30APR2014
stampa

Il Sindaco di Roma presenta il bilancio di previsione per il 2014 di Roma Capitale

CONFERENZA STAMPA | Roma - 19:04. Durata: 34 min 47 sec

Player
Registrazione audio della conferenza stampa dal titolo "Il Sindaco di Roma presenta il bilancio di previsione per il 2014 di Roma Capitale" che si è tenuta a Roma mercoledì 30 aprile 2014 alle ore 19:04.

Con Ignazio Marino (sindaco del Comune di Roma, Partito Democratico).

La conferenza stampa è stata organizzata da Comune di Roma.

Sono stati trattati i seguenti argomenti: Ambiente, Anziani, Aree Metropolitane, Arte, Atac, Beni Immobili, Bilancio, Burocrazia, Casa, Caserme, Cassa Depositi E Prestiti, Comuni, Cultura, Debito Pubblico, Diritto, Disabili, Discariche, Economia, Edilizia,
Efficienza Energetica, Energia, Enti Locali, Europa, Evasione Fiscale, Finanza, Finanziamenti, Governo, Guardia Di Finanza, Impresa, Investimenti, Irpef, Istituzioni, Lavoro, Legge, Marino, Minori, Museo, Olimpiadi, Patrimonio, Qualita' Della Vita, Rifiuti, Roma, Scuola, Servizi Pubblici, Servizi Sociali, Sindaci, Societa', Spesa Pubblica, Stato, Tariffe, Tasse, Trasporti, Turismo, Ue, Urbanistica, Volontariato.

La registrazione audio della conferenza stampa dura 34 minuti.

leggi tutto

riduci

19:04

Organizzatori

Comune di Roma

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Inizio
Va
Grazie a tutti esponga
Tutti se ci accomodiamo
Iniziamo una conferenza stampa
Residenze
Ma infatti
Allora
Abbiamo
Allora innanzitutto tra la Giunta
Date ha approvato il bilancio assunta
Brera
Vorremmo
Le liste
All'urbanistica
Consenso
Se
Nella retorica
Aggrediti
Già avete aveva tenuto sono dieci ore per trovare
Un altro mondo
Beh
Io inizio
Inizio
Questa conferenza stampa anche perché sarete tutti
Stanchi e poi se l'otto per rispetto ai vostri
Ai vostri
Ai vostri tenti e al vostro al vostro lavoro noi
Spero che vi possiamo far vedere anche le immagini senno le immagini le
Invieremo poi a tutti coloro che le desiderano perché avevamo preparato una presentazione in power point pere indicare
Quel lavoro che abbiamo fatto
Noi oggi
Abbiamo dentro
Mai noi oggi
Abbiamo voluto approvare con questo atto in
Portnoy molto importante una manovra
Di Bilancio che per noi vuole essere seria rigorosa e soprattutto un processo di
Responsabilità
E di investimenti mirati in settori strategici importanti per la vita quotidiana dei cittadini e delle imprese
è una partita
Molto complessa che noi abbiamo iniziato oggi e che si collega direttamente a una seconda fase che anch'essa
Trova nella data odierna un punto importante cioè quella della conversione in legge del decreto legge sugli enti locali
Noi oggi approviamo un Bilancio che deve essere completato con
Il piano triennale di rientro che ci deve permettere
Di correggere alcuni aspetti carenti della storia dalla nostra città
Voi sapete molto bene
Che oggi che ho
La responsabilità di essere il Sindaco di Roma
So come alcuni di voi sanno che Roma deve ancora pagare alcuni dei terreni espropriati nel mille novecentocinquantasette per costruire il villaggio olimpico
E quindi ci sono stati cinquantuno anni in cui in alcune momenti con successo e con risultati
Che sono davanti agli occhi di tutti basta pensare agli investimenti che sono stati fatti per costituì per realizzare l'Auditorium e cambiare urbanisticamente una zona
Importante della nostra città ma altri che evidentemente in questo periodo così lungo di oltre mezzo secolo
Hanno determinato un debito enorme per la nostra città
Noi
Abbiamo un obbligo morale ci siamo candidati per questo di risanare gli aspetti economico-finanziari della nostra
Città e sappiamo quello che è accaduto negli ultimi anni nel due mila otto il
Governo nazionale ha deciso di sollevare
Dal diciamo dal Bilancio di Roma il debito che era arrivato inoltre cinquant'anni al ventidue miliardi di euro e a trasferirlo sul al Bilancio di una
Del di un commissario nominato dal governo Massimo Varazzani e questo di decisione ha determinato
Che i romani le romane avessero uno zero virgola quattro per cento di erto effetti dire per fin più
Legato al fatto che bisognava accumulare
Ogni anno quelle risorse economiche che permettessero al commissario di pagare il il debito
Purtroppo nonostante che ci sia stato un aiuto importante alla governo della città dal Governo nazionale di cinquecento milioni di gettito in più ogni anno dal due mila otto fino al due mila e undici
C'è stata una gestione che possiamo definire non certamente
Responsabile sono state fatte scelte sbagliate assunzioni che possiamo definire senza criterio e si è creato uno squilibrio strutturale di bilancio e dei debiti fuori bilancio
Quindi ci troviamo di fronte a a una situazione dove abbiamo cinquantasette anni cinquantasette
Lì sono a persona questa pagina quattro
Cinquantasette anni
Cinquantasette anni di debito che adesso
Abbiamo perché abbiamo insistito per avere una norma che ci potesse permettere di correggere la situazione attuale abbiamo tre anni per cambiare rotta con il nostro piano
Dirigente io credo
Che
Quello che stiamo facendo oggi si può definire una
Azione di responsabilità e un'operazione verità
Che è iniziata in realtà
Già col Bilancio previsionale chiamiamolo d'emergenza votato due giorni prima
Della festa dell'Immacolata al sei dicembre
Due mila e tre i c'è questo insomma lo abbiamo già commentato insieme tante volte tutti sapete che un bilancio previsionale di un anno votato a ventiquattro giorni dal termine dell'anno non ha a
Molto molto senso quindi quello per noi è stato non il nostro bilancio ma il bilancio per sanare situazioni che abbiamo trovato e e ed è stato fatto allo scopo di potere proseguire
In modo da cambiare iniziare il cambiamento
Il cambiamento
è iniziato con scelte nette strategiche scelte che non dal si erano mai viste in questa città la chiusura di Malagrotta affrontare il Consorzio Metro C e dire noi vogliamo non un documento dove c'è scritto
Stazione San Giovanni
Consegna a data da definirsi noi vogliamo una data che si compone di un giorno di un mese di un anno e alta oltre quella data vogliamo conoscere quali sono le penali se quella data non viene rispettata abbiamo
Cambiato il sistema di nomine basando la sui curricolo e sull'esperienza delle persone
Abbiamo ridotto i consigli di amministrazione e abbiamo realizzato una centrale unica di acquisto per le municipalizzate
E per e per il Comune in modo tale da arrivare nel due mila sedici
A garantire risparmi che sono risparmi sulla spesa corrente e quindi poi
Riutilizzabili nell'interesse della qualità di vita dei nostri cittadini fino a duecentosessanta milioni di euro
Nella
Dove siamo oggi noi abbiamo un Bilancio che ha un totale generale di sei miliardi e mezzo ma la spesa nel corrente soggetta manovra e di tre miliardi
Di cui
Un miliardo novecentottantadue milioni sono beni e servizi e un miliardo e settantuno milioni per il personale
E la prima volta io ieri ho chiesto fino all'una e mezza di notte cercare di andare indietro nel tempo al Ragioniere generale per capire quand'era l'ultima volta che Roma
Aveva tagliato la spesa corrente aveva tolto le spese inutili
Non era non siamo riusciti a trovare perché poi dopo un certo numero di anni finiscono i documenti elettronici quindi bisognerebbe andare a cercare il cartaceo ma insomma
A memoria nessuno qui in Comune si ricorda qual è stata l'ultimo anno in cui sia stata tagliata la spesa
Ridotte le spese del della del nostro del nostro Comune abbiamo centodiciassette milioni in meno e abbiamo voluto come dicevo fare un'opera
Verità siccome sappiamo
Che il il comuni il fondo svalutazione crediti cioè quel fondo che viene creato per quelle risorse
Che si non si sono ricevute era un fondo che non era
Abbastanza ampio per dire esattamente la verità rispetto alle risorse che non
Che Nenna ecco qua rispetto alle risorse che
E non
Che il Comune non riesce
A a ricevere abbiamo me intanto di duecentottantotto milioni il
Il fondo svalutazione crediti insomma
Se posso avere la prossima il
Il abbiamo voluto indicare con questo con questo bilancio una lotta agli sprechi abbiamo voluto
Determinare una
Inversione un cambiamento netto di verso abbiamo detto riduzione drastica gli sprechi difesa dei servizi
Buona gestione
Merito trasparenza vediamo alcuni degli esempi poi avete tutte tutti i documenti del bilancio ma
Per esempio abbiamo deciso che
Una parte del patrimonio non una svendita
Ma quel patrimonio immobiliare che inutilizzate che è fermo e quindi non può
Io non era stato fino a questo punto utilizzato
Per essere tradotto in investimenti o spesa corrente perché attenzione il decreto che oggi è stato convertito in legge per i prossimi tre anni proprio per permetterci questo rientro
Ci permette di decidere se i le risorse che abbiamo le orienterei mosso gli investimenti o sulla spesa corrente per un periodo straordinario di tre anni perché si capisce
Che effettivamente nel cinquantasette anni precedenti ci sono state sono state determinate delle situazioni che oggi vanno
Corrette e pensiamo che nel due mila e quattordici avremo centotrenta milioni dal
Patrimonio immobiliare nel due mila e quindici centoventi milioni abbiamo iniziato delle operazioni immobiliari con Cassa depositi e prestiti ed abbiamo anche valorizzato lex rimesse attacca
Abbiamo voluto dimostrare in questi mesi quanto crediamo nella legalità e semplicemente il protocollo che abbiamo firmato con la Guardia di finanza per la lotta grandi evasori
Ci ha permesso in pochi mesi di recuperare quarantatré in milioni di euro tra debiti tributari controlli in materia di fiscalità locale tariffa rifiuti e prestazioni
Sociali agevolate stiamo facendo un'azione nella quale l'Assessore
Leonori crede fortissimamente di recupero all'evasione del contributo della tassa di soggiorno abbiamo anche
Sempre con Marta Leonori disegnato nuove regole per la cartellonistica pubblicitaria
Che ci permetteranno attraverso un piano regolatore una gara di disporre di venti milioni di euro in più nel duemila e quindici
All'inizio ha parlato di Malagrotta ho detto ovviamente Malagrotta un significato soprattutto dal punto di vista ambientale e igienico sanitario ma c'è un altro aspetto che a molti forse sfuggiva
Essendo Malagrotta aperta noi eravamo in infrazione rispetta le norme europee e quindi non potevamo accedere i fondi europei vi siete mai chiesti perché negli ultimi anni
Non abbiamo avuto fondi robe perché non li potevamo chiedere perché non eravamo eravamo in una situazione di infrazione rispetto alle norme
Europea il fatto che
Abbiamo finalmente chiuso Malagrotta ci ha permesso di attivare le fecero OPA e abbiamo già dieci virgola due milioni già approvati per efficientamento energetico delle scuole
Tra quaranta cinquanta milioni di PON per le città metropolitane
E immaginiamo tra il due mila e quindici del due mila e venti di arrivare a quattrocento milioni su fondi strutturali duecento milioni su fondi PON
Duecento milioni da finanziamenti diretti attivabili questo anche perché
Il diciassette febbraio due mila quattordici assieme
Agli altri ventisette Sindaci delle Capit tali europee abbiamo ottenuto dall'Unione europea che il sette per cento dei fondi strutturali vadano direttamente alla città senza ampia per stare
Da altri enti intermedi
Abbiamo anche altri fondi otto milioni per le qualificazioni Porta Portese
E due milioni da ribassi per progetti di quartiere abbiamo iniziato anche una gestione
Diversa molto diverso trasparente e di risanamento sia dell'attacca che ci ha portato a un risparmio in questo ma in questo primo periodo il Governo del diciotto per cento rispetto al bilancio dell'alta che precedente
Dell'AMA con una nuova visione queste anche importante qui non ci sono solo numeri c'è una visione
Invece di un grande buco dove mettere tutta mi a tutti i rifiuti di Roma l'idea di un'eco distretto che funzioni così
Che il sessantacinque per cento della della raccolta dei rifiuti sia differenziata quindi trasformando in ricchezza
I nostri rifiuti e quel trenta ci
E per cento che rimane che l'organico trentacinque per cento di un milione e ottocento mila tonnellate stiamo parlando di quasi sei seicentocinquanta mila tonnellate di organico
Che con nuove tecnologie c'è un impianto unico distretto con due BG biodigestori possa essere trasformato in gas degli quindi anche in questo
In ricchezza lo stesso abbiamo fatto
In altre nella gestione di altri istituzioni fondazioni enti basta pensare al Teatro dell'Opera che abbiamo ereditato con un disavanzo di dieci virgola quattro milioni di euro e che quest'anno chiuderà come con un un attivo se volete P coro ma attivo duecento mila euro di attivo con la possibilità di avere mille duecento posti in più a Caracalla e anche con un'idea di gestione diversa nonostante la crisi nonostante la riduzione del Budget abbiamo il doppio di i titoli nel libretto della stagione Caracalla dell'estate due mila e quattordici io mi sono impegnato con il consiglio di amministrazione cadavere il libretto duemila e quindici entro giugno due mila e quattordici e torniamo a essere come
E ve recita capoluogo di Paesi europei come come Vienna come Londra come Parigi pubblichiamo i libretti dove comunichiamo alle nostre i nostri eventi artistici con un anno con un anno di anticipo
Abbiamo anche
Agito
In maniera nella maniera più saggia possibile
Per quanto riguarda il tema della cultura che è molto caro a tutti noi e abbiamo visto che c'erano alcune cose che non
Che non funzionavano forse nel modo migliore il sistema dei piccoli musei ad esempio
Abbiamo dei musei come il si il museo Bilotti dove ci sono ventitré De Chirico certamente molto belli settecentocinquanta metri quadrati espositivi però
Quel museo ci costa due mila quattrocentoquarantanove euro per tenerlo aperto e ogni persona siccome sono pochi visitatori ci costa quasi al sistema
Quaranta ero allora abbiamo deciso di cambiare
Del il modo di offrire la nostra arte senza ridurre l'offerta espositiva eccome
Con una gestione con il volontariato e eliminando il costo dei biglietti quindi non avremo per chi vorrà andare a vedere i ventitré De Chirico lo potrà fare grati se e al Comune costerà di meno perché il sistema dei PIT i musei gestito così ci permetterà di risparmiare uno virgola due milioni di euro e trasferire quarantacinque persone in modo in altri luoghi espositivi come le scuderie del Quirinale il palazzo l'esposizione dove quelle risorse umane
Ci servono
Abbiamo
Insomma
Deciso anche
Che questa fosse perché ci volevamo mettere la faccia una manovra di Bilancio improntata all'equità
Sociale perché tutti possano essere
Uguali o comunque possa essere migliorata la condizione
Di
Cambia la condizione nella qualità di vita di ciascuno di ciascuno di noi e
Tutti voi avete scritto o ho raccontato
Della difficoltà e dell'emergenza abitativa nella nostra città che però a una storia negli ultimi dieci a mi sono stati realizzati soltanto mille ottocento alloggi popolari noi con questo Bilancio
Mettiamo le risorse in campo per realizzare in diciotto mesi mille e settantadue alloggi popolari quindi diciotto mesi mille settantadue dieci anni mille e ottocento
Abbiamo anche deciso di eliminare Lattanzi per le seconde case in uso ai fini i cosa significa che se una mamma un papà hanno dato un loro appartamento che è stato il frutto di sacrifici
Raccoglie e di diciamo con un investimento fatto in tanti anni al proprio figlio alla propria figlia per aiutarli nel cammino della loro vita noi abbiamo deciso che quella non sia considerata Ai fini della fiscalità
Come una seconda casa masse date in uso al figlio o alla figlia come una prima casa
Abbiamo deciso per quanto riguarda
Le scuole negli asili di realizzare quattrocento nuovi posti negli asili e nelle scuole di infanzia anche qui vogliamo essere assolutamente trasparenti che cosa significa quattrocento posti nuovi nella città di Roma la lista di attesa e di circa quattro mila bimbe e quattro mila bimbi quindi noi non è che risolviamo interamente il problema della lista d'attesa noi lo ero diamo di un dieci di un dieci per cento però credo che abbiamo nella direzione giusta e così come io ho messo in Bilancio le risorse perché i nostri bambini abbiano banchi sedia
Armadi lavagne il primo giorno di scuola e non come capitava fino a molto fino a non molto tempo fa di averli dopo settimane o dopo mesi dall'inizio dell'anno scolastico
Siccome una delle nostre preoccupazioni e di garantire fondi nel sociale abbiamo cercato
Di individuare tra Dipartimento trasferimenti diretti municipi la somma più ampia possibile a
Alla quale potessimo aspirare in un momento di grave crisi
Economica in un momento in cui
Ci assumiamo la responsabilità di cambiare direzione quindi non di di ridurre le
Spesi se della macchina comunale ma abbiamo i identificato in trecentoquarantotto milioni di euro i soldi garantiti
Per i servizi essenziali come l'accoglienza l'aiuta i minori i servizi senza fissa dimora al sostegno degli handicap l'inclusione sociale l'assistenza agli anziani infine
Per quanto riguarda diciamo le persone
Le persone più deboli avremmo voluto qui fare di più ma né la la situazione economico-finanziaria della città non ce lo permetteva
Comunque possiamo annunciare che
E che ci saranno cinquecentotrenta mila romane e Romani che pagheranno zero IRPEF comunale
A me alzando fino a dieci mila euro al la quota di chi non paga l'IRPEF comunale
Uno sforzo credo nella direzione giusta e soprattutto ci saranno cinquecentotrenta mila soggetti che saranno sollevati da questa da questa tassa
Abbiamo insomma poi cercato anche di immaginare in una prelievo fiscale come poteva essere eseguito nel modo migliore e per noi il modo migliore e che è quello di distinguere quindi non
Una visione lineare ma quella di analizzare e vedere come
Distribuire il peso fiscale così ad esempio
Abbiamo pensato anche l'occupazione del suolo del suolo pubblico non debba non debba essere fatta pagare per chi ad esempio parcheggia il pullman dell'Avis per la donna ne del sangue fino a oggi si pagava e c'erano anche le spese di istruttoria che costavano settanta Settanta ero quindi le abbiamo azzerate le abbiamo aumentate e non di poco per i camion bar già abbiamo se dai tre euro abbiamo pensato che si passasse a dieci volte tanto trenta euro al giorno ma siccome i camion bara hanno fanno profitto e hanno un profitto anche particolarmente alto abbiamo pensato che
Dovesse esserci un contributo da
Differenziato per chi generosamente non so donare il sangue e va
Organizza quel tipo di attività e chi invece
Fa un'attività occupando lo stesso spazio pubblico di tipo commerciale e così abbiamo differenziato anche l'utilizzo di spazi pubblici per occasioni non so come posso no essere reso forte Cure dove ovviamente si occupano di mobilitare le persone per argomenti come il tumore alla mammella me ed è rispetta lo stesso spazio parlo del Circo Massimo
Utilizzato dai Rolling Stones però gli Stones se
Hanno un Budget di sei milioni di euro evidentemente noi
Riteniamo di giusto che ci sia una tassa di occupazione del suolo pubblico proporzionata a quel tipo a quel tipo di profondità abbiamo anche aumentato il contributo di soggiorno
Su questo abbiamo riflettuto molto ma il ventisette di di aprile giorno in cui credo sia toccato il record di occupazione dei nostri alberghi abbia avuto il nove da cinque per cento di occupazione nostri alberghi voi tutti sapete che il Pellegrino che è venuto da un luogo lontano dell'Europa viaggiando in pullman per terra molte risorse se con omicidi ed è andato a dormire in una pensione vicino alla stazione Termini dove il bagno e nel corridoio e non ci Albania in stanza ha pagato di tassa di soggiorno due euro
La persona che è andata nella suite all'ASL era dove magari ha pagato mille o mille duecento euro sapete quanto in più ha pagato rispetto ai due euro di quello che sta vicino alla stazione un euro in più
Ha pagato tre euro bene noi pensiamo che questo non sia
Logico e e abbiamo inteso correggerlo proprio perché pensiamo che chi paga quattrocento cinquecento euro
Per una stanza d'albergo che nei redditi normali corrisponde quasi a un mese di affitto possa pagare qualche euro in più
Abbiamo poi
Confermato il nostro progetto
Di rigenerazione diffusa della città conoscete molto bene
Il il valore economico dell'operazione su via Guido Reni dove le caserme verranno destinate alloggi residenziali alloggi sociali e alla cosiddetta città
Della scienza
La valorizzazione del tridente con la riqualificazione di piazza Augusto Imperatore ma soprattutto vorrei attirare la vostra attenzione perché non ci occupiamo
Di città storica o di centro storico sul bando principe
I progetti per investire in ottanta area della città da rigenerare e se soltanto calcoliamo in dieci per cento cioè otto progetti muoveremo cinquecento milioni Diego
Un altro tema importante
è quello delle sinergie industriali
Della costituzione di un
Ecco distretto a cui ho fatto riferimento prima in questo noi vediamo una integrazione tra
Municipalizzate e partecipate in modo che il ciclo dei rifiuti tragga vantaggio nel suo completamento da tutte le aziende di cui disponiamo e grazie a Paolo Masini
Ha che ha utilizzato i criteri della gestione dei servizi energetici avremo un nuovo appalto per la per la gara manca allora e che riguarda gli oltre mille ottocento edifici comunali di cui mille quattrocento sono scuole e gli verrà in questo modo duecento milioni di euro
Di risorsa
Infine
La questione
Di Roma che attrae e quindi la chiusura definitiva dei fori il rilancio del patrimonio archeologico che per noi significa anche
Rimozione degli autodemolitori da quelle aree vicino alle zone archeologiche di Centocelle un problema IMI che s'iniziato a discutere in Consiglio comunale nel mille novecentottanta e quindi noi pensiamo che sia venuto il momento di prendere qualche
Qualche decisione su questo vogliamo anche
Investire sul turismo congressuale che come non vi annoio con dati che già conoscete perché altre volte abbiamo pronunciati ma che
In grado di portare molte risorse nella nostra nella nostra città infine
Semplificazione meno burocrazia
Tempi certi per i pagamenti dei fornitori potenziamento degli sportelli unici e anche tempi certi per le pratiche di condono
Con
La possibilità dislocare investimenti significativi quest'anno e nei prossimi tre anni
Del piano di rientro insomma io vi parlo davvero con molto orgoglio perché in una situazione difficile abbiamo
Voluto dare una visione che abbia uno un un arco temporale che si sviluppa oggi e nelle prossime settimane con il Bilancio ma che si integra pienamente
Con quello che il piano di rientro della nostra città e noi siamo convinti che il trenta aprile due mila e diciassette ci troveremo davvero in un'altra la situazione iniziamo oggi cambiamo rotta e lo facciamo con
Orgoglio e con la volontà anche di dire rispetto a un evento dove molti pensavano che non ce l'avremmo fatta e forse qualcuno anche lo auspicava
Che non ce l'avremmo fatta quello del ventisette di aprile di domenica
Dove siamo riusciti in una con un lavoro rigoroso che durato non è stata un'improvvisazione quello e o o si studia o o si viene bocciati non è che cento la possibilità di organizzare un evento come quello in cinque giorni sette giorni in otto giorni noi ci abbiamo messo sei mesi
Abbiamo lavorato e abbiamo dimostrato hanno gli stessi innanzitutto alla nostra Amministrazione
E poi alla città al Paese e al pianeta che siamo in grado di amministrare e organizzare bene
E a e pensiamo anche che questa riconoscimento delle funzioni di di capitale della Repubblica ci spetti ed è il terzo nodo sul quale vogliamo
Lavorare nelle prossime nelle prossime settimane infine
Un una parola sui flussi istituzionali la riattivazione
Dei flussi
Dalla Regione per il trasporto pubblico locale sui quali ringrazio Nicola Zingaretti che ha fatto un lavoro straordinario perché si è trovato con un Bilancio
Dove c'erano zero
Zero a zero euro lasciarla Renata Polverini aveva scritto zero euro
Per il trasporto pubblico locale insomma non so se si possiamo mettere a decidere oppure pensiamo che fosse nordico sinceramente lo dico è uno è un Deep lo dimestichezza nel senso che sembra quasi una battuta no dire zero euro per il trasporto pubblico locale di Roma i per un intero anno presenza da cinque giorni zero euro
Nicola Zingaretti a al a novembre del due mila e tredici è riuscito con c'è stata la necessità di una norma primaria dello Stato di poteri permettere di spostare cento milioni di euro e adesso altri centoquaranta milioni di euro ma lo sa tutti sappiamo che la sfida del trasporto pubblico locale
Va molto al di là di queste cifre e insieme dobbiamo lavorare città Regione Paese affinché Roma possa vere un trasporto pubblico locale degno del suo stato di capitale della Repubblica
Lo stesso riguarda i fondi decreto del fare
E i fondi per l'efficientamento da sbucare per centoquaranta progetti di manutenzione
Tra i quali ci sono delle delle situazioni incredibili pensate che
Tra i progetti bloccati e qui vengo all'ultimo punto quello del patto di stabilità
Ne ho scelto uno c'è quello della fognatura di via Procaccini a Prima Porta perché vi dico che c'è via Procaccini e la fognatura a Prima Porta
Perché
Quella fognatura a una Progetto con un appalto già
Aggiudicato da diversi anni e quella fognatura non è stata non quello quel progetto non è che non è stato avviato è rimasto bloccato ed è
Nella fognatura che è stata in gran parte responsabile
Di quello che è avvenuto a Prima Porta il trentuno gennaio duemila e quattordici quindi capite quanto importante sbloccate i soldi del patto di stabilità se quell'Gori fossero stati fatti quattro anni fa probabilmente molte meno famiglie avrebbero sofferto a causa di quell'evento di quell'evento
Alluvionale e quindi appunto l'ultimo l'ultimo punto è un allentamento di un patto di stabilità perché diventa difficile spiegare alle romane e Romani che ci sono risorse che le abbia mo'incassa ma che non possiamo spenderle in conclusione insomma noi abbiamo
Ricche riteniamo che si debba ritrovare una credibilità istituzionale
Che si debba risponde alle esigenze dei romani
è vero mani ma soprattutto crediamo
Che
Dobbiamo tutti insieme con orgoglio
Capire che stiamo davvero cambiando cambiando strada stiamo cambiando verso stiamo cambiando direzione siamo voltando pagina
Questo è un bilancio dove non possiamo offrire alla città
Tutti gli investimenti che avremmo nel nostro cuore voluto offrire ma di offriamo la possibilità di cambiare definitivamente una cultura che ha portato soltanto negli anni nei decenni ad comunale debiti a fare una revisione non conta gli lineari ma ognuno degli Assessori con grande diligenza con grande attenzione se dedicato a ogni linea del suo bilancio cercando con sofferenza di capire dove poteva tagliare dove poteva rinvestire insomma un Bilancio un Bilancio dinamico fino al punto e sono contento mi pare che si acquisti che sia presente la Presidente al Four sì che abbiamo stabilito che i municipi non debbano a vere a differenza degli altri Dipartimenti assessorati nessun taglio anzi
Un lieve aumento delle risorse a loro disposizione e soprattutto la possibilità di esigere di incassare alcuni tributi come la COSAP direttamente e realizzare un vero un vero Bilancio dinamico perché poi potranno
Do nuovamente decidere come si spende e quindi con un vero decentramento dal punto di vista della management delle loro delle loro risorse
Io vi ringrazio scusate se è stato un po'lunga questa presentazione ma effettivamente per noi e
E per Roma e il momento di cambiare pagina e volevamo dare la rilevanza giusta a questa giornata allora
Episodi
Per
Sia
Nelle strategie