano modi molto diretti per arrivare le persone
E credo che noi dobbiamo sfruttare a fondo questo disegno di legge che oggi viene presentato cercando di capire se riusciamo a trovare anche altri contesti in cui
Usandolo no proprio come cosa che c'è e che può quindi camminare dare dare senso questa cosa diciamo apportare anche la conoscenza di questo
Tema che viene negato alle persone che semplicemente non lo conoscono perché anche questo
E la sentenza con cui vicino ci contiamo grazie
Grazie bene grazie Sicilia guerra non so se c'è qualche qualche domanda
Altrimenti io vi ringrazio tutti anche perché stiamo insomma sforare l'orario
Io l'accesso nella sardo e c'è un'altra iniziativa ringrazio moltissimo
E che ha partecipato a questa così incontro soprattutto chi ha dato una mano a costruire questo questo percorso che
Si contiamo Titti
Possa andare avanti l'iter parlamentare
Di una legge come questa lo sappiamo tutti non sarà facilissima bisognerà lavorarci bisogna lavorare dentro il palazzo bisogna soprattutto lavorare fuori per cercare di costruire
Quell'attenzione sociale a un tema come questo che è necessario perché anche la benché si possa svegliare e decidere di intervenire con un atto normativo grazie ancora