29APR2014
istituzioni

Assemblea Regionale Siciliana (150ª seduta)

CONSIGLIO REGIONALE | Palermo - 16:00. Durata: 2 ore 59 min

Player
Presidenza del Vicepresidene Antonio Venturino.

Registrazione video di "Assemblea Regionale Siciliana (150ª seduta)", registrato a Palermo martedì 29 aprile 2014 alle 16:00.

L'evento è stato organizzato da Assemblea Regionale Siciliana.

Sono intervenuti: Antonio Venturino (Vice Presidente Vicario dell'Assemblea Regionale Siciliana, Misto), Salvatore Lo Giudice (segretario facente funzioni, Democratici Riformisti Per La Sicilia), Nello Musumeci, Giorgio Assenza, Salvatore Lentini, Gianina Ciancio, Marco Falcone, Giovanni Lo Sciuto, Vincenzo Fontana, Valentina Zafarana, Marcello Greco,
Antonino D'asero, Antonella Milazzo, Filippo Panarello, Giovanni Ioppolo, Nelli Scilabra (assessore alla Formazione della Regione Sicilia).

Tra gli argomenti discussi: Ars, Enti Locali, Formazione, Lavoro, Politica, Regioni, Sicilia.

La registrazione video ha una durata di 2 ore e 59 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

16:00

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Da inizio alle ore sedici e zero cinque ai sensi articolo centoventisette comma nove del regolamento interno il Presidente dal preavviso di trenta minuti al fine di un'eventuale votazione mediante procedimento elettronico che dovessero avere luogo nel corso della seduta
Ricordo altresì
Che anche la richiesta di verifica del numero legale articolo ottantacinque ovvero la domanda di scrutinio nominale di scrutino segreto articolo centoventisette sono effettuate mediante procedimento elettronico
Ed ero segretario vuole Grasso dal luogo del processo verbale alla seduta precedente che non sorgendo osservazioni si intende approvata
Da quello della comunicazione allegate al presente verbale si passa al secondo punto dell'ordine del giorno Proposta di modifica al regolamento delle pensioni dei deputati
Il Presidente svolge la relazione dichiara aperta la discussione generale non avendo alcun deputato chiesto di parlare dichiaro chiusa la discussione generale pone in votazione passa all'esame del documento numero centoquarantasei che approvato si passa quindi alla prossima modifica tendente ad aggiungere
L'articolo sei il comma sette né da
Do lettura
Ai sensi dell'articolo undici e comma due della legge regionale del quattro gennaio mille quattordici
Assegno vitalizio o la pensione sono sospesi in caso di condanna definitiva per i delitti contro la pubblica amministrazione che comportino interdizione dai pubblici uffici senza articolo ventotto e ventinove del Codice penale come sapete l'articolo due comma uno lettera n del decreto legge numero dieci
Pone in votazione la modifica proposta che approvata si passa quindi alla Proposta di modifica per la prima norma transitoria in materia di complemento del quinquennio del per la quindi magistratura tendente ad aggiungere al comma uno dopo le parole sistema contributivo
Il seguente periodo nel caso in cui la cessazione del mandato parlamentare avviene prima del della fine nella legislatura la domanda di completamento del quinquennale di cui all'articolo quattro comma tre del Regolamento di imprevidenza dei deputati
Vige vigente al trentuno dicembre due mila undici deve essere presentata entro tre mesi alla fine della legislatura
Pone in votazione la modifica proposta che ha approvato il Presidente pone in votazione intero documento numero centoquaranta del testo riluttante le modifiche approvate e approvato il Presidente comunica che l'onorevole maggio ha chiesto di Congedo
Per il ventitré ventiquattro aprile due mila quattordici Assemblea prende atto proprio vinciullo chiedere il preleva disegni di legge seicentonovantatré a Nonda sorgendo osservazione si passa pertanto
Al secondo punto all'ordine del giorno dispiaceri regge segnatamente alla discussione del disegno di legge
Gli stessi agenti ma dei servizi e idrico integrato numero seicento novantatre
Onorevole Ciro onere
Relatrice svolge la relazione il Presidente dichiara aperta la discussione generale non avendo alcun deputato chiesto di parlare dichiaro chiusa la discussione sembra sospende brevemente la seduta alle ore dodici
La seduta la alle ore sedici e ventuno è viene ripresa alle ore sedici e ventidue il Presidente comunica che l'onorevole Zafarana chiesto un giorno di congedo
L'Assemblea ne prende atto si passa al terzo punto all'ordine del giorno in reiscrizione senza articolo centoventuno quater comma quattro del Regolamento interno del disegno di legge disposizione ma dei pagamenti la pubblica amministrazione
A diverse finanziaria della società riscossione Sicilia numero cinquecento a
Il Presidente comunica che sono ammissibili subemendamenti uno
Punto uno punto sei come è uno punto uno punto sette all'emendamento uno punto uno come della Commissione di riscrittura articolo uno
Aggiungere che si sta procedendo d'intesa con il Governo ad una restrizione del comma se i quattro e sette per renderli omogenei
Sulla comunicazione alla Presidenza prendo la parola agli onorevoli Cracolici e Ciaccio
Il presidente fornisce precisazioni riconoscendo che l'articolo del disegno di legge era stato stralciata e poi ri ripresentato al Governo come emendamento articolo aggiuntivo
Avverte che la materia è particolarmente delicata e che il disegno di legge va approvato oggi stesso intervengono quindi io volevo i cancellieri e Falcone
Nelle more della riscrittura dei commi quattro e sette credo spende la seduta avvertendo che riprenderà alle ore diciassette la seduta sospesa alle sedici e quarantadue riprende le diciassette zero uno assume la Presidenza il vicepresidente Venturi il Presidente un
All'articolo I giovani reinterviene anche per chiedere la votazione avvenga per scrutinio segreto prendendo poi la parola agli onorevoli La Rocca Ciaccio per dichiararsi a favore dell'emendamento
Soppressivo il Presidente con l'onorevole Di Pasquale ha chiesto un giorno di congedo per oggi l'Assemblea ne prende atto e riprende alle sai l'esame del disegno legge cinquecento all'assessore all'Economia dottor Agnello
Esprime parere contrario all'emendamento uno punto due così pure la Commissione Bilancio a maggioranza il Presidente pone a votazione l'emendamento e invita proceda la verifica del richiedente al voto segreto
Fine segreto e ne proclama l'esito presenti cinquanta votanti quarantanove a maggioranza venticinque favorevoli ventuno contrari e ventotto non è approvato così passa all'esame subemendamento all'emendamento uno punto uno comma firme alla Commissione il Presidente comunica che sono stati
Presentate alcuni subemendamenti l'Assessore per l'economia interviene anche per precisare che si tratta di emendamenti tecnici
Prende la parola ora con il Presidente lo spende premendo la salute la seduta sospesa alle sette e ventisei riprende diciassette ventisette favorevoli si presero questo intervento anche perché dichiarare che
I subemendamenti governativi non risolvono i problemi suggerisce pertanto una norma snella essenza barocchismi interviene
Il di nuovo assessore all'economia si passa quindi al subemendamento uno punto uno punto otto
E uno punto uno punto otto comma su cui la Commissione Bilancio esprime parere favorevole in maggioranza si boh mentalmente posto in votazione ed approvato
Si procede alla col subemendamento uno punto uno uno punto sei comma su cui intervengono nuvole vinciullo dal Governo la Commissione
L'onorevole greco anche per dichiarare che la votazione avvenga per scrutinio segreto il Presidente invita quindi a procedere alla verifica dei richiedenti
Essendo la richiesta appoggiata
Il Presidente indice le votazioni per scrutinio segreto e ne proclama l'esito presenti sessantadue votanti cinquantanove maggioranza trenta favorevoli cinquanta venticinque
Contrari trentaquattro non è approvato si passa quindi al subemendamento uno punto uno punto nove comma del Governo su cui la Commissione esprime parere favorevole a maggioranza strumento è posto in votazione approvato il subemendamento uno punto uno punto sette comma
E preclusa la professione subemendamento uno punto uno punto nove come il Presidente pone in votazione l'emendamento uno punto uno del testo riluttante che è approvato si passa quindi all'emendamento aggiuntivo a uno
è e relativi subemendamenti a uno punto uno a uno punto due entrambi a firma degli onorevoli Falcone Pogliese fiducia Savona senza bandiere il Presidente pone in votazione il subemendamento uno punto uno col parere contrario governare la Commissione a maggioranza è approvato
Il Presidente dichiara di avere commesso un errore a
E apprezzate le circostanze facendo determinativo centottantatré comma uno duramente interno annulla la votazione del sestetto ad ispezione e che e dispone che si ripeta
Proteste in Aula onorevole Falcone dichiara di ritirare il subemendamento l'Assemblea ne prende atto subemendamento a uno uno punto uno
Ci ha posto in votazione non è approvato si passa quindi l'emendamento aggiuntivo a
A uno o il Presidente lo pone in votazione allora i Ciancio
Chiede che la votazione avvenga restino Palese il Presidente invita proceda la verifica del richiedente essendo la richiesta appoggiata il Presidente indice la votazione Prestipino farei se ne proclama l'esito presente cinquantotto votanti cinquantasette maggioranza ventinove
Favorevoli trentatré contrari ventidue astenuti due è approvato onorevole Cordaro dichiara che avrebbe votato parole mente ma anche
Pur e per un ma malfunzionamento del sistema elettronico votazione il suo voto non risulta registrato si dà lettura quindi l'articolo tre che senza discussione posto in votazione l'approvato il Presidente comunica che sono stati per presentate
Il seguente ordine del giorno numero duecentocinquantasei numero duecentocinquantasette
L'ordine del giorno numero duecentouno del posto in votazione colpevole di governo è approvato
L'onorevole Cordaro chiede notizia di un ordine del giorno a sua firma radio le borse di studio due mila undici due mila e tredici tendere ragionevole progetta dichiara che su tale ordine del giorno dia una condivisione
Di è una condivisione da parte del Governo e pertanto al di là dell'atto formale la questione viene accolta l'onorevole Cordaro
L'onorevole Cordaro dichiara di prendere atto dell'impegno del Governo
Prendono quindi la parola l'onorevole Giovanni Greco per invitare Governo a nord di aprire bandi durante la campagna elettorale per le elezioni europee il Presidente della Regione
Per dichiara di ritenere il mito logicamente
Errata qualsiasi riapertura dei termini dei bandi invitati informarlo nel caso in cui si dovessero verificare onorevole dato anche
Per chiedere che si eviterà Campagna elettorale quasi di attività strumentale volta al consenso per dichiarare
Dio apporre la firma all'ordine del giorno numero duecentocinquantasette appongo la firma l'ordine del giorno onorevole Fontana vuole grasse tutti i deputati presenti in aula
L'ordine del giorno voi avete posto in votazione parere favore del Governo e approvato si passa in grado da sé che ha il disegno di legge cinquecento euro cinquecento a
Per dichiarazione di voto prendo la parola agli onorevoli cancellieri d'altro per pronunciare la sua astensione Cracolici per preannunciare il voto fa regole Falcone per dichiarare che si asterrà al dal voto cappello Grasso e fiducia dichiara quindi chiuse le iscrizioni a parlare
Sempre praticasse voto prendo la parola e altri onorevoli
Durante l'intervento dell'onorevole ma la farina riassume la Presidenza il Presidente Ardizzone
Ancora sull'ordine del giorno numero degli amici vada sette interne all'onorevole Falcone il Presidente comunica che è stato prelevato lo dallo voglio dire senza articolo diciassette Regolamento interno l'emendamento
Centodiciassette punto uno l'emendamento posto in votazione colpevole del Governo è approvato il Presidente comunica che sono stati presentati i seguenti ordine del giorno
Numero di cinquantotto non legittimo andavano via De Santis passa in danno del giorno numero cinquantotto su quale interviene
Il Presidente della Regione per dichiarare
Di di potersi esprimere Formentone favorevolmente
Dove siano state fatte le dovute verifiche ordine del giorno posto in votazione è approvato si passa quindi all'ordine del giorno numero centocinquantanove
L'ordine del giorno posto in votazione copre favore rappresenta la Regione approvato si passa con deroghe ragionano deve santa Acquaro Colturano dichiaro di apporre firma l'ordine del giorno posto in votazione con parere favorevole la presenza la Regione ha provato che l'intera regione
A seguito del e proteste noleggi da dichiarare che
L'ammissibilità degli ordini del giorno e decisa dal Presidente il Presidente assegna delle proteste onorevole Zito dichiara che l'ammissibilità degli ordini del giorno e decisa dalla Presidenza invece indice quindi la votazione a scrutinio palese di nelle cinquecento a e ne proclama l'esito
Presidente sessantotto votanti sessantotto maggioranza trentacinque favorevoli quarantadue contrari sedici astenuti dieci l'Assemblea approva
Il Presidente ha ragione prende la parola per dichiarare che ritiene il voto di Aula
Né a favore né contro il Governo ma l'assenza di Bari Inter rimane l'interesse egiziane pertanto rivolge un ringraziamento ai deputati tutti il Presidente invita a visitare la mostra inaugurata si oggi pomeriggio presso la fissava alla sala Duca di Montalto di Palazzo Reale intitolata lo scrigno di Palermo
Che espone argenti avori tessuti e pergamene della Cappella Palatina
Quindi è indire una seduta a martedì ventinove aprile due mila quattordici alle ore sedici dopo la lettura dell'ordine del giorno la seduta è tolta alle ore venti e trentanove lette approvato e sottoscritto la deontologia cinquanta il ventinove aprile numero di del due mila e quattordici
Valenti
Non sorgendo osservazioni il presente verbale si intende approvato
Ai sensi del comma nove dell'articolo centoventisei della seicentoventisei del Regolamento interno do il preavviso di trenta minuti al fine delle eventuali votazioni mediante procedimento elettronico che dovessero aver luogo nel corso della presente seduta
Invito pertanto i deputati ad unirsi per tempo da Tessera personale di voto ricordo che anche la richiesta di verifica del numero legale ovvero la domanda di scrutinio nominale o di scrutinio segreto sono effettuate mediante procedimento elettronico
Non sorgendo osservazioni il presente verbale si intende approvato
Ai sensi del comma nove articolo centoventisette ter seicentoventisette Regolamento interno do il preavviso di trenta minuti al fine delle eventuali votazioni mediante procedimento elettronico che dovessero aver luogo nel corso della presente seduta
Invito pertanto i deputati ad unirsi per tempo da Tessera personale di voto ricordo che anche la richiesta di verifica del numero legale ovvero la domanda di scrutinio nominale o di scrutinio segreto sono effettuate mediante procedimento elettronico
Comunico che hanno chiesto congedo gli onorevoli Miccichè Gullotta Mario cappello Panepinto Milazzo Giuseppe Siragusa trend Tancredi
Laccoto CIACE utilizzino il Palmieri per oggi l'Assemblea ne prende atto
Invito il deputato segretario a dare lettura delle richieste scritte ad interrogazioni pervenute
Numero mille settecentotrentanove firmatari la Rocca Claudia e tutti gli altri deputati del Movimento cinque Stelle
Le risposte scritto denunziate saranno pubblicate in allegato al resoconto dalla seduta odierna
Invito il deputato segretario a dare lettura dei disegni di legge presentati
Norme a sostegno alla vita indipendente numero settecentotrentacinque riferiva parlamentare così traiamo le cancelliere gli altri devo le cinque stelle numero settecentoquarantuno presentavamo le Venturino Cimino Gianni
Numero settecentoquarantadue l'iniziativa parlamentare miserevole Venturino Simine Gianni disse
Numero seicentoquarantatré
Dagli onorevoli Lo Giudice dicevo da mai o forse se Greco altri deputati poi numero settecentoquarantaquattro inseriva brame dalla dalla Provincia urlo numero settecentoquarantacinque presentava onorevole Barbagallo
Invito il deputato segretario a dare lettura dei disegni di legge presentate inviati alle competenti Commissioni legislative
Numero settecentotrentasei d'iniziativa parlamentare
Numero settecento trentasette inseriva parlamentare numero settecentotrentanove in sede parlamentare numero settecentoquaranta d'iniziativa parlamentare
Invito il deputato segretario a dare lettura
Dei disegni di legge inviati alle competenti Commissioni
Affare istituzionale nuvolette centoventinove in sede parlamentare ambiente territorio nuvolette centotrentuno inseriva parlamentare
Numero settecentotrentadue risiedeva parlamentare o ma settecentotrentaquattro inseriva parlamentare cultura formazione lavoro numero settecentodiciannove inseriva parlamentare proposizione ventotto iniziativa parlamentare
Invito il deputato segretario a dare lettura dei pareri richiesti dal Governo e assegnati alle competenti Commissioni sensi dell'articolo settanta bis del regolamento interno
Fa istituzionale numero duecento il numero ventotto sbarra i
Designazione di un direttore generale pervenuto azienda Ospedale S. da politico e Cremona secondo di Catania di designazione dette
Numero ventinove barra N ad
Numero trenta sbarra ai
Per l'azienda sta era una scelta politica
Invito il deputato segretario a dare lettura delle interrogazioni con richiesta di risposta orale presentate
Numero mille ottocentosessantasei vinciullo Vincenzo numero mille ottocentosessantasette vinciullo Vincenzo numero mille ottocentosettantuno vinciullo Vincenzo numero mille ottenere trarre vincerlo Vincenzo numero mille ottocentosettantasette Lupo Giuseppe
Le interrogazioni ora Annunziata saranno iscritti all'ordine del giorno per essere svolte al loro turno
Invito il deputato segretario a dare lettura delle interrogazioni con richiesta di risposta in Commissione numero mille ottocentosessantatré
Zito Stefano e altri deputati Cinquestelle numero mille ottocentosettantuno
Iniziativa finalizzata a favore della realizzazione delle aree attrezzata assessorati da Prodi Lupo Giuseppe
Le interrogazioni annunziate saranno trasmesse al Governo e dalle competenti Commissioni
Invito il deputato segretario dalla lettura delle interrogazioni con richiesta di risposta scritta presentata
Numero mille del Santa quattro diverse fra perdevate Cinquestelle mille ottocentosessantacinque evincerlo Vincenzo Millo tenere Santo otto per
Fazzone Giro mille ottocentosessantanove Alongi Pietro mille ottocentosettanta
Chi Cuccia Vincenzo mille ottocentottantaquattro forse se Marco Lucio mille ottocentosettantacinque forse siamo al Colucci
Mille ottocentottantasei forse se Marco luce mille ottocentottantotto
Poi di S. Salvatore altri deputati Millo centottantanove pugliese Salvatore Falcone assenza mille ottocentottanta Pogliese Salvatore altri deputati
Le interrogazioni annunziate saranno inviate al Governo
Invito il deputato segretario dalla lettura delle interpellanze presentate
Numero centosettantacinque Ciaccio Giorgio è tutti gli altri deputati cinque sei
Trascorsi tre giorni dall'odierno annunzio senza che il Governo abbia fatto alcuna dichiarazione le interpellanze sentendo accettate saranno iscritte all'ordine del giorno per essere svolte al loro turno
Invito il deputato segretario a dare lettura delle mozioni presentate
Numero duecentonovantaquattro marziano Bruno Raguso Horacio cerone Maria quindi Marco numero centonovantacinque
Fontana Vincenzo altri deputati
Le mozioni testé annunziate saranno demandati a norma dell'articolo centocinquantatré del Regolamento interno alla Conferenza dei Presidenti dei Gruppi parlamentari per la determinazione della relativa data di discussione
Onorevoli colleghi
Domenica scorsa all'età di ottantasette anni è mancato il senatore Vito Cusimano deputato di questa Assemblea per venti anni dal mille novecentosettantuno al mille novecentonovantuno della settimana ottava nona e decima legislatura
Legislature che lo hanno visto firmatario di numerosi disegni di legge e vivace presenza nel dibattito parlamentare
Vito Cusimano e nato recarsi avete avuto in provincia di Enna il dodici maggio mille novecentoventisette catanese di adozione in questa città inizia la sua carriera politica nel mille novecentocinquantadue da consigliere comunale
è stato uno dei maggiori esponenti della destra regionale nazionale combattivo sindacalista al punto da rivestire la carica di segretario regionale del sindacato bancari
Figura storica in Sicilia in Italia della destra
Militare Movimento Sociale Italiano di Almirante poi approda nelle fila di Alleanza Nazionale Destra nazionale
Conclusa l'esperienza in Assemblea è stato detto Senatore della Repubblica nella dodicesima nella tredicesima legislatura
Anche in Senato ha fatto sentire forte la sua voce sia in Aula che nelle Commissioni di merito e negli organismi internazionali di cui faceva parte ha ricoperto la carica di componente della delegazione italiana presso l'Assemblea del Consiglio d'Europa
Al senatore Cusimano meglio i familiari del senatore Cusimano così come anche i familiari del dell'onorevole Guido vizi che è stato ricordato la settimana scorsa in un intervento dall'onorevole o polo
E a quanti lo hanno apprezzato il cordoglio mio personale e quello dell'Assemblea
Invito pertanto l'Assemblea a osservare un minuto di silenzio
Ha chiesto di parlare
L'onorevole Musumeci
Prego onorevole ne ha facoltà
Grazie signor Presidente colleghi deputati signori Assessori
Come
Lei ha appena ricordato nella settimana trascorsa la comunità umana e politica della destra siciliana
Ha perso due suoi autorevoli rappresentanti Guido Virzì e Vito Cusimano
Due parlamentari che con il loro impegno appassionato e infaticabile onorario non questa Assemblea regionale seppure
In epoche e in contesti diverso
Dopo aver esordito nel clandestini ISMU dell'immediato dopoguerra proveniente da una ventennale attività di sindacalista e di consigliere al Comune di Catania
Vito Cusimano entrò in quest'Aula con l'elezione del fatidico tredici giugno delle settantuno
Che diedero il Movimento Sociale Italiano venti quindici deputati
Di quella nutrita pattuglia egli fu dapprima vicepresidente e nelle successive legislature Presidente di Gruppo
Fino al novantuno stimato e apprezzato per l'equilibrio è il senso di responsabilità che animava
La sua condotta
Nessuno in quest'Aula meglio di Vito Cusimano sapeva dare una lettura politica al Bilancio della Regione
Ne fu per anni il relatore di minoranza puntuale documentato intransigente propositivo
E questa profonda conoscenza è lunga esperienza Cusimano mise poi a disposizione del Senato della Repubblica
Dove come lei ha ricordato signor Presidente
Approdò nel mille novecentonovantaquattro
Rimanendo qui fino al due mila uno anno in cui si ritirò
Dalla politica attiva
Guido Pizzi fu deputato regionale di Alleanza Nazionale dal novantasei al due mila e sei
Dando prova nelle Commissioni e in Aula
Della sua non comune preparazione culturale
Caustico e dissacrante nelle sue
Impietose requisitorie contro la mala politica
Nel suo impegno parlamentare Vizzi portava la passione
E l'incontenibile entusiasmo della sua lunga militanza giovanile
Vissuta sempre con coraggio e con fede convinta
Avrebbe meritato ben altri ruoli in questa Regione se non avesse subito
Il fuoco amico destino inesorabile
Al quale sono condannati gli spiriti liberi di tutti i partiti
Signor Presidente colleghi deputati
Questo mio breve commosso ricordo dei colleghi Cusimano e bensì
Non potrà mai compensare il debito di gratitudine mi si consenta la citazione personale
Che porto nei loro confronti
Cusimano mi fu maestro
Nella vita e nella politica
Egli mi insegnò ad apprezzare
L'altra faccia dell'impegno istituzionale
Fatto di studio di ricerca di metodo di programmazione
Che non concedevano spazio alla improvvisazione e alla approssimazione
Guido pezzi della mia stessa generazione
Condivise e commerce siamo all'onorevole gli Ocolo al compianto avvocato Giustino blandi a numerosi altri una esaltante stagione di battaglia interno al nostro partito
Per la
Per ottenerne la regionalizzazione insofferenti come eravamo al centralismo romano
Il loro esempio di politici e di parlamentari onesti coerenti e concreti e per me è un ulteriore motivo di stimolo per essere degno
Di potere continuare a sedere in questi stessi banchi che li videro protagonisti
Animati solo dal desiderio di servire i legittimi interessi della Sicilia e dei siciliani
Grazie
Grazie onorevole Musumeci passiamo al secondo punto all'ordine del giorno discussioni Plicato delle mozioni in materia di formazione professionale uno sedici trentatré due quarantasette due cinque due
Numero duecentosettantadue numero duecentottantatré e numero duecento ottantaquattro
Sì allora sei presente l'onorevole Lentini il firmatario
Primo firmatario della mozione numero sedici
Non è inaugura obbligo San Martino micciché
Ragusa non possiamo
Alla al secondo onorevole assenza primo firmatario della mozione numero trentatré
Prego onorevole
Sì Presidente vero io mi riporto al testo della mozione che ritengo sia
Abbastanza chiaro in la problematica
Attenzionata la al Governo in affette risale al al periodo di programmazione che nulla hanno a che vedere
Con l'attuale
Governo in carica però
La bella e conseguenze negative di quella cattiva programmazione purtroppo le stiamo pagando in questo momento quindi la mozione impegnava il Governo arte in questo senso ospiteremo l'intervento chiarificatore da parte
Dell'assessore presente in Aula che arrivare
Per la sua
Presenze e
Per
Vedere come possibile ovviare a questo
Ennesimo colpo inferto per verità in gran parte per colpa anche
Nostra di alcune allegre gestioni in questo caso passate sulla
Formazione per cui lo con l'Unione europea a evidenziato la non
Validità di alcune certificazione percorsi organizzati negli anni due mila due due mila e sei
Siccome si tratta di corsi per i quali già la Regione comunque affrontato o almeno così gli pare nel porto del relative somme a carico del
Proprio Bilancio né comporterà un'ulteriore
Venir meno di una entrata cospicua nel bilancio regionale per cui io volevamo sapere dall'assessore all'economia che oggi non vedo in Aula e dall'assessore alla formazione che cosa come intenda questo Governo attuale
Ovviare a questa questa problematica e se ne è un consideri necessario l'avvio di una
Serio confronto leggero negoziato con la Commissione competente dell'Unione europea per cercare di limitare al massimo i danni
Grazie
Grazie onorevole assenza
Un comma
L'altra due quattro sette onorevole Anselmo primo firmatario D'Agostino
Filetto
Micciché
Nessuno interviene
Ah ecco che l'onorevole Lentini prego onorevole Intini si poco fa l'avevo chiamata non
Solamente si trovano qui da noi prego
Grazie Presidente assessore signore
Colleghi deputati e questa mozione presentata già
Un po'di mesi fa
Chiedeva chiediamo al Governo appunto di attenzionare il personale il personale della
Della formazione professionale che negli ultimi anni ha avuto avuto questo problema vive questo problema
Annoso che riguarda
L'intera formazione perché i cantanti lavoratori che fanno parte di enti sono stati licenziati
E c'è e in questo momento sono a conoscenza che in questo momento diciamo il e il Governo si sta
Impegnando affinché con progetti innovativi con
Con personale dalle da riqualificare ecco questa questa mozione andava a a a chiarire voleva chiarire vuole chiarire appunto la la situazione di questi operatori che si trovano in grosse difficoltà ai tanti che non percepiscono stipendi tante detta tanti mense e quindi desideravo che l'assessore chiarisse
In questo momento lo dico lo status quo dalla
Appunto alla formazione sarà la tenendo presente che a noi con legge regionale la dieci del due mila undici abbiamo
Abbiamo si è stabilito abbiamo inserito nel contesto
Legislativo dalla dalla lei della
Del dal fondo del fondo appunto unico dal
Dal fondo unico dove attingere dove dare speranza reddituale diciamo ai dipendenti quindi io
Appunto auspico che questa
Questa mozione possa andare possa dare finalmente questi indirizzò chiaro ai tanti lavoratori che ad oggi non
Non
Non credono nell'istituzione hanno problemi perché nessuno le chiarisce prego
Poi mi riservo Presidente mi riservo di sommari dibattere successivamente grazie grazie onorevole indicano scorriamo
Due cinque due
A firma dell'onorevole Ciancio prego onorevole ne ha facoltà
Sì grazie Presidente Governo colleghi cittadini allora questo Governo ha fatto della lotta alla corruzione soprattutto nel campo della formazione professionale
Un cavallo di battaglia
Ma il Presidente che oggi purtroppo non è in aula si è vantato spesso di aver avviato
Ed è emersa scoperte diciamo il vaso di Pandora perché grazie ai suoi interventi sono
Scaturite indagini inchieste ora io vorrei ricordare semplicemente a al Governo ma in questa sede c'è l'assessore al ramo
Che molte delle inchieste che sono partite in realtà nascono da denunce di anche di cittadini dai sindacati autonomi fatte in passato ovviamente
Sono sicura che anche il Governo avrà depositato determinate documentazioni però
Diciamo per quello che è uscito finora non è proprio farina del del sacco del Presidente
Ora
Non solo il il Presidente si scaglia contro diciamo questo sistema contro la corruzione
E si vanta di queste inchieste diciamo che finalmente sono uscite fuori però
Non solo questa dal dall'altro lato il Presidente ha una grandissima diciamo
C'è un grandissimo paradosso però
Perché è il Presidente Crocetta ancora attiene la Monte rosso come segreto rileggerà come segretario regionale sì generale della Regione questa è una domanda che
Abbiamo posto diverse volte
Abbiamo fatto anche una mozione per impegnare il Governo a rimuovere la Monterosso Monterosso che ricordiamo è con condannata dalla Corte dei Conti per danno erariale
Per la vicenda degli extrabudget per chi non lo sapesse dei cittadini ovviamente perché qua sono sicura che i colleghi lo sanno lo conoscono benissimo
Erano soldi finanziamenti dati in più agli enti di formazione senza giusta causa almeno secondo quello che dice la Corte dei conti
No io
Questa rivoluzione nel campo della formazione non la vediamo del la rivoluzione del Presidente permette vediamo solo una gran confusione
E la confusione è data dalla continua violazione di disposizioni di legge vigenti
è
Mi permetta assessore ma questo è rivolto
Sia lei che anche al Presidente Crocetta a volte anche da una
Nota di presunzione
Apro cominciare dal fatto che
La legge vigente ovvero la legge ventiquattro del settantasei prevede che di il
Gli operatori della formazione professionale
Che non possono più lavorare nelle enti irrigui e gli enti Dionigi debbano essere posti in mobilità la mobilità e le quindi le liste di mobilità che devono essere approvate dagli uffici provinciali del lavoro
Sono è è un sistema fondamentale per garantire il buon funzionamento del sistema
Questa cosa non è avvenuta
Anzi molto spesso si ricorre alla cassa integrazione in deroga che non è un un istituto previsto dal contratto collettivo nazionale del lavoro per gli operatori della formazione professionale
E ovviamente questo avviene per mancanza di controlli a proposito di mancanza di controlli
Noi possiamo inventarci tutte le riforme tutti gli avvisi speciali che vogliamo ma se questi controlli non ci sono e voi lo sapete benissimo perché nelle amministrazioni passate sono mancati evidente ente se questi a mio questi controlli non ci sono è inutile fare qualsiasi tipo di intervento e a tal proposito io riporto la dichiarazione della dottoressa corsello in Commissione quinta
Il tredici marzo che
A tal proposito diceva
Ricordato come a suo tempo venne stabilito che gli enti non avrebbero potuto effettuare una sola assunzione in più oltre il trentuno dicembre due mila otto è citata la norma regionale che stabilisce il blocco delle assunzioni
Rileva che queste disposizioni sono state disattese dagli enti di formazione
Aggiunge altresì
Che a seguito della superiore disapplicazione dell'ultimo ricorso a contratti di collaborazione coordinata e continuativa suscettibili di essere trasformati in sede di conciliazione
E giudiziari rapporti di lavoro a tempo indeterminato la platea dei lavoratori interessati potrebbe ampliarsi di circa sette mila
Unità con la conseguente impossibilità per la Regione di un qualsiasi intervento a proposito di questi sette mila lavoratori abbiamo chiesto la documentazione
è
Ci risulta essere siano nell'arco di tempo che va dal due mila e nove al due mila undici seicentocinquanta tende può indeterminato cioè assunzioni a tempo indeterminato nonostante le violazioni dona stante il blocco delle assunzioni
Ottocentottanta a tempo determinato è cinque mila cento quarantadue contratti a progetto
Senza contare le assunzioni per le prestazioni occasionali che sono sempre state fatte su un altro migliaio ora c'è da dire che
In realtà l'Amministrazione di ampliare la l'amministrazione era stato segnalato questo problema
E abbiamo anche le relazioni della dottoressa corsello
Ed era stato segnalato sia la pratica di diciamo ricorrere
All'utilizzo di contratti atipici sia quella di da un lato
Chiedere la cassa integrazione in deroga e mentre si veramente si ponevano determinate fette di lavoratori in cassa integrazione dall'altro si continuava ad assumere
Questo ci sembra assolutamente folle infatti non capiamo perché
Questa relazione non siano state mandate a suo tempo alla alla Corte dei Conti dato la gravità dei fatti
Ora cosa ha risposto a suo tempo l'Amministrazione nella veste nella nella persona di Ludovico Alberto questo del quindici novembre due mila undici sia presente in linea di principio le stranita da ogni applicazione scaturente da un atto negoziale posto in essere da un ente di formazione professionale con i propri lavoratori
Per il cui adempimento non può essere chiamata a rispondere l'Amministrazione regionale
Questa è una sentenza della Corte di appello
A ciò si aggiunga che la scellerata condotta di alcuni enti di formazione professionale che nel tempo hanno dissimulato rapporti di lavoro subordinato in violazione della normativa in materia materia
è un fatto ancora più bravi più grave che non merita alcuna qui scienza da parte dell'Amministrazione
Ciò posto lo scrivente non ritiene di adottare alcuna procedura in merito a quanto richiesto ribadendo peraltro che saranno esclusivamente a carico di l'ente di formazione gli oneri derivanti da rapporti di lavoro subordinato convertiti ex tunc alla data del trentuno dodici due mila otto
Allora perché Albert diceva che
La l'Amministrazione non si riteneva responsabile perché i controlli
Mi dell'Amministrazione regionale scattano solo al momento della rendicontazione qua si apre un altro divertente capitolo perché
Sempre a dir la dottoressa corsello in Commissione cosa cosa ci ha detto a proposito dei rendiconti testualmente risultano circa duemila faldoni di documentazione giacenti dal mille novecentonovantotto
Mai esaminati nonostante la Corte dei conti abbia più volte sollecitato la rendicontazione
Rappresenta che l'Amministrazione ha più volte inviato note con le quali aggiungeva ingiungeva gli enti di adempiere bla bla dai insomma gli hanno detto mandate i documenti perché così finiamo
E chiudiamo questi benedetti rendiconti
Ora sul controllo di questi due mila faldoni dedico documentazione che giacciono dal mille novecentonovantotto non è dato sapere diciamo a che punto siamo anche perché sempre in commi
Simone quando ho chiesto ai rappresentanti delle sigle sindacali c'era chi diceva sia invero hanno avviato i controlli c'era che dicevano non ebbe non abbia non abbiamo avviato nessun controllo noi
Non abbiamo contezza di dello stato della situazione
Ora
Quello che mi chiedo io
No in questi queste carte ce ne siamo studiate diciamo in un anno e mezzo avanzi meno di un anno e mezzo di legislatura ma
Dove erano dov'era la politica dove era la politica quando si insiste si verificava veramente questo scempio
I sindacati i sindacati che cosa hanno fatto
Vogliamo e pensiamo che siano stati semplicemente distratti e non pensiamo altra ma
No no noi siamo garantisti
I debutti alcuni deputati di questa legislatura che oggi siedono in questi banchi che oggi presentano mozioni ma nella scorsa legislatura e nella scorsa ancora dove erano
Perché non hanno controllato tutte queste cose queste sono sì Presidente mi perdoni però interverrà soltanto io la mia collega Zappalà per tutto il Gruppo quindi se ci vuole cedere a concedere qualche minuto in più
Ma soprattutto assessore noi sono due mesi che richiediamo nella lista degli enti che non hanno mandato la documentazione per il contraddittorio fino a ieri a stamattina ho parlato con la dottoressa corsello ho chiesto
Vi volete dare questa benedetta lista degli enti che non non hanno presentato la documentazione visto che la corsa lo ha detto di aver chiesto
Questa documentazione del contraddittorio non mi è stata data ora Presidente io chiedo anche all'Ufficio di Presidenza di muoversi perché cioè non riesco ad averla io voglio vedere un cittadino normale un laboratorio unna un sindacalista di chiunque
Con come si fa ad avere certi documenti è sia assolutamente
Poi mi ricollego sempre a proposito
Di
Cosa che non vengono fatte
Alla nostra mozione ovviamente questa entro nel merito la mozione sull'albo dei formatori no
Sono più di sei mesi che chiediamo la pubblicazione dell'albo definitivo definitivo perché quello pubblicato oggi eh provvisorio assessore provvisorie c'è una disse differenza fondamentale c'è una differenza sostanziale
Perché in nell'albo che avete pubblicato ci sono condannati ci sono assunti dopo il due mila otto ci sono persone che non dovrebbero stare in questo albo ora
Doveva essere pubblicato sei mesi fa l'albo definitivo la Presidente la la la il tredici marzo la dottoressa corsello dice evidenziato che il controllo sull'albo provvisorio
Basato sulle atrocità autocertificazione è stato concluso pochi giorni fa evidenze che a seguito delle verifiche effettuati sono stati depennati circa quattrocentosessanta soggetti e che l'albo sarà pubblicato la prossima settimana
Sarà pubblicato la prossima sebbene il tredici marzo siamo ad aprire ancora questo albo non esce perché non esce ora
Voi lo potete fare tutto quello che volete però se avete intenzione di proseguire per via amministrativa noi
Veramente denunceremo qualsiasi cosa sempre alla una riforma seria del settore nell'annunciato in Commissione
Deve passare da questo Parlamento e deve passare dalle Commissioni di merito se non siete d'accordo sulla legge perché la legge c'è è vigente esiste quindi bisogna rispettarla
Bisogna fare l'albo delle dei formatori come anche lei a ha detto più volte bisogna fare il piano del regionale soffermato dell'offerta formativa
Bisogna fare una serie di cose che sono obbligatorie per legge
Possiamo essere d'accordo no possiamo modificarla ma dovete passare d'acqua non si può fare una riforma di un settore così importante per via amministrativa
è finché è ripeto ci sarà una lieve una legge vigente noi la difenderemo sempre
La porremo al di sopra di qualsiasi atto amministrativo grazie
Grazie onorevole Ciancio
Allora diamo davanti abbiamo la due sette e due a firma dello come cappello cancelleria
Ciancio Ferreri Foti nessuno chiede di intervenire
Allora proseguiamo scorriamo la lista delle mozioni da numero duecentottanta dall'onorevole Falcone
Ha chiesto di intervenire è uscito un attimo
è qua
Onorevole Falcone
Io
Prego prego onorevole Falcone
Si dice
Prego
No non scherziamo discute solo che una discussione unificata onorevole l'invio di tutte le mozioni stiamo scorrendo la lista e siamo arrivati a quella presentata dall'onorevole Falcone prego onorevole Presidente grazie al Governo io finalmente
Arriva in Aula il dibattito sulla trattazione
Di una del settore di un argomento molto delicato attualmente che da un anno e mezzo a questa parte e al centro del dibattito regionale parliamo
Interrompo laddove Falcone giusto una più mi sono reso conto che abbiamo degli ospiti volevo
Prima di
Che abbandono l'Aula portare il saluto dell'Assemblea il mio personale all'Istituto comprensivo statale Santa Chiara di Enna grazie per essere qui presenti oggi ma se siete venuti prego onorevole Falcone mi scusi se lo se l'ho interrotta prego
Dico il dibattito
Molto attuale che è quello del
Dal settore la formazione professionale un dibattito molto attuale che vede impegnate
Dieci mila lavoratori da un lato dall'altro lato
Una platea numerosissima di decine di migliaia di
Allievi
Che in questo momento dovrebbero avere un servizio pubblico essenziale quale quello della formazione professionale che purtroppo è diventato molto claudicante
Noi
Abbiamo nei giorni scorsi criticato l'azione del Governo e
Ungulata in a per varie per varie ragioni
Noi oggi diciamo che
Contestiamo alcune lacune
Che via via stanno diventando sempre più voragini
Che sono riassumibili
In circa cinque punti sostanzialmente e sono date dal mancato avvio del piano formativo del due mila quattordici due mila e quindici che era la terza annualità potremmo chiamarla dell'avviso venti come fu così concepito immaginando una triennalità
E successivamente facendola gravare
Sui fondi comunitari due mila quattordici due mila e venti
Si è parlato anche
Delle
Diciamo così della grande difficoltà che vivono duemila e ottocento e passa dipendenti
Che fanno parte di quegli enti definanziati vorrei ricordare il ceppo vorrei ricordare l'ancora alle
Il lume nell'Aran il l'IRAP se l'ampia e Catania lo IAL CISL e potrei continuare in una lista molto lunga duemila e ottocento persone che dovrebbero essere ricollocate
E purtroppo ad oggi
Ci accorgiamo che abbiamo un progetto fatto col Ciapi
Che sarebbe dovuto partire già a gennaio del due mila e quattordici dopo i proclami fatti dal Governo però purtroppo ancora non parte per varie ragioni
Ma comunque
Un progetto che impegnerebbe mille quattrocento dieci persone a fronte di un di due mila e ottocento
Dipendenti circa che oggi sono come colore che son sospesi cioè
Sono alcuni in cassa integrazione alcuni sono in una condizione di mobilità altri
Sono in una condizione di assoluta incertezza senza nessun paracadute
Degli ammortizzatori sociali previsto per legge è altrettanto in una condizione giuridica
Di assoluta incertezza non sapendo se sono ancora dipendenti dell'ente definanziato non sapendo se ne andranno in una barriera di protezione non sapendo se invece potrà non essere inseriti in un nel progetto al chilometro in un qualcuno ha detto a mio avviso in maniera inopportuna in uno scorrimento di graduatoria dello stesso progetto e chiaro che allora ci troviamo di fronte
A una situazione di assoluta incertezza per questi lavoratori per gli enti ma soprattutto per il
Servizio pubblico essenziale altro problema ed avvenire dieci che non vengono fatte lo voglio dire alla Presidenza
Non vengono fatte
Il rendiconto i rendiconti che dovrebbero svincolare il venti per cento per ogni anno per gli enti di formazione che comporta una cifra considerevole che in quattro anni due mila dieci due mila undici e così via in quattro anni rappresenta uno l'ottanta per cento di un'annualità in tre anni rappresenta uno
Venga il sessanta per cento se voi considerate che questo comporta ha una ricaduta di minori trasferimenti per gli enti in termini di quasi un'annualità vi accorgerete che poi a pagarne le conseguenze sono i dipendenti
A pagarne le conseguenze sono gli allievi che non percepiscono la indennità di frequenza solo i fornitori che non percepiscono il lavoro aspetta le loro spettanze per le forniture le prestazioni che hanno profuso ed effettuato nei confronti di questi io qua vorrei parlare anche con l'obbligo formativo
Gli effetti e che se ogni
E che sobri conformativo e dobbiamo dire che l'obbligo formativo larga in
D'azione addirittura risale ancora è bloccata al due mila sette due mila otto ben sei anni
I cento venti per cento di Luna
Di un'intera annualità
è chiaro che poi ci sono in ritardo qualcuno dice ma sono gli enti che non pagano certe ci sono molti errori che vanno Gesù su dati in questi enti ma ci sono altri errori ed altre manchevolezze altri inadempimenti dell'Amministrazione regionale
Poker ricordare che alcuni mesi fa il presidente Crocetta io dico forse ingiustamente opportunamente propose e attivo
Una
Una specie di mobilità dei dipendenti
Facendo uno spoil system ma al Dipartimento al Servizio gestione c'erano cinquantacinque dipendenti bene
Data sei mesi da ottobre ad oggi
Da cinquantacinque dipendenti siamo passati assente dipendenti
Dell'amministrazione regionale
Più dodici dipendenti dell'assistenza tecnica
Appena diciotto dipendenti che devono svolgere un lavoro e delle funzioni che insinua al sei mesi fa era un assegnati appena cinquantacinque dipendenti allora attuale la pensione
Al di là di qualche troppa al di là di qualche annuncio fatto sulla spinta emotiva che cambia che vorrebbe cambiare ma soltanto secondo una logica
Di parole secondo una eloquenza è un profluvio di parole ma una inconsistenza difatti una situazione
Che giorno dopo giorno è diventata per Librino in mente tragica
Oggi noi abbiamo
Una situazione in cui
L'intero settore della formazione professionale e una situazione di collasso
Un intero settore che non dà più e da un anno circa che gli enti di formazione ancora quelli che sono finanziati che non sono stati definanziati
Fortunatamente per loro vivono una situazione di grande incertezza qua ci sono degli enti storici ci sono i salesiani
Della provincia di Catania ma ci sono enti importanti dei corsi che sino a ieri davano buona formazione che oggi si trovi una situazione di grande incertezza
Ed è una incertezza per loro per i dipendenti per gli allievi che dovrebbero trovare in questi enti strumentali una forza incisione di intrapresa di
Tempo di permanenza se vogliamo e di inserimento nel mercato del lavoro che non riescono a trovare
Ed io rispetto a tutto questo cosa fa il Governo soltanto gli annunci non vogliamo fare macelleria sociale e che giorno dopo giorno a unendo ero sempre più i disoccupati dalla formazione professionale
E il giorno dopo giorno un vengono sempre più i ragazzi in dispersione scolastica perché non l'abbiamo ancora finanziato di terzi quarti gli anni dell'obbligo formativo e non abbiamo ancora impegnato le somme per i secondi anni veneti esotico formativo avendo soltanto impegnati
Questa anni quest'anno i fondi per il primo anno e secondo anno abbiamo detto agli enti iniziate ma non c'è un decreto di rifinanziamento
Abbiamo detto dobbiamo
Attuare il terzo il quarto anno dell'obbligo formativo ma non c'è nemmeno un un bando non c'è per il quarto anno soprattutto non sappiamo la certezza finanziaria Nora pigliamo una dopo affondamento che è di origine e poi
Hanno un contratto giuridico una convenzione e a una un input
Per
Giuridico per poter
Procedere per poter consentire a questi enti di poter dare un servizio pubblico essenziale
E allora dinanzi a tutto questo ci accorgiamo con i sindacati non i sindacati del centrodestra la CGIL non era di centrodestra
La CISL
Non è di centrodestra e ancora meno la UIL
In maniera unitaria dichiarò lo stato di crisi in maniera unitaria i comitati spontanei di tutta la Sicilia
Dichiara lo stato di crisi e domani c'è uno sciopero qua a Palermo
Non c'è giorno che passa
Che parte la Sicilia
è attraversata da uno spirito dà una sensazione di smarrimento di tragicità
Dite dramma dai dipendenti che non vengono stipendio latente i seggi e altrettanto rischia in dell'informazione e si sono visti e si sono visti
Attuate delle compensazioni
Delle compensazioni Annone compensazioni cosa sono poi chiede nel passato erano state fatte delle integrazioni testé paginette a un certo punto ci si scopre
Una formula per tentare di affrontare e di fermare
La Corte dei conti e questo ha poco Mola è chiamata a compensazione da un lato
W recuperare
E cosa si fa
Agli enti di formazione andiamo a poneva a prelevare andiamo a congelare quella massa economica finanziaria
Che non è degli enti mai dei dipendenti
Cioè
Lo stipendio dei dipendenti anziché pagare i dipendenti la blocchiamo facciamo il cosiddetto mandato verde
E la preleviamo e l'assolviamo e ai dipendenti non prendono lo stipendio nel migliore dei casi da nove mesi nel peggiore da ventidue Nesi queste cose quali dobbiamo dire non li abbiamo
Dichiara
Qui abbiamo annunciate li abbiamo anche denunciate all'opinione pubblica
E lo abbiamo fatto
Con spirito costruttivo mai con spirito demolito demolitore mai con lo spirito con lo spirito destruens sempre conseguenze in questo senso
Mi ricordo che nella passata legislatura si parlò di una
Di un avviso che serviva per la qualificazione e l'inserimento nel mercato degli operatori socio-sanitari
Quaranta milioni di Euro che in Commissione sanità avevamo ritrovato avevamo impegnato assieme al dipartimento alla formazione per qualificare
Duemila e cinquecento nuovi allievi
Per poter arrivare due minuti e concludo perché è una
Come dire
Un intervento complessivo su tutte le mozioni che oggi sono state presentate e specificatamente per la duecentottantatré
Avevamo
Stanziato quaranta milioni di euro per formare i e avviati al mercato del lavoro duemila e cinquecento
Ragazzi anche questo quando è bloccato anche questo quando non se ne è fatto nulla non se ne è fatto dimostrando le porte e carenze di un Governo
Che oggi
Ha detto annunciato annunciato dopo anni e mezzo una riforma non è ancora la stiamo aspettando per la riforma Presidente
Presidente di turno Venturino quella riforma
Che da questo pulpito
Chi stasera interloquisce con il Governo e con la Presidenza
Aveva chiesto con forza durante il dibattito sulla mozione di sfiducia al Presidente Crocetta
Avevamo detto
Che chiedevamo
Immediatamente una riforma legislativa non per via amministrativa
Della formazione professionale
Avevamo detto sottraiamo la formazione professionale alle grinfie ai tentacoli dei vecchi enti di quegli enti che magari si sono comportati
Di quei gestori che hanno operato male
Per poter creare finalmente
Una Agenzia regionale
Pubblico-privata un'agenzia unica in cui sia in cui gli enti di formazione sani
è in dono quota parte secondo una media ponderata di percentuali negli ultimi tre anni
E creare
Un dipartimento unitario che guardasse con un'agenzia e nove diramazioni provinciali
Lo stesso assessore
Aveva detto lo faremo subito e passato sono passati altri sei mesi nulla di tutto questo
E ancora condividiamo in maniera stanca nella formazione professionale non sapendo se andiamo avanti
Se torniamo indietro si andiamo a destra o a sinistra creando una croce che abbiamo messo in capo a questi a questi disgraziati dico io nel senso buono del termine dipendenti
Una croce pesante
Una croce che porta il peso
Delle manchevolezze nella incapacità nella inettitudine di un Governo
Che non riesce a dare una risposta chiara oggettiva
E non lo dice
Non lo dice il Gruppo di Forza Italia non lo dice il capogruppo di Forza Italia ma lo dicono i sindacati
Loro dicono i segretari generali regionali dei sindacati lo dicono i Cobas
Lo dicono i rappresentanti dei comitati spontanei allora ecco perché la mozione
Concludendo duecentottantatré
Potrei parlare degli ulteriori
Adempimenti l'accusa addirittura ridicola
Oggi i dipendenti ogni giorno cioè gli enti ogni giorno devono mandare via medie a un né dipendente l'Amministrazione regionale
Le presenze i fogli di presenza questo dipendenti a cui sono per tutta la Sicilia deve raccogliere queste mele inondato di Mele e il suo computer li raccoglierli lì stampa e li mette virato per poterle eventualmente controllare in questa informativa quotidiana
Chissà che cosa si dovrebbe fare
Fogli di carta accatastati in ufficio che mai nessuno vedrà però impegnamo gli enti in una ulteriore
E superbo burocrazia diventando veramente quella infame Bureau patologia di cui l'Italia la Sicilia è stanca e allora ecco perché
Se vogliamo creare onorevole funesta Commissione di indagine di studio e quindi
Perché possa verificare
Come abbiamo detto
Lo dice
In maniera molto chiara molto semplice
Capire il servizio pubblico essenziale la continuità la continuità dei livelli di garanzie occupazionali
La continuità la continuità e la legittimità dell'uso dei fondi la legittimità delle compensazioni e l'indirizzo che si vuole dare con una riforma legislativa alla materia della formazione professionale e possa finalmente indirizza in Aula in un dibattito schietto aperto in un confronto in cui tutta l'Aula è d'accordo per riformare finalmente questa riforma
Bella per riformare questo settore la formazione professionale nettare un servizio ottimale e dare la garanzia a chi lavora onestamente e a chi in quel settore ci lavora non da ieri ma da trent'anni
Grazie onorevole Falcone ha chiesto di parlare l'onorevole Sciuto prego ne ha facoltà
Sì signor Presidente assessore
La formazione professionale
E un obbligo di legge nella regione
Che e sarà finale con la legge ventiquattro
Agli enti di formazione dal mio nemico da battere
Io penso che
Sì bisogna discutere per trovare una soluzione
Che garantisca i lavoratori ma che garantisca tutto il settore
L'avviso venti della seconda nota Ella di sovente assessore I nel mese di giugno finirà allo io vorrei capire da parte del Governo
Il nuovo piano formativo quando partirà
E con quale fa ogni parte mia
Perché noi fra qualche mese ci troveremo nelle condizioni
Che nel momento in cui il Governo non dai indicazioni ben precise agli enti e quali sono enti non profit e quindi che non hanno fondi
Se non arriverà un percorso ben definito gli enti saranno costretti
A mettere il personale
In mobilità e quindi
Licenziati
E questo significa creare allarme sociale in Sicilia
Significa creare ancora di più contrasto cioè lavoratori e il Governo regionale
Vorrei capire assessore come vai progetto promoter affidata Alciati ancora non parte
Ci siamo dichiarazione su due
E da parte della dottoressa corsello che nel mese di detto degenera dovere quattordici doveva partire
Siamo fa siamo arrivati
Ad aprire alle vedevamo maggio e ancora deve partire questo questo progetto e ricordo all'assessore
Che non ci sono più fondi per la cassa integrazione e vorrei capire questo personale come
Dovrà essere garantito nel futuro
E allora io ritengo
Assessore che bisogna
In questo momento
Trovare delle soluzioni concrete e ragionare
Perché anche
Quando si dice che gli enti non pagano non pagano lavoratori anche queste false
Perché allo stato attuale allo stato attuale ancora la Regione deve
Pagare il venti per cento della rendicontazione del secondo anno
Delladio sovente e che sono quattro va inserita e da quando è partito la terza
Assecondano età da ora antenata da invece di
Di settembre imperatore associate otto mesi io non sono stati pagati se effettivamente
Come si deve pagare questo personale se non l'ufficio ha detto c'è un punzone intelligenti Agrigento un funzionario
è normale che quella fine alla fine non si riesce a dare risposte concrete Caroleo ritengo che
è necessario
Che il Governo su questo punto faccia chiarezza che ci faccia capire quale direzione vuole prendere
E come si vuole muovere perché non c'è no ci troveremo fra qualche mese con tutti i lavoratori dietro qua l'Assemblea regionale Palazzo dolente a dare spiegazione Ecomagli ormai i lavoratori sono alla fame e quindi si deve dare una sterzata in maniera forte
Ha chiesto di parlare l'onorevole Fontana
Prego onorevole
Presidente
Assessore
Su questa materia francamente
In una materia
Talmente incandescente
Che ho deciso anch'io di
Di intervenire
Proprio per fare una riflessione
Assieme ai colleghi assieme a lei assessore
Perché ogni giorno noi ci incontriamo ci scontriamo con la disperazione della gente con la disperazione di tante persone che da anni lavorano in questo settore
Da un conteggio così
Molto superficiale che io ho fatto ruotano
Circa otto mila persone attorno alla formazione
E in più se consideriamo anche l'indotto tutte le persone che a prestazione vengono comunque coinvolte parliamo
Di venti mila persone che ruotano attorno a questa attività
Ebbene
Dopo il terremoto c'è stato sul
Sul che questo va a merito di questo Governo perché io credo che veramente l'unico merito che questo Governo ha in questo settore
è quello
Di avere
Scoperchiato alcune
Pentole che francamente erano
Veramente indenne e che
Per fortuna insomma hanno messo a nudo determinate situazioni
Che sono
Deprecabili
E e che vanno assolti combattute con il massimo della
Della determinazione della forza
Perché vanno assolutamente spente queste situazioni però è chiaro che bisogna contemporaneamente e parallelamente garantire i lavoratori le persone che da anni lavorano nel settore
Le persone che sono sacrificate da anni che non percepiscono tolto lo stipendio ci sono dipendenti che non percepiscono lo stipendio da oltre venti metri
E questo è assolutamente intollerabile
Assessore io sono stato Presidente alla Provincia
Le opere dieci anni lo ripeto spesso che ho vissuto anch'io come la situazione drammatica
Che la la vicenda dell'ASI informatica che era una vicenda abbastanza esplosiva per la Provincia situazioni del passato che questa
Pure un'eredità che voi vi trovate una rendita che viene dal passato dove non avete per sponsorizzare ma che purtroppo vi trovate oggi a dovere governare risolvere perché poi il compito di un Governo e degli assessori anche quello di
Di affrontare tutte le situazioni che si trovano e trovare in qualche modo la soluzione
Ebbene io non riusciva a dormire perché allora ricordo che con l'ASI informatica c'erano più di cento dipendenti chiedono
In in pericolo di perdere il lavoro e veramente mi creda io veramente non riuscivo a dormire a oggi lei
A una situazione esplosiva perché ha più di otto mila persone che rischiano il posto di lavoro
Persone che non hanno certezza del domani persone che non hanno nessuna speranza persone che non hanno nessuna sicurezza persone che lo hanno già perso altre persone che hanno perso il problema il contratto Connell un ente di provenienza e che sono stati inseriti in un progetto come il progetto Spartacus del progetto Comenius che durato sei mesi adesso sono in cassa integrazione non si capisce quando riprenderanno la loro attività lavorativa
Ma
Provi a pensare insomma ecco un padre di famiglia che a una famiglia che ha dei figli una moglie da dovere mantenere e che non ha certezza del domani
Guardi mi creda è un veramente drammatico ma non solo ma non ha un'interlocuzione getta con questo Governo questo Governo ancora non ha tracciato dei le linee chiare di certezza non non ha tracciato un percorso che ben definito che avvia una speranza una piazzetta questi lavoratori
Io onestamente guardi
Assessore io la invito
A fare veramente una profonda riflessione su questo su questo discorso perché non è possibile non è tollerabile che tutta questa agenda questo esercito di persone resti ancora così in balia delle onde senza
Avere una certezza e non è certo
Dignitoso mantenere questa gente in questo Stato perché ci sono tantissime famiglie che sono in grandissima sofferenza quindi io
Veramente la prego a
Tracciare e a trovare un percorso ad una soluzione perché è giusto che i livelli d'occupazione Ali vengano in qualche modo garantiti
E poi l'altro argomento che vorrei affrontare con lei è proprio quello della
Della formazione dei giovani medici in formazione
Lei l'anno scorso si era impegnata nella
Trovare le risorse con
Con la con la Comunità europea e quindi di per mettere le destinare le risorse per questi fini e per l'anno scorso non ci siamo riusciti perché i tempi non c'erano
Però ancora quel
Ma non l'abbiamo visto nessun risultato ancora questa non sappiamo nulla abbiamo ricevuto in Commissione la delegazione dei giovani medici è venuto il Presidente nazionale abbiamo parlato
Avevamo la legge città della vostra presenza e non c'eravate nell'lei né laddove l'avvocato corsello quindi io la pregherei siccome abbiamo rinviato questo incontro la pregherei se possibile in Commissione
Credo che sarà la prossima settimana non so se domani o la prossima settimana avremo di nuovo questo incontro e la pregherei se fosse possibile di essere presente in Commissione per capire
Quali saranno i passi futuri e quale speranza possiamo dare a questi giovani lei sa benissimo che oggi
Giovani medici purtroppo non hanno
Una un un
Un futuro certo perché un laureato in medicina non può entrare nel mondo del lavoro lei questo lo sa norme la laurea non basta possono fare sostituzioni di guardia medica e solo per tre mesi e poi non possono svolgere nessuna attività quindi noi abbiamo la necessità assoluta di creare quanti più posti possibili di specializzazione quindi di corsi di formazione perché si possa poi
Entrare nel mondo del lavoro e sa anche bene che sono di evitati riposti in di iscrizione hai corsi di di medicina mentre si sono ristretti di parecchio le i corsi di specializzazione per cui si è creato un imbuto terribile che non consente
Di potere
Entrare nel scuole di specializzazione e quindi di poter entrare poi nel mondo del lavoro quindi questo è un altro argomento abbastanza sentito e che io mi auguro
Già
Abbiamo portato le carte la la Campania ha già adottato una delibera lei lo sa le a conoscenza di tutto questo Gialappa prego il Presidente
Della regione Campania ha già adottato il provvedimento e ha già stabilito numerosi posti di scuole di specializzazione per i giovani medici informazione per cui io la pregherei insomma ecco anche sulla base di questo precedente le già noto ed è noto anche a voi perché avete agli atti relativi di potere attivare immediatamente questo meccanismo per dare la speranza anche a questi giovani
Grazie onorevole Fontana allora proseguiamo onorevole Zafarana
Stando salutiamo la scuola Santa Chiara di Enna che
Grazie per essere intervenuti arrivederci
Grazie Presidente
Il Governo in questo momento
Pensavo ci fosse il Presidente Crocetta dato che mi ha fatto comunque una battaglia ma c'è l'assessore colleghi e cittadini l'argomento che trattiamo oggi e di una importanza fondamentale penso che ne siamo tutti a conoscenza
La mia collega prima Ciancio ha già fatto un excursus abbastanza importante su quello che ad oggi abbiamo raccolto in un anno
Posizioni indistinte posizioni non definite comunicati stampa uno dietro l'altro rispetto appunto
Al
Problema della formazione non dovrebbe essere un problema ne parliamo tutti come se fosse un problema dovrebbe essere
Il pilastro dello sviluppo dei nostri giovani
Ora
Tanto per aggiungere un tassello alle excursus
Il fatto fin qui
Faccio
Prendo rare nell'avviata ordinare una risoluzione votata nel lontano giugno dell'anno scorso sembra tantissimo tempo fa
Effettivamente recentissimo ma sono passati mesi mesi in cui questa gente questi lavoratori questi operatori del settore la forma zione questi giovani questi utenti della formazione non sono soltanto i giovani ricordiamocelo ma sono anche le persone che hanno difficoltà
Ebbene persone che devono andare alla all'avvio al lavoro o eventualmente persone che sono stati sono fuoriuscire dal sistema lavorativo e che necessitano nuova formazione aggiornamento tutto questo tutta tutti questi nostri destinatari
Erano stati
Ecco conclusi in una racchiusi in una risoluzione votata a maggioranza dalla Commissione quinta nella quale si prevedeva sostanzialmente quello che è oggi ancora continuiamo a chiedere dopo un anno anch'ora questa una questa Assemblea regionale siciliana minimamente tenuta in considerazione nella sua ben chiaramente nel penso dei modi dibattito democratico e della Giunta di valore che il dibattito democratico deve portare a chi
Taccia le strade Esopo della formazione non è stata minimamente presa in considerazione e cioè cosa dicevamo in questa risoluzione
Nel lontano giugno chiunque di noi può andare tranquillamente a rivederne il il sommario chiediamo appunto che venisse applicata la legge ventiquattro del settanta sei l'unica legge ad oggi che dalle tutele per i lavoratori che dà continuità retributiva e lavoratori l'unica legge che in questo momento
Può dare un po'assegnano un solco di legittimità e di legalità perché perché chiaramente esistono i principi della programmazione esiste lo scopo e SIS
è la finalità quella che oggi noi non veniamo minimamente nel suo inseguirsi di attività amministrativa e di avvisi scriteriati senza alcuna finalizzazione
Ecco in quel però in quella
Legge ventiquattro settantasei è previsto il prospettiamo regionale l'offerta formativa a livello nazionale
Si sa che tutto il sistema dell'istruzione della formazione si muove sulla programmazione non esiste obiettivo raggiungibile e non non riusciamo a dare
Com'è a conoscenza i pilastri e la conoscenza della cultura i nostri giovani e a tutti coloro che necessitano a buon diritto di formazione se non attraverso una programmazione chiara
No è una definizione degli intenti oltre a ciò in quella risoluzione minimamente tenuto in considerazione noi chiedevamo anche che per tutti gli enti che fossero rimasti esclusi da questo
Prof venissero comunque attivare delle procedure che per avviso permettessero di fare comunque corsi finalizzazioni differenti quindi non c'è minimamente una chiusura da parte
Quantomeno del nostro delle del Movimento cinque Stelle che fu
Che propose quella risoluzione e che la
N che lei meno con tutta la Commissione ora
Se
Noi continuiamo a
Ad operare a livello amministrativo mi sembra che questo è stato ripetuto più volte
Se continuiamo a passare
Sopra questo palazzo se comizi e continuiamo a non dare voce a coloro che qui dentro sono stati eletti per portare la voce dei cittadini allora non stiamo percorrendo un buon percorso questo assessorato nosta
Percorrendo buon percorso e allora
Quello che si chiede è assolutamente chiarezza la chiarezza sta proprio nel definire chi deve fare cosa
è ancor più questa confusione creata tra le procedure di mobilità le procedure di cassa integrazione come sappiamo sono finalità e finale sono strumenti
Scusate finalizzati a bacini di versi
Abbiamo
Ho il coraggio dovete con assessorato avere il coraggio di creare un discrimine tra chi è lei tratti assunto entro il due mila e Dodi il due mila otto trentuno dodici due mila otto e chi è assunto successivamente perché è norma di legge perché attualmente questo è il e il sistema
E queste quello che è previsto allora
No questo non vuol dire chiaramente fare macelleria sociale vuol dire mettere ordine vuol dire non creare confusione perché nella confusione generale che si viene a creare
Io operatori i formatori gli alunni stessi non sanno che pesci prendere e allora si dirigono i sindacati e allora i sindacati pure loro a vario titolo conniventi e l'abbiamo visto in quest'anno di
Calvario è stato un calvario è tuttora un calvario
Perché cosa succede c'è tutto un sistema impasto iato complesso che non dà chiarezza quando l'offerta di servizi formativi dovrebbe essere la cosa più chiara di
Questo mondo più delineata più definita perché ne abbiamo gli strumenti non è Verna esiste che ti dà la possibilità come anche più volte dichiarato dall'assessore
Di fare comunque un censimento della reale richiesta del territorio se veramente vogliamo andare nell'ottica dello sviluppo della Sicilia ma dobbiamo partire anche dal qua dal fare cittadini consapevoli e dal dare possibili e dal dare possibilità alle persone di potere esplicitare le proprie competenze
Però nella confusione
Attimi appigli accisa a chi sa di più atti sesta darmi allora chi sarà POIN sindacalista ridurlo come già detto oppure il politico di turno e ancora siamo in campagna elettorale e siano ancora in una continua campagna elettorale ebbene fu fatto
Nella scorsa ora
Passa attraverso l'ordine del giorno nel bloccare col bloccare tutto quello che riguarda almeno per un mese
Tutti i bandi e tutte le le possibilità perché sappiamo che noi da qua dentro vediamo l'iceberg mai sottobosco è qualcosa di inquietante è indotta a destra
è un contraccambio queste rimasto forse l'unico vero avanzino veramente non lo posso dire
è ed è un ma è un bacino che ancora continua estere bacino di attrazione divide Entella nell'attesa che i nuovi equilibri politici si determinino no basta allora
La richiesta di
Da parte fatta dalla parte del collega Falcone non è la
Sosteniamo fortemente perché una Commissione d'indagine necessaria una Commissione dalla quale anche in
Sostituzione e che vada a sopperire all'azione non fatta fino alla Commissione quinta per quanto richiesto ha più volte dal Presidente di una proposta di formazione reale proposta di legge anche di aggiornamento dell'attuale legge norme non è detto che non si possa migliorare
Considerando il piano normativo nazionale il piano normativo con tempi europeo niente di straordinario spero che si faccia chiarezza non possiamo più lasciare
La gente che muore di fame fuori e non volevo datata toccare questo argomento per non fare appunto semplice come mi si potrebbe dire delle demagogia
Però non è così lo sappiamo se a giugno c'erano le ancora noi parlavamo di queste questioni con le persone che ancora tende o alle retribuzioni figuratevi oggi e io veramente faccio come dire appello a tutta
Qui è nato dal la dignità che noi vogliamo anche
Dimostrare nel considerare
La dignità di siciliani che ad oggi sopportano forse perché veramente sono abituati a tutto questo perché
Questa Sicilia
A ha fatto di tutto per fare in modo che ciò che invece dovrebbe essere loro dato con un diritto deve essere sempre un favore grazie
Onorevole Zafarana chiesto di parlare l'onorevole greco prego ne ha facoltà
Fino
Presidente onorevoli colleghi
Assessore
Volevo anch'io il presidente Crocetta INAIL in Aula rafforzi impegnato per altre questioni interesse regionale io ho sentito gli interventi soprattutto quelli
Dell'opposizione
E sentire parlare di sviluppo e
De il bene dei nostri giovani in questo momento quando in effetti il mondo della formazione
Precedente a questo ha distrutto i nostri giovani gli ha relegati al ruolo i portatori di voti perché tali sono stati i giovani
Del precedente dei precedenti Governi
Mi sembra veramente eccessivo quei giovani
E quei dipendenti
Che per venti oltre medio vanno presso lo stipendio e non lo percepiscono ancora certamente non possono incolpare
Nella storici labbra né questo Parlamento né il Governo Crocetta che ha cercato
Ha cercato di poter porre fine a una situazione che era ormai
Incancrenita ci
Che era la situazione più grave
Quei giovani noi oggi parliamo di sviluppo di quei giovani ma che ha speranza devono per giovedì anche i siti e colleghi che speranza al devono essere una
Erano sicuramente
Vittime e
Foggetti destinati
A
Non percepire il nulla
E non avere nessuna speranza questi erano quei giovani che noi oggi cerchiamo invece di poter
Rimettere in riga di poter un po'salvare questo tra pace il mio Governo Crocetta questo ha fatto l'Assessore certamente
La situazione non era una situazione rotte erano situazione talmente difficile e lo è tuttora difficile perché
Porre
Nuovamente sul
Piano lavorativo
Otto mila giorni della formazione e
Se sentiamo così come abbiamo sentito in Commissione la dottoressa corsello sembrerebbero che siano ben
Oltre undici mila tre mila altri assunzioni infatti dopo il due mila e otto quando la legge regionale non prevedeva
Alcuna funzione bene quegli enti
Che noi oggi parliamo e discutiamo non o quegli enti che hanno assunto
Questi oggetti qua
è necessaria una Commissione ma non una Commissione d'inchiesta parlamentare ma bensì un intervento dalla Procura della Repubblica per accertare se effettivamente chiedono state queste violazioni di legge questo che bisogna fare
Cari colleghi
Parlare
Di
Operatori della formazione che
Sono senza stipendio bene questo
Governo ha cercato in tutti i modi possibili e immaginabili per poterle cercare di tutelare
è salvare concerta con molta confusione certamente con molta
Con molta difficoltà certamente
E di queste questioni cari colleghi
La quinta Commissione parlamentare ne ha parlato tantissimo mi ha parlato con la dottoressa corsello mi ha parlato con l'Assessore abbiamo cercato
Ho più volte con più risoluzioni
Imporre
Di porre in essere un piano diverso certe volte hanno chiesto tempo ci hanno chiesto tempo e
Secondo me quello che noi dobbiamo fare e non è parlare
Di Commissioni d'inchiesta ma bensì è quello di cercare di
Collaborare insieme
Alla Governo crocette chiama l'assessore
E noi come Commissione dobbiamo farlo abbiamo il dovere
Morale
E da parlamentare di farlo quello di dare una mano
Al governo crocette in questo mano in questo momento e alla Commissione e alla all'assessore affinché si possa uscire da questo
Da questo grave
Disagio in cui ci troviamo certamente
Questo è il contributo che noi dobbiamo andare a dare non dobbiamo parlare di altre attività di altre
Commissioni ritiene di bisogno se non quello di andare
Secoli facendo andare a speculare ulteriormente sul problema bene
Parliamo di riforma della formazione a settori ci labbra
Assessore ci labbra il collega Cracolici
Piccole a calcoli chimico
Mi ha
Oscurato l'assessore
No cioè l'assuntore Borsellino numero su cui la stessa cosa che volevo con lei direttamente assessori si labbra noi siamo
Attenti al suo lavoro lo continueremo a essere
E chiediamo veramente una riforma della forma della formazione questa riforma gliela può portare importo col nostro aiuto e siamo convinti di farcela
Noi abbiamo avuto più volte degli scontri ma degli scontri costruttivi lo ripeto e lo continuo a ripetere noi saremo al suo fianco in tutto il gruppo parlamentare per poter raggiungere un risultato e ne siamo convinti di ottenerlo questo immutato
Non pensiamo a Commissioni parlamentari nuove o di indagine non è abbiamo bisogno ne abbiamo già fatta abbastanza e il compito di questo Assessorato è quello di avere scoperto gradi gravi irregolarità nel mondo della formazione che certamente non possiamo imputare a questo Governo
Grazie onorevole credo chiesto di parlare l'onorevole d'altro prego ne ha facoltà
Onorevole Cracolici escluse le spalle
Ecco era un invito alla decima prego tensione
Dopo il
Signor presidente onorevoli colleghi mille l'occasione del dibattito
A mio avviso offre una
Opportunità
Concreta positiva a questa Assemblea regionale siciliana
Affrontare
Un tema quello della formazione professionale che ha visto
Un
Momento migrante
Difficoltà e che continua a vedere un momento di grande difficoltà che deriva
Da una serie di contraddizioni che sono esplose e da una serie di vicende che hanno portato
A farsi che il sistema nel suo complesso evidenziasse delle patologie sulla quale patologie sì rischia
Di determinare un momento di forte deflagrazione
Il problema
Investe l'aspetto del risorse umane e quindi del personale impegnato nel settore il problema investe
Il la strategia complessiva della formazione che dovrebbe essere per la Sicilia un momento concreto
Perché possa crescere la realtà socio-economica del nostro territorio attraverso un momento vive era formazione che risponda a quelle che sono i bisogni di una Rea ta pur se in difficoltà pur se in crisi per la crisi otto appunto occupazionale che può comunque o fornire degli strumenti per aiutare a farsi che al nostro contesto possa migliorare
Però
Siamo in una fase molto delicata perché a mio avviso si è determinato e in questo abbiamo dato atto al Governo levo tutte le volte che ha contribuito a destrutturare un sistema che era
Marcio su alcuni aspetti ma che aveva una serie
Di reale difficoltà ma che aveva pure questo sistema delle altre alta positiva delle altre realtà che sono nei tempi stati momento di grande
Riferimento formativo
Il rischio di creare una criminalizzazione complessiva collettiva e il vero dramma che a mio avviso va forma ci deve e spingere ad affrontare il
Il tema con una
Grande responsabilità perché
Se ci sono stati degli enti che meritano una atteggiamento lo di grande
Com'
E dire osservazione di grande
Accusa per quello che è stato il loro il loro passato storico ci sono degli altri enti che invece hanno fatto il proprio dovere allora
Ritrovarsi particolarmente mi riferisco alla formazione del mondo cattolico particolarmente mi riferisco alla formazione caro assessore di quegli enti che hanno dimostrato di aver operato inversa detta buona fede forse
Con delle
E criticità che a mio avviso possono rientrare in quella che è una normale invece azione da poter riprendere quindi riportare verso un percorso positivo in cui è nei Massari onde estingua assessore non è possibile che
Si determini una criminalizzazione complessiva perché non è possibile in questa direzione pensare a un momento di ripresa allora
Se il problema è
Trovare il modo come far sì che le realtà positiva possono continuare a funzionare e nel frattempo determinare un'inversione di tendenza perché ha creato grande
Momento di negatività allora è anche vero che questo deve essere un momento del dibattito politico dove questo Parlamento non vuole sottrarsi anch'essi assessore questo Parlamento ritengo
Che il la per il nuovo deputato a che questo dibattito possa affrontarsi in maniera seria determinate costruttiva perché possa fare emergere
Delle realtà
Di grande
Prospettiva allora
Io dico non è possibile oggi continuare a pensare che al di là dei clamori e delle accuse
Le realtà che riguardano chi non riesce non riceve gli stipendi da venti mesi possa continuare ad essere un motivo in cui l'alibi della rendicontazione no l'alibi del situazioni difficili portano a questo motivo di negatività io dico c'è poi un problema che anche a riguarda il
Spot duro a breve
La prospettiva immediata in futuro a breve la prospettiva immediata perché
Se ci sono una serie
Di misure che hanno consentito di recuperare risorse finanziarie e pelle anche più risorse comunitarie per essere destinati a questo a queste mondo a questa realtà sicuramente rappresentano un fatto positivo però attenzione Cinzia in questo tipo di impostazione un problema legato a quella che è la realtà concreta del
Dei tempi e delle risorse finanziarie perché a mio avviso il rischio è di aggiungere problemi a problemi allora
Se in questa direzione noi vogliamo distinguerci al di là
Del
Degli aspetti che potrebbero prestarsi a facile strumentalizzazione ma che io ritengo non debba essere
Questo il campo il terreno su cui
Che a creare momenti di tensione di strumentazione questo essere il momento invece
In cui c'è bisogno di un confronto di un rispetto fra le parti
Di non non c'è bisogno assessore di posizione precostituita o di presunzione per cui pensa
Ognuno di noi che possa essere
In una condizione
Di del confronto di primeggiare sugli altri ma c'è bisogno di capire cosa intendiamo fare della formazione come intendiamo affrontare le patologie che nato sono in maniera
Quasi
Precisa
Circoscritta e determinata una serie di fattori già individuati e come intendiamo
Per trasformare da questo momento
Di
Crisi e di difficoltà il del setto prego come contiamo di trasformare di indirizzare verso un momento positivo questa realtà in questa direzione io ritengo che ulteriore fase di approfondimento e ulteriore fasi
Di analisi
Sono indispensabili e richiedono un confronto serrato ed un impegno in questo senso in questa direzione noi centrodestra
E si non farà mancare il proprio impegno è sicuramente
In questa determinazione molto positivo ma anche in questa determinazione molto ha portato a dire attenzione
In ogni
Realtà ci sono dei problemi i problemi si risolvono con l'impegno di tutti
Grazie nuove voleva solo chiesto di parlare l'onorevole Milazzo un po'nella prego come ne ha facoltà
Presidente assessore onorevoli colleghi credo che sia sotto gli occhi di tutti il il sistema fornito di formazione che questo Governo ha ereditato
Io me ne sono fatta l'idea in questi mesi di un mostro che si autoalimenta che finisce con lo mangiare se stesso i suoi figli
Collo scarsi controlli qualitativi e quali e quantitativi con nostalgia si monitoraggi in cui si è perseguito una politica della quantità e
E non della qualità
Se con buona pace dei criteri di efficacia efficienza economicità senza verificarne la ricaduta
Un mostro che ha finito per non garantire n i lavoratori nel diritto a una formazione dignitosa credo che oggi in quest'Aula si sia parlato poco dell'altro soggetto della formazione
Che ha pari dignità con i lavoratori dei soggetti che devono essere formati
E su questo forse si è speso dovrebbe spendere una parola in più sulla necessità che la formazione abbia un fine in termini di ricadute occupazionali parliamo di un sistema che in dieci anni ha
Investito
Tre miliardi di euro in dieci anni tre miliardi di euro senza che si sia controllata alla ricaduta occupazionale
E credo che in questo momento il il Governo si sia trovato davanti una grandissima responsabilità cioè quella di contemperare
Livelli occupazionali le legittime aspettative e i diritti dei lavoratori ma quello di contemperare il futuro della formazione delle ricadute occupazionali
Verso i nostri giovani quello di salvaguardare un patrimonio e umano ostro mentale finanziario di fare della formazione a realmente a una risorsa al servizio del nostro territorio
Questo è il momento di agire come sta facendo il Governo cercando di tutelare i livelli occupazionali sacrosanti
E di mettere in luce a quelle che sono state le contraddizioni del passato di superarle di riorganizzare e semplificare i processi che sono stati troppo complessi
Ricordando che la cifra investita in questi anni dovrebbe essere tale per cui la Sicilia oggi non dovrebbe conoscere la disoccupazione
E il momento di costruire una nuova formazione che tuteli i livelli occupazionali come si sta facendo ma che dia una prospettiva di occupazione ai nostri giovani e che non è il momento
Dello studio
Però che lo studio nelle Commissioni ci sia stato il momento di agire di costruire di legiferare tutti insieme di collaborare per far sì che finalmente la produzione la formazione sia un momento di costruzione di investimento sullo futuro della Sicilia dai nostri giovani grazie
Grazie onorevole Milazzo ha chiesto di parlare l'onorevole Panarello
Prego prego
Grazie Presidente
Domani c'è una manifestazione è stata qui ricordata da qualche collega organizzare dei sindacati confederali
Sul
Tema
Che riguarda la condizione dei lavoratori della formazione e soprattutto
La prospettiva
Io sarei per fare una discussione
Che tenga conto
Soprattutto
Della necessità di costruire una prospettiva per un settore
Che
Negli ultimi anni
Dal due mila diciamo da
Negli ultimi dieci anni e poco più
E
Diventato
Un
Un settore difficilmente gestibile con la modalità
Normative
E gestionali
Che
Potremmo definire
Anche mostruose e non mi riferisco agli elementi di degenerazione
Che sono emerse attraverso le indagini della magistratura sulle quali si pronuncerà la magistratura io mi riferisco ai meccanismi
Che hanno determinato
Una
Situazione di difficile
Gestione ma il fatto che sia di difficile gestione ovviamente io sono certo che l'assessore
Ne sia consapevole non elimina
La necessità
Di definire un Progetto per il futuro che tenga conto di due presupposti noi
Dobbiamo evitare
Che col
Le
Gli elementi negativi che costituiscono il settore della formazione in Sicilia venga meno
Ho signor fusti l'obiettivo e la necessità che si faccia buona formazione anche in Sicilia
Perché
Il sistema formativo l'offerta formativa
E una necessità è una componente essenziale della ruolo delle Regioni
Ai
E in particolare della Regione
La Regione Siciliana che a differenza di altre regioni delle altre Regioni nel resto d'Italia come dire non ha assurdi non ha fatto diventare pubblico questo settore perché quando parliamo
Delle degenerazioni
Che sono intervenuti in Sicilia della situazione
Come dire abnorme che c'è dal punto di vista degli enti dal punto di vista del personale a tempo indeterminato e così via dicendo dobbiamo comunque avere sempre presente
Che la Sicilia non ha mai fatto diventare pubblico questo settore come hanno fatto nel corso nei
Mo'al alcuni decenni fa LEA regioni emerge che sto nel resto d'Italia e quindi è necessario intervenire e soprattutto
E necessario fare un discorso di verità
E
Individui come dire definire un percorso e soprattutto attuarlo perché se
Perché se invece
Come
Potuto apparire
Se se invece
Si denunciano le situazioni che certamente sono come dire in non sono improcrastinabili
Se e contemporaneamente
E si si annuncia una soluzione e poi non se ne vedono gli effetti concreti il rischio come ho avuto modo di dire in altre occasioni all'Assessore ci labbra
Il rischio è
Che si determini la condizione tra
I visti nel mondo della formazione
La dico banalmente che si stava meglio quando si stava peggio noi dobbiamo evitare se vogliamo come io penso che sia necessario
Riformare profondamente questo settore noi dobbiamo avere questa capacità un progetto
E
Interventi efficaci e
E e e
Che prendano
Credibile un progetto di
Profonda riforma della formazione
Per queste ragioni io credo
Che i colleghi che sono che hanno presentato delle mozioni e possano convenire con me sulla opportunità
Che
Naturalmente ascolteremo
Le cose che ci dirà l'Assessore ma io lo dico essendo componente della Commissione
Che si occupa di questi temi è non potrà dire che c'è già un progetto come dire già definito perché altrimenti lo avrebbe presentato nella Commissione nostra
E
Ma impegnare diciamo così l'assessore il Governo a presentare al più presto una proposta nella Commissione naturalmente
Come dire in quel caso in quel caso la Commissione diventerebbe diciamo così un'occasione per tutte le forze parlamentari di
E misurarsi con questo obiettivo perché credo che noi
Aldilà della legittima dialettica maggioranza opposizione abbiamo la necessità di evitare
Che la situazione che è stata qui denunciare
Ritardo nei pagamenti
E
In angoscia per il futuro complessi però si prolunghi come dire a tempo
Indefinito noi abbiamo necessità di mettere un punto
Anche evitando diciamo così di evocare
Situazioni che poi
Come che sono il frutto della della
Come dire da non solo di una cattiva gestione più o comunque di una gestione discutibile ma anche di un groviglio normativo che non consente di
E
Intervenire adeguatamente a come anche a proposito del cosiddetto blocco delle assunzioni perché un blocco delle assunzioni può essere efficace se
Come dire solo soggetti pubblici ma su soggetti privati
Ed è del tutto evidente che questo a questa norma diciamo così diventa difficilmente esigibili di allora tant'è che quando si fece la legge dieci vorrei ricordare ai colleghi più anziani quando si fece la legge dieci quella che regolamenta
Con il forte il cosiddetto fondo di garanzia si disse si disse nella legge
Che il fondo valeva
Sostanzialmente per un certo come li per quelli assunti a inizio entro trentasei mesi sostanzialmente valeva per quelli
Che è
Erano stati assunti entro il trentuno dicembre due mila otto perché era l'unico limite normativo e legislativo che si poteva assumere
Dopodiché
Anche a proposito dei dati che fornisce all'Assessorato io li ho visti
I dati che ricordava la la
La la collega Ciancio e sono diciamo così i dati andrebbero
Come dire bisognerebbe chiamare gli enti che hanno utilizzato il
Quei contratti a progetto per spese per chiedere spiegazioni dopo una spiegazione me la sono data
Ma
Ma chiariamo che quando parliamo di sette mila di per sé contratti di lavoro sono la somma di tre anni quindi non sono più sette mila ma sono diciamo così un numero inferiore
E io me la nella me lo spiego perché a proposito di della vecchia della delle conclusioni della precedente Commissione d'indagine
Parlamentare noi abbiamo
In ragione delle scelte sciagurate che si fecero in una certa fase per esempio è stato eliminato il lì il il parametro che c'era prima tra docenti personale docente e personale non docente perché prima
Del due mila e due erano i parametri
Mutuati dalla scuola pubblica mentre dal due mila due in poi
Sostanzialmente quel di questi parametri non si vende più corto quindi ci sono enti di formazione che hanno assunto
Sciagura altamente ma lo ma come dire sulla base di questa come dire della del delle norme che erano state fatte e concludo Presidente
Sciagura altamente un numero spropositato di personale amministrativo spesso diciamo così privo di laurea
E quindi per fare i corsi poi ha dovuto
Come dire a a adottate e
A e dovuto operare ricordare alle prestazioni temporanee di persone che avevano le qualifiche e la competenza per
Per insegnare in quei corsi io credo che siamo
Che questa è la ragione fondamentale egli invita quale disastro è stato fatto nel corso degli anni e peraltro aveva
So la necessità che si pro che si proceda ad una di propri riforma profonda del settore io questo dico
Mio ho avuto modo di parlarne con l'assessore la sollecito da questa tribù ma a fare in modo che al più presto ci sia un progetto che salvaguardi
I dipendenti che
Avevano diciamo così un contratto a
A tempo indeterminato
Ad una certa data
E e nello stesso tempo determini le condizioni perché in Sicilia si possa fare buona formazione
Io non so qual è la proposta sulla quale sta lavorando il governo c'è una lira ci parlerà l'Assessore ho più volte ho avuto modo di
Mettere in guardia l'assessore e il Parlamento in questo caso
Dalla
Dalla dalle scorciatoie costituite dai carrozzoni noi oggi ci lamentiamo della SARS di altre cose e concludo rapidamente
Come richiesto che sono di difficile gestione
E sa dopo
Come dire ma evitiamo che anche in questo campo si proceda nella stessa direzione in ogni caso qualunque progetto per essere efficace se vogliamo utilizzare come indispensabile
Il Fondo sociale europeo perché non credo che il bilancio della Regione consenta
Consenta di gestire questo settore
Con i soldi della collabora con i soldi della Regione dobbiamo tenere conto dei parametri dei vincoli che il Fondo sociale europeo è che la che l'Unione europea stabilisce per la utilizzazione dei de dei fondi dei fondi comunitari dentro questi parametri no a un carrozzone un utilizzo efficace delle risorse salvaguardia
Del personale assunto a termine a tempo
Indeterminato credo che si debba costruire un percorso che consenta di evitare ulteriore macelleria sociale ed e soprattutto di offrire una formazione degno di questo nome hai
Tanti giovani siciliani tanti viso abitanti d'arte cassintegrati che come dice l'Unione europea sono oggetto permanente di informazione da parte del
Il delle istituzioni pubbliche grazie
Onorevole Panarello loro onorevoli colleghi sono stati presentati un emendamento esattamente la mozione numero sedici è un ordine del giorno quindi il tempo di distribuirli sospendo l'aula per cinque minuti
Popolo e autorevoli obolo prego ne ha facoltà
Signor Presidente colleghi signori del Governo
L'assenza del Presidente Crocetta in merita non ha impedito non impedisce oggi di potere cogliere l'occasione
Della discussione unificata sulle mozioni in materia di formazione professionale
Per sviluppare
Un dibattito
Serio pacato anche approfondito a tratti
Come quello che l'Assemblea sta sviluppando stasera
Approfondito perché alcuni colleghi che sono intervenuti sono profondi conoscitori del mondo dalla formazione professionale
Di quello che la formazione professionale è stata
Nel passato
Di quello che probabilmente non si vorrebbe che fosse ancora oggi di quello che sicuramente non si vuole che sia domani
Però il dibattito a dire il vero pre a parlare con franchezza mi è sembrato un po'troppo ripiegato su se stesso
Un po'troppo con il torcicollo retrospettivo
Abbiamo esaminato abbiamo analizzato conveniamo credo tutti governo e Parlamento sul fatto che la formazione professionale come noi l'abbiamo conosciute come purtroppo la conosciamo non è certamente quello che la Regione Siciliana meritava e merita
Che c'è stato dentro la formazione professionale luci ed ombre forse più ombre che luci nel passato
E nel passato recente e su questo TEN più chi meno può essere d'accordo a quello che manca fino a questo momento
Che manca nell'attività di Governo
Del governo Crocetta è che purtroppo manca anche
In capo
All'Assemblea legislativa non è la retrospettiva l'analisi l'esame ma è la prospettiva
Cioè
Le linee diventa
Gli indirizzi sui quali
E in relazione ai quali
Si vuole riformare la formazione professionale perché a parlare di riforma
In maniera generica
Senza dettagliare che cosa si intenderebbe fare
Con la riforma di un intero settore e ancora troppa poca col ecco io non credo che bisogna attendere gli sforzi immani del Governo dall'assessore del Presidente terre
Esaminare un testo
Perché
Un testo l'Assemblea regionale l'Assemblea legislativa potrebbe già
Esaminare discutere approfondire e forse anche votare
E qui
Per la ragione del mio intervento signor Presidente dell'Assemblea e la prego anzi
Di prender nota e di potersi fare portavoce
E parte diligente
Nell'ufficio di presidenza e anche in Conferenza dei capigruppo alla prossima
Seduta possibile
Vi prender nota del disegno di legge numero seicentotrentanove presentato il venti novembre dell'anno scorso del due mila e tredici
Del quale mi onoro di essere il primo firmatario insieme ai miei colleghi del gruppo parlamentare lista Musumeci
Che tenta di affrontare e quindi di fornire
Un contributo concreto a questa nostra Assemblea legislativa di riforma del settore ma io ho appena detto che ha bisogno uscire dalla impostazione generalista o generica eh bisogna scendere un po'più nel dettaglio
Ma il disegno di legge quello che mi sono permesso a pena di ricordare il seicento trentanove si basa su alcuni postulati fondamentale
Perché è la formazione professionale in Sicilia è stata sempre affannata e affannosa perché ha messo al centro del proprio spettro di azione
Più le centrali formative che non invece coloro che dovevano essere formati
Si cassa noi oggi ci chiedete Simo signor Presidente la formazione professionale degli anni passati quanti posti di lavoro quante possibilità di impiego quante nuove attività Abdel per è nato io credo che dentro quest'aula e fuori da quest'Aula nessuno saprebbe rispondere perché non ci sono dati ufficiali al riguardo io non credo che la formazione professionale in Sicilia
Abbia determinato un libello tale di formazione d'eccellenza per potere oggi dire che ha funzionato certamente hanno ma tutta
Buttata nel magistero allora il problema
Sono stati i formatori
O coloro che hanno gestito la formazione del
Male cioè
I professionisti della gestione dalla formazione professionale le centrali formative
Il problema sono stati informatori
Che adesso sono inseriti in un elenco ufficiale e che quindi devono in qualche modo essere salvaguardati o sono state le organizzazioni
Dei formatori la formazione fallita in Sicilia o non ha dato i risultati sperati anche perché
L'altro grande soggetto l'altro grande pro
Un istante del mondo del lavoro e del mondo della formazione lei il Paese sono state lasciate fuori dal circuito della formazione
Ecco i due capisaldi sui quali si basa il nostro disegno di legge ripeto il numero seicentotrentanove del venti novembre due mila tredici
Salvaguardare la professionalità
Dei formatori coinvolgere nella formazione lei prese
Se noi sappiamo coniugare lo sapremo coniugare questi due elementi nel mondo della formazione professionale certamente potremmo guardare
Con
Prospettiva
E non solo analizzando verificando esaminando quello che è successo nel passato che è un problema di un rango amministrativo e gestionale ma poi c'è la politica
Poi c'è il grande respiro poi c'è il Progetto poi c'è il programma le linee di detta una riforma dopo un anno e mezzo un Governo che non riesce assolutamente a dirci
Vari sono i piloni sui quali una riforma deve basarsi è davvero
Qualcosa di denaro labile e di allucinante nella Regione Siciliana se oggi ascoltasse questo dibattito
Un cittadino straniero davvero ci prenderebbe tutti per matti
E si chiederebbe ma dove sono rimasti
Questi siciliani e allora ci vuole progettualità ci vuole impegno io vi chiedo le chiedo Presidente dall'Assemblea e assessore di esaminarlo con molta modestia glielo chiedo con molta umiltà
Intuisco suo bene capisco anche dal linguaggio segreto del suo volto che non lo ha letto il disegno di legge da me presentato il seicento il seicentotrentanove ecco io richiede di esaminarlo è assente caso di portarlo
All'esame di questa Assemblea per essere ovviamente approfondito e aperto a tutti i contributi possibile ma mi sembra che questo sia questa sia l'attività legislativa e proponente di un Parlamento
Grazie onorevole io ho Polo onorevole io la ringrazio per avere segnalato questa Presidenza il disegno di legge di cui lei è primo firmatario però come lei sa io sono anche componente della quinta Commissione che la Commissione competente le posso dire che
Al di là dell'assegnazione di questo disegno è già la nostra Commissione e credo anche alla terza Commissione per quando riguarda la quinta
Dico vado a memoria ma credo di esserne certo non abbiamo nemmeno di discusso ma è stato curato né in Commissione ecco perché probabilmente in Conferenza capigruppo non è stato segnalato nemmeno al suo capogruppo
Che fa parte anche della quinta Commissione per cui io senz'altro
Accolgo il suo invito è ne parlo col Presidente della quinta Commissione l'onorevole greco ma è questa la ragione per cui
Non eravamo a conoscenza del disegno di legge sei tre nove da lei firmato
Allora ha chiesto di parlare l'onorevole Oddo che però non vedo in Aula quindi non essendoci
Altri iscritti a parlare do la parola al Governo do la parola quindi all'assessore citata prego Assessore
Sì grazie
Buonasera a tutti io e leggerò una relazione che ho preparato anche
Alla luce delle vostre
Mozioni delle mozioni che avete presentato e
La leggerò anche perché
Presenterò alcuni dati
Che forse
In pochi conoscono e
E che fanno anche capire che effettivamente diciamo sì indubbiamente
Il sistema della formazione professionale l'avete detto comunque tutti un sistema che
Abbiamo ereditato
Abbiamo ereditato un sistema
Che non è forse in passato stato governato quantomeno
Non aveva la funzione e il ruolo che mediche verità avrebbe dovuto avere e voglio subito iniziare facendo una precisazione vedete
Da questa parte
Io il presidente ma tutto il Governo mai nessuno
Ha pensato che la formazione professionale non avesse un valore
O non dovesse avere un ruolo
Anzi da diciotto anni e siciliana di
Assicuro che
Per me è l'unico strumento
Per passare dall'istruzione all'occupazione
Ed è il ponte
Per agganciare questi due
E i grandi sistemi di cui parlava anche l'onorevole gli opportuni
Prima di avviarmi alla lettura voglio
Anche fare alcune considerazioni in merito
A quello che avete detto che magari appunto non era
Presente nelle
Nelle mozioni a cominciare se non ricordo male da un intervento dell'onorevole Zafarana
Ebbene onorevole
Lungi da noi impedire
La la la la diciamo l'esito o comunque
Il corso di quella che è la legge ventiquattro che la legge sulla formazione professionale ma
Sapete meglio di me
Che quella legge
Che comunque noi quest'anno abbiamo tirato in ballo più volte a cominciare appunto
Dall'aggiornamento dell'albo di cui parlerò successivamente quella legge
Necessita di una copertura finanziaria dal finanziaria dal bilancio regionale
Ora se voi riuscite a trovare i fondi dal bilancio regionale non sarà di certo il Governo impedire l'attuazione della legge ventiquattro
In merito
Allarmista diciotto di cui parlava anche
L'onorevole Falcone
Voglio ricordare che proprio questo avviso lo abbiamo ripreso io l'Assessore Borsellino qualche mese fa
E che proprio in queste settimane diciamo si esiterà l'istruttoria ma che vi invieremo l'esito comunque a a fine mese ecco di tutto quello che il percorso e anche gli diciamo il merito di questo Governo perché proprio l'avviso diciotto dove essere sincera
Ritengo che sia un buon esempio di formazione
Ora
Anche qualche altra precisazione
Le borse di studio di medicina le borse studio medicina anche in verità non sono di mia competenza però come ha ricordato l'onorevole Fontana
Già qualche mese facciamo presi mi ero presa la responsabilità di e aiutare
I giovani medici e provando a spostare diciamo le risorse sul fondo Cesaro europeo ma
L'abbiamo sempre detto che questo meccanismo si potrà avviare soltanto con la nuova programmazione europea quindi da gennaio
E poi io dire appare proposito anche se è un questo merito dell'Assessore Borsellino che quest'anno è stato il primo anno
Che il Governo non si è indebitato con le università è appagato le borse di studio alle università che era una cosa che non avveniva data anni infatti saprete sicuramente meglio di me che c'è un debito pregresso che ci portiamo dietro
Ora
Andando diciamo entrando nel dettaglio delle mozioni
Dalla mia nomina come assessore regionale dell'istruzione della formazione professionale in Sicilia è passato poco meno di un anno e mezzo
Nonostante il non lungo lasso di tempo trascorso dal mio insediamento posso affermare senza timore di smentita
Di avere avviato e in parte già realizzato un percorso politico amministrativo di riforme rilevanti
Che si stanno incidendo in modo significativo in un settore particolarmente sensibile quale quello della formazione professionale
E che hanno determinato una netta inversione di tendenza rispetto alle politiche praticata nel passato che hanno spesso prodotto inefficienze e sprechi di inadempienze nonché uno sviamento dell'azione dell'assessorato dalla sua funzione tipica
Ho voluto valorizzare il ruolo della concertazione al fine di favorire una sempre più elevata capacità di scambio di comunicazione tra istituzioni e partenariato socioeconomico
Entrando nel merito della formazione professionale
Ho attivato sin da subito un processo di riforma radicale complessivo sia per moralizzare il settore sia per collocarla tra gli
Mozione e il mercato
Sì abbandonata e lasciata alle spalle la vecchia via della formazione assistenza assolutamente non utile alla nostra terra che ha prodotto esclusivamente in questi anni corsi ripetitivi e disarticolati
Non programmati dall'Amministrazione gestiti spesso senza le necessarie competenze con un uso talvolta distorto del denaro pubblico
Si è puntato ad una formazione di qualità innovativa che coniughi sviluppo e legalità una formazione che diede giovani siciliani
Effettive competenze spendibili nei mercati internazionali che imponga standard professionali adeguate
Una formazione legata con il territorio che ne costituisca strumento per lo sviluppo una formazione quindi sostenibile che sia volano di crescita economica ed occupazionale
Occorre diversificare personalizzare l'offerta formativa integrarla con le esigenze di professionalizzazione sempre più elevate richieste dalla trasformazione tecnologica del mondo produttivo
Ora introdotto forti elementi di novità rispetto al passato a maggiore garanzia della qualità dell'attività formativa dell'utilizzo delle risorse pubbliche e della salvaguardia dei livelli occupazionali
Dalla di approvazioni a priori azione della funzione di programmazione delle attività formative in passato lasciata ai clienti sulla base di processi di con
Do tra istituzioni e partenariato socioeconomico alla riduzione della spesa formativa di circa settanta milioni di euro con al contempo la garanzia dei livelli occupazionali
Dal taglio dei costi inutili alla certificazione delle competenze
Dalla reintroduzione delle garanzie previste dalla legge per gli operatori della formazione e l'aggiornamento dell'albo che non si faceva da quasi vent'anni che
Questo Governo ha voluto onorevole Ciancio l'abbiamo chiesto noi a giugno con una direttiva Assessoriale ora entra norme in merito anche dell'altro
Abbiamo avviato anche un'importante riforma che quella dell'accreditamento degli enti di formazione quest'ultimo aspetto lo ritengo assai importante perché ho proceduto a distanza di anni alla
Di tale revisione dei criteri di accreditamento degli enti affinché un nuovo e più rigoroso sistema di accreditamento possa concorrere al cambiamento sostanziale della cultura della formazione in Sicilia
Di enti accreditati in via provvisoria o definitiva erano mille novecento ventotto per un totale di sedi operative accreditate pari a due mila cinquecento quattro
Con il nuovo sistema sono pervenute numero settecentouno istanze di cui settecentosettanta per adeguamento detti accreditamento e trentuno nuove pratiche
Numero trecento di questa settecento uno numero trecentottantacinque sono state già valutate
Numero ventisei con esito positivo numero trecentocinquantanove con esito negativo e richiesta di integrazione le rimanenti numero trecentosedici pratiche sono in fase di valutazione
Non posso tuttavia non rilevare che proprio in questi giorni e se non sbaglio lo ricordava l'onorevole Panarello sia essa è stata indetta una manifestazione dei sindacati che vogliono una formazione che prescinda dalla presenza degli enti di formazione
Particolare attenzione è stata riservata dall'assessorato i temi della sicurezza
Sono state disposte ispezioni a salvaguardia dell'utilizzo corretto del denaro pubblico e della sua destinazione per le finalità previste nei decreti di finanziamenti ivi compreso il pagamento delle retribuzioni dei lavoratori o per garantire il rispetto del blocco delle assunzioni disposto dall'Amministrazione nei confronti degli enti formativi
Al fine di moralizzare il sistema della formazione professionale e garantirne l'affidabilità si è proceduto alla revoca dell'accreditamento di oltre duecento enti
O perché di fatto non più operanti o perché non davano garanzie in ordine all'affidabilità anche morale dal
L'UNIRE quali coinvolti anche in indagini giudiziarie
In tutti questi casi in cui dagli atti processuali sono emersi a carico degli enti e dei loro rappresentanti o soci comportamenti che avrebbero potuto esporre l'Amministrazione ad un significativo danno sia patrimoniale sia
Morale ci sia costituiti parte civile
Si sono rafforzate le cautele antimafia mi procedimenti finalizzati all'attivazione di processi formativi e si è definita una strategia
Di contrasto ad un uso distorto delle risorse pubbliche e alle infiltrazioni malavitose attraverso l'adozione di ulteriori misure di legalità
Quale l'obbligo della sottoscrizione del dei patti di integrità che è stato imposto agli enti di formazione sia per accreditarsi sia per svolgere attività formativa per conto dell'Amministrazione regionale ed è stato questo Governo a farlo per la prima volta
Sempre nell'ottica di una intensificazione dei controlli dei citati settori e garantire il corretto esercizio delle attività formative in costanza di esercizio l'assessorato sottostà dopo la Guardia di Finanza un ulteriore protocollo che prevede l'impegno dei comandi provinciali nelle attività di verifica sulle attività finanziate ai privati con risorse pubbliche
Infine con la delibera duecento del due mila e tredici è stata revocata la circolare trentuno del cinque dicembre del due mila e undici
Dell'assessorato regionale
Operazioni di cessazione di ramo d'azienda intervenuta tra enti di formazione professionale e quindi è stata vietato è stato vietato il trasferimento di attività formative da un ente a un altro
Considerate stia in maniera unitaria sia parcellizzata come operazioni di gestazione di ramo d'azienda
Ora entrando nel merito delle varie mozioni per quanto riguarda la
Mozione sedici
Ritengo io per attori della formazione professionale i principali attori del settore quindi qualsiasi processo di riforma non può prescindere la dà dalla tutela di essi
Coerentemente con tale pensiero voluto assumere le garanzie dei lavoratori come principio informatore della mia azione di governo nel settore e proprio per questo la mia gestione ha determinato il reingresso il reingresso
Nel mondo del lavoro di operatori che ne erano invece fuoriusciti ho voluto reintrodurre tutte le garanzie previste dalle leggi regionali vigenti quindi anche sulla legge parlando della legge ventiquattro
A favore dei lavoratori eliminate di fatto dei precedenti Governi
In particolare per la prima volta dopo anni per effetto della deliberazione di Giunta duecentodue mila e tredici e delle direttive Assessoriali di giugno e luglio due mila tredici tutti gli enti già
Quindi attività formative per la partecipazione all'annualità due mila tredici due mila quattordici sono stati obbligati
Pena il mancato finanziamento dei percorsi
A creare un conto corrente dedicato per le spese del personale accompagnato dall'adozione di sistemi volti ad imporre agli stessi enti il pagamento mensile delle retribuzioni e lavoratori
E a reclutare il personale da impiegare nelle attività formative dall'albo degli operatori della formazione professionale
Tutti i decreti di finanziamento agli enti per l'annualità due mila tredici due mila quattordici sono stati strutturati con il riferimento e due obblighi
Ad oggi sono in corso delle ispezioni appunto per verificare che questi due obblighi sono di fatto stati rispettati e conto di portare l'esito delle ispezioni in cui
La Commissione inoltre è stato imposto agli enti di destinare almeno l'ottanta per cento del finanziamento alle spese del personale
Raggiungendo così il duplice scopo di garantire il mantenimento dei livelli occupazionali di ridurre al contempo le spese di gestione degli enti
Voglio evidenziare che ho voluto fortemente la reintroduzione dell'albo di cui all'articolo quattordici della legge ventiquattro attraverso il suo aggiornamento che ripeto non si faceva da quasi vent'anni
In quanto strumento fondamentale per la salvaguardia delle posizioni giuridiche rilevanti degli operatori della formazione professionale
Per questo imposto in aderenza con il dettato normativo che chiunque gestirà
La formazione professionale in Sicilia avrà l'obbligo di utilizzare per il presente per in strutture per il futuro ed esclusivamente il personale iscritto all'Albo
Sempre garanzia dei livelli occupazionali anche nella filiera o in strada questa Amministrazione ha introdotto negli avvisi e ne relativi capitolati l'obbligo per gli enti formativi di assumere per l'espletamento delle attività gli operatori iscritti all'albo
Sempre nella filiera o ente coerentemente con le scelte effettuate nelle altre filiere ho voluto esigere la salvaguardia dei livelli occupazionali quale condizione particolare per l'
Assegnazione dei percorsi formativi agli operatori economici subentrati ad altri nei casi in cui a quest'ultimo a quest'ultimo sia stato revocato l'accreditamento
Ancora voluto salvaguardare oltre diritti degli utenti i livelli occupazionali in tutti quei casi in cui la revoca dell'accreditamento da parte dell'Amministrazione regionale
Hai istituzione formativa verde determinato il prezzo che certe licenziamento dei lavoratori
Impiegati presso di esse
Ed infatti quella delibera di Giunta numero trecentosettantaquattro del diciotto novembre oltre ad essere assicurata continuità formativa
Agli allievi potranno ritornare ad avere un'occupazione io altri nove di oltre novecento dipendenti di numerosi enti a cui è stato revocato l'accreditamento
Per ragioni di mala gestio di portata talvolta tale da essere anche
Al centro di inchieste giudiziarie attraverso l'affidamento in house delle commesse aventi ad oggetto l'attività formativa il Ciapi di Priolo a tal proposito voglio fare una precisazione i laboratori che
Parteciperanno al progetto promette del Ciapi di Priolo sono mille otto e non due mila e otto
E come abbiamo più volte detto abbiamo in un primo momento stanziato una commessa che garantisse mille quattrocento lavoratori che appunto erano quelli che uscivano dagli enti appurammo revocato l'accreditamento e al
Un i licenziati abbiamo fin da subito una volta che l'elenco ha sforato i mille quattrocento detto che avremmo diciamo aggiunto altri finanziamenti per garantire comunque tutti i mille otto lavoratori
Oltre a questi lavoratori infatti grazie l'affidamento di attività formativa il Ciapi di perito Priolo
Potranno ritornare a lavorare anche quella
Oratori espulsi dal sistema
Negli anni precedenti e destinati a fuoriuscire per cause non imputabili a questo Governo
Nel percorso del Ciapi di Priolo non solo lo ripeto non solo verranno inseriti i laboratori degli enti a cui abbiamo revocato l'accreditamento ma anche quelli dice iniziati di cui poc'anzi ha poc'anzi parlava l'onorevole Falcone
Che vengono dagli enti quali Lara nell'ancora Lampre il centro i famosi licenziati che questo Governo ha approvato all'indomani dal suo insediamento
Al fine di assicurare pagamenti e lavoratori alla possibilità di attivare percorsi di riqualificazione è stato anche per l'annualità corrente finanziato il fondo di garanzia impinguamento scompaia competente capitolo di due milioni
Come già detto al fine di rendere più efficiente il sistema dei pagamenti nel settore della formazione professionale con la delibera duecento del due mila tredici la Giunta regionale ha semplificato notevolmente le procedure ENEA ottimizzato i tempi
In merito alla mozione trentatré in ordine alla questione sottoposta dei firmatari della presente mozione
Rappresenta innanzitutto che la problematica relativa ad una procedura di contestazione mossa alla Regione Siciliana dalla Comunità europea per progetti riferiti all'F sei il periodo due mila due mila sei
Ciò premesso evidenzio che questo Governo che poi a quello che ci chiede battere la mozione per porre rimedio alle criticità evidenziate ci ha già avviato un negoziato con Bruxelles
Mozione duecentoquarantasette in ordine alla mozione in questione poiché innanzitutto rappresentare che questa Amministrazione
Per l'annualità formativa in corso è messo tutti i decreti di finanziamento per un importo pari a
Centosedici milioni seicentosettantanove mila euro per
L'ambito Forgione e sessantaquattro milioni e seicentottantatré mila euro per l'ambito FAS e ancora cinque milioni trecentosessantacinque mila euro per l'ambito effettivi
Inoltre per garantire i corsisti impegnati latita formative due mila dodici due mila tredici come avevo appunto detto poc'anzi abbiamo fatto
Abbiamo decretato un finanziamento pari a trentacinque milioni per il Ciapi di Priolo anche per il settore dell'OIV
E questo lo ricordavano ricordo chi sono stati emessi dei decreti di finanziamento anch'essi esecutivi e in particolare sono stati emessi per i primi anni annualità due mila tredici due mila quattordici
Decreti di finanziamento pari a diciassette milioni quattrocentonovantuno mila euro per numero duecentosei percorsi in cui sono coinvolti i cinque mila settecento diciannove agli eredi
Per i secondi anni annualità due mila tredici due mila quattordici di finanziamento pari a quindici milioni e centotrenta mila euro
Per numero centosettantotto percorsi in cui sono stati coinvolti tre mila quattrocentocinquantanove agli eredi per i terzi anni
Che ricordo che qualcuno ha detto che eravamo finanziate per sei anni è stato emanato l'avvio
Scusate restate abbiamo emanato l'avviso numero due
è un decreto di impegno pari a otto milioni in ordine i pagamenti sulle filiere formative di mia competenza tra le quali voglio ricordare anche in merito alle ultime notizie distanza PROMISTAMP emerso non rientra la filiera degli sportelli provvede multifunzionali
Vi informo che nel di nei diciotto mesi del mio mandato sono stati emessi i pagamenti per attività formative pari a trecento
Tanta milioni di Europ in diciotto mesi noi abbiamo messo mandati per trecentoquaranta milioni dia
Di dopo Chiodare qualche altro dato sulla di studenti prima annualità abbiamo erogato praticamente a tutti gli enti locali da per cento del finanziamento per un importo pari a duecentotredici milioni cinquecentosessantasei mila euro
Per quanto attiene il pagamento del saldo sapete bene che l'avviso venti prevede che la chiusura degli oltre seicento progetti formativi che comprendo circa due mila e settecento corsi conclusi presuppone dopo la nomina della Commissione di esame da parte dell'Amministrazione adempimento presto che già
Concluso le visite in loco programmate dal servizio che segue la fase dei controlli e quindi la generazione della nota di determinazione finale della Fondazione erogabile che unitamente il decreto di chiusura sarà inviata alla Corte dei conti per la registrazione e la successiva erogazione del saldo tale procedura e normativamente ineludibile ed è comune ai fondi a tutt'
Fondi europei
Al fine di rendere più efficiente il sistema dei pagamenti nel settore della formazione professionale ho attivato un'opera di riorganizzazione e semplificazione dei processi
Attraverso norme chiare e di semplice applicazione che non lasciassero spazia interpretazioni di comodo e che potessero dare certezze
Agli operatori sotto questo aspetto quindi ho semplificato attraverso una concertazione sociale le procedure amministrative e di funzionamento del settore nel rispetto comunque dei principi di trasparenza concorrenza efficienza dello economicità
Ad esempio gli enti quest'anno a differenza che nell'annualità precedente potranno richiedere l'anticipazione del settantacinque per cento all'avvio del settanta per cento dei corsi e questi sono fatti perché
è una grande semplificazione rispetto al sistema di rilevazione delle risorse della mia vita precedente che prevedeva invece tre richieste di anticipazione sulla base dello stato di avanzamento fisico dei percorsi formativi e una quarta
Richiesta per il saldo quest'anno quindi invece avremo tre sorriso soltanto tre richieste di somme da parte degli enti di cui le prime due pari al venticinque per cento e al cinquanta per cento e delle attività
Sulla presenta annualità mi informa mio dipartimento che dobbiamo che abbiamo soddisfatto tutte le richieste in regola in regola di anticipazione del venticinque per cento e le richieste pervenute per l'ulteriore cinquanta per cento
Voglio precisare che
Lungi da noi negare che indubbiamente l'Amministrazione può avere dei ritardi ma sto leggendo una relazione che potrei anche
Distribuire che parla di fatti concreti ci sono delle procedure e l'utilizzo del Fondo sociale europeo ci impone delle procedure che non sono assolutamente superabili con semplicità
Per rendere più semplice rapporto tra amministrazione e mondo della formazione e l'aggiunta di governo su mia proposta soprattutto con l'obiettivo di garantire rapido pagamento degli operatori coinvolti nei processi formativi adottata un'importante deliberazione
Che ha semplificato notevolmente le procedure ad esempio prevedendo lo svincolo delle polizze fideiussorie una volta accertata la materiale esecuzione della prestazione dovuta ENEA occhi Zacchia i tempi richiesta dell'informativa antimafia una tantum alla stipula del contratto e intervento sostitutivo nelle ipotesi di DURC non regolare e questa è stata una cosa assolutamente diciamo
Ben vista sia dei sindacati sia
Dagli enti di formazione iniziative queste che hanno già consentito di accelerare le procedure per i pagamenti
In ogni caso di volta in volta si sta provvedendo a garantire il tempestivo esborso delle somme per gli stipendi con misure concrete suppletive volte a dirimere i dubbi interpretativi che sorgono talvolta dei funzionari coinvolti un esempio è stato
Un caso che è capitato riguardante l'ampia e Catania
Inoltre
Anche per quanto riguarda noi stessi precisa che questo Governo ha ereditato una realtà
Caratterizzata da un arretrato amministrativo che banda e gli anni due mila e sette due mila e otto ad oggi per un totale di circa nei mille cinquecento pratiche
Si è istituito un apposito gruppo di lavoro per smaltire nei tempi più celeri possibili tutte le pratiche arretrate che ha già prodotto buoni risultati in termini di svincoli polizze fideiussorie e di pagamenti pregressi
Indubbiamente è di fondamentale importanza il potenziamento della struttura burocratica del Dipartimento
Con ulteriori risorse umane ne facevate accenno durante i vostri interventi ma non posso non evidenziare che ben due atti di interpello
Sono stati sollecitati dalla sottoscritta al Dipartimento che sono stati fatti Marche vermouth tre volte sono andati deserti
Tuttavia ho richiesto già all'assessorato alla funzione pubblica di convocare i sindacati del comparto per concertare con esse le modalità per consentire al di par
Ti mento regionale dell'istruzione della formazione di avere una dotazione effettiva di personale tale da rendere maggiormente efficiente l'azione amministrativa
A garanzia del corretto utilizzo delle risorse pubblico o poi voluto rafforzare le modalità di rendicontazione di controllo della spesa
Come è noto l'attuale sistema di finanziamento della spesa sostenuta dagli enti gestori di attività formative e basata sul criterio del costo standard il quale modulato su una quota fissa di centoventinove euro per ogni ora corso erogata
Per evitare eventuali
Refluenze ho disposto al Dipartimento di introdurre anche con effetto retroattivo le misure più appropriate per abbinare al metodo di finanziamento della spesa basata sull'unità di costo standard una metodologia di analisi dei costi reali
Tali controllo più analitico
Sarà quindi effettuato sia per le attività concorsuali a valere sugli avvisi le misure ancora pendenti ed in corso di rendicontazione sia per quelli che saranno attivati nell'ambito degli interventi successivi inclusa la seconda annualità dell'avviso venti
E stato innanzitutto avviata una capillare attività ispettiva
Su tutti gli enti gestori al fine di verificare l'utilizzo delle risorse ricevute per il prof due mila undici e la loro destinazione al pagamento delle retribuzioni dei lavoratori il rispetto da parte degli enti di formazione del blocco delle
Funzioni al trentuno dicembre due mila otto disposto dall'Amministrazione regionale nonché dell'utilizzo per l'annualità due mila tredici due mila
L'ordine sì del personale avente i requisiti per l'iscrizione all'albo ossia assunto con contratto a tempo indeterminato al trentuno dicembre due mila otto
Dagli accertamenti
Sull'utilizzo delle risorse dei prof sono emerse delle irregolarità
Che hanno determinato l'Amministrazione ad emettere provvedimenti di revoca degli accreditamenti mentre sono ancora in itinere gli accertamenti sul rispetto del blocco
O delle assunzioni e sull'utilizzo da parte degli enti finanziati per l'annualità formativa due mila tredici due mila quattordici del personale avente i requisiti per l'iscrizione all'albo
Mozione
Duecentocinquantadue quella sull'albo degli operatori tra le misure previste
Dall'ordinamento regionale a salvaguardia delle posizioni giuridiche rilevanti dagli operatori della formazione professionale
Dia senza dubbio l'albo di quell'articolo quattordici della legge regionale numero ventiquattro del settantasei reale strumento di garanzia di stabilità e continuità lavorativa per gli operatori della formazione
In quanto egli svincola assolutamente dalla sorta dei clienti ed è proprio per questo che ne ho voluto fortemente la reintroduzione attraverso il suo aggiornamento che non si faceva da quasi vent'anni ritengo che in ottemperanza ad uno specifico obbligo di legge
Chiunque gestirà la formazione professionale avrà l'obbligo di utilizzare per il presente per il futuro esclusivamente al personale iscritto all'Albo in particolare con la circolare Assessoriale
Numero uno del quindici maggio del due mila tredici o diramato le linee operative per la presentazione delle istanze
Per l'inserimento nell'albo degli operatori della formazione professionale sia docente che non docente assunto a tempo indeterminato entro il trentuno dicembre
Due mila otto a seguito dell'esame delle circa nove mila istanze pervenute si è proceduto alla formale istituzione dell'albo con decreto Assessoriale
Ad ottobre del due mila tredici contenente otto mila trecentotrentanove operatori a garanzia dei principi di trasparenza ho disposto l'espletamento dei controlli sui dati auto dichiarati dai distanti
Per una
Maggiore efficacia dei controlli l'Amministrazione si è avvalsa di un sistema di incrocio di dati forniti rispettivamente dall'Agenzia delle entrate da Lindsay dalle comunicazioni obbligatorie datoriali
Sono stati del pari esaminati tutti i certificati giudiziari al fine di viti verificare la sussistenza dei requisiti morali previsti dall'articolo quattordici della legge ventiquattro del settantasei
Dagli accertamenti effettuati
Sono emesse presunte irregolarità per circa mille unità di personale e riguardanti la sua si riguardi anche la sussistenza dei requisiti sia di ordine professionale assunzione a tempo indeterminato entro il trentuno dodici due mila otto sia di ordine morale
Più radicali
Analiticamente trecento undici sono state le istanze per le quali RX rinvenuto un contratto a tempo determinato
Trecentonovantuno sono state le assunzioni avvenute oltre il trentuno dicembre due mila otto
Duecentoquarantaquattro di esclusi per mancanza di requisiti morali ventiquattro i soggetti dimissionari ottantacinque gli esclusi per incompletezza della domanda presentata
Distruzione
Delle pratiche concernenti l'esclusione dei soggetti
Istanti dall'albo sono ancora in itinere
E sono portate avanti dall'amministrazione procedente nel pieno rispetto del contraddittorio con le parti interessate per questo stiamo perdendo tempo perché al di là della nostra verifica
Ci sembra corretto accertarci che effettivamente quei dati mancano
Entro il mese di giugno comunque dal corrente anno del corrente anno verrà definito l'albo e pubblicato ufficialmente nella Gazzetta Ufficiale voglio rappresentare che al fine di riqualificare
E di strutturare il sistema della formazione professionale sono in corso avviate dalla sottoscritta sono in corso di definizione al Pugni progetti con il Ministero del lavoro e per avviare una serie di interventi anche incentivare anti per la fuoriuscita dal settore
Per quanto riguarda la mozione trecentosettantadue in ordine alla mozione in esame inerente la destinazione delle risorse del fondo di garanzia
Si evidenzia che l'Amministrazione nel rispetto delle previsioni di legge ossia dell'articolo uno comma uno della legge regionale dieci due mila e undici destina le risorse disponibili coerentemente al dettato
Vivo in conformità con gli istituti di sostegno al reddito e di riqualificazione professionale previsti dalla normativa nazionale vigente e dei contratti di settore e secondo le relative modalità di applicazione
Come detto per l'annualità
Corrente il fondo di garanzia pari a due milioni settecentonovanta mila euro se l'Assemblea lo riterrà opportuno a rimpinguare ulteriormente questo fondo di garanzia di certo troverà
Una porta aperta da parte del Governo
Sì per quanto riguarda la mozione duecentottantatré in merito alla
Commissione l'istituzione di una Commissione ad hoc
Inutile dire che nulla osta da parte mia da parte del Governo ma è anche vero che non hanno più volte ricordato i componenti della quinta Commissione
Che è un lavoro diciamo analogo lo stiamo già facendo in con quindi a Commissione ma ripeto ove dovesse esserci questa esigenza non
Non nulla osta da parte nostra per restituirne una ulteriore
Per quanto riguarda invece la programmazione duecento la mozione scusatemi duecentottantaquattro
In linea con questi obiettivi sin dal mio insediamento o pianificato e programmato le attività formative
Facendo procedere le scelte assunte dall'Amministrazione regionale
Da processi di confronto e di comunicazione tra istituzioni e partenariato socioeconomico integrate dei dati statistici rilevati dai sistemi informativi Censis e Istat
Per un Alanis un'analisi specifica sulle figure professionali e sulle filiere Prodi produttive connotati da maggiore domanda di lavoro in Sicilia ricordo che qualche mese fa appunto
Abbiamo presentato questo progetto faro che di fatto ha fatto questo ha raccolto quelle che sono diciamo le istanze le esigenze ecco del mondo del lavoro nella nostra Regione
è programmeremo lo abbiamo già fatto con la seconda annualità ma soprattutto nella prossima letto il pacchetto diciamo che l'offerta formativa su quelle istanze
Voglio anche ricordare che questo Governo è stato il primo nel marzo scorso a convocare nella stessa stanza per parlare di formazione le associazioni di categorie le scuole le università i sindacati e gli enti di formazione che come
Qualcuno di voi ha ricordato ed ero non avevano mai discusso prima di quel momento insieme
A tal fine sono stati costituiti appositi tavoli tecnici e si sono espletati numerosi incontri che hanno consentito di individuare le linee programmatiche lungo le quali proiettare l'operato dell'Amministrazione regionale
Idea ispiratrice dell'azione dell'assessorato in sostanza è stata quella di far votare l'intero settore attorno alla dialettica permanente trentini storia ed operatori economici essendo proprio quest'ultimi i soggetti che orienterà il mercato del lavoro attraverso la richiesta della professionalità
Delle professioni da ritenute più necessari
Ed è stato sulla base di tale
Dialettico confronto che è stata pianificata l'attività formativa sia per l'annualità due mila tredici due mila quattordici sia
Per l'annualità due mila quattordici due mila e quindici che si è distinta rispetto al passato oltre che per la già citata riappropriazione
Della funzione di programmazione da parte dell'assessorato anche per la salvaguardia dei livelli occupazionali
Venendo ora alla mozione in argomento si rappresenta che per quanto riguarda
L'adozione del Piano regionale dell'offerta formativa previsto dalla legge ventiquattro del settantasei
L'amministrazione sia per razionalizzare le economie regionali il
Che costituivano il bacino finanziario del prof
Sia per ambo armonizzare all'ordinamento formativo comunitario attragga traghettato l'offerta formativa interamente sul Fondo sociale europeo
Dirà mando in tal modo in attuazione del POR FSE e duemilatre sette due mila tredici specifiche misure per finanziare corsi di formazione professionale sulla base dei fabbisogni lavorativi individuati
Su tali basi voglio ricordare che sono stati adottati gli avvisi diciannove e venti già nel due mila e undici
Con il primo si è dato continuità programmatica è gestionale agli enti di formazione che operano nell'ambito nell'ambito dell'obbligo formativo
E del contrasto alla dispersione scolastica con il secondo si è data continuità programmatiche gestionale a tutti gli altri bacini di utenza formativa già destinatari del prof
In particolare l'avviso venti ha finanziato progetti per soddisfare un bar un fabbisogno formativo regionale quantificato in due milioni di ore sulla base di una
Di una terna di
L'intervento ovvero i giovani in attesa di occupazione Forgione
I soggetti a rischio di margini tasse marginalità sociale FAS e lavoratori quelli della formazione professionale permanente
Il prosieguo delle attività formative dell'avviso venti è stato assicurato con la sua eredità di edizione
Per l'annualità successiva il due mila quattordici CONAI con una riduzione del monte ore programmato del dieci per cento facoltà prevista dallo stesso avviso venti in attuazione della brevità prende il piano straordinario per il lavoro in Sicilia opportunità a giovani
I
Tale atto è è un atto programmatico concreto approvato con deliberazione di Giunta regionale numero duecentoquindici nel giugno due mila e dodici quindi è qualcosa che è avvenuto anche prima che arrivassimo noi
E finanziato con quattrocentocinquantadue milioni di Euro e sensi del decreto numero venticinque del ventitré aprile due mila e tredici del Ministero dell'economia e delle finanze avente ad oggetto il finanziamento a carico
Del fondo di rotazione di cui alla legge centottantatré del mille novecentottantasette per l'attuazione degli interventi previsti nel piano di azione coesione con cui sono state zero stanziate le risorse tanti dalla quota di finanziamento statale a carico del citato fondo di rotazione ex legge centottantatré del mille novecentottantasette per i programmi operativi regionali e nazionali che hanno aderito al patto
In particolare alla brevità predetti hanno giovani sono stati destinati duecentoventi milioni via euro
Oltre sessanta milioni in meno rispetto alle risorse impiegate nell'annualità precedente sotto la precedente Amministrazione
Con tali risorse sono stati finanziati progetti formativa di formativi della linea Forgione è falsa di cui sono principali destinatari giovani fino a trentacinque anni di età
Inoltre con apposita deliberazione di Giunta regionale cui ha fatto seguito la direttiva duecento due mila seicentonovantacinque del diciotto settembre del due mila tredici
Sono state destinate risorse pari a sette milioni cinquecento mila euro per la formazione permanente rivolta ad utenti indipendentemente dalla loro età
Quindi sono stati ridotti i Budget finanziari per percorsi e si sono sensibilmente ridotti i costi espletati il precedente anno e non aderenti all'esigenza del mondo del lavoro
Sulla base delle suddette direttive sono state presentate
Le istanze progettuali istruite dagli Uffici dell'Amministrazione regionale e sono stati assunti relativi decreti di impegno e il finanziamento per un totale di cinquecentocinquantasette progetti
In particolare sono stati emessi i decreti di finanziamento pari a cento sedici milioni e settecento settantanove mila euro per l'ambito Forgione sessantaquattro milioni e seicentottantatré mila euro per l'ambito FAS
E cinque milioni trecentosessantacinque mila euro per l'ambito formazione permanente
Inoltre per garantire i corsisti impegnati nell'attività formativa
Due mila dodici due mila tredici presso enti in cui è stato revocato l'accreditamento è stato già emesso un decreto di finanziamento pari a trentacinque milioni di Euro a favore del Ciapi di Priolo autorizzato ad operare in house providing per la Regione Siciliana
Con un abbattimento dei costi pari al trenta per cento rispetto alle analoghe attività portuali espletate nell'annualità precedente dagli enti
Assegnatari e con una limitazione della spesa
Di gestione ad una somma non superiore al cinque per cento del finanziamento obiettivo che sarà reso possibile grazie all'utilizzo per l'espletamento delle attività portuali di strutture
E di proprietà degli enti pubblici a tal fine infatti voglio ricordare che questo risparmio con l'assegnazione della commessa al Savini briciole anche potuto avvenire sulle spese di gestione grazie ad protocollo ed in essa ha firmato con l'ufficio regionale scolastico che ci consentirà di utilizzare le scuole
Come luoghi per fare formazione dove fare formazione
Si evidenzia che i percorsi formativi sono stati strutturati per la prima volta
In modo da consentire l'acquisizione da parte dei destinatari di una qualifica professionale corrispondente al quadro europeo dove europeo delle qualifiche
E comunque in ogni caso dei livelli di competenze e conoscenze tecniche di base necessarie per rafforzarne le opportunità di accesso al mercato del mondo del lavoro
Si evidenzia ancora che con i suddetti percorsi formativi come programmati dall'Amministrazione regionale si è voluto intervenire per favorire la promozione del successo formativo
E professionale dei cittadini siciliane siciliani anche con riferimento particolare a quelli con difficoltà legate a fenomeni di marginalità sociale o bassa scolarità
Si rappresenta ancora tende
Il riferimento alla presunta lesione dei diritti dei lavoratori legata alla mancata propedeutica adozione del Piano dell'offerta formativa
Appare fuorviante in quanto non avente alcun fondamento normativo ed infatti le garanzie di cui alla legge regionale numero venticinque del novantatre non presuppongono l'avvenuta due
Sì era il Piano dell'offerta formativa bensì l'inserimento dei lavoratori dell'operatore nell'albo di quell'articolo quattordici della legge ventiquattro del settantasei dello stupro che lo scrivente ha provveduto ad aggiornare
Anche per l'annualità in corso per le annualità successive si programmi l'anno di attività formative ancorandoli alle dotazioni comunitarie e nazionali a ciò destinate grazie
Grazie assessore allora chiusa la discussione generale passiamo alla votazione delle mozioni che abbiamo trattato fino ad ora e ovviamente seguiremo l'ordine così come elencate nell'ordine del giorno a tal proposito ricordo che per quanto riguarda onorevole Cera
Abbiamo già chiuso la discussione generale si può parlare sull'emendamento ceto stavo arrivando come questo un attimo soltanto giusto ricorda i colleghi che seguiremo l'ordine così come legato nell'ordine del giorno e quindi la prima mozione che
Voteremo sarà numero sedici
Alla quale sarà presentato un emendamento a firma non la vuole Ciancio prego onorevole
Sì grazie Presidente giusto per a rispondere velocissimamente all'assessore
Del Prete Rita corda con la dottoressa corse la cunicoli con i tempi perché la dottoressa fino
Anzi il decreto diceva che entro trenta giorni sarebbe stato pubblicato in realtà
Il decreto di pubblicazione dell'albo provvisorio diceva che entro trenta giorni sarebbe stato pubblicato quello definitivo non è stato pubblicato la dottoressa corse l'ha detto che già tre settimane fa dovrà essere pubblicato ora lei sta dicendo a giugno io spero che
A giugno venga pubblicate perché se no devo supporre che ci sia una volontà precisa di non pubblicare quest'albo
Tutto qua detto questo è un emendamento che abbiamo presentato va proprio in questa direzione perché specifica per quanto riguarda il personale
Di di cui parla del comparto
Esattamente noi specifichiamo il personale assunto regolarmente entro il trentuno dicembre due mila otto e quindi
Rientrante nell'albo grazie grazie prego se subito
E si giusto velocemente mai in merito all'emendamento va benissimo anche se ripeto è una poi è la legge che impone di utilizzare e i lavoratori dell'albo in ogni caso in merito alla pubblicazione ufficiale penso che potete attenervi a quanto detto dall'assessore al ramo
Grazie
Prego si prego onorevole
Sull'emendamento prego onorevole Intini
Assessore sull'emendamento che condivido che condivido in pieno la collega Ciancio
C'è però una un fatto utile viene escluso il personale assunto attraverso la
Del collocamento che sono categoria privilegiata che solo dalle categorie protette cioè
In base ai numeri che ci sono praticamente la legge obbliga la quattro indossando Tornova lago attivando sessantotto del novantotto del
Ben novanta sessantotto dal novantotto praticamente
Dalla possibilità agli enti e mai ma chiunque anche all'amministrazione pubblica in base al personale che hanno c'è l'obbligatorietà di assumere personale di categorie protette quindi
è possibile io non lo so che oltre quella data ci sono ci sono sono state assunte persona che riguarda
Ma che comunque
Parliamo dei cifra illusorio
Quindi è questo che avvenga negò contenuto nella
Dall'emendamento grazie grazie onorevole Lentini ha chiesto di parlare rimediata Prodi nuova l'Assessore per una replica eventuale la onorevole Zafarana prego
Grazie Presidente volevo soltanto
Siamo nere non da una parte ringraziare l'Assessore per la relazione che sostanzialmente
Ha
Datate data la possibilità di potere vedere come ha fatto comunque il suo dovere c'era quello che la Regione avrebbe dovuto comunque fare normalmente
L'attività spettino all'attività di controllo attività di
N controllo sugli atti presentati dagli enti sono infatti rendicontazione assolutamente qualcosa che
Come dire grazie diciamo per averci informato di tutto l'iter seguito ma avrebbe dovuto comunque n farlo l'Amministrazione di per sé secondariamente ricordo la parola cofinanziamento che non dobbiamo mai dimenticare perché a momenti in cui ne parliamo di prof è vero che
Comunque l'articolo trentanove della legge ventitré novantacinque all'articolo appunto trentanove parla proprio di
Attività formative fatte in Co. finanziamento la Regione non può
In alcun modo esclude lei proprio indirizzo politico che si
Palesa propria Traverso impegno economico che dà comunque alla formazione perché e questo accade per tutte le attività relative I foche si fanno con i fondi europei
Soprattutto
è minimi in mi preme comunque è ribadire un concetto è l'avere fatto tutto esclusivamente attraverso
I fondi comunitari permette qua permette il meccanismo che poi sia tutto alle falde otto ecco appunto è questo il perché il lei Nenni passaggio fondamentale attraverso meccanismo amministrativo dopodiché ai lavoratori si trova in un marasma generale in cui non vince se non tema è nulla e non c'è più nessun riferimento di legge che possa e che finalmente difendere il proprio ruolo e la propria attività di lavoratori grazie
Grazie onorevole Zafarana prima di proseguire onorevole Lentini
Dico le così sarebbe meglio formalizzare quanto da lei e sulle
No prego onorevole prego assessore
Assessore prego perché
Mi hanno
è previsto quello che dice lei è già previsto nella legge a cui si fa riferimento stimo benissimo grazie prego il chiarimento Assessore allora
Procediamo alla votazione dell'emendamento presentato dal all'onorevole Ciancio
Parere del Governo
Assistita voleva
Parere favorevole lo pongo votazione che favorisse seduto chi è contrario si alzi l'assemblea approva passiamo quindi al

Allora pongo in votazione la mozione numero sedici così come emendata parere del Governo e allora sulla mozione inserisci ieri mattina va bene soltanto delle il secondo punto
è una cosa che andrebbe verificata prevedere l'immediata attivazione degli strumenti di cui la legge dieci dovrebbe proprio imporre comunque Sur allora negativa cioè no
Su questo secondo Cappon adesso
La
Dovrebbe esprimere a fare
Dovrebbe esprimere
Beh rimane agli atti la posizione dell'Assessore che
Va beh votiamolo con alla addolorato
Alla ma lei mi rimetto all'Aula si rimette all'Aula benissimo allora chi è favorevole all'emendamento alla mozione così come emendata resti seduto chi è contrario si alzi l'assemblea approva
Passiamo alla mozione numero trentatré
Parere del Governo
Favorevoli favorevole copre fa ora pongo in votazione chi è favorevole resti seduto chi è contrario si alzi l'Assemblea approva passiamo alla mozione numero due do quarantasette parere del Governo ma vorrei fare
Col parere favorevole votazione chi è favorevole si sentono è contrario si alzi l'Assemblea approva
Mozione numero duecentocinquantadue il parere del Governo
Favorevole copre Paolo come votazione chi è favorevole si seduto chi è contrario si alzi l'assemblea approva mozione numero
Duecentosettantadue Corrado Governo sì anche in questo caso favorevole no anzi no scusate mi scusate non è questione che
Parere contrario parere contraccolpo avere prego
Siamo in fase di votazione onorevole Ciancio davvero
Qua potrebbe molti dubbi chiedo una spiegazione l'onorevole Chianciano come dichiarazione di voto se vuole prego
Sì ammontino della collega cappello
Ma
Dico prevede praticamente l'applicazione del
Della legge cioè quel fondo il fatto che verrà questo determinato motivo ovvero verrai garantire del
Lanna un reddito a chi è posto Etienne l'albo dei formatori è che
Non ha una un incarico presso presso gli enti cioè i comma se dà parere negativo questo di cosa stiamo parlando
Anche Siena in alternanza
Prego
Una domanda a cui questo fondo in in realtà la è stato utilizzato mi risulta l'anno scorso anche per
Il sette per cento di questo fondo è stato utilizzato per la cassa integrazione in deroga come mai se finalizzato per legge alla mobilità anzi
Alla paga
Diciamo che la mobilità e quindi alla integrazione dei redditi PRI dipendenti
Grazie onorevole Sandro sarebbe dichiarazione di voto ha chiesto di parlare l'onorevole con arredo
Vorrei dire alla collega Ciancio
Colleghi vicini del
Movimento cinque Stelle che l'ordine del giorno deve essere coerente con la legge la legge dieci la legge dieci
Dice che la Regione può intervenire in maniera complementare rispetto alle tutele stabilite dalla normativa nazionale
Quindi il fondo di cui si parla se
Il settore tutto sarebbe un po'complicato perché la nell'aspetto in rapporto alla dotazione finanziaria
Se
Cento persone vanno in cassa integrazione l'area sulla base di quella normativa si può decidere che oltre agli all'ottanta per cento o il sessanta per cento previsto dalla normativa nazionale
Gli si dà un'integrazione questo vale per la cassa integrazione per la mobilità e così via dicendo ma non si può con il fondo sostituirsi al
Ma
Alle tutele nazionali quindi non è possibile che con il fondo si sia pagano alla cassa integrazione casomai si è integrata la cassa integrazione
Quindi io lo dico per evitare
Per evitare chianina
Io dico che
Si può dire invece vi attivare il fondo di garanzia perché i che io sappia non è stato neanche a privato perché dovrebbe essere gestito come dire dalle organizzazioni sindacali dalle organizzazioni degli enti e così via dicendo per per finalizzarlo ai compiti che prevede la legge che sono compiti tassativi e cioè il nome sostituire
Le tutele nazionali o farne dei propri ma integrarle soltanto grazie grazie onorevole Panarello prego assessore voleva replicare lego
Sono soldi sulla stessa linea dell'onorevole Panarello nel senso che
E questa questa mozione Vito deve chiaramente
E rispettare diciamo
Il dettato normativo e poi non possiamo sottovalutare una cosa io ho detto che nel fondo di garanzia ad oggi ci sono due milioni e qualcosa a meno che l'asta e non si impegna a dare copertura al fondo di garanzia
Ma capisci dico perché scusa
Dico perché lei parere contrario
Dicono non c'è la copertura
Abbiamo questo tipo di dibattito o per
Prego prego prego
Sì sì probabilmente abbiamo la mozione ovviamente ci mancherebbe altro voterà come
Però ripeto secondo noi la la cassa integrazione non è un istituto previsto per questo tipo di per questo settore grazie o
Che vuole
Ciancio allora la pongo in votazione la mozione numero due sette e due con parere contrario del Governo chi è favorevole alla mozione si alzi chi è
Contrario
Voto palese
Un attimo soltanto
Deve essere
Allora come già sapete il voto palese l'essere appoggiato da almeno sette
Onorevoli colleghi allora
A ma possiamo parlare allora andiamo per la verifica
è appoggiato benissimo allora ripeto pongo in votazione l'emendamento due sette e due con parere contrario del Governo chi è favorevole alla mozione vota verde chi è contrario alla mozione vota rosso dichiaro aperta la votazione
Va bene
Dichiaro chiusa la votazione
Votanti ventinove maggioranza quindici favorevoli diciassette contrari
Dodici l'Assemblea
Non è il numero legale
La sosta che sospeso per un'ora non c'è il numero legale
E allora
Abbiamo per la verifica
La richiesta viene appoggiata
E allora
Comunque si
Esatto allora per verificare la presenza di numero legale dicono gli uffici basta pigiare qualsiasi pulsante e fare il conteggio dei presenti in Aula per cui
Verifichiamo al la precedono legale
Apriamo
Dichiaro chiuso
L'Assemblea non è il numero legale pertanto visto apprezzate le circostanze la seduta è rinviata a martedì prossimo giorno
Sei maggio alle ore sedici
Prego
Stavo leggendo l'ordine del giorno non ancora suonato la campana onorevole vinciullo non si non si scaldi stavo dicendo semplicemente che la seduta è rinviata aggiorno sei maggio alle ore sedici con il seguente ordine del giorno Comunicazione e al punto due
Al punto due numero duecentodue numero due ottobre numero punto quattro al punto tre numero centosei tanto otto al punto quattro quarto novecentosettantasette appunto quinto discussione disegni di legge uno dunque se novantatré
La numero sei quattro due uno tre D uno tre o quattro o cinque temo se quattro cinque otto tre due uno nuovo di cui sede si è occupato sette quattro cinquantadue cinquantatré cinque quattro sei se uno tre sei tre otto sei sei due barra
La disegno di legge numero centoventi sette barra
Trattino trenta barra
Disegno di legge numero se ce ne siano tre barra Croce Rossa sette quattrocentosessantanove barra numero quattrocentotre barra nove trecentoquarantotto barra a numero uno barra a
Numero quattrocentosettantacinque barra numero cinquecentottantacinque barra numero sette barra A numero duecentoventitré barra numero cinquecentoventotto barra
Onorevole vinciullo capisco che le aveva chiesto ai sensi dell'articolo parla per intervenire ma
Visto che non è presente il numero legale io non ho altra alternativa che chiudere questa Assemblea rinviare come ho già detto a martedì sei maggio alle ore sedici la seduta è tolta