28APR2014
rubriche

Il Medio Oriente visto dal Cairo

RUBRICA | di Massimo Bordin RADIO - 00:00. Durata: 25 min 5 sec

Player
Puntata di "Il Medio Oriente visto dal Cairo" di lunedì 28 aprile 2014 , condotta da Massimo Bordin con gli interventi di Sabrina Gasparrini (collaboratrice di Non c'è Pace senza Giustizia ed esperta di geopolitica).

Tra gli argomenti discussi: Al Sisi, Arabi, Arabia Saudita, Arresto, Carcere, Democrazia, Diritti Civili, Diritti Umani, Discriminazione, Egitto, Elezioni, Esercito, Esteri, Fatah, Forze Armate, Fratelli Musulmani, Gaza, Geopolitica, Giustizia, Golfo Persico, Hamas, Integralismo, Islam, Israele, Kerry, Medio Oriente, Morsi, Mubarak, Netanyahu, Ordine Pubblico, Palestinesi, Pena
Di Morte, Politica, Presidenziale, Qatar, Ramallah, Razzismo, Religione, Rifugiati, Terrorismo Internazionale, Usa, Violenza.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 25 minuti.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale consci all'appuntamento settimanale con Sabrina Castellini il Medioriente visto dal Cairo e naturalmente credo che questa brutta verso dedicata
Loro esclusivamente ma in gran parte a quello che sta succedendo in Egitto oggi sulla campagna presidenziale su quello che
Si vada delineando vero lei elezioni quando ci saranno
Ma anche intanto sui fenomeni di repressione e di tali giudizi che si vanno ormai sommando l'uno all'altro da parte della della Governo militare e
Da questo punto di vista ci sono delle storie anche che abbiamo seguito passo passo per ultima quella con quelle numerose
Condanne a morte erogate da una Corte egiziana e poi arrivate ormai alla riconferma almeno in
Notevole parte di un numero che comunque superare le duecento in AIA
All'attenzione del Gran Muftì che sarà quello che poi dovrà definitivamente diciamo convalide argille oppure fare avvalere un un principio religioso che prevede comunque di soprassedere all'esecuzione in cambio naturalmente di altri computando la pena sostanzialmente
E poi oltre a questo però credo che ci occuperemo anche
Dell'area del Golfo delle
E di e di alcuni riflessi che riguardano perché se lei li vedremo perché si obbliga cominciamo dalle dalle vicende giudiziarie direi
Sì in realtà possiamo iniziare risale al cellulare non era presente alle presidenziali non ci sono novità sostanziali perché sappiamo essere in corso la raccolta delle delle sottoscrizioni a sostegno delle candidature e quello che
Il nuovo regime che si sta andando configurando in Egitto assoluta amici necessita di rivendicare
E
Diciamo la tappa elettorale come tappa fondamentale di un processo
Che porterà il Paese verso la transizione democratica e dopo l'infelice parentesi islamista per i cittadini diciamo la esigenza che che viene avvertita con maggior vigore è quella di in qualche modo di un ritorno alla stabilità
Alla sicurezza interna associata però ha tutta una serie di riforme che sono quelle che devono andare e nella direzione degli obiettivi rivendicati da piazza tra crisi e quindi giustizia sociale dignità libertà e lotta alla corruzione
Questo nuovo corso che si sta delineando poggia su un da una parte su un fiero nazionalismo che quello che viene manifestato di volta in volta in particolare dal maresciallo al sì sì
Con
Assieme a alla politica del pugno di ferro contro gli oppositori siano essi islamisti o anti regime militare si si sembra avere tutte le carte in regola
Per poter instaurare un regime che si presenta almeno
Allo stato come molto più autoritario di quello
Che ha caratterizzato l'era Barack nel nel trentennio passato quindi agli arresti alle detenzioni arbitrarie spesso in aperta violazione della della procedura penale egiziana
Si aggiunge ora un nuovo elemento di di inquietudine che nuovo solo in parte e mi riferisco
Ai luoghi di detenzione clandestini che in realtà appunto non sono una novità perché
Anche sotto Mubarak le forze di sicurezza disponevano di luoghi riservati dove interrogare molti dicono anche torturare i sospettati di terrorismo e di altri lega creati che comunque avevano attinenza con la sicurezza nazionale
Questi luoghi sono rimasti aperti anche durante la presidenza di mutamento rimorsi che pure pure se mi è servito il punto è però che dal tre luglio in avanti sia i centri di raccolta che i detenuti sono moltiplicati numero
Dico che non è un aspetto nuovo non solo per questo motivo ma perché questi luoghi di detenzione esistono dal mille novecentocinquantasei cioè da quando Ramallah della sera
Fece adottare con decreto del Ministro degli Interni una legge che autorizzava le autorità
A costituire in numero illimitato prigioni speciali
E Nasser se ne servì in particolare per rinchiudere di decine di migliaia di Isla misti come poi fece anche Mubarak soprattutto negli anni dovrà novanta nel periodo cioè della
Massima recrudescenza del terrorismo di matrice religiosa di cui poi
Si ricordano in particolare il massacro di Luxor del novantasette anche l'attentato allo stesso modo fare che nel novantacinque tanti Sabetta
Ora dato che il Governo nega l'esistenza di questi centri di detenzione non è possibile sapere con esattezza quanti siano e dove siano dislocati
Quello che si sa e che normalmente sono costituiti sono edificati in prossimità
Di caserme di installazioni militari e di altri edifici comunque dati in dotazione all'esercito
E che non esiste alcuna autorità giudiziaria che possa sindacare sul trattamento che i detenuti ricevono in questi in questi luoghi quindi si tratta di prigioni all'interno delle quali sostanzialmente vige un regime di impunità
Le testimonianze che sono state raccolte raccontano di poi di di fatti in realtà non sono così diciamo almeno
Per certi aspetti così ignoti anche anche dalle nostre parti cioè distanze molto piccole dove normalmente da due persone dove invece
Vengono rinchiuse una dozzina di di persone in condizioni igieniche più che precarie senza l'assistenza medica
Senza la possibilità di entrare in contatto con i familiari o comunque di poter consultare il proprio legale
E subendo evidentemente ogni sorta di di abusi dalla violenza fisica quella sessuale ci sono inoltre diverse famiglie che non sanno neppure se il proprio congiunto
Rilevato magari in strada delle forze di sicurezza sia effettivamente detenuto
In questi luoghi oppure altrove perché poi le famiglie non ricevono alcun atto di notifica nel momento in cui le persone vengono trasferite in questi posti
Quindi questa è una c'è un aspetto che che se vuoi
Diciamo sì si va ad aggiungere a quelli che abbiamo già
Fornito gli ascoltatori come elementi di conoscenza nelle settimane scorse c'è da dire però che gli ultimi tre anni hanno mostrato un Paese
Imprevedibile sotto molti punti di vista economico un'opinione pubblica che non è più disposta a perdonare
E quindi se fino a Mubarak c'era stato il terrore di scendere in piazza e comunque di manifestare una forma di dissenso nei confronti del regime
Dopo il due mila undici questo è molto cambiato e non ci sono elementi che possano farci pensare che questa dinamica non possa riproporsi anche un domani
Sotto il Governo di di del maresciallo al sì sì eventualmente
Rispetto alle politiche che le autorità interinali stanno adottando c'è una questione che che un po'viene discussa anche da altri Paesi arabi trattandosi di una personalità nota
In quasi tutto il mondo arabo mi riferisco alla allo show televisivo condotto da Bassano io stesso che è una specie di programma satirico
Dove normalmente questo signore non non risparmia critiche ironie rispetto alle classi dirigenti di diversi Paesi arabi questo programma viene trasmesso da un canale satellitare saudita
E io stesso è stato messo in ferie forzate adesso perché l'emittente ha dichiarato in questo modo di non volere in nessun modo alterare diciamo o influenzare
L'opinione dei cittadini egiziani che si apprestano a nella campagna elettorale
Procuratore certi temi sono ritornello è che in
Succo longitudine invio previste insomma delle ultime puntate io sette si era concentrato proprio su come dire su sua anche sul culto della personalità
Che contraddistingue il maresciallo al Sissi e a proposito di questo aspetto ricorderà la storia della dello sfortunato contadino indagato perché aveva dato il nome di Sissi al proprio asino
Non perché sul
Non per caso evidentemente povero Abdul Mario ed è questo il nome del del contadino rigirare della provincia di Siena
Che è una situata nell'Alto Egitto è una delle era spera una delle roccaforti del disciolto Partito Nazionale Democratico un'area dove il tasso di alfabetizzazione della popolazione molto molto basso e i fatti
Risalgono al settembre del due mila e tredici quando abile Abdelmajid
Fece il giro del villaggio che si chiamasse afro questo villaggio
Avendo posizionato sul capo del dell'ASI non berretto militare degli applicato sul fianco un poster del generale del maresciallo al sì sì e quindi è stato condannato ad un anno di reclusione per insulto alla divisa
Venti
è un provvedimento che qui sia con volontari del culto dell'emersione di acquisire massimata visione un po'Trussardi
Di una manifestazione di dissenso politico da cose più divertente però che nel momento in cui questo fatto è stato denunciato all'autorità giudiziaria la polizia ha tratto in arresto proposto in custodia cautelare a mio avviso che lascino per sei mesi tecnici
Che che ci siano
Che ci siano mai situazioni del genere da vedersi rispondere
Verrebbe poveracci ci sono invece delle novità sul processo morsi perché questa settimana è stata la settimana di ascolto di vari testimoni tra i quali ma mutuati
Che fu un Ministro degli Interni nominato da Mubarak durante la rivoluzione del venticinque gennaio circa undici giorni prima che il regime crollasse e guardi
Ha riferito di intercettazioni telefoniche che proverebbero il coinvolgimento di Camassa nella liberazione di alcuni importanti esponenti
E dei fratelli mussulmani incluso lo stesso Morse che allora erano rinchiusi nel nella prigione di guardi
Al mutuo ma
Durante i giorni della rivoluzione e guardi ha parlato di intercettazioni il cui contenuto era a conoscenza anche il Cal l'allora Capo dell'Intelligence IVA defunto Omar Suleiman
Intercettazioni c'è telefonate che sarebbero intercorse tra un funzionario di Camassa di nome Ramadan Scialanca
E alcuni esponenti della Confraternita però alla domanda del giudice che ha chiesto guardi di precisare cuochi fossero questi esponenti dei Fratelli musulmani il l'ex ministro ha dichiarato di non ricordare
Quindi oggi si sostiene che a provocare il panico quando le prigioni sono stati aperti dei prigionieri sono scappati la polizia è sparita sostanzialmente dalle strade siano stati i fratelli musulmani con l'aiuto di Camassa
Gli ascoltatori sanno che la pubblica accusa chiede l'incriminazione di morsi e degli altri centotrenta imputati circa per cospirazione ai danni del Paese e delle sue istituzioni
E nel caso delle prigioni chiede che siano condannati per danni alle proprietà pubbliche omicidio tentato omicidio il furto di armi in dotazione delle forze dell'ordine
Secondo gli elementi probatori di cui la pubblica accusa sarebbe in possesso circa ottocento
Combattenti di Camassa in provenienza da casa ovviamente avrebbero fatto ingresso in Egitto durante i giorni della rivoluzione assaltato tre istituti penitenziari
Dove era reclusa la maggior parte dei fratelli mussulmani detenuti rapito un poliziotto e ucciso una serie di altri agenti delle Forze dell'ordine
E tra i centotrentuno imputati ci sono non a caso anche settanta palestinesi che ovviamente vengono processati in contumacia
Alcuni delle quali dei quali però sono morti sei anni fa
Sono state a parte la sdegnata reazione di Camassa che che ha subito detto che si tratta di menzogne che servono a scopi
Puramente politici e che il regime egiziano è pregato di non trasferire continuamente la propria crisi interna dentro casa
Sono intervenuti alcuni parenti degli imputati palestinesi per dire che al tempo dei fatti
E alcuni dei loro congiunti erano già morti addirittura è uscito fuori un tale di nome Castanza Lamacchi dichiara che un imputato e che dichiara che in quel periodo si trovava recluse in Israele
Che è una notizia evidentemente che si può anche verificare posto che immagino già Israele quale ordinamento democratico tende anche una lista dei detenuti presso le loro prigioni quindi
E c'è questo questa è una cosa immigrati linee che Vindici TV di unione di un eguale vive molto dure anche i suoi
In effetti ridotte ieri proprio in quel periodo che ci fosse pure presenze diminuzioni di Emerson
Anche della quella libanese addirittura a livello di letture anche di Hezbollah come presenze questo Intelligence egizie lo stesso
Procedono ma dal punto di vista del regime siamo in continuità poiché allora molti sostennero tra gli oppositori
Che era stato diciamo Mubarak ma comunque l'establishment a decidere di liberare tutti i detenuti enti
Ritirare i poliziotti dalle strade per creare il caos e quindi per riesce in qualche modo fomentare la domanda dei cittadini per un ritorno alla stabilità bisogna però che ci mettiamo d'accordo che si capisca che cosa è successo veramente così
Certo il suo ma questo processo di rilasciare i dati di dover molti da molti dubbi anche se il fenomeno voi riuniti che siamo abituati anche accogliere
Delle anche qui insomma diverse latitudini vero sono fenomeni conosciamo si perde qualcosa di virtuoso costituisce
Magari si cerca di far quadrare con con indizio un po'forse
Ho capito
E siamo dunque siamo ancora in Egitto possiamo spostare risorse Ciccone ci permette di arrivare ad un accordo tra tra le due fazioni lì i principali palestinesi che sono fatta Hamas
Che hanno dichiarato l'intenzione di costruire un un governo tecnico con provvisorio con il compito di organizzare le elezioni nei prossimi sei mesi questo annuncio evidentemente spinto giovedì scorso il Primo Ministro israeliano Benjamin Netanyahu
Ad interrompere da una parte i colloqui di pace a chiedere una riunione straordinaria del Consiglio di sicurezza la tesi israeliana e quella più
Più nota diciamo così con questa scelta abbassa sostanzialmente ha privilegiato i terroristi di Hamas
Il nulla pace posto che per Israele non ci può essere dialogo possibile con un'organizzazione che ha fatto della distruzione dello Stato ebraico la sua ragion d'essere tanto dal punto di essersi spinta fino a inserire questo obiettivo nello Statuto stesso dell'organizzazione
E il segno di distensione che molti hanno letto probabilmente non ha torto con una mossa tattica di ma conta bus domenica di dichiarare l'olocausto come
Il più odioso dei crimini commessi contro l'umanità in epoca moderna non è bastato a spingere Netanyahu a tornare sui suoi passi quindi del resto il negoziato però era già in crisi prima che subentrasse questa
Questa novità e la materia del contendere sempre la stessa cioè la questura questione
Della costruzione degli insediamenti israeliani sul territorio palestinese la richiesta di Ramallah di avere Gerusalemme est come capitale la questione del ritorno
Del diritto al ritorno dei profughi addirittura del mille novecentoquarantotto questione dei confini del sessantasette insomma le solite cose che hanno che hanno contraddistinto questa questa controversia il Dipartimento di Stato americano ha espresso
Disappunto per l'annuncio attraverso uno dei suoi portavoce aggiunto che
Che Washington potrebbe vedersi costretta nell'immediato futuro a rivedere il pacchetto di aiuti annui
Che Washington consiste con concede alla organizzazione per la liberazione della Palestina che ammonta a cinquecento
Milioni di dollari questa decisione mette ulteriormente in pericolo il Piano su cui Carrie appuntato negli ultimi nove mesi che avrebbe dovuto portare
Ad una soluzione consensuale sulla creazione di due Stati però parlando dinanzi alla Commissione trilaterale venerdì scorso
Kerry avrebbe ancora una volta messo in guardia le parti sui rischi di una Franjo dei colloqui per la stabilità regionale e secondo il quotidiano Arezzo avrebbe anche detto che il fallimento dei negoziati
Potrebbe fare di Israele uno Stato spendi appartare Inter laddove un cambio di leadership da ambo le parti sarebbe invece auspicabile per un rilancio dell'iniziativa di pace ora
Non so dire se le dichiarazioni di Carrie siano stati effettivamente rese in questi termini perché io non ho ascoltato la registrazione incerto è
Che oltre alla soluzione della sessanta Nale questione arabo israeliana i alla stabilità regionale in un periodo di grandi turbolenze in gioco c'è anche la credibilità stessa del Sottosegretario del Segretario di Stato americano che
Come si dice insomma ci ha messo la faccia su questa
Su questa operazione e visto che il piano Carrie non è mai stato reso pubblico
Né condiviso con gli alleati in questi mesi non abbiamo potuto fare altro che basarci su indiscrezioni
Quindi mi chiedo quale fosse la soluzione che Carrie o comunque prevista nel piano che era lì per piazza perché lasciamo da parte dei Camasso governa
Diciamo ha messo in piedi un Governo che non è più legittimo perché non ci sono stati più elezioni Bernard Gallarate si avviano questo questo in cui si era riservato
Questo discorso lì e tutti molto complicato perché anche per poter prassi
Semplici nelle nuove nomine prorogatio organo sono sei anni Eureco cede sei anni fa dove io ero nella sui Magnaschi anticipati Cagliari dall'una e dall'altra parte c'è una situazione assunzionali avete fuori dallo estremi
Però la popolazione di Gaza che pure insiste e che si trova in una situazione ancora più complicata dopo la chiusura definitiva dei tunnel con l'Egitto
E allora co qual era la alla soluzione che gli americani prevedevano per casa non ce l'avremmo chiesto all'Egitto di ammettere casa avremmo
Deciso di costituire una Intersos Stato e quindi di farne uno Stato a sé stante separato rispetto all'Anp c'è questo non è mai stato che diceva infatti verrebbe riunire aggirata un po'come battuta poche iscrizioni post sul serio
Lo slogan
Due popoli tre è stato manifestato perché non c'è dubbio che nel momento in cui Lippi e ANAS si speravano la situazione si poneva in questi termini ma di unità in vacanza e gli altri peraltro sostenuti
Dalla presenza di forze israeliane sono al Governo e questo benché ma anche lì tutto da vedere
Quanto una loro leadership sia effettiva oggettivamente il problema io la penso così poi naturalmente non è che
Il problema di anime unica leadership
Palestinesi
Più rappresentative più credibile in una trattativa funzioni interessi anche di interlocutori dei palestinesi perché se no
Effettivamente gli uffici suscita immagino che gli interlocutori dei palestinesi abbiano
Pensato quello che abbiamo pensato tutti cioè che questa decisione di Hamas divenire più miti consigli sia dettata da quello che sta succedendo dall'altra parte della frontiera di Rafah
Dove non hanno più alcuna speranza di trovare neppure un'interlocuzione figuriamoci un'alleanza
E quindi l'isolamento che si è creato a casa laddove il catarro circa di avere una linea molto meno propositiva almeno in questa fase meno evidente
E laddove
Forse tiranno a tutt'altre priorità in questo momento la decisione di Camassa si spiega in parte si spiega anche quella di Abbas e resta però tutto intero il problema di
Chi parla con chi
L'ordine
Corto queste questioni vero anche perché appunto come i nostri ascoltatori ormai saranno avverso una
Do pagine bellissime eccetera fedele Graziella propaggini palestinese della Federlazio posso andare a strettissimi rapporti con
I fratelli musulmani giudiziari nel momento in cui quelli vengono messi fuorilegge in Egitto
E la loro situazione per una retrovia così importante logisticamente e anche politicamente e la questione per loro diventa ulteriormente difficile questura
Non certo va beh la situazione non è complicato e temo che non sia semplice nemmeno nel Golfo mi sbaglio
Volendo dove la la la disputa tra all'interno del Consiglio di cooperazione del Golfo e tra il Qatar negli altri Stati membri
A ha raggiunto un'altra tappa diciamo questo caso una tappa di tentativo di pacificazione perché c'è stata una riunione a Riad che ha prodotto un documento noto
Come dichiarazione come documento di viaggio che però
E è più una dichiarazione di buona volontà assenze effetti pratici che Nunno un reale impegno per un maggior coordinamento dei membri del Consiglio in materia di politica estera di sicurezza come invece viene presentato
Perché da una parte è stato chiesto al Qatar di in qualche modo astenersi da qualsiasi azione
Che possa pregiudicare gli equilibri interni agli altri Stati per stabilizzare la regione laddove il riferimento
E al sostegno garantito da d'oca alla fratellanza musulmana d'altra parte però il Qatar ribadisce anche in conclusione di questa riunione e quindi a latere e diciamo dell'approvazione di questo documento
Ribadisce il PIL pieno diritto in quanto Stato sovrano di poter determinare in autonomia la propria politica estera
Quella che ritiene più congeniale i propri interessi nazionali quindi c'è questa apertura che è stata decisa da esempio dai sauditi parte anche per i motivi che abbiamo stilato la scorsa settimana cioè della incertezza
Chi è decisamente maggiore debolezza dell'Arabia Saudita si trova a vivere in questo momento però non c'è nulla di sostanziale al momento quindi si tratterà
Di vedere se come credo seguiranno altri incontri per rendere più operativo sul piano pratico quanto stabilito nel documento e che tipo di atteggiamento alla fine si dovrà arrivare ad una resa dei conti o comunque ad un confronto molto netto e molto
Franco tra le diverse posizioni che sono da una parte quella del Qatar e dall'altra laddove il Qatar è profondamente convinto perché questo si desume dalla sua politica estera che la stabilità e la sicurezza possano essere garantite
Solo attraverso la creazione di un ambiente politico che non sia
Riservato esclusivamente alle forze non direttamente affiliati diciamo a
A partiti di carattere religioso
Quindi essendo l'islamismo un un dato di fatto che esiste sin dagli anni Trenta nel mondo arabo secondo il Qatar non si può eliminare semplicemente eliminando fisicamente
I protagonisti Own mettendoli in carcere ma bisogna consentire loro la possibilità di agire nel rispetto della legge all'interno di un quadro
Ben definito che possa vederli protagonisti anche nell'ambito delle dinamiche di eletti che politiche se non è questo è quello che il Qatar cerca di affermare questo è quello che l'ATO l'Arabia Saudita non vuole nessun costo
Perché io comunque l'ipotesi di pluralismo politico enti potrebbe vedere prima
In qualche modo voi prima vittima di di tutto ciò senza anche di tutti DTT divertiti volitivo religiosi
Non ne apprezzo e la gestione dei luoghi santi deve attenersi assoluto in questo pressione antico tema incredibile
Ho capito va bene mi pare che viene istituito tutti gli argomenti con una panoramica molto interessante
E adesso vediamo sul all'osso dalle miserie dobbiamo concentrarci di più sulle elezioni o
Sì ma io non ammainare ma anche se di campagna elettorale si può parlare nella molto negativamente perché la vittoria di sospendere i contatti contadino ma preciso ed è vero gli altri non lo voterà di perché lo hanno arrestato
La digressione ampiamente prevedibili va bene Grazia sebbene spariti appuntamento del sette giugno