25APR2014
intervista

Intervista a Mario Mauro sull'Ucraina

INTERVISTA | di Ada Pagliarulo RADIO - 15:44. Durata: 15 min 9 sec

Player
La visita di Mario Mauro, presidente dei Popolari per l'Italia ed ex ministro della Difesa, a Kiev.

La crisi in Ucraina e l'atteggiamento delle istituzioni europee: divisioni e ambiguità nella politica estera dell'Ue verso la Russia.

Il fallimento del Consiglio Nato-Russia.

La domanda di Europa di Kiev.

Gli errori delle autorità di Kiev.

Le ambizioni della politica del presidente russo Putin nello spazio post-sovietico.

"Intervista a Mario Mauro sull'Ucraina" realizzata da Ada Pagliarulo con Mario Mauro (senatore, presidente dei Popolari per l'Italia).

L'intervista è stata registrata venerdì 25
aprile 2014 alle 15:44.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Diritto Internazionale, Economia, Est, Esteri, Europa, Guerra, Minoranze, Nato, Nazionalismo, Politica, Popolari Per L'italia, Putin, Russia, Ucraina, Ue.

La registrazione audio ha una durata di 15 minuti.

leggi tutto

riduci

15:44

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Parliamo di Ucraina e lo facciamo grazie a Mario Mauro che oltre ad essere stato ministro della difesa e Presidente dei popolari
Per l'Italia senatore dei Popolari per l'Italia ma anche stato a lungo euro parlamentare nei Popolari europei ed è stato di recente a chi essa doveva tenuto anche un incontro con la stampa ha partecipato
Convegni allora le chiedo Presidente
Che sensazione ha avuto perché le notizie poi sono sempre più drammatiche quelle che arrivano dall'Est bindella Ucraina ora il premier gli azionisti dice Mosca vuole la Terza guerra mondiale
Certamente la tentazione è quella di un'inversione russi imminente dati del Direttivo una presenza
Costa di uomini e luci o comunque Russo accordi pensi di uomini militari di Mosca sotto mentite spoglie che presenti all'interno
Del
Territorio ucraino si stiano muovendo per
Destabilizzare fornire gli elementi utili alla propaganda Putin per riportare l'Ucraina sotto il controllo ed anche la Russa
A
Ma visto che anche le preoccupazioni della Merkel diciamo sono cresciute di intensità in qualche modo
La Merkel la cancelliera tedesca mette in luce dal lato Russo certo non c'è stato nessun
Progresso mentre il dato sull'atto ucraino il Governo creino sembra essersi messo al lavoro però le chiederei un atteggiamento complessivo una valutazione sull'atteggiamento complessivo dell'Europa
Parliamoci francamente concerto che neonato Governo ucraino dopo la caduta di
Emiliano Codice abbia fatto degli errori io reputo un enorme errore quello di aver promosso una norma
Ne limitativa rispetto all'uso della lingua russa né all'interno degli istituti scolastici
Ma detto questo
Il problema e che c'è un'oggettiva violazione del diritto internazionale a Craxi Mosca con riferimento
Non solo al tema la Crimea ma forse ancor più al tema dell'integrità territoriale
Ucraina di fatto sembra ripetersi lo schema di Mosca che immagina la Russia come un castello assediato e necessita di un fossato costituito dei Paesi continui come l'Ucraina come la Bielorussia
Bene che non possa essere colmato dalla
Risposta europea nel processo di integrazione europeo e addirittura simpatie nei confronti della NATO
Per far fronte alle necessità per l'appunto che il Cremlino di conservare una leadership naturale di tutta l'aria che fa
Quanto alle grandi pianure che precedono nel territorio russo fino all'Oceano Pacifico
Però quando ci si avvicinava alle famoso vertice del partenariato orientale quando sembrava che l'ex Presidente Yanukovich per appunto con il suo Governo
Avesse deciso di far parte di questo accordo di associazione di aree di libro stando per l'appunto non si parlava
Ne di integrazione nell'Unione europea né di integrazione nella NATO quindi cosa è successo a quel punto
Ma retta diciamolo francamente ha fallito prima di tutto un progetto politico del chiamava al Consiglio nato conosce
In questo territorio comprendo anche i riflessi che alcune reazioni a parchi Mosca nei cioè quel luogo più che apparire un luogo dove al ventinove si pensava
La risposta ai problemi e alle contraddizioni che il Governo globale della sicurezza su scala mondiale
è apparso più un luogo dove ventotto si confrontavano contro uno cioè contro la Russia
Questo nel tempo soprattutto per le
Considerazioni fatte da Mosca e sul tema sicurezza missilistiche nucleare ha portato la Russia un progressivo isolamento
Io credo sempre che in politica le cose vadano chiamate con loro come
Va bene tocca comunque in questi anni
Il percorso politico e la Russia con il ritorno al potere di Putin nel ruolo di Presidente della Repubblica ha significato una cosa semplicissima cioè la Cina la Russia la democrazia non c'è
O meglio che c'è
Una perifrasi della democrazia che consente
Ad un uomo cambiando l'ordine dei fattori di non cambiare la somma e vale a dire di mantenere il potere
Questa fragilità nella democrazia russa è
Sostanzialmente la base ideologica per quello che vediamo accadere in questi giorni dove viene lattine riprogrammato un dogma quello spazio vitale
Vale a dire quello del
Rimettere insieme
Per le popolazioni di lingua russa che assomiglia molto a ottimi ormai sopiti nella nostra coscienza che affondano radici in ciò che è accaduto negli anni trenta e ciò che ha preceduto la seconda guerra mondiale
Lei istituzioni europee continuano a ribadire per l'appunto quel che diceva lei cioè che ci vuole il rispetto dell'integrità territoriale dell'Ucraina però per esempio nell'accordo famoso di Ginevra
Alcuni diciamo hanno sottolineato il fatto che in qualche modo c'è un riconoscimento implicito da parte della Russia delle autorità di Killeffer ma dall'altra parte se ho capito bene non c'è nessun riferimento per esempio l'accordo alla integrità territoriale rispetto integrità territoriale dell'Ucraina
Guardi le ambiguità europea sul tema
Sono notevoli
Se molti Paesi non solo in virtù dei legami di carattere energetico con la Russia anche considerando proprio che Russia magari ha buone ragioni alcune questioni questa partita
Hanno lasciato spazio nel norme ambiguità
Io chiedo a tutte le istituzioni europee ma soprattutto i governi dell'Unione europea di dire con chiarezza all'unisono come fa a Washington per esempio
Che da parte russa c'è una violazione del diritto internazionale
Detto questo con chiarezza ci possono anche riconoscere alcune ragioni portate dei russi
E alcune ragioni che fanno da sfondo alle giuste esigenze della comunità russofone in Ucraina però non dimentichiamo che se noi
Contentissimo l'interpretazione evolutiva Putin delle esigenze racconta Russo questo stesso schema verrebbe applicato tout-court che i Paesi
Nei Baltici
E allora se vogliamo la destabilizzazione di tutta l'area in nome della giustificazione la rinascita di una nuova Unione Sovietica diciamo pure perché questo
Fa il paio con l'inconsistenza della politica estera europea
Senta lei dicevamo è stato per l'appunto a chi è se il ventidue aprile ha partecipato ad incontri con la stampa i a convegni
Le chiederei ecco al di là lei dice ci sono alcune ragioni ci sono state degli errori presentato da parte dell'autorità di chi è sul fronte dei diritti dei Rousseau forniti
Però si parla spesso della possibile spartizione in realtà di questo Paese perché ci sono anche ragioni di tipo economico cioè è ovvio che una parte a destra per esempio che abbia un certo tipo di economia legata in di complessi industriali diciamo che sono più dipendenti anche dai rapporti economici con la mosca ecco con con Mosca ci sono anche problemi di questo genere si è parlato anche da questo punto di vista
Di una divisione del Paese attraverso oligarchi che hanno interessi
Legati alle attività in cui
Per esempio sono attivi dal punto di vista della produzione industriale c'è anche questo ecco
Intanto virgola che adesso si fa anche industria bellica quelli dell'industria e la difficoltà che è necessario a Mosca per essere competitivo sullo scenario la pace la guerra
E tutto questo è oggi
Problematico vale a dire che e giustificazione della strategia di Mosca
Sul piano invece diciamo delle valutazioni
Che le ragioni che lo porta in comunità
Non bisogna dimenticare che il partito di Yanukovich è stato anche largamente maggioritario nel Paese non è che il partito in codici traducesse tout-court gli interessi russofone
Traduceva invece gli interessi dell'Unione con Mosca
Sono questi tutti i Paesi l'Ucraina Bielorussia
Che diciamo vivono nell'orbita del Cremlino
E quindi il fatto che
Allargano sette
E nascano larghe fette e l'opinione pubblica favorevole narra di trovare la strada di una riconciliazione di una riliquidazione con i Paesi dell'Unione europea
Non è una sfida da poco né sul piano culturale né sul piano politico
Accettare questa sfida vuol dire consentire in una
Ipotetica visione
Di progresso della storia che una cultura dei diritti che affermi tutto l'oriente europeo
E credo che questa sia la strada da seguire prima di ogni altra cosa prima di ogni altra valutazione certo poi ci sono anche
I meccanismi valutazioni fatti che sono legati agli interessi sia degli oligarchi sia
Di poteri consistenti nella vita di questi Paesi
Sia nella difficoltà anche nell'opinione pubblica di questi Paesi a comprendere ciò che realmente succede che se noi facciamo la somma delle persone che era morto è stato mai da
Più quelle che sono impegnate nella cosiddetta
Affidabili Russo affini confronto e di chi ha fatto e una cifra infinitesimali rispetto ai cinquanta milioni che compongono
L'Ucraina
E pur tuttavia bisogna considerare che parliamo di paesi che
Settant'anni hanno conosciuto la dittatura
Dove quindi la partecipazione alla Repubblica ricorda le parole immortali diagrammi vuoi coi tra polacco che diceva chiamava repubblicano dalla mano mozzata
Senta un'ultima domanda ce la faccio perché lei ha partecipato tra l'altro alla università nazionale
Assumessimo la alla insomma un'università DCS diciamo ad un incontro con l'hardware politologi che sono anche filosofi se ho capito bene e in qualche modo
Si è parlato s'penso per esempio di queste venature antisemite e quindi del ruolo che possono avere voluto la i credenti della Chiesa ortodossa e quella della chiesa
Nel contatto Lica e si è parlato appunto di questo anzi se mi dissero tanto che diciamo la propaganda di Putin si è servita moltissimo di questo anche nell'occasione del referendum in Crimea quando si facevano vedere quei manifesti dove c'era la bandiera europea è uguale nazismo ecco lei cosa ci può dire per esempio ci sono secondo lei
All'interno di questo fronte
Forti sentimenti antisemiti o è come posso dire una specie di come diciamo quelle quelle correnti che stanno
Attraversando tutta l'Europa insomma e non hanno una rilevanza particolare anche in questo movimento che è cresciuto a piazza mai da
Ma in realtà per
Due anni ho ricoperto il ruolo di rappresentanza rappresenta OSCE
I diritti delle comunità religiose e quindi particolare mi sono occupato di antisemitismo nei Paesi del sul genere
Più forte è una vera antisemita
Ognuno
Non è distinguibile per molti versi da quello che ci vede a Parigi
Così qualche altre capitali dell'occidente europeo
Una però rimane il fatto che
Sicuramente nella propaganda ci deve giustificare tutto il contrario di tutto in questi giorni anche il tema l'antisemitismo possa essere sfruttato
Per denunciare le pecche della controparte io in particolare ho partecipato
Ha un compagno voluto convegno voluto e due
Illustri esponenti che sono di cultura russa perché non è impegnato a Mosca Mosca per molti anni però allo stesso tempo sono efficiente non profondamente ucraini sono uomini
Il cultura ortodossa ma che hanno in aperto un grande dialogo Connell Ognissanti cioè con
Cattolici di rito Greco detentiva
La verità è che
Che comunità religiose sono state particolarmente attenti a quello che accadeva in Ucraina in questi giorni hanno evitato il peggio
Nelle circostanze più difficili di Marida la
La verità che c'è una comunità nomina che ebrea in Ucraina rilevante forte strutturale rispetto e visti nel Paese
Il cui ruolo io
Mi auguro venga preservato difeso
E sostenuto
Perché battersi per la democrazia e Bach per i diritti di tutti
Non per il prevalere di diritti uno su quelli di un altro
E soprattutto avere qui veniamo
Al cuore della sfida
In questa vicenda ucraine supersconto colpendo la propaganda
E la propaganda
Russa su quello che è realmente successo in Krajina in questi mesi
Quindi dalle ambiguità di una personalità come quella di Yanukovich alle contraddizioni presenti anche nella vita dalla stessa Tymoshenko
Ma soprattutto alla luce di libertari verità di giustizia di bellezza che promana non solo dalla gente anche di uomini e politici è la prima è la prima volta che si sono imbarcati nell'avventura della difesa la cosa pubblica
Ci deve far capire che mentre noi stiamo a discutere di uscire dall'euro se uscire dall'Europa si conversa dalle scommessa all'Europa
A poca distanza e non c'è gente che ci fa ammazzare per l'Europa
E siccome l'Europa non è una promessa vuota ma è quel fatto che ha dato noi in modo consistente e pace Group settant'anni io ci penserei bene ci penserei due volte
Prima di chiudere gli occhi su quello che accade killer perché ricordiamoci
Che essendo gli anni Trenta valevano interrogativa resterà appena morire per Bankitalia oggi dobbiamo chiederci se vale la pena perdoniamo scarico di altri
Però se fra chi entra spendere un po'del proprio tempo un po'da Premafin Tione ed essere disposti quanto meno a cambiare canale per capire che cosa accade nel mondo
Bene grazie a lei senatore Mario Mauro Presidente dei popolari per l'Italia ed ex ministro della difesa Grazia risentirci