02MAG2014
intervista

L'amministrazione della giustizia, la difesa dello Stato di diritto, l'ordine pubblico, l'assassinio di G. Cerone dell''84, Muro Lucano, i radicali

SERVIZIO | di Aurelio Aversa RADIO - 12:47. Durata: 2 ore 6 min

Player
Pannella 30 maggio 1984 Muro Lucano Tortora, Di Lascia...

8 dicembre 1984 Muro Lucano.

Puntata di "L'amministrazione della giustizia, la difesa dello Stato di diritto, l'ordine pubblico, l'assassinio di G. Cerone dell''84, Muro Lucano, i radicali" di venerdì 2 maggio 2014 condotta da Aurelio Aversa .

Tra gli argomenti discussi: Amministrazione, Basilicata, Cerone, Diritto, Giustizia, Irpinia, Muro Lucano, Ordine Pubblico, Pannella, Partito Radicale, Politica, Stato, Storia, Terremoto.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 2 ore e 6 minuti.
12:47

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Ancora un ulteriore momento di informazione e di riflessione realizzato con documenti perché io che sono tra mio certo di farvi riascoltare la registrazione della primavera dell'autunno ottantaquattro con le quali
Torneremo a parlare di amministrazione della giustizia
E dell'azione che ha radicali svolsero in quel periodo per l'affermazione dei principi dello stato di diritto anche a proposito di quanto avvenuto l'otto maggio di quell'anno Muro Lucano dove
Un giorno appaltatore indipendente Gerardo Cerrone recato sino alla locale caserma dei Carabinieri per la notifica di un provvedimento ne uscì morto assassinio avvenuto tra l'altro in una zona ogni ho detto dal sisma che aveva colpito nei primi anni Ottanta l'Irpinia la Basilicata e degli interessi della criminalità organizzata sulle opere e le politiche della cosiddetta ricostruzione che spinse
Marco Pannella impegnato in quel momento una campagna elettorale per le europee
A pronunciare circa due settimane dopo a quell'episodio un comizio proprio in quel luogo sconosciuto ai più
Intervento di analisi e denuncia di quanto accaduto in quella caserma e su quanto accadeva Muro Lucano con espliciti riferimenti anche
A noti personaggi dal posto uno dei quali Crocetta o alla fine dell'intervento da vicino spingendolo per terra e più in generale del degrado civile è politico italiano al termine
Chi ascolterete invece la sintesi di un'Assemblea che il Partito Radicale organizzo Muro Lucano lotto dicembre di quell'anno con la presenza di Enzo Tortora che torno su quell'assassinio
Ribadendo tra l'altro l'iniziativa che Partito Radicale cosa vicenda giudiziaria ancor prima con il caso Negri
Aveva deciso di intensificare per un'Amministrazione della giustizia degna di un Paese civile ed ascolterete anche interventi di mariateresa Di Lascia adito nato Sciarrone apparente del giovane ucciso
Nella locale Caserma Muro Lucano trenta maggio mille novecentottantaquattro perché accaduto
A Muro Lucano ma a non solo
Come il luogo il Muro Lucano
La al Muro Lucano
Qualcosa
Di molto grave lo sappia
So che molti dicono
è un fatto umano
Niente speculazioni politiche
Quasi
Che
Si dovesse dare per acquisito
Che è una cosa sono le cose umane e un'altra cosa sono le cose politiche
Non
Siano
Parco
Una politica
Che non riguardi
Che non si nutra
Di questioni umane e dei problemi umani
Una politica che alla fine diventa disumana
Ma una umanità che non si arma
Di responsabilità civile di senso di solidarietà
In senso democratico
Di responsabilità politica è un'umanità che contiene imprese gli elementi della propria tragedie e della propria sconfitta
Qui
Molti di voi
Hanno vedo vi ringrazio molti di voi sono ansia
E probabilmente i loro figli e i loro nipoti non sono a muro Luca
Sono probabilmente emigranti e altro
Altrove in Italia
Perché ormai anche l'Europa
Anche l'America non sono più l'Europa all'America sono luoghi disoccupazione e semmai purtroppo dall'Europa o dall'America tra virgolette si ritorna e non ci sia
Quindi sono in giro per letta
In giro altrove in cerca di lavoro
Purtroppo
Questo Stato che conta ormai due milioni di disoccupati
Questo stesso Stato ma anche di forze di polizia
Noi stiamo
Da otto anni
Sottolineando il fatto che mancano almeno
Cento ottanta mila agenti o carabinieri secondo gli organici e le previsioni di organico che noi riteniamo sono insufficienti
Per
Assicurare la prevenzione del disordine
E per assicurare la collaborazione all'ordine dei cittadini
Ma anche dunque in questo stato
Con due milioni di disoccupati
Mancano ho detto centottanta sulla carta secondo noi duecentoventi duecentotrenta mila agenti dell'ordine secondo le varie
Plastificazioni ad usi possibili
Mancano per esempio anche
Almeno il quaranta per cento degli agenti di custodia e necessari per assicurare
Ordine tra virgolette nelle carceri ma
Mentre
Mentre
Esistono nelle carceri
In Campania
In Lucania
Fra clan degli avvenimenti
Cioè clan che pensano che sfruttano gli avellinese
E clan che sfruttano in Basilicata Lucania che sfruttano la gente
è possibile invece
Assunte
Ed è possibile essere assunte
Nei cantieri di Sibilia dico certo
Non solo nel cantiere
Nei parchi Altieri
Nell'amministrazione di Sibilia di Crocetta nell'appare amministrazione
Negli amici degli amici di Crocetta di Sibilia
Gli amici in su sono Emilio Colombo e Ciriaco De Mita gli amici in giù qualche volta li conoscete gli amici collaterali qualche volta portano il processo di Avellino
Dove
Il Procuratore Capo aspettato
Per due anni l'arrivo di un sostituto Procuratore della Repubblica che non arrivava
E avendo intrapreso
L'opera
Ed è di non del procuratore capo di Avellino ha quindi è campano
Avendo intrapreso l'opposto
Identificazione della mappa camorrista
Altre bassa ad Avellino
Veniva lasciato senza Sostituto procuratore ecco
Infatti dimostrarono due anni fa
Senza adeguata protezione
Quel procuratore della Repubblica di Avellino
Secondo il compete gli amici degli amici doveva già essere morto arrivo per incidere
Ma non può lavorare per assicurare loro
Allora
Qual è la situazione
A Muro Lucano
Per esempio quanti sono i carabinieri di quella caserma
Cinque
La tesi
Bene sei ci può essere quello di passare
Sette poi ci sono degli organi
Ma ne sono dunque il cinque e sei quattro nei Paesi come il Muro Lucano
Sono indubbiamente esse devono
Cooperare con i cittadini
Per servire dell'ordine
Se vive chi lavora
Servire
Chi è a posto con la legge
Assicurare la loro tranquillità
E assicurare l'IVA
Per combattere le camorre
Le mafie
I potenti
Quelli che arrivano
E per i quali i terremoti
Sono una festa
Perché ogni grado in più
In su della scala Mercalli sanno quante decine e centinaia di miliardi in più si potranno fotte re per la cosiddetta ricostruzione e lo sanno
Perché dall'inizio nel secolo
In queste zone
Vi sono e terremo
E perché
Negli ultimi dieci quindici anni
Purtroppo
Ce ne sono sempre di più o meglio
Ormai
La fatiscenza
Il decadimento delle strutture urbane
E delle strutture edilizie
Rendono ogni scossa sismica
Più un mortale pericolosa di quelle
Di quanto non lo fossero lo stesso grado
Venti trenta cinquanta anni fa
Allora
I giovani che non sono qui dove sono andati
Un tempo lo sapeva
Si andava o in seminario
O in più a norma o in emigrazione
Ho ai carabinieri alla polizia
Erano gli unici svolgi che avevamo
Nel Mezzogiorno
O si restava col fazzoletto di terra lontano
Chi si andava la mattina
Se c'era lasino
Tanto meglio
Ci si andava
Credo che il pane e cipolla
Era il modo di mangiare
Si tornava alla sera e quando faceva troppo caldo o si doveva lavorare di più a metà giornata arrivavano le donne che si erano messe mi viene sopra la testa non so come chiamarli sono come l'Abruzzo si chiama
Con il mangiare
Per il marito il figlio
Era questa
Situazione dura si diceva
Scopriva Carlo Levi
Che Cristo non era arrivato
A Muro Lucano ai deboli
Ma cosa dovrebbe scrivere oggi
Cosa dovrebbe esprimere oggi Carlo Levi
Cristo non è arrivato
Badate questo sì
Nemmeno quell'ordine li duro
Difficile scarno
Ma
Sempre di più
Il sentimento
Che
Solo i delinquenti solo i criminali ce la fanno
Che bisogna farsi forfait
Perché altrimenti non ce la si fa e ci si chiede dove andiamo a finire
E allora quando poi viene una radiolina nazionale come Radio Radicale in piazza qui
E intervista in ordine i pensionati attenzione sociale di centottantaquattro mila lire al mese adesso
Egli chiede qualcosa dico io non faccio niente io non so niente
Sale se morte non so niente
Ricordo a tutti e che abroga non so niente come durante il fascismo uno arrivava edifico delle sponde io non so niente
Io non so niente
Questo nell'anno quarantesimo
Della repubblica di Emilio Colombo e di Enrico Berlinguer
Dicevo
Andavamo in seminario
Andavamo in caserma
Andavamo all'estero
Poi se ne stava lavora
Adesso
Questo Stato che pure uno stato d'ordine non è radicale
Non copre gli organici con due milioni e rotti di disoccupati nonna assicura la soluzione che l'organico prevede lo ripeto come vedete per sarebbe in chiaro
Dei duecento mila frangenti dell'ordine Carabinieri agente di custodia
Mentre
A Napoli ma non solo a Napoli
Quando si entra
In caserma
Non ci riesce come Gerardo c'ero
Necessariamente
In posizione orizzontale
Per omicidio
Preterintenzionale penso
Ma omicidio ne rispondo dinanzi alla Magistratura
Il compenso preterintenzionale
Capisco che si potrebbe addirittura derubricare in corposo
Lo posso concepire
Non posso concepire
Che sia questo esempio
Al paese
A tanti giorni dal fatto
E commesse
Non ci fosse stato nemmeno omicidio colposo
In quella casa
E non sia stato preso
A tutela anche
Di quei ragazzi di quei carabinieri
Per quel che ne so
Nessuna misura
Stanno lì
Io me li immagino
Con quanta paura
Io me li immagino in quale modo
E voi dovete immaginare però anche voi
Soprattutto voi
Quando retorica hanno fatto la sua inchiesta
Quindici giorni fa dieci giorni fa
Terranova
Altro compagna faceva le interviste
Che aveva tenuto conto ma
A vostro avviso perché
Questi i carabinieri come dite lo hanno ammazza perché sono cattivi
Può rispondere no
Magari poi compagno diceva sua colpa delle leggi io non sono del tutto d'accordo devo dire
Ripeto che sulla legge c'è scritto uno può prendere grado certa c'ero portarlo dentro ammazzarlo o lasciarlo morire
Per legge
Carlo
Nemmeno durante il fascismo che essere così nemmeno in Russia così non esistono leggi che dicono come ammazza
Certo la legge Reale non lo dicevamo crea una situazione nella quale lo stimolo a sparare
Da una parte e dall'altra è
Fatto dalla legge che invece dovrebbe stimolare nell'altra direzione
Io credo che in quel momento i Carabinieri fossero Gatti ma in che senso
In più
Sono quattro o cinque
Sono I disoccupazione
Zona di terremoto
Sono nati camorre varie
Zona
Nei quali abbiamo i boss
Ditemi ITEA e di Emilio Colombo padroni da quarant'anni
Poi certo
Abbiamo la fiamma che hard
Vi siete affidati in molti alla fiamma ci sono questi i boss c'è Chandelier avellinese c'è don Emilio
Ci sta lo accetto cessi PTA soli carabinieri ma la fiamma contro il regime
Per difendere che arde pura per bruciare le scorie nel regime democristiano era falsa opposizione dei rossi
Ricordo
Va bene
Cosa accade a Muro Lucano
Perché i carabinieri quel giorno ma in quelle settimane in quei mesi sono aperti
Io ho sentito alcuni interventi sì e no fino a due o tre anni fa
Si diceva
Non era così quando c'era quell'altro brigadiere che è andato via
Non era proprio così
E poi arrivano degli altri che dicono io un mese fa ma hanno preso sono andato dentro ma hanno picchiato
E mi hanno tirato fuori anche io anche il mio fratello anche il mio cugino tutti mentitore
Tutti calunniatori
Tutti i presidi un tratto però di contro i carabinieri
Non potendo la vigilanza da cordone Miglio non potendo la prontezza con don Ciriaco si sfogano e vengono quelli lì e i carabinieri che poveretti sono campani
Quasi come voi così del muro ma ciò che ha un patron della zona
Più o meno hanno la vostra età
Più o meno guadagnano quanto voi
O quanto non i più ricchi di voi
Più o meno di più devono avere spesso il sedere che lì si stringe perché stare in cinque in certi momenti
Sia paura desideri inventivo far vedere fra di loro nel sono maschili che non hanno paura
E come sempre quando uno deve far vedere che è maschio che una paura quanto più terreno Reggio sta lente attento tanto più cerca di risolvere le cose
Dannosi il tono
In sicurezza di chi dice guarda qui
Invece di agire
Come devono agire degli agenti del mondo dell'ordine
Agiscono così come Giorgio Almirante ha sempre lasciato intendere che i giovani artisti dell'MSI dovrebbero agire
Il fatto col Corpo
Certo
Poi una volta
O fai due volte e poi la procura un ente
Eh sì e quattro sì e cinque
E mano a mano che se ne prende un altro
Che gli si dà la suonata in caserma perché poi ti fanno lo sgarbo lo sguardo
Quasi sicuramente
Dietro questi carabinieri anche quando vorrebbero trovare un clima diverso
Arriva quello che ti fa la pernacchia da lontano
Arriva degli autori di fare corna
Li fanno i dispetti se avessero dei figli i loro figli sarebbero trattate male
Le ragazze del luogo devono stare attenti a non frequentare le
E questi che sono non
In generale dei carabinieri o delle finanze la Guardia di Finanza dell'esercito della P due
Ma ne sono dei poveri disgraziati come tanti di noi ha tanti di voi
Se invece
Io l'ho l'ansia della camorra
Hanno avuto la fortuna di potersi arruolare nello Stato
Si trovano
A dovere
Arrivare la situazione nella quale quantomeno
Lo ripeto sono responsabili
Io mi ciglio preterintenzionale
Certo
è una mia valutazioni non è certo una mia sentenza
Sento
Rispetterò di sapere
L'attività giudiziaria
Ma fra quanti danni
Compagni e compagne di muro Luca
La giustizia italiana è lenta
C'è Giuliano un'aria oneri e a seconda delle versioni
Che
Stava uscendo di carcere l'anno scorso
Dopo otto anni di carcere
Perché il nulla risultava più a suo carico
Non essendo stato giudicato esaltando l'imputazione
Dopo essersi fatto otto anni per niente gli arriva un'altra comunicazione giudiziaria nel momento in cui dopo otto anni
Stavo dicendo non certi
Ed allora il blocchetto di tante ore
Ma luglio è stato prosciolto nemmeno assolto
Di tutte le imputazioni per le quali otto anni fa
Se l'ha già parlato
Però portare
Voi sapete
C'era Toni Negri
Toni Negri che è scappato che latita
Do dimentichi ancora nessun tribunale della Repubblica condannato
Che per i cinque anni ha chiesto e aveva chiesto come gli altri di essere processato condannato e dal fondo
Rispetto al fatto cinque anni di galera
Ma per il momento la giustizia non aggiudica
Cinque anni sono tanti
Quando Toni Negri era entrato in galera
Un figlio aveva nove anni e la bambina tredici
La mamma di toni era viva
Quando il sito
Forse accelerata un po'anche i tempi di morte invece di vita della male da questa vicenda è andata a salutarla al cimitero
Cinque anni sono stati fatti
In carcere speciale
Molto spesso non hanno per molti anni non ha avuto il diritto nemmeno
Il potere toccare soci
Il fascismo lo permette
Allora
Io credo che sono stati cattivi perché avvenivano paura
Mi avevano ragione riavere paura
Perché questo è stato
Pensa
Ad assicurare in Lucania e nella mafia nella
Campania o nella Sicilia la Calabria
Il minimo di disturbi
Per i camorristi per le entrate per le mafie
E se non forte delle forze dell'ordine e dell'ordine del cittadino
Il problema è che si dedica non deve essere condannato
Il problema perché se quei poteri che del PD avessero cominciato loro e loro superiori
A mettere il naso negli affari del signor Progetto
Quante i trasferimenti in Sardegna sarebbero fioccate
E se Gerardo è morto
Perché anche lui non si era rassegnato a non lavorare
Spiega sti ragazzi scapestrato eh
E poi finiscono magari per fare fesserie ladri di polli perché non vado a lavorare Tano a testa sporta
Non sono severi
No forse la colpa
E Gerardo era di essere serio
E invece di potere essere sospettato della volontà di volere rubare porle
Votarsi anzi io credo che sia molto probabile diciamo quasi incerto quasi sicuro
Che volendo lavorare davvero
Ed ancora aree dove era giusto lavorare
Ha potuto autorizzare il sospetto
Nelle camorra che hanno il monopolio dei miliardi del terremoto
Pensate qua magari di volere fare uno due case uno due ricostruzioni pure loro
E allora magari arriva da
Zucchero nella benzina
Arrivano perché li ha avuti
Io annuncio di camorristi o mafiosi
Si diventa nervosi
Perché vorrei vedere chi di voi
Non diventa nervoso se arriva lo zucchero dalla benzina
Si è arrivati all'altro un segnale e via dicendo
Presidente nell'ordine
Magari se siete nervosi
Quando i carabinieri arrivano dicendo dicono loro
Che non c'è più problema che i guai sono passati che può
Del cantiere la cosa lavorare
Voi
Non crede alle proprie orecchie e quanto al momento si ripete davanti
Si spaventa e nervoso e magari appunto
Qualcosa che non deve fare questi dico di fermarsi lì col cavolo accelera e su questo a mio avviso si configura anche l'ipotesi di un reato
Bisogna vedere se c'è la provocazione grave o non c'è si è potuto un problema di diritto in studio per la causa del processo
Ma comunque una di quelle cose a livello ve lo ricordate voi anziane e quando si usciva dall'Osteria
Un tantino come dire più allegre si gridava a questo punto possieda va a finire al fresco la rotta e magari veniva anche poi la denuncia se si era
Uno buono
Sempre rispettoso con i signori Lodola denunciano veniva niente altro se si era una testa calda socialista non dico manco comunista
Un popolare marcare
Ebbe allora erano cavoli suoi
Allora ecco che credo
Arriviamo a ricondurre a delle ipotesi situazioni anomale
Che se noi dovessimo dire che i carabinieri sono gli atti
E noi civili siamo sempre può dicendo diremo una fesseria perché di mente dovremmo dimenticare
E che magari fra quei carabinieri che so io uno voleva fare il maestro l'altro a fare il professore l'altro a fare il musicista altro voleva fare il contadino atto a fare l'artigiano
è andato a fare i carabinieri
Diciamo
Che poi
Ha preferito fare che arabi Nieri invece le stiamo riveste
Molti di noi
Da voi da ragazzi ragioni ritengono oggi che
Di Trapani siamo arrivati
O che bisogna
Abituarsi
Pochi giorni non sanno più il capello
Alzare il cappello tre volte quando passa Crocetta serpeggia non dico a don Emilio perché troverete ma
Sono idonei il vescovo lo vedi pago di passaggio prima ad un altro elezioni poi ci pensa De Mita farlo fuori
E questa volta lo vedrete passare poco
Ma
Questa è la realtà
A Napoli
Si va in galera
Che l'unico centro addestramento reclute due funzioni del nostro Stato
Poggioreale l'unico Carlo
Reclute della camorra e della droga
Nelle carceri italiane dove la giustizia
Aspetta anni prima di condannare o assolvere
Nelle carceri italiane
Diventi brigadiere maresciallo comandante per quando esci dell'esercito della morte della droga
Dodici mila tossicodipendenti fra i cinquanta mila detenuti che non erano tossicodipendente quando sono entrate
Crescono sono delle bombe diventi contro se i controlli
E nel momento in cui si arruolano perché la camorra gli organici di riempire
A Poggioreale intorno nella nuova famiglia
O nella nuova camorra
Il trenta e non il ventisette del mese
Regolarmente arriva il milione e ottocento mila lire
Attenzione
La moglie i figli agli atti
Mentre la pensione a centottanta mila lire ad azione sociale delle volte molto spesso non arriva nemmeno regolare
Vi pare
Che si contesta
Dico
Traumatizzante
è il contesto e queste
D'altra parte non ci sono state i piatti
Ma se non sono cattive
Allora la cosa è ancora più grave
Allora vuol dire che il sistema che produce queste cose
Allora vuol dire
Che è qui a muro Luca
Ma non si sono contrapposte le paura dei carabinieri e le vostre paure
Che non è andato a denunciare perché aveva paura
Il che non c'è aria il primo schiaffo
Il primo a calcio il primo maltrattamento in caserma perché non l'ha fatto perché era masochista difensiva riprende
No
Perché ha detto
Chi me lo fa fare
E poi mette con la carogna
E poi l'avvocato Costa
E poi sarà rifaranno come
Io ho bisogno del lavoro
C'è la ricostruzione
Devo andare dagli amici dico nemici
O magari pure quelli della Fiamma povere
Devo andare
Devo andare a chiedere
Il pane
Se fosse il pane per me
Ma il pane per papà e mamma
Già allora
Centottanta mila lire
Sì e no
Ma la logica della paura è una logica già di morte
Paura voi paura i carabinieri
Adesso
Paura forse altri
A volte si ha l'impressione per esempio
Che facendo del male a qualcuno si fa un favore al qualchedun altro
Se Gerardo fosse stato un faccendiere Visibelli o di Crocetta
O degli altri appaltatori di regime
Quelli in odor di miliardi
Credo che era più difficile
Che uscisse
Essendo entrato più o meno
Delitto
Che uscisse definitivamente sdraiato
E invece Gerardo come altri è approvato a lavorare
Approvata faremo forse un appartamento un altro
A intaccare il monopolio camorristico
Del danaro per i terremotati
E allora
E allora si sa
Che quello è segnato
Che continua a quello
Chi ha cattive idea per la testa
Che rischia di creare disordine che dà fastidio
Hai padroni
Che non tengono l'ordine
E alla fine si rischia poco
Non credo
Che Gerardo abbia avuto la fiducia necessaria per andare carabinieri e dirli manomesso lo zucchero nella benzina ma l'ha fatto da
Ma devo dire dare tutti i torti a Gerardo
Perché nelle ipotesi in cui chi ha il monopolio del danaro
Del reclutamento della manodopera
Per l'edilizia della ricostruzione
Nell'ipotesi in cui può solo alcuni di questi un po'dispiaciuti
Che Gerardo testardo volesse lavorare
Credo proprio
A meno che i Carabinieri non volessero andare a finire in Sardegna
Se sono far non lo so allora invece nel Friuli
Ecco non avrebbero fatto molto serio per andare a spronare ascolta e d'altra parte con quali mezzi
Nel mille novecentottantaquattro
La camorra la mafia la 'ndrangheta
La piccola la grande criminalità a macchine a Radio Avoltri talché a numerosissime cose allora sono quattro cinque
Con poi per le loro spese devono fare il rendiconto secondo le norme dell'amministrazione dello Stato
E via dicendo
Allora cosa sono venuto a dire
Sono venuto qui a dirgli che in fondo non è successo niente
Che il problema e umano
Non sono venuto a voce fosse venuto Giorgio Almirante o qualsiasi altro politico chissà perché poi non so
Vi avrebbero infuocati
La piazza sarebbe stata tirata all'applauso
Si sarebbe giocata sui sentimenti
Io invece vengo a fare una speculazione politica vengo sono reo confesso
Invece riscontrate lo io non avrò il tempo alla fine di questa campagna elettorale
Di recarmi a piazza del Duomo a Milano come in tutte le altre elezioni
Non sarò andato
In molte delle principali città di milioni di abitanti
Nel nostro Paese
Qui
Non abbiamo avuto
Ho molto pochi
Con tutta la buona volontà anche se tutti voi
Voleste votare
Per il Partito Radicale e ne dubito del diciassette giugno
Non credo che muterebbe come ma immaginate risultati complessivi
Del Partito Radicale forse
Se mi fossi occupato di voti
Sarebbe stato meglio andar via in una televisione due o tre ore a parlare invece che alcune migliaia di persone
Malgrado tutto alcune decine di migliaia alcune centinaia di migliaia di persone
Invece di parlare
Di Gerardo
Parlare soprattutto chi è ricco di Giorgio che Ciriaco
Di queste altre cose
Sicuramente la possibilità
Fino a crescere
Elettorale e politica del Partito Radicale sarebbe stata maggiore
Quindi come vedete una volta di più questi radicali sono un po'diversi da
Perché mai perché cavolo io son qui adesso è questo
Vi comunico e poi come sapete per venire qui ci vuole più tempo che per andare da Roma a Milano
Perché le strade sono come sono
Malgrado
Che avete espresso Presidenti del Consiglio ministri degli esteri perché poi
Parliamoci chiaro
In fondo
Queste terre
Abbandonate terremoti SISMI strade carabinieri camorra e via dicendo
Per l'altro adesso hanno illustri figli come si dice se ne ricordo tutto lezioni siamo figli della Lucania delle terre di Basilicata di campagna e dice
Normalmente stanno altrove vengono solo a ingoiare voti promettendo di sfornare favori e distribuendo disgrazie
Circolo
Ma da qua
O di là
Di
Delle montagne di pagamento
Da qua o di là
Sanza
Colombo
Il ministro non mi ricordo mai come si chiama dalla Cassa del Mezzogiorno
Mi sbaglio sempre con quello della sanità
Sono uno dedito all'altro degli anni io però une Decaro l'altro il debito
So che adesso un saputo perché siccome le strade a Pisa accesso non è un'opinione non solo la realtà solo delle Fosse
Come è risultato evidente di dieci o vent'anni il Sindaco di Bisaccia da parte del ministro di adesso naturalmente io sono arrivato in ritardo perché c'ho messo un'ora e mezza a fare aggiustare la macchina perché sono passato per la strada dei temi
Dato che perché mai venire qui sebbene amiche e amici
Il Muro Lucano
E perché non si esce fuori
La strettoia della paura
Ho
Né uscite fuori voi per primi
O altrimenti questa lettura della paura e della violenza della morte
Non potrà che moltiplica sia il nostro posto e sempre in primo luogo lì dove i problemi di vita o di morte si pone
E i problemi di giustizia allora cos'è accaduto
E che avendo saputo per caso che era accaduto queste incidente Muro Lucano abbiamo aspettato uno due tre giorni sapere che ne diceva stampato niente fatto di ordinaria amministrazione
Un caso umano
Un eccesso chissà che cosa povero ragazzo ma cosa ci si può fare
Ma scusi signora nella paura o che succede a suo figlio prego Iddio che no certo brutto assai
Scusi lei non ha dei nipoti dai pensionati la paura di essere un'ipotesi si deve stare al corto è un peccato ma io non so niente io non so niente vero io non so niente
Prima di foreste forestiero stai io non so niente
Chi sa mai chi è chissà mai se prova a raccontare i carabinieri che io ho espresso unite
E ancora di nuovo sempre di più quindi lo Stato come nemico carabinieri come nemico
Riconversione che Gerardo e i carabinieri responsabile della sua morte sono i due volti della stessa realtà
Uno è morto assassinato l'altro era stessi
Ma per colpa
Precisa di un sistema che ci vuole o assassinio assassinati
Ho morti o portatore di morte di violenza
E questo voi sapete che è vero non c'è nessun motivo
Nessun motivo
Perché non sia così
Ma quando lo Stato poi mantiene questi carabinieri qui
Li mantiene con la loro paura li mantiene con la rabbia
Di tutto un Paese
Quando lo Stato continua
Autostrade che nemmeno in un caso in dubbio le uno entrato avevo è uscito morto
Se fosse arrivata una
Segnalazione
E uno di voi
Al riguardo in macchina il carabiniere o la gente la Polizia stradale stradale lo interpella in un modo un po'brusco lui sta pensando di affari suoi e di cattivo umore quello divisi badare i documenti
Ma parla come
Diceva Franco mulo magari ecco a questo punto badate è oltraggio
Anche se è detto vale quel Paese o se ne tonfa se dall'altra parte anche quello e di cattivo umore
Diventa oltraggio
Diventa violenza o resistenza e c'è l'arresto immediato e pacchetti e subito per un va a quel paese magari non dette
Subito
E per quel cadavere
Se poc'anzi era un ragazzo
Il magistrato indaga
Riflette
Aspetta
La giustizia in crisi
Solo che in certi casi la giustizia in crisi quello che è andato dentro per oltraggio sentita per esempio nel mese d'agosto quando nelle grandi città
Quasi tutta la giustizia in ferie
Prima di vedere il magistrato passa un mese e mezzo cioè la giustizia in crisi ma non sta in galera
E non ha fatto nulla
E dall'altra la giustizia in crisi se c'è un morto
Non per cause naturali
Vedete
Parlo a voi
Sapete come vanno queste
Sapete cosa vuol dire
Al Muro Lucano vi domando una cosa
Se qualchedun altro come Gerardo
Vuole mettersi anche lui a costruire case
O a ricostruire
Sia che onesti perché io guardate rinfaccia fra
Lo può fare
Ora olii capitano uguale
Lo può fare
No a
Ma
Che uno dice no uno sì io auguro che quello che dice sì ci prova a lui
E così vediamo l'iniziativa privata forse non è un liberale richieda iniziativa privata
E infatti Emilio Colombo crede all'iniziativa privata
L'iniziativa privata dicono sette punti c'ero
Questo mi pare evidente
Detti meriterebbe l'idea di iniziativa privata
Sicuramente all'iniziativa privata Risi PPA
Ma non per i giovani che cercano di essere anche piccoli imprenditori di lavorare
Quindi
E se dovete fare dei concorsi
Se c'è la pratica per le pensioni
Se ci sono le altre cose come si fa a Muro Lucano e altro
E questo non vi riguarda
Ci ha potuto chi fa lo spiritoso e dice no può anche darsi
Può anche darsi che non riguarda quello che dice no
Il più anche ad altri che lunedì questi problemi non Lia e di quelli degli altri non se ne foto
Non gliene importa nulla
Sono lieto queste applicazioni sono persone mi dicono piloni diversa
Ma scusatemi però
Io dunque per questi motivi come radicale abbiamo scritto al Ministro degli Interni faccia avevamo magari in alcuni nuovi nemmeno bene dov'era Muro Lucano Emilio Colombo lo sa
Sanza lo sa
Anche i partiti comunisti Rosati i deputati del luogo lo
L'anno
Tutti lo sanno
Magari no perché siamo due mila e cinquecento in tutta Italia
Ed essendo due mila e cinquecento in tutta Italia ci accade intere regioni di essere in cinque sei iscritti due iscritti
E qui se non sappiamo dove magari Muro Lucano
Non ci se ne può volere
Non lo sapevamo
Non ci siamo mai presentati alle elezioni municipale non ci presenteremo mai come partito le elezioni municipali
Non faremo parte delle U.L.S.S. sul locali non avremo nessuna Torretta né di sindacato né di cooperativa neri potere nell'urna non ci crediamo non ci importa
Ci siamo occupati a Muro Lucano delle donne che dovevano andare
Da tre quattro cinque generazioni D'Alema ma a me
Di queste donne di Muro Lucano ci siamo occupati
Ci siamo occupati delle donne di Muro Lucano che dovevano andare a farsi abortire cucchiai d'oro democristiani missini poi mi dice dove Benedetti pubblico
Che sapeva
Ci siamo occupati anche
Di quelle famiglie con le vedove bianche c'erano anche a muro Luca
Quelli che erano partiti per l'America
Per il Venezuela per il Belgio ero ero più tornati non se ne sapeva nulla
E a Muro Lucano a potente uscivano fuori sui giornali ricordate gli annunci per morte presunta
Perché era necessario quello per potere poi farà avere la verità del pezzo di terra ai figli che non aveva più diritto il padre la trentenne
E la vedova bianca
Non poteva risposarsi da poter dare un padre e i loro bambini
Ci siamo occupati
Della camorra per indebolirla a Roma
Così i suoi tentacoli a Muro Lucano
Forse lo erano
Meno
Gravi
Abbiamo cercato da Roma
Mi fa pensare in dieci quindici
I carabinieri insorgenti addetti all'ordine di Muro Lucano
Perché abbiamo fatto la battaglia per tutto questo
Abbiamo a Roma ha fatto la battaglia
Perché i giudizi potessero fare giustizia contro i potenti
I processi rapidi
Questo era importante
Allora
Mi chiedo se poi è vero
Che noi radicali
Non siamo mai stati
Muro Lucano
La tragedia
Nel terzo quarto quinto sesto figlio
Quando già i primi non gli si può dare da mangiare
E quindi non lo si vuole
E quindi gli aborti clandestini
E la tragedia perché ne è un altro
Per potere sperare di vivere solo raccomandando sino a questo a quelli
Ma la tragedia
Di puro lucano chi aveva
Avevo una grande forza di sinistra
Dopo la guerra
Di cui il lavoratore credo ancora che non bisognava raccomandava sì ma bisognava lottare
Bisognava dare un'alternativa al cattivo governo dei padroni e col passare degli anni
Il lavoratore che rischiava ma a testa alta perché sapeva di portare con sé con la propria idea di giustizia alla giustizia per tutte
Piano piano la testa e se in cordata il Partito comunista è stato battuto il Partito Socialista ha ricominciato a prendere i voti ma non si sa più
Se perché
Era restato al posto suo
O perché molti possono sperare che è passato
Al posto degli altri
E ora immensi rialzare la testa
E ora
Di lottare per cambiare
E non tanto di giovani
Non importa
Solo i pensionati i vecchi che devono tornare a sperare
E ai settant'anni che non si può accettare la disperazione
Gli hanno voluto disperati riassegnati
Di vogliono quindi piazza
Apro Titty apparentemente fuorvia tele io ero un saggio ente
Io non so niente cerone morto non so niente dichiara per non so niente sapendo non parlando tanto non conta più niente non è vero puntate
Compagne e compagni
E voi che invece in alternativa la sinistra
Nel dopoguerra
Avete sperato nella democrazia cristiane registi ennesimo nell'essere cristiani
Voi donne che avete votato in questo modo
Che stranamente perché sperano alte versato
Che sperava date in fondo in una società più cristiana piuttosto ecco che ci ha visto arrivasse col vostro voto a Muro Lucano
Si arrivasse a potenze arrivasse altrove
Voi che avete superato questo
Dovete tornare a sperare
Non potete
Continuare muoiono e Ceroni
E muoiono nella loro dignità alle forze dell'ordine
Quando i cittadini le donne gli uomini si rassegna
Io vorrei dirvi che sono qui
Perché terra ricade
Oggi mi pare più importante è essere non a
Muro Luca
Ma qui Muro Lucano
Piuttosto che essere di Roma e di Milano stasera
Piuttosto che parlare lui piuttosto che
Avere di nuovo
Piazza del Duomo o altre piazze piene
E per dirmi quelli che sono dietro tapparelle
Quelli che non son venuti questa sera ditemi che forse avrebbero fatto bene a venire
Che qui non siamo venuti
Per eccitare alloggio
Per eccitare alla vendetta
Ma per dirmi che dobbiamo creare edificare
La giustizia
E di imporla ma innanzitutto come persone che è possibile
E i tempi che potete contare su di noi
Guardate
Oggi il segretario del mio partito
Per il quinto giorno
Sta facendo lo sciopero della fame e la gente magari ride ciò prova
Ci sarebbe da ridere di quelli che si abbuffa
Ha speso i vostri
Non di chi fa
Quello sciopero della fame
E lo fa per i pensionati
Per le pensioni sociali perché il Governo porti a quattrocento mila lire
Le tensioni centottantaquattro mila lire
E lo fa anche
Pensate e lo teniamo per questo
Per cercare di far vivere
Per cercare di far vivere
Tre milioni di morti di fame
I terroni del mondo
Del sud del mondo invece che del sud Italia
Per cercare di far vivere tremilioni terroni i quali non votano
Gli altri
Ma povero ragazzo interruzione fare nel prevedere dall'altro
Forse ha diritto di dire queste due
L'UNICEF fate tutti schifo ora non so quanto stia bene quei ragazzi
Ma devo dire che lui probabilmente ha ragione
Perché siccome quello che si è insegnato a tutti ormai che la politica deve essere scritto
Che la politica deve essere così
Che poi
Una votava rosso comunista sperando nel socialismo
E poi ci spiegavano che invece doveva quel voto può essere dato a Cossiga o Andreotti o a Emilio Colombo
Perché la politica deve essere così allora a sinistra
Vertenti oggi dal migrante
E la fiamma chiamarvi da Muro Lucano al quaranta per cento Arbe che
Ha ripetuto Tiziana brucia
Dove sono i vostri consiglieri comunali
Dove sono i vostri deputati
Del Movimento Sociale dove è Giorgio Almirante
Per difendere la giustizia
Oggi Eraldo Cerrone
O i Carabinieri
Come
Per parlare con voi
Per evitare che i vecchi e giovani
E i carabinieri ciascuno per suo conto al proprio interno
Copriva indette disperazione e rabbia
Per domani
Son qui perché il bicchiere sperare non solo è possibile
Compagne e compagni
Non solo è possibile innanzitutto perché in una
Cent'anni davanti
Ma la dei taglieranno voluta già ridurre così male
Che perché bisogna darvi ragione di credere che la vecchiaia non può che essere che rassegnazione
La vecchiaia può essere deve essere speranza dobbiamo divenire più coraggiosi quanto più abbiamo vita dietro non bisogna dire non saggio non so so mi ricordo
Lotta al figlio mi vai avanti ce la possiamo fare
Per la verità sul Gerardo non è il problema dei carabinieri è il problema di Emilio Colombo
è il problema di Ciriaco De Mita è il problema di un partito comunista che ingoiava i nostri voti per il Socialismo all'alternativa
Evitare la consegna alle leggi reale alle leggi speciali che andavano a spiegare che in questo modo si faceva forse è bene
Erano gli altri che votano Movimento Sociale Italiano
Nella speranza di votare per qualcuno che è contro finalmente il regime e vi ritrovate dinanzi a questa testimonianza
Non ci sono non hanno visto non hanno sentito Ossezia però non hanno udito
Invece di ex rappresentanti
Nello stesso tempo dello stato del popolo
E sono così dappertutto
State tranquilli
Che quelli della fiaba
Che esprimono i voti più pulite e molto spesso
Se si tratta di essere presenti alla spartizione della usura non conosco la vostra situazione
Ma probabilmente a quell'appuntamento alla non sono mancati
Io conosco venete vi racconto che conosco la vostra relazione più giù conosco le ragioni di Calabria
State tranquilli che Ciccio Franco
Ha rivolto alla rivolta la fiamma che arte adesso è amministratore più ricca
Uno sul
Del sud Italia non solo della Calabria e poi parlano del regime
Ricordate sia pure qualche motivo compagni comunisti
Se Giorgio Almirante l'anno scorso andava Stromboli tanto per tutta l'Italia meglio una scheda rossa che una scheda bianca
Ci sarà pure un motivo
Bisogna aprire gli occhi
Questa sera voglio consentiti fra poco gli andare tutti a questo grande rito alla festa
La partita
Alla televisione
State attenti però stati accordati
Più ci sono le famose tre F
Che vengono assieme
C'è una sola che magari poi ma anche all'appuntamento o arriva con i Verdi
Festa Farina inforca
Lettera f
Nel Regno borbonico delle due Sicilie e anche degli Stati pontifici
La festa del calcio
La testa di Maradona
La festa dei miliardi che ci stanno
Signor Ferlaino a Napoli che non ha i soldi per pagare l'affitto al palasport
Al Comune cioè i napoletani dei dieci anni che certuni cento milioni di bilancio dalla società nelle tredici miliardi
Per dire o fare per far finta di dire prima delle elezioni
Per il buon esempio prima le elezioni si compra Falcao non si compra c'è il trading Maratona o no
Questi
Si sono foto tutti perfino il calcio questi si sono potuti perfino quelle regole del gioco questi pene fattori
Del Napoli vari del Potenza dell'Avellino
Generosi che danno un miliardo al giocatore qua mezzo miliardo la e hanno poi l'appalto qui l'appalto risotto e l'appalto amorosi sopra e a Moro riso
Quindi
Vi lascerò andare a cui avete
Vi dà un appuntamento alle dieci e mezza però e quarantacinque
Entreranno nelle vostre case tappato ebbene le porte
Tappate le finestre tanto cento euro per una volta
Invece che le Marche ettari di regime solite invece che Emilio Colombo o Enrico Berlinguer
Ho tutta la sventola i compagni socialisti nei salotti sportelli delle Carra ed Baudo questa sera arrivo anch'io
State attenti e arrivo attraverso
L'uso notturno
Solo di notte posso girare
A me mi faccio girare solo di notte come lo ha già il tempo dei tedeschi come invece il tempo non certo fascismo solo di notte si può girare ma giro ed è a Tele
Ha tempi uno Ono spazio faremo un filo diretto
Parleremo anche di questo ma parlerò
Da uomo di sinistra
Di profonda integrità socialista e cristiana
Chissà compagne e compagni
Quello che un antifascista che non è mai andato di moda perché l'UE non faceva parte della Terza Internazionale
Piero Gobetti morto
Qui delle aggressioni fasciste aveva capito era il
Alla fine degli anni Venti
E che se lo Stato di diritto
Lo Stato non violento lo stato di giustizia lo stato di libertà non cammina sulle gambe
Del proletariato della gente umile
Dei lavoratori se non cammina su quelle gambe sulle gambe di quello che un tempo si chiamava il terzo stato lo stato di diritto non ci sarà mai e ci sarà sempre lo stato di violenza
Parlava Piero Gobetti di rivoluzione liberale
Per lo Stato di diritto
Sembrava più a destra
Di quelli della Terza Internazionale o di Palmiro Togliatti o di altro
In realtà
Compagnie compagne
In realtà Gobetti aveva ragione
Ma c'è una Giunta da fare
E il vero
Non ci sarà una rivoluzione liberale
Rivoluzione di diritto di giustizia e di libertà
Se non camminando sulle gambe vivendo attraverso la parola il volto delle storie del terzo stato degli umili dei lavoratori e democratico
Ma mai anche mai gli uomini i lavoratori il terzo stato
Mai la gente onesta
Chiedo scusa
Riuscirà a guadagnare per sé e per gli altri giustizia democrazia pace libertà
Se non farà la scelta del diritto se non sono scelte della giustizia e non lo farà giorno dopo giorno con fiducia
Queste sono le bandiere umane
Che dobbiamo rialzare
Io vi propongo qualcosa
Compagnie e company
Perché insisto
Poi in mezzo a voi che in molti avete scelto sia
Un po'per farli arrabbiare un tantino per affettuosa punizione
A piedi a voi compagnie conta con affettuosa
Punizione
Perché io pensavo
Compagni d'infanzia
Compagni di scuola
Compagno di divertimento
Compagni di studio compagno di vita la mia compagna
Il mio compagno
Lo dite sempre anche voi che operate
L'avete sempre detto anche voi e li rotte
E come si accompagna possa sempre scritto col K
è invece no ecco incide molto bene
E dico a voi
Benvenuti compagni
E compagnie
Che siete due volte vittime
Di questo regime
Perché avete creduto votando Movimento Sociale
Rischiando perché nelle regioni rosse o nelle regioni di anche
Se si vota comunista democristiano socialista tutto al democratico liberale repubblicano
La speranza di qualche fetta
Di torta c'è sempre
Entro il mese
Per trent'anni chi votava Movimento Sociale la quasi come che votava del radicale mia cosa che si poteva aspettare la disprezzo calci imboccare dunque ai voti puliti
Per una politica
Quindi è sicuro
Export
è la vera politica di leggi perciò vittime due volte
Perché avete difeso con intransigenza le vostre speranze di un voto pulito
E perché in realtà questo vuoto
E il voto di opposizione che dal pc
Alla DC tutti vogliono che voi chiamate
Perché Almirante è sempre stato una scavo di questo leggi
Non di quello
E io gli ho già rappresentate
Ecco perché mi intesta disco e i miei compagni alcuni col K
Ci hanno sempre tirato addosso
Quando noi dicevamo che nessuno nemmeno il fascista va colpito per le proprie idee ma solo se viola il codice solo se fa del male perché altrimenti ha diritto di pensare come
Ma la maggioranza degli elettori missini
Si è fatto rappresentare dei radicali già mica ve lo dimenticate lo so che vi fa comodo
Sul referendum contro il finanziamento pubblico dei partiti mica da Giorgio Almirante che stava lì pronto a pregare il cielo e la partitocrazia che il referendum
Fosse battuto perché voleva quei soldi del finanziamento pubblico come rivoleva Berlinguer come rivoleva Colombo li volevano temi
E sul divorzio cioè sulla difesa del matrimonio fondato sulla valore
E non sul carabiniere magari gli avrebbe dovuto pure con la violenza a imporre la fedeltà coniugale un adempimento degli obblighi o l'indissolubilità del matrimonio del magistrato avete votato con i radicali
Per questa civile riforma non come diceva Giorgio Almirante
Che faceva sua dopo artificio in quel momento
Quindi l'ausiliario dei clericali
Bene oggi per la battaglia del diritto
Per la battaglia dell'alternativa a queste paure
Io vi dico noi siamo non violenti
Perché abbiamo una ragionevolezza davano
Vi diciamo il diciassette giugno
Se
Continuerete a votare
Per l'MSI per il PSI per la DC
Per il PC e gli altri
Non abbiate paura
Noi siamo qui
Non perché dovevamo nulla a voi ma perché lo dobbiamo alle nostre coscienze
In milioni
Che muoiono di fame nel terzo mondo non ci hanno votato
E non ci voteranno ma
I pensionati a centottanta mila lire non hanno nemmeno i soldi per leggere il giornale comunque sul giornale
Che i radicali combattano non per le pensioni d'oro ma per i pensionati a Rimini centottanta mila lire su quei giornali non c'è scritto non voteranno per noi
Non cambia nulla
Anzi
Il fatto che avete affidato ad altri le vostre speranze gente di Muro Lucano a maggior ragione
Costringe il Partito Radicale
Che è di due mila cinquecento persone in tutta Italia a stringersi qui attorno
Non la memoria
Va a turno agli insegnamenti
Che da questa atroce dolorosa vicenda si devono trarre insegnamenti di lotta
Io ho detto siamo non violenti
Siete tutti i testimoni
Chiediamo e non pronunciamo né parole d'odio
Né di vendetta
Indichiamo questa comune via sbagliata
In realtà questo regime il regime del Colombo di De Mita vogliono
Che come i polli di Renzo
Il carabiniere l'appuntato il brigadiere il maresciallo l'ufficiale subalterno
Sì becchino essi ammazzino col disoccupato col cassa integrato con lavoratore dipendente con la persona
Che più o meno appartiene al suo grado sociale
Sì becchino fra di loro perché così non beccano la mano di Renzo la loro umano che riporta al mercato e al macello
Vogliamo alto
Non vogliamo nemmeno beccare quelle mani non si pone
Parliamo
Che si investa nella vita
Nella vita nel sud del mondo e nel sud Italia
E anche su tutto
Dei nostri cuori
La parte
Che la politica
La politica ci ha abituato pretende che noti Spezia
Allora
Fate quello che volete il diciassette giugno
Prepari retail certamente il dopo diciassette giugno
La seconda
Che mutevole tempo voi stessi come vi siete sempre comportati o no perché mai dovreste credere che le cose domani andranno in un modo diverso se voi restate uguali
Dinanzi al disastro
Che se avvicina che continua che penso
Non cambierà
E
Tenetelo presente
Non cambierà nemmeno sette atlete nel giochetto non questo partito ma quell'altro quell'altro quelli del Consiglio comunale
Quelli del Consiglio regionale
Sono sempre le stesse
Certo dove l'ex Sindaco
Cosa ha fatto il compagno
Cosa fa lo so che è qui
E perciò ne parlo
Ma è possibile
Essendoci un compagno
è stato sindaco chiede
è possibile
Che il Partito Comunista su queste riuscito lui arrendere superflua il contributo dei compagni radicali che non esiste
In questa vicenda
Allora
Vi dico
Per noi potete fare quello che volete
Noi
Lotteremo
E lo dico a carabinieri cittadini
Lo dico e magistrati
Voi lotteremo perché su questa vicenda la giustizia sia
Entità e giusta
Senza prevenzioni
Ce ne occuperemo
E noi non abbiamo bisogno
Di essere i consiglieri comunali consiglieri regionali di avere i vostri voti perché questo importando a voi
Non ci importa se questo importatori
San fatte così come era di più
Siamo entrati nella storia delle vostre vite
Mentre voi guardavate ad altri con l'aborto il divorzio la ripresa dell'onestà
La cacciata di leone la Lotito
Con il tentativo di togliere il porto d'armi facendo la palazzina della non violenza delle carceri
Facendo concorrenza le Brigate Rosse dicendo almeno voi siete brigata del parastato e non si è perché l'altro volto della P due dicendo pitture per trentotto
Quando
Ancora tre mesi fa per lui in cui erano
Doveva dichiarare alla Commissione P due ed ha dichiarato deponendo
Che lui non aveva mai saputo dell'esistenza della P due e del Gemelli
Fino alla pubblicazione degli elenchi di Castiglion si blocchi da parte della stampa
E da vergognarsi modello ricordate quell'imbecille
Quel pazzo
Che nella televisione a di Stato allora monopolio non c'erano i network quindi prelevate quell'ordine
L'imbecille che dopo l'assassinio di Giorgiana Masi a Roma venne in televisione dopo averlo visitato il Parlamento a gridare
Settantasette poi nel settantotto in occasione Moro pitture P trentotto vi ricordate contro la pittura P trentotto ve lo ricordate che quei numeri dei pazzi le dicevo nel settantasette
Dicevamo durante i cinquantacinque giorni del sequestro Moro che l'alleanza P due P trentotto stava puntando sull'assassinio di Aldo Moro
Dopo quarantotto ore
Tutta l'Italia aveva avuto in televisione Santillo certo una parte della polizia giocava un gioco pulito ventidue fotografie
Gentili quelle ventidue fotografie date quarantotto Dore ore dopo
La strage di via Fani ve le ricordate scusate dovete ricostruire la memoria qui ci vogliono ciechi sordi senza memoria
Dobbiamo essere delle bestie perché se ne hanno paura di lavoro
Ve la ricordate quindi che due giorni di affari alla televisione fanno ventidue ventiquattro voti
Ebbene venti di quei ventidue o ventiquattro sono oggi condannati con ergastoli da trent'anni o vent'anni per via favelas assicurativo
Dunque
Poche ore dopo la polizia italiana già sapeva avuto la soffiata sapeva chi erano
Che teneva
Aldo Moro
Ebbene una sola cosa non si sa quesito beccati del catasto vorranno quindi nulla da perdere
Signor presidente vent'anni hanno però l'appello
E ancora non si sa dove tenevano Aldo Moro e dove la nostra sede
C'è tutto perché
Intanto la stampa queste cose non le fa notare
E Giorgio Almirante su queste cose via maschio
Lui non è diverso sette più uguale degli
Dico tutto arrivate figuratevi
Accade una cosa molto semplice e siete nel caso venisse
Che Aldo Moro era custodito in via Gradoli
Dove la polizia non volle andare Iandolo avviso che stava per andare andando prima Gradoli a quaranta chilometri da Roma invece di andare a via Gradoli se venisse fuori questo che noi
Lo urlavamo in Parlamento
Allora
Ci sono tante cose da dire
Dipenderà da voi certo
Dipenderà da voi
Se i radicali saranno abbastanza numerosi e forti
Per potere dire queste cose
Per potervi informare perché voi possiate conoscere per deliberare
Dipenderà da voi ma noi vi diciamo non facciamo promesse un amo mai promesso di venire a Muro Lucano
Chi siamo venuti
Nessuno di voi il diritto di attendersi che siamo venuti
Ci torneremo
Andremo ovunque
Ci sarà possibile andare
Se saremo quattro C sei invece di due
Faremo in quattro sei quello che abbiamo già dimostrato di saper fare gli altri vi diranno che cambiano che si rinnovano io non ho nessuna intenzione di rinnovare mi noi come radicali non vogliamo rinnovati per nulla
Noi evidenziamo sappiamo fare quello che abbiamo dimostrato stabiliti adesso voi se volete affidare a più radicali o almeno le ricariche se volete affidarlo ai radicali o agli altri
Perché come referendum ci sono i radicali e gli altri
Voi siete potuti dal gioco delle sette carte
O da una vecchia regola che ci hanno insegnato le elementari tanto invertendo l'ordine dei fattori il prodotto non cambia quindi al sei piazze in itinere riprodotto resta lo stesso
Allora voi farete quello che volete sette due
Ma
Il diciassette giugno del caso Tortora tutte le altre cose
Una data importante
Voi andremo
A vedere cosa avete deciso
Io sto
Ci siamo venuti qui per portare
Nelle intelligenze del rigore nell'intransigenza di coloro che non vogliono dimentica
E non vogliono solo vendicare
La morte di Gerardo cioè
Ma per dire che dobbiamo essere attivi nel ricordo
Costringere la giustizia a processare i carabinieri
A processare Enzo Tortora
Noi vogliamo votare il diciassette giugno
Per le nostre liste e votare perché è un suo Tortora e seicento suoi coimputati siano processati
E votare perché i carabinieri siano processati
Gli uni dagli altri
Se riconosciuti colpevoli condannati se riconosciuti innocenti e assolti se riconosciuti meritevoli per le attenuanti o delle esimenti lasciati liberi
Noi vogliamo però che la giustizia e lo faremo incalzeremo perché questo accada
Adesso andiamo alla festa quant'altre la palestra compagne e compagni
Amici il Muro Lucano
C'è un partito
Che non c'è Amoroso
Non ci sarà
Se lo ritenete corpo voi
Io son picchierò determinare non chiedendo che il voto fate quello che vuole
Per la prima volta è la mia esistenza sono capolista
Sono come Giorgio Almirante Ciriaco De Mita e non mi ricordo Enrico Berlinguer sono capolista
Pratica dopo di nel senso Tortora
Dopo di me c'è Emma Bonino
Dopo di me e Mario Signorino
Ecologista
Ebbene
Questi
Sono
I candidati radicali queste sono le storie umane
Riprendiamo e sottoponiamo alla vostra attenzione
Ma questo soprattutto a farlo
A farmi altro nei tempi
Date corpo al partito radicale
Ma per vero ebbene per la Lucania
Ebbene per potenze mai bene e chiuso
Per Muro Lucano
Che non vi sia
Uno
Che ieri proprio i connotati
Alla storia radicale
Che non vi sia uno che si scrive
Non vi sia uno che dica scelgo per un anno direste radicale Odessa il compagno di questi che mi offrono DS i miei compagni
Sono qui per chiedervi anche lì c'è quel tavolo nuovi non vi promettiamo favori noi richiediamo danaro vi chiediamo di rinunciare a qualche minuto di partita di venire qui
Se lo ritenete ad altri il vostro contributo di danaro e se possibile ad iscrivervi
Siamo qui come ai tempi delle vecchie feste e al privato a Muro Lucano il baraccone radicale
Sono venuto qui come un tempo l'uomo che sputava fuoco o quegli altri che facevano con le catene se vi ricordate i loro esercizi durante la Fiera
Siamo arrivati come loro e come loro non abbiamo vergogna
Indicare la vostra amicizia e rivendicare il vostro obolo la diciamo anche siamo venuti non solo come
Venivano l'uomo che svuotava fuoco bello che si liberava dalle catene o come la donna Cannone qualche volta
Veniamo anche come canta storia
Ma per raccontarvi quelle cose
Che fa parte non solo delle storie che abbiamo nel passato ma delle speranze che abbiamo in avvenire
Siamo venuti cantando queste verità sperando che è un pochettino in coro sapremo riprenderle e organizzarci in coro perché Antar lei queste canzoni di giustizia
Questi racconti di libertà
Queste speranze di pace e di democrazia per tutti
Ma se non ci si organizza insieme
Così come l'amore senza l'organizzazione della compagnia ora amicizie
La libertà senza
La concreta sua organizzazione non esiste allora vi chiediamo
Il fare in modo
L'uno all'altro di voi di organizzarsi di organizzare i dal corpo e voce al partito radicale grazie e
E
Perché
Perché
La lotta ideali
Le ragioni della tragedia
Gerardo terrore
Votino stipendio
Si uniscano
E facciano
Della sua vita e della sua morte
La garanzia
Che non vi saranno più oggi di quel tipo e la garanzia che introdurremo dal bus possiamo imporre dal basso qui
Una vita riverse quella che Gerardo cerone voleva conquistare per sé e per gli altri e che invece dovrebbe essere riservata semplicemente magari hai Croce letto significa
Buonasera e grazie
Era il trenta maggio ottantaquattro e così Marco Pannella interveniva a Muro Lucano pochi giorni dopo l'assassinio
Di Gerardo Cerrone in quello stesso luogo i radicali poi l'otto dicembre di quell'anno organizzarono anche una pubblica manifestazione di viviamo quanto venne discusso quel giorno a partire dall'intervento che pronuncio Maria Teresa Di Lascia
Dirigente radicale dell'epoca scomparsa qualche anno fa quanto disse Donato Cerrone parente del giovane assassinato è l'intervento che pronuncio Enzo Tortora
Durante il viaggio pensavo se rivolgendo via a voi dovevo chiamarvi i cittadini e cittadine Muro Lucano
O se potevo chiamarvi compagni con Pagliuca
Perché noi abbiamo un po'questa convinzione che il compagno una persona con cui
Dividiamo il pane
Pannella giustizia possibilmente
E non solo quelle persone che invece aderiscono ad un partito che c'è un altro
Credo comunque che noi potremmo essere con Banca Muro Lucano perché molte cose
Penso
Dovremo farlo insieme e ognuno di voi lo dovrà fare dovrà fare o nessun altro al posto nostro ne potrà fare
Quando
Ci giunge una telefonata anonima
E ci dissero che era stata avanzata già Cerrone
La nostra prima relazione cui dal punto di vista l'avete conosciuta
è stata quella di organizzare abbiamo in campo la manifestazione
Con il massimo li Partito radicale con Marco Marin
Sapete tutti come questa manifestazione hanno le aggressioni che Pannella
Sapete come quindi prestazioni voterà
Anche dal Partito Comunista prego
Una provocazione
Che il Partito Radicale avvenuto a fare nulla
Io credo che noi non abbiamo ma il fatto provocazioni
E soprattutto credo che non abbiamo mai fatto strumentalità
Altri hanno detto che venivamo Muro Lucano raccogliere buoni
E se è vero che abbiamo avuto
Un alto consenso per un partito come il nostro in un Paese nel quale l'MSI prendeva un consenso vastissimo
Se credo che questo c'è stata davvero quindi siamo e rimaniamo il partito
Che fa le campagne politiche
Per
Gli sterminati per fame del terzo mondo che come sapete non votano così come uno lucano non può essere un indice una misurazione devoluto al partito radicale
Questo per dire per raccontarvi non della gratuità del nostro intervento come Partito Radicale e come nota radicale avvocati
Perché nulla
E gratuito di raggiungere una brutta parola
Ma per dirvi che se siamo ritornati a un problema così come
Avevamo promesso che avremmo fatto
E se questa volta abbiamo portato
Tra virgolette un campione dell'ingiustizia evitarlo
Che Enzo Tortora
E perché non vogliamo lasciar cadere il caso Moro locale
Che è un caso emblematico che è un manifesto in cui possono ritrovarsi tutte
O buona parte
Delle cose terribili che attraverso
Il nostro Paese
Siamo
Tornati avendo in mente anche dei dati operativi a cercare le variazioni
Per esempio
Volendo proporvi proporranno gli stessi
Di organizzate
Una petizione popolare che chieda
La sospensione cautelativa
Dei carabinieri e hanno
Ammazzato Antonio
Che hanno ammazzato Gerardo c'ero
E questo
Lo chiediamo perché
Dopo i risultati della perizia balistica
Che ha dimostrato che in piazza
Si è sparato agitando Celori
Da
Tre
Cinque metri di distanza e ad altezza d'uomo
Credo che si possa sostenere senza correre il rischio
Che d'altra parte la giustizia in Italia
Quando cioè si comincia a dichiarare colpevole una persona prima ancora che abbiamo
Avuto un processo e abbia avuto una sentenza che lo giudichi colpevole
Che però in questo caso la pericolosità sociale
Di queste forze disordine è esistita
Credo che questa cosa
Non può essere fatta se non con l'aiuto di tutti voi
Se avremo
Insieme il coraggio di assumerci la responsabilità
Di firmare
Questa petizione di esporci credo che voi abbiamo fatto per noi stessi e per voi molto
In qualche modo costringendo vi nei giorni immediatamente successivi all'assassinio di
Gerardo
Avendovi costretto
A parlare a dire come infatti erano andati hanno tacere in un silenzio che sarebbe stata la cosa più grave e più pericolosa
Per tutti gli orari le cellule che potrebbero ancora esserci non solo in questo Paese
Ma in tutti i Paesi nella città di Dario vi assicuro
Questo fatto è stato agghiacciante a questo fatto di Genova è stata di recente
Perché i carabinieri lo conoscevano perché
Questo è un Paese
Di poche persone
E ammazzare coniugare una persona né si conosce guardandola in Francia evidentemente è una cosa tremenda ma vi assicuro
Oggi è un Paese di sette mila persone
Ma vi assicuro
Che in altre città dove non sette mila persone
Ma cento mila o duecento mila o un milione di persone la gente viene ammazzata
E magari in quel caso da parte delle forze dell'ordine si può anche si possono anche imboccare articoli di legge che gli consentivano in caso di sospetto di sparare
E non è il caso di Antonio Cerrone almeno nel caso di Muro Lucano ovvero di un posto in cui tutte si conoscono io sono nata in un Paese
Ai confini dell'Irpinia so come sono le cose nei paesi
So che cos'è una piazza so che cosa sono le persone che si conoscono fra di loro sono in queste cose non possono avvenire se non con l'intenzione e con la volontà
Di fare
A questo punto non volendo io parlare a lungo perché spero che parlerete anche voi e che dopo apriremo un dibattito cercheremo di capire
Le disponibilità le volontà ma anche il coraggio civile ognuno con le vere in questa storia
E poi che dovranno intervenire sia sottovalutano per il quale
Siete
Evidentemente quindi così numerosi così puntuali

Donato c'ero
E
Annui ha donato Cervone io do subito la parola
Detto questo
Ho qua
Durante la stessa cosa
Vediamo tutte
Va bene adesso voglio parlare voi non lo so adesso c'è stato un intervento di qualche persona che si è alzata detto sette mila persone
Non lo so ci siamo settemila persone anche se ha detto qualcuno penso che non abbia detto niente di grave Maria Teresa nel dire
Poche persone perché così è la realtà a muro siamo settemila persone però ci conosciamo tutti tutte settemila anzi diciamo undici mila persone poi non lo so che reazioni istintivo proprio in relazione
Che non meritano come osservazione anche se è un fatto però quelle persone che proprio cioè non ho visto non capisco l'intervento
Comunque sì mi mio intervento non è finalizzata a queste quindi passiamo passiamo perché per ricordarvi che
A Muro Lucano e come prima diceva anche Maria Teresa Di Lascia quella mattina ce l'ha destato sparato da tre a cinque metri significa che non volevano ammazzare in macchina
Lo volevano ammazzare in macchina e queste che la gente deve capire
Perché non volevano uno volevano uccidere e i motivi i motivi che ci sono sorte bisogna andare a di cercarli quei motivi che ci sono alla base perché non è un
è stato un semplice episodio perché non si può morire in caserma
In quel modo come hanno detto loro non si può morire perché è stata ammazzate è stato fatto di proposito quella matti mandavano cercando a tutti i costi
E tutto conferma questo però niente si muove
La gente sta zitto la genetici sì va bene ma ne ci mettiamo contro non stavo più grande di noi no dobbiamo uscire fuori ma io mi rivolgo soprattutto non quelle persone incalliti ma mi rivolgo soprattutto ai giovani perché Muro Lucano ecco
Questa situazione che c'è quando esce un giovane che vuol fare qualcosa la gente ci ma tu cosa devi fare così gli dice ma c'era
To mark to cosa devi fare consideri riuscita a fare è di fatti infatti gli hanno dato ragione perché gli daranno e continueranno a dar vita a giugno perché un ragazzo di venticinque anni
Ha iniziato un'attività
Che non era il suo campo e riuscite è riuscita ad avere una concessione edilizia normale come si riesce ad avere una concessione edilizia all'età di venticinque anni allora significa che era un Agazio che aveva stoffa e ci sapeva fare
è tutti quando lo possano confermare a muro anche se tutti quanti dicevano ma no quello cosa deve fare
Ero accusavano andavano dai carabinieri dicendo ma quello è un tipo così vada all'agente vuole proporsi a tu toh richiedeva soltanto quello che gli spetta ma non quello che gli spettava quello che voleva fare perché lo vive era intenzionata ad andare oltre
Voleva superare tutte queste barriere molti giovani dice ma lo doveva e che fai poi ti metti in egual però lui
Sapevo che la vita e non è questa dissidenti stare zitti
Mettersi da parte accontentarsi di quello che gli danni cioè circa lottare cercare di conquistare qualcosa di diverso perché i giovani di Muro Lucano lo sanno che vita conducono al muro a muro che vita si fa
I ragazzi devono aspettare stanno in piazza spetta arriva adesso quello che ci dà il posto quell'altro che ci darà il posto ma noi non non usciamo lo scoperte cerchiamo
Cerchiamo di stare calmo e noi giovani soprattutto io dico soprattutto a voi dobbiamo muoverci per questa gente deve
E deve uscire fuori
Deve uscire fuori devono tremare tutti quanti perché se Gerardo è stato un po'un esempio quella è stata a personalità però è stato il primo esempio perché a Muro Lucano e si possono fare tante cose c'è posto per tanti ragazzi
è inutile perdersi dietro la raccomandazione il posto il posto a tutti i costi perché il posto si conquista ecco con cui si conquista però Motta se non si vota non si conquista niente
Questo è il punto che volevo dire è oggi volevo ricordare appunto Gerardo perché oggi sono sette mesi e da sette mesi
Che non si è fatto niente i giudici dormono il giudice anzi dorme per dire perché ha detto che adesso deve venire qua in casa soppressa di sette mesi e non ha preso alcun provvedimento sì
Perché adesso abbiamo qui Enzo Tortora lui è stato accusato ingiustamente è stata accusata di essere avevo affiliato alla camorra di discutono spacciatore di droga e tutte queste cose qua
Sono stato molto c'è da dire ad andarlo a prendere il diciassette giugno ottantatré l'hanno preso un po'i c'è stata la solita a no-global solita buffonata
Cioè perché l'hanno fatto vedere in immane con le manette Enzo Tortora
Quello dei trenta milioni di spettatori che lo seguivano questa è stata una pagliacciata perché per Enzo Tortora sono arrivati gli indizi non ce n'era ma qua ci sia ho moltissimi indizi però dormono non dicono niente fanno finta di niente no ma questi sono i tempi normali della giustizia no non sono i temi normale della giustizia
Perché morire in caserma a Muro Lucano in Italia non è mai successo e non deve più accadere
Ma adesso è successa appelli quelle sei persone devono pagare
Sei persone devono pagare
Non
Aspettare perché il MIUR ci sono tutti gli indizi perché se il giudice non si muove qua
L'accusa ma porteranno molto per le lunghe e non concluderà Annoni
Un'altra cosa volevo dire poi e poi finisco soltanto questo che quella mattina al dove c'è stata l'intenzionalità di uccidere mio fratello queste è stata è queste era una cosa
E io lo dirò e lo sosterrò sempre che è stata una cosa tutto organizzata
Quindi adesso bisogna soltanto vedete scendere
Scendere affonda e quindi la magistratura deve indagare e non fermarsi per salvo per salvaguardare da certe forze del lotto quelle sei persone che non merita alcun rispetti in quanto sono persone
Proprio perché la hanno organizzato hanno organizzato un delitto perfetto in quanto non si possono chiamare persone perché nata seme dei carabinieri Di Muro Lucano hanno preso le botte Cendon persone questo non può accadere
è questo lo sanno tutti anche i carabinieri presente cento persone una caserma dei carabinieri sono stati picchiati e non è stato mai mosso un dito alcune persone avevano proprio esposto avevano fatte dagli esposto alla Procura generale però niente
Tutto il silenzio no perché non sono del tutto inutile in tutti i ragazzi sono una faccende nullafacenti non fanno niente quindi fanno bene che vengono picchiati e quindi vengono ammazzati in casa queste
Miei cari amici
Di Muro Lucano
Non ci vediamo da molto tempo
E il perché di questa assenza
Tutti voi
Lo conoscono
Il perché di questo vuoto
Improvvisa
Brutale
Si è protratto
è nella memoria
E nella coscienza di tutti
Stare rinfrescare la memoria
Come diceva il giovane Donato
Ha pensato che la RAI TV alla quale credevo di aver dato qualche cosa con anni
Di professionalità
Credo non infame
Mostrando il sottoscritto
Persero S.r.l.
Ammanettato
Proposto come un trofeo di caccia
Osceno
Il trofeo il carosello vivente
Della camorra
Io sono un delinquente non per sentito dire che sarebbe grave ma per pentito dire che ancora peggio
La mia avventura
Incredibile
Non parlo della mia sofferenza
Che potete immaginare
Né quella dei miei cari
Che potete immaginare né quella delle mie figlie o delle persone che amo che potete immaginare
A un certo punto
Di questa ignobile pulcinellate
La mia sofferenza io ho inteso trasformarla
In battaglia politica aperta chiara
Senza equivoci guardando in faccia
Spero che me ne dia la possibilità
Chi mi accusa e Kimi all'incerto
Con la coscienza
Assolutamente tranquilla
Limpida
Sono battaglie
Che è necessario
Che è indispensabile fare
Ma non del caso Tortora io intendo parlarne in questa sede
Sarei sciocco ed egoista
Di me
Per fortuna perché qualcuno parlando di me
Ha detto che io ero privilegiato
Io ho due lesione all'aorta due coltellate infami
Che in questi mesi di galera
Di detenzione preventiva e di pubblico linciaggio è squarciata mento mi hanno procurato ed ero un privilegiato
Quando decisi
Durante gli arresti domiciliari
Di trasformare la mia angoscia che l'angoscia di molti
Che è l'angoscia di troppi
In battaglia politica
Alle coltellate vedere
Si aggiunsero le punture politica dei pidocchi
Sentirsi sulla mia carne
E sulla mia pelle
Un rigore tante Totocalcio uno dure x Scarpa non scarpata questo scatta fa come nei terreni
Ho sentito di tutto
Il mio cuore ha subito e il partito di tutto
E allora
Durante i giorni incredibili
Di quella campagna elettorale
Che i radicali i soli i soldi
In questo Paese dove i partiti sono botteghe che ingoia dovuti
E distribuiscono favori
E allora
Dopo la
Offerta generosa altissima dei radicali
Nei giorni affannati del maggio mille novecento ottantaquattro
Io sentire attraverso Radio Radicale
Che qui non arriva
Ma arriverà
Ma arriverà
Sentire attraverso Radio Radicale
La vergognosa storie Di Muro Lucano
Sulla sola
Emittente
In questo Paese
Dove i partiti si illudono
Di parlare
Di libertà di radio le televisioni vivere sulla sola radio
Che osò spezzare
Il muro del silenzio
Sull'episodio gravissimo
Un episodio di gravità inaudita
Un episodio che in qualunque Paese dell'Europa cosiddetta democratica
Avrebbe sollevato non indignazione
E sarebbe stato il minimo ma provvedimenti sollecito rapidi certi chiare
Invece non era
Muro Lucano
Era molto lucano
Emblema di un Paese imbavagliato
Abitato da cittadini onesti
Che alcuni vogliono e intendo
Evviva non non dai cittadini ma da sudditi
Das chi ha
Tasse errore
Mi diede un brivido
Quella trasmissione
Mi viene un brivido perché la paura
La paura
La secolare paura
Di molti terrorizzati addirittura l'idea di fare il proprio nome
Per parlare di un episodio
Indegno
Mi diede la sensazione precisa palpabile
Dico dove
Questi partiti tutti
Abbiano ridotto sta razziato castrato e svilito un Paese
Che una volta era un Paese
Diventi lo sanno
Qui una volta c'era un federale
Uno almeno
E si sapeva chi era
Oggi ce ne sono qua
Cinque serie e i mali del partito unico eliminarli del partito dominante di allora
I mali
Del partito in camicia nera
Non sono scomparsi sono stati divisi moltiplicati
Per tre quattro cinque sei altri piccoli e altrettanto altezzosi federali non è cambiato niente
Non è cambiato nulla
Se non a parole se non a chiacchiere
Molti
Si chiederanno se questa manifestazione
è provocatoria no
E democrazia pura
Molti diranno mai radicali sfruttano lo hanno anche detto per me
Sfruttano e strumentalizzano questo è quello
I radicali non sfruttano e non strumentalizzano niente intendono con la loro battaglia sulla giustizia parola altissima
Trasformare questo Paese
Dalla rassegnato sonno servile in cui vogliono che si è immerso in un Paese in vivo cosciente e responsabile non solo dei propri doveri che sono sacrosanti
Ma dei propri diritti che sono altrettanto sacrosante
Noi rispettiamo la magistratura profondamente
Ma intendiamo che la magistratura
Non di sonori se stessa e in alcuni casi avviene
Basta aprire i giornali
Ma intendiamo della magistratura rispetti i cittadini
Questo
Vige in Europa
Incontro
Noi rispettiamo i carabinieri io ho terminato una mia trasmissione
L'ultimo dell'anno del mille novecento ottantatré
Ne prendano nota
Gli eventuali giornalisti facendo la patologia
Dei carabinieri
Dicendo addirittura dovremmo essere un po'tutti carabinieri esposti e chi lo nega
Aperitivo
Ad attacchi
Duri agraria
Lo hanno pagato anche con il sangue
E con loro sacrificio ma noi intendiamo
Per questi carabinieri
Siano all'altezza del compito altissimo che anni fa
In uno Stato democratico
Perché il male che fa la giustizia
Quando diventa ingiustizia
è irreparabile
Intendevo bene
I Fariselli eventualmente all'ascolto
Le mie
Non sono parole neghi provocazione negli sopra illazione né di attacco sono parole
Che intendono fare appello alla coscienza della gente
Alla coscienza gente di questa gente del Mezzogiorno
Che io ho rivisto dopo anni l'ultima volta
Che ho visto a Napoli
Allora Artes
In ambulanza
Portato da un ospedale a un
Palazzo di giustizia una caserma dei Carabinieri dove mi proposero uno incappucciato
L'altro era l'ennesimo pentito
Fiorito nel premiato pentiti Ficino
Della repubblica Partenope
E quanto ha sofferto e patito il sud
Della storia del nostro Paese e cosa talmente nota
Da non aver bisogno delle mie parole
Ma la rassegnazione
Deve spezzarsi
Non è in rivolta
Non rivoluzione armata
Non con le bombe
Ma con l'affermazione del diritto del diritto che ognuno di noi rei Coppo ovvero che sia un
Povero soprattutto
Atti di vedere difese le proprie elementari di esigenze di vita di miglioramento di lavoro di progresso come si fa
Ed è stato un uomo di Governo
A proposito del caso Cerrone dire con disprezzo ma era
Un nullafacente libri
Come se il nulla facente cioè di non poter lavorare
Non fosse colpa imputabile proprio a quei signori che dalla fine della guerra ad oggi disonora hanno il nome della democrazia
Aprite i giornali di oggi
Scattano manette nelle amministrazioni di tutta Italia
Vanno in galera ladri di Stato per miliardi e miliardi
E questo spettacolo
Orrendo
Noi gli abitanti
Abbiamo il dovere morale
Di denunciarlo qualora voi se foste distratti
E se foste distratti o poco informati
Sarebbe comprensibile
Perché ciò che passa dell'informazione di questo Paese è inquinato alla fonte
Torno a Muro Lucano se non ci fosse stata questa piccola coraggiosa radio
Questa piccola meravigliosa radio Di Muro Lucano
Del giovane Cerrone non si sarebbe saputo niente non un giornale
Non un giornale nemmeno nel nord
Ha osato ha avuto il coraggio
Di pubblicare di discutere di commentare quella che è un'offesa enorme al diritto al più elementare di ogni uomo e allora che l'informazione
è l'informazione dei partiti e l'informazione di lor signori e noi non ci stiamo più noi chiediamo e l'informazione sia trasparente
E noi chiediamo che la giustizia sia sollecita come diceva
Donato
Sollecita almeno
Come furono solleciti nel prendere nel sonno allaccio come un animale alle quattro un quarto del mattino ivi barra
Sollecita come furono nel trascinarlo dopo quattro ore di atteso da perché non era ancora scartato l'orario sindacale dei tecnici della RAI TV e bisognava aspettare
E in quadrasse ero bene i polsi e le manette in un ingorgo primo piano furono veloci allora e come furono veloci
Furono full made lei
Perché il Paese di questo cari Minale doveva vere immediatamente l'evidenza tutto era fatto tutto era risolto
Non del caso Cirillo naturalmente
Do un del caso Cirillo non delle infamie carogne sicché con punte
Tra partiti camorra e barricate rosse no di quell'anno di quella non se ne parla
Di quello a Montecitorio si parla se si parla
Assolvendo questo o quel ministro per alzata di mano capite la giustizia politica in Italia ci si assolve
E si è innocenti o colpevoli a seconda se si raggiunge o non si raggiunge una certa maggioranza
No
Quella
Non è giustizia
La giustizia deve essere
Come la legge
Uguale per tutti
Uguale per Tortoreto
Come per il giovane Cerrone
Uguale per un Muro Lucano come per qualunque altro Paese di questa Repubblica
Che non sarà mai Repubblica se non avremo capito alcune fondamentali cose
E questo sistema
Basato sui partiti puzza di Marchisio e di morto al punto da obbligarla sì assicurarci il naso
Non se ne può più di lor signori
Non ne possiamo più di questo modo di fare politica
Diviso per Castelli e per Varoli ieri diviso per favori e piaceri di Lonigo sottogoverno a questo
Noi non ci stiamo iniziamo basta
La giustizia
è il tema
Che la malasorte o la provvidenza diranno coloro che credono in Dio
Mi ha messo sulle spalle e io di giustizia mi occupo e mi occuperò fino alla fine dei miei giorni
Finora però fino a che avrò quel poco di fiato che lor signori mi hanno lasciato
Io questo tempo lo impiegano al servizio degli altri
Tortora
Non è diventato deputato
Per aiutare Tortora
Come qualche vigliacco ha puntualmente insinuato
Sorta ora ha accettato la sfida la raccolta questa bandiera che il professor Negri
Con una scelta egoistica e tremenda questa bandiera che Negri aveva lasciato del fango io la ringrazio
Ripeto con la coscienza assolutamente tranquilla ma con la convinzione che in questa battaglia va fatta e portata fino in fondo
Non ho nulla da temere
Lunedì a Strasburgo dopodomani
Il Parlamento europeo nel quale siedono
Quel Parlamento al quale ho chiesto fin dal primo momento l'autorizzazione a procedere contro di me
Si pronuncerà
Con il suo voto
E vi raccomando
Di seguire lo spettacolo
Perché non soltanto a me dovrete guardate
Io quello che farò
Per l'ho detto fin dal primo momento
Fin dal primo momento della campagna elettorale
Io mi serviva per il vostro voto perché mi avete smanicato voi e per questo devo dirvi grazie perché mi ha spaventato il popolo e al popolo italiano io devo dire grazie
Non è padroni del popolo italiano
Non ha i donatori
Del popolo italiano
Eseguire Pennetta a Strasburgo lunedì e io parlerò
Ma dovrebbe seguire anche l'ossigeno
Perché non so
Se tutti i parlamentari inquisiti
Con il fiato della magistratura alle spalle
Avranno
La coscienza altrettanto tranquilla e serena
E sarà un vantaggio
E sarà un vantaggio
Molti saranno in imbarazzo
Molti
Vi hanno già fatto sapere
Ma forse non ti conviene
A
Ecco
Un parlamentare comunque
Può trincerarsi e io potrei
Per cinque
Tanto e la durata del mandato
Dietro uno scudo che si chiama immunità e che noi radicali chiamiamo impunità parlamentare
Non ci deve essere questa differenza
Tra un onorevole
Se in questo caso
E assai poco
E uno qualunque di voci
Perché nei vostri riguardi
La magistratura non chiede l'autorizzazione a procedere ma cede e spesso in modo acritico brutale e punti ma solo in certi casi
Perché nel caso del giovane Cerrone
Badate come il tempo
D'altronde
Io ho passato mesi di angoscia sentendomi dire
In Italia e i tempi della giustizia sono lunghi e questa è una bestemmia che questi signori vogliono perpetuare in nessun Paese d'Europa i tempi della giustizia sono lunghi fino al punto
Di rasentare superare la crudeltà come in Italia
In Inghilterra vi faccio solo un breve esempio un cittadino inquisito va
In tribunale
Dopo ventisette giorni
Ventisette giorni
Fino a poco tempo fa
Erano ventidue ma poi
Per una serie di problemi della magistratura inglese
Ventidue giorni tra lo scandalo scandalo legittimo degli inglesi dei giornalisti dell'opinione pubblica dei politici sono passati a ventisette giorni noi avevamo una carcerazione preventiva
Di dodici anni dodici
Anni
Forse il caso Tortora è valso a qualche cosa e da dodici anni la carcerazione preventiva è scesa seria
Siamo passati dal cancro
Alla lettera
Noi radicali puntiamo al morbillo all'influenza puntiamo a un
Termine di detenzione preventiva
Civile
Giusta
E comprensibile
Questa giustizia
Che assume attenti da tortura
Deve essere ricondotta e lo dico con il massimo rispetto per la magistratura
Deve essere ricondotta tempie cui
E soprattutto deve essere uguale per tutti
Sul caso di
Cerrone noi radicali non abbiamo fatto una strumentalizzazione non abbiamo fatto una speculazione abbiamo semplicemente individuato
Uno dei mali dei tanti Muro Lucano
Che purtroppo esistono nel Mezzogiorno d'Italia e anche nel nord dell'Italia è uno scandalo
Che solo
Per un caso appartiene a questo Paese dovete sentirvi dire offesi né umiliati
Dei affranti
è il sistema
Che noi tutti
Neri rionali
Settentrionali italiani in una parola dobbiamo cambiare
Nella rispetto ma anche con la forza
Della ragione
Perché quello che si è consumato qui non hanno un nome non è consentito entrare
Sia pure per così in una caserma e uscire una bara questo non è consentito in nessun paese che vuol dire di sì democratico
Queste sono scene che avvenivano ma venivano allora
Non possiamo più tollerabile oggi
Era doveroso da parte mia
Venire qui
Per farvi sentire
Che non siete soli
E non sarete mai soli
Questa che non è una vendetta
Questa è solo
Sete di giustizia
Noi la seguiremo giorno per giorno noi che l'abbiamo denunciata assumendocene completamente la responsabilità i soli
In tutto questo Paese così distratto
Così spesso superficiale
Sempre disinformato
I radicali
Che non vi hanno chiesto nulla
Non vi chiederanno nulla
Ci sono le amministrative
Noi non siamo in lizza il nostro discorso è un discorso di metodo di fare politica non è un discorso di bottega si tranquillizzi no
Gli attivisti di questo o quel partito i radicali sono gli uomini delle grandi battaglie
Delle grandi battaglie del diritto civile delle grandi battaglie per una umanità per un'Italia diversa e profondamente diverso
Per il rispetto del danaro pubblico che sudore del vostro lavoro e sudore delle vostre fatti
E voi vedete quale uso
Viene fatto
Di questo danaro e quali rivoli e quali canali prende questo danaro
Parlo dell'ATER martoriato dal terremoto
Per me
Per voi
Il terremoto è una sciagura
Per molti è un'industria
Per molti è un affare
Per molti e occasione di rinnovate truffe
A questo modo di far politica noi dobbiamo dire con disgusto profondissimo e con la certezza
Che tutti Giovanni vecchi ci seguono e ci ascoltano a questo modo indegno di calpestare l'Italia noi dobbiamo rispondere basta grazie
Era una registrazione dell'otto dicembre ottantaquattro e con questo intervento di Enzo Tortora pronunciato durante una manifestazione radicale organizzata Muro Lucano paese dove
Nella primavera di quell'anno un giovane Gerardo Cerrone entrato vivo nella caserma dei carabinieri dove
E doveva essere notificato un provvedimento ne uscì morto concludiamo qui
Questo spazio di informazione di riflessione realizzato con documenti d'archivio