25APR2014
manifestazioni

25 aprile di liberazione dalla partitocrazia: comizio di Sergio Ravelli

COMIZIO | Cremona - 00:00. Durata: 9 min 39 sec

Player
Registrazione audio di "25 aprile di liberazione dalla partitocrazia: comizio di Sergio Ravelli", registrato a Cremona venerdì 25 aprile 2014 alle 00:00.

L'evento è stato organizzato da Associazione Radicale "Piero Welby" di Cremona.

Sono intervenuti: Sergio Ravelli (presidente dell'Associazione Radicale Piero Welby di Cremona, Radicali Italiani).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Amministrative, Carcere, Civile, Comuni, Consiglio D'europa, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Cremona, Democrazia, Diritto, Economia, Elezioni, Emergenza, Giustizia, Istituzioni, Partiti, Partitocrazia,
Penale, Politica, Radicali Italiani, Stato.

La registrazione audio ha una durata di 9 minuti.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Questa è una emergenza è un'emergenza democratica
Siamo qui oggi
E vi spiego il perché
La prima ragione
Perché oggi è il venticinque aprile
Oggi è il giorno per la liberazione
Noi pensiamo che da oggi
E in avanti
Debba iniziare un nuovo nuova lotta di liberazione una
Notarili detrazione dalla partitocrazia
Siamo oggi qui
Sotto
Il cosiddetto Arengario che alle mie spalle come vedete
Englaro io c'è una parola comunale
Un dovrebbe c'è una balconata
I cremonesi quando l'anno costruita
Nel mille cinquecento all'anno chiamata parlerà
Parlerà vuol dire
Parlare
Perché in questo luogo allora fino a qualche anno fa era l'agorà cittadino
Era il luogo del dialogo politico
E
Il confronto costante fra l'istituzione
Comunale e i cittadini qui si parlava
Si dialogava si manifestava politicamente
La politica aveva dignità
Di questo luogo
Da molti anni in questa piazza
Come allora si fanno commerci
Ci fanno manifestazioni di tutti i tipi culturali musicali
Artistiche motoristica arriva alla mille Miglia esistono di tutto
Ed è più
Ma in questa piazza
Non si può
Parlare di politica
Non si può
Dialogare di politica non si può ottenere un comizio politico in questa piazza
Per esigenze no oltre e diverse
C'è chi rivendica il silenzio
Aperte
Ci sono manifestazioni religiose in corso
Ci sono manifestazioni solo istituzionali autorizzate
Bene
Noi oggi abbiamo voluto essere qui il venticinque aprile
Per rivendicare
Dignità alla politica
E ripristinare un diritto di agibilità democratica
Che non
La stessa cosa come tanti rivendicano agibilità politica
Di agibilità politica e poi
Darà spie dello spiegherà più tardi ce n'è tanta in Italia
Ma non c'è
Agibilità democratica in questo Paese la democrazia sia di solida
è sparita
Non c'è legalità non c'è stato di diritto lo Stato è fuorilegge
E tutti io gli accordi europee il Consiglio d'Europa lo stanno
Sancendo lo stando dichiarando che stanno condannando l'Italia
Per assenza di democrazia di diritti e di stato di diritto
Entro trenta giorni l'Italia per raccordarmi nata a pagare
Sanzioni
Multimilionario centinaia di migliaia di euro
Per le condizioni
Intollerabili
Delle carceri italiane
Che sono fuori legge ma fuorilegge non sono solo le calze delle carceri italiane
Fuorilegge la giustizia in Italia che ha una giustizia negata
Nove milioni di processi pendenti vuol dire noi giustizia
Nove milioni di processi pendenti chi vi ivi e penali
Vuol dire mettere in crisi un'economia interna di un intero Paese vuol dire non restituire al cittadino diritto certezza del diritto e giustizia
Quindi siamo qui
Terre
Dare
Coppola una nuova lotta di liberazione la lotta
Di liberazione dalla partitocrazia e siamo qui per rivendicare il diritto a poter far politica in questa piazza la Borraccino gradino di Cremona il nostro al in Diario la nostra parlerai deve ritornare a il partiti che scappano da questa piazza
E consente sono che si faccia tutto e altro fuorché
La politica
Quindi vuol dire che la politica fa schifo
Tutti
Tutti dicono che la politica non se ne può più fa schifo guarda caso cosa succede che oggi il venticinque aprile
Si depositano rispetto alle elezioni comunali a Cremona
Si depositano le liste oggi e domani
Guardate cosa succede
La politica trascritto
La politica
Non se ne può più
E guarda caso sono
Ventuno liste alle prossime elezioni
O forse ventidue
Con dieci candidati a Sindaco
O forse
Undici indizi candidati a Sindaco ventidue liste
Con seicento cinquanta candidati cinque mila e cinquecento persone Cremonesi di città che hanno sottoscritto la lista elettorale
Che corrono tutti e non sanno dove corrono perché occorrono perché
C'è questa mobilitazioni in corso
Perché senza questo esercito di occupazione
Che diventerà un essere cito di occupazione delle istituzioni
Di
Comunali democratiche
E quindi noi
Oggi
Da questa
Tribunale
Improvvisata in questo comizio volante perché non si possono ottenere i politici per con questa nostra manifestazione
Fantasma perché non si possono tenere manifestazioni
Politiche noi oggi
Vogliamo lanciare una nuova lotta
Una lotta di rito di liberazione
Una lotta di liberazione dalla partitocrazia
E quindi come radicale abbiamo deciso di essere presenti alle elezioni ma essere presenti in maniera alternativa
Lanciare
Una larga al cittadino ma i cittadini tutti di Cremona
Avremo la nostra
Proposta elettorale che abbiamo cercato di sintetizzare che io adesso vi leggerò che spiega e spiegare i motivi per cui abbiamo deciso questa scelta abbiamo
Da noi violenti da radicali scelto di partecipare alle elezioni in maniera
Alternativa a questo sistema
Partitocratico
Abbiamo voluto
Intitolare questo documento come
Un esercito
è imbarazzante per l'occupazione partitocratica delle istituzioni Cremonesi
I cittadini possono evitare di consumare la loro indignazione con qualche borbottio e cominciare a riflettere come il venticinque aprile data che ricorda la liberazione dal fascismo sia opportuno manifestare per una nuova liberazione
La liberazione dalla partitocrazia da questo regime
Che ha occupato tutti i gangli del vivere civile
Le prossime elezioni comunali
Per il rinnovo del Consiglio via Cremona
Ne è la prova più lampante
Sono undici candidati a Sindaco le probabile ventidue liste con oltre seicento candidati
Circa cinque mila cinquecento cittadini sottoscrittori in una città con poco più di cinquantacinque mila
Elettori
Fanno diventare la democrazia una farsa
Avremmo dovuto vedere in questi giorni
Di presentazione delle liste
Fondati oceaniche di Cremonesi che si recavano
Firmare davanti a decine di autentica attori
No questo non è successo e noi sappiamo fare perché non è successo
Dirigenti radicali intendo rivendicare la propria alterità politica e continuare a battersi per la legalità lo stato di diritto da molto tempo senti dal nostro Paese
Come più volte denunciato dalla Consiglio d'Europa e dalla Corte
Europea dei diritti dell'uomo
In questi decenni radicali hanno saputo rappresentare la dignità dei cremonesi e nel resto del Paese
Di tutti i cittadini italiani inoltre cinquant'anni di vita del Partito Radicale mai
Dico ma anche un esponente radicale è stato indagato
Processato
E cose dannato per corruzione o per tangenti anche in tema di occupazione partitocratica delle istituzioni
Possiamo affermare
Tutti i partiti
Tutti i gruppi politici hanno partecipato e parteciperanno la lottizzazione
Occupando centinaia di poltrone
Tranne i radicali
Che siano di destra di centro o di sinistra nessuno si sottrae al bottino Trani radicali ridotti alla clandestinità ma per non per volontà propria ma ho già di un regime fuorilegge debba antidemocratico da partigiani dalla democrazia dallo Stato di diritto ai radicali non resta che incrociare le braccia
Tra picchiandola più antica dalle azioni nonviolente
Lo sciopero
E in questa occasione lo sciopero del voto è quello che faremo il venticinque maggio prossimo e quello che vi suggeriamo di fare a tutti voi grazie e buona campagna elettorale