30APR2014
stampa

Presentazione del programma di Luciano Ciocchetti in vista delle elezioni Europee del 25 maggio 2014

CONFERENZA STAMPA | Roma - 12:15. Durata: 45 min 34 sec

Player
Registrazione audio della conferenza stampa dal titolo "Presentazione del programma di Luciano Ciocchetti in vista delle elezioni Europee del 25 maggio 2014" che si è tenuta a Roma mercoledì 30 aprile 2014 alle ore 12:15.

Con Luciano Ciocchetti (presidente de I Moderati per la Terza Fase).

La conferenza stampa è stata organizzata da Forza Italia e I Moderati per la Terza Fase.

Sono stati trattati i seguenti argomenti: Ammortizzatori Sociali, Berlusconi, De Gasperi, Donna, Economia, Elezioni, Emergenza, Euro, Europa, Europee 2014, Famiglia, Fisco, Forza Italia, Immigrazione, Impresa,
Infrastrutture, Italia, Lavoro, Lisbona, Occupazione, Politica, Ppe, Sondaggi, Storia, Sviluppo, Territorio, Ue, Welfare.

La registrazione audio della conferenza stampa dura 45 minuti.

leggi tutto

riduci

12:15

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Allora grazie grazie per
Questa iniziativa era perché il chiaramente la campagna elettorale porta a dover girare
Circa novecento comuni del collegio dell'Italia centrale e quindi c'è difficoltà anche di poter comunicare e cercare di comunicare alcune idee
Che chiaramente sono aggiuntive a quelle che condivido in pieno
Proposte dal programma elettorale di Forza Italia per queste elezioni europee
Rappresentate chiaramente da tutti i candidati dal leader Silvio Berlusconi e che chiaramente hanno spazio soprattutto nella messaggio offerto dalla
Messaggio offerto dalla comunicazione del partito e che ciascun candidato cerca di portare avanti ci sono alcuni dei aggiuntive riferite alla mia esperienza
Territoriale alla mia esperienza della conoscenza del territorio dell'Italia centrale e anche a dalla necessità
Credo di poter raggiungere
E di poter portare le opportunità che l'Europa può oggi portare hanno nel nostro Paese in maniera diversa da come sono state portate avanti fino ad oggi
Io parto nel mio impegno per l'Europa da un'idea perché credo che ogni programma ogni Progetto debba partire da un'idea da una visione
E se vogliamo una visione che nasce da lontano da subito dal dopoguerra quando alcuni uomini politici importanti come De Gasperi Adenauer Schumann a disegnare uno l'idea dell'Europa unita
Devono roba che sicuramente avesse come primo obiettivo quello di non avere più il rischio di guerre mondiali
E questo diciamo che sicuramente sia ottenuto perché per la prima volta nella storia della
Dell'Europa dal
Quarantacinque in poi dal mille novecentoquarantacinque in poi non ci sono più state guerre mondiali e poi ma anche di una Europa dei popoli che fosse in grado di poter dare
Uguali garanzie speranze opportunità e sogni di crescita e soprattutto che nessun Paese potesse comandare sugli altri discorso di De Gasperi nel mille novecentocinquantaquattro la nostra patria Europa
Purtroppo se si è raggiunto all'il risultato grandioso di non avere più guerre mondiali non si è riusciti invece a creare
Il meccanismo di un'unione politica economica politica con la P maiuscola
Senza che ci fosse legge nomi l'egemonia di un Paese sugli altri che ci fossero uguali garanzie per tutti uguali speranze uguali opportunità e uguali è uguale crescita purtroppo negli ultimi anni
L'Europa è diventata attrazione tedesca
Un'Europa che non ha favorito questi queste visioni quindi sicuramente c'è bisogno di cambiare
L'Europa riavere più Italia meno Germania
Di avere un'Europa che fosse che sia davvero un'Europa che mette insieme costruisce speranze costruisce opportunità
Non può essere un'Europa di sola ostilità austerità e di solo rigore
Perché questa austerità e rigore ci sta uccidendo CIA ha ucciso non soltanto l'Italia
Ma sta uccidendo complessivamente il leader stessa dell'Europa dei popoli meno burocrazia
Perché oggi l'Europa è governata dai burocrati e non dalla politica con la P maiuscola meno burocrazia meno regole stupide
Invece più coesione
Più unita su tutta una serie di temi pensate alla questione fondamentale di cui si dibatte in questi giorni sull'immigrazione se ci fosse una politica europea sull'immigrazione una politica comune della sull'immigrazione dell'Europa
Credo che riusciremo a governare
Con uno sforzo molto più forte e molto più ampio un fenomeno sempre più drammatico che sta diciamo coinvolgendo il nostro Paese non soltanto il nostro Paese ma tutti i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo
Lei euro
Deve diventare una moneta
Di tutti non una moneta straniera
Il tema non è uscire dall'euro o rimanere dentro l'euro è il tema sono le regole che sono dietro questa moneta quando si fa una moneta di normalmente c'è una stessa identica politica economica e politica fiscale purtroppo in Europa questo non è si è fatta la moneta
E non si sono fatte comune comuni i politiche fiscali le politiche economiche
Noi vogliamo che la Banca centrale europea diventi una banca di ultima istanza e quindi possa garantire il debito pubblico di singoli Stati e possa stampare moneta per immettere liquidità nel sistema sostenere le imprese
Gli Stati Uniti questo hanno fatto il Giappone e questo ha fatto il mercato immobiliare degli Stati Uniti dopo la bolla del due mila otto
Se era crollato del valori mobiliari del sessanta per cento totalmente fermo ogni attività
Si è affrontato appunto garantendo la possibilità di mettere liquida il sistema di sostenere il sistema bancario e di sostenere obbligare le banche a dare i mutui questa consentito oggi
Direi di far volare il mercato immobiliare americano e quindi poter dare delle opportunità un'Europa davvero unità
Un'unica politica economica abbiamo detto un'unica politica fiscale
Perché se le imprese tedesche francesi e spagnoli pagano meno tasse sia sul lavoro che sul lavoro e sui redditi e sul fatturato di quanto pagano le imprese italiane le imprese italiane non saranno mai competitiva
Non è che c'è non c'è bisogno di uno scienziato per comprendere questo insomma che è l'abbiccì per poter tentare di dare risposta alla nostra economia una comune politica estera
Nelle crisi internazionali l'Europa arriva sempre divisa
Una politica una comune politica della difesa pensate se ci fosse un esercito europeo quanti risparmi ci sarebbero e soprattutto
Quale funzione e potrei di difesa
Potrebbe esserci e di tutta l'Europa
E poi diciamo no alle regole stupide no al fiscal compatto che costa cinquanta miliardi
Di euro l'anno e che adesso è stato rinviato al due mila sedici come attuazione ma che peserà drammaticamente sull'economia del nostro Paese degli altri Paesi
è una norma che va assolutamente cancellata perché non è utile neppure alle politiche di rigore di austerità che la stessa Europa
C'è interessato al queste sono le questioni generali che riguardano il programma generale di Forza Italia che io condivido esperiti quali chiaramente mi impegnerò se dovesse essere eletto a portare avanti ogni iniziativa utile
A portare avanti queste azioni e poi passiamo invece all'idea giunti
Che fanno parte del mio bagaglio di esperienza del bagaglio di esperienza degli amici che fanno politica da anni insieme con me e che hanno un riflesso anche sui problemi del territorio del Lazio dell'Umbria delle Marche e della Toscana
Dicevo voglio essere il parlamentare europeo del territorio
Perché io credo che bisogna istituire questa figura non ha andare a Bruxelles e sparire
Ma creare dei rapporti secondi e stretti con i cittadini con i Comuni con le Amministrazioni comunali con le piccole e medie imprese con i professionisti per tutelare i loro interessi in Europa
L'Europa oggi è un qualcosa di più non sono solo i rapporti tra Stati
Il PD orizzonte enti venti consente alle singole imprese il rap da sole o vedete ai singoli professionisti da soli troverete
Ai singoli Comuni da soli Rete di presentare progetti per ottenere finanziamenti dei fondi strutturali
Dall'Europa verso i territori e quindi io credo che c'è bisogno di creare questo tipo di canale perché oltretutto l'Italia come sapete non riesce a spendere i fondi europei
Il dato del due mila dodici è un dato drammatico sono stati spesi in Italia dei fondi strutturali del piano
Duemila sette due mila tredici soltanto il cinquantuno per cento dei fondi assegnati all'Italia
Cioè noi diamo tanti soldi all'Europa quelli che ci tornano che non sono tutti quelli che vediamo non riusciamo neppure a spenderli
Dobbiamo chiedere e dobbiamo impegnarci a spenderli tutti nel miglior modo possibile quindi bisogna dare questa grande rete di rapporti tra il territorio e l'Europa
E quindi il parlamentare europeo del territorio serva a garantire esattamente questo a creare questa cinghia di trasmissione
Tra le amministrazioni comunali cittadini le piccole e medie imprese e professionisti orizzonte enti venti consente a queste singole realtà di poter presentare direttamente senza dover passare per le Regioni
E per le istanti direttamente progetti e programmi all'Europa e quindi quello che questo sia un obiettivo particolarmente importante oltretutto oggi i comuni non hanno più un euro da spendere per fare
Una serie di interventi importanti per il miglioramento della qualità della vita decide i loro cittadini della manutenzione delle strade delle delle scuole
Delle Investimenti infrastrutturali per migliorare la qualità della vita del dei cittadini stessi
Le Regioni non hanno più un euro lo Stato non ha più un euro serve che noi
Andiamo a prendere i soldi dove sono e in Europa i soldi ci sono dobbiamo avere la capacità di portarli sul territorio in qualche modo se vogliamo il programma plus
Fatto dalla Regione Lazio non da Zingaretti ma l'ha fatta la Giunta Polverini anche se adesso Zingaretti se lo vende
Esattamente due un canale importante su cui bisogna lavorare quel progetto plus
Sta consentendo a
Una serie di Comuni importanti dell'anno della Regione Lazio
Di fare interventi infrastrutturali che con le risorse proprie e con le risorse delle Regioni o le risorse dello Stato non sarebbe mai stato in grado di fare
Se la dinastia rifacendo per esempio tutto il lungomare attraverso il progetto del PLUS lo deve all'utilizzo intelligente dei fondi europei
Messi sul piano della riqualificazione urbana che è il grande tema su cui noi possiamo attrarre risorse
Direttive dall'Europa per poter migliorare
La nostra urbanistica che non è metrocubo metro quadro l'urbanistica e la qualità della vita della gente attraverso un mio migliore garanzia dell'ambiente e nello stesso tempo di
Trovare le risorse per poter migliorare la qualità della vita dei cittadini
Il primo è la prima questione che io vivo sulla mia pelle è il tema del lavoro la vivo sulla mia pelle perché essendo una persona che riceve centinaia di cittadini al giorno sacche
La situazione alla quale noi siamo non è mai capitato dal dopoguerra in poi siamo davvero in un dramma
Troppo sottovalutato dai mass-media
Dalla politica da chi governa nelle varie istituzioni il tema del lavoro è il tema drammatico e la frontiera se vogliamo dare un futuro al nostro Paese ai nostri giovani e alle nostre famiglie
I dati dell'Istat li conoscete meglio di me non c'è bisogno di ripeterlo
Dire della disoccupazione un milione e cento famiglie che vivono senza anche di cui la oltre la metà con figli a carico che vivono senza reddito
è un situazione uno spaccato drammatico che dal due mila otto in poi è andato
Sempre di più aggravandosi il tema del lavoro è centrale
Voi dite ma che c'entra l'Europa sul tema del lavoro c'entra eccome
C'entra perché
C'è il fondo sociale europeo
Che finanziato
La formazione professionale che viene gestita dalle Regioni e viene gestito dal Ministero del lavoro che fino ad oggi parecchi milioni di euro l'anno non ha prodotto neppure un posto di lavoro
Se non marginalmente
Quei fondi se fossero mirati ad un rapporto corretto con il sistema delle imprese e del mercato potrebbero aiutare invece a creare migliaia di posti di lavoro allora serve una nuova politica di gestione del Fondo sociale europeo
Che è un tema assolutamente fondamentale l'idea del Fondo sociale europeo era riequilibrare
Le aria deboli con le aree forti e quindi a vere le risorse necessarie per poter fare una politica di
Integrazione sociale e di opportunità bisogna fare in modo che questo diventi il nuovo sistema per costruire un nuovo welfare che sia in grado di poter dare opportunità e lavoro sostegno delle piccole e media impresa il tema dei fondi strutturali
Legati al sistema delle piccole e medie imprese
Modificare le regole di Basilea uno Basilea due Basilea tre sono le regole che impediscono alle banche di sostenere il sistema delle imprese italiane
Perché non siamo stati in grado di garantire il nostro sistema che è diverso da quello degli altri Paesi le imprese familiari
Lei piccola impresa
Non hanno la patrimonializzazione necessaria per rispettare Basilea tre e quindi non avranno più credito noi dobbiamo assolutamente modificare
Fortemente questo questo sistema insomma utilizzare tutte le risorse europee tra cui il fondo
Lavoro giovani
Che ha avuto un finanziamento per quest'anno di un miliardo e mezzo di euro per l'Italia
Da parte dell'Europa
Che da emergenziale deve diventare strutturale
Per poter e consentire di fare politiche attive del lavoro non basta solo sente perché le norme burocratiche italiane per il lavoro sono assurde
Bisogna passerebbe abolire e abrogare la legge forme erano da questo punto di vista ma
Serve però un'altra cosa serve dare vigore al sistema delle impresa aiutarle perché se le imprese continueranno a chiudere
E chiuderà e continueranno a licenziare ne possiamo fare le regole più semplificata del mondo le possiamo chiamare giochi scatto le possiamo chiamare verta in un altro modo ma
Non cambierà la storia perché se io non ho fatturato
Se non riesco a vendere i miei prodotti e le mie attività io non assumerò nessuno anzi licenziano e chiuderò le imprese come purtroppo da molti anni sta accadendo in Italia
Quindi il tema certamente di semplificare le regole ma dall'altra trovare in tutte le risorse anche i fondi europei che già vivono in Italia attraverso il Fondo sociale europeo attraverso il
Il finanziamento emergenziale sul piano giovani lavoro
E sui fondi strutturali per sostenere il sistema delle imprese
Guelfa
Dice che accentra guerre far c'entra perché se continua questa crisi e se continua la politica di ostilità di rigore il nostro sistema di stato sociale come l'abbiamo sempre chiamato costruito dal dopoguerra in poi che significa sanità
Significa aiuto alle famiglie ai disabili aiuto a chi le persone più deboli salta perché gli Stati e non solo l'Italia non saranno più in grado di sostenere queste ingenti costi
Noi abbiamo in confronto ad altri Paesi una grande
Abbiamo avuto una grande conquista che dobbiamo difendere la sanità universale la dobbiamo difendere se continuerà la logica dei tagli legata alle difficoltà economiche del Paese
Salterà e il sistema universale dalla sanità non solo in Italia ma salterà in tutta Europa questa politica di rigore austerità stupida sta portando a questa condizione né diciamo più guerre fare
Non perché dobbiamo dare continuare a dare tutto a tutti ma dobbiamo certamente avere la capacità di selezionare chi ha più bisogno ma dobbiamo dire assolutamente difendere attraverso una nuova politica economica europea
Che sia in grado di poter dare una serie di opportunità salvare il sistema
Di Weah il faro che esiste in Europa che ha un modello invidiato in tutto il mondo e che noi dobbiamo assolutamente salvare riguarda la sanità
Riguarda il tema dell'immigrazione riguarda il tema
Del
Il tema delle
Dell'assistenza dell'aiuto
Con le Amministrazioni comunali regionali che non hanno più le risorse per poter portare avanti i servizi di assistenza domiciliare i servizi di domicili ritardi del servizio verso i disabili
Verso le persone più anziane e compagnia varia c'è bisogno assolutamente di fare
Uno sforzo e guardate che tutto questo parte
Dal
Dal sistema della crisi e dal rigore di austerità che è stato imposto all'Europa in maniera assolutamente sbagliata questi sono gli effetti e quindi bisogna anche qui assolutamente trovare risorse che siano in grado di poter dare
Delle opportunità la stessa cosa riguarda il il tema dei giovani da una parte
E quindi del futuro Regioni legata al tema del lavoro
Dal tema di trovare
La possibilità di trovare in Italia un delle opportunità per poter lavorare di poter mettere su famiglia di poter avere delle opportunità riguarda le donne che è un tema centrale per cui noi faremo anche un'iniziativa
Un'iniziativa
Durante la campagna elettorale il quattordici maggio alle ore diciotto al Grand Hotel Ritz via Domenico Chelini quarantuno donne il cuore pulsante d'Europa perché riteniamo che sia un tema che riguarda l'Italia
Per da che deve dare certamente maggiori opportunità deve dare pari opportunità dei più non attraverso
La salvaguardia della io la la chiamo tra virgolette del Panda ma dando le opportunità che consentano alle donne di poter sviluppare tutte le loro capacità e le loro opportunità
E quindi non abbiamo messo al centro questo discorso
Perché riguarda i bassi tassi di occupazione femminile la bassa natalità che riguarda purtroppo le urla e l'Italia e anche tutta l'Europa
Per questo molte volte si dice l'Europa la vecchia Europa non è solo per l'anzianità di costituzione di molte città e di molti Paesi dell'Europa ma la vecchia Europa anche perché
La popolazione europea sta invecchiando in maniera drammatica in confronto ad altri paesi e ad altri realtà e quindi servono nuovi modelli di sviluppo servono nuovi modelli sociali
Serve dare una serie di opportunità che siano in grado di coniugare antiche di consentire alle donne di poter lavorare di poter sviluppare le proprie capacità professionali e nello stesso tempo di poter mettere al mondo dei figli
E di poter portare avanti la propria le proprie le proprie opportunità le proprie capacità
Più famiglia
Che domani ci vedrà impegnato in prima
Festa al
Primo maggio ore undici sport si di Roma per crescere Europa ripartiamo dalla famiglia
Perché riteniamo che al di là di modelli diversi di famiglia ci sia bisogno comunque di tutelare questo nucleo fondi fondamentale della nostra società
La crisi sta mettendo in crisi scusate il gioco di parole fortemente questo modello
Perché soprattutto in Italia
La famiglia è stato sempre l'ammortizzatore sociale principe che ha aiutato i figli che non lavoravano
Che ha aiutato le persone quarantenni cinquantenni che hanno perso il MOL posto di lavoro questa drammatica crisi sta riducendo i risparmi degli italiani
E quindi stanno mettendo in crisi anche l'unico vero ammortizzatore sociale che è sempre esistito nel nostro Paese anche qui non siamo un po'diversi
Dagli altri Paesi tant'è che il risparmio delle famiglie italiane
Un risparmio che supera di quattro volte il debito pubblico del nostro Paese e quindi credo che da questo punto di vista noi dobbiamo assolutamente difendere la nostra questo nucleo essenziale della famiglia attraverso politiche attive e non solo di tutela a parole
Del modello Dio di questo modello familiare quindi il tema anche
Quando si parla di un'Europa unita sul sistema sulla sulle con un po'Lidia economica sulla politica fiscale
Nella politica fiscale noi ci batteremo perché ci siano direttive europee che consenta di tutelare giuridicamente fiscalmente le famiglie
Più Italia nello sport dice che c'entra
Dallo sport c'è stato un grande dibattito durante l'approvazione del Trattato di Lisbona
C'è stata c'è stato il problema del di tentare di far riconoscere la specificità culturale anche nello sport
Io
Non so se tutti seguono insomma i campionati che essi svolgono professionistici che si svolgono in Italia se voi andate a vedere con curiosità la prossima domenica
Le formazioni del campione delle scuole italiane di basket che fanno i campionati seriale difficilmente troverete qualche giocatore italiano difficilmente sono tutti stranieri tutti dal primo all'ultimo
Molte squadre di calcio italiane hanno soltanto purché si fanno in seria in sede di hanno soltanto giocatori stranieri basta basta seguire
Ogni giorno io penso che questo sia una cosa
Che ha passato il segno
Cioè che abbiamo esagerato è giusto lasciare la libera circolazione sentenza Bosman giusto consentire di potersi muovere all'interno dell'Unione Europea soldi senza troppi vincoli ma
Abbiamo superato il limite
C'è bisogno di consentire ai singoli Stati di poter avere
E salvaguardare alcune specificità
E io ritengo che questa sia una battaglia di fa da fare
Speravamo che nel Trattato di Lisbona quella formula che era stata inserita fosse sufficiente invece non è sufficiente quindi bisogna assolutamente modificare
Il Trattato di Lisbona immettendo il fatto che ogni Paese può stabilire delle percentuali obbligatorie di presenza all'interno
Delle degli sport e soprattutto di squadra professionistici della presenza e della tutela dei vivai
Che riguarda lo stesso mantenimento delle nazionali di basket cioè di calcio di pallavolo di rugby e di tutto quello che in qualche modo riguarda un'attività che comunque un'attività importante
Più ambiente
è una dei grandi temi che l'Europa porta avanti e sviluppa
è un tema che sicuramente ha a che fare con il nostro Paese
Dove si è consumato troppo del Reno libero negli ultimi anni cementificando varie parti del nostro Paese
Più ambiente significa certamente
Sviluppare innovazione e ricerca per nuove tecnologie che consentano di produrre energia
In modo meno inquinante e più rispettoso dell'ambiente ma si apre anche tutto il tema che riguarda la riqualificazione urbana il problema del dissesto idrogeologico
Che deve diventare una delle battaglie fondamentali
Di esclusione del patto di stabilità per gli interventi contro il dissesto idrogeologico e che debbono vedere anche una battaglia per inserire nelle programmazione dei fondi strutturali
I finanziamenti per il dissesto io contro il dissesto idrogeologico più ambiente significa anche
Riqualificazione del territorio degli edifici esistenti in qui inc su questo noi dobbiamo con poco viene di più l'Europa
Qui dobbiamo copiare la Germania che ha avuto la capacità di demolire e ricostruire metà del centro storico di Berlino avendo la capacità di fare una grande operazione ambientale di recupero urbanistico
Che appunto è stato in grado di poter migliorare la qualità di viabilità di quella città ma cosa che avviene normalmente a Parigi il Beaubourg a Parigi nasce
Con la demolizione di una vecchia stazione della metropolitana e di un vecchio edificio immobiliare e poi e si interviene facendo
Un'opera che è conosciuta oggi in tutto il mondo Roma il Lazio la Toscana le Marche l'Umbria hanno la necessità di riqualificare i loro centri storici
Di mettere in campo un'azione di forte riqualificazione e quindi tutto quello che riguarda l'ambiente è quello di poter sviluppare opportunità
Dell'uso efficiente delle risorse naturali che deve diventare risorsa iniziativa prioritaria per porte poter portare avanti importanti realtà più fondi strutturali
Che significa e faremo una iniziativa sui fondi strutturali
Con una serie di tecnici che verranno incontrando il mondo delle imprese delle professioni il dodici maggio alle ore dodici o diciotto e trenta a piazza di Pietra alla
Sala della Camera di Commercio utilizziamo il cento per cento dei fondi strutturali
Noi vogliamo costituire una task force tecnica che sia in grado di aiutare e sostenere accompagnare promuovere la presentazione di progetti strutturali
Sul piano orizzonte enti venti in Europa lo faremo insieme a dei tecnici
Che possono aiutare le amministrazioni comunali Irle impresa e i professionisti a presentare progetti ad utilizzare tutte le risorse che
L'Italia a disposizione ricerca innovazione
Infrastrutture
Possono essere sostenuti attraverso fondi europei che siano adeguatamente messi a disposizione dall'Europa attraverso una serie di
Progetti programmatici complessivi usciamo dalla logica del sussidio usciamo dalla logica dei progetti spot presentati ma costruiamo un sistema
Che sia in grado anche ci arriveremo dopo a individuare nuovi modelli di sviluppo dell'Italia centrale
L'Italia centrale soffre
Da anni
Lo scontro nord-sud sembra quasi non esistere esista e nel dibattito politico nazionale e internazionale il problema del nord e il problema del sud
Noi dobbiamo assolutamente fare in modo che anche l'Italia centrale abbia la capacità non in contrapposizione anzi li dalla centrale può diventare la cerniera di un nuovo sviluppo del nostro Paese
Individuare nuovi modelli di sviluppo significa scommettere sul logistica
Abbiamo il grande Interporto di Orte che può tranquillamente collegarsi con me la il porto di Civitavecchia all'aeroporto di Fiumicino e diventare un asset strategico che faccia funzionare i distretti industriali esistenti
In questa parte dell'Italia
Abbiamo e poi dobbiamo potenziare le infrastrutture di viabilità soprattutto su ferro
Dobbiamo fare una scommessa che sia in grado appunto di superare la logica edilizia lavoro pubblico
Persiani io che in qualche modo sono tutti e tre settori in crisi e che non consentono più di poter dare lavoro occupazione opportunità
Più fondi strutturali serve anche appunto a disegnare insieme con le Regioni Lazio Umbria Marche Toscana insieme con me le rappresentanze dell'imprenditoria sia della
Dice sia del della Confindustria sia delle piccole e medie imprese la possibilità di creare un nuovo modello di sviluppo dell'Italia centrale più agricoltura e pesca
Temi centrali che toccano fortemente questi territori perché sono territori che hanno il mare
E che hanno molta attività enogastronomica molto attività agricola molto attivi dati allevamento anche qui dobbiamo spendere meglio diversamente
I fondi della PAC e i fondi del PSR che sono tanti soldi che ogni anni arrivano
Dall'Europa all'Italia a queste Regioni e io credo che qui dobbiamo assolutamente individuare la specificità del nostro territorio e fare in modo di sostenere
Settori che sono anche qui
Pur avendo grandi opportunità legate allo sviluppo
Del made in Italy in tutto il mondo non far sfruttare il made in Italy dalle società straniere ma cercare di sfruttare le nuove perché quello che sta accadendo
E che società straniere acquistano marchi italiani e poi ci mettono sopra sul MD Vidali attaccato sopra il problema è che non abbiamo produttori
Abbiamo un livello di qualità di intervento forte e significativo allora dobbiamo utilizzare questi fondi in modo diverso collegandoci fortemente
A tutto il sistema produttivo che tocca il sistema settore dell'agricoltura in generale il settore della pesca per fare in modo di avere danni le garanzie il riconoscimento la tutela e lo sviluppo delle cose che dobbiamo portare avanti insomma
Credo che su questo caso è uno è uno dei campi fondamentali in cui l'Europa c'entra eccome ma il problema è come riusciamo
A fare del
Ad difendere la nostra specificità
Sui nostri prodotti di nicchia sui nostri prodotti di assoluta qualità che sono di più assoluta qualità di qualsiasi altro Paese europeo
E non solo europeo e quindi questa è una battaglia su cui chiaramente anche perché
Nell'Italia centrale
C'è una presenza fortissima dell'imprenditoria legata a questi settori c'è bisogno di fare uno sforzo più forte di quello che è stato fatto fino ad oggi
Faremo altre due iniziative tematiche durante la campagna elettorale uno sull'urbanistica edilizia ambiente semplifichiamo importiamo in Italia le regole europee
Nove maggiore diciotto alla sala vicino al bar Palombini in piazzale Corrado Della ore dodici
Faremo questa iniziativa che tempo richiama anche la mia le mie esperienze precedenti quindi è giusto anche
Cercare di legare le possibilità
Delle o che l'Europa da questo punto vista può dare poi
Un altro sulla sanità per una sanità europea che curi ogni nazione saldi la sanità universale quello che dicevamo prima in rapporto al welfare
Venti maggiore diciannove sotto attacco per la crisi il sistema universale la sanità non vogliamo difenderlo
E vogliamo assolutamente fare in modo che sia salvaguardato riconosciuto complessivamente in tutta Europa
Non credo che debba aggiungere altro nel devia che abbiamo distribuito ci sono anche alcune tappe del mio percorso al servizio dei cittadini
Sono cose a molti di voi ben note perché fanno parte di altri momenti in cui ci siamo incontrati ma che comunque danno il senso
Di una candidatura che oltre a voler essere il parlamentare europeo del territorio composta da fatti non chiacchiere
Impegni presi e rispettati
Esperienza credo amministrativa che nessuno può mettere in dubbio e anche credo capacità mi voterà da di mediazione nel tentare di trovare le soluzioni per me la politica quella con la P maiuscola la mediazione degli interessi
La mediazione di interessi forti con quelli deboli spero di poter fare la stessa cosa anche l'Europa grazie
Ci sono domande
Sa che non funziona
Due domande
Si
Brad rivela rimangono nel suo passato ecologica
Se
Ricevuta
Meno male
I sondaggi considerare
Però Buguman quantificato in

In un senso di
A giudicare

Secondo le
Allora con
Con Berlusconi abbiamo avuto un colloquio molto franco e molto insomma aperto e sereno mi ha illustrato la sua idea di organizzazione di della nuova Forza Italia
Che il motivo per cui noi abbiamo poi come movimento idee più popolari aderito a Forza Italia
Ritenendo che in questo momento è l'unico partito che ci può dare la possibilità di stare all'interno della famiglia europea del Partito Popolare Europeo
Con la nostra specificità
E e soprattutto per tentare di rimettere insieme i moderati italiani all'interno di un movimento che
è e può essere ancora la guida del centro destra italiana alternativa al centro sinistra
Italiano spesso
E poi e quindi ci ritroviamo nella famiglia nella quale siamo sempre stati cioè il Partito Popolare Europeo che nonostante le critiche i limiti che certamente ci dovranno portare a modificare sostanzialmente
Alcune politiche sono state portate avanti in questi ultimi anni
E Forza Italia in questo può essere determinata cambiare queste politiche Partito Popolare Europeo era grande famiglia diciamo della
Dei partiti democristiani e dei partiti moderati europei
E poi anche l'organizzazione di pensare che
Brecker lei il limite su cui Birke bisogna superare una nuova capacità di partiti di riorganizzarsi sul territorio bene quindi
L'organizzazione dei club un'organizzazione che tende proprio a rimettere insieme un rapporto fecondo tra la politica il territorio quello che io ho sempre cercato di fare che non ho trovato purtroppo
In altri partiti emanati mi sono sempre battuto faticosamente
Per cercare di ricostruire quello che esisteva nella Prima Repubblica che con tutti i limiti aveva la presenza dei partiti fortemente radicato in mezzo alla gente
L'idea dei club che Berlusconi ha lanciato esattamente questo cioè quello di occuparci dei problemi della gente quindi anche questo credo che sia un tema particolarmente importante e quindi di fatto poiché abbia apprezzato che
Chi viene da un'esperienza diversa abbia scelto in questo momento di aderire a Forza Italia e di non chiedere nulla posti di coordinamenti e compagnia varia ma di mettersi a disposizione al giudizio degli elettori per cercare di portare consensi nuovi a Forza Italia perché chiaramente
La grossa parte del mio Rettorato non ha mai votato Forza Italia e quindi spero che lo faccia questa volta la seconda domanda
Credo intanto i sondaggi di queste ore segni un'inversione di tendenza
Quindi c'è una grazie a Dio e grazie alla
Capacità di Berlusconi in televisione di parlare agli italiani insomma forzi dalle iniziali crescere quindi siamo già abbondantemente sopra il venti per cento
E quindi credo che
Il mese di campagna elettorale che manca il venticinque maggio porterà a far crescere insomma il e il partito ad ad una percentuale che sia soddisfacente
Per quanto riguarda Roma è chiaro che c'è registriamo tutti quanti una disaffezione dei cittadini e delle categorie non solo dei cittadini ma delle categorie anche quelle notoriamente vicina al centrosinistra al Partito Democratico
Contro la gestione del Sindaco Marino quindi io penso che sicuramente
Ci sarà un segnale spero che non sarà un segnale solo di astensionismo perché il rischio su Roma credo che sia questo
Ma che ci sarà un segnale invece di votare un partito alternativo al al Partito Democratico che nella città di Roma può essere soltanto Forza Italia e quindi
Che questo segnale arrivi forte arrivi chiaro e le elezioni europee siano utili anche per questo
Buongiorno
Beh io credo che non mi candido a fare il consigliere regionale quindi
Ci sono sicuramente io andrò adesso sabato e domenica nelle Marche
La successiva sabato e domenica in Umbria e quella successiva in Toscana e quindi chiaramente di controllo Consiglieri Regionali amministratori
E cercherò anche di ricevere i loro contributi la mia idea è quella dello sviluppo organico di una il dell'Italia centrale
Che riguarda appunto lo sviluppo organico tutte le Regioni di queste quattro regioni troppo per troppo tempo schiacciate tra il dibattito tra il problema del nord e probe nel sud quindi il confronto nord-sud
E la necessità insieme di dover individuare nuovi modelli di sviluppo che credo che siano
Assolutamente fondamentali
Il turismo da una parte può essere una grande opportunità mettendo a rete i centri storici che esistono in queste quattro regioni che sono tra i centri storici più belli esistenti
In tutto il Paese le bellezze la presenza archeologica non soltanto di Roma ma di tutte le idee
Magnifico città e cittadine Paesi esistono in questo territorio
Il mare
La montagna le opportunità che comunque ci sono per poter dare una serie di questioni su cui lavorare per dare uno sforzo e mettere insieme ma soprattutto dicevo prima la logistica
Che secondo me è il futuro di queste Regioni non siamo al centro del Mediterraneo
Siamo al centro dell'Italia e non solo dell'Italia siamo al centro siamo la portaerei che sta diciamo che collega l'Africa l'Asia con l'Europa
All'Italia centrale può diventare l'A sette strategico dove far muovere le merci le idee l'innovazione la ricerca e tutto quello che in qualche modo può diventare opportunità quindi
Abbiamo già delle infrastrutture da completare perché purtroppo non sono completate se pensare l'interporto di Orte l'interporto di Orte di fatto è al centro tra l'Umbria
La Toscana e Lazio
Può diventare l'assetto è strategico per poter sviluppare una serie di opportunità per cui una serie di aziende vengono a mettere la loro sede la loro attività
Anche internazionali e quindi portare investimenti sul territorio
Io credo che dobbiamo lavorare su questo quindi sulle infrastrutture sulla logistica sull'innovazione sulla ricerca che esattamente sono i pilastri del piano dei fondi strutturali orizzonte enti venti serve un'idea
Serve mettere insieme e non dividerci perché se ci dividiamo siamo meno forti e non riusciremo a dare un futuro alle nostre alle nostre generazioni

Cosa
Ma io credo che Grillo debbano temere tutti
Basterebbe pensare come gestisce il suo movimento basta che uno critica viene immediatamente cacciato via
La democrazia insegna che anche dentro un partito si può essere critici nei confronti dell'Aja del cavo storico insomma
Grillo questo non lo consente questo già è un segno molto chiaro inviterei voi i cittadini che sono
Portati a votare per il Movimento cinque Stelle a leggere i programmi
Del movimento stesso
Si parla di decrescita felice l'Italia sono cinque anni che decresce abbiamo perso migliaia di milioni di posti di lavoro se continueremo a decrescere continueremo a perdere milioni di posti di lavoro
Dove il Movimento cinque Stelle governa
Nel Lazio con Lerna Pomezia
Stanno licenziando
Il personale
I dipendenti comunali dipendenti delle aziende collegate
Infischiandosene
Esattamente degli interessi e dei diritti dei cittadini e dei lavoratori non vanno nemmeno al confronto con la Regione per vedere di trovare una soluzione
Le scelte del programma di Grillo è un programma folle perché dice che dobbiamo uscire dall'Europa dobbiamo uscire dall'euro
Vorrei capire come potrebbe andare avanti la nostra economia se in un mondo in cui oggi è possibile da uno semplice smartphone acquistare
In questo momento qualsiasi prodotto in giro per il mondo essendoci chiudiamo all'interno del nostro stivale senza poterle invece avere una forza insieme competa con
Il quindi è chiaro che quello è un voto di protesta però io credo che sia un voto di protesta inutile quindi inutile e pericoloso molto pericoloso perché insomma di atteggiamenti comporta
Ci sono assolutamente inaccettabili in una
In una democrazia come noi dobbiamo assolutamente difendere
Quindi in parte siamo certamente preoccupati molto preoccupati spero che l'intelligenza degli italiani sia in grado di poter comprendere che quello è un voto buttato anzi è un voto molto pericoloso