04MAG2014
dibattiti

Incontro con Mercedes Bresso e Igor Boni

DIBATTITO | Torino - 17:00. Durata: 1 ora 34 min

Player
Mercedes Bresso, candidata PD fra i capolista alle Elezioni Europee (scheda grigia) nella circoscrizione Nord - Ovest e Igor Boni, radicale candidato nel PD alle Elezioni Regionali (scheda verde) per Torino e provincia.

Registrazione audio del dibattito dal titolo "Incontro con Mercedes Bresso e Igor Boni", registrato a Torino domenica 4 maggio 2014 alle 17:00.

Sono intervenuti: Giulio Manfredi (segretario dell'Associazione Radicale Adelaide Aglietta di Torino), Mercedes Bresso (vice presidente del Comitato delle Regioni dell'Unione Europea), Igor Boni (presidente dell'Associazione Radicale
Adelaide Aglietta di Torino), Rocco Rizzo (consigliere comunale di San Mauro Torinese, Partito Democratico), Silvio Viale (consigliere del Comune di Torino).

Tra gli argomenti discussi: Aborto, Agricoltura, Ambiente, Amministrative, Amministrazione, Banche, Berlusconi, Bilancio, Bioetica, Bonino, Burocrazia, Cannabis, Cattolicesimo, Commercio, Comunismo, Consiglio Di Stato, Consumatori, Consumi, Corruzione, Costi, Cota, Credito, Crisi, Croazia, Decentramento, Democrazia, Dirigenti, Diritti Civili, Economia, Elezioni, Englaro, Enti Locali, Europa, Europee 2014, Eutanasia, Finanza, Finanziamenti, Fiorito, Formigoni, Forza Italia, Giovine, Giustizia, Grecia, Immigrazione, Imprenditori, Impresa, Investimenti, Italia, Laicita', Lavoro, Lazio, Legge Elettorale, Liberalismo, Lombardia, Matrimonio, Mercato, Obiezione Di Coscienza, Occupazione, Omosessualita', Ospedali, Padania, Parlamento Europeo, Partiti, Partito Democratico, Piemonte, Pil, Politica, Portogallo, Procreazione, Produzione, Proibizionismo, Pse, Radicali Italiani, Referendum, Regioni, Ricerca, Riforme, Ru486, Salute, Sessualita', Sindacato, Socialismo, Spagna, Spesa Pubblica, Stipendi, Sviluppo, Tasse, Territorio, Testamento, Tunisia, Ucraina, Ue, Unioni Di Fatto, Usa, Veneto, Zapatero.

La registrazione audio di questo dibatto ha una durata di 1 ora e 34 minuti.

leggi tutto

riduci

17:00

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buongiorno a tutti sono Giulio Manfredi Segretario situazione precaria Italietta direzione radicali italiani siamo quindi la sede l'Associazione Alicata Italietta Torino che potevo undici barra f
è un importante incontro elettorale
A quel faccia due voci diciamo con
Mercedes Bresso consigliere regionale uscente del Partito Democratico che candidata CAI capilista dai salito democratico alle lezioni euro per il venticinque maggio
Alla mia destra invece avremmo i gommoni Presidente le associazioni Aglietta candidato alle elezioni regionali del venticinque maggio se in quella lista del partito democratico
Quindi sarà
Credo che sarà
Bene ci sarà modo per approfondire un po'le due facce massa medaglia perché ormai Europa Piemonte non esistono più confini è tutto molto trasversale è tutto molto collegato
Iniziamo da Cavalleria attualmente in carcere è soppresso
Domani opere introdurre penso che sarebbe interessante forse approfondire un dato di fatto dell'Europa
Del luogo come ruolo comune anche appare sempre più lontana
Dai dal dell'uomo il cosiddetto uomo della strada sempre più distaccata
La si accusa di essere tecnocratica di spaccare soldi eccetera
Voi che tu nel tuo intervento appunto chi batte e si è confessarsi questo luogo comune e poi a ci dicesse qualcosa anche sul suo lavoro perché
Penso che il presente io stesso sappiamo quanto hai fatto nelle aule dei tribunali garantire per la legalità dalla Regione Piemonte
Grazie a te
I usciamo a dopo quattro anni ma alla fine più stesso va fatta ma sappiamo anche poco sul suo lavoro invece a Bruxelles
Sui contatti eccetera pena può cacciare anche fondi per la Regione Piemonte
Oggi chi ha Sergio Chiamparino sulla stampa diceva che una delle
Appunto Television uso delle le cose da fare sia appunto trovare fondi strutturali Auteuil concentrandoli su sei cinque sei grandi filoni
Quindi sarebbe credo interessante per tutti anche per gli ascoltatori di Radio Radicale
Sapere quanto il fatto è quanto c'è da fare appunto su questo in quest'ambito per il Piemonte a te la parola
Grazie non so se non è una ma sono almeno cinque dovranno essere sono riuscito a guardarle tutte
Allora intanto diciamo l'accusa di burocrazia costosa e poco utile all'Unione europea ma il bilancio dell'Unione Europea per sette anni
Perché la programmazione su sette anni di mille miliardi meno dell'o quanto meno di mille miliardi in meno dell'uno per cento del europeo
Di questi mille miliardi il cinque virgola quattro per cento
Rappresenta il costo di tutta la famosa burocrazia cioè il costo intero della
Sistema europeo che come sapete deve anche
Interpretare e tradurre in ventuno ventidue lingue
è il cinque virgola quattro per cento
Credo ci siano poche amministrazioni non solo quella italiana che sicuramente costa di più ma poche amministrazioni al mondo che è avvenuto costo più più ridotto quindi
Questa cosa non è vera che sia distante dai cittadini certamente come dire la distanza fisica c'è
La distanza politica diciamo quella del della Erika di conoscenza particolarmente è anche colpa di tutti noi cioè colpa dei dei paesi che dell'Europa parlano solo
Quando gli fa comodo bene nel senso di dire sono stato bravo portato dei soldi oppure quando vi fa comodo male dice per dire è colpa dell'Europa se devo fare questa cosa quando normalmente
L'Europa non c'entra niente nelle cose che devono essere fatte certa dire evidente a tutti che
In questo momento un ulteriore aumento della spesa pubblica corrente sarebbe criminale perché
Non sappiamo abbiamo assoluto bisogno di ridurre le le le imposte sui cittadini e sull'impresa e qui non possiamo dilatare la spesa pubblica
C'è certamente una responsabilità poi magari per maltempo di approfondire
Del dell'Unione europea che è quella di e che dipende dal fatto che ci sono stati più di venti governi di destra un Presidente della Commissione di destra eppure mi Chiocchetta il Po non fosse di destra bravo ma non è il caso direi di Barroso
E un Parlamento a maggioranza di di centrodestra in questo caso è evidente che le politiche sono state
Di destra di impostazione
Liberista classica con
La scelta di tutelare il sistema bancario e finanziario
A volte neanche troppo bene perché di strumenti come l'Unione bancaria non erano a disposizione quindi non era a disposizione lo strumento di tutela dei cittadini dei depositi dei cittadini che adesso c'è e sarà importante perché come dire noi tutti speriamo che che la crisi finisca che non ci sia più ma la garanzia del della tutto europea e della tutela dei depositi dei cittadini mi pare importante fino a cento mila euro quindi PRI depositi Ciampi risparmi medio medi e medio-bassi
Non c'è dubbio che la cosa che e le forze progressiste europee
Devono ottenere è e che anche per noi sarebbe fondamentale e la netta separazione fra spesa pubblica corrente che deve essere contenuta e progressivamente anche ridotta tagliando sprechi ridondanze
Eccessi
E invece la spesa per in pubblica per investimenti che in particolare nei momenti di crisi essenziale per ma non solo nei momenti di crisi essenziale per rilanciare
L'economia su basi solide e cioè no di riducendo il costo del lavoro per l'accento quarantesima volta ma
Attraverso
Ricerca e innovazione e e quindi una crescita qualitativa poi se avremo l'occasione possiamo tornare e vedendo cosa è successo nel nostro Paese perché
Spesso anche i fondi europei
Noi li abbiamo usati male non non tanto non spesi perché almeno nel centro nord perché abbiamo sempre spesi forse con una eccezione di corta che non si sa se ce l'ha fatta male è la prima volta nella storia del Piemonte
Che non si spendono i fondi europei strutturali
Non gli abbia sempre spesi
Però forse
Non abbiamo di col plurale anche se io l'ho fatto per per i miei cinque anni non li abbiamo concentrati ma trenta e non era affatto chimico concentrati a sufficienza sui filoni strategici perché
Per capirci risorse non enormi ma neanche piccole perché parlavamo dell'ordine fra fondo sociale e fare dei di tre miliardi per sempre per sette anni quindi non non pochissimo
Certamente sufficiente se concentrati in modo che tutti tirassero nella stessa direzione è chiaro che se io tre filoni di intervento tutti che spingono nella direzione del rinnovamento strutturale della notte l'economia e quindi l'aiuto a a cambiare
A innovare nelle direzioni nuove è una cosa
Se invece lo disperde in mille rivoli in cui ogni cosa attira da una parte diciamo se uno vede la legge
Della fisica no se tutti girare stessa direzione ci si muove se ognuno tira un po'avanti indietro non ci si muove si resta sempre lì anche magari spendendo soldi ma non spendendo in modo da cambiare
Seconda cosa la lontananza chiunque abbia fatto e non abbiamo tanti giovani che sanno ma nettare molto bene su internet chiunque abbia fatto un esperimento
Di connettersi all'Unione europea sa che tutte le misure dell'Unione europea sono
Messe on line
Con la richiesta ai cittadini singoli impresa associazioni movimenti in l'OP tutti coloro che sono interessati
Di inviare le loro osservazioni osservazioni che vengono tutte viste
Filtrate raggruppate per grandi per grandi voci e a cui si dà risposta nella
Documento che segue la fase di consultazione noi per la prima volta
Il Governo ha messo on line una consultazione con i dipendenti pubblici ma è stata la prima volta
E comunque rivolte ai dipendenti pubblici non a tutti i cittadini che forse qualcosa avrebbero d'agire secondo me
Sulla funzionamento della burocrazia no se non sbaglio no
Allora io dico davvero spesso si considera lontano qualcosa che non si fatto lo sforzo di conoscere
Se uno fa lo sforzo di conoscere scopre anche che sul tantissime cose anche di quelle delle nostre comunità taglie nord ci sono per esempio sui diritti umani sui diritti dei cittadini sulla leggi molto la modifica della legislazione
In in tanti campi importanti naturalmente tutta la partita economica che quella su cui l'Unione europea più competenze ma noi possiamo trovare on line la possibilità di dare il la nostra opinione e sapere che naturalmente aggregata quella di tutti coloro che intervengono però sarà per in considerazione perché certe un'attenta valutazione delle reazioni delle diversi soggetti anche tenendo conto
Diciamo del fatto che siano cittadini che siano l'ovvietà
Sapendo anche filtrare no le le ragioni dei loro delle loro posizioni
E quindi io credo che forse si facessimo uno sforzo io se sarò eletta cercherò di avere davvero un rapporto attraverso anche il il partito perché io credo che i partiti debbano organizzare la conoscenza e l'informazione
Portare una conoscenza più precisa di ciò che viene
Segnalando non facendo solo da filtro personalmente come naturalmente uno fa ma anche progressivamente
Insegnando
I cittadini a capire che che non è vero che non si può intervenire sulle cose proprie per esempio iniziativa cittadina che adesso si stanno sviluppando
è un'iniziativa
Legislativa diversa da quella che abbiamo noi nel nostro ordinamento noi
Vedo Magda che è stata parlamentare se uno raccoglie le firme per un'iniziativa legislativa muore more
Quelle che
Passano il filtro all'Unione europea cioè che naturalmente riguardano la materia legislativa europea perché non Unione europea non può legiferare su materie su cui non ha competenza ma quelli che passano il filtro
Devono obbligatoriamente essere discusse la Commissione deve fare una proposta perché è lei che all'iniziativa
Deve fare una proposta e il Parlamento e Consiglio la devono discutere quindi in realtà anche su sull'iniziativa cittadina c'è una procedura
Chi è formalizzata e che ha obbligatoria cosa che non è nel nostro Paese il nostro Paese lo sappiamo sono i referendum
Funziona per un miracolo non è un miracolo perché funziona insomma di solito
Per un miracolo perché ci sono state varie proposte di cambiare tra l'altro no però i referendum funziona ma l'iniziativa legislativa niente cioè se uno vuole proporre e non abolire
Non ha praticamente strumenti perché il Parlamento non ha mai dato nessun rilievo alle proposte
Legislative
Il Parlamento europeo ha invece in ansiosa tesa che una iniziativa passi
Il il filtro e arrivi proprio per tenerne pienamente conto ovviamente nei limiti di di ciò che verrà proposto e di di come di come può essere poi congegnata
Per quanto mi riguarda allora le le battaglie di di legalità alla fine in i tagli alla fine si arriva a vincere ma un po'come perdere fa da un po'fastidio devo dire questa situazione primo
Che ci siano voluti quattro anni quando

C'erano due certezze la prima che la lista Scanderebech che non doveva esserci e lì ricorderete abbiamo perso al Consiglio di Stato in un momento in cui Berlusconi aveva in mano al Consiglio di Stato sommo
E mentre qui ci hanno dato ragione al Consiglio di Stato ci diedero torto in un modo ridicolo perché come si può immaginare che lo spirito di una legge che consente di non raccogliere le firme consenta
Alla stessa persona di autorizzare una una lista in uno schieramento è una lista nell'altro schieramento
Quindi era ovvio che si parlava di liste apparentate no e non di liste contrapposte ma lì fu cancellata e quella avremmo nell'arco di
Tre quattro mesi avremmo avuto avremmo avuto una decisione non l'abbiamo
La seconda vicenda quella Di Giovine che come sapete aveva un profilo penale è stato il penale che ha consentito poi
Perché la la giustizia civile non è arrivata neanche
Buongiorno non è neanche arrivata
Affidiamo il procedimento no cito siamo rimasti impantanati nelle inni inverosimili norme relative
Alla notifica degli attori
Cioè
Pensare che la notifica degli atti
Parto che la notifica degli atti possa
Dici cosa volevi dire
Possiamo continuare che la notifica degli atti si debba fare correndo dietro a quello che non vuole farsi notificare cioè che cambia indirizzo dall'indirizzo falso quando erano tutti i consiglieri che
Erano residenti presso il Consiglio regionale in quanto Consiglieri questo di nuovo dimostra che
La normativa tende a tutelare il reo no
Il reo viene sempre tutelato ma il cittadino che chiede giustizia ha dei costi pazzeschi cioè queste notifiche costano una quantità infinita di soldi
Che deve andare a notificare in ogni in ogni provincia qualcuno deve andare deve portare l'atto al ufficiale giudiziario il quale va a cercare ma ditemi se non è possibile che
Gente che ha tutta una mail lo ufficiali è finanziata dalla Regione possa essere notificata attraverso attraverso una semplicemente poi lo sapevano tutti in più una cosa ridicola e che non ritrovare da tutti non facciano che parlare di questa cosa
Allora intanto ci siamo impantanati lì perché la legislazione ridicola
E poi abbiamo
Al primo grado di giudizio quando le cose erano evidenti e chiare di nuovo
La legge la norma non può normativa non consente al TAR di prendere atto del fatto che che è stata ampiamente dimostrato no e quindi di impadronirsi Luigi quella valutazione no deve aspettare il
Il giudicato penale che che è andata benissimo pensate gratis sono sei anni non è ancora finita quindi non è andata bene che siano
Nata tre anni non possiamo dire che che hanno fatto male i magistrati il problema è l'incastro delle norme che non funziona e quindi siamo contenti di essere arrivati alla fine io spero ancora che noi riusciremo
A far sancire giovedì prossimo alla
Che il Consiglio regionale non aveva il diritto
Di surrogare la Franchino a Giovine la lista era stata annullata e quindi non si capisce come com'è che si poteva surroga quindi io spero che ci riusciremo
Prima però chiediamo un attimo a gli occhiali e di sospende un attimo di pazienza ai presenti ma
La RAI domina e quindi fu assunta
Chitarrista la Baesso veloce e poi riprendiamo grazie
Riprendiamo
Scusandoci per l'interruzione vanno bene ma credo che un'intervista al TG regionale coccolato di questi tempi
Ma credo che l'intervento di Mercedes abbiamo messo molta carne sulla sul fuoco e abbia di Moscato credo anche la preparazione prima cioè che su questi temi
Passo quindi la palla ai dopo ogni
Una volta eletto e-gov quali rapporti del Piemonte con l'Europa cosa questi cui qualche qualche spunto appunto che posso servirà anche magari a Mercedes per la sua campagna elettorale del dopo
Grazie giudice va io prima di affrontare nel merito la lato domanda che certamente importante
Dico ancora qualcosa rispetto alla questione delle elettorale del rispetto delle leggi elettorali perché oggi
Tra i candidati delle europee c'è solo candidato che può e parlo di tutti i partiti non parlo del prelievo Craxi parti c'è solo un candidato che può rivendicare di aver lottato questi quattro anni per riportarla legalità questo candidato e Mercedes Bresso
E per quanto riguarda le elezioni regionali c'è solo un candidato che può rivendicare in questi quattro anni di aver lottato per riportare la legalità ecco candidatura e i cormorani non c'è in relazione
Non è una questione di presunzione e purtroppo un dato di fatto dico purtroppo perché noi avremmo noi penso di interpretare anche il prestito di Mercedes avremmo
Gradito essere in tanti e credo che se fossimo stati in tanti all'inizio soprattutto della lotta
Magari non avremmo aspettato questi quattro anni saremo riusciti ad incidere maggiormente a tornare al voto però ci siamo riusciti e questo
Entra come elemento positivo né i nostri curriculum politici certamente ma è anche un elemento di chiarezza
Elemento di chiarezza che voglio rivendicare anche perché io ricordo in questa sede nel due mila dieci secondi se non ricordo male con Emma Bonino e Mercedes Bresso lanciavamo
Le candidature di Emma candidata Presidente Lazio e Mercedes candidata Presidente del Piemonte
Emma in Lazio fece scoppiare il caso delle del la presentazione regolare della lista di Forza Italia vi ricorderete che cos'è accaduto e poi i radicali eletti nel Lazio anche dopo la sconfitta
Di Emma Bonino fecero scoppiare il caso Fiorito
In Lombardia facemmo con Marco Cappato
Portare alla luce portammo la luce la questione delle firme false di Formigoni senza riuscire purtroppo a ad arrivare alla conclusione per quel motivo della legislatura di Roberto Formigoni in Piemonte con Mercedes Bresso ce l'abbiamo fatta
E guardate che io non ricordo ma dico davvero nessuno che mi abbia detto nessuno degli esponenti politici di rilievo coi quali ho avuto a che fare che mi abbia detto che ce l'avremmo fatta tutti dicevano
Sì va beh però alla fine in ogni caso
Quelle persone volevano votare per cotta sì va bene però di di attaccate dei cavilli si va be'però intanto in Piemonte queste cose non accadono invece sono accadute bisogna guardare in faccia la realtà c'è qualcuno che le ha denunciate che c'è qualcuno che riporta il Piemonte al voto oggi si torna a votare così
Come nulla fosse accaduto c'è uno scontro politico
Ma magari diverso da quello che c'era prima però
Questa cosa che si torna votarla nell'anticipo per la violazione della legge elettorale non c'è nel dibattito e pure esiste detto devo votare solo perché c'è qualcuno che ha lottato è questo
Ci tengo a sottolineare ci tengo a dire che sono contento di essere qua come accede spesso perché lei ci ha senza di lei sicuramente non ce l'avremmo fatta
Veniamo invece la domanda di Giulio ma io direi con uno slogan in Piemonte deve essere una regione d'Europa non deve sta da una regione della Padania per dirla in modo semplice perché oggi avevo dobbiamo vissuto quattro anni nei quali
Il Piemonte di Roberto Cota anche solo a parole perché poi nei fatti non è nemmeno stato quello e divenuta una regione della Padania i rapporti privilegiati con la Lombardia con il Veneto la macro regione del nord tutte cose
Che sono stati slogan spesso vuoti perché non è nato nemmeno poi un rapporto veramente concreto nei
Fatto insieme a Lombardia Veneto sono solo stati slogan ma anche fosse si fossero avverati sarebbe stato un errore
Politico e strategico molto grande perché il Piemonte deve essere una regione d'Europa
E venendo le questioni e del collegamento con l'Europa io che mi occupo prevalentemente di temi ambientali di agricoltura di territorio di di risorse naturali
Faccio notare che l'Europa spenta gran parte del suo bilancio per la politica agricola comune le cose sono cambiate
Dagli anni Cinquanta quando è nata la pacca ad oggi però continua ad essere la parte di gran lunga dominante del Bilancio noi Radicali abbiamo criticato
Molto spesso la politica agricola comune perché in qualche modo droga andò il mercato con finanziamenti con incentivi
Ha trasformato molto spesso gli agricoltori in burocrati piuttosto che imprenditori veri e propri non c'è dubbio però che in questi ultimi anni vi sono stati dei pezzi di riforma che hanno modificato le cose e oggi
Le Regioni le nazioni in alcune casi ma l'in Italia si è deciso di farlo Regione per per regione esistono programmi di sviluppo rurale che sarebbero
Per spiegarla in prosa semplicemente finanziamenti dati le aziende agricole in cambio di
Azioni virtuose sul Proxy propri territori
Che sono che rappresentano tanti tanti soldi se mettiamo da parte gli aspetti legati alla sanità che fanno
Ed accedessimo potrebbe spiegare molto meglio di quanto
Posso fare io con Gafa non la grandissima maggioranza delle spese regionali il denaro che la Regione spende
Beh la parte dell'agricoltura con fondi che arrivano dall'Europa e arriva non so se al secondo al terzo posto ma rappresenta un pezzo molto importante del denaro che viene investito
Come spesa
Ragioniamo su sette anni noi incominciamo oggi oggi nel senso che si va
Dal due mila quattordici al due mila venti col settennio di programmazione del programma di sviluppo rurale oltre un miliardo arriva in Piemonte sono un miliardo di euro un miliardo e non un milione un miliardo di euro che va alle aziende in cambio di azioni virtuose
Sulle modalità di programmazione di costruzione di quel programma sulle modalità di azione si riesce
A si potrebbe incidere in modo positivo in Regione in stretto collegamento con l'Europa per sfruttare davvero questi finanziamenti per evitare che siano come troppo spesso accade finanziamenti a pioggia senza
Nessun controllo e per riuscire ad avere un effetto positivo sui territori
Dico anche questo e ci si collega anche quei fondi che diceva prima Mercedes perché chi oggi immagina un Piemonte che possa ricostruire il proprio sviluppo del futuro guardando al passato c'è un Piemonte
Dell'industria la manifattura dice una cosa che non accadrà più
Certamente dovrà rimanere l'industria domani ma nella manifattura dovrà rimanere una parte importante non stiamo dicendo che non ci debba più essere però è evidente che esiste tutto un altro settore del quale oggi si parla
Molto che quello della dell'economia verde dell'energia rinnovabili delle filiere delle energie rinnovabili della valorizzazione dei territori del turismo dell'enogastronomia dei prodotti tipici
Che però non ha visto soprattutto in questi quattro anni di Cotta un'azione incisiva perché è lì che potrebbero svilupparsi molti posti di lavoro ci sono studi
Fatti presenti sui territori montani che sono gran parte della nostra Regione rappresentano dagli ottocento mila un milione di ettari i territori montani quindi parliamo di PD di
Dice distese molto molto grandi
Esistere un patrimonio di risorse che può essere sfruttato in senso positivo non distruggendo l'assoluta nel senso positivo producendo energia consentendo a chi vive
In quei territori di avere un minimo reddito per riuscire a rimanere nei territori per evitare di sentire la solita lamentela quando accade il dissesto idrogeologico che il tutto è abbandonato ci sentiamo se un servizio al TG nazionale quando accadono alluvione accaduto ieri nelle Marche potrebbe essere ripetuto tutte le volte in qualsiasi zona d'Italia sentiamo le stesse cose
Ma poi in concreto non si fa nulla Renzi oggi oggi in questi mesi promette
Di attivare delle delle azioni di protezione del territorio dal dissesto idrogeologico vedremo se si concretizzano
Davvero resta il fatto che creare un'economia creare un'economia consentire anche a una economia piccola
Di piccola scala di mantenere delle possibilità di azione di vita in quei territori che oggi sono dimenticati e anche un modo per riuscire a
Salvaguardare quei territori
Io penso che e con questo e concludo così poi ripassiamo la palla un altro aspetto
Di cui del quale si potrebbe trovare un forte collegamento con l'Europa
Nel quale il Piemonte non ha una competitiva contro le Regioni non hanno la competenza diretta ma che credo debbano occuparsene e quello anche dei diritti dei diritti non dico di diritti civili qua ma di diritti umani nel mondo oggi ne stiamo vivendo una stagione
Che credo sia tra le più complesse dal dopoguerra ad oggi perché quello che accade in questo momento in Ucraina
E qualcosa che non può non interessare il Piemonte come dovrebbe interessare ciascun cittadino europeo perché quelle cose che accadono accadono all'interno dei confini europei
Io penso che ci si dovrà occupare anche della Siria anche della Somalia anche dall'Afghanistan e via dicendo ma
Se vogliamo essere
Un po'più campanilista diciamo almeno occupiamocene quando sono dei confini europei e vedo il rischio di ripercorrere strade
Molto pericolose modelle modello quello della ex Jugoslavia nella quale il disinteresse
Europeo di un'Europa che
è un'Europa economica ma non è un'Europa politica che non ha una politica estera comune che non ha una politica di difesa comune
E che parla con il ventidue ventitré e venticinque ventisette voci diverse e che non dice nulla se in tutti non sono d'accordo
è un'Europa che certamente debole e non è adeguata alle esigenze che ci sarebbero proprio oggi in una crisi come quella Ucraina
Che adesso senza fare
Il catastrofista o la Cassandra però a in sede i semi che sono veramente molto pericolose perché
Dal centro dell'Europa quel conflitto potrebbe degenerare aumentare e coinvolgere anche
Gran parte cioè gran parte aumentare
Di chiaro e lo ha detto una detonazione che potrebbe prendere piede si sa che cosa succede adesso ma non si sa dove potrebbe arrivare
Il Piemonte non è che da solo può fare qualcosa ma non c'è dubbio che un'istituzione piemontese che come io ricordo quando c'erano i radicali
In Consiglio regionale sapeva
Guardare fuori dei propri confini sentendo si parte del popolo europeo della della Comunità europea
E non guardando sempre proprio ombelico è un'istituzione che può anche dare un contributo e collaborare non dico alla risoluzione di crisi come quelle ma tenere alta l'attenzione su almeno su quello che accade all'interno dell'Europa quando c'è stata la situazione dell'ex Jugoslavia all'Italia ed Europa sono state
Incapaci di trovare non dico la soluzione di dare un contributo positivo oggi rischiamo con l'Ucraina di ripetere
La stessa strada ed è per questo che io dico Mercedes Bresso che
La mia persona l'intenzione è di adottarla come mio parlamentare
Quando sarà eletta perché essendo orfano di parlamentari radicali
Credo che da qui da questa associazione arriveranno tante sollecitazione so che lei li accetterà però somma dichiaro da adesso che ex che queste quello che accadrà grazie grazie
Nel passare
Nel passare il ripassare il microfono celeste appunto
Faccio subito mia una sollecitazione anche approfittando che di fonte Noce Silvio viale sua questo nella recita
Spesso i radicali ripetono che i diritti conclusioni non sono mai del tutto acquisiti occorre lottare
Appunto per tenerli e l'Europa mi pare che lo dimostri sappiamo per esempio sull'aborto quanto avviene in Spagna quindi un tentativo ritornare indietro e vorremmo anti sapere date come
Quindi la questione delle città se credi ci sono delle polemiche in passato per un vuoto al Parlamento europeo sulla questione no Abbott interruzione di gravidanza dove
Credo che anche l'interno dei parlamentari europei eletti colpiti non c'è stata una visione univoca su questo volevo sapere
Cosa né pensabile adeguato
L'olio approfitto
Delle cose che ha appena detto Igor per a ricordare che
Ciò avverrà gender ultimo pezzetto alla domanda che mi hai fatto prima
Quello che ho fatto finora in Europa oltre alle all'anno in cui sono stata parlamentare europeo di sono orgogliosa perché in un solo anno sono riuscita ad essere relatore apportare a termine convinti grandi difficoltà
Una delle direttive più importanti di tutela dei consumatori quella sulle pratiche commerciali sleali che
Sta andando progressivamente in applicazione che
Rappresenta
Uno degli strumenti più importanti di tutela dei consumatori
Accordo che la Commissaria alla tutela dei consumatori mi disse io praticamente lavora con la sua direttiva genio strumento unico di di lavoro
E quindi lì sono orgogliosa ma sono anche
Molto orgogliosa delle dei quasi sedici anni che ho fatto al Comitato delle Regioni
Che è che è un po'come il Senato delle autonomie di cui si discute di si discute oggi io diversamente da molti sono molto favorevole che ci sia un una seconda Camera che rappresenta il sistema locale regionale perché
Penso che sia importante in un sistema federale Europa è un sistema non ancora per carità federale ma comunque a impianto impianto confederale quanto meno
Complesso e poi che gli Stati sono di Kiefer diversissime dimensioni i grandi Stati che sono al loro interno con Regioni al potere legislativo
Buono vedere rappresentata questa articolazione del loro sistema di di di governo
E il Comitato delle Regioni è un organo consultivo che però potere di adire la Corte di giustizia anzi viene violando il principio di sussidiarietà tutti diciamo che
Non bisogna che l'Europa si occupi di cose di dettaglio noi siamo lì l'organo che può da adesso in poi realmente lo possiamo fare per il passato ma che può
Bloccare una legislazione che essendo che violando le competenze sui piedi sussidiarietà del sistema regionale e locale
Cerca come dire di omogeneizzare troppo le le le politiche politiche dall'avere un impianto unico ma poi devono essere articolate territorialmente
Allora e dentro questo dentro il Comitato delle Regioni di cui io sono stata prima Presidente del Gruppo Socialista poi Presidente primo vicepresidente
Abbiamo per esempio ho lavorato molto sulle sulle questioni
Della dell'allargamento e non ad esempio hanno solo dell'allevamento di un allargamento che
Però
Faccia entrare Paesi nei quali la democrazia locale funzioni perché la democrazia in un Paese esiste solo se esista a livello locale
Perché a livello locale che può nascere e alimentarsi un'opposizione che quindi la la democrazia diventa diventa vera
In un Paese in cui apparentemente le elezioni per il Parlamento nazionale sono regolari e democratiche ma in cui tutto il sistema locale a pochissimi poteri ed è tutto dello stesso colore
Del governo nazionale vuol dire che c'è qualcosa che non va no
In quel Paese sicuramente quindi
Veramente la democrazia locale importante noi lavoriamo a verificare che nel negli allargamenti però ci sia una forte
Politica di decentramento e di garanzia dei sistemi democratici locali
Abbiamo lavorato molto sul l'ingresso della Croazia e sulla riforma che è in atto in Croazia per aumentare i poteri per costruire delle regioni perché hanno solo delle piccole province con pochissimi poteri
Per costruire delle regioni abbiamo tenuto la regionalizzazione in in Grecia
E e abbiamo lavorato molto proprio sui Paesi della ex Jugoslavia particolare sulla Bosnia Erzegovina dove il l'articolazione territoriali democratica territoriale di grandissima complessità a causa della
Complessa storia e complessa situazione etica di quel Paese quindi
è e stiamo lavorando sulla sull'East partnership
è che abbiamo in con l'Ucraina la Bielorussia la Moldavia i tre Paesi del sud Georgia Azerbaigian e Armenia
Anche in quel caso si tratta di Paesi con situazioni interni e molto complesse dove probabilmente se caso ad esempio dei residenti dell'Ucraina se
Ci fosse stata una migliore organizzazione
Territoriale o migliore efficienza rammento
In un Paese dove le differenze erano enormi linguistiche e culturali eccetera storiche
Di appartenenza storica forse non si sarebbe arrivati alla situazione alla situazione attuale e e siamo andati a sostenere l'opposizione in Ucraina quando
Agitava le bandiere del dell'Unione europea anche
Ricordando a tutti che veramente il ruolo che principale è che l'Europa ha svolto è stato quello di garantire la pace ma deve continuare a farlo perché
Da situazione tutt'altro
è tutt'altro che che chi pacificata anche in Europa
E abbiamo anche l'Assemblea con
Ai Paesi del sud del mediterraneo ad esempio in Marocco si stava sviluppando una molto interessante riforma regionale
Dove finalmente per la prima volta in Africa i Presidenti i governatori
Rischiando venatori proprio perché erano nominati dallo Stato i governatori saranno eletti direttamente dai cittadini e quindi si modificherà radicalmente il sistema del potere locale
E abbiamo lavorato con la Tunisia con il primo Governo tunisino che era molto interessante il Governo provvisorio a molti interessanti aveva lavorato a una riforma territoriale regionale molto sul modello del di molti Paesi dell'Unione europea quindi abbiamo lavorato non come dire solo su piccole cose che riguardano le Regioni ma su un impianto generale democrazia e di diritti tutti i territori che
Entrano o che sono candidati all'ingresso o ad altro tipo di rapporto con l'Unione europea
E qui approfitto per dire che io credo che l'Unione europea dovrebbe avere molto più coraggio in questo senso indenne il campo delle relazioni con il territorio e i Paesi vicini
Sia verso sud
Il tema dell'immigrazione e delle
Dei diritti umani non può che essere affrontato in un processo secondo medico sviluppo quindi non possiamo immaginare che entrino nell'Unione europea apre sarebbe ecco coloniale no in Paesi del del Nord Africa ma possiamo immaginare un rapporto di associazione
E soprattutto di supporto a uno sviluppo economico e democratico
Contemporaneamente con spingendo questi Paesi verso
Processi di democratizzazione di riconoscimento dei diritti di
Come dire sui diritti umani e sulle e sui diritti civili c'è un lavoro enorme da fare
Ma dentro società apparentemente bloccate tradizionali le cose stanno cambiando moltissimo e quindi
Il lavoro nome come dire dieci DDT spinta violenta nomadi ma di convincimento comincia a fare
La percezione ad esempio dei diritti delle donne nelle anche in queste società più tradizionali c'è non si sta si sta sviluppando dentro la società spesso la società e migliore diversa dai la dai Governi e così per e ed alle autorità religiose quindi un lavoro capi
L'aria come può essere fatto dal dalle regioni dagli enti locali
I è un lavoro generoso da parte dell'Unione europea di aiuto di supporto al processo di sviluppo comune può anche affrontare
E in mente permetterci di risolvere il problema della gestione dei flussi migratori dei flussi dei rifugiati dei flussi del rifugio e la stessa cosa vale per questi Paesi dell'Est io penso
Che non possiamo anche per ragioni di rapporto con la Russia immaginare di portare d'Europa unità alle frontiere della Russia ma possiamo immaginare con questi Paesi un rapporto di associazione che li tuteli di aiuti
E nello stesso tempo
Costruisco un percorso di crescita e di democratizzazione e vengo alla domanda
Sui diritti all'interno dell'Unione europea
Tutti i Paesi dell'Unione europea hanno ratificato la Carta dei diritti
E
Tutti i diritti di cui stiamo parlando sono lì iscritti in maniera chiara e netta
E quindi alti la sono assolutamente d'accordo che è successa una cosa molto spiacevole con quell'ordine del giorno che molte delle nostre parlamentari
E dei nostri parlamentari un certo numero non hanno votato e quindi non hanno non erano consentita l'approvazione
A volte ci sono anche come dire dei problemi
Formali lei le compagne
Spagnole rispondo oltre
Proprio perché sono oggetto di aggressione nel nei loro diritti sono a volte
Sul piano della forma volto molto radicali vada ad utilizzarlo
Oltre a radicali e alcune delle
Per dei nostri parlamentari insoluto delle nostre parlamentari
Hanno del delle difficoltà hanno avuto delle difficoltà
Io penso però che l'Unione europea debba al di là della della forma debba garantire la sostanza dei dei diritti in Spagna l'aggressione alla legislazione sull'aborto e molto e molto forte
Qui e dire che la Spagna ha fatto un balzo in avanti enorme e adesso sta subendo un po'le il contrario molti nodi una società molto tradizionale che si è trovata portata
Nel ventesimo del ventunesimo secolo rapidamente
Sono diritti da difendere con temporalmente c'è anche come dire un un processo culturale da da da da costruire nella nella società spagnola
La società italiana e il contrario la Società italiana è arretrata dal punto di vista del riconoscimento dei diritti insomma continuiamo ad avere una norma sulle
Sulle coppie di fatto non abbiamo per la fecondazione eterologa vi porto punto
Come al solito a vedere la magistratura che ha preso posso della della politica e questo non va bene trovate quindi noi che effettivamente abbiamo
Il problema di adeguare la nostra legislazione alla legislazione degli altri Paesi europei anche all'indicazione che sono
Su
Quasi tutto molto chiaro e del dell'Unione europea naturalmente siamo di fronte se
A parte la questione dei diritti la tutela dei diritti è obbligatoria perché è stata ratificata da tutti i Paesi la carta è stata ratificata da tutti i Paesi
è altre legislazioni
Chi pendono certamente dagli Stati quindi Unione europea può come dire dare delle indicazioni non può non può imporre ma però è chiaro a tutti che con frontiere totalmente aperto in cui si può totalmente circolare è ridicolo pensare ad esempio di impedire a qualcuno di fare la fecondazione eterologa
La la può andare a fare in un altro Paese dell'Unione europea e quindi
Dobbiamo anche su questo sapere che l'adeguamento è un atto dovuto in particolare è un atto dovuto perché
Obbliga altrimenti consente a chi è più ricco di fare quello che vuole e come al solito atti invece non ha la possibilità di andare un altro Paese di non
Esiti chi non poterlo di non poterlo fare
Certamente anche noi nel PD mai corse sarà eletto lo scoprirò abbiamo ancora molto lavoro di omogeneizzazione da fare delle nostre culture politiche veniamo da questure politiche
Molto molto diverse diciamo ci sono almeno tre filoni un filone postcomunista un filone
Cattolico post un ex democristiano filone laico molto piccola dal palco socialista molto piccolo
Noi siamo pochi ma buoni qua no a qualcun altro non è nel PD cioè no no non sono proprio sola spendono però non siamo non siamo tantissimi
Ma ma essendo buoni e lavoreremo per
Costruirla questo omogeneizzazione per esempio al congresso socialista a cui finalmente abbiamo aderito
Del Partito Socialista Europeo a Roma sono proprio io intervenuta per c'era una mozione sulla sul diritto all'aborto per tutte le donne europee
Proposta dalle compagna spagnole
Che aveva delle formulazioni un po'difficili
Per le le nostre parlamentari cattoliche ma abbiamo trovato una formulazione secondo me è ottima che ha ha tolto a scuole asperità ma che ha consentito di votarla tutti insieme anche anche tutto il nostro partito quindi anche qui
Spesso bisogna avere come dire la comprensione delle anche dei delle delle posizioni degli altri per portarli però supposizioni che siano di garanzia dei diritti magari a volte
Invece di scrivere delle cose troppo estremiste le scriviamo in un modo più morbido ma importante che poi si si portino avanti e si faccia ecco io credo che in quello che ho imparato con le danno
Nascendo radicale ero molto radicale anche
Nel negli atteggiamenti proprio imparato con l'età e che
Importante e ottenere il risultato e questo vale anche per
Le cose che ci mancano in questo Paese dobbiamo tenere del dei risultati concreti e rapidamente
Così come Renzi che io non ho votato quindi non sono faccio propaganda
Che però apprezzo devo dire sono contenta che vedo che sta facendo molte cose così come ha chiuso la questione dell'adesione al Partito socialista europeo che che si trascinava da anni
Mi auguro che chiuda anche la questione di una normativa sulle coppie di fatto
Cominciamo con fare una normativa
Che sia accettabile per tutti ma che ci sia no e poi la forte da miglioreremo però io mi auguro che
Che voglia
Fin passate le elezioni
Aprire questo capitolo e chiuderlo no e chiudono su una norma condivisibile che condivisi dall'intera società mettono che pare evidente che la Società italiana matura
E assolutamente matura no
Tutti i sondaggi ce lo dicono e quindi
Mi auguro che lo voglia fare
Mantenga la parola anche su questo
Non arrivava parola
Presenti nulla
Secondo abbiamo tentato a tutta la parte sull'agricoltura
Avente
Ben lontana dopo magari la seconda battuta rigoroso sulla città le cose fatte alle cose da fare
In Regione
Si ride ripartendo un po'da quello che ha detto Mercedes la la questione laicità
In quest'ultimo Consiglio regionale guardiamo quello che è successo adesso e è rimasta certamente ai margini ci sono erano pochissimi gli esponenti che potevano vantare un approccio laico la politica
Pochissime nessuno magari ho pochissime centrodestra pochissime anche nel centrosinistra eppure
E
Lo vado dicendo in questi in questi giorni la queste delle città non è solo la questione diritti civili libertà di scelta e proprio un approccio alla politica laico è il contrario di fondamentalista il contrario di approcci biologico
Vuol dire somma mettersi di fronte i problemi senza dogmi senza tabù provare a trovare delle soluzioni quindi uno può avere un approccio laico anche sulle politiche agricole con le politiche del lavoro con le politiche economiche e via dicendo
Ed è un percorso lunghissimo da fare perché noi tendiamo
A noi dico italiani ma poi forse non solo gli italiani conosco chi italiane tendiamo a dividerci un po'con cori da stadio gli uni contro gli altri senza guardare il merito delle questioni
Rimanendo molto sullo superficie gridando dissi che dando dei notai occorre quella economica ed ecco che ecco direi che Grillo è la parola contraria l'antitesi
Vero della parola laica
Venendo ai temi più classici invece della città dei diritti
Vedendo quello che è successo in questi quattro anni io parto da una delle primissime dichiarazioni che Roberto Cota illegalmente letto fece nel due mila e dieci dicendo che le scatole di Arre un quattro otto sei sarebbero rimaste chiuse nei cassetti
No io credo in questo caso bisogna dare atto a Silvio viale che qui davanti a me di non chinare mai la testa non l'aveva fatta con ministri
Figuriamoci con Presidente con il presidente Cota
E quelle cassetto quelle quelle scatole non solo sono rimaste chiuse nei cassetti metti Monte ampliato di molto la l'utilizzo dell'AREU quattro otto sei che non è che sia un bene di per sé e semplicemente una opportunità di scelta
Delle donne che si trovino di fronte una gravidanza indesiderata che possono scegliere le che devono possono scegliere se interrompere la gravidanza con l'aborto classico chirurgico pure con l'aborto farmacologico un passo in avanti che non ci vede affatto
All'avanguardia ma magari come ultima carrozza di un treno europeo che europeo o mondiale
Diciamo del mondo occidentale che
è andato molto avanti che ci vede gli ultimi che però ci vede
Fare quel passo avanti e grazie all'azione nostra di viale in particolare ma diciamo dei radicali dei laici
Quella opportunità e divenuta opportunità per tutte le donne italiane dove più dove meno perché ci sono ampie sacche di difficoltà anche rispetto all'applicazione
Della centonovantaquattro ma per fare un paragone con quello che diceva Mercedes prima sull'unione di fatto i radicali in Parlamento votarono contro la centonovantaquattro perché la ritenevano tronco una mediazione troppo mediazione un compromesso
A al ribasso eppure evidentemente quella legge è stato un passo in avanti che ha aperto la strada per la legalizzazione dell'aborto in Italia e quindi a conti fatti ed è stato qualcosa di positivo e oggi sulle unioni civili si potrebbe percorrere
Una strada analoga non è chiaro che diremmo
Che vorremmo il matrimonio omosessuale vorremmo la possibilità di scegliere per una copia o sessuale analogamente a quello che fanno il complotto Pietro sessuali le stesse possibilità di contrattualistica diciamo
Però è chiaro che se non si arrivasse a quello ma Rivas ma una mediazione sarebbe comunque un passo in avanti ma tornando alla cosa dell'aborto oggi noi abbiamo nel mirino la questione degli obiettori
Perché l'ha presa degli obiettori è una questione che da una parte legittima perché ciascuno ha il diritto di obiettare se lo ritiene in coscienza
Per se stesso di farlo dall'altra parte però lo dobbiamo assolutamente garantire un servizio che per legge deve essere garantito da e per questo che il ventidue maggio diamo notizia
Qui che l'anniversario dell'approvazione della legge centonovantaquattro applicheremo l'accesso civico accesso civico è anche questa è una cosa recente che consente cittadini di incidere di andare a verificare che cosa accade
Nell'amministrazione l'applicazione delle leggi fare con accesso per l'accesso civico nei confronti dei direttori delle ASL per verificare l'elenco dei medici che obiettano che non obiettano e medici ginecologi ovviamente
Per avere un quadro
Regionale che credo che darà un Mou quadro interessante per vedere anche quali sono le differenze territoriali e qual è il numero
Di obiettori che spesso come ci dice viale obiettano magari anche semplicemente per
Per ridurre il i il carico di lavoro che si troverebbero che si troverebbero davanti ma poi vogliamo andare avanti stiamo immaginando la possibilità di presentare
In Regione una legge per la
L'istituzione del testamento biologico né l'abbiamo fatto con le delibere di iniziativa popolare inc a Torino
Sull'onda del caso Welby del caso Englaro devono accolto in un attimo con le fila i tavoli come mai
Ricordavo
Migliaia di firme che abbiamo portato con Mina Welby con Beppino Englaro in comune costringendo il Comune che era assolutamente riluttante a discutere del tema proprio perché nel centrosinistra priva un dibattito e uno sconto però costringendoli al voto
Quella divenuto una realtà e oggi
I cittadini torinesi possono consegnare il proprio testamento biologico e sono centinaia e centinaia quelli che lo hanno fatto che
Mensilmente continuano a farlo perché non provare a farlo in ragione poi ultima
Evocazione ma possono essercene tante un'iniziativa che stiamo portando avanti proprio adesso che quella della legalizzazione della cannabis terapeutica per fini terapeutici anche questo
Sembra un po'l'RV quattro otto sei cioè non è che il Piemonte o oppure noi stessi stiamo facendo una proposta di grande innovazione anzi
Ci sono molti Stati negli Stati Uniti che lo hanno legalizzata e gli Stati Uniti che sono stati lo Stato proibizionista per eccellenza fino a pochi anni fa di sono stati europei
Che l'anno legalizzata e di sono regioni italiane dove si inizia a
A costruire dighe anni che possano consentire la produzione la coltivazione la produzione e la commercializzazione a fini terapeutici farmaceutici
Della cannabis
Stiamo raccogliendo firme perché il Comune di Torino all'avanguardia possa applica non non solo fare dei proclami come siamo riusciti a fargli fare dal punto vista politico con mozioni e ordini del giorno dove
Il voto si dà magari più facilmente ma nel concreto
Fare un progetto dove all'interno del Comune si coltivi si produca e si utilizzi esclusivamente per fini terapeutici ma occorre magari anche inserirlo all'interno di un piano regionale che potremmo portare all'interno dell'Aula di Palazzo lascaris ma come abbia fatto solo tre evocazione da buttare sul tavolo ma per dire che il tema dei diritti civili di libertà e della libertà di scelta di ciascuno
è un tema che certamente centrale e che purtroppo invece per gran parte della politica italiana continua a essere marginale ma così non è per noi per questo che lo mettiamo sempre non al centro ma insomma è uno dei nostri pilastri dazione continuerà ad esserlo
Nel futuro dentro o fuori dal palazzo
Piazze i GOT allora iniziamo con domande brevi interventi dal pubblico prima cioè Rocco Izzo che se vuole accomodarsi nel cui
Alla sedia
Ruota poi c'è il Silvio viale
Latitanza fuori
No
Rocco o con Rizzo
Grazie buongiorno volevo fare una breve domanda alla candidata Bresso che saluto in questo momento allora
L'Europa
è una realtà che esiste da molto tempo però è una testa non ancora formata concordo in corso di formazione
è una è un'entità capace di imporre sanzioni di imporre
Codificare anche in campo ad esempio agronomico bloccando ad esempio l'attività di molte piccole
Imprese agricole ma io non era questa la domanda che volevo fare
L'assoluta mancanza di una politica fiscale comune economica comune è vero che ne
Nell'ambito della Comunità europea esistono economie con delle risorse interne completamente differenti uno dall'altro
Però la domanda che mi ha fatto un signore mentre distribuiva volantini ma
Se siamo una comunità per quale ragione la ditta che produce in Italia trasferisce la sua aziende
In Ungheria non so io mia Romania che fa parte della Comunità europea e come mai va a fare sede legale a Londra perché le tasse sono diverse eletto certo che sono diverse le tasse ma allora che razza di comunitari queste
Allora la mia domanda è
In che direzione vuole andare o sì ci si può ci si può proporre
Alla Comunità Europea di andare verso né quarta sezione che impedisca
A queste grosse aziende di spostare
Attività produttive come sta avvenendo adesso va pesata spostare dell'attività produttive in Francia in questo periodo è molto più conveniente che non è vero che qua in Italia
Non parlo della Romania e
La sede legale di una società lei di averne in Inghilterra piuttosto che averla in in Slovenia ma anche la Slovenia a vedo questo significa togliere
Dei posti di lavoro io in Italia a favore di
Un altro posto che non dico che sia sbagliato però siamo molto penalizzate volevo sapere cosa ne pensassero
La premessa grazie una domanda senza
Alla
Facciamo
Oppure raccogliamo un po'di spunti poi va bene allora Silvio
A
Silvio viale possidenti Comitato nazionale di rete italiani nonché consigliere comunale a Torino nel PD
Giusto due
Notare aprirà lo smalto dopo accoglienza dicendo che voglio rubare la risposta adesso ma
Problematica gli hanno
Non è
Né tanto
In più il costo del lavoro che ogni diverso dagli altri Paesi un premio di produttività che si è neppure nel privato e sementi sufficiente
Quindi abbiamo decisamente l'incapacità esse concorrenti con altri Paesi questo vale all'esterno dallo e strutture appalti poi è chiaro che
Non basta costringere a rimanere bisogna creare le condizioni per cui
Ci possa libanesi processo sviluppo
Economico ci sono settori che hanno
Vantaggi alti svantaggi però mi pare che molte volte ghetto
Certe richieste in cui traspaiono anche il criterio co sono legislativo omaggio e quindi da
Una contestazione su questi temi scoppio c'è il frantoiano lato vi faccio in continuazione ci fa anche
Presso eccetera e ad gente malafede molti alti in buona fede però il momento di giorno questo
Ah proprio
Come per l'opposto quel brutto di conservatorismo in questo Paese coinvolge tutti è oggi quando mezzi ha detto
Che
Sindacato ok per la prima volta verranno messi on line e resi pubblici i bilanci e sindacato
Fare qualche cosa è passato inosservato le varie righe ma chiaramente un'evoluzione
Credo che gli altri Paesi utile tante cose ad esibirsi bilance sindacali sono pubblici
Ci sono gran parte di altri Paesi questo Paese in cui probabilmente così da queste mi deve dire non è così però io mi sono iscritto a due sindacati
Di è che non è proprio così l'ho detto questo che
Mi è sembrato soli doverlo dire perché siamo reduci da stazione anche tesa quel giorno qui a Torino per quanto riguardava di quanti atti omaggio invece voglio affronta un attimo le battute sono sul discorso
La laicità ed è perché io credo che come Radicali dobbiamo sempre di più essere
Quindi l'ottanta all'interno del PD l'intero dicono assolta sull'azione del centro sinistra la sinistra che anche sui temi laici a un passo
Poi
Passo avanti
Rispetto a quello che un po'al di là di questo Paese che su questi temi e abbastanza fermo c'è una volta che qualcosa è stato acquistato si siede
E non si cura più dell'applicazione prevalgono poi le questioni locali per cui agente accentuata quattro sulla bella da buona o cattiva legge ha dei difetti
Ma tutti lo ammettono perché a forza di ripeterlo riuscito anche a farlo capire
A molti dei Congressi nazionali sempre di più per punti non è soltanto quello è il modo con cui la politica ha dimenticato
Di occuparsi
Per la centonovantaquattro questo un po'in tutte le Regioni per cui
Fallito anche però che la Regione ti insieme l'Emilia Romagna
E la Liguria un po'la Toscana è adesso un po'la Puglia ma dopo che più sulla dovuto sei accettò da quattro è così data avanzata
E la Regione che ha avuto i tutti i quattro anni costa decisamente ostile contrario e molto prima un centrodestra con Gjika eccetera e dove ovviamente
Contano altre cose ricorso su questo tema sull'accentuata qualche modo particolare ma anche sulla fecondazione assistita sotto in Asia questi temi una cosa che
Dico la sento cioè
Io non credo
E non voglio che aveva in sé con la magia avvengano sulle mie posizioni
è possibile che un giorno per l'anno
Io mi accontento queste impossibili questa discussione non sia bloccata e non ci lei non si è sia avvenuto una un tabù convento al confronto
Ecco perché
Alcune dichiarazioni di questi giorni dell'arma di ad esempio che considerata che anni fa alte all'epoca dei del referendum sulla
Sulla terrazza assistenza aveva subito detto le posizioni classiche tipo Roccella
In questi giorni lei ci ha detto alligna nicchie che hanno altre andata fase contrazione io non sono per l'aborto però capisco che si può essere chi ne ha bisogno cioè posizioni molto di cui distinguere posizioni personali Lotito non faresti mai
Quello che gli insegnanti che nel mondo
Dovrebbe esserci da quello che invece è una necessità è una
Impedisce una posizione Daytona offerto una possibilità in più in determinate situazioni ed è quello che realtà succede un po'dappertutto in tutto il mondo insomma ecco a quello che io credo che quindi oggi nel PD Manti
Manchi ma però noto stato molto avanti questa cosa è questa che ed è sempre mancata è questa
Capacità di accettare la contraddizione la discussione non chiuderla ma lascia che sia Società ad andare avanti e a determinare quelle che sono le leggi e le cose
E ne approfitto anche se non è propria domanda ma
è un messaggio visto che
Per cedesse in
In Europa l'ultimo otto gol è stato mezza autogol di dare vita a quello sull'aborto è un po'la situazione spagnola dove
Tutti ormai fanno a gara direi non si torni indietro in Spagna ma nessuno conosce come astrazione spagnola perché ormai si parla per slogan si parla per cose ma non se ne va la Spagna in un Paese in cui in tre regioni l'aborto si faceva
Ed è no Andalusia al
Catalogna Barcellona il resto e la Spagna non si faccia una volta talmente con molta difficoltà come
Indipendenti negli Stati Uniti in alcune regioni mantenuti gli acquistati non c'è oggi nel convento in pochissimi disponibile a farlo
Dopodiché c'è una migrazione molto forte in Spagna non a caso quella poi sfruttati da italiani quando salito articolata assistita c'è una forte mediazione del di portoghesi quando era dettato oggi al contrario dalla Spagna Vanni Portogallo e
Perché tutto funzionava perché non c'era una legge c'è una situazione che non vietava è stato già poteva fare una legge una legge anche di chi ha posto paletti
E su una legge non bella non chiara che ha avuto alcune cose positive del patto di settimane altre cose è successo che poi chiavi vinto l'appalto e dopo I partito l'attacco ponendo una legge quello che non ha mai successo prima
Non ha citato è una legge molto più restrittiva che non è ancora passata
Che è una proposta di un pezzo della coalizione del centrodestra nemmeno condivise da tutti
Che probabilmente non passa in Parlamento perché l'opinione pubblica e decisamente contraria e stragrande maggioranza e quindi è stato un po'un autogol questo ma quello che oggi qui temo
è questa reazione tutti italiana del prenderà Spagna come non si tale quasi dovendoci sempre la contrapposizione e mai la volontà di invece andare a vedere ecco perché
Sulla Dettori mi tocca perché l'idea da sempre di
Anagrafe pubblica degli obiettori poi il Piemonte ed Regione che ha più ginecologi
Perché come perché il più ginecologi il trecentoquarantanove possiamo secondo il due mila undici cambiano un po'consenta antisemiti in Italia igienico già autorizzati a fare avvolti sono cinque mila
Mai stati di più se il mio mito più alto otto mila e sette perché la legge è stata patto predecessore ginecologi ospedalieri
E vado alla Regione già aveva su cose che dico di tante tutti riguardo come fosse stato dato
Trecentoquarantanove non è impossibile sapere quanti sono è ovvio che io
Peraltro sono responsabile so esattamente degli ottantatré ginecologi tanta se adesso del Sant'Anna
Ci sono e non sono obiettori o di fatto la leggo l'altro giorno e domanda Cameristi interna e sosto PT molti ginecologi esatta che non saprei da alcuni colleghi hanno Dettori e altri no che normale così in tanti che alcuni fanno lavori più volte non sono tantissimi
La polemica povera su questo morte sorto data di questa donna
Dovete aeroporto se non c'entra proprio niente ma questo
Devo dirlo sicuramente qua ha fatto leggere come Martini c'è un ginecologo obiettore
Ma si rientri dico non c'è nessun ginecologo non obiettore e non siamo nel Lazio di Storace
O delle miglia più cattolica quella DCT dei limiti eccetera o del vento siamo in Piemonte dove io non ne ho mai fatto una tragedia perché essendo Sant'Anna
Che era che copre il quaranta per cento e a volte del Piemonte dove entro diciotto cattivi garantiamo sento
Dacci viene lei ma anche volentieri perché andarlo a fare il proprio sotto casa col rischio di tempi carte di famiglia della porta accanto non piace a nessuno
Chiudo per dire come su questi temi la cosa più importante ecco perché credo che il PD possa il PD ma
Conto è un po'quello che in realtà dizione della sinistra su questi temi che e molto forte in termini di Spalato ideologiche e poi temi concreti di informazione di lavorarci mentre chi non ha mai
Non ha mai non ha mai lavorato ce ne sono
Io oggi non posso dire tranquillamente ma è una specie che ha fatto l'assessore Conte dopo che smessi fa assessore e Miani ha militato con lei un po'di dibattito sezione di Rifondazione in giro
Mi sa dire ho capito di più adesso perché di fatto pesare affacciata da quanto fosse a posto e non ci fosse bisogno di occuparsene
Perché poi gran parte gli operatori sono di sinistra eccetera ecco ora dico questo
Collega il Piemonte e collega
L'ultima cosa che mi permetto di dire
è lo dico così perché
Per quel poco che può servire anche l'aspetto pubblico oggi dal Davide Bono
All'interno abbia annunciato che non fa più di costi
Un ricorso curioso conto liste che non hanno accolto firme quando della sostanza anche lui si presenta senza raccogliere firme quindi graditi se titolato poi a
Ad altro che fare
Ed è chiaro che però
Luigi si presenta come il paladino dai capitata spara Enza restituire piemontese il Piemonte piemontese cittadini dove del genere ed alta lo oggi in Consiglio in udito candidato alle regionali
Che in qualche modo perché ha sostenuto tecnica
Si è battuto per la trasparenza l'età è grazie al quale si va a votare paradossalmente onde Davide Bono ma I Comboni
In un po'di perché fece L'Espresso ovviamente semplicemente perché
Tempo fa abbiamo deciso come radicali piemontesi che poi coinvolge dagli altri di seguire sin dall'inizio il ricorso che toglie di fatto quando lo ricordo
Messaggi generali erano tutti quanti contrari ma positiva per diffidenza per questioni parrocchia per tante questioni io chiedo fu il FUS fu una scelta giusta all'epoca
E credo quindi sia una certa correttissima oggi con questa riunione città per quel poco che possiamo fare adesso molto tanto molti gli piaceva molto di più
Sostenere Igor
Qui il Piemonte e Mercedes nel nord-ovest
Come messaggio anche a quel pochi radicali possono ancora contare valori così poco
Per quanto riguarda il radicale eccetera in Liguria e in Lombardia a votare il PTA votare Mercedes Bresso pur sapendo
Che la posizione ufficiale apicali di non partecipare alle votazioni ma da sempre essendo io un po'statutarie rese da già dichiarati per questo invito a votare serve spesso
Alle europee e i componenti in Piemonte a Torino grazie
Allora ci sono pratica Cipriani
Ci sono altri interventi dal pubblico
Ho visto
Laddove interi Nino l'ultima
Va bene l'oggetto
Così rumore Rispoli entrambi giustamente l'ho la parola a braccio lo scorso
Allora piccolo solo commento sul sulle cose che diceva viale
Io penso che bisognerà se necessario e dove necessario affrontare anche la questione di
Concorsi riservati ginecologiche dichiarino di non essere direttore perché dove ce n'è bisogno
Non si capisce perché io devo assumere persone in modo generico se ho bisogno di svolge una certa funzione questo facciamo parte di quelle riforme della pubblica amministrazione
Che ogni tanto bisognerebbe fare perché ti trovi per non citare un caso controverso noti trovi ad avere bisogno di un l'ingegnere agronomo
E non è che puoi prendere un laureato in legge devi poter fare un semplice con concluso per prendere quella figura lì invece molto spesso nella pubblica amministrazione
Ciò non ci viene consentito per il principio che poi devono poter ruotare però le competenze ci vogliono e anche la disponibilità
A svolgerle le funzioni che devono essere svolte serio assumono infermiera che poi non vuole fare certe cose non la summa
Punto no
Da nel profilo ha richiesto per la persona si dice siccome qui non abbiamo nessuno disponibile
A a fare l'aborto chiediamo un ginecologo che non sia obiettore di coscienza nemica vietati e credo che questo potrebbe essere come dire una proposta concretamente da fare per risolvere
Uno del dei problemi io penso poiché come tutte le leggi una qualche manutenzione vada fatta anche nonché alle centonovanta
Molto più importante da affrontare
Solo parzialmente purtroppo a livello regionale e la questione del fine vita sulla quale viva Dio quella legge si è persa
Nel
Nei meandri del Parlamento e quindi le le incredibili proposte Roccella mi sembra essere finite nel dimenticatoio però intanto non abbiamo nulla e quindi continuiamo in una situazione assolutamente nove
Non possibile allora
Fermo restando che di nuovo se si vuole ottenere qualcosa forse non si può ottenere tutto io penso che non siamo ancora
In grado di normare l'eutanasia ma penso che siamo in grado di normare la libera scelta delle persone quindi legge scelte rispetto a fine vita delle persone delle persone coscienti questo dovremmo essere in grado
E dovremmo esserci essere in grado anche a livello nazionale si può fare qualcosa ma è più come dire di animazione a livello regionale una norma nazionale io credo sia urgente sia urgente
Proprio la la vicenda di Eluana cinici ha dimostrato come sia assolutamente assolutamente urgente avere avere una una buona notte su questo
Io penso che si possa anche fare qualcosa dal Parlamento europeo anche se siamo sempre
Diciamo un po'a cavallo fra le il suggerimento che che non può essere un ordine ma anche si può ragionare
Studiando bene la carta dei dei diritti
Perché a me sembra che uno dei diritti fondamentali della persona umana su tutto il diritto a una buona morte questo non non non può
Non può esserci non non può non esserci quindi penso che ci si possa approvare diciamo a a richiamare al dovere di di assicurare alcuni diritti fondamentali compreso quello del del fine vita quindici lavoreremo
Vengo alla domanda molto più complessa sull'omogeneizzazione fiscale
Ma intanto dobbiamo dire che noi italiani abbiamo molto sfruttato il fatto di avere costi del lavoro e anche normative
Così Galilei fiscali normative più
Pesenti ambientali più lasche eccetera in passato non lo sviluppo economico italiano e la competizione anche forte che abbiamo
Che abbiamo fatto da concorrenza fatta che abbiamo fatto ai prodotti francesi tedeschi inglesi eccetera budget ce la dobbiamo ricordare il nostro sviluppo è stato consentito dal fatto di far parte del mercato comune ed essendo
Più poveri e quindi con costi meno bassi di un po'di tutto e anche meno attenzione non per nulla il nostro territorio è stato trattato così e non
Per anche nel senso del del interramento dei rifiuti industriali sotto le aziende quindi l'abbiamo usato molti in passato e questo
Come dire in qualche modo una nemesi storica ma
Io non credo che si possa immaginare di arrivare a un'omogeneizzazione fiscale compresi danni anche se fossimo una uno Stato federale compiuto e non lo siamo ancora c'è il processo
De per arrivare a un ASM modello almeno
Di
Di di Como di tipo confederale quindi a un Europa delle delle nazioni no come come come diceva come diceva dello
Però che sia con un
Una forte componente confederale vere ma anche in quel caso ma anche se fosse una federazione a tutti gli effetti
Le differenze fiscali esisterebbero esistono in Svizzera addirittura la concorrenza fiscale la fanno fra comuni
Esistono negli Stati Uniti non non conosco nessuno Stato federale
In cui IMI anche non federale perché in Francia si fanno si fanno la concorrenza sulla sulla
Tassa sulle imprese fra Regioni fra città fra fra de parte ma quindi
Credo che
Però proprio perché questo è una concorrenza molto negativa che poi si
Sposta il paziente che vengono si trasferiscono solo
Perché hanno delle facilitazioni e quindi come hanno aperto richiudono quando trovano qualcos'altro io non sono aziende sane che portano sviluppo e occupazione veramente quindi
Su questo qualcosa si può fare diciamo nello stabilire delle delle regole comuni
E ad esempio il fatto che non si possono usare fondi europei per attrarre aziende di altri Paesi questo è uno dei punti un po'sgradevoli cioè noi finanziamo la Polonia o la Romania perché si sviluppino loro si sviluppano non facendo crescere aziende proprie ma attraendo attraverso
Contributi indiretti aziende dal resto d'Europa su questo
Si può
E sul dumping sociale si può
Non solo all'interno dell'Unione europea ma anche all'esterno cioè
Non può accettare che la la concorrenza fatta attraverso un da da Paesi che non garantiscono diritti minimi e i lavoratori che non garantiscono diritti sociali minime lavoratori
Questo
Fa parte ad esempio delle delle regole sui trattati di libero scambio che idee che dovrebbero essere inserite una delle battaglie socialiste e quella di
Inserire nel Trattato di libero scambio con gli Stati Uniti oltre a bloccare norme demenziali no per cui le imprese possono applicare all'interno del Paese le proprie norme nazionali che che non ha senso
C'è anche un'impresa americana viene qui applica le norme America che viene qui applicare norme i europea e italiana assolutamente assolutamente però la normativa sul dumping sociale fa proprio parte di questo e cioè che dentro
Di accordi vengano anche inserite questi questi divieti si può quindi lavorare diciamo a evitare gli eccessi le eletti franche POR
Via come quella no di quello che che prende i soldi mi hai terra per portarmi via un'azienda
Sconcerto certo certo certo certo certo no no ma
Beh questo fa parte avete visto che peraltro ciò che sta succedendo e che progressivamente molte aziende che avevano split stato tutte le cose la sede in un posto alla della produzione naturalmente in un altro stanno rendendosi conto che poi non è così efficiente
Perché la realtà che il costo del lavoro è oramai incide molto poco e poi
Se possiamo dirlo ciò che incide sono visto statura spropositati stipendi degli alti dirigenti più che
Perché lindi incidenza del costo del lavoro produttivo vero e proprio sul prodotto oramai è piccolissima e quindi
Non è vero
è è anche vero che
Lo stare in un mercato allargato come quello di Unione europea obbliga tutti affrontare il problema di non
Di di contenere
I costi sulle sul sulla produzione la fiscalità sulla produzione sul lavoro e e sull'impresa
La fiscalità dobbiamo imparare a trasferirla su materie prime ad esempio riducendo lo spreco di risorse
E anche a trasferirla direttamente sulle persone il nome sulla sul costo del lavoro e sul costo dell'impresa quindi sui patrimoni
E sui redditi e nove direttamente perché i redditi sono redditi di cittadine del Paese ma invece il il costo del lavoro tutte tutto il sistema contributivo va probabilmente come abbia fatto peraltro sulla sanità nonché l'abbiamo fiscalizzati e quindi non incide più in modo diretto proviamo
Le ho fatto l'IRAP che in qualche modo
Per una parte no e invece no cioè bisogna ridurre bisogna sapere che
L'attività imprenditoriale l'attivi e il lavoro vanno defiscalizzati al massimo perché son quelli che devono essere competitivi mentre si si deve caricare poi sull'uso delle della ricchezza quando quando lo abusi quand'investi non te la tasso ma quando la usi ovviamente per la tassa sul punto
Uno deve vivere in questo nel paese dove vive spendere lì non è che può andare da un'altra parte se non eccezionalmente a spendere quindi io credo che delle regole comuni ce le possiamo dare proprio per evitare questo
Andata e ritorno delle aziende che non fa bene neanche le aziende
Posso dire una cosa io abbiamo pubblicato non l'ho scritto io quell'articoli un piccolo libro sul sull'Unione europea che doveva servire tardi di corsi che avevamo fatto
Insieme all'Istituto Gramsci sogno europeo e Vittorio Valli a ha scritto un bel saggio dentro
Ve ne farò avere una copia ma
Qualcuna forse anche in vendita
Ha scritto un bel saggio dove
E dimostra qual è la la realtà italiana che che noi non dobbiamo mai dimenticare l'Italia eh
Cresciuta fra il cinquantuno è il settantatré lì è tutto per stazioni decennali
Dal settore fino al settantatré
è cresciuto il PIL a ritmo del sei per cento ma di investimenti a ritmo del sei per cento
Nel decennio successivo dopo la prima crisi energetica
Il bilancio ora ho avuto un buon tasso di crescita ma di investimenti ha incominciato a crollare sono scesi a tu per cento e quindi il PIL decennio dopo è ovviamente diminuito
Allora il problema nostro è che dal settantatré non abbiamo più un ritmo consistente
Di Investimenti e in particolare non abbiamo
Perché avevamo incorporato il progresso tecnologico degli altri in quei vent'anni e dopo noi non abbiamo praticamente più contribuito al progresso tecnologico dell'Europa
Investiamo poco e ricerca pochi innovazione pochissimo in trasferimento tecnologico
E e e questo e questo pesa moltissimo su molto più
Del costo del lavoro della fiscalità sulle aziende questo è il vero problema ed Italia oramai non solo divisa in due fra nord e sud ma è divisa in due fra
Impresa è
Dinamiche in ok che spendono in ricerca innovazione che sono competitive a livello mondiale che ce la fanno benissimo che quelle che hanno riportato
L'Italia ad avere un saldo attivo della bilancia di pagamenti anche della bilancia commerciale e una parte di imprese che vivono di espedienti ciò che non hanno fatto innovazione
Megabit
Le colpe sono tante nel senso che è un Paese che ha pensato punto per una parte sola perché abbiamo fior di imprenditori anche fior di lavoratori no ma anche
è c'è un pezzo del Paese che comprende anche i cittadini non solo l'impresa non sono i sindacati comprendenti i cittadini che pensa che si possa vivere di sussidi che sia se
Per tutta colpa di qualcun altro che lavorare un opzionale anche lo stipendio si devono si deve ricevere mano invece il lavoro non necessariamente si debba produrre no
E e il Paese veramente diviso in due guardate quelli che votano Grillo sono quelli che pensano che in realtà qualcun altro glielo debba fornire il lavoro
Cioè io dico sempre i giovani le risorse dove ci sono i fondi europei ci sono anche per mettersi in proprio
Ma bisogna primo studiare
Va bene secondo
Pensare di lavorare non chiedere allo Stato lo Stato non ha ceduto uno mi chiede un posto di lavoro ma io non ce l'ho io posso mettere a disposizione
Delle risorse per aiutarla a crearsi hanno un lavoro
Ma vanno non posso o o un'impresa crearlo e quindi ad anni a Roma non può contare un perché per molti posto al pubblico no e nei lavoratori dipendenti pubblici
è vera Garzi io penso che sia giusto affrontare il tema della produttività nel settore pubblico perché non è possibile che quelli che io
Pago
Io pago di più quelli che non lavorano allora guadagnano molto di più quelli che ha quando scade l'ora se ne vanno antiche
Se ne vanno che sono sempre malati che lunedì ma sono malati ma anche il venerdì no che lavora solo tre giorni in quei tre giorni si possono non fanno niente ce ne tanti di questo tipo
Mentre invece c'è fiordi dipendenti bravi che lavorano che fanno gli straordinari anche se non non diedi poi pagare e quelli di riparti pochissimo no perché
Più lavora nemmeno sono pagati per il turista ordinari neanche più si possono dare
Ed è vero che non è possibile fare delle valutazioni serie perché se tu provi a non dare qualcosa a qualcuno succederà apocalissi invece noi cioè
Io come ho detto semplicemente diciamo che
Noi diamo al premio di produzione al quaranta per cento cioè scegliete il quaranta per cento milioni no ma a quel punto bisogna Scelli Alice abile a fare un vero sistema di valutazione servizi dai
Votazione importo uguale a tutti non serve a niente no io dico non voglio entrare io per carità di Dio e dire chi chi ha lavorato no però mi costruito un sistema di valutazione
Che non premi tutti mi preme solo il quaranta per cento che non ci sia un sessanta per cento il peggiore che non prende no ecco allora
Queste queste sono le cose allora questo è un paese che come dire della rialzare la schiena ha ragione Chiamparino bisogna ridare dignità al Piemonte rialzare la schiena sapere che le le intelligenze ce l'abbiamo
E che dobbiamo scegliere fra
Sì siamo braccia o se siamo teste no l'Italia può essere teste quindi crescere
In avanti verso l'alto oppure può scegliere di essere bracci allora bisogna sapere che saremo pagati poco
Sempre meno perché nella competizione sul basso costo del lavoro e all'infinito verso il basso oramai no ancora per un po'affinché vivaddio ci sarà un po'di
Rivolte tale anche in Cina sulle condizioni di vita spaventose e succederà
Però non possiamo
Ecco non possiamo contare sul fatto che che siano gli altri a fare il lavoro che dobbiamo fare noi no quello di
Anche difendere i diritti io sono molto cioè sindacati devono anche tornare a a difendere i diritti di quelli che lavorano abbiamo solo come dire genericamente di tutti ecco anche il sindacato ha bisogno di una riforma sicuramente
Giusto benissimo mettere on line i bilanci no ma anche per capire che cosa
Anche lì anche tra i sindacalisti sono quelli bravi quelli che
Che forse dovrebbero tornare a lavorare
Anche i permessi sindacali un'osservazione
Infatti questa sera
Malgrado
Non non tante cose si potrebbero fare però essere riformisti vuol dire farlo
Cioè non si tagliano teste non siamo Robespierre no io sono a laica e appunto non sono una Robespierre mai mai su niente neanche sull'ambiente che la mia passione non somma è stata una Robespierre
Però sono anche per per il rigore cioè io vorrei solo che questo Paese
Rialzarsi e la schiena se la può fare ma ce la può fare se la smette di pensare che qualcosa avvenga da un'altra parte c'è non c'è un luogo da cui può venire la nostra rinascita viene solo solo da noi
E io penso che che ce la potremmo fare perché
Perché siamo anche anche bravi guardati Point
I nostri che vanno all'estero sono apprezzatissimi perché perché non sono attualmente i migliori quelli che
Non trovando qui l'apposita di essere ben remunerati vanno a lavorare fuori e sono molto molto apprezzati e bravi quindi vuol dire che italiani bravi ci sono chiediamoli fuori insomma
Affidare ai due popoli
Sono
Allora
Andare fuori
Bene
Allora chiaro che il Paese sia in grado di Invitalia tornare cioè gli obblighi e le condizioni perché è evidente che se non viene offre no
Però hanno molta voglia di tornare quindi si è appena le condizioni ci sono tornano perché comunque grossi vive
Troppo umanitario
Finale due battute finale proprio rapidissime collegandomi le ultime cose che ha detto Mercedes
Io credo che un punto fondamentale sarebbe quello che la politica riuscisse a dare l'esempio di
Una capacità di valutare bene le persone che mette non solo dal punto di vista di chi si candida di chi viene eletto ma anche soprattutto da chi dal punto di vista di chi viene nominato dalla politica perché
è solo in Piemonte abbiamo oltre cinquecento persone nominate dalla politica dal Consiglio dalla Giunta in ruoli chiave molto importanti a volte anche molto ben remunerati
E è oggi la scelta è fatta in base
Soprattutto alle appartenenze politiche le appartenenze partitiche spesso all'appartenenza e di questo quella corrente partitica le competenze sono messe
Di fianco quindi credo che sarebbe
Un buon esempio dopo un doveroso esempio da parte della politica
Fare quello che si dice da una vita cioè la scelta meritocratica la scelta in base alle competenze del per questo che per dire una delle proposte che faremo che abbiamo già fatto da fuori dal palazzo ma fossimo dentro faremo certamente
E quell'ad esempio sulla sanità di esternalizzare le nomine dei direttori per andare a selezionare non chi nomina ma nell'ambito di chi si candida quali sono quelli che hanno i requisiti minimi per poter ricoprire il ruolo importante a cui vengono chiamate in questo senso
Sono contento che Chiamparino al quale avevo presentato la proposta la subito fatta propria e la inserita all'interno del programma perché se noi riusciamo
Come istituzioni a mostrare che c'è una differenza un salto di qualità un nuovi Nietzsche cominci Chiamparino io credo che divenga anche più facile andare poi da dipende i pubblici e via dicendo a chiedere loro di lavorare di più di farlo meglio e poi inserire anche quegli aspetti di premialità che sono assolutamente centrali
E ad oggi sembra poi proibitivo inserire
Il che non vuol dire che se la politica dando il buon esempio allora questo vuol dire che diventi pubblici posso far cosa voglio tutt'altro però credo che sia fondamentale per la politica che ha dato tanti cattivi esempi
Inizierà da me qualcuno buona sulla sanità esternalizza alle nomine e poi pubblicizzare al massimo i curriculum di chi si candida a ricoprire ruoli importanti faccio un esempio Finpiemonte che gestisce Paul cordone cadde la borsa della della nostra Regione
Sapere che chi va a ricoprire il ruolo di Presidente di esponente del di nominato nel dei costi di amministrazione Potì in Piemonte è una
Una piramide la holding contante società quindi ci sono tante persone che vengono nominati in quegli ambiti sapere prima delle nomine a chi si candida che competenze acconsente anche cittadini di avere una verifica un controllo sulla qualità
Delle nomine della politica
Per chiudere l'ultima battuta rispetto sempre a questioni legate diritti civili si ricordava prima Mercedes prima ricordava gli aspetti legati alla testamento biologico la necessità che vi sia una legge nazionale e alla fortuna tra virgolette fortunati nostra capacità di aver impedito che è una legge sciagurata folle
Fosse approvata dal Parlamento noi proprio perché e ci piace lancia la palla avanti
Abbiamo raccolto con oltre sessanta mila firme un progetto di legge per la legalizzazione del testamento biologico ed è l'eutanasia de messa in campo visto che in Europa esistono Paesi che l'hanno legalizzata e Lido sta succedendo la catastrofe come
Come come viene definito ma anzi si dava la possibilità di scelta ai cittadini di porre fine anche la propria esistenza quando non la ritengono più degna di essere vissuta
Quelle firme se
Ho depositato in Parlamento la cosa che sottolineo la diciamo sempre un po'perché colpetto fuori ci piace a dire questa cosa qua e e a Torino abbiamo raccolto il maggior numero di firme
Io non credo che sia solo una questione di impegno nostro ma che
E ci sia una sensibilità particolare
Di un'area della della del nostro Paese che è qui che ha fatto sì che di quelle sessanta mila sei mila sia stata raccolta Dorina Provincia e e di questo va tenuto conto perché credo che sia un altro esempio di come
Anche in questo caso lei ci ha detto tutti i cittadini e le comunità
Di cittadini sia un po'più avanti della classe politica che li rappresenta
In tutto questo e finisco io ogni volta che quando lo slogan che ho scelto la svolta radicale
Mi ritrovo ma non solo perché sono radicale
Mi convinco segreto sono contento di poter mi votare no no che il penso che sia centrato perché al di là della questione radicali occorre davvero per questo Paese una svolta radicale
Una svolta radicale occorre per l'Italia occorre per il Piemonte e mi permetto di dire occorre certamente anche per il Partito Democratico che non è adeguato ai cambiamenti e alle necessità che abbiamo davanti anche se
Ribadisco sono contento di avere l'occasione di essere candidato nel particolari democratico regionale
Ed è per questo che ringrazio
Davide Chiariglione Fabrizio Morri per questa opportunità
Volevo solo ricordare che la situazione di qualcos'Ceroni che ha promosso la raccolta firme sottopose ci sottomesse legale
Sta battendo in Parlamento perché vengano discusse anche tutte le altre proposte di registi popolare che come voi dicevate mai ma
Sopite nei cassetti per cui ecco ricordiamo anche questo
Ricordo anche che Mercedes Bresso dico Bonizzi ricoverata sostiene
Doglianze fuori da queste stanze ma in strada sia a piazza Bengasi mercato di piazza Bengasi martedì finivate di sei maggio al mattino
Per sapere poco gli orari precisi i quesiti
Gracci adesso a esso punto it
E Igor Boni punto it
Conto di informazioni da dare una mano in questa difficile campagna elettorale grazie a tutti