01MAG2014
rubriche

Overshoot - Natura in bancarotta

RUBRICA | di Enrico Salvatori Radio - 00:00. Durata: 28 min 26 sec

Player
Conduce in studio Enrico Salvatori, in collegamento Aldo Loris Rossi; intervista ad Anders Wijkman, autore con Johan Rockstrom, del libro dal titolo: "Natura in bancarotta" (Edizioni Ambiente).

Intervista a Roberto Peccei.

Puntata di "Overshoot - Natura in bancarotta" di giovedì 1 maggio 2014 , condotta da Enrico Salvatori che in questa puntata ha ospitato Aldo Loris Rossi (professore), Anders Wijkman (senior advisor presso lo Stockholm Environment Institute), Roberto Peccei (presidente della Fondazione Aurelio Peccei).

Tra gli argomenti discussi: Africa, Agricoltura, Alimentazione, Ambiente,
Asia, Carbone, Cina, Clima, Comunismo, Consumi, Contraccezione, Demografia, Donna, Ecologia, Economia, Edilizia, Energia, Esportazione, Fame Nel Mondo, Fascismo, Fonti Rinnovabili, Grillo, India, Industria, Infrastrutture, Inquinamento, Italia, Kenya, Legge, Libro, Mao Tze Tung, Natura, Nazismo, Obama, Onu, Paesaggio, Pannella, Peccei, Petrolio, Pil, Produzione, Qualita' Della Vita, Rientro Dolce, Servizi Pubblici, Sviluppo, Territorio, Totalitarismo, Urbanistica, Usa, Vaticano, Zevi.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 28 minuti.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buonasera bentrovati all'ascolto di Radio Radicale Enrico Salvatore in voce questa e over sotto l'ambiente il territorio i limiti dello sviluppo
Prendiamo oggi spunto da un libro che prende il nome di natura in bancarotta perché rispettare i limiti del pianeta di io mando Rock strano ma che è uno degli scienziati più autorevolissimi temi della sostenibilità globale
E Anders BIC Manna ecco Presidente del Club di Roma
è stato a lungo parlamentare europeo nel gruppo del Partito Popolare Europeo
Sono duecentocinquantatré pagine si parla di economia c'è una critica al modello diciamo Cresci sta
Si parla del rapporto tra il consumo dei combustibili fossili e i cambiamenti climatici si tenta poi un'analisi sui fallimenti della politica il ruolo della finanza insomma c'è proprio tutto tranne
Un approfondimento su quello che è da sempre a nostro avviso il punto nodale
Dell'ecologia
Ovvero la demografia
E allora oggi un po'Nacci vogliamo domandare come sia possibile tentare di affrontare un discorso su quella che gli autori del libro chiamano sostenibilità ambientale
Senza spiegare elettori che se nel mille ottocento eravamo un miliardo di esseri umani sulla terra
Adesso duecento anni dopo nel ventunesimo secolo siamo sette miliardi se nel mille ottocento eravamo un miliardo ripeto
Adesso siamo sette miliardi cioè mentre abbiamo impiegato un milione di anni per raggiungere il primo miliardo come popolazione sulla terra
Ci abbiamo messo soltanto cinquant'anni per passare dai due hai sei miliardi di esseri umani come si ricorda Aldo Loris Rossi nel suo manifesto che manifesto ufficiale del Partito Radicale consegnato
Appunto dal Partito radicale alle Nazioni Unite nel due mila dodici
E allora come si può affrontare un discorso ripeto su quella che gli autori che amano sostenibilità
Se non spieghiamo elettori che se le capacità del pianeta di supportare il nostro carico le nostre richieste di Energia di cibo di acqua di risorse stanno peggiorando repentinamente
è anche
Ma soprattutto diremo colpa di una specie quella umana che si è riprodotta inconsapevolmente
Evitando per ragioni culturali religiose di cancellare questo tema da ogni dibattito pubblico
Ognuno di noi a un'impronta ecologica e non dovrò essere io a spiegarlo agli ascoltatori di Radio Radicale e nove miliardi di persone sulla Terra
Hanno un'impronta ecologica naturalmente attinenza da quella di un miliardo di persone sulla Terra soprattutto in un'epoca industrializzata come questa
E ce lo ricorda una lettera di Marco Pannella a Beppe Grillo del tredici febbraio del due mila sei sulle primarie dei cittadini e all'Energia
Che adesso vi voglio leggere il caro Grillo
Quanto cosa come consumiamo e produciamo è il problema che con il grazie a te si può sperare ora di affrontare Pannella scriveva questo perché Grillo aveva sollevato il problema delle energie rinnovabili
Per tentare di tappare le falle aperte da decenni di politiche energetiche sciagurate dove il petrolio è stato la benzina della corruzione dei partiti e degli Stati della creazione del mantenimento di dittature sanguinarie
Ma alla base all'origine di tutto dobbiamo chiederci e sapere tutto questo per chi è
Di chi è insomma quanti siamo Energia ma per chi per quanti per tre per sei per nove via crescendo miliardi di persone di consumatori
Se il nazi comunismo cinese non avesse stabilito da generazioni di nazisti che a mente impedire la natalità terminando con la forza dello Stato feti etneo nati e genitori tra virgolette colpevoli
A che punto d già non saremmo
Se non imbocchiamo subito la strada di un rientro dolce della popolazione del pianeta da sei miliardi di persone
Alla metà nell'arco di quattro cinque generazioni
Continueremo ad essere travolti dallo Tsunami nata lista
Che ha visto alleati nei decenni precedenti sia i poteri fondamentalisti clericali Vaticano in testa sia il potere dell'impero sovietico e quelli fascisti nazisti totalitari di ogni tipo
Che hanno imposto e impongono all'umanità di procreare di moltiplicarsi bestialmente irresponsabilmente condannando centinaia di milioni di bambini a morire di fame stenti
E guerre
Insomma una energica immediata politica demografica di rientro dolce
Mi appare come ecco essenziale per realizzare politiche di risparmio energetico e di investimento sulle fonti rinnovabili per il futuro del nostro paese
La bomba non è quella nucleare continua Pannella se non in termini di rischio di pericolo ma la bomba demografica deflagrata più di un secolo
E sul suo cammino distrugge tutto natura umanità pianeta attesta il mondo e i suoi dintorni
Lanciamo anche questo esso esse questo mai dei io sono pronto da tempo dare una mano e di più dai tempi del Club di Roma quando proponemmo Aurelio che c'è a Presidente del Consiglio
E così quindi Marco Pannella a Beppe Grillo sulle congiunture tra la crescita demografica e l'impronta ecologica un testo
Eccellente a mio avviso per comprendere
Il tema
Comunque
Come dire dicevamo all'inizio di questa trasmissione appunto questo ultimo rapporto anche le di Roma
Evita purtroppo completamente di affrontare il discorso demografico e ci dispiace perché il libro è curato dal copresidente insieme a Roberto Vercelli
Dei club di Roma e perizia di Roma la demografia era questione nodale centrale come per Marco Pannella
Comunque il ventinove aprile scorso a Roma si è tenuto a punto un incontro con gli autori di questo libro con io andrò Castroman che uno tra gli scienziati più autorevoli come vi dicevamo e Anders vittima Anna che ecco Presidente del Club di Roma
Ed è già stato parlamentare europeo di lungo corso nel gruppo del Partito Popolare
è proprio luglio l'andazzo di Manna
Abbiamo voluto avanzare questa provocazione sperando che l'accoglienza
Ovvero perché nel libro voi la questione demografica non si è affrontata la questione filosofica culturale dunque
Politica del concepire come dice Marco Pannella concepire le nascite introdurre un elemento di coscienza di intenzionalità nel fare i figli piuttosto che
Procreare come delle bestie
Purtroppo abbiamo poco tempo per approfondire accuratamente
Intanto sentiamo che cosa ci ha risposto andasse vittima ma ecco presidente dei club di Roma vittima
Qual è ai innocuo
E fin locati mendicanti Street lei vanesi tali nato rilasciata Ferroni sia Panti
Ilardo dover Fresta da Coin da un tempo per lei cinesi in facto di crisi
Beh se osserviamo moltissimi Paesi ma uno e l'Italia senz'altro la Russia il Giappone il tasso di natalità sta scendendo e quindi est diminuirà anche la popolazione diminuisce la popolazione quindi
Se nell'in termini usciamo a gestire questo passaggio e in tutta la popolazione mondiale si rivelerà sempre se sopra vediamo se nostre economie Società sopravvivono quindi secondo me eccidi ve le remota la quattro-cinque miliardi ma dipende questo Picco oggi IVA si popolazione quanto sarà significativo quanto altro quindi
Chiaramente dato che non è possibile e concepire delle politiche per eliminare le persone bisogna stare attenti appunto che questo picco di massima popolazione non sia troppo alto per poi arrivare subito quindi a un livellamento
Il prima possibile
E non ritiene invece nel necessario
Che comunque accanto delle politiche
Di nuova alleanza con la natura non minima parte dell'industria dello sviluppo
Non si debba ragionare anche
Rispondevo per misure draconiane come quelle cinesi del figlio unico
Insomma
Per suggerire alle persone di
Concepire piuttosto che procreare ripeto quale queste misure micro adesso prendo short cioè
Va beh debbono indichi UE esso
Consiglio mussulmani morì sorso stanno vede Bonin Cambiasso attentati ed
Ed esemplari delle che pone sì
Beh è la questione ma dove
Perché a breve termine chiaramente un bambino nato negli Stati Uniti consumerà o un'enorme quantità di risorse rispetto all'omino nato in tema mia quindi bisogna tentare di fare delle politiche
E e diverse io preferirei appunto optare per una maggiore attività nell'istruzione delle donne miei fornire servizi di atti ti e pianificazione familiare di contraccezione perché sappiamo che il mondo ci sono duecentocinquanta milioni di donne che vogliono essere aiutati a limitare il numero delle nascite
Ma purtroppo non hanno accesso a queste informazioni a questi servizi quindi inizierei da qui la ringrazio comunque buon lavoro peggio
Pagherò armati cosa faccio e avete ascoltato andarsene Manna ecco presidente dei club di Roma autore come io andrò Castronno dell'ultimo rapporto al club di Roma
Speriamo naturalmente al più presto discutere insieme a luglio approfondire questi temi con più cura
E
Ci parlava della contraccezione vetri manda della contraccezione necessaria purtroppo però ripeto nell'ultimo rapporto al club di Roma la questione non viene approfondita
Sentiamo adesso sullo stesso tema Roberto perché c'è il Presidente della Fondazione Aurelio cancelli ma secondo Roberto beceri la questione del controllo delle nascite
Non deve essere alla base di ogni discorso ecologista Dorelli o Verceia suo padre questo non era sfuggito
Roberto Vercelli certamente alla base
Credo che lui ha risposto in maniera
Più soffice ma veramente se uno pensa che
Nel mille ottocento c'era un miliardo di persone sul terrazzo su un miliardo di persone su tutti i nostri problemi sempre riottosi fattore sette
Il resto quindi
Certamente controllare le nascite molto importante credo che la maniera di controllare l'UNIRE più soffice e dare più diritti alle donne proseguiti i Paesi
In via di sviluppo dove sedersi loro vanno a scuola si accorgono molto di
Che è molto importante l'intramoenia città e quindi sono giustamente come dire quindi cercare di avevano sullo stesso allo stesso scopo finale
Ultima cosa nel mille novecentosettantanove
Marco Pannella propose al Presidente Pertini durante una crisi di Governo la presidenza di Aurelio Pecere al
Nella precedente così e con le volevo lanciare questa così una le volevo evocare questa immagine
Sì questo per me lo ricordo credo che mio padre non non era disposto a farlo perché era più preoccupato del mondo che dell'Italia
Non mi ricordo benissimo questa questa
Questo questo invito di Pannella di fare mio padre Presidente
E come l'ha vissuto negli anni e sei a casa per esempio se ne parlava se nostro annaspavamo sempre di queste cose mi pare più alto bisogna un po'come per
Per sentire se le sue deve avere una risonanza o no vari
è sempre stato un discorso molto interessante rispetto al mondo radicale di che vedete che cosa
Cioè c'erano degli spunti di cui ogni tanto parla l'aveva molto politico noi ricollega momento politico è stato durante la Resistenza dove lui faceva parte degli stessi e libertà esposizione cioè
Per il prime più cerca di essere fuori dalla politica
Grazie a Roberto che cioè il Presidente della Fondazione per cioè noi abbiamo in collegamento adesso il nostro Aldo Loris rosso il professore che ha curato il manifesto
Del partito radicale quello sui nuovi limiti dello sviluppo che voi ascoltatori conoscere molto bene
Che alla questione demografica proprio al primo punto professore ben trovato tanto molto bene grazie soprattutto quando
Più sentivamo in forma come sempre intanto chiedo
Un commento qua caldo su quanto abbiamo appena ascoltato
E io vorrei ricordare un dato storico molto significativo che Aurelio pece io pertanto Presidente del rimarca
Redatto il non è fondata da Bruno Zevi quindi dal presidente onorario del partito radicale quindi che è stata una come dire una
Collaborazione che scritti prima
Oramai il credo che per i romani Bruno tuteli
Prevede valida la lega allora la cosa più importante sarebbe quello di ricordare per esempio la introduzione alla libero
Dei limiti dello sviluppo del mille novecentosettantadue redatta proprio da un gruppo scientifico
I cui faceva parte Alexander in lire
La burocratica Aurelio percento Eduardo presso la
Ugolotti am Karol Wilson
Nell'una e introduzione al libro di Meadows il famoso rapporto del mito
SC ficcato il compito principale della ricerca dei limiti
Era allo studio nel contesto mondiale dell'interdipendenza e per lei interazioni i cinque fattori critici
Al primo posto aumento della popolazione
Secondo la parola al primo posto dei
Secondo l'aumento del la produzione di alimenti tempi l'industrializzazione quarto letta ovviamente o delle risorse naturali quinto l'inquinamento
Insomma
La
Madre di tutte le patologie è l'incremento
Incontenibile della popolazione pugliese questo trattato accelera tutti gli altri parametri quindi è veramente
E dire l'origine dei questa
Esplosione incontenibile del modello di sviluppo occidentale allora il problema
E in
Sorprendente che
I discendenti diciamo i discepoli di questa grande strategia lanciata nel tentando il settantotto perché il settantotto è stato fondato differibili Roma dimentichino questo dato
Allora c'è veramente età
Da chiarire un punto sostanziale
Che avevo come dire un equivoco che sottostante al dibattito su questi problemi ma di cui non c'è consapevolezza
Insomma io intanto sottostante al dibattito e chiedo a voi chiamo regolati da un mito
Che la natura sia una riserva illimitata da consumare a volontà questo mito accompagna il modello di sviluppo occidentale da due secoli ammetto dalla rivoluzione industriale in poi
Cioè evitato se era dato per scontato
Rispetto per due secoli e mezzo che praticamente l'aratura poteva sopportare tutto ora questo si è rivelato tragicamente Paltrow
Ebbene vi è stato denunciato come tanto dal mille novecentosettantadue sancita da due propri dal rapporto Meadows che inventori con impegno
Aurelio precedenti allora qui non si guarda in faccia questa realtà
E
Decreti
Continua può recedere in maniera
Inarrestabile incontenibile il problema sarà ingovernabile alla rovina quel dato di cui bisogna pigliare atto
Poiché i o discutere una dolente delle diverse strategie da adottare
Per educare alla
Come dire alla
Non proliferazione di diciamo irregolare delle della demografia perché ed è stato notato con molta chiarezza
Che il la democrazia in regola naturalmente con
Il progredire del livello di civiltà delle delle popolazioni insomma se noi rispondiamo i principi della demografia
Noi aiutiamo alla all'auto consapevolezza
In questi problemi narrante questo deve essere governato un fenomeno complesso perché nel frattempo la forbice tra i Paesi industrialmente avanzati
E i popoli di serenità aumentar vista d'occhio
Stiglitz inflitte su questo dato molto importante che l'uno per cento della popolazione mondiale controlla le ricchezze del cento per cento
E l'altro novantanove per cento l'avendo non conta granché
Allora il problema è che noi dobbiamo stabilire incardinare i nostri le nostre idee su alcuni principi serie con loro rafforzamento della idea di democrazia di liberaldemocratici io ma
Con dei condizionamenti precisi con
Con delle come dire maturazione di questo di questa collaborazione libertà uguaglianza che non si trova un equilibrio
Ministro tra i due termini libertà e uguaglianza i problemi saranno tra imprese irrisolvibile usciranno dittature di destra o dittature fasciste
E dei tempi naziste o comunista alle quali Royal non aiuteranno affatto a risolvere problema quando Mao Tze Tung
Arrivo al potere nel quarantanove lascino aveva cinquecento milioni di abitanti oggi era circa un miliardo e quattrocento mila rinvia
Arriva intorno al miliardo e trecento mila ora gli stessi problemi
Non sono governabile non sono risolvibili da ma soprattutto perché c'è da dire come merci ricordi du in questo tuo manifesto che manifesto ufficiale del Partito Radicale al secondo punto
Dell'espansione permanente delle mega siti e della galassia megalopoli dare cioè alle cala crescita esponenziale demografica di cui parlavamo prima corrisponde quella urbana ed oggi nessuno sa quale dimensioni giungeranno le metropoli e le galassie megalopoli danno in espansione in azioni unite calcolano che di nove miliardi di persone di pressione antropica sul pianeta avverrà nel due mila cinquanta almeno sette miglia più di sette miliardi vivranno in aree urbane questo che cosa significa in termini di energia di con Giunto cure tra appunto all'Energia quello che noi usiamo e i combustibili fossili e i cambiamenti climatici e tutto il resto professo il consumo del suolo quindi tutti i terreni fertili fertili si che noi bruciamo ed è qui dipendono gran parte delle proteine che noi assimiliamo e che ci servono per la nostra posizione tutto qua è questa la congiuntura tra l'espansione demografica e appunto quella urbana
Certamente il problema diventa insolubile
Perché lo squilibrio tra i Paesi
Energivori
E i parenti rischierei dati aumenterà
In maniera vertiginosa ora c'è la sfida fra appunto la civiltà americana e quella cinese asse operanti malamente questo credo come non può avvenire avviene
I con una lotta sotterranea per il controllo delle energie perché chi ci ha più energia a basso costo
Ma moltiplica la potenza del suo modello di sviluppo chi Nichi c'era di meno naturalmente emarginato allora il problema
Mai come in questo momento
La il global warming cioè la minaccia la sopravvivenza del pianeta dei mutamenti climatici dovrebbe ragionare
I politici ad altissimo livello ma nessuno finora
E disposto nemmeno Obama
Ha mette dei treni o a governare contraddetta il loro modello di sviluppo economico allora se il problema si difficile soluzione sì squilibri fra i Paesi
Ma
Potenti e i paesi sottosviluppati teste finale se sei Finazzo ad aumentarla
A meno di una di un euro in esaurimento diciamo dell'ONU e della politica mondiale non si vedono all'orizzonte risoluzioni
Possibili che possano affrontare con decenza questo problema e poi c'è la questione del riequilibrio e come comunità un'armatura urbana
Diciamo disimpegnare le grandi corridoi transnazionali no come si risolvono questi problemi dell'architettura diciamo contemporanea rischiano
L'altra volta abbiamo dato un esempio concreto
Ha parlato dell'esplosione per
Per comprendere la dimensione dell'esplosione demografica sentita libera e si fa riferimento all'Egitto l'Egitto per
Quattro mila
Anni insomma voto una popolazione che si aggira per dare i tre milioni e mezzo
E i quattro milioni di abitanti e cioè meno della nei meno della provincia di Napoli questa civiltà ai costruito
Bono menti che hanno sfidato i secoli ed era l'appunto tre quattro milioni di abitanti
Questa resti questa popolazione era regolata evidentemente sulla capacità produttiva del Nilo l'unica zona Pertile del il resto è tutto deserto in Egitto
Ebbene dal mille ottocentocinquanta i tre milioni e mezzo e quattro milioni sono cominciati a
A cresceremo ed devo applichino altamente per cui oggi stiamo inedita circa cento milioni di abitanti
Allora qui il problema oggi inedito e non è risolvibile più perché i quinti poveracci non hanno non c'è non c'è la speranza è che il
Un come dire un avanzamento tecnologico possa risolvere il problema della casa o degli o della della dell'alimentazione o delle della sanità e in maniera decente cento milioni di abitanti e non possono vivere
Lungo quella fascia così piccola De Lillo che ci ha una produttività agricola come dire con dei limiti precisi
Allora iniziamo di impronte abolirli guardare con freddezza a problemi veramente al limite della governabilità quindi occorrerebbe
O guardare in faccia questi problemi e a venire la no la incapacità
Di
Trarre delle conclusioni ferie a livello appunto di di di interi continenti oggi il conflitto
Tra Aprica Anfia e Europa accessi accelera con continuità Lalla
L'inversione al punto uno dei dei diseredati
Del quarto mondo il problema lo verso le
Il Mediterraneo incontenibile senza una politica euro-mediterranea in grado di mettere sul tappeto i problemi più drammatici affrontando i problemi
Sono risolvibili ma con un coraggio intellettuale e una visione lungimirante che oggi non si sa chi possa avvenire con tale chiarezza oggi i problemi si affrontano
Imparziale teorie le inchieste in date a all'estero terra c'è un'economia che lascia appare accade quello che accade o di problemi
Sono al limite della governabilità Epsilon si inventano politiche adatta idonee noi saremo schiacciata dalla potenza di questi problemi risolvibili
Hai sentito la notizia di ieri perché la Cina è stata appunto confermava in una prima economia livello e l'esempio più lampante del rapporto delle congiunture che ci sono avrà anche il problema qual è che
Questi dati sono sempre ricavati dal PIL come se il PIL detta Ulisse la alla Lallai il livello di civiltà di un popolo invece non è così
Perché il modello di sviluppo americano età delle garanzie che il modello di sviluppo cinese Nona
Perché il
CEE è chiaro che che
La distruzione per esempio dell'ambiente in Cina ora è
Incolmabili come ieri invivibile
Ville anche distruzione dell'ambiente certissima ricordava è unanime a e arrivata e quel PIL altissimo perché
Lo ha pagato in termini di distruzione ambientale
Quindi lo pagherà e lo sta pagando cercando
Di probabilmente per i medici a Pechino dove non si circola perché io mi ricordo quando
Che andava in bicicletta oggi
Aver sostituito alle biciclette con le automobili accordata una devastazione ambientale inaudita cessano fotografia e dalla
Dalla dalla dai capelli etiche mostrano una nube
Posso circa permanente su tutta la disciplina a livello
Planetarie ma in termini di densità di popolazione sono un terzo da popolazioni adeguarsi allora il problema filippine che dice che il il PIL aumentar Maffei il piglio non significa la vivibilità
Molti economisti ed ecologisti stanno mettendo a punto una serie
Indichi viverci di indicatori diversi dal PIL per misurare non solo
Gli elementi significhi ma anche gli elementi di vivibilità
Logico culturale e politico psichico ambientale preveda dal dai quali esce fuori il di scriverle enorme tra il la un habitat a americano e l'abitato incidente
E comunque sarebbe stato importante che in questo nuovo rapporto i club di Roma ci fosse stato almeno un accenno alla questione demografica speriamo grave mancante
Speriamo che anche questo tema insomma i radicali non siano come dire andare lasciati soli come al solito professore noi anche oggi abbiamo concluso il nostro nel tempo aveva a disposizione ho cresciuto finisce qui però oggi grazie ad Aldo Loris Rossoni Bressa professore grazie ancora giovedì prossimo resta un buon ascolto una buona notte come sempre da Enrico Salvatore