02MAG2014
intervista

"Lo scudo crociato. Un simbolo medievale nella comunicazione politica del novecento" (Armando Editore) - Intervista al professor Girolamo Rossi

INTERVISTA | di Lanfranco Palazzolo Radio - 12:37. Durata: 49 min 55 sec

Player
Lo "scudo crociato" nasce come simbolo di partito nel 1919.

Nella storia della Democrazia Cristiana, lo scudo crociato porta quello spirito di "crociata" che si rivelerà efficace sul piano dell'identità e della propaganda politica, ma difficile da gestire nel rapporto con la Gerarchia ecclesiastica.

In uno scenario politico come quello del Novecento, infatti, che pone in termini dialettici il rapporto fra ambito religioso e ambito laico, l'uso in politica del più sacro dei simboli - la Croce - sarà spesso una scelta travagliata.

Girolamo Rossi è docente di Teoria e tecnica della
comunicazione politica presso la Pontificia Università "Angelicum" di Roma.

leggi tutto

riduci

12:37

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale con questo segno si vince senza voler imitare
Costantino noi oggi vogliamo parlare del
Dello scudo crociato non della croce non te lo scudo crociato del simbolo della
Democrazia Cristiana che cosa ha rappresentato questo simbolo nella storia una politica italiana un simbolo vincente ma anche dopo alla fine storica della democrazia cristiana ha vissuto tante traversie noi non vogliamo parlarvi di queste traversie ma
Della della genesi del del dello Scudocrociato il cioè il pretesto per parlare di questo argomento ce l'ha fornito Girola Rossi che è un docente di teoria e tecnica della comunicazione politica presso la Pontificia Università Angelicum di
Di Roma ed è un profondo conoscitore delle del mondo della della comunicazione e dei mass-media e soprattutto dei
Dei simboli
E dei simboli politici Girolamo Rossi ha pubblicato lo scudo crociato un simbolo medievale nella comunicazione politica del novecento libero edito da Armando
Editore nella comunque collana comunicazione e mass media
Professor Rossi come è nata l'idea di questo libero che ci accompagna nella genesi del dello scudo crociato fino al mille novecentoquarantasei affondando le radici di questo divise della storia di questo simbolo anche nel
Nelle nelle Medio Evo e ritiene che oggi questo simbolo sia stato ha svalutato dall'usura della storia sottovalutato
Ma
L'idea sentito lavorare un po'
Sulla tema dello scudo crociato come simbolo politico
E nasce intanto dalla constatazione del fatto che non c'è effettivamente letteratura e su questo argomento e questo è un fatto paradossale se vogliamo perché stiamo parlando di un partito che
Prima come Partito popolare poi come Democrazia Cristiana
E ancora oggi no dopo diciamo la diaspora delle varie formazioni politiche successiva alla
Allo scioglimento democristiana continua ad esistere quindi diciamo che è un simbolo politico che dal diciannove quando viene assunto da
Escluso per il partito con la rete fino ad oggi a quasi cento anni de di storia stranamente appunto
Questi cento anni di storia non sono stati raccontati
La seconda ragioni che secondo tributi differenti interessante questo argomento e il fatto che
I simboli politici di tutti sono qualcosa di molto interessante anche perché pieno
Determinante
In amiche e politiche anche di carattere sociologico simbolo è un condensato no di
Di valori di significati sul quale poi convergono i consensi
Sul quale poi
L'elettorato proietta le proprie aspirazioni quindi si riconosce un elemento fondamentale in altre parole anche per la definizione dell'identità stessa politica di un gruppo
Certo
Lo scudo
Conosciamo atto è un simbolo che lei lo la scritta insomma la documentata abbastanza bene che affonda le sue dici
Nelle nel Medioevo sono radici di guerra o sono radici politiche
è una bella domanda
Infatti nel Medioevo sono radici di guerra che poi diventano radici politiche attraverso diciamo la mediazione del pessimismo
In sostanza il simbolo comincia avere una sua di fusioni diciamo già prima dell'epoca delle crociate e poi in modo particolare diciamo il suo momento di di massimo ancora idea
Dico di un a luci rosse in campo bianco montata poi all'occorrenza sugli scudi
Perché si lega all'episodio del della battaglia di Antiochia nel mille novantotto le stufe cristiani rischiano di soccombere
Davanti all'Irmici musulmane e a quel punto secondi testimoni oculari scenderebbe dal cielo una armata capeggiata da
San Giorgio riconoscibile proprio perché avrebbe avuto una armatura bianca con una croce rossa sopra e la sua armata Angelica sarebbe appunto stata contrassegnata anche issata simboli bis
Illy di Croce Rossa in campo bianco e questo intervento celesti
Che avrebbe poi ribaltato le sorti della battaglia
E assegnando la poi ai cristiani da lì nasce
Questa idea che la croce di San Giorgio è un simbolo sì confessionale religioso ma è anche un simbolo di guerra perché e il simbolo che
Accompagna le truppe nelle loro guerre sante
Non è una contraddizione nel delle dell'ente il cristianesimo
Questa è una
Bella domanda all'interno della
Diciamo della cultura cristiana se vogliamo il dibattito proprio sul se vogliamo sul pacifismo
Se così si può dire anche se poi il pacifismo è un termine naturalmente molto più molto più recente invece
E l'impegno estremo all'occorrenza anche militare ci vogliamo c'è sempre stato
In determinate circostanze storiche
Si ritiene che intervento anche armatori sia necessario che
Motivato da un ideale alto è il caso per l'appunto delle crociate condomino
C'è una
Diciamo partiti le motivazioni che animano relatore le crociate ma non soltanto dobbiamo dire le conosciate perché poi questo stesso simbolo diventerà il vessillo di comunisti e dei Comuni guelfi e dei Comuni che si batteranno ad esempio contro Federico Barbarossa rivendicando la propria autonomia
E quindi diciamo abbiamo un uno slittamento del significato dal piano confessionale diciamo confessionale barra militare al piano anche più diciamo
Civico cittadino politico se così si può dire in termini un senso più moderno
è stato usato per altro questa valenza quella che Luigi Sturzo cerca di
Valorizzare maggiormente quando si troverà nel diciannove dovere spiegare all'elettorato cattolico le ragioni di questo simbolo
Certo
La lega la lega Nord e in qualche modo imparentata con questo con questo simbolo che come diceva lei affonda anche le sue radici in Alberto da Giussano si
In realtà imparentata e devo dire che c'è una parte di letteratura di storici che fanno riferimento così come area
Psicologica alla culturale diciamo alla la legano orde che tende a sottolineare come il proprio la croce di San Giorgio sia come dire importata intrecciata strettamente soltanto nei diciamo nella storia più nobile del nostro Paese ma poi nelle vicende dei
Dei singoli Comuni
In effetti in effetti nella nel Carroccio
Della battaglia di Legnano abbiamo proprio il simbolo della Croce Rossa in campo bianco ma questo poi tornerà più volte successivamente è un simbolo che verrà donato di città in città come auspicio di vittoria per quei Comuni che di volta in volta si ribellano i
Cercano di rivendicare la propria autonomia
Sarà la bandiera
Croce Rossa in campo bianco quella che compariva nelle cinque giornate di Milano tanto per fare un altro esempio nel mille ottocentoquarantotto sin qui
Piano clima risorgimentale e e ancora successivamente nel momento della della lotta partigiana diciamo però che non sarebbe corretto dire che questo è un simbolo leghista tant'è vero che poi la lega non lo può rivendicare non era suo singolo dia è piuttosto però un simbolo legato
Alle tradizioni
Delle dei comuni italiani ma in modo particolare di quei comunisti ispirazioni guerra cioè quelli che storicamente non cerca dato un rapporto privilegiati con il papato e che hanno diciamo in qualche modo posto l'azione politica come un'espressione
Dei concetti religiosi
Esiste una contrapposizione tra Croce laica e Croce cristiane
Questa è una domanda molto interessante per noi di cultura cristiana è chiaro che la voce è una soltanto sia pure nelle tante fogge che poi storicamente
ASS
Ecco ma per lei come cristiano e diciamo tollerabile che un simile un simbolo laico possa essere rappresentato da una croce
Cioè come come la prende
Utile sono ma ho fatto questa domanda un po'soggettiva ma per capire un po'
Ma
Io credo
Insieme si è mi chiede un parere punto strettamente personale credo che
Il fatto di usare un simbolo religioso come la croce in un contesto politico quindi un contesto tendenzialmente laico è una sfida
Effettivamente
Io credo che è una sfida che si può giocare tuttavia e la storia stessa del singolo Democrazia Cristiana e di popolari prima dimostra che può essere giocata anche in modo
Vincente no
Credo in altre parole che sia possibile immaginare una piattaforma politica che tragga ancora oggi ispirazione da alcuni principi cristiani che sono peraltro
Nella cultura diffusa e che sono
Diciamo che lo ampiamente poi con condivisibili
Nella storia di questo simbolo è chiaro che
Il fatto di avere
Un'apparenza così confessionale ha creato qualche problema la stessa Santa Sede non guardo sempre con favore
Dico storicamente al fatto che si usi insomma un pochino più sacro di simboli perché si Anita per uno scopo politico dal non ex spedito in poi
La Chiesa aveva preso le distanze notarile ad un'azione politica diretta e Sturzo su questo e molto abile nel nel rimarcare come il sua proposta politica quella dei popolari non può essere confessionale ma
Semplicemente ispirata no ha una cultura di alcuni valori così generali del cristianesimo poi nei fatti invece questo affrancazione
Per molti aspetti spietata no dai temi confessionale soprattutto poi
Il tema confessionale verrà fuori forte con il movimento di welfare cioè quella quella componente che clandestinamente si formerà Milano no verso la fine degli anni Venti provo per contrastare il fascismo e che però diciamo finirà come sappiamo no con un processo alcuna repressione
Certo
Nelle su Libero lei
Cita le difficoltà che ha trovato per scrivere questa storia per scrivere la storia dello scudo crociato perché effettivamente discussioni e approfondimenti su questo
Non se ne trovano quindi lei ha fatto una specie di diciamo
Di miracolo nella nella ricerca trovando tutte queste fonti e riuscendo a risalire un po'al all'origine della discussione sullo scudo crociato come ha fatto
Ma guardi ho lavorato soprattutto negli archivi di alcuni
Istitutiva i
Centro Studi Gino Giordani la l'Istituto Luigi Sturzo naturalmente l'istituto Romolo Murri
Perché gli scopi di restauro visitando un'opera tra le carte documenti eccetera c'è sempre la possibilità di trovar qualcosa uno delle forze dei documenti più
Più interessanti che sono emersi l'ho poi commento nel passaggio e questa lettera che De Filippo Meda scrive nell'agosto del diciannove a Luigi Sturzo proprio alla vigilia delle elezioni politiche del novembre successivo
Quando i partiti sono costretti a scegliere un contrassegno perché perché le vicende diciannove sono le prime
Che si svolgono con un sistema proporzionale quindi per la prima volta i partiti si trovano di fronte alla necessità di identificarsi con un simbolo perché perché poi nel schede elettorali ci sarà il simbolo del partito e il l'elettore dovrà
Dovrà consegnare
Scegliere quelle quel simbolo piuttosto durato a quel punto si pone un problema che
E paradossalmente fino a quel momento non si era mai posto in termini così cogenti
C'è una proposta che Filippo Meda fa
Con questa missiva a Sturzo nella quali dice escluderei sei il simbolo della Croce Rossa che invece il senatore Micheli che era un altro di area cattolica vorrebbe perorare e e propongo invece quello che ti tratteggio appena qui sotto e gli affetti proprio di suo pugno Filippo Meda disegno Mastella
In altre parole
Nel diciannove un importante esponente politico dell'area cattolica
Proponeva apertamente che fosse la stella il contrassegno del partito dei cattolici e non lo scudo crociato
Abbiamo visto poi dalla storia che Sturzo ormonale
Ascoltato questo Consiglio
Ha scelto scocciato e probabilmente ha fatto bene perché la stella sarebbe stato un simbolo come dire ambiguo comune tra l'altro molte
Politiche quindi ecco quello che volevo sapere iene è stato dato merito a Sturzo oggi questa
Decisione che poi assegnato inevitabilmente la storia della democrazia cristiana un partito che certamente non amato Sturzo e addirittura lo ha espulso dal suo dal suo corpo negli ultimi anni della
Della della sua vita ecco qui quello che volevo chiederle e ne è stato dato merito a Sturzo di questa scelta storicamente o noia non è stato ricordato questo è stato volutamente dimenticata
Ci è stato volutamente dimenticato certamente è stato dimenticato questo sì incenerimento documenti ufficiali del Partito Popolare prima della Democrazia Cristiana dopo
Le citazioni
Riferiti al singolo
Politico sono pochissime
Di fatto anche quando si riformerà la Democrazia Cristiana dal quarantadue in poi
E poi
Nel quarantatré in modo più più strutturato
Nei documenti ufficiali del partito non c'è una dice un approfondimento sulle ragioni del e di questo simbolo del perché
Abolirlo recuperare
Anche per la nuova formazione
Si constata un certo punto che questo simbolo ero prima
Sto nella Cours cento degli elettori di ispirazione cattolica e addirittura si prende atto del fatto che nelle regioni del nord nelle quali continua
La lotta partigiana e dove le Brigate bianche quindi quelle di ispirazione cristiana stanno combattendo contro in ha dei fascisti spontaneamente i combattenti hanno recuperato diciamo forse tirandoli fuori dagli armadi dov'erano stati nascosti nel
Nel periodo del del fascismo oppure da qualche cassetto dicono recuperato le bandiere con lo scudo con ci ha dato oppure l'avevano disegnato sullo fazzoletti e comunque gli erano tornate combatte quindi e come si il il partito dei a un certo punto constatato che questo simbolo ancora funzionava in cura funziona bene ma
Senza aver
Approfondito sto sommatori ragioni essenza volere calcare troppo la mano sui significati ad esso attribuiti fosse anche per
Con una volta evitare di entrare in rotta di collisione con una Santa Sede che nei confronti di questo simbolo poi non aveva avuto tanta quindi vuole entra tranne la prima parte nel momento del diciannove in cui Benedetto quindicesimo appoggio il progetto di Sturzo poiché sappiamo che ci sarà un po'una presa di distanza come giustamente dice lei
Della Chiesa nei confronti del progetto studiano e poi un certo come di raffreddamento dei rapporti fino a quando poi con l'Azione Cattolica si
Recupera una sorta di fusione nostra i popolari gli ex popolari nuovi democristiani e l'Azione Cattolica
Ecco nelle mille novecento diciannove c'è l'abbinamento tra
Diciamo tra Croce scudo perché ne parliamo di scudo crociato dando per scontato questo abbinamento ma c'è questo abbinamento nel mille novecento diciannove
Ripensando anche ad alcuni manifesti del della democrazia cristiana del secondo dopoguerra in cui io si vede la la rappresentante della Repubblica che si difende da una falce e martello che cerca di colpire sulla attraverso la difesa dello dello scudo crociato c'è questa abbinamento
Sì assolutamente e fin dall'inizio il simbolo è non nella pura e semplice croce di San Giorgio quindi rossa in campo pian come produrlo Scuto con la croce di San Giorgio questa connotazioni medievali e poi a alle sue spiegazioni anche alla luce del contesto culturale di quel momento perché tutta c'è una cultura ottocentesca soprattutto nell'ultima parte dell'Ottocento ed ha recuperato questa idea del Medioevo parlo anche dopo del del pensiero
Politologico parlo io dico di Toniolo poi successivamente di Agostino Gemelli c'era c'è tutta una corrente che riconosceva nel Medioevo non diciamo un modello idealizzato ma comunque un'esperienza storica molto importante nel Medioevo c'era un senso della comuni ta
C'era una certa visione del bene comune e una serie di altri elementi che espongono ritenuti virtuosi e quindi interessanti anche ai fini di un progetto politico attuale
Per questa ragione che sia un'arma medievale come effettivamente uno scudo con tanto di croce sopra non deve stupire
Quello qui lei poi fa riferimento
Molto opportunamente c'è tutta questa grafica propagandistica del secondo dopoguerra quella che anima super tutto lì campani infuocate no del quarantasei ma soprattutto poi quella del del quarantotto con la donna con lo scudo ha presente anche con un altro manifesto molto famoso
Dove c'è il castello notasse inviato dalle nord alla diciamo da
Dalle truppe del sud e sud articles in questo caso sono sono le tutto comuniste no e il ponte levatoio che fatto a forma di scudo crociato no e che viene sollevato e localmente non si passa anche in questo caso deve anche distanza di alcuni decenni torna ancora una volta la simbologia medievale
Come dire una motivo conduttore
Che è sempre rimasto e che peraltro ha grande efficacia anche da un punto di vista la propaganda perché nell'immaginario collettivo il mondo medievale Fasson confondono di idealità di valori di eroismo in qualche modo e funzione
Io lei non mi ha parlato del Biancofiore noi nella diciamo terminologia della Prima Repubblica questo termine questo
Questa dizione siamo stati abituati a insomma sentirla più volte
Ricordo un film contorto
Sulla campagna elettorale del mille novecentosessantasei dove questo termine veniva più volte
Invocato volevo sapere come nasce diciamo quest'altro quest'altro quest'altro simbolo che poi resta nella nella memoria della Democrazia Cristiana Prima Repubblica Regione
Questo è un simbolo che parallelamente a quello dello scudo crociato anzi dopotutto cronologico ancor prima del simbolo dello scudo crociato è presente nella diciamo simbolico della del partito cattolico
Già dei primi del Novecento
Romolo Murri aveva adottato il fiore bianco a volte un garofano forse un giglio come elemento connotativo
Della formazione dei dei cattolici su questo poi si erano costruito una serie di saldi elementi simbolici importanti ad esempio l'inducono ufficiale del
Del partito o Biancofiore che non ho symbol Damone e anche lì è un inno se vogliamo
Così insomma da una ricollocazione affettive molto
Molto forti
Il Biancofiore quindi
è fin dagli inizi del secolo l'elemento correttivo è il fiori che si contrappone al al Friuli russo al garofano rosso che invece e di tradizione socialista e che quindi è presente
Simbolico del del movimento cristiano anche quando Sturzo del diciannove farà la sua scelta dello scudo crociato certo è un segno meno e rispetto
A quello che lo scudo crociato il fiore bianco se vogliamo possiamo così istintivamente definirlo come un segno di pace dello scudo crociato e viceversa un segno di guerra
Il
Biancofiore probabilmente funziona meglio di momenti auditi relativa stabilità del sistema politico lo scudo crociato funziona Meglio alcuni momenti enti sfida aperta nel diciannove diciamo quali erano le spine nel fianco l'avanzata socialista la massoneria
Nel nel quaranta Tripodi tranne le campagne di quarantasei saranno il pericolo comunista e precedentemente durante la lotta partigiana e naturalmente sono le truppe nazifasciste quindi
Il simbolo Scudocrociato funziona molto bene nei momenti critici e diciamo più battaglieri della storia
Del partito dei cattolici ma il Biancofiore rimane comunque come simbolo Oro come elemento di continuità tant'è che
Il movimento dei neo guelfi quello cui facevamo riferimento prima che alla fine degli anni Venti si costituì c'è a Milano clandestinamente per contrastare il fascismo adotterà proprio
Una Margherita bianca come proprio simbolo ancora una volta in ossequio a questa e tradizione Greppi richiedersi come mai proprio in quell'ufficio non ride indichino uno scudo crociato che è per eccellenza un simbolo quel po'ma la risposta è storica perché quel simbolo era stato già a quel punto appannaggio del
Di Luigi Sturzo dei popolari in euro venti storicamente non aderirono al al Partito popolare nel momento in cui questo si costituì e quindi diciamo erano una formazione altra che necessariamente al necessario intervento vita esporrà esibire un simbolo differente
Un'altra grossa curiosità che mi è venuta leggendo il suo libro è questa
I Savoia la la casa reale come si pone di fronte alla rappresentazione di un simbolo politico con
Con la la croce nel mille ottocentoquarantotto
Quando viene iscritta la prima costituzione il faceva qui quella la Costituzione
Di Carlo Di Carlo Alberto viene messo un significato religioso articolo all'articolo uno poi il i Savoia dopo la Porta Pia cercheranno di prenderle diritti istanze dei simboli dei simboli Eligio si quanto questa rottura faciliterà diciamo la nascita dello dello dello scudo crociato e volevo sapere se i Savoia hanno mai messo bocca sul fatto che un po'il simbolo della monarchia che era anche una
Una croce potesse essere rappresentato in un simbolo di un partito politico e questa è una curiosità che ho anch'io perché in effetti almeno a meno risulta che ci sia
C'è un documento
Più in merito a questo fatto cioè commenti prese di posizione dei Savoia rispetto a questo e per una cosa che il singolo dei DS voglia sì è una croce
E ed è vero che la croce in questo in questo caso particolare polvere delle
Diciamo delle ascendenze di tipo Riggio uso richiamando comunque i principi tradizionali della nostra cultura però è anche un simbolo che in termini astratti rappresenta la stabilità
Quindi è un simbolo istituzionale per eccellenza va detto poi che
La conosce dei Savoia e una croce bianche in Camporosso cioè
è in un certo senso esattamente l'opposto rispetto alla Croce Rossa in campo bianco di nostri diciamo Guelfi
E non so se questa diciamo così quindi contrapposizioni no anche afflittiva così porte sia diciamo rimasta nella consapevolezza di causa voglio come anche a marcare
L'idea di una di una a di una continuità di terra nodo l'espressione comunque di uno Stato laico rispetto
Non ci dimentichiamo che la croce
Bianche in campo Russo era stato assunto anche da Federico Barbarossa ed ai Comuni di Bellini quindi
Tra l'altro la democrazia cristiana utilizzerà questi questo precedente storico per giustificarsi davanti alla chiesa no
Sul lei a un certo punto del del libero far vedere lo lo si Couto crociato e con sotto una una dicitura molto significativa nel quale
La democrazia il Partito Popolare
Cita proprio
Pontida il leggevo uscito glielo rileggo melologo crociato fulgido simbolo delle glorie di Legnano e di Lepanto
Tanto è promessa sicura di vittoria i combattenti per libertà fondamentali della famiglia della classe e del comune mille novecentodiciannove
Questo mi compirà un accordo che facendo riferimento sì certamente i e quella è la descrizione con la quale Sturzo presenta all'elettorato che tonico il il simbolo e questo avviene se non ricordo male nel mese di ottobre quindi c'è una pochissime settimane poi dalla sostanza cioè politica del e del novembre lui nel dire
Che questo è lo stesso simbolo della battaglia di Legnano e poi della battaglia di Lepanto vuole proprio
Sottolineare che
Quello è il simbolo degli antichi comuni d'Italia e quindi porta insieme non tanto dice Sturzio elementi confessionali quanto l'Ubu gli occhi più di autonomia e cittadine non dimentichiamo che
Nel pensiero politico di Sturzo comuni hanno un'importanza notevole perché sono il luogo
Dove secondo lui sì e può avvenire può finire diciamo esercizio più maturo e più corretto della democrazia
Sturzo dedica molta della sua riflessione tale una critica verso lo Stato diciamo
Centralizzato
Quindi sotto questo punto di vista l'idea di
Rievocare i fasti dei Comuni che ebbero in nome dell'autonomia il coraggio di contrapporsi nientemeno che a Federico perbacco
Sa se è un elemento diciamo interessante anche tu da un punto di vista ripeto della dottrina politica perché riporta il focus sul ruolo del comune e della sua autonomia
Chiaro che ancora una volta delle terre evitare poi entrare in rotta di collisione
Invadere un po'diciamo il territorio proprio della Chiesa Sturzo dice questo simbolo dello scudo crociato che scegliamo non è quello dei crociati che andava rincara tanta ma più
Sto quello appunto delle dei quelli per i Comuni d'Italia di battaglia di Legnano e poi per abbattere di Taranto ma diciamo che su questo la mia opinione personale che sto non figlia del tutto sincero mi sa che c'è l'una
E l'altra motivazione cioè
C'è la diciamo
L'adesione all'idea che il Comune è un luogo privilegiato di democrazia ma c'è anche il richiamo confessionale
Certo
Che rapporto aveva Hitler con la croce già sappiamo che
Quando Hitler forma il suo primo Governo Dini di coalizione nel mille novecento trentatre si leva alleare con uno scudo crociato tedesco volevo sapere che rapporto c'è nella cultura cristiana cristiana lo ripeto tedesca dentro un con questo con questo simbolo poi come si sono rapportati partiti cristiani nel secondo dopoguerra rispetto a questo simbolo
Ma
Allora intanto bisogna
Dire che già dalla da lei diciamo dei primi decenni del del Novecento
C'è un
Curzi nel mezzo tra i partiti dei cristiani europei scorso stesse suo manda dei su voi delegati a partecipare i vari congressi dei partiti che cristiani d'Europa celebravano nei diversi Paesi proprio perché in quel momento si stava costituendo un tessuto politico di ispirazione cristiana
è un progetto che poi verrà stroncato
Diciamo in modo traffico poi dall'avvento dei regimi no prima del fascismo e poi il nazismo ma interessante anche come
Ci siano una serie di riferimenti simbolici condivisi tra questi partiti avrà forse notato che c'è un po'manifesto No della del partito centro umano del milione centotrenta si nel quale
C'è il diciamo
Il capofamiglia no che protegge figlio della della moglie e lo slogan è proprio chi notti proteggerà si proceda alla famiglia il lavoro la patria nord ambito caso
La
Che se è una famiglia sembra una famiglia molto Sparta chi sta diciamo questa questa famiglia De descrivete rappresentata con lo scudo crociato interessante quindi non notevolmente il fatto che anche lì compilazione
Salta fuori una se uno scudo crociato è possibile che ripeto nel nell'intreccio delle delle relazioni dei rapporti che c'erano tra gli esponenti dei partiti cristiani d'Europa ci potesse essere anche una convergenza sugli elementi simbolici
La cosa cambia
Radicalmente nel momento in cui
Hitler vieni al al potere perché
Ormai condivide storicamente dimostrato
La anche diciamo sociologicamente dimostrato il nazismo non può essere spiegato come un fenomeno puramente politico nazismo e anche un fenomeno tra virgolette religioso
Se andiamo ad analizzare le cerimonie del del regime questo senso mistico così forte le fiaccolate il Chianti quel modo di schierare nord le truppe mi piazzali eccetera tutto questo
A molto il sapore della cerimonia per così dire religioso e questo diciamo compresenza della della religione censurato in politica è un altro elemento che fra tutti indagato piuttosto che effettivamente molto interesse in questo caso molto appropriato a spiegare il fenomeno del nazismo invertendo quindi pieni fuori non soltanto come una proposta politica ma anche come una alternativa religiosa un modo nuovo dove intendere rappresentare il nuovo Cristo no e e quindi tutte con tutte le valenze poi Graziani che profetica questo potevano essere attribuite sappiamo che la scelta della statistica e profumo scelta anticristiana
Iter aveva bisogno di recuperare per il suo partito un simbolo che vi sia una forza una grande potenza intrinseca i simboli più potenti che in quel momento c'erano erano la croce
Cristiana e la stella di David
Lui ha bisogno di cercarmi un terzo che non assumibile prima della seconda e lo trova come è noto nella dal partito in questo simbolo diari molto molto antico che era stato diffuso nella appunto
In Asia no nelle zone dell'India eccetera
E che a tutte le sue le sue valenze che proviene volutamente scelto come stortura se vogliamo della croce cristiana perché il messaggio che si comincia a dare e che siamo in presenza hanno soltanto un organo politico ma anche di una nuova religiosità
Senta lei trova strano che un un esponente cattolico proponga la stella come aveva fatto
Chi era Filippo Meli pomeridiani come come ha detto non ha fatto Filippo mentale mi ha citato adesso la stella di Davide e nel libro lei mette tutta un'iconografia laica
Ideologica della
Del della stella mette il simbolo della Repubblica ricorda le le valenze nel quale somma del Fronte popolare del mille novecentoquarantotto ha utilizzato la stella come può esserlo inutilmente alcun esponente cattolico di utilizzare una stella
Ma diciamo che la stella proprio per il fatto che è un simbolo un po'neutro perché all'arte e la si può discutere insieme
Simboli che molto ampie e diciamo che si presta a
Alle più diverse interpretazioni quindi fa bene e anche diciamo teoricamente per un partito cristiano c'è una valenza diciamo di base che quella della
Della stella come
Diciamo Pastro che Guido ENEA verso l'italiano e quindi diciamo all'origine dello Stato italiano ha simbolicamente c'è una stella no
Dopodiché da stelle italica e quella che protegge la nazioni che un certo senso governa guarda benevolmente dal cielo il Governo si destinino in quest'idea
Ancora oggi si dice in un modo così molto diciamo così diffuso superficiali lo skill un italiano si utilizza persino nelle nelle questioni calcistiche ma in realtà la sua origine
Profonda cioè la stella d'Italia e quella che comunque protegge e anche nei momenti più difficili far valere i suoi puoi influssi sotto questo punto di vista molto dice che un politico fosse viaria diciamo scritti cattolica illiberale potessi in quel in quel momento pensare
Che un simbolo così ampio così evocativo potesse funzionare bene
In effetti invece lei lo ha già anticipato è un simbolo proprio che per la sua polivalenza si presta avesse utilizzato per esempio dalle parti massoniche
La parte massonica vede nella Stella in un certo senso ci sarebbe un discorso lungo la faremo a un'archiviazione del dell'uomo spesso e quindi questo con
Certo che l'uomo in misura di tutte le cose e quindi sostanzialmente una un approccio molto
Più laico nuova altra vicini antropologica
I posti a certi aspetti alternativo rispetto stiano la stella è quella che poi
Come ha detto il correttamente lei verrà presa dalla dalla Carra Savoia per per come simbolo si su delle fortune del del casato il motto di calo Savoia noi io attendo il mio astronomo ancora una volta il San so della fortuna e che arride a chi si fa carico di rischi della della nazione e questo elemento poi ce lo ritroviamo anche nel simbolo del della nostra Repubblica no perché poi la spilla e diverrà e dove ancora oggi il simbolo stesso della della Repubblica italiana Persico interessante vedere come
Cose truppe partigiane
Ecco proprio io cultura e arrivare proprio questo allora nel durante il biennio della della Resistenza
I partiti cominciano a riformarsi e non era certamente scontato che
Si vendesse lo scudo crociato come simbolo del
Del
Il della democrazia italiana allora che ruolo ha avuto Enrico Mattei in tutto questo
Per diciamo ripescare il simbolo del dello dello Scudocrociato e che tipo di dibattito sì si svolge se ne abbiamo conoscenza
Gli storici
Attribuisco idrico Mattei il merito
Al di là della della sua intraprendenza no della capacità poi di prendere in mano noi di coordinare l'azione delle brigate partigiane bianche
Ma il merito di a vere portato la componente cattolica e in un modo vivibile all'interno della diciamo del momento storico così culturale così tremendo
La ragione per la quale
La DC di Degasperi potrà sostituirsi poi
Assaporo
No della
Diciamo politico iniziano con le altre forze pelle a ricostituire poi i Paesi il motivo per il quale poi
Degasperi riuscirà ad imporre la propria strategia anche sugli altri partiti e poco legato al fatto che la Democrazia Cristiana era visibilmente presenti sui diciamo sugli scenari di guerra
Se così non fosse stato se non ci fossero state è vero da un punto di vista numerico le Brigate cattoliche sono molto inferiori
Rispetto alle Brigate Garibaldi somme e a tutte quindi il Partito d'azione su me tutte le altre di spiegazioni diciamo
Marxista che laica però simbolicamente molto importante che ci siano è molto importante che
In guerra i partigiani portino scrissi voto lo scudo crociato perché poi è molto importante che poi quando i deliberato a Milano se filino no con i fazzoletti e quello scudo crociato e via discorrendo perché questo legittima
Il partito stesso asservirsi poi al tavolo della ma della ricostituzione del Paese con un con un ruolo con una posizione forti
Certo
Degasperi che opinione aveva
Sul
è un
Dunque
Non
Non è facile trovare tout-court menti dove Degasperi esplicitamente commenta la scelta di questo simbolo politico come
Prima accennavo ci sono invece delle dei verbali delle riunioni del direttivo democristiana nei quali si prende atto in un modo quali così oggettivo del fatto che
Di tutto e che combattono al nord contro i nazifascisti hanno recuperato questo questo simbolo e pertanto anche proprio per sostenerlo sensazione si si decide di di recuperarle di adottarlo non c'è
Uno anche in questo caso una una chiave di lettura approfondita del del perché
Ma siamo ancora in una situazioni comunque delicatezza io non mi stupirei se Degasperi chiedeva grande intelligenza politica no grande accortezza avesse volutamente tenuto in secondo piano il tema del dello scudo
Perché
Perché l'esperienza ultima
Che il partito di cattolici e lo stesso De Gasperi che già
Mi popolari era era presente comunitari importante aveva avuto con la Santa Sede era quella giusta diciamo così di una presa di distanza no il progetto sul piano era stato messo da parte questo trattato mandati in esilio e poi questo di questo simbolo sia la terza proprio
E a un certo punto memoria recupero così impropriamente significava recuperati tale e quale l'esperienza di popolari e questo poteva avere come dire
Lucia ed ombre no ma da un punto di vista politico né gestione poi di rapporti con la Santa Sede questo io immagino fatto sta che questo dato abbastanza sorprendente
Nelle fotografie che riproducono il primo congresso della Democrazia Cristiana nel quarantasei
Non compare il simbolo Scudocrociato
Sì crea una scenografia
Molto vistosa con una gigantesca scritta Libertas dietro mentre poi simbolo Scudocrociato operare legato sui dati su delle quinte laterali ma praticamente quasi
Cioè facciamo molto poco visibile e Cocchi
Proprio in quel momento
Quando le troupe
Per delle Brigate bianche già avevano combattuto al nord e quando questo simbolo come dire si era fatto nuovamente uno ore perché proprio nel primo
Congresso che che si celebra finalmente in una no in una Italia liberata non deve essere esposto con evidenza il simbolo del Scudocrociato
Forse immagino proprio perché non c'era stato molto cara mento ancora di questo simbolo e rimasto ancora legato al CIPE di Sturzo
Che non era noi non non aveva avuto rapporti così così armonici poi non ho con una parte delle delle gerarchie fatto sta che scelto invece di puntare tutto sulla scritta sullo slogan Libertas
è un modo anche di attualizzare
La proposta politica certa due ultime domande questa è la penultima la Democrazia Cristiana era un partito che raccoglieva i cattolici l'unità dei cattolici c'erano Cattoli DCT di sinistra di destra e anche cattolici proprio dice entro in un partito di centro
Volevo sapere lo scudo
La croce il simbolo libertà sa possono essere diciamo
Condivisi tra le correnti della Democrazia Cristiana c'è un elemento identificativo che lascia pensare a una spartizione ideologica all'interno dei LIVEAS correnti della democrazia cristiana
Scusi se la domanda un po'diciamo
In maniera un po'sano le capisco perfettamente il senso e la domanda mi sembra molto e pertinente
In effetti il paradosso se vogliamo è proprio in questo
Lo scudo crociato eh
Per storia per tradizione un simbolo quello e che quindi
Espressioni nomina di l'intera animali il partito ma di una parte quell'appunto questo
Non dimentichiamo che
A partire dalle stato il quarantadue cominciano poi di colloqui tra gli ex popolari di De Gasperi e poi IMIWeb cicli di Malavasi mal gestiti al che eccetera e quindi la Democrazia Cristiana si fonda proprio
Sulla per l'unificazione e di questi due componenti nel momento in cui viene elaborata diciamo il manifesto del Partito e quindi si dà formalmente invita alla nuova formazione politica la componente in quello fa e molto forte
Almeno diciamo attraverso così a a memoria non mi metto a diciamo a fare il conto ma diciamo che su una dozzina di esponenti politici che pongo al partito almeno cinque
Sono chiaramente di di matrice Vuelta quindi
C'è una rappresentanza forte che ha una visione della politica come ancorata ai principi religiosi i principi della fede ed è probabile che questa componente abbia fatto anche valere la sua il suo peso
Nella
Nell'adozione nuovamente Scudocrociato come come simbolo d'altra parte proprio
L'Unione della Scudocrociato con la parola libertà asset è un
Diciamo un connubio vincente funziona molto bene un triste considerazione politica perché
Lo scudo crociato senza scritta è un simbolo che
Io definisco metà storico perché
Perché incarna il principio del cristianesimo sostanze che prossimo visto è
Esiste dal Medioevo in poi ed è una costante
La scritta Libertas serve ad attualizzando da un punto di vista politico perché perché quella scritta Libertas parla proprio all'elettorato è come se lo scudo parlasse alla pancia degli eversori cattolici e la scritta Libertas parlasse alla loro parte nazionale nel diciannove da che cosa bisogna essere bisogna liberarsi
Dal pericolo socialista dalle massoneria dalla presenza di uno Stato troppo invadente nelle no nella nella battaglia partigiana naturalmente bisogna liberarsi dall'invasore
E e poi nella
L'Italia del dopoguerra bisogna stare assistenziali bersagliata il pericolo del comunismo e quindi
Sulla sono quelle partiti diciamo di esponenti democristiani che forse
Non erano del tutto d'accordo sulla scelta dello scudo crociato sono comunque d'accordo sullo slogan Libertas che non a caso appunto
Poi compare campeggia come elemento forte signor porteremo il primo Congresso del Partito
L'ultima domanda
Lei è arrivato fino al mille novecentoquarantasei però io voglio anche abusare della sua competenza per chiederle
Lei da
Cattolico insomma che che impressione ha avuto di questa
Né di questa spartizione di questa lotta che c'è stata per l'utilizzo di questo simbolo nella
Nella Seconda Repubblica con malinconia ho trovato un articolo del due mila dodici
Do del su Corriere della Sera dove veniva scritto che quelle simbolo valeva il due per cento
Se ripensiamo boia diciamo hanno a tutta la storia della nostra democrazia che cosa ha rappresentato l'attimo la Democrazia Cristiana
Fa un po'male leggere una cosa del del genere volevo sapere che opinione si è fatta di queste in questi contesti che poi
Sono state motivo in più per raggiungere fango sulla storia della Democrazia Cristiana per arpa da parte di alcuni opinionisti italiani
Ma
In effetti
Tutta la storia del del post Democrazia Cristiana è è molto interessante da analizzare perché il fatto che
Tante formazioni politiche rivendichi no quella matrice noi addirittura poi ci siano state delle cause per
Diciamo che rivendicare il diritto non soltanto l'uso del nome ma l'uso proprio del del simbolo dimostra che
Ecco quello che mi sembra già tra le righe di quello che lei stava dicendo cioè
Dimostra il fatto che
Questo partito forse è stato fatto morire anzitempo no visto che poi no anche una volta deciso formalmente che non c'è più poi continua a esserci attraverso uno e cento diversi rivoli
A che punto dimostrano che probabilmente invece le un'esperienza politica on tutte gli aspetti negativi che un certo punto l'anno l'anno contrassegnata ma l'esperienza politica che
Proprio in quanto tale forse meritava di essere continuata però vede dato malinconico è proprio quello qui le faceva riferimento quando dice
Si calcola che questo sia il mio oggi vale il tre per cento delle tanto che è un approccio un po'da marketing politico e che fa pensare che magari per qualcuno questo possa significare semplicemente presidiare un certo tipo di elettorato un po'magari un po'nostalgico e ce e perché ancora dello scudo crociato efficiente comunque di potere no di potere di conoscerli una certa area cattolica
Credo che
Una sfida oggi potrebbe essere proprio quella e se vogliamo sotto un certo punto di vista anche questo piccolo saggio
Diciamo può essere una provocazione in questo senso la sfida proprio oggi quella di vedere
Estero i valori che erano associati a quel simbolo storici e anche proprio concettuali che sono ancora importanti e possono essere portati in politica io direi perché
Così come un
Un simbolo deve essere all'altezza
Della formazione politica che lo sceglie
Perché deve rappresentare efficacemente le idealità che la muovono
Ma così anche una formazione politica deve essere all'altezza del proprio simbolo cioè sia in un simbolo come questo che richiamo una storia enormi no e i principi impegnativi naturalmente i ma importanti ecco bisogna per potersene riappropriare bene e recuperare proprio quelli credo che sia in questo momento quindi inopinatamente è una sfida ancora aperti
Bene io
La la ringrazio un po'con
Con una certa malinconia anche forse un po'di commozione abbiamo parlato della storia di questo di questo
Simbolo che oggi è ben poco ricordato da da molti forse anche volutamente
Io ringrazio il professor Girolamo Rossi che è autore di questo bel libro di questo bel saggio dal titolo lo scudo crociato un simbolo medievale nella comunicazione politica delle novecento
Libero che ripercorre anche con un tanti particolari e tante foto un'iconografia abbastanza significativa tutta la storia delle del simbolo della democrazia della Democrazia Cristiana e soprattutto ciò che questo simbolo a
Rappresentato nella nostra la storia e la ringrazio ringrazio anche Armando editore che approva fatto pubblicare questo bel libro nella collana comunicazione massimi che ha creato il professor Girolamo Rosi