24APR2014
intervista

Piano carceri del Governo e amnistia. Intervista all'avv. Michele Passione

INTERVISTA | di Lorena D'Urso RADIO - 21:09. Durata: 31 min 45 sec

Player
"Piano carceri del Governo e amnistia. Intervista all'avv. Michele Passione" realizzata da Lorena D'Urso con Michele Passione (avvocato, componente dell'Osservatorio Carcere UCPI (Unione Camere Penali Italiane)).

L'intervista è stata registrata giovedì 24 aprile 2014 alle ore 21:09.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Amnistia, Carcere, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Diritti Umani, Giustizia, Governo, Magistratura, Ministeri, Politica, Ucpi.

La registrazione audio ha una durata di 31 minuti.
21:09

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

In vista della scadenza nella prossimo ventotto maggio della sentenza Torregiani con cui la Corte europea dei diritti umani ha condannato l'Italia per il sovraffollamento
Delle carceri la Ministero della giustizia a ha depositato a Strasburgo il suo piano dazione la programma contenuto in undici pagine espone tutte le misure prese immediata di attuazione per assicurare che ogni detenuto al mood abbia almeno tre metri quadrati a disposizione in cella e che quindi l'Italia non sia più condannata per avere una sottoposto i carcerati a trattamento inumano
E degradante nel documento il Governo si impegna inoltre a introdurre un sistema per compensare chi ha sofferto a causa della
Sovraffollamento di questo piano d'azione del
Ministero della giustizia vogliamo parlare con l'avvocato Michele passione avvocato penalista e la Ca'la penale di Firenze ed è anche componente dell'Osservatorio carceri dell'Unione Camere penali buonasera avvocato
Do la parola gli ascoltatori dunque entro la fine di maggio i detenuti italiani avranno almeno tre metri quadrati a disposizione nella cella che occupano questo appunto e quanto viene
Asserito nel documento che contiene il piano d'azione anti
Ti sovraffollamento che il Ministero della giustizia ha depositato alla Consiglio d'Europa in vista della scadenza dell'ultimatum della sentenza
Torregiani secondo lei realisticamente possibile e che questo avvenga
No
Niente lapidariamente se vuole limitative
Guardi no per l'esperienza diciamo praticate vuole empirica che deriva dalla viaggio nelle regioni d'Italia come noi preferiamo chiamarle
In questi anni che con i colleghi dell'Osservatore abbiamo fatto viaggio che ci ha portato a verificare de visu crei le condizioni delle carceri italiane
Sono peraltro nell'ottanta per cento dei casi carcere che hanno circa un qualche secolo di vita e e dunque sono quelle che tutti conosciamo ed è impensabile che si possano
Allargare le celle col piccone anche in tanti casi per un terzo di fare quello che l'Europa ci chiede cioè una diversificazione delle opportunità trattamentali posto che i muri restano quelle le dimensioni delle celere sono quelle
Si sono sacrificati giustamente spazzini per adibire delle celle non più a celle ma palette trattamentali che però spesso sono vuote perché bisogna ancora inventarci
Il tipo di trattamento alto rispetto all'anno
Chiusura della cella per venti ore e aggiungo un dato che è di qualche giorno fa io sono stato in visita alle carceri ma De Carlo sarò io a Nuoro sì carcere molto noto molto importante certamente ha fatto grandi cambiamenti dagli anni Settanta in poi è in quel carcere io ho visitato punto tutte le sezioni e nella S uno S tre che erano una sopra l'altra c'erano trentasette Vergassola anni la massima parte dei quali ostativi
I quali per la collocazione del delle celle delle sezioni una di fronte all'attacco carcere tipo americano per intenderci con i ballatoi alla rete che protegge valutatori
Erano chiusi erano e sono
E saranno
Per tutta la verità essendo ostativi
Chiusi in cella venti ore al giorno
Molti di questi provenienti da lunghi anni di quarantuno bis Francis e quindi abituati non da come dire rimpiangere il quadro si ma abituati a fare da soli
Vi ritrovano per la speciale collocazione dove sono appunto allocati e per la le caratteristiche strutturali di padre Carlos appare anche in cinque in cella
Allora lei capisce che dividere in cinque per tutta la vita
Una cella che io non ho misurato ma che mi pareva e anche che ci accompagna ci definiva essere sicuramente se non
Sotto i tre preoccupa forse sotto i tre
Forse chi poco sopra i tre ma insomma poco mi interessa posto che poi tre non è un parametro di legge come sappiamo pensionamento giurisprudenziale impiegato in via orientativa da Strasburgo
Perché disegnato su un parametro che anch'esso è di provenienza del CPT che fa riferimento alle celle ma anche delle questure di polizia e quant'altro quindi
Quei tre metri a me francamente interessa poco da un punto di vista non intellettuale pratico cioè di chi la galera la conosce
Chi immagina come ci si possa stare in quella cella
Chi sta male in una cella la Cassazione peraltro recentemente ha detto che tre metri devono essere al netto delle suppellettili è quindi faccio veramente fatica a pensare che si possa fare in quel modo io condanno Abate Carlos un ergastolano che stava scontando l'isolamento diurno ed era detenuto da trentotto anni
Come lei dall'isolamento diurno è una particolare formale espiazione della pena per sia riportato qua ecco
Trentotto anni ancora l'isolamento diurno perché ogni tanto gli arriva con la nuova condanna un nuovo titolo per larga come il dodici ho parlato con gente più d'uno detenuti da venticinque ventotto anni
L'altro giorno allo PGT Reggio Emilia abbiamo incontrato degli internati da ventidue anni
Mi sembra nuove misure adesso non mi puoi numeri però io non
Segmentato da soli ecco eppure appunto nel piano d'azione del Ministero afferma che entro praticamente un mese
Bene non ci sarà alcun istituto di detenzione che presenti situazioni tali da portare a un'automatica violazione dell'articolo tre della Convenzione europea
Dei diritti umani peraltro si aggiunge anche che ove questo non dovesse essere così tratterebbe di situazioni non permanenti e piuttosto eccezionali comparate alla totale popolazione carceraria di sessanta mila detenuti e contro cui il detenuto potrebbe far intervenire il giudice di sorveglianza quindi diciamo in qualche modo si mettono anche però le mani avanti
Non ho detto
Ma questo discorso per le mani avanti per un verso lo si può leggere in questi termini è certamente una lettura come dire non
Non non capiva insomma in qualche modo realistica normale vengono se non vero o non maliziosa tuttavia e va anche detto che
Effettivamente il legislatore ha introdotto uno strumento finalmente insistono inglesi siloi lo abbiamo già detto in altre sedi in tante altre occasioni
Uno strano Paese che prevede un meccanismo assai complesse o di reclama la magistratura di sorveglianza che in ossequio ai dictum dita della Corte Costituzionale del novantanove
è del due mila sei voleva un meccanismo effettivamente giurisdizionali entrato ce lo siamo dato che ci trovate anche il giudizio di ottemperanza perché sappiamo che nel nostro Paese
Abbiamo dovuto fare i conti alla Corte costituzionale un conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato fra Ministero della Giustizia e da perché non ottemperava volutamente a decisioni della magistratura di sorveglianza dunque
Difficilissimo percorso ma molto tecnico è che comunque contento dal defunto di lamentare l'avete inviti primo fra tutti esempio l'allocazione in un luogo
In all'opera in violazione dell'articolo trentuno inferiore ai tre metri quadri eccetera eccetera quindi dove viene detto che comunque stanno situazioni apicali inviati alle quali si potrà attivare un reclamo giudiziario chi dice probabilmente il vero
Si stanno riducendo marchi riducono naturalmente ed è bene che sia così perché si stanno fa lamentando il prossimo CIPE affittandoli dicendo i flussi entrate quindi un po'di spazio
Passigli ma siamo ancora veramente troppi troppi troppi rispetto alla capienza
Delle carceri italiane io le posso anche dire che poi su questa storia come lei sa che ha innescato una polemica fra DAP Antigone dei dati nei mesi un'altra ananas segretarie di radicali italiana
Nidi tarderà vini che contestava appunto i dati esattamente ben lontani altamente postini realmente disponibili ecco io le porto due esempi ancora una volta proprio per esperienza protestando il nostro osservatorio
Circa un mese e mezzo fa visitiamo al carcere di Livorno carcere
Apprezzo molto importante in Toscana che ospitava detenuti di cui un certo livello di pericolosità e piuttosto che abbiamo capace di media grandezza sui cinquecento detenuti a suo tempo
Questo carcere a un padiglione chiuso
Un padiglione costantemente finito e non consegnato deve essere fatto il collaudo c'è peraltro una vicenda giudiziaria che riguarda questo però appena detto
L'altro giorno Abba Decaro spiego un padiglione chiuso perché è fatiscente dunque non ha norme e bisognerà fare lavori ma non si può assolutamente quando padiglione credo ospitare gli ha escluso che oggi per le ragioni credo debbano insieme agli altri tre dunque stanno chiusi
Padiglione anche lì Abate Carrozzo chiusure finito al novanta per cento c'è una gru ancora nel cantiere che è fermo da un anno la ditta che appaltatrice e in concordato preventivo nulla filtra
Queste cose che sono diffuse in Italia ci sono in tante carceri
E che in pochi sanno
Sono cose che per un verso tolgono spazio che e possibilità ai detenuti in buona sostanza né mortificano i bisogni e i diritti
è per altro verso c'è computate come posti ovviamente una truffa delle etichette perché quelli posti non sono
E come questo ce ne sono tante di realtà in Italia penso al carcere ha retto per tornare a un altro carcere della mia regione ma insomma ce ne sono veramente molte su questa storia dei dati
E trova anche lì io prendo per buono tutto perché non sono un malpensante però indico anche che le cose che ho visto io le ho viste bene okay quindi due capitoli più del corpo carceri il Livorno ma De Caro signor
Hanno queste caratteristiche cioè tutti gli altri importanti con padiglioni chiusi dovrebbe avere gambe carcere migliore che io ho visto da un punto di vista strutturale
Indubitabilmente membri ma è sicuramente un clima che è molto cambiato tutto ma con la Polizia penitenziaria sicuramente avveduta e quant'altro
Però che le mura con quelli
Infatti
Fra l'altro gli dai il Ministero ha fornito una serie di dati proprio sulla sul sovraffollamento nelle carceri fra l'altro si si legge che il il ventuno marzo scorso se erano mila e nove tu settantadue detenuti che appunto avevano questo per ammissione dello stesso Ministero avevano meno di tre metri quadri mentre erano sicuramente di più di di diecimila quando l'Italia è stata
Condannata con lato Reggiani comunque di fatto eco alle ventuno marzo si può dire senza timore di essere smentiti a questo punto che c'erano ci sono quindi
Quasi duemila detenuti che di fatto stanno in meno di tre metri quadrati e che potrà potenzialmente potrebbero quindi ricorrere alla CEDU
Certo perché voglio dire a quella condizione lei potrebbe e dovrebbe non sono ricchi e poveri un loro diritto beh quella condizione esattamente la condizione in cui versava
Sulejmanovic nel due mila nove
Nella all'epoca sulle ma l'Italia può condannando la presenza di un alloggio come è noto detenuto a Rebibbia stava in meno vitamine fare Equipment la Torregiani quelle ci condanna peraltro con procedura pilota come però noto
Per una questione che riguardava tutto a una combinazione di
Un lusso arrecati alla popolazione penitenziaria che sono quelli a cui obiettivamente perché bisogna dare atto legislatore non so Pepper
Resipiscenza intellettuale il timore della porta o l'uomo non so quant'altro però
Certamente attivato con procedura di urgenza con disegni di legge con disegni di legge delega sappiamo quello che è ancora in ponte sappiamo che nei giorni scorsi è partita finalmente
La messa alla prova come immaginazione di altre altro tipo parla risposto tanto ancora che lo Stato può conoscere i fatti di minore gravità anche lui avevamo detto consegnando
A tutto la vita della nostra Repubblica i dati alla mano quante persone erano detenute per quei reati per i quali interviene la messa alla prova cioè puniti con pena fino a quattro anni
Meno di trecento
Quindi è ovvio che misura Veronique a farlo perché l'outing penitenziario ma è un segnale che dalla buona prova di sé
Ci auguriamo possa essere vero
Perché è una sensibilità che serpeggia nelle persone più avvedute fra magistrati avvocati giuristi parlamentare eccetera eccetera c'è ancora molta timidezza nella magistratura nell'applicare
Le leggi esistenti e quelle che si affaccia molta molta molta lo vediamo sul tema sul dibattito sugli ospedali psichiatrici giudiziari simbolo intervenuti con gli emendamenti mandati
Sulla conversione in legge del decreto-legge sugli ospedali psichiatrici giudiziari ci fa piacere constatare che per ora la Commissione giustizia del Senato ha recepito le indicazioni che l'Osservatorio carceraria inviato
Ed è di oggi la notizia che sia ancora la durata della misura di sicurezza alla durata della pena del reato per il quale viene applicata mise
Sicurezza vuol sentire evitando il meccanismo dell'aspetto degli ergastoli gli atti e quindi già questo è un emendamento che è stato approvato
Sontuosa indicazione sono ben delle bionde siamo molto contenti che questo accada
Noi abbiamo proposto di molti altri due erano già stati recepiti dalla Commissione Giustizia del Senato naturalmente il timore e che
Arrivati alla Camera di solito accade il contrario va bene cinquantanove alterato ma diciamo
La preoccupazione che questo Progetto arrivi poi per come noi abbiamo immaginato che possa arrivare
Alla alla fine
Prescelta invece tornando alla ma questo piano del del Ministero della Giustizia c'è un'altra novità una novità che peraltro
Era stata smentita la circa un mese fa dalla ministro blando quando era andato si era recato per la prima volta a Strasburgo ma insomma adesso si legge nel nel documento appunto presentato
A Strasburgo dalla Ministero della giustizia si legge che invece il Governo si impegna intervenire per
Definire un sistema per a indennizzare i detenuti vittime del
Sovraffollamento le misure saranno soprattutto compensatori e proporzionate
Alla periodi o che la carcerato
Ha trascorso in condizioni che violano l'articolo tre della Convenzione europea dei diritti umani e la procedura si legge nel testo depositato
Sarà contenuta in un provvedimento che in fase è in fase di i adduzione pensava
Si pensa a un indennizzo di per le vittime del sovraffollamento peraltro
Lo stesso Ministro Orlando nei giorni scorsi parlando in audizione alla Commissione Giustizia del Senato
Aveva parlato anche di una di una cifra insomma
Una cifra di un risarcimento medio intorno ai tredici mila euro a persona come rimedio compensativo
Ecco lei come come valuta questa possibilità qualcuno i radicali l'hanno definito il prezzo della Tour Tura
Essendo insomma anche ovviamente critici
Qui
Capisco anche questo commento come prima si diceva la malizia cerco di commenti tale
Ma corrisponde anche per certi versi va alla realtà dei fatti io però su questo una posizione un po'diversa nel senso che
Io accetta le se venisse ospite naturalmente non conosciamo il provvedimento che è un mese fa sembrava lì lì per essere varato
E io credo perché così le diciamo le notizie che avevo tramite canali che abbiamo sembra un mese fa dovesse essere e la maggiore dove immagino sarà perché il tempo si è ristretto un decreto-legge
Diciamo finché non leggiamo il testo è difficile fare commenti però è ovvio che io non mi aspetto di leggere che lo Stato
Riconosce quale prezzi un dolori per sempre cioè
Tubercolare la butto giù male ma così ci capiamo se tu verrà e torturato avrà il diritto
Sesto sono Turato mandarne senza termine Kiang Ferrai sottoposto a trattamento inumano e degradante libertà adesso P tre metri eccetera eccetera vi daremo questi soldi
è venuto così sale avrebbero ragione radicali
Se invece fosse posto che tu hai subito quel trattamento in relazione al quale noi stiamo facendo il massimo possibile ci impegniamo a farlo certamente faremo
E però tu quel trattamento lo hai subito è giusto riconoscerlo qui perché i dentro e di questo si parlava
Una forma di tutto diventa
Esattamente quella che poi come è noto in sede di di conversione del decreto-legge però attenzione alla liberazione anticipata speciale che poi è stata eliminata per i quattro vittime modificata nelle forme che sappiamo
Non era il criterio compensativo indicato dalla Torregiani era altro il criterio compensativo indicata Torregiani e la Torregiani
Mutua quella indicazione ed altri precedenti giurisprudenziali sempre di Strasburgo
Che già prevedono e come è noto diciamo il tema dei diritti per come declinato dalla Corte di Strasburgo e vincolante per il giudice domestico dunque sente a Strasburgo e stratificata una giurisprudenza
Che in tema di carattere delitti prevede
Che tipo perché debba anche dar luogo a forme di risarcimento compensativo o economico
Io non ci vedo niente di scandaloso perché mi sembra come dire il minimo riconoscersi e tu sei stato trattato in quei termini riconoscerlo o lo sconto di pena scelte dentro o un risarcimento economico
Perché i fuori
Diverso sarebbe sarà Dio non voglia vedere che tipo appare mercimonio della viola terribile ma verso il pagamento un conto è affermare che si può
Tra virgolette tortura la persona purché gli Sylvian dei quattrini un conto è dire sembrano torturato che viviamo
Mi sembra un po'da rivestivano indebite nove Piero crede per propria romanzo Martina faccio fatica commentare qualcosa che non sappiamo ancora serve per ecco del bel precisione diciamo così siamo sicuri perché lo ha
Diamo letto sulle agenzie che la ministra Orlando ha detto in sostanza che per chi e ancora in stato di detenzione si può pensare a un sconto di pena per chi ha già scontato la pena non resta che il rimedio compensativo e si tratta di vedere insomma quale sia la strada più idonea in assenza di un rimedio interno ha detto Orlando il diritto dei cittadini adire la Corte è stato calcolato che Hillary risarcimento medio sia di tredici mila euro
A persona il tutto però appunto per rispondere alla sentenza della Corte europea
Ora però quella sentenza vocato passione appunto la sentenza pilota in realtà chiedeva all'Italia di dotarsi di e misure strutturali
E non di miglioramenti temporanei sulla situazione delle carceri
E allora a questo punto queste queste qui indicate da da questo piano d'azione Lamis Orlando della amministrare la giustizia
Si possono considerare davvero misure strutturali come come pensa il Governo di insomma di di rimediare di arginare la sentenza pilota con queste misure
Guardi c'è un passaggio della sentenza Torregiani che vado a memoria non ce l'ho sotto gli occhi ma abbondantemente diceva che l'Italia e quando dice l'Italia dice esecutivo
Legislativo e giudiziario non ce lo dimentichiamo mai quindi torna al tema della timidezza della magistratura perché io posso fare tutte le leggi migliori del mondo ma se il giudiziario resta sordo
E cieco di fronte a queste noi saremo sempre nella condizione di illiceità
Internazionale ma diciamo la sollecitazione a trovare un rimedio dice Latorre già anni fa è un insieme di rimedi tali da superare la condizione pilota fotografa presente
Ieri il rimedio insieme dei rimedi li lascia al legislatore domestico
Il legislatore domestico ha raccolto questo tipo di sollecitazione
Perché bisogna dare atto che è stato fatto un lavoro certamente importante abolendo delle
Ostatività certe benefici legate all'ex Cirielli
Modificando stando per modificare in maniera sicuramente noi non risolutiva ma sicuramente migliore il tema della custodia cautelare che comunque Scerra percentualmente
Ieri disegnato pienamente quello che dicevamo primo percorso
Giurisdizionali dato ed effettivo davanti al magistrato di sorveglianza ma per esempio se il magistrato di sorveglianza restano centoquaranta in tutta Italia con duecentosei istituti di pena e sessanta mila detenuti è del tutto evidente che
Non il magistrato di sorveglianza non è un signore con sei gambe gliene do Tibet esecutivi delle difficoltà e Bobby tipo o forse noi come dire ampliamo il panorama
Delle misure alternative di regnava la messa alla prova e poi all'Beppe non gli diamo una lira e prevediamo con un comma che forse molti hanno no non hanno ben colto ma che per me è il
Come dire e assai pericoloso da un punto di vista culturale non solo culturale cioè la possibilità di
Mettere a capo del per il personale di polizia penitenziaria
E allora quello come dire di regna un'idea di mettere alla prova che ancora una volta legata per il profilo con l'idea carcere o Centrica della pena con un'altra ma
Ma la domanda
Appunto delle misure strutturali la sovraffollamento tutte queste tutti questi correttivi però insomma forse è la strada
Più concreta è maestra era appunto un provvedimento di clemenza quello che chiedono i radicali che ha chiesto che ha chiesto il
Presidente della Repubblica quella messaggio alle Camere una minima Sartore Amman cernita domande di Gilles omertà l'Unione delle Camere penali stata
Come dire una voce sola da questo punto di vista con i radicali ecco il capo dello Stato e come dire non lo abbiamo detto continuiamo a dirlo perché ci piace pensare che possa essere
Come dire un senatore Butti mi sembra difficile che possa germogliare domani naturalmente mentre dico questo dentro un saluto e lo abbiamo fatto pubblicamente a Marco Pannella a cui auguriamo buona vita ma come dire
Ci sembra che quello è un provvedimento che pure auspichiamo che arrivi ma che come dicevo mi sembra difficile data la situazione politica che possa arrivare
Dovrebbe o doveva non so come che Bembo devo usare
Comunque essere accompagnato come abbiamo sempre detto da misure queste sì strutturali ma senza misura strutturale non solo da un punto di vista normativo cioè quelle di cui stiamo parlando penso proprio ha un'idea
Culturale che accompagni
Comiche che guidi la riflessione su che cos'è la detenzione a che tipo di logica risponde naturalmente sociali economiche e quant'altro
E quindi quali siano invece le risposte diverse oltre che dei carceri durante il proprio di inclusione sociale
E quindi
Cosa ne facciamo di un individuo a cui consegno un sacchetto in mano che ventinove euro per comprarsi le prime cose che gli servono quando esce cosa ne faccio dove lo metto
Che idea o di quella vita di quella persona ecco questo tipo di riflessione io non l'ho sentita cresce nel Paese non la mente a Brescia vede e quindi paradossalmente non mi fra intenderà non sono certo continuare l'opera ha detto che auspicheremmo provvedimenti siccome quelli dove abbiamo parlato ma sarei preoccupato se ancora volta sentissi parlare
Di amnistia e indulto senza che venisse accompagnato sta
Una riforma strutturale e da una riflessione di tipo culturale
Su la pena il carcere la sanzione il rapporto cittadino Stato
Cioè ben peraltro ecco anche appunto Marco Pannella e i radicali da da anni sostengono
Un provvedimento di clemenza chiedono un provvedimento di di amministri sia proprio come primo passo per voi dar vita ad una riforma quella sì organica strutturale della giustizia quindi è una riforma tout-court nord della giustizia e questo poi il progetto politico dei dei radicali che portano avanti e da anni che
Appunto apportato Marco Pannella le sue iniziative
Non violente anche dure durissime come quella di questi giorni insomma riunione o
Il precedente record
Detto ha detto che a giugno si occuperanno della giustizia quindi bene se l'area dell'euro penso ad un modello si è
Vedremo che ed erri giustificative linea eguali sono anche quello a cui accennavo poc'anzi cioè un'idea di rapporti tra poteri dello Stato fra Stati e cittadini
Insomma una riflessione che non sia poi tradotta in qualche comma qua e là giunto
Che non cambia la sostanza sulla sostanza delle cose io penso che una riflessione proprio appunto sui rapporti fra le persone fra
Fra le persone e lo Stato
Non può essere elusa perché è il preludio a una riconsiderazione
Di tutto quello di cui stiamo parlando chi può anche risolvere così ce ne siamo molto interessati a quello che sarà e che promette si tradurrà questo dato
Totti pagheremo il Comitato dei Ministri in una proroga che verrà concessa all'Italia io Petracca Bracco incrementarla c'è qualcuno che parla di una proroga di dice immensi
Sì ma è verosimile che questo accada perché appunto basterebbe andare lì e dire ne abbiamo ancora due mila ma caleranno quelli potrebbero dire parole ma nei su quei primi dovremmo condannare quindi
Che ci portate i risultati che adesso ci state portando
Riconsegniamo tutto
Invece di condannarmi voi circondare vizi di condannare e che da solo dare questi tredici anni da un personaggio saranno quindi è possibile che questo accada però come dicevo
Noi di ne sappiamo querelle a tutela che si può ricevere un'altra Burgo
E normalmente inferiore alla tutela domestica
Noi Strasburgo interviene
O dovrebbe intervenire per un surplus di tutela nel senso che le visite ma di garantire che ogni Stato si dà la difficile dialogo fra le Corti avviene proprio perché la Corte costituzionale
Come dire su alcuni aspetti che adesso non voglio entrare in tecnicismi riconosce diciamo ingresso diretto ma le fonti sovranazionali
E per altri versi invece c'è un dialogo fra le Corti che è un dialogo fra sordi
Però ecco quando noi andiamo a Strasburgo lo andiamo perché da quando siamo stati condannati definitivamente la vicenda processuale domestica e
Anche andiamo per
Lamentare una violazione di un certo diritto che è stato
Leso appunto nel nostro ordinamento quindici andiamo per ricevere qualcosa di più che non abbiamo ricevuto il nostro ordinamento ecco quindi ed è questo è diciamo la ragione dell'intervento sovranazionale
Queste ragioni dovrebbero essere ricordate per dirci che aldilà della questione che si è posto
Le ditte che si è risolto in un certo modo a Strasburgo
Noi siamo arrivati a Strasburgo parlamentare una certa violazione di un delitto capo riguardi la salute riguardi metri quadri riguardi
Il giusto processo riguardi quant'altro poco rileva riguarda il fatto che noi ci presentiamo dicendo in Italia sono stato maltrattato
E allora questo tipo di
Di come dire considerazione perché è una considerazione di sistema e se posso dirla così è una considerazione politica
Dovrebbe portarci dietro una certa riflessione di fondo cioè come si atteggia al nostro Paese sul tema dei diritti
Per il mio appello siamo tradotto che potremmo dire che il il Paese di Beccaria che poi viene condannato per violazione dei diritti umani davvero poco dignitoso
Non di direi di sì approfitto per dire che il sedici e diciassette probabilmente Radio Radicale lotta ma insomma dallo fine a se stessa non può
Convention a Livorno
Sei andato un come se noi badate che abbraccia riflessioni alla tutto tondo e non solo dal punto di vista giuridico proprio su
Ed è carica e quel che retta ovunque non so bene come dire non voglio fare porto agli organizzatori che sono amici nostri e quindi sono compagni di strada
Qui Radio Radicale arrivano ovunque cioè il procuratore tutti trombe d'ufficio
Va bene avvocato passione ringraziamo davvero molto per questo suo contributo la ringraziamo e buon lavoro e di sembrare prima grazie grazie al lavoro che io devo dire speriamo per le