24APR2014
rubriche

Passaggio a Sud Est - La realtà politica dell'Europa sud orientale dai Balcani alla Turchia

RUBRICA | di Roberto Spagnoli RADIO - 06:20. Durata: 56 min 14 sec

Player
A cura di Roberto Spagnoli con le corrispondenze di Marina Sikora e Artur Nura.

Sommario della trasmissione.

La puntata si apre con il 99° anniversario del genocidio armeno e il messaggio di condoglianze inviato dal premier turco Erdogan ai discendenti delle vittime.

Macedonia: previsioni e sondaggi sulla tornata elettorale del 27 aprile in cui si vota per il secondo turno delle presidenziali e per il rinnovo anticipato del parlamento.

Albania: mentre si acuise lo scontro tra maggioranza di centro-sinistra e opposizione di centro-destra, la banca centrale segnala un miglioramento della
situazione economica.

Kosovo: un anno fa l'accordo per la normalizzazione delle relazioni tra Belgrado e Pristina che ha rilanciato il processo di integrazione europea anche se la soluzione di molti problemi resta lontana.

Serbia: dopo la grande vittoria del 16 marzo, il leader del Partito del progresso, Aleksandar Vucic, ha ricevuto l'incarico formale di formare il nuovo governo.

Nell'ultima parte l'intervento di Emma Bonino al convegno tenuto in occasione della presentazione del rapporto dello IAI sulla politica estera italiana.

leggi tutto

riduci

06:20

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Io non sono affatto spaventata da gli euroscettici populisti eccetera eccetera che ci sia una forza più o meno notevole anti
Mi sembra fisiologico in particolare nella situazione diciamo non brillante di performances degli ultimi anni dell'Europa
Trovo molto più preoccupante la saggezza si fa per dire o la prudenza
Della risposta europeista o dei suoi capi di Stato eccetera eccetera
Che non so chi entusiasmi forse loro stessi ma insomma oltre a loro credo che entusiasmo davvero pochissime persone
Buongiorno da Radio Radicale buongiorno da Roberto Spagnoli bentrovati all'ascolto di passaggio a sud-est appuntamento settimanale con la realtà politica dell'Europa sudorientale puntata del ventiquattro aprile due mila quattordici
Quella che avete ascoltato avrete sicuramente riconosciuto era la voce di ma Bonino l'ascolteremo nell'ultima parte della appuntata odierna
Riproporremo l'intervento tenuto lo scorso sedici aprile in occasione della presentazione del rapporto dello IAI Istituto per gli affari internazionali sulla politica estera italiana
Una occasione in cui Emma Bonino ha parlato appunto della politica estera italiana ma soprattutto della politica estera europea
Confrontata con alle crisi degli ultimi degli ultimi mesi con il rapporto con la Russia con il processo di allargamento in particolare
Alla alla Turchia e in vista anche delle prossime elezioni del per il rinnovo del Parlamento europeo le elezioni del venticinque mangio
In questa puntata però ci occuperemo anche di Macedonia che torna al voto domenica domenica ventisette aprile per il secondo turno
Delle elezioni presidenziali ma anche per le elezioni parlamentari anticipate poi l'Albania il durissimo scontro
Tra il la maggioranza di centrosinistra e l'opposizione di centrodestra ma anche la situazione economica e la percezione che ne hanno i cittadini
Della situazione economica poi il Kosovo un anno dopo l'accordo tra Belgrado e Pristina per la normalizzazione dei rapporti tra i due Paesi
Ma il Kosovo anche che si appresta esso stesso a elezioni politiche anticipate
E il cui Parlamento nel frattempo ha approvato l'istituzione di un tribunale ad hoc per giudicare
I crimini commessi durante la guerra del mille novecento novantanove poi la Serbia dove il leader del partito della progresso Alexander Vučić ha ricevuto formalmente l'incarico di formare il nuovo Governo
Dopo le elezioni del sedici marzo vinte vinte abbondantemente
E poi appunto come dicevamo la politica estera italiana ed europea nel giudizio di Emma Bonino questo dunque il sommario di questa puntata che come sempre realizziamo
Con la collaborazione dei nostri corrispondenti Marina si corra Arthur Nurra una puntata che potrete poi riascoltare in una stringa scaricare Hinna podcast dalla sito internet di Radio Radicale Radio Radicale punto Itta
Uomo
Ai lavori centodieci partite migliore ma anche l'articolo dieci bancomat ora
Chi orientata voi avete emanato niente retta organico viene saggia e chiedo scusa vede violati
I dati detto pazza
Bari
Gli armeni lo chiamano il mezzi e che ha nel grande crimine parliamo del genocidio armeno che dal punto di vista storico si riferisce a due eventi distinti anche se collegati tra di loro il primo
Relativo alla campagna contro gli armeni condotta dal sultano Abdullah cammin secondo tra il mille ottocentonovantaquattro mille ottocentonovantasei il secondo
è collegato alla deportazione all'eliminazione degli armeni tra il mille novecentoquindici e il mille novecentosedici e il termine genocidio associato soprattutto a questo secondo episodio che viene come Morato dagli armeni appunto oggi il ventiquattro aprile
E oggi è il novantanove esimo anniversario di quella notte terribile tra il ventitré il ventiquattro aprile del mille novecentoquindici quando vennero eseguiti i primi arresti tra le élites armena di Costantinopoli
L'operazione continuo all'indomani nei giorni seguenti e in un solo mese più di mille intellettuali Armeni giornalisti scrittori poeti perfino delegati al Parlamento furono deportati verso l'interno dell'Anatolia
E morirono furono massacrati uccisi lungo la strada erano gli anni in cui in Europa infuriava la Prima guerra mondiale gli anni in cui stava crollando l'Impero ottomano
E nel quale un gruppo di giovani ufficiali giovani turchi appunto cercavano di costruire una un nuovo Stato dalle cene i dell'impero il timore era quello che gli armeni potessero contrastare questo questo Progetto alleandosi con i russi
E aiutati anche dalle potenze occidentali in quei due anni terribili le cosiddette marce della morte coinvolsero un milione duecento mila persone centinaia di migliaia morirono per fame malattia o sfinimento altre centinaia di migliaia
Furono massacrate dalla milizia curda e dall'esercito turco
Il concetto di genocidio oggetto come sapete di una controversia non solo sul piano politico ma anche fra gli storici molti studiosi concordano nel qualificare lo sterminio tal punto avvenuto tra il quindi novecentoquindici mila centosedici e con un vero e proprio genocidio il primo genocidio moderno
Altri studiosi invece
Mettono in dubbio che ci se ci sia stata una programmazione scientifica dell'eliminazione degli armeni e il Governo turco oppure ammettendo le uccisioni di quegli anni
Rifiuta di riconoscere quelle uccisioni anche di massa come un vero e proprio genocidio
Almeno secondo il concetto che diamo dal punto di vista moderne anche giuridico del concetto di genocidio
Sia come sia questo novantanove esimo anniversario del grande crimine nel due mila quattordici è caratterizzato da un evento senza precedenti ieri infatti il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan
Ha inviato le condoglianze proprie e a nome della Turchia I discendenti degli armeni che persero la Vito
Nel mille novecentoquindici in un comunicato diffuso dall'ufficio del premier
Ardo Anna affermato che il ventiquattro aprile ha un significato particolare per i nostri cittadini Armeni e per tutti gli armeni nel mondo
Ciò che è successo durante la Prima guerra mondiale addetto erba né motivo di dolore per tutti è una responsabilità morale e valutare ricordare questo periodo doloroso di storia con una memoria giusta
Ardua se guardato bene dal fare qualunque accenno ai termini come genocidio come sterminio
Ma il suo è un passo significativo importante il primo da parte di un leader turco e quindi a suo modo è sicuramente una presa di posizione che ha un valore storico
è una poi sottolineato l'importanza della libertà di espressione di rispetto della pluralità
In Turchia l'espressione libera di opinioni e pensieri diversi sugli eventi del mille novecentoquindici ha un fondamento della prospettiva pluralista oltre che della cultura della democrazia e della modernità
è con questa speranza recita ancora il testo ufficiale appunto di questa dichiarazione ufficiale di Air donna
Ecco questa speranza e convinzione che noi desideriamo che gli armeni che hanno perso la vita all'inizio del ventesimo secolo riposino in pace
E porgiamo le nostre condoglianze ai loro nipoti vedremo che seguito avrà questo questo passo importante del premierà turco sei preludio a una stagione diversa
Nella discussione storica e politica sul genocidio armeno intanto è importante registrare questa questa dichiarazione
Ricordando anche infrante Dink il giornalista e scrittore turco di origine armena che credeva nel dialogo tra i turchi gli armeni e tra tutti gli altri popoli che vivono in Turchia
Credeva nella riconciliazione e per questo pagò con la vita Fossa si nato a Istanbul da dei fondamentalisti estremisti nazionalisti turchi un omicidio i cui veri risvolti può e non sono ancora stati chiariti fino in fondo
Proseguiamo adesso parlando delle elezioni in Macedonia la repubblica ex jugoslava di Macedonia attorno al voto domenica prossima domenica ventisette aprile
Secondo turno delle elezioni presidenziali che vede favorito il Presidente uscente chiare di Ivanova
E elezioni politiche anticipate dopo lo scioglimento anticipato del Parlamento anche in questo caso non dovrebbero esserci sorprese il l'attuale primo ministro Nicola gru Veschi dovrebbe essere il suo partito dovrebbero essere riconfermati c'è però l'incognita del voto degli albanesi che hanno disertato il primo turno delle presidenziali
Ma facciamo il punto con gli ultimi sondaggi con Arthur mura
Si implementerà ex Repubblica jugoslava di Macedonia Niccolai Brunelleschi leader del partito di maggioranza Organizzazione rivoluzionaria macedone al Partito Democratico per l'unità nazionale
Resta intestato i sondaggi sulle elezioni parlamentari
Previste per il prossimo ventisette aprile nello stesso giorno del secondo turno delle consultazioni presidenziale
Secondo il sondaggio dell'istituto di ricerca Dimitrios
Giù profitti il partito di cui ai fini otterrà sessantatré seggi in Parlamento mentre l'opposizione socialdemocratica di Macedonia soltanto al trentuno
Invece il Partito Democratico degli albanesi dovrebbero tenere dieci seggi parlamentari
Nell'Unione Democratica per l'integrazione e quindici seggi infine c'è il partito scelte civica per la Macedonia con soltanto un seggio
La ricerca è stata condotta nel periodo compreso tra
Il sedici e diciotto aprile il partito lì del Rinascimento democratico nazionale
Dico fio Smawi sembra non aver ottenuto percentuale considerabile
I punti principali del programma elettorale del partito di maggioranza quella di cui ai fini del premio naturale i cui effetti
Sono aumento delle pensioni l'assistenza sociale e rivisitazione verso l'alto degli stipendi il Pubblica amministrazione polizia insegnanti MTC
Ogni anno le persone saranno aumentato del cinque per cento o del venti venti un tenuti un virgola tre sei per cento
In quattro anni così comma aiuto sociale aveva sottolineato il Primo Ministro con RFI in un anno un elettorale
Il programma elettorale del partito di governo e si concentra proprio sull'economia costruzione di infrastrutture altri grandi progetti
E prevede misure per il mercato del lavoro i dipendenti del settore pubblico i giovani di pensionati
E gli operatori agricoli
Il partito del premier volersi fondato nel mille novecentonovanta si propone come erede
Dello schieramento originale book M era co l'organizzazione rivoluzionando interna macedone un movimento di liberazione nazionale
Dunque risulta che nonostante la crisi economica le polemiche sul progetto Skopje duemila quattordicenne accuse di corruzione nei media il partito di cui essi ha mantenuto i suoi voti alti
Ciò è stato confermato anche nelle elezioni locali del due mila tredici quando il partito dico perché ha vinto in quasi tutti i Comuni del primo turno delle presidenziali del tredici aprile scorso
Nelle quali il candidato dei riti
Del suo partito l'attuale Presidente Marcello Maggiolo gestivano ha ottenuto il cinquantuno virgola sessanta
Sette per cento dei voti
D'altro canto il candidato deve alle elezioni presidenziali del partito di opposizione
E l'ex Repubblica jugoslava della Macedonia Unione socialdemocratica
Di Macedonia stemmo penda rospi ha invitato i cittadini nella parte settentrionale del Paese a votare per lui nel secondo turno delle consultazione previsto per il prossimo ventisette aprile
Il mio appello a tutti voi è quello di votare per me dobbiamo sconfiggere il partito di Governo abdicato prenda Aronofsky
Al primo turno comunque prenderò scrissi era posizionato al secondo posto
Con il trentasette mila trentasette virgola cinquantadue per cento delle preferenze seguito da dichiarazioni mi del Partito Democratico degli albanesi CONS quattro
Virgola quarantasette per cento Soram proposti dissenta civica per la Macedonia con il tre virgola sessantuno per cento
Come abbiamo detto prima il ballottaggio è previsto per il prossimo ventisette aprile in concomitanza con le direzioni generali anticipato giorni in cui si sfideranno i due candidati che hanno conquistato
Il maggior numero dei voti al primo turno vale a dire chi vanno cappello rosso
Stato di diritto e democrazia a rischio in Albania almeno secondo l'opposizione di centrodestra guidata da Lulzim Bascià successore di Sali Berisha alla guida del Partito Democratico è attuale sindaco di Tirana
Solo questa settimana è prevista una fitta agenda per usurpare le istituzioni indipendenti e annientare la divisione democratica dei poteri e distruggere la convivenza democratica con l'opposizione rifiutando il consenso
Per le questioni di grande importanza per il futuro del Paese così a dichiarato bacia
Nel corso di una conferenza stampa passa anche avvertito che l'opposizione del popolo albanese non permetteranno la messa in atto di questo scuro project toh qualsiasi fosse il prezzo però le sono un po'inquietanti se ricordiamo il marzo del due mila e undici
Quando le proteste di piazza accosta ancora lasciarono sulla sull'asfalto a Tirana ben quattro morti allora però
Quadro politica o era al contrario era al Governo il centro destra e a guidare la protesta era il centro sinistra il Partito Socialista il suo leader attuale premier e di grama
Dunque la situazione politica resta difficile permane il durissimo scontro tra maggioranza e opposizione migliorare invece la situazione
Canonico a quanto meno la percezione della situazione economica almeno stando ai dati che vengono dalla Banca centrale albanese come ci spiega Arthur mura
Sì risulta che l'indice di fiducia nell'andamento dell'economia danese registrato un notevole no rialzo in avanti nel primo trimestre del due mila tredici
Almeno così e per quanto porta il periodico rapporto della Banca centrale del Banja quale dice che è salito di tredici virgola quattro punti percentuali
Dunque si tratta del secondo miglioramento consecutivo dopo un continuo
Continua la tendenza negativa anche se si dice che tuttavia l'indice continua a rimanere di dieci virgola quattro punti al di sotto della sua media storica
Secondo la Banca centrale la forte crescita registrata in questo inizio d'anno sarebbe dovuto incremento della fiducia di tutti i settori dell'economia tra l
Dottor quella di consumatori in cui l'indice però si è attestato quasi alle stesse quote dell'ultim'ultimo trimestre dello scorso anno
Il premier e dirama subito salutato il miglioramento dei dati considerandolo incoraggiante
La forte crescita dell'ottimismo dell'economia e la base del cambiamento reale che ci aspettiamo prossimamente
Aveva scritto Rama nel suo profilo di Facebook ISO appunto dice Kevin credo ammette l'incremento di più significativo è stato registrato
Da indice del settore edile che del due mila dieci che è stato invece quasi sempre in caldo
Tranne lettere nel terzo trimestre del due mila undici che nel primo trimestre del due mila tredici l'ottimismo del settore sarebbe condizionato dal miglioramento di tutti i componenti per indice domanda accresca cresciuta di dodici virgola otto punti percentuali la produzione di tutto diciassette virgola sette per cento l'occupazione del undici virgola tre per cento
Le imprese che entri hanno dato una valutazione positiva sia sulla generale situazione economica del Paese sia del lavoro del loro attività comunque lo sto delle abitazioni rimaste invendute
Si sarebbe ridotto migliorando la situazione finanziaria delle imprese il Trek trentaquattro virgola nove per cento delle quali spiega la Banca centrale
Sulla stessa fotografia risulta anche il settore del commercio che ha fatto registrare il secondo incremento consecutivo
Secondo il rapporto della Banca centrale nel primo trimestre del due mila quattordici suo andamento e naturalmente migliorato crescendo il mondo cotti misto
Tanto da attestarsi a cinque virgola due volte punti percentuali al di sopra della media a lungo termine
Secondo la Banca centrale l'impresa hanno dichiarato di aver incrementato il loro investimenti nelle ultime sei mesi e di essere intenzionata a proseguire
Anche nel prossimo sì semestre anche se d'oro non sono attesi sugli sviluppi economici nel secondo trimestre del due mila quattordici sono più contenute
In effetti risulta che anche il settore dei servizi a sensibilmente migliorato il proprio indice di fiducia assalito di dieci punti rispetto al precedente trimestre
Quanto tra i comparti dell'economia era stato quello di aver registrato il più forte incremento
Anche in questo settore si è stato registrato un miglioramento sia per la sua attività in generale sia della domanda sia della situazione finanziaria anche se in misura più contenuta
Le imprese del settore dei servizi hanno considerato il miglioramento
La generale situazione economica nel Paese anche quella dell'occupazione mentre fanno criticarlo comunque ancora il quadro legislativo e di istituzionale
E anche la situazione dell'ordine e della sicurezza nel Paese
Comunque risulta che dall'altro canto dell'industria sembra essere stata più cauta
Nella propria
Per le proprie valutazioni le sue indice di fiducia è cresciuto di quattro virgola due punti percentuali rispetto al precedente trimestre dove l'incremento era stato fatto sono lordi uno virgola sette per cento
Il settore industriale ha registrato una costante crescita della propria fiducia a partire dal secondo trimestre del due mila dodici
E si attesta attualmente a zero virgola due punti percentuali in meno della media storica
A incidere positivamente secondo il rapporto della Banca centrale sarebbe stato anche il miglioramento della produzione della situazione finanziarie dell'impresa
La valutazione sulla generale situazione economica del Paese inoltre è cresciuta di venticinque punti percentuali in aumento anche la domanda interna e quella esterna
Lo scorso diciannove aprile ha segnato il primo anniversario della o storico accordo per la normalizzazione delle relazioni tra Serbia e Kosovo un accordo
Che fu firmato dai premia serbo Elisa dati c'è da quello kosovaro Hashim Thaci
Che giunse dopo dieci round di colloqui condotti con la mediazione dell'Unione europea nella persona dell'Alto rappresentante per la politica estera di sicurezza Catherine stona
Secondo il Commissario all'allargamento come sarà europeo allargamento Stéphane file la l'accordo tra Serbia e Kosovo assegnato una giornata storica non solo per i due Paesi ma per tutti i Balcani per l'intera Unione europea
Ed è questo accordo aiuterà a Belgrado e Pristina nel loro cammino di integrazione nell'Unione europea ricordiamo che proprio grazie a quell'accordo do la Serbia ha ottenuto prima lo status di Paese candidato all'adesione poi l'apertura formale dei negoziati per l'adesione all'Unione europea
Nello scorso marzo e il Kosovo da parte sua invece ha potuto ottenere l'apertura dei negoziati per l'accordo di stabilizzazione e associazione
Marina sicura
Ad un anno dalla firma dell'accordo il membro della delegazione consolare a Bruxelles è consigliere del premier Dritan laici sostiene
Chi è quanto raggiunto abbia portato ad una migliore comprensione delle due parti
Ma non si è spetta però che il dialogo acconsentirà a raggiungere l'obiettivo finale quello dell'ingresso nell'Unione europea
In una dichiarazione alle agenzie di stampa serba stagno Blythe ci ricorda che l'obiettivo del dialogo era innanzitutto quello di portare i due Paesi e aspiranti all'adesione all'Unione europea
Per stabilire relazioni di vicinato normale il fatto è però afferma il rappresentante kosovaro che cotto voi Serbia non hanno come ha detto ancora aperto tutte le carte
Nelle intenzioni di Diego chiare come due Paesi pizzini
Tutto sommato ad un anno dopo la firma dell'accordo dei due premier serbo e kosovaro
Sulle come finisce il primo accordo relativo ai principi generali della normalizzazione
Delle e relazioni l'Unione europea continua a ribadire che la priorità e implementazione dell'accordo
Sono veramente i livelli la condizione principale
Per quanto riguarda il proseguimento del Progetto delle ore integrazioni delle due parti secondo
Le valutazioni attuali quello che è stato concordato ed è stato parzialmente adempiuto
C'è da dire che Bruxelles ufficialmente indice soddisfatta di quanto raggiunto Belgrado afferma invece di aver adempiuto alla sua parte degli obblighi quasi al cento per cento
Mentre Pristina rileva che è stato fatto abbastanza macchie Piero la Serbia deve impegnarsi di più per quanto riguarda
L'implementazione dell'accordo
Nell'ambito di questo accordo lo scorso
Settembre è stato stipulato anche l'accordo sull'energia elettrica e telecomunicazioni
Anche perché la parte più difficile quella relativa alla proprietà retta ad essere il soggetto di futuri colloqui
Poiché a novembre un altro punto dell'accordo è stato raggiunto con lo svolgimento delle elezioni locali incolto voi include
Hanno inclusi anche i Comuni a maggioranza serba come ricorda marina ma in molti giornali tante della doccia dalle a Bruxelles Pristina rilevato di avere
Superato proprio il teste europeo realizzando le elezioni su tutto il territorio e del Kosovo con la partecipazione appunto di tutti lì comuni
Mentre per
Belgrado le lezioni di legittimi rappresentanti fare biglietti unificato Labate per la formazione
Della comunità dei Comuni serbi però la comunità dei Comuni termini non è ancora funzionante e la parte serba afferma di attendere ha detto
Che Pristina soddisfi la sua parte degli obblighi accordati
Nei giorni precedenti sono iniziati bisogna dire anche il cavi in Serbia meridionale che potrebbero chiarire finalmente il destino delle persone uccise nel conflitto tra il novantotto e novantanove si tratta prima di tutto di albanesi kosovari ma anche di
Serbi
Quali che siano faranno gli affetti dell'accordo in quindici punti firmata a Bruxelles
Ho letto è stato qualificato come un accordo storico
è una svolta nelle relazioni tra Serbia e Kosovo
Proprio in base a quanto raggiunto nella normalizzazione delle relazioni tra Belgrado e Pristina
La Serbia a ottenuto il segnale verde vi è l'inizio dei negoziati di adesione all'Unione europea mentre per Pristina sono stati avviati i negoziati sull'accordo di stabilizzazioni e associazione
Adesso la fine dello scorso anno del grande Pristina hanno finalizzato l'accordo sull'integrazione di tutti quelli che vogliono far parte della polizia kosovara
Uno scelti dice quindi Todi va fatta l'Alto rappresentante dell'Unione europea
E mediatrice nei colloqui che prima Heston ha affermato che quanto raggiunto e impressionante e che attualmente fitta lavorando sugli ultimi dettagli e relativi alla giustizia
Il tema più pedante e delicato è quello che riguarda e l'integrazione del nord Kosovo in un sistema giuridico unico
La finalizzazioni di questo tema si attende acché il guitto della formazione del nuovo Governo in
Per cortesia
E a proposito della Kosovo del Parlamento di Pristina ieri approvato il provvedimento che punta a istituire un tribunale ad hoc per giudicare i crimini di guerra commessi
Dalla guerriglia albanese durante il conflitto del mille novecentonovantotto novantanove il Progetto ha ottenuto il sostegno di ottantanove deputati su centoventi ventidue voti contrari e due gli astenuti
Prima del voto il primo ministro Hashim Thaci aveva spiegato e i parlamentari che questo tribunale servirà
A pulire il nome del Kosovo la sporcato dalle accuse ingiuste contenute nel rapporto Marti il rapporto del consiglio d'Europa redatto dal parlamentare svizzero Dick Marty come forse ricorderete
Contiene un giudizio molto duro sui crimini commessi da membri del l'UCK il l'esercito di liberazione del Kosovo
Di cui lo stesso Hashim Thaci è stato comandante durante il conflitto il rapporto in particolare confermerebbe il traffico di organi prelevati da circa cinquecento prigionieri serbi a Roma durante la guerra
Una traffico piegare che coinvolgerebbe direttamente lo stesso premierà un traffico di cui parlo anche l'ex procuratore capo del Tribunale internazionale per l'ex Jugoslavia Carla Del Ponte
Nel suo libro la caccia il Tribunale è ingiusto e rappresenta il più grande insulto che possa essere indirizzato al Kosovo ha detto Hashim Thaci che però
A affermato di ritenerlo comunque l'unica opzione per ristabilire la verità e l'onore della Kosovo
Va detto che il tribunale nasce dalle pressioni degli occidentali sulle autorità di Pristina per fare approvare la legge in vista delle elezioni politiche anticipate che dovrebbero svolgersi entro l'anno
Il Parlamento di Pristina ieri ha anche approvato la proroga fino al giugno del due mila e sedici del mandato della missione civile di polizia e giustizia dell'Unione europea EULEX
Missione avviata nel due mila otto che si occupa tra l'altro
Di procedimenti giudicati troppo delicati per essere affidate alla giustizia locale
Quelle ieri dovrebbero essere tra gli ultimi atti compiuti dalla a Parlamento kosovaro prima del suo scioglimento questo almeno se si vuole andare al voto entro il prossimo giugno
C'è in ballo anche il Progetto di creazione delle Forze armate del Kosovo una progetto su cui punta molto
L'attuale Governo attuale premier che naturalmente viene osteggiati giudicato fu in maniera fortemente negativa a Belgrado
Vedremo comunque se il Parlamento verrà sciolto in questi giorni e naturalmente ci riaggiorneremo alla prossima puntata di passaggio su destro
Restiamo sulla Serbia dove e come previsto
Stanti anche i risultati delle elezioni del sedici marzo il leader del Partito Sardo del progresso Aleksandar Vučić ha ricevuto ufficialmente l'incarico per formare il nuovo Governo ancora Marina si corra
Martedì il Presidente della Serbia Tomislav Nikolic come previsto e annunciato e ovviamente in base ma i risultati elettorali ha conferito ad Alexander Bucci e leader del partito al serbo del progresso l'incarico di formare il nuovo Governo
Precedentemente settimana core
Per Capo dello Stato servo ha avviato le consultazioni con i rappresentanti dei partiti che hanno oltrepassata la storia elettorale vale a dire con i rappresentanti del Partito Socialista serbo del Partito Democratico del nuovo Partito Democratico delle alleanze dei loro diritti di voi Godina e del Partito di azione democratica ricordiamolo alle recenti elezioni parlamentari tenutesi
Il tredici marzo scorso il il periodo del progresso ha ottenuto il quarantotto virgola trentaquattro per cento dei voti e quindi centocinquantotto seggi STU duecentocinquanta questi risultati potrebbero consentire ai massimi vincitori quindi nel partito Sterpa del progresso di controllare due terzi del Parlamento grazie all'appoggio dieci-undici deputati delle minoranze e quindi
Attuare le riforme tolta l'appoggio di altri partiti
Ricevendo l'incarico dal Presidente Miccoli più futura Premio Alexander buccia prometto di lavorare
Con molto impegno nettamente rilevando che il suo esecutivo trasformerà la Serbia come ha detto in uno stato tali i dignitoso
Secondo le tue parole è difficile immaginare che finora qualcuno abbia ottenuto l'incarico di infermieri in circostanze colpiti
Difficili soprattutto come ha detto dopo le mani decisioni del due mila sette due mila nove
A causa delle quali il Paese approntata un deficit così alto con una economia non funzionante
UDC ha aggiunto che la Serbia entra in forme difficili ed ferie poiché
Così come annunciato all'inizio della campagna elettorale
Nelle città che ha ottenuto il maggior numero di voti nella storia moderna serva lavorerà per le future generazioni e non per le prossime elezioni
Il Presidente Miccoli da parte sua ha detto che inizia il tempo di responsabilità e che con budget a concordato di collaborare prettamente sulle decisioni che non faranno però popolari
Il futuro Governo adoperata sedici e diciotto membri ha informato Gucci
E pare hanno parte di questo esecutivo il Partito Socialista serbo e l'alleanza degli ungheresi di Vojvodina l'accordo di coalizione sarà firmato il ventisei aprile
Nel governo ci saranno anche molte persone unica senza appartenenze di partito
Pertini singoli settori ha precisato il futuro premier anche se dalle fila dell'opposizione in queste mostre vengono qualificate come delle follia
Ci saranno molte interprete nella composizione del governo annunciato purché ci dicendo sì convinto che i cittadini saranno Prodi fatti con il lavoro del nuovo e che questo dico
Nell'ultima parte di questa puntata di passaggio sud-est vogliamo proporvi una riflessione sulla politica internazionale quelle italiana e quella europea
Lo scorso sedici aprile a Roma è stato presentato il rapporto dello IAI l'Istituto per gli affari internazionali sulla politica estera italiana
E l'occasione ha messo a confronto tre ex ministri degli esteri come Massimo D'Alema Franco Frattini ed Emma Bonino il come vi abbiamo preannunciato vi proponiamo adesso l'intervento di Emma Bonino che ha parlato di Italia dell'Europa di fronte alle alle crisi di questi mesi alle sfide del futuro
A partire dalle prossime elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo della venticinque maggio io non sono affatto spaventata dagli euroscettici populisti eccetera eccetera
Veramente mi sembra fisiologico
Più o meno volgari più almeno grevi più o meno
No mi spaventa molto di più dalla mediocrità dei
Dei pro europei diciamo
E mi mi preoccupa molto di più
Che ci sia una forza più o meno notevole anti non mi sembra fisiologico in particolare nella situazione diciamo non brillante di performances degli ultimi anni dell'Europa
Trovo molto più preoccupante la saggezza si fa per dire o la prudenza
Della risposta europeista o dei suoi capi di Stato eccetera eccetera che non so chi entusiasmi forse loro stessi ma sommo oltre a loro credo che entusiasmo davvero pochissime persone
Quindi se la vedessimo dall'altra parte del bicchiere
Forse il problema è
Diciamo dei dei pro europei ore euro previsti
E forse è un
E tra di noi che non funziona qualcosa
E a forza di essere prudenti realisti eccetera eccetera alla fine veniamo fuori con Massimo ne accennava con degli accrocchi di governance eccetera eccetera che già dico per capirli ci vuole un bel po'che poi funzionano è tutto da vedere
E rimane il fatto che forse
Cioè il Consiglio dei i vertici sono Paesi in ordine
Tanti sostanzialmente assorbiti solo da
E tutto è molto in chiave intergovernativa non venisse mai in mente che i cittadini devono saperne alcunché che il Parlamento questo no perché è molto complicata e cittadini sottopunti non capiscono
E invece io credo che non andiamo da nessuna parte così
E penso che sia la storia ci insegna qualcosa cioè c'era qualcuno che pensava che era un'idea che non andava da nessuna parte forse erano proprio Spinelli e Rossi a Ventotene
E invece
è stata l'idea che ci ha consentito cinquant'anni e più anche attualmente straordinarie se poi l'Europa non la difendiamo ma
Bancone o non perché la deve difendere qualcun altro non si è capito
Qui però
Per questo non solo non mi tiro indietro sulla parola federalismo non solo penso che sia l'unica strada seria eccetera non solo penso che valga la pena di dirlo quand'è impopolare e cioè e eletti e alla perché indica
Una
Sbocco istituzionale che tutti capiscono con buona pace del gli accrocchi diciamo
Di ecco economico-finanziari escogitata e negli ultimi tre anni sfido qualcuno a ad aver capito che cos'è il meccanismo come di soluzione dei conflitti insomma lo sciopero
Ma non perché non siano importanti dicono che
Dico che questi sono diciamo le conseguenze operative se ci fosse di una visione politica se tu c'è una visione può e deve avere degli strumenti operativi
Ma non puoi sostituire gli strumenti operativi
Per una visione
Se mi consentite è un'altra cosa se uno sa dove vuole andare poi decide se ci va in treno in aereo in autostop in bicicletta
Se però non sa dove deve andare era questo evidentemente e mi sembra che sia questo il nostro problema non il problema dei Grillini antieuropei eccetera eccetera fisiologicamente
Non è che possiamo pretendere che su tutti proprio quei pensiamo cinquecento milioni di persone vorremmo consentire che altre invece continuano a pensare diversamente
Fa più impressione quando lo dicono con grande siccome era senza essere smentiti da nessuno alcuni leader politici per esempio quando Marina appendice usciamo dall'euro
Sarebbe utile che nella grande Francia qualcuno alle dichiarazione scusi signora mi dice le conseguenze degno di questo simpatico
Indicazione politica
Invece no perché anzi la tesi che sia stata scelta
è quella sostanzialmente di non polemizzare con
Di andare avanti miti Gritti per la nostra strada di non accettare in qualche modo lo lo scontro come se fosse una prestata
Ne nel né nella speranza che se uno non se la fila quella deperisce e non è così
Non funziona così e in più se c'è qualcosa di cui il Paese l'Europa ha bisogno sono dibattiti appassionati
Forse un po'di adduzione c'è un po'di passo ecco forse
Comunque questo il sull'Europa non torno indietro che ho detto più o meno come la penso tre cose volevo dire sulla
In questi una delle cose che ho letto più interessante recentemente questo libro di Richard ARSIAL non perché appunto io sia una
Filoamericana lo sono ma questo non vuol dire anche
Ritenga che qualunque iniziativa politica americana sia intoccabile non si può discutere e non si pone anche penso l'inverso proprio perché sono filo americana
Ma una delle migliori cose che che ho letto recentemente un libro di Richard Haas la politica estera comincia a casa
E più lo leggevo più mi dicevo quanto ci ha ragione
Perché poi noi facciamo tutti i rapporti e voi fate bene a fare però
La politica estera nel nostro Paese non è mai stata una priorità per nei su uno se non per alcuni intimi appassiona
Ed è così vero che non è una priorità per i partiti politici escludo il miglio per ragioni transnazionali che conoscete ma che non ha molta fortuna
Come sapete
Ma comunque non importa è anzi già una molto fortunato se occupandosi di politica estera non perde voti non dico che ne guadagni quello escluso
Ma che ne ha ma che per fortuna non ne perde
E c'è un successone
Perché il meglio che poi ti senti dire proprio perché non è una priorità per i grandi partiti politici di conseguenza non lo è per i nidi ha di conseguenza non lo è per la classe dirigente
Per cui per avere un articolo di politica estera devono perlomeno essere morti e decine di persone e peraltro vicino a casa perché se sono un po'lontani già siamo un pochino meno emozionati
E ed è così ed è così vero che la traduzione italiana di questa vicenda è che
E insomma ce la dovremmo dire il bilancio della politica estera del nostro Paese è lo zero virgola due per cento del bilancio nazionale va bene
è che ci vogliamo fare con una disponibilità perché poi sono le spese fisse ovviamente
Sapete quanto abbiamo di disponibile all'anno e Massimo se lo ricorderà perché quando era Ministro su questo e sulla decisione Libano ne fece una battaglia riuscendoci per alcune altre sensibilità che oggi vedo poco
Sapete quanto ADI disponibile alla politica estera cioè di utilizzabile cento sessanta milioni di euro l'anno
E vogliamo discutere che facciamo una strategia
Sì sì facciamo anche una strategia ma rimane il fatto che io non ricordo nel mio breve passaggio uno una riunione una in cui avesse la possibilità di mettere sul tavolo
A rafforzare una linea politica un assegno
Che mi rendeva piuttosto bizzarra rispetto a tutti gli altri
Che magari
Idee non ce l'avevano tante se ce l'avevano Rana anche sbagliate però
L'assegno ad adiuvandum sicuramente eccetera allora
E cominciamo a dire che
Tu puoi discuti SA e il Ministro degli esteri bravo o meno bravo secchi in Congo non è che incombe oltre a tutto quello che vi pare
Ma o la politica estera la Proietti e quindi europea che ancora la chiamiamo estera diceva ma quelle europee è una pre priorità
Del Paese ed EDF dobbiamo trarre delle conseguenze o se non è ovviamente dobbiamo fare delle scelte vostro scegliere per contare
Va bene
Però non si può perdere di vista questo contesto italiano perché altrimenti ci facciamo veramente delle illusioni che sono anche poco generose rispetto al ministro in carica di volta in volta che si trova adoperare con questi limiti una disattenzione del sistema Paese
In genere in genere
E quindi delle lettorato e sicuro
Un Bilancio Micra in uso
E quindi in questo contesto varia
Non voglio trovare delle scusanti lo dico perché se non teniamo presente questo ci raccontiamo una serie di altre cose
La seconda questione è sorta avrebbe la credibilità io adesso non ha però come dire sorrisi battute eccetera quando incontro in collega ti dice atto cioè la terza o la quarta
Ministra diciamo o la seconda o è né penso che sia fondamentalmente Nuzzo
Utile nostro collega con cui discutiamo spesso ladro la dal novantaquattro o altre però
Non avere davanti un periodo più o meno certo su cui fare un programma di lavoro e darsi delle priorità questo è una fragilità tutta nostra non è che gli altri ci vogliono male
è una fragilità tutta nostra che si scontato può pure essere
Tutto quello che è di fare ma si discute
Si sconta infine
Una scarsa credibilità del Paese per quanto riguarda
Stato di diritto e obblighi internazionali
E non lo dico perché sono radicale perché perché di questo dello stato di diritto della giustizia dell'obbedienza la Corte ne abbiamo fatto e continuiamo a farne una priorità lo dico semplicemente perché siamo la maglia nera delle della condanna
Della Corte europea dei diritti dell'uomo abbiamo ampiamente superato la Turchia eccetera eccetera siamo la maglia nera di infrazioni comunitarie e non non fa niente
E quindi ciò tutte queste cose vanno messe sul tappeto per risolverle per diventare
Come si dice più credibili
Due questioni invece di merito
Però guardate la credibilità del Paese
In termini di
Tenuta
Osservazione delle leggi delle sentenze
Rispetto dello stato di diritto eccetera eccetera è fondamentale
Per presentarsi ovunque sia
E non essersi accolti da sorrisetti più o meno
Struzzo lasciamo per
Due cosa di merita invece le voglio dire
Sulla Russia guardate
Quando siamo arrivati treno era in corsa ed era quasi sull'Ucraina eccetera quasi impossibile fermarlo ora
Però badate ma il problema è stato anche e su questo la debolezza della dell'Alto rappresentante secondo me è è stata evidente una specie di scambio tra i Paesi
Voi vi occupate di partenariato
E noi come dire siamo più liberi in Africa senza che faccio nomi ci siamo capiti sì
Ed è stato così per cui da una parte ca europea è stato quasi impossibile tirare al freno a mano diciamo sul Presidenza ed altro sulla
Associazione sul contratto di associazione eccetera eccetera dall'altra
Non troppe resistenze a copertura di interventi più o meno giusti e io non li discuto sto dicendo sto discutendo di metodo compiute
Di altre priorità di altri Paesi in Mediterraneo o meglio in Africa nelle e nell'operazione questa come zone di influenza visto che non le accettiamo quando come dire le le le praticano gli altri Emmanuele pratichiamo uno per uno ed è la debolezza o l'assenza di una politica europea perché la politica europea è
La risultanza di reciproca indifferenza e non so perché non dovrebbe essere così
E qui il ruolo certamente della Commissione dell'altro e dall'altro rappresentante certamente è venuto meno a mio avviso consentendo queste
Zone di influenza diciamo tu vai avanti di latte Dromì copre di qua e viceversa che non sono l'interesse europeo una politica europea
Un altro tipo di cosa
E credo che sulla Russia io a parte punto mi pare che non le accettiamo più nel G otto nel G venti ventitré
Non ho capito molto bene
G otto abbiamo anche annullato le esercitazioni comuni sulle armi che per il trasporto per le armi chimiche mediterranea eventuale shampoo un successo
Io penso
Io penso che la cosa seria che dovevamo fare da tanti anni è certo e quella dell'interconnessione delle reti energetiche all'interno dell'Europa
Che ad oggi vanno solo come sapete da Est a Ovest eppure avente quasi tutte eppure avendo riserve di gas possibili non siamo in grado di pompare le da Ovest a Est
Perché non c'è l'interconnessione possibile
Per cui la Slovacchia per esempio detto non dico i futuri me europei ma è i membri attuali dell'Unione europea la Slovacchia dipende al cento per cento
E noi non siamo neanche in grado di pompare da Ovest a Est
D'accordo quindi non solo il tappo
Ma il problema è che altro gas ne potremmo avere ma non possiamo pompare
Da Ovest ad essi che fatica tutta una serie di Paesi sono completamente dipendenti quindi ovviamente più fragili e quindi
Ovvio che trovare un unanimità politica all'interno dell'Europa un po'difficile lasciamo perdere l'Italia ma pensate agli altri Paesi dell'Unione europea che sono all'ottanta per cento o al cento per cento dipendenti dal gas russo
Diceva Massimo D'Alema che cosa poi non mi è chiaro cosa offriamo dei russi
Ma
A condizione diciamo da ridiscutere offriamo quello che per loro è essenziale
E cioè ad oggi il mercato
E il mercato del pro di gas e petrolio
Perché come diceva un mio amico a rendere l'Arabia Saudita petrolio se non trovi chi se lo compra poi PIF non te ne fai proprio niente sostanzialmente
E noi siamo oggi l'Europa il mercato e dell'Unione Sovietica e il tempo che si mettono a fare l'infrastruttura e con la Cina eccetera eccetera per ora noi siamo il mercato
Infine
Mediterraneo
Quella degli otto
Al di là di cosa è stato cosa non è stato io penso che
La situazione che credevamo così stabile era instabile dagli inizi degli anni due mila ma insomma lascia
Io
Quello che ritengo oggi torno da dal Marocco sono statalista mulo fondando in Arabia Saudita voglia approfondire l'analisi che faceva Franco Frattini perché quella più corretta
Oggi quello che avviene è un gol grande scontro intra sunnita per questioni di geopolitica Egeo rilevanza strategico
E che dall'esterno c'è veramente poco che possiamo fare
Possiamo invece dire che non è così le forze in campo possono
E ci sono cose che possiamo fare
Per esempio la Turchia non abbiamo presentato il terzo rapporto Unione europea la Turchia e io credo che proprio adesso che la Turchia meno arrogante perché c'ha una serie di problemi suoi eccetera eccetera tra le altre cose
Essendo fallite una serie di politiche avendo anche un'economia sopra riscaldata con qualche problemino oggi
Un rilancio in buona fede del processo di adesione della Turchia è una delle cose più sagge
E più utili che l'Europa potrebbe fare fortunatamente c'è un qualche spiraglio francese un qualche ripensamento tedesco questa è una cosa che secondo me l'Italia dovrebbe davvero fare ed è fondamentale
Proprio per
Ed è fondamentale aprire esattamente i capitoli ventitré e ventiquattro cioè quelli sulla giustizia sul addirittura sicurezza diritto di espressione
Quello quindici sull'energia e quello trentuno sulla politica estera in particolare questo può anche portarsi dietro una specie di soluzione della vexata quaestio cipriota perché la scoperta del grandi giacimenti di gas tra Cipro Israele Turchia
Potrebbe forse spingere qualcuno o in due a un qualche segno di resipiscenza non fosse altro che per sfruttare al meglio resta ben di Dio che altrimenti rischiano di non poter sfruttare
I grandi
Non ripeto le cose dette perché le ho fatte quindi non
Non dico altro dico però che anche sull'Iran è utile discutere di tutti l'interesse ma anche di valori
Per esempio già ottenuto molto e sono contenta che
L'ho letta del tutto quello che volete però poi ci sarà tra poco un seminario Italia tutti i Ranno sulla pena di morte
Poco può darsi a livello giuridico d'accordo però intanto perché io credo che al di là degli interessi economici e convergente a mente è utile che alcuni valori che noi abbiamo in cui crediamo profondamente cerchiamo come dire di
Ma è per lei alla discussione pubblica anche anche del anche dell'Iran
Infine
Io penso che certo il Mediterraneo è un'area geografica fondamentale ci sono milioni di persone in movimento che non torneranno a casa loro
E anche perché sfuggono guerre carestie etiopi eritrei scusate Eritrea banali ma tutto nell'ambito del
Se questo è sono un milione di persone movimento forse persino diciamo ripensare alla politica dell'immigrazione
Italiana ed europea però va pensata in questo contesto non va pensata sui tre mila Lampedusa non so se via chiaro e
E questo l'Europa ancora non lo vuole capire che è un problema di sicurezza ad una solo un problema di
Di immigrazione per questo io ritengo che nel Mediterraneo è bene tenere il contesto geografico ma chiarire che solo Paesi
Ognuno in nel momento di evoluzione diversa non si può avere la stessa politica in Marocco in Arabia Saudita tanto per dirne una non parlo dell'Egitto perché
Perché nessuno vuole stare a sentire quindi a forza di dirlo poi colore però guardate avverrà l'Egitto è esattamente il Paese dove si dimostra lo scontro intra sunnita
In cui ha perso la parte fratelli musulmani ha vinto la parte salafita son tanti auguri diciamo che non è mai stata grandi aperture di democrazia fino a prova del contrario e si è presentata preciso al Cairo con trentadue miliardi di dollari eccetera chiaro
Certo i saldi infine vorrei anche che magari intervenissimo in Tunisia che rischia di non pagare gli stipendi tra poco e forse sarebbe bene che intervenisse l'Europa in Tunisia senza aspettare Abu Dhabi
Ho o qualcun altro no giusto per poi non voi che non si venga in mente che stiamo
Poco influenti ecco magari
No perché se uno imbocca gli altri che vengano con un assegno è
L'influenza sarà degli altri o no
Quindi insomma un politica del Mediterraneo forse certamente dal contesto euro euro medi però più
Puntuale diciamo nel
E più attenta al momento di transizione che questi Paesi si trovano ad affrontare
Così Emma Bonino alla presentazione del rapporto dell'Istituto Affari internazionali sulla politica estera italiana venuto a Roma lo scorso sedici aprile ritrovate
La registrazione integrale su Radio radicale punto it dove potete Gianaria ascoltare ritrovare anche questa puntata di passaggio sud-est che termina qui che abbiamo realizzato come sempre con la collaborazione di Marina sicura e Arthur mura
Ci sentiamo fra una settimana grazie per l'ascolto un saluto da Roberto spagnoli è una buona giornata in compagnia di Radio Radicale