25APR2014
rubriche

Conversazione settimanale con Rita Bernardini

RUBRICA | di Alessio Falconio Radio - 10:30. Durata: 33 min 4 sec

Player
"Satyagraha radicale per risvegliare l'anima della democrazia", conferenza stampa di Marco Pannella in diretta con Radio Radicale, ricoverato all'ospedale Agostino Gemelli.

Puntata di "Conversazione settimanale con Rita Bernardini" di venerdì 25 aprile 2014 , condotta da Alessio Falconio con gli interventi di Rita Bernardini (segretaria, Radicali Italiani).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Associazioni, Bernardini, Carcere, Democrazia, Digiuno, Emergenza, Francesco, Giustizia, Nonviolenza, Pannella, Radicali Italiani, Salute, Sete.

La registrazione audio di questa puntata ha una
durata di 33 minuti.

leggi tutto

riduci

10:30

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Dieci e trentacinque minuti eccoci di nuovo in diretta al termine di stampa in regime come sempre a cura di Massimo Bordin e potete trovare la rassegna stampa e regime anche sul nostro sito Radio Radicale punto detti sentirla in stringo scaricarla
Questo per quanto riguarda la rassegna stampa adesso come ogni venerdì saremo tra pochissimo
Con Rita Bernardini la segretaria di radicali italiani per l'intervista che ogni settimana teniamo con lei al dieci e mezza del venerdì e quanto mai interessante
Visto il momento visto il momento che
Sta vivendo il mondo radicale sta vivendo Marco Pannella l'iniziativa il Satyagraha lo sciopero della sete canta nella che in un gli ospedali ricordiamo quindi ieri la conferenza stampa che proprio insieme
A lui attenuto Rita Bernardini ne parleremo tra pochissimo primo sguardo alla nostra programmazione perché
Dopo l'intervista settimanali con Rita
Bernardini invece occuperemo ancora
Ancora di carceri perché ne parleremo con Rita mamma
Nei giorni scorsi sono arrivate delle indiscrezioni chissà quanto appunto indiscrezioni di fonte CEDU oppure quanto di fonte diciamo Italia a italiana
Presso la CEDU moderni faremo ascoltare però un documento formale integralmente come semplice da un sia del Ministro della Giustizia Orlando che due giorni fa attenuto di fronte la Commissione giustizia del Senato
Poi alle tredici è il caso Scialabba Ieva e vi proporremo integralmente la conferenza stampa di AMA Scialabba Ieva protagonista lo ricorderete mesi fa di una vicenda che la vide portar via deportare di fatto
Adopera dei nostri apparati di sicurezza che adesso grazie anche a anzi grazie Lodi dalle stesse a sentire dell'interessamento di Emma Bonino è riuscito a tornano in Italia e che adesso tra concessione della dell'asilo
Alle quattordici il nostro notiziario pomeridiano dalle quindici torneremo ad occuparci invece di tossicodipendenze di legge sulla
Sulle tossico dense il decreto che il Governo ha varato dopo la sentenza con la quale la Corte Costituzionale bocciò la legge Fini-Giovanardi ce ne occuperemo proponendovi
La discussione generale che proprio su questo decreto è iniziata ieri pomeriggio a Montecitorio e nove la proporremo integralmente oggi pomeriggio a partire dalle quindici alle venti lo speciale con insieme alle venti e trenta e notiziario serale alle ventuno speciale giustizia Massimo Bordin ci racconterà il processo Rostagno ancora nella fase della requisitoria del Pubblico Ministero Francesco del bene
Alle ventitré il rovescio del diritto cura dell'avvocato Giandomenico Caiazza alle ventitré e trenta il Medio Oriente visto da dico Salemi alle ventiquattro le prime pagine
E
Alle ventiquattro mezzanotte e mezza il servizio d'archivio a cura di Aurelio Aversa che questa notte ci racconterà del Campagna campagne radicali per
Il diritto alla verità abbiamo sentito ieri a lunga intervista
Di Sonia Martina a Marco Perduca prendendo lo spunto dalla desegretazione
Di alcuni atti relativi ai fatti di stragi Ovo avessi comunque riconducibili in qualche modo degli amici sessanta settanta ottanta e bene i radicali chiedono di dire la verità sulla su quel che accadde alla vigilia della guerra in Iraq del diritto alla verità partire da questa battaglia ci parlerà
Aurelio versa del suo servizio
Di Attilio a partire dalle ventiquattro e trenta tra gli appuntamenti quest'oggi la signora le cifre uno in particolare l'incontro
Che si fa al Quirinale con gli esponenti delle associazioni combattentistiche e d'arma ricorrenza del sessantanove siano anniversario della Liberazione alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano momenti
Dicevamo vi dicevamo abbiamo
In collegamento Rita Bernardini che salutiamo intanto buongiorno Rita però direttore quell'area allora dicevamo che giornate verrebbe verrebbe da dire
Partiamo da qui ieri è stata davvero una giornata straordinaria per molti aspetti se non altro anche anche la copertura mediatica della conferenza stampa che
Avete tenuto con Pannella dalla stanza di ospedale che tramite la sponda
Di Radio Radicale a è arrivata nelle nelle case di tanti italiani che
Diciamo se non avessero l'età che hanno avrebbero potuto dire ma chi sono quei due si io e che parlano invece di conoscono perché Pannella e Rita Bernardini sono conosciuti radicali sono conosciuti malgrado quello che di solito le televisioni non fanno vedere
Sì ma guarda intanto io voglio segnalare una cosa faccia un servizio veramente volto bello siccome l'abbiamo mai atto non possiamo dare mai atto di questo che ha fatto il TG uno ieri sera
Io ho potuto vederlo perché la nostra Maria Grazia Lucchiari l'ha condiviso sulla mia pagina Facebook
Ed è è un servizio di qualche minuto o in cui
Chi parla dei contenuti dell'iniziativa non violenta del Satyagraha di Marco Pannella e quindi voglio dare atto di questo verso poi tramite il Centro d'ascolto verificheremo anche
Gli altri TG però questo il servizio di nel TG uno di ritenere ha fatto veramente bene poi non so in che momento è stato dato rispetto alle notizie che appunto riguardano
La politiche a quella quella ufficiale che della quale abbiamo sentito parlare stamattina nella rassegna stampa di Massimo Bordin
Senti se lui contraenti volevo iniziare con
Stai io sono molto attenta alla mia pagina Facebook perché perché fra ai miei cinque mila amici ci sono molti i parenti di detenuti anche qualche detenuto agli arresti domiciliari
E e e anche molti militanti radicale accorcia un militante radicale che si chiama Edoardo De Tommasi che ha scritto questo è sorprendente notare come su quanto
Tutto sembra andare a puttane
Dentro e fuori al partito Marconi riesca sempre sfiorando la morte per poiché fan curarla ad andare a noi tutti una botta di energia
Come nel dicembre due mila e dodici per intenderci è la forza del staccherà queste quel ciò che
Che ha scritto Edoardo De Tommasi e devo dire che
E ieri Marco sia sottoposto non solo con la conferenza stampa ma anche con la lunga riunione che dura da quasi quattro ore
Che lo ha visto collegato non eravamo tutti qua in sede una quarantina di persone più decine e decine collegati in streaming
Ebbene Marco Pannella credo che ci sia sottoposto ha detto ad un grande sforzo ma dato sia nella conferenza stampa che
Durante tutta la riunione credo lucidissimo
Nelle guidarci e nelle guidarci in questa azione non violenta so che la notte
Ha riportato la notte trascorsa frane ho parlato poco fa con Mirella Paracchini che è stata
Con lui tutta la notte
E quindi che questo un segnale credo positivo deve anche sulla la sua capacità di gestione di una situazione difficile in cui
Dopo l'intervento
Certo d'urgenza d'urgenza e comunque cose non programmato benessere su una corsa all'ospedale diciamo Tupone lo sai teso a qualcosa e insomma il fatto che ecco io
Facciamo lo sciopero della sete e questo comporta tutta una serie di problemi anche di gestione
Ecco nei medici che lo hanno operato e che lo hanno seguito però la sua forza del dialogo anche con loro
Credo che sia fondamentale nel condurre questa iniziativa
E ieri abbiamo fatto questa riunione e e si è parlato molto di papà fa di Papa Francesco
E anche ne ha parlato Pannella sia nella conferenza stampa che
Durante questa riunione
E devo dire che in questa nottata mi sono arrivati due tetti che si rivolgono proprio a Papa Francesco
E che ricordano anche l'azione di due predecessori di papavero Bergoglio e che nei confronti e della situazione carceraria
Si sono essere
I in un modo tangibile e concreto a partire da Giovanni ventitreesimo
Che per la prima volta
Si recò in carcere sembra Regina Coeli quindi giorno di Santo Stefano del mille novecentocinquantotto
E la cosa stupenda e che sono state rintracciate su Youtube anche le immagini di questo incontro
Che è stato sicuramente
Veramente molto bello e l'altro l'altro è ladini sita che Giovanni Paolo secondo
Finisce a Montecitorio il suo discorso
In cui parlò della necessità di un atto di clemenza e e Prada riprendendo anche le parole dette in altri termini della nostra Costituzione cioè della necessità
Di un riscatto del reinserimento sociale da parte dei detenuti
E anche il servizio che ha mandato questa notte Oreglio verso nel nell'artiglio quindi AIA proprio per il mio anche perché immagino che
Abbia perso parecchio sono in
No anche perché dobbiamo dirlo grazie a Radio Radicale le cose che si sono perse durante la notte poi possibile riascoltarle sul gettito
E riteniamo sia grave il perché difesa della vita Marco Pannella lo ha detto chiaramente la fin da
Dal collegamento che abbiamo fatto l'altro ieri sera
Che è la prima volta che parlava dopo l'operazione diceva al mi ha detto il la sua scelta di sciopero della sete e della fame e in sostegni in continuità Satyagraha quei
Hai dato inizio Tucconi della destra
Certo ma non è un Satyagraha che comunque prosegue e che che vedo in tanti ieri durante la riunione
Abbiamo ritenuto
Che si debba
Rapportare con la nostra azione
Vi dicevo sono arrivati i testi di Valter Vecellio e di Deborah Cianfanelli lavora sconti
Testi che si rivolgono direttamente anche a Papa Francesco
Poi dobbiamo capire anche come farli girare come utilizzarli come chiedere ad altri
Di sottoscriverli però abbiamo potuto ascoltare anche le parole di tanti
Radicali che fanno parte delle associazioni radicale che stanno sul territorio che però per nelle a partire dalle prossime ore intendono mobilitarsi in sede locale
Così come è venuta fuori l'idea di un presidio battitura da poter fare magari il primo maggio davanti a Regina Coeli insomma magari con l'aiuto di Radio Radicale possiamo
Nelle prossime ore sapere che cosa si sta muovendo un po'in tutta Italia da quel certo punto di non si fa facciamo un appello in tal senso farci saper
Ecco a usarci per grazie case e int dicevamo Rita del nella riunione di ieri è stata appunto questa questo
Insomma si è fatto il punto sul sul non sul che fare perché il che fare in continuo divenire diciamo è un fare continuo quindi il primo maggio a questo punto è un appuntamento
Betty lo dobbiamo costruire con delle forze
Che abbiamo quando benissimo che noi
Hanno impedito di dare gli appuntamenti tra come in tutta da da da tutte le altre manifestazioni
Tramite i grandi mezzi di informazione quindi sarà un tam-tam che cercheremo
Di far circolare attraverso Radio Radicale attraverso i social network e a quelli che seguono per esempio la pagina di Marco Pannella o le pagine
Nostre penso a quella di Laura sconti di Marco Cappato insomma le pagine del degli esponenti radicali che cercano lì poi le notizie ma anche di interagire
E quindi di di farci sapere quello che
Noi oggi proviamo diamo un appuntamento eravamo rimasti d'accordo quindi ci risentiremo mattinata
Proviamo a fare ascoltare dalla voce di Maurizio Bolognetti intanto facciamo il punto su
I Comuni che stanno aderendo sta del CARA perché ce ne sono di nuovi e quindi con morisse oggi pomeriggio è una cosa incredibile perché lui di Maurizio ad avere
Contatti costanti con queste realtà importantissime che sono i Comuni italiani
Più di otto mila e in Basilicata sono già diversi che hanno dato appoggio al Satyagraha e a questa azione non violenta
Di Marco Pannella quindi l'appuntamento alle quattordici per questo con Maurizio al Monastero dei quattordici cocci contiamo poi nel caso lo
Sarà un po'dopo un po'prima Rita invece dicevamo prima io
E la l'agenzia Ansa con capacità giornalistica indubbia ha dato delle indiscrezioni da Strasburgo dalla CEDU sul intenzione dell'Italia appunto di a proposito di contiamo i giorni a noi fino al ventotto maggio evidentemente
Da parte di via Arenula SIS circa dice dare qualche segnale nel senso di far vedere che che che c'è una buona intenzione quel foglio parla ecco il gioielliere ai leghisti riflettere che cosa dice che vogliono la proroga voglio Pavin iscrizione ieri e che dalla da fra qualche giorno non ci saranno più detenuti con meno di tre metri attesta però va da sé che questa è un'indiscrezione ma
La fonte sembra molto italiana più Tizio e c'era contenta riguarda diciamocelo chiaramente e io ho trovato vergognoso veramente questa nota del
Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria perché
Perché la sentenza Torregiani che diceva con molta chiarezza rispetto ai tanti ricorsi migliaia e migliaia che sono arrivati a Strasburgo
Diceva con molta chiarezza che non è che sotto i tre metri quadrati non nemmeno si mettono a discutere
Delle condizioni disumane e degradanti e cioè della tortura
E è che sono evidentemente necessarie necessari come valutazione altri parametri e ora che il DAP
Chiglia lavorando in queste ore dei portando i detenuti so che da Poggioreale e ne hanno sfollati seicento non so dove le li abbiano portati quindi sicuramente comunque lontani
Dalle loro famiglie
E stiamo lavorando in queste ore con l'idea di tre metri
Io trovo tutto questo veramente offensiva offensivo quando ho letto
Entro la fine di maggio i detenuti italiani avranno almeno tre metri
Lei sinceramente ho pensato al cimitero
Perché non dimentichiamoci che c'è proprie Brini due giorni fa
La notizia che e l'Italia ha ricevuto un'altra condanna per le condizioni di salute non garantite ai detenuti e anche qui un'altra nota del danzatore
Che ho trovato sinceramente scandalosa
Non è che ieri si diceva fibra quella lì quello lì era un ricorso di sei anni parti differiva patti di sei anni fa
Allora la Corte dopo sei anni cioè dopo che noi
Per le violazioni di uno Stato criminale abbiamo ingolfato anche la Corte europea dei diritti dell'uomo
Dopo tre anni ha detto questo detenuto che non è stato curato che per questo ha tentato il suicidio detenuto prima a Regina Coeli e poi Bellizzi Irpino
Deve essere risarcito con un indennizzo di venticinque mila euro
E allora che cosa dice il DAP questa cosa una cosa vecchia adesso le cose sono cambiate
Ebbene evidentemente non si legge Gonoli Alda tra non solo non ascoltano le voci disperate
Che noi trasmettiamo giorno dopo giorno dei detenuti che non vengono curati per cui le famiglie
E cercano una strada per farli almeno curare per per non farli morire
Ma non si leggono nemmeno le relazioni e non è mondi molto tempo fa non è di sei anni fa della metà del mese di marzo
Sì e quella dei medici penitenziari che hanno fatto un convegno a metà marzo in cui con molta chiarezza descrivevano una situazione sanitaria disperata
Nel senso che oltre al fatto che in carcere il trentadue per cento del totale dei detenuti sono tossicodipendenti che evidentemente lì non è che possono essere curati da questa
Malattia ma che il ventisette per cento a problemi seri di tipo psichiatrico
Che il diciassette per cento a malattie oste articolari il sedici per cento cardiovascolari
Il
Dieci per cento problemi metabolici e dermatologi dici e poi il quadro devastante delle malattie infettive
La più frequente è l'epatite C trentadue virgola otto per cento seguita dalla tubercolosi
Che pensavamo fosse totalmente debellata invece in carcere
è una malattia ancora molto resistente ventuno virgola otto per cento si patite cinque virgola epatite B cinque virgola tre per cento HIV tre virgola otto per cento sifilide
Due virgola tre per cento un quadro che evidentemente ripeto eh della metà del mese di marzo scorso adesso siamo al venticinque aprile
E insomma il DAP dice che adesso la situazione sanitaria
Notevolmente migliorata rispetto al sei anni fa non so quale quadro peggiore ci possa essere di quello che è stato descritto dai medici penitenziari fra l'altro
C'è anche una presa di posizione delle di un medico penitenziario che qualche tempo fa ho letto e il più amato dai detenuti e cioè il professor Ceraulo
E che proprio riteneva in una sua dichiarazione sempre della fine del nelle scorso necessario un provvedimento di amnistia queste le sue parole
La situazione è ripugnante in cui sono costretti a vivere i detenuti imbocca necessariamente un'inversione di tendenza che al momento attuale
Può essere assicurata da un atto di amnistia e indulto
Solo ed esclusivamente in questi termini il nostro Paese può rientrare nella legalità cioè l'obbligo di rientrare che ieri Marco
Ha più volte ripetuto ripetendo le parole del presidente dell'assalto riguardante il messaggio di Napolitano
Se ottemperando le direttive del Consiglio ecco poi dice Ceraulo per il momento le carceri sono lontanissime dalle tutele previste dalla Costituzione
Anche costituiscono un corpo estraneo rispetto alla stessa Costituzione e questi stanno lì a fare i conti con i
I tre metri
I tre mesi ma evidentemente si nella
Proprio lo diciamo con il massimo rispetto però cella scelta politica di voler far vedere di non poter aspettare inermi come realtà sta accadendo questa data del ventotto di maggio che però
Arriva a tre giorni dopo le elezioni europee perché l'Italia avrà questa
Bocciatura matematica salvo appunto rinvii ma che in mancanza di provvedimenti strutturali come le di riforma come ammessi e indulto solo rinvii Jesus sementi inutili sarebbero
Sarà una bocciatura certa secondo dei dopo le elezioni mi e si aprirà un dibattito diverso oppure oppure no
Guardate io sono questo non te lo so dire quello che può dire che
Noi non ci sono elezioni che attengono a parte il fatto che
E non i radicali e Lu documentiamo non ci presentiamo a queste elezioni europee perché le rivediamo elezioni fuori da ogni parametro democratico
E anche questo è un dato che norma
Non è stato ritenuto degno di discussione pur essendo sessione di queste cose purtroppo sappiamo Marco gli aveva detto con me non mi è stato mai è possibile fare urne dibattito sulla non violenza
E sulla forza del Satyagraha io ho voluto esordire con quel messaggio di Eduardo De Tommasi perché vedete
Ed ero Marco si rivolge alla società esterna però
La sua lotta poi egli influisce anche al nostro interno
Ieri il dibattito è stato interessante perché come capita spesso in queste occasioni ci sono quelli che dicono Marco dismettere
Perché altrimenti rischi di morire rischi la vita
E la risposta
Di Marco dice ma siete sicuri che io non moglie lei se non facessi questo che ritengo un mio doveri di cittadino democratico che
Che ha portato a questo aggiungo io
A riforme incredibili nella il nostro Paese in termini di diritti civili ma anche di impostazioni può di impostazione politica di problemi pensiamo allo sterminio per fame nel mondo che adesso ritorna
Attraverso le parole di Papa Francesco chili impostazioni distinzioni politiche alle quali il Partito radicale con Marco Pannella cercato di dare il corpo
Ieri è stato ricordato il tribunale penale internazionale
Ma potremmo ricordare la moratoria delle esecuzioni capitali
Io ho potuto ascoltare quella notte non riuscivo ad intervenire mandate in onda da Radio Radicale un interessante dibattito
Con la quale ha preso parte Elisabetta Zamparutti
Con un intervento di alto livello politico
Perché Nessuno tocchi Caino di cui lei è tesoriera segretario e Sergio D'Elia Nessuno tocchi Caino fa di questa battaglia una lotta politica
Insieme al Partito radicale transnazionale
I di tutto questo purtroppo non si può parlare io che
Appunto ascoltato come tutti voi la rassegna stampa di questa mattina di che cosa si parla
Il sigaro di Parma lessicale di Pannella
Essi e magari di Bernardini che la segretaria di Pannella sì sì sì e
Non di radicali italiani insomma di passare
Labbra apparterrebbe permetterebbe comunque uno le ore no no no però vuol dire non visto dice di non tenere conto del dell'esistenza di un soggetto politico a ridurre
Evidentemente c'è distorcere o una una una fotografia una realtà e quindi poi poterne non parlare in termini politici ma in termine Punto di colore del sigaro come ha fatto il giro
Libero se non ricordo male o bene Milan territoriale
Mi sa se tutte quell'inchiostro forse dedicato ad altro per parlando sempre radicali sta tra l'altro perché ecco che Radio Radicale manderà in onda laudi sì proprio adesso Rita quindi diciamo la tua intervista la non non la usiamo ma insomma e un'ottima premessa per questa dizione perché ci hai dato tra virgolette i caveat cioè le chiavi di lettura per quel che adesso sentiremo da Orlando ecco io parlo dell'Iraq come pervenuto valutare Marco Pannella con molto affetto
Il presidente della Commissione Giustizia del Senato
Senatore Nitto Palma che è stato ministro giustizia ebbene a me ha detto che
Cioè la parola amnistia indulto eccetera il Ministro Orlando nemmeno la i bucata
E questo a mio avviso significa proprio
Mettere da una parte e non considerare il messaggio alle Camere del Presidente Napolitano perché
Napolitano all'ammessi in termini precisi proprio perché
Ecco ecco che cosa non si vuole tenere in considerazione che di fronte ad uno Stato torturatore
C'è l'obbligo ieri l'obbligo era ieri l'altro ieri utili non far trading proseguire la tortura e poi ne riparliamo
Di carceri che è l'ultimo anello però guardate che è una forma di tortura e la subiscono un milioni ed milioni di italiani
Con una giustizia che non rende giustizia perché
è irragionevolmente lunga nella sua durata e noi Quetta Beppe italiana come ricordavo poco fa l'abbiamo trasferita in Europa perché che quel cittadino
è riuscito ad ottenere giustizia o sei anni di distanza dai fatti il risparmio noi non sappiamo sia ancora vivo
Sei anni di distanza c'è l'obbligo di curarlo subito nel momento in cui
Ha presentato il suo ricorso alla Corte europea adesso arriva sei anni di distanza questo risarcimento
Ma poi
Il processo civile
Il i processi penali e noi l'abbiamo una
Serie di condanne anche da questo punto di vista per violazione dell'articolo sei da parte della Corte dove questo significa dite trafficate
Sia per chi è vittima di un reato
è sia Perchinenna carie colpevole e e si vede arrivare una condanna dopo dieci quindici anni
Quando ho un'altra vita dopo un'altra vita quando magari ha cercato di l'anno e ce ne capitano tantissima qualche giorno fa la raccontato proprio Riccardo Arena in radio carcere di questo cittadino che stava entrando in carcere
Prima di insomma prima una vicenda drammatica che si è raggiunto dopo anni dalla la dal fatto dopo quindi un'altra vita sostanzialmente un altro uomo che entrava in galera per per ciò che aveva fatto
Ed era stato colpevoli
Di aver fatto ovviamente ma
Una vita sana che poi le contraddizioni dico quest'ultima cosa perché a coloro che escono dal percorso carcerario essi chiede il reinserimento sociale
E quindi i magistrati di sorveglianza poi comunque seguono il percorso e chiedono che il detenuto lavori che conduca
E e nel momento in cui magari una vecchia sentenza riferita a fatti di quindici anni fa arriva
Magari quando questo detenuto ha messo su famiglia ritenuta messo su famiglia
E ha cercato di perseguire la cosiddetta retta via e per l'UDC al carcere che significa abbandonare la propria famiglia
E significa perdere il lavoro messo in piedi e sappiamo che le difficoltà del lavoro oggi sono tantissime per tutti
E però spesso misure alternative non vengono concesse perché
Il detenuto non trova lavoro
E e allora Pianca tant'è che si morde la coda assolutamente
E della diciamo che
Va da sé che e i detenuti sono gli ultimi di questo Paese e quindi
Li loro familiari e tutto il personale che lavora nel carcere perché anche questa storia degli agenti di Polizia penitenziaria insomma noi quando ci sono stati fatti
Contro la legge i pestaggi le violenze cereali abbiamo Franz pre denunciati e non sappiamo nemmeno se siamo a conoscenza di tutti sappiamo che comunque questi riguardano una minoranza
De estrema degli agenti di Polizia penitenziaria però dalla qui abbiamo un corpo
Che non è messo sullo stesso piano degli altri corpi di polizia è un corpo Cenerentola
E perché sotto organico di sette mila unità che non ha il rinnovo da del suo contratto di lavoro
Da tempo immemorabile insomma anche lì Si tratta i diritti umani completamente calpestati
Rita me ti ringraziamo davvero tanto per con queste premesse adesso ascoltiamo Orlando perché come dire integralmente ma anche integralmente consapevole grazie davvero a Rita grandi amiche serale dei Radicali Italiani sull'Iraq