03MAG2014
rubriche

Cinema & cinema: "Locke" di Steven Knight

RUBRICA | di Gianfranco Cercone RADIO - 00:00. Durata: 4 min 30 sec

Player
Puntata di "Cinema & cinema: "Locke" di Steven Knight" di sabato 3 maggio 2014 condotta da Gianfranco Cercone .

Tra gli argomenti discussi: Cattolicesimo, Cinema, Cultura, Donna, Famiglia, Film, Religione, Societa'.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 4 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Un saluto agli ascoltatori di Radio Radicale
Un uomo si è cacciato in un guaio terribile aveva una moglie e due figli che trovavano aveva un incarico professionale prestigioso e nel giro di una notte rischia di perdere tutto questo
Beninteso non ha commesso un crimine per il suo è stato un errore occasionale forse accidentale circoscritto
Eppure quel modesto errore genera una catena di conseguenze che appunto rischiano di travolgere tutta la sua vita
Ma gli dice la moglie quell'errore
Anche sì appunto muova occasionale divide nientemeno che il bene dal male ed è dimostra di condividere tale punto di vista ma di cosa si è trattato lui è un ingegnere edile
E nel giorno dell'inaugurazione di un nuovo cantiere lontano da casa
Più fonico mezzo ubriaco si è lasciato sedurre da una donna più matura sola forse dice adattata
Sarebbe stato solo il tradimento di una notte se la donna non fosse rimasta incinta e non avesse deciso di portare a termine la sua gravidanza
Sette mesi dopo dunque prematuramente l'uomo apprende che la donna si ritrova sulla a partorire in ospedale a Londra
Ed egli si sente moralmente obbligato a raggiungerla ma così deve abbandonare un nuovo cantiere proprio nel giorno in cui sta per raggiungere un carico enorme di calcestruzzo e per tale abbandono sarà licenziato dalla ditta per cui lavorava da dieci anni
L'incidente che ho descritto occorre al protagonista del film inglese loc diretto da Steven Knight e interpretato da un attore bravissimo il famoso come Tom Pardi
Si tratta di un film notevole è singolare
Singolare perché il racconto non consiste che nella traversata notturna in autostrada dell'uomo diretto verso l'ospedale di Londra mente fronteggia telefoni mille contrattempi del lavoro al cantiere che egli non abbandona malgrado il licenziamento
Il dolore della moglie a cui ora e si è sentito in dovere di confessare il tradimento l'angoscia dei figli i malesseri dell'amante nevrotica che sta per affrontare un parto davvero complicato
Il tema è notevole se non altro perché malgrado questa eccezionali limitazione drammaturgica mantiene costantemente vivo l'interesse dello spettatore
Un po'perché forse istintivo immedesimarsi chi si trova nei guai e deve sbrogliare un impiccio dopo l'altro
Un po'perché del protagonista sia ammirai rigore morale e la forza di carattere virtù che nel film diciamo non sono Magni documenti mantengono proporzioni umane
Ma la reazione dell'uomo alla propria sventura merita qualche altra considerazione
Ciò che nella vita e soltanto forse di un prodotto del caso in un racconto acquista necessariamente un senso e l'ora viene da chiedersi perché la donna partorisce proprio in un giorno fondamentale per la vita professionale dell'uomo
E perché nella sua notte infernale un ostacolo si sovrappone all'altro ebbene perché l'uomo è caduto
Per il destino si fa espressione il risonanza della condanna morale della sua caduta
E infatti la pazienza del protagonista non è quella di Giobbe
Innocente messo alla prova da Dio
E per questo vittima di disgrazie e la pazienza di chi è consapevole della propria cultura e tenta come può meglio che può di porvi rimedio pur sapendo che la salvezza non dipende soltanto dalle proprie forze ma dalla grazia di Dio che infatti egli prega
Certo potrà sembrare sproporzionata la colpa rispetto alla nazione in cui egli precipita ma ecco i nostri progenitori non furono forse scacciati al paradiso terrestre soltanto per il morso di una mila
E il paradiso terrestre il paradiso perduto che balena alla mente del protagonista mente affrontata solo sull'autostrada la sua terribile notte
è una serata con tutta la famiglia di unità davanti al televisore per assistere a una partita di football mangiando un o dopo
Insomma si tratta di un film attraversato da una tensione religiosa
E con una eccezionale tenuta drammaturgica
L'occhio di estive night
Un saluto da Gianfranco Cercone